.1. Sacerdotesse di Avalon Presenta. Il Tempio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ".1. Sacerdotesse di Avalon Presenta. Il Tempio"

Transcript

1 come

2

3 .1. Sacerdotesse di Avalon Presenta Il Tempio Il Tempio è il nuovo giornale trimestrale redatto a cura degli utenti del forum "Sacerdotesse di Avalon", con lo scopo di informare e valorizzare la cultura pagana in Italia. Creato dagli sforzi degli utenti del forum, la rivista presenta sezioni chiave nella quale è possibile trovare informazioni che spaziano dalla Cristalloterapia ai Pantheon, dalle pratiche divinatorie alle tradizioni che il mondo pagano presenta in tutte le sue sfaccettature. La rivista vuole essere un mezzo di spunto per coinvolgere, informare e dare chiarimenti a chiunque voglia approcciarsi alla cultura Pagana, alla Stregoneria e alla Wicca, senza però avere fini di lucro: gli utenti condividono liberamente la loro conoscenza, favorendo così il dialogo e lo scambio di idee, grazie ad articoli inediti scritti proprio dai nostri utenti. Per questo la diffusione del giornale avviene per via telematica e il suo download è gratuito. Ricordiamo però, che tutto il materiale è coperto da licenza Creative Commons e pertanto i suoi contenuti non possono essere riprodotti senza autorizzazione su altri siti e/o diffusi tramite qualsiasi altro mezzo senza autorizzazione. La rivista Trimestrale "Il tempio" non si pone come legge univoca sui suoi contenuti, infatti è possibile contattate gli autori degli articoli tramite il forum, grazie ad un messaggio privato o sul gruppo di Facebook "sacerdotesse di Avalon". Ringraziamo per la collaborazione in questo numero: Skayler, Lolindir, Liulybutterfli, Lastralunata, Selama La Strega, Marzio de li Trabucchi, LunaEgizia e Chiccaherbana. Per eventuali consigli e/o critiche, contattateci tramite Il gruppo di Facebook "Sacerdotesse di Avalon"

4 .2. Indice * Il mondo delle Streghe: Il gatto nero e la magia SelamaLaStrega.3,4, 5, 6. * Notizie dal Mondo : I medici inglesi: l'omeopatia è stregoneria Skayler 7. * Feste : Sabba di Lughnasadh.Skayler 8, 9. Luna Piena Luglio..Skayler..10,-11. Luna Piena Agosto..Skayler.12,-13,14. Luna Piena Settembre.Skayler 15, 16. *Cristalloterapia : Giada. Lunaegizia.17,-18. Turchese.Lunaegizia 19, 20. * Erbologia: Anice Chiccaherbana 21,-22. Erba medica...chiccaherbana 23,24,-25,26. * Un approfondimento pantheistico: Diana-Artemide.LaStraLunata. 27-,28. Apollo.Lolindir * Metodi divinatori : Koeboer Divination.. Skayler 30,31. Tarocchi. Lolindir 32,33,34. Rune Skayler.35,-36. * Arte e poesia: Inno a Iside.LiulyButterfly.37. Closing song - Celtic Goddess.LiulyButterfly.37. Inno a Minerva vincitore contest poesia..marzio de li Trabucchi 37. Immagini Pagane..Lunaegizia 37. * Recensione di un libro: Adiantum, la strega contadina...lastralunata.38. * Feste e sagre in giro per l'italia: Celtica 2010.LaStraLunata..39.

5 .3. Il Gatto e La magia SIMBOLOGIA DEL GATTO Da tempi antichissimi il gatto è l animale preferito di una strega; nell immaginario collettivo, infatti, non esiste strega che non abbia o non si accompagni a questo animale, fedele compagno e complice in qualche modo di ogni sua operazione magica. In Gran Bretagna, i gatti al servizio delle streghe vennero spesso esibiti come prove durante i processi del XVII Secolo, finendo per attirare il sospetto su tutte quelle persone amanti del gatto e della sua compagnia. Questo discorso rientra in una antica credenza/superstizione che da sempre ha riservato agli animali diversi ruoli, soprattutto nei miti pagani e nelle pratiche religiose; in tal senso è ancora oggi visibile, visionando gli antichi testi e le antiche iconografie, una antica dottrina cristiana che vede l ombra di Satana in ogni stretto legame con un animale. Gli amanti dei gatti erano e sono, in qualche modo, largamente esposti ai primi sospetti proprio a causa delle antiche superstizioni sui felini, già non meno di quattromila anni fa considerati sacri e quindi oggetto di riti religiosi. In Egitto erano famose le feste che si svolgevano nella città di Baubastis in onore di Bast, la Dea gatto; ma l affetto che legava gli egiziani a questi felini andava oltre un ipotetico legame spirituale, i gatti erano infatti usati per proteggere i granai dai roditori e chi ne uccideva uno era addirittura passibile di morte, come accadde storicamente ad un soldato romano che venne linciato dalla folla proprio per questo delitto. Non era comunque solo l Egitto il paese che attribuiva grande venerazione e rispetto al gatto, i Romani pensavano che il felino incarnasse la Dea Diana, nell Europa del nord erano i gatti a trainare il cocchio di Freyja, la Dea dell amore e della bellezza. Con l avvento del Cristianesimo e con le successive lotte per estirpare le sette e le filosofie considerate di stampo eretico, ha anche inizio la demonizzazione del gatto; i Catari, ad esempio, vennero accusati di adorare il diavolo sotto forma di gatto, così come un gatto fu il protagonista di uno dei primi processi della Santa Inquisizione, quello tenutosi contro Elizabeth Francio, in Inghilterra, nel Sempre un gatto fu protagonista, nel 1618, di un altro processo intentato contro Margaret e Philippa Flower, entrambe alla fine condannate alla forca. COSA RAPPRESENTA Poichè i suoi occhi sono mutevoli,rappresenta il potere variabile del sole,la luna crescente e calante e lo splendore della notte. Se è nero,è lunare,simbolo di morte;in Egitto era sacro a Seth,essendo lunare,può venire associato anche a Iside e Bast,la luna;rappresenta le donne gravide poichè la luna fa crescere il seme nel loro grembo.e' attributo di Freya,il cui carro era trainato da gatti. CURIOSITA' FELINE Inutile negarlo: nell'immaginario collettivo da sempre la gattara è una donna. E anche se gli esempi maschili di amore per i gatti sono innumerevoli, la figura del gatto accomunato alla donna è sempre vivo. Le teorie in proposito sono innumerevoli, e ognuna trova ferventi assertori quanto appassionati denigratori. Gli esteti, per esempio, cercano ragioni fondamentalmente "fisiche": sia gatto che donna sanno essere dolci, avere movenze aggraziate ed eleganti e al contempo, all'occorrenza, saper sfoderare gli artigli. A riprova di questo hanno il trucco che le antiche Egizie applicavano agli occhi (trucco che poi è stato usato dalle donne nel corso dei millenni fino a oggi): sottili linee di kajal che rendevano i loro occhi simili a quelli dei gatti. Poco importa che le antiche Egizie usassero questo accorgimento sia per motivi di salute (il kajal era un medicamento che preveniva le infezioni agli occhi) che per fini estetici. I moralisti del medioevo accomunavano gatti e donne in senso negativo: entrambi incostanti, infedeli e assai poco affidabili (secondo loro).

6 .4. Gli psicologi sostengono che le donne vedano nei gatti una proiezione dei bambini. In fondo un gatto adulto è grande grossomodo quanto un neonato, emette un verso simile al vagito, ha testa e occhi grandi che fanno tenerezza, lo si può tenere in braccio e cullare, dorme molto e quando gioca è buffo e divertente. Ma una gatta è anche molto prolifica, mamma gatta si prende cura dei propri piccoli e li difende strenuamente. Per questo è stata considerata in passato simbolo di fertilità e per questo, secondo gli antropologi, le donne si rivedono in lei. E poi i gatti amano la comodità del focolare, regno incontrastato, secondo gli storici, delle donne. I più moderni cultori del new age affermano che le donne vedano nel gatto un'incarnazione dei loro ideali: creature capaci di amare e di stabilire forti legami, ma allo stesso tempo forti, libere e indipendenti, che non temono di esternare i propri sentimenti e non hanno bisogno di un capo. La scrittrice Colette diceva che donne e gatti si somigliano perché "entrambi possono essere costretti a fare solo ciò che vogliono fare". E poi ci sono quelle che amano i gatti senza chiedersi perché... IL GATTO NEI SOGNI La simbologia del gatto è piuttosto variegata e trova nelle varie tradizioni accezioni slegate, almeno apparentemente. L'origine del termine è ignota. Si ritrova il suono base più o meno in tutte gli idiomi (franc chat, spagn cato, ingl cat, lat cattus, gr. kattos (recente) e nelle lingue di derivazione celto-germanica stessa cosa) ma probabilmente sono stati persi i collegamenti più antichi. Iniziando dall'occidente (in oriente il gatto è anche parecchio importante) troviamo che in Egitto il gatto era animale sacro e, impersonificato dalla dea Basthet o Bastet svolge il ruolo di protettrice degli uomini. Nelle opere d'arte la si vede spesso armata di qualche lama e nell'atto di tagliare la testa del serpente Apophis, collegabile al drago. Apophis cerca di far ribaltare il barcone che serve per attraversare il mondo di sotto e Bastet da una mano a tenerlo buono. In questo troviamo dei collegamenti con l'iniziazione (la fossa dei coccodrilli) e l'opera al nero dell'alchimia. Nella tradizione popolare, che ha mantenuto qualcosa anche del simbolismo egizio, il gatto è collegato alla chiaroveggenza... è quindi l'occhio buono sempre puntato nei mondi altri, un ottimo collegamento per chi opera in vari modi, nonchè sentinella che segnala il serpente o il coccodrillo mentre si attraversa la fossa. Questo ha fatto di lui soprattutto un guardiano... sempre nella tradizione popolare tenere un gatto in casa assicura contro i troll che di notte vengono a rubare il respiro ai bambini... il gatto, a differenza nostra, li vede e li combatte (chi ha gatti sa che ogni tanto lottano col niente... spesso per gioco, ma a volte sembra proprio facciano sul serio). Il gatto che compare nei sogni esprime la stessa ambivalenza che anche nella realtà possiamo cogliere. E' un animale bello ed elegante, armonioso nei movimenti, con una grazia sensuale e morbida, con uno sguardo profondo e misterioso, ma distaccato ed indipendente, molto poco influenzato dalla vicinanza umana, repentino nei cambiamenti, negli scatti, con una ferocia istintiva da animale selvatico. E' dolce ed affettuoso, ma non si può costringerlo a fare ciò che non vuole. Fin dall'antico Egitto ha un ruolo fondamentale come animale domestico e sacro. La Dea Bastet, raffigurata con la testa di gatto, era protettrice dell'umanità, i gatti sacri nei tempi venivano onorati ed osservati dai sacerdoti in ogni loro movimento e desiderio, segnali interpretati a scopo di predizione, mentre l'uccisione di un gatto poteva portare alla pena capitale. In ogni epoca e cultura il gatto ha colpito l'immaginario collettivo e, dalla sacralità e dal mistero, è facile giungere all'aspetto ombroso e negativo in cui assume una connotazione demoniaca, ecco allora l'animale del diavolo e della strega, portatore di malefici ed incantesimi: può uccidere le donne, succhiare la vita dei neonati, catalizzare tutte le energie negative, portare sfortuna e malocchio.

7 .5. Il gatto nei sogni esprime, anche nell'uomo, l'aspetto femminile (anima), la sensualità e la sessualità, l'amonia, la grazia legata al corpo ed di suoi bisogni, e può essere simbolo della necessità per il sognatore di ridefinire i suoi spazi vitali, il contatto con il corpo e le sue pulsioni. Si pensi a come il gatto si preoccupa della sua comodità e della soddisfazione di quanto gli è necessario: mangiare, dormire tanto, giocare, coccolarsi e strusciarsi, fare sesso, ma come gatto che dormesi ritagli gli spazi per fare solo ciò che gli aggrada, e come sappia delimitare e difendere il suo "territorio". Spesso rappresenta aspetti istintuali inconsci che stanno giungendo alla coscienza, e che ottemperano al bisogno di dare più spazio alle pulsioni vitali e all'espressione di queste. E' facile vedere nel gatto femmina l'istinto materno, la dedizione e il calore, il senso di sacrificio, ma altrettanto facile è vederlo "sfoderare gli artigli", mostrare la sua aggressività, giocare, saltare e muoversi, cacciare, passare dalla dolcezza alla crudeltà. Nella sua gamma di comportamenti a volte estremamente contrastanti, il gatto esprime l'accettazione ed il gusto per la vita vissuta con pienezza, e porta nei nostri sogni il bisogno di mostrare ciò che siamo, il nostro bisogno del "piacere", e lo slancio vitale e coraggioso che ci permette di non farci abbattere dalle difficoltà, e di assaporare ogni novità. Sono in molti oggi a credere che i gatti neri siano portatori di sfortuna in particolare se queste bestiole hanno l'insana idea di attraversare la strada a chi la sta percorrendo. Questa stupida superstizione, che in Inghilterra ha valenza opposta,trova in realtà le sue radici nella storia dell'uomo che ha visto proprio il gatto nero protagonista, compagno amato e odiato. Negli anni che hanno visto il massimo splendore della civiltà egizia il gatto (myou) era venerato come animale sacro (ufficialmente il gatto Abissino)prima di essere dall'uomo addomesticato.in particolare il gatto nero era associato alla dea Baset, raffigurata appunto con corpo di donna e testa di gatto e rappresentante la vita, la fecondità e la maturità. Inoltre il gatto era sacro al Sole e a Osiride mentre la sua controparte femminile era sacra alla Luna e a Iside Nel Libro dei Morti invece è chiamato Matou e combatte il serpente Apophis che simboleggia il male e non a caso il gatto era ritenuto nemico di questi rettili. Tra i reperti dei musei della storia egizia possiamo trovare accanto a una mummia e un sarcofago numerosi gatti neri imbalsamati e mummificati.quando infatti un gatto veniva a mancare di morte naturale in una casa,la famiglia lo piangeva come un vero e proprio membro e gli venivano riservati tutti gli onori funebri fornendogli topi mummificati per rifocillarsi nel viaggio per l'al di là. Uccidere un gatto accidentalmente o intenzionalmente era un reato da pagare con il massimo della pena. Dall'Egitto il gatto fu "esportato" fino ai paesi arabi dove riuscì ad affiancare l'animale fino ad allora venerato: il cavallo; non a caso il gatto di Maometto,Muezza,è il primo gatto della storia con nove vite.

8 .6. In India invece il gatto è associato alla dea Sasti: una divinità dalle sembianze feline simboleggiante anch'essa la fertilità e la maternità. Anche le civiltà Etrusca e Romana apprezzavano il gatto già per la sua utilità nella caccia ai topi portatori di malattie. Nella civiltà Greca troviamo invece un completo disinteresse per i gatti che venivano sostituiti dalle donnole per quanto riguarda il ruolo di scacciatopi. La prima donna, la ribelle Lilith, di cui abbiamo già parlato, scelse per compagno il gatto in quanto rappresentante delle ombre. Il gatto era associato nelle varie civiltà e culti alla figura femminile e alle caratteristiche di cui essa è l'emblema. Non accaso più tardi fu ritenuto il compagno delle streghe se non l'animale in cui queste erano solite trasformarsi. Il gatto come la donna è eleganza,mistero,intuitività,istintività,irrazionalità e capacità di persuasione,carisma. Il gatto è stato nella storia venerato e perseguitato proprio come la donna che è sata sottomessa per un'insita paura dell'uomo per tutto ciò che non conosce o che non può possedere e minaccia il suo ruolo e la sua posizione. Il gatto ha anche una valenza onirica di rilievo che lo vede ancora una volta associato alla figura femminile. Il gatto è infatti la rappresentazione della natura felina e sensuale e compare nei sogni quando la donna sente il bisogno di prendere coscienza delle componenti più profonde della propria natura ed entra in conflitto con esse. Nel caso dell'uomo esso rappresenta la voglia di dare spazio alle componenti femminili o la ricerca di esse in una donna o a seconda dei casi le figure dell'altro sesso che nella vita del soggetto hanno un particolare ruolo. Nei sogni il gatto accudito o portato a passeggio simboleggia armonia tra il sognatore e il suo lato femminile, gatti scacciati o in cattive condizioni repressione della femminilità; maltrattati sensi di colpa, traumi e aggressività verso se stessi. Secondo il senso comune sognare gatti simboleggerebbe la presenza di persone false attorno al sognatore. Ma torniamo al gatto protagonista della storia... C'è stato un periodo buio per questa bestiola soprattutto se l suo manto era di color nero. In Europa, in un arco di tempo che va all'incirca dal 1000 al 1700, milioni di gatti sono stati barbaramente uccisi.con la bolla di papa Innocenzo l'inquisizione decise di estirpare tutto ciò che faceva riferimento ai culti pagani così insieme alle presunte streghe(oltre che a uomini,vecchi e bambini)furono torturati e uccisi un numero indescrivibile di gatti in quanto considerati animali demoniaci e fedeli aiutanti delle streghe.in realtà essi, come abbiamo già visto precedentemente, avevano la colpa di essere stati per lungo tempo oggetto di culto di ritualità pagane e quindi automaticamente nemici della fede cristiana. Oltre alla scarsa igiene, la persecuzione di questi animali è da considerare nelle cause che portarono il dilagare di pestilenze nei tempi successivi in Europa dovute all'aumentato numero della popolazione dei topi. Successivamente studi medici durante l'ottocento sancirono che il povero gatto non era portatore di malattie trasmissibili all'uomo e da lì le specie più pregiate furono oggetto di vanto nei salotti signorili. Il gatto nero ha attratto non sol la fantasia di numerose leggende popolari ma anche di celebri scrittori come Baudelaire, Poe, Duchaussoy, Petrarca e De Montaigne. Secondo alcune teorie oggi si ritiene che il gatto possegga poteri magici e psichici: sembra infatti che questi animali abbiano la capacità di avvertire presenze ma, lasciando da parte il paranormale,è dimostrato che l'accarezzare un gatto scarichi la persona di tensioni nervose e negatività. Selma LaStrega

9 .7. I medici inglesi: l'omeopatia è stregoneria Presa di posizione più che decisa di alcuni esponenti della British Medical Association: «Via i fondi del Servizio Sanitario Nazionale agli ospedali che la offrono» MILANO - «Non chiamatela omeopatia, ma "stregoneria, perché non ha basi scientifiche che possano confermare la validità dei suoi rimedi». Non si sono preoccupati di essere diplomatici gli esponenti della «British Medical Association» (Bma ) nella mozione presentata durante la conferenza annuale dei giovani medici e nella quale hanno denunciato l uso della medicina alternativa, spiegando che il servizio sanitario inglese (NHS) non dovrebbe sperperare i soldi dei contribuenti, visto che tale pratica non avrebbe alcun merito terapeutico. Per la verità, non è la prima volta che la BMA si dimostra scettica nei confronti dell omeopatia, ma questa volta ha messo in campo un voto a schiacciante maggioranza a supporto del divieto, a cui ha fatto seguito anche la proposta di evitare i collocamenti dei tirocinanti negli ospedali in cui vengono insegnati i principi dell omeopatia, visto che «non sono di alcuna utilità e fanno solo perdere del tempo». ALLOCAZIONE DELLE RISORSE - Insomma, una guerra senza esclusione di colpi. «L omeopatia è stregoneria ha tuonato dal pulpito della conferenza dei giovani medici il dottor Tom Dolphin, vice presidente della BMA ed è un autentica vergogna che a Londra, incastonato fra il National Hospital for Neurology e il Great Ormond Street, vi sia un National Hospital for Homeopathy, pagato dal servizio sanitario». E a sostegno dell accusa, ecco snocciolati i dati relativi al danno che sarebbe perpetrato all NHS (il servizio sanitario inglese), il quale dicono ancora gli agguerriti dottori inglesi - ogni anno sperpererebbe 4 milioni di sterline di soldi pubblici per curare 54mila pazienti nei quattro ospedali omeopatici riconosciuti di Londra, Glasgow, Bristol e Liverpool, mentre il quinto centro di Tunbridge Wells, nel Kent, è stato costretto a chiudere l anno scorso, visto che sono stati tagliati i finanziamenti. «Sarebbe meglio che il Servizio Sanitario Nazionale concentrasse gli sforzi sui trattamenti che portano dei benefici reali ha spiegato nella stessa conferenza il presidente del comitato dei giovani medici scozzesi, Gordon Lehany e non già su rimedi che finora non hanno alcuna valenza scientifica. Chi vuole curarsi con l omeopatia, è libero di farlo, ma pagando di tasca propria». Appoggiata anche dal presidente della BMA, il dottor Hamish Meldrum, la mozione verrà presentata all intera associazione nel corso della conferenza plenaria del mese prossimo e, se approvata, diventerà una linea-guida ufficiale. LA REAZIONE - Ma i sostenitori dell omeopatia non ci stanno. Per loro questo tipo di medicina (nata nel XVIII secolo dagli studi del medico tedesco Samuel Hahnemann e basata sulla teoria secondo la quale il rimedio per una determinata malattia è dato dalla sostanza che, in una persona sana, induce sintomi simili a quelli osservati nella malata) funziona eccome, a dispetto delle opinioni contrarie degli scienziati, e anche se i rimedi omeopatici sono considerati semplici placebo, sono comunque adottati da migliaia di persone e non hanno alcun effetto collaterale, a differenza invece dei farmaci tradizionali. «L omeopatia aiuta migliaia di persone che non trovano giovamento dalla medicina tradizionale ha spiegato al Daily Telegraph Crystal Summer, amministratore delegato della British Homeopathic Association (Bha) ma questo non significa che vogliamo sostituirci alle cure convenzionali. Ecco perché sono convinta che prima di tagliare i fondi destinati all omeopatia bisognerebbe pensare alla soddisfazione del pubblico e considerare che essa ha comunque già un posto nella medicina». Simona Marchetti

10 .8. Lughnasad. 30 Luglio - 1 Agosto. DIVINITA':Cerere, Demetra,la Madre del grano ERBE: Tutte le erbe dei cerali sacri PIETRE: occhio di tigre, topazio giallo, opale, citrino E' la festa del primo raccolto, che apre il periodo in cui si mietono i cereali e si comincia a raccogliere la frutta che si conserverà perl l'inverno. Lugh, il dio del Sole al quale è dedicata questa festa, nelle saghe irlandesi era un capo dei Tuatha Danann, il" Popolo della dea Dana", che svelava agli uomini, come un eroe fondatore, le tecniche per arare, seminare, e raccogliere il grano. In questo giorno si festeggia l' Antica Madre che donava i frutti del suo grembo e che sacrificava il suo consorte e figlio, il dio dell' anno, che sarebbe morto per poi risorgere in primavera. E' un momenti di riflessione importante sulla ruota delle stagioni: insegna l'importanza dell' equilibrio non solo nella natura ma anche nella vita personale. Infatti tutto ciò che è vivo nasce, cresce, conosce il declino e si avvia verso la morte, per poi tornare a nascere completando cosi il grande ciclo universale che perpetua la vita. La morte è solamente un passaggio, un momento della trasformazione continua che è l'esistenza: il grano mietuto diventa pane, che verrà mangiato ed entrerà a fare parte del nostro sangue, nutrendoci e sostenendoci. In molte parti d' Europa ma in particolare in Germania, vi era un rito antichissimo chiamato" dell'ultimo covone": i mietitori tagliavano un grosso ciuffo di spighe, che lasciavano sul campo e vestivano da donna, dandogli il nome di Madre del Grano o Madre del Raccolto. Tutti gli abitanti della zona danzavano attorno a questo covone, che era poi lasciato sul campo come offerta e ringraziamento dalla Madre Terra. In Gallia con un mazzo di steli, ai quali erano state tolte le spighe, venivano confezionate bamboline di paglia chiamate "le figlie del grano" che venivano conservate tutto l'anno come talismani. Anche in occasione di Lughnasadh in Scozia, Irlanda e in altri paesi celtici, si dava fuoco a una ruota, che simboleggiava il sole, e la si lasciava rotolare giù da un pendio, interpretando il suo tragitto.

11 .9. Festeggiare Lughnasadh Sulla altare, ricoperto da una tovaglia con un disegno di frutta, si pongono spighe di grano e di orzo, pannocchie, cestini di frutta e verdura che verranno poi consumati durante il pranzo rituale. assieme al pane con semi di papavero, che simboleggiano la fertilità e la rinascita. Questo pane dovrebbe essere tradizionalmente confezionato con il grano proveniente dal primo covone mietuto, ma al giorno d'oggi è ovviamente molto difficile raccogliere da un campo un grosso mazzo di spighe, liberarne i chicchi e macinarli con una macina di pietra e quindi confezionare il pane. Comunque non è impossibile. Con un fascio di spighe si confezionano corone, legate con nastri versi che simboleggiano la rinascita, e si pongono sull' altare, dove saranno benedette e quindi appese dietro la porta come un talismano, che propizia la fertilità e la prosperità economica. Anche le pannocchie vengono legate in mazzetti di tre, e benedette, conservate come simbolo di abbondanza. Le candele sono gialle come il grano mietuto e i piattini delle offerte conterranno chicchi di grano e di orzo, monete di rame, pezzi di pirite, piccole pepite d'oro e miele. La caratteristica di questa celebrazione è che per tutto il giorno si ascolta musica tradizionale e si falla fino allo stremo delle forze. L'inceso di Lugnasagh Come base usate un po di segatura o trucioli di legno. L'albero indicato per questa festa è il salice. Pestate nel mortaio quattro parti di legno, aggiungete una parte di petali di fiori gialli, una manciata di chicchi di orzo. segale, avena o altro cereale, una parte di foglie di mirtillo. Impastate tutto con dieci gocce di germe di grano. Pane al papavero. Ingredienti per quattro persone: 100 g di farina integrale di frumento 100 g di farina di segale 100g di farina di orzo 100g di farina di avena 50 g di lievito di birra 2 cucchiai di miele 4 cucchiai di semi di papavero 7 dl di latte intero sale e abbondante pepe Mescolate nella terrina il lievito sbriciolato e sciolto nel latte caldo con il miele e il burro, i semi di papavero, abbondante pepe nero macinato fresco e il sale. Aggiungete le farine e impastate. formate un palla che mettete a riposare e lievitare al caldo per mezzora. Trascorso questo periodo lavorate ancora per dieci minuti l'impasto e dividetelo poi in panini tondi che disporrete sulla piastra del forno. Lasciate lievitare ancora per un ora e poi cuocete i panini a forno già caldo a 150 C per 20 minuti. Skayler

12 .10. Luna delle Erbe ~Luna piena di Luglio Ecco che con questa luna le erbe hanno raggiunto il massimo potere nella aria si avverte il loro profumo che ci invita accoglierle e usarle nell nostre arti. E anche momento del nostro raccolto personale, grazie a questo le magie acquistano facilità abbondiamo di attività psichiche, l' arte divinatoria e il mondo onirico e percettivo E importante offrirci al mondo spirituale a tale scopo. Cosi facendo si scopriranno aspetto della propria interiorità sorprendenti ~Suggerimenti: Indossate tonalità di arancio o vi per onorare il raccolto e e acconciatevi i capelli con ghirlande di fori e erbe Usate le candele arancione. Bruciate incenso di luna piena o un mistura di salvia lavanda e rosmarino Decorate l'altare con mazzi di verbena e erbe fresche legate con nastri Aprite il cerchio con un mazzo d' erbe della vostra tisana preferiti Per il banchetto biscotti alle erbe e una tisana All' interno del cerchio erbe e piante verranno caricate per poter poi essere usate Offrite la vostra persona per il raccolto spirituale Lasciate erbe in giardino per il popolo fatato Popolo fatato il mio spirito oggi vi affido per il raccolto spirituale a voi le erbe vado a regalare perché percettiva sta notte voglio essere Luna delle Erbe, Luna del Tuono, Luna del Fieno ma io preferisco chiamarla Luna dei Colori che in questo periodo esplodono letteralmente intorno a noi! Non c è più incertezza: adesso in questo emisfero l estate è nel suo momento più pieno ed è generosa di doni, tutti intensamente colorati che rallegrano la vista e il cuore. È rosso il cielo dei tramonti e sono rosse le pesche e rossi i fiori. Arancio le albicocche, i meloni e le nuvole al tramonto. Giallo il sole, giallo il caldo torrido di alcune giornate, gialle le prugne e i campi di granaglie. Verdi il fogliame, il bosco, il prato, le erbe officinali. Rosa l alba, ogni mattina.

13 .11. Blu il cielo (tanto da stupire), turchese l acqua nel mare, azzurra nei fiumi e nei laghi Bianca la luna con raggi d argento e bianchi i gelsomini, bianca la sabbia sulla spiaggia. Viola la notte, piena di profumi d oro e d argento i sogni notturni d amore. E che dire dell arcobaleno dopo i temporali estivi? Magari addirittura dell'arcobaleno lunare, o del rarissimo alone lunare (o corona), composto anch esso, talvolta, di tutti i colori dell'iride? In questo tripudio di colori la natura ci chiama a godere e raccogliere. Nei campi di montagna si raccoglie e si mette ad asciugare il fieno. Le erbe sono piene di potenziale magico e vanno raccolte ed essiccate all ombra, nell aria tiepida e asciutta, per conservarle e usarle tutto l anno. È un momento di grande pienezza. Corrisponde alla gravidanza della Terra, che sta maturando il raccolto centrale. Dunque una promessa di prosperità concreta, che sta già dall'inizio della lunazione elargendoci sostanziosi acconti. Si dice che, nell energia di questo periodo prospero, gli incantesimi risultino più potenti e le arti divinatorie siano più chiare e veritiere. Possiamo fare quindi raccolta di soddisfazioni dei sensi e dei desideri. Un pizzico di euforica follia condirà benissimo la stagione. Guardiamoci intorno. Assorbiamo l allegria dei colori ed abbandoniamoci per un attimo al solo presente, concentrandoci nel dovere di apprezzare e render grazie per ciò che ci è stato concesso. Basta con i pensieri cupi! Mettiamoli da parte e dimostriamo di saper cogliere con gratitudine: è tempo di guardare, assaggiare, odorare. Amare... Per chi se lo può concedere, il mare consente di immergersi nell abbraccio delle acque della Grande Madre, tiepida ed accogliente, per poi passare alle carezze del Sole immagazzinandone il calore e l energia. È anche il momento di cercare un po di riposo, di distogliersi dai ritmi usuali, cambiando le abitudini cristallizzate, gli orari, i ritmi con quel tanto di trasgressione e improvvisazione che si adatta all estate. È tempo di lasciare che la vita ci venga incontro senza troppe forzature, rimanendo aperti all avventura delle sensazioni. Se ancora non ci siamo ripresi dalle discontinuità primaverili e dallo shock della prima estate, è il momento di usare i colori per una riequilibratura interiore, magari prima o all inizio delle vacanze (a maggior ragione per chi in vacanza non ci può andare). Una tecnica molto efficace è quella del riequilibrarsi collegando i colori ai centri energetici (chakras) distribuiti nel nostro corpo. Occorre una buona conoscenza della teoria dei chakras sulla quale non manca la letteratura segnalo un libro fra tanti, molto ricco di sfaccettature - Chakras, ruote di vita di Anodea Judith, Edizioni Armenia ed anche una curiosa meditazione da fare davanti allo schermo del computer, un po cibernetica ma molto adatta a chi non riesce ad allontanarsi dalla tastiera: Yolanda's meditation. In fondo a questa pagina propongo invece una meditazione guidata tradizionale, che ci deve venir letta da qualcuno con voce lenta e tranquilla, o che può essere registrata, (ma molto lentamente) per riascoltarla in stato di profondo relax. Meglio se con una musica dolce di sottofondo Testo di Maria Giusi Ricotti

14 .12. Luna Delle Granaglie Luna piena di agosto Questa luna è legata al raccolto alla maturità Annuncia la maturazione dei cereali, questo è un momento molto importante per la strega perche nel suo nucleo il cereale serba i misteri dei cicli di vita e morte e rinascita. Ogni seme è il frutto del cereale primogenito eppure questa vita si rinnova ogni ano per offrire energia e nutrire il nostro corpo Vi sono poche cose sulla terra piu potenti e antiche. Celebrando questa luna ci ricordiamo di quanto abbiamo on comune con i cerali.entrambi discendiamo dalla prima coppi e il loro sangue scorre ancora nelle nostre vene. Ciascuno di noi è un anello che forma la vita eterna Festeggiare la luna delle granglie ~ Indossa abiti gialli -oro marroni per onorare il raccolto ~ Usa candele gialle e oro ~ Brucia incenso al patchuli ~ decora l'altare con festoni di carta colorata foto o cose di antenati, fasci di spighe e cereali ~ Per il banchetto servite biscotti d'avena e pane dolce e bevande la malto. ~ Spargete il cerchio con il fascio di grano che donerete poi agli uccelli. ~ Scrivete un biglietto di ringraziamento per i vostri avi, l'incenso trasporterà il messaggio ~ Meditate sulla vita e cercate di riallacciare un rapporto perso Vieni [augusta Demetra], beata, santa, carica di frutti estivi, portando pace e l'amabile legalità e ricchezza che fa felici, e insieme salute sovrana. (dall Inno a Demetra Eleusina, Inni Orfici)

15 .13. È tempo di manifestazione. Questa luna, come le precedenti, è legata al raccolto e ci parla di frutti maturi, di trasformazioni avvenute, di cammino percorso. Secondo la tradizione classica la Dea collegata a questo periodo è la greca Demetra, che si manifesta nell oro dei chicchi maturi delle spighe del grano, mostrandoci che - così come i semi maturano collegati l uno con l altro - anche noi essere umani, nella nostra specifica individualità e unicità siamo tutti collegati e legati al destino della Terra generosa che ci sostiene e ci nutre. Il mito dice che Demetra - Ceres per gli antichi romani - è figlia di Crono e di Rea, e sorella di Zeus che la rese madre di Persefone. Madre e figlia sono dee della fertilita' e della vita del mondo vegetale, che in primavera rinasce, in estate fruttifica e in autunno muore. Creativa e protettiva, Demetra rappresenta il principio materno della natura che sostiene e porta ricchezza e abbondanza, cibi e frutti vari in grande quantita'. Come dea del frumento, insegna l'agricoltura e la produzione dei beni materiali agli esseri umani e - generosa e dispensatrice - non solo nutre la terra e i suoi abitanti. ma si prende cura del loro benessere fisico e affettivo tutelando la stabilita' della famiglia e delle comunità. Secondo la visione occidentale, quindi, la Lunazione del Grano, coronando la maturazione dei cereali (e del frumento in particolare), segnala il momento di maggiore espansione sia della natura, sia dei percorsi di evoluzione interiore. In origine la festa di Ferragosto non cadeva solo il 15 del mese, come ora, ma durava un lungo periodo. Il nome della festività risale al 18 a. C., quando Augusto, imperatore romano, riunì una serie di celebrazioni estive in onore di varie divinità ed istituì le Feriae Augusti imprimendovi il proprio nome. Una delle celebrazioni più importanti che costituivano le Feriae Augusti era quella dedicata Diana, il 13 di agosto: alla festa al Tempio di Diana sul colle Aventino, poteva partecipare tutta la popolazione romana, infrangendo per un giorno, la regola della distanza tra classi. Diana era la dea legata alla vita nei boschi, alle fasi lunari e alla maternità. Proprio per quest ultima sua qualità, le donne le offrivano tavolette votive implorando la benedizione di un parto senza difficoltà. Nell'epoca attuale, in agosto. si aggiungono le festività cristiane di San Lorenzo ( che coincide con la prima notte delle Perseidi) e dell Assunta. Del resto il mese era già sacro ai celti, che in questo periodo celebrano il dio Lugh e ai greci che celebravano le gesta di Ercole trionfatore, la cui festa si teneva il 12 agosto. Inoltre oggi in agosto si verifica un rilevante fenomeno non solo astronomico, che nell'antichità classica si verificava in luglio: il levare eliaco di Sirio. Un astro si leva eliaco, ossia con il Sole, quando, per la prima volta nell'anno, si rende visibile per un istante prima del sorgere del Sole per scomparire subito dopo nei bagliori dell'alba. In altre parole significa sorgere in congiunzione con il Sole precedendolo in condizioni di visibilità. Procedendo nel moto annuale verso oriente nella sfera celeste il sole s'allontana a poco a poco dalle stelle occultate dalla sua luce così che queste si rendono per la prima volta nuovamente visibili per pochi istanti, all'orizzonte orientale poco prima del levare del sole. Gli antichi chiamavano la richiesta profondità del sole sotto l'orizzonte 'arco di visione'. Il caso più favorevole per le stelle fisse è costituito da Sirio, Alfa del Cane maggiore, perchè è l'astro più luminoso.

16 .14. La sacralità di Sirio, la Sothis greca e Septet egizia, è confermata da secoli di osservazioni accurate fin dalla remota antichità, quando, nel 5500 a.c., il sorgere eliaco di Sirio, che all'equinozio di primavera si presentò a 0 di Ariete, al punto gamma, segnò l'inizio dell'età esiodea, del Ferro, del Kali-Yuga. Nell'antichità Sirio era cantata come Venere del Mattino, colei che accompagna la barca di Ra, con frequenti confusioni con il pianeta Venere: stella del mattino, guida dell'uomo, iniziatrice di era... Stella imperitura... Stella infaticabile. Il levare eliaco di Sothis determinava l'inizio del nuovo anno del calendario sacro egizio e preannunciava l'arrivo delle piene fecondatrici del Nilo. La devozione alla Stella del Mattino prosegue nel medioevo cristiano, simbolo di Maria Vergine. San Bernardo riporta in auge l'inizio del cammino iniziatico nel nome di Maria Nascente, la Iside che nasce eliaca, dedicandole le chiese borgognone e le cattedrali gotiche. Il cammino dei pellegrini verso S.Giacomo di Compostela si compiva attraverso la Provenza e la Galizia finchè non sorgeva Sirio, la portatrice di Fuoco, Luciferus, la stella del Mattino. È curioso come, dall altro capo del mondo, i Nativi Americani dedichino, invece, la lunazione di agosto a un pesce, battezzandola "Luna dello Storione lo storione vive nelle acque marine salate ma, durante la bella stagione, risale i fiumi muovendosi contro corrente, per accoppiarsi e deporre le sue uova in acqua dolce. Per i Nativi Americani, lo Storione è il re delle acque e rappresenta la forza delle emozioni. In realtà vi è una singolare corrispondenza qui da noi, nel mondo occidentale, dove il mese di agosto - grazie alla consuetudine dei più di prendere ferie in questo periodo - è tempo di spostamenti, di cambio radicale di ambiente, spesso di nascita di nuovi amori, di accoppiamenti Il periodo è, dunque, un momento positivo per liberare le proprie vere emozioni profonde. Complici le giornate serene e la possibilità di uscire dalla morsa dello stress e dei condizionamenti quotidiani, possiamo risalire le acque del nostro sé profondo e pensare a noi stessi, liberare quello che veramente siamo, dedicarci alle attività che più amiamo, almeno per tutta la parte crescente della lunazione che coincide con il periodo classico di ferie... Mentre osserviamo il cielo costellato di stelle cadenti, lanciamo nella notte i nostri desideri. La luna piena culminerà il 16 agosto transitando in Acquario, un transito lunare che ci porta ispirazioni ed è favorevole ai rituali per risolvere problemi, soprattutto di relazione o di lavoro. Ricordiamoci, nel plenilunio, di ringraziare ancora una volta la Luna del Grano delle benedizioni ricevute Testo di Maria Giusi Ricotti

17 .15. Luna della Vendemmia Luna piena di Settembre Questa luna viene chiamata cosi perche si fa piena durante il periodo della vendemmia.dato che il vino altera lo stato di coscienza gli antichi credevano che avesse il potere di metterli in contatto con il sè Divine la sua saggezza. Ecco perchè questa luna e la celebrazione dello spirito, in quanto tale essa è propizia per stare in silenzio e rilassare il corpo, lasciando che lo spirito abbia il sopravvento. Prestate attenzione alla saggezza e alla consapevolezza che nasce dentro di voi, nutritela, fecondatela, coltivatela e raccoglietela, e seguitela ovunque vi porti Suggerimenti per questa luna Indossate abiti porpora o lavanda per invocare la saggezza dal sè Divino Decorate l'altare con fiori e frutti di stagione Usate candele porpora o lavanda e l'incenso sarà o quello di luna piena o una mistura di salvia, pimento o artemisia Per il banchetto creacker integrali, frumento burro d' arachidi e succo d'uva. Seppellite all' aperto uno dei frutti migliori di stagione. Restituite il frutto alla madre terra ringraziando Ottimo periodo per i lavori mentali, giocate con qualcuno ad indoivinarvi i pensieri. LUNA DELL UVA. Quando dai il massimo di te stesso te ne potresti anche andar via, così ridendo e in allegria. Come le foglie gialle. Ciao ciao nel vento ma poi ritornano. El * Le primissime foglie gialle e rosse cominciano a comparire sulle piante delle regioni più fredde. In settembre e ottobre il tempo è imprevedibile può essere dolcissimo, privo delle asprezze della piena estate, ma ci può regalare uno di quei pirotecnici acquazzoni estivi che velocissimamente purificano ogni cosa, oppure può volerci ricordare a tutti i costi che la Ruota gira e che la pienezza estiva si sta allontanando

18 .16. In effetti la stagione autunnale è alle porte e la natura, cambiando i suoi colori, si prepara al suo lungo sonno, ma attenzione: è tutt'altro che assopita. Le campagne sono ricoperte di uva matura, il frutto simbolo di questa Lunazione, da sempre legata alla tradizione della vendemmia. Altra delizia del periodo i funghi: dagli squisiti e conosciutissimi porcini ai comuni prataioli, dai gustosi ovoli alle mazze di tamburo le passeggiate nei boschi sono prodighe di regali per i nostri cestini. È un ottimo periodo anche per raccogliere le bacche, le piccole pigne e i rametti che serviranno più avanti, per le decorazioni di Yule. Raccogliamo petali degli ultimi fiori e le foglie per confezionare tisane, talismani o incensi. Possiamo celebrare Dioniso raccogliendo (o comprando) dell'uva e mangiandola con gusto, per poi onorare la Madre Terra restituendole qualche chicco sotterrandolo con cura (anche in un vaso sul balcone). C'è equilibrio tra luce e buio (Mabon, Equinozio d Autunno e ultima festa dell Anno Magico, è la notte tra il 21 e il giorno del 22 settembre); ci si organizza per il nuovo corso di attività che segue alle vacanze estive, si fa pulizia e si rimedia al disordine fisico, mentale, emotivo e spirituale. Si immagazzina il raccolto estivo, come risorsa di energie per il periodo invernale. Ringraziamo questo tempo, in cui lo spirito della vegetazione si sacrifica affinché noi possiamo continuare a vivere. E' un tempo di gioia, di pienezza e benessere; una volta era un tempo in cui le persone mettevano al sicuro il cibo per superare l'inverno. È il momento più adatto per riflettere quanto dipendiamo dai cicli della natura e quanto dobbiamo alla generosità del Sole e della Terra. In questo periodo, nella Grecia antica, si celebravano i Misteri Eleusini in cui era centrale il mito di Demetra e di sua figlia Persefone. I celti festeggiavano il giovane dio Mabon. Questa lunazione chiude in sé l attimo di sospensione temporale in cui le direzioni energetiche dell Anno Magico si invertono. È un periodo di equilibrio e bilanciamento tra le luci e le ombre che può ispirare a trovare nuove dimensioni anche nell equilibrio interiore. La Lunazione dell Uva può essere un periodo favorevole per mettere ordine negli eventuali squilibri che le eclissi di quest'anno possono aver determinato. Questa Lunazione, che è l ultima Luna di abbondanza dell anno, è propizia per stare in silenzio rilassare il corpo e lasciare che lo spirito abbia il sopravvento. Prestiamo attenzione alla saggezza che vive dentro di noi, nutriamola, coltiviamola e raccogliamola; poi la seguiremo ovunque ci conduca. Dal momento dell Equinozio d Autunno in poi, l attività onirica diventa particolarmente significativa: se la strada dei nostri sogni è aperta, molte indicazioni per il prossimo periodo possono venire durante il sonno. Cerchiamo di favorirle mettendo un ametista sotto il cuscino, o sul comodino, e creando nella stanza in cui dormiamo un ambiente favorevole: aria pulita, silenzio, atmosfera soffice. Concediamoci prima di dormire un bagno profumato con le erbe raccolte d estate e teniamo vicino al letto un taccuino e una penna per annotare i nostri sogni al risveglio, prima che svaniscano nelle pieghe della memoria * El, Poeta triestino che non è difficile incontrare nei giardini del parco di Porta Venezia a Milano "nacque a sedicianni in una fredda giornata di Bora" Testo di Maria Giusi Ricotti Skayler

19 .17. GIADA Nel 1863 il mineralogista francese Damour dimostrò che con il comune nome di "giada" vengono indicati due distinti minerali: la giadeite e la nefrite (dal greco "nephros" che significa "rene"). La prima è la qualità più preziosa è composta da silicato di sodio e alluminio, la seconda è composta da silicato basico di calcio, magnesio e ferro, entrambi possiedono durezza 6-6,5 nella scala di Mohs. La nefrite può avere varie tonalità di colori che variano dal verde scuro al nero, dal giallo al marrone, oppure può essere semplicemente bianca. La giadeite, invece, può essere verde, gialla, viola, porpora, rosa, bianca, arancio, bluastra, marrone e grigia. Quella maggiormente richiesta è la giada imperiale dal colore verde brillante. La giadeite proviene dalla Birmania (dalla città di Burma) e dal Guatemala. I principale giacimenti della nefrite sono quelli dell'asia, della Cina e della Russia. La giada fu apprezzata fin dalla preistoria. Da varie parti del mondo sono stati rinvenuti diversi oggetti di questa pietra, dalle armi da taglio fino a simboli di differenti culti. I precolombiani facevano con essa coltelli sacrificali. Tra i Maori della Nuova Zelanda una mazza da guerriero in giada era il simbolo dell autorità del capo. In Cina, durante la dinastia Han (206 a.c.-220 d.c.) su un'antica giada furono incisi segni cabalistici, sulla sua superficie vennero riprodotti legami tra cielo e terra. I maya apprezzavano molto la giada. Molte sculture in pietra hanno intarsi in giada e molti oggetti rituali venivano prodotti con questo minerale. Nella lingua cinese la giada si chiama "Yu" che vuol dire anche "gioiello, cosa preziosa". Il filosofo cinese Confucio ( a.c.) la chiamava "lo specchio dell'integrità animamente" perchè riteneva che era un valido aiuto per prendere decisioni in maniera determinata. Secondo Confucio la giada possedeva undici virtù, tra cui la benevolenza (essendo dolce e lucida), la fedeltà (non irrita mai la pelle), l educazione (c era un rituale che riguardava l' abbigliamento) e la sincerità (nella giada non si nascondono mai difetti). La cultura confuciana predicava che un uomo doveva definire i suoi modi e la sua condotta in accordo con le virtù della giada. Un'antica tradizione cinese, presente tuttora consiste nel regalare un oggetto di giada ad un nascituro come protezione e augurio di prosperità. L'antica giada intagliata in Cina era la nefrite, che da diversi millenni è considerata una pietra sacra. Un antico proverbio cinese recita: l oro ha un prezzo ma la giada non ne ha. Nella letteratura cinese tradizionale, molte volte sia l oro e che la giada sono menzionati insieme perchè entrambi sono considerati simboli di ricchezza. Anche oggi, il prezzo della giada di buona qualità non vale di meno di un pezzo d oro dello stesso peso. In Cina la giada simboleggia l'immortalità: "mangiare nella perfezione della giada" significa "ottenere vita immortale". La gemma possiede un suono squillante perciò era usata anche per creare strumenti musicali come xilofoni, gong e campanelle che avevano uso rituale in Cina, in Africa e presso gli Indiani Hopi. Gli aztechi la usavano per creare delle forme che rappresentavano il cuore. Tali cuori erano poi posti nelle urne insieme

20 .18. alle ceneri dei principi. In Cina dove la gemma era simbolo di immortalità, era posta sul viso, sulla bocca e sul petto dei defunti. I taoisti la consideravano come l elisir dell immortalità e la loro divinità suprema era l lmperatore di Giada. La giada fu introdotta in Europa da Hernán Cortés. Partì con i suoi conquistadores alla volta dell'america Centrale nel febbraio 1519, qui trovò moltissimi pezzi di giada lavorata fra i tesori degli indiani e li portò in Europa. La pietra venne chiamata dagli spagnoli "piedra de ijada" ossia "pietra del lato", dato il suo potere benefico sui reni. PROPRIETA' E IMPIEGHI La giada è la pietra della longevità e della saggezza. Protegge e rinforza i reni e l'intestino. Stimola la vista e le funzioni epatiche, preservando la buona salute del fegato. Infonde giustizia, saggezza e sensibilizza l'amore per la natura. Sviluppa compassione e benevolenza. Il contatto con la giada permette di distendersi e rilassarsi. Portata a contatto con la pelle a livello del IV rinforza l energia del cuore, assorbita in forma di elisir fa bene al fegato e all'intestino. Mantiene equilibrato il corpo emozionale, consola da dispiaceri ed elimina la paura. La sua azione sul chakra del cuore è diversa da quella esercitata dal quarzo rosa: a differenza di quest'ultimo che allevia pena e sofferenza, la giada facilita il contatto con la forza guaritrice della natura e con la dolcezza delle sue vibrazioni. Da "Il grande libro delle pietre" di Sofia Sienko: "Combatte i gonfiori, soprattutto nell'ambito del petto (IV chakra) e nella regione addominale, nonchè lenisce il gonfiore di gambe e ginocchia. Ha inoltre effetti antipiretici, rinforza lo stomaco dopo gli attacchi di gastrite, è ringiovanente e disintossicante (soprattutto la giada verde). La giada inforza la colonna vertebrale e la schiena (schiena irrigidita, torcicollo), cura le contusioni. In tutte le varianti cromatiche la giada impedisce la putrefazione. Questa caratteristica, unita agli effetti disintossicanti, la rende particolarmente adatta alle applicazioni sulla regione addominale, in presenza di gonfiori, nelle cure intestinali, dopo la colon-idroterapia, anche se assunta per via orale in forma di elisir. Come dicevano gli arabi? la morte risiede nell'intestino. Forse per questo si ritiene che la giada abbia la prprietà di allungare la vita. Applicata al IV chakra, ha effetti consolanti e rende inclini al perdono (la giada viola)." POTERI MAGICI Sia per i cinesi che per gli egiziani la giada aveva il potere di preservare i corpi dei morti, per questo scopo era usata dal popolo cinese nei corredi funerari delle tombe imperiali. Era da loro apprezzata anche perchè ritenevano che portasse fortuna e fosse di buon auspicio per la fertilità. I cinesi usavano tazze di giada per preparare i pasti. Sapevano che l'energia della pietra sarebbe penetrata nel cibo, che una volta ingerito avrebbe donato beneficio al corpo. In Cina gli altari della Luna e della Terra erano fatti di giada e cosí le immagini di Buddha e delle altre divinità. L'immagine di due uomini scolpita nella giada era un dono che veniva scambiato in segno di amicizia. Il testo di una ricerca pubblicata verso la fine del sedicesimo secolo durante la dinastia Ming riporta tipi di alberi, erbe e rocce. In questo libro è scritto che se si sfrega ogni giorno con della giada l'area attorno a una ferita, non rimarrà alcuna cicatrice e, se la giada viene macinata fine come i semi di sesamo e poi ingerita, i dolori muscolari e del torace scompariranno e il cuore, il fegato, la milza, i polmoni e i reni funzioneranno tutti meglio. Si può aiutare una pianta in difficoltà usando la giada. Si crea un piccolo cerchio di sale nel cui centro si pone una ciotolina. Si mette un pò di terra nella ciotolina poi ci si mette la pietra. Si aggiunge un pizzico di foglie secche di eucalipto dicendo: "la terra si riempia del tuo potere di guarigione, la giada per tre volte lo moltiplichi". Il giorno dopo si può mettere la terra nel vaso o in caso la pianta sia in giardino, sopra la terra che la ospita. Se si vuole lasciare la pietra nella terra si può fare ma si deve caricare nei giorni a seguire, deve mantenere la sua energia per poter aiutare la pianta.

CENA PASQUALE EBRAICA

CENA PASQUALE EBRAICA PARROCCHIA B.V.M. IMMACOLATA CENA PASQUALE EBRAICA per i ragazzi della Prima Comunione Sabato 4 aprile 2009 - Ore 16,00 CAPPUCCINI ORISTANO 1 momento - La schiavitù del popolo d Israele (I ragazzi sono

Dettagli

Entra nel mondo delle gemme e dei cristalli, conosciuti fin dall antichità per le loro straordinarie proprietà benefiche. Con Energia delle pietre

Entra nel mondo delle gemme e dei cristalli, conosciuti fin dall antichità per le loro straordinarie proprietà benefiche. Con Energia delle pietre Scopri i segreti e l per migliorare l armo Entra nel mondo delle gemme e dei cristalli, conosciuti fin dall antichità per le loro straordinarie proprietà benefiche. Con Energia delle pietre hai la possibilità

Dettagli

Giornata internazionale della Donna

Giornata internazionale della Donna Giornata internazionale della Donna ( venerdì 8 marzo 2013 ) «Tutto ciò che si fa alla Natura, si fa alle donne, e tutto ciò che si fa alla donne, si fa alla Natura. La donna e la Natura sono un tutt uno.»

Dettagli

(da La miniera, Fazi, 1997)

(da La miniera, Fazi, 1997) Che bello che questo tempo è come tutti gli altri tempi, che io scrivo poesie come sempre sono state scritte, che questa gatta davanti a me si sta lavando e scorre il suo tempo, nonostante sia sola, quasi

Dettagli

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia

Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I COLORI Poesia segnalata al premio Silvano Ceccherelli della Banca di Credito Cooperativo di Cascia I colori sono tanti almeno cento: marrone come il legno, bianco come la nebbia, rosso come il sangue,

Dettagli

IL SIGNIFICATO DEI COLORI

IL SIGNIFICATO DEI COLORI IL SIGNIFICATO DEI COLORI Per scegliere il colore delle pareti di casa bisogna prima apprendere il significato di ognuno, questa guida ti aiuterà ad avere più consapevolezza sull effetto che si può ottenere.

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 L Isola che non c è Asilo Nido Via Dublino, 34 97100 Ragusa Partita Iva: 01169510888 Tel. / Fax 0932-25.80.53 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1 Prima unità di apprendimento: Settembre

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013

Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Bambini e Lutto Farra, 24 febbraio 2013 Obiettivi: - informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara - dare alcune indicazioni pratiche - suggerire alcuni

Dettagli

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE )

PER LA PREGHIERA (M. QUOIST PARLAMI D AMORE ) PER LA PREGHIERA Ho bisogno, ragazzi, della vostra amicizia, come voi avete bisogno della nostra. Ma non ho bisogno che uno dopo l altro mi diciate: ti amo, perché quando verrà il mio Amore, che aspetto,

Dettagli

dalla Messa alla vita

dalla Messa alla vita dalla Messa alla vita 12 RITI DI INTRODUZIONE 8 IL SIGNORE CI INVITA ALLA SUA MENSA. Dio non si stanca mai di invitarci a far festa con Lui, e gli ospiti non si fanno aspettare, arrivano puntuali. Entriamo,

Dettagli

La prima grande religione strutturata in maniera definita e chiara. Aveva un ruolo fondamentale per la società: tutto era ricondotto all ambito

La prima grande religione strutturata in maniera definita e chiara. Aveva un ruolo fondamentale per la società: tutto era ricondotto all ambito La Religione egizia La prima grande religione strutturata in maniera definita e chiara. Aveva un ruolo fondamentale per la società: tutto era ricondotto all ambito magico religioso. Pantheon molto variegato

Dettagli

Mediterranea INTRODUZIONE

Mediterranea INTRODUZIONE 7 INTRODUZIONE guerrieri Palermo, anno 1076. Dopo che - per più di duecento anni - gli arabi erano stati i padroni della Sicilia, a quel tempo nell isola governavano i normanni, popolo d i guerrieri venuti

Dettagli

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006

OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 OMELIA MESSA DEL GIORNO DI NATALE 2006 I. Vieni Signore Gesù!. Così la chiesa ha ripetuto spesso nella preghiera di Avvento. Così la chiesa, le nostre comunità, ciascuno di noi ha predisposto il cuore

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012

Carissimi amici. Bellissima Primavera a voi! N 2 Gennaio-Marzo 2012 Newsletter Essena N 2 Gennaio-Marzo 2012 Carissimi amici Bellissima Primavera a voi! Siamo molto felici di ritrovarvi in occasione di questa nuova stagione che sta per fiorire fra qualche tempo e che abbiamo

Dettagli

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013

Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Da Sua Santità Papa Tawadros Secondo Messaggio Natalizio 2013 Amati figli, mi congratulo con voi per la Festa della gloriosa Natività... Siano con voi le benedizioni del Nascituro della mangiatoia santa,

Dettagli

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica

Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica Avere coraggio! Dieci buoni motivi a favore del matrimonio Spunti di riflessione della Chiesa cattolica 1. Tutti cercano l amore. Tutti anelano ad essere amati e a donare amore. Ognuno è creato per un

Dettagli

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI

MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI MESSAGGIO DEL SANTO PADRE BENEDETTO XVI PER LA XLVI GIORNATA MONDIALE DELLE COMUNICAZIONI SOCIALI Silenzio e Parola: cammino di evangelizzazione Cari fratelli e sorelle, all avvicinarsi della Giornata

Dettagli

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.)

(Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) 23 febbraio 2014 penultima dopo l Epifania h. 18.00-11.30 (Messa vigiliare del sabato: la voce guida prima che l organo introduca con solennità l ingresso della processione.) Celebriamo la Messa vigiliare

Dettagli

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin Tecniche di Presenza Associazione Culturale Lightin 1 L energia della Natura Si dice che la Natura sia in perfetto equilibrio e di conseguenza anche noi che ne facciamo parte, dovremmo esserlo. L albero

Dettagli

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza

Attimi d amore. Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Attimi d amore Scende come la pioggia un petalo di rose e quando ti vedo perdo la testa per te mia cara ragazza Distesa davanti alla collina Occhi verdi come il prato distesa e non pensi a nulla. Ricordo

Dettagli

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri

IL CREATO DONO DI DIO. Dio Padre ha pensato a me come dono per gli altri IL CREATO DONO DI DIO I bambini sono abituati a vedere gli elementi del creato come oggetti usuali in quanto facenti parte del loro universo percettivo, per questo è importante che possano scoprire il

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

La religione degli antichi greci

La religione degli antichi greci Unità di apprendimento semplificata Per alunni con difficoltà di apprendimento, per alunni non italofoni, per il ripasso e il recupero A cura di Emma Mapelli La religione degli antichi 1 Osserva gli schemi.

Dettagli

GESU E UN DONO PER TUTTI

GESU E UN DONO PER TUTTI GESU E UN DONO PER TUTTI OGGI VIENE ANCHE DA TE LA CREAZIONE IN PRINCIPIO TUTTO ERA VUOTO E BUIO NON VI ERANO NE UOMINI NE ALBERI NE ANIMALI E NEMMENO CASE VI ERA SOLTANTO DIO NON SI VEDEVA NIENTE PERCHE

Dettagli

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma

AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO. La mia mamma AUGURI MAMME! FESTA DELLA MAMMA 2011 CLASSE 4C DE FILIPPO La mia mamma La mia mamma con la giacca in mano, sempre pronta a portarmi ovunque sia, con gli occhioni color terra. Io la guardo e penso a tante

Dettagli

Racconti di me. Un regalo

Racconti di me. Un regalo 1 Racconti di me di Cetta De Luca Un regalo Io non regalo oggetti. Magari un sogno, un emozione qualcosa che rimanga nella vita di valore. A volte solo un ricordo, a volte me stessa. 2 Apparenza Tu che

Dettagli

Marco Marcuzzi. Pensieri IL SAMARITAN ONLUS

Marco Marcuzzi. Pensieri IL SAMARITAN ONLUS Marco Marcuzzi Pensieri IL SAMARITAN ONLUS PREFAZIONE Questi pensieri sono il frutto dell esperienza di vita e dell intuizione di un amico che ancora oggi coltiva con cura, pazienza e amore la sua anima.

Dettagli

Creazione del cielo per Dalì di Barbara Idda

Creazione del cielo per Dalì di Barbara Idda Creazione del cielo per Dalì di Barbara Idda Chissà se, a Port Lligat, Dalì guarda ancora il mare, ora che il tempo ha nascosto il suo enigma, ora che né Gala né Ana Maria potranno mai più vedere il mare

Dettagli

Apparizione della Madonna (non c è data)

Apparizione della Madonna (non c è data) Apparizione della Madonna (non c è data) Si tratta di un messaggio preoccupante. Le tenebre di Satana stanno oscurando il mondo e la Chiesa. C è un riferimento a quanto la Madonna disse a Fatima. L Italia

Dettagli

VIVERE LA PASQUA CON I BAMBINI

VIVERE LA PASQUA CON I BAMBINI VIVERE LA PASQUA CON I BAMBINI L educazione religiosa dei bambini piccoli (sesta puntata) La Pasqua è la più grande festa cristiana. In essa riviviamo il mistero centrale della nostra fede (morte e risurrezione

Dettagli

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008

Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 Formazione montuosa Sierra peruviana Dagli Appennini alle Ande Newsletter n 11 Aprile 2008 In questo numero: Seconda domenica di maggio: Festa della Mamma Volontari in azione! Alcune poesie dedicate alla

Dettagli

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip

http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Scarica questo libretto Ascolta le canzoni in MP3 http://www.veronicaetony.com/download/accordivet.pdf http://www.veronicaetony.com/download/ascoltamp3.zip Canti con accordi 1 Lo spirito e la sposa z do

Dettagli

!" # " $% &'"!" ( # #!" #) * * ! * #"! 0# &!0 " #. 1-! #

! #  $% &'! ( # #! #) * * ! * #! 0# &!0  #. 1-! # ! # $% &'! ( # #! #) * * +, -.) # )- ) -# )- /)- # )-! )-# #! # -! * #! 0# &!0 #. 1-! # ( 2 &3'' ' '324% & 2%432 5 / # # # 0# # 0) #! *! 1! ) /5 )! 0 # #) )!0! #) 6 # 0#.0 #.1! - # ) 75/+88/8+7679$/$7

Dettagli

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia

IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia IL CIELO PER GLI ANTICHI I fenomeni celesti più appariscenti e l influsso che hanno avuto sulla storia Affronteremo un breve viaggio per scoprire il significato che la volta celeste aveva per i popoli

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Capitolo 2. ORIGINI E CONNOTAZIONI STORICO LETTERARIE DELLE BESTIE MALEFICHE e non facevano altro che ammettere la loro colpa. Oppure erano semplicemente allucinazioni, dovute a particolari sostanze ingerite,

Dettagli

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27

San Giovanni Battista Cesano Boscone Sacra Famiglia C 2007-01-27 MESSA VIGILIARE 18.00 In questa festa della Sacra Famiglia vorrei soffermarmi su un aspetto del brano di vangelo che abbiamo appena ascoltato. Maria e Giuseppe, insieme, cercano angosciati Gesù. Cosa può

Dettagli

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO

POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO POESIE PER IL POETA DELL ANNO SCUOLA SECONDARIA MONTERADO FAMIGLIA Famiglia è un insieme di persone che riescono a scaldarti il cuore; ti aiutano a passare i momenti peggiori, sanno sempre che fare, sanno

Dettagli

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori PROGETTAZIONE DIDATTICA a/s 2013-2014 Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori Breve viaggio attorno al cibo e oltre Percorso di scoperta ed interazione tra il cibo e le qualità che gli alimenti nascondono:

Dettagli

Gesù bambino scrive ai bambini

Gesù bambino scrive ai bambini Gesù bambino scrive ai bambini Leonardo Boff scrive a Gesù Bambino sul materialismo del Natale Il materialismo di Babbo Natale e la spiritualità di Gesù Bambino Un bel giorno, il Figlio di Dio volle sapere

Dettagli

Aula Magie. Mi sento così. Progetto sulla consapevolezza emotiva. Anno scolastico 2005/2006

Aula Magie. Mi sento così. Progetto sulla consapevolezza emotiva. Anno scolastico 2005/2006 Aula Magie Mi sento così Progetto sulla consapevolezza emotiva Anno scolastico 2005/2006 Scuola provinciale dell infanzia Rione Sud ROVERETO (TRENTO) Quest'anno abbiamo deciso di aderire, come scuola,

Dettagli

Adorazione Eucaristica

Adorazione Eucaristica Adorazione Eucaristica Pregare come i Santi I santi sono coloro che hanno creduto e vissuto con amore il mistero di Cristo. Essi hanno saputo vivere nel difficile nascondimento la preghiera, sottratta

Dettagli

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio

EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio EPIFANIA DEL SIGNORE Liturgia del 5 e 6 gennaio Grado della Celebrazione: Solennità' Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE (solo giorno 6) L Epifania è la manifestazione del Cristo nella carne dell uomo

Dettagli

Sguardi sull invisibile

Sguardi sull invisibile CATERINA PICCINI DA PONTE Sguardi sull invisibile Icone e incisioni presentazione del Patriarca Emerito card. Marco Cè meditazioni sulle icone di Giorgio Maschio fotografie di Francesco Barasciutti Marcianum

Dettagli

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA!

CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! CULTO DELLA SCUOLA DOMENICALE: FACCIAMO FESTA! PREPARATIVI - Preparare un grande cerchio di cartoncino marrone (la torta ) e tanti spicchi di diversi colori vivaci (le fette ), in modo che ci sia uno spicchio

Dettagli

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare

7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 7 buone ragioni per (ri)mettersi a pregare 1. Io non so pregare! È una obiezione comune; tuttavia, se vuoi, puoi sempre imparare; la preghiera è un bene importante perché chi impara a pregare impara a

Dettagli

La spiaggia di fiori

La spiaggia di fiori 37 La spiaggia di fiori U na nuova alba stava nascendo e qualcosa di nuovo anche in me. Remai per un po in direzione di quella luce all orizzonte, fino a che l oceano di acqua iniziò pian piano a ritirarsi

Dettagli

I 5 SENSI DELLE STAGIONI

I 5 SENSI DELLE STAGIONI PROGETTO DIDATTICO SCUOLA DELL INFANZIA E. RAVASCO Via Lodi, 220 Genova I 5 SENSI DELLE STAGIONI VIAGGIO ATTRAVERSO LE STAGIONI: VISTE, SENTITE, ODORATE, TOCCATE, GUSTATE Il progetto si pone come obiettivo

Dettagli

Logopedia in musica e. canzoni

Logopedia in musica e. canzoni Logopedia in musica e canzoni Un Lavoro di Gruppo, Giugno 2013 INTRODUZIONE Siamo un gruppo di persone, chi ricoverato in Degenza e chi in Day Hospital, del Presidio Ausiliatrice-don Gnocchi di Torino

Dettagli

SPETTACOLO DI NATALE 2014

SPETTACOLO DI NATALE 2014 Sabato 20 Dicembre 2014 SPETTACOLO DI NATALE 2014 TUTTO IL MONDO FESTEGGIA IL NATALE Carissime famiglie, mamme, papà, fratelli, sorelle, nonni, zii Benvenuti a tutti! Eccoci anche quest anno alle porte

Dettagli

TUTTI A TAVOLA NON DI SOLO PANE VIVRA L UOMO

TUTTI A TAVOLA NON DI SOLO PANE VIVRA L UOMO - CRE 2015 - TUTTI A TAVOLA NON DI SOLO PANE VIVRA L UOMO Finisce la Scuola COMINCIA L ESTATE! Pensando ad una proposta educativa nella Scuola dell Infanzia in Estate, è certo che l attività estiva non

Dettagli

Presentazione. di Donatella Spinelli*

Presentazione. di Donatella Spinelli* Presentazione di Donatella Spinelli* Parole in corso è un libro e allo stesso tempo un gioco, pieno di consigli e di strumenti preziosi per chi vuole aiutare i bambini con difficoltà di lettura a progredire

Dettagli

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016

Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 Celebrazione ecumenica chiesa del Crocifisso, Grosseto 20 gennaio 2016 I. RADUNO Inno processionale Coloro che guidano la celebrazione entrano e possono portare una Bibbia, una candela e del sale Indirizzo

Dettagli

Tanti doni bellissimi!

Tanti doni bellissimi! Tanti doni bellissimi! Io sono dono di Dio e sono chiamato per nome. Progetto Educativo Didattico Religioso Anno Scolastico 2015 2016 Premessa Il titolo scelto per la programmazione religiosa 2015 2016

Dettagli

Vangelo senza confini

Vangelo senza confini Diocesi di Bergamo Centro Missionario Diocesano Ottobre Missionario 2009 Rosario Missionario Vangelo senza confini Nel nome del Padre. Con Maria percorriamo le strade del mondo; come Maria portiamo Gesù;

Dettagli

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte.

RELIGIONE. In ogni città c era un dio preferito. Tutti però credevano in Baal e la moglie Astarte. RELIGIONE I Fenici erano un popolo molto religioso: erano politeisti, cioè credevano in molti dei. Questi dei erano i fenomeni naturali: la pioggia, i tuoni, i fulmini, i fiumi, i mari, le stagioni, la

Dettagli

LA RAGAZZA DELLA FOTO

LA RAGAZZA DELLA FOTO dai 9 anni LA RAGAZZA DELLA FOTO LIA LEVI Illustrazioni di Desideria Guicciardini Serie Arancio n 78 Pagine: 240 Codice: 978-88-566-3995-7 Anno di pubblicazione: 2014 L AUTRICE Lia Levi, di famiglia ebrea,

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo

Io sono dono di Dio. Progetto educativo Di Religione Cattolica. Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Io sono dono di Dio Progetto educativo Di Religione Cattolica Servizio Educativo San Michele Arcangelo Villanova del Ghebbo Anno scolastico 2014 2015 PREMESSA L insegnamento della Religione Cattolica nella

Dettagli

31 GIORNI PER IMPARARE AD AMARTI

31 GIORNI PER IMPARARE AD AMARTI 31 GIORNI PER IMPARARE AD AMARTI Ciao e benvenuto, sono sicura che troverai questo piccolo ebook molto speciale e sai perché? Perché è dedicato alla persona più importante su questo pianeta.. quella persona

Dettagli

RIASSUNTO DELLO SPETTACOLO

RIASSUNTO DELLO SPETTACOLO Voci Narrazione di Claudio Milani Con Claudio Milani Testo Francesca Marchegiano Illustrazioni e Scene Elisabetta Viganò, Armando Milani Musiche e canzoni Sulutumana, Andrea Bernasconi Cantante lirica

Dettagli

Un posto per contemplare; la pace e la calma, uno dei pochi al mondo libero da distrazioni dove potete centrarvi unicamente su voi stessi.

Un posto per contemplare; la pace e la calma, uno dei pochi al mondo libero da distrazioni dove potete centrarvi unicamente su voi stessi. L a s c i a t e v i i s p i r a r e Un posto per contemplare; la pace e la calma, uno dei pochi al mondo libero da distrazioni dove potete centrarvi unicamente su voi stessi. L ispirazione, la cura, l

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

Questo mese ricorre...

Questo mese ricorre... Questo mese ricorre... rubrica mensile di lavoretti per i più piccoli a cura di Valentina Biletta QING MING JIE Qing Ming Jie è una delle più importanti feste della tradizione cinese: celebra il ricongiungimento

Dettagli

PRODOTTI BIOLOGICI CURATIVI. In una vita sempre più frenetica cosa c è di più prezioso del benessere del corpo e della mente?

PRODOTTI BIOLOGICI CURATIVI. In una vita sempre più frenetica cosa c è di più prezioso del benessere del corpo e della mente? PRODOTTI BIOLOGICI CURATIVI In una vita sempre più frenetica cosa c è di più prezioso del benessere del corpo e della mente? Cuscini, materassi, saponi e sali da bagno * Vengono impiegate solo sostanze

Dettagli

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^

CONTIAMO MOLTO AUGURA TANTISSIMI AUGURI DI BUON NATALE ANCHE A TUTTI VOI ^_^ FRASI DI NATALE - BELLE FRASI DI AUGURI DI NATALE Scegli le migliori Frasi di Natale per fare tanti Auguri di Buon Natale Prepara il tuo sorriso migliore, a Natale tutti vogliono essere felici. Regala

Dettagli

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA.

DOMENICA: perché? E per noi? Che cosa vuol dire DOMENICA? GIORNO DEL SIGNORE. è la festa della VITA, la festa di PASQUA. PREPARAZIONE ALLA PRIMA COMUNIONE LA SANTA MESSA ANNO CATECHISTICO 2008/09 NOME E COGNOME 1 DOMENICA: perché? Tutti i popoli hanno dei giorni di festa. Il popolo ebraico, a cui apparteneva Gesù, aveva

Dettagli

L ERBOLARIO. Fiori scuri

L ERBOLARIO. Fiori scuri L ERBOLARIO Fiori scuri FIORICHIARI. FIORISCURI. FIORI PER LA PELLE. I profumi, le fragranze, rappresentano per tutti noi un intero universo di sensazioni. È facile infatti che ci capiti di associare e

Dettagli

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987-

APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- APPARIZIONI DI NOSTRA SIGNORA DI ANGUERA (BRASILE), 1987- Anguera, 05 giugno 2010 Ciò che vi ho rivelato qui non l ho mai rivelato prima in nessuna delle mie apparizioni nel mondo. Solo in questa terra

Dettagli

Giulia Loscocco. Hao Zhaou

Giulia Loscocco. Hao Zhaou Giulia Loscocco dolce e morbida è piccina piccina e ha il cappello rosso. È sempre triste e certe volte felice. è fatta per essere abitata. La cosa che mi piace di più è il materasso della mia camera.

Dettagli

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C)

SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) SANTA FAMIGLIA DI GESÙ, MARIA E GIUSEPPE (ANNO C) Grado della Celebrazione: Festa Colore liturgico: Bianco INTRODUZIONE Il brano evangelico di oggi ci offre il ritratto di ogni famiglia nelle sue componenti

Dettagli

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO

IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO IL PRESEPE DEL TRENTINO IN PIAZZA SAN PIETRO La gioia del dono ono emozioni di grande intensità e gioia quelle rimaste nel cuore dei Trentini all indomani della sciata memorabile di Papa Giovanni Paolo

Dettagli

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO

CENACOLO DELLE MADRI. 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO CENACOLO DELLE MADRI 13 Dicembre 2012 III INCONTRO DI PREGHIERA Anno liturgico 2012-2013 MARIA, LA VERGINE DELL ASCOLTO Dicembre è il mese del compleanno di Gesù: sembra che anche molti cristiani se lo

Dettagli

«È stupendo vivere nell amore»

«È stupendo vivere nell amore» «È stupendo vivere nell amore» «È stupendo vivere nell amore» La storia di don Luigi Monza Testo di Francesca Pedretti Illustrazioni di Claudia Chinaglia Immaginate un piccolo paese, poco lontano da qui...

Dettagli

Un Estate in Casa Albergo tra movimento e divertimento

Un Estate in Casa Albergo tra movimento e divertimento I.S.R.A.A. Istituti per Servizi di Ricovero e Assistenza agli Anziani Casa Albergo - Mini Alloggi Un Estate in Casa Albergo tra movimento e divertimento II Edizione Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre

Dettagli

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA?

COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? COME SI VESTIVANO NELL ANTICA ROMA? Nell antica Roma tutti si mettevano un vestito lungo. Questo vestito si chiama tunica. Uomini e donne legavano la tunica con una cintura. Sopra la tunica le donne ricche

Dettagli

Gesù è sempre con noi, non ci abbandonerà mai e porterà sempre gioia a tutti. Racconta come un personaggio del presepe presenterebbe il nostro lavoro

Gesù è sempre con noi, non ci abbandonerà mai e porterà sempre gioia a tutti. Racconta come un personaggio del presepe presenterebbe il nostro lavoro PRESEPE Racconta come un personaggio del presepe presenterebbe il nostro lavoro Buongiorno, io sono il fiume Giordano, un fiume molto importante perché nelle mie acque è stato battezzato Gesù. Vi racconterò

Dettagli

dagli antichi non è casuale, mentre in francese è detto berceuse, nana per spagnoli e portoghesi, Wiegenlied per i tedeschi. La parola «dormire» per

dagli antichi non è casuale, mentre in francese è detto berceuse, nana per spagnoli e portoghesi, Wiegenlied per i tedeschi. La parola «dormire» per Incantesimi La ninna nanna è, assieme all allattamento, il mezzo più efficace per conciliare il sonno di un bimbo. Per questo può essere utile conoscerla e averne numerosi esempi. Le più belle ninne nanne

Dettagli

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

vivo noi tra VERSIONE MISTA strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi Gruppo Scuola Nuova Percorsi facilitati per lo sviluppo e la valutazione della competenza religiosa è vivo tra noi strumenti per una didattica inclusiva Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI

NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI NASCE UN NUOVO POPOLO: I GRECI Intorno al 1200 a.c. nuovi popoli arrivano in Grecia. Questi popoli partono dal Nord dell'asia e dal Nord dell'europa. Queste persone diventano i nuovi padroni del territorio.

Dettagli

IL PICCOLO PRINCIPE PROGETTUALITA ANNO SCOLASTICO 2013/2014

IL PICCOLO PRINCIPE PROGETTUALITA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 SCUOLA DELL INFANZIA CASA DEL BAMBINO ABBADIA LARIANA PROGETTUALITA ANNO SCOLASTICO 2013/2014 IL PICCOLO PRINCIPE Non si vede bene che col cuore. L essenziale è invisibile agli occhi Antoine de Saint-

Dettagli

SOLIDO S.r.l. Via Aldo Moro, 21/a - 36060 Pianezze -VI - Italy tel.0424.590839 / fax 0424.537021 www.solido3.it - info@solido3.it

SOLIDO S.r.l. Via Aldo Moro, 21/a - 36060 Pianezze -VI - Italy tel.0424.590839 / fax 0424.537021 www.solido3.it - info@solido3.it SOLIDO S.r.l. Via Aldo Moro, 21/a - 36060 Pianezze -VI - Italy tel.0424.590839 / fax 0424.537021 www.solido3.it - info@solido3.it Realizzato da Diego Vanzetto 1 Catalogo novità 2016 La passione di donare......l

Dettagli

apertamente, scambiarsi idee, ragionare sui valori, allargare i propri orizzonti, raccontare la propria giornata e perché no? anche pregare tutti

apertamente, scambiarsi idee, ragionare sui valori, allargare i propri orizzonti, raccontare la propria giornata e perché no? anche pregare tutti Presentazione Diventare genitori è sicuramente un immenso dono di Dio, da accogliere con partecipazione e buona volontà. Purtroppo nessuno insegna ad una coppia di neo-genitori come educare i propri figli;

Dettagli

ORTO BOTANICO DI BRERA. Proposte didattiche per la scuola

ORTO BOTANICO DI BRERA. Proposte didattiche per la scuola ORTO BOTANICO DI BRERA Proposte didattiche per la scuola 2014 PERCORSI a cura del Comune di Milano Educazione e Istruzione Settore Scuole Paritarie e Case Vacanza Sezione Didattica Orto Botanico di Brera

Dettagli

Consigli per vivere bene l'inverno con i rimedi naturali

Consigli per vivere bene l'inverno con i rimedi naturali Consigli per vivere bene l'inverno con i rimedi naturali (II^ parte: l apparato osteomuscolare) Inverno è per molti di noi sinonimo di freddo, buio, interiorità. Siamo nel tempo in cui la Terra è più lontana

Dettagli

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE

MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE MAURICIO SILVA DAL CIELO CI GUARDA SORRIDENTE Dalle lunghe meditazioni solitarie di fratel Carlo de Foucauld, ora beatificato dalla Chiesa, era nata l idea della Fraternità. Gesù si era fatto chiamare

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

DAL SEME ALLA PIANTA

DAL SEME ALLA PIANTA SCHEDA N 3 DAL SEME ALLA PIANTA Un altra esperienza di semina in classe potrà essere effettuata a piccoli gruppi. Ogni gruppo sarà responsabile della crescita di alcuni semi, diversi o uguali. Es. 1 gruppo:

Dettagli

- training autogeno -

- training autogeno - Rilassamento - training autogeno - Spesso lo stress e le tensioni che vengono accumulate quotidianamente finiscono con l'esplodere nei momenti meno opportuni, compromettendoli. Queste esplosioni, che nella

Dettagli

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre!

Oleggio, 11/5/2014 OMELIA. Lode! Lode! Lode! Amen! Alleluia! Gloria al Signore, sempre! 1 Oleggio, 11/5/2014 IV DOMENICA DI PASQUA - ANNO A Letture: Atti 2, 14.36-41 Salmo 23 (22) 1 Pietro 2, 20-25 Vangelo: Giovanni 10, 1-10 Il Pastore Bello NEL NOME DEL PADRE, DEL FIGLIO E DELLO SPIRITO

Dettagli

Sofia Signorelli. Giorgio Giannone

Sofia Signorelli. Giorgio Giannone Sofia Signorelli Nei miei occhi Nei miei occhi sbocciano teneri tulipani gialli, si accendono piccole lampade come stelle gioiose che danzano tra le ciglia. Le mie palpebre si muovono su e giù a ritmo

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 IL MIO MONDO L alunno riflette su Dio Padre e si confronta con l esperienza religiosa. Cogliere nel proprio nome un mondo di potenzialità, dono di Dio Padre. Prendere coscienza

Dettagli

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio

N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio N. e N. 45 anni nella grazia del matrimonio Celebrare un anniversario non significa rievocare un avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento di grazie una realtà presente che ha

Dettagli

Frasi di matrimonio con felicitazioni

Frasi di matrimonio con felicitazioni Frasi di matrimonio con felicitazioni Questo giorno di grande felicità sia l inizio di una serie di splendidi momenti Vi auguro tanta felicità e serenità per la vostra nuova vita insieme Vi auguro di conservare

Dettagli

22 febbraio 2013. Nel periodo della purificazione si assume un maggiordomo, che ha il compito di sorvegliare la casa.

22 febbraio 2013. Nel periodo della purificazione si assume un maggiordomo, che ha il compito di sorvegliare la casa. 1 22 febbraio 2013 Sesto incontro Introduzione Nella Teologia Spirituale troviamo tre tappe per la crescita dello spirito. Nella Religione Cattolica le tre dimensioni sono: la purificazione, l illuminazione,

Dettagli

ANGELA RAINONE POESIE

ANGELA RAINONE POESIE 1 ANGELA RAINONE POESIE EDIZIONE GAZZETTA DIE MORRESI EMIGRATI Famiglia Rainone Angela Lugano Svizzera 2 3 PREFAZIONE Tra i giovani che hanno sporadicamente inviato delle poesie per pubblicarle sulla Gazzetta

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli