Le origini. Il Geoportale di Arpa Piemonte nasce nel 2012 come evoluzione del Catalogo dei Servizi WebGIS, pubblicato nel 2004

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Le origini. Il Geoportale di Arpa Piemonte nasce nel 2012 come evoluzione del Catalogo dei Servizi WebGIS, pubblicato nel 2004"

Transcript

1 Torino 9 ottobre 2014 Centro Congressi Corso Stati Uniti 23 INFRASTRUTTURA PER L'INFORMAZIONE TERRITORIALE E AMBIENTALE: STRUMENTI DI CONOSCENZA, SOLUZIONI TECNOLOGICHE E STRATEGIE ORGANIZZATIVE Il Geoportale di Arpa Piemonte Enrico Bonansea Responsabile N.O. Sistema Informativo Geografico Ambientale Arpa Piemonte Area Funzionale Tecnica Struttura Sistemi Informativi e Servizi Informatici

2 Geoportale Arpa : Le origini Il Geoportale di Arpa Piemonte nasce nel 2012 come evoluzione del Catalogo dei Servizi WebGIS, pubblicato nel

3 Perché un Geoportale Arpa? : Conoscenza ambientale e territoriale integrata Possibilità di integrare informazioni tematiche differenti Superare la logica dei servizi verticali e separati Garantire interoperabilità con dati e servizi informativi esposti di altri Enti Supportare analisi ambientali e territoriali a scala regionale e locale Attuare la Direttiva INSPIRE

4 Geoportale ARPA Quali attori? Quali dati? Dipartimenti TEMATICI Dipartimenti PROVINCIALI Aree Funzionali Qualità Aria Geologia Clima Radiazioni Rumore Amianto Rischio ind. Rifiuti Meteo Epidemiologia Acque Ecosistemi Dissesto Bollettini Data Base Alfanumerici Dati Geografici Indicatori Documenti Dati analitici Seminario: Multidimensionali L infrastruttura per l'informazione Foto territoriale Video e ambientale Audio Modellistica

5 Geoportale ARPA Come e quando? Monitoraggi Sensori Telerilevamento Modellistica Elaborazione Rilievi Analisi laboratorio Stazioni Flussi da altri enti real time giornalieri settimanali stagionali non definiti Sistema Informativo Banche dati e sistemi verticali Geografico Ambientale

6 Geoportale ARPA Quali Utenti? Arpa Ordini -Professionisti Regione Università -Ricerca Province Studenti Comuni ISPRA Cittadini Forze Ordine CC NOE Dip. Naz. Protezione Civile Min. Ambiente ItaliaDigitale

7 Geoportale ARPA Cosa c è sotto? Geoportale Web App Web services Geoservizi Metadati Dataset Standard Software Persone RDBMS Norme Modelli Formati hardware Specifiche Accordi Enti architetture Flussi Reti

8 Geoportale ARPA La nuova versione (2014) Sezione Notizie Sezione Servizi Sezione Anteprima webgis.arpa.piemonte.it webgis.arpa.piemonte.gov.it

9 Geoportale ARPA Sezione Anteprima Galleria Mappe e Applicazioni WebGIS In anteprima

10 Geoportale ARPA Sezione Anteprima Visualizzatore Anteprima Mappa Precipitazioni in NRT

11 Geoportale ARPA Accesso Geoportale Intranet Arpa Visualizzazione contenuti Intranet (servizi, notizie, tool)

12 Il Geoportale I Servizi INSPIRE di base Ricerca e consultazione di dati e geoservizi attraverso i metadati Visualizzatore iweintegrato di dati e geoservizi di Arpa ed Esterni Visualizzatore Modello 3D Transfrontaliero e accesso a dati tematici Catalogo diretto dei servizi OGC disponibili Catalogo diretto a dati scaricabili con licenza Open

13 Il Geoportale Catalogo metadati - Discovery Attraverso il Catalogo è possibile: Ricercaredati, cartografie, servizi di mappa, documenti etc per: parole chiave tematiche ambiti geografici date Consultare le schede di metadati Accedere direttamente alle risorse on line collegate attraverso il Geoviewer

14 Il Geoportale Catalogo metadati - Discovery Service Metadati (standard ed Editor on line) RNDT Dataset flat RNDT Services INSPIRE Dataset - Services Dublin Core esteso Interoperabilità Cataloghi cooperazione ed interoperabiltàfra cataloghi metadati secondo protocollo CSW

15 Il Geoportale Il Visualizzatore -Geoviewer 2D ViewService Attraverso il Geoviewer è possibile: accedere alla cartografia di base Base topo transfrontaliera BDTRE regionale base b/n Ortofoto transfrontaliera e Regione 2010 OpenStreetMap MODIS h accedere ai servizi nel Geoportale comporre la propria mappa tematica

16 Il Geoportale Il Visualizzatore -Geoviewer 2D ViewService Principali Funzionalità: Navigazione geo, Misure Ricerca diretta nel Catalogo Metadati Ricerca avanzata Ricerca per indirizzo e località Ricerca e trasformazione coordinate integrazione vista Google Street View

17 Il Geoportale I Geoservizi OGC Tutti i dataset geografici vengono progressivamentesposti come geoservizi OGC. Ad oggi: 125 WMS WMTS WFS 1.1.0

18 Il Geoportale Open data Sezione dati in scarico Shapefile in zip WFS Adozione Licenze Standard CC per dataset geoservizi Federazione Catalogo Arpa con Portale OPEN DATA regionale dati.piemonte.it

19 Attivitàin corso e Sviluppi futuri

20 Il Geoportale Nuovi dati ACQUE: Monitoraggio Qualità Acque Superficiali e Profonde Dir WFD ARIA Indicatori di sintesi e modellistica AMIANTO Mappatura Amianto Antropico e naturale Seminario: L infrastruttura per l'informazione territoriale e ambientale

21 Il Geoportale Versione Mobile Sviluppo nuova versione del Geoportale per accesso da dispositivi mobile: tablet, smartphones. HOME NOTIZIE CATALOGO DATI E MAPPE MOBILE GEOVIEVER MOBILE Fine 2014

22 Il Geoportale Geoviewer 3D Nuova inerfacciawebgis 3D completamente ridisegnata e semplificata Copertura 3D totale dell intera area transfrontaliera Aggionamentie integrazioni dati rilevanti su Piemonte e PACA Fine 2014

23 Il Geoportale Nuove Applicazioni SOCIAL MAPS Obiettivo: sviluppare Applicazioni WebGIS in grado di mappare in tempo realei flussi di informazioni e dati dei principali Social Networkquale strumento di : 1. Ascolto delle istanze dal territorio 2. Partecipazione attiva del cittadino nella segnalazione delle informazioni (crowdsourcing& crowdmapping) Sperimentazione in corso Progetto Europeo RISKNAT

24 Il Geoportale Federazione Cataloghi Regione ISPRA RNDT CATALOGO METADATI ARPA CSW RISKNAT

25

26 Geoportale Arpa Sistema Informativo Geografico Marcella Alibrando, Alessandro Assom, Enrico Bonansea, Massimiliano Carrino, Roberto Cassulo, Luca Forestello, Manuela Livorno, Luca Mallen, Gabriele Nicolò, Isabella Tinetti, Tommaso Niccoli*, Simona Caddeo*, Stefano Buratto* (Sistemi Informativi e servizi informatici)

27 Contributi Tematici Acque superficiali e sotterranee: Elio Sesia, Riccardo Balsotti, Teo Ferrero (Dipartimento Provinciale di Asti Polo specialistico Qualità delle Acque) Acque di balneazione: Mauro Spanò, Paolo Demaestri (Dipartimento Provinciale VCO) Radiazioni ionizzanti e non ionizzanti: Giovanni D Amore, Alessandro Bonino, Luca Albertone, Laura Porzio ( Dipartimento Tematico Radiazioni) Geologia e Dissesto: Giacomo Re Fiorentin, Pierluigi Lanza, Ilaria Prinzi, Michele Morelli, Luca Paro, Mauro Tararbra, Luca Lanteri, Alessio Colombo, Claudia Giampani, Puni Moletta, Paolo Falletti, Rocco Pispico (Dipartimento Tematico Geologia e dissesto) Meteorologia Nivologia - sismica Roberto Cremonini, Secondo Barbero, Maria Cristina Prola, Renata Pelosini, Renzo Bechini, Guglielmina Rotondo (Dipartimento Tematico Sistemi Previsionali) Natura ed ecosistemi Davide Vietti, Lara Destro, Luciano Crua, Massimiliano Ferrarato, Antonella Bari, Francesca Cattai (Area Funzionale Tecnica - Struttura ambiente e Natura) Rumore Jacopo Fogola, Stefano Masera, Daniele Sartore (Dipartimento Provinciale di Torino) Suoli Gabriele Fabietti (Area Funzionale Tecnica - Struttura ambiente e Natura) Integrazione con altri sistemi informativi aziendali Fulvio Raviola, Franco Rocca, Diego Rullo (Area Funzionale Amministrativa)

Valutazione dei rischi legati all'ambiente nell'intorno della diga

Valutazione dei rischi legati all'ambiente nell'intorno della diga REPORT FINALE Valutazione dei rischi legati all'ambiente nell'intorno della diga Davide Damato Alessio Colombo Luca Lanteri Rocco Pispico Arpa Piemonte, DT Geologia e Dissesto geologia.dissesto@arpa.piemonte.it

Dettagli

Prof. Ing. Alberto Pistocchi, Ing Davide Broccoli. Ing Stefano Bagli, PhD. Ing Paolo Mazzoli. Torino, 9-10 Ottobre 2013. Italian DHI Conference 2013

Prof. Ing. Alberto Pistocchi, Ing Davide Broccoli. Ing Stefano Bagli, PhD. Ing Paolo Mazzoli. Torino, 9-10 Ottobre 2013. Italian DHI Conference 2013 Implementazione di un modello dinamico 3D densità a dipendente all'interno di un sistema Web-GIS per la gestione e il monitoraggio della qualità delle acque di falda per un comparto di discariche Prof.

Dettagli

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT

SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT SCHEDA INFORMATIVA SU ARPAT ARPAT: cos è ARPAT, l Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, è attiva dal 1996. Attraverso una rete di Dipartimenti provinciali presenti sul territorio

Dettagli

Metodo speditivo per la costruzione di carte della suscettibilità da crolli in roccia prerilievo di terreno (Metodo Arpa-prog.

Metodo speditivo per la costruzione di carte della suscettibilità da crolli in roccia prerilievo di terreno (Metodo Arpa-prog. Metodo speditivo per la costruzione di carte della suscettibilità da crolli in roccia prerilievo di terreno (Metodo Arpa-prog. MASSA) Davide Damato, Michele Morelli, Luca Lanteri, Daniele Bormioli, Rocco

Dettagli

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale

Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Arpa Emilia-Romagna. Elenco incarichi conferiti ai Consulenti e Collaboratori esterni nell'anno 2006 - periodo annuale Nominativo / SCS AZIONINNOVA SPA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BOLOGNA UNIVERSITA' LA

Dettagli

Cartografia di base per i territori

Cartografia di base per i territori Cartografia di base per i territori L INFORMAZIONE GEOGRAFICA I dati dell informazione geografica L Amministrazione Regionale, nell ambito delle attività di competenza del Servizio sistema informativo

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013

Istituto per l Energia Rinnovabile. Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Bolzano, Gennaio 2013 Istituto per l Energia Rinnovabile Catasto Solare Alta Val di Non Relazione Versione: 2.0 Autori: David Moser, PhD; Daniele Vettorato, PhD. Coordinamento e Revisione: dott. Daniele Vettorato, PhD (daniele.vettorato@eurac.edu)

Dettagli

P R E S E N T A ZI ONE

P R E S E N T A ZI ONE Continuing Education Seminars LA PIANIFICAZIONE DI DISTRETTO IDROGRAFICO NEL CONTESTO NAZIONALE ED EUROPEO 15 e 22 Maggio - 12 e 19 Giugno 2015, ore 14.00-18.00 Aula A Ingegneria sede didattica - Campus

Dettagli

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE DATI E INFORMAZIONI DI INTERESSE AMBIENTALE E TERRITORIALE Terza sessione: IL CONTESTO NORMATIVO, L ORGANIZZAZIONE, GLI STRUMENTI LA NORMATIVA DI RIFERIMENTO: ASPETTI DI MAGGIOR RILIEVO E RICADUTE OPERATIVE

Dettagli

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2

Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Maschi (50 mt) anno Società TEMPO 1 SARTORI ETTORE 2004 A PC 10''8 2 BOZZO ANDREA 2005 A5C 11''9 3 ZILIANI LUCA 2006 APC 12''2 Esordienti 2004-05 Femmine (50 mt) anno Società TEMPO 1

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

PESATURA CUMULATIVA in fase previsionale OBIETTIVI di PEG 2014

PESATURA CUMULATIVA in fase previsionale OBIETTIVI di PEG 2014 PESATURA CUMULATIVA in fase previsionale di PEG 2014 AI SENSI DEL SISTEMA DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE APPROVATO CON DGP N. 25 DEL 1/02/2011 DIRIGENTE BALOCCO PAOLO Contribuire a migliorare

Dettagli

Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl

Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl Studio Settembre 2014 1 Pag / indice 3 / Premessa 4 / Descrizione della catena modellistica 6 / Lo scenario simulato

Dettagli

La modellistica fotochimica nel Piano della qualità dell aria in Umbria

La modellistica fotochimica nel Piano della qualità dell aria in Umbria La modellistica fotochimica nel Piano della qualità dell aria in Umbria Marco Vecchiocattivi Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale dell Umbria Sommario Introduzione Modellistica fotochimica Applicazione

Dettagli

4 (01:35:20) (2-91) CUS BARI(A) Binetti Saverio Boccuto Alberto Altamura Dionisio Piromallo Alfonso Giampietro Giovann +0:1:60

4 (01:35:20) (2-91) CUS BARI(A) Binetti Saverio Boccuto Alberto Altamura Dionisio Piromallo Alfonso Giampietro Giovann +0:1:60 GARA 3 del 22 Ore 15:00 QUATTRO CON Senior A M Finale 1 CAMPIONATI UNIVERSITARI MONATE (Codice 7 mt.500 N.Eq. 6 N.Isc. 6) 1 (01:33:60) (4-55) Wurzel Marius (1) Casetti Andrea (1) Palma Jacopo (2) Banti

Dettagli

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI

IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI IL GRUPPO DI LAVORO E GLI AUTORI DEGLI APPROFONDIMENTI ALLEGATO II 1 0 R A P P O R T O S U L L A F O R M A Z I O N E N E L L A P A : I L G R U P P O D I L A V O R O E G L I A U T O R I D E G L I A P P

Dettagli

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti

CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale 100 METRI MASTER F SERIE - RISULTATI. Clas. Cors. Pett. Atleta Anno Cat. Società Prestazione Punti CDS Allievi su pista - 2^ prova regionale CDS Master Organizzazione: Trionfo Ligure - Genova RISULTATI 100 METRI MASTER F Serie Unica VILLA GENTILE - 18 Maggio 2013 Ora Inizio: 16:26 - Vento: +0.4 1 4

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI

MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI MONITORARE IL TERRITORIO CON SISTEMI RADAR SATELLITARI Dalla tecnica PSInSAR al nuovo algoritmo SqueeSAR : Principi, approfondimenti e applicazioni 30 Novembre - 1 Dicembre 2010 Milano Il corso è accreditato

Dettagli

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA

ATTIVITA DELLA REGIONE LIGURIA NELL AMBITO DEGLI STUDI E INDAGINI SULLA MICROZONAZIONE SISMICA STUDI DI MICROZONAZIONE SISMICA: TEORIA ED APPLICAZIONI AOSTA, Loc. Amérique Quart (AO), 18-19 Ottobre 2011 Assessorato OO.PP., Difesa Suolo e Edilizia Residenziale Pubblica - Servizio Geologico ATTIVITA

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL PIEMONTE UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CUNEO GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma

Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014. forma Istituto Compressivo Cantù 2 Scuola Primaria di Fecchio - Anno10 numero2 Aprile 2014 la scuola in... forma Notizie dall interno curiosando nella scuola A cura di: Clara, Camilla, Lorenzo di classe 5, Elisa,

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Geodati per tutti. sapere dove. swisstopo. Geodati Info 2015

Geodati per tutti. sapere dove. swisstopo. Geodati Info 2015 Geodati Info 2015 Geodati per tutti sapere dove swisstopo Schweizerische Eidgenossenschaft Confédération suisse Confederazione Svizzera Confederaziun svizra Ufficio federale di topografia swisstopo www.swisstopo.ch

Dettagli

1 BONOLI ALESSANDRA 12/02/56 RA 199,00 *** 2 MARABINI PAOLA 14/12/55 RA 190,00 3 TADOLINI MARCO 30/12/56 BO 186,00

1 BONOLI ALESSANDRA 12/02/56 RA 199,00 *** 2 MARABINI PAOLA 14/12/55 RA 190,00 3 TADOLINI MARCO 30/12/56 BO 186,00 INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 NOTA ESPLICATIVA I PUNTEGGI PER I DOCENTI INCLUSI NELLA PRESENTE GRADUATORIA SONO DETERMINATI NEL SEGUENTE MODO: 1) PER I DOCENTI GIA' TITOLARI SULLA

Dettagli

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE

SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE ORDINE REGIONALE DEI GEOLOGI PUGLIA SLAM: UN PROGETTO PER LA MAPPATURA E IL MONITORAGGIO DELLE FRANE Antonio Buonavoglia & Vincenzo Barbieri Planetek Italia s.r.l. n 2/2004 pagg. 32-36 PREMESSA Il progetto

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

FREQUENZA COMPORTAMENTO CONOSCENZE ABILITÀ-ORIGINALITÀ APPRENDIMENTO max. 3 punti 0-1-2 punti max. 10 punti max. 10 punti media

FREQUENZA COMPORTAMENTO CONOSCENZE ABILITÀ-ORIGINALITÀ APPRENDIMENTO max. 3 punti 0-1-2 punti max. 10 punti max. 10 punti media Commissione 1 - COMMISSIONE AFFARI ESTERI (AFET) CHAIR: Ilaria BLASUCCI, Alessandro IANNAMORELLI TOTALE INCONTRI: CALCIOTTI LUDOVICA VAIANA VALENTINA DI CASTRO MATTEO VERNICA DIANA LE LUCA MARIANNA SBARDELLA

Dettagli

Sabina Bellodi,, Enrica Canossa Ecosistema Urbano, Servizio Sistemi Ambientali ARPA sez.provinciale di Ferrara

Sabina Bellodi,, Enrica Canossa Ecosistema Urbano, Servizio Sistemi Ambientali ARPA sez.provinciale di Ferrara La Qualità dell Aria stimata: applicazioni modellistiche ADMS per uno studio della diffusione degli inquinanti atmosferici nel comune di Ferrara e aree limitrofe Sabina Bellodi,, Enrica Canossa Ecosistema

Dettagli

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA

Prossime gare ECCELLENZA - Girone UNICO Giorn Squadre Data Ora Campo R 8. A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - POL. TORNIELLA lun ROCCASTRADA ultati ECCELLENZA - GIRONI - Girone UNICO R 5 A.S.D.POL. TIRLI IN MAREMMA - ATLETICO GROSSETO 2012 1-1 R 6 GAVORR TIRRENO CARRELLI SER - C.C. e SPORT POLVEROSA 1-2 Squadra P.Ti G V N P RF RS DR CD Pen

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Radar Web PA. Valutazione della qualità dei siti web. Valutazione della qualità dei siti web della Pubblica Amministrazione

Radar Web PA. Valutazione della qualità dei siti web. Valutazione della qualità dei siti web della Pubblica Amministrazione Radar Web PA Valutazione della qualità dei siti web Livello d interazione Sezione di trasparenza Open data Open Content Valutazione Partecipazione Presenza 2.0 Contenuti minimi Dominio.gov Dichiarazioni

Dettagli

GRADUATORIA DEFINITIVA (rif. Bando prot. 1738/C7 del 09/05/2014) Alessandria, 28 luglio 2014 - prot. 2820/C7 ARCHI (VIOLINO JAZZ) - IDONEI

GRADUATORIA DEFINITIVA (rif. Bando prot. 1738/C7 del 09/05/2014) Alessandria, 28 luglio 2014 - prot. 2820/C7 ARCHI (VIOLINO JAZZ) - IDONEI GRADUATORIA DEFINITIVA (rif. Bando prot. 1738/C7 del 09/05/2014) Alessandria, 28 luglio 2014 - prot. 2820/C7 ARCHI (VIOLINO JAZZ) - IDONEI NOME PUNT. ARTISTICO TOT TITOLI DI STUDIO TITOLI DI SERVIZIO PUNT.

Dettagli

I carichi critici: attività e criticità identificate dal National Focal Point

I carichi critici: attività e criticità identificate dal National Focal Point I carichi critici: attività e criticità identificate dal National Focal Point P. Bonanni*, F.Fornasier*, A. De Marco * ISPRA, ENEA Carico critico Stima quantitativa dell esposizione ad uno o più inquinanti

Dettagli

COMUNE di F AE N Z A

COMUNE di F AE N Z A All. G COMUNE di F AE N Z A Settore Territorio ADOZIONE ATTO C.C. n. 73 del 10.02.2010 PUBBLICAZIONE BUR n. 54 del 31.03.2010 APPROVAZIONE ATTO C.C. n. 290 del 21/11/2011 PUBBLICAZIONE BUR n. del ATTI

Dettagli

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1

MODENA MODENA 1 MODENA 1 MODENA 1 RAVENNA 1 REGGIO EMILIA REGGIO EMILIA 1 RIMINI 1 PARMA 1 PARMA 1 FORLI CESENA 1 Posti disponibili A 245 CIACCI Angela pos.214 punt.70,20 CHEILAN Claria Marie pos.221 punt.70,00 MELLI CREMONINI Elisabetta pos.210 punt.70,50 MUCCHINO Valentina pos.212 punt.70,30 APPIGNANESI SIMONA pos.224

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Present-day Vertical kinematic. Northern Italy form permanent GPS stations

Present-day Vertical kinematic. Northern Italy form permanent GPS stations Present-day Vertical kinematic pattern in the Central and Northern Italy form permanent GPS stations N. Cenni 12, P. Baldi 2, F. Loddo 3, G. Casula 3, M. Bacchetti 2 (1) Dipartimento Scienze Biologiche,

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Come si trovano oggi i clienti? Così! ristorante pizzeria sul mare bel Perchè è importante

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za

In cl. Ri s. Cod. Tip o. Su ppl en za Cod. Tip o In cl. Ri s Post o Cognome Nome Data Nascita Punt eggi o AN 1 PROIETTI MANCINI SIMONA 30/09/1975 200 AN 2 CALCATERRA LUCIA 24/09/1969 198 AN 3 COPPOLA MARIA TERESA 25/06/1962 196 AN 4 MARCON

Dettagli

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011

PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PIANO TRIENNALE DI FORMAZIONE INTERNA 2009-2011 PROPOSTA TECNICA Genova, Giugno 2009 SOMMARIO 1 PREMESSA... 3 2 QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO...4 2.1 LE NORME CONTRATTUALI... 4 2.2 LA FORMAZIONE OBBLIGATORIA

Dettagli

Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova

Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova Paolo Prati Dipartimento di Fisica Università di Genova Modelli a RECETTORE

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20

grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 grafica editoriale / biennio lunedì 29 giugno 2015 ore 8:20 Sortino Consuelo Pisano Antonino Impellizzeri Giulia Petriglieri Emilio Silvestro Federica Ciadamidaro Rocco graphic design 3 / triennio lunedì

Dettagli

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER L'ABRUZZO UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE : CHIETI GRADUATORIA TITOLARI SU DOTAZIONE ORGANICA PROVINCIALE - SC. SEC. DI II GRADO PAG. 1 SI COMUNICANO, ORDINATI PER DATI ANAGRAFICI E DISTINTI PER CLASSE DI CONCORSO, I SEGUENTI DATI RELATIVI AI DOCENTI TITOLARI

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

I BOLLETTINI VALANGHE AINEVA e LA SCALA DI PERICOLO

I BOLLETTINI VALANGHE AINEVA e LA SCALA DI PERICOLO CENTRO NIVO METEOROLOGICO ARPA BORMIO I BOLLETTINI VALANGHE AINEVA e LA SCALA DI PERICOLO Corso 2 A- AINEVA Guide Alpine della Lombardia Bormio 25-29 gennaio 2010 A cura di Flavio Berbenni MARCATO FORTE

Dettagli

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

ALTRE PAROLE PER DIRLO. Diamo corpo e parola alla forza delle donne NOVEMBRE GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE 25 foto di Sophie Anne Herin GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE ALTRE PAROLE PER DIRLO Diamo corpo e parola alla forza delle donne Libere di scegliere Libere di desiderare Libere di

Dettagli

Monitoraggio Geologico e Meteo - Pluviometrico

Monitoraggio Geologico e Meteo - Pluviometrico Monitoraggio Geologico e Meteo - Pluviometrico Gregorio Mannucci & Luca Dei Cas ARPA Lombardia Settore Suolo, Risorse Idriche e Meteoclimatologia U.O. Suolo e Servizio Geologico Barzio- 23 settembre 2010

Dettagli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli

www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli www.provincia.roma.it EBOOK COSA SONO COME SI USANO DOVE SI TROVANO di Luisa Capelli 01 Nei secoli, ci siamo abituati a leggere in molti modi (pietra, pergamena, libri). I cambiamenti continueranno e noi

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

DIRETTIVE DIRETTIVA 2007/2/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. del 14 marzo 2007

DIRETTIVE DIRETTIVA 2007/2/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO. del 14 marzo 2007 25.4.2007 IT Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 108/1 I (Atti adottati a norma dei trattati CE/Euratom la cui pubblicazione è obbligatoria) DIRETTIVE DIRETTIVA 2007/2/CE DEL PARLAMENTO EUROPEO E

Dettagli

Progettazione di sistemi Embedded

Progettazione di sistemi Embedded Progettazione di sistemi Embedded Corso introduttivo di progettazione di sistemi embedded A.S. 2013/2014 proff. Nicola Masarone e Stefano Salvatori Eccetto dove diversamente specificato, i contenuti di

Dettagli

1 - via Botticelli 11/15(ACCETTATO) 2 - VIA SCOTELLARO 19(CANCELLATO PER ACCETTAZIONE) 1 - via Botticelli 11/15(ACCETTATO) 2 - via Paisiello 42

1 - via Botticelli 11/15(ACCETTATO) 2 - VIA SCOTELLARO 19(CANCELLATO PER ACCETTAZIONE) 1 - via Botticelli 11/15(ACCETTATO) 2 - via Paisiello 42 SCUOLA : via Botticelli /5 P.C. S. Giuseppe lavoratore / 00555 ANNO SCOLASTICO : 05/06 DATA GRADUATORIA : 30/03/05 PUBBLICATA Ver. 0 FASCIA DI ETA' DAL : 0/0/00 AL : 3//0 PRIORITA' ASSOLUTA 30/08/0 690

Dettagli

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II.

Piano Stralcio di Bacino per l Assetto Idrogeologico (P.A.I.) (ART.1 D.L. 180/98 CONVERTITO CON MODIFICHE CON LA L.267/98 E SS.MM.II. REPUBBLICA ITALIANA Regione Siciliana Assessorato Regionale del Territorio e dell Ambiente DIPARTIMENTO REGIONALE DELL AMBIENTE Servizio 3 "ASSETTO DEL TERRITORIO E DIFESA DEL SUOLO (P.A.I.) (ART.1 D.L.

Dettagli

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale

La risorsa idrica sotterranea tra pressione antropica e salvaguardia ambientale La risorsa idrica sotterranea tra pressione Marco Petitta Società Geologica Italiana Dipartimento di Scienze della Terra Università di Roma La Sapienza Compiti del geologo (idrogeologo) sul tema acqua

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Rassegna del 20/04/2015

Rassegna del 20/04/2015 Rassegna del 20/04/2015 LAVORO 20/04/2015 Corriere della Sera Voucher più facili per pagare le colf - Voucher fino a 7 mila euro per pagare colf e badanti 20/04/2015 Corriere della Sera Economia 20/04/2015

Dettagli

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o

e r r e 3 s t u d i o t e c n i c o a s s o c i a t o a r c h. c r i s t i n a r o s t a g n o t t o Come disposto nelle norme di attuazione, artt. 15, 16, 17 e dall Allegato 5 alle NTA del PTC2 gli strumenti urbanistici generali e le relative varianti assumono l obbiettivo strategico e generale del contenimento

Dettagli

24/7. Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro. www.danfoss.it/solar. Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss

24/7. Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro. www.danfoss.it/solar. Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss MAKING MODERN LIVING POSSIBLE Monitoraggio da remoto Semplice, intelligente e sicuro Soluzioni per il monitoraggio di impianti FV con inverter Danfoss 24/7 monitoraggio in tempo reale con tecnologia ConnectSmart

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi

GIS più diffusi. Paolo Zatelli. Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento. GIS più diffusi GIS più diffusi GIS più diffusi Paolo Zatelli Dipartimento di Ingegneria Civile ed Ambientale Università di Trento Paolo Zatelli Università di Trento 1 / 19 GIS più diffusi Outline 1 Free Software/Open

Dettagli

Contesti ceramici dai Fori Imperiali

Contesti ceramici dai Fori Imperiali Contesti ceramici dai Fori Imperiali a cura di BAR International Series 2455 2013 Published by Archaeopress Publishers of British Archaeological Reports Gordon House 276 Banbury Road Oxford OX2 7ED England

Dettagli

REAL ESTATE. Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari

REAL ESTATE. Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari REAL ESTATE Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari è un sistema progettato per garantire la semplice gestione della presenza online per le agenzie immobiliari. Il

Dettagli

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

COGNOME NOME DATA NASCITA PRV NASCITA PUNT. UTI PUNT. EXTIT SCUOLA DI RICONF. COD. PREC CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T INDIVIDUARE IL PERSONALE DOCENTE DA UTILIZZARE PAG. 1 CLASSE DI CONCORSO:A017 DISCIPLINE ECONOMICO AZIENDALI ANZIVINO MARILENA 07/12/1968 FG 30,00 0,00 CAMPORESE MARIA 27/02/1956 SA 0,00 0,00 SISD00201T

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio

XVI COPPA 4 STILI CITTA' DI TRENTO - pomeriggio Trento dal 27/05/2012 al 27/05/2012 RIEPILOGO 100 Dorso Esordienti A Femminile - Serie 1) DONINI Valentina 00 RARI NANTES TRENTO 1'125 2) BAZZANELLA Chiara 00 2001 TEAM ASD - ROVER 1'153 3) CRISTOFALETTI

Dettagli

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano

GO FAR! Comenius Regio Project. La matematica ci fa andare lontano GO FAR! Comenius Regio Project La matematica ci fa andare lontano MA QUALE DISTANZA? IL PARTERNARIATO ITALIANO USR-EMILIA ROMAGNA DS Rosanna Rossi Coordinator Prof. Annalisa Martini Collaborator Dr. Monica

Dettagli

Di seguito si riporta la graduatoria pubblicata: Nom Cogm. Dat nasc. Punteggio

Di seguito si riporta la graduatoria pubblicata: Nom Cogm. Dat nasc. Punteggio Di seguito si riporta la graduatoria pubblicata: Nom Cogm. Dat nasc. Punteggio 26 SILVESTRI FRANCESCO 08/09/1984 21,00 27,00 48,00 40 GENTILI EDOARDO 14/12/1985 22,00 24,00 46,00 41 CAPPELLI CLAUDIO 14/07/1985

Dettagli

Carta M_02 Carta Geomorfologica

Carta M_02 Carta Geomorfologica Carta M_02 Carta Geomorfologica La Carta Geomorfologica è senz altro quella che ha comportato il maggiore sforzo di documentazione e di armonizzazione. Lo scopo della carta è quello di illustrare la dinamica

Dettagli

Ufficio Scolastico Regionale per le Marche - Direzione Generale

Ufficio Scolastico Regionale per le Marche - Direzione Generale Classe di concorso AB77 - CHITARRA Cognome e nome Fasc Tit. 1) MONINA MARCO (AN 11/12/69) 3 Z 71,85 36,00 14,40 2007 122,25 2) GIORDANO EUGENIO (NA 21/12/82) * 3 L 6,00 11,00 1,20 2009 18,20 * Il docente

Dettagli

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza!

Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! Scheda corso ipad edition Caro collega finalmente il corso sul tablet a scuola è on line in videoconferenza! E' pronto il nuovo corso Il tablet a Scuola, un corso rivoluzionario per due motivi: primo perchè

Dettagli

Working Process ai vertici della tecnologia

Working Process ai vertici della tecnologia ING.qxd 29-04-2013 15:54 Pagina 24 Working Process ai vertici della tecnologia Un produttore italiano porta ai massimi livelli la tecnologia della lavorazione del serramento. Working Process ci ha abituati

Dettagli

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME

OUTCOME COCAINA 19 DICEMBRE 2006 VERONA VERONA CONGRESS OUTCOME PATROCINI E COLLABORAZIONI MINISTERO DELLA SALUTE MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE NOP NATIONAL O J E C T OUTCOME P R Assessorato alle Politiche Sociali Assessore Stefano Valdegamberi O sservatorio

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL

PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL CONSERVAZI ONE ED ACCESSI BI LI TÀ I N NTERNETDICOLLEZI ONIAUDI OVI SI VE I PHILIPPE PONCIN INSTITUT NATIONAL DE L AUDIOVISUEL 1. IL RUOLO DELLE BIBLIOTECHE AUDIOVISIVE Il fine principale è la conservazione

Dettagli

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI

PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI PERSONALE DOCENTE SCUOLA PRIMARIA - POSTI SOSTEGNO MINORATI PSICOFISICI Giovedì 28 agosto 2014: inizio operazioni ore 10,00 PROV. 1 CISCO EMANUELA 02/02/1982 VI 2 RONCAGLIA FRANCESCA 06/03/1983 VI 3 PAGLIAMINUTA

Dettagli

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto

UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto Provincia di Ravenna Album fotografico UN MONDO MIGLIORE: ne abbiamo il diritto CONSIGLI/CONSULTE DEI COMUNI PARTECIPANTI SCUOLA Consulta ragazzi di Alfonsine Michelacci Andrea Scuola Primaria "Matteotti

Dettagli

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc.

Elenco per Classe. Pr. Alunno Data Nasc. Classe: 3A TERZE E QUARTE NUOVO ORDINAMENTO LICEO SCIENTIFICO STATALE "P. RUGGIERI" MARSALA 1 ANGILERI VITO 11/02/1999 2 ARISTODEMO MARCO 17/03/1999 3 BONFRATELLO SAMUELE 26/06/1999 4 CAMAGNA MICHELE 12/05/1999

Dettagli

ESAME ABBINATO DELLE P. L. N. 33/9^ - 62/9^ E 87/9^ TESTO PROPOSTO DAL RELATORE ON. A. DATTOLO

ESAME ABBINATO DELLE P. L. N. 33/9^ - 62/9^ E 87/9^ TESTO PROPOSTO DAL RELATORE ON. A. DATTOLO CONSIGLIO REGIONALE DELLA CALABRIA IV COMMISSIONE ASSETTO E UTILIZZAZIONE DEL TERRITORIO - PROTEZIONE DELL AMBIENTE ESAME ABBINATO DELLE P. L. N. 33/9^ - 62/9^ E 87/9^ TESTO PROPOSTO DAL RELATORE ON. A.

Dettagli

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A

F.I.N. Delegazione di Piacenza. 6^ Manifestazione Provinciale Propaganda. Pavia 19 Maggio 2013 P R O G R A M M A Staffette 4 x 25 Stile Libero 1 F SPORT VILLAGE (Azzoni-Mazzeo-Caravaggi-Costa) 2 F VOGHERESE N (Guida-Prizzon-Guagnini-Dragoti) 3 F CENTRO FIN PAVIA (Rossi-Beretta-.-Balduzzi)) 1 F/M MELEGNANO (Marchesoni-Gigli-Turazza-Benussi)

Dettagli

IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L'INNOVAZIONE IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE

IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L'INNOVAZIONE IL MINISTRO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE DECRET0 novembre 2011 Regole tecniche per la definizione del contenuto del Repertorio nazionale dei dati territoriali, nonché delle modalità di prima costituzione e di aggiornamento dello stesso. (Gazzetta

Dettagli

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014

Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014 Graduatoria di Istituto II Fascia Personale Docente Scuola Primaria CNIC841005 Data Produzione Graduatoria Provvisoria: 19/08/2014 Tipo Posto Cod. Tipo Posto Posto Cognome Nome Punteggio COMUNE AN 1 VICARI

Dettagli

Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività

Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività Il suolo è una risorsa essenzialmente non rinnovabile, che garantisce la sopravvivenza degli ecosistemi e fornisce servizi essenziali per le attività umane. Le pressioni ambientali a cui è sottoposto sono

Dettagli

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file

Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file Prospettive di collaborazione: dall anagrafe agli authority file di Marco Paoli Eccellenze, autorità, colleghi bibliotecari, già con la firma dell Intesa fra CEI e MiBAC (18 aprile 2000) relativa alla

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI

LISTE REGIONALI LISTE PROVINCIALI LISTE REGIONALI SEZ. 1 SEZ. 2 SEZ.3 SEZ.4 SEZ. 5 SEZ. 6 SEZ. 7 SEZ. 8 SEZ. 9 SEZ. 10 SEZ. 11 SEZ. 12 SEZ. 13 TOTALE LISTA N. 1 CANCELLERI Giovanni Carlo 72 103 104 106 70 53 90 91 59 86 77 89 96 1096 LISTA

Dettagli

CLASSIFICA UFFICIALE

CLASSIFICA UFFICIALE Codex: MMFXP029 Cod.FISI: NS(N2) Gr.Soc.=Y P.FISI=Y P.Reg.=N DIRETTORE DI GARA ODASSO S. DISLIVELLO SALITA 1973 m DIRETTORE DI PERC. ODASSO C. DISLIVELLO DISCESA 1973 m MASTER-FEMMINILE 1 11 MAZZUCCO Laura

Dettagli

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org

48 Congresso SItI. Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors. www.siti2015.org 48 Congresso Milano, 14-18 Ottobre 2015 Opportunita' d'intervento riservate agli Sponsors COMITATI Presidente del Congresso: Carlo Signorelli, Presidente Presidente Comitato organizzatore: Francesco Auxilia,

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09

Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Funzioni Strumentali a.s. 2008/09 Area 1 Gestione P.O.F. Prof.ssa Casertano Brigida Area 1 Monitoraggio e Valutazione del P.O.F. Prof. Spalice Giovanni Area 2 Sostegno alla funzione Docenti Prof. Rocco

Dettagli