LE PREGHIERE DEL TEMPO. P. Paolo Turturro

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LE PREGHIERE DEL TEMPO. P. Paolo Turturro"

Transcript

1 LE PREGHIERE DEL TEMPO DI P. Paolo Turturro

2 E finito il tempo della terra e del sole; sono in lista d attesa per l eterno. Si agghiaccia il cuore come il papavero rosso strappato nelle mani di un bambino. Tanta attesa di bellezza e subito dolore e a terra zolla e dentro mi alzo tombe. Dal mio cuore escono limiti e mi appoggio a un filo di ragnatela. A stento riesco a contare i giorni del passato e nel deserto dei miei anni non giungo ancora alla sapienza del cuore. E nel deserto dell animo colgo lo stupore delle meraviglie, non più di tempo. E si illuminano dentro le speranze vissute nel passato. In cielo non si piegano le ginocchia alle ingiustizie. Qui sulla terra dammi la forza di indossare una bisaccia, dove porre dentro ogni giorno un pane e una preghiera. Dammi la forza, qui sulla terra di vestirmi della tua luce e di dormire sotto i cartoni e le stelle. Qui sulla terra dammi la forza di non impaurire dinanzi alle menzogne. Vestimi di libertà 1 E finito il tempo.

3 dai preconcetti, dai giudizi affrettati, dalle paure del denaro che opprime anche con i processi.

4 Hai perso il tuo volto, Signore. Nelle disperazioni delle madri che stringono tra le braccia i loro figli trucidati. Hai perso il tuo volto, Signore, nel massacro delle torri gemelle. Nelle torture dell Irak. Hai perso il tuo volto, Signore, nell ABC delle armi; armi atomiche, armi biologiche, armi chimiche. Hai perso il tuo volto, Signore, nel terremoto dell Irak, dove sacche vuote di petrolio, causate dell ingordigia degli uomini, hanno assestato nuovi equilibri di rocce sotterranee. Hai perso il tuo volto, Signore, nei rapporti diplomatici dei potenti, dove si pensa che il denaro liberi un popolo, una chiesa. Hai perso il tuo volto, Signore, nelle foreste dell Amazzonia, nell avorio dell Africa, nell uranio impoverito, nelle banche degli ebrei, nei conflitti tra Israele e Palestina. Hai perso il tuo volto, Signore, nelle discordie delle chiese, nelle crociate del santo sepolcro, nelle sacre inquisizioni. Hai perso il tuo volto, Signore, nelle processioni pasquali, dove i mafiosi acquietano l animo da delinquenti. Forse hai perso il tuo volto, Signore, perché Dio sia tutto in tutti noi. 2 Hai perso il tuo volto, Signore.

5 Il creato è una melodia. Un rombo squarciò il creato in miriadi di particelle di voci e di suoni. La luce si innamorò del canto e sposò la melodia. I cieli cantarono, i firmamenti osannarono, i fiori e l amore danzarono, i mari e i monti dipinsero sinfonie. Ogni vivente conservò nella sua bellezza il segreto arcano del canto. Solo all uomo e alla donna fu dato di armonizzare tutta intera la melodia: nel loro cuore la nascita di un bimbo, quale aurora di ogni armonia. 3 Il creato è una melodia.

6 Dio, dammi un appuntamento. Nei prati verdeggianti del mondo, dove abbracciare doni e bellezze. Dio,donami un appuntamento, nel silenzio dei monasteri, dove parlarti. Qui vedrò,dio. Qui sentirò,dio. Donami un appuntamento per non sbagliare il luogo e il tempo. Non voglio attendere in un posto sbagliato! Non voglio attendere in un tempo inesistente! Donami un appuntamento non più sotto le stelle, non più nel chiasso delle città, non più nelle assemblee roboanti di applausi. Non più nei convegni dove tu non ci sei. Donami un appuntamento non più nei cinema dove la fiction delle guerre è un modello; non più nei teatri dove la satira è bestemmia. Non più nei campi di calcio, dove uccidono i poveri a colpi di pedate di miliardi. Non più nell eden, da dove si esce con il peccato. Non voglio uscire dall Eden Per ribellarmi a un dio ontologico,fermo, pagano. Il tuo appuntamento è nei giardini dei poveri; nei giardini dell uomo. Nei giardini dei tuoi passi che accompagnano alla vita ogni vivente. Dio dammi un appuntamento. Qui vedrò Dio, qui abbraccerò Dio. 4 - Dio dammi, un appuntamento.

7 Non ti vedo Signore! La mia ricerca è lacerante e stracciante. Voglio trovare l Assoluto, io fatto di tempo. Voglio trovare l ignoto, io fatto di sabbia. Nei grattacieli delle metropoli non ti vedo, Signore! Nei supermercati di tutto e di più non ti vedo, Signore! Nelle chiese addobbate di masse, non ti vedo, Signore! Nei programmi digitali della televisione, non ti vedo, Signore! Eppure, so di avere con te un appuntamento, fin dal giorno della mia nascita. Nell Eden faremo ritorno sui tuoi passi. Laddove le strade non sono bivio, lì ci incontreremo. L Assoluto, l Immenso, l Infinito abiterà il nostro corpo e scorrerà eterno nelle nostre vene. 5 Non ti vedo Signore!

8 Inondami nelle acque del tuo battesimo, Signore. Quanti fiumi, Signore, inondano la terra. Fiumi limacciosi, poderosi della prepotenza e delle guerre. Fiumi che straripano idee e verità del vangelo. Fiumi gonfi di cose: chincaglie del tempo. Fiumi di giornali. Fiumi di televisioni. Fiumi che abbondano di menzogne, di mode e di rancori; a queste acque è impossibile opporre argini di sicurezze. Fiumi di denaro, dalle acque reflue che oscurano trasparenze e limpidezze delle sorgenti. Fiumi di morte, dove le guerre giuste usurpano amore. Fiumi di parole, dove manipolano costituzioni e libertà di pensiero. Io voglio passare all altra sponda, dove le acque del Giordano rivelano Dio. Passo all altra riva dove le acque di Siloe donano luce ai ciechi. Non voglio restare seduto sugli argini dei fiumi di Babilonia, sui fiumi dell Onu, sui fiumi degli imperi di oggi; per non essere trascinati dai flutti impetuosi dell odio. Voglio alzarmi e camminare sui sentieri dell Agnello di Dio per raggiungere le acque della vita che dissetano e rigenerano. Inondami nelle acque del tuo battesimo, Signore. 6 Inondami nelle acque.

9 Non mi voglio disperare, Signore. Non voglio camminare con la testa china e gli occhi bassi, che perdono l orizzonte della vita. Alzerò alla tua croce i miei occhi. Non mi vergognerò delle calunnie. La tua croce non è la vergogna degli innocenti. E facile disperarsi. E difficile sperare. Ho scelto i sentieri del perdono, sotto i boati delle bombe e delle critiche. Ho scelto i canti della liberazione nella cella del silenzio. Ho scelto i passi dell addio nei giorni tristi e soli. Ho scelto i passi della speranza, che mi spingono a camminare oltre l impossibile della vita. 7 Non mi voglio disperare, Signore.

10 Conducimi fuori da me stesso, Signore. Ora impera dentro un esegesi austera. Voglio uscire dalle mie chiacchiere. Voglio uscire dai perché. Voglio uscire dai dubbi. Voglio essere condotto fuori dal tempo, fuori dall io. Il mio Signore ha creato l uomo per essere Dio. Urge scrollarsi fuori dalle cose, fuori dall odio, fuori dai rancori. Condurre fuori dal testo i contenuti eterni. Arduo è il cammino della kènosis. Condursi lentamente fuori dal tempo per incontrarsi con Dio. E semplicemente lacerante: tutto il corpo, tutto il creato geme e si ribella, finché il divino non sia tutto in tutti: nelle acque, nei fiumi, nei monti, nei mari, nelle stelle, nei pianeti, nei viventi. Condursi fuori da se stesso è l estasi dove incontri Dio. 8 - Conducimi fuori da me stesso, Signore.

11 Dio è nel grembo del creato. Se è vero che ognuno di noi deve uscire fuori da se stesso, fuori dai propri egoismi, fuori dai propri limiti, fuori dalle proprie vendette, per essere felici; è anche vero che bisogna tornare in se stessi, come un tempo nel grembo materno per acquietarsi di sicurezza. Dio è nel grembo del creato: fuori, dall alto, lo conosceremo. Il bambino nel grembo della madre, sa che ella esiste, ma appena fuori dal grembo, conosce il suo viso, i suoi occhi, il suo volto, la sua tenerezza. Così è Dio: è nel grembo del creato. 9 Dio è nel grembo del creato.

12 Il canto dell acqua scorre dentro me. Il canto dell acqua, legge dentro di me. E la nascita dell acqua: dentro di essa ti puoi purificare, ti puoi ossigenare, ti puoi dissetare, ti puoi rigenerare. Il canto dell acqua ha radici profonde. Ha petali di bellezza. Voli arditi di aquila. Dentro l acqua senti l incanto, l aurora, il coraggio, l ardimento della lotta, sei guerriero della luce. Il canto dell acqua quieta il caos. Delimita gli abissi. Il canto dell acqua abbassa le arroganze, le onde e le ribellioni. Il canto dell acqua si versa a fiumi. Il canto dell acqua è diafano, dentro riflette il cielo. Il canto dell acqua spazia stelle e galassie. Navigherò il canto dell acqua per scoprire l origine della vita. Se il tumulto delle acque mi affonda, penetrerò più profondo per conoscere l ignoto. Io canterò le tue acque battesimali. Io canterò le tue acque messianiche. Io canterò le acque del Mar Rosso, che liberano schiavi di ogni tempo di ogni terra di ogni finito. Il canto dell acqua scorre dentro me e tu sei il canto dell acqua. 10 Il canto dell acqua.

13 Puoi colpirmi a morte, ma io ti amerò. Puoi condurmi sulla tua croce, ma io ti amerò. Puoi togliermi tutto, ma io ti amerò. Puoi rendermi sabbia di deserto, ma io ti amerò. Puoi affliggermi con i dubbi, ma, tuo malgrado, io ti amerò. Puoi sradicarmi dalla mia identità, puoi gettarmi fuori persino dal cielo, ma io, tuo malgrado, ti amerò. Puoi infangarmi di aspre calunnie, ma io ti amerò. Puoi marcirmi di tumori, di cenere, ma io ti amerò. E quando polvere, cenere di vento, alitando il cielo io ti amerò. 11 Puoi colpirmi a morte.

14 12 Conosco tanta gente. Conosco tanta gente che non ha mai odorato un fiore. Mai visto un prato di papaveri. Mai ammirato distese di mandorli in fiore, mai i petali al vento. Mai sognato una primavera. Mai respirato un aurora. Mai sentito l urlo del vento, gelido sulla propria faccia. Tanta gente ormai seduta al computer sa contare solo banche e denaro. Sa contare oro e successi. Sa contare mercati e mode. Sa contare giorni mesi e anni del tempo e della morte. Uomini che non hanno mai pianto. Non hanno mai sorriso. La loro pelle non respira, è meccanica. Non sanno più parlare. Non sanno più creare. Non sanno più meravigliarsi. Sono fatti di stagno, di plastica e di pile elettriche. Ahimè! Non sono più uomini, sono divenuti macchine di consumo.

15 Il mondo ha perso l infanzia, Signore: ci sono le guerre. Il mondo ha perso l innocenza: c è l odio. Il mondo ha perso la semplicità: c è la vendetta. Il mondo ha perso la pace: c è il nucleare. Il mondo ha perso l amore: ci sono le armi chimiche. Il mondo ha perso la giustizia: c è lo sfruttamento e il debito pubblico. Il mondo ha perso la misericordia: le persone non efficienti sono oggetti da gettare. Ahimè! L uomo cammina con le antenne di plastica nel cervello. L uomo ha perso la parola: Beati. Ora è pieno di paura e di rimorsi. Ma ciò che è più grave non riesce più ad accendere la sua anima. Si è solo spento, non è morto, l uomo che hai creato, Signore! 13 Il mondo ha perso.

16 Vado avanti, non torno più indietro! Vado avanti, incontrerò l assoluto. Non torno più indietro conoscerò l ignoto. Vado avanti, amerò la giustizia. Vado avanti, nel deserto della solitudine troverò il giusto che ama. Vado avanti, anche sradicato da ogni certezza, buttato nel fango di ogni calunnia. Vado avanti, nei miei giorni finiti, nel tramonto che mi oscura. Vado avanti, fino agli ultimi passi, dove il tempo e l eterno si abbracciano; dove il finito e l infinito si fondono in un unico canto Vado avanti!

17 Non si riscalda più il cuore. Cantano spettacoli, danze e ouverture, ma non si riscalda più il cuore. Predicano novene, avvento e quaresime, Pasqua e Risurrezione, ma non si riscalda più il cuore. Partecipano a convegni, a seminari e a conferenze, ma non si riscalda più il cuore. Leggono libri, rubriche e giornali, ma non si riscalda più il cuore. Studiano filosofia, teologia e teoremi, ma non si riscalda più il cuore. Calcolano denaro, progetti e solidarietà, democrazia e carità, ma non si riscalda più il cuore. Perché tutto questo, Signore? L uomo ha spento il fuoco, ha chiuso l anima, ha seppellito lo spirito: solo un seme, irrorato dai gemiti delle lacrime, germina speranza: Dio a fatica rinasce nel mondo. 15 Non si riscalda più il cuore.

18 Stamane ho aperto Giobbe, Signore. Mi sono atterrito nel constatare come ti lotta. Tu Dio scendi in campo a lottare con l uomo, a lottare con Giobbe. Dov eri tu, mentre io segnavo l inizio dei confini, l inizio della vita, l inizio dello spazio, l inizio dell universo? Forse tu mi hai dato consiglio nel creare la sapienza? Forse tu, di tempo e di peccato, puoi paragonarti all infinita mia purezza? Forse tu, puoi non ammettere che Dio ha dato e Dio ha tolto? Hai superato la mentalità della retribuzione? Do ut des? E i favori? E le diplomazie? E le raccomandazioni? E i posti di lavoro pagati e umiliati per sempre. Puoi tu dialogare con me? Cos è la tua sofferenza? La tua pelle è ripugnante dinanzi alla contemplazione della mia grazia eterna. Puoi affermare: ora io so, ora io vedo, ora io contemplo, non più da straniero? Solo allora potrai gridare: 16 Stamane ho aperto Giobbe.

19 Ho vinto Dio O meglio: Dio ti ha convinto e ti ha sposato nel suo amore di infinita pazienza e di infinita misericordia.

20 Dio non sai più donare. Per sei giorni hai creato, perché non hai continuato? Per sei giorni hai inventato, perché ti sei fermato? Non ti sei riposato nel silenzio dei firmamenti; non ti sei riposato nelle immensità delle acque. Non ti sei riposato nello splendore della luce. Non ti sei riposato nella separazione della luce dalle tenebre. Non ti sei riposato negli spazi abissali. Ma perché dinanzi all uomo ti sei fermato? Perché ti sei riposato? E il dramma del dono e del per-dono (del give e del for-give ) Tu crei per forza, ma dinanzi alla libertà dell uomo ti fermi e ti riposi, perché sai che l uomo ha bisogno delle tue cure, quando cade; del tuo sostegno, quando è avvilito; della tua grazia, quando si infanga di peccati. Tu ti riposi, perché sai che l opera più pesante, più estenuante, è il tuo perdono che sulla croce abbraccia: dono e perdono si fondono in 17 - Dio non sai più donare

21 Non sono un martire di sangue, ma di spirito. Cammino nel deserto dell esilio, senza ferite ai piedi. Abbraccio il patire, senza ferite alle mani. Sono in croce, senza corone di spine. Salgo sul calvario, senza sangue sulla mia pelle. Corro tra la gente senza sputi, senza lance nel costato, senza flagelli nelle ossa. Vagabondo del deserto senza vergogna negli occhi, senza pallore sul viso. Vago nell esilio con il cuore trafitto, senza che alcuno si accorga. Ansimo la morte, a terra turbato. Sono già arrivato nell oasi della pace. La speranza mi procede avanti e mi attende per donarmi la palma che non si vede mai Non sono un martire di sangue, ma di spirito.

22 19 Ho sentito il tuo affanno. ho sentito il tuo affanno. Le pagine lente si sfogliavano dinanzi ai miei occhi. Alcune tarde ad aprirsi, altre faticose a leggersi. Ho sentito il tuo affanno. Stamani ho aperto il libro della storia. Pagine innocenti, pagine creative, pagine alate. Nel creare i giorni ho sentito il tuo fiato. Nel plasmare l uomo ho respirato la tua anima. Poi pagine pietose, pagine di pietra, pagine di bronzo, pagine d oro, pagine di ferro, pagine di argilla: tutto è frantumato. Ho sentito sui papiri e nelle terrecotte il tuo affanno. Ho aperto le pagine di Caino e Abele. Ho aperto anche nel cielo le pagine della ribellione degli angeli

23 Mai però ho avvertito la tua ira. Pagine di sangue, pagine di vendette. E sempre, puntuale il tuo respiro di misericordia. Pagine di amore, pagine di attesa, pagine di speranza, pagine di coraggio, pagine di osare oltre il tempo, oltre ogni confine. La tua voce, nel Giordano: Tu sei mio figlio, e in te mi sono compiaciuto. Si ode tuttora nel fiato dei profeti. Sul Tabor: Questi è mio figlio, ascoltatelo. Noi, a valle, ancora oggi lo ascoltiamo. Solo sulla croce di tuo figlio, non ho sentito il tuo respiro, perché al tramonto, ha donato a te, il fiato del mondo: ora in Te respiriamo e tu respiri in noi. Dalle Preghiere del Tempo di P. Paolo Turturro Ed Borla - Via Delle Fornaci, Roma - euro 13,00 di solidarietà

24 Sono pellegrino, viandante del nulla. Non bastano i giorni per raggiungere il cielo. Non bastano gli anni per raggiungere l eterno. Elemosino ai fiori persino il profumo. Sono pellegrino senza bisaccia. Mi pesa il fagotto della terra. Sono pellegrino del nulla. Un nulla che cerca l infinito. Salto ardito sui ciottoli di mare e leggo sulla ghiaia le orme che camminano il futuro. La sabbia assolata penetra nei piedi e pesa il passato dei viandanti del nulla. Svuoto la bisaccia dei pensieri e incontro all orizzonte profeti che scomodi hanno frantumato il muro della terra. Ora sono pellegrino del cielo, sulle rocce del tempo. 20 Sono pellegrino, viandante del nulla.

25 Non comprendo le tue vie. La mia la conosci. Non accetto la via della guerra. Non accetto la via dei massacri. Non accetto la via dei dittatori. Seguo il sentiero dei martiri. Come accettare la via dei tumori? Come accettare la via della morte? Non comprendo le tue vie. Né le voglio percorrere. Anche gli angeli si ribellano alla morte. No, non sono le tue vie. Tu sei la via. Tu sei la vita. E so con certezza che le strade delle nostre storie, non ti appartengono. Sono bivi, vie contorte. Chi ha reso distorte le vie dell anima? E la via del male che si abissa nell insinuoso niente di chi morde e muore nel nulla. 21 Non comprendo le tue vie.

26 L intelligenza è il luogo della santità. Mi sono annaspato sulle rocce del sapere e non ti ho incontrato. Sono salito sulle vette della scienza e non ti ho incontrato. I fiori mi hanno donato il tuo profumo; l acqua, la tua sorgente; i monti, la tua anima. Non ti ho incontrato. L ho chiesto ai profeti, ai martiri: Dov è il Signore? Mi hanno presentato le palme del loro martirio. Alla morte, mi ha cantato il dies irae. Ai venti, mi hanno urlato la sordità: sono già passati. alla luce, non mi ha vinto la cecità. Al bambino, è già divenuto anziano. Al saggio, è già biblioteca che si impolvera. All arte, già si vende. Alle sinfonie: sono già terminate, suono del tempo. Dove sei, Signore? Alle acque dell oceano, già si sprofondano. Respiro dentro 22 L intelligenza è il luogo della santità.

27 e mi grido: sono i miei pensieri. E sera! E già tardi! Non è mai sera dello spirito! Già vivo eterno.

28 Non ti chiamerò, in disparte a rimproverare la tua morte. Griderò, la tua croce, il tuo giorno distrutto, eredità per le genti. Anniderò il mio cuore nel tuo costato e sul monte alzerò la voce e la lancia che non ti trafigge mai. Nella notte che infuoca il dolore ti ruberò un grappolo di luce dalle mani e inchioderò il mio petto nel tuo ciborio abbandonato. E già mi illumino della tua grazia e il silenzio fuggitivo e le ore avvilite ora sono assorbite nel tuo vortice divino. 23 Non ti chiamerò.

29 Io sono il disperato. Si, ho abbandonato la via del peccato. Si, ho lasciato alle spalle la bisaccia dell odio e del rancore. Nel mio deserto non vive più una rosa. Nella sabbia non filtra più un raggio. Nella sorgente non zampilla più un battesimo. Io sono il disperato. Negli occhi aleggia la notte. Nelle mani è sigillata la morte. Io sono il disperato. Elemosino al giorno la luce e il pensiero più non mi incatena. Lo spirito è libero come il vento e gli alberi ondeggiano il futuro. L acqua scorre lontano la gioia. Il mio giorno cammina scalzo. L orizzonte bufera nubi e vento. Le tenebre non fanno più l amore. L aurora già sibila speranza. 24 Io sono il disperato.

30 Non si ristagna più dentro me il veleno. Non gioco più con il sole a squarciare sulla terra luci e ombre. Non sosto più al confine dell infinito. Si scostano da me morte e dolore. E lancio lo spirito, non come freccia, verso l immenso. Dentro non coltivo più sorrisi. Granito è il corpo, non più prigioniero, freme l eterno. Pascolo la mente nei prati delle stelle e fisso la dimora nel fiato della terra e del cielo. Qui abbraccio le palme dei martiri e bevo la sete degli oppressi. Qui non odo i ladri o i fantasmi del tempo. Qui mi incoronano profeta e il vento non mi scapiglia l alloro. Profumo le vene di menta, di ruta e di colchico. E lodo quest esilio di incenso e di fuoco evangelico che mi grazia la vita di santità beata. 25 Non si ristagna più.

31 Dentro le vene. scorre il ribelle della morte. Nessuno entri nella notte. Fuggite l odio e abbracciate il perdono. Frustatemi, non mi vendicherò. Bruciatemi, non vi condannerò. Non cadrò nei tranelli del vostro fiele. Spalmerò sugli occhi la fede e sedurrò le notti degli sposi con la nascita della vita eterna. Nella notte dell amore sogneranno i fiori e i monti danzeranno lontano alberi rigogliosi. La grazia sposerà la vita, perché ha seppellito la morte e ogni coltello per timore che tu mi uccidessi. Il male non vive più sotterra, né abita più nel deserto, perché un oasi lo potrebbe germogliare. Gridate: il male è morto e non stritola più né ossa, né carne e né alito. Non germina più neanche nei giorni uccisi. 26 Dentro le vene.

32 non respira più la morte, né cenere, né distruzione. Il male è morto e il vento non l ha mai conosciuto. Nella terra, da secoli, è già forestiero.

33 Sul monte del risorto finalmente si sono spezzate le ossa alla morte. Il golgota non ha più pallidi defunti. Lassù nella notte Ho sentito Latrati di cadaveri. Urla di lamiere hanno squarciato le tenebre e le bare sono divenute vele che salpano più alti cieli. Non si ode più il crepitio delle tibie e dei crani. Quel monte ora innalza la vita. Sorride il mandorlo in petali bianchi e l aurora scorre fiumi di salvezza. Guardate lassù non brucia il cielo, ma la morte. Alzate il cuore la verità è risorta. Alzate l anima alla sinfonia della luce. La terra abita la vita e nelle sue vene non fiotta più il sangue, ma flussi di grazia e di verità. 27 Ho sentito stanotte.

34 Sei assente. Alla conchiglia è cessato il suono. Alle stelle è sopraggiunto il buio. Sei assente. L ombra non canta più il sole. Il letto non si intreccia più di caldo amore. Sei assente. L organo è muto e l armonia è spenta. Ora il deserto abita il cielo e le nubi grondano sabbia. Sei assente. Il male flagella l odio. Sei assente, qualcuno verrebbe a supplicarti, ma non conosce la via. Lo spazio è deserto, non ha più sentieri. L anima non alita più né voli, né desideri. Arida è la luce nei giorni di vendetta. Scheletro è il sole e il terreno rigurgita catrame. Lassù di nascosto si è rifugiata una fanciulla di luce. Prima o dopo infiammerà cielo e terra e sposerà presto l amore. 28 Sei assente.

35 Qui scrivo preghiere. là mi preparano condanne. Qui poesie, lì tribunali. Qui vivo le stagioni dello spirito. Gli uomini le disprezzano e fuggono nel chiasso. Affogano i giorni nei rumori per non udire rimorsi. Non sono stanco di essere giusto. Cammino la fede. Vado con steli di margherite spezzate per denunciare che hanno ucciso i fiori dell innocenza. Vado per le vie con le mani vuote di pane, per gridare gli affamati. Non mi stancherò dei miei piedi. Non mi stancherò della mia voce. Mi vesto di cilicio per demolire i massacri del mondo. Canto letizia nelle ore tristi per confortare chi è annegato di solitudine. Non mi stancherò di essere radice di ogni bene, anche se sotterra assorbirò ancora disgrazie e dolori. 29 Qui scrivo preghiere.

36 Mi spingo oltre l ignoto. Anche le ossa escono dalla carne. Anche l alito esce dallo spirito. Mi spingo nel cielo e le gelosie sulla terra si infiammano. La luce esce dalla finestra e il suono dalla porta. Mi spingo oltre l ignoto e frantumo calunnie e menzogne. Laggiù anche la luce è sporca. Laggiù hanno racchiuso i colori in barattoli e vendono aria la luce. Mi spingo oltre l ignoto. Calpesto sotto i piedi la polvere dei pensieri. Scuoto a terra la polvere del tempo. E annaspo l incerto rompendo la materia, incendiando i giorni che camminano solo il tempo. Cadono le ore nel nulla e mi sbocciano dentro momenti di eterno. 30 Mi spingo oltre l ignoto.

37 Non mi preparo alla tomba. Ho stracciato i miei versi alle nubi. Ho bruciato la mia lirica nella brace cocente. Ho nascosto i miei segreti nell anfora del mare. Ora dai secoli, non più dal tempo, mi giungono non solo alla mente. Mi giungono uomini schiavi del non pensare. Mi giungono donne prostitute del non amare. Mi giunge Giuditta che con il suo profumo di senso stronca la testa ad Oloferne. Dio incanta l olezzo per la morte? Mi giunge Ester che al banchetto di grassi vitelli impicca Aman per salvare Israele. Mi giunge Giuseppe che sbattuto in una cisterna abbraccia di pianto Giacobbe e i suoi fratelli. Mi giunge la lancia di Davide che non trafigge il cuore del re che non ama, ma è amato. Mi giunge il roveto ardente, coscienza di Dio nell uomo, che non si consuma mai. Può il peccato consumare lo spirito? Mi giunge il deserto delle stelle che Abramo in Isacco ha custodito sull ara della brace. Mi giunge Socrate che sotto i portici dei pensieri sigilla l amicizia con la cicuta. Meglio il veleno che tradire giustizia e verità. 31 Non mi preparo alla tomba.

38 Mi giungono i santi. Mi giungono i contadini. Mi giungono gli operai. Mi giungono gli innocenti. Quanta gente che il cuore non sa! Quanti, mi giungono alla mente. E già l ora in cui vedo il volto di Cristo, odo la sua voce. Ora l uomo è capace di captare il corpo e lo spirito del passato. Mi giunge Dante e accanto mi è Foscolo. Mi giunge Neruda e accanto mi è Garçia Lorca. Mi giunge Davide Maria Turoldo e accanto mi è don Tonino Bello. Mi giunge Oscar Romero e accanto mi è don Milani. Con loro non mi preparo al sepolcro, sicuro mi incammino all eterno.

39 Non so se sapete. I baci non uccidono l anima, né infangano l innocenza. I giorni non cadono dal sole, né dalle campane. Gli occhi non carezzano la morte, né i campanili vincono le guerre. I grattacieli non rubano Dio. I tappeti non sfrecciano il cielo e l uomo ancora non vola. Le stagioni cambiano gli umori, germogliano nuove foglie, ma l uomo resta sempre immaturo e acerbo. Intreccia le mani alla corda del tempo e complica i giorni di incertezze. Poi esce sotto le nubi e la pioggia gli lava faccia e pensieri. Nudo cammina la terra. 32 Non so se sapete.

40 Venite a vedere. Abbiamo costruito un casa traboccante di mimose e di gerani. Ricordi, Luigi? Zappavi i fossi per irti cipressi e steccati di gelsomini. Ricordi, Lorenza, quanti giovani del mondo in una cucina di casa? Viali di pietre che sudano giovani, cappella di silenzio della via Hominis. Anfiteatro di canti e di volti baciati dalle stelle. Torre al cielo per innalzarci oltre le tenebre. Ricordi, Aurelio, meeting di pace per le piazze della Sicilia? Ricordi, Rosi, le vallate di grano e le corse dei bimbi sui campi di fieno? Ricordi, Giuseppe, l assalto alle mandorle e le uova rubate alle galline? Ricordi, mastro Nino, i tetti gocciolanti di pioggia e le ardite mura di pietra sanguigna? Ricordi, Fabio, il tuo dono di chiesa al pastore che ci custodiva spalle e speranze dell anima? Ricordi, Giovanni, ti tuffasti dalla roccia e una voce ti salvò dalla morte? Ricordi, Vergine madre, che mi asciugasti le lacrime accarezzandomi dentro: nulla è successo, sta tranquillo, vive e cammina? Perché ora la morte? Perché ora l abbandono? 33 Venite a vedere.

41 Può tanto sudore finire nel nulla? Sei tu che hai costruito la tua casa, non io. Ora difendila! Distendi il tuo manto, o donna amata, sul tuo Borgo della pace. Quanta quiete! Quanto Dio! In quel Borgo! Ora cammino i tuoi sentieri e già ritorno.

42 34 Hanno demolito il cielo Hanno demolito il cielo e l aria è catrame. Lacrime, lacrime, lacrime di rugiada fioriranno altre primavere. I tiranni vomitano odio e dalla loro bocca scorrono terra e fuoco. E opprimente l inverno della mente. Allettano zucchero per imporre castighi e schiavitù. Le bombe squarciano di sangue il terreno e non lontano sui colli sbocciano minute margherite. Sventrano al cielo le viscere degli innocenti e non sanno che il martirio è il sale della terra. Sferrano calunnie e battaglie di odio e non sanno che non si può uccidere l anima. Si colmano di massacri e pesa su se stessi il macabro potere. Bevono solo denaro e sangue infetto. Non costruire una città, un potere su un ago di cristallo. Né una lancia, né un cannone, né una bomba acquieta i nervi. Sono tornate le squadriglie della paura. Le loro divise oscure con il pugnale in mano preannunciano in città nuova dittatura. Ahimè! Sono giovani vestiti di panico e di morte.

43 Ti rialzammo bandiera. Ti rialzammo giustizia sul monte degli uomini. Ti rialzammo un altra volta sulla vetta dell innocenza. Fiera mostravi i tuoi fianchi e il tuo corpo diafano come empi rotoli di antiche pergamene. Quanti angeli e regine nacquero dentro di te. Ora dinanzi a te non trema più il mondo. Ti hanno chiuso di polvere in camere oscure. Ti hanno logorato il cuore E le tue vesti sono casse di brandelli. Ti abbiamo accolto di nuovo nelle nostre mani e più alta brilli ora umana negli occhi. La speranza ti ha cinto il capo di corona. Mai sei caduta! Mai sei morta! O nostra bandiera di giustizia. In te conosco lacrime amare. In te conosco lacrime salate. Non conosco lacrime di acida vendetta. Il tuo pianto innalza vette di valori e assicura agli uomini non solo fogli di Sibilla, ma passi e giorni di pace. 35 Ti rialzammo bandiera.

44 Sono atleta. Non correrò sulla pista con il cappotto e la sciarpa. Non correrò sudato di piombo, né con la banca in mano. Non correrò conquistando la cenere. Salperò tutte le rive, baciandoti fulminerò la luce. Spaccherò il tempo con le tue mani che carezzano l amore. La mia corsa di atleta spiana frontiere e scommette drammi e poeti. Sono atleta dell acqua che scava dirupi, boschi e radici. Sono atleta del vento che impazzisce le tenebre e accende le aurore. Sono atleta del cuore a cui rifiuto i palpiti e l annego nel sangue del tempo. Sono atleta della luce che deve ancora nascere, in un mondo ancora bambino e solo fatto di semi. Sono atleta dello spirito anche se mi spezza anca e costole della logica e del pensiero. Dinanzi all impossibile sono una tigre che afferra e brama l incredibile. Solo Dio mi corona la mente. 36 Sono atleta.

45 Sono dimagrite sulle tue strade le vendette. Non hai più imprigionato la lingua nella tua bocca. Hai ardito spezzare la morte e a galoppo l hai precipitata nei dirupi. Anche i cani abbaiavano le sue ossa. Al sepolcro puzza il suo ventre e fugge il cavallo dalle narici blindate. Si acciglia la vipera sui sassi cocenti e striscia lontano la bile e il veleno. Alle rocce salate di mare olezzano gli stami violacei dei capperi e danza il cormorano nei marosi delfini e balene. Setaccio ai giovani la superbia e il dispetto e quieto la tempesta dei pensieri. Ho scatenato nelle vene grovigli di nervi e ho brindato al mattino in alto con le stelle. Ti sposerò con anello di acqua di sorgenti. Ti vestirò con porpora di sorrisi. Ti bacerò 37 Sono dimagrite sulle tue strade le vendette.

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore

2) Se oggi la sua voce. Rit, 1) Camminiamo incontro al Signore Parrocchia Santa Maria delle Grazie Squinzano 1) Camminiamo incontro al Signore 2) Se oggi la sua voce Rit, Camminiamo incontro al Signore Camminiamo con gioia Egli viene non tarderà Egli viene ci salverà.

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo. Come era nel principio, e ora e sempre nei secoli dei secoli. Amen Modo di recitare il Santo Rosario Segno della Croce Credo Si annuncia il primo Mistero del giorno Padre Nostro Dieci Ave Maria Gloria Si continua fino a completare i 5 misteri del giorno Preghiera finale

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco

ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco ACCENDI UNA LUCE IN FAMIGLIA Preghiera nella comunità domestica in comunione con Papa Francesco Sul far della sera la famiglia si riunisce in casa per la preghiera. Ove fosse possibile si suggerisce di

Dettagli

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ====================================================== -------------------------------------------------- LA LITURGIA DEL GIORNO www.lachiesa.it/liturgia ====================================================== GIOVEDI SANTO (MESSA DEL CRISMA) ======================================================

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

IL RIMARIO IL RICALCO

IL RIMARIO IL RICALCO Preparare un rimario: IL RIMARIO - gli alunni, a coppie o singolarmente, scrivono su un foglio alcune parole con una determinata rima; - singolarmente, scelgono uno dei fogli preparati e compongono nonsense

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità,

e degno di ogni lode, tremendo sugli dei. Do Sol La Tutti gli dei delle nazioni sono un niente e vanità, CANTATE AL SIGNORE (Sal 96) Fa Cantate al Signore un canto nuovo, cantate al Signore da tutta la terra. Fa Benedite il suo nome perché è buono, annunziate ogni giorno la sua salvezza. Si- Narrate la sua

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi

ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi ISTITUTO COMPRENSIVO G. Mazzini Erice - Trentapiedi come Anno scolastico 2012-2013 Classe 2 a D 1 Istituto Comprensivo G. Mazzini Erice Trentapiedi Dirigente Scolastico: Filippo De Vincenzi Ideato e realizzato

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO

SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO. Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO SIGNIFICATO LETTERALE E SIGNIFICATO METAFORICO Indica per ogni coppia di frasi, quando la parola in stampato maiuscolo ha SIGNIFICATO LETTERALE e quando ha SIGNIFICATO METAFORICO (FIGURATO). Questa non

Dettagli

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI

LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI LE PREGHIERE DI SANTA BRIGIDA DA RECITARSI PER 12 ANNI Promesse di Gesù per coloro che reciteranno questa preghiera per 12 anni. Attraverso Santa Brigida, Gesù ha fatto meravigliose promesse alle anime

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte)

Bambini vecchiette signori e signore venite a giocare con tutti i colori (2 volte) La canzone dei colori Rosso rosso il cane che salta il fosso giallo giallo il gallo che va a cavallo blu blu la barca che va su e giù blu blu la barca che va su e giù Arancio arancio il grosso cappello

Dettagli

Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio.

Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. Canterò in eterno le tue meraviglie, canterò a te, Signore Dio. 1 È BELLO LODARTI 2 CANTERÒ IN ETERNO 5 NOI VENIAMO A TE 6 POPOLI TUTTI È bello cantare il tuo amore, è bello lodare il tuo amore, è bello cantare il tuo amore, e bello lodarti Signore, è bello cantare

Dettagli

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen

PREGHIERE DEL MATTINO. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen PREGHIERE DEL MATTINO Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Ti adoro Ti adoro, mio Dio e ti amo con tutto il cuore. Ti ringrazio di avermi creato, fatto cristiano e conservato in questa

Dettagli

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà.

NATALE SARA. Come sempre Natale sarà una festa, una grande magia, per svegliare la tua fantasia giù dal cielo un bel sogno verrà. NATALE SARA Su nel cielo che gran movimento, su tra gli angeli del firmamento: quelli addetti agli effetti speciali si rimboccano tutti le ali. C'è chi pensa ai fiocchetti di neve, chi compone una musica

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43)

Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) Parrocchia S. M. Kolbe Viale Aguggiari 140 - Varese Il Regno dato a gente che ne produca i frutti (Mt 21,43) 1. PREGHIAMO INSIEME Salmo 80 (79) 1 Al maestro del coro. Su «Il giglio della testimonianza».

Dettagli

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa

Quanti nuovi suoni, colori e melodie, luce vita e gioia ad ogni creatura splende la sua mano forte e generosa, perfetto è ciò che lui fa TUTTO CIO CHE FA Furon sette giorni così meravigliosi, solo una parola e ogni cosa fu tutto il creato cantava le sue lodi per la gloria lassù monti mari e cieli gioite tocca a voi il Signore è grande e

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO

PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO PASQUA DI NOSTRO SIGNORE GESU CRISTO Annuncio della Pasqua (forma orientale) EIS TO AGHION PASCHA COMUNITÀ MONASTICA DI BOSE, Preghiera dei Giorni, pp.268-270 È la Pasqua la Pasqua del Signore, gridò lo

Dettagli

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio

Oleggio, 25/12/2009. Natività- Dipinto del Ghirlandaio 1 Oleggio, 25/12/2009 NATALE DEL SIGNORE Letture: Isaia 9, 1-6 Salmo 96 Tito 2, 11-14 Vangelo: Luca 2, 1-14 Cantori dell Amore Natività- Dipinto del Ghirlandaio Ci mettiamo alla Presenza del Signore, in

Dettagli

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE

1. TESTO 2. PER RIFLETTERE UNO DEI SOLDATI GLI COLPÌ IL FIANCO CON LA LANCIA E SUBITO NE USCÌ SANGUE ED ACQUA NASCITA DEL SACRAMENTO CHIESA NELLA MOLTEPLICITA DEI SUOI DONI DI SALVEZZA. 1. TESTO

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit.

Venite, saliamo sul monte del Signore, al tempio quanto è mirabile il tuo nome su tutta la terra! (Sal 8,10) Rit. OTTOBRE: Giornata del Carisma Introduzione TEMA: Fede e missione La mia intenzione è solamente questa: che [le suore] mi aiutino a salvare anime. (Corrispondenza, p. 7) Questa lapidaria intenzione, che

Dettagli

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo:

Il rosario è composto da quattro corone. A ognuna di queste sono relazionati 5 misteri della vita terrena di Cristo: universale viva in ogni popolo. Ogni giorno, da soli, in famiglia o in comunità, insieme con Maria, la Madre di Dio e dell umanità, percorriamo i continenti per seminarvi la preghiera e il sacrificio,

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27

MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 MA VOI CHI DITE CHE IO SIA? Mc 8,27-30 (cf Mt 16,13-23; Lc 9,18-27 2 L Siamo alla domanda fondamentale, alla provocazione più forte perché va diritta al cuore della mia vita, della tua, di ogni uomo che,

Dettagli

Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia

Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia Punto Yes Associazione Metanoeite di Foggia Incontro del 16 Novembre 2014 in viale Ofanto 27 - Foggia dalle ore 17.30 (LETTORE) Introduzione Viviamo le diverse parti della preghiera con calma e tranquillità,

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

CHE COS È L INDULGENZA?

CHE COS È L INDULGENZA? CHE COS È L INDULGENZA? La dottrina dell'indulgenza è un aspetto della fede cristiana, affermato dalla Chiesa cattolica, che si riferisce alla possibilità di cancellare una parte ben precisa delle conseguenze

Dettagli

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it

MESSAGGI DI LUCE. Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it MESSAGGI DI LUCE Carta Michele Cell:346-5788900 E-mail;michele-carta@hotmail.it Tengo a precisare che Messaggi di Luce e un progetto che nasce su Facebook a oggi e visitato da piu' di 9000 persone E un

Dettagli

Giovedì 13/11/2014. Un ora con Dio. Dov'è tuo fratello?

Giovedì 13/11/2014. Un ora con Dio. Dov'è tuo fratello? Giovedì 13/11/2014 Un ora con Dio Dov'è tuo fratello? Canto d inizio: Invochiamo la tua presenza Invochiamo la tua presenza, vieni Signor Invochiamo la tua presenza, scendi su di noi. Vieni luce dei cuori,

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

CADUTI IN TERRA PER PORTARE FRUTTO

CADUTI IN TERRA PER PORTARE FRUTTO CADUTI IN TERRA PER PORTARE FRUTTO Veglia di Preghiera Guida: Il sangue dei Martiri è sangue di speranza che, caduto in terra porta frutti di vita nuova. Non c è amore più grande di questo: dare la vita

Dettagli

7ª tappa È il Signore che apre i cuori

7ª tappa È il Signore che apre i cuori Centro Missionario Diocesano Como 7 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Aprile 2009 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 7ª tappa È il Signore che apre

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno

Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno Uno alla tua destra e uno alla tua sinistra nel tuo regno Domanda della madre dei figli di Zebedeo Matteo 20, 20-28 Allora gli si avvicinò la madre dei figli di Zebedèo con i suoi figli, e si prostrò per

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA

DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA ANNARITA RUBERTO http://scientificando.splinder.com DIECI ESPERIMENTI SULL ARIA per i piccoli Straws akimbo by Darwin Bell http://www.flickr.com/photos/darwinbell/313220327/ 1 http://scientificando.splinder.com

Dettagli

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori

Dalla lettura di una poesia del libro di testo. Un ponte tra i cuori 1 Dalla lettura di una poesia del libro di testo Un ponte tra i cuori Manca un ponte tra i cuori, fra i cuori degli uomini lontani, fra i cuori vicini, fra i cuori delle genti, che vivono sui monti e sui

Dettagli

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO

INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO INCOLLARE DIPINTO ANNUNCIO AI PASTORI DI SANO DI PIETRO Rallegrati Maria Dal vangelo di Luca (1, 26-38) 26 Al sesto mese, l angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nàzaret,

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo

Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Per un Expo che getti un seme contro la fame nel mondo Il primo maggio 2015 si inaugura a Milano l EXPO, un contenitore di tematiche grandi come l universo: "Nutrire il pianeta. Energia per la vita. Una

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri

Laboratorio lettura. 8) Gli animali del carro sono: Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. Veri Laboratorio lettura Leggi il libro Ma dov è il Carnevale?, poi esegui le consegne. 1) Quali anilmali sono i protagonisti della storia? 2) Che cosa fanno tutto l anno? 3) Perché decidono di scappare dal

Dettagli

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info

Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Per ulteriori informazioni visita il nostro Sito Web: www.a-light-against-human-trafficking.info Ogni essere umano uomo, donna, bambino, bambina è immagine di Dio; quindi ogni essere umano è una persona

Dettagli

Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia

Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia Veglia nella notte del S. Natale 2012 Una notte di Fede: Vi annuncio una grande gioia Il Santo Padre ha dedicato quest'anno liturgico alla Fede e noi in questa veglia che precede la S. Messa di Natale

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco

Testimoni di Dio VEGLIA MISSIONARIA ADORAZIONE EUCARISTICA. 27 ottobre 2011 BENEDIZIONE. CANTO: Ho toccato il fuoco BENEDIZIONE Parrocchia Natività di Maria Vergine - Gorle CANTO: Ho toccato il fuoco Ho toccato il fuoco con le mani: era il vecchio sogno di un bambino, sono io colui che accende i fuochi, sono il vento

Dettagli

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta

Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare. È Natale ogni volta che... di Madre Teresa di Calcutta Il Test dei Tre Filtri di Socrate da meditare e applicare Nell antica Grecia, Socrate era stimato avere una somma conoscenza. Un giorno, un conoscente incontrò il grande filosofo e disse: "Socrate, sapete

Dettagli

La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede

La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede Scuola di Preghiera Venerdì 11 dicembre 2010 intervento di don Fabio Soldan La nascita di Gesù 6 Ora, mentre si trovavano in quel luogo, si compirono per lei i giorni del parto. 7 Diede alla luce il suo

Dettagli

Libro gratuito di filosofia

Libro gratuito di filosofia Libro gratuito di filosofia La non-mente Introduzione Il libro la non mente è una raccolta di aforismi, che invogliano il lettore a non soffermarsi sul significato superficiale delle frasi, ma a cercare

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese

Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Romite Ambrosiane Monastero di S. Maria del Monte sopra Varese Celebriamo Colui che tu, o Vergine, hai portato a Elisabetta Sulla Visitazione della beata vergine Maria Festa del Signore Appunti dell incontro

Dettagli

Osanna al Figlio di David, osanna al Redentor!

Osanna al Figlio di David, osanna al Redentor! 1-PADRE, PERDONA Signore, ascolta: Padre, perdona! Fa che vediamo il tuo amore. 1 A te guardiamo, Redentore nostro, da te speriamo gioia di salvezza: fa che troviamo grazia di perdono. 2 Ti confessiamo

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Presentazione Prologo all edizione francese

Presentazione Prologo all edizione francese INDICE Presentazione Prologo all edizione francese IX XVIII PARTE PRIMA CAPITOLO I Finché portiamo noi stessi, non portiamo nulla che possa valere 3 CAPITOLO II Non dobbiamo turbarci di fronte ai nostri

Dettagli

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7

NOSTRO SIGNORE. Is 45, 1 7 Sal 146 (145) At 2, 29 36 Gv 21, 5 7 NOSTROSIGNORE Is45,1 7 Sal146(145) At2,29 36 Gv21,5 7 Tra gli elementi costitutivi dell'esistenza umana, la dipendenza dell'uomo daun'autoritàè unfattoincontrovertibile. L'aggettivosostantivatokyriossignifica:

Dettagli

3a domenica di avvento 11 dicembre 2005

3a domenica di avvento 11 dicembre 2005 Mi ha mandato a portare il lieto annuncio ai poveri a promulgare l anno di misericordia del Signore PACE CON GLI UOMINI compassione e giustizia 3a domenica di avvento 11 dicembre 2005 ACCOGLIENZA Nel nome

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Fraternità di Romena veglia 2005-2006

Fraternità di Romena veglia 2005-2006 Ogni G iorno Se la vostra quotidianità vi sembrerà povera, non ne date a lei la colpa. Accusate voi stessi di non essere abbastanza poeti per chiamare a voi le sue ricchezze. Rainer Maria Rilke Fraternità

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE.

MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. MEDITAZIONE SULL AVVENTO, NATALE ED EPIFANIA, TEMPO DELLA MANIFESTAZIONE DEL SIGNORE. Oh Dio, suscita in noi la volontà di andare incontro con le buone opere al tuo Cristo che viene, perchè egli ci chiami

Dettagli

Painting by Miranda Gray

Painting by Miranda Gray Guarire le antenate Painting by Miranda Gray Questa è una meditazione facoltativa da fare specificamente dopo la benedizione del grembo del 19 ottobre. Se quel giorno avete le mestruazioni questa meditazione

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

Nel ventre pigro della notte audio-ebook

Nel ventre pigro della notte audio-ebook Silvano Agosti Nel ventre pigro della notte audio-ebook Dedicato a quel po di amore che c è nel mondo Silvano Agosti Canti Nel ventre pigro della notte Edizioni l Immagine Nel ventre pigro della notte

Dettagli

Il canale protettivo del Kundalini Yoga

Il canale protettivo del Kundalini Yoga Il canale protettivo del Kundalini Yoga PER COMINCIARE E consigliabile avere un ora ed un luogo determinati dedicati allo yoga. Tempo e spazio sono le coordinate della relatività della nostra esistenza

Dettagli

Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli

Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli Anthony De Mello Istruzioni di volo per aquile e polli Traduzione di Marco Zappella Nota dell Editore: Il 22 agosto 1998 la Congregazione per la Dottrina della Fede ha emanato una Notificazione, qui pubblicata

Dettagli

Le Valli Oscure di Enzo De Fano Pagina 1 di 6

Le Valli Oscure di Enzo De Fano Pagina 1 di 6 Le Valli Oscure di Enzo De Fano Pagina 1 di 6 "Quand'anche camminassi nella valle dell'ombra della morte, io non temerei alcun male, perché tu sei con me; il tuo bastone la tua verga mi danno sicurezza".

Dettagli

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata

La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata Osservatorio internazionale Cardinale Van Thuân La Dottrina sociale della Chiesa non può essere incatenata + Giampaolo Crepaldi Arcivescovo-Vescovo Relazione introduttiva al Convegno del 3 dicembre 2011

Dettagli

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio

Distribuito da : Precept Minstry Italia. Traduzione a cura di Luigi Incarnato e Jonathan Sproloquio 4 Minuti Cosa Uno studio biblico di sei settimane ci riserva il Futuro Precept Ministry International Kay Arthur George Huber Distribuito da : Precept Minstry Italia Traduzione a cura di Luigi Incarnato

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale?

Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Una Pulce sull Albero di Babbo Natale? Copione natalizio in rima per i bambini della Scuola dell Infanzia. Autore: Silvia Di Castro (Bisia) UNA PULCE SULL ALBERO DI BABBO NATALE? 1 Copione natalizio in

Dettagli

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014

IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 IV domenica di Quaresima - Anno A 2014 Dal Vangelo secondo Giovanni 9, 1.6-9.13-17.34-38 In quel tempo, Gesù passando vide un uomo cieco dalla nascita. Sputò per terra, fece del fango con la saliva, spalmò

Dettagli

L ALFABETO DELLA LEGALITA

L ALFABETO DELLA LEGALITA L alfabeto, che sta alla base dell acquisizione di ogni lingua, diventa, in questo nostro giornalino, il punto di partenza per la conoscenza di quei valori fondamentali che è indispensabile interiorizzare

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale.

Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Vite a mezz aria Ogni riferimento a fatti realmente accaduti e/o a persone realmente esistenti è da ritenersi puramente casuale. Giuseppe Marco VITE A MEZZ ARIA Romanzo www.booksprintedizioni.it Copyright

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove

C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove I love Ci C era una bianca un foglio, di sana fibra e bell animo. Forte di valori e ideali puliti, attendeva di nascere in un mondo migliore, un luogo dove poter crescere con gioia e buon senso, contribuendo

Dettagli