Indice. y e z 86 ECZEMA 87 EMICRANIA 89 EMORROIDI 91 ERITEMA 93 ERNIA IATALE. y F z 96 FARINGITE 97 FIBROMIALGIA 98 FLEBITE

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Indice. y e z 86 ECZEMA 87 EMICRANIA 89 EMORROIDI 91 ERITEMA 93 ERNIA IATALE. y F z 96 FARINGITE 97 FIBROMIALGIA 98 FLEBITE"

Transcript

1 Indice 7 Premessa 9 Introduzione y A z 40 ACNE 42 ALITOSI 43 ALLERGIE 45 ANSIA 48 ARTRITE E ARTROSI y B z 52 BLEFARITE 54 BORSITE 56 BRONCHITE y c z 60 CANDIDOSI 62 CEFALEA 63 CELLULITE 66 CISTITE 68 COLESTEROLO ALTO 71 COLON IRRITABILE 73 CONGIUNTIVITE y d z 76 DEPRESSIONE 78 DIABETE 80 DIARREA 82 DIGESTIONE DIFFICILE 83 DISTORSIONE y e z 86 ECZEMA 87 EMICRANIA 89 EMORROIDI 91 ERITEMA 93 ERNIA IATALE y F z 96 FARINGITE 97 FIBROMIALGIA 98 FLEBITE y G z 102 GASTRITE 104 GENGIVITE 105 GOMITO DEL TENNISTA 106 GOTTA y H z 110 HERPES GENITALE 111 HERPES SIMPLEX 112 HERPES ZOSTER y I z 116 INAPPETENZA 117 INCONTINENZA 119 INFLUENZA 120 INSONNIA 123 INTOLLERANZE ALIMENTARI Encicolopedia Fitoterapia.indd 5 20/12/12 11:10

2 y Indice z 124 IPERTENSIONE 127 IPOTENSIONE y L z 130 LABIRINTITE 132 LARINGITE y M z 136 MAL D AUTO 137 MAL DI DENTI 139 MAL DI SCHIENA 142 MEMORIA (disturbi della) 144 MENOPAUSA (disturbi della) 146 METEORISMO 148 MORBILLO y N z 152 NAUSEA 153 NEVRITE E NEVRALGIA 155 NEVROSI y O z 158 ORECCHIONI 159 ORZAIOLO 161 OSTEOPOROSI 162 OTITE y P z 166 PALPITAZIONI 167 PERTOSSE 169 PIORREA 171 PROSTATA (disturbi della) 173 PRURITO 174 PSORIASI y Q z 178 QUINTA MALATTIA y R z 182 RAFFREDDORE 184 RAGADI 185 REUMATISMI 187 RITENZIONE IDRICA 190 ROSACEA 191 ROSOLIA 193 RUGHE 194 RUSSAMENTO y S z 198 SCARLATTINA 200 SCOTTATURE 201 SINDROME PREMESTRUALE 204 SINGHIOZZO 205 SINUSITE 207 SMAGLIATURE 208 SOVRAPPESO 211 STANCHEZZA 213 STITICHEZZA 216 STOMATITI 219 STRAPPO MUSCOLARE 220 STRESS 223 SUDORAZIONE ECCESSIVA 224 SVENIMENTO y T z 228 TENDINITE 229 TOSSE 232 TRIGLICERIDI ALTI y V z 236 VARICELLA 237 VARICI 241 Il tuo armadietto fitoterapico: rimedi di pronto intervento Encicolopedia Fitoterapia.indd 6 20/12/12 11:10

3 8 Erbe medicinali

4 introduzione: cos è la fitoterapia y un po di storia z Il rapporto tra essere umano e piante è cominciato tanto tempo fa, quando un nostro lontanissimo progenitore iniziò a nutrirsi con frutti ed erbe di vario genere. Si potrebbe supporre che, cibandosi di un particolare elemento vegetale, egli abbia notato un senso di benessere diffuso o il miglioramento di un disturbo che lo affliggeva. In un secondo tempo, il nostro antenato ricorse ancora a quell elemento del regno vegetale per ottenere lo stesso beneficio. Nasce così l impiego terapeutico delle erbe. Già gli abitanti delle palafitte conoscevano le proprietà medicinali del sambuco e del prugnolo, come dimostrano i semi ritrovati nei siti archeologici di Varese e di Parma e nelle zone delle palafitte di Casale. Secondo gli antichi, molte piante medicinali vennero però scoperte osservando proprio gli animali. Plutarco sosteneva che l Arum maculatum era utile per disintossicare l organismo, perché aveva notato che gli orsi appena usciti dal letargo invernale se ne nutrivano per ripulire l intestino. Le cerbiatte, secondo Cicerone, prima di partorire mangiano il Seseli montanum, mentre Aristotele racconta che l uso del dittamo per curare le ferite venne suggerito all uomo dalle capre. Ebrei, egizi, greci e romani conoscevano centinaia di piante medicamentose, e fino allo sviluppo della chimica moderna, la maggior parte dei medicinali era ricavata dai vegetali. 9

5 y introduzione z La teoria delle segnature Durante il Rinascimento, quando le scienze naturali ebbero un grande sviluppo, la descrizione più dettagliata delle erbe officinali portò a una loro conoscenza sempre più precisa e ampia. In questo periodo si sviluppò la teoria della segnatura, secondo cui le erbe medicamentose possono essere individuate per analogia morfologica tra la pianta e l organo o la malattia da curare. Fu Matteo Silvatico (XV sec.), detto il Pandettario, a diffondere per primo questa idea; per esempio, egli raccomandava il frutto rosso del Ruscus aculeatus per facilitare le mestruazioni. Fu, però, Paracelso ( ) medico, filosofo e alchimista il vero teorico della segnatura, sostenendo che il medico dovesse porre particolare attenzione alla forma dei semplici, termine con cui all epoca si indicavano le piante, poiché Dio, per aiutare l uomo, ha marcato con segni indelebili le erbe medicamentose. Così l erba di San Giovanni grazie alle sue foglie perforate, ha proprietà cicatrizzanti, mentre la pulmonaria con le foglie macchiate di bianco che ricordano i polmoni, cura proprio questi e altri organi della respirazione. Alchimia o chimica? Paracelso affermava che scoprire le virtù medicamentose dei semplici non basta, occorre infatti isolarne la quintessenza. Il termine alchemico quintessenza potrebbe indicare i principi attivi delle piante, quelli che la chimica moderna ha scoperto e isolato con il nome di aldeidi, chetoni, terpeni, saponine ecc. In realtà con questo termine gli alchimisti indicavano anche una parte più sottile, energetica, della pianta, in grado di comunicare con la parte energetica dell essere umano che la introduce nel suo organismo; in questo modo il rimedio agisce in modo armonico e controllabile, mentre l impiego del solo principio attivo risulta 10

6 y Cos è la fitoterapia z più brutale e incontrollato nei suoi effetti collaterali. Il dottor H. Leclerc, uno dei maestri della moderna fitoterapia francese, affermava che: «Nulla è meno semplice di un semplice», a evidenziare che nella pianta sono presenti numerosi elementi che non è sempre possibile estrarre senza una loro conseguente alterazione. Per questo motivo, oggi si sta tornando all impiego delle piante medicinali così come sono offerte dalla natura, sia per la prevenzione sia per il trattamento di numerosi disturbi e malattie. Occorre tuttavia sottolineare che ciò non è sempre possibile, e che in alcuni casi è di fondamentale importanza il ricorso ai farmaci di sintesi da assumere sempre sotto il controllo del medico. y Conoscere le piante z Le piante descritte in questa enciclopedia hanno tutte un corpo nettamente differenziato in tre parti fondamentali, radice, fusto e foglia, e producono infiorescenze, frutti e semi. LA Radice La radice fissa la pianta al terreno e assorbe da questo l acqua e le sostanze minerali che contiene. Non possiede né gemme né foglie. Può essere fascicolata, ossia costituita da un insieme di radici più o meno della stessa lunghezza, che si diramano dal colletto della pianta formando un fascio; fittonante, quando si presenta come un prolungamento più o meno ramificato del fusto che discende verticalmente nel terreno; tuberosa, quando risulta molto ingrossata e carnosa, circondata da rade e sottili ramificazioni. I peli posti sulle parti più sottili delle radici succhiano il nutrimento necessario alla pianta; da qui poi le sostanze nutritive passano alle parti più grosse della radice fino ad arrivare al fusto e alle foglie. 11

7 A p o y introduzione z 12 I I a L m c n e q f m I p p p d è p

8 y Cos è la fitoterapia z LE Foglie Le foglie sono un elemento fondamentale delle piante, in quanto esercitano una funzione di capitale importanza. In particolare, le foglie, con l azione della luce e il concorso della clorofilla, partendo dall acqua che arriva dalle radici e dall anidride carbonica che captano dall aria, sintetizzano i carboidrati che forniscono energia alla pianta. È importante sapere però che esistono anche piante prive di clorofilla, che perciò devono vivere come parassite, ovvero sottraendo le sostanze necessarie alla loro vita ad altre piante che al contrario possiedono la clorofilla. Il vischio è invece una pianta semiparassita, che vive in parte a spese di altre piante, ma allo stesso tempo conserva foglie verdi capaci di funzione clorofilliana. Le foglie si possono distinguere in base alla disposizione delle loro nervature sopra la superficie fogliare. Si osservano foglie con nervature parallele, altre con nervature pennate, altre ancora con nervature reticolate o, come nel caso del ginepro, con una nervatura unica. Le foglie si differenziano in base ad alcuni elementi. Alla loro collocazione sul fusto: si definiscono alterne, quando ce n è una per ogni nodo; oppure opposte, se sono due frontali; verticillate, nel caso in cui ogni nodo sia circondato da una corona di foglie; a rosetta, se le foglie sono disposte a circolo presso il colletto della pianta. Alla forma: rotonde, ellittiche, ovali od ovate (con la parte più appuntita in cima), obovate (con la parte più appuntita verso il picciolo), filiformi, aghiformi ecc. Al margine: intero (senza incisioni); seghettato, dentato, lobato, ondulato, spinoso. Inoltre, vi è un altra divisione tra le foglie che possono essere semplici o composte da diverse foglioline. In quest ultimo caso prendono il nome di imparipennate o paripennate, a seconda che le foglioline ai lati dell asse centrale siano pari o dispari, e palmate o digitate, quando si posizionano e dispongono come le dita di una mano. 13

9 y introduzione z I Fiori e LE infiorescenze Si può affermare che i fiori sono formati da foglie che hanno subito una metamorfosi. In un fiore completo si distinguono quattro parti che partendo dall esterno all interno sono: il calice, formato da foglioline di colore verde, chiamate sepali, che svolgono una funzione protettiva; la corolla, composta da foglie variamente colorate che servono da richiamo per gli insetti impollinatori, chiamate petali; l androceo, che è la parte maschile del fiore, formato da foglie profondamente trasformate chiamate stami; e il gineceo, la parte femminile costituita da uno o più organi chiamati pistilli, posti di solito nella parte centrale del fiore. Quando le foglie del calice e quelle della corolla sono di forma e colore uguali e non possono essere differenziate, prendono il particolare nome di tepali. Il fiore non è sempre completo in tutte le sue parti, alcune di queste possono mancare o presentarsi sotto aspetti inconsueti. Molte piante recano un solo fiore, altre portano numerosi fiori isolati, in cima ai rami, al fusto o all ascella delle foglie. In altre piante i fiori sono riuniti in infiorescenze e distribuiti su un asse chiamato rachide, che può essere di forma semplice o ramificata. Le infiorescenze più comuni sono la spiga, con i fiori inseriti lungo l asse centrale; il racemo o grappolo, con fiori sostenuti da peduncoli di uguale lunghezza e collocati lungo un asse centrale; l ombrella, con numerosi fiori retti da peduncoli che partono tutti dallo stesso punto e sono lunghi uguale; il corimbo, simile all ombrella, ma con i fiori che, pur raggiungendo la stessa altezza, non hanno i peduncoli di uguale lunghezza; il capolino raccoglie numerose spighe riunite in un ricettacolo, così da dare l impressione di un unico fiore; la cima scorpioide, si presenta con i fiori inseriti unilateralmente su di un asse ricurvo a spirale. 14

10 y Cos è la fitoterapia z I Frutti e I semi Dopo che il fiore è stato fecondato, gli ovuli contenuti nei pistilli crescono e si modificano diventando semi, e nel contempo cresce anche l ovario (la parte del pistillo dove sono contenuti gli ovuli), dando origine al frutto. Come le foglie e i fiori, anche i frutti e i semi si presentano sotto forme molto diverse tra loro. I frutti si possono dividere in due grandi categorie: frutti secchi e frutti carnosi. I frutti secchi si distinguono a loro volta in deiscenti, ovvero quando raggiungono la maturità si aprono lasciando liberi i semi (capsula, legume o baccello, follicolo, siliqua); oppure indeiscenti, ovvero quando anche maturi non si aprono e i semi vengono liberati solo dalla decomposizione del frutto o perché questo viene aperto o distrutto dall uomo o dagli animali (achenio, samara, cariosside). I principali frutti carnosi sono: la drupa (prugne, pesche, ciliegie, olive), le bacche (mirtilli, ribes, vischio), l esperidio (arance e limoni), il sicono o siconio (fico), la balausta o balaustia (melagrana), il peponio o peponide (zucca) ecc. Esistono anche frutti carnosi complessi, formati da piccoli frutti uniti insieme, come le more, e falsi frutti, quando non derivano esclusivamente dall ovario, come la fragola e la mela. Fragole 15

11 y colesterolo alto z trattamento con i macerati glicerici Cistite cronica: assumere 40 gocce di macerato glicerico di Zea mais 3 volte al giorno; versare le gocce in una tazza di decotto di mais preparato facendo bollire per 5 minuti un cucchiaino di stimmi in una tazza e mezzo di acqua, filtrare e unire le gocce di macerato. Proseguire il trattamento per 1-2 mesi consecutivi. Cistiti croniche dovute ad autoinfezioni che originano nell intestino: assumere Calluna vulgaris, macerato glicerico, 50 gocce in un po di acqua, 3 volte al giorno, 15 minuti prima dei pasti, per 2 mesi. IL CONSIGLIO IN PIÙ In caso di cistiti in fase acuta assumere: Rame: 1 fiala 2-3 volte al dì, per 10 giorni. Nelle forme recidivanti: Manganese-Rame: 1 fiala 3 volte a settimana. Rame-Oro-Argento: 1 fiala una volta a settimana. Il trattamento va proseguito per un ciclo di 3 mesi, ripetibile al bisogno. y colesterolo alto z È l aumento del colesterolo nel sangue. Il colesterolo non è di per sé una molecola nociva, anzi svolge importantissime funzioni per l organismo (per esempio, partecipa alla sintesi degli ormoni sessuali maschili). Quindi, un valore di colesterolo totale nel sangue superiore alla norma non è di 68

12 y colesterolo alto z per sé preoccupante. Occorre però distinguere tra colesterolo cattivo legato alle lipoproteine LDL (Low Density Lipoprotein), che provocano il depositarsi del colesterolo sulle pareti delle arterie e colesterolo buono legato alle HDL (High Density Lipoprotein), che rimuovono l eccesso di colesterolo dalle arterie. Non è possibile, in linea generale, indicare un valore unico, universalmente accettato come limite massimo di normalità per la colesterolemia, perché gli studi continuamente approfondiscono le conoscenze su questa sostanza e sui suoi differenti e possibili effetti: orientativamente, tuttavia, si può oggi indicare in 200 mg per 100 ml di sangue un valore ritenuto ancora accettabile. A determinare il livello di colesterolo nel sangue contribuiscono diversi fattori endogeni (o fisiologici) ed esogeni (o alimentari). Tra i fattori alimentari che influenzano la colesterolemia, i più importanti sono certamente la natura e la quantità di grassi consumati. Rimedi fitoterapici consigliati Per un azione depurativa del fegato: assumere 30 gocce di TM di carciofo, con poca acqua, al mattino e 30 gocce alla sera per almeno un mese. Per un azione regolatrice delle funzioni biliari ed epatiche e fluidificante del sangue, in caso di sovrappeso e per coloro che fumano e bevono alcolici: assumere 20 gocce di TM di fumaria con poca acqua naturale, 3 volte al dì, per 2 mesi. In caso di ipercolesterolemia accompagnata da ritenzione e alta pressione sanguigna: assumere 30 gocce di TM di betulla, da diluire in poca acqua minerale naturale, al mattino, e 30 gocce alla sera, per 2 mesi consecutivi. In caso di ipercolesterolemia accompagnata da osteoporosi e per le donne in menopausa: assumere 20 gocce di TM di equiseto con poca acqua, per 3 volte al giorno, per due mesi. 69

13 y colesterolo alto z In caso di ipercolesterolemia accompagnata da anemia, acidi urici e/o ritenzione: assumere 30 gocce di TM di ortica con poca acqua, per 2 volte al giorno, per due mesi. È utile soprattutto in primavera per la sua azione depurativa e rivitalizzante. trattamento con i macerati glicerici In caso di ipercolesterolemia accompagnata da glicemia elevata e ipertensione: assumere 50 gocce di macerato glicerico di olivo, con poca acqua, 15 minuti prima dei pasti principali, per 3 volte al giorno, per 2-3 mesi. In caso di ipercolesterolemia causata da stress, con digestione lenta: assumere 50 gocce di macerato glicerico di rosmarino con poca acqua, per 3 volte al giorno, 15 minuti prima dei pasti principali, per due mesi. I rimedi a base di rosmarino non sono indicati in presenza di ipertensione. In caso di ipercolesterolemia accompagnata da sovrappeso: assumere 50 gocce di macerato glicerico di Fagus sylvatica diluite in poca acqua minerale naturale, da bere 2 volte al giorno, preferibilmente 15 minuti prima di pranzo e di cena. IL CONSIGLIO IN PIÙ È utile abbinare al trattamento fitoterapico prescelto l impiego degli oligoelementi più indicati. Manganese-Cobalto: 1 fiala 3 volte a settimana, a digiuno (Lu-Me-Ve). Zolfo: 1 fiala 3 volte a settimana, 5 minuti dopo l oligoelemento precedente. Zinco-Nichel-Cobalto: 1 fiala 3 volte a settimana, sempre a digiuno (Ma-Gi-Sa). È utile un integrazione con olio di pesce, ricco di acidi grassi essenziali Omega 3 che contribuiscono alla pulizia delle arterie: 1-2 perle al giorno. 70

14 y influenza z y INFLUENZA z L infezione si manifesta bruscamente e spesso si accompagna a disturbi come cefalea, febbre, malessere generale, dolori muscolari e alle ossa, brividi, sensazione di freddo associati a infiammazione delle alte vie respiratorie (faringe, laringe, trachea) e tosse secca. Nella persona senza altre patologie di solito la malattia si risolve spontaneamente e senza necessitare di cure particolari e invasive entro 3-7 giorni. Negli anziani, nei bambini, nei cardiopatici, nei portatori di malattie croniche, l indebolimento delle difese dovuto all influenza può portare ad altre infezioni, generalmente di origine batterica, quali polmoniti e broncopolmoniti. Rimedi fitoterapici consigliati Per rinforzare il sistema immunitario: assumere Echinacea angustifoglia, nella dose di 20 gocce di estratto idroalcolico, diluite in poca acqua minerale naturale, 2-5 volte al giorno, per un periodo non superiore ai 2 mesi consecutivi. È importante non somministrare il rimedio indicato in precedenza in contemporanea con altri farmaci di sintesi ad azione immunomodulatrice. Trattamento con i macerati glicerici In tutti i casi di influenza: assumere il macerato glicerico di Ribes nigrum, 50 gocce; il macerato glicerico di Betula pubescens, 50 gocce; il macerato glicerico di Alnus glutinosa, 50 gocce. Assumere i diversi gemmoderivati ogni 2 ore, alternandoli, per alcuni giorni. Ricordarsi di diluire il macerato glicerico in poca acqua minerale naturale. 119

15 y insonnia z IL CONSIGLIO IN PIÙ È utile abbinare al trattamento fitoterapico prescelto l impiego degli oligoelementi più indicati. Manganese-Rame: 1 fiala a digiuno, 2 volte a settimana. Il trattamento va iniziato in autunno e deve proseguire durante la stagione invernale, in modo da consentire il rafforzamento del terreno. Trattamento in fase acuta: Rame: 1 fiala 2-4 volte al dì per 5-7 giorni, calibrando la posologia a seconda della risposta del soggetto. Rame-Oro-Argento: 1 fiala 3 volte a settimana, per soli 7 giorni. Continuare con il solo Manganese-Rame, 2 volte a settimana, per tutto l inverno. y insonnia z Con il termine insonnia si intende la difficoltà ad addormentarsi, i risvegli frequenti durante la notte, i risvegli anticipati al mattino. Esistono due differenti tipologie d insonnia, la primaria e la secondaria. L insonnia primaria non ha cause scatenanti apparenti, ma potrebbe essere comunque riconducibile, in massima parte, ad ansia, depressione, paura, eccitazione. L insonnia secondaria, invece, che consegue a disturbi o malattie, può avere cause fisiche e psichiche, come malattie cardiocircolatorie; apnee notturne causate da polipi nasali, sinusiti ecc.; problemi digestivi; sindrome premestruale; 120

16 y mal di schiena z trattamento con i macerati glicerici Come cura preventiva: per i bambini, si consiglia invece il macerato glicerico Abies pectinata, 20 gocce al giorno per cicli di due mesi. IL CONSIGLIO IN PIÙ Nel corso dell anno, si consigliano tre cicli di trattamento, della durata di un mese ciascuno, in cui è opportuno assumere, distanziate di tre giorni una dall altra, una fiala di Fluoro, una di Rame-Oro- Argento, una di Manganese, oligoelementi. y mal di schiena z Il più diffuso è quello localizzato nella zona lombare, ma il dolore può manifestarsi anche nella zona dorsale, oppure in quella cervicale. Può essere determinato da fattori diversi: contrattura dei muscoli che muovono la colonna vertebrale in seguito a un infiammazione oppure posture scorrette o ancora può essere la conseguenza di infortuni. In particolare, la lombosciatalgia, detto anche colpo della strega è una sintomatologia dolorosa localizzata alla parte bassa della schiena, sopra i glutei. A seconda dell intensità, ci possono essere difficoltà di movimento della parte inferiore della colonna, impossibilità a piegarsi in avanti e, soprattutto, una contrattura dolorosa dei muscoli che scorrono lungo la colonna lombare. Perlopiù è dovuta a movimenti e posture scorrette, traumi muscolari, artrosi delle vertebre lombari. Le cause più frequenti però sono due: un movimento maldestro in un momento di tensione; uno sforzo eccessivo, ad esempio il sollevamento di un peso. 139

17 y mal di schiena z Rimedi fitoterapici consigliati Per un azione antinfiammatoria (qualsiasi sia l origine del mal di schiena): è indicata la tintura madre (TM) di artiglio del diavolo, 50 gocce in un po di acqua, 2 volte al giorno, per un periodo di 2 mesi. Per un azione sedativa: è indicata la TM di passiflora, 50 gocce diluite in poca acqua minerale naturale, 2 volte al giorno fino a che persiste il dolore. Per un azione antinfiammatoria e immunostimolante, per esempio quando il mal di schiena si presenta con l influenza: è adatta la TM di Uncaria tomentosa, 50 gocce in un po di acqua, 2 volte al giorno, per almeno un mese. In caso di mal di schiena accompagnato da artrite: assumere 30 gocce di TM di salsapariglia, in un po di acqua, 3 volte al giorno, per 2 mesi. Ripetere il trattamento, se necessario, dopo un mese di interruzione. In caso di mal di schiena accompagnato da dolori articolari in genere: assumere l estratto secco di guggul titolato al 10% in guggulsteroni, in un assunzione di 250 mg 3 volte al giorno, per un periodo non superiore a 4-5 mesi consecutivi. In alternativa, prendere 4-16 g al giorno di polvere di resina (non purificata), da dividersi in 3 singole dosi. Stati infiammatori cronici: assumere 500 mg di polvere di uncaria in compresse 3 volte al giorno, per 1-3 mesi. I bambini, invece, possono prendere 250 mg di polvere di uncaria 1-3 volte al giorno. Come trattamento locale: applicare sulla zona interessata una crema a base di arnica o di artiglio del diavolo. Trattamento con i macerati glicerici Se la persona affetta da mal di schiena soffre anche di reumatismi: è indicato il salice bianco (Salix alba, scorza di giovane ramo), 30 gocce di macerato glicerico, in un po di 140

18 y mal di schiena z acqua, per 2-3 volte al giorno, per cicli di due mesi. Il salice contiene acido acetilsalicilico e quindi va evitato in caso di allergia all aspirina. In presenza di sovrappeso: è indicato il macerato glicerico di frassino (Fraxinus excelsior), 50 gocce in poca acqua 1-2 volte al giorno, per cicli di due mesi. IL CONSIGLIO IN PIÙ È utile abbinare al trattamento fitoterapico prescelto l impiego degli oligoelementi più indicati: Manganese-Rame: 1 fiala 2 volte a settimana (Lu-Gi). Fluoro: 1 fiala 2 volte a settimana, al pomeriggio (Lu-Gi). Magnesio: 1 fiala 2 volte a settimana, a digiuno (Me-Sa). Fosforo: 1 fiala 2 volte a settimana, a digiuno (Ma-Ve). Questo trattamento va iniziato possibilmente fin dall età giovanile, a cicli di 3 mesi (con pause di 2-3 settimane) e protratto per molto tempo, associando una sistematica igiene fisioterapica. In caso di sciatica, la cura migliore consiste nella somministrazione di vitamine del gruppo B e acido alfa-lipoico, che rigenerano la guaina del nervo che provoca dolore. Da assumere seguendo le indicazioni riportate sulla confezione per almeno 2 mesi. Controlla la postura: mantieni la schiena dritta e la faccia rivolta in avanti quando stai in piedi; se stai seduto tieni la schiena appoggiata allo schienale e usa una sedia provvista di sostegno all altezza dei reni. In ogni caso evita di stare a lungo seduto; se lo devi fare poggia i piedi su uno sgabello basso. 141

Farmacia Calabrese. La fitoterapia à una medicina naturale che utilizza le sostanze contenute nelle piante come rimedi di cura.

Farmacia Calabrese. La fitoterapia à una medicina naturale che utilizza le sostanze contenute nelle piante come rimedi di cura. Fitoterapia La fitoterapia à una medicina naturale che utilizza le sostanze contenute nelle piante come rimedi di cura. La fitoterapia à una delle piã¹ antiche pratiche usate dallâ uomo per curare i propri

Dettagli

Struttura della foglia

Struttura della foglia Struttura della foglia La struttura delle foglie varia per grandezza e forma apice nervatura lamina fogliare base stipole picciolo Forma della lamina fogliare a squama ad ago lineare ellittica ovale lanceolata

Dettagli

miniguida alla GEMMOTERAPIA

miniguida alla GEMMOTERAPIA miniguida alla GEMMOTERAPIA LA GEMMOTERAPIA La gemmoterapia è una medicina naturale, una branca della fitoterapia che utilizza specifiche parti della pianta: le gemme. Nata negli anni 50 dal dottor Pol

Dettagli

Le piante. Sulla terra esistono vari tipi di piante: legnose ed erbacee a seconda delle dimensioni e della forma del fusto.

Le piante. Sulla terra esistono vari tipi di piante: legnose ed erbacee a seconda delle dimensioni e della forma del fusto. di Gaia Brancati Le piante Sulla terra esistono vari tipi di piante: legnose ed erbacee a seconda delle dimensioni e della forma del fusto. Il fusto Il fusto tende a crescere verso l alto. Quando esso

Dettagli

ELENCO DEI COMPLESSI SYNERGIPLUS PER APPARATO

ELENCO DEI COMPLESSI SYNERGIPLUS PER APPARATO ELENCO DEI COMPLESSI SYNERGIPLUS PER APPARATO APPARATI VARI 3 ASTERIAPLUS gocce Adenopatie e mastiti 7 BORILYR collirio Congiuntivite 1 goccia 3-6 1 CISTUSPLUS gocce Linfatismo 10-15 gtt 2/3 4 EUPHRASIALYR

Dettagli

Il fiore è l'organo riproduttivo delle piante superiori e compare sulla Terra circa 200 milioni di fa, alla fine dell'era secondaria.

Il fiore è l'organo riproduttivo delle piante superiori e compare sulla Terra circa 200 milioni di fa, alla fine dell'era secondaria. Il fiore Il fiore è l'organo riproduttivo delle piante superiori e compare sulla Terra circa 200 milioni di fa, alla fine dell'era secondaria. Il fiore rappresentato sopra contiene entrambi gli organi

Dettagli

LE PIANTE. acqua anidride carbonica

LE PIANTE. acqua anidride carbonica Unità La foglia e la fotosintesi La foglia è la parte principale della pianta, perché nelle foglie la pianta produce il proprio cibo. luce solare acqua anidride carbonica clorofilla glucosio ossigeno Nella

Dettagli

CHE TRATTAMENTO POSSIAMO FARE:

CHE TRATTAMENTO POSSIAMO FARE: CHE TRATTAMENTO POSSIAMO FARE: L energia permanente del campo magnetico statico di RIGENERA incide positivamente nella cura di : Osteoporosi Artrosi Strappi muscolari Tendiniti Mal di schiena Migliora

Dettagli

Stimola la riparazione dei tessuti. Magnetoterapia BF 167

Stimola la riparazione dei tessuti. Magnetoterapia BF 167 Stimola la riparazione dei tessuti Magnetoterapia BF 167 Illustrazioni esplicative per famiglie che intendono utilizzare trattamenti con Magnetoterapia BF 167: Illustrazione Descrizione Diffusori Frequenza

Dettagli

I L I P I D I. Lipidi complessi: fosfolipidi e glicolipidi; sono formati da CHO e altre sostanze.

I L I P I D I. Lipidi complessi: fosfolipidi e glicolipidi; sono formati da CHO e altre sostanze. I L I P I D I ASPETTI GENERALI I Lipidi o grassi sono la riserva energetica del nostro organismo; nel corpo umano costituiscono mediamente il 17% del peso corporeo dove formano il tessuto adiposo. In generale

Dettagli

I cinque elementi. Il Sud è lo Yang massimo, il mezzogiorno, all estate, al fuoco.

I cinque elementi. Il Sud è lo Yang massimo, il mezzogiorno, all estate, al fuoco. I cinque elementi La teoria dello Yin e dello Yang da sola non bastava a spiegare la complessità dell approccio teorico e pratico alla MTC. Occorreva, sempre da un punto di vista analogico, un sistema

Dettagli

Introduzione... 11 L argilla nella storia... 13 Antiche abitudini e geofagia... 14

Introduzione... 11 L argilla nella storia... 13 Antiche abitudini e geofagia... 14 Sommario Introduzione... 11 L argilla nella storia... 13 Antiche abitudini e geofagia... 14 Capitolo 1 L argilla, elemento naturale...17 1.1 Cosa si trova nel terreno?... 17 1.2 Cos è l argilla?... 18

Dettagli

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi

Le piante. Piante senza fiori Piante con fiori. La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Le piante Le piante Piante senza fiori Piante con fiori La radice Il fusto La foglia Il fiore I frutti e i semi Piante senza fiori Milioni di anni fa esistevano sulla Terra soltanto piante senza fiori

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< rimedi naturali x vomito e diarrea; rimedi naturali della nonna influenza; rimedi naturali della nonna emorroidi; rimedi naturali inizio cistite; rimedi naturali occhi stanchi Full version is >>> HERE

Dettagli

Caratteristiche principali. Zero Gravity (Gravità Zero) Massaggio Totale con Aria e Rulli

Caratteristiche principali. Zero Gravity (Gravità Zero) Massaggio Totale con Aria e Rulli uastro Caratteristiche principali Zero Gravity (Gravità Zero) Massaggio Totale con Aria e Rulli La Poltrona Massaggio Zero Gravity con Sistema Ibrido Poltrona con 3-Sistemi di Massaggio 3 Sistemi Indipendenti

Dettagli

TI STA A LA TUA SALUTE?

TI STA A LA TUA SALUTE? TI STA A LA TUA SALUTE? La scoperta del secolo! Doveva diventare un farmaco... ... per fortuna e un integratore per tutti! Nobel Ignarro, Ossido Nitrico promettente per Tumori e Alzheimer Roma, 18 luglio

Dettagli

Azioni principali Tonificante, rigenerante, depurativa. Principio Attivo Chlorella Pyrenoidosa

Azioni principali Tonificante, rigenerante, depurativa. Principio Attivo Chlorella Pyrenoidosa CLORELLA Contenuto 1 8 0 c o m p r e s s e d a 5 0 0 m g d i Chlorella Pyrenoidosa frantumata Clorella Bio con marchio di produzione Biologica della Comunità Europea Indicazioni Disintossicante, stai di

Dettagli

MASSAGGIO MIOFASCIALE

MASSAGGIO MIOFASCIALE MASSAGGIO MIOFASCIALE Tale massaggio viene utilizzato sia a scopo preventivo, che per il trattamento delle rigidità e delle contratture della muscolatura. Questa tecnica agisce sulla fascia (tessuto connettivale

Dettagli

TOSSINE E SOSTANZE NOCIVE: nemici per la nostra salute.

TOSSINE E SOSTANZE NOCIVE: nemici per la nostra salute. TOSSINE E SOSTANZE NOCIVE: nemici per la nostra salute. Le nuove scoperte avvenute nel campo scientifico e medico hanno notevolmente aumentato la qualità della vita. Contemporaneamente, l inquinamento,

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli

Sommario. Esercizio e dieta: un equazione super efficace! Impara a respirare e perdere peso sarà facile

Sommario. Esercizio e dieta: un equazione super efficace! Impara a respirare e perdere peso sarà facile Pagina 5 Sommario Il nuovo metodo per dimagrire senza fatica FORMA E BENESSERE Io ce l ho fatta così! Tre storie di chi ha raggiunto l obiettivo Claudia, Anna e Luca hanno ritrovato linea e salute Adoro

Dettagli

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016)

INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) INFLUENZA E VACCINAZIONE ANTINFLUENZALE (Campagna vaccinale antinfluenzale 2015-2016) L influenza è un infezione respiratoria provocata da un virus. È molto contagiosa, perché si trasmette facilmente attraverso

Dettagli

E ARRIVATO IL «SUCCO DELLA VITA» SUCCO al 100%, non da concentrato, Senza additivi, coloranti e aromi, né acqua o zuccheri aggiunti

E ARRIVATO IL «SUCCO DELLA VITA» SUCCO al 100%, non da concentrato, Senza additivi, coloranti e aromi, né acqua o zuccheri aggiunti E ARRIVATO IL «SUCCO DELLA VITA» SUCCO al 100%, non da concentrato, Senza additivi, coloranti e aromi, né acqua o zuccheri aggiunti Nuova Linea di Succhi dalle spiccate proprietà benefiche: per rinforzare

Dettagli

QUESTIONARIO PER VISITA ANTI-AGING

QUESTIONARIO PER VISITA ANTI-AGING QUESTIONARIO PER VISITA ANTI-AGING Data 1 a Visita ANAGRAFICA PAZIENTE Nome Cognome Indirizzo n CAP Città Prov e-mail Tel1 Tel2 Cell Data di nascita Attività lavorativa Luogo di nascita Ore lavoro al giorno

Dettagli

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51 La colite ulcerosa e il morbo di Crohn sono malattie che colpiscono l apparato intestinale e vengono definite generalmente col nome di malattie infiammatorie dell apparato intestinale. La colite ulcerosa

Dettagli

PER LA SALUTE. senza effetti psicoattivi. Cosmetici con fitocomplesso di canapa. Scoprite l uso terapeutico della canapa

PER LA SALUTE. senza effetti psicoattivi. Cosmetici con fitocomplesso di canapa. Scoprite l uso terapeutico della canapa CANAPA PER LA SALUTE Cosmetici con fitocomplesso di canapa I cosmetici trompetol & CANNABIOS si basano su molti anni di esperienza in profondità della conoscenza degli straordinari poteri delle erbe e

Dettagli

A COSA SERVONO LE FOGLIE?

A COSA SERVONO LE FOGLIE? A COSA SERVONO LE FOGLIE? Le foglie fabbricano il cibo della pianta, trasformando aria e acqua in glucosio (zucchero). Una foglia è formata da: Di solito la foglia è formata LAMINA da una parte appiattita

Dettagli

dott. Andrea Pelosi Cartella Clinica Paziente: GPS - Global Postural System - Rel.4.6.68 Pag. 1 di 11

dott. Andrea Pelosi Cartella Clinica Paziente: GPS - Global Postural System - Rel.4.6.68 Pag. 1 di 11 Cartella Clinica Paziente: GPS - Global Postural System - Rel.4.6.68 Pag. 1 di 11 Anamnesi Paziente: Legenda No Occasionale Farmaci Mai Più di una volta al mese Più di una volta alla settimana Tutti i

Dettagli

Cosa dovete sapere sulla gotta

Cosa dovete sapere sulla gotta Quelli con l arcobaleno In breve gli aspetti importanti sollevare questa pagina. Cosa dovete sapere sulla gotta Quelli con l arcobaleno Informazioni per i pazienti «Gotta» Informazioni per i pazienti «Gotta»

Dettagli

Introduzione IL MAL DI SCHIENA COME SINTOMO

Introduzione IL MAL DI SCHIENA COME SINTOMO Introduzione IL MAL DI SCHIENA COME SINTOMO Il mal di schiena non è una malattia ma un sintomo, il segnale che qualcosa non va, anche se non è sempre facile capire con esattezza cosa. Quasi a tutti capita

Dettagli

Come affrontare la menopausa

Come affrontare la menopausa Come affrontare la menopausa Tutti sappiamo che la menopausa, cioè la scomparsa del flusso mestruale periodico, rappresenta un evento naturale nella fisiologia femminile, dopo una certa età (tra i 48 e

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< Full version is >>> HERE

Dettagli

PERCHE MANGIAMO? Gli alimenti sono necessari per. .il FUNZIONAMENTO dell organismo. e per il suo ACCRESCIMENTO

PERCHE MANGIAMO? Gli alimenti sono necessari per. .il FUNZIONAMENTO dell organismo. e per il suo ACCRESCIMENTO PROGETTO ALIMENTAZIONE E CULTURA Impariamo a nutrirci per crescere meglio CIRCOLO DIDATTICO DI ARICCIA Centro Studi Regionale per l Analisi e la Valutazione del Rischio Alimentare (CSRA) - IZS Lazio e

Dettagli

Integratori alimentari per regolare la pressione sanguigna NOVITÀ

Integratori alimentari per regolare la pressione sanguigna NOVITÀ Integratori alimentari per regolare la pressione sanguigna NOVITÀ dal 1977 OLIVIS liquido CON VISCHIO Può agire favorevolmente sul valore fisiologico della pressione. Ingredienti: Acqua pura, alcool etilico

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

MENOPAUSA E D INTORNI A CURA DEL COORDINAM ENTO DONNE S LP CISL CATANIA. Con la collaborazione della Dottoressa Palmisano

MENOPAUSA E D INTORNI A CURA DEL COORDINAM ENTO DONNE S LP CISL CATANIA. Con la collaborazione della Dottoressa Palmisano MENOPAUSA E D INTORNI A CURA DEL COORDINAM ENTO DONNE S LP CISL CATANIA Con la collaborazione della Dottoressa Palmisano MENOPAUSA E D INTORNI COSA SI PUO E COSA SI DEVE FARE? CHE COS E? La menopausa non

Dettagli

4 passi verso il BENESSERE

4 passi verso il BENESSERE 4 passi verso il BENESSERE Bene, hai fatto un altro passo verso il Benessere fisico. In questo libretto scoprirai quali sono i punti fondamentali sui quali porre attenzione per migliorare il tuo benessere

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< Full version is >>> HERE

Dettagli

Finalmente UNA LINEA COMPLETA DI INTEGRATORI ALIMENTARI

Finalmente UNA LINEA COMPLETA DI INTEGRATORI ALIMENTARI INTEGRATORI ALIMENTARI Finalmente UNA LINEA COMPLETA DI PRODOTTI A BASE DI PROPOLI ITALIANA E BIOLOGICA PER DISINFETTARE E LENIRE LE INFIAMMAZIONI DELLA GOLA E DI TUTTO IL CAVO ORALE Propoli italiana biologica

Dettagli

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE LA COLAZIONE IDEALE Recenti statistiche attribuiscono ad una alimentazione scorretta la causa principale di diverse patologie nel mondo Noi siamo quello che mangiamo Alcuni fatti... L 86% dei decessi,

Dettagli

Dalla conchiglia la forza per le vostre articolazioni.

Dalla conchiglia la forza per le vostre articolazioni. L estratto originale di Perna. Dalla conchiglia la forza per le vostre articolazioni. www.pernaton.ch L estratto naturale originale di Perna dalle acque della Nuova Zelanda. L estratto originale di Perna

Dettagli

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI

MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI MOVIMENTAZIONE MANUALE DEI CARICHI Dott. Sergio Biagini Tecnico della Prevenzione Limite di peso da sollevare da soli Maschi adulti 25 Kg femmine adulte 20 Kg maschi adolescenti 20 Kg femmine adolescenti

Dettagli

Come depurare il sangue in modo naturale

Come depurare il sangue in modo naturale Come depurare il sangue in modo naturale Le persone che costantemente soffrono di allergie, problemi di pelle o soffrono di infezioni respiratorie, dovrebbero aiutare il loro organismo purificando il sangue,

Dettagli

SOMMARIO 47 I DISTURBI PIÙ FREQUENTI 51 QUANDO IL COLON È IRRITABILE

SOMMARIO 47 I DISTURBI PIÙ FREQUENTI 51 QUANDO IL COLON È IRRITABILE SOMMARIO 7 L IMPORTANZA DEL COLON 11 UN ORGANO CON FUNZIONI VITALI 12 La fisiologia 20 La visione psicosomatica 36 L alimentazione 40 I rimedi naturali 47 I DISTURBI PIÙ FREQUENTI 51 QUANDO IL COLON È

Dettagli

ALLERGIA RESPIRATORIA? Consigli utili.

ALLERGIA RESPIRATORIA? Consigli utili. ALLERGIA RESPIRATORIA? Consigli utili. MED Utile nella protezione delle mucose nasali in caso di congestioni rino-faringee. Think Green. Live Green. Cos è l allergia. L allergia è un disturbo del sistema

Dettagli

Additional details >>> HERE <<<

Additional details >>> HERE <<< Additional details >>> HERE http://pdfo.org/hbritalian/pdx/port3356/

Dettagli

Mangiamo perché abbiamo bisogno di energia, di materiali con cui costruire il nostro corpo, di materiali per riparare parti del nostro corpo, di

Mangiamo perché abbiamo bisogno di energia, di materiali con cui costruire il nostro corpo, di materiali per riparare parti del nostro corpo, di Mangiamo perché abbiamo bisogno di energia, di materiali con cui costruire il nostro corpo, di materiali per riparare parti del nostro corpo, di materiali per fare funzionare il nostro corpo È il carboidrato

Dettagli

PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA

PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA PREVENZIONE E CURA DEL MAL DI SCHIENA Indicazioni Generali Gli esercizi Consigli utili Indicazioni generali Questo capitolo vuole essere un mezzo attraverso il quale si posso avere le giuste informazioni

Dettagli

Le professoresse: Sabbatini Nacchia

Le professoresse: Sabbatini Nacchia Le professoresse: Sabbatini Nacchia La malva silvestre, pianta molto diffusa nel nostro paese, predilige i terreni erbosi; la si può trovare soprattutto nei campi abbandonati, lungo le strade di campagna

Dettagli

ATENA PLUS. ATENA PLUS E' nota la fitoterapia, che utilizza estratti vegetali per il trattamento di

ATENA PLUS. ATENA PLUS E' nota la fitoterapia, che utilizza estratti vegetali per il trattamento di Scheda Tecnica Titolo COMPOSIZIONE DI ESTRATTI VEGETALI ATENA PLUS A61K - PREPARAZIONI PER USO MEDICO, DENTARIO E PER TOELETTE, INTEGRATORE ALIMENTARE, FITTOTERAPICO Classe Il presente brevetto è attinente

Dettagli

Questa serata vuole prendere in considerazione alcuni alimenti e vedere le possibilità farmacologiche che essi possiedono e come possano essere di

Questa serata vuole prendere in considerazione alcuni alimenti e vedere le possibilità farmacologiche che essi possiedono e come possano essere di Questa serata vuole prendere in considerazione alcuni alimenti e vedere le possibilità farmacologiche che essi possiedono e come possano essere di aiuto in varie patologie. L' attività di un alimento è

Dettagli

Disturbi osteoarticolari: migliorare la salute con alimentazione, rimedi naturali e riabilitazione fisica

Disturbi osteoarticolari: migliorare la salute con alimentazione, rimedi naturali e riabilitazione fisica Dr.ssa Silvia Rizziero Biologa nutrizionista Cell. 338.1057839 Web: www.bioconsult.biz Mirko Ceschini Massofisioterapista Cell. 328.6814645 Web: www.mirkoceschini.it Dori Zanol Naturopata Cell: 333.5683008

Dettagli

INTOLLERANZE ALIMENTARI

INTOLLERANZE ALIMENTARI Dott. Lorenzo Grandini Naturopata iridologo Biologo nutrizionista INTOLLERANZE ALIMENTARI VERO O FALSO? LA STORIA Hare (1905) pubblica The food factor in Disease Shannon (1922) e Duke (1925) pubblicano

Dettagli

More details >>> HERE <<<

More details >>> HERE <<< More details >>> HERE http://urlzz.org/curacolest/pdx/nasl3715/

Dettagli

COSA È E COME SI USA Lingua Italiana

COSA È E COME SI USA Lingua Italiana L ABC dell insulina COSA È E COME SI USA Lilly Perché devo fare l insulina? Nella maggior parte dei casi il Diabete tipo 2 si cura con i farmaci antidiabetici orali, oltre che con la dieta e l esercizio

Dettagli

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica

La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica La cfs ovvero : la sindrome da stanchezza cronica Tutti noi abbiamo dei periodi di stanchezza, solitamente transitoria, dovuti a cause conosciute come per esempio lo stress o il superlavoro, questa stanchezza

Dettagli

Polipi precancerosi. Circa il 50% delle persone dai 60 anni in su avrà nel corso della vita almeno 1 polipo precanceroso di 1 cm o più di diametro.

Polipi precancerosi. Circa il 50% delle persone dai 60 anni in su avrà nel corso della vita almeno 1 polipo precanceroso di 1 cm o più di diametro. Polipi precancerosi I polipi sono piccole escrescenze dovute ad una proliferazione eccessiva delle cellule sane della mucosa intestinale che può causare lo sviluppo di polipi cosiddetti adenomatosi (anche

Dettagli

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013 Attività fisica e Alimentazione Per guadagnare salute 09/05/2013 ? QUANTA ENERGIA ENERGIA SERVE AL PODISTA AMATORE? 09/05/2013 FABBISOGNO ENERGETICO Metabolismo basale (60-75%): età, sesso, massa corporea

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< Full version is >>> HERE

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore

Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore Dipartimento Medicina Interna e Specialità Mediche Reumatologia Dott. Carlo Salvarani - Direttore TerapiE PER L OSTEOPOROSI Reggio Emilia, MARZO 2015 L artrite reumatoide CALCIO E VITAMINA D Nessun dato

Dettagli

www.mondialrelax.it - info@mondialrelax.it - Numero Verde : 800-911914

www.mondialrelax.it - info@mondialrelax.it - Numero Verde : 800-911914 La magnetoterapia è una forma di fisioterapia che utilizza il magnetismo terrestre, risorsa presente in natura necessario per tutte le forme di vita. La magnetoterapia può essere di bassa e alta frequenza

Dettagli

Gli effetti terapeutici della luce del sole

Gli effetti terapeutici della luce del sole Il Sole: nostro amico Gli effetti terapeutici della luce del sole Nonostante i suoi numerosi effetti dannosi, una corretta esposizione al sole fa anche bene. Diversi sono infatti i suoi benefici sia sul

Dettagli

3 prodotti in sinergia per un esclusivo Programma Nutrizionale e di Controllo Peso. dal risultato straordinario!

3 prodotti in sinergia per un esclusivo Programma Nutrizionale e di Controllo Peso. dal risultato straordinario! 3 prodotti in sinergia per un esclusivo Programma Nutrizionale e di Controllo Peso dal risultato straordinario! Pasto Sostitutivo Pasto Sostitutivo al delizioso sapore di cioccolato o vaniglia francese.

Dettagli

In forma tutto l anno! Semplice programma di ginnastica sul luogo di lavoro

In forma tutto l anno! Semplice programma di ginnastica sul luogo di lavoro In forma tutto l anno! Semplice programma di ginnastica sul luogo di lavoro Introduzione Che si lavori seduti o in piedi, la mancanza di movimento legata a una postura statica prolungata può a lungo andare

Dettagli

La sindrome pseudo radicolare: quando muscoli, legamenti, articolazioni imitano il dolore radicolare di Dr. Giovanni Migliaccio

La sindrome pseudo radicolare: quando muscoli, legamenti, articolazioni imitano il dolore radicolare di Dr. Giovanni Migliaccio La sindrome pseudo radicolare: quando muscoli, legamenti, articolazioni imitano il dolore radicolare di Dr. Giovanni Migliaccio La sindrome radicolare pura si esprime con un dolore irradiato nel territorio

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< Full version is >>> HERE

Dettagli

LINEA DI PRODOTTI NaturOzone

LINEA DI PRODOTTI NaturOzone LINEA DI PRODOTTI NaturOzone Basate su SOSTANZE NATURALI OZONIZZATE, mediante un processo di ozonizzazione scientificamente raffinato, deodorati e arricchiti di ossigeno attivo biodisponibile. I PRODOTTI

Dettagli

LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE. Relatore: Enrico Barcaioli

LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE. Relatore: Enrico Barcaioli LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE Relatore: Enrico Barcaioli LA RIFLESSOLOGIA PLANTARE È UNA TECNICA DI INTERVENTO MANUALE CHE AGISCE ATTRAVERSO I PIEDI E CONSENTE ALLA PERSONA DI RITROVARE L EQUILIBRIOL PSICO-FISICO

Dettagli

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici Prof. Carlo Carrisi Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti: servono a nutrire l organismo, derivano dalla digestione, vengono

Dettagli

Diabete Mellito 'insulina pancreas un aumento dell appetito accompagnato da una perdita di peso corporeo aumentare la diuresi della sete

Diabete Mellito 'insulina pancreas un aumento dell appetito accompagnato da una perdita di peso corporeo aumentare la diuresi della sete Diabete Mellito Il Diabete mellito è una comune malattia endocrina causata da una carenza relativa o assoluta di insulina. L'insulina è un ormone prodotto da particolari cellule del pancreas (cellule beta)

Dettagli

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Intorno al concetto del giusto peso si sono formulate tante teorie, a volte vere, altre assolutamente prive di valenza scientifica. Nella grande

Dettagli

Automedicarsi vuol dire curare da sé lievi disturbi o sintomi passeggeri,

Automedicarsi vuol dire curare da sé lievi disturbi o sintomi passeggeri, 1. RESPONSABILE 1. CHE COSA È L AUTOMEDICAZIONE RESPONSABILE Automedicarsi vuol dire curare da sé lievi disturbi o sintomi passeggeri, come tosse, raffreddore, stitichezza: disturbi che conosciamo bene,

Dettagli

DEL CUORE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI:

DEL CUORE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI: 2016 LE 12 REGOLE DEL CUORE CONSIGLI NUTRIZIONALI PER LA PREVENZIONE DELLE MALATTIE CARDIOVASCOLARI A CURA DI: DOTT.SSA FRANCESCA DE BLASIO BIOLOGA NUTRIZIONISTA DOTTORATO DI RICERCA IN SANITÀ PUBBLICA

Dettagli

COSA E LA REUMATOLOGIA?

COSA E LA REUMATOLOGIA? COSA E LA REUMATOLOGIA? LA REUMATOLOGIA E LA SCIENZA MEDICA CHE STUDIA, DIAGNOSTICA E CURA LE MALATTIE REUMATICHE. LE MALATTIE REUMATICHE SONO QUELLE MALATTIE CHE PROVOCANO DOLORE, INFIAMMAZIONE, LESIONI,

Dettagli

In vendita presso: Pescosta Sas Via Frau Emma, 14 39039 VILLABASSA BZ Tel./fax 0474 745108 e-mail info@pescosta.it

In vendita presso: Pescosta Sas Via Frau Emma, 14 39039 VILLABASSA BZ Tel./fax 0474 745108 e-mail info@pescosta.it In vendita presso: Pescosta Sas Via Frau Emma, 14 39039 VILLABASSA BZ Tel./fax 0474 745108 e-mail info@pescosta.it Cuscini di noccioli di ciliegio *Impacco caldo * impacco freddo * aiuto al massaggio I

Dettagli

Gruppo Acquisto. Monastier di Treviso IL SUCCO VIVO. 06/02/2014 Il Succo Vivo 1

Gruppo Acquisto. Monastier di Treviso IL SUCCO VIVO. 06/02/2014 Il Succo Vivo 1 IL SUCCO VIVO 06/02/2014 Il Succo Vivo 1 Cos'è il succo vivo? Il concetto di succo vivo venne per la prima volta introdotto dal dottor Norman Walker (1886-1985). Walker è stato il pioniere del crudismo

Dettagli

Domande e risposte 30 novembre 2010. Informazioni sulla tosse nei bambini sotto i 2 anni d età: perché i mucolitici non devono più essere utilizzati?

Domande e risposte 30 novembre 2010. Informazioni sulla tosse nei bambini sotto i 2 anni d età: perché i mucolitici non devono più essere utilizzati? Domande e risposte 30 novembre 2010 Informazioni sulla tosse nei bambini sotto i 2 anni d età: perché i mucolitici non devono più essere utilizzati? In sintesi: La tosse è un sintomo comune nei bambini

Dettagli

A COSA SERVE IL FIORE?

A COSA SERVE IL FIORE? A COSA SERVE IL FIORE? Il fusto ha il compito di produrre i semi destinati a dar vita a nuove piante. PETALO COROLLA CALICE SEPALO PEDUNCOLO Il fiore è sostenuto da un peduncolo verde, che termina nel

Dettagli

COLESTEROLO. l insidioso killer del cuore. A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate

COLESTEROLO. l insidioso killer del cuore. A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate COLESTEROLO l insidioso killer del cuore A cura della Dott.ssa Anna Maria Marcellini Direttore Tecnico del Laboratorio Gruppo Ippocrate Cos è il COLESTEROLO Il Colesterolo è una sostanza che appartiene

Dettagli

Full version is >>> HERE <<<

Full version is >>> HERE <<< Full version is >>> HERE

Dettagli

CENTRIPURA ANTIOSSIDANTE Estratti integrali da frutta e verdura: con Melograno & Pomodoro

CENTRIPURA ANTIOSSIDANTE Estratti integrali da frutta e verdura: con Melograno & Pomodoro CENTRIPURA ANTIOSSIDANTE Estratti integrali da frutta e verdura: con Melograno & Pomodoro I centrifugati di frutta e verdura fresche sono un modo sano e gustoso di apportare alla propria dieta le vitamine,

Dettagli

la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE

la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE la base del benessere ph Basic AIUTA L EQUILIBRIO ACIDO-BASE Il ph è l unità di misura dell acidità che va da 0 (acido) a 14 (basico o alcalino). 7 è il valore neutro. Il metodo più facile per avere un

Dettagli

MAL DI SCHIENA.. NO GRAZIE! GRAZIE!

MAL DI SCHIENA.. NO GRAZIE! GRAZIE! MAL DI SCHIENA.. MAL NO DI GRAZIE! SCHIENA... NO GRAZIE! COME PREVENIRE E CURARE IL MAL DI SCHIENA E I DOLORI CERVICALI COME PREVENIRE E CURARE I DOLORI CERVICALI E IL MAL DI SCHIENA A.S.D. EFESO MION

Dettagli

Applied Nutritional Medicine

Applied Nutritional Medicine Glossario del corso di Medicina Nutrizionale Acidi Grassi: sono delle molecole a catena lunga che formano la quasi totalità dei lipidi complessi e dei grassi sia animali e vegetali. Se non attaccati ad

Dettagli

More information >>> HERE <<<

More information >>> HERE <<< More information >>> HERE http://urlzz.org/hbritalian/pdx/port3788/ Tags: download, download

Dettagli

Consigli per vivere bene l'inverno con i rimedi naturali

Consigli per vivere bene l'inverno con i rimedi naturali Consigli per vivere bene l'inverno con i rimedi naturali (II^ parte: l apparato osteomuscolare) Inverno è per molti di noi sinonimo di freddo, buio, interiorità. Siamo nel tempo in cui la Terra è più lontana

Dettagli

presenta Salute & Benessere nell alimentazione senza glutine

presenta Salute & Benessere nell alimentazione senza glutine GlutaNews presenta Salute & Benessere nell alimentazione senza glutine Scoprite gli effetti benefici sulla Salute degli ingredienti più usati nella preparazione di prodotti senza glutine GlutaBye Italia

Dettagli

L Alcol tra i giovani

L Alcol tra i giovani L Alcol tra i giovani Nella nostra cultura si va affermando un certo consenso sociale per il consumo di bevande alcoliche. La iniziazione avviene spesso in famiglia, con un consumo di alcol in genere alimentare

Dettagli

Domande e risposte sui Super Omega 3

Domande e risposte sui Super Omega 3 Domande e risposte sui Super Omega 3 Cos è il colesterolo? Il colesterolo è una sostanza prodotta dal nostro organismo e fondamentale per lo stesso. Il fegato umano produce giornalmente da 1 a 2 g di colesterolo

Dettagli

Integrazione di silice - Benefici riportati

Integrazione di silice - Benefici riportati Integrazione di silice - Benefici riportati Riduzione del dolore e dell infiammazione dei legamenti Migliorata elasticità della pelle Migliorata idratazione della pelle Stimolazione della formazione e

Dettagli

Azione 1- Italiano come L2-La lingua per studiare

Azione 1- Italiano come L2-La lingua per studiare Azione 1- Italiano come L2-La lingua per studiare Disciplina:Scienze Livello:A2-B1 COME SI NUTRE UNA PIANTA? Gruppo 6 Autori:Albanello Aida, Peretti Chiara, Pontara Susanna, Pignataro Stefania. Destinatari:Percorso

Dettagli

Attività fisica_raccomandazioni progetto cuore

Attività fisica_raccomandazioni progetto cuore Attività fisica_raccomandazioni progetto cuore Attività fisica_raccomandazioni progetto cuore Attività fisica_raccomandazioni progetto cuore Attività fisica_esercizio aerobico Aiuta mantenere peso ideale

Dettagli

Scuola Media Cap. D. Marocco Supino Gruppo di progetto: gli alunni:, Angelica Torriero, Lavinia Ferragni e Federica Borgetti.

Scuola Media Cap. D. Marocco Supino Gruppo di progetto: gli alunni:, Angelica Torriero, Lavinia Ferragni e Federica Borgetti. Associazione Regione Lazio Istituto di Ricerca sulla Formazione-Intervento Progetto Uno PROGETTO per la creazione di un scheda di rappresentazione delle o Erbe Officinali presenti sui Monti Lepini con

Dettagli

SPORT acquatici e ALIMENTAZIONE Prof.ssa Lucia Scuteri

SPORT acquatici e ALIMENTAZIONE Prof.ssa Lucia Scuteri SPORT acquatici e ALIMENTAZIONE Prof.ssa Lucia Scuteri SPORT ACQUATICI (nuoto,tuffi,pallanuoto,immersione,, surf, windsurf,sci d acqua o VELA) Necessitano una DIETA EQUILIBRATA Ogni SPORT ha CARATTERISTICHE

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO SUL FIORE

PERCORSO DIDATTICO SUL FIORE PERCORSO DIDATTICO SUL FIORE Daniela Basosi, Lucia Lachina 1 2011 Il fiore è l organo della riproduzione nelle Piante fanerogame. Il percorso didattico ha lo scopo di far osservare il fiore nella sua struttura,

Dettagli

INCREMENTO DELLA VITA MEDIA NELL ULTIMO SECOLO

INCREMENTO DELLA VITA MEDIA NELL ULTIMO SECOLO INCREMENTO DELLA VITA MEDIA NELL ULTIMO SECOLO 100 uomo donna ANNI ANNI DI DI VITA VITA MEDIA MEDIA PREVISTI PREVISTI ALLA ALLA NASCITA NASCITA 80 60 40 DIFFUSIONE USO PENICILLINA VACCINAZIONE ANTIPOLIO

Dettagli