Le aspettative e le opinioni degli italiani per

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le aspettative e le opinioni degli italiani per"

Transcript

1 Le aspettative e le opinioni degli italiani per la sanità L indagine sulla popolazione generale Ketty Vaccaro Responsabile welfare Fondazione Censis Roma 14 dicembre 2010

2 L impianto della ricerca Lo studio si è articolato su due modalità l analisi delle opinioni, degli atteggiamenti e delle aspettative degli italiani sui servizi sanitari, in particolare la diffusione e l accessibilità sul territorio, nonché la qualità percepita per il servizi di cure primarie e della farmaceutica La realizzazione del primo modulo ha previsto la realizzazione di un indagine di popolazione su un campione rappresentativo della popolazione italiana di individui, cui è stato somministrato telefonicamente un questionario strutturato l analisi della qualità percepita degli utenti rispetto ad alcuni servizi sanitari con cui sono entrati in contatto nell ultimo anno: ricoveri ospedalieri e accertamenti diagnostici complessi Per il secondo modulo sono stati individuati due ulteriori campioni, composti da utenti dei servizi monitorati, 499 casi per l ospedale e 527 per la diagnostica complessa

3 Una offerta diffusa con qualche criticità I servizi sufficientemente presenti Le criticità nella presenza Strutture di riabilitazione private Assistenza sanitaria domiciliare pubblica 57,1 57,9 Strutture di riabilitazione pubbliche Assistenza sanitaria domiciliare pubblica 6,0 6,9 21,7 19,5 Cliniche private 58,3 Cliniche private 12,7 17,5 Strutture di riabilitazione pubbliche Pediatri di libera scelta Studi medici privati Laboratori analisi e centri diagnostici privati 58,4 58, ,1 Strutture di riabilitazione private Ospedali - Pronto soccorso Ambulatori e consultori pubblici Laboratori analisi pubblici Studi medici privati 7,8 15,1 9,1 15 9,1 14,9 11,7 11,5 8,9 15,0 Ambulatori e consultori pubblici 69,5 Laboratori analisi e centri diagnostici 8,2 12,4 Farmacie 71,1 Pediatri di libera scelta 7,5 9,2 Laboratori analisi pubblici (Asl e ospedale) Ospedali - Pronto soccorso 73,2 74,5 Medici di medicina generale Farmacie 4,1 2,2 13,2 25,2 Medici di medicina generale 81,2 Servizi scarsamente presenti Servizi eccessivamente presenti

4 Le carenze strutturali del Centro-Sud I servizi scarsamente presenti Strutture di riabilitazione pubbliche Assistenza sanitaria domiciliare pubblica Cliniche private Strutture di riabilitazione private Ospedali - Pronto soccorso Ambulatori e consultori pubblici Laboratori analisi pubblici (Asl e ospedale) Studi medici privati Laboratori analisi e centri diagnostici privati Pediatri di libera scelta Medici di medicina generale Farmacie 4,4 8,8 6,3 6,3 8,9 5,8 4,7 8,2 4,4 7,7 8,4 7,5 2,6 4,0 8,2 1,3 2,7 4,1 6,7 4,1 2,2 3,2 2,6 0,4 1,9 15,4 14,2 13,8 15,0 10,7 15,1 11,1 11,5 12,2 15,0 15,7 14,9 14,0 15,0 11,7 15,1 14,5 10,2 13,1 10,2 11,4 11,9 17,7 17,5 17,9 21,7 24,7 19,5 23,0 25,0 24,0 21,9 22,0 Totale Sud e isole Centro Nord Est Nord Ovest 26,5 27,2

5 La percezione dell offerta ospedaliera Distribuzione delle strutture di ricovero pubbliche per classe di posti letto ripartizione geografica (val. %) Italiani che ritengono gli Ospedali/Pronto soccorso scarsamente presenti nella propria area di residenza Totale Strutture 18,5 15,0 25,0 41,5 8,8% Oltre ,0 40,0 30,0 10,0 4,4% ,0 28,0 14,0 24, ,8 27,0 5,4 29,7 15,7% ,0 16,3 23,8 25, ,8 13,0 25,2 47,0 26,5% Fino a 120 9,6 10,6 31,3 48,6 Nord Ovest Nord Est Centro Sud e Isole Fonte: Ministero della Salute - Sistema Informativo Sanitario

6 I servizi accessibili L accessibilità dei servizi Farmacie 95,5 Medici di medicina generale 82,1 Laboratori analisi pubblici (Asl e ospedale) 65,7 Ambulatori specialistici pubblici 60,9 Strutture di riabilitazione pubbliche 56,9 Ospedali - Pronto soccorso 55,4

7 L accessibilità dei servizi: il problema delle liste d attesa I sevizi che non sono accessibili, e perché Strutture di riabilitazione pubbliche Laboratori analisi pubblici Ambulatori specialistici pubblici Ospedali - Pronto soccorso No, per i tempi di attesa No, per la scarsità di strutture No, per i tempi di attesa No, per la scarsità di strutture No, per i tempi di attesa No, per la scarsità di strutture No, per i tempi di attesa No, per la scarsità di strutture 22,8 25,7 19, ,8 18,5 21,8 28,6 11,5 12,1 25,9 27,4 29,9 17,7 26,7 7,4 8,9 11,6 8,4 1,9 29,6 20,4 24,4 8,5 10,6 14,7 6,5 2, ,9 8,8 13,7 9,1 5,4 4,8 34,9 36, ,8 Totale Sud e isole Centro Nord Est Nord Ovest 53,2

8 La qualità percepita Farmacie 62,4 35,4 2,2 Studi medici privati 44,5 48,2 7,3 Medici di medicina generale 43,4 48,6 8,0 Pediatri di libera scelta 40,3 49,9 9,8 Laboratori analisi e centri diagnostici privati 39,6 50,2 10,2 Cliniche private 44,2 43,8 12,0 Laboratori analisi pubblici 34,7 49,5 15,8 Ambulatori e consultori pubblici 32,3 51,9 15,8 Strutture di riabilitazione private 32,7 48,4 18,9 Ospedali - Pronto soccorso 33,8 47,0 19,2 Strutture di riabilitazione pubbliche 28,0 44,7 27,3 Assistenza sanitaria domiciliare pubblica 28,8 43,0 28,2 Buona Sufficiente Mediocre o scarsa Fonte: indagine Censis-CCM 2009

9 Nord Ovest Nord Est Farmacie Studi medici privati Cliniche private Medici di medicina generale Pediatri di libera scelta Laboratori analisi e centri diagnostici privati Laboratori analisi pubblici Ospedali - Pronto soccorso Strutture di riabilitazione private Ambulatori e consultori pubblici Assistenza sanitaria domiciliare pubblica Strutture di riabilitazione pubbliche 72,8 63,3 56,4 56,4 51,6 51,8 49,1 50,1 46,9 46,3 39,8 26,3 34,3 0,9 2,4 33,7 9,9 38,6 5 43,6 4,8 41,1 7,1 42,9 8 41,4 8,5 35,7 17,4 45,9 7,8 34,6 25,6 39,4 38,2 22,4 Centro Farmacie Studi medici privati Cliniche private Medici di medicina generale Pediatri di libera scelta Laboratori analisi e centri diagnostici privati Laboratori analisi pubblici Ospedali - Pronto soccorso Strutture di riabilitazione private Ambulatori e consultori pubblici Assistenza sanitaria domiciliare pubblica Strutture di riabilitazione pubbliche 68,5 49,8 52,3 52,7 48,9 48, ,6 41,9 42, ,5 28,8 43,3 40,6 40,2 41,2 41,6 2,7 6,9 7,1 7,1 9,9 9,6 43,8 13,2 39,7 14,7 49,7 8,4 48,7 8, ,6 16,9 Farmacie 67,4 30,9 1,7 Sud e Isole Studi medici privati 47 45,5 7,5 Farmacie 47,9 48,9 3,2 Cliniche private Medici di medicina generale Pediatri di libera scelta Laboratori analisi e centri diagnostici privati Laboratori analisi pubblici Ospedali - Pronto soccorso Strutture di riabilitazione private Ambulatori e consultori pubblici Assistenza sanitaria domiciliare pubblica 47,4 46,3 45,5 46,3 35,6 27,7 36,6 32,6 36,1 41, ,1 44,3 42,3 46,8 45,3 45,1 34,1 11,1 8,7 12,4 9,4 22,1 25,5 18,1 22,3 29,8 Studi medici privati Cliniche private Medici di medicina generale Pediatri di libera scelta Laboratori analisi e centri diagnostici privati Laboratori analisi pubblici Ospedali - Pronto soccorso Strutture di riabilitazione private 26,4 29,2 26,2 24,8 22,6 18,3 17,7 15,8 62,7 54,3 63,4 62,8 64,3 61,9 55,7 58,5 10,9 16,5 10,4 12,4 13,1 19,8 26,6 25,7 Strutture di riabilitazione pubbliche 29,1 39,4 31,5 Ambulatori e consultori pubblici 15,7 62,1 22,2 Buona S ufficiente Mediocre o scarsa Assistenza sanitaria domiciliare pubblica Strutture di riabilitazione pubbliche 11,3 12,9 54,6 53,1 34,1 34

10 Gli elementi della qualità della farmacia La disponibilità e la professionalità del personale 59,2 38,0 La accessibilità della farmacia (collocazione territoriale, orari di apertura) 53,1 43,6 La disponibilità o la possibilità di ordinare i farmaci rapidamente 65,0 28,3 I prezzi degli altri prodotti venduti in farmacia, oltre ai farmaci 46,3 11,3 Le opportunità di risparmio (sconti sui farmaci) 45,8 11,5 Abbastanza soddisfatto Molto soddisfatto

11 La farmacia dei servizi e le differenze territoriali Esiste un servizio di recapito a domicilio dei farmaci È disponibile il servizio di prenotazione delle prestazioni specialistiche (punto Cup) È possibile effettuare piccoli accertamenti strumentali (controllo della pressione arteriosa, della glicemia, del colesterolo, etc.) 20,2 13,8 2123,8 19, ,9 44,9 62,7 53,9 94,9 92,6 97,4 95,9 95,1 Totale Sud e isole Centro Nord Est Nord Ovest

12 Le criticità dell assistenza farmaceutica 14,6 22,3 62,4 85,4 77,7 37,6 Il ticket sui farmaci penalizza le persone malate Troppi farmaci per patologie gravi sono a carico dei pazienti Non d'accordo I medici prescrivono troppi farmaci rimborsabili, che non sempre sono utili D'accordo

13 Gli elementi della qualità del medico di medicina generale La soddisfazione per il proprio medico di medicina generale (val. %) La sua capacità professionale 51,2 42,2 6,6 La sua capacità relazionale 49,3 43,1 7,6 Il suo modo di intendere la professione 43,9 48,0 8,1 La sistemazione dell'ambulatorio 36,2 54,4 9,4 L'organizzazione del servizio 34,8 52,6 12,6 Gli orari di apertura e reperibilità fuori orario 33,4 50,2 16,4 La disponibilità a fare visite domiciliari 33,5 46,9 19,6 Molto soddisfatto Abbastanza soddisfatto Poco o per nulla soddisfatto

14 Alcune criticità poco diffuse Problemi nel rapporto con il MMG (val. %) 2,4 5,4 10,5 13,6 Sì 97,6 94,6 89,5 86,4 No Le è capitato che il MMG abbia rifiutato di trascrivere su ricetta rossa la prescrizione ricevuta da un medico privato Vorrebbe cambiare MMG, ma non è possibile perché non c è disponibilità presso altri medici Le è capitato che il suo MMG non abbia diagnosticato una patologia emersa a controlli più approfonditi A causa dell inadeguatezza del suo MMG è dovuto ricorrere a medici privati

15 Gli elementi della qualità del pediatra di libera scelta La soddisfazione per il proprio pediatra di libera scelta*(val. %) La sua capacità professionale 55,8 37,5 6,7 La sua capacità relazionale 51,6 39,9 8,5 Il suo modo di intendere la professione 49,8 41,3 8,9 La sistemazione dell'ambulatorio 41,9 49,1 9,0 L'organizzazione del servizio 39,4 42,5 18,1 Gli orari di apertura e reperibilità fuori orario 39,9 41,7 18,4 La disponibilità a fare visite domiciliari 40,4 33,6 26,0 Molto soddisfatto Abbastanza soddisfatto Poco o per nulla soddisfatto * Base = italiani che hanno in famiglia almeno 1 minore che fa riferimento ad un PLS

16 Alcune criticità poco diffuse Problemi nel rapporto con il PLS* (val. %) 3,5 8,7 9,2 15,3 Sì 96,5 91,3 90,8 84,7 No Le è capitato che il PLS abbia rifiutato di trascrivere su ricetta rossa la prescrizione ricevuta da un medico privato Vorrebbe cambiare PLS, ma non è possibile perché non c è disponibilità presso altri medici Le è capitato che il suo PLS non abbia diagnosticato una patologia emersa a controlli più approfonditi A causa dell inadeguatezza del suo PLS è dovuto ricorrere a medici privati * Base = italiani che hanno in famiglia almeno 1 minore che fa riferimento ad un PLS

17 Il servizio di continuità assistenziale Conoscenza del servizio di continuità assistenziale (guardia medica) Opinioni sul livello qualitativo dei vari aspetti della continuità assistenziale Conosce il servizio 53,0% Non conosce il servizio 47,0%

18 La percezione del rischio clinico tra timori e realtà Secondo Lei, quanto è probabile che un paziente ricoverato in ospedale possa subire un grave errore medico? (val. %) È mai capitato a Lei personalmente o ad un membro della suo nucleo familiare di subire un grave errore medico durante un ricovero ospedaliero? (val. %)

19 Migliorare l assistenza primaria La capacità relazionale dei medici La capacità professionale dei medici Gli organismi di controllo sulla qualità del lavoro svolto L'efficienza delle strutture amministrative La reperibilità dei medici nelle 12 ore Il collegamento del medico con il sistema dei servizi 14,2 11,3 16,7 9,8 18,1 17,0 15,8 16,0 23,3 18,2 19,0 21,9 18,7 14,4 18,1 25,6 26,4 27,8 27,3 29,7 24,5 31,2 33,9 35,8 31,1 Totale Sud e isole Centro Nord Est Nord Ovest 43,3 38,8 40,5 40,7 52,9 Il totale è diverso da 100 perché erano possibili più risposte

RAPPORTO OSPEDALI& SALUTE 2018

RAPPORTO OSPEDALI& SALUTE 2018 A.I.O.P. - Associazione Italiana Ospedalità Privata via Lucrezio Caro, 67 00193 ROMA RM - www.aiop.it RAPPORTO OSPEDALI& SALUTE 2018 INFOGRAFICHE EMBARGO: ORE 11:00 DEL 16.1.2019 Hanno avuto una o più

Dettagli

Nuovo Sistema Informativo. Bolzano, 29 Febbraio 2016

Nuovo Sistema Informativo. Bolzano, 29 Febbraio 2016 Nuovo Sistema Informativo Bolzano, 29 Febbraio 2016 Nuovo Sistema Informativo Medici cure primarie Cittadini / e Tutte le unità operative e i reparti dell Azienda Sanitaria Medici ospedalieri e del territorio

Dettagli

Medici di Medicina Generale

Medici di Medicina Generale Gli effetti sui Medici di Medicina Generale Paolo Misericordia GLI ASPETTI INDAGATI Il medico ha percepito l impatto della crisi su sé stesso? Quali sono i profili maggiormente coinvolti? Eventualmente,

Dettagli

LE FARMACIE Una rete capillare al servizio delle Comunità

LE FARMACIE Una rete capillare al servizio delle Comunità Cure Primarie Salute in rete sul territorio LE FARMACIE Una rete capillare al servizio delle Comunità FEDERFARMA FRIULI VENEZIA GIULIA 5 distretti 228 medici convenzionati 80 farmacie + 4 dispensari Rete

Dettagli

LA MISURAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA NEL REPARTO DI CARDIOLOGIA E UTIC

LA MISURAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA NEL REPARTO DI CARDIOLOGIA E UTIC LA MISURAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA NEL REPARTO DI CARDIOLOGIA E UTIC CAMPIONE Il questionario per la rilevazione del grado di soddisfazione rispetto all assistenza ricevuta è stato proposto a tutti

Dettagli

MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE

MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE non e servizi o amministrativo Assistenza a collettiva in ambiente di vita e

Dettagli

Fascicolo Sanitario Elettronico Eventi sanità digitale Maggio 2017

Fascicolo Sanitario Elettronico Eventi sanità digitale Maggio 2017 1 Fascicolo Sanitario Elettronico Eventi sanità digitale Maggio 2017 Il Sistema Informativo Sanitario Territoriale Puglia E un pubblico servizio che assicura la prescrizione e l erogazione delle prescrizioni

Dettagli

RILEVAZIONE QUALITA PERCEPITA AREA DEGENZE 2017

RILEVAZIONE QUALITA PERCEPITA AREA DEGENZE 2017 IRCCS MEDEA R I L E V A Z I O N E C U S T O M E R S A T I S F A C T I O N R E G I O N E L O M B A R D I A E G E S T I O N E R E C L A M I A N N O 2 0 1 7 INTRODUZIONE L IRCCS Medea partecipa alla rilevazione

Dettagli

Convegno Annuale AISIS

Convegno Annuale AISIS Convegno Annuale AISIS ICT Masterplan 2016-2018 Piano per lo sviluppo strategico delle tecnologie informatiche dell Azienda Sanitaria dell Alto Adige Ing. Christian Steurer Cagliari, 13 e 14 ottobre 2016

Dettagli

Gabriella Viberti L evoluzione del ruolo della medicina di famiglia nella sanità nazionale e regionale

Gabriella Viberti L evoluzione del ruolo della medicina di famiglia nella sanità nazionale e regionale Gabriella Viberti L evoluzione del ruolo della medicina di famiglia nella sanità nazionale e regionale Evoluzione della medicina di famiglia: fino al 2000 Prima metà degli anni 2000: le forme di integrazione

Dettagli

MANIFESTO DELL ALLEANZA TRA I PROFESSIONISTI DELLA SALUTE PER UN NUOVO SSN

MANIFESTO DELL ALLEANZA TRA I PROFESSIONISTI DELLA SALUTE PER UN NUOVO SSN Roma 23 febbraio 2019 MANIFESTO DELL ALLEANZA TRA I PROFESSIONISTI DELLA SALUTE PER UN NUOVO SSN La trasformazione «sotto traccia» del SSN e le condizioni per il suo rilancio Ketty Vaccaro Responsabile

Dettagli

Customer satisfaction 2014

Customer satisfaction 2014 Customer satisfaction 2014 Ospedale San Paolo Presentazione risultati Gennaio 2015 Indice Dati generali Servizi Ambulatoriali Degenze Analisi in dettaglio ambulatori Criticità ambulatori Analisi in dettaglio

Dettagli

Nedo Mennuti : Direttore Rete Territoriale ASL 11 Empoli

Nedo Mennuti : Direttore Rete Territoriale ASL 11 Empoli Nedo Mennuti : Direttore Rete Territoriale ASL 11 Empoli 1 Il nuovo welfare Empoli 15 Giugno 2012 Nedo Mennuti : Direttore Rete Territoriale ASL 11 Empoli 2 Transizione epidemiologica - Italia - 1890-1997

Dettagli

L INTEGRAZIONE TRA I SERVIZI PER LA CONTINUITA ASSITENZIALE DELLA PERSONA FRAGILE

L INTEGRAZIONE TRA I SERVIZI PER LA CONTINUITA ASSITENZIALE DELLA PERSONA FRAGILE L INTEGRAZIONE TRA I SERVIZI PER LA CONTINUITA ASSITENZIALE DELLA PERSONA FRAGILE L ospedale e il territorio: opportunità e criticità nell integrazione socio-sanitaria Francesca Busa Direttore Distretto

Dettagli

Customer satisfaction 2013

Customer satisfaction 2013 Customer satisfaction 2013 Ospedale S.Paolo Presentazione risultati Gennaio 2014 Indice Dati generali Servizi Ambulatoriali Degenze Analisi in dettaglio ambulatori Criticità ambulatori Analisi in dettaglio

Dettagli

L etp e la comunicazione tra il medico di medicina generale e gli altri professionisti della salute. Francesco Losurdo

L etp e la comunicazione tra il medico di medicina generale e gli altri professionisti della salute. Francesco Losurdo L etp e la comunicazione tra il medico di medicina generale e gli altri professionisti della salute Francesco Losurdo Domus De Maria (CA) 5-10 ottobre 2015 «nessuno può migliorare in maniera unilaterale

Dettagli

DIPARTIMENTO PROMOZIONE DELLA SALUTE, DEL BENESSERE SOCIALE E DELLO SPORT PER TUTTI

DIPARTIMENTO PROMOZIONE DELLA SALUTE, DEL BENESSERE SOCIALE E DELLO SPORT PER TUTTI PugliaSalute www.salute.puglia.it La realizzazione del Portale si è innestata in un contesto di sviluppo di iniziative promosse a livello nazionale e regionale per lo sviluppo di servizi innovativi per

Dettagli

Assistenza Primaria. Primary health care. Alfred König. Direttore Ufficio distretti sanitari

Assistenza Primaria. Primary health care. Alfred König. Direttore Ufficio distretti sanitari AUTONOME PROVINZ BOZEN - SÜDTIROL Abteilung 23 - Gesundheitswesen Amt 23.2- Amt für Gesundheitssprengel PROVINCIA AUTONOMA DI BOLZANO - ALTO ADIGE Ripartizione 23 - Sanità Ufficio 23.2- Ufficio distretti

Dettagli

Servizio Sanitario Nazionale. medici ospedalieri. La qualità dei servizi offerti dal. con particolare riferimento a quelli offerti dai

Servizio Sanitario Nazionale. medici ospedalieri. La qualità dei servizi offerti dal. con particolare riferimento a quelli offerti dai Dipartimento Analisi dell Opinione Pubblica La qualità dei servizi offerti dal Servizio Sanitario Nazionale con particolare riferimento a quelli offerti dai medici ospedalieri indagine condotta all interno

Dettagli

I dati del XVI rapporto PiT Salute

I dati del XVI rapporto PiT Salute I dati del XVI rapporto PiT Salute Il Rapporto rappresenta il punto di vista dei cittadini che nel corso del 2012 (01/01/2012 al 31/12/2012) si sono rivolti a Cittadinanzattiva al fine di ricevere informazione

Dettagli

Ketty Vaccaro Responsabile welfare e salute Fondazione Censis. K. Vaccaro 2015

Ketty Vaccaro Responsabile welfare e salute Fondazione Censis. K. Vaccaro 2015 Ketty Vaccaro Responsabile welfare e salute Fondazione Censis K. Vaccaro 2015 Reggio Emilia, 19 settembre 2015 Obiettivi e metodologia QUAL È LA SITUAZIONE DELLA VACCINAZIONE IN ITALIA Analisi desk di

Dettagli

LISTATTIVA: UN PERCORSO PER MONITORARE ED OTTIMIZZARE LA GESTIONE DELLE LISTE DI ATTESA

LISTATTIVA: UN PERCORSO PER MONITORARE ED OTTIMIZZARE LA GESTIONE DELLE LISTE DI ATTESA LISTATTIVA: UN PERCORSO PER MONITORARE ED OTTIMIZZARE LA GESTIONE DELLE LISTE DI ATTESA Angelo Del Favero Direttore Generale Azienda ULSS 7 del Veneto FORUMPA - ROMA 12.05.2011 IL TERRITORIO DELL ULSS7

Dettagli

COSTITUZIONE DI UN COMITATO SCIENTIFICO E DI UN COMITATO TECNICO (10 U.O./ASL)

COSTITUZIONE DI UN COMITATO SCIENTIFICO E DI UN COMITATO TECNICO (10 U.O./ASL) COSTITUZIONE DI UN COMITATO SCIENTIFICO E DI UN COMITATO TECNICO (10 U.O./ASL) ESPLORAZIONE NELLE 10 CASE DELLA SALUTE CON TRE QUESTIONARI SU: - FUNZIONAMENTO; - PRESA IN CARICO DEI PAZIENTI CRONICI; -

Dettagli

Questionario sulla Comunicazione Interprofessionale in Sanità

Questionario sulla Comunicazione Interprofessionale in Sanità Questionario sulla Comunicazione Interprofessionale in Sanità Elaborazione Unità di Epidemiologia e Medicina di Comunità Dipartimento di Pediatria - Università degli Studi di Padova L INDAGINE Inchiesta

Dettagli

Cure Primarie e Immigrazione: realtà e prospettive

Cure Primarie e Immigrazione: realtà e prospettive Cure Primarie e Immigrazione: realtà e prospettive Alessandro Dabbene Domus De Maria (CA) 5-10 ottobre 2015 L esperienza di un MMG MMG presso ambulatorio «ISI» (STP) Iscrizione di pazienti richiedenti

Dettagli

Accordo di collaborazione Tra il Ministero della Salute e L Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza urgenza

Accordo di collaborazione Tra il Ministero della Salute e L Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza urgenza Accordo di collaborazione Tra il Ministero della Salute e L Agenas Campagna informativa Il corretto uso dei servizi di emergenza urgenza Contenuti informativi È il numero telefonico nazionale (gratuito)

Dettagli

Livelli di Assistenza

Livelli di Assistenza Livelli di Assistenza Consuntivo 2013 Azienda : 106 27.11.14 14:34 TS001 TS002 TS003 TS004 TS005 TS006 TS007 TS008 TS009 TS00P TS010 TS011 TS012 TS013 TS014 TS015 TS016 TS017 esercizio sanitari esercizio

Dettagli

La Cartella Clinica Integrata

La Cartella Clinica Integrata La Cartella Clinica Integrata Azienda Sanitaria dell Alto Adige Thomas Schael Direttore generale L innovazione sul territorio: le Regioni a confronto AUSTRIA Vipiteno Brunico Silandro Merano Bressanone

Dettagli

Osservatorio delle Cure Primarie come strumento di valutazione della qualità dell assistenza primaria

Osservatorio delle Cure Primarie come strumento di valutazione della qualità dell assistenza primaria Osservatorio delle Cure Primarie come strumento di valutazione della qualità dell assistenza primaria Longo F, Compagni A, Armeni P, Donatini A, Brambilla A Si ringraziano Stefano Sforza, Antonella Sidoli,

Dettagli

Allegato tecnico. contenente dati statistici e sanitari relativi ai nuovi distretti sanitari ed alle Comunità che li compongono

Allegato tecnico. contenente dati statistici e sanitari relativi ai nuovi distretti sanitari ed alle Comunità che li compongono Allegato tecnico contenente dati statistici e sanitari relativi ai nuovi distretti sanitari ed alle Comunità che li compongono 1 Dati statistici relativi alle Comunità Superficie in Kmq delle Comunità

Dettagli

UN ESEMPIO DI GESTIONE INTEGRATA OSPEDALE TERRITORIO. Piero Luigi GIULIANO

UN ESEMPIO DI GESTIONE INTEGRATA OSPEDALE TERRITORIO. Piero Luigi GIULIANO GLI ACCESSI VENOSI: COME MIGLIORARNE LA GESTIONE COINVOLGENDO I SERVIZI TERRITORIALI TORINO 17 OTTOBRE 2018 UN ESEMPIO DI GESTIONE INTEGRATA OSPEDALE TERRITORIO Piero Luigi GIULIANO keyword Rete oncologica

Dettagli

I benefici dell autovalutazione con il Modello EFQM

I benefici dell autovalutazione con il Modello EFQM CONVEGNO CRESCERE VERSO L ECCELLENZA Milano, 4 dicembre 2002 I benefici dell autovalutazione con il Modello EFQM Carlo Favaretti Direttore Generale, Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari - Trento

Dettagli

Indagine del Centro Studi della FIMMG: impatto della crisi economica sulla salute. Paolo Misericordia

Indagine del Centro Studi della FIMMG: impatto della crisi economica sulla salute. Paolo Misericordia Indagine del Centro Studi della FIMMG: impatto della crisi economica sulla salute Paolo Misericordia 03.10.2012 Il tipo di indagine Il rapporto tra crisi economica e salute (benessere psico-fisico) studiato

Dettagli

Padova 20 maggio Carla Collicelli Fondazione CENSIS

Padova 20 maggio Carla Collicelli Fondazione CENSIS Padova 20 maggio 2011 Carla Collicelli Fondazione CENSIS 1 2 Metamorfosi in atto INVECCHIAMENTO NUOVI ITALIANI MEGACITIES 2 Una popolazione in crescita Variazione % 2002-2010 60-64 anni +6,8% 65 anni e

Dettagli

Farmacie di Comunità e Servizi in rete

Farmacie di Comunità e Servizi in rete Farmacie di Comunità e Servizi in rete Dott. Francesco Pascolini Riforma del sistema socio-sanitario e Agenda digitale in Friuli Venezia Giulia Servizi più accessibili per i cittadini Udine - 16 giugno

Dettagli

ELEMENTI PER UNA STRATEGIA AZIENDALE PER LA QUALITÀ. l esperienza della APSS di Trento

ELEMENTI PER UNA STRATEGIA AZIENDALE PER LA QUALITÀ. l esperienza della APSS di Trento SANITÀ FUTURA 03 Villa Erba Cernobbio, 24-27 marzo 03 ELEMENTI PER UNA STRATEGIA AZIENDALE PER LA QUALITÀ l esperienza della APSS di Trento Carlo Favaretti Direttore Generale, Azienda Provinciale per i

Dettagli

LINEE GUIDA PER PROGETTI DI SPERIMENTAZIONE

LINEE GUIDA PER PROGETTI DI SPERIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER PROGETTI DI SPERIMENTAZIONE INERENTI: Modalità organizzative per garantire l assistenza sanitaria nelle 24 ore. Riduzione degli accessi impropri nelle strutture di emergenza. Miglioramento

Dettagli

CORE Cure Primarie H24 Progetto e metodologia per il riordino dell assistenza territoriale

CORE Cure Primarie H24 Progetto e metodologia per il riordino dell assistenza territoriale CORE Cure Primarie H24 Progetto e metodologia per il riordino dell assistenza territoriale CORE 2013 Rita Rielli Bologna, 14 giugno 2013 H24: la normativa Legge 189/2012 La Legge 189/2012 all articolo

Dettagli

Valutazione della Qualità delle Cure Domiciliari Integrate (CDI o ADI)

Valutazione della Qualità delle Cure Domiciliari Integrate (CDI o ADI) VALUTAZIONE DELLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI (CUSTOMER SATISFACTION) NELLE CURE DOMICILIARI INTEGRATE (CDI/ADI) Questionario di Valutazione della Qualità delle Cure Domiciliari Integrate (CDI o ADI) In

Dettagli

MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE

MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE Macrovoci economiche Consumi e manutenzioni di esercizio non e servizi per servizi

Dettagli

IRCCS MEDEA RILEVAZIONE CUSTOMER SATISFACTION

IRCCS MEDEA RILEVAZIONE CUSTOMER SATISFACTION IRCCS MEDEA RILEVAZIONE CUSTOMER SATISFACTION 2013-2014 CUSTOMER AREA DEGENZE 2013 Rilevazione condotta su tutte le Unità Operative, durante tutto l anno Numero questionario raccolti: 831 (dato superiore

Dettagli

Dopo trent anni di servizio sanitario la sfida per la salute nella Regione Sicilia. Anna Banchero

Dopo trent anni di servizio sanitario la sfida per la salute nella Regione Sicilia. Anna Banchero Dopo trent anni di servizio sanitario la sfida per la salute nella Regione Sicilia Anna Banchero Il Servizio sanitario nazionale è stata una conquista in materia di diritti di cittadinanza Ha ordinato

Dettagli

Interrogazioni Gestione in Linea Quadratura Acquisizione da File Interrogazione Errori

Interrogazioni Gestione in Linea Quadratura Acquisizione da File Interrogazione Errori Pagina 1 di 5 HelpDesk Interrogazioni - 2014 Gestione in Linea - 2014 Quadratura - 2014 Acquisizione da File - 2014 Interrogazione Errori - 2014 Ente: 150 203 CAMPANIA - A.S.L. CASERTA Interrogazioni Conto

Dettagli

Interrogazioni Gestione in Linea Quadratura Acquisizione da File Interrogazione Errori

Interrogazioni Gestione in Linea Quadratura Acquisizione da File Interrogazione Errori Page 1 of 5 HelpDesk Interrogazioni - 2012 Gestione in Linea - 2012 Quadratura - 2012 Acquisizione da File - 2012 Interrogazione Errori - 2012 Ente: 180 000 CALABRIA Interrogazioni Conto Economico Stato

Dettagli

CENTRALIZZAZIONE DELLE INFORMAZIONI CLINICO SANITARIE DELLA REGIONE CAMPANIA

CENTRALIZZAZIONE DELLE INFORMAZIONI CLINICO SANITARIE DELLA REGIONE CAMPANIA CENTRALIZZAZIONE DELLE INFORMAZIONI CLINICO SANITARIE DELLA REGIONE CAMPANIA Teleconsulto e controllo di gestione della spesa Ospedaliera Pubblica / Privata Target Creazione banca dati Regionale delle

Dettagli

Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel Fax Carta dei servizi

Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel Fax Carta dei servizi Medici di Famiglia Cislago Via C. Battisti 1451, Cislago Tel. 0296382050 Fax 0296382050 Carta dei servizi INFORMAZIONI GENERALI Scopo di questa Carta dei servizi è quello di offrire le informazioni per

Dettagli

Le 42 Associazioni che hanno partecipato al Rapporto. Maria Teresa Bressi

Le 42 Associazioni che hanno partecipato al Rapporto. Maria Teresa Bressi Le 42 Associazioni che hanno partecipato al Rapporto Perché«SERVIZIO SANITARIO: PUBBLICO ACCESSO?» Il Servizio Sanitario può dirsi PUBBLICO Solo se realmente ACCESSIBILE ai cittadini Ma Il 73,8%delle Associazione

Dettagli

MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE

MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE non e servizi per servizi non ruolo o ruolo Assistenza a collettiva in ambiente di vita e di lavoro 10100 Igiene e sanità pubblica 10200 Igiene degli alimenti e della nutrizione 10300 Prevenzione e sicurezza

Dettagli

LA SPESA SANITARIA IN VENETO

LA SPESA SANITARIA IN VENETO LA SPESA SANITARIA IN LUCA ROMANO Centro Culturale Altinate - San Gaetano 14 maggio 2016 IL QUADRO DEMOGRAFICO Struttura della popolazione residente 2015* Com. % Var. % '02 / '15 * Dati al 1 gennaio **

Dettagli

Via Cavour 25 Cancello Arnone (CE) Telefono 0823/ Fax aslcaserta1.it. Data di nascita Cancello Arnone il 22/05/1954

Via Cavour 25 Cancello Arnone (CE) Telefono 0823/ Fax aslcaserta1.it. Data di nascita Cancello Arnone il 22/05/1954 ASL CASERTA VIA UNITA ITALIANA, 28 CASERTA Curriculum Formativo e Professionale di: Fraganza Marta Reso sottoforma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R.

Dettagli

COSTI CONTABILIZZATI ANNO 2015

COSTI CONTABILIZZATI ANNO 2015 COSTI CONTABILIZZATI ANNO Di seguito viene proposto il modello LA, documento componente il bilancio consuntivo dell anno dell Azienda Ospedaliera Ospedale Maggiore di Crema relativo ai costi contabilizzati

Dettagli

COSTI CONTABILIZZATI ANNO 2014

COSTI CONTABILIZZATI ANNO 2014 COSTI CONTABILIZZATI ANNO 2014 Di seguito viene proposto il modello LA, documento componente il bilancio consuntivo dell anno 2014 (versione V2 ) dell Azienda Ospedaliera Ospedale Maggiore di Crema relativo

Dettagli

Assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro

Assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro MINISTERO DELLA SALUTESISTEMA INFORMATIVO SANITARIO MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE Macrovoci economiche Consumi

Dettagli

ANITA I N ITALI L A: ini n oni n e e giud izi del e la popolaz a ione

ANITA I N ITALI L A: ini n oni n e e giud izi del e la popolaz a ione LA SANITA IN ITALIA: Opinioni e giudizi della popolazione Gennaio 2013 1 Il campione degli intervistati 2 Il campione degli intervistati Dati sociodemografici Area geografica Età in fasce Sesso 3 Il campione

Dettagli

Carta dei Servizi Fondazione S. Maria del Castello ONLUS di Carpenedolo (BS) QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DELL UTENTE

Carta dei Servizi Fondazione S. Maria del Castello ONLUS di Carpenedolo (BS) QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DELL UTENTE Carta dei Servizi Fondazione S. Maria del Castello ONLUS di Carpenedolo (BS) QUESTIONARIO DI SODDISFAZIONE DELL UTENTE INFORMAZIONI GENERALI Piano Data Lei è: ( ) Ospite ( ) parente di un Ospite ( ) altro

Dettagli

Assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro

Assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE Macrovoci economiche Consumi e manutenzioni di esercizio Costi per acquisti

Dettagli

Dipendenze e psicopatologie nel circuito penitenziario. Frosinone, 9 settembre 2016

Dipendenze e psicopatologie nel circuito penitenziario. Frosinone, 9 settembre 2016 Dipendenze e psicopatologie nel circuito penitenziario Frosinone, 9 settembre 2016 Principi Salute come diritto di cittadinanza: assimilare il sistema delle cure in ambito penitenziario a quello universalistico,

Dettagli

area DEGENZA 1803 questionari raccolti Soddisfazione per i singoli elementi del servizio 1 semestre 2017

area DEGENZA 1803 questionari raccolti Soddisfazione per i singoli elementi del servizio 1 semestre 2017 area DEGENZA 1803 questionari raccolti Soddisfazione per i singoli elementi del servizio 1 semestre 2017 ASSISTENZA DEL PERSONALE MEDICO CURE A LEI PRESTATE ASSISTENZA DEL PERSONALE INFERMIERISTICO INDICAZIONI

Dettagli

Customer satisfaction 2013

Customer satisfaction 2013 Customer satisfaction 2013 Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta Presentazione risultati (Marzo 2014) DATI GENERALI 2 Il campione 2013 Totale rilevazioni Primo semestre 1307 Secondo semestre

Dettagli

Salute mentale, stigma e accesso alle cure

Salute mentale, stigma e accesso alle cure Riunione scientifica SIEP 17-19 maggio 2017, Bologna «Dalle parole ai fatti» Salute mentale, stigma e accesso alle cure Lorenza Magliano Dipartimento di Psicologia, Università della Campania lorenza.magliano@unicampania.it

Dettagli

Il MMG nella didattica universitaria

Il MMG nella didattica universitaria Le cure primarie nella provincia di Modena. Attività e progetti della Medicina Generale 24 febbraio 2007 Il MMG nella didattica universitaria gli studenti a Modena apprendono la Medicina non solo nelle

Dettagli

LE CURE PALLIATIVE DOMICILIARI:

LE CURE PALLIATIVE DOMICILIARI: LE CURE PALLIATIVE DOMICILIARI: Il ruolo del medico di assistenza primaria e la sua integrazione con gli operatori dell équipe (infermiere, medico palliativista, psicologo, volontari) LE NOVITÀ NELL EROGAZIONE

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO Medicina oggi INFORMAZIONI GENERALI

CARTA DEI SERVIZI. STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO Medicina oggi INFORMAZIONI GENERALI CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO Medicina oggi Dr. Mario Bixio Dr.ssa Germana Granelli Dr.ssa Franca Caruso Dr.ssa Cinzia Laurino Dr. Luigi Pio Miglio Dr. Alessandro Marcenaro

Dettagli

FIMP Indagine sulla soddisfazione verso i pediatri di Famiglia di Milano e provincia

FIMP Indagine sulla soddisfazione verso i pediatri di Famiglia di Milano e provincia FIMP Indagine sulla soddisfazione verso i pediatri di Famiglia di Milano e provincia NEXTPLORA MILANO, MAGGIO 2010 RAPPORTO OBIETTIVI DI INDAGINE E NOTA METODOLOGICA LA RICERCA HA AVUTO L OBIETTIVO DI

Dettagli

LA PERCEZIONE DEL SERVIZIO PEDIATRICO E L ATTEGGIAMENTO VERSO IL PAZIENTE IN ITALIA

LA PERCEZIONE DEL SERVIZIO PEDIATRICO E L ATTEGGIAMENTO VERSO IL PAZIENTE IN ITALIA LA PERCEZIONE DEL SERVIZIO PEDIATRICO E L ATTEGGIAMENTO VERSO IL PAZIENTE IN ITALIA INDAGINE CONDOTTA PER SOLETERRE STRATEGIE DI PACE ONLUS FEBBRAIO 2017 METODO DI INTERVISTA E CAMPIONE Metodo di Intervista

Dettagli

OGGETTO DELLA RILEVAZIONE. Personale del ruolo ammini-strativo. Personale del ruolo professionale. Personale del ruolo sanitario

OGGETTO DELLA RILEVAZIONE. Personale del ruolo ammini-strativo. Personale del ruolo professionale. Personale del ruolo sanitario PANNELLO CONTROLLO MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE STRUTTURA RILEVATA OGGETTO DELLA RILEVAZIONE REGIONE ASL

Dettagli

MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE

MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE non e servizi per servizi non o amministrativo Assistenza a collettiva in ambiente di vita e di lavoro 10100 Igiene e sanità pubblica 10200 Igiene degli alimenti e della nutrizione 10300 Prevenzione e

Dettagli

Indagine di soddisfazione dell utenza. -Risultati-

Indagine di soddisfazione dell utenza. -Risultati- MEDICINA FISICA E RIABILITAZIONE Indagine di soddisfazione dell utenza -Risultati- Popolazione: 2.400 Accessi Annui Campione rappresentativo: 332 Unità Periodo di riferimento: 30 Aprile 28 Maggio 2010

Dettagli

DARE VOCE A CHI CERCA SOLLIEVO

DARE VOCE A CHI CERCA SOLLIEVO FONDAZIONE NAZIONALE GIGI GHIROTTI ONLUS in collaborazione con FONDAZIONE ISAL DARE VOCE A CHI CERCA SOLLIEVO 15 marzo 2017 CONFERENZA DI PRESENTAZIONE a 7 anni dall approvazione della Legge 38 VENETO

Dettagli

SOSTENIBILITA E VERA INNOVAZIONE: QUALI SISTEMI DI GOVERNANCE?

SOSTENIBILITA E VERA INNOVAZIONE: QUALI SISTEMI DI GOVERNANCE? Il futuro del SSN tra modelli organizzativi, sostenibilità e innovazione SOSTENIBILITA E VERA INNOVAZIONE: QUALI SISTEMI DI GOVERNANCE? Asiago 16 settembre 2016 Giulio Fornero 1 Appropriatezza Intervento

Dettagli

1 Conferenza Nazionale sulle CURE PRIMARIE Bologna Febbraio Un modello di Assistenza Specialistica Ambulatoriale Complessa:

1 Conferenza Nazionale sulle CURE PRIMARIE Bologna Febbraio Un modello di Assistenza Specialistica Ambulatoriale Complessa: 1 Conferenza Nazionale sulle CURE PRIMARIE Bologna 25-26 Febbraio 2008 Un modello di Assistenza Specialistica Ambulatoriale Complessa: IL DAY SERVICE Nuovi modelli di continuità diagnostico-terapeutica

Dettagli

Medici e professioni sanitarie. Quali autonomie, quali responsabilità?

Medici e professioni sanitarie. Quali autonomie, quali responsabilità? Medici e professioni sanitarie. Quali autonomie, quali responsabilità? La trasformazione delle professioni sanitarie: la sfida dell integrazione, il rischio della competizione Ketty Vaccaro Responsabile

Dettagli

3 Congresso Regionale FIMP Lazio

3 Congresso Regionale FIMP Lazio 3 Congresso Regionale FIMP Lazio Le Case della Salute nella Regione Lazio Luciano Antonio Basile DCA 428/2013 Percorso attuativo delle Case della Salute elaborato da una Commissione coordinata dal dott.

Dettagli

U.T.A.P. VALLE DEL CHIAMPO 1/11/2007

U.T.A.P. VALLE DEL CHIAMPO 1/11/2007 U.T.A.P. VALLE DEL CHIAMPO 1/11/2007 MEDICINA DI GRUPPO INTEGRATA VALLE DEL CHIAMPO 1/09/2017 CURE PRIMARIE GESTISCONO CRONICITA COMPLESSITA ACCESSO AL SERVIZIO SANITARIO ORIENTAMENTO DEL PAZIENTE NEL

Dettagli

Consuntivo anno 2015 Azienda USL 2 di LUCCA

Consuntivo anno 2015 Azienda USL 2 di LUCCA Livelli di Assistenza Consuntivo anno 2015 Azienda USL 2 di LUCCA 10100) Igiene e sanita' pubblica Consumi e manutenzioni di esercizio sanitari TS001 Consumi e manutenzioni di esercizio non sanitari TS002

Dettagli

sanitari tramite le farmacie convenzionate 20402) - Assistenza farmaceutica: Altre forme di erogazione

sanitari tramite le farmacie convenzionate 20402) - Assistenza farmaceutica: Altre forme di erogazione Livell Consuntivo Consumi e Consumi e manutenzioni manutenzioni di esercizio di esercizio sanitari non sanitari TS001 TS002 Costi per acquisti di servizi - prestazioni sanitarie TS003 Costi per acquisti

Dettagli

ARS Toscana. 4 luglio 2017 Salone Brunelleschi, Istituto degli Innocenti - Firenze

ARS Toscana. 4 luglio 2017 Salone Brunelleschi, Istituto degli Innocenti - Firenze ARS Toscana 4 luglio 2017 Salone Brunelleschi, Istituto degli Innocenti - Firenze la popolazione toscana - 2016 Saldo della popolazione NEGATIVO per 1 giovane under 15 si contano 2 anziani 3.744.398 mortalità

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE INFORMAZIONI GENERALI

CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE INFORMAZIONI GENERALI CARTA DEI SERVIZI STUDIO MEDICO ASSOCIATO MEDICINA DI GRUPPO X MEDICINA IN RETE ------------------------ Dr. COGORNO Stefano Dr. DAPELO Federico Dr. LAMBRUSCHINI Mario Dr. ROTTOLA Cristina Dr. SANNAZZARI

Dettagli

Relazione semestrale aziendale per la valutazione della qualità dei servizi diagnostici ed ambulatoriali

Relazione semestrale aziendale per la valutazione della qualità dei servizi diagnostici ed ambulatoriali REGIONE SICILIANA Relazione semestrale aziendale per la valutazione della qualità dei servizi diagnostici ed ambulatoriali Azienda Sanitaria Provinciale CALTANISSETTA Relazione Aziendale I Semestre Anno

Dettagli

Giovanni Pavesi Direttore Generale Azienda Ulss 8 «Berica» 5 Luglio 2017

Giovanni Pavesi Direttore Generale Azienda Ulss 8 «Berica» 5 Luglio 2017 Giovanni Pavesi Direttore Generale Azienda Ulss 8 «Berica» 5 Luglio 2017 2 3 Sviluppo delle Medicine di gruppo integrate (MGI) nell Azienda ULSS n. 8 «Berica» Al 31/12/2015 Al 31/12/2016 Sviluppo al 31/12/2017

Dettagli

Ambulatorio di Pneumologia

Ambulatorio di Pneumologia via Nazario Sauro, 32-30014 Cavarzere (VE) - Tel. 0426 316111 - Fax 0426 316445 Ambulatorio di Pneumologia Redatto da: - Medico specialista, - Coord. Amministrativa - Coord. Infermieristica - Personale

Dettagli

ARS Toscana. 4 luglio 2017 Salone Brunelleschi, Istituto degli Innocenti Firenze

ARS Toscana. 4 luglio 2017 Salone Brunelleschi, Istituto degli Innocenti Firenze ARS Toscana 4 luglio 2017 Salone Brunelleschi, Istituto degli Innocenti Firenze la popolazione toscana 2016 Saldo della popolazione NEGATIVO per 1 giovane under 15 si contano 2 anziani 3.744.398 mortalità

Dettagli

ANTONIO MAGGI Fondazione Poliambulanza

ANTONIO MAGGI Fondazione Poliambulanza Percorsi terapeutici tra acuzie e cronicità: la legge regionale 23/2015 Cardiologia e pneumologia riabilitative quali strategie e sinergie ANTONIO MAGGI Fondazione Poliambulanza TERRITORIO Il crescente

Dettagli

DALLA SANITA VISIBILE ALLA SANITA INVISIBILE. UN PERCORSO DI CITTADINANZA Alessandria, 8 novembre 2017

DALLA SANITA VISIBILE ALLA SANITA INVISIBILE. UN PERCORSO DI CITTADINANZA Alessandria, 8 novembre 2017 DALLA SANITA VISIBILE ALLA SANITA INVISIBILE UN PERCORSO DI CITTADINANZA Alessandria, 8 novembre 2017 DALLA SANITA VISIBILE ALLA SANITA INVISIBILE 2014 1. Le comunità locali non possono essere sistematicamente

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO

CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO CARTA DEI SERVIZI MEDICINA DI GRUPPO ------------------------ Dott. Benvenuto Maria Nicoletta Specialista in: Anestesia e rianimazione Dott. Borzone Stefano Specialista in: Gastroenterologia ed Endoscopia

Dettagli

Il ruolo del distretto: l assistenza diabetologica di primo livello. Francesco Chiaramonte Roma

Il ruolo del distretto: l assistenza diabetologica di primo livello. Francesco Chiaramonte Roma Il ruolo del distretto: l assistenza diabetologica di primo livello Francesco Chiaramonte Roma 27-06-2017 da Tolomeo a Copernico.. Ricovero in unità di cure intensive + team diabetologico Team Diabetologico

Dettagli

Comune di Brescia Settore Servizi Sociali NELLE RESIDENZE SANITARIE ASSISTENZIALI. Per i parenti

Comune di Brescia Settore Servizi Sociali NELLE RESIDENZE SANITARIE ASSISTENZIALI. Per i parenti ALLEGATO 2 Comune di Brescia Settore Servizi Sociali Servizio Istituti QUESTIONARIO DI VALUTAZIONE DELLA QUALITA DEL SERVIZIO NELLE RESIDENZE SANITARIE ASSISTENZIALI Per i parenti COMUNE DI BRESCIA ISTITUTI

Dettagli

Assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro

Assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE Macrovoci economiche Consumi e manutenzioni di esercizio ruolo o non e Costi

Dettagli

Assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro

Assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE Macrovoci economiche Consumi e manutenzioni di esercizio Costi per acquisti

Dettagli

La percezione degli iscritti SAN.ARTI. del Sistema Sanitario Nazionale e del Sistema Sanitario Integrativo

La percezione degli iscritti SAN.ARTI. del Sistema Sanitario Nazionale e del Sistema Sanitario Integrativo Immagini non pubblicabili in quanto soggette a Copyright La cezione degli iscritti SAN.ARTI. del Sistema Sanitario Nazionale e del Sistema Sanitario Integrativo Con il contributo di: Roma, 15 Novembre

Dettagli

Il calcolo dei costi assistenziali del nuovo modello organizzativo

Il calcolo dei costi assistenziali del nuovo modello organizzativo Il calcolo dei costi assistenziali del nuovo modello organizzativo Marisa De Rosa 1 Congresso Nazionale SIFaCT Milano, 13 settembre 2013 CORE H24 per il riordino dell assistenza territoriale E un progetto

Dettagli

DARE VOCE A CHI CERCA SOLLIEVO

DARE VOCE A CHI CERCA SOLLIEVO FONDAZIONE NAZIONALE GIGI GHIROTTI ONLUS in collaborazione con FONDAZIONE ISAL DARE VOCE A CHI CERCA SOLLIEVO 15 marzo 2017 CONFERENZA DI PRESENTAZIONE a 7 anni dall approvazione della Legge 38 I rilevazione

Dettagli

Posti letto per tipo di disciplina negli ospedali a gestione diretta della provincia di Vicenza. Anni

Posti letto per tipo di disciplina negli ospedali a gestione diretta della provincia di Vicenza. Anni Posti letto per tipo di disciplina negli ospedali a gestione diretta della provincia di Vicenza. Anni 2010 2014. Anno 2010 2011 2012 2013 2014 103 ULSS 3 Bassano del Grappa 104 ULSS 4 Alto Vicentino 105

Dettagli

L innovazione Digitale in Medicina Generale

L innovazione Digitale in Medicina Generale L innovazione Digitale in Medicina Generale Indagine condotta dal Centro Studi FIMMG, nell ambito dell Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità del Politecnico di Milano, in collaborazione con Doxapharma

Dettagli

Evoluzione della sanità d iniziativa: lo stato dell arte

Evoluzione della sanità d iniziativa: lo stato dell arte Esperienze di cure primarie: l innovazione 2.0 nell assistenza territoriale Evoluzione della sanità d iniziativa: lo stato dell arte Lorenzo Roti - Toscana 1 Agenda l estensione del progetto dopo 4 anni

Dettagli

PERCORSI DI INNOVAZIONE NELLE CURE PRIMARIE Convegno Nazionale Parma, Ottobre 2011

PERCORSI DI INNOVAZIONE NELLE CURE PRIMARIE Convegno Nazionale Parma, Ottobre 2011 PERCORSI DI INNOVAZIONE NELLE CURE PRIMARIE Convegno Nazionale Parma, 21-22 Ottobre 2011 Integrazione ospedale territorio come strumento per l accesso alle cure e garanzia di continuità dell assistenza

Dettagli

Assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro

Assistenza sanitaria collettiva in ambiente di vita e di lavoro MODELLO DI RILEVAZIONE DEI COSTI DEI LIVELLI DI ASSISTENZA DELLE AZIENDE UNITA' SANITARIE LOCALI E DELLE AZIENDE OSPEDALIERE Macrovoci economiche Consumi e manutenzioni di esercizio ruolo o non e Costi

Dettagli

A.O. ORDINE MAURIZIANO DI TORINO

A.O. ORDINE MAURIZIANO DI TORINO A.O. ORDINE MAURIZIANO DI TORINO cons e serv Costi distribuiti per livello di Assistenza anno 2015 Consumi e manut. di esercizio sanitari Consumi e manut. di esercizio sanitari Acquisti di servizi prest.

Dettagli