Il mercato del lavoro in provincia di Padova

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il mercato del lavoro in provincia di Padova"

Transcript

1 Il mercato del lavoro in provincia di Padova Dinamica assunzioni-cessazioni lavoratori dipendenti Gennaio - settembre 2015

2

3 3 Il mercato del lavoro in provincia di Padova Dinamica assunzioni-cessazioni lavoratori dipendenti Periodo gennaio-settembre Premessa Questa nota contiene alcune elaborazioni sintetiche sui dati estratti dal sito dell Agenzia regionale Veneto Lavoro relativi alla dinamica delle assunzioni e cessazioni di lavoratori dipendenti ( 1 ). Le elaborazioni si riferiscono al periodo gennaio-settembre per gli anni e, dato il loro carattere parziale, possono risentire di una componente stagionale nella dinamica dei flussi delle assunzioni e cessazioni ( 2 ). Per gli anni e stata effettuata anche una elaborazione dei dati cumulati su base trimestrale in modo da verificare le dinamiche tendenziali su 12 mesi, escludendo quindi gli effetti della stagionalità che influiscono sui dati parziali dei primi nove mesi dell anno. 2- I dati congiunturali Il saldo tra assunzioni e cessazioni dei rapporti di lavoro dipendente nel periodo gennaio-settembre 2015 risulta positivo per unità effetto di assunzioni a fronte di cessazioni (+9,1 punti nel periodo rapportando il saldo per mille unità contro i +5,6 punti del 2014) risultato che appare il migliore dal 2009; per i principali macrosettori i saldi si presentano positivi e superiori ai risultati dei sei anni precedenti sia nei servizi (+4,6 punti) che nell industria (+3,2 punti), mentre in agricoltura il saldo (+1,3 punti) e in parte al di sotto di quello conseguito nello stesso periodo del 2014 (+1,6 punti); all interno dell industria i risultati migliori si riscontrano nella metalmeccanica (+1,7 punti) con un andamento positivo anche nelle altre attività: +0,6 nell aggregato comprendente industrie alimentari, del sistema moda e del legno-mobile e +0,7 nelle altre attività; anche nelle costruzioni la tendenza e in parte positiva (+0,2 punti) ed interrompe le dinamiche negative del triennio precedente; nel terziario se si escludono in parte servizi finanziari (-0,04) il trend e egualmente positivo, specie nell ingrosso-logistica (+1,4) e nel commercio-turismo (+1,3), ma anche nel terziario avanzato (+0,7), nei servizi personali (+0,6) e negli altri servizi (+0,7). Considerando le tipologie contrattuali rimane ancora negativo il saldo tra assunzioni e cessazioni dei rapporti di lavoro a tempo ( 1 ) i dati sono stati estratti dal sito: Altre informazioni sull andamento dell occupazione a livello provinciale sono ricavabili dalle indagini campionarie realizzate in collaborazione con Unioncamere Veneto nell ambito della rilevazione Veneto Congiuntura sulle imprese dei settori manifatturiero, delle costruzioni e del commercio al dettaglio, disponibili nell area tematiche su: ( 2 ) per ulteriori approfondimenti dei dati regionali si veda la pubblicazione di Veneto Lavoro disponibile su:

4 4 indeterminato e tuttavia il risultato (-918 unità) e notevolmente più contenuto rispetto a quanto registrato nei sei anni precedenti (specie nel 2013 e 2014 in cui il saldo risultò di poco inferiore a -6 mila unità); per le altre tipologie contrattuali, i saldi risultano positivi, ma inferiori a quelli registrati nei primi nove mesi del 2014 per i contratti a tempo determinato ( contro ) e l apprendistato (+660 contro ), mentre sono superiori per il lavoro somministrato ( rispetto a ). I dati di genere segnalano un miglioramento dei saldi sia per la componente maschile che per quella femminile, pur se per quest ultima si verifica una parziale diminuzione del peso sul totale delle assunzioni (46,9% contro il 47,3% dei primi nove mesi del 2014). I saldi assunzioni-cessazioni per la componente straniera della forza lavoro rimane positivo raggiungendo con unità il valore più elevato dal 2011, ma anche in questo caso l incidenza sul totale delle assunzioni segna un calo, attestandosi al 13,7%, la percentuale più contenuta dal Per quanto riguarda le sole assunzioni i dati indicano l aumento più elevato degli ultimi 7 anni per il periodo in esame: l incremento e infatti del +12,2% (contro il +8,1% dello stesso periodo del 2014) e rafforza quindi la tendenza positiva dopo il trend negativo prevalente nel biennio (-11 e -1,2% rispettivamente) e riflette la crescita soprattutto del terziario (+13,9%), ma anche dell industria (+11,1%) in presenza invece di una flessione per l agricoltura (- 1,9%); da rilevare che le assunzioni a tempo indeterminato si attestano al 25% del totale, valore che risulta il più elevato dal 2009, rimanendo però al di sotto del valore registrato nel 2008 (28,4%). 3- Le dinamiche tendenziali Se si considerano i dati riferiti su base annuale (12 mesi tra ottobre 2014 e settembre 2015) si nota anche in questo caso un sensibile miglioramento rispetto agli anni precedenti: il saldo e infatti positivo per +1,2 punti ( unità in valore assoluto) contro i -1,1 dell anno precedente, il che rappresenta il risultato migliore dal 2009; a livello settoriale, ( 3 ) il risultato e però determinato interamente dal trend favorevole del terziario (+1,6 punti) rimanendo infatti negativa la dinamica nell industria (-0,2 punti pur in dimensioni più contenute rispetto agli anni precedenti) e dell agricoltura (-0,2 in cui invece si inverte la tendenza positiva del triennio precedente); nelle altre province della regione la dinamica e nel complesso positiva, se si eccettuano i saldi negativi di Venezia e Rovigo che non incidono comunque sul dato regionale. ( 3 ) per ulteriori approfondimenti dei dati settoriali e per tipologie contrattuali riferiti ai 12 mesi, si veda il link di Veneto Lavoro di cui alla nota 1.

5 5 10,0 SALDI ASSUNZIONI-CESSAZIONI (*) - OCCUPAZIONE DIPENDENTE Per macrosettori - Totale provincia di Padova Gennaio-settembre ,1 8,0 6,8 6,6 6,0 5,6 4,6 4,0 2,0-1,6 1,1 1,3 1,1 1,1 1,3 1,3 3,2 2,4 2,1 1,1 0,2 0,3 3,5 3,1 3,0 2,2 2,2 1,1 3,6 3,8-2,0-4,0-2,6 Agricoltura Industria Servizi Totale -0,5 SALDI ASSUNZIONI-CESSAZIONI (*) - OCCUPAZIONE DIPENDENTE Settori industria - Tot.prov.Padova - Genn.-settembre 2, ,7 1,5 1,0 0,6 0,9 0,8 0,7 0,5 0,0-0,5 0,0 0,0-0,0-0,0 0,3 0,2-0,2 0,4 0,2 0,1 0,1 0,1 0,1 0,1 0,1 0,2-0,3-0,5-0,6-1,0 Estrattive Made Italy (a) Metalmecc. Altre ind. P.utilities Costruzioni (*) saldi in valore assoluto /1.000 (a) comprende: industrie alimentari, sistema moda, legno-mobile, vetro-ceramica, occhialeria-orafo

6 6 SALDI ASSUNZIONI-CESSAZIONI (*) - OCCUPAZIONE DIPENDENTE Settori terziario - Tot.prov.Padova - Genn.-settembre ,6 1,4 1,3 1,3 1, ,2 1,1 1,0 0,9 0,8 0,6 0,7 0,8 0,7 0,6 0,5 0,7 0,6 0,4 0,2 0,4 0,4 0,3 0,1 0,3 0,1 0,2 0,1 0,0-0,2-0,4-0,1-0,04-0,1-0,1 Comm-turismo C.ingr.-logistica Serv-finanziari Terz.avanzato Serv.persona Altri servizi (*) saldi in valore assoluto /1.000

7 7 Assunzioni, cessazioni e saldi per genere e cittadinanza - Lavoratori dipendenti Totale provincia di Padova e Veneto - Periodo gennaio-settembre - Valori assoluti e % su totale per ciascuna tipologia Valori assoluti % su totale Assunzioni Cessazioni Saldi Assunzioni Cessazioni Totale ,0 100, ,0 100, ,0 100, ,0 100, ,0 100, ,0 100, ,0 100, ,0 100,0 Femmine ,9 47, ,4 48, ,3 47, ,8 47, ,6 49, ,7 50, ,3 49, ,9 48,8 Maschi ,1 52, ,6 52, ,7 52, ,2 52, ,4 50, ,3 49, ,7 50, ,1 51,2 Italiani ,4 85, ,1 85, ,4 85, ,9 85, ,3 85, ,5 85, ,3 85, ,3 86,7 Stranieri ,6 14, ,9 14, ,6 14, ,1 14, ,7 14, ,5 14, ,7 14, ,7 13,3

8 8 Assunzioni, cessazioni e saldi per genere e cittadinanza - Lavoratori dipendenti Totale provincia di Padova e Veneto - Periodo gennaio-settembre - Variazioni % Variazioni % su anno precedente Variazioni % su anno precedente Assunzioni Cessazioni Assunzioni Cessazioni Totale Italiani ,5-20, ,7-20, ,9-6, ,2-6, ,4 8, ,8 8, ,0-7, ,6-8, ,2-1, ,9-1, ,1 5, ,8 6, ,2 8, ,6 9,3 Femmine Stranieri ,2-18, ,1-19, ,6-8, ,5-7, ,4 8, ,7 8, ,8-4, ,3-5, ,0-0, ,7-0, ,9 3, ,7 2, ,4 7, ,3 0,5 Maschi ,4-21, ,2-5, ,2 8, ,1-11, ,4-2, ,2 7, ,9 8,8

9 9 Assunzioni,cessazioni, trasformazioni e saldi per tipologia contrattuale - Lavoratori dipendenti Totale provincia di Padova - Periodo gennaio-settembre - Valori assoluti e saldi Assunzioni T. indeterminato Apprendistato Tempo determinato Somministrato Totale Cessazioni T. indeterminato Apprendistato Tempo determinato Somministrato Totale Saldi T. indeterminato Apprendistato Tempo determinato Somministrato Totale

10 10 Assunzioni,cessazioni, trasformazioni e saldi per tipologia contrattuale - Lavoratori dipendenti Totale provincia di Padova - Periodo gennaio-settembre - Variazioni su stesso periodo anno precedente Assunzioni T. indeterminato Apprendistato Tempo determinato Somministrato Totale ,4-40,6-20,0-44,3-31, ,6 7,6 3,3 23,8 3, ,2 8,9 6,0 9,5 7, ,8-16,6-2,7-23,5-11, ,3-24,2 0,9 6,9-1, ,0 10,4 7,2 18,6 8, ,1-16,5 3,2 11,3 12,2 Cessazioni T. indeterminato Apprendistato Tempo determinato Somministrato Totale ,9-25,3-13,9-42,4-20, ,1-6,2-7,7 12,0-6, ,3 9,1 13,0 18,3 8, ,5-17,9-0,3-23,2-7, ,6-15,3-1,6 3,6-1, ,7-6,3 5,3 18,7 5, ,1-1,9 6,9 11,2 8,0 - Trasformazioni contrattuali Trasf. da apprendistato a tempo INDETERM. Valori assoluti Trasf. da t. determ. a tempo INDETERM. Totale Trasf. da apprendistato a tempo INDETERM. Variazioni % Trasf. da t. determ. a tempo INDETERM ,0-20,3-12, ,4-5,4 0, ,2 10,1 9, ,2-9,5-12, ,4-17,7-18, ,5-8,4-9, ,3 26,5 22,6 Totale

11 11 Assunzioni,cessazioni, trasformazioni e saldi per tipologia contrattuale - Lavoratori dipendenti Totale provincia di Padova - Periodo gennaio-settembre - % di ciascun contratto su totali assunzioni e cessazioni in ogni anno Assunzioni T. indeterminato Apprendistato Tempo determinato Somministrato Totale ,4 8,0 44,8 18,8 100, ,5 6,9 52,3 15,3 100, ,7 7,2 52,0 18,2 100, ,8 7,3 51,3 18,6 100, ,1 6,8 56,1 16,0 100, ,2 5,2 57,3 17,3 100, ,9 5,3 56,8 18,9 100, ,0 4,0 52,3 18,8 100,0 Cessazioni T. indeterminato Apprendistato Tempo determinato Somministrato Totale ,3 6,1 40,4 20,2 100, ,3 5,7 43,5 14,6 100, ,8 5,7 43,0 17,5 100, ,4 5,8 44,8 19,1 100, ,5 5,1 48,4 15,9 100, ,5 4,4 48,4 16,7 100, ,1 3,9 48,2 18,8 100, ,4 3,6 47,8 19,3 100,0

12 12 ASSUNZIONI PER TIPLOGIE CONTRATTUALI % su totale assunzioni - Gennaio-settembre - Tot. prov. Padova ,0 60,0 56,1 52,3 52,0 51,3 52,3 57,3 56,8 50,0 44,8 40,0 30,0 20,0 28,4 25,5 22,7 22,8 21,1 20,2 18,9 25,0 18,8 15,3 18,2 18,6 16,0 17,3 18,9 18,8 10,0 8,0 6,9 7,2 7,3 6,8 5,2 5,3 4,0 0,0 T. indeterminato Apprendistato Tempo determinato Somministrato

13 13 ASSUNZIONI, CESSAZIONI E SALDI - Lavoratori dipendenti Totale provincia di Padova - Gennaio-settembre Assunzioni (valori assoluti) AGRICOLTURA INDUSTRIA Estrattive Manifatturiero di cui: - Made in Italy Metalmeccanico Altre industrie Energia, gas, acqua Costruzioni TERZIARIO Commercio-turismo Comm.ingr.- logistica Servizi finanziari Terziario avanzato Servizi alla persona Altri servizi TOTALE Cessazioni (valori assoluti) AGRICOLTURA INDUSTRIA Estrattive Manifatturiero di cui: - Made in Italy Metalmeccanico Altre industrie Energia, gas, acqua Costruzioni TERZIARIO Commercio-turismo Comm.ingr.- logistica Servizi finanziari Terziario avanzato Servizi alla persona Altri servizi TOTALE N.b: eventuali divergenze minime dei dati rispetto alle tabelle precedenti dipendono dalla presenza di assunzioni e cessazioni a cui non e' stato attribuito il settore di riferimento al momento dell'estrazione dei dati

14 14 ASSUNZIONI, CESSAZIONI E SALDI - Lavoratori dipendenti Totale provincia di Padova - Gennaio-settembre Saldi in valori assoluti AGRICOLTURA INDUSTRIA Estrattive Manifatturiero di cui: - Made in Italy Metalmeccanico Altre industrie Energia, gas, acqua Costruzioni TERZIARIO Commercio-turismo Comm.ingr.- logistica Servizi finanziari Terziario avanzato Servizi alla persona Altri servizi TOTALE Saldi / AGRICOLTURA 1,1 1,1 1,3 1,1 1,1 1,3 1,6 1,3 INDUSTRIA 4,1-2,6 2,1 2,4 0,2 0,3 1,1 3,2 Estrattive 0,0-0,0-0,0 0,0 0,0-0,0-0,0-0,0 Manifatturiero 3,5-2,3 1,8 2,1 0,7 0,8 1,3 2,9 - di cui: - Made in Italy 0,7-0,7 0,3 0,4 0,3-0,2 0,2 0,6 - Metalmeccanico 2,3-1,6 1,1 1,3 0,4 0,8 0,9 1,7 - Altre industrie 0,5 0,0 0,4 0,3 0,1 0,1 0,2 0,7 Energia, gas, acqua 0,1 0,0 0,1 0,2 0,1 0,1 0,1 0,1 Costruzioni 0,5-0,4 0,3 0,1-0,6-0,5-0,3 0,2 TERZIARIO 8,4 1,1 3,5 3,1 2,2 2,2 3,0 4,6 - Commercio-turismo 1,6 0,2 0,6 0,5 1,1 0,4 0,4 1,3 - Comm.ingr.- logistica 1,9-0,4 0,9 1,1 0,3 0,1 1,3 1,4 - Servizi finanziari 0,4 0,0-0,1 0,0-0,1-0,1-0,1-0,0 - Terziario avanzato 1,4 0,5 0,7 0,3 0,3 0,1 0,2 0,7 - Servizi alla persona 2,5 0,2 0,9 0,6 0,5 0,8 0,7 0,6 - Altri servizi 0,6 0,5 0,4 0,7 0,1 0,9 0,6 0,7 TOTALE 13,6-0,5 6,8 6,6 3,6 3,8 5,6 9,1 N.b: eventuali divergenze minime dei dati rispetto alle tabelle precedenti dipendono dalla presenza di assunzioni e cessazioni a cui non e' stato attribuito il settore di riferimento al momento dell'estrazione dei dati

15 15 ASSUNZIONI, CESSAZIONI E SALDI - Lavoratori dipendenti Valori assoluti - Tot. prov. Padova Dati cumulati su 12 mesi (*) Assunzioni Agricoltura Industria Terziario Totale Cessazioni Agricoltura Industria Terziario Totale Saldo Agricoltura Industria Terziario Totale Saldo x Agricoltura -0,1 0,2-0,2 0,1 0,1 0,3-0,2 Industria -6,4-1,2-0,5-2,5-2,7-1,9-0,2 Terziario -1,3 1,4 1,4 0,2-0,3 0,5 1,6 Totale -7,8 0,3 0,7-2,3-2,9-1,1 1,2

16 16 OCCUPAZIONE DIPENDENTE Per macrosettori Saldi tendenziali (*) - Totale provincia di Padova ,0 2,0 0,0-0,1 0,2-0,2 0,1 0,1 0,3-0,2-0,2-0,5 1,4 1,4 0,2-0,3 0,5 1,6 0,3 0,7 1,2-2,0-1,2-1,9-2,5-2,7-1,3-2,3-2,9-1,1-4,0-6,0-6,4-8,0-7,8-10,0 Agricoltura Industria Terziario Totale (*) saldi cumulati su 12 mesi (totale assunzioni-cessazioni: somma 4 trimestre anno precedente con 1, 2 e 3 trimestre anno successivo) onte: elaborazione uff.studi CCIAA Padova su dati Agenzia Regionale "VenetoLavoro"

17 17 SALDI ASSUNZIONI-CESSAZIONI (*) - OCCUPAZIONE DIPENDENTE Agricoltura ,3 0,3 0,2 0,2 0,2 0,1 0,1 0,1 0,0 0,0 0,0-0,1-0,2-0,2-0,3 Treviso Verona Vicenza Rovigo Belluno Venezia Padova Media prov. SALDI ASSUNZIONI-CESSAZIONI (*) - OCCUPAZIONE DIPENDENTE Industria ,0 0,5 0,5 0,4 0,0-0,5-0,2-0,3-0,4-0,6-0,6-1,0-1,5-1,7-2,0 Belluno Vicenza Padova Verona Rovigo Treviso Venezia Media prov. (*) saldi in valore assoluto /1.000; saldi cumulati su 12 mesi (totale assunzioni-cessazioni da ottobre 2014 a settembre 2015)

18 18 SALDI ASSUNZIONI-CESSAZIONI (*) - OCCUPAZIONE DIPENDENTE Servizi ,5 3,0 3,2 2,5 2,0 1,5 1,0 1,7 1,6 1,4 1,1 1,2 0,5 0,0-0,5-0,2-0,3-1,0 Verona Treviso Padova Venezia Vicenza Belluno Rovigo Media prov. SALDI ASSUNZIONI-CESSAZIONI (*) - OCCUPAZIONE DIPENDENTE Totale settori ,5 3,0 3,1 2,5 2,0 1,7 1,5 1,0 1,3 1,2 0,9 0,5 0,3 0,0-0,5-0,3-1,0-1,5 Verona Vicenza Treviso Padova Belluno Venezia Rovigo Media prov. -0,8 (*) saldi in valore assoluto /1.000; saldi cumulati su 12 mesi (totale assunzioni-cessazioni da ottobre 2014 a settembre 2015)

19 19 A cura del Servizio Studi Camera di Commercio - Padova Responsabile Servizio: Liana Benedetti Responsabile procedimento: Giampaolo Redivo La presente pubblicazione e' disponibile all'interno del portale STARNET, rete degli uffici studi e statistica delle Camere di Commercio italiane, all'indirizzo: L'elenco completo dei rapporti pubblicati dal 1982 e delle pubblicazioni disponibili on line e' scaricabile da: Indirizzo di posta elettronica: Si autorizza la riproduzione e l'utilizzo della presente pubblicazione a fini non commerciali e a condizione venga citata la fonte Padova, novembre 2015

20

21

della provincia di Padova Sintesi anno 2015 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2016

della provincia di Padova Sintesi anno 2015 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2016 Indicatori del mercato del lavoro della provincia di Padova Sintesi anno 2015 A cura del Servizio Studi - Padova, marzo 2016 Principali indicatori del mercato del lavoro provinciale Fonti disponibili Inps

Dettagli

Indicatori congiunturali del settore delle costruzioni in provincia di Padova

Indicatori congiunturali del settore delle costruzioni in provincia di Padova Indicatori congiunturali del settore delle costruzioni in provincia di Padova Anno 2015 Indicatori congiunturali del settore delle costruzioni in provincia di Padova - Anno 2015 In questa nota vengono

Dettagli

Indicatori congiunturali del settore delle costruzioni in provincia di Padova

Indicatori congiunturali del settore delle costruzioni in provincia di Padova Indicatori congiunturali del settore delle costruzioni in provincia di Padova Anni 2010-2012 Indicatori congiunturali del settore delle costruzioni in provincia di Padova - Anno 2012 In questa nota vengono

Dettagli

I giovani e il lavoro. in provincia di Padova. Dati 2010

I giovani e il lavoro. in provincia di Padova. Dati 2010 I giovani e il lavoro in provincia di Padova Dati 2010 A cura di Anna Basalisco Nota metodologica: I dati esposti sono di fonte CO Veneto SILL Veneto, elaborati dall Osservatorio sul Mercato del Lavoro

Dettagli

Sezione 2 Tendenze del mercato del lavoro a livello provinciale CREMONA Dicembre 2014

Sezione 2 Tendenze del mercato del lavoro a livello provinciale CREMONA Dicembre 2014 Sezione 2 Tendenze del mercato del lavoro a livello provinciale CREMONA Dicembre 214 I dati relativi al III trimestre 214 mostrano qualche segnale di miglioramento nel mercato del lavoro della provincia

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI. Calabria REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI. Calabria REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 1 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: marzo 2013 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI. Calabria REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 3 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI. Calabria REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 3 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 3 TRIMESTRE 2013 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: Settembre 2013 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CREMONA REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI CREMONA REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2015 TAVOLE CONGIUNTURALI DELLE IMPRESE ATTIVE Elaborazioni a: Dicembre 2015 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità

Dettagli

I MERCATI REGIONALI DEL LAVORO

I MERCATI REGIONALI DEL LAVORO SECO STATISTICHE E COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE I MERCATI REGIONALI DEL LAVORO Le dinamiche trimestrali Aggiornamento al 4 trimestre 211 a cura del GRUPPO MULTIREGIONALE DI ANALISI DEL MERCATO DEL LAVORO

Dettagli

Piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale Monitoraggio del settore elettronico 1 trimestre 2009

Piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale Monitoraggio del settore elettronico 1 trimestre 2009 piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale monitoraggio del settore elettronico 1 trimestre 2009 Agenzia regionale del lavoro della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia 2 1

Dettagli

VENETO LAVORO Osservatorio & Ricerca. I CONTRATTI DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO. AGGIORNAMENTO AL 1 febbraio 2016

VENETO LAVORO Osservatorio & Ricerca. I CONTRATTI DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO. AGGIORNAMENTO AL 1 febbraio 2016 VENETO LAVORO Osservatorio & Ricerca I CONTRATTI DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO. AGGIORNAMENTO AL 1 febbraio 2016 MISURE/68 4 febbraio 2016 Introduzione La regolazione del mercato del lavoro è stata oggetto

Dettagli

PROFILO MERCATO DEL LAVORO Ambito 1.2 Trieste MERCATO DEL LAVORO... 2

PROFILO MERCATO DEL LAVORO Ambito 1.2 Trieste MERCATO DEL LAVORO... 2 Sommario PROFILO MERCATO DEL LAVORO Ambito 1.2 Trieste MERCATO DEL LAVORO... 2 Tab. 1 Indicatori del mercato del lavoro in Provincia di Trieste e in Regione FVG: anni 2008-2011. Variazione 2010-2011 e

Dettagli

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI VIBO VALENTIA

CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI VIBO VALENTIA CRUSCOTTO DI INDICATORI STATISTICI REPORT CON DATI CONGIUNTURALI 4 TRIMESTRE 2012 TAVOLE CONGIUNTURALI Elaborazioni a: gennaio 2013 Indice delle tavole Dati congiunturali a periodicità trimestrale Dinamismo

Dettagli

Ottobre 2012 1. 1. La Cigo, la Cigs e la Cassa in deroga (settembre 2012 e primi nove mesi 2012)

Ottobre 2012 1. 1. La Cigo, la Cigs e la Cassa in deroga (settembre 2012 e primi nove mesi 2012) Dipartimento Mercato del Lavoro Osservatorio Cassa Integrazione, Occupazione, Politiche attive del lavoro Visita il portale dell Osservatorio: www.cisl.it/osservatoriomdl Ottobre 2012 1 Indice 1. La Cigo,

Dettagli

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese

Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese 30 Gennaio 2009 Lavoro e retribuzioni nelle grandi imprese Novembre 2008 L Istituto nazionale di statistica comunica i risultati della rilevazione sull occupazione, gli orari di lavoro e le retribuzioni

Dettagli

I PROTESTI DELLA PROVINCIA DI PERUGIA

I PROTESTI DELLA PROVINCIA DI PERUGIA I PROTESTI DELLA PROVINCIA DI PERUGIA IV TRIMESTRE 2009 A cura dell Ufficio Protesti e Prezzi e dell Ufficio Studi e Ricerche Economiche Camera di Commercio di Perugia Indice L andamento dei protesti nella

Dettagli

Piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale Monitoraggio del settore elettronico 4 trimestre 2009

Piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale Monitoraggio del settore elettronico 4 trimestre 2009 piani di gestione delle situazioni di grave difficoltà occupazionale monitoraggio del settore elettronico 4 trimestre 2009 La presente scheda è stata curata da Giorgio Plazzi, esperta dell Agenzia regionale

Dettagli

3.14 VENETO e FRIULI VENEZIA GIULIA

3.14 VENETO e FRIULI VENEZIA GIULIA 3.14 VENETO e FRIULI VENEZIA GIULIA scheda regionale Le regioni Veneto e Friuli Venezia Giulia, mostrano, nel corso del quinquennio, una discreta crescita del numero di stock in tutti i settori; d altronde,

Dettagli

Censimento della popolazione

Censimento della popolazione Censimento della popolazione Pagine tratte dal sito http://statistica.comune.bologna.it/cittaconfronto/ aggiornato al 24 marzo 2014 Censimento della popolazione Il 9 Ottobre 2011 si è svolto in Italia

Dettagli

I NUOVI CONTRATTI DI LAVORO PER I GIOVANI

I NUOVI CONTRATTI DI LAVORO PER I GIOVANI I NUOVI CONTRATTI DI LAVORO PER I GIOVANI Un confronto tra il 2007 ed il 2010 PANEL DATA P.tta Gasparotto, 8-35131 Padova Tel. 049 8046411 Fax 049 8046444 www.datagiovani.it info@datagiovani.it I NUOVI

Dettagli

NOTA Le assunzioni a tempo indeterminato. Le tendenze nazionali 2014-2015

NOTA Le assunzioni a tempo indeterminato. Le tendenze nazionali 2014-2015 Fvg prima regione per crescita di assunzioni a (+110%). Voucher boom: ne sono stati venduti 5 milioni nel 2015 Elaborazione Ires Fvg Nel 2015 il Friuli Venezia Giulia è la regione in cui si è registrata

Dettagli

Indagine Congiunturale

Indagine Congiunturale Indagine Congiunturale Situazione al 1 trimestre 2007 e previsioni sul 2 trimestre 2007 Industria Grafica Nel 1 trimestre del 2007 il fatturato del Panel delle aziende grafiche evidenzia un calo del 5,2%

Dettagli

LA CONGIUNTURA MANIFATTURIERA NEL QUARTO TRIMESTRE 2015

LA CONGIUNTURA MANIFATTURIERA NEL QUARTO TRIMESTRE 2015 Comunicato stampa Mantova, 16 febbraio 2016 LA CONGIUNTURA MANIFATTURIERA NEL QUARTO TRIMESTRE 2015 I risultati dell indagine Secondo l analisi della congiuntura manifatturiera relativa all ultimo trimestre

Dettagli

Ance Salerno: In Campania ed in provincia di Napoli boom di imprese con titolari stranieri

Ance Salerno: In Campania ed in provincia di Napoli boom di imprese con titolari stranieri Documento 1 Ance Salerno: In Campania ed in provincia di Napoli boom di imprese con titolari stranieri Napoli e la Campania guidano la graduatoria per incremento di imprese con il titolare straniero 1.

Dettagli

INDAGINE CONGIUNTURALE

INDAGINE CONGIUNTURALE Le pillole di Notizie, commenti, istruzioni ed altro Direttore responsabile: Edi Sommariva Numero 09-2010 INDAGINE CONGIUNTURALE SULLA RISTORAZIONE COMMERCIALE I trimestre 2010 Ufficio studi A cura di

Dettagli

Mobile e legno Sintesi di dati e informazioni economiche sul settore produttivo nelle Marche

Mobile e legno Sintesi di dati e informazioni economiche sul settore produttivo nelle Marche Mobile e legno Sintesi di dati e informazioni economiche sul settore produttivo nelle Marche Maggio 2015 Dati dimensionali: Imprese, Produzione, Occupati.. pag. 2 Esportazioni: Ammontare, andamento, principali

Dettagli

-5% -10% -15% -20% -25% -30%

-5% -10% -15% -20% -25% -30% 2 Premessa Le informazioni diffuse con i Bollettini mensili sulle entrate tributarie di Francia, Germania, Irlanda, Portogallo, Regno Unito e Spagna, pubblicati sui portali web istituzionali dalle Amministrazioni

Dettagli

Indice del valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio Settembre 2008

Indice del valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio Settembre 2008 21 novembre 2008 Indice del valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio Settembre 2008 L Istituto nazionale di statistica comunica che nel mese di settembre 2008 l'indice generale del valore

Dettagli

Ance Salerno: Nel 2013 in Campania mercato residenziale in caduta libera, ma nell ultimo trimestre segnali di ripresa

Ance Salerno: Nel 2013 in Campania mercato residenziale in caduta libera, ma nell ultimo trimestre segnali di ripresa Documento 1 Ance Salerno: Nel 2013 in Campania mercato residenziale in caduta libera, ma nell ultimo trimestre segnali di ripresa Le compravendite del settore residenziale in Campania sono diminuite nel

Dettagli

EMILIA ROMAGNA. Le previsioni al 2016: impiego di lavoro

EMILIA ROMAGNA. Le previsioni al 2016: impiego di lavoro EMILIA ROMAGNA Le previsioni al 2016: impiego di lavoro Lo scenario di previsione relativo alle dinamiche occupazionali dell Emilia Romagna tra il 2010 e il 2016 1 indica una modesta crescita dell occupazione,

Dettagli

IMPERIA: REPORT MERCATO DEL LAVORO E OCCUPAZIONE 2006 24 APRILE 2006

IMPERIA: REPORT MERCATO DEL LAVORO E OCCUPAZIONE 2006 24 APRILE 2006 IMPERIA: REPORT MERCATO DEL LAVORO E OCCUPAZIONE 26 24 APRILE 26 BRUNO SPAGNOLETTI RESPONSABILE UFFICIO CGIL LA CONGIUNTURA IN SINTESI CAMBIO DI FASE AGGANCIO CRESCITA MEDIA SISTEMA PAESE IN FRENATA (,6%)

Dettagli

2 TRIMESTRE 2015: saldi positivi per imprese giovanili, femminili e straniere

2 TRIMESTRE 2015: saldi positivi per imprese giovanili, femminili e straniere 2 TRIMESTRE 215: saldi positivi per imprese giovanili, femminili e straniere Nel secondo trimestre 215 i saldi tra iscrizioni e cessazioni di imprese liguri giovanili, femminili e straniere ( * ) risultano

Dettagli

Il turismo in provincia di Treviso nel primo semestre del 2010

Il turismo in provincia di Treviso nel primo semestre del 2010 CONGIUNTURA & APPROFONDIMENTI Report n. 14 Settembre 2010 Il turismo in provincia di Treviso nel primo semestre del 2010 A cura dell Area Studi e Sviluppo Economico Territoriale Il turismo in provincia

Dettagli

Indagine trimestrale sul settore alberghiero high level

Indagine trimestrale sul settore alberghiero high level Studi e Analisi presenta elaborazioni e indagini prodotte dal Centro Studi nei suoi ambiti d interesse Indagine trimestrale sul settore alberghiero high level Primo trimestre 2008 a cura di Maria Grazia

Dettagli

CONGIUNTURA COOPERATIVE

CONGIUNTURA COOPERATIVE CONGIUNTURA COOPERATIVE INDAGINE SULLE IMPRESE COOPERATIVE DELLA PROVINCIA DI BIELLA 2 semestre 2010 A CURA DELL UFFICIO STUDI in collaborazione con 2 Semestre 2010 STRUTTURA: in continuo aumento le imprese

Dettagli

U.O.C. PREVENZIONE IGIENE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DIRETTORE: dott. AUGUSTO QUERCIA

U.O.C. PREVENZIONE IGIENE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DIRETTORE: dott. AUGUSTO QUERCIA U.O.C. PREVENZIONE IGIENE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DIRETTORE: dott. AUGUSTO QUERCIA Osservatorio Epidemiologico Provinciale degli Infortuni e delle Malattie Professionali DONNE E LAVORO Occupazione

Dettagli

Esame dei documenti di bilancio per il triennio 2015-2017. Dossier 1 Lavoratori atipici e mercato del lavoro

Esame dei documenti di bilancio per il triennio 2015-2017. Dossier 1 Lavoratori atipici e mercato del lavoro Esame dei documenti di bilancio per il triennio 2015-2017 Dossier 1 Lavoratori atipici e mercato del lavoro Audizione del Presidente dell Istituto nazionale di statistica, Giorgio Alleva Commissioni riunite

Dettagli

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI. a cura della FONDAZIONE ISTITUTO DI RICERCA DEI DOTTORI COMMERCIALISTI

CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI. a cura della FONDAZIONE ISTITUTO DI RICERCA DEI DOTTORI COMMERCIALISTI CONSIGLIO NAZIONALE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI OSSERVATORIO ECONOMICO IRDCEC OTTOBRE 2013 - GRAFICI a cura della FONDAZIONE ISTITUTO DI RICERCA DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI

Dettagli

L ECONOMIA DI GENERE NEL FRIULI VENEZIA GIULIA

L ECONOMIA DI GENERE NEL FRIULI VENEZIA GIULIA L ECONOMIA DI GENERE NEL FRIULI VENEZIA GIULIA novembre 2014 Via Morpurgo 4-33100 Udine - Tel. +39 0432 273223 273224 - fax +39 0432 512408 - email: unioncamerefvg@ud.camcom.it Le differenze di genere

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 8 DEL 19 APRILE 2016

COMUNICATO STAMPA N. 8 DEL 19 APRILE 2016 COMUNICATO STAMPA N. 8 DEL 19 APRILE 2016 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Tra gennaio e marzo si sono iscritte al registro imprese delle Camere di commercio 3.208 nuove aziende mentre in 4.409 hanno

Dettagli

COMUNE DI TRAONA PROVINCIA DI SONDRIO

COMUNE DI TRAONA PROVINCIA DI SONDRIO COMUNE DI TRAONA PROVINCIA DI SONDRIO Livello di benessere organizzativo, grado di condivisione del sistema di valutazione e valutazione del superiore gerarchico Sintesi dei risultati delle indagini svolte

Dettagli

L incidentalità sulle strade della provincia di Monza e della Brianza

L incidentalità sulle strade della provincia di Monza e della Brianza I dossier del Centro di Monitoraggio della Sicurezza Stradale di Regione Lombardia L incidentalità sulle strade della provincia di Monza e della Brianza Novembre 2014 Per accedere al data-base dell incidentalità

Dettagli

3.14 PIEMONTE e VALLE D AOSTA

3.14 PIEMONTE e VALLE D AOSTA 3.14 PIEMONTE e VALLE D AOSTA Il Piemonte, dopo un 2004 in crescita su tutti i settori registra nel 2005 un ulteriore incremento del numero di NTN su tre dei quattro settori, mentre la Val d Aosta dopo

Dettagli

Tassi di occupazione, disoccupazione e avviamenti. Un confronto di cittadinanza

Tassi di occupazione, disoccupazione e avviamenti. Un confronto di cittadinanza Tassi di occupazione, disoccupazione e avviamenti. Un confronto di cittadinanza a cura di Francesca Mattioli e Matteo Rinaldini Università di Modena e Reggio Emilia Occupati residenti non comunitari in

Dettagli

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/4/2016

Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2016: aggiornamento al 30/4/2016 OSSERVATORIO SICUREZZA SUL LAVORO DI VEGA ENGINEERING Elaborazione Statistica degli Infortuni Mortali sul Lavoro Anno 2: aggiornamento al //2 a cura dell Osservatorio Sicurezza sul Lavoro di Vega Engineering

Dettagli

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2014

ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2014 ECONOMIA E MERCATI FINANZIARI PRIMO TRIMESTRE 2014 1. IL QUADRO MACROECONOMICO L attività economica mondiale nel primo trimestre del 2014 è cresciuta ad un ritmo graduale, subendo un lieve indebolimento

Dettagli

Il MERCATO DEL LAVORO IN PUGLIA NEL I TRIMESTRE 2016

Il MERCATO DEL LAVORO IN PUGLIA NEL I TRIMESTRE 2016 Il MERCATO DEL LAVORO IN PUGLIA NEL I TRIMESTRE 2016 1. Introduzione e sintesi Gli occupati in Puglia nel primo trimestre del 2016 ammontano a circa 1.145.000 persone, evidenziando una leggera ripresa

Dettagli

L Imprenditoria Femminile in provincia di Sondrio in pillole

L Imprenditoria Femminile in provincia di Sondrio in pillole FOCUS ECONOMIA 2016 N. 1 L Imprenditoria Femminile in provincia di Sondrio in pillole Ufficio Studi e Progetti Speciali - CCIAA Sondrio 1 Le imprese femminili 1 in provincia di Sondrio Le imprese femminili

Dettagli

PRODUZIONE INDUSTRIALE

PRODUZIONE INDUSTRIALE 10 marzo 2014 Gennaio 2014 PRODUZIONE INDUSTRIALE A gennaio 2014 l indice destagionalizzato della produzione industriale aumenta, rispetto a dicembre 2013, dell 1,0%. Nella media del trimestre novembregennaio

Dettagli

Occupati - Totale economia livello, migliaia

Occupati - Totale economia livello, migliaia VALLE D AOSTA Le previsioni al 215: impiego di lavoro Nel corso del periodo 28-215 1, la Valle d Aosta sperimenterà una dinamica occupazionale positiva. L incremento medio annuo sarà dello.9 per cento,

Dettagli

Primo Rapporto Randstad sul Mercato del Lavoro in Italia

Primo Rapporto Randstad sul Mercato del Lavoro in Italia Primo Rapporto Randstad sul Mercato del Lavoro in Italia Primo Rapporto Randstad sul Mercato del Lavoro in Italia presentato da Randstad Italia in collaborazione con la Scuola di Alta Formazione in Relazioni

Dettagli

Entrate Tributarie Internazionali. Gennaio 2016. Ufficio 3 - Consuntivazione, previsione ed analisi delle entrate

Entrate Tributarie Internazionali. Gennaio 2016. Ufficio 3 - Consuntivazione, previsione ed analisi delle entrate Entrate Tributarie Internazionali Gennaio 2016 Ufficio 3 - Consuntivazione, previsione ed analisi delle entrate Numero 85 Marzo 2016 SOMMARIO Premessa 3 Entrate tributarie 3 Imposta sul valore aggiunto

Dettagli

La ricostruzione delle serie storiche degli occupati dipendenti per carattere dell'occupazione. IV Trimestre 1992 - IV Trimestre 2003

La ricostruzione delle serie storiche degli occupati dipendenti per carattere dell'occupazione. IV Trimestre 1992 - IV Trimestre 2003 21 dicembre 2005 La ricostruzione delle serie storiche degli occupati dipendenti per carattere dell'occupazione IV Trimestre 1992 - IV Trimestre 2003 A seguito dell'avvio della nuova Rilevazione Continua

Dettagli

L evoluzione del Terziario.

L evoluzione del Terziario. L evoluzione del Terziario. I servizi distributivi e i servizi alle imprese nella bassa bergamasca Silvia Biffignandi Temi trattati nella presentazione LA RICERCA Obiettivi e campo di osservazione Metodologia

Dettagli

Il Collocamento Obbligatorio nella Provincia di Padova: Lavoratori disabili e Categorie Protette nel primo semestre 2012

Il Collocamento Obbligatorio nella Provincia di Padova: Lavoratori disabili e Categorie Protette nel primo semestre 2012 Il Collocamento Obbligatorio nella Provincia di Padova: Lavoratori disabili e Categorie Protette nel primo semestre 2012 Osservatorio sul Mercato del Lavoro della Provincia di Padova 1 Il Collocamento

Dettagli

Terziario: commercio, turismo e servizi Il mercato del lavoro in Veneto 2008-2102

Terziario: commercio, turismo e servizi Il mercato del lavoro in Veneto 2008-2102 Terziario: commercio, turismo e servizi Il mercato del lavoro in Veneto 2008-2102 Report - marzo 2013 IX Congresso Fisascat Cisl Veneto Il valore fatto dalle persone Dolo(Venezia) 9-10 aprile 2013 - 2

Dettagli

Le differenze nel livello dei prezzi in 20 comuni capoluogo

Le differenze nel livello dei prezzi in 20 comuni capoluogo Le differenze nel livello dei prezzi in 20 comuni capoluogo Aprile 2008 L Istat ha diffuso, per la prima volta, i risultati di una ricerca sui differenziali di livello dei prezzi al consumo relativi all

Dettagli

I dati del Centro per l Impiego

I dati del Centro per l Impiego I dati del Centro per l Impiego I dati di queste tavole sono elaborati dall Osservatorio sul Mercato del Lavoro della provincia di Modena. La fonte dei dati è costituita dagli archivi dei Centri per l

Dettagli

Cittadini stranieri nell area metropolitana di Bologna. Rapporto 2015

Cittadini stranieri nell area metropolitana di Bologna. Rapporto 2015 Fondazione di ricerca Istituto Carlo Cattaneo Osservatorio delle immigrazioni Cittadini stranieri nell area metropolitana di Bologna. Rapporto 2015 Valerio Vanelli Bologna, 29 ottobre 2015 Il rapporto

Dettagli

Anni Manodopera Materiali Trasporti Noli 2006 2,4 8,5 3,5 3,8 2007 4,5 9,3 3,3 3,4 2008 4,0 2,4 7,1 6,6 2009 4,0-14,8 0,9 1,6 2010 2,1 8,2 0,9 2,0

Anni Manodopera Materiali Trasporti Noli 2006 2,4 8,5 3,5 3,8 2007 4,5 9,3 3,3 3,4 2008 4,0 2,4 7,1 6,6 2009 4,0-14,8 0,9 1,6 2010 2,1 8,2 0,9 2,0 Direzione Affari Economici e Centro Studi INDICI ISTAT DEI COSTI DI COSTRUZIONE DI TRONCHI STRADALI Aggiornamento a febbraio 2016 L indice del costo di costruzione di un tronco stradale con tratto di strada

Dettagli

L occupazione delle camere nelle strutture ricettive liguri nel trimestre gennaio-marzo

L occupazione delle camere nelle strutture ricettive liguri nel trimestre gennaio-marzo Occupazione camere gennaio-marzo 2012-2013 per tipologia ricettiva (%) Alberghiero 29,8 29,7 32,5 Open air 24,3 24,6 28,0 Altro extralberghiero 19,9 18,0 24,4 Variazione 2012- Alberghiero -1,9-2,5-3,7

Dettagli

L OCCUPAZIONE AUTUNNALE NELLE STRUTTURE RICETTIVE LIGURI E LE PRENOTAZIONI PER L INVERNO

L OCCUPAZIONE AUTUNNALE NELLE STRUTTURE RICETTIVE LIGURI E LE PRENOTAZIONI PER L INVERNO L OCCUPAZIONE AUTUNNALE NELLE STRUTTURE RICETTIVE LIGURI E LE PRENOTAZIONI PER L INVERNO Occupazione camere netta ottobre-dicembre 2010-2011 2010 Ottobre Novembre Dicembre* Hotel 41,9 30,8 17,5 1 e 2 stelle

Dettagli

IL PUNTO SULLA CONGIUNTURA ECONOMICA E DEL MERCATO DEL LAVORO pag. 6. 2. ALTRE TIPOLOGIE DI LAVORO DIPENDENTE: INTERMITTENTE E DOMESTICO pag.

IL PUNTO SULLA CONGIUNTURA ECONOMICA E DEL MERCATO DEL LAVORO pag. 6. 2. ALTRE TIPOLOGIE DI LAVORO DIPENDENTE: INTERMITTENTE E DOMESTICO pag. IL MERCATO DEL LAVORO VENETO NEL SECONDO TRIMESTRE 2016 Settembre 2016... Settembre 2016 IL PUNTO SULLA CONGIUNTURA ECONOMICA E DEL MERCATO DEL LAVORO pag. 6 1. IL LAVORO DIPENDENTE pag. 10 2. ALTRE TIPOLOGIE

Dettagli

8. COMMERCIO E SERVIZI

8. COMMERCIO E SERVIZI 8. COMMERCIO E SERVIZI 8.1 Struttura e dinamica dei servizi Nel corso del 2009 è stata adottata una nuova classificazione delle attività economiche (ATECO 2007) che entra ancora più nel dettaglio dei vari

Dettagli

> 55 anni 9,9% < 18 anni 0% 30-44 41%

> 55 anni 9,9% < 18 anni 0% 30-44 41% Le qualifiche maggiormente richieste nel 2013 Fonte: Excelsior, SIL (per gli avviamenti i dati sono provvisori, future estrazioni potranno differire a causa del completamento delle operazioni di caricamento

Dettagli

Le esportazioni della provincia di Modena. Gennaio Settembre 2011

Le esportazioni della provincia di Modena. Gennaio Settembre 2011 Le esportazioni della provincia di Modena Gennaio Settembre 2011 I dati diffusi da Istat, ed elaborati dal Centro Studi e Statistica della Camera di Commercio, incorporano le rettifiche effettuate dall

Dettagli

CONFRONTI DELLA DISTRIBUZIONE GROCERY IN REGIONE EMILIA-ROMAGNA CON ALTRE REGIONI E ALTRE NAZIONI EUROPEE

CONFRONTI DELLA DISTRIBUZIONE GROCERY IN REGIONE EMILIA-ROMAGNA CON ALTRE REGIONI E ALTRE NAZIONI EUROPEE Osservatorio regionale del commercio CONFRONTI DELLA DISTRIBUZIONE GROCERY IN REGIONE EMILIA-ROMAGNA CON ALTRE REGIONI E ALTRE NAZIONI EUROPEE Aprile 2015 Andamento della rete al dettaglio alimentare e

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA nel II trimestre 2009

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA nel II trimestre 2009 IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA nel II trimestre 2009 Il volume di erogazioni per l acquisto di abitazioni da parte delle famiglie italiane registra, nel secondo trimestre del 2009, una flessione rispetto

Dettagli

Cruscotto congiunturale

Cruscotto congiunturale La dinamica dell economia italiana a cura della Segreteria Tecnica n. 4 23 marzo 2016 Cruscotto congiunturale Pil e occupazione Nel quarto trimestre l attività produttiva continua ad aumentare. In lieve

Dettagli

Povertà assoluta in Lombardia e nelle regioni del nord Italia - Anno 2014

Povertà assoluta in Lombardia e nelle regioni del nord Italia - Anno 2014 Lombardia Statistiche Report N 4 / 10 maggio 2016 Povertà assoluta in Lombardia e nelle regioni del nord Italia - Anno 2014 Sintesi A Milano una famiglia composta da una coppia e un bambino di 4-10 è considerata

Dettagli

Le conseguenze della crisi sul lavoro degli immigrati in Italia

Le conseguenze della crisi sul lavoro degli immigrati in Italia Le conseguenze della crisi sul lavoro degli immigrati in Italia Abstract Considerando gli ultimi 5 anni (2011-2015), gli occupati stranieri sono aumentati complessivamente di 329 mila unità e la loro incidenza

Dettagli

Senato della Repubblica

Senato della Repubblica Ministero dello Sviluppo Economico Garante per la sorveglianza dei prezzi Senato della Repubblica Audizione del Garante per la sorveglianza dei prezzi La dinamica dei prezzi dei carburanti ALLEGATO A 6

Dettagli

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 03 Febbraio 2015 Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 POSITIVI NEGATIVI STABILI Aumento costante della domanda di mutui Aumento

Dettagli

OCCUPATI E DISOCCUPATI

OCCUPATI E DISOCCUPATI 31 luglio 2013 Giugno 2013 OCCUPATI E DISOCCUPATI Dati provvisori A giugno 2013 gli occupati sono 22 milioni 510 mila, in diminuzione dello 0,1% rispetto al mese precedente (-21 mila) e dell 1,8% su base

Dettagli

REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA FINCALABRA S.P.A. REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 6 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI

REGIONE CALABRIA REPUBBLICA ITALIANA FINCALABRA S.P.A. REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 6 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI REGIONE CALABRIA DIPARTIMENTO 6 SVILUPPO ECONOMICO, LAVORO, FORMAZIONE E POLITICHE SOCIALI FONDO UNICO PER L OCCUPAZIONE E LA CRESCITA (FUOC) FONDO PER L OCCUPAZIONE Avviso Pubblico per il finanziamento

Dettagli

IL POSIZIONAMENTO DELL APPENNINO REGGIANO Popolazione, imprese, addetti, servizi

IL POSIZIONAMENTO DELL APPENNINO REGGIANO Popolazione, imprese, addetti, servizi Rapporto, novembre 2011 IL POSIZIONAMENTO DELL APPENNINO REGGIANO Popolazione, imprese, addetti, servizi 1. L evoluzione demografica pag. 2 2. Le attività produttive pag. 11 3. La produzione agricola pag.

Dettagli

REDDITO E RISPARMIO DELLE FAMIGLIE E PROFITTI DELLE SOCIETÀ

REDDITO E RISPARMIO DELLE FAMIGLIE E PROFITTI DELLE SOCIETÀ 8 gennaio 2016 III trimestre 2015 REDDITO E RISPARMIO DELLE FAMIGLIE E PROFITTI DELLE SOCIETÀ Nel terzo trimestre del 2015 il reddito disponibile delle famiglie consumatrici in valori correnti è aumentato

Dettagli

Frumento tenero. Panificabile francese

Frumento tenero. Panificabile francese Aprile 2014 In sintesi Per tutto il 2013 e i primi mesi del corrente anno, il mercato del frumento e del mais è stato contraddistinto dalla strutturale volatilità che caratterizza le commodities, pur manifestando

Dettagli

COMUNICATO STAMPA N. 4 DEL 17 MARZO 2016

COMUNICATO STAMPA N. 4 DEL 17 MARZO 2016 COMUNICATO STAMPA N. 4 DEL 17 MARZO 2016 Presidenza Comm. Graziano Di Battista Ad affermarlo il presidente Unioncamere Marche Graziano Di Battista, che ha presentato i dati per la nostra regione dell indagine

Dettagli

OSSERVATORIO ECONOMICO INDICOD-ECR XIII EDIZIONE - SETTEMBRE 2011

OSSERVATORIO ECONOMICO INDICOD-ECR XIII EDIZIONE - SETTEMBRE 2011 1.1 I principali risultati OSSERVATORIO ECONOMICO INDICOD-ECR XIII EDIZIONE - SETTEMBRE 2011 Congiuntura e clima di fiducia. Il clima di fiducia crolla decisamente nella rilevazione di settembre 2011.

Dettagli

VENETO. Spesa del pubblico per Territorio 220.000.000 44.497.191 9.000.000. 0 km 20 40 60 80 100

VENETO. Spesa del pubblico per Territorio 220.000.000 44.497.191 9.000.000. 0 km 20 40 60 80 100 Spesa del pubblico per Territorio 220.000.000 VENETO 44.497.191 9.000.000 539 0 km 20 40 60 80 100 10 a 99 Belluno Provincia di Belluno - Attività cinematografica 540 0 km 20 40 60 Belluno Provincia di

Dettagli

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI

PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI 30 dicembre 2015 Novembre 2015 PREZZI ALLA PRODUZIONE DEI PRODOTTI INDUSTRIALI Nel mese di novembre 2015 l indice dei prezzi alla produzione dei prodotti industriali diminuisce dello 0,5% rispetto al mese

Dettagli

Var.(%) 16/15. IV trim. Var.(%) 16/15. Var.(%) 16/15. IV trim.

Var.(%) 16/15. IV trim. Var.(%) 16/15. Var.(%) 16/15. IV trim. V Executive Summary Al trimestre Lavoro diretto italiano Nel trimestre del il saldo tra (premi) e (pagamenti per riscatti, scadenze, e sinistri) del mercato vita in talia (lavoro diretto) è stato pari

Dettagli

I FALLIMENTI IN PROVINCIA DI BOLOGNA 1^ Semestre 2015

I FALLIMENTI IN PROVINCIA DI BOLOGNA 1^ Semestre 2015 I FALLIMENTI IN PROVINCIA DI BOLOGNA 1^ Semestre 215 I dati utilizzati nella presente pubblicazione sono stati elaborati dall Ufficio Statistica della Camera di Commercio di Bologna sugli estratti delle

Dettagli

Distribuzione per comune del reddito imponibile ai fini dell Addizionale IRPEF Anni d imposta 2006-2010

Distribuzione per comune del reddito imponibile ai fini dell Addizionale IRPEF Anni d imposta 2006-2010 Distribuzione per comune del reddito imponibile ai fini dell Addizionale IRPEF Anni d imposta 2006-2010 NOTA METODOLOGICA LEGENDA Reddito complessivo: è la somma algebrica dei redditi percepiti dal contribuente.

Dettagli

Le consistenze e la natimortalità

Le consistenze e la natimortalità Rete carburanti, contrazione di imprese,consumi in rosso per la rete, perdita secca in autostrada. 2014 da dimenticare. Le consistenze e la natimortalità Nei primi dieci mesi del 2014 le imprese che operano

Dettagli

Le imprese giovanili 1 in Piemonte

Le imprese giovanili 1 in Piemonte Le imprese giovanili 1 in Piemonte A fine 2015, le imprese giovanili registrate in Italia hanno raggiunto quota 623.755 unità, il 10,3% delle imprese complessivamente censite presso i Registri delle Camere

Dettagli

Le Comunicazioni Obbligatorie

Le Comunicazioni Obbligatorie Progetto Servizi innovativi nel settore dei servizi per il lavoro PON Governance e Azioni di Sistema - Obiettivo Convergenza 2007-2013 (FSE) Le Comunicazioni Obbligatorie Tiziana Lang 26 giugno 2013 Agenda

Dettagli

Osservatorio sull economia e il lavoro Reggio Emilia. Davide Dazzi

Osservatorio sull economia e il lavoro Reggio Emilia. Davide Dazzi Osservatorio sull economia e il lavoro Reggio Emilia Davide Dazzi Reggio Emilia, 11 Maggio 2016 Tasso di crescita del PIL Scenari economici Prometeia, 2015-2016 Fattori di crescita del PIL a Reggio Emilia

Dettagli

Ambito distrettuale 4.5 Udine CONTESTO ECONOMICO PRODUTTIVO

Ambito distrettuale 4.5 Udine CONTESTO ECONOMICO PRODUTTIVO Ambito distrettuale 4.5 Udine CONTESTO ECONOMICO PRODUTTIVO Tab. 1 Imprese nella Provincia di Udine per macrosettore di attività, anno 2011...2 Graf. 1 - Andamento del numero di imprese attive, anni 2006-2011

Dettagli

INDICI ISTAT DEL COSTO DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE AGOSTO 2013

INDICI ISTAT DEL COSTO DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE AGOSTO 2013 Direzione Affari Economici e Centro Studi INDICI ISTAT DEL COSTO DI COSTRUZIONE DI UN FABBRICATO RESIDENZIALE AGOSTO L'indice Istat del costo di costruzione di un fabbricato residenziale (base 2010=100),

Dettagli

Il territorio e la popolazione

Il territorio e la popolazione Il territorio e la popolazione 17 Superficie Il territorio Le Marche si estendono per una superficie di 9693,5 Km 2 (il 3,2% del territorio italiano), con una struttura geomorfologica costituita in prevalenza

Dettagli

In Italia la percentuale di persone con un lavoro regolare è in media del 60%, con un evidente gradiente nord-sud [figura 1].

In Italia la percentuale di persone con un lavoro regolare è in media del 60%, con un evidente gradiente nord-sud [figura 1]. Il lavoro Il lavoro e il tempo libero dovrebbero essere una fonte di salute per le persone. Il modo in cui la società organizza il lavoro dovrebbe contribuire a creare una società sana. La promozione della

Dettagli

Le previsioni occupazionali delle imprese della provincia di Parma per il 2008

Le previsioni occupazionali delle imprese della provincia di Parma per il 2008 Sistema Informativo Excelsior per l occupazione e la formazione I fabbisogni professionali delle imprese Le previsioni occupazionali delle imprese della provincia di Parma per il 2008 Parma, 4 dicembre

Dettagli

SEPARAZIONI E DIVORZI IN ITALIA ED IN EMILIA- ROMAGNA DAL 2000 AL 2012

SEPARAZIONI E DIVORZI IN ITALIA ED IN EMILIA- ROMAGNA DAL 2000 AL 2012 SEPARAZIONI E DIVORZI IN ITALIA ED IN EMILIA- ROMAGNA DAL 0 AL 2012 L Istat ha recentemente pubblicato i dati relativi alla rilevazione delle separazioni e dei divorzi condotta nel 2012 presso le cancellerie

Dettagli

IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE 2011 LA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI FOLIGNO

IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE 2011 LA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI FOLIGNO COMUNE DI FOLIGNO Provincia di Perugia IL CENSIMENTO DELLA POPOLAZIONE 2011 LA POPOLAZIONE RESIDENTE NEL COMUNE DI FOLIGNO A cura di Umbertina Salvucci Servizio di Statistica del Comune di Foligno Revisione

Dettagli

AZIENDE REGIONE VENETO Comunicazioni Quota Campagna 2014/2015 Suddivisione per Provincia

AZIENDE REGIONE VENETO Comunicazioni Quota Campagna 2014/2015 Suddivisione per Provincia Comunicazioni Quota Campagna 2014/2015 Nr. Aziende % (Q.li) % MEDIA Belluno 276 8,0 551.784 5,1 76 38,2 24.293 22,2 352 9,6 576.077 5,3 1.637 Treviso 631 18,2 1.607.478 15,0 26 13,1 20.341 18,6 657 17,9

Dettagli

Capitolo 5 La mortalità per malattie dell apparato respiratorio

Capitolo 5 La mortalità per malattie dell apparato respiratorio Capitolo 5 La mortalità per malattie dell apparato respiratorio Le malattie dell apparato respiratorio sono il terzo settore nosologico come frequenza di causa di morte, dopo le malattie del sistema circolatorio

Dettagli

Case, crollano i prezzi dell usato: -2,1% a luglio.

Case, crollano i prezzi dell usato: -2,1% a luglio. Case, crollano i prezzi dell usato: -2,1% a luglio. Con questo calo le case toccano i 2.006 euro/m 2 Soffrono anche i grandi mercati cittadini, primi fra tutti Napoli (-3,9%) e Roma (-3%). Giù anche a

Dettagli

AMVA Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale

AMVA Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale AMVA Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale AMVA INTERVENTO AMBITO TERRITORIALE DI RIFERIMENTO DOTAZIONE FINANZIARIA DURATA Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale Nazionale 118.408.000,00

Dettagli