LA GUIDA PER L ASTA PERFETTA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA GUIDA PER L ASTA PERFETTA"

Transcript

1

2 LA GUIDA PER L ASTA PERFETTA una produzione Nino Ragosta Alfredo De Vuono Alan Bisio Cesare Bogazzi Carmine Cassandra Manuela Cinus Antonio Cristiano Alfredo De Vuono Vincenzo Di Mauro Fulvio Gennari Fabio Giambò Fabio Guzzo Marco Maioli Giovanni Migliore Luca Musciaglia Samuele Olla Claudia Racioppi Nino Ragosta Pietro Turchi Immagini Getty Images 31 Luglio Luglio 2014 L e-book Guida per l asta perfetta 2014 è edito da Quadronica S.r.L., a cura della testata giornalistica Fantagazzetta.com. Di ogni diritto è titolare Quadronica S.r.L., che ne vieta la riproduzione, Ogni violazione verrà perseguita a norma di legge. Il download della Guida è assolutamente gratuito, e può previa registrazione a correttamente, è necessario disporre sul proprio PC di Adobe Acrobat Reader. 2

3 settimo anno Quelli bravi la chiamano crisi del settimo anno, ma si riferiscono ai matrimoni tradizionali: non certo a quelli tra noi e voi, per mezzo di questo compendio all imminente stagione calcistica che dal 2008, tutte le estati, diventa epicentro della nostra produzione editoriale, e riferimento consolidato ed affermato, alla base del momento topico di ogni fantalega:. Ecco perché noi, invece, dopo aver festeggiato ormai parecchio tempo fa il decennale di Fantagazzetta. com, quest anno passiamo ad onorare, fieri del nostro lavoro e del vostro apprezzamento, edizione - e quindi, il settimo anno - Non cambia l impostazione di base: il manuale per eccellenza d ogni fantallenatore è ancora una volta in pdf, stampabile, accessibile per chiunque e, soprattutto, come nella migliore delle tradizioni di Fantagazzetta, gratuito. Aumentano, semmai, i contenuti: ecco allora che spuntano le statistiche di rendimento, i resoconti di calciomercato, le rubriche introduttive - selezionate ancora una volta ricercando il meglio degli ultimi 12 mesi della nostra testata giornalistica -, le infografiche delle 20 squadre di A con i ballottaggi più intensi e la novità dell anti-scommessa FG, che va a sposarsi alla gemella scommessa. Un monito, un avvertimento, una segnalazione rischiosa, come d altro canto diversamente non potrebbe essere. Ma anche una dimostrazione di coraggio, creata ad arte per insinuare il dubbio, allargare gli orizzonti e consentire ad ognuno di voi di spalancare gli occhi, in sede d asta, e cercare come sempre di scovare il meglio d ogni candidatura, vagliando tutte le ipotesi, rintuzzando l intelletto per spiazzare i vostri contendenti e venirne fuori, sprezzanti e vincitori. Perché c è un mondo intero, fatto di pallone, amici e numeri, che ricorre e si rincorre ogni anno. Dura esattamente quanto una gravidanza: e, proprio come un parto, soprattutto se le cose vanno male, provoca ansie e dolori lancinanti. L inseminazione - che in gergo tecnico chiàmasi appunto asta - si fa a fine estate. Quando le temperature tendono a mitigarsi, le vacanze vanno in scadenza, lavoro o università tornano a chiamare, ed il calcio torna ad essere il compagno migliore della birra, delle patatine, del divano e della quotidianità. E lo saremo, se lo vorrete, con rinnovata voglia e dedizione, e mettendovi a disposizione anche stavolta una lunga serie di travolgenti novità. Al mantenimento delle tradizioni, invece, cominciamo a pensarci sin da subito. Con la lettura de La guida per l asta perfetta. E come amiamo ripetere ormai da anni a questa parte...benvenuti a bordo. Famiglia Fantagazzetta LO STRUMENTO ESCLUSIVO DI FANTAGAZZETTA CHE TI PERMETTE DI VALUTARE L ACQUISTO DI UN ATLETA CON UN SEMPLICE COLPO D OCCHIO Le discussioni sulle opportunità di acquisto di un calciatore piuttosto che un altro sono all ordine del giorno e sono il fuoco che anima tutto il pre-asta e alimenta gli sfottò postmercato. Dopo tanta esperienza sul nostro sito e sul nostro forum, abbiamo capito che l errore di fondo, dei tifosi e dei fantallenatori, è voler valutare i giocatori decontestualizzandoli dalle situazioni del mondo reale e soprattutto senza mantener la giusta proporzione tra uomo e squadra. Ecco che quindi abbiamo dato un parametro più oggettivo, che tiene conto non solo delle statistiche e delle quotazioni, ma anche delle squadre, dei moduli e di tutte quelle sfumature che solo un occhio esperto può valutare. L Indice di Appetibilità (IA) viene assegnato su scala globale e poi contestualizzato all interno del team. L IA può variare nel corso dell estate e viene aggiornato in ogni nuova edizione della guida: è quindi importante ricordarsi di tornare a scaricare la guida ad ogni aggiornamento. Come si 100 SFUMATURE DI SUCCESSO L Indice di Appetibilità si legge come si scrive. È un valore che va da 1 a 100, e dove 100 significa irrinunciabile e 1 girate al largo. Non pretendiamo di trasformarci in novelli Nostradamus, ma abbiamo affrontato il problema in maniera scientifica, offrendovi un nuovo metro di giudizio, finora mancante. E che in tanti, dopo di noi, che lo abbiamo introdotto nel lontano 2008, hanno cercato di copiare. Con scarso successo. 3

4 Come inventai il Fantacalcio IL PAPA DI TUTTI I FANTALLENATORI, RICCARDO ALBINI, RACCONTA A FANTAGAZZETTA LA GENESI E L EVOLUZIONE DEL GIOCO CHE CI HA CAMBIATO LA VITA Pubblicato su il 30/11/2012 di Nino Incontrare Riccardo Albini per me che, come voi, sono cresciuto a pane e Fantacalcio è un esperienza indimenticabile. L intuizione di questa geniale mente ludica ha influenzato, nell ultimo ventennio, la storia di un bel po di appassionati calciofili ed è innegabile che sia la fornitura che la fruizione del prodotto calcio hanno dovuto tener conto ed adattarsi a questo fenomeno straordinariamente nazional-popolare e dirompente quale il Fantacalcio. Per noi di Fantagazzetta questa intervista significa ancora di più. Noi siamo perché lui è stato... o meglio, ha pensato! Un emozione quasi infantile fa da preludio ad una splendida conversazione nel corso della quale, consentitemi di dirlo, il romanticismo dell invenzione si mescola con il pragmatismo tipico del dipendente dal Fantacalcio. In realtà (ride) il primo libro che mi capitò tra le mani era sul Fantasy Football e l idea del Fantacalcio è maturata in circa due anni. Era sin dall 84/85 che pensavo a come implementare il gioco senza utilizzare dati statistici che, un po per la natura del calcio, un po per la scarsa disponibilità (parliamo di metà anni 80) sarebbero stati un ostacolo. Nel 1988 avevo un regolamento e così, insieme ad alcuni amici, abbiamo deciso di fare la prima sperimentazione in occasione dei Campionati Europei. L Europeo fu un ottima scelta per il test, perché aveva una durata molto breve. Parliamoci chiaro, se avessi cercato di coinvolgere degli amici in un gioco allora sconosciuto della durata di nove mesi probabilmente nessuno ci sarebbe stato. Invece con gli Europei, il tutto si riduceva a un paio di settimane e quindi anche il test era fattibile. Quando dopo gli Europei tutti gli altri sette amici che avevano partecipato alla sperimentazione mi chiesero di giocare anche per il campionato di serie A. Io avevo scelto i partecipanti non tra gli appassionati di giochi, ma tra gli appassionati di calcio che in Italia sono la maggioranza. E quando tutti, nessuno escluso, mi chiesero di continuare a giocare, capii che c era sotto qualcosa di buono. Così nell 88 facemmo il primo campionato, poi un 4

5 secondo e subito dopo, nel 90, uscì il primo Libro (Serie A Il gioco più bello del mondo dopo il calcio). Messa così (ride) possiamo dire che avevamo realizzato un social network ante-litteram. Ma siamo tutti noi, di base tutti gli appassionati di calcio, non importa l età. Nella nostra lega siamo alla ventiquattresima stagione consecutiva e nonostante non siamo più ragazzini, almeno anagraficamente, grazie al gioco ed alle sue fasi associative (penso all asta) riusciamo a mantenere intatto quello spirito goliardico e sportivo che ci lega da tanti anni. Sicuramente il Fantacalcista ne sa di calcio molto più degli altri perché è tenuto a conoscere anche giocatori minori che prima non avrebbe neanche notato. Per il gol, diciamo che esulto sotto il tavolo e mi auguro che poi il Milan vinca lo stesso. Io gioco quasi costantemente con il e punto sempre forte sul centrocampo. In classifica sono felicemente primo (ride). Sì che lo conosco, sono un vostro utente. Quando è il momento di schierare la squadra sono le vostre probabili formazioni quelle che vado a guardare. Ho un ottima percezione del sito, si vede che c è dietro lavoro e competenza. Probabilmente il futuro è il LIVE, (e Fantagazzetta è l unica a offrire i voti in tempo reale n.d.r.). Sarebbe stato bello consentire le sostituzioni in tempo reale ma ormai, per come è organizzato adesso il campionato, con partite spalmate su più giorni, la cosa sarebbe improponibile. Ma noi siamo comunque avanti rispetto ad altri fantasy game. Fantacalcio è stato il primo, da subito, ad avere le sostituzioni come nella realtà. In alcuni giochi analoghi di molti altri paesi non esistono ancora. Non lo so, ho un idea che da un po mi frulla per la testa, ma per adesso diciamo che al mondo dei giochi ho dato quel che potevo dare. LA MENTE GENIALE CHE È STA- TA IN GRADO DI REGALARE A PIÙ DI UNA GENERAZIONE IL GIOCO PIÙ BELLO Riccardo Albini, giornalista milanese classe 53, dopo qualche anno negli States, nel dicembre 82 fonda Video Giochi la prima rivista italiana completamente dedicata. Seguirà K operativa nello stesso settore. Nel 90 pubblica, come edizioni Studio Vit, il libro Serie A-Fantacalcio e nel 94, grazie al format Fantacalcio a gran premio, comincia la collaborazione con la Gazzetta dello Sport che terminerà qualche anno dopo. Nel 2000 lo Studio Vit viene ceduto al gruppo L Espresso. Nel 2004 importa dal Giappone il sudoku, contribuendo in quegli anni a farlo diventare un vero e proprio fenomeno di costume. Allo stato attuale è consulente creativo nell ambito dei New Media. 5

6 Onore a te, che sei arrivato ultimo UN ALTRA STAGIONE S E CONCLUSA. E ARRIVATO IL MOMENTO DI OSANNARE I PRIMI. ANZI, GLI ULTIMI: CHE NON SARANNO I PRIMI, MA CHE VANNO COMUNQUE ELOGIATI Pubblicato su il 19/05/2014 di Alfredo De Vuono Perché, proprio come congiunti, è in questi momenti d abbandono e d altrui facezie, che dobbiamo abbracciarci con rara e virile umanità. fantallenatore dalle mille speranze e dieci mila sfighe, nato a settembre sotto ad un cavolo, con una rosa fatta quasi esclusivamente di gente dal nome impronunciabile e under 19 - perché ti vuoi sentire scopritore di talenti. sia che tu abbia combattutto sino all ultimo minuto dell ultima giornata, nonostante i punti di distacco dalla prima fossero 78 già a novembre, sia che tu te ne sia battuto beatamente le parti nobili, considerato che le tue speranze erano talmente esili che l apice della tua stagione è stato segnato dal gol di Morleo alla 37esima giornata. che a fine estate avevi i capelli lunghi, sciolti, corvini e bagnati; in autunno smunti, secchi, pieni di doppie punte e forforosi; in inverno li hai scorciati, come per dare un taglio col passato; ed in primavera ti sei ritrovato con un ginocchio in testa ed oggi, alle porte della nuova estate, propendi rischiosamente per la ricrescita mediante ormoni femminili, ben consapevole del fatto che a breve sarai il nuovo allenatore della Juventus non per onniscienza tattica e motivazionale, quanto per prossimità tricotica. che hai perso 17 partite di fila senza batter ciglio. Quasi crogiolandoti nell autocommiserazione dopo ogni sconfitta, e schernendoti con la sagace autoironia dell uomo d altri tempi. E che, al primo, risicatissimo, pareggio 0-0 dopo il tragicomico filotto, hai avuto addirittura il coraggio di sentirti ancora in corsa per il podio. che eri ultimo dopo i primi 10 minuti della prima giornata di campionato e che, quasi per coerenza, quell ultimo posto te lo sei tenuto stretto con le unghie e con i denti fino a stasera. E se qualcuno ha mai osato metterlo in discussione, quasi ti ribellavi con antico furore: essere ultimo non è una collocazione in classifica, ma una way of life. Sottotraccia, con le cuffie atte a isolarti dal mondo esterno. Che vince. che hai speso il 90% del tuo fanta-budget e 50 euro cash per un tedesco di 100 chili dal ciuffo di cuoio che ha trascorso il 90% - sarà un caso? No - della stagione a mangiare ribollita e panzanella. che a centrocampo non hai preso né Callejon né Cuadrado, né Cerci né Candreva, né Pjanic né Vidal: perché sono banali e commerciali. Onore a te, che hai aspettato per l intera asta dei centrocampisti di chiamare Diamanti e che ti sei fregato (con) le (tue stesse) mani quando l hai messo in squadra. Per poi lasciare che Germano Mosconi si reincarnasse nel tuo esile corpicino quando il caro e vecchio Alino ha preferito i ravioli al vapore a quelli bolognesi. 6

7 che a gennaio Diamanti non l hai rimpiazzato con Taarabt - Nooo, non giocherà mai, è giovane, è scarso, è pazzo, è scemo - ma con Honda, perché c ha il ciuffo platino alla Beckham e tira le punizioni meglio di Mihajlovic. che Wszolek mi ricorda Recoba e Toni è un vecchio, che Finalmente è l anno di Muriel, Con Benitez Hamsik segna 20 gol e che El Shaarawy tornerà quello del Onore a te, che Milito è sempre Milito e Abbiati è tornato quello dei vecchi tempi, che Prendo Terranova perché tira i rigori e che Tanto Immobile può segnare solo con Zeman. Onore a te, che nel corso dell anno hai detto, pensato, e soprattutto fatto una quantità di boiate tali che l aver scoperto Berardi non ti scagiona neanche un po. se sei consapevole che...gli ultimi saranno i primi è uno squallido aforisma che serve solo a spiegare la fortuna del cristianesimo. E che quegli ultimi che saranno primi, in realtà, lo saranno solo a versare sangue, lacrime e sudore. perché non sei semplicemente l ultimo, ma sei il miglior ultimo che una fantalega potrebbe avere. Perché senza gli ultimi, non ci sarebbero neanche i primi. E siccome sei il migliore ultimo che potrebbe esserci, legittimi così anche i migliori primi, rendendo loro onore. Onore a te, a cui i vincitori della lega offriranno, nella migliore delle ipotesi, un peroncino da un euro e cinquanta, che tu rifiuterai orgogliosamente. A prescindere dal fatto che hai foraggiato le loro intere famiglie per 4 generazioni. che consapevole della tua conoscenza di questo sport, e di questo gioco, continui a guardare al futuro, e nella fattispecie alla prossima stagione, con raro e mirabile ottimismo. Consapevole che l anno che verrà, nella migliore delle ipotesi, comunque non potrà essere peggiore di questo. Almeno finché non ti renderai conto di quanto faccia male arrivare ultimo per due volte di fila. Ed a quel punto tornerai su questa pagina, rileggerai queste parole, e ti affaccerai alla finestra del mondo. Sorridente, orgoglione, soddisfatto perché non sono i risultati che contano, ma il bel giuoco. E gonfierai il petto, e leverai i pugni fiero, fendendo l aere, verso l infinito. Ed urlerai la tua rabbia inespressa a quel mondo schifoso, con la dignitosa foga d un vero uomo del rinascimento. Almeno fin quando quel bastardo di piccione non ti defecherà addosso, con la nonchalance tipica di chi, del fantacalcio, se ne frega. Ma che, guarda caso, punta strategicamente sempre gli ultimi, e non i primi. preso bene la mira. 7

8 Angosce, pentimenti, redenzioni e aste di ordinaria follia Pubblicato su il 22/08/2013 Chi prenderò in attacco? Punto tutto su Balotelli e uno alla Denis? Ma avrò abbastanza crediti? E a centrocampo? Forse è meglio spendere molto per 4/5 centrocampisti grossi, poi riversare tutte le risorse restanti su Higuain e sperare in un po di fortuna nel reperire i cinque attaccanti ancora da scegliere. Sì, forse è meglio così. Ma in difesa cosa faccio? Il solito assemblaggio di pedine a bassissimo prezzo ma che non mi regaleranno lo sputo di un bonus in tutta la stagione oppure sacrifico il tesoretto con Litchsteiner e Maicon? Ma poi ne varrà la pena? Per il portiere ho già deciso. Solita tattica: lascio scegliere agli altri e poi mi prendo i resti. Sì, poi mi ritrovo con Avramov, Amelia e Squizzi. No! Quest anno prendo in mano la situazione da subito: scelgo uno tra Buffon e Marchetti e se sono in forma ci scappa anche De Sanctis. in un casuale inizio nottata di fine agosto potrebbe includere queste infinite, angoscianti ed enigmatiche questioni. All avvicinarsi del giorno dell asta la tensione aumenta, le certezze che ad ogni acquisto estivo si insinuavano nella vostra mente vengono inesorabilmente meno. Anche le procedure tradizionali che caratterizzano il tuo percorso di preparazione al fatidico giorno vengono messe in discussione. Prendete la compilazione delle fasce, un rituale che curate nel minimo dettaglio dalla notte dei tempi. Prima a matita, poi a penna e infine riportato su foglio elettronico; colorato, pieno di asterischi; nomi più grandi, altri in corsivo. Credi che sia quello il modus operandi. Ci tieni e lo rispetti in maniera smisurata. Ti senti come Dexter quando mette in atto il codice di Harry con una sola differenza: tu il tuo codice, le tue regole, te le sei create da solo e il dovere di di Samuele Olla rispettarle risulta ancora più vincolante. Per questo motivo rimani spiazzato nel prendere atto dell esistenza di altri modi d agire. È un po come quando a scuola ci si accingeva ad affrontare un compito in classe. C è quello che arriva con qualche foglietto compilato in maniera disordinata e comprendente qualche nome segnato di mala volontà, quasi come se questa tipologia di fantapresidenti si sentisse in colpa nell arrivare a mani vuote all appuntamento dell anno. e tutte le nozioni in testa. Poi quello che porta le birre e quello che passa al bar, strappa la pagina delle probabili formazioni da tutti i giornali a disposizione e, solo al momento della chiamata di Osvaldo, si rende conto che i giornali mutilati risalivano al 2 agosto. Il fatto è che la classifica che 9 mesi più tardi determinerà vincitori e vinti non terrà mai conto del tipo di preparazione che hai dedicato all asta. Dunque, perché sacrificare delle ore per suddividere tutti i giocatori in fasce o per studiarti gli obiettivi principali che sistematicamente mancherai? Presentarsi il giorno dell asta senza una benché minima strategia, senza alcuna preparazione. Ci pensi 5 minuti, l ansia inizia ad aumentare, ti immagini nel bel mezzo della scelta dei centrocampisti con tre caselle ancora da riempire e il vuoto in mente. Con le fasce davanti ai miei occhi questo non sarebbe potuto succedere! E adesso cosa faccio? Chi chiamo? E se becco il non titolare? O peggio un infortunato di vecchia data! No, non è possibile, come ho fatto a ridurmi in questo stato? Il mio viso è umido: troppo caldo? No, merda, sono lacrime, sto piangendo, tutti mi deridono. Ti svegli, l incubo è un avvertimento. Fai le fasce. Male che vada avrai perso quattro ore per un penultimo posto.

9 5 estremi rimedi per vincere il fantatorneo Pubblicato su il 22/02/2014 Siete stanchi di perdere con tre goal in panchina? Stanchi di 65,5 per ammonizioni fantasma? Di segna solo contro di me e affini? Bene: lo siamo tutti. Inutile negarlo: esistono casi di sfiga cronica: fantallenatori che ogni domenica devono fare i conti con infortuni dell ultimo minuto o rigori sbagliati, vedere in testa alla classifica uno con il peggior attacco e la miglior difesa, che devono, loro malgrado, prestarsi al pubblico dileggio ogni lunedì. Sono quelli che ormai hanno gettato la spugna, che pensano che mai e poi mai loro, amici dei gatti neri, potranno a fine anno vincere meritatamente quel maledettissimo fantascudetto. Li invito a non disperare, perché a tutto c è rimedio. Anche alla sfortuna. E per la sfiga fantacalcistica ve ne suggerisco addirittura cinque, di rimedi. Magari un po estremi, ma ormai siete arrivati alla frutta... giusto? Non so quanti di voi conoscano questa figura nata nella mitologia napoletana. Andiamo con ordine: quando i marinai spagnoli tornavano dalle spedizioni nel nuovo mondo, sfoggiavano improbabili e pesantissimi orecchini, che gli facevano allungare i lobi a dismisura; se a questo uniamo il fatto che si ritrovavano per molti mesi circondati da soli uomini, basta fare due più due per arrivare alla nascita della parola ricchione. Con quelle spedizioni, anche molti missionari raggiungevano il nuovo mondo: erano preti intrepidi e coraggiosi, chiamati, per osmosi, ricchioni pure loro. Forse per la difficoltà di trovare canonici di tale caratura, la benedizione del prete ricchione è ritenuta, fra sacro e profano, l ultima spiaggia contro ogni sfortuna. Precauzionalmente cercatene uno e fatevi benedire prima dell asta. Organizzate l asta a casa vostra, ed allungate ogni bottiglia di Coca Cola con gin o rum. Oppure convincete i vostri amici/avversari a fare l asta ubriachi, giusto per provare una cosa nuova, e facendo la parte dei puristi portatevi una fiaschetta piena rigorosamente d acqua piovana. Al terzo drink, senza smettere di bere, cominciate a di Antonio Cristiano battere i portieri. Continuate a fomentare gli altri presidenti: se riuscite nel vostro intento, vi potrete vantare di Tevez ed Higuain comprati a cifre ridicole mentre loro si staranno ammazzando per Zaza e Paloschi. A fine asta, nonostante abbiate fatto il vostro meglio, vi rendete conto che c è qualcuno messo meglio di voi. Molto meglio di voi. A quel punto, potete scegliere di rivolgervi alla magia nera. Sconsiglio il malocchio, non si trova più nessuno capace di farne uno per bene; buttatevi sul new age, sull esotico: sul voodoo. Armatevi di aghi e bambole, e fate partire la maledizione. Chi ha Rossi ed Hamsik in rosa ha ottenuto la risposta a molte domande, vero? Un ottima abitudine è che un fantapresidente (il più preciso, il più rompipalle) metta per iscritto tutte le regole, le ripeta ad alta voce prima dell asta (a mò di preghiera) e le pubblichi nei documenti della pagina di lega - funzione offerta da Fantagazzetta e troppo poco usata. Nel caso (frequente) in cui questo non succeda, il regolamento, de facto, non c è: scripta manent, sed verba volant. Ogni volta che ci sarà una situazione dubbia, quindi, potrete fare appello ad un comma che non esiste ma che, non essendo stato messo per iscritto, nessuno potrà sindacare. Se sarete abbastanza convincenti (meglio se avete seguito il punto 1) potrete tranquillamente far valere le vostre ragioni, ed averla vinta. Al momento della pubblicazione della cronaca, contattate in privato il pagellista e corrompetelo. Sì, certo: vi piacerebbe, eh?? Frenate gli entusiasmi: è tempo sprecato! Nessuna cifra potrà farci cambiare una decisione! Non regaliamo mezzi voti a nessuno. Siamo incorruttibili. Contattatemi in privato: vi passo l IBAN.

10 Asta: le 4 strategie per i portieri QUATTRO MENTALITÀ DIVERSE PER COSTRUIRE IL REPARTO PIU BISTRATTATO Pubblicato su il 30/08/2013 L elaborazione e la successiva costruzione della propria fantasquadra premette un attenta analisi della strategia da perseguire. Il momento dell asta racchiude in sè il significato di un intera stagione: fallire l asta significa fallire un intera stagione. In questo approfondimento ci soffermeremo in particolar modo sulle strategie adottabili per assemblare un buon parco portieri. Ecco dunque le 4 strategie perseguibili per formare il trio di estremi difensori. Una premessa va fatta. Il reparto portieri è, differentemente dagli altri ruoli, più contenuto in termini di scelta. I portieri titolari (o presunti) sono 20 (possiamo alzare a 22, 23 in caso di ballottaggi) ed i posti disponibili in rosa sono solitamente solo tre. Si tratta dunque di trovare la miglior combinazione di portieri possibile, in grado di affrontare al meglio (dunque senza deficit di numero) la stagione. La prima strategia perseguibile è quella dell Acquisto in blocco. Il Fantallenatore sceglie un portiere che ritiene affidabile; lo acquista e gli affianca il rispettivo secondo e terzo. In questo modo la spesa grava tutta sulla scelta del titolare (solitamente un big) mentre per il secondo e il terzo il budget non si discosta da 1 fantamilione ciascuno. Questa strategia permette di avere un top player di ruolo e di non rischiare quasi mai di giocare senza estremo difensore ma non consegna al fantallenatore la possibilità di scegliere. Mettiamo caso che la squadra del portiere acquistato (o lo stesso portiere) non attraversi un momento di particolare forma, il fantallenatore rimane comunque costretto a schierarlo non avendo alternative. Strategia più usata ma molto spesso più dispendiosa del previsto. di Pietro Turchi La seconda strategia illustrata è molto simile alla prima. Il Fantallenatore punta tutto su un portiere di fascia massima, acquista a 1 fantamilione il suo secondo e attende sviluppi sulla possibilità di scegliere, a prezzo stracciato, un terzo elemento titolare di una squadra diversa da quella dei due preventivamente acquistati. Questa strategia permette di rimanere tutelati nella scelta del portiere top di gamma (che appartiene, ovviamente, a una squadra top di gamma) ma offre al fantallenatore di schierare, in casi particolari o in taluni momenti, il terzo acquistato titolare in un altra squadra. La scelta di questa strategia, nel peggiore dei casi, rimanda alla n 1. Nel caso non rimangano portieri titolari sulla piazza si può sempre tornare sulle proprie orme e tesserare il terzo portiere che sarà molto probabilmente rimasto sul mercato. La terza strategia presuppone lo studio della griglia portieri presente sulla Guida per l asta perfetta di Fantagazzetta. Dopo averla scandagliata il fantallenatore sceglierà tre portieri di fascia media (altrimenti il loro acquisto sarebbe troppo dispendioso) in grado di sfruttare, a turno, il fattore casa. E noto come un portiere che gioca in casa è teoricamente avvantaggiato a non subire reti piuttosto che un portiere impegnato in trasferta. Sfruttando questo espediente riuscirete a schierare sempre un portiere che gioca tra le mura amiche. Qualcuno, attento allo studio delle griglia portieri, si chiederà: ma non è possibile sfruttare il fattore casa combinando solo due portieri? Certamente. Particolari incroci (per esempio Lazio e Roma, Milan e Inter, Chievo e Verona...) permettono

11 di utilizzare questo espediente con soli due portieri. Il problema è che solitamente uno dei due estremi difensori è di una big e risulterebbe dispendioso o sconveniente l acquisto del suo complementare. Con tre portieri di media fascia i costi diminuiscono e si ha maggior scelta (può capitare che due su tre giochino in casa la stessa giornata). La quarta strategia deriva direttamente dalla terza. Chiariamo subito che potrebbe risultare quella più dispendiosa dal punto di vista economico ma più conveniente ai fini del gioco. Mano alla griglia portieri e si sceglie l incrocio di portieri che più conviene dal punto di vista economico ma anche delle prestazioni. Si acquistano i due portieri e poi ci si butta su un terzo, completamente slegato dalla griglia o da possibili incroci, che viene evidenziato come scommessa. Acquistabile a bassissimo costo ma che potrebbe risultare a breve titolare o titolare di una piccola snobbata. Coperti dal duo complementare tra casa e trasferta si può attendere l evoluzione legata alla crescita del terzo acquisto. Ecco le quattro strategie. Ognuno utilizzi quella che più gli si addice e... Buona asta! Pubblicato su il 31/03/2014 Bene. Un altra annata sprecata. Tempo perso a trovare il modulo adatto, a pensare a chi è il sostituto di questo e quel giocatore. Minuti, ore, giornate intere a evitare di sbeffeggiare il tuo avversario - per una volta - più sfortunato di te per paura di quella regola non scritta che punisce col doppio della pena all occasione successiva. Niente. Dopo aver constatato che l unico effetto prodotto dal nervosismo che segue ogni match è l accelerazione della perdita dei capelli, anche questa volta hai alzato bandiera bianca, iniziando ad autoconvincerti che l anno prossimo non giocherai. Questa decisione la devi comunque motivare nella conferenza stampa d addio davanti ai tuoi amici e siccome le 10 scuse le hai praticamente consumate irreversibilmente ti vedi costretto a dover trovare un nuovo capro espiatorio. Ci pensi due secondi e la risposta viene quasi spontanea. Gli allenatori. Quelli veri. Quelli che prendono decisioni più illogiche di un cucchiaio di Zanoncelli. Gli allenatori che un tempo hai anche apprezzato ma che dopo quest infausta annata non potrai far altro che odiare. Il primo (ma non in ordine di gravità delle scelte compiute) è Colantuono. Sì, sembra strano, eppure c è gente che su Raimondi ci ha costruito una o più difese per poi vedersi sbattuta in faccia la titolarità di. Di Nica. Se riuscite a sopportare ciò, non potete però negare la scarica di adrenalina (e non solo) che ricevete ogni volta che entrate sul Live di Fantagazzetta per verificare la formazione del Genoa. Lo fate perché oramai ci siete abituati ma sapete già con largo anticipo che quelli che propongono le probabili saranno tutto fuorché gli undici titolari. Perché è fatto così: ti fa acquistare De Maio per fare il paio con Portanova e nei tre di difesa schiera Burdisso e due esterni. Ti fa sparire Vrsaljko che poi, dalla disperazione, si infortuna e resta fuori sino alla fine di tutto. Ti fa perdere tutte le tue certezze quando con una rosa già stracolma di terzini, esterni, ali, fluidificanti, ti fa arrivare a gennaio De Ceglie e Motta. Ti rispolvera Sculli ma l unica volta che lo lascia in panca è per farti giocare in 10. E poi consegna le chiavi del centrocampo a Sturaro. Sì, Gasperini è malvagio. Non che Diego sia un amico di noi fantallenatori. Lasciamo stare il caso Murru che solo a pensarci ti viene voglia di reagire come quel bambino che scopre che la mamma gli ha cancellato l account di Unreal. Vogliamo parlare di Sau? Il giocatore di gran lunga più forte del Cagliari passato dall essere la star della squadra a fare il vice di Nenê e poi il vice di Murru in tribuna. Diego, perché? Perché continui a schierare Cabrera titolare dopo avermi fatto acquistare Vecino? Perché? Perché sono questioni che solo noi, giovani allenatori rampanti, possiamo permetterci di affrontare, analizzare e risolvere, risponderebbe quel fenomeno di. Vincenzino che quando giocava ti faceva esultare come un grillo grazie a quel poker nel derby (il pomeriggio eri sotto di un gol, venivi deriso dal tuo avversario e la notte gustavi la vittoria in rimonta più bella della tua carriera) e che adesso ti fa maledire ogni secondo in cui hai pensato che acquistare Pasqual fosse cosa buona e giusta. Samuele Olla

12 I 5 masochismi del fantacalcista Pubblicato su il 14/11/2013 di Samuele Olla Novembre 13. Ennesima tediosa pausa per le nazionali, oltre che occasione per pensare ai propri errori e cercare di non ripeterli. Rimuginerete, vi innervosirete e vi auto-convincerete che dal prossimo turno la vostra condotta sarà ineccepibile: studio delle probabili, analisi del modulo da utilizzare, messa da parte della scommessa della settimana, scelta del portiere più affidabile. Tutto inutile. Alla prossima occasione vi ritroverete ancora una volta a maledire un qualsivoglia avvenimento reo d aver trasformato il vostro fine settimana in un susseguirsi di pensieri malvagi contro giocatori e avversari. Il masochismo è per antonomasia una pratica volontaria; nel mondo fantacalcistico invece il concetto sconfina in una sorta di fenomeno consapevolmente involontario. Non vuol dire niente? Probabilmente. Sono tante le mosse che il fantallenatore compie - in buona e malafede - e che, irrimediabilmente, gli si ritorcono contro con la puntualità e la precisione di una legge fisica. Uno degli atti più classici tra quelli che non ti fanno dormire durante il weekend. Quasi un abilità quella di lasciare puntualmente in panchina il/i giocatore/i che puntualmente fa/fanno gol. Il sabato mattina guardi le probabili del Cagliari, pensi che Daniele Conti col Torino una doppietta l ha già fatta l anno scorso, lo schieri titolare. No, ma Conti si fa sempre ammonire e poi ha già segnato la settimana scorsa! Via: primo cambio e Joaquin titolare. L hai fatto qualche minuto prima del limite per la consegna e quando vedi la doppietta del capitano del Cagliari pensi d aver sbagliato tabellino. Poi controlli l annata, la riverifichi e t incupisci. 11 giornate col tridente. Non ti curi dei dubbi sulla titolarità dei tuoi bomber: li schieri costantemente e ti affidi sempre e comunque al principio del più uomini offensivi ci sono, meglio è. Becchi il nullo, becchi i votacci e, alla fine, un bel giorno, decidi di rinunciare ai tre davanti per un più coperto e modesto Naturalmente lasci in panchina l unico attaccante che segna. Che non doveva giocare. Che non ne azzeccava una dai tempi dei 2 punti a vittoria. Non sei sereno. DATO FIDUCIA E CHE POI TI ACCOLTELLA ALLA Che poi è lo stesso che hai sacrificato nello sciagurato passaggio dal al È sempre lui. Sì, quello che sacrificasti e che poi ti pugnalò alla prima panchina. Lo stesso al quale poi non negherai mai più un posto da titolare e che, insolentemente, non ti regalerà neanche il più fortunoso dei +3. Sino alla prossima volta che lo sbatterai in panchina. SEGNARE. Nel momento in cui lo inserisci nella lista degli svincoli sai due cose: inizierà a segnare e parte della caterva di gol sarà riservata allo scontro diretto contro di te previsto la settimana dopo la cessione. Lo sai. Ma cosa dovresti fare? Tenerlo per insultarlo tutte le settimane? Oppure venderlo per insultarlo tutte le settimane? La seconda pare la più razionale. Se vuoi avere un motivo per piangere, che almeno sia un motivo valido.

13 Turno infrasettimanale: lettera di protesta d un fantallenatore Pubblicato su il 27/03/2014 di Antonio Cristiano Alla spett.le attenzione del dottor Renzo Ulivieri Presidente dell Associazione Italiana Allenatori Calcio Gentile Ecco, già m impappino: come lo chiamo? Dottore, mister o collega? Via, ho bisogno di sentirmi legittimato: collega. Gentile Collega, chi le scrive è, appunto, un suo collega. O meglio, fantacollega. Non mi tratti con superficialità solo per quel piccolo prefisso: in realtà, il mio lavoro è praticamente identico al suo. Certo, non avrò la preparazione per impostare una seduta di allenamento, ma le assicuro che con la tattica me la cavo, e le mie scelte, per quanto avventurose ed apparentemente stravaganti, pagano. Ho alle spalle una decennale carriera, tant è vero che queste parole mi sono nate dentro anni ed anni fa: ora, però, la situazione sta sfiorando il ridicolo, e non ho potuto evitare di partorirle e di permettermi di scrivere alla sua eminente attenzione. Lei non può capire perché non ha mai allenato il Milan cosa vuol dire allenare una squadra e dipendere dalle scelte di un altro. È frustrante. Ad inizio anno la popolazione del fantacalcio sottoscrive un tacito accordo con i mister di Serie A: questi sono i titolari, queste sono le riserve. A meno di incredibili stravolgimenti, comunque non frequentissimi, siamo sicuri che non ci saranno scossoni fino alla fine del campionato. E che ad ogni giornata di campionato noi fantallenatori possiamo schierare undici titolari. Poi, però, arrivano i turni infrasettimanali, il tacito accordo di cui sopra va a farsi benedire e noi ci ritroviamo con cinque titolari che non giocano ed una serie impressionante di buchi nella formazione. È colpa dei tecnici di Serie A, che in queste occasioni sono sempre sibillini e mai chiari: dagli allenamenti traspaiono indicazioni chiarissime che vengono sconfessate alla consegna ufficiale. E a noi tocca prendercela con i poveri specialisti delle probabili formazioni, nonostante siano pure loro delle vittime del gioco. Qui si parla di cambiare le carte in tavola, vostra presidenza illustrissima. Di uno scherzo, del prendersi gioco della passione di colleghi squattrinati. Di una ripicca a cui non vogliamo più sottostare. Potrebbe ribattere che, alla fine, di turni infrasettimanali ce ne sono giusto tre/quattro in un anno. Ma credo che mi potrà capire se le dico che da quelle tre/quattro giornate può dipendere il destino di una stagione intera. Mi permetto, quindi, di suggerirle una soluzione: tutti gli allenatori delle squadre di Serie A, entro le 19 del martedì, dovranno mostrare delle chiare indicazioni sulla formazione che intendono schierare, in modo che noi stessi non ci troviamo penalizzati per ingiustificabili decisioni dell ultima ora. Sperando che la santità vostra possa accontentarci, la saluto cordialmente e la ringrazio per l attenzione. Un fantallenatore

14 I 10 fantallenatori (+1) che potresti incontrare all asta invernale Pubblicato su il 27/01/2014 LA FINESTRA DI MERCATO INVERNALE PER UN FANTALLENATORE E ADDIRITTURA PIU DIFFICILE DA LEGGERE DI QUELLA ESTIVA. ANCHE PER QUELLI CHE SI RITROVA INTORNO Quando arriva Dicembre, tutta la Serie A inizia a tentare, più o meno, di rinforzare il proprio organico nella finestra invernale di calciomercato. Non solo loro. Anche voi fantallenatori, in vista dell ormai prossimo 31 gennaio, avrete probabilmente occasione per operare un restyling della rosa. Seduti attorno ad un tavolo, statistiche alla mano, sarà un momento importantissimo dove probabilmente saranno presenti fisicamente tutti gli elementi scapestrati della vostra lega. In questo, ecco i 10 (+1) tipi di fantallenatori che potreste incrociare all asta invernale: Metà classifica, alti e bassi. Sostanzialmente incostante. Durante l asta estiva ha sbagliato qualche acquisto di troppo e le scommesse su cui ha puntato si sono rivelate fondamentalmente dei veri e propri flop. Ha speso molto per tre-quattro giocatori che non si sono rivelati all altezza. Cosa fare? Rèvolution! Vende tre quarti della rosa puntando sostanzialmente su bomber in salamoia di piccole squadre e su difensori da qualche gol sporadico riesumati per la corsa salvezza. La sua idea è quella di crearsi una buona base per favorire qualche colpo di fortuna immeritato. 2 - IL MAGNATE La sera dell asta estiva è tornato a casa con le mani nei capelli e la di Pietro Turchi valigetta piena. Fantamilioni tenuti da parte per un grande colpo last minute ma che, per qualche conto sbagliato o errori personali, è sfumato. Il suo campionato inizia all asta invernale dove, offerta su offerta, strappa tutti i bomber snobbati ad inizio stagione. Punta forte sui vari Berardi ed Iturbe, si arroventa per Romulo e punta sulla redenzione di Matri. Andare al rialzo con lui è un bagno di sangue. Passa gran parte della sua vita davanti alla tv a studiare i più inutili campionati stranieri. Dalla Premier inglese a quella russa passando per l Eredivisie e la Bundesliga. Insomma conosce (o fa finta di conoscere) tutti i giocatori in

15 circolazione. Quando ha saputo di Rami in rossonero ha sventolato un paio di statistiche e numeri; così come per Honda, monitorato fin dai tempi del Nagoya Grampus Eight quando ancora vendeva sushi in tribuna. Mentre tutti sono convinti che Rinaudo sia passato dal Livorno al Catania e sia diventato incredibilmente un centrocampista, lui se la ride riguardandosi gli unici 2 gol segnati in tre anni con lo Sporting. Caso umano, tenterà di acquistare ogni giocatore proveniente da oltre confine. 4 - LO SPACCIATO Non ha colpe. Nel senso che ha formato una squadra talmente terribile che se ne vergogna pure lui. Per di più, il suo tanto inossidabile quanto carente senza portiere (ha giocato in 11 la prima giornata schierando giocatori non in suo possesso) sarebbe forse adoperabile solamente in un improbabile fantacalcetto. Rassegnato, per lui l asta di gennaio è un momento di convivialità, dove conta solo riempirsi di birra e mangiare tutto ciò che gli capita a tiro. Insomma, un sabato sera tra amici. 5 - IL CONVINTO All asta d agosto ha individuato quattro/cinque nomi che potevano fare la differenza. Scommesse da primi posti e di cui rimane fortemente convinto. Non mollerà mai Felipe Anderson, futuro brasiliano, così come Wszolek, futuro della Sampdoria. Crede ancora fortemente in Monzon nonostante abbia preso più 4 in pagella che sufficienze e vede ancora in Alexe il possibile crack del campionato. Davanti non può fare a meno di Livaja così come di Icardi e Saponara. Ha fiducia in sé e nella sua squadra e porterà fino in fondo le sue scelte. E questa la forza degli altri. 6 - IL RILASSATO Primo in classifica senza appello. Dieci punti di distacco ed una scia di vittorie consecutive che fa rabbrividire. Una squadra che sulla carta non sembrava da primi posti ma che ha trovato in Cerci, Callejon, Jorginho e Llorente le armi ideali per vincere la concorrenza. Dall alto della sua posizione si presenta al mercato giusto per sistemare un ottavo difensore e un settimo centrocampista. Diversamente dal Rivoluzionario pensa, convinto: Squadra che vince, non si cambia.... Avrà ragione? 7 - IL MANAGER Per lui il fantacalcio è una cosa estremamente seria. E dal 22 dicembre che studia strategie vincenti per portare a casa qualche buon giocatore e monitora, giornata dopo giornata, l andamento dei suoi pupilli. Dal primo gennaio ha intavolato più trattative lui che il Guangzhou di Lippi. Che tipo di trattative? Lui è un innovatore ed ha proposto a tutti le più disparate formule di trasferimento come prestito con diritto di riscatto, scambi delle metà ed altre casistiche strampalate. A chi gli abbia chiesto un parere sulla trattativa Vucinic-Guarin, saltata, ha risposto: Si poteva risolvere con la metà di Acquafresca all Inter.... Passa il mese prima dell asta a seminare false notizie. Racconta di obiettivi diversi e mai veritieri annunciando spesso disinteresse e non-voglia di partecipare al mercato. La realtà è che prepara da mesi questo appuntamento. Sotto gli occhiali da sole due occhi attenti e pronti a rilanciare pesantemente su uno/due giocatori in particolare. In sede d asta è la scheggia impazzita, quello che nessuno vorrebbe affrontare nel gioco al rialzo. Odiato dal pubblico. Il classico personaggio che porta i problemi personali all asta. Scottato da una sconfitta di mezzo punto con sfottò e risolini annessi, si è annotato il nome del colpevole sul libretto dei nemici. La sede d asta è rovente e l uno contro uno è inevitabile. Il rancoroso adotterà una stretta marcatura a uomo rilanciando su ogni chiamata del perseguitato, scatenando così l ilarità generale ed un istinto omicida nel malcapitato. Una vera e propria spina nel fianco capace di avvelenarsi pure per un inutile secondo portiere. All asta invernale lui si presenta solamente per cambiare le regole. Perde sistematicamente per il fattore casa che vorrebbe così eliminare e si incattivisce per la mancanza del bonus difesa visti gli acquisti azzeccati di Benatia, Nagatomo e Lucarelli. Tenta di convincere tutti con mazzette e sotterfugi a cambiare redazione per i voti mentre si prodiga per introdurre un improbabile modificatore di centrocampo. Paladino del bonus portiere imbattuto, cambierà idee sul regolamento non appena terminerà l asta. Ad onor del vero c è da segnalare che gliene sono capitate davvero di tutti i colori. Aveva puntato tutto su Mario Gomez affidandosi, tra i pali, al trio Andujar, Reina, Marchetti. Aveva puntato su Terranova come difensore goleador ed ha creduto nelle potenzialità di Hernanes. Non solo. E stato capace di subire sia la doppietta di Amauri che quella di Bianchi e non passa giornata dove la sua partita non sia già conclusa alle 23 del sabato sera. Sfortunato sì, ma tremendamente piagnucoloso. Sì, perchè il piangina è uno stato fisico-mentale indissolubile e sempre presente. Più si lamenta più è sfortunato e l asta è una nuova occasione per esternare il suo malessere. Ad ogni chiamata esclama: Prendilo te che altrimenti se lo compro io si rompe.... L asta è per lui un tormento e, alla fine, acquisterà solamente Meggiorini per evitare di subire la sua straziante doppietta. Questi gli esemplari più comuni, in circolazione. Tutti più o meno - forse meno - graditi. E voi? Quanti ne avete nella vostra?

16 Maledetta discontinuità QUANTE VOLTE VI È CAPITATO DI NOTARE IL RENDIMENTO FIN TROPPO ALTALENANTE, DURANTE LA STAGIONE, DI DETERMINATI CALCIATORI? ESISTE DAVVERO UNA LORO STAGIONALITÀ? PROVIAMO A CAPIRCI QUALCOSA di Luca Musciaglia Avete mai pensato di acquistare un giocatore subito ad agosto e poi rivenderlo nel mercato invernale perché quello nel girone di ritorno non segna più? Oppure di aspettare proprio il finale di stagione per fiondarvi su quel difensore che la mette dentro sempre nelle ultime giornate? Il vostro collega vi ha rifilato a gennaio e voi, senza batter ciglio, avete scambiato mezza squadra pur di averlo? Avevate Destro fermo ai box da un po e nel girone di ritorno non ci avete pensate due volte prima di scambiarlo con Barreto, Meggiorini e mezzo Giordano? Siete nel posto giusto perché anche i calciatori hanno i loro alti e bassi. Proviamo quindi a darvi qualche dritta sperando che i suddetti calciatori, proprio quest anno, non percorrano il percorso inverso. durante il campionato appena conclusosi, e cerchiamo di fornire le migliori indicazioni riguardo alla scelta Stagionale di determinati giocatori. Ricordiamo che tali supposizioni onde per cui, oltre alla pulce nell orecchio che noi cerchiamo di infilarvi per stuzzicare quella visione futuristica ed avere un illuminazione che altri non avrebbero, metteteci anche del vostro ingegno. Tra i giocatori più rappresentativi dell Atalanta, anche quest anno, troviamo Bonaventura, Denis e Cigarini. Tre conferme eccellenti, in ottica fantacalcio, poiché anche lo scorso anno i tre atalantini avevano stupito parecchi fantallenatori. Bonaventura conferma la sua buona media con 6,77 e i suoi 5 gol e 2 assist, poco presente nella prima decade del campionato, regolarmente presente invece nella seconda e terza. Chissà, magari lasciandolo al vostro avversario ad inizio campionato potrete prenderlo ad un prezzo più contenuto nella seconda parte. Denis anche quest anno si conferma bomber di razza con i suoi 13 gol e 4 assist (media 7,12); sino alla fine. Discorso un tantino diverso invece per Cigarini: 2 gol e ben 7 assist, ma distribuiti solo nella prima e nell ultima decade, per cui se qualcuno ve lo dovesse chiedere, in uno scambio, dopo la prima decade, un pensierino potreste anche farcelo. Il campionato appena concluso non è stato così esaltante per il Cagliari, basti pensare che, escluso il capitano Conti, i suoi tre migliori giocatori,e cioè Cossu, Ibarbo e Sau hanno registrato dieci gol in totale ed un paio di assist distribuiti per tutto il campionato. Troppo poco quindi per poter fornire un giudizio accettabile e veritiero sui campioni della squadra sarda. Siamo sicuri che quest anno le cose con Zeman cambieranno, per cui, puntateci, perché il boemo è portatore sano di spettacolo, nel bene o nel male.

17 Quest anno la piacevole sorpresa scaligera è stata Paloschi, 13 gol i suoi, distribuiti nella seconda e terza parte del campionato, ed una media eccellente di 7,06. Lasciatelo al vostro avversario e poi verso la fine della prima decade proponetegli di scambiarlo con un vostro giocatore, chissà che non possa davvero ripetersi. Piccola nota anche per Rigoni, appena passato al Palermo: il centrocampista tuttofare clivense, sempre presente, 3 gol, un assist. Insomma, il classico gregario da tenere sempre pronto in panchina. Fiorentina Quest anno Montella è stato molto sfortunato, ha perso subito Gomez e poco dopo anche Rossi, ciò, purtroppo, ha influito negativamente sull andamento della squadra e solo il solito Cuadrado e lo straordinario architetto Borja Valero, sono riusciti ad emergere prepotentemente con i loro bonus. Il fenomeno colombiano, pezzo pregiatissimo del mercato viola, chiude la stagione con una media di 7,47, 11 gol e 5 assist, tanta roba davvero, ma come lo scorso anno, risulta assente nella prima decade, salvo poi evidenziarne pesantemente le altre due. Vogliamo lasciarlo al nostro avversario e poi proporgli uno scambio? Rischio. Borja Valero conclude la stagione con un 7 pieno, 5 gol e 8 assist, a differenza della vespa colombiana, è sempre presente durante tutto il torneo. Teniamocelo stretto. Genoa Per il Genoa vale lo stesso discorso fatto per il Cagliari, un campionato povero di bonus per i campioni, escludendo il Gila, appena partito per la Cina. Siamo sicuri che anche per il Genoa, il prossimo campionato, potrebbe essere molto più esaltante, quindi non ci sentiamo di escludere nessuno, ed anzi, vi proponiamo due nomi: Bertolacci e Greco, soprattutto il secondo, proveniente da Livorno, potrebbe essere una piacevole sorpresa. Inter Secondo anno per Mazzarri e tra i suoi top peschiamo, come lo scorso anno, Guarin, Alvarez e Palacio. Il colombiano conclude la stagione con 6,52 di fantamedia e 4 gol e 5 assist, molto presente nella prima e seconda parte, poco nella terza; potremmo lasciarlo nell ultima parte. La media di Alvarez, rispetto a Guarin, è leggermente superiore: 6,67, condita con 4 gol e 6 assist, anche lui però come il colombiano si eclissa nell ultima parte del campionato. Il calo di forma, di cui ha sofferto tutta l Inter nell ultima decade del campionato, non ha però intaccato l inossidabile argentino Palacio, che conclude le statistiche interiste eccellentemente: 7,50 di media e ben 17 gol e 5 assist, sempre presente, da tenerselo stretto insomma. Orfana di Conte sia la Juve che i suoi giocatori potrebbero risentirne moltissimo in termini di bonus. Pirlo stesso ad esempio, mantiene la stessa media dello scorso anno, ma perde qualcosina in gol, 4, ed in assist, solo 5. Che sia in fase calante? Diverso il discorso invece per il cileno Vidal, che migliora dal punto di vista della media, passando da un 7,03 ad un 7,29 e segnando ben 11 volte. Nell ultima decade soffre per la pubalgia e di conseguenza registriamo una completa assenza dalla voce bonus. Il top, per chi ci ha scommesso, è stato Pogba: 6,79 di fantamedia, 7 gol e 6 assist; tocca ad Allegri ora consacrarlo definitivamente. Lazio La nuova Lazio, targata Pioli, parte con una certezza: Candreva. 7,57 la sua fantamedia, 12 gol e 5 assist, sempre presente, sempre decisivo, non separiamocene mai. In fase calante invece Klose, quindici gol due anni fa, solo 7 lo scorso anno,ed anche la sua fantamedia ne ha risentito moltissimo scendendo a 6,69. Altro giocatore simbolo di questa Lazio è Lulic: 6,53 la sua fantamedia, 7 gol e 2 assist, presente nella prima e nell ultima parte, completamente assente nella seconda parte del campionato. Anche lui potrebbe essere visto in ottica scambio alla fine della prima, salvo poi riprenderselo dopo. Concludiamo con il nuovo acquisto Parolo, da Parma: 8 gol e 4 assist per lui, ed in questa Lazio può solo migliorare. La stagione milanista non è stata per nulla esaltante, ed è risultato davvero difficile trovarne degni rappresentanti. L unico quindi che ci sentiamo di consigliare, vista la sua voglia di rivalsa, e vista, soprattutto la sua ultima occasione, è Balotelli: 7,21 la sua fantamedia, 14 gol e 4 assist, molto presente nella seconda e terza parte del campionato, poco nella prima. Se utilizzate quindi la possibilità di effettuare gli scambi nel vostro fantacalcio, ed il vostro avversario dovesse offrirvelo dopo la prima decade, non pensateci due volte prima di prenderlo. Potremmo segnalare anche Montolivo, ma i suoi pochi gol e assist non permettono una giusta valutazione del giocatore. Hamsik è il principale candidato a re della rubrica in questione. Negli anni scorsi, infatti, dopo una prima ed una seconda parte del campionato esaltante, entrava in una sorta di letargo; e così è stato nello scorso campionato. Completamente assente dai tabellini, vuoi anche per alcuni infortuni, nella parte centrale del torneo, conclude infatti con soli 7 gol e 4 assist,troppo pochi per uno abituato ad andare in

18 doppia cifra sia per gol che per assist. Tra le sorprese partenopee non possiamo non citare Callejon, sempre presente, e Mertens, spettatore nella prima parte ma devastante nella seconda e terza: 11 gol e 4 assist, fantamedia 7,67, tanta roba per chi lo ha preso a campionato iniziato. Concludiamo con l ex Real Madrid, Higuain: 8,13 la sua fantamedia, 17 gol e 6 assist, siamo convinti che l anno prossimo possa fare davvero molto di più. Parma Perso Parolo il Parma si affida al solito Cassano, ad Amauri ed a Biabiany. Cassano è il campione: 7,41 la sua fantamedia, 12 gol e 6 assist per lui, preso a poco potrebbe essere il massimo. Come lo scorso anno è molto attivo nella prima e seconda parte del torneo, poco nell ultima. Migliora anche Biabiany, che dai due gol e tre assist della precedente stagione, passa a 6 gol e 5 assist, portando la sua fantamedia sul 6,85. Anche lui in dormiveglia nella prima parte, si risveglia dalla seconda. L italobrasiliano Amauri ha invece perso la lucidità sotto porta di un tempo, scende ad 8 gol il suo bottino, e come l anno scorso, ma come tutto il Parma del resto, si attiva nella parte centrale del torneo, concludendo con una fantamedia del 6,78. Roma Garcia ha conquistato tutti, romanisti e non. Il suo gioco spumeggiante ha permesso ai suoi giocatori di esser spesso presenti nei tabellini bonus per molti turni. Il suo pupillo Gervinho non lo ha tradito: 7,45 di media, 9 gol e 9 assist, assolutamente devastante sulla sua fascia. Con il passare degli anni le partite di Totti diminuiscono, ma anche lo scorso anno conclude con un bottino di tutto rispetto: 8 gol e 6 assist per lui. Ah, 7, 48 la sua fantamedia. Bonus assicurato. Pjanic e Florenzi concludono la loro stagione entrambi con 6 gol e 4 assist, ma il bosniaco, vuoi anche per l infortunio di Strootman, ha conquistato il centrocampo giallorosso con prestazioni sempre al di sopra della media. Il più costante, come lo scorso anno, risulta essere sempre Eder. I sette gol e quattro assist dello scorso campionato sono diventati 12 gol e 5 assist, davvero non male. E da considerarsi un ottima riserva. Meno costante invece Gabbiadini, che nonostante i suoi 8 gol e 2 assist, è stato completamente assente nell ultima parte del torneo. Un solo nome: Berardi. 16 gol, 4 assist, 7,79 di fantamedia. Prendetelo perché contro il Milan e contro Allegri è sempre da schierare. E stata la sua prima vera esperienza da professionista e con il nuovo anno non può che migliorare; da limare leggermente il lato caratteriale viste anche le sue giornate di squalifica. Il suo compagno di squadra Zaza è stato invece meno costante, poiché completamente assente dalla 15.a alla 27.a di campionato. Torino Anche nel campionato scorso il modulo spregiudicato di Ventura ha esaltato le doti di Immobile e Cerci; partito il primo per la Bundesliga, al tecnico resta solamente il suo pupillo romano. Cerci rispetto allo scorso anno migliora in tutto, 7,20 contro un 7,49 di fantamedia, otto contro 13 gol e sette contro 9 assist, prendetelo, prendetelo e basta. Nella seconda e terza parte del torneo è emerso El Kaddouri anche, 5 gol e 7 assist e tanta voglia di migliorarsi. Udinese L Udinese dei miracoli quest anno ha sofferto non poco. La non più verde età di Di Natale (solo 17 i suoi gol, ovviamente), e la completa assenza di Muriel ha caricato di responsabilità molti giovani. Affidandosi al solo Pereyra (ora alla Juventus), tra i migliori con soli 2 gol e 6 assist, e, appunto, ai piccoli fenomeni della sua cantera, ha poco sviluppato l impianto di gioco tipico di Guidolin. Toccherà ora a Stramaccioni coltivarne le doti di tutti e tenere sempre fresco Totò che dallo scorso anno pensa già al ritiro. Verona E inutile fare il nome di Toni e di Iturbe, veri mattatori del fantastico campionato della formazione di Verona. Vogliamo però concentrarci su un piccolo grande talento della squadra, Romulo: 7,05 la sua fantamedia, 6 gol e ben 8 assist. Sempre presente nella prima e seconda parte del torneo, poco nell ultima a salvezza raggiunta. Teniamolo presente. E visto che ci siamo segniamo anche il nome di Lazaros, che nell ultima parte del torneo esce dal torpore iniziale.

19 Tutte le squadre in una sola pagina: moduli base, probabili titolari, e ballottaggi. Un riepilogo PROBABILI FORMAZIONI LA GRIGLIA DI PARTENZA ATALANTA ( ) (P) CONSIGLI (D)BENALOUANE (D)STENDARDO (D)CHERUBIN (D)DRAME (C)ESTIGARRIBIA (C)CIGARINI (C)CARMONA (C)BONAVENTURA (C) MORALEZ (A) DENIS D Benalouane / D Zappacosta; D Cherubin / D Biava; C Cigarini / C Baselli; C Estigarribia / C D Alessandro INTER ( ) (P) HANDANOVIC (D) RANOCCHIA A (D) VIDIC (D) JUAN JESUS (C) M VILA (D) JONATHAN (C) HERNANES (C) KOVACIC (D) NAGATOMO (A) ICARDI (A) PALACIO D Dodò / D Jonathan / D D Ambrosio; C M Vila / C Kuzmanovic; A Icardi / A Osvaldo ROMA (4-3-3) (P) DE SANCTIS (D) MAICON (D) BENATIA (D) ASTORI (D) COLE (C) PJANIC (C) DE ROSSI (C) STROOTMAN (A) ITURBE (A) TOTTI (A) GERVINHO C Keita / C Strootman / C Nainggolan; D Astori / D Castan; C Pjanic / C Ucan; A Iturbe / A Ljajic / C Florenzi; A Totti / A Destro CAGLIARI (4-3-3) (P) ALMUNIA (D) PISANO (D) CAPUANO (D) ROSSETTINI (D) MURRU (C) CRISETIG (C) CONTI (C) EKDAL (C) IBARBO (A) SAU (A) COSSU D Pisano / D Balzano; D Capuano / D Bendetti D Avelar / D Murru; C Crisetig / C Donsah / C Dessena; C Cossu / C Adryan / A Rangel JUVENTUS ( ) (P) BUFFON (D) LICHTSTEINER (D) BARZAGLI (D) CHIELLINI (D) EVRA (C) VIDAL (C) PIRLO (C) POGBA (C) MARCHISIO (A) TEVEZ (A) LLORENTE C Marchisio / C Pereyra ; C Vidal / C Romulo; D Barzagli / D Bonucci; D Evra / C Asamoah; D Lichtsteiner / C Romulo SAMPDORIA (4-3-3) (P) VIVIANO (D) DE SILVESTRI (D) MUSTAFI (D) GASTALDELLO (D) REGINI (C) SORIANO (C) PALOMBO (C) KRSTICIC (A) GABBIADINI (A) BERGESSIO (A) EDER C Palombo / C Campana; D Mustafi / D Yepes C Soriano / C Duncan; C Krsticic / C Obiang / C Renan; A Bergessio / A Okaka; A Eder / A Fedato / A Sansone CESENA (3-5-2) (P) LEALI (D) VOLTA (D) CAPELLI (D) LUCCHINI (D)PERICO (C)COPPOLA (C)CAZZOLA (C)CASCIONE (D)RENZETTI (A) MARILUNGO (A) DEFREL D Volta / D Krajnc; D Perico / D Nica; C Cazzola / C De Feudis / C Tabanelli A Defrel / A Garritano LAZIO (4-3-3) (P) MARCHETTI (D) BASTA (D) DE VRIJ (D) CANA (D) RADU (C) PAROLO (C) LEDESMA (C) LULIC (C) CANDREVA (A) KLOSE (C ) KEITA D Novaretti / D Ciani / D Cana; C Ledesma / C Biglia; A Klose / A Djordjevic SASSUOLO (4-3-3) (P) PEGOLO (D) VRSALJKO (D) CANNAVARO (D) ARIAUDO (D) PELUSO (C) KURTIC (C) MAGNANELLI (C) BRIGHI (A) BERARDI (A) ZAZA (A) SANSONE N. D Ariaudo / D Longhi / D Antei; C Magnanelli / C Missiroli; C Kurtic / C Biondini; A Sansone / A Floro Flores CHIEVO VR ( ) (P) BARDI (D) FREY (D) DAINELLI (D) GAMBERINI (D) EDIMAR (C) IZCO (C) BELLOMO (C) HETEMAJ (C) BIRSA (A) PALOSCHI (A) MAXI LOPEZ D Frey / D Sardo; D Gamberini / D Cesar; D Edimar / D Biraghi; A Lopez / A Meggiorini MILAN (4-3-3) (P) ABBIATI (D) ABATE (D) ALEX (D) RAMI (D) DE SCIGLIO (C) POLI (C) DE JONG (C) MONTOLIVO (A) MENEZ (A) BALOTELLI (A) EL SHAARAWY P Abbiati / P Agazzi; C Montolivo / C Cristante / C Muntari; C Poli / C Honda / C Essien TORINO ( ) (P) PADELLI (D) MAKSIMOVIC (D) GLIK (D) MORETTI (D) DARMIAN (C) NOCERINO (C) VIVES (D) MOLINARO (C) EL KADDOURI (A) CERCI (A) QUAGLIARELLA D Moretti / D Bovo; C Nocerino / C Farnerud; C Vives / C Benassi EMPOLI ( ) (P) BASSI (D) LAURINI (D) RUGANI (D) TONELLI (D) HYSAJ (C) CROCE (C) VALDIFIORI (C) GUARENTE (C) VERDI (A) TAVANO (A) MACCARONE C Croce / C Moro; D Laurini / D Mario Rui NAPOLI ( ) (P) RAFAEL (D) ZUNIGA (D) FERNANDEZ (D) ALBIOL (D) GHOULAM (C) INLER (C) JORGINHO (C) CALLEJON (C) HAMSIK (C) MERTENS (A) HIGUAIN P Rafael / P Andujar; D Ghoulam / D Maggio; D Fernandez / D Henrique / D Koulibaly; A Insigne / C Mertens UDINESE (3-5-2) (P) SCUFFET (D) HEURTAUX (D) DANILO (D) DOMIZZI (D) WIDMER (C) GUILHERME (C) ALLAN (C) FERNANDES (D) G.SILVA (A) THEREAU (A) DI NATALE D G.Silva / D Armero; C Guilherme / C Pinzi; C Fernandes / C Badu; A Thereau / A Muriel FIORENTINA ( ) (P) NETO (D) TOMOVIC (D) RODRIGUEZ (D) SAVIC (C) CUADRADO (C) AQUILANI (C) PIZARRO (D) PASQUAL (C) BORJA VALERO (A) GOMEZ (A) ROSSI D Tomovic / D Roncaglia; D Pasqual / C Vargas; C Fernandez / C Pizarro; D Savic / D Basanta PALERMO (3-5-2) (P) SORRENTINO (D) MUNOZ (D) TERZI (D) ANDELKOVIC (D)MORGANELLA (C)BOLZONI (C)RIGONI (C)BARRETO (D)LAZAAR (C) VAZQUEZ (A) HERNANDEZ D Terzi / D Milanovic; C Bolzoni / C Maresca / C Quaison; A Hernandez / A Belotti VERONA (4-3-3) (P) RAFAEL (D) MARTIC (D) MARQUES (D) MORAS (D) AGOSTINI (C) SALA (C) TACHTSIDIS (C) HALLFREDSSON (A) J. GOMEZ (A) TONI (C) CHRISTODOULOPOULOS C Christodoulopoulos / C Jankovic; A Toni / A Nené; D Moras / D Rodriguez GENOA (3-4-3) (P) PERIN (D) DE MAIO (D) BURDISSO (D) MARCHESE (D) ROSI C) GRECO (C) STURARO (D) ANTONELLI (C) PEROTTI (A) MATRI (C) KUCKA D Rosi / D Antonini; C Kucka / C Bertolacci; C Perotti / C Fetfatzidis PARMA (4-3-3) (P) MIRANTE (D) CASSANI (D) PALETTA (D) LUCARELLI (D) GOBBI (C) ACQUAH (C) MARCHIONNI (C) GALLOPPA (C) BIABIANY (A) CASSANO (A) BELFODIL D Gobbi / D Mesbah; A Cassano / A Amauri; C Galloppa / C Munari; A Belfodil / A Palladino I ruoli indicati con (P), (D), (C), (A) sono quelli fantacalcistici indicati da Fantagazzetta.com - Redazione di Napoli. In grigio i ballottaggi più serrati.

20 Griglia portieri fantagazzetta.com 2014/2015 UN ACCOPPIATA VINCENTE PER TE Scegliere i portieri è una di quelle operazioni che possono seriamente fare la differenza tra un campionato disastroso ed uno trionfale. Con la seguente griglia è possibile scegliere due portieri in modo che essi non giochino mai in casa simultaneamente: tenetela sempre sotto mano, soprattutto in sede d asta e...scegliete bene! Spesso sono i dettagli che fanno la differenza LA GRIGLIA PORTIERI UN PICCOLO SEGRETO A CUI MOLTI NON AVEVANO ANCORA PENSATO VERONA UDINESE TORINO SASSUOLO SAMPDORIA ROMA PARMA PALERMO NAPOLI MILAN LAZIO JUVENTUS INTER GENOA FIORENTINA EMPOLI CHIEVO CESENA CAGLIARI ATALANTA ATALANTA CAGLIARI CESENA CHIEVO EMPOLI FIORENTINA GENOA INTER JUVENTUS LAZIO MILAN NAPOLI PALERMO PARMA ROMA SAMPDORIA SASSUOLO TORINO UDINESE VERONA IN VERDE IL MIGLIOR INCROCIO POSSIBILE

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO

L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Matteo Freddi L ARTE DI VINCERE AL FANTACALCIO Youcanprint Self-Publishing Titolo L arte di vincere al fantacalcio Autore Matteo Freddi Immagine di copertina a cura dell Autore ISBN 978-88-91122-07-0 Tutti

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa

Il colore dei miei pensieri. Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa Il colore dei miei pensieri Pierluigi De Rosa 2007 Scrivere.info Tutti i diritti di riproduzione, con qualsiasi mezzo, sono riservati. In copertina: Yacht

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere!

Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Anna La Prova Bambini oppositivi e provocatori 9 regole per sopravvivere! Chi sono i bambini Oppositivi e Provocatori? Sono bambini o ragazzi che sfidano l autorità, che sembrano provare piacere nel far

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI

Q84 A1073 K92 J65 VALENTINO DOMINI VALENTINO DOMINI L attacco iniziale, prima azione di affrancamento della coppia controgiocante, è un privilegio e una responsabilità: molti contratti vengono battuti o realizzati proprio in rapporto a

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

COME ALLENERO QUEST ANNO?

COME ALLENERO QUEST ANNO? COME ALLENERO QUEST ANNO? Io sono fatto così!!! Io ho questo carattere!!! Io sono sempre stato abituato così!!!! Io ho sempre fatto così!!!!!! Per me va bene così!!!!! Io la penso così!!! Quando si inizia

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO

ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO ALLENARSI CON LA FASCIA CARDIO Come effettuare il monitoraggio dei nostri allenamenti? Spesso è difficile misurare il livello di sforzo di una particolare gara o sessione di allenamento. Come vi sentite?

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là,

Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, Un uomo che dorme Non appena chiudi gli occhi comincia l avventura del sonno. Al posto della solita penombra nella stanza, volume oscuro che si interrompe qua e là, dove la memoria identifica senza sforzo

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini,

Civilewww.edurisk.it. Care bambine, cari bambini, Cari bambini, Civile questo libretto che vi viene oggi proposto vi aiuterà a conoscere i rischi e ad imparare come difendervi, in particolare dai rischi legati al terremoto. Questo come tutti sapete è

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%)

I ricavi del calcio in Europa sfiorano i 20 miliardi di Euro (+5%) La Serie A arriva a quota 1,7 miliardi di Euro (+6%) Deloitte Italy Spa Via Tortona 25 20144 Milano Tel: +39 02 83326111 www.deloitte.it Contatti Barbara Tagliaferri Ufficio Stampa Deloitte Tel: +39 02 83326141 Email: btagliaferri@deloitte.it Marco Lastrico

Dettagli

Che cosa fai di solito?

Che cosa fai di solito? Che cosa fai di solito? 2 1 Ascolta la canzone La mia giornata, ritaglia e incolla al posto giusto le immagini di pagina 125. 10 dieci Edizioni Edilingua unità 1 2 Leggi. lindylindy@forte.it ciao Cara

Dettagli

FULGOR ACADEMY 2014-15

FULGOR ACADEMY 2014-15 PRIMI CALCI 2009-2010 OBIETTIVI: Conoscenza del proprio corpo (giochi ed esercizi coordinativi) Rispetto delle regole e del gruppo di cui si fa parte Conoscenza del pallone Capacità di eseguire un gesto

Dettagli

conquista il mondo in pochi minuti!

conquista il mondo in pochi minuti! conquista il mondo in pochi minuti! Il gioco di conquista e sviluppo più veloce che c è! Il gioco si spiega in meno di 1 minuto e dura, per le prime partite, non più di quindici minuti. Mai nessuno ha

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto

Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto Francesco Villa Liceo Scientifico Statale Vittorio Veneto La Milano che (non) vorrei... 13 aprile 2014 Anche per oggi suona la campanella che annuncia la fine delle lezioni! Insieme ai miei compagni di

Dettagli

REGOLAMENTO UFFICIALE FEDERAZIONE FANTACALCIO

REGOLAMENTO UFFICIALE FEDERAZIONE FANTACALCIO REGOLAMENTO UFFICIALE FEDERAZIONE FANTACALCIO STAGIONE 2011 2012 INTRODUZIONE Qui di seguito trovate le Regole Ufficiali della Federazione Fantacalcio. Ogni anno, se necessario, vengono modificate e aggiornate

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

Flame of Hope maggio 2015

Flame of Hope maggio 2015 Flame of Hope maggio 2015 Cari amici, Quand è che si apprezza maggiormente la vita e si è consapevoli di essere vivi e ne siamo grati? Quando quel dono prezioso è minacciato e poi si apprezza la vita il

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER

COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER COSA CERCA UN CANE IN UN LEADER LEADER: 1. Colui che conduce o guida. 2. Colui che ha la responsabilità o il comando di altri. 3. Colui che ha influenza o potere. ESSERE LEADER: Innanzitutto avere una

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono

Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Fiorella Mannoia - Quello che le donne non dicono Contenuti: competenza lessicale: espressioni lessicali e metaforiche; competenza grammaticale: ripresa dei pronomi diretti e indiretti; competenza pragmatica:

Dettagli

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD

IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD IL RAPPORTO CON SE STESSO E CON GLI ALTRI NEL BAMBINO CON ADHD CHIARA DE CANDIA chiaradecandia@libero.it 1 IL CONCETTO DI SE È la rappresentazione delle proprie caratteristiche e capacità in relazione

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA divisione Quotidiani- con sede in via Rizzoli 8 20132 Milano (di seguito: Promotore )

SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA divisione Quotidiani- con sede in via Rizzoli 8 20132 Milano (di seguito: Promotore ) REGOLAMENTO ART.11 D.P.R. 26 OTTOBRE 2001,430 CONCORSO A PREMI DENOMINATO MAGIC+3 CAMPIONATO 2014-2015 PROMOSSO DALLA SOCIETA RCS MEDIAGROUP SPA MILANO CL 410/2014 SOGGETTO PROMOTORE RCS Mediagroup SpA

Dettagli

Porto di mare senz'acqua

Porto di mare senz'acqua Settembre 2014 Porto di mare senz'acqua Nella comunità di Piquiá passa un onda di ospiti lunga alcuni mesi Qualcuno se ne è già andato. Altri restano a tempo indeterminato D a qualche tempo a questa parte,

Dettagli

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle.

Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su. Contenuto. (Prima della prima partita rimuovete con cura i segnalini dalle fustelle. Un gioco da brividi per 8 24 giocatori, da 8 anni in su Nello sperduto villaggio di Tabula, alcuni abitanti sono affetti da licantropia. Ogni notte diventano lupi mannari e, per placare i loro istinti,

Dettagli

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama

Adorazione Eucaristica. Dio ci ama Adorazione Eucaristica a cura di Don Luigi Marino Guida: C è un esperienza che rivela il potere unificante e trasformante dell amore, ed è l innamoramento, descritto in modo splendido nel Cantico dei Cantici.

Dettagli

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94

DAL MEDICO UNITÁ 9. pagina 94 DAL MEDICO A: Buongiorno, dottore. B: Buongiorno. A: Sono il signor El Assani. Lei è il dottor Cannavale? B: Si, piacere. Sono il dottor Cannavale. A: Dottore, da qualche giorno non mi sento bene. B: Che

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Andrea Bajani Tanto si doveva

Andrea Bajani Tanto si doveva Andrea Bajani Tanto si doveva Quando muoiono, gli uccelli cadono giù. Non se ne accorge quasi nessuno, di solito, salvo il cacciatore che l ha colpito e il cane che deve dargli la caccia. Il cacciatore

Dettagli

CIO CHE SPINGE L UOMO

CIO CHE SPINGE L UOMO CIO CHE SPINGE L UOMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU COME PERCEPIAMO IL MONDO INTORNO A NOI COSA CI SPINGE? Cosa ci fa agire, cosa ci fa scegliere un alternativa piuttosto che un altra, cosa ci attrae e

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè...

Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Clémence e Laura Lo sai, sono la tua anima gemella perchè... Se fossi un paio di scarpe sarei i tuoi lacci Se fossi il tuo piede sarei il tuo mignolo Se fossi la tua gola sarei la tua glottide Se fossi

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

abbonamenti 2015.2016

abbonamenti 2015.2016 abbonamenti 2015.2016 FARE DEL NOSTRO STADIO UNA FORTEZZA Caro Interista, San Siro e piu bello quando ci sei tu, io lo so bene. L ho visto vibrare nelle sue notti piu belle. Ho sentito la spinta, la voglia

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

[Pagina 1] [Pagina 2]

[Pagina 1] [Pagina 2] [Pagina 1] Gradisca. 2.10.44 Rina amatissima, non so se ti rivedrò prima di morire - in perfetta salute - ; lo desidererei molto; l'andarmene di là con la tua visione negli occhi sarebbe per me un grande

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA?

L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? dott.ssa Anna Campiotti Marazza (appunti non rivisti dall autrice; sottotitoli aggiunti dal redattore) L ADULTO CHE SA EDUCARE: REGOLE O PRESENZA? primo incontro del ciclo Il rischio di educare organizzato

Dettagli

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA.

COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. COME POSSO AIUTARE UNA DONNA CHE SUBISCE VIOLENZA. Avere il sospetto o essere a conoscenza che una donna che conosciamo è vittima di violenza da parte del compagno/marito/amante/fidanzato (violenza intrafamiliare)

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste

N on discuterò qui l idea di Patria in sé. Non mi piacciono queste L obbedienza non è più una virtù di Lorenzo Milani lavorare per la pace leggere scrivere TESTO INFORMATIVO- ESPOSITIVO livello di difficoltà Lorenzo Milani (Firenze, 1923-1967) Sacerdote ed educatore,

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI?

E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? E SE IL TUO SMARTPHONE INDOSSASSE GLI OCCHIALI? Buona Caccia e Buon Volo, giovani amici di Eureka! Siete tra gli eletti che hanno deciso di passare al livello successivo: site pronti? Questo mese vi proponiamo

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

La Sua Salute e il Suo Benessere

La Sua Salute e il Suo Benessere La Sua Salute e il Suo Benessere ISTRUZIONI: Questo questionario intende valutare cosa Lei pensa della Sua salute. Le informazioni raccolte permetteranno di essere sempre aggiornati su come si sente e

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione

Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Esempi di Affermazioni incentrate sulla Verità da usare con Il Codice della Guarigione Affermazioni incentrate sulla Verità per le dodici categorie del Codice di Guarigione Troverete qui di seguito una

Dettagli

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore

Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Esser Genitori dei Bambini Indaco e Cristallo: Crescerli col Cuore Crescere un bambino Indaco o Cristallo è un privilegio speciale in questo momento di turbolenze e cambiamenti. Come genitori, state contribuendo

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0

LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 EDIZIONE IN ITALIANO LIBRO DELLE REGOLE UFFICIALI Versione 8.0 Indice Informazioni sul gioco... 1 1 2 3 Come Iniziare Per duellare hai bisogno delle seguenti cose... 2 Carte del Gioco Carte Mostro... 6

Dettagli

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento!

GLI OGRIN. Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! GLI OGRIN Il sistema di Punti scambiabili nei servizi ANKAMA Eh, sì, lo sappiamo: gli Ogrin sono semplici, ma ci vuole un po di tempo per spiegare il loro funzionamento! Si tratta, in primo luogo, di un

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE.

OGGI LA BIANCHI PER FORTUNA NON C'E' MA L'ITALIANO LO SAI ANCHE TE PER OGNI PAROLA DICCI COS'E', E NUOVE ISTRUZIONI AVRAI PER TE. 1 SE UNA SORPRESA VOLETE TROVARE ATTENTAMENTE DOVETE CERCARE. VOI ALLA FINE SARETE PREMIATI CON DEI GOLOSI DOLCINI INCARTATI. SE ALLE DOMANDE RISPONDERETE E NON CADRETE IN TUTTI I TRANELLI, SE TROVERETE

Dettagli

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO

LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO LING RACCONTA IL SUO VIAGGIO Sono arrivata in Italia in estate perché i miei genitori lavoravano già qui. Quando ero in Cina, io e mia sorella Yang abitavamo con i nonni, perciò mamma e papà erano tranquilli.

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE

IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE IL CANE CHE NON SAPEVA ABBAIARE C'era una volta un cane che non sapeva abbaiare. Non abbaiava, non miagolava, non muggiva, non nitriva, non sapeva fare nessun verso. Era un cagnetto solitario, chissà come

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE

COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE COME AFFORONTARE LA DEPRESSIONE Se sei una persona depressa le informazioni che verranno di seguito fornite ti aiuteranno a capire meglio la tua depressione e ad iniziare a fare qualcosa per affrontarla.

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli