Investment Seminar. Firenze, 30 settembre 2014

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Investment Seminar. Firenze, 30 settembre 2014"

Transcript

1 Investment Seminar Firenze, 30 settembre

2 Carmignac Gestion Protagonista chiave dell asset management in Europa Giorgio Ventura, Head of Country Italy 2

3 Una società indipendente, imprenditoriale e focalizzata su una sola attività 25 ANNI DI INDIPENDENZA E DI CONVINZIONI 49 MILIARDI DI EURO DI PATRIMONIO GESTITO 1,7 MILIARDI DI EURO DI FONDI PROPRI 230 COLLABORATORI DI CUI 26 GESTORI E ANALISTI 24 FONDI COLLOCAMENTO IN 13 PAESI (12 IN EUROPA & SINGAPORE) Fonte: Carmignac Gestion al 30/06/2014 3

4 Uno spettro di investimento globale 17,7 Stati Uniti 2,1 0,2 Messico Colombia 1 PRINCIPALI INVESTIMENTI IN AZIONI% (1) 2,2 Francia Svizzera 2,3 0,1 Italia 0,7 Brasile Sudafrica 2,9 India Russia 0,2 1,2 4,3 0,1 0,3 Cina Giappone Taiwan Filippine PRINCIPALI INVESTIMENTI IN OBBLIGAZIONI % (2) 0,6 2,2 Stati Uniti Messico Slovenia Francia Russia Corea del 0,3 0,5 3,1 Sud 0,2 0,1 9,7 13,8 0,4 Cina Spagna Italia India 0,1 0,6 Australia Brasile 49,05% del nostro patrimonio è investito in azioni, 50,95% in strumenti obbligazionari* (1) Esempi di ponderazione nel 49,05% dei investimenti in azioni (2) Esempi di ponderazione nel 50,95% di investimenti in obbligazioni * Compresi 12,35% liquidità Fonte: Carmignac Gestion 30/06/2014 4

5 Il team di gestione dei fondi europei Muhammed YESILHARK 11 anni d esperienza Un background di corporate finance e asset management Malte HEININGER 8 anni d esperienza Saiyid HAMID 8 anni d esperienza Capo del team azioni europee Gestore di Carmignac Portfolio Grande Europe e Carmignac Euro-Entrepreneurs Gestore di Carmignac Euro-Entrepreneurs Tutti gestori generalisti: no specializzazione geografica o settoriale Collaborazione continua nel tempo (da circa 3 anni) Beneficio da tutti gli altri team di gestori e analisti di Carmignac Gestion Huseyin YASAR 6 anni d esperienza Analista Analista 5

6 Carmignac Portfolio Grande Europe Performance dall arrivo del nuovo team di gestione nel gennaio Arrivo del nuovo team azionario europeo Riorganizzazione del portafoglio Circa il 70% delle posizioni è stato rivisto Il portafoglio ha cominciato a riflettere tutte le convizioni del nuovo team Carmignac Portfolio Grande Europe A EUR acc +9,41% Indicatore di riferimento* +6,58% Percentile YTD Morningstar: 4 96 *Eurostoxx 600 NR (EUR). Le performance passate non sono un indicatore affidabile di quelle future. Fonte : Carmignac Gestion, Morningstar al 29/08/2014 Base 100 : 31/12/2013 6

7 Carmignac Euro-Patrimoine Performance dall arrivo del nuovo team di gestione nel gennaio Arrivo del nuovo team azionario europeo Riorganizzazione del portafoglio Circa il 70% delle posizioni è stato rivisto Il portafoglio ha cominciato a riflettere tutte le convizioni del nuovo team Carmignac Euro- Patrimoine A EUR acc +3,62 % Percentile YTD Morningstar: 58 Indicatore di riferimento* +2,23 % 96 *50% Euro Stoxx 50 NR (EUR) + 50% Eonia Capitalised Le performance passate non sono un indicatore affidabile di quelle future. Fonte : Carmignac Gestion, Morningstar al 29/08/2014 Base 100 : 31/12/2013 7

8 Carmignac Euro-Entrepreneurs Performance dall arrivo del nuovo team di gestione nel gennaio Arrivo del nuovo team azionario europeo Riorganizzazione del portafoglio Circa il 80% delle posizioni è stato rivisto Il portafoglio ha cominciato a riflettere tutte le convizioni del nuovo team Carmignac Euro- Entrepreneurs A EUR acc +10,8% Percentile YTD Morningstar: 1 Indicatore di riferimento* +3,4% 95 *Stoxx Small 200 NR (EUR) Le performance passate non sono un indicatore affidabile di quelle future. Fonte : Carmignac Gestion, Morningstar al 29/08/2014 Base 100 : 31/12/2013 8

9 SANDRA CROWL, CAIA Membro del Comitato Investimenti 9

10 La strategia Carmignac Crescita CARMIGNAC PATRIMOINE CARMIGNAC PORTFOLIO CAPITAL PLUS CARMIGNAC PORTFOLIO GLOBAL BOND CARMIGNAC SÉCURITÉ 10

11 SANDRA CROWL, CAIA Membro del Comitato Investimenti 11

12 Agenda STATI UNITI Il ritorno dei fondamentali macroeconomici? EUROPA La BCE alle leve di comando GIAPPONE La reflazione è in marcia! PAESI EMERGENTI La ventata di riforme 12

13 Stati Uniti: Il ritorno dei fondamentali macroeconomici? 13

14 Stati Uniti: I dati trimestrali della crescita non sono facili da decifrare -2,9% nel T1 seguiti da un +4% nel T2 PIL reale USA, SA semestrale annualizzato Previsione T Media Fonte: JP Morgan, BEA, Agosto

15 Stati Uniti: le vendite di automobili e le vendite al dettaglio registrano un rimbalzo rispetto ai bassi livelli del T1 13,5% Vendite di automobili annualizzate 5,0% Vendite al dettaglio annualizzate (supermercati e ipermercati) 13,0% 4,5% 12,5% 12,0% 11,5% 11,0% 10,5% 10,0% 9,5% 9,0% 4,0% 3,5% 3,0% 2,5% 2,0% 1,5% 1,0% 0,5% 0,0% Fonte: Bloomberg, 30/06/

16 6% Stati Uniti: primi segnali d inflazione Divergenza tra inflazione discrezionale e non discrezionale Tasso d'inflazione (Indice CPI) 6% Il costo unitario della manodopera, rappresenta una causa d allarme? Costo unitario della manodopera USA a/a 5% 4% 4% CPI non discrezionale 2% 3% 0% 2% -2% 1% 0% CPI discrezionale -4% -6% Fonte : Sinistra: Carmignac Gestion, CEIC, 30/06/2014 Destra: Bloomberg, 30/06/

17 Tasso di disoccupazione Stati Uniti: Normalizzazione della politica monetaria sotto controllo Differenziale rispetto agli obiettivi d inflazione e disoccupazione dettati dalla FED per trimestre (da T a T2 2014) T T OBIETTIVO Inflazione (PCE, A/A) Fonte: Chicago Federal Reserve (aggiornato da ISI per tenere conto dei dati del T2), Luglio

18 Tassi USA: conserviamo una duration negativa, principalmente espressa sui tassi a 5 anni Strategia Obbligazi FI Strategy onaria Andamento della duration di Carmignac Patrimoine ai tassi USA Duration ai tassi USA al 29/08/2014: -223 bps US 10 anni US 5 anni Fonte: Carmignac Gestion, 31/07/

19 Credito USA: la remunerazione del rischio liquidità è sempre meno interessante Riduzione graduale dell esposizione High Yield Ponderazione semestrale HY USA in C. Patrimoine al 29/08/2014: 1.3% Strategia FI Obbligazi Strategy onaria $bn Riduzione della liquidità sul credito USA 1400 Credit spread 1200 Patrimonio dei "mutual fund" concernente il credito USA Indice obbligazioni corporate USA High Yield 600 Scorte market maker Fonte: Sinistra: Citigroup, giugno 2014 Destra: Merrill Lynch, 31/07/

20 Carmignac Patrimoine: Manteniamo una visione costruttiva del dollaro USA TENDENZA PIU ACCENTUATA DELLA CRESCITA USA DIVERGENZA DELLE POLITICHE MONETARIE VALUTA RIFUGIO Dati di crescita del PIL : Crescita del PIL del 4,0% nel T2 Proiezioni di crescita del CBO >3% nel 2015 e 2016 Miglioramento dei Leading Indicator: Mercati del lavoro Beni di consumo durevoli Immobiliare residenziale Fine del programma di QE della FED Il consensus prevede un aumento dei tassi a metà del 2015 VS Un tetto effettivo sulla parità Euro/Usd Previsione di un utilizzo massiccio degli TLTRO tra settembre e dicembre Possibile QE privato e pubblico Tensioni geopolitiche: Russia/Ucraina Libia Iraq Conflitto Gaza Tool di Risk Management contro l aumento della volatilità e le turbolenze nei mercati azionari 20

21 Carmignac Investissement: Tema della crescita strutturale statunitense Sfruttare i vantaggi competitivi a lungo termine della prima economia al mondo Stati Uniti 33,2% degli asset di Carmignac Investissement Strategia Azionaria Finanza Rivoluzione industriale ed energetica Praxair Jacobs Engineering Fluor Corporation American International Group Bank of America Capital One Financial CME Group Intercontinental Exchange T Rowe Price Innovazione Monetizzazione dell Internet mobile Celgene Intercept Phamarceuticals Thermo Fisher Scientific Facebook Google Fonte: Carmignac Gestion, 31/07/

22 Europa: la BCE alle leve di comando 22

23 Germania: rallentano gli ordini industriali collegati alle esportazioni e crollano le aspettative aziendali 40% Ordini industriali, variazione annua 122 Indice IFO 30% % 112 Esportazioni 10% 107 0% % -20% -30% Totale Interno IFO IFO, atteso IFO, attuale -40% 77 Fonte: Sinistra: CEIC 30/05/2014 Destra: Carmignac Gestion, CEIC, giugno

24 Il contagio delle pressioni deflazioniste nel cuore dell Eurozona ha indotto la BCE ad agire 3,5% Contributo dei paesi all inflazione nell Eurozona 3,0% 2,5% 2,0% 1,5% Inflazione totale +0,38% 1,0% 0,5% 0,0% Paesi centrali Paesi periferici Totale Fonte: Carmignac Gestion, CEIC, 26/08/

25 Europa: La BCE ha adottato un atteggiamento più accomodante a giugno e a settembre La BCE è passata all azione e ha promesso di andare più lontano Tasso di rifinanziamento ridotto di 10 pb Tasso di deposito negativo a -0,10% Concessione illimitata di liquidità alle banche prolungata fino al dicembre 2016 Sospensione della sterilizzazione degli acquisti di titoli sovrani (ca. 170 mld di euro) Annuncio delle TLTRO: iniezione di 400 mld di euro (iniziale) Le banche possono contrarre prestiti fino al 7% dell importo complessivo del totale che hanno erogato* In seguito le banche potranno contrarre prestiti per 3 volte l importo netto erogato ** Preparazione di un programma di rimborso di titoli garantiti da asset (ABS) Potenziale realizzazione di politiche non convenzionali supplementari 2015 La BCE ha ulteriormente tagliato i tassi di interesse di altri 10 punti base Gli effetti degli TLTRO si sentiranno per diversi anni Annuncio di un programma di acquisto di ABS e Covered bond Al vaglio ulteriori misure di QE L obiettivo è incrementare le misure per facilitare la concessione di credito ad opera del sistema bancario e riportare l entità dei conti economici ai livelli del Mario Draghi, 4 settembre 2014 * 7% del portafoglio di prestiti (esclusi i mutui ipotecari) dal settembre al dicembre 2014 ** Per 3 trimestri consecutivi 25

26 Rendimento dei titoli di Stato periferici Europa: forti convinzioni in seguito all intervento della BCE nel 2012 Pesi al 29/08/2014: 22,9% Strategia FI Obbligazi Strategy onaria 8% 7% 6% 5% 4% 3% 2% Crisi del debito sovrano europeo Assenza di convinzioni = nessuna allocazione Decennale spagnolo Decennale italiano Sostegno di M. Draghi: Whatever it takes Allocazione che riflette le nostre convinzioni 30% 25% 20% 15% 10% 5% Allocazione di Carmignac Patrimoine Allocazione ai titoli sovrani periferici Grecia Francia 1% 0% Fonte: Bloomberg, Carmignac Gestion, 29/08/

27 40% 35% 30% 25% 20% 15% 10% Obbligazioni corporate: componente credito che beneficia della ristrutturazione del sistema finanziario europeo 5% 0% Allocazione di obbligazioni societarie in Carmignac Patrimoine Strategia FI Obbligazi Strategy onaria Peso del credito europeo finanziario: 12,66% Credito finanziario europeo Credito non finanziario europeo Fonte: Carmignac Gestion, 29/08/

28 Debito netto / EBITDA Divergenza dei fondamentali: le imprese si reindebitano mentre le banche fanno deleveraging Rapporto fondi propri delle banche Rapporto di indebitamento* dell indice Iboxx del credito europeo Rapporto fondi propri delle banche * Rapporto di indebitamento (debito netto / EBITDA) Fonte: Citi Research, ECB, Barclays Research, dicembre

29 Margini di credito ribassati a 1 a gennaio 2007 Divergenza nelle valorizzazioni: high yield a un livello estremo ma emissioni bancarie allettanti Margini di credito ribassati a 1 a gennaio Indice del credito europeo di secondo livello a 5 anni* 50 Obbligazione senior a 5 anni emessa da BBVA x8 * Itraxx Europe Crossover 5-year index Fonte: Bloomberg, 30/06/

30 Equiv. EUR (miliardi) Divergenza dei fattori tecnici: volata delle emissioni High Yield rispetto a emissioni bancarie in contrazione Emissione netta di credito europeo Equiv. EUR (miliardi) Emissione netta di prestiti High Yield Emissione netta di prestiti finanziari Fonte: Dealogic, LCD, BNP Paribas, dicembre

31 Banche europee: una selezione di prestiti bancari attraverso una differenziazione geografica e di credito Quota in C. Patrimoine Rendimento medio Irlanda Regno Unito Obbligazioni garantite 0,2% 0,6% Belgio Germania Obbligazioni senior 4,9% 2,0% Francia Svizzera Obbligazioni subordinate 3,3% 4,1% Portogallo Spagna Obbligazioni contingent convertible 4,5% 6,1% Italia Fonte: Carmignac Gestion, 31/07/

32 Euro Stoxx 600 Bénéfices (punti base) Azioni europee: l espansione dei multipli necessita l incremento dei profitti circostanza che ancora non si è verificata Strategia Equity Azionaria Strategy Espansione dei multipli dal 2009 MSCI Europa - P/E anticipati Profitti Euro Stoxx Previsioni degli analisti Valorizzazione elevata Media 12m (anticipazioni) 8 Valorizzazione scarsa 6 Media dal 1 gennaio 1988, dati mensili Fonte: MSCI, IBES, Datastream, SG Cross Asset Research/Equity Strategy, Deutsche Bank, giugno

33 Carmignac Investissement: società europee che dispongono di marchi forti e capacità difensive Strategia Equity Azionaria Strategy Contributo lordo del tema nel T2 2014: +1,38% Le loro armi anticrisi ROIC** Margine lordo 16% 26% 9,25% 54% 63,4% 59,3% 69,3% 68,8% 53,5% 83,1% Pricing Power/ elevata redditività Debito netto/ Capitalizzazi one di borsa -6,8-6,2 8,5-0,5-2,0 Bilanci sani e basso indebitamento FCF yield* 4,8% 4,1% 4,5% 4,1% 4,3% Generazione di cash flow importanti * * Rendimento dei free cash flow prima degli investimenti growth **Redditività dei capitali investiti Fonte: Carmignac Gestion, 04/07/

34 Giappone: la reflazione è in marcia 34

35 1,2 Giappone: si conferma la sfida della reflazione Il processo di rialzo dei salari dovrebbe protrarsi Rapporto tra numero di offerte d'impiego e numero di richiedenti 5% Inflazione Variazione annua 1,1 1,0 0,9 0,8 0,7 0,6 0,5 0,4 4% 3% 2% 1% 0% -1% -2% -3% Fonte: Bloomberg, 30/06/

36 Le tre frecce dell arco di Shinzo Abe per vincere la deflazione Le tre frecce dell Abenomics Politica fiscale Politica monetaria Riforme strutturali Stimolo di bilancio di 117 miliardi di euro, equivalente al 2,1% del PIL Stimoli fiscali all investimento e agli aumenti di salario Incremento dell IVA Obiettivo d inflazione al 2% Raddoppio della base monetaria entro due anni Allungamento della scadenza degli asset acquistati Incentivo all acquisto di asset esteri Riforme chiave Miglioramento della competitività delle aziende, dell efficienza del fisco e della governance Allentamento del mercato del lavoro Liberalizzazione del commercio estero e della politica agricola Riforma del fondo pubblico di pensioni e della governance 36

37 Giappone: posizionamento sulla crescita interna Strategia Azionaria Crescita interna Nomura Seven & I Orix Corp Rakuten Transizione energetica Kyushu Electric Power Kansai Electric Power Fonte: Carmignac Gestion, 31/07/

38 Paesi emergenti: la ventata di riforme 38

39 Paesi emergenti: modifica necessaria del modello di crescita 280 Esportazioni Mercati emergenti Esportazioni dei 10 principali paesi emergenti, Cina esclusa Fonte: Carmignac Gestion, 31/07/

40 Messico: l esempio da seguire Riforme strutturali Riforma del lavoro e dell istruzione Riforma fiscale Riforma energetica 14% 12% 10% 8% 6% 4% 2% Esportazioni manifatturiere (crescita annua, 12 m mobili) Fonte: Carmignac Gestion, 30/06/

41 India: sulla strada giusta Altri Elezioni indiane: maggioranza storica del BJP Congresso e alleanze 148 seggi 59 seggi Partito del popolo indiano (BJP) 336 seggi e alleanze Investiamo nelle infrastrutture Larsen & Toubro: costruzioni Potere di fissare i prezzi e aumento dei margini Nei prossimi 5 anni Nuovi progetti di investimento dell India in % del PIL nominale Spese per infrastrutture stimate per L&T possiede il 650 miliardi di USD 22% del mercato edile locale Larson & Toubro può intercettare circa 150 miliardi di USD 30 Miliardi di USD all anno mentre il libro degli ordini attuale arriva solo a 15 miliardi all anno Fonte: CMIE, CLSA, CEIC Décembre

42 Cina: Il settore immobiliare si sta stabilizzando L immobiliare è una variabile chiave dell economia cinese Tasso di crescita 3m a/a Investimento immobiliare in % dell investimento complessivo Indice delle costruzioni globale Superfici abitabili costruite Superfici abitabili vendute 26% 25% 24% 23% 22% Fonte: Sinistra: CEIC, UBS estimates, agosto 2014 Destra: Carmignac Gestion, CEIC, 31/05/

43 Tassi a 10 anni Debiti locali dei Paesi emergenti: il Brasile ci pare sottostimato Duration di Carmignac Patrimoine ai tassi brasiliani (29/08/2014): 37 bp Strategia Obbligazi onaria 14% 13% 12% 11% 10% 9% 8% 7% 6% 5% 4% 3% 2% 1% Rep. Ceca Ungheria Polonia Malaysia Sudafrica 43 Colombia Cile Israele Perù Russia Indonesia 0% 0% 1% 2% 3% 4% 5% 6% 7% 8% 9% 10% 11% 12% 13% 14% 15% 16% Fonte: Carmignac Gestion, marzo 2014 Brasile Messico Turchia Valore di equilibrio dei tassi a 10 anni India Cina Esposizione valutaria Esposizione obbligazionaria

44 Paesi emergenti: la realizzazione delle riforme sostiene la crescita economica in una tendenza durevole a medio-lungo termine Riforme Impatto delle riforme Posizionamento del portafoglio Strategia Azionaria Pesi Cina 18 o congresso del Partito comunista cinese (Hukou, figlio unico) Miglioramento del tenore di vita Consumo interno Casinò 7,8% Messico Programma di riforme profonde realizzato dal nuovo presidente Enrique Pena Nieto Riforme del settore petrolifero, riduzione delle rigidità del mercato del lavoro Banche Immobiliare 3,9% India Elezione di Modi con una maggioranza assoluta Realizzazione di misure miranti a stimolare gli investimenti Infrastrutture Finanza 6,2% Fonte: Carmignac Gestion, 31/07/

45 Conclusioni 45

46 7% 5% 3% 1% Carmignac Patrimoine: contributo alla performance netta per asset class (YTD) + Stati Uniti Giappone Paesi emergenti 6,71% 3,76% + + 4,96% Titoli sovrani periferici Credito 4,26% Duration negativa ai tassi USA + + USD GBP BRL JPY -1% -0,21% -3% Componente azionaria e derivati su azioni Componente obbligazionaria -2,16% Derivati su obbligazioni Derivati su valute Carmignac Patrimoine Indice di riferimento* *50% MSCI AC WORLD NR (EUR) + 50% Citigroup WGBI All Maturities (EUR) Le performance passate non sono un indicatore affidabile di quelle future. Fonte: Carmignac Gestion, 18/09/

47 Una ripartizione tematica in linea con le nostre convinzioni macroeconomiche CRESCITA STRUTTURALE USA 34,7 30,7 5,0 9,4 RIPARTENZA GIAPPONESE 7,9 9,2 STABILIZZAZIONE EUROPEA SOCIETÀ LEADER MONDIALI 23,2 19,9 4,6 7,4 ENERGIA RIFORME STRUTTURALI EMERGENTI 20,7 17,2 2,9 2,2 MINIERE, MATERIALI TEMI DI LUNGO TERMINE Fonte: Carmignac Gestion, 29/08/ agosto marzo 2014 TEMI CONGIUNTURALI 47

48 Carmignac Patrimoine: ripartizione della duration modificata STRATEGIE PRINCIPALI/CONVINZIONI DI LUNGO TERMINE STRATEGIE TATTICHE/GESTIONE DELLA Privilegiare il carry trade DURATION MODIFICATA Ridurre il rischio di tasso Credito 183 pb Finanza 125 pb Altri crediti 58 pb Debiti locali dei Paesi emergenti 37 pb Brasile 37 pb Sovrani periferici 316* pb Italia 112 pb Spagna 85 pb Portogallo 70 pb Irlanda 33 pb Grecia 10 pb Sovrani rifugio -273 pb Stati Uniti -223 pb Giappone -50 pb Duration modificata globale: 263 pb * Inclusi i titoli sovrani sloveni Fonte: Carmignac Gestion, 29/08/

49 Carmignac Patrimoine: strategie valutarie Il dollaro come strumento di gestione dei rischi Carmignac Patrimoine: esposizione valutaria netta USD 39,1% 54,0% EUR 14,4% 21,8% JPY 14,2% 16,1% GBP 8,3% 7,0% Asia (escl. Giappone) 7,4% 4,7% Europa, M.Oriente, Africa 2,9% 1,5% CAD 0,8% 2,8% Altri 0,1% 3,3% America latina -0,6% 1,5% AUD -1,5% 2,1% -10% 0% 10% 20% 30% 40% 50% 60% Carmignac Patrimoine Indice di riferimento* * 50% MSCI AC WORLD NR (EUR) + 50% Citgroup WGBI All Maturities (EUR) Fonte: Carmignac Gestion, 29/08/

50 Gamma obbligazionaria 50

51 Carmignac Sécurité 51

52 Carmignac Sécurité: contributi alla performance al 29/08/2014 YTD al 29/08/2014 (punti base) Strategia obbligazionaria 90 Titoli Stato periferici 190 Titoli Stato tedeschi -100 Credito 131 Investment Grade 71 High Yield 39 Senza rating 21 Titoli di Stato periferici (ad es: Spagna, Italia) Credito finanziario, sostenuto dai contingent convertible Duration negativa alle obbligazioni tedesche Carmignac Sécurité Keith Ney Gestore Euro MTS 1-3 Y (EUR) Mercato monetario 7 Volatilità 3 anni 1,80% 1,62% Performance netta 227 Rendimento a scadenza 0,78% 0,23% Fonte: Carmignac Gestion, 29/08/2014 Le performance passate non sono un indicatore affidabile di quelle future. 52

53 Banche europee: una selezione di prestiti bancari attraverso una differenziazione geografica e di credito Irlanda Regno Unito Obbligazioni garantite Quota in C. Sécurité 1,8% Rendimento medio 0,6% Belgio Germania Obbligazioni senior 29,3% 1,4% Francia Svizzera Obbligazioni subordinate 2,7% 3,9% Portogallo Spagna Obbligazioni contingent convertible 4,0% 5,3% Italia Fonte: Carmignac Gestion, 31/07/

54 Carmignac Sécurité: l allocazione della duration modificata illustra una strategia bilanciata Driver di performance Gestione dei rischi Credito 70 pb Titoli Stato perif. 59 pb* Tit. Stato core Eurozona - 31 pb Senior garantite fin. 45 pb Subordinate fin. 7 pb Non finanziarie 18 pb Spagna 29 pb Italia 20 pb Grecia 4 pb Portogallo 2 pb Germania -31 pb Liquidità e mercato monetario 29% dell esposizione Duration complessiva: 125 pb Range possibile 300bp / +400bp * Inclusi i titoli di Stato sloveni Fonte: Carmignac Gestion, 29/08/

55 Carmignac Portfolio Capital Plus 55

56 Carmignac Portfolio Capital Plus: Una performance generata attraverso diverse strategie Bassa correlazione a vantaggio dell esposizione al rischio macro globale Performance lorda YTD (26/08/2014) (in punti base) Strategia obbligazionaria 190 Titoli Stato periferici 266 Carlos Galvis Gestore Titoli di Stato periferici più che compensati dai Titoli di Stato USA a breve Titoli Stato core -76 Strategie creditizie 46 Strategia valutaria 28 Azioni 5 Mercato monetario 23 Performance lorde 292 La componente credito è stata sostenuta dalla forza dei titoli finanziari europei Il contributo negativo dell apprezzamento dello yen è stato compensato dall esposizione al dollaro USA L esposizione ai mercati azionari sviluppati ha registrato un contributo modesto Le performance passate non sono un indicatore affidabile di quelle future. Fonte: Carmignac Gestion, 26/08/

57 Carmignac Portfolio Capital Plus: Il Fondo presenta una una volatilità controllata a 3 anni Dall arrivo di Carlos Galvis (ottobre 2010), la volatilità annua è inferiore a 2,5% 3,0% 2,5% Obiettivo di volatilità max 2,0% Volatilità 52 settimane 1,5% 1,0% 0,5% Anche durante il periodo di sell-off dell estate 2013, la volatilità del Fondo è rimasta sotto controllo e non ha superato i limiti 0,0% * Ottobre 2010 Le performance passate non sono un indicatore affidabile di quelle future. Fonte: Carmignac Gestion, 29/08/

58 Carmignac Portfolio Capital Plus: Esposizione Ripartizione duration modificata Titoli di Stato (punti base) Ripartizione Settore Corporate (% Asset) Italia 0,59 Finanza 5,14% Spagna Portogallo Grecia USA Irlanda Germania -0,53 0,11 0,10 0,04 0,01 0,58 Duration modificata totale: 1,12 Energia Sanità Industria Beni di consumo voluttuario 0,32% 0,32% 0,12% 0,11% 8,0% esposizione azionaria -0,7-0,2 0,3 0,8 Esposizione azionaria EMU USA Giappone Esposizione valutaria netta USD JPY 2,1% CHF -1,9% AUD e CAD -3,4% EUR -15,7% 18,8% -30% -10% 10% 30% Fonte: Carmignac Gestion, 29/08/

59 Carmignac Portfolio Global Bond 59

60 Carmignac Portfolio Global Bond: contributi alla performance YTD Performance netta YTD al 29/08/2014 (basis point) Strategia obbligazionaria 498 Titoli Stato periferici 754 Titoli Stato core -256 Credito finanziario 324 Finanza 276 Altro 48 Strategia valutaria 119 Titoli di Stato periferici (ad es: Spagna, Italia) Credito finanziario, sostenuto dai contingent convertible Duration modificata negativa sui tassi core Performance netta 941 Fonte: Carmignac Gestion, 29/08/2014 Le performance passate non sono un indicatore affidabile di quelle future. 60

61 Carmignac Portfolio Global Bond: l allocazione della duration modificata illustra una strategia bilanciata Driver di performance Gestione dei rischi Credito finanziario 115 bps CoCos 62 bps Titoli Stato perif. 334 bps Italia 136 bps Titoli Stato core -179 bps UK -169 bps Subordinato 50 bps Senior 3 bps Spagna 130 bps Grecia 45 bps Slovenia 23 bps Giappone -83 bps Nuova Zelanda 73 bps Duration modificata globale*: 284 bps Range possibile 400bp / +1000bp * Inclusi titoli corporate non finanziari e cash Fonte: Carmignac Gestion, 29/08/

62 Carmignac Portfolio Global Bond in prospettiva Charles Zerah Gestore Performance a 3 anni Carmignac Portfolio Global Bond +24,81% Carmignac Portfolio Global Bond Indice di riferimento* YTD +9,41% +9,60% ,67% -8,62% ,06% -0,26% ,47% +10,81% Indice di riferimento* +9,35% *JP Morgan Global Government Bond (Eur) Le performance passate non sono un indicatore affidabile di quelle future. Fonte: Carmignac Gestion, 29/08/ CHE COSA OFFRIRÀ IL FONDO CARMIGNAC PORTFOLIO GLOBAL BOND? Fondo obbligazionario multi vettore basato sulle convinzioni a gestione attiva Approccio decorrelato dall indice di riferimento per la costruzione del portafoglio Gestione in tempo reale del rischi e obiettivi di performance assoluta

63 Conclusioni 63

64 Gestione obbligazionaria: una gamma di fondi completa Gestore Fondo Universo d investimento Limiti Grado di rischio (1) Carmignac Portfolio Global Bond Obbligazioni Internazionali Duration Charles Zerah Rating medio BBB- Carmignac Sécurité Obbligazioni emesse in Euro Duration Keith Ney Presenza massima di HY 10% < Carmignac Portfolio Capital Plus Investimento obbligazionario e monetario Duration flessibile 2 Carlos Gavis < Volatilità target 2,5% (2) Max esposizione azionaria 10% < Fonte: Carmignac Gestion, 29/08/2014 (1) Scala da 1 (rischio minimo) a 7 (rischio più elevato); rischio 1 non significa un investimento esente da rischi. Questo indicatore può variare nel tempo. (2) Questa volatilità limite corrisponde a un confine interno che non è nel prospetto. Questo limite può essere modificato in qualsiasi momento senza preavviso. 64

65 Gamma obbligazionaria 1 anno 2 anni 3 anni Performance Quartile Performance Quartile Performance cumulativa Quartile CARMIGNAC PORTFOLIO GLOBAL BOND +9,52% 1 +2,03% +24,81% 1 INDICE DI RIFERIMENTO (1) +5,48% -5,03% +9,36% CARMIGNAC PORTFOLIO CAPITAL PLUS +3,09% 1 +7,04% 1 +11,16% 1 INDICE DI RIFERIMENTO (2) +0,14% +0,22% +0,72% CARMIGNAC SÉCURITÉ +4,04% 1 +6,73% 1 +11,31% 1 INDICATORE DI RIFERIMENTO +2,53% +5,13% +7,50% (3) (1) JP Morgan Global Government Bond (Euro) (2) Euro MTS 1-3 anni (Euro) (3) Eonia Capitalisé (Euro) Le prestazioni passate non sono un indicatore affidabile di quelle future. Fonte: Morningstar, Carmignac Gestion, 29/08/

66 Gamma obbligazionaria Correlazione a 3 anni CARMIGNAC Patrimoine A EUR acc C. Portfolio Global Bond A EUR acc C. Portfolio Capital Plus A EUR acc C. Sécurité A EUR acc C.Patrimoine A EUR acc 100 % C. Portfolio Global Bond A EUR acc 100 % C. Portfolio Capital Plus A EUR acc 100 % C. Sécurité A EUR acc 100 % Fonte: Carmignac Gestion, 29/08/

67 Disclaimer Il presente documento è destinato unicamente ai clienti professionali. Il presente documento non può essere riprodotto, diffuso, divulgato, totalmente o parzialmente, senza la previa autorizzazione della società di gestione. Non si tratta né di un'offerta di sottoscrizione né di una consulenza d'investimento. Le informazioni contenute nel presente documento possono essere incomplete e potrebbero subire modifiche in qualsiasi momento senza preavviso. Alcuni soggetti o paesi potrebbero subire restrizioni di accesso ai Fondi. I Fondi non possono essere offerti o venduti, in maniera diretta o indiretta, a beneficio o per conto di una "U.S. Person" secondo la definizione della normativa americana "Regulation S" e/o FATCA. L'investimento nei Fondi potrebbe comportare un rischio di perdita di capitale. I rischi e le spese sono descritti nel KIID (documento contenente le informazioni chiave per gli investitori). I prospetti, il KIID e i rapporti di gestione annui dei Fondi sono disponibili sul sito e su semplice richiesta alla Società di Gestione. I KIID devono essere rimessi al sottoscrittore prima della sottoscrizione. Copyright: I dati pubblicati su questa presentazione sono di esclusiva proprietà dei titolari menzionati su ogni pagina. Document no contrattual 23/09/2014 Carmignac Gestion Società di gestione del risparmio (Autorizzazione AMF n GP del 13/03/1997) S.A. con capitale di R.C. di Parigi B Place Vendôme Paris Tel: (+33) Fax: (+33) Carmignac Gestion Luxembourg Filiale di Carmignac Gestion Società di gestione di OICVM (Autorizzazione CSSF del 10/06/2013) S.A. con capitale di R.C. di Lussemburgo B67549 City Link -7, rue de la Chapelle L-1325 Luxembourg Tel: (+352) Fax: (+352)

68 Carmignac Portfolio Emerging Patrimoine Componente obbligazionaria: Aumento dell esposizione al debito estero Ripartizione debito estero / locale (Fixed Income base 100) Ripartizione geografica della duration modificata (debito locale, debito estero, punti base) 100% 80% 60% 40% 20% 0% 7% 93% Rendimento delle principali posizioni nel debito estero : Romania (5-y) : 2,1% Indonesia (5-y) : 3,2% Bulgaria (10-y) : 3,1% 74% 26% 28/12/ /08/2014 Debito estero Debito locale Rendimenti delle principali posizioni nel debito locale: Messico (5-y) : 4,5% *50% MSCI EM NR (EUR) + 50% JP Morgan GBI-EM Global Diversified Composite Unhedged (EUR) Fonte: Carmignac Gestion, 31/08/2014 USA -3,61 Messico 0,32 0,23 68 Brasile 0,88 0,14 Ungheria 0,15 Slovenia 0,62 Grecia 0,78 Sudafrica 0,70 Romania 0,51 Bulgaria 0,81 Indonesia 0,68 Duration modificata Fondo 2,51 Debito locale 1,91 Debito in valuta forte 0,60 Indice di riferimento* 4,60 Kazakistan 0,22

69 Carmignac Portfolio Emerging Patrimoine Componente valutaria: La selettività è importante Corea del Sud, Taiwan: surplus di bilancia corrente, potenziale di aumento delle esportazioni Messico: bilancio nazionale positivo, esposizione agli USA e riforme Posizione significativa in EUR e in dollari USA EUR Altri* Carmignac Portfolio Emerging Patrimoine Esposizione valutaria INR 13% 18% TWD 5% 4% 40% 7% KRW 12% USD & HKD MXN * IDR, THB, BRL, COP, CLP, ZAR, RUB, GBP,TRY Fonte: Carmignac Gestion, 31/08/

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK

Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio OUTLOOK OUTLOOK Outlook 2014: il rischio più grande è non correre alcun rischio Non è facile assumersi rischi in modo intelligente e calcolato: la soluzione è Smart Risk AUTORE: STEFAN HOFRICHTER 16 Il 2013 è

Dettagli

Le nuove fonti di energia

Le nuove fonti di energia Le nuove fonti di energia Da questo numero della Newsletter verranno proposti alcuni approfondimenti sui temi dell energia e dell ambiente e sul loro impatto sul commercio mondiale osservandone, in particolare,

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 7 maggio 2015 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2015-2017 Nel 2015 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,7% in termini reali, cui seguirà una crescita dell

Dettagli

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP

FIAMP ANALISI IMPORT EXPORT DEI SETTORI ADERENTI A FIAMP FIAMP FEDERAZIONE ITALIANA DELL ACCESSORIO MODA E PERSONA AIMPES ASSOCIAZIONE ITALIANA MANIFATTURIERI PELLI E SUCCEDANEI ANCI ASSOCIAZIONE NAZIONALE CALZATURIFICI ITALIANI ANFAO ASSOCIAZIONE NAZIONALE

Dettagli

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock

Costruirsi una rendita. I principi d investimento di BlackRock Costruirsi una rendita I principi d investimento di BlackRock I p r i n c i p i d i n v e s t i m e n t o d i B l a c k R o c k Ottenere una rendita è stato raramente tanto difficile quanto ai giorni nostri.

Dettagli

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016

LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 5 maggio 2014 LE PROSPETTIVE PER L ECONOMIA ITALIANA NEL 2014-2016 Nel 2014 si prevede un aumento del prodotto interno lordo (Pil) italiano pari allo 0,6% in termini reali, seguito da una crescita dell

Dettagli

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT

BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT BNY MELLON INVESTMENT MANAGEMENT COMPETENZE SPECIALIZZATE E SOLIDITÀ DI UN GRANDE LEADER MONDIALE RISERVATO A INVESTITORI PROFESSIONALI 2 UN GRANDE GRUPPO AL VOSTRO SERVIZIO BNY Mellon Investment Management

Dettagli

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire

Materiale di marketing Schroders Fondi Income. Una generazione. su cui investire Materiale di marketing Schroders Fondi Income Una generazione su cui investire Con mercati sempre più volatili e imprevedibili, affidarsi al solo apprezzamento del capitale spesso non basta. Il bisogno

Dettagli

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici

Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Jacob Gyntelberg Peter Hördahl jacob.gyntelberg@bis.org peter.hoerdahl@bis.org Quadro generale degli sviluppi: mercati spronati dai tassi di interesse ancora ai minimi storici Fra inizio settembre e fine

Dettagli

Nuova finanza per la green industry

Nuova finanza per la green industry Nuova finanza per la green industry Green Investor Day / Milano, 9 maggio 2013 Barriere di contesto a una nuova stagione di crescita OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE Fine degli incentivi e dello sviluppo

Dettagli

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici

Deutsche Asset & Wealth Management. Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015. CIO View. I giganti asiatici. Sfida tra modelli economici Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Maggio 2015 CIO View I giganti asiatici Sfida tra modelli economici Nove Posizioni Le nostre previsioni Il crollo delle esportazioni

Dettagli

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile

Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile Mantenere la prospettiva con una soluzione multi-asset flessibile UBS (Lux) KSS Global Allocation Fund Gennaio 2010 Informazione Pubblicitaria Disclaimer Il presente documento è consegnato unicamente a

Dettagli

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1

Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 Aspetti salienti delle statistiche internazionali BRI 1 La BRI, in collaborazione con le banche centrali e le autorità monetarie di tutto il mondo, raccoglie e diffonde varie serie di dati sull attività

Dettagli

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie

Agricoltura Bio nel mondo: la superficie Agricoltura Bio nel mondo: la superficie L agricoltura biologica occupa una superficie di circa 37,04 milioni di ettari nel 2010. Le dimensioni a livello globale sono rimaste pressoché stabili rispetto

Dettagli

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower

Q1 2014. Previsioni. Manpower sull Occupazione Italia. Indagine Manpower Previsioni Q1 14 Manpower sull Occupazione Italia Indagine Manpower Previsioni Manpower sull Occupazione Italia Indice Q1/14 Previsioni Manpower sull Occupazione in Italia 1 Confronto tra aree geografiche

Dettagli

appartenente al Gruppo Poste Italiane

appartenente al Gruppo Poste Italiane appartenente al Gruppo Poste Italiane Offerta al pubblico di quote dei fondi comuni di investimento mobiliare aperti di diritto italiano armonizzati alla Direttiva 2009/65/CE, denominati: Bancoposta Obbligazionario

Dettagli

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità

KBC KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità KBC: accelerato il piano di rimborso degli aiuti pubblici Discreti i conti trimestrali, l Irlanda resta una criticità Il gruppo finanziario belga KBC ha chiuso i primi 9 mesi del 2012 con un utile netto

Dettagli

In breve Febbraio 2015

In breve Febbraio 2015 In breve In breve Febbraio 2015 La nostra principale responsabilità è rappresentata dagli interessi dei nostri clienti. Il principio per tutti i soci è essere disponibili ad incontrare i clienti, e farlo

Dettagli

42 relazione sono esposti Principali cui Fiat S.p.A. e il Gruppo fiat sono esposti Si evidenziano qui di seguito i fattori di o o incertezze che possono condizionare in misura significativa l attività

Dettagli

Strategie ISOVOL nella costruzione di

Strategie ISOVOL nella costruzione di FOR PROFESSIONAL INVESTORS Strategie ISOVOL nella costruzione di portafogli diversificati I vantaggi di un approccio fondato sulla contribuzione al rischio EFPA Italia Meeting 2014 Agenda Inter-temporal

Dettagli

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6

Azionario Flessibile 7 anni Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 Scheda sintetica - Informazioni specifiche 1 di 6 La parte Informazioni Specifiche, da consegnare obbligatoriamente all investitore contraente prima della sottoscrizione, è volta ad illustrare le principali

Dettagli

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG

Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Situazione «Grecia» Informazione da parte di PPCmetrics PPCmetrics AG Alfredo Fusetti, Partner Luca Barenco, Investment Consultant Zurigo, 30.06.2015 Situazione attuale (1) Secondo il comunicato stampa

Dettagli

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza

Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta. insieme fino all essenza Solo un leader della Gestione Alternativa può offrirvi una tale scelta insieme fino all essenza Dexia Asset Management, un leader europeo nell ambito della Gestione Alternativa n Una presenza storica fin

Dettagli

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni

Gli Investitori Globali Ritengono che le Azioni Saranno La Migliore Asset Class Nei Prossimi 10 Anni é Tempo di BILANCI Gli Investitori Hanno Sentimenti Diversi Verso le Azioni In tutto il mondo c è ottimismo sul potenziale di lungo periodo delle azioni. In effetti, i risultati dell ultimo sondaggio di

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti

XII Incontro OCSE su Mercati dei titoli pubblici e gestione del debito nei mercati emergenti L incontro annuale su: Mercati dei Titoli di Stato e gestione del Debito Pubblico nei Paesi Emergenti è organizzato con il patrocinio del Gruppo di lavoro sulla gestione del debito pubblico dell OECD,

Dettagli

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema

BRating Analysis. Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. 15/04/2015. Statistiche del sistema BRating Analysis 15/04/2015 Summary Concluse le analisi mensili sui dati aggiornati a fine Marzo 2015. Per quanto riguarda il mercato azionario I protagonisti del mese sono stati i fondi che investono

Dettagli

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE

IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE IL SETTORE ASSICURATIVO E IL FINANZIAMENTO DELLE IMPRESE ALCUNE CONSIDERAZIONI A MARGINE DELLA REVISIONE DELLE NORME SUGLI INVESTIMENTI A COPERTURA DELLE RISERVE TECNICHE CONVEGNO SOLVENCY II 1 PUNTI PRINCIPALI

Dettagli

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager

Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Featured Solution Marzo 2015 Your Global Investment Authority Ottimizzazione del portafoglio di liquidità nell ottica dell LCR: la prospettiva di un asset manager Lo scorso ottobre la Commissione europea

Dettagli

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI

STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI STRATEGIA DI RICEZIONE TRASMISSIONE ED ESECUZIONE ORDINI Il presente documento (di seguito Policy ) descrive le modalità con le quali vengono trattati gli ordini, aventi ad oggetto strumenti finanziari,

Dettagli

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014

Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano. Agosto 2014 Banca Generali: la solidità di chi guarda lontano Agosto 2014 Banca Generali in pillole Banca Generali è uno degli assetgathererdi maggior successo e in grande crescita nel mercato italiano, con oltre

Dettagli

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari

INTERSCAMBIO USA - Mondo gennaio - marzo Valori in milioni di dollari. INTERSCAMBIO USA - Unione Europea gennaio - marzo Valori in milioni di dollari INTERSCAMBIO USA - Mondo 2011 2012 Var. IMPORT USA dal Mondo 508.850 552.432 8,56% EXPORT USA verso il Mondo 351.109 381.471 8,65% Saldo Commerciale - 157.741-170.961 INTERSCAMBIO USA - Unione Europea

Dettagli

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse?

Your Global Investment Authority. Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari. Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Your Global Investment Authority Tutto sui bond: I ABC dei mercati obbligazionari Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Cosa sono e come funzionano gli swap su tassi d interesse? Gli

Dettagli

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori

ABC. degli investimenti. Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori ABC degli investimenti Piccola guida ai fondi comuni dedicata ai non addetti ai lavori I vantaggi di investire con Fidelity Worldwide Investment Specializzazione Fidelity è una società indipendente e si

Dettagli

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione

Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione Documento riservato ad uso esclusivo dei destinatari autorizzati. Vietata la diffusione BNPP L1 Equity Best Selection Euro/Europe: il tuo passaporto per il mondo 2 EUROPEAN LARGE CAP EQUITY SELECT - UNA

Dettagli

Qual è il fine dell azienda?

Qual è il fine dell azienda? CORSO DI FINANZA AZIENDALE SVILUPPO DELL IMPRESA E CREAZIONE DI VALORE Testo di riferimento: Analisi Finanziaria (a cura di E. Pavarani) - McGraw-Hill - 2001 Cap. 9 1 Qual è il fine dell azienda? Massimizzare

Dettagli

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist

Capital Group. Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Capital Group Intervista a Richard Carlyle, Investment Specialist Evento Citywire Montreux, maggio 2015 La tesi a favore delle azioni europee Richard Carlyle, Investment Specialist, Capital Group La ripresa

Dettagli

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT

IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT I MINIBOND: nuovi canali di finanziamento alle imprese a supporto della crescita e dello sviluppo 15Luglio 2015 IL FONDO DIFONDI PRIVATE DEBT Dr. Gabriele Cappellini Amministratore Delegato Fondo Italiano

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

www.unicreditprivate.it 800.710.710

www.unicreditprivate.it 800.710.710 www.unicreditprivate.it 800.710.710 Portfolio Life TM è la nuova soluzione finanziario-assicurativa Unit Linked a vita intera, realizzata da CreditRas Vita S.p.A. in esclusiva per UniCredit Private Banking.

Dettagli

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento

MERCATI ASIA NUOVE ASSET CLASS NUOVI PAC NOVITÀ GAMMA FONDI. Andamento 2008. La linfa per ritornare a crescere. Opportunità di investimento MERCATI Andamento 2008 ASIA La linfa per ritornare a crescere NUOVE ASSET CLASS Opportunità di investimento NUOVI PAC Risparmiare in modo semplice NOVITÀ GAMMA FONDI Supplemento al prospetto informativo

Dettagli

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA

10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA 10 VERITÀ SULLA COMPETITIVITÀ ITALIANA L Italia è in crisi, una crisi profonda nonostante i timidi segnali di ripresa del Pil. Ma non è un paese senza futuro. Dobbiamo

Dettagli

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management

CIO View. Un pezzo dopo l altro. Verso l integrazione fiscale europea. Deutsche Asset & Wealth Management Deutsche Asset & Wealth Management Edizione Europa, Medio Oriente e Africa Giugno 2015 CIO View Un pezzo dopo l altro Verso l integrazione fiscale europea Nove posizioni Le nostre previsioni L aumento

Dettagli

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager

FONTEDIR. Selezione Gestori Finanziari. Milano, luglio 2007. Institutional Sales Manager FONTEDIR Selezione Gestori Finanziari Monica Basso Milano, luglio 2007 Institutional Sales Manager Agenda Struttura e esperienza del mercato dei Fondi pensione Filosofia e Processo di investimento Sistema

Dettagli

Presentazione societaria

Presentazione societaria Eurizon Capital Eurizon Capital Presentazione societaria Eurizon Capital e il Gruppo Intesa Sanpaolo Banca dei Territori Asset Management Corporate & Investment Banking Banche Estere 1/12 Eurizon Capital

Dettagli

Consulenza Finanziaria Indipendente

Consulenza Finanziaria Indipendente Consulenza Finanziaria Indipendente Investire per il lungo periodo GROUP Via Traversa Pistoiese 83-59100 Prato Tel: +39 0574 613447 email: info@kcapitalgroup.com www.kcapitalgroup.com L industria del risparmio

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione.

Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. 1 Ignazio Musu, Università Ca Foscari di Venezia. Mercati finanziari e governo della globalizzazione. Il ruolo della finanza nell economia. La finanza svolge un ruolo essenziale nell economia. Questo ruolo

Dettagli

Gestione Separata Sovrana

Gestione Separata Sovrana Gestione Separata Sovrana Investment pack Aggiornamento al 31/01/2015 Composizione degli asset per classi di attivo DURATION DI PORTAFOGLIO 6,33 AUM (in mln ) 651,48 805,61 848,22 821,06 2 Dettaglio delle

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del prezzo... 4 1.2.2

Dettagli

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale

SEB Asset Management. Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale SEB Asset Management Il processo di investimento e la selezione degli asset: come creare un percorso ottimale Fabio Agosta, Responsabile Commerciale Europa Meridionale & Medio Oriente SEB Stockholm Enskilda

Dettagli

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito

Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Università degli Studi di Parma Corso di Asset and liability management (profili economico-aziendali) Il patrimonio di vigilanza e la misurazione del rischio di credito Prof.ssa Paola Schwizer Anno accademico

Dettagli

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11

Analisi Settimanale. 6-12 Luglio 2015 TERMINI & CONDIZIONI. CH-1196 Gland forex.analysis@swissquote.ch. Swissquote Bank SA Tel +41 22 999 94 11 Analisi Settimanale TERMINI & CONDIZIONI - Sommario p3 p4 p5 p6 p7 p8 Economia Economia Economia Economia Mercati FX Termini Legali Fed: aspettative sul rialzo dei tassi a Settembre in stand-by- Yann Quelenn

Dettagli

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011

SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 YOUR Private Insurance SOLUZIONE UNIT Edizione 2011 Offerta pubblica di sottoscrizione di YOUR Private Insurance Soluzione Unit Edizione 2011 (Tariffa UB18), prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit

Dettagli

Evoluzione Risk Management in Intesa

Evoluzione Risk Management in Intesa RISCHIO DI CREDITO IN BANCA INTESA Marco Bee, Mauro Senati NEWFIN - FITD Rating interni e controllo del rischio di credito Milano, 31 Marzo 2004 Evoluzione Risk Management in Intesa 1994: focus iniziale

Dettagli

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa

Perché investire nel QUANT Bond? Logica di investimento innovativa QUANT Bond Perché investire nel QUANT Bond? 1 Logica di investimento innovativa Partiamo da cose certe Nel mercato obbligazionario, una equazione è sempre vera: Rendimento = Rischio E possibile aumentare

Dettagli

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza

Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza ADVISORY Le banche italiane tra gestione del credito e ricerca di efficienza Analisi dei bilanci bancari kpmg.com/it Indice Premessa 4 Executive Summary 6 Approccio metodologico 10 Principali trend 11

Dettagli

Lettera agli azionisti

Lettera agli azionisti Lettera agli azionisti Esercizio 24 2 Messaggio dei dirigenti del gruppo Gentili signore e signori Rolf Dörig e Patrick Frost Il 24 è stato un anno molto positivo per Swiss Life. Anche quest anno la performance

Dettagli

UBS CIO Monthly Letter

UBS CIO Monthly Letter ab CIO WM Ottobre 2012 UBS CIO Monthly Letter I banchieri centrali vestono il mantello dei supereroi Alexander S. Friedman CIO UBS WM Quando ero piccolo, mi piaceva guardare film come Superman. Oggi quei

Dettagli

Finanziarizzazione delle risorse naturali.

Finanziarizzazione delle risorse naturali. La finanziarizzazione dell acqua. Scheda preparata da CRBM in occasione dell incontro Europeo For the construction of the European Network of Water Commons Napoli, 10-11 dicembre 2011 a cura di Antonio

Dettagli

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo

Schroder International Selection Fund Prospetto informativo Schroder International Selection Fund Prospetto informativo (Società di investimento a capitale variabile (SICAV) di diritto lussemburghese) Febbraio 2015 Italia Schroder International Selection Fund

Dettagli

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U)

Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Offerta pubblica di sottoscrizione di UNIT LINKED FONDI VITTORIA prodotto finanziario-assicurativo di tipo unit linked (Codice Prodotto 640U) Il presente prodotto è distribuito dalle Agenzie Vittoria Assicurazioni

Dettagli

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI

SCENARI ENERGETICI AL 2040 SINTESI SCENARI ENERGETICI AL 24 SINTESI Leggi la versione integrale degli Scenari Energetici o scaricane una copia: exxonmobil.com/energyoutlook Scenari Energetici al 24 Gli Scenari Energetici offrono una visione

Dettagli

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank

NOTA DI SINTESI. relativa agli. ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank NOTA DI SINTESI relativa agli ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES su un Indice di Riferimento in OICR calcolato da Abaxbank di cui al Prospetto di Base ABAXBANK DYNAMIC ALLOCATION CERTIFICATES redatta

Dettagli

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche

Focus. BTP Italia: settimana emissione. 20 ottobre 2014. Intesa Sanpaolo Servizio Studi e Ricerche BTP Italia: settimana emissione Dal 20 al 23 ottobre 2014 si tiene il collocamento del settimo BTP Italia, titolo di stato indicizzato all inflazione italiana (ex tabacco) e pensato prevalentemente per

Dettagli

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy

Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy Banca Popolare di Spoleto S.p.A. Transmission Policy 1. INTRODUZIONE Il presente documento definisce e formalizza le modalità ed i criteri adottati da Banca Popolare di Spoleto S.p.A. (di seguito, la Banca

Dettagli

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA

OPERATIVITA' ESTERO E ORDINARI IN DIVISA Foglio N. 6.07.0 informativo Codice Prodotto Redatto in ottemperanza al D.Lgs. 385 del 1 settembre 1993 Testo Unico delle leggi in materia bancarie creditizia (e successive modifiche ed integrazioni) e

Dettagli

Modulo di rimborso Carmignac Gestion

Modulo di rimborso Carmignac Gestion Modulo di rimborso Carmignac Gestion CARMIGNAC GESTION - Fondo Comune di Investimento di diritto francese con sede in Place Vendôme, 24, 75001- Parigi - Francia Il presente modulo debitamente compilato

Dettagli

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza.

TIP e le principali società partecipate hanno comunque avuto un buon anno e i dati di fine settembre lo testimoniano con chiarezza. Carissimi azionisti, il 2014 ci ha riservato molte sorprese: petrolio e materie prime che crollano, dollaro che sale, tassi di interesse sempre più bassi, bond che vanno a ruba, spread dell Europa periferica

Dettagli

La nostra storia, il vostro futuro.

La nostra storia, il vostro futuro. La nostra storia, il vostro futuro. JPMorgan Funds - Corporate La nostra storia, il vostro futuro. W were e wer La nostra tradizione, la vostra sicurezza Go as far as you can see; when you get there, you

Dettagli

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca

Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione titolo della form di ricerca Per una ricerca rapida nel database, copiare il titolo della tabella e incollarlo nella sezione "titolo" della form di ricerca CATEGORIA TITOLO AREA GEOGRAFICA Vigneto/produzione/consumi Superfici vitate

Dettagli

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI

Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI Regolamento del Prestito Obbligazionario DEXIA CREDIOP S.P.A. 2005-2010 REAL ESTATE BASKET DI NOMINALI FINO AD EURO 15 MILIONI CODICE ISIN IT0003809826 SERIES : 16 Art. 1 - Importo e titoli Il Prestito

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

Adottare una prospettiva di più lungo periodo

Adottare una prospettiva di più lungo periodo Adottare una prospettiva di più lungo periodo Discorso di Jaime Caruana, Direttore generale della Banca dei Regolamenti Internazionali in occasione dell Assemblea generale ordinaria della Banca tenuta

Dettagli

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE

LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE LUSSEMBURGO, UN CENTRO DI ECCELLENZA PER IL WEALTH MANAGEMENT INTERNAZIONALE Moderatore: Giuliano Bidoli Head of Tax, Experta Corporate and Trust Services S.A. Relatori: Massimo Contini Senior Relationship

Dettagli

I dati Import-Export. 1 semestre 2014

I dati Import-Export. 1 semestre 2014 I dati Import-Export 1 semestre 2014 Import, Export e bilancia commerciale (valori in euro) Provincia di Mantova, Lombardia e Italia, 1 semestre 2014 (dati provvisori) import 2014 provvisorio export saldo

Dettagli

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009

TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Settimana del 31 agosto 2009 1 Trend e Strategie di Investimento http://www.educazionefinanziaria.com/ TREND E STRATEGIE DI INVESTIMENTO Mercato Azionario Semaforo Verde Situazione Fondamentale: Neutrale (basata sul differenziale

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2013 Roma, 26 giugno 2014 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta

Dettagli

Governance e performance nei servizi pubblici locali

Governance e performance nei servizi pubblici locali Governance e performance nei servizi pubblici locali Anna Menozzi Lecce, 26 aprile 2007 Università degli studi del Salento Master PIT 9.4 in Analisi dei mercati e sviluppo locale Modulo M7 Economia dei

Dettagli

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE

CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE COMUNICATO STAMPA Claudia Buccini +39 02 63799210 claudia.buccini@eur.cushwake.com CONTINUANO A CRESCERE I CANONI DI LOCAZIONE NELLE VIE COMMERCIALI PIU COSTOSE A LIVELLO GLOBALE Causeway Bay a Hong Kong

Dettagli

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update

Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update Altagamma Worldwide Luxury Markets Monitor Spring 2013 Update MERCATO MONDIALE DEI BENI DI LUSSO: TERZO ANNO CONSECUTIVO DI CRESCITA A DUE CIFRE. SUPERATI I 200 MILIARDI DI EURO NEL 2012 Il mercato del

Dettagli

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini

Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Policy esterna di esecuzione / trasmissione degli ordini Edizione 20141015 Pagina 1 di 16 INDICE 1 PREMESSE... 3 1.1 INTRODUZIONE... 3 1.2 CURA DELL'INTERESSE DEL CLIENTE... 3 1.2.1 Determinazione del

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto Roma, 26 giugno 2013 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto

Dettagli

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO

PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO PROMOZIONI SU TASSI E CONDIZIONI APPLICATE AI SERVIZI BANCARI E D INVESTIMENTO Edizione n. 26 del 03.07.2015 A. TASSO CREDITORE ANNUO NOMINALE GIACENZE FRUTTIFERE CONTO CORRENTE FREEDOM PIU... 1 B. TASSO

Dettagli

I vantaggi dell efficienza energetica

I vantaggi dell efficienza energetica Introduzione Migliorare l efficienza energetica (EE) può produrre vantaggi a tutti i livelli dell economia e della società: individuale (persone fisiche, famiglie e imprese); settoriale (nei singoli settori

Dettagli

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI

INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI INFORMATIVA CIRCA LA STRATEGIA DI TRASMISSIONE ED ESECUZIONE DI ORDINI 1) GENERALITA In conformità a quanto previsto dalla Direttiva 2004/39/CE (cd Direttiva Mifid), la Banca ha adottato tutte le misure

Dettagli

IL MERCATO FINANZIARIO

IL MERCATO FINANZIARIO IL MERCATO FINANZIARIO Prima della legge bancaria del 1936, in Italia, era molto diffusa la banca mista, ossia un tipo di banca che erogava sia prestiti a breve che a medio lungo termine. Ma nel 1936 il

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione

Il mandato di gestione patrimoniale. La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale La sua soluzione individuale con un mandato LGT a fascia di oscillazione Il mandato di gestione patrimoniale LGT l assistenza professionale per i suoi investimenti Le

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1

I mercati. Giuseppe G. Santorsola 1 I mercati I mercati primari e secondari Il mercato dei cambi Il mercato monetario I mercati obbligazionari e azionari Le società di gestione I mercati gestiti da MTS SpA I mercati gestiti da Borsa Italiana

Dettagli

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011

GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE. Anno 2011 GLI OPERATORI DELLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE Anno 2011 La rilevazione riguarda gli operatori della cooperazione internazionale che hanno usufruito dell assistenza assicurativa della Siscos. Definizione

Dettagli

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a

Già negli anni precedenti, la nostra scuola. problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a Già negli anni precedenti, la nostra scuola si è dimostrata t sensibile alle problematiche dello sviluppo sostenibile, consentendo a noi alunni di partecipare a stage in aziende e in centri di ricerca

Dettagli

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014

ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI. Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta dall Istituto nell anno 2014 Roma, 23 giugno 2015 ISTITUTO PER LA VIGILANZA SULLE ASSICURAZIONI Relazione sull attività svolta

Dettagli

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea

Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria. Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Comitato di Basilea per la vigilanza bancaria Rapporto sullo stato di avanzamento nell attuazione degli standard di Basilea Aprile 2014 La presente pubblicazione è consultabile sul sito internet della

Dettagli

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi

Lo scenario economico provinciale 2011-2014: il bilancio della crisi 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii 2011-2014: iill biillanciio delllla criisii . 2011-2014: il bilancio della crisi Il volume è stato realizzato a cura dell Ufficio Studi della Camera di Commercio

Dettagli

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n.

Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48 comma 3 del Regolamento Intermediari adottato dalla CONSOB con delibera n. Iccrea Banca S.p.A. Istituto Centrale del Credito Cooperativo STRATEGIA DI ESECUZIONE E TRASMISSIONE DEGLI ORDINI SU STRUMENTI FINANZIARI Documento redatto ai sensi dell art. 46 comma 1 e dell art. 48

Dettagli