BAGGI 1XRYHFDUDWWHULVWLFKH&DOO:DUH9

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BAGGI 1XRYHFDUDWWHULVWLFKH&DOO:DUH9"

Transcript

1 1XRYHFDUDWWHULVWLFKH&DOO:DUH9 Som mario Questo documento descrive l evoluzione di Callware dalla V5.01 alla V6.00. Il rilascio di CallWare V6.00 è pianificato per il 21 giugno Informazioni 3DQRUDPLFD Ogni nuova release di CallWare ne arricchisce le funzionalità, la flessibilità e la facilità di utilizzo, con il risultato che CallWare è uno dei più potenti sistemi IP PBX del m ercato. La sua architettura totalmente IP e la completezza della gamm a di servizi hanno fatto di CallWare il sistema scelto da oltre 4000 piccole e medie aziende in Europa. La nostra esperienza con I clienti finali ha mostrato che non in tutte le installazioni si fa uso di tutti i servizi disponibili, così CallWare V6.00 introduce un packaging di prodotto più flessibile, con differenti varianti di prodotto sempre basate sulla stessa soluzione CallWare V6.00, ma progettate per incontrare le esigenze di differenti segmenti di mercato. CallWare V6.00 offre le seguenti varianti di prodotto: è una soluzione completa di ogni servizio, mirata in particolare per le piccole aziende fino a 10 utenti. CallWare Compact è un pacchetto all-in-one con così tante funzionalità incluse che il cliente non necessiterà di ulteriori pacchetti opzionali ed il prezzo è davvero accattivante. CallWare Compact V6.00 non necessita di un sistema operative server, la piattaforma raccomandata è Windows XP Professional. Dal momento che non è possibile aggiungere utenti, CallWare Compact V6.00 è una soluzione ideale per le società che sono focalizzate verso il servizio ai propri clienti, piuttosto che verso la crescita. ( Per i dettagli si veda oltre la sezione 5)! "$# % è la versione che sostituisce CallWare V5.01. Continua ad essere focalizzata verso il mercato delle società piccole e medie (SME) con un numero di utenti compreso tra 10 e 1000, comunque data la natura delle licenze software di CallWare, le dimensioni del sistema sono limitate solamente dall hardware e dalla scalabilità del network (in sintesi, CallWare Essential può supportare anche sistemi di grandi società con migliaia di utenti, se la piattaforma hardware riesce a supportare il carico del software) e fornisce una granularità migliore per poter calzare la soluzione sulle specifiche richieste del cliente. I 4 Option Packs su cui si basava CallWare V5.0, adesso con CallWare Essential V6.00 diventano un totale di 10 Options Packs. Il decimo Option Pack è un bundle dei 6 più popolari e viene nominato Option Pack '& ( )# "'. "" * è una soluzione innovativa e completa che consente a CallWare di venire utilizzato nelle piccolo filiali, rendendo possibile sia la sostituzione della infrastruttura telefonica presente, sia la sua integrazione per aggiungere i benefici della soluzione CallWare. I noltre CallConnect può anche essere sfruttato come gateway di rete evoluto con servizi di routing, security/ firewall, VPN e lifeline di livello professionale, diventando una soluzione completa per le comunicazioni. +,.-'/ # & 10 2$#345# " # )# ;:'<'= >? "$# )A CallWare Essential è il pacchetto base di CallWare ed include le funzionalità di CallWare V5.0 senza i servizi che sono stati separati in nuovi Pacchetti Opzionali: Voicem ail Registrazione delle Chiamate Conference Rooms/ Conference bridge e conferenze con più di 3 partecipanti. Come nella precedente versione, anche con CallWare Essential V6.00 Server sono inclusi 5 utenti. Altri utenti possono essere aggiunti con le licenze upgrade e le funzionalità aggiuntive vengono ottenute con i 10 pacchetti opzionali come descritto oltre. + +? 2 "B&' 1C I seguenti pacchetti opzionali possono essere aggiunti a CallWare Essential, dove i primi tre sono I diretti successori dei precedenti pacchetti opzionali della versione V5.0: Option Pack "CallECR" i servizi sono molto migliorati rispetto alla versione precedente del pacchetto CallECR, il numero di licenze di questa opzione deve essere identico al numero di licenze utente CallServer. Option Pack "CallCTI "- i servizi di questo pacchetto restano invariati rispetto alla versione precedente, il numero di licenze di questa opzione è libero e non deve essere uguale al numero di licenze utente CallServer. Option Pack "CallFax"- i servizi di questo pacchetto restano invariati rispetto alla versione precedente, il numero di licenze di questa opzione è libero e non deve essere uguale al numero di licenze utente CallServer. I seguenti pacchetti opzionali saranno disponibili con CallWare V6.00 e rappresentano l equivalente delle funzionalità che prim a erano incluse nella versione base del prodotto: Option Pack "CallVoic "- aggiunge a CallWare Essential la piena funzionalità di voic collegato ad un server (come nella versione CallWare V5.0). L opzione consente ai voic di essere registrati per i

2 singoli utenti e di essere inoltrati via . Il numero di licenze di questa opzione deve essere identico al numero di licenze utente CallServer. Option Pack "CallRecord" aggiunge a CallWare Essential la funzione di registrazione individuale di una chiamata attiva su richiesta di un utente CallIt! (non in modalità CTI ). Per gli utenti di CallPhones, telefoni SI P, CallIt! in modalità CTI e qualsiasi altro tipo di periferica, è possibile registrare le chiam ate attive attraverso un trunk (si veda oltre la definizione di trunk). Il num ero di licenze di questa opzione deve essere identico al numero di licenze utente CallServer. Option Pack "CallConference"- questo pacchetto consente al cliente di avere conferenze con N partecipanti (con N> 3) e di configurare sale conferenza virtuali ( per m ezzo del servizio di conference bridge) raggiungibili con selezione da numeri interni o esterni. I l numero di licenze di questa opzione deve essere identico al numero di licenze utente CallServer. Option Pack "CallProfessional"- è il bundle dei 6 pacchetti opzionali elencati sopra ( CallVoicem ail, CallRecord, CallConference, CallECR, CallCTI and CallFax) che raccoglie in un solo pacchetto tutte I servizi per tutti gli utenti: questo significa che le funzioni CTI e FAX non sono ristrette ad un numero limitato di utenti. Il numero di licenze di questa opzione deve essere identico al numero di licenze utente CallServer. I pacchetti opzionali seguenti sono nuovi e non erano disponibili nelle versioni precedenti. Option Pack "CallMonitor" aggiunge due nuovi servizi: primo, CallMonitor consente all amm inistratore di attivare una Registrazione Permanente delle Conversazioni su qualsiasi linea Trunk (eccettuati i Trunks verso SI P-Gateways) per tutti i numeri interni selezionati. Le registrazioni possono contenere entram bi gli interlocutori o solo una direzione della conversazione. Questo tipo di servizio viene richiesto spesso dai call center o dove vengono condotte transazioni economiche via telefono e la registrazione serve come verifica o documento di supporto. Secondo, CallMonitor abilita il servizio di Intrusione Silenziosa per gli scenari di call center per monitorare le conversazioni degli agenti che utilizzano CallIt! (non utilizzabile con utenti CallPhone o CallIt! in modalità CTI). Adesso un supervisore di call center può ascoltare silenziosamente le chiamate di un agente e può suggerire all agente (per es. nelle fasi di addestramento, senza che l interlocutore esterno senta il supervisore) o partecipare attivamente alla chiamata. L uso dei servizi di CallMonitor appena descritti dovrà essere utilizzato nel rispetto della legge sulla privacy che può variare da nazione a nazione. Per questo motivo CallMonitor viene offerto come pacchetto opzionale separato. Option Pack "CallStandby" aggiunge la funzionalità di uno Standby CallWare Server su un server Windows separato che prende il controllo al posto del server primario qualora questo andasse fuori servizio. Lo Standby Server è in grado di utilizzare le licenze del server CallWare primario e non richiede delle proprie licenze ( fatta eccezione per le licenze del pacchetto Standby). Lo Standby Server aggiorna costantemente il proprio database con quello del server primario. In caso di problemi con il server primario, lo Standby Server interviene automaticamente in alcuni secondi migliorando notevolmente l affidabilità del sistema CallWare in caso di guasti. Oltre che agli scenari di failover, lo Standby Server può anche essere attivato manualm ente, per esempio per consentire attività di manutenzione. DE,.-'/ #: F/ # 5#G # : F/ D76H,-/ #'& # " #G #,.-H 2 5)# " IJ!' $# "*I K =- "CI K L G#M -N# "OH & (N# #G #P# Q# $# CallWare V6.00 dispone di una struttura completamente nuova per gestire gli schemi di numerazione per installazioni multi sito. Sono stati introdotti nuovi termini e controlli, per consentire alle società che utilizzano CallWare in differenti siti una completa ottimizzazione del loro sistem a telefonico. Questi nuovi controlli adesso consentono l accesso ad un area completamente nuova per i sistemi telefonici multi sito. I seguenti sono i termini chiave relativi all insieme dei potenti servizi di V6.00: Locations - CallWare V6.00 introduce il concetto di locazione fisica alla quale certi utenti di CallWare vengono assegnati, condividendo alcune proprietà e servizi locali quali l orario, il prefisso internazionale e di area, distinguendoli da quelli di utenti di siti diversi. Trunks sono definiti come oggetti all interno di una installazione CallWare V6.00 che connettono una locazione CallWare con altre locazioni e verso il mondo esterno. CallWare gestisce molti differenti tipi di Trunk. I Trunks con proprietà identiche vengono raggruppati in Trunk Groups. CallWare V6.00 differenzia i Trunk nei seguenti 6 tipi: o R2STAU V!W2X1YZ![ utilizzano differenti tipi di interfacce ISDN per connettere la rete telefonica pubblica o PBX o \Y]1^ _!`X)abV!W2X1YZ![ forniscono un accesso analogico alle linee analogiche di rete pubblica o SR cdvw X YZ[ connettono CallServer ad un VoIP Service Provider con protocollo SIP o euf'gvw X YZ![ consentono di convertire un numero telefonico in un indirizzo I P per raggiungere numeri telefonici attraverso una rete I P pubblica o h])^ ^ ij YZHVW=X YZ[ connettono due installazioni CallServer in siti differenti su una connessione IP pubblica o privata o SR clk ]m an ])opv*w X1YZ![ consentono di accedere ad un gateway PSTN rem oto per mezzo di una connessione SI P Numeri Interni Gli utenti di CallWare V6.00 vengono assegnati ad un num ero univoco mappato verso certi numeri di rete pubblica, indipendentemente dalla locazione. In molti casi questi numeri interni saranno le estensioni dirette ma lo schema può essere utilizzato anche per unire utenti di differenti siti (con differenti prefissi internazionali e locali, e differenti numeri pubblici) in un piano di numerazione multi sito. Questo consente al sistema, ad esempio, di riferirsi agli utenti A e B con i numeri 105 e 110 anche se l utente A ha un numero nell ufficio di Milano con estensione 105 (ad esempio ) mentre l utente B si trova in Gran Bretagna con un numero di rete pubblica Mappatura dei Numeri consente ad ogni num ero interno (utilizzato per le chiamate interne a CallWare) di essere assegnato a differenti numeri telefonici pubblici o SIP URIs (ad es. SIP: Le chiamate entranti verso uno specifico numero telefonico pubblico o URI vengono dirette al numero interno associato.

3 Tabelle di Routing all interno di CallWare V6.00 le tabelle di routing vengono utilizzate per specificare quale numero interno è autorizzato ad utilizzare uno specifico Trunk (o Trunk Group) per quale tipo di chiamata e quale caller I D deve essere presentato nell utilizzo di quel Trunk. L assegnazione di priorità consente di specificare i Trunks preferiti quando ci siano alternative per raggiungere un dato numero telefonico Profili di Diritti - vengono utilizzati per assegnare determinati diritti di chiamata agli utenti nell uso di differenti Trunks. Per esempio, per utilizzare un Gateway ISDN a Milano per le chiam ate verso l Italia, un Gateway I SDN a Londra per le chiamate verso la Gran Bretagna e per utilizzare uno specifico SIP Trunk per le chiam ate verso il resto del mondo. L introduzione di questi nuovi concetti di CallWare consente adesso di ottenere configurazioni che non erano possibili nelle precedenti versioni. Una di queste è la possibilità di indirizzare le chiamate uscenti ed entranti attraverso gateways di siti diversi mostrando sempre il caller I D corretto. I noltre le differenze con cui in passato venivano gestiti i gateway ISDN e i SIP trunk sono state eliminate. Tutti i tipi di Trunk adesso vengono gestiti allo stesso modo ed offrono le stesse possibilità. D +:Q )#: q/ # 5# AK -2$#'#K Q-" C I n CallWare V5.0 e nelle versioni precedenti, un SIP trunk e uno Call Gateway non avevano le stesse funzionalità. Con l introduzione del concetto generale di Trunk, queste differenze di funzionamento cessano di esistere. Per esempio, la registrazione automatica delle chiamate è ora possible per ogni tipo di Trunk (con l eccezione dei SIP-Gateway Trunks) e non è ristretto ai soli gateways Call. Analogamente, gli utenti che non utilizzano CallIt! adesso possono attivare od interrompere, con una richiesta via DTMF, la registrazione di una chiamata attiva che passa attraverso un Trunk. D DEM O # $$ = 5)# "' G 0 # H A$-2*#'#)K # #G #K =-" C1I ) r &9s )Q t9 )< Con CallWare V6.00 è possibile registrare le chiamate che attraversano uno specifico tipo di Trunk (ISDN Trunks, CallLink Trunks, SIP Trunks ed ENUM Trunks). Questa funzione viene attivata per mezzo del pacchetto opzionale CallMonitor. D ' qqhg #G # / 1#!'G # )#G ## O "' # " ' IA v '! H# G # $# "O 910 # 9 Q G #' )/ 9G 9w -' Q# / = Con CallWare V6.00 possono essere definiti codici multipli di impegno linea. Questo significa per esempio poter definire il codice "9" per le chiam ate uscenti private ed il codice "0" per le chiamate uscenti di lavoro. Grazie a questo servizio, differenti tipi di chiamate uscenti possono essere registrate in modo differenziato nel Call Detail Record. D x9: 5# " &'! "= 9G #: r &'ynzm r* Come parte del supporto SIP, CallWare V6.00 è capace di gestire i SIP URIs come numeri telefonici pubblici. Un SI P URI come per esempio può essere com posto (per es. da uno CallIt! o da un telefono SIP compatibile) e CallWare inizializzerà la chiamata rispettiva in accordo con la mappatura dei numeri e i Trunk Routing definiti. D B{4! "# 1HHG #MA# )*# 5# I l meccanism o di ripetizione esteso per le chiamate uscenti permette di specificare quante volte un Trunk debba essere utilizzato per lanciare la chiamata se questa non va a buon fine e prima che CallWare decida di utilizzare un Trunk alternativo. Se il num ero di tentativi possibili viene superato, la chiamata viene dirottata verso il Trunk successivo nelle priorità definite nelle Routing Tables. Quese impostazioni consentono una strategia di tentativi trasparente all utente, basata su priorità quali costi, disponibilità, ecc. D Hs. =- '# Con le precedenti versioni di CallWare, le chiamate entranti dirette a gruppi di risposta venivano segnalate simulteneamente a tutti I membri del gruppo. I l primo appartenente al gruppo che rispondeva, entrava in conversazione. Questo metodo è chiam ato parallel call delivery ed il gruppo viene chiamato parallel group o broadcast group ( Gruppo simultaneo). Con CallWare V6.00 ci sono ulteriori tipi di gruppi di risposta: Rotary Groups (Gruppo ciclico) ogni chiamata entrante verso questo gruppo viene segnalata al successivo membro del gruppo sulla base di una sequenza predefinita. Sequential Groups (Gruppo sequenziale) sim ile al Gruppo ciclico, m a la chiamata viene sempre indirizzata a partire dal primo membro del gruppo e, se questo non risponde entro un certo tempo od è occupato, allora la chiamata passa al successivo membro del gruppo Random Groups (Gruppo casuale) ogni chiamata entrante per questo tipo di gruppo viene assegnata agli utenti in modo casuale ai membri del gruppo. D qq9g #- "'9:'Q '"'G L<H! q/ Con l acquisto del pacchetto opzionale "CallStandby", CallWare offre adesso una vera soluzione con fall-back server. Con questa opzione un secondo Windows 2003 Server può agire come CallWare server secondario in grado di prendere le funzioni di CallServer e tutti i telefoni e gli CallIt! Vengono automaticamente ri-registrati al server in standby in caso di interruzione di servizio del "primary CallServer". Lo Standby server non richiede delle licenze proprie, ma utilizza le chiavi registrate sul server primario. Mentre lo Standby server è passive, il suo database viene permanentemente tenuto aggiornato. Lo Standby server può anche essere attivato manualmente da un amministratore del sistema e vice versa, per esempio per attività di manutenzione o aggiornamento. D -= "$# 5)# "'Ḧ O # -. 'H # G' 'O #-= "$# Le versioni passate di CallWare supportano già il recapito dei messaggi vocali e dei fax ricevuti ad account em ail. Con CallWare 6.00 è possibile usare una autenticazione SMTP per connettere questi account . D76) J! *4M -$# "'O "(Q# O - L#

4 Le Routing Tables di CallWare V6.00 consentono all amministratore di configurare le proprie tabelle di LCR (selezione automatica dell operatore a minor costo basata sul piano tariffario dei singoli carrier). Questo viene fatto definendo un prefisso di pre-selezione nelle Routing Tables per le chiamate uscenti dipendente da condizioni temporali ( giorno della settim ana e orari ). D766ds $# "' G' 'G'Ḧ" s:a I l Graphic Script Editor (GSE) di CallWare V6.00 è stato migliorato con la capacità di gestire le code di chiamata che consente all amministratore di definire scripts con code per gruppi di utenti. Con questa funzione e con le differenti tipologie di gruppo introdotte, i clienti ed i partner possono implementare facilmente code di chiamate più potenti (p.e. basate su statistiche di chiamata o selezionando l agente a riposo da più tempo) # O # 9 "QHG' )- ' FQ9: r & CallWare V6.00 adesso support a I messaggi SI P "St atus- Signalling" e "Message Waiting". I l m essaggio SI P "St atus- Signalling" consente di visualizzare sul display lo stato degli altri utenti CallWare users, ad esempio utilizzando i tasti di selezione rapida di telefoni SIP. Con il supporto della segnalazione SI P "Message Waiting I ndication", CallServer invia una notifica SIP 'Message Waiting'a tutte le periferiche SI P di un utente quando l utente Call riceve un Voic . Perciò un utente riceverà una notifica di messaggio ricevuto non solo con terminali CallPhone o CallIt!, ma anche con telefoni SIP. Entrambi i messaggi SIP devono essere supportati ed abilitati sulle periferiche SIP che li ricevono. I noltre, CallServer V6.00 supprota l overlapped dialling per i client SIP che viene richiesto per la connessione verso qualche SIP Service Providers. Questo servizio consente agli utenti di digitare un numero senza dover avviare la chiamata al termine premendo uno specifico tasto (come avviene per i cellulari): CallServer riconosce automaticamente quando viene raggiunto un numero sufficiente di informazioni digitate. D76Dƒ: - FQ G # " " - "ƒh'g -Q ;%Pv:AJB " (N-"'5)# " #v &, ˆO' = )t9 < d# "'= 5# " #.# " #! H)# $#' 'H$# CallWare V6.00 supporta un nuovo tipo di "access device" molto com patta (CallConnect) la quale include un SIP-Proxy, un SIP Gateway, un modem ADSL e funzionalità di Branch Router, incluse funzionalità di routing, VPN, security, firewall e intrusion detection. CallConnect può essere utilizzato per connettere efficientemente un piccolo ufficio ad una installazione CallWare principale, o per riutilizzare infrastrutture già presenti in una sede (PBX, telefoni ISDN o analogici) per connetterle a CallWare o ad un SIP network provider e diventare utenti di uno CallWare service. In uno scenario di una piccola filiale, CallConnect si interfaccia direttamente ad una connessione DSL o WAN ed accede allo CallServer centrale attraverso un tunnel VPN IPSec. Inoltre CallConnect consente la connessione di telefoni ISDN e SI P nella filiale. Queste periferiche vengono registrate come utenti SIP verso lo CallServer nella sede centrale e quindi possono usufruire di tutti i servizi di CallWare, per esempio Call Routing e voic . Perciò CallConnect non fornisce alle sedi periferiche solo la possibilità di accesso senza necessità di un server locale, ma offre anche una linea d emergenza verso PSTN life line nel caso in cui la connessione I P verso il server principale cada. Inoltre i client locali possono operare in local switching (voce) in modo che le chiamate locali e l LCR possono essere configurati per terminare localmente. Ci sono due varianti di CallConnect (CallConnect 1722 e 1723) che offrono diverse opzioni di configurazione per DSL, attacchi analogici e connessioni LAN/ WAN. "9 ' d =A0 # 9 QḦ&' Š Con CallWare V6.00 è possibile configurare le Twin Calls. Per mezzo di questo servizio una chiamata entrante verso un utente viene segnalata contemporaneamente a uno o più telefoni esterni o interni (CallPhones, Telefoni SIP o CallIt!). I telefoni esterni possono essere indifferentemente terminali ISDN, analogici o cellulari. La conversazione avverrà con il terminale che per primo accetterà la chiamata. " # *$ 5)# - $# y$j1 )/' CallWare V6.00 offre differenti livelli di amministrazione per mezzo di diversi gruppi di utenti Windows. Oltre allo Call Administrator Group ( già utilizzato nella CallWare V5.0 e precedenti) CallWare V6.00 supporta 5 livelli di amministrazione con privilegi e diritti differenti. q(! & M r4! "th# Q10 # "'OH -QH )$# # "H 9G #1( # - 2 Con le schede SX2 Dual PRI, CallWare V6.00 supporta adesso due scenari di back up che fino ad oggi hanno richiesto apparati di terze parti più cari e com plessi. I nstallazioni CallWare e PBX che condividono un trunk PRI verso la rete ISDN: se nell installazione di un gateway Dual PRI, un PRI viene connesso alla rete pubblica ISDN ed il secondo viene connesso al PBX può succedere che, se il server che ospita la scheda Dual PRI fallisce, il PBX non ha più accesso alla PSTN. Invece di utilizzare un multiplexer tra i due sistemi, adesso con CallWare V6.00 consente un fail-over autom atico. I n questo modo la scheda Dual PRI chiude direttamente il circuito dei due attacchi PRI anche in caso di assenza di alimentazione al server che ospita la scheda, assicurando l allacciamento (fisico) del PBX alla rete ISDN. CallWare con il pacchetto opzionale CallStandby installato su un server di backup: se CallWare V6.00 è installato assieme ad uno CallStandby server, lo Standby server prenderà il controllo completo qualora il server primario dovesse diventare indisponibile. Lo Standby server in questo caso avrebbe accesso alla PSTN se il server primario avesse a bordo una scheda dual PRI, con un PRI connesso a PSTN ed il secondo connesso ad una scheda single o dual PRI a bordo dello Standby server. In questo caso, qualora il server prim ario fallisse, la scheda dual PRI del server primario chiuderebbe com unque la connessione tra la scheda PRI dello StandbyServer e la PSTN. D76 # $ Q#G #'8 ' H'. da0 # 9 '"N#{ # O # =B Q1 1#G # 'L # # Q 5# "' Š Per migliorare la configurazione dei diritti di chiamata dei singoli utenti, possono essere specificati dei Profili di Diritti. I n questi profili possono essere differenti records che consentono o inibiscono determinati numeri chiamanti o intervalli. La definizione tra numeri chiamati consentiti o rifiutati consente una taratura estremam ente fine delle classi di abilitazione.

5 D76)} & F= '1# "$#G #! 9 Q9 "(2 2 "' M 9 CallWare V6.00 consente la definizione di Scripts per permettere a chiamanti di partecipare a "Conference Room " in modalità di solo ascolto. Per esempio un PIN code potrebbe essere usato per consentire l accesso in solo ascolto, mentre un altro PIN potrebbe consentire una partecipazione completa alla conferenza. "Q 2$#G#MA-L Q#! 9s L,!*Q I contatti della Rubrica Globale (Global Phonebook) possono essere nascosti impostando una specifica proprietà. Questi contatti nascosti non vengono visualizzati nella Rubrica Globale. Possono essere utilizzati quando viene utilizzata una risoluzione automatica del nome per le chiamate entranti, ma il numero telefonico non viene visualizzato nello scorrere la rubrica. D +ŒJ! >{ 'G # (Q# 10' ŽG#-"' "(Q# O - 2 '5)# " G # K Q- "C J# " C " " "'! )#N " G Q# // # G Q# ) N# /' F/ # 5# Le nuove configurazioni dei Trunk CallLink si attivano senza la necessità di riavviare CallLinkManager semplificando le attività di configurazione e manutenzione. D + 6." "- 2 1# CallWare V6.00 consente l uso di files.mp3 files per gli annunci. L amministratore può selezionare file.mp3 esistenti che verranno convertiti nel formato.wav supportato. D + 6b:A, { :'Q N# **# ; dk 2 CallWare V6.00 offre una gamma di valori statistici che consentono all amministratore di quantificare la disponibilità di CallWare. Questi valori vengono forniti come com andi SNMP-read. I noltre nelle precedenti versioni eventi importanti venivano salvati nell event log di Windows, invece con CallWare V6.00 vengono generati degli SNMP-Traps utilizzando servizi MS Windows SNMP. ua,-'/ #: q/ # 51#G # rq* ua76b: r & "$ I l Call Control di CallIt! V6.00 è cambiato dal protocollo Windows DCOM al protocollo SIP. Così si incrementa l affidabilità del sistema nel suo complesso e si minimizzano gli sforzi di configurazione per il firewall locale necessari con il protocollo DCOM. La configurazione utilizza ancora DCOM, la cui eliminazione com pleta è pianificata per la prossima versione. ua +,-/H: $-I " # "'G't9;r!"'Q CallIt! V6.00 ha un setup riprogettato basato su Windows Installer. Questo facilita la distribuzione via Active Directory. ua DHA 2 5)# " 9&' Hz9G # "= 2*#3 -$ )0 # = CallIt! V6.00 permette all utente di creare o aprire un contatto Outlook su richiesta per la chiam ata attiva, direttamente dallo skin di CallIt! con un click, oppure utilizzando una hotkey di sistema. Prima di creare un nuovo contatto CallIt! controlla se esiste già un contatto con il num ero telefonico corrispondente. In questo caso CallIt! aprirà il contatto esistente, altrimenti verrà creato un nuovo contatto. ua 2 5)# " 9&' Hz9G # "= 2*#3 -$ *Q ' rn* Oltre a poter creare o aprire contatti Outlook su richiesta dallo skin CallIt!, le liste CallI t! com e la lista di richiamata, la lista dei chiam anti, la lista di callback, la lista delle registrazioni e la Rubrica, dispongono di un pulsante per creare o aprire un contatto di Outlook. Quando il pulsante viene premuto CallIt! apre l Addin Outlook per il popup di un contatto esistente o per la creazione di un contatto nuovo precompilato. ua xhsv " 2 '5)# "' G #3 -* ' C - Q" "$ Q# # " # 5# HG 9)0 # 9 = Con CallI t! V6.00 il diario di Outlook registra una nuova attività direttamente all arrivo della chiamata. Questo consente all utente di prendere appunti direttam ente durante la chiamata. Questo parametro è configurabile. ua "N ) N#3%-$ ' )K '*( Q# 9 "=9G #A0 # = Se un utente trasferisce una chiamata esterna ad un altro utente CallWare, le informazioni del Contatto di Outlook del chiamante esterno vengono visualizzate come per una normale chiamata entrante. ua vyq )<' # "H3 -$ ' C9& / # t Ḧ# "{ '# ' ) Q Per migliorare l eseguibilità dei voic ricevuti, viene mostrata una nuova finestra con un play control quando una Voicem ail viene selezionata nella finestra Outlook Preview. La stessa finestra viene mostrata aprendo un Voic nel form della m ail. x ˆ '* E Q1 '1# (=# )#G' = O #G #! "(Q# O - 5# " Š CallWare Compact progettata appositamente per small fino a 10 utenti. Per incontrare le esigenze di queste società CallWare Compact gira su Windows XP Professional e viene fornito come pacchetto all inclusive con le seguenti licenze CallWare V6.00:

6 CallServer inclusi 10 utenti, ma senza la possibilità di aggiungere utenti. Gli utenti di CallWare Compact vengono contati come utenti configurati e non come utenti concorrenti come avviene per Essential e per le versioni precedenti. Ogni utente è un utente fisso (ovvero non concorrente) così solo 10 utenti possono utilizzare il sistema, oltre agli utenti di default Fax e Conference. Le funzionalità dei seguenti pacchetti opzionali di CallWare V6.00 sono contenute in CallWare Compact V6.00: Voicem ail per 10 users, senza possibilità di aggiungere utenti ECR per 10 utenti, senza possibilità di aggiungere utenti CTI per 10 utenti, senza possibilità di aggiungere utenti Fax per 10 utenti, senza possibilità di aggiungere utenti Conferenza a 3 (solo tre partecipanti nella conferenza) Registrazione della conversazione attivata da CallIt! (la registrazione è possibile solo se un utente CallI t! la attiva, non è possibile una registrazione sul Trunk) 2 Canali Voce ( ampliabili fino ad un m assimo di 10) 1 Fax channel, senza la possibilità di aggiungere ulteriori canali fax CallMonitor Options non disponibile per CallWare Com pact CallStandby Options non disponibile per CallWare Compact Tutte le altre features di CallWare V6.00 sono disponibili, "H H' )# L Ḧ-O = G 2 ˆ. "$#

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese.

Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione per le piccole e medie imprese. Sistema di telecomunicazione Promelit ipecs MG. Descrizione del Sistema: L azienda di oggi deve saper anche essere estesa : non confinata in

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente

Guida ai Servizi Voce per l Utente. Guida ai ai Servizi Voce per l Utente Guida ai Servizi Voce per l Utente Guida ai ai Servizi Voce per l Utente 1 Indice Introduzione... 3 1 Servizi Voce Base... 4 1.1 Gestione delle chiamate... 4 1.2 Gestione del Numero Fisso sul cellulare...

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa

MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa Cosa è MPLS MPLS è una tecnologia ad alte prestazioni per l instradamento di pacchetti IP attraverso una rete condivisa L idea di base consiste nell associare a ciascun pacchetto un breve identificativo

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility.

V11. Release 1. New Devices. New Features. More Flexibility. V11 Release 1 New Devices. New Features. Highlights dell innovaphone PBX Versione 11 Release 1 (11r1) Con il software Versione 11 dell innovaphone PBX la soluzione di telefonia IP e Unified Communications

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale

SOHO IP-PBX - ETERNITY GE IP-PBX per mobilità senza confini e connettività universale SOHO IP-PBX - ETERNITY GE 1 ETERNITY GE è un sistema di comunicazione avanzato e flessibile, che offre servizi e funzionalità utili alle grandi imprese, in linea con le loro richieste. La sua affidabile

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless

La configurazione degli indirizzi IP. Configurazione statica, con DHCP, e stateless La configurazione degli indirizzi IP Configurazione statica, con DHCP, e stateless 1 Parametri essenziali per una stazione IP Parametri obbligatori Indirizzo IP Netmask Parametri formalmente non obbligatori,

Dettagli

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP.

WAN 80.80.80.80 / 24. L obiettivo è quello di mappare due server web interni (porta 80) associandoli agli indirizzi IP Pubblici forniti dall ISP. Configurazione di indirizzi IP statici multipli Per mappare gli indirizzi IP pubblici, associandoli a Server interni, è possibile sfruttare due differenti metodi: 1. uso della funzione di Address Translation

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e

Interfaccia Web per customizzare l interfaccia dei terminali e SIP - Session Initiation Protocol Il protocollo SIP (RFC 2543) è un protocollo di segnalazione e controllo in architettura peer-to-peer che opera al livello delle applicazioni e quindi sviluppato per stabilire

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub

Mai più offline. viprinet. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub viprinet Mai più offline. Multichannel VPN Router Multichannel VPN Hub Adatti per la connettività Internet e reti VPN Site-to-Site Bounding effettivo delle connessioni WAN (fino a sei) Design modulare

Dettagli

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese

SOHO IP-PBX - ETERNITY NE La nuova generazione di IP-PBX per le piccole imprese SOHO IP-PBX - NE 1 NE Oggi, per competere, anche le piccole imprese devono dotarsi di sistemi di telecomunicazione evoluti, che riducano i costi telefonici, accrescano produttività e qualità del servizio.

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati.

2013 Skebby. Tutti i diritti riservati. Disclaimer: "# $%&'(&)'%# *("# +,(-(&'(# *%$).(&'%#,/++,(-(&'/# 0"#.(1"0%# *(""20&3%,./40%&(# /# &%-',/# disposizione. Abbiamo fatto del nostro meglio per assicurare accuratezza e correttezza delle informazioni

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64

Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 Le telecamere Installate verranno connesse ad Unità di elaborazione multiplexer per la gestione e la verifica di gruppi omogenei di 4-8-16-32-48-64 telecamere. I sistemi di acquisizione ed archiviazione

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink

Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Guida all'installazione ed uso dell'app RXCamLink Questa guida riporta i passi relativi all'installazione ed all'utilizzo dell'app "RxCamLink" per il collegamento remoto in mobilità a sistemi TVCC basati

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE

ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE ATA MEDIATRIX 2102 GUIDA ALL INSTALLAZIONE Mediatrix 2102 ATA Guida all installazione EUTELIAVOIP Rev1-0 pag.2 INDICE SERVIZIO EUTELIAVOIP...3 COMPONENTI PRESENTI NELLA SCATOLA DEL MEDIATRIX 2102...3 COLLEGAMENTO

Dettagli

MANUALE OPERATIVO PER L UTENTE DEL SISTEMA DI TICKETING OTRS

MANUALE OPERATIVO PER L UTENTE DEL SISTEMA DI TICKETING OTRS MANUALE OPERATIVO PER L UTENTE DEL SISTEMA DI TICKETING OTRS PER LA GESTIONE DELLE RICHIESTE RELATIVE ALL APPLICATIVO UGOV - CONTABILITÀ OTRS (Open-source Ticket Request System) e' un pacchetto software

Dettagli

Manuale del fax. Istruzioni per l uso

Manuale del fax. Istruzioni per l uso Istruzioni per l uso Manuale del fax 1 2 3 4 5 6 Trasmissione Impostazioni di invio Ricezione Modifica/Conferma di informazioni di comunicazione Fax via computer Appendice Prima di utilizzare il prodotto

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail

Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail Xerox WorkCentre M118i Guida all'installazione rapida di scansione su e-mail 701P42705 Questa guida fornisce un riferimento rapido per l'impostazione della funzione Scansione su e-mail su Xerox WorkCentre

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis

Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis Descrizione Generale Manuale tecnico Stazione Meteo Eolo Davis EOLO DAVIS rappresenta una soluzione wireless di stazione meteorologica, basata su sensoristica Davis Instruments, con possibilità di mettere

Dettagli

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30

Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 Prova di Esame - Rete Internet (ing. Giovanni Neglia) Prova completa Mercoledì 2 Marzo 2005, ore 14.30 NB: alcune domande hanno risposta multipla: si richiede di identificare TUTTE le risposte corrette.

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it

IDom. Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it IDom MANUALE UTENTE Omnicon SRL Via Petrarca 14 20843 Verano Brianza (MB) info@omnicon.it 2 COPYRIGHT Tutti i nomi ed i marchi citati nel documento appartengono ai rispettivi proprietari. Le informazioni

Dettagli

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali

minor costo delle chiamate, su nazionali e internazionali Il Voice Over IP è una tecnologia che permette di effettuare una conversazione telefonica sfruttando la connessione ad internet piuttosto che la rete telefonica tradizionale. Con le soluzioni VOIP potete

Dettagli

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@

Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Risoluzione Problemi Chiavetta Internet Veloce MOMODESIGN MD-@ Installazione Modem USB Momo Gestione segnale di rete Connessione Internet Messaggi di errore "Impossibile visualizzare la pagina" o "Pagina

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Modello OSI e architettura TCP/IP

Modello OSI e architettura TCP/IP Modello OSI e architettura TCP/IP Differenza tra modello e architettura - Modello: è puramente teorico, definisce relazioni e caratteristiche dei livelli ma non i protocolli effettivi - Architettura: è

Dettagli

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A

MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A MANUALE UTENTE DEL SOFTWARE DI GESTIONE DEGLI ART. SDVR040A/SDVR080A/SDVR160A Leggere attentamente questo manuale prima dell utilizzo e conservarlo per consultazioni future Via Don Arrigoni, 5 24020 Rovetta

Dettagli

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione

Assistenza. Contenuto della confezione. Modem router Wi-Fi D6200B Guida all'installazione Assistenza Grazie per aver scelto i prodotti NETGEAR. Una volta completata l'installazione del dispositivo, individuare il numero di serie riportato sull'etichetta del prodotto e utilizzarlo per registrare

Dettagli

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows

Progettare network AirPort con Utility AirPort. Mac OS X v10.5 + Windows Progettare network AirPort con Utility AirPort Mac OS X v10.5 + Windows 1 Indice Capitolo 1 3 Introduzione a AirPort 5 Configurare un dispositivo wireless Apple per l accesso a Internet tramite Utility

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8

Creare e ripristinare immagine di sistema con Windows 8 Creare e ripristinare immagine di con Windows 8 La versione Pro di Windows 8 offre un interessante strumento per il backup del computer: la possibilità di creare un immagine completa del, ovvero la copia

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...

INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:... INFORMAZIONI GENERALI...2 INSTALLAZIONE...5 CONFIGURAZIONE...6 ACQUISTO E REGISTRAZIONE...11 DOMANDE FREQUENTI:...13 CONTATTI:...14 Ultimo Aggiornamento del Documento: 23 / Marzo / 2012 1 INFORMAZIONI

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com

DEFENDER HYBRID. Sistema antintrusione ibrido wireless e filare. fracarro.com DEFENDER HYBRID Sistema antintrusione ibrido wireless e filare Il sistema Un sistema completamente nuovo e flessibile Impianto filare o wireless? Da oggi Defender Hybrid Defender Hybrid rivoluziona il modo

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

MANUALE UTILIZZO PIATTAFORMA PUBBLICA VOIPCONNECT

MANUALE UTILIZZO PIATTAFORMA PUBBLICA VOIPCONNECT MANUALE PER UTILIZZO DA PC MANUALE UTILIZZO PIATTAFORMA PUBBLICA VOIPCONNECT Guida pratica all utilizzo e gestione dei servizi di unified messaging della piattaforma pubblica di telecomunicazioni digitali

Dettagli

Comunicazioni video Avaya

Comunicazioni video Avaya Comunicazioni video Avaya Video ad alta definizione per singoli e gruppi a livello aziendale. Facile utilizzo. Ampiezza di banda ridotta. Scelta di endpoint e funzionalità. Le soluzioni video Avaya sfatano

Dettagli