Assistenza Domiciliare Integrata. Assistenza Domiciliare Programmata

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Assistenza Domiciliare Integrata. Assistenza Domiciliare Programmata"

Transcript

1 UF Cure Pimarie zona valdichiana Processo/Procedimento Descrizione dell'attività svolta Responsabile del Procedimento Unità Operativa Riferimenti dei Responsabili delle attività Tempistica (gg) Documento prodotto Richiesta di attivazione Pediatra (vedi / valutazione Assistenza Domiciliare Integrata Valutazione Gruppo interdisciplinare (Medico di Comunità, MMG/PLS, operatori Socio Sanitari) U.F. Cure Primarie 2 giorni valutazione / Piano Assistenziale Individualizzato Attivazione del servizio e registrazione nel flusso di dati Medico di Comunità 2 giorni valutazione / Piano Assistenziale Individualizzato Richiesta di attivazione Pediatra (vedi / valutazione Assistenza Domiciliare Programmata Valutazione Medico di Comunità, MMG/PLS U.F. Cure Primarie 15 giorni valutazione / Programma di intervento Attivazione del servizio e registrazione nel flusso di dati Medico di Comunità 15 giorni valutazione / Programma di intervento Autorizzazioni: Trasporti sanitari fuori regione, Ass. Farmaceutica continuità ospedale-territorio, Autorizzazione forniture particolari assistenza integrativa Richiesta di attivazione Valutazione MMG/PLS/Medico SSN Medico di Comunità Rilascio dell'autorizazzione Medico di Comunità U.F. Cure Primarie Attestazione

2 Certificazioni: Esenzione Ticket per patologia, patenti di guida A-B, porto e detenzione armi, certificazioni idoneità all'adozione e cessione del quinto richiesta di attivazione Per la zona Montepulciano Pienza utente (* esenzione per /Chianciano Dr.ssa Angela Tozzi patologia le richieste possono essere attivate anche Per al Zona Sinalunga Torrita dall'uff.amministrativo) Trequanda Dott. Eros Valutazione Medico di Comunità U.F. Cure Primarie Sabatini Per la Accesso diretto ZonaChiusi Sarteano Cetona Rilascio della Certificazione Medico di Comunità S.Casciano dei Bagni Dott.ssa Michela Squilloni Attestazione Richiesta di visita specialistica o esame diagnostica MMG/PLS/Medico SSN *odontoiatria e consultorio ginecologico accesso diretto Vedi elenco MMG e PLS su sito web Ricetta Medica Controllo attività organizzative poliambulatoriali Responsalibili dei poliambulatori (Riferimento mail) Poliambulatorio Sinalunga Dott. Eros Sabatini Poliambulatorio Chiusi Dott.ssa Michela Squilloni Altri ambulatori Attività Specialistiche Ambulatoriale Prenotazione Accettazione e pagamento ticket Sistema di prenotazione CUP + Autogestione di alcune agende per le visite di controllo (prenotazione effettuata direttamente dal medico specialista) sportello amministrativo + totem+ poste italiane UO Pianificazione e Programmazione Attività Specialistica Sanitaria U.O. accoglienza ed attività amministrative decentrate Responsabile UO Pianificazione e Programmazione Attività Specialistica Sanitaria (Dott. Gianfranco Autieri Dott. Paolo Franchi Erogazione Medico specialista Medico specialista Foglio di prenotazione vedi tempi di attesa (con promemoria su appuntamento e codice a barre per pagamento ticket) pagamento prima dell'erogazione della prestazione* ad eccezione delle prestazioni odontoiatriche vedi tempi di attesa *delibera 493/2013 sulle classe di priorità ricevuta pagamento e fattura per protesi odontoiatriche referto visita specialistica Prestazioni Odontoiatriche Specialista Odontoiatra e Odontoiatra UO Odontoiatria di Comunità Riferimenti responsabile: Dott.ssa Annamaria Vannini mail: vedi liste d'attesa odontoiatriche prestazione

3 Richiesta ricovero Pediatra (vedi Modulo di richiesta del ricovero Ospedale di Comunità valutazione e inserimento in lista di priorita medico coordinatore Ospedale di Comunità + MMG e infermiere coordinatore liste di priorità Hospice degenza dimissione Richiesta ricovero valutazione e inserimento in lesta di priorità Pediatra (vedi medico coordinatore + infermiere coordinatore+mmg/pls+speci alista consulente cartella clinica lettera di dimissione Modulo di richiesta del ricovero lista di priorità degenza Medico di medicina generale/pls cartella clinica Cure Intermedie dimissione Richiesta ricovero valutazione e inserimento in lista di priorità degenza dimissione Pediatra (vedi medico coordinatore + infermiere coordinatore+mmg/pls+speci alista consulente lettera di dimissione Modulo di richiesta del ricovero lista di priorità cartella clinica lettera di dimissione Legenda MMG medico di medicina generale PLS pediatra di libera scelta

4 Note Sito internet sezione Scelta MMG e PLS

5 * vedi modifica al percorso odontoiatrico (percorsi speciali) *la Delibera introduce la gratuità dal 1/1/2015 per ISEE sotto gli e compartecipazione tra , a pagamento per tutto il resto.

6 durante la degenza il MMG si può avvalere di specialista

Unità Funzionale Attività Sanitarie di Comunità

Unità Funzionale Attività Sanitarie di Comunità Asl8_Carta accoglienza ASC :Layout 1 07/05/14 19:39 Pagina 1 Unità Funzionale Attività Sanitarie di Comunità Zona Distretto Valdarno Responsabile Dr.ssa Maria Grazia Brandini Carta dei servizi Asl8_Carta

Dettagli

Via G.B. Ghio, Chiavari (Ge) Codice Fiscale e P. Iva ,00 8,00 6,00 4,00 2,00 0,00 10,00 5,00 0,00 1 9,18 10,00 9,00 2 7,13 8,00

Via G.B. Ghio, Chiavari (Ge) Codice Fiscale e P. Iva ,00 8,00 6,00 4,00 2,00 0,00 10,00 5,00 0,00 1 9,18 10,00 9,00 2 7,13 8,00 Via G.B. Ghio, - 0 Chiavari (Ge) Codice Fiscale e P. Iva 0000 AREA AMMINISTRATIVA struttura procedimento indice di rischio S.C. GESTIONE RISORSE UMANE conferimento incarichi professionali reclutamento

Dettagli

Monitoraggio Termini Procedimenti Amministrativi Periodo Aprile - Giugno N Procedimenti amministrativi conclusi. Tempi di conclusione

Monitoraggio Termini Procedimenti Amministrativi Periodo Aprile - Giugno N Procedimenti amministrativi conclusi. Tempi di conclusione U.O.C.A.S. Tipologia attività Gestione Centri Accreditati Tipo di procedimento Verifica amm.va e contabile per adozione provvedimento liquidazione acconto fatturato esibito Tempi di conclusione 20 gg.

Dettagli

Monitoraggio Termini Procedimenti Amministrativi Periodo Luglio - Settembre N Procedimenti amministrativi conclusi. Tempi di conclusione

Monitoraggio Termini Procedimenti Amministrativi Periodo Luglio - Settembre N Procedimenti amministrativi conclusi. Tempi di conclusione Monitoraggio Termini Amministrativi Periodo Luglio - Settembre 2016 U.O.C.A.S. Tipologia attività Gestione Centri Accreditati Tipo di procedimento Verifica amm.va e contabile per adozione provvedimento

Dettagli

1 Conferenza Nazionale sulle CURE PRIMARIE Bologna Febbraio Un modello di Assistenza Specialistica Ambulatoriale Complessa:

1 Conferenza Nazionale sulle CURE PRIMARIE Bologna Febbraio Un modello di Assistenza Specialistica Ambulatoriale Complessa: 1 Conferenza Nazionale sulle CURE PRIMARIE Bologna 25-26 Febbraio 2008 Un modello di Assistenza Specialistica Ambulatoriale Complessa: IL DAY SERVICE Nuovi modelli di continuità diagnostico-terapeutica

Dettagli

Progetto SoLE e gestione integrata, quali integrazioni. Parte I - Aspetti di carattere generale. ing. Andrea Toniutti,

Progetto SoLE e gestione integrata, quali integrazioni. Parte I - Aspetti di carattere generale. ing. Andrea Toniutti, Progetto SoLE e gestione integrata, quali integrazioni. Parte I - Aspetti di carattere generale a cura di ing. Andrea Toniutti, Servizio RIT Azienda Usl di Parma LA GESTIONE INTEGRATA DEL PAZIENTE CON

Dettagli

Farmacie di Comunità e Servizi in rete

Farmacie di Comunità e Servizi in rete Farmacie di Comunità e Servizi in rete Dott. Francesco Pascolini Riforma del sistema socio-sanitario e Agenda digitale in Friuli Venezia Giulia Servizi più accessibili per i cittadini Udine - 16 giugno

Dettagli

Nuovo Sistema Informativo. Bolzano, 29 Febbraio 2016

Nuovo Sistema Informativo. Bolzano, 29 Febbraio 2016 Nuovo Sistema Informativo Bolzano, 29 Febbraio 2016 Nuovo Sistema Informativo Medici cure primarie Cittadini / e Tutte le unità operative e i reparti dell Azienda Sanitaria Medici ospedalieri e del territorio

Dettagli

INDICI DI VALUTAZIONE COMPLESSIVA DEL RISCHIO 2014

INDICI DI VALUTAZIONE COMPLESSIVA DEL RISCHIO 2014 REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N.4 Chiav arese Via G.B. Ghio, 9-16043 Chiav ari (Ge) - Codice Fiscale e P. Iv a 01038700991 INDICI DI VALUTAZIONE COMPLESSIVA DEL RISCHIO 2014 Dipartimento/ struttura

Dettagli

All. a) Tabella trattamento dei dati DISTRETTI

All. a) Tabella trattamento dei dati DISTRETTI All. a) Tabella trattamento dei dati DISTRETTI a) Distretto Sanitario di Cividale del Friuli Via Carraria 29 STRUTTURE AREA TRATTAMENTO MODALITA TRATTAMENTO NATURA DEL DATO CONSERVAZIONE E ARCHIVI SERVIZI

Dettagli

PROCEDIMENTO STRUTTURA OPERATIVA RESPONSABILE TERMINE. Amministrativi Direzione Distretto. Uffici. Amministrativi Direzione Distretto.

PROCEDIMENTO STRUTTURA OPERATIVA RESPONSABILE TERMINE. Amministrativi Direzione Distretto. Uffici. Amministrativi Direzione Distretto. 1 PROCEDIMENTI UFFICI AMMINISTRATIVI C\O DIREZIONE DISTRETTO n 36 MISILMERI TERMINE Rilascio certificazioni Uffici Amministrativi Direzione Distretto amministrativo 30 gg. Procedimenti disciplinari Uffici

Dettagli

SCHEDA MONITORAGGIO TERMINI PROCEDIMENTALI 01/11/ /05/2016. Numero di Procedimenti Trattati

SCHEDA MONITORAGGIO TERMINI PROCEDIMENTALI 01/11/ /05/2016. Numero di Procedimenti Trattati SCHEDA MONITORAGGIO TERMINI PROCEDIMENTALI 01/11/2015-31/05/2016 Macrostruttura Distretto n.38 U.O.S ASB e MLF Tipologia di procedimento Numero di Procedimenti Trattati Termine Previsto per Adozione Provvedimento

Dettagli

Fascicolo Sanitario Elettronico Eventi sanità digitale Maggio 2017

Fascicolo Sanitario Elettronico Eventi sanità digitale Maggio 2017 1 Fascicolo Sanitario Elettronico Eventi sanità digitale Maggio 2017 Il Sistema Informativo Sanitario Territoriale Puglia E un pubblico servizio che assicura la prescrizione e l erogazione delle prescrizioni

Dettagli

I NUCLEI DI CURE PRIMARIE IL CONTESTO NORMATIVO REGIONALE E AZIENDALE

I NUCLEI DI CURE PRIMARIE IL CONTESTO NORMATIVO REGIONALE E AZIENDALE I NUCLEI DI CURE PRIMARIE IL CONTESTO NORMATIVO REGIONALE E AZIENDALE 1 IL DCP E la struttura che garantisce l erogazione dell assistenza primaria, i cui luoghi della risposta assistenziale sono i luoghi

Dettagli

ALLEGATO N. 3 ELENCO DELLE AREE DI RISCHIO SOTTOAREE / PROCESSI AZIENDALI

ALLEGATO N. 3 ELENCO DELLE AREE DI RISCHIO SOTTOAREE / PROCESSI AZIENDALI ALLEGATO N. 3 ELENCO DELLE AREE DI RISCHIO SOTTOAREE / PROCESSI AZIENDALI Azienda ULSS n. 8 Piano triennale di prevenzione della corruzione 2016 2018 # Allegato 3 N. NOME DEL PROCESSO LIMITI DEL PROCESSO

Dettagli

INDICI DI VALUTAZIONE COMPLESSIVA DEL RISCHIO 2015

INDICI DI VALUTAZIONE COMPLESSIVA DEL RISCHIO 2015 REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. Chiavarese Via G.B. Ghio, 9-0 Chiavari (Ge) - Codice Fiscale e P. Iva 000099 INDICI DI VALUTAZIONE COMPLESSIVA DEL RISCHIO 0 conf erimento incarichi prof essionali,9,00

Dettagli

LISTATTIVA: UN PERCORSO PER MONITORARE ED OTTIMIZZARE LA GESTIONE DELLE LISTE DI ATTESA

LISTATTIVA: UN PERCORSO PER MONITORARE ED OTTIMIZZARE LA GESTIONE DELLE LISTE DI ATTESA LISTATTIVA: UN PERCORSO PER MONITORARE ED OTTIMIZZARE LA GESTIONE DELLE LISTE DI ATTESA Angelo Del Favero Direttore Generale Azienda ULSS 7 del Veneto FORUMPA - ROMA 12.05.2011 IL TERRITORIO DELL ULSS7

Dettagli

DISTRETTO DI NUORO. Sede del Distretto : via Manzoni palazzo ex INAM. Direttore del Distretto di Nuoro: Dott.ssa Gesuina Cherchi

DISTRETTO DI NUORO. Sede del Distretto : via Manzoni palazzo ex INAM. Direttore del Distretto di Nuoro: Dott.ssa Gesuina Cherchi Sede del Distretto : via Manzoni palazzo ex INAM Altre sedi e attività distrettuali: Poliambulatorio di Gavoi, Poliambulatorio di Bitti, Poliambulatorio di Dorgali. Consultorio familiare di Nuoro via Lamarmora,

Dettagli

PERCORSI DI INNOVAZIONE NELLE CURE PRIMARIE Convegno Nazionale Parma, Ottobre 2011

PERCORSI DI INNOVAZIONE NELLE CURE PRIMARIE Convegno Nazionale Parma, Ottobre 2011 PERCORSI DI INNOVAZIONE NELLE CURE PRIMARIE Convegno Nazionale Parma, 21-22 Ottobre 2011 Integrazione ospedale territorio come strumento per l accesso alle cure e garanzia di continuità dell assistenza

Dettagli

Via Cavour 25 Cancello Arnone (CE) Telefono 0823/ Fax aslcaserta1.it. Data di nascita Cancello Arnone il 22/05/1954

Via Cavour 25 Cancello Arnone (CE) Telefono 0823/ Fax aslcaserta1.it. Data di nascita Cancello Arnone il 22/05/1954 ASL CASERTA VIA UNITA ITALIANA, 28 CASERTA Curriculum Formativo e Professionale di: Fraganza Marta Reso sottoforma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R.

Dettagli

Relazione Formazione Medica (26/09/2018) PATRIZIA RACCA

Relazione Formazione Medica (26/09/2018) PATRIZIA RACCA Relazione Formazione Medica (26/09/2018) PATRIZIA RACCA Cosa si aspettano i MMG? Predisporre una informativa sui servizi offerti dal CAS da esporre negli ambulatori dei Medici Curanti Predisporre uno strumento

Dettagli

L etp e la comunicazione tra il medico di medicina generale e gli altri professionisti della salute. Francesco Losurdo

L etp e la comunicazione tra il medico di medicina generale e gli altri professionisti della salute. Francesco Losurdo L etp e la comunicazione tra il medico di medicina generale e gli altri professionisti della salute Francesco Losurdo Domus De Maria (CA) 5-10 ottobre 2015 «nessuno può migliorare in maniera unilaterale

Dettagli

ALLEGATO N. 3 ELENCO DELLE AREE DI RISCHIO SOTTOAREE / PROCESSI AZIENDALI

ALLEGATO N. 3 ELENCO DELLE AREE DI RISCHIO SOTTOAREE / PROCESSI AZIENDALI ALLEGATO N. 3 ELENCO DELLE AREE DI RISCHIO SOTTOAREE / PROCESSI AZIENDALI Azienda ULSS n. 8 Piano triennale di prevenzione della corruzione 2015 2017 # Allegato 3 N. NOME DEL PROCESSO LIMITI DEL PROCESSO

Dettagli

Posti letto territoriali/ DEGENZE TERRITORIALI attivi

Posti letto territoriali/ DEGENZE TERRITORIALI attivi ASL LE PRESIDIO TERRITORIALE DI ASSISTENZA CAMPI SALENTINA Posti letto territoriali/servizi Posti letto territoriali/ DEGENZE TERRITORIALI servizi previsti da attivare Ospedale di Comunità 8 20 TOTALE

Dettagli

ASP-PALERMO P.T.A. GUADAGNA. DELIBERA N 163 del 28/03/2011 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PUNTO 3 LETTERA d)

ASP-PALERMO P.T.A. GUADAGNA. DELIBERA N 163 del 28/03/2011 PROGRAMMA TRIENNALE PER LA TRASPARENZA E L INTEGRITA PUNTO 3 LETTERA d) DELIBERA N 163 del 28/03/2011 UNITA ORGANIZZATIVA TIPOLOGIA PROCEDIMENTO TERMINE ESECUZIONE RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO U.O.S. SOCIO SANITARIA - accettazione e valutazione necessari Il Dirigente Responsabile

Dettagli

SCHEDA MONITORAGGIO TERMINI PROCEDIMENTALI Periodo 1/11/ /05/2016. Numero di Procedimenti Trattati

SCHEDA MONITORAGGIO TERMINI PROCEDIMENTALI Periodo 1/11/ /05/2016. Numero di Procedimenti Trattati SCHEDA MONITORAGGIO TERMINI PROCEDIMENTALI Periodo 1/11/2015 31/05/2016 DISTRETTO 39 - BAGHERIA U.O.C. DIREZIONE DEL DISTRETTO UFFICI AMMINISTRATII DI DIREZIONE Procedimenti Trattati Termine Previsto per

Dettagli

Il post ricovero come strumento per diminuire le degenze medie

Il post ricovero come strumento per diminuire le degenze medie Il post ricovero come strumento per diminuire le degenze medie Dott.ssa Daniela Pierluigi Resp SSC OBI Degenza Breve E.O Ospedale Galliera Genova 23 Ottobre 2018 La Degenza Breve( DB)dell E.O Galliera,

Dettagli

La gestione del paziente oncologico in struttura protetta

La gestione del paziente oncologico in struttura protetta Negrar, 5 Novembre 2016 La gestione del paziente oncologico in struttura protetta Dott. Marco Righi LA STORIA DEGLI OSPEDALI DI COMUNITA' NELLA ULSS 22 OdC di Caprino Veronese apre nel Gennaio 2007 Nasce

Dettagli

Presentazione... Prefazione... Introduzione da parte degli Autori...

Presentazione... Prefazione... Introduzione da parte degli Autori... 9 Presentazione... Prefazione... Introduzione da parte degli Autori... III V VII PRIMA PARTE: Parte generale CAPITOLO 1: I Livelli Essenziali di Assistenza... 3 1. Premessa... 3 2. Definizione e riferimenti

Dettagli

C - COSTI DIRETTI Consuntivo 2014 Budget assegnato Costi fissi del personale COMPARTO (stima costo medio ) TOTALE 0 0

C - COSTI DIRETTI Consuntivo 2014 Budget assegnato Costi fissi del personale COMPARTO (stima costo medio ) TOTALE 0 0 Attività Ospedaliera: Unità Operative ASL SALERNO MACROCENTRO: DISTRETTO SANITARIO N. UNITA OPERATIVA: MODELLO E (per ciascuna U.O.) Beni Sanitari Convenzionamento interno (ALPI) FONDO DISAGIO DIRIGENZA

Dettagli

U.O. UMEE - (UNITÀ MULTIDISCIPLINARE ETÀ EVOLUTIVA)_

U.O. UMEE - (UNITÀ MULTIDISCIPLINARE ETÀ EVOLUTIVA)_ U.O. - (UNITÀ MULTIDISCIPLINARE ETÀ EVOLUTIVA)_ SEDE: VIA MARCELLO FEDERICI (palazzina ex GIL ) - ASCOLI PICENO RESPONSABILE U.O. - DOTT.SSA MARIA A. LONGO TEL 0736/358180 FAX 0736/358030 - EMAIL: Antonietta.longo@sanita.marche.it

Dettagli

Razionale. Casa della Salute. Sostenibilità SSR Appropriatezza organizzativa Equità d accesso alle cure. Potenziamento assistenza territoriale

Razionale. Casa della Salute. Sostenibilità SSR Appropriatezza organizzativa Equità d accesso alle cure. Potenziamento assistenza territoriale Casa della Salute Razionale Sostenibilità SSR Appropriatezza organizzativa Equità d accesso alle cure Potenziamento assistenza territoriale «intesa come l insieme delle attività e prestazioni sanitarie

Dettagli

RICETTAZIONE IN MEDICINA GENERALE

RICETTAZIONE IN MEDICINA GENERALE 01 APRILE 2011 RICETTAZIONE IN MEDICINA GENERALE Dott. Mario Viaroli MMG S.Polo d Enza PRESCRIZIONI FARMACI ESAMI EMATOCHIMICI ESAMI STRUMENTALI VISITE SPECIALISTICHE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE RICHIESTE

Dettagli

Convegno Annuale AISIS

Convegno Annuale AISIS Convegno Annuale AISIS ICT Masterplan 2016-2018 Piano per lo sviluppo strategico delle tecnologie informatiche dell Azienda Sanitaria dell Alto Adige Ing. Christian Steurer Cagliari, 13 e 14 ottobre 2016

Dettagli

CONTINUITÀ DELL ASSISTENZA

CONTINUITÀ DELL ASSISTENZA CONTINUITÀ DELL ASSISTENZA I PROBLEMI DELLA CONTINUITÀ Culturali Frammentazione delle conoscenze e delle abilità Basso livello di comunicazione fra professionisti, contesti, strutture etc. Contesto Aumentata

Dettagli

area DEGENZA Soddisfazione per i singoli elementi del servizio anno 2016

area DEGENZA Soddisfazione per i singoli elementi del servizio anno 2016 area DEGENZA Soddisfazione per i singoli elementi del servizio anno 2016 ASSISTENZA DEL PERSONALE MEDICO 6.4 CURE A LEI PRESTATE 6.4 ASSISTENZA DEL PERSONALE INFERMIERISTICO 6.4 INDICAZIONI POST DIMISSIONE

Dettagli

Le aspettative e le opinioni degli italiani per

Le aspettative e le opinioni degli italiani per Le aspettative e le opinioni degli italiani per la sanità L indagine sulla popolazione generale Ketty Vaccaro Responsabile welfare Fondazione Censis Roma 14 dicembre 2010 L impianto della ricerca Lo studio

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Dipartimento Cure primarie e Attività Distrettuali Distretto Sociosanitario 10 Valpolcevera e Valle Scrivia.

CARTA DEI SERVIZI. Dipartimento Cure primarie e Attività Distrettuali Distretto Sociosanitario 10 Valpolcevera e Valle Scrivia. Dipartimento Cure primarie e Attività Distrettuali Distretto Sociosanitario 10 Valpolcevera e Valle Scrivia Presentazione CARTA DEI SERVIZI Il Distretto 10 Valpolcevera e Valle Scrivia comprende il Municipio

Dettagli

STUDI MEDICI ASSOCIATI IN RETE

STUDI MEDICI ASSOCIATI IN RETE STUDI MEDICI ASSOCIATI IN RETE Dr. CORANA, Dr.ssa BOVE, Dott.ssa MAINETTI. CARTA DEI SERVIZI 1. Presentazione 2. Composizione della medicina di gruppo 3. Attività ambulatoriale 4. Visite domiciliari 5.

Dettagli

Presidio Sanitario di Mussomeli

Presidio Sanitario di Mussomeli Parte II Distretto di Mussomeli Presidio Sanitario di Mussomeli Presidio Sanitario di Mussomeli Presso Ospedale M.I.Longo Direttore: Dr.ssa M.P. SANTINO Tel.0934/962309 Gli Uffici e gli ambulatori presenti

Dettagli

Posti letto territoriali/servizi attivi BRANCA ORE ALLERGOLOGIA 6 CHIRURGIA VASCOLARE 46 DIABETOLOGIA 38 GERIATRIA 6 ORL 16 TOTALE ORE 112

Posti letto territoriali/servizi attivi BRANCA ORE ALLERGOLOGIA 6 CHIRURGIA VASCOLARE 46 DIABETOLOGIA 38 GERIATRIA 6 ORL 16 TOTALE ORE 112 ASL BA PREDIO TERRITORIALE DI ASSTENZA DI RUTIGLIANO DEGENZE TERRITORIALI Posti letto territoriali/servizi attivi Posti letto territoriali/ servizi previsti da attivare Ospedale di comunità 1 RSA R1 2

Dettagli

SCHEDA MONITORAGGIO TERMINI PROCEDIMENTALI - DISTRETTO 35 Petralia Sottana ( 4 trimestre 2015 ) Numero di Procedimenti Trattati

SCHEDA MONITORAGGIO TERMINI PROCEDIMENTALI - DISTRETTO 35 Petralia Sottana ( 4 trimestre 2015 ) Numero di Procedimenti Trattati SCHEDA MONITORAGGIO TERMINI PROCEDIMENTALI - DISTRETTO 35 Petralia Sottana ( 4 trimestre 2015 ) Macrostruttura: DISTRETTO 35 DI PETRALIA SOTTANA U.O.C.: DISTRETTO 35 DI PETRALIA SOTTANA U.O.S.: ASSISTENZA

Dettagli

MODALITA DI PRESCRIZIONE E DI PRENOTAZIONE DELLE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE AMBULATORIALI

MODALITA DI PRESCRIZIONE E DI PRENOTAZIONE DELLE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE AMBULATORIALI MODALITA DI PRESCRIZIONE E DI PRENOTAZIONE DELLE PRESTAZIONI SPECIALISTICHE INDICE 1. Scopo 2. Campo d applicazione 3. Riferimenti e definizioni 3.1 Definizioni 3.2 Documenti di riferimento 4. Responsabilità,

Dettagli

DELIBERA N 1051 DEL 24/7/2006 LINEE DI PROGRAMMAZIONE E FINANZIAMENTO DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE PER L'ANNO 2006

DELIBERA N 1051 DEL 24/7/2006 LINEE DI PROGRAMMAZIONE E FINANZIAMENTO DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE PER L'ANNO 2006 DELIBERA N 1051 DEL 24/7/2006 LINEE DI PROGRAMMAZIONE E FINANZIAMENTO DEL SERVIZIO SANITARIO REGIONALE PER L'ANNO 2006 Assessorato Politiche per la Salute Allegato B LINEE DI PROGRAMMAZIONE E OBIETTIVI

Dettagli

NUOVI ASSETTI TERRITORIALI. Area Sanità e Sociale

NUOVI ASSETTI TERRITORIALI. Area Sanità e Sociale NUOVI ASSETTI TERRITORIALI Area Sanità e Sociale 1 1 Presidiare un sistema complesso, derivante da interconnessioni di ambiti funzionali diversi (clinico, assistenziale, amministrativo), di soggetti diversi

Dettagli

La gestione delle prestazioni (dalla prescrizione all erogazione)

La gestione delle prestazioni (dalla prescrizione all erogazione) I sistemi operativi regionali e aziendali che concorrono a semplificare l accesso alle cure specialistiche ambulatoriali Michele Chittaro La gestione delle prestazioni (dalla prescrizione all erogazione)

Dettagli

area DEGENZA 1803 questionari raccolti Soddisfazione per i singoli elementi del servizio 1 semestre 2017

area DEGENZA 1803 questionari raccolti Soddisfazione per i singoli elementi del servizio 1 semestre 2017 area DEGENZA 1803 questionari raccolti Soddisfazione per i singoli elementi del servizio 1 semestre 2017 ASSISTENZA DEL PERSONALE MEDICO CURE A LEI PRESTATE ASSISTENZA DEL PERSONALE INFERMIERISTICO INDICAZIONI

Dettagli

Ruolo del team diabetologico nella gestione integrata alla persona con diabete

Ruolo del team diabetologico nella gestione integrata alla persona con diabete L assistenza integrata alla persona con diabete in FVG: applicazione del documento di indirizzo regionale Azienda Sanitaria Universitaria Integrata di Udine Udine, 5 Aprile 2017 Ruolo del team diabetologico

Dettagli

COMUNE DI PREMOSELLO-CHIOVENDA

COMUNE DI PREMOSELLO-CHIOVENDA SETTORE ATTIVITA SOCIO SANITARIE E RAPPORTI CON LE ASL RESPONSABILE: Dott. Andrea Lux e-mail: rss@comune.premosello.vb.it pec: premosello@pec.it Tel. 0324 88104 Il Settore Attività Socio Sanitarie e rapporti

Dettagli

SERVIZI SEDE TEL/FAX. Viale Don Minzoni 1. Giarre Corso Sicilia 121. Giarre. Viale Don Minzoni 1. Giarre. Viale Don Minzoni 1.

SERVIZI SEDE TEL/FAX. Viale Don Minzoni 1. Giarre Corso Sicilia 121. Giarre. Viale Don Minzoni 1. Giarre. Viale Don Minzoni 1. Distretto Sanitario di Direttore Distretto Dott.Giacomo Benenati Registro Trapianti Punti di accettazione e Referenti Ufficio Educazione alla salute SERVIZI SEDE TEL/FAX Consulenza per la progettazione

Dettagli

Servizi online, app e FSE - L esperienza della Regione Puglia

Servizi online, app e FSE - L esperienza della Regione Puglia Servizi online, app e FSE - L esperienza della Regione Puglia Vito Bavaro Regione Puglia Dipartimento Promozione della Salute, del Benessere Sociale e dello Sport per Tutti Sezione Risorse Strumentali

Dettagli

OSPEDALIZZAZIONE DOMICIALIARE: PERCORSO AGEVOLATO E PROTETTO AI SERVIZI OSPEDALIERI PER PAZIENTI SEGUITI A DOMICILIO OSPEDALIZZAZIONE DOMICILIARE:

OSPEDALIZZAZIONE DOMICIALIARE: PERCORSO AGEVOLATO E PROTETTO AI SERVIZI OSPEDALIERI PER PAZIENTI SEGUITI A DOMICILIO OSPEDALIZZAZIONE DOMICILIARE: Pagina 1 di 7 OSPEDALIZZAZIONE DOMICILIARE: REV. DATA Redatto da: Emesso da: Approvato da: 0 28.10.2011 Gruppo interdisciplinare aziendale Staff Direzione Sanitaria Direttore Sanitario Firma Firma Pagina

Dettagli

SCHEDA MONITORAGGIO TERMINI PROCEDIMENTALI 4 TRIMESTRE F.to Il Direttore del Distretto (Dr. Gaetano Buccheri)

SCHEDA MONITORAGGIO TERMINI PROCEDIMENTALI 4 TRIMESTRE F.to Il Direttore del Distretto (Dr. Gaetano Buccheri) SCHEDA MONITORAGGIO TERMINI PROCEDIMENTALI 4 TRIMESTRE 2015 U.O.S SPECIALISTICA AMBULATORIALE INTERNA ED ESTERNA Gestione economico-giuridica del rapporto di lavoro per quanto di competenza convenzionata

Dettagli

PRESTAZIONI SANITARIE EROGATE - Ricovero - Day Hospital/Attività ambulatoriale ad alta complessità assistenziale (MAC) - Ambulatorio

PRESTAZIONI SANITARIE EROGATE - Ricovero - Day Hospital/Attività ambulatoriale ad alta complessità assistenziale (MAC) - Ambulatorio UNITA OPERATIVA COMPLESSA MEDICINA INTERNA DI E SEZ. DI EMATOLOGIA CLINICA DIRETTORE DIPARTIMENTO Dr. Mario Guidotti DIRIGENTI MEDICI Dr. Franco Alberio Dr. Angelo Alessandro Beretta Dr.ssa Marina Bianchi

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO Medicina oggi INFORMAZIONI GENERALI

CARTA DEI SERVIZI. STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO Medicina oggi INFORMAZIONI GENERALI CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO Medicina oggi Dr. Mario Bixio Dr.ssa Germana Granelli Dr.ssa Franca Caruso Dr.ssa Cinzia Laurino Dr. Luigi Pio Miglio Dr. Alessandro Marcenaro

Dettagli

LONG-TERM CARE TWO Edizione 2017 degli Stati Generali dell Assistenza a lungo termine

LONG-TERM CARE TWO Edizione 2017 degli Stati Generali dell Assistenza a lungo termine LONG-TERM CARE TWO Edizione 2017 degli Stati Generali dell Assistenza a lungo termine La Babele dell assistenza domiciliare in Italia: chi la fa, come si fa Antonio Brambilla Servizio Assistenza Territoriale

Dettagli

La Geriatria: punto di incontro tra territorio e ospedale nella gestione della fragilità e della complessità di cura

La Geriatria: punto di incontro tra territorio e ospedale nella gestione della fragilità e della complessità di cura La Geriatria: punto di incontro tra territorio e ospedale nella gestione della fragilità e della complessità di cura L Organizzazione dell Assistenza territoriale agli Anziani nei sistemi sanitari regionali

Dettagli

AIR Toscana. Compiti AFT

AIR Toscana. Compiti AFT AIR Toscana. Compiti AFT assistere, nelle forme domiciliari ed ambulatoriali, la popolazione che è in carico ai MMG che la compongono; realizzare i progetti di sanità di iniziativa sul paziente affetto

Dettagli

Il Modello di Attuazione della Sanità Elettronica in Regione Lombardia:

Il Modello di Attuazione della Sanità Elettronica in Regione Lombardia: Chiara Penello Il Modello di Attuazione della Sanità Elettronica in Regione Lombardia: A metà degli anni 90, contemporaneamente alla riforma della Sanità lombarda, introdotta con la Legge 31/97, si è riorganizzato

Dettagli

REGIONE PIEMONTE - AZIENDA SANITARIA LOCALE TO4 Ufficio Relazioni Esterne - Settore Relazioni con il Pubblico (URP) 4 TRIMESTRE ANNO 2017

REGIONE PIEMONTE - AZIENDA SANITARIA LOCALE TO4 Ufficio Relazioni Esterne - Settore Relazioni con il Pubblico (URP) 4 TRIMESTRE ANNO 2017 REGIONE PIEMONTE - AZIENDA SANITARIA LOCALE TO4 Ufficio Relazioni Esterne - Settore Relazioni con il Pubblico (URP) 4 TRIMESTRE ANNO 2017 ANALISI QUANTITATIVA DEI RECLAMI (TOTALE RECLAMI N. 90) SEGNALAZIONI

Dettagli

Continuità delle cure

Continuità delle cure Continuità delle cure Presa in carico globale del paziente oncologico lungo sopravvivente Dr. Maurizio Grassi Unità Operativa Oncologia Azienda Socio Sanitaria Territoriale CREMA Roma 20 maggio 2017 Esami

Dettagli

3 Congresso Regionale FIMP Lazio

3 Congresso Regionale FIMP Lazio 3 Congresso Regionale FIMP Lazio Le Case della Salute nella Regione Lazio Luciano Antonio Basile DCA 428/2013 Percorso attuativo delle Case della Salute elaborato da una Commissione coordinata dal dott.

Dettagli

Praticare l integrazione tra le Aziende: suggestioni da un esperienza in corso

Praticare l integrazione tra le Aziende: suggestioni da un esperienza in corso LA SANITÀ TERRITORIALE ED I SUOI SVILUPPI MEDICINA DI COMUNITÀ E AFT CONFRONTO E INTEGRAZIONE Praticare l integrazione tra le Aziende: suggestioni da un esperienza in corso Dr.ssa Simona Dei Siena, 25

Dettagli

NUOVA ORGANIZZAZIONE AMBULATORIALE il progetto dell Azienda USL di Bologna e dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna

NUOVA ORGANIZZAZIONE AMBULATORIALE il progetto dell Azienda USL di Bologna e dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna NUOVA ORGANIZZAZIONE AMBULATORIALE il progetto dell Azienda USL di Bologna e dell Azienda Ospedaliero Universitaria di Bologna il progetto integrato dello scompenso cardiaco Obiettivi del progetto Fase

Dettagli

S.O.C. CARDIOLOGIA E RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA

S.O.C. CARDIOLOGIA E RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA DIPARTIMENTO EMERGENZA E PERCORSI OPERATORI PIATTAFORMA ASSISTENZIALE SERVIZI CLINICI S.O.C. CARDIOLOGIA E RIABILITAZIONE CARDIOLOGICA Carta dei Servizi CHI SIAMO Cardiologi Antonio Di Chiara - Direttore

Dettagli

LE FARMACIE Una rete capillare al servizio delle Comunità

LE FARMACIE Una rete capillare al servizio delle Comunità Cure Primarie Salute in rete sul territorio LE FARMACIE Una rete capillare al servizio delle Comunità FEDERFARMA FRIULI VENEZIA GIULIA 5 distretti 228 medici convenzionati 80 farmacie + 4 dispensari Rete

Dettagli

Tra ospedale e territorio: ruolo delle cure intermedie

Tra ospedale e territorio: ruolo delle cure intermedie Percorsi di salute: nelle cure primarie, tra territorio e ospedale. Integrazione, sostenibilità e PDTA territoriali Tra ospedale e territorio: ruolo delle cure intermedie dott. Fortunato Rao Azienda ULSS

Dettagli

PROCEDURA OPERATIVA GESTIONE DELLE VISITE E DEI REFERTI AMBULATORIALI

PROCEDURA OPERATIVA GESTIONE DELLE VISITE E DEI REFERTI AMBULATORIALI originale copia controllata copia non controllata N. distribuzione interna a cura del RQ bozza La presente procedura definisce le modalità del rilascio del referto medico da consegnare all utente a corredo

Dettagli

Il welfare è di casa Incontri di presentazione e ascolto sul decreto Case della Salute e proposta di legge regionale sui servizi sociali

Il welfare è di casa Incontri di presentazione e ascolto sul decreto Case della Salute e proposta di legge regionale sui servizi sociali Il welfare è di casa Incontri di presentazione e ascolto sul decreto Case della Salute e proposta di legge regionale sui servizi sociali CONSIGLIO REGIONALE DEL LAZIO Teresa Petrangolini 23 giugno 2014

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in RETE. Medici associati

CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in RETE. Medici associati CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in RETE Medici associati Dott. Ferraro Calogero cod. reg. 22169 Medico di Medicina Generale Specialista in Endocrinologia e Malattie del Ricambio ad indirizzo

Dettagli

INDICE GENERALE CAPITOLO I PRESENTAZIONE

INDICE GENERALE CAPITOLO I PRESENTAZIONE INDICE GENERALE CAPITOLO I PRESENTAZIONE L AZIENDA U.S.L DI RIETI pag. 2 Gli organi direzionali pag. 2 L ambito territoriale pag. 2 La superficie pag. 2 La popolazione pag. 2 Il personale dipendente pag.

Dettagli

DISTRETTO DI MACOMER. Sede del Distretto: Località NURAGHE RUIU MACOMER

DISTRETTO DI MACOMER. Sede del Distretto: Località NURAGHE RUIU MACOMER DISTRETTO DI MACOMER Sede; Direttore; Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) - Ricoveri fuori Sardegna - Rapporti Internazionali; Esenzione Ticket - Scelta e Revoca del Medico di Medicina Generale e Pediatra

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CENTRO UNIFICATO DI PRENOTAZIONE

REGOLAMENTO DEL CENTRO UNIFICATO DI PRENOTAZIONE AZIENDA USL N 4 di LANUSEI SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE SARDEGNA REGOLAMENTO DEL CENTRO UNIFICATO DI PRENOTAZIONE C.U.P. Approvato con delibera n 68 del 15 febbraio 2006 Regolamento C.U.P. Azienda

Dettagli

Finalità. Direzione centrale salute, integrazione sociosanitaria, politiche sociali e famiglia Riva Nazario Sauro Trieste I

Finalità. Direzione centrale salute, integrazione sociosanitaria, politiche sociali e famiglia Riva Nazario Sauro Trieste I Finalità Legge Regionale di «Riordino dell'assetto istituzionale e organizzativo del Servizio sanitario regionale e norme in materia di programmazione sanitaria e sociosanitaria» approvata il 2 ottobre

Dettagli

COSTITUZIONE DI UN COMITATO SCIENTIFICO E DI UN COMITATO TECNICO (10 U.O./ASL)

COSTITUZIONE DI UN COMITATO SCIENTIFICO E DI UN COMITATO TECNICO (10 U.O./ASL) COSTITUZIONE DI UN COMITATO SCIENTIFICO E DI UN COMITATO TECNICO (10 U.O./ASL) ESPLORAZIONE NELLE 10 CASE DELLA SALUTE CON TRE QUESTIONARI SU: - FUNZIONAMENTO; - PRESA IN CARICO DEI PAZIENTI CRONICI; -

Dettagli

GESTIONE PRENOTAZIONE RICOVERI ELETTIVI

GESTIONE PRENOTAZIONE RICOVERI ELETTIVI AZIENDA OSPEDALIERA DELLA PROVINCIA DI PAVIA Sede Legale: Viale Repubblica, 34-27100 PAVIA Tel. 0382 530596 - Telefax 0382 531174 www.ospedali.pavia.it GESTIONE PRENOTAZIONE RICOVERI ELETTIVI Rev. n Descrizione

Dettagli

AAS 5 Friuli Occidentale Responsabile della rete: dr.ssa Maria Anna Conte

AAS 5 Friuli Occidentale Responsabile della rete: dr.ssa Maria Anna Conte AAS 5 Friuli Occidentale Responsabile della rete: dr.ssa Maria Anna Conte AAS5 Descrizione del territorio Territorio : 2 275,42 kmq suddiviso in 50 comuni 312 062 abitanti 5 Distretti 2 AAS 5 Descrizione

Dettagli

Sviluppo del modello assistenziale Case della Salute nel Distretto di Parma

Sviluppo del modello assistenziale Case della Salute nel Distretto di Parma Sviluppo del modello assistenziale Case della Salute nel Distretto di Parma Dr.ssa Elena Saccenti (Direttore Generale Ausl Parma) Dr.ssa Giuseppina Ciotti (Direttore Distretto Parma) 25 Gennaio 2016 AUSL

Dettagli

Assistenza Primaria. Primary health care. Alfred König. Direttore Ufficio distretti sanitari

Assistenza Primaria. Primary health care. Alfred König. Direttore Ufficio distretti sanitari AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 23 - Gesundheitswesen Amt 23.2- Amt für Gesundheitssprengel PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione 23 - Sanità Ufficio 23.2- Ufficio distretti

Dettagli

Numero di Procedimenti Trattati

Numero di Procedimenti Trattati Macrostruttura DISTRETTO N. 40 DI CORLEONE U.O.S UFFICIO "H" - PRESIDI E AUSILI Autorizzazione ai trattamenti riabilitativi in regime ambulatoriale e domiciliare, seminternato e internato 115 4 giorni

Dettagli

I Servizi Sanitari Regionali del nord-est

I Servizi Sanitari Regionali del nord-est Il valore salute Attualità e prospettive future di buona sanità in uno scenario europeo. Modelli socio sanitari del nord-est a confronto. I Servizi Sanitari Regionali del nord-est Dott. Paolo Bordon Direttore

Dettagli

Accoglienza Medica Avanzata per i Disabili

Accoglienza Medica Avanzata per i Disabili PROGETTO DAMA Accoglienza Medica Avanzata per i Disabili Maria Cristina Cocchi DISTRETTO PIANURA EST 1 Premessa Il Progetto DAMA è un modello assistenziale 'intorno' al disabile grave ed è un modello di

Dettagli

PROVINCIA RELIGIOSA SAN PIETRO ORDINE OSPEDALIERO SAN GIOVANNI DI DIO PROCEDURE LAVORO DI EQUIPE NEL PROGETTO RIABILITATIVO EX. ART.

PROVINCIA RELIGIOSA SAN PIETRO ORDINE OSPEDALIERO SAN GIOVANNI DI DIO PROCEDURE LAVORO DI EQUIPE NEL PROGETTO RIABILITATIVO EX. ART. PROVINCIA RELIGIOSA SAN PIETRO ORDINE OSPEDALIERO SAN GIOVANNI DI DIO PROCEDURE LAVORO DI EQUIPE NEL PROGETTO RIABILITATIVO EX. ART. 26 VALUTAZIONI DI IDONEITA AL RICOVERO VALUTAZIONI INERENTI IL PERCORSO

Dettagli

OSPEDALE POLICLINICO SAN MARTINO

OSPEDALE POLICLINICO SAN MARTINO OSPEDALE POLICLINICO SAN MARTINO Documento Organizzativo dell Unità Operativa Clinica di Medicina Interna ad Orientamento Immunologico Centro per le Immunodeficienze (Centro di Riferimento Regionale per

Dettagli

Dipartimento Cure Primarie e Attività Distrettuali Distretto Sociosanitario 11 Centro CARTA DEI SERVIZI

Dipartimento Cure Primarie e Attività Distrettuali Distretto Sociosanitario 11 Centro CARTA DEI SERVIZI Dipartimento Cure Primarie e Attività Distrettuali Distretto Sociosanitario 11 Centro CARTA DEI SERVIZI Presentazione Il Distretto 11 Centro, comprende il territorio del Municipio di Genova I Centro Est

Dettagli

Denominazione: UOC Centro Assistenza Domiciliare Guidonia

Denominazione: UOC Centro Assistenza Domiciliare Guidonia Via Acquaregna nn. 1 15 00019 Tivoli RM C.F. Part. IVA 04733471009 info@aslrrng. fbhe. it www.aslromag.it Regione Lazio AZIENDA SANITARIA LOCALE ROMA G Procedimenti Ammistrativi Termine di conclusione

Dettagli

MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE

MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE non e servizi o amministrativo Assistenza a collettiva in ambiente di vita e

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in RETE Medici associati

CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in RETE Medici associati CARTA DEI SERVIZI Forma Associativa di Medicina in RETE Medici associati Dott. Cuppone Curto Fiorentino cod.reg.45344 Medico di Medicina Generale Specialista in Oncologia Medica Dott. Gugliandolo Angelo

Dettagli

I dati del XVII rapporto PiT Salute

I dati del XVII rapporto PiT Salute I dati del XVII rapporto PiT Salute Il Rapporto rappresenta il punto di vista dei cittadini che nel corso del 2013 (01/01/2013 al 31/12/2013) si sono rivolti a Cittadinanzattiva al fine di ricevere informazione

Dettagli

Modelli e risultati nello sviluppo dei servizi territoriali

Modelli e risultati nello sviluppo dei servizi territoriali Convegno Regionale Modelli e risultati nello sviluppo dei servizi territoriali L esperienza delle Case della Salute di Arezzo Branka Vujovic Direttore Sanitario ASL 8 Arezzo dalla sperimentazione.a modello

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale REGIONE BASILICATA AZIENDA SANITARIA LOCALE DI MATERA Via Montescaglioso - Matera

Servizio Sanitario Nazionale REGIONE BASILICATA AZIENDA SANITARIA LOCALE DI MATERA Via Montescaglioso - Matera Servizio Sanitario Nazionale REGIONE BASILICATA AZIENDA SANITARIA LOCALE DI MATERA Via Montescaglioso - Matera DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE Nominato con D.G.R. n 27 dell 8.1.2015 e D.P.G.R. n.

Dettagli

Informativa Privacy Prenotazione: Informativa Privacy

Informativa Privacy Prenotazione: Informativa Privacy Informativa Privacy Prenotazione: Informativa Privacy ENOTAZIONI / ACCETTAZIONI ALLO SPORTELLO CUP - CENTRO UNICO PRENOTAZIONI ACCESSO ORARIO PREN./ACC. (da lunedì a venerdì) CUP SSN (Servizio Sanitario

Dettagli

Stato dell arte AFT nell Ulss 4. Dott. Mario Righele Direttore Cure Primarie

Stato dell arte AFT nell Ulss 4. Dott. Mario Righele Direttore Cure Primarie Stato dell arte AFT nell Ulss 4. Dott. Mario Righele Direttore Cure Primarie Mappa AFT Obiettivi Riorganizzazione della medicina generale verso la MGI per tutti i medici Nel nostro territorio entro i primi

Dettagli

DISTRETTO SANITARIO DI BASE N.27 Quartieri Vomero Arenella Centralino Dr.. F. La Rocca. diramm.ds27

DISTRETTO SANITARIO DI BASE N.27 Quartieri Vomero Arenella Centralino Dr.. F. La Rocca. diramm.ds27 DISTRETTO SANITARIO DI BASE N.27 Quartieri Vomero Arenella Centralino 2549111 DIREZIONE SANITARIA Prof. A. Maddaloni direzione.ds@aslnapoli @aslnapoli1centro 1centro.it Direttore Sanitario P.TTA BELVEDERE

Dettagli

Il ruolo del distretto: l assistenza diabetologica di primo livello. Francesco Chiaramonte Roma

Il ruolo del distretto: l assistenza diabetologica di primo livello. Francesco Chiaramonte Roma Il ruolo del distretto: l assistenza diabetologica di primo livello Francesco Chiaramonte Roma 27-06-2017 da Tolomeo a Copernico.. Ricovero in unità di cure intensive + team diabetologico Team Diabetologico

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI del Medico di Medicina Generale e del Servizio di Continuità Assistenziale

CARTA DEI SERVIZI del Medico di Medicina Generale e del Servizio di Continuità Assistenziale CARTA DEI SERVIZI del Medico di Medicina Generale e del Servizio di Continuità Assistenziale www.asl14chioggia.veneto.it Il Medico di Medicina Generale è il Medico di fiducia del cittadino e svolge nei

Dettagli

DISTRETTO SANITARIO DI BASE N 32 Via Fratelli Grimm n 178 Centralino

DISTRETTO SANITARIO DI BASE N 32 Via Fratelli Grimm n 178 Centralino DISTRETTO SANITARIO DI BASE N 32 Via Fratelli Grimm n 178 Centralino 081 2541111 DIREZIONE SANITARIA dr. Giancarlo De Renzi Direttore Responsabile Via Fratelli Grimm n 178 0812544390 0812544382 Segreteria

Dettagli

Sanità Elettronica Presentazione generale del Sistema

Sanità Elettronica Presentazione generale del Sistema Sanità Elettronica Presentazione generale del Sistema Nehludoff Albano Responsabile del Progetto Edotto Componente e Segretario TSE Puglia 1 Sanità Elettronica in Regione Puglia 2 Evoluzione della sanità

Dettagli

Verso il NOB. Strategie Organizzative. A cura di Bonconti Maria Pia. Reggio Emilia, 25 settembre 2015

Verso il NOB. Strategie Organizzative. A cura di Bonconti Maria Pia. Reggio Emilia, 25 settembre 2015 Verso il NOB Strategie Organizzative A cura di Bonconti Maria Pia Bed manager Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma QUALE OSPEDALE DEI BAMBINI? A MISURA DI BAMBINO A MISURA DELLA FAMIGLIA ORGANIZZAZIONE

Dettagli