Gara Europea a procedura aperta per l affidamento dei servizi di gestione e

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gara Europea a procedura aperta per l affidamento dei servizi di gestione e"

Transcript

1 Capitolato Tecnico Gara Europea a procedura aperta per l affidamento dei servizi di gestione e monitoraggio del sistema informatico dell Autorità Nazionale Anticorruzione Stato del documento:approvato

2 Indice 1 PREMESSA CONTESTO DI RIFERIMENTO Attività dell ANAC L attuale sistema informatico dell ANAC L infrastruttura fisica L architettura logica dei sistemi e delle applicazioni I servizi OGGETTO DELLA FORNITURA Service Desk, gestione postazioni di lavoro e assistenza on site Descrizione e requisiti del servizio Dimensione del servizio e composizione del Gruppo di Lavoro Modalità di erogazione del servizio Servizio di conduzione operativa dell infrastruttura ICT e di assistenza tecnico-sistemistica Descrizione della fornitura Dimensionamento del servizio e composizione del Gruppo di Lavoro Modalità di erogazione del servizio Servizio di gestione degli applicativi e delle basi dati Descrizione e requisiti del servizio Dimensionamento del servizio e composizione del Gruppo di Lavoro Modalità di erogazione del servizio Servizio di supporto informatico alla redazione e gestione dei contenuti dei portali Internet ed Intranet dell ANAC Descrizione e requisiti del servizio Dimensionamento del servizio e composizione del Gruppo di Lavoro Modalità di erogazione del servizio Servizio di manutenzione hardware degli apparati della Server Farm Descrizione e requisiti del servizio

3 3.5.2 Dimensionamento del servizio Modalità di erogazione del servizio CARATTERISTICHE GENERALI DELLA FORNITURA Modalità di esecuzione e gestione della fornitura Modalità continuativa a canone Modalità a consumo a richiesta Luogo di esecuzione dei servizi Periodo di affiancamento iniziale Trasferimento di know how Pianificazione e consuntivazione delle attività Piani di lavoro Stato avanzamento lavori Consuntivazione Azioni contrattuali Modalità di gestione dei rilievi Indicatori di qualità e penali Gestione del Rischio PROFILI PROFESSIONALI RICHIESTI

4 1 PREMESSA Le informazioni contenute in questo documento costituiscono la base per la formulazione di un offerta tecnico-economica per la fornitura dei servizi monitoraggio e gestione del sistema informatico dell Autorità Nazionale Anticorruzione. Le indicazioni contenute nel presente Capitolato tecnico rappresentano i requisiti minimi della fornitura. Considerati il ruolo e i compiti istituzionali dell Autorità di cui al successivo paragrafo 2.1, nello svolgimento dei quali vengono trattati informazioni di particolare sensibilità e rilevanza, l appalto di cui al presente Capitolato si rivolge ad Operatori economici, prestatori dei servizi oggetto della fornitura, in grado di assicurare la massima qualità, efficacia ed efficienza di gestione nonché di garantire livelli di sicurezza e riservatezza idonei alle problematiche da gestire. Acronimo Descrizione Tabella Acronimi e Definizioni ACS ANAC BDNCP BES BI BPM CC CD CO CMDB CMS CPU DAT DBMS DHCP DNS DP DPM DR EJB EPM ER ERP FAQ FC FP HTML HW IAM ICT IDS IP Audit Collection Services Autorità Nazionale Anticorruzione (anche detta Autorità o Amministrazione ) Banca Dati Nazionale dei Contratti Pubblici BlackBerry Enterprise Server Business Intelligence Business Process Management Contact Center Compact Disk Continuità Operativa Configuration Management Database Configuration Management System Central Processing Unit Digital Audio Tape DataBase Management System Dynamic Host Configuration Protocol Domain Name System Data Protectror Data Protection Manager Disaster Recovery Enterprise JavaBean Enterprise Project Management Entità/Relazione Enterprise Resource Planning Frequently Asked Questions Fibre Channel Function Point HyperText Markup Language Hardware Sistema di gestione delle funzioni di Identificazione, Autenticazione e Autorizzazione Information & Communication Technology Intrusion Detection System Internet Protocol 4

5 IPS ISA IQA ITIL J2EE LdS MAC MEV MS MVC OE OLA ORM PA PDL PdQ PLA PLG PLO PMI PMP QOS RDBMS RDF RSS SA SAL SAN SD SIMOG SLA SOA SPC SSO SW TLS TMG TT UESI UML UPSI VLAN VOIP W3C WBS XACML XHTML XML Intrusion Prevention System Internet Security and Acceleration Server Indicatori di Qualità Aggiuntivi Information Technology Infrastructure Library Java 2 Platform, Enterprise Edition Livello di Servizio Manutenzione Correttiva Manutenzione Evolutiva MicroSoft Model- View-Controller Operatore Economico Livelli Operativi Object-Relational Mapping Pubblica Amministrazione Piano di Lavoro Piano della Qualità Piano di Lavoro delle Attività continuative Piano di Lavoro Generale Piano di Lavoro dell Obiettivo Project Management Institute Inc. Project Management Professional Quality of Service Relational DBMS Resource Description Framework Really Simple Syndication Stazione Appaltante Stato Avanzamento Lavori Storage Area Network Service Desk Sistema Informativo MOnitoraggio Gare Service Level Agreement Service Oriented Architecture Sistema Pubblico di Connettività Single Sign On Software Transport Layer Security Threat Management Gateway Trouble Ticketing Ufficio Esercizio Sistemi Informativi Unified Modeling Language Ufficio Progettazione e Sviluppo Sistemi Virtual LAN Voice over IP World Wide Web Consortium Work breakdown structure extensible Access Control Markup Language extensible HyperText Markup Language extensible Markup Language Nei successivi capitoli sarà descritto il contesto, l oggetto e le caratteristiche complessive della fornitura con il dettaglio dei servizi richiesti ed i relativi livelli di servizio che il dovrà garantire. 5

6 2 CONTESTO DI RIFERIMENTO 2.1 Attività dell ANAC Il decreto legge n. 90/2014 convertito in legge n. 114/2014, sopprimendo l AVCP e trasferendo le competenze in materia di vigilanza dei contratti pubblici all Autorità Nazionale Anticorruzione, ha ridisegnato la missione istituzionale dell ANAC. Questa può essere individuata nella prevenzione della corruzione nell ambito delle amministrazioni pubbliche, nelle società partecipate e controllate anche mediante l attuazione della trasparenza in tutti gli aspetti gestionali, nonché mediante l attività di vigilanza nell ambito dei contratti pubblici, degli incarichi e comunque in ogni settore della pubblica amministrazione che potenzialmente possa sviluppare fenomeni corruttivi, evitando nel contempo di aggravare i procedimenti con ricadute negative sui cittadini e sulle imprese, orientando i comportamenti e le attività degli impiegati pubblici, con interventi in sede consultiva e di regolazione. La chiave dell attività della nuova ANAC, nella visione attualmente espressa è quella di vigilare per prevenire la corruzione creando una rete di collaborazione nell ambito delle amministrazioni pubbliche e al contempo aumentare l efficienza nell utilizzo delle risorse, riducendo i controlli formali, che comportano tra l altro appesantimenti procedurali e di fatto aumentano i costi della pubblica amministrazione senza creare valore per i cittadini e per le imprese. Per la descrizione dettagliata della struttura organizzativa e delle competenze istituzionali degli uffici di ANAC si rimanda ai regolamenti di organizzazione e funzionamento dell Autorità disponibili sul sito internet 2.2 L attuale sistema informatico dell ANAC Si fornisce di seguito una descrizione generale del contesto applicativo e tecnologico L infrastruttura fisica Le infrastrutture in termini di server, sistemi storage, apparati di telecomunicazione ed altri apparati di supporto, sia di proprietà dell Autorità che di terzi fornitori di servizi, sono dislocate nel CED presente all interno della sede ANAC, a Via Minghetti 10. L architettura tecnica del Data Center è server-centrica, orientata a fornire servizi prevalentemente in modalità web ed in cooperazione applicativa, sia agli utenti interni (attraverso la rete Intranet), che agli utenti esterni (sulla rete Internet). Sono presenti sistemi server, sistemi di storage, di connettività e relativi sistemi di supporto e monitoraggio che costituiscono le infrastrutture tecnologiche di supporto al funzionamento dei Sistema Informatico dell Autorità. 6

7 L Autorità dispone di un servizio di Disaster Recovery, approvvigionato tramite contratto con fornitore esterno, che prevede la ridondanza degli apparati presso un sito esterno connesso al CED primario tramite collegamento dedicato. L architettura del servizio di Disaster Recovery prevede allineamento dinamico tra i due siti, tramite meccanismi di private cloud e di allineamento automatico degli storage e dei DB. Al fine di minimizzare gli impatti sull efficacia e l efficienza del processo di Business Continuity, tutti i change effettuati nel sito primario devono necessariamente essere tracciati e possono essere eseguiti esclusivamente seguendo il processo di aggiornamento previsto e concordato con il fornitore del servizio di Disaster Recovery. Il Fornitore aggiudicatario della presente gara avrà l onere di interfacciarsi con i responsabili e le procedure previste in tale ambito, oltre che di effettuare le attività di manutenzione previste sul sito primario, nonché di supportare le operazioni necessarie all eventuale attivazione dell operatività sul sito secondario di DIsaster Recovery ed il conseguente rientro alle attività normali sul sito primario. Il Fornitore dovrà supportare inoltre le attività previste in occasione dei test di Disaster Recovery previsti annualmente. La descrizione della infrastruttura del CED che segue è da considerarsi come parametro di riferimento per consentire al Fornitore di effettuare il dimensionamento dei servizi oggetto del presente Capitolato, considerando la quantità di apparati ed il livello di ingegnerizzazione necessario a gestire piattaforme destinate a trattare dati di interesse strategico ed applicazioni che devono funzionare ininterrottamente per considerevoli volumi di utilizzo da parte di utenti interni ed esterni. Sistemi di Elaborazione La piattaforma di elaborazione è basata quasi esclusivamente sulla virtualizzazione dei server, tecnologia che consente la creazione e movimentazione dinamica di un elevato numero di server logici, in stile private cloud, e che permette altresì di garantire l alta affidabilità del sistema, tramite meccanismi automatici di riavvio e movimentazione dei server logici senza interruzione di servizio delle applicazioni in caso di guasto dei server fisici. L infrastruttura su cui poggia la piattaforma di virtualizzazione è appunto composta da server fisici in tecnologia blade, ospitati in apposite Enclosure, a fronte di circa 400 server logici distribuiti in più ambienti di elaborazione necessari per gestire correttamente il ciclo di vita delle applicazioni sviluppate ad-hoc per l Autorità (Esercizio, Pre-Esercizio, Rilascio, Qualificazione, Sviluppo e Laboratorio). Sono inoltre gestiti 17 server fisici stand alone in tecnologia standard da rack. Di seguito il dettaglio dei sistemi di calcolo utilizzati. Tipologia Tecnologia Quantità HP DL Server Discreti HP DL HP Blade G1 3 HP Blade G6 2 7

8 Server Blade Enclosure Fujitsu Primergy RX300 3 HP BL460C G1 23 HP BL460c G6 48 Dell PowerEdge M HP C Dell 1 Gli enclosure HP sono popolati con: 9 unità di gestione (Online Administration) - un enclosure ha solo 1 modulo OA; 4 switch rete per enclosure (20 switch totali); 2 switch FC (Fibre Channel) per enclosure (10 switch FC totali). Gli enclosure DELL sono popolati con: 2 unità di gestione (Online Administration); 2 switch FC; 4 switch rete (2 utilizzati per connessione iscsi, 2 per connettività rete). Sistemi di Storage e Storage Area Network Lo storage su cui poggia l infrastruttura di calcolo è basato su tecnologia SAN (Storage Area Network), connesso in Fibre Channel (e in parte in iscsi); al momento sono presenti nel Data Center 4 unità di storage per circa 350 TB, oltre ad alcune unità minori dedicate a compiti specifici. I backup dei dati e dei server vengono garantiti da una libreria di nastri e da uno storage, collocati per maggior sicurezza in una sala apposita con porta tagliafuoco situata nello stesso edificio e distante dal CED. Di seguito il riepilogo dei sistemi di storage attualmente in uso nell Amministrazione. Tipologia Tecnologia GB (netti) Storage Disco HP EVA8400 (per backup) HP EVA8400 (LUN del cluster fisico SQL di Esercizio e Pre- Esercizio) HP EVA8400 (datastore per le VM di Esercizio)

9 Storage Nastro HP EVA6100 (snapshot di vsphere Data Protection e backup di SQL) Dell EqualLogic HP MSL 6030 (3 unità, ciascuna 28 nastri di cui 1 nastro di cleaning da 1.6 tb per un totale di 128TB ) Quantum Stornext (TB) TB (Al momento allocati 50TB) La Storage Area Network è composta dai seguenti apparati: 4 switch FC core; 12 switch FC presenti negli enclosure (già elencati nel paragrafo relativo ai sistemi di elaborazione); 4 switch iscsi (di cui 2 presenti negli enclosure già elencati nel paragrafo relativo ai sistemi di elaborazione). Apparati di Networking e Security La connettività di rete interna Intranet (integrata per telefoni e computer) è fisicamente separata dalla rete del CED per migliorare l affidabilità e la sicurezza della seconda, ed è stata realizzata con switch posti nei due corpi di fabbrica dell immobile ai vari piani, collegati in fibra ottica ad una coppia di switch di centro-stella. In totale gli apparati di rete gestiti sono 47 switch IP, di cui: - 17 di distribuzione orizzontale per la rete interna; - 2 switch di centro-stella per la distribuzione orizzontale della rete interna; - 26 switch di distribuzione per la rete IP del CED (tra cui i 22 elencati nel paragrafo relativo ai sistemi di elaborazione); - 2 switch di centro-stella per la rete IP del CED; Sono presenti due bilanciatori di carico in configurazione di fault tolerance per il bilanciamento hardware di alcuni dei servizi esposti sul web tra cui il portale, due firewall, una centrale telefonica e un fax server. 9

10 La connessione verso Internet è assicurata da un circuito a 200 Mbit/s, acquisto nell ambito della rete SPC (ex contratto quadro Cnipa, attualmente Consip). Esistono poi altre connessioni dedicate al collegamento con la sede del disaster recovery e con la sede fisica del servizio di centralino dell Autorità. Sono configurate reti VPN da e verso terzi per l erogazione di servizi per cui è necessario l allineamento con sistemi esterni con elevati requisiti di sicurezza. È inoltre presente un server ISA/TMG per l accesso dall esterno ad alcuni dei sistemi interni come la posta elettronica, la intranet ed il sistema di gestione documentale. La sicurezza perimetrale è assicurata dai servizi di sicurezza erogati nell ambito del contratto SPC, con una coppia di firewall ed un apparato per filtrare la posta indesiderata o contenente contenuti potenzialmente pericolosi. L Amministrazione si è inoltre dotata di due Porte di Dominio SPC acquisite nell ambito Contratto Quadro CNIPA 5/2007 per i servizi di interoperabilità evoluta e di cooperazione e sicurezza applicativa. Le Porte di Dominio, di cui una attualmente collocata presso la sede del DR, sono utilizzate per la cooperazione applicativa con altre istituzioni/enti della Pubblica Amministrazione per lo scambio di dati; per la realizzazione delle funzionalità di Porta di Dominio è utilizzata l applicazione OpenSPCoop 1.4, installata su un architettura basata su server fisici con sistema operativo Linux, ed un firewall XML per la gestione della sicurezza e dei certificati, su teconolgia Radware. Attualmente sono attive numerose cooperazioni con enti esterni ed istituzioni, tra i quali citiamo Inps, Inail, Agenzia delle Entrate, Ministero degli Interni, Regioni, etc, ciascuna delle quali richiede la gestione, configurazione e monitoraggio di apposite policy su Porta di Dominio e Firewall XML specifiche della convenzione in essere con l ente medesimo. Riepilogo Apparati di networking: Tipologia Apparato Quantità Apparati di Networking Apparati di Delivery e Security Switch di distribuzione orizzontale 17 Switch (enclosure / ToR) 26 Switch CS 4 Cisco ACE Radware Appdirector 2 Firewall XML Radware APPxml Dell Sonicwall supermassive appliance di gestione

11 Ambienti di elaborazione Nella tabella seguente sono riportati, suddivisi per ambiente di elaborazione, i server fisici e virtuali da considerare per il dimensionamento dei servizi oggetto del presente Capitolato. Le quantità riportate rappresentano la situazione esistente all atto della scrittura del presente Capitolato, Tipologia Caratteristiche Quantità Ambiente di Esercizio Ambiente di Pre-Esercizio Ambiente di Rilascio Ambiente di Qualificazione Host 35 Cluster VmWARE 3 VM 265 Server fisici 16 Sistemi Windows Sistemi Windows 2008R2/ 2012R2 163 Sistemi Linux/ Red Hat 72 Host 10 Cluster VmWARE 1 VM 131 Server fisici 2 Sistemi Windows Sistemi Windows 2008R2/ 2012R2 80 Sistemi Linux/ Red Hat 43 Host 8 Cluster VmWARE 1 VM 49 Server fisici - Sistemi Windows Sistemi Windows 2008R2/ 2012R2 12 Sistemi Linux/ Red Hat 34 Host 3 Cluster VmWARE 1 VM 27 Server fisici - Sistemi Windows Sistemi Windows 2008R2/ 2012R2 10 Sistemi Linux/ Red Hat 10 Ambiente di Host 2 11

12 Sviluppo Cluster VmWARE 1 Ambiente di Laboratorio VM 20 Server fisici - Sistemi Windows Sistemi Windows 2008R2/ 2012R2 Sistemi Linux/ Red Hat 7 13 Host 2 Cluster VmWARE 1 VM 7 Server fisici - Sistemi Windows Sistemi Windows 2008R2/ 2012R2 Sistemi Linux/ Red Hat 7 - Piattaforma di Monitoraggio La piattaforma di monitoraggio attualmente utilizzata dall Autorità comprende una serie di strumenti di raccolta di metriche quantitative, qualitative ed ambientali (Nagios, SCOM, Openview, prodotti custom di gestione apparati, ed altre). Lo strumento di aggregazione di tali metriche è costituito attualmente dalla piattaforma HP SiteScope, le cui licenze, non di proprietà dell Autorità, scadranno il 31 dicembre E in corso l installazione e la configurazione della piattaforma VmWare vrealize Operations Manager, di proprietà dell Amministrazione, per il monitoraggio integrato dell infrastruttura, dei server e delle applicazioni L architettura logica dei sistemi e delle applicazioni I servizi erogati dall Autorità sono sostanzialmente di due tipologie: Servizi B2C: sono i servizi che consentono di interagire con l utente finale attraverso un interfaccia web fruibile tramite un browser. Servizi B2B: sono i servizi che consentono la cooperazione tra i sistemi previo accordo di servizio (di norma attraverso il framework SPCOOP). Nell ultimo triennio è stata effettuata una completa revisione dell architettura logica dei sistemi per aderire ad un paradigma SOA per la progettazione, realizzazione e governance di architetture distribuite, in cui la collaborazione tra sistemi avviene tramite lo scambio di servizi. In tale ottica, ogni servizio, 12

13 indipendentemente da come questo venga realizzato, eroga funzionalità tramite delle interfacce ben definite e a sua volta può utilizzare funzionalità messe a disposizione da altri servizi, realizzando quindi applicazioni di maggiore complessità. La SOA, che identifica una particolare forma di sistema distribuito, non è quindi legata ad una specifica tecnologia o insieme di tecnologie, bensì è una strategia IT che modifica sostanzialmente il modo di pensare e mettere in opera le attività e le organizzazioni di business. Definisce inoltre una serie di proprietà, orientate al riutilizzo e all integrazione in un ambiente eterogeneo, che devono essere rispettate dai servizi che compongono il sistema. L output atteso, dall introduzione della SOA, è una collezione di servizi condivisi, standardizzati e governati in maniera indipendente, il cui scope va oltre la realizzazione del singolo processo di business in quanto si estende a più processi di business dell Autorità. L approccio utilizzato per la progettazione dell architettura dei Servizi ANAC è quindi basato sul concetto di stratificazione (layering), che comporta la suddivisione del sistema globale in sottosistemi di minore complessità e l identificazione di una serie di strati logici separati. Ogni strato, nell ottica di realizzare le proprie funzionalità, usufruisce degli strati di più basso livello e a sua volta mette a disposizione servizi agli strati di livello superiore. In tale ottica sono stati identificati i seguenti strati logici: Figura 1 Architettura logica multi-layers Presentation (B2C multicanale): con il compito di gestire la logica di presentazione delle applicazioni esercite dall Autorità; Cooperation (B2B multiprotocollo): con il compito di gestire le chiamate, da parte dei business partner dell Autorità, ai servizi esposti con interfacce standard attraverso Porta di Dominio (PDD) o FWXML; Integration con il compito di orchestrare i servizi secondo i processi definiti. Service: con il compito di modellare la cosiddetta Business Logic dei Servizi ANAC; 13

14 Data (Strato di persistenza): si occupa di gestire i servizi inerenti le differenti sorgenti di dati al fine di garantirne anche la persistenza (es: BDNCP) ed il funzionamento dell interno sistema dell Autorità. L architettura logica viene realizzata tramite la suddivisione delle macchine di elaborazione in specifici gruppi/cluster di nodi omogenei, ciascuno dei quali destinati a scopi specifici rientranti nell architettura stratificata descritta precedentemente. Nella figura che segue è rappresentata l architettura di deploy attuale, basata esclusivamente su tecnologie RedHat/Jboss. Le applicazioni di nuova generazione o comunque progettate e sviluppate nell ultimo triennio rispecchiano e si integrano in tale architettura, in particolare essendo state progettate in logica SOA e con 14

15 una forte integrazione con i servizi per l accesso alla Banca Dati Nazionale dei Contratti Pubblici (BDNCP) e con i servizi di Identificazione ed Autorizzazione (IAM). Tutti i servizi interni e alcune applicazioni mantengono un architettura a silos e sono attualmente esercite su piattaforme eterogenee (ad esempio Sharepoint, Tomcat, PHP,.NET in ambiente Windows o Linux) I servizi Di seguito si riporta un elenco dei principali servizi interni ed esterni presenti in Autorità ed erogati attraverso la suddetta infrastruttura: - Servizi Interni: o Posta Elettronica o Intranet o Protocollo informatico o Gestione presenze o Gestione cedolino o Servizio NAS per la gestione delle cartelle di rete o Sisk/BI o Portale della biblioteca - Servizi Esterni 1 : o Sito Web: portale portale istituzionale dell Amministrazione o AVCpass SA: La componente del sistema AVCpass dedicata alle Stazioni Appaltanti offre la possibilità, attraverso un interfaccia web integrata con i servizi di cooperazione applicativa con gli Enti Certificanti, di procedere all acquisizione della documentazione comprovante il possesso dei requisiti di carattere generale, tecnico-organizzativo ed economico-finanziario per l affidamento dei contratti pubblici, come sancito dall art. 2 della Delibera AVCpass del 27/12/2012. o AVCpass OE: La componente del sistema AVCpass dedicata all Operatore Economico offre la possibilità di creare un proprio repository dove collezionare i documenti utili da presentare in sede di partecipazione alle procedure di scelta del contraente per l affidamento 1 Alcuni dei servizi esterni includono specifiche componenti di back-office destinate all utilizzo da parte degli uffici interni a supporto dei processi 15

16 di contratti pubblici. Consente inoltre agli Operatori Economici di inserire a sistema i documenti la cui produzione è a proprio carico ai sensi dell art. 6-bis, comma 4, del Codice. o Dichiarazioni di Avvalimento comunicazione e consultazione: Servizio riservato alle Stazioni appaltanti per la trasmissione delle dichiarazioni di avvalimento, come disposto dall art. 49, comma 11 del Codice dei contratti. o Adempimenti del d.l. 66/2014: Trasmissione delle informazioni necessarie all elaborazione dei prezzi di riferimento di cui all art. 9 del d.l. 66/2014, sistema che consente al RUP compilatore di indicare i beni acquistati dalla stazione appaltante, corredati di specifiche tecniche e prezzi o Adempimenti del d.l. 66/2014: Trasmissione delle informazioni necessarie alle attività di vigilanza di cui all art. 9 del d.l. 66/2014, sistema che consente al RUP compilatore di indicare i beni acquistati dalla stazione appaltante, corredati di specifiche tecniche e prezzi o Anagrafe Unica delle Stazioni Appaltanti (AUSA): il servizio consente l iscrizione all Anagrafe Unica delle Stazioni Appaltanti (AUSA) e l aggiornamento, almeno annuale, dei rispettivi dati identificativi, in attuazione a quanto disposto dall articolo 33-ter del Decreto Legge del 18 ottobre 2012 n. 179, convertito con modificazioni, dalla Legge n. 221 del 17 dicembre o Annotazioni riservate: Servizio ad accesso riservato rivolto alle Stazioni appaltanti e alle Società organismo di attestazione (SOA) per la verifica dei requisiti di ordine generale degli operatori economici. o Appalti Verdi - PAN GPP: monitoraggio affidamenti; il sistema consente l inserimento dei dati per il monitoraggio degli appalti Verdi - Piano d Azione Nazionale sul Green Public Procurement (PAN GPP), Piano d azione per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione. o Casellario delle imprese: Servizio per la consultazione del casellario delle imprese ivi comprese le informazioni riguardanti le imprese ausiliarie. o Certificati Esecuzione Lavori: Servizio per il rilascio alle imprese, a cura delle Stazioni Appaltanti, dei certificati per i lavori eseguiti; Procedura per il rilascio alle imprese dei certificati per i lavori eseguiti all'estero, a cura delle rappresentanze diplomatiche italiane. 16

17 o Comunicazione variazione requisiti generali e direzione tecnica: Servizio riservato alle imprese qualificate per la comunicazione all'osservatorio delle variazioni di cui all art. 74 comma 6 d.p.r. 207/2010. o Portale opendata/ Adempimenti Legge 190/2012 art. 1, comma 32: consultazione ad accesso libero delle comunicazioni correttamente ricevute ed elaborate, pubblicate dalle Stazioni Appaltanti sui propri siti web istituzionali, di cui all articolo 3 della Deliberazione n.26 del 22 maggio 2013, secondo la struttura e le modalità definite dall Autorità. o Portale Trasparenza: Portale degli appalti pubblici che ottempera a quanto disposto dall art. 8 comma 1 del Decreto Legge 7 maggio 2012, n. 52 (convertito in legge, con modificazioni, dall'art. 1, comma 1, L. 6 luglio 2012, n. 94). o Servizio Riscossione Contributi: Il servizio permette agli operatori economici registrati di ottenere il modello di pagamento da presentare alle ricevitorie abilitate per il versamento del contributo dovuto per la partecipazione agli appalti pubblici. Permette inoltre agli stessi operatori economici di eseguire il pagamento del contributo on line a mezzo carta di credito dei circuiti abilitati. o Sistema Informativo Monitoraggio Gare (SIMOG): Sistema che consente alle Stazioni Appaltanti di richiedere il codice identificativo gara (CIG) necessario agli operatori economici per il versamento del contributo a favore dell Autorità, dovuto per la partecipazione alle gare di appalti pubblici. Le Stazioni Appaltanti possono usufruire di questo servizio anche per gli adempimenti previsti dall art. 7 c. 8 del Codice dei contratti pubblici. o Sistema per il rilascio del CIG in modalità semplificata (SmartCig): sistema che consente alle Stazioni Appaltanti di ottenere CIG in modalità semplificata o carnet di CIG. Il CIG ottenuto in questa modalità può essere utilizzato per micro-contrattualistica (contratti di lavori di importo inferiore a , ovvero contratti di servizi e forniture di importo inferiore a , affidati ai sensi dell art. 125 del Codice o mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando) e contratti esclusi in tutto o in parte dell applicazione del Codice. o Attestazioni SOA: Servizio ad accesso riservato per il rilascio delle attestazioni da parte delle Società Organismi di Attestazione (SOA) agli O.E. in esito ai procedimenti istruttori previsti nel D.P.R. n. 207/2010, che disciplinano l esercizio dell attività di qualificazione. 17

18 o Portale Campagna Trasparenza: Il Progetto Portale della Trasparenza, previsto dal d.lgs. n. 150/2009 ha la finalità di rendere accessibili e conoscibili le attività delle pubbliche amministrazioni, consentendo, a regime, di avere informazioni su Obiettivi strategici, indicatori e target delle amministrazioni centrali dello Stato; Qualità dei servizi pubblici; La valutazione degli Organismi Indipendenti di Valutazione (OIV); Programmi triennali per la Trasparenza. Un elenco completo degli applicativi gestiti attualmente, comprensivo dei servizi di accesso ai dati secondo il paradigma SOA e delle cooperazioni applicative in essere con enti/amministrazioni esterne è riportato in allegato 1, nel quale per ciascuna delle applicazioni è riportata la tecnologia/piattaforma di sviluppo. 18

19 3 OGGETTO DELLA FORNITURA L oggetto della fornitura è costituito dall insieme delle attività volte a gestire, mantenere ed evolvere il sistema informatico di ANAC. Tali attività consistono nell erogazione dei servizi di: - Service Desk, Gestione Postazioni di Lavoro e Assistenza on site - Service Management, gestione dei servizi applicativi e delle basi di dati - Conduzione operativa dell infrastruttura ICT e assistenza tecnico-sistemistica - Supporto informatico alla gestione dei contenuti dei portali web ANAC - Manutenzione Hardware degli apparati della Server Farm La durata delle attività relative alla fornitura è di 36 (trentasei) mesi a decorrere dalla data di inizio attività. L insieme dei servizi in oggetto afferisce principalmente alle seguenti classi di fornitura, secondo lo schema classificatorio del Dizionario delle forniture ICT nelle Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione e il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione redatto da Digit.PA (già CNIPA): Servizio Codice Acronimo Denominazione Classe di fornitura DigitPA Service Desk, Gestione Postazioni di Lavoro e Assistenza on site Service Management, gestione dei servizi applicativi e delle basi di dati Conduzione operativa dell infrastruttura ICT e assistenza tecnicosistemistica Supporto informatico alle attività di redazione e gestione dei contenuti dei portali Internet e Intranet dell ANAC GPL Gestione e manutenzione delle postazioni di lavoro ASS Assistenza in remoto e in locale GSW Gestione applicativi e Basi Dati MSW Migrazione e conversioni applicazioni GMR Gestione e manutenzione reti GSI Gestione sistemi MSI Manutenzione sistemi SIL Gestione della sicurezza logica SIF Gestione della sicurezza fisica WEB Gestione contenuti web 19

20 L offerta per i servizi di cui al presente Capitolato dovrà essere comprensiva di quanto necessario per la situazione attuale descritta nella sezione precedente, considerandovi incluso un incremento annuo della dimensione della server farm fino al 25% per ciascuno dei 3 anni di durata del contratto, al netto delle attività di consolidamento che il Fornitore si impegna a proporre ed eseguire annualmente al fine di garantire una ottimizzazione delle risorse e mantenere le soglie di crescita nei limiti previsti. 3.1 Service Desk, gestione postazioni di lavoro e assistenza on site Descrizione e requisiti del servizio Gli obiettivi del servizio di Service Desk e di gestione postazioni di lavoro e assistenza on site (help desk) consistono nel: a. erogare un Service Desk (SD), volto a fornire tutte le informazioni necessarie a supportare i dipendenti dell Autorità e gli operatori del Contact Center, guidandoli nell utilizzo delle infrastrutture tecnologiche, dei servizi e delle applicazioni interni ed esterni, mediante la registrazione delle richieste pervenute, l identificazione delle cause dei problemi segnalati e l attivazione di tutte le azioni necessarie alla rimozione delle stesse e al ripristino delle corrette funzionalità operative; è inclusa nel servizio la tracciatura e la registrazione di tutte le azioni svolte per la risoluzione dei problemi e/o l evasione delle richieste pervenute indipendentemente dalle organizzazioni e dalle strutture coinvolte nelle stesse. b. fungere da interfaccia con il servizio di Contact Center dell Autorità per tutte le segnalazioni di tipo operativo provenienti dagli utenti esterni che utilizzano i servizi informatizzati dell Anac e che non possono essere risolte dal Contact center. c. garantire la normale funzionalità delle postazioni di lavoro in dotazione ai dipendenti dell Autorità. Rientrano nella definizione di postazione di lavoro personal computer, computer portatili, telefoni VOIP, fax, stampanti locali e di rete, scanner locali e di rete, apparati di video conferenza, smartphone, cellulari previsti dalle convenzioni Consip ed in generale tutti gli apparati assegnati agli utenti dell Autorità per l esecuzione delle attività lavorative. In Autorità sono presenti circa 350 postazioni di lavoro fisse a cui vanno sommati circa 100 dispositivi portatili tra notebook e smartphone, per un complessivo di circa 450 apparati; d. garantire la normale funzionalità delle componenti software installate sulle suddette postazioni di lavoro. Le principali dotazioni software consistono nel sistema operativo Microsoft Windows con Office, Forefront e Sharepoint, Adobe Acrobat + eventuali software di utilizzo specifico legato alla funzione. e. dare supporto all'attività lavorativa del personale dell Autorità mediante assistenza ed addestramento all uso degli strumenti e delle applicazioni informatiche. Per quanto attiene il Service Desk (SD), tutte le chiamate ad esso dirette devono essere registrate e monitorate fino alla loro completa evasione, indipendentemente dalla struttura o strutture che concorrono 20

Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di implementazione ed

Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di implementazione ed Capitolato Tecnico Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di implementazione ed evoluzione del sistema informativo dell Autorità, consulenza specialistica, gestione e monitoraggio del sistema

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale

DataFix. La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale DataFix D A T A N O S T O P La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale La soluzione innovativa per l'help Desk aziendale L a necessità di fornire un adeguato supporto agli utenti di sistemi informatici

Dettagli

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI All.1 al Disciplinare di Gara CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta di carattere comunitario, ai sensi dell

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO

REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06) ALLEGATO N. 1 CARATTERISTICHE TECNICHE DEL SERVIZIO REGIONE BASILICATA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PROGETTAZIONE, REALIZZAZIONE E GESTIONE DEL SISTEMA INTEGRATO SERB ECM DELLA REGIONE BASILICATA (ART. 125 DEL D.LGS. N. 163/06)

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT

1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT Via Turati 4/3, 16128 Genova Tel. 348/4103643 Fax 010/8932429 ITIL (Information Technology Infrastructure Library) 1.1 ITIL e la gestione dei servizi IT In un mercato in cui il successo delle aziende è

Dettagli

Architettura SPC e porta di dominio per le PA

Architettura SPC e porta di dominio per le PA Libro bianco sulla SOA v.1.0 Allegato 2_1 Architettura SPC e porta di dominio per le PA vs 02 marzo 2008 Gruppo di Lavoro SOA del ClubTI di Milano Premessa L architettura SPC e la relativa porta di dominio

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

INDICE 1. DESCRIZIONE DEL CONTESTO ------------------------------------------------------------------- 4

INDICE 1. DESCRIZIONE DEL CONTESTO ------------------------------------------------------------------- 4 Appendice 1: Allegato Tecnico Servizio di consulenza specialistica e dei servizi di sviluppo, manutenzione ed evoluzione dei sistemi di Business Process Management (BPM) e di Business Intelligence (BI)

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho

Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Web conferencing e collaborazione in tempo reale su Internet: la piattaforma Meetecho Tobia Castaldi Alessandro Amirante Lorenzo Miniero Simon Pietro Romano Giorgio Ventre 02/10/2009 GARR 2009 "Network

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com

IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com IT Club FVG Ditedi CMDBuild: case study di un progetto open source www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com 2 Tecnoteca è nata nel 2000 con sede a Tavagnacco ha scelto da subito di lavorare

Dettagli

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE

QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE Centro Nazionale per l informatica nella Pubblica Amministrazione Allegato 2a alla lettera d invito QUADRO INTRODUTTIVO ALLA GARA MULTIFORNITORE GARA A LICITAZIONE PRIVATA PER L APPALTO DEI SERVIZI DI

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10

B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 B.P.S. Business Process Server ALLEGATO C10 REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO PRESIDENZA DELLA GIUNTA REGIONALE UFFICIO SISTEMA INFORMATIVO REGIONALE E STATISTICA Via V. Verrastro, n. 4 85100 Potenza tel

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org

La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org 1 La soluzione open source per l'it Asset Management: CMDB, workflow, interoperabilità www.cmdbuild.org Fabio Bottega f.bottega@tecnoteca.com www.tecnoteca.com Il progetto CMDBuild CMDBuild è nato nel

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

Elementi di Informatica e Programmazione

Elementi di Informatica e Programmazione Elementi di Informatica e Programmazione Le Reti di Calcolatori (parte 2) Corsi di Laurea in: Ingegneria Civile Ingegneria per l Ambiente e il Territorio Università degli Studi di Brescia Docente: Daniela

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT Executive Master in Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT OBIETTIVI Il Master ha l obiettivo di formare executive e professional nella governance dei progetti e dei servizi IT, integrando quelle

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti

CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II. 1.Modalità pagamento pasti CAPITOLATO GESTIONALE PARTE II 1.Modalità pagamento pasti Pagina Introduzione 2 Pre-pagato con tessera scalare 3 1.1 Componenti del sistema 4 1.2 Come funziona 5 1.3 Fasi del servizio 6 - L iscrizione

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli