Migrazione, installazione e configurazione di ADOBE CONNECT 9

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Migrazione, installazione e configurazione di ADOBE CONNECT 9"

Transcript

1 Migrazione, installazione e configurazione di ADOBE CONNECT 9

2 Note legali Note legali Per le note legali, consultate

3 iii Sommario Capitolo 1: Informazioni su questo documento Cosa contiene questo documento A chi è rivolto il documento Convenzioni utilizzate in questo documento Risorse utili Capitolo 2: Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione Requisiti per l installazione Configurazioni supportate Preparazione alla migrazione Preparazione all'installazione di Adobe Connect Preparazione all'installazione degli adattatori per telefonia integrata Capitolo 3: Installazione o aggiornamento ad Adobe Connect 9 Installazione di Adobe Connect e prodotti collegati Aggiornamento ad Adobe Connect 9.x Verificare l installazione Installare Adobe Connect Edge Server Disinstallazione dei server Capitolo 4: Implementazione e configurazione di Adobe Connect Utilizzare la console di gestione applicazione per configurare Adobe Connect Server Implementazione di Adobe Connect Implementazione di Adobe Connect Edge Server Integrazione con un servizio di directory Implementazione di Universal Voice Configurazione di un dispositivo di videotelefonia per lavorare con Adobe Connect Implementazione degli adattatori per telefonia integrata Configurazione della memorizzazione condivisa Configurazione dei collegamenti della Guida e delle Risorse Configurazione delle impostazioni di notifica dell account Configurazione del valore di timeout sessione Configurazione della conversione da PDF a SWF Configurazione di SSO (Single Sign-On) Configurazione di un proxy inverso davanti ad Adobe Connect Hosting di Adobe Connect Add-in Capitolo 5: Protezione SSL (Secure Sockets Layer) Protezione dell infrastruttura Risorse e consigli per la protezione

4 Sommario iv Capitolo 6: Amministrazione di Adobe Connect Avviare e arrestare i server Gestione e monitoraggio dei registri Gestione dello spazio su disco Backup dei dati Creazione di rapporti personalizzati

5 1 Capitolo 1: Informazioni su questo documento Cosa contiene questo documento In questo documento viene illustrato come installare, configurare e distribuire Adobe Connect e i componenti associati. Vengono inoltre trattati i requisiti di preinstallazione e le attività post installazione, ad esempio la verifica, le impostazioni manuali, la protezione del sistema e le attività di amministrazione. A chi è rivolto il documento Questo documento è destinato agli utenti che installano, configurano, amministrano o implementano Adobe Connect e i componenti associati. Tra questi utenti sono compresi i collaudatori, gli amministratori, gli sviluppatori di Adobe Connect e i partner Adobe. Convenzioni utilizzate in questo documento Questo documento utilizza le seguenti convenzioni di denominazione per i percorsi dei file più comuni. Nome Valore predefinito Descrizione [direct_install_principale] C:\Connect La directory di installazione predefinita in cui Adobe Connect viene installato è C:\Connect\ Tuttavia, i contenuti e la cartella dei file di registro si trovano in C:\Connect. [direct_estrazione] NA Il percorso del disco rigido in cui vengono estratti i file dal file ESD di Adobe Connect 9. Risorse utili Le seguenti risorse possono aiutarvi a trovare ulteriori informazioni e a risolvere eventuali problemi con Adobe Connect. Per informazioni su Guida e supporto di Adobe Connect Forum, esercitazioni, whitepaper, galleria partner, eventi ultime notizie su Adobe Connect Utilizzo di Adobe Connect Elenco delle risorse su Adobe Connect in crowdsourcing Video su Adobe Connect su Adobe TV Consultate Guida di Adobe Connect Comunità di utenti di Adobe Connect Guida all'utilizzo di Adobe Connect Risorse su Adobe Connect Adobe Connect su Adobe TV

6 Informazioni su questo documento 2 Per informazioni su Download e aggiornamenti di Adobe Connect come componenti aggiuntivi per riunioni, patch di distribuzione locale, estensioni e così via Ottenere la versione più recente del componente aggiuntivo Adobe Connect SDK e materiali didattici per aiutare gli sviluppatori ad ampliare le funzionalità di Adobe Connect per gli utenti finali Novità, annunci, procedure ottimali e istruzioni su Adobe Connect. Risoluzione di problemi relativi a installazione, distribuzione e configurazione. Consultate Download e aggiornamenti di Adobe Connect Versione più recente per Windows Versione più recente del componente aggiuntivo per Mac Centro sviluppo di Adobe Connect Blog ufficiale di Adobe Connect Blog supporto di Adobe Connect

7 3 Capitolo 2: Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione Requisiti per l installazione Le tecniche utilizzate per installare Adobe Connect dipendono dal tipo di installazione che state eseguendo. Se state installando Adobe Connect per la prima volta, controllate i requisiti per l'installazione, le configurazioni supportate e le informazioni tecniche. Quindi, vedete Installazione o aggiornamento ad Adobe Connect 9 a pagina 24. Se state eseguendo la migrazione da una versione precedente di Adobe Connect, controllate le informazioni che spiegano le novità presenti in questa versione. Quindi, vedete Preparazione alla migrazione a pagina 6. Requisiti hardware, software e utenti Per i requisiti di Adobe Connect e Adobe Connect Edge Server, vedete Requisiti delle porte Nella seguente tabella vengono elencate le porte attraverso le quali gli utenti possono stabilire connessioni TCP. Numero Indirizzo di associazione Accesso Protocollo 80 */Qualsiasi adattatore Pubblico HTTP, RTMP 443 */Qualsiasi adattatore Pubblico HTTPS, RTMPS 1935 */Qualsiasi adattatore Pubblico RTMP Nota: RTMP (Real Time Messaging Protocol) è un protocollo di Adobe. Nella tabella seguente vengono descritte le porte aperte all interno di un cluster. Ogni server Adobe Connect all interno di un cluster deve essere in grado di stabilire connessioni TCP a tutti gli altri server del cluster attraverso queste porte. Nota: queste porte non devono avere un accesso pubblico, anche se non si utilizza un cluster. Numero Porta di origine Indirizzo di associazione Accesso Protocollo 8506 Qualsiasi */Qualsiasi adattatore Privato RTMP 8507 Qualsiasi */Qualsiasi adattatore Privato HTTP Ogni server Adobe Connect in un cluster deve essere in grado di stabilire una connessione TCP al server di database attraverso la seguente porta: Numero Porta di origine Accesso Protocollo 1433 Qualsiasi Privato TSQL

8 Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione 4 Nella seguente tabella vengono elencate le porte del server che Adobe Connect usa per comunicare internamente. Queste porte non devono essere utilizzate da altri processi o programmi presenti in un server in cui è installato Adobe Connect. In caso contrario, Adobe Connect potrebbe non avviarsi. Numero Indirizzo di associazione Accesso Protocollo Interno RTMP Interno RMI 4111 */Qualsiasi adattatore Interno JMX Interno HTTP Se state installando un adattatore per telefonia integrata o personale, ogni server di Connect presente in un cluster deve avere disponibile la seguente porta: Numero Indirizzo di associazione Accesso Protocollo 9080 oppure 9443 */Qualsiasi adattatore Pubblico se viene utilizzato un adattatore per telefonia InterCall o Arkadin, altrimenti interno HTTP Alcuni adattatori per telefonia integrata richiedono l'accesso a porte specifiche in aggiunta a quelle elencate nelle tabelle seguenti. Tali porte sono elencate nelle informazioni relative a ciascun adattatore; vedete Preparazione all'installazione degli adattatori per telefonia integrata a pagina 17. Per informazioni sulle porte di Flash Media Gateway, consultate Porte e protocolli Flash Media Gateway a pagina 51. Le porte nell'intervallo vengono utilizzate da Adobe CQ per il clustering. Per ulteriori informazioni, vedete Clustering CRX. Le porte predefinite per i server di CQ Author e Publish sono rispettivamente 4502 e Su i sistemi in cui è installato CQ, liberate le porte che rientrano nell'intervallo. Configurazioni supportate Configurazioni Adobe Connect - Adobe CQ supportate Adobe Connect utilizza la tecnologia Adobe CQ per creare e gestire i modelli , i modelli evento e il catalogo eventi. I server Adobe CQ Author e Publish supportano rispettivamente i processi di authoring e pubblicazione. È possibile installare CQ Author Server e CQ Publish Server con Adobe Connect su un singolo computer o su più computer. È possibile utilizzare anche un cluster di server CQ Author, server CQ Publish o entrambi con un server o un cluster di Adobe Connect. Configurazioni server-database supportate Adobe Connect usa un database per memorizzare le informazioni relative a utenti e contenuto. Il programma di installazione di Adobe Connect 9.1 include Microsoft SQL Server 2008 Express Edition e supporta Microsoft SQL Server Adobe Connect 9.0 supporta anche Microsoft SQL Server 2005 Service Pack 3 e Microsoft SQL Server Queste edizioni di SQL Server non vengono incluse in Adobe Connect.

9 Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione 5 Di seguito vengono elencate le configurazioni di database e di Adobe Connect supportate: Server singolo con motore di database incorporato Installate Adobe Connect su un unico computer, quindi installate il motore di database incorporato, incluso nel programma di installazione di Adobe Connect, sullo stesso computer. Il motore database incorporato è Microsoft SQL Server 2008 Express Edition. Nota: potete utilizzare questa configurazione solo in ambienti di testing; non è invece adatta ad ambienti di produzione. Server singolo con SQL Server Installate Adobe Connect su un unico computer e installate MicrosoftSQL Server sullo stesso computer. Server singolo con database SQL Server esterno Installate Adobe Connect su un singolo computer, quindi installate SQL Server su un altro computer. Server singolo con diversi database SQL Server esterni Installate Adobe Connect su un singolo computer, quindi installate SQL Server su più computer (ovvero su un cluster) esterni ad Adobe Connect. Adobe Connect supporta il mirroring e il clustering dei database SQL Server. Più server con un database SQL Server esterno Installate Adobe Connect su più server (ovvero su un cluster), quindi installate SQL Server su un altro computer. Più server con diversi database SQL Server esterni Installate Adobe Connect su più server (ovvero su un cluster), quindi installate SQL Server su un altro cluster. Adobe Connect supporta il mirroring e il clustering dei database SQL Server. Implementazioni di Flash Media Gateway supportate Implementate Flash Media Gateway per abilitare Universal Voice. Le implementazioni supportate sono le seguenti: Computer singolo Installate Adobe Connect, Flash Media Gateway e SQL Server sullo stesso computer. Due computer Installate Adobe Connect e Flash Media Gateway sullo stesso computer e SQL Server su un computer diverso. Un cluster di computer Installate ciascun server Adobe Connect e ogni Flash Media Gateway su un proprio computer. Se state installando l'adobe Connect e FMG i sistemi separate, installate di Adobe Connect prima di installare di FMG. Altri argomenti presenti nell Aiuto Opzioni di audio e videoconferenza in Adobe Connect a pagina 16 Implementazione di Universal Voice a pagina 50 Server di directory LDAP supportati Potete configurare l autenticazione utente attraverso il server della directory LDAP aziendale e importare dallo stesso le informazioni relative alla directory in Adobe Connect. Per un elenco delle directory LDAP supportate, vedete Nota: Ogni server di directory LDAP v.3 può essere integrato con Adobe Connect. Tuttavia, sono supportati solo quelli testati da Adobe. Altri argomenti presenti nell Aiuto Integrazione con un servizio di directory a pagina 43

10 Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione 6 Periferiche di memorizzazione di contenuto supportate Potete configurare il sistema Adobe Connect per la memorizzazione del contenuto su periferiche NAS (Network Attached Storage) e SAN (Storage Area Network). Per un elenco dei dispositivi NAS e SAN supportati, vedete Altri argomenti presenti nell Aiuto Configurazione della memorizzazione condivisa a pagina 61 Preparazione alla migrazione Percorsi di migrazione Eseguite il programma di installazione di Adobe Connect per effettuare l'aggiornamento dalle versioni precedenti di Adobe Connect. I percorsi di aggiornamento sono indicati di seguito. Eseguite il programma di installazione di questa versione di Adobe Connect Eseguite l'aggiornamento da queste versioni di Adobe Connect Programma di installazione di Adobe Connect 9.0 Adobe Connect Pro Adobe Connect 8.0 Adobe Connect 8.1.x Adobe Connect 8.2.x Programma di installazione di Adobe Connect 9.1 Adobe Connect 8.0 Adobe Connect 8.1.x Adobe Connect 8.2.x Adobe Connect 9.0 Il programma di installazione di Adobe Connect illustra la procedura cui dovete attenervi per effettuare l'aggiornamento. Per ulteriori informazioni sull'esecuzione degli aggiornamenti, contattate il supporto di Adobe all'indirizzo: Procedura per la migrazione ad Adobe Connect 9.x Per eseguire la migrazione ad Adobe Connect 9, eseguite questa procedura. 1. Verificare la migrazione in un ambiente non di produzione. Prima di effettuare la migrazione dell ambiente di produzione, è consigliabile acquisire un istantanea dell ambiente di produzione corrente e verificare la migrazione in un ambiente non di produzione. Dopo aver eseguito la migrazione in un ambiente di verifica, passate al punto Informare gli utenti della migrazione. Vedete Informare gli utenti della migrazione a pagina 7.

11 Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione 7 3. (Facoltativo) Eseguire il backup dei contenuti e dei file di configurazione. Vedete Eseguire il backup dei file a pagina Eseguire il backup del database. Consultate Eseguire il backup del database a pagina Eseguite il programma di installazione di Adobe Connect. Vedete Installazione o aggiornamento ad Adobe Connect 9 a pagina 24. Il programma di installazione arresta i servizi di Adobe Connect ed effettua il backup dei file esistenti, incluso il file custom.ini. (Facoltativo) Acquisire le informazioni necessarie per installare uno o più adattatori per telefonia integrata. Vedete Preparazione all'installazione degli adattatori per telefonia integrata a pagina 17. Verificare l installazione. Consultate Verificare l installazione a pagina 31. Informare gli utenti della migrazione Come per qualsiasi aggiornamento software, soprattutto per quelli che interessano un intero gruppo di lavoro, la comunicazione e la pianificazione sono di estrema importanza. Prima di iniziare la migrazione o aggiungere moduli ad Adobe Connect, Adobe consiglia di eseguire le operazioni seguenti: Allocate tempo sufficiente per garantire la perfetta riuscita della migrazione. Dovreste riuscire a completare l aggiornamento durante il normale periodo di manutenzione. Informate in anticipo gli utenti del fatto che non potranno usare Adobe Connect durante la migrazione. Comunicate agli utenti i cambiamenti introdotti con la migrazione, ad esempio nuove funzioni o prestazioni migliorate. Per ulteriori informazioni relative alle novità introdotte, vedete Eseguire il backup dei file Il programma di installazione crea copie di backup delle directory appserv e comserv e del file custom.ini, quindi installa le nuove versioni, mentre la directory dei contenuti non viene cancellata né sovrascritta. Le personalizzazioni effettuate nei file TelephonyService.conf o di ConnectProSvc.conf, su un sistema operativo a 64 bit, non vengono salvate dopo una migrazione ad Adobe Connect 9.x. Volendo, potete scegliere di creare copie di backup di tali directory e file. Migrazione del database esistente a un nuovo computer Eseguite la seguente procedura per migrare dall'utilizzo del database incorporato all'uso di SQL Server 2005 Standard Edition (per Adobe Connect 9.0) o SQL Server 2008 (per Adobe Connect 9.1) installato su un altro computer. Nota: Potete eseguire questa migrazione quando effettuate quella verso Adobe Connect. Una volta installato Adobe Connect, potete eseguire questa migrazione in qualsiasi momento. 1. Installate SQL Server su un computer diverso da quello in cui è presente Adobe Connect. Seguite le istruzioni fornite da Microsoft per installare SQL Server.

12 Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione 8 2. Eseguire il backup del database incorporato (SQL Server 2008 Express Edition). Consultate Eseguire il backup del database a pagina Copiate il file BAK dal computer in cui è presente Adobe Connect a quello in cui è installato SQL Server. Quando eseguite il backup di SQL Server Express Edition, viene creato un file denominato breeze.bak, dove breeze è il nome del database. 4. Ripristinare il database sul computer su cui è installato SQL Server. Per ulteriori informazioni sul ripristino di SQL Server, consultate Microsoft TechNet. 5. Immettete le informazioni sul database SQL Server nella console di gestione applicazione sul server in cui è installato Adobe Connect. Scegliete Start > Programmi > Adobe Connect Server > Configura Adobe Connect Server. Preparazione all'installazione di Adobe Connect Informazioni tecniche di Adobe Connect Un'installazione di Adobe Connect consiste di diversi componenti: Adobe Connect Central Application Server, Adobe CQ, Adobe Flash Media Server, Adobe Connect, Flash Media Gateway (Universal Voice), un database, il servizio di telefonia di Adobe Connect e gli adattatori per telefonia per le audioconferenze. Adobe Connect Central Application Server si basa su un'applicazione Web J2EE eseguita sul motore servlet Tomcat. Denominato anche server applicazioni, gestisce utenti, gruppi, contenuto on-demand e sessioni client. Tra i compiti del server applicazioni figurano il controllo dell accesso, la protezione, la gestione di quote e licenze nonché funzioni di gestione e controllo quali la replica e il failover del cluster. Si occupa inoltre della transcodifica di contenuto multimediale, inclusa la conversione di materiale di Microsoft PowerPoint e audio in Adobe Flash. Il server applicazioni gestisce le richieste di riunione e di trasferimento di contenuto (diapositive, pagine HTTP, file SWF e file nel contenitore Condivisione file) attraverso una connessione HTTP o HTTPS. Alcuni componenti di Flash Media Server (FMS), denominati anche server riunioni, vengono installati con Adobe Connect in modo da poter gestire i flussi audio e video in tempo reale, la sincronizzazione dei dati e la fornitura di contenuto multimediale incluse le interazioni delle riunioni di Adobe Connect. Tra le attività di Flash Media Server figurano la riproduzione e la registrazione di riunioni, la tempistica di audio e video e la trascodifica, ovvero la conversione e la preparazione dei dati per l interazione e la condivisione dello schermo in tempo reale. Flash Media Server riduce inoltre la latenza e il carico del server grazie alla memorizzazione nella cache dei flussi, dei dati condivisi e delle pagine Web a cui si accede di frequente. Flash Media Server trasferisce audio, video e i dati delle riunioni attraverso il protocollo ad alte prestazioni di Adobe RTMP o RTMPS (Real Time Messaging Protocol). Flash Media Gateway consente di integrare Adobe Connect con l'infrastruttura SIP/RTP. Flash Media Gateway riceve l'audio da un server SIP e lo invia alle stanze riunioni di Adobe Connect. Anche Flash Media Gateway trasmette flussi audio e video dai dispositivi per le videoconferenze al contenitore Videotelefonia. Tale soluzione è denominata Universal Voice. Adobe Connect richiede un database per la memorizzazione permanente dei metadati delle applicazioni e dei metadati transazionali, incluse le informazioni relative a utenti, gruppi, contenuto e le informazioni di reporting. Potete utilizzare il motore del database incorporato (SQL 2008 Express Edition) incluso nel programma di installazione di Adobe Connect oppure acquistare e installare Microsoft SQL Server 2005 Standard Edition.

13 Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione 9 Adobe Connect supporta diversi adattatori per telefonia mediante i quali è possibile abilitare la funzionalità di audioconferenza. Durante il processo di installazione potete scegliere se installare uno o più adattatori. Flusso di dati Nel diagramma seguente è illustrato il flusso di dati tra un applicazione client e Adobe Connect. Applicazione client HTTPS:443 Browser Web 1 A Server Adobe CQ Author e Publish HTTPS:443 2 B HTTPS:443 API servizi Web Adobe Connect Server Web/applicazione JDBC o JDBC con SSL Server database SQL port 80 port 9080 Telephony integration server Flash Media Gateway port 8506 C RTMPS:443 D Flash Player 3 3a RTMP:1935 RTMPT:80 4 4a Flash Media Server RTMP:8506 SIP:5060 RTP:5000~5500 PSTN Server SIP Partecipanti audioconferenza Servizio di audioconferenza Servizio di videoconferenza Il flusso può passare attraverso una connessione non crittografata o una connessione crittografata. Connessione non crittografata Le connessioni non crittografate avvengono su HTTP ed RTMP e seguono i percorsi descritti nella tabella. I numeri riportati nella tabella corrispondono ai numeri nel diagramma del flusso di dati. Numero Descrizione 1 Il browser del client richiede un URL di riunione o contenuto attraverso 2 Il server Web risponde e trasferisce il contenuto o fornisce al client le informazioni necessarie per la connessione alla riunione. 3 Flash Player del client richiede una connessione alla riunione attraverso RTMP: a Flash Player del client richiede una connessione alla riunione ma può connettersi solo attraverso RTMP:80.

14 Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione 10 Numero Descrizione 4 Flash Media Server risponde e apre una connessione permanente per il traffico dei flussi di Adobe Connect. 4a Flash Media Server risponde e apre una connessione con tunnel per il traffico dei flussi di Adobe Connect. Connessione crittografata Le connessioni crittografate avvengono attraverso HTTPS e RTMPS e seguono i percorsi descritti nella tabella. Le lettere riportate nella tabella corrispondono alle lettere nel diagramma del flusso di dati. Lettera A B C D Descrizione Il browser del client richiede un URL di riunione o contenuto attraverso una connessione protetta su HTTPS:443. Il server Web risponde e trasferisce il contenuto attraverso una connessione protetta o fornisce al client le informazioni necessarie per la connessione alla riunione in modo protetto. Flash Player del client richiede una connessione protetta a Flash Media Server attraverso RTMPS:443. Flash Media Server risponde e apre una connessione protetta e permanente per il traffico dei flussi di Adobe Connect. Flusso di dati per telefonia Nel diagramma seguente è illustrato il flusso di dati tra i servizi di telefonia e Adobe Connect.

15 Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione 11 Server del database A Adobe Connect E Connect Central B F Processo del servizio di telefonia D Flash Media Server Adattatore C G Ponte della conferenza Client di Adobe Connect Meeting A. Permanenza. B. Gestione del servizio e failover, connessione al servizio e broker di sessione, provisioning dei dati utente e accesso. C. Comandi nativi ed eventi che utilizzano API di fornitori proprietari per il controllo della conferenza. D. Comandi ed eventi che utilizzano le chiamate RPC. E. Provisioning. F. Richiesta del servizio di telefonia. G. Comandi e stato telefonia. Flusso di lavoro di installazione La seguente procedura vi consente di progettare, installare e configurare un sistema Adobe Connect. In alcuni passaggi dovrete prendere una decisione mentre in altri dovrete semplicemente completare un attività. In ogni passaggio si rimanda a informazioni di base sulla decisione o sull attività. 1. Scegliere il database da usare. Per ulteriori informazioni, consultate Scegliere un database a pagina Se al passaggio 1 avete scelto SQL Server, installatelo. Per ulteriori informazioni, consultate la documentazione di SQL Server. Nota: Se state installando un database incorporato, non dovere eseguire questo passo. 3. (Facoltativo) Scegliete e acquisite le informazioni necessarie per installare gli adattatori per telefonia. Se state installando uno o più adattatori per telefonia integrata, acquisite le informazioni necessarie per il programma di installazione. Per ulteriori informazioni, consultate Scelta per installare gli adattatori per telefonia integrata a pagina 14.

16 Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione Installate Adobe Connect e i componenti selezionati. Durante l'installazione di Adobe Connect, potete installare anche i server Adobe CQ Author e CQ Publish, il motore di database incorporato, uno o più adattatori per telefonia e Flash Media Gateway (Universal Voice). Vedete Installazione o aggiornamento ad Adobe Connect 9 a pagina Verificate che Adobe Connect e i componenti selezionati siano stati installati correttamente. Per ulteriori informazioni, consultate Verificare l installazione a pagina Implementare Adobe Connect. Per ulteriori informazioni, vedete Implementazione di Adobe Connect a pagina (Facoltativo) Integrare Adobe Connect nell infrastruttura. Esistono diverse opzioni per integrare Adobe Connect nell infrastruttura aziendale esistente. È consigliabile verificare il funzionamento di Adobe Connect dopo la configurazione di ciascuna di queste funzioni. Integrazione con Adobe Omniture Adobe Connect 9 utilizza la tecnologia Adobe Omniture per fornire dei rapporti analitici sugli eventi accuratamente dettagliati. L'integrazione di Adobe SiteCatalyst prevede la fornitura delle credenziali per il sito Web Omniture di Adobe nella configurazione di Adobe Connect. Per ulteriori informazioni, contattate il supportohttp://www.omniture.com/it/contact/support. Integrazione con un fornitore SIP Integrate Adobe Connect con il server SIP della vostra azienda o con un fornitore SIP esterno (denominato anche fornitore VoIP ) per ottenere audioconferenze perfette. Consultate Implementazione di Universal Voice a pagina 50. Integrazione con una directory LDAP Onde evitare di dover gestire diverse directory utente, integrate Adobe Connect con il server di directory LDAP dell azienda. Consultate Integrazione con un servizio di directory a pagina 43. Configurare un Secure Sockets Layer Gestite tutte le comunicazioni di Adobe Connect in modo protetto. Vedete SSL (Secure Sockets Layer) a pagina 76. Memorizzare il contenuto su periferiche NAS/SAN Usate periferiche di rete per condividere i compiti di memorizzazione del contenuto. Consultate Configurazione della memorizzazione condivisa a pagina 61. Host di Adobe Connect Add-In Gli utenti possono scaricare facilmente Adobe Connect Add-in dai server Adobe. Tuttavia, se la politica di protezione dell organizzazione non consente il download da server esterni, potete ospitare il componente aggiuntivo sui server interni per facilitarne il download. Vedete Hosting di Adobe Connect Add-in a pagina (Facoltativo) Scegliere se installare Adobe Connect in un cluster. Per ulteriori informazioni, vedete Scelta dell implementazione di Adobe Connect in un cluster a pagina (Facoltativo) Scegliere se installare server periferici. Per ulteriori informazioni, vedete Scelta dell implementazione di Adobe Connect Edge Server a pagina 15. Scelta dell implementazione di Adobe Connect in un cluster Potete installare tutti i componenti di Adobe Connect, incluso il database, su un solo server, ma questo tipo di configurazione è più indicato per ambienti di testing che di produzione. Un gruppo di server connessi, ognuno con una funzione identica, è in genere denominato cluster. In un cluster di Adobe Connect, installate una copia identica di Adobe Connect su ogni server presente nel cluster.

17 Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione 13 Nota: Quando installate Adobe Connect in un cluster, usate un SQL Server supportato e installatelo in un computer a parte. Se un host del cluster è guasto, un altro host prende il suo posto e ospita la stessa riunione. Per fornire il bilanciamento del carico del cluster, dovete utilizzare un hardware o un software di terze parti. Spesso, l hardware di bilanciamento del carico può anche fungere da acceleratore SSL. Nota: Nella console di gestione applicazione potete configurare la memorizzazione condivisa in modo che il contenuto sia memorizzato su periferiche esterne e nella cache del server di Adobe Connect. Per una nuova installazione è anche possibile configurare il NAS. I sistemi in rete affidabili sono progettati con componenti ridondanti. Se un componente è guasto, un altro componente identico (ridondante) prende il suo posto. Quando un componente prende il posto di un componente guasto, si verifica il failover. È consigliabile che non solo Adobe Connect ma ogni componente del sistema sia ridondante. Ad esempio, potete utilizzare più periferiche hardware per il bilanciamento del carico (come BIG-IP di F5 Networks), un cluster di server in cui è installato Adobe Connect e database SQL Server su più computer esterni. Assicuratevi che il sistema che create sia dotato di numerosi componenti ridondanti e aggiungetene di nuovi quando necessario. client client client client Router Dispositivi hardware per bilanciamento del carico Dispositivi hardware per bilanciamento del carico Cluster Adobe Connect Cluster Adobe Connect Cluster Adobe Connect Cluster Adobe CQ Software Microsoft Network Load Balancing Cluster SQL Server Cluster SQL Server Cluster SQL Server Cluster SQL Server A B C Tre opzioni di cluster A. Un cluster con software per il bilanciamento del carico di rete e due database esterni B. Periferiche hardware per il bilanciamento del carico BIG-IP e due database esterni C. Due periferiche per il bilanciamento del carico BIG-IP, cluster e due database esterni C Altri argomenti presenti nell Aiuto Configurazione della memorizzazione condivisa a pagina 61

18 Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione 14 Scegliere un database Adobe Connect usa un database per memorizzare le informazioni relative a utenti, contenuto, corsi, riunioni e rapporti. Potete usare il motore di database incorporato (incluso nel programma di installazione), oppure installare un SQL Server supportato (da acquistare separatamente). Nota: Il motore del database incorporato in Adobe Connect 9.1 è Microsoft SQL Server 2008 Express Edition e in Adobe Connect 9.0 è Microsoft SQL Server 2005 Express Edition. Database incorporato Il motore database incorporato è consigliato solo per uso a scopo di testing e sviluppo. Il motore usa le stesse strutture dati di SQL Server 2005 Standard Edition, ma non è altrettanto affidabile. Il motore database incorporato presenta i seguenti limiti: A causa di restrizioni della licenza, il motore di database incorporato deve essere installato sullo stesso computer in cui è installato Adobe Connect. Tale computer deve essere dotato di un solo processore. Le dimensioni massime del database sono pari a 2 GB. Il motore del database incorporato non dispone di un'interfaccia grafica utente, bensì di un'interfaccia della riga di comando. Microsoft SQL Server 2008 Standard Edition In ambienti di produzione è consigliabile usare il motore database Microsoft SQL Server 2008 Standard Edition, un sistema di gestione di database (DBMS) scalabile progettato per il supporto di un numero elevato di utenti simultanei. SQL Server 2008 Standard Edition offre inoltre un interfaccia utente grafica per la gestione del database e la creazione di query. Potete installare SQL 2008 Standard Edition sullo stesso computer in cui è installato Adobe Connect oppure su un computer diverso. Se lo installate su un computer diverso, sincronizzate i computer sulla stessa origine ora. Per ulteriori informazioni, consultate il seguente articolo TechNote: Installate SQL Server in modalità di login mista per poter usare l autenticazione SQL. Impostate il database in modo che non faccia distinzione tra maiuscole e minuscole. È necessario usare SQL Server nei seguenti scenari di implementazione: Installazione del database su un computer in cui non è installato Adobe Connect Adobe Connect è implementato in un cluster Adobe Connect è installato su computer multiprocessore con tecnologia Hyper-Threading Altri argomenti presenti nell Aiuto Configurazioni server-database supportate a pagina 4 Scelta per installare gli adattatori per telefonia integrata Durante il processo di installazione di Adobe Connect, potete scegliere di installare uno o più adattatori per telefonia. Per ogni adattatore è necessario fornire informazioni specifiche. Se disponete già di tali informazioni, potete configurare l'adattatore durante l'installazione iniziale di Adobe Connect. Se lo preferite, potete installare l'adattatore senza configurarlo. Una volta pronti per la configurazione dell'adattatore, eseguite nuovamente il programma di installazione. Per ulteriori informazioni, vedete Preparazione all'installazione degli adattatori per telefonia integrata a pagina 17.

19 Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione 15 Scelta dell implementazione di Adobe Connect Edge Server Con l implementazione di Adobe Connect Edge Server nella rete, i client si connettono al server periferico, che a sua volta si collega ad Adobe Connect (denominato anche server di origine). Questa connessione si verifica in modo trasparente. Gli utenti hanno infatti l impressione di essere connessi direttamente al server della riunione. I server periferici offrono i seguenti vantaggi: Latenza ridotta della rete I server periferici memorizzano nella cache il contenuto on-demand (ad esempio presentazioni e riunioni registrate) e suddividono i flussi dal vivo, riducendo così il traffico verso l origine. I server periferici collocano le risorse in prossimità dei client. Protezione I server periferici sono un livello supplementare tra la connessione Internet del client e l origine. Se la licenza di cui disponete lo consente, potete installare e configurare un cluster di server periferici. L implementazione di server periferici in un cluster offre i seguenti vantaggi: Failover Quando un server periferico è guasto, i client vengono instradati verso un altro server periferico. Supporto per eventi di grandi dimensioni Se avete bisogno di più di 500 connessioni simultanee alla stessa riunione, un singolo server periferico non avrà socket sufficienti. Un cluster consente un numero maggiore di connessioni alla stessa riunione. Bilanciamento del carico Se avete bisogno di più di 100 riunioni simultanee, un singolo server periferico potrebbe non disporre di memoria sufficiente. I server periferici possono essere implementati in un cluster con dispositivo per il bilanciamento del carico. Funzionamento dei server periferici I server periferici eseguono l autenticazione degli utenti e ne autorizzano le richieste relative a servizi Web quale Adobe Connect Meeting anziché inoltrare ogni richiesta al server di origine e usarne le risorse per queste attività. Se i dati richiesti vengono trovati nella cache del server periferico, tali dati vengono restituiti al client richiedente senza chiamare Adobe Connect. Se i dati richiesti non sono memorizzati nella cache del server periferico, quest ultimo inoltra la richiesta del client al server di origine, dove viene eseguita l autenticazione dell utente e viene autorizzata la richiesta di servizi. Il server di origine restituisce i risultati al server periferico richiedente, che consegna quindi i risultati al client richiedente. Il server periferico memorizza quindi queste informazioni nella cache, da cui altri utenti autenticati possono accedervi.

20 Preparazione alla migrazione, all installazione e alla configurazione 16 Esempio di implementazione di server periferici Considerate il seguente esempio di implementazione di server periferici: Riunione X Adobe Connect Edge Server BOSTON Riunione X Server origine Adobe Connect CHICAGO Riunione X Adobe Connect Edge Server SAN FRANCISCO I client della sede di Chicago usano l origine ubicata in un centro dati a Chicago. I server periferici di Boston e San Francisco raccolgono le richieste dei client locali e le inoltrano all origine. I server periferici ricevono le risposte dall origine a Chicago e le trasmettono ai client nelle proprie zone di pertinenza. Altri argomenti presenti nell Aiuto Installare Adobe Connect Edge Server a pagina 34 Implementazione di Adobe Connect Edge Server a pagina 40 Creazione e ottimizzazione di un ambiente VMWare L'installazione di Adobe Connect su VMWare non è diversa dall'installazione su un computer fisico. Per informazioni sui requisiti hardware, software e di configurazione, vedete i documenti tecnici sull'esecuzione di Adobe Connect in un ambiente virtuale. Opzioni di audio e videoconferenza in Adobe Connect Connect supporta due modalità di connessione ai fornitori di audioconferenze: Universal Voice e gli adattatori per telefonia integrata. Ciascuna soluzione presenta vantaggi diversi. Per ciascun fornitore audio potete configurare una sola soluzione o entrambe. Per ogni account Adobe Connect potete configurare quanti fornitori di audioconferenze desiderate. Universal Voice consente ad Adobe Connect di inviare e ricevere l'audio da qualunque fornitore di audioconferenze. L'audio può essere registrato insieme alla conferenza Web e inviato ai partecipanti VoIP. Utilizzate Universal Voice per integrare i dispositivi di videotelefonia che supportano SIP/H.264. Adobe Connect supporta ufficialmente i dispositivi per videoconferenza Tandberg 990MXP e Edge 95, ma anche altri dispositivi Tandberg H.264 possono funzionare. Per ulteriori informazioni, visitate il sito Tandberg all'indirizzo.

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server

FileMaker Server 13. Guida di FileMaker Server FileMaker Server 13 Guida di FileMaker Server 2010-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi

Il portafoglio VidyoConferencing. Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi Il portafoglio VidyoConferencing Tutto ciò di cui avete bisogno per realizzare videoconferenze HD di qualità, accessibili e a costi vantaggiosi La qualità HD di Vidyo mi permette di vedere e ascoltare

Dettagli

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer 7 Manuale Controllo remoto TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni sul

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264

SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 SERVER VIDEO 1-PORTA H.264 MANUALE UTENTE DN-16100 SALVAGUARDIA IMPORTANTE Tutti i prodotti senza piombo offerti dall'azienda sono a norma con i requisiti della legge Europea sulla restrizione per l'uso

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

Guida alla scansione su FTP

Guida alla scansione su FTP Guida alla scansione su FTP Per ottenere informazioni di base sulla rete e sulle funzionalità di rete avanzate della macchina Brother, consultare la uu Guida dell'utente in rete. Per ottenere informazioni

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto

TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto TeamViewer 8 Manuale Controllo remoto Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 6 1.1 Informazioni sul software... 6

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Manuale - TeamViewer 6.0

Manuale - TeamViewer 6.0 Manuale - TeamViewer 6.0 Revision TeamViewer 6.0 9947c Indice Indice 1 Ambito di applicazione... 1 1.1 Informazioni su TeamViewer... 1 1.2 Le nuove funzionalità della Versione 6.0... 1 1.3 Funzioni delle

Dettagli

Istruzioni per l uso Guida software

Istruzioni per l uso Guida software Istruzioni per l uso Guida software Leggere subito Manuali per questa stampante...8 Preparazione per la stampa Installazione rapida...9 Conferma del metodo di connessione...11 Connessione di rete...11

Dettagli

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP

NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP NAS 208 WebDAV Un'alternativa sicura per la condivisione di file su FTP Eseguire il collegamento al NAS tramite WebDAV A S U S T O R C O L L E G E OBIETTIVI DEL CORSO Al termine di questo corso si dovrebbe

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

TeamViewer 8 Manuale Meeting

TeamViewer 8 Manuale Meeting TeamViewer 8 Manuale Meeting Rev 8.0-12/2012 TeamViewer GmbH Kuhnbergstraße 16 D-73037 Göppingen www.teamviewer.com Indice 1 Informazioni su TeamViewer... 5 1.1 Informazioni sul software... 5 1.2 Informazioni

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone

Mod. 4: L architettura TCP/ IP Classe 5 I ITIS G. Ferraris a.s. 2011 / 2012 Marcianise (CE) Prof. M. Simone Paragrafo 1 Prerequisiti Definizione di applicazione server Essa è un servizio che è in esecuzione su un server 1 al fine di essere disponibile per tutti gli host che lo richiedono. Esempi sono: il servizio

Dettagli

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT

Conferencing Services. Web Meeting. Quick Start Guide V4_IT Web Meeting Quick Start Guide V4_IT Indice 1 INFORMAZIONI SUL PRODOTTO... 3 1.1 CONSIDERAZIONI GENERALI... 3 1.2 SISTEMI OPERATIVI SUPPORTATI E LINGUE... 3 1.3 CARATTERISTICHE... 3 2 PRENOTARE UNA CONFERENZA...

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

Arcserve Replication and High Availability

Arcserve Replication and High Availability Arcserve Replication and High Availability Guida operativa per Oracle Server per Windows r16.5 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

12.5 UDP (User Datagram Protocol)

12.5 UDP (User Datagram Protocol) CAPITOLO 12. SUITE DI PROTOCOLLI TCP/IP 88 12.5 UDP (User Datagram Protocol) L UDP (User Datagram Protocol) é uno dei due protocolli del livello di trasporto. Come l IP, é un protocollo inaffidabile, che

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013

ApplicationServer XG Versione 11. Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 ApplicationServer XG Versione 11 Ultimo aggiornamento: 10.09.2013 Indice Indice... i Introduzione a 2X ApplicationServer... 1 Cos'è 2X ApplicationServer?... 1 Come funziona?... 1 Su questo documento...

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi.

Ambienti supportati. Configurazione della stampante di rete. Stampa. Gestione della carta. Manutenzione. Risoluzione dei problemi. I server di stampa vengono utilizzati per collegare le stampanti alle reti. In tal modo, più utenti possono accedere alle stampanti dalle proprie workstation, condividendo sofisticate e costose risorse.

Dettagli

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente

Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente Seagate Access per Personal Cloud Manuale utente 2015 Seagate Technology LLC. Tutti i diritti riservati. Seagate, Seagate Technology, il logo Wave e FreeAgent sono marchi depositati o marchi registrati

Dettagli

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX

CARATTERISTICHE DELLE CRYPTO BOX Secure Stream PANORAMICA Il sistema Secure Stream è costituito da due appliance (Crypto BOX) in grado di stabilire tra loro un collegamento sicuro. Le Crypto BOX sono dei veri e propri router in grado

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

RedDot Content Management Server Content Management Server Non sottovalutate il potenziale della comunicazione online: usatela! RedDot CMS vi permette di... Implementare, gestire ed estendere progetti

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione del WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Sommario Per iniziare............................................ 3 Il WiFi Booster......................................... 4 Pannello

Dettagli

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci

Manuale di Remote Desktop Connection. Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci Manuale di Remote Desktop Connection Brad Hards Urs Wolfer Traduzione: Luciano Montanaro Traduzione: Daniele Micci 2 Indice 1 Introduzione 5 2 Il protocollo Remote Frame Buffer 6 3 Uso di Remote Desktop

Dettagli

Funzioni nuove e modificate

Funzioni nuove e modificate Gigaset S675 IP, S685 IP, C470 IP, C475 IP: Funzioni nuove e modificate Questo documento integra il manuale di istruzioni dei telefoni VoIP Gigaset: Gigaset C470 IP, Gigaset C475 IP, Gigaset S675 IP e

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

CONFERENCING & COLLABORATION

CONFERENCING & COLLABORATION USER GUIDE InterCall Unified Meeting Easy, 24/7 access to your meeting InterCall Unified Meeting ti consente di riunire le persone in modo facile e veloce ovunque esse si trovino nel mondo facendo sì che

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright Parallels Holdings, Ltd. c/o Parallels International GMbH Vordergasse 59 CH-Schaffhausen Svizzera Telefono: +41-526320-411 Fax+41-52672-2010 Copyright 1999-2011

Dettagli

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4)

Guida al nuovo sistema di posta. CloudMail UCSC. (rev.doc. 1.4) Guida al nuovo sistema di posta CloudMail UCSC (rev.doc. 1.4) L Università per poter migliorare l utilizzo del sistema di posta adeguandolo agli standard funzionali più diffusi ha previsto la migrazione

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Corso di Alfabetizzazione Informatica

Corso di Alfabetizzazione Informatica Corso di Alfabetizzazione Informatica Scopo di questo corso, vuole essere quello di fornire ad ognuno dei partecipanti, indipendentemente dalle loro precedenti conoscenze informatiche, l apprendimento

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

Manuale dell'amministratore

Manuale dell'amministratore Manuale dell'amministratore di LapLink Host 2 Introduzione a LapLink Host 4 Requisiti per LapLink Host 6 Esecuzione dell'installazione silent di LapLink Host 8 Modifica del file di procedura per l'installazione

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

CA Process Automation

CA Process Automation CA Process Automation Glossario Release 04.2.00 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata come

Dettagli

Altre opzioni Optralmage

Altre opzioni Optralmage di Personalizzazione delle impostazioni............ 2 Impostazione manuale delle informazioni sul fax......... 5 Creazione di destinazioni fax permanenti................ 7 Modifica delle impostazioni di

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account

Outlook Express 6 Microsoft Internet Explorer, Avvio del programma Creare un nuovo account Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito, semplice da utilizzare e fornisce

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Boot Camp Guida di installazione e configurazione

Boot Camp Guida di installazione e configurazione Boot Camp Guida di installazione e configurazione Indice 3 Introduzione 4 Panoramica dell'installazione 4 Passo 1: Verificare la presenza di aggiornamenti 4 Passo 2: Per preparare il Mac per Windows 4

Dettagli

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN

Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Formazione VPN Introduzione alla VPN del progetto Sa.Sol Desk Sommario Premessa Definizione di VPN Rete Privata Virtuale VPN nel progetto Sa.Sol Desk Configurazione Esempi guidati Scenari futuri Premessa Tante Associazioni

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Qualora il licenziatario si attenga alle condizioni del presente contratto di licenza, disporrà dei seguenti diritti per ogni licenza acquistata.

Qualora il licenziatario si attenga alle condizioni del presente contratto di licenza, disporrà dei seguenti diritti per ogni licenza acquistata. CONTRATTO DI LICENZA PER IL SOFTWARE MICROSOFT WINDOWS VISTA HOME BASIC WINDOWS VISTA HOME PREMIUM WINDOWS VISTA ULTIMATE Le presenti condizioni di licenza costituiscono il contratto tra Microsoft Corporation

Dettagli

CA Business Intelligence

CA Business Intelligence CA Business Intelligence Guida all'implementazione Versione 03.2.00 La presente documentazione ed ogni relativo programma software di ausilio (di seguito definiti "Documentazione") vengono forniti unicamente

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation

Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Acronis Backup & Recovery 10 Server for Windows Acronis Backup & Recovery 10 Workstation Guida introduttiva 1 Informazioni sul documento Questo documento descrive come installare e iniziare ad utilizzare

Dettagli

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer

Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET. Programmi. Outlook Express Internet Explorer Servizi DNS - SMTP FTP - TELNET Programmi Outlook Express Internet Explorer 72 DNS Poiché riferirsi a una risorsa (sia essa un host oppure l'indirizzo di posta elettronica di un utente) utilizzando un

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP

Inizializzazione degli Host. BOOTP e DHCP BOOTP e DHCP a.a. 2002/03 Prof. Vincenzo Auletta auletta@dia.unisa.it http://www.dia.unisa.it/~auletta/ Università degli studi di Salerno Laurea e Diploma in Informatica 1 Inizializzazione degli Host Un

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione.

Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi. Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Guida al ripristino e alla risoluzione dei problemi Creare i dischi di ripristino subito dopo l'impostazione. Indice Trovare le informazioni necessarie... 3 Ripristino e backup... 4 Cos'è il ripristino

Dettagli

Guida all utilizzo amministratori e conduttori (Data pubblicazione 20/11/2012)

Guida all utilizzo amministratori e conduttori (Data pubblicazione 20/11/2012) Guida all utilizzo amministratori e conduttori (Data pubblicazione 20/11/2012) www.skymeeting.net Indice Indice... 2 Introduzione... 3 Requisiti minimi richiesti per condurre un meeting... 4 Test di autodiagnosi...

Dettagli

Introduzione alle applicazioni di rete

Introduzione alle applicazioni di rete Introduzione alle applicazioni di rete Definizioni base Modelli client-server e peer-to-peer Socket API Scelta del tipo di servizio Indirizzamento dei processi Identificazione di un servizio Concorrenza

Dettagli

Appunti di Antonio Bernardo

Appunti di Antonio Bernardo Internet Appunti di Antonio Bernardo Cos è Internet Internet può essere vista come una rete logica di enorme complessità, appoggiata a strutture fisiche e collegamenti di vario tipo (fibre ottiche, cavi

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer:

Cos è un protocollo? Ciao. Ciao 2:00. <file> tempo. Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Cos è un protocollo? Un protocollo umano e un protocollo di reti di computer: Ciao Ciao Hai l ora? 2:00 tempo TCP connection request TCP connection reply. Get http://www.di.unito.it/index.htm Domanda:

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Note di rilascio Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli