GARA APPLICAZIONI - CHIARIMENTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GARA APPLICAZIONI - CHIARIMENTI"

Transcript

1 ENAV S.p.A. GARA APPLICAZIONI - CHIARIMENTI RISPOSTE ALLE DOMANDE PERVENUTE DOMANDA 1 Con rif. al Disciplinare di gara, criterio 1, si chiede di confermare che sono oggetto di valutazione gli eventuali skill professionali presentati per i cosiddetti specifici ruoli. Si chiede, inoltre, se debbano essere presentati skill ovvero curricula professionali. RISPOSTA: Si precisa che per specifici ruoli si intendono anche eventuali strutture che il concorrente intende rendere disponibili nel corso dell intera durata contrattuale a supporto delle strutture operative e della committenza. Pertanto, il concorrente può presentare a corredo della proposta organizzativa: curricula professionali, partecipazioni a community open source, partnership con produttori delle tecnologie più diffuse presso ENAV, strutture di Compentence Center, ecc, indicandone la percentuale di disponibilità nel corso della fornitura ed il valore aggiunto ai fini dello svolgimento delle attività contrattuali. In ragione di quanto sopra, il concorrente potrà presentare quanto ritenuto più efficace per una migliore valutazione dell Offerta Tecnica da parte della Commissione. DOMANDA 2 Con rif. al Disciplinare di gara, criterio 5, si chiede di chiarire come si deve intendere la dizione riportata 1.75 punto per ogni prodotto nominato, considerando che il punteggio massimo assegnabile è pari a 2,5 RISPOSTA: Vedi errata corrige DOMANDA 3 Capitolato tecnico, pag In relazione al dimensionamento del servizio di supporto alla gestione dell infrastruttura applicativa e basi dati, si chiede di confermare che il massimale di 110 giorni 1

2 persona stimato deve intendersi complessivo sui tre anni. Si chiede, altresì, di confermare che il piano di impiego per il servizio prevede gli impegni riportati in Offerta economica e non quelli riportati nel Capitolato tecnico a pag. 16 RISPOSTA: I servizi di supporto alla infrastruttura applicativa e basi di dati sono dimensionati in: un massimale di 110 GP stimato in base alle necessità dei singoli progetti; un presidio continuativo a canone, per il primo anno di servizio. Essendo il servizio coperto nel primo anno dal presidio continuativo, i 110 giorni si possono intendere nei due anni successivi al primo. Il dimensionamento riportato a pagina 16 del Capitolato tecnico, è utile a definire la composizione del gruppo di lavoro che sarà coinvolto nei tre anni di vigenza contrattuale. Viene quindi riportata una stima della percentuale di impiego delle diverse figure professionali coinvolte facendo la somma ideale dei 110 gg/pp indicati di sopra, più, a titolo esemplificativo, 220 gg/pp relativi ad un anno medio continuativo di giorni di lavoro (presidio). DOMANDA 4 Capitolato tecnico, pag In relazione al Responsabile unico delle attività contrattuali e al referente, compreso nel corrispettivo della fornitura, sull utilizzo dei Punti Funzione, certificato IFPUG ed esperto in tutti gli ambienti compresi i siti web e conoscitivi, di cui a pag, 20 del Capitolato tecnico, si chiede di confermare che tali figure sono da considerarsi ruoli espressamente richiesti e che, pertanto, non rientrano negli specifici ruoli che il concorrente si impegna ad impiegare per la gestione degli aspetti di governo ed evoluzione dei servizi, dei rapporti con la committenza e l utenza di cui a pagina 17 del Disciplinare di gara (criterio di valutazione n. 1 organizzazione proposta a supporto dell erogazione dei servizi). RISPOSTA: si conferma che le figure Responsabile unico delle attività contrattuali e referente IFPUG sono da considerarsi ruoli espressamente richiesti. DOMANDA 5 Allegato 2 Offerta tecnica, pag. 2 - In relazione a quanto indicato sul numero di pagine della relazione tecnica, riferendosi in particolare a quando si dice che dovrà essere contenuta entro le 80 pagine, si chiede di confermare che da tale computo sono da ritenersi esclusi gli allegati, la prima pagina e la/le pagina/e dedicate all indice 2

3 RISPOSTA: Si, si conferma. DOMANDA 6 Allegato 2 Offerta tecnica, pag. 2 -Nel caso in cui il Piano della Qualità generale è prodotto in allegato alla Relazione tecnica, ferme restando le indicazioni di pag. 3, si chiede di confermare che il numero complessivo di pagine del suddetto Piano della Qualità Generale non è da considerarsi nel numero totale di pagine (80) della Relazione tecnica. RISPOSTA: Si conferma l interpretazione. Si precisa, però, che, conformemente a quanto previsto nell Allegato 2 Offerta tecnica al Disciplinare, è ammesso che venga allegata alla Relazione tecnica la Bozza del Piano della Qualità fermo restando che le indicazioni relative alle soglie e/o requisiti di qualità e/o metriche che diano luogo a punteggio e/o che siano riferiti alle migliorie proposte, dovranno essere presenti, anche in forma sintetica, nella Relazione Tecnica stessa. DOMANDA 7 Allegato 2 Offerta tecnica, pag. 3 -In relazione alla altra documentazione da presentare in allegato alla Proposta tecnica, si chiede di meglio specificare a cosa ci si deve riferire relativamente a diagrammi di Pert e GANTT che illustrino la concezione organizzativa e la struttura tecnicoorganizzativa per la realizzazione dei servizi RISPOSTA: Attraverso le modalità grafiche indicate è possibile descrivere come il Fornitore è organizzato per rispondere agli eventi oggetto della fornitura con rappresentazioni di causa-effetto ovvero rappresentare la modalità con cui le attività di dettaglio, oggetto della fornitura, e le loro interconnessioni, saranno temporalmente effettuate. DOMANDA 8 Appendice 1 al Capitolato tecnico - Si rilevano alcune discrepanze tra le applicazioni afferenti all area transazionale descritte al par. 3.1 e le applicazioni afferenti alla stessa area e riportate in forma sintetica al par Si prega di chiarire quali sono le applicazioni in oggetto. RISPOSTA: Le applicazioni in oggetto sono quelle risultanti dalla somma delle due citate liste. DOMANDA 9 Appendice 1 al Capitolato tecnico - Per consentire un corretto dimensionamento del servizio, si prega di specificare la stima dimensionale, in function point, dei siti web. 3

4 RISPOSTA: Il dato non è rilevante ai fini della formulazione dell offerta. Il dato non è in possesso di Enav Spa, essendo gli sviluppi ancora in corso. DOMANDA 10 Appendice 4 al Capitolato tecnico - A pag. 5 è riportato che la dimensione stimata del parco applicativo dell ENAV è pari a function point. Al contrario, il Capitolato Tecnico richiede la manutenzione correttiva per un parco applicativo stimato in function point. Si chiede di chiarire qual è il numero effettivo di function point oggetto del servizio di manutenzione correttiva. Si richiede inoltre di conoscere la stima dei FP di Anagraf, budget del personale. Si chiede inoltre la conferma che il numero di FP fornito per l ara conoscitiva copra anche il DWH Finance (OFA), nonché i PC di EBS Learning Mgt. RISPOSTA: Il parco applicativo per il quale si richiedono i servizi di manutenzione correttiva, è un sottoinsieme del totale del parco applicativo in esercizio. La dimensione del parco applicativo oggetto di manutenzione correttiva è stata stimata in function point. Le applicazioni Anagraf e Budget del Personale hanno una dimensione del tutto trascurabile. No, il numero di FP fornito per l ara conoscitiva non copre il DWH Finance (OFA). I PC indicati coprono anche EBS Learning Mgt. DOMANDA 11 Allegato 3 Offerta economica - Si rileva che il foglio excel allegato non considera i prezzi dei servizi di Sviluppo/Manutenzione evolutiva di Custom ERP, Manutenzione correttiva di Custom ERP, Manutenzione adeguativa per la classe di progetto conoscitivo e Presidio al supporto alla gestione del infrastruttura applicativa e basi dati, che non partecipano a determinare il Prezzo Globale Offerto. Si prega di chiarire questo aspetto RISPOSTA: vedi errata corrige DOMANDA 12 Disciplinare di gara - Il criterio di valutazione n. 5, descritto a pagina 17, prevede la Convalida degli interventi effettuata dal produttore della tecnologia. Si richiede di meglio dettagliare la natura ed i contenuti della citata convalida e di specificare le modalità di attribuzione del relativo 4

5 punteggio, nonché il contributo di ciascuna voce di punteggio massimo previsto in tabella. Si richiede altresì di confermare gli ambienti per i quali tale convalida è richiesta. RISPOSTA: vedi errata corrige DOMANDA 13 Con riferimento al Capitolato tecnico, si richiede di indicare il numero di giorni/persona previsti per il servizio di supporto alla gestione dell infrastruttura applicativa e basi dati, relativamente all erogazione in forma di presidio a canone per i primi 12 mesi. Qualora il dimensionamento di tale servizio rientrasse nella discrezionalità del Proponente, si richiedono indicazioni dimensionali utili per la relativa stima (ad esempio il numero di interventi previsti). RISPOSTA: il presidio relativo al servizio di supporto alla gestione dell infrastruttura applicativa e basi dati, dovrà essere erogato in modalità continuativa con l orario di servizio indicato al paragrafo ovvero dalle ore 8,00 alle ore 18,00. Vedi errata corrige. DOMANDA 14 Facendo riferimento all Allegato 4, Schema di lettera d ordine, all art. 2.5, i fa riferimento ad un plafond di 330gg; all art. 3.7 si richiede si richiede un canone per i primi 12 mesi di attività e attività a consumo per i successivi 24 mesi. Al punto del Capitolato tecnico si stima un massimale di 110gg ed un servizio a canone per i primi 12 mesi. Si intende che i 100gg sono per ciascun anno della fornitura? RISPOSTA: Si veda la risposta alla domanda 3 DOMANDA 15 Riferimento al paragrafo 4.2 pag. 9 e 10 del Disciplinare di gara. Relativamente ai requisiti di fatturato richiesti nel bando di gara ai punti III.2.2 lett. b) e III.2.3 lett. a) riguardanti servizi di supporto software; si richiede se questi sono comprensivi di tutte le attività connesse con lo sviluppo, quali la manutenzione e la gestione del software come specificato nell oggetto del disciplinare e in tutti i documenti di gara. RISPOSTA: Per la partecipazione alla gara: con riferimento al requisito III.2.2 lett. B) di cui al Bando di gara è richiesto che il concorrente abbia con le modalità di cui al Disciplinare di gara - sviluppato, 5

6 complessivamente nel triennio 2005/2006/2007, un fatturato non inferiore all importo di ,00 per servizi di sviluppo software; con riferimento al requisito III.2.2 lett. B) di cui al Bando di gara è richiesto che il concorrente abbia con le modalità di cui al Disciplinare di gara - eseguito, nel corso del triennio 2005/2006/2007, almeno un singolo contratto per servizi di sviluppo software di importo annuo non inferiore ad ,00 (tremilioni,00). DOMANDA 16 Allegato 2 - Offerta tecnica, pag. 7 - Si chiede di confermare che il riferimento all indicatore IQ28 è dovuto ad un mero errore materiale e che pertanto tale indicatore non deve essere trattato nel capitolo della Relazione tecnica Proposte migliorative per la Qualità dei servizi. RISPOSTA: vedi errata corrige DOMANDA 17 Rif. par Inventario Funzionale Applicativo dell Allegato 5 Capitolato tecnico, pag A fronte della richiesta di fare l inventario del parco applicativo determinandone il patrimonio in Function Point e/o Punti Complessità, si chiede se il Cliente è già in possesso di un prodotto o si aspetta che tale prodotto lo offra il fornitore. RISPOSTA: Il prodotto deve essere offerto dal fornitore, così come previsto dall appendice n. 3 Requisiti per lo sviluppo di un tool per la gestione dell Inventario Funzionale degli Applicativi al Capitolato Tecnico. DOMANDA 18 Rif. cap. 1 dell Appendice 2 Governo della fornitura.pdf, pag. 3 - L applicazione HelpDeskAdvanced di PAT di Enav utilizzata per gli interventi di manutenzione ed assistenza, è già funzionante? Il fornitore entrante dovrà soltanto interagire oppure è prevista attività di customizzazione e/o evoluzione? RISPOSTA: L applicazione HelpDeskAdvanced di PAT è già funzionante. Il fornitore dovrà utilizzare il prodotto per la conduzione funzionale degli applicativi in manutenzione. 6

7 DOMANDA 19 Rif. cap. 3 dell Appendice 1 Funzionalità applicative.pdf, pag. 10 -I prodotti Data Management (SIPE, GePe, GeTras..) sono coperti da contratto di manutenzione e quindi Enav dispone dei sorgenti oppure bisogna interagire con Data Management con la quale Enav ha un contratto di manutenzione? RISPOSTA: I prodotti Data Management (GePe, GeTras e Budget del Personale) sono coperti da contratto di manutenzione con la Società DataManagement. SIPE è un applicazione custom di ENAV. Per quanto occorra, si precisa che Enav dispone dei sorgenti di tutte queste applicazioni. DOMANDA 20 Rif. par. Altra documentazione da presentare in allegato alla Proposta Tecnica dell Allegato 2 Offerta tecnica, pag. 8 -E possibile produrre in allegato all offerta tecnica altra documentazione (per esempio ciclo di vita del software, il Manuale della Qualità ecc.) RISPOSTA: Si è ammesso. Conformemente a quanto previsto nell Allegato 2 Offerta tecnica al Disciplinare, è ammesso che vengano allegati alla Relazione tecnica ulteriori documenti fra cui, fra l altro, la Bozza del Piano della Qualità fermo restando che le indicazioni relative alle soglie e/o requisiti di qualità e/o metriche che diano luogo a punteggio e/o che siano riferiti alle migliorie proposte, dovranno essere presenti, anche in forme sintetica, nella Relazione Tecnica stessa. DOMANDA 21 Rif. Allegato 3 Offerta economica-foglio elettronico.xls - Nel foglio elettronico che riproduce l offerta Economica, abbiamo evidenziato le seguenti incongruenze: nel totale non vengono sommate tutte le voci la formula relativa alla manutenzione adeguativa dell area conoscitivo, rimanda 2 volte alla stessa figura professionale falsando i mix mancano i 100 giorni previsti per fine fornitura RISPOSTA: vedi errata corrige DOMANDA 22 7

8 Con riferimento all art. 4.2 del Disciplinare, pag. 10, penultimo bullet, chiediamo di chiarire se sia possibile che il requisito di cui al punto III.2.3 lett. a) del Bando di gara possa essere posseduto per intero anche da due delle imprese raggruppate/raggruppande ovvero consorziate/consorziande. RISPOSTA: Il requisito di cui al punto III.2.3 lett. a) del Bando di gara deve essere posseduto per intero da almeno una delle imprese raggruppate/raggruppande ovvero consorziate/consorziande. DOMANDA 23 Al fine di dimensionare correttamente l effort necessario al servizio di manutenzione correttiva, si chiede la possibilità di avere le seguenti informazioni per ogni area applicativa (custom, web, conoscitiva, ERP) il n di ticket mensili registrati nell arco dell anno, suddivisi per tipologia di ticket (richiesta di servizio, richiesta di supporto, errore applicativo, errore infrastrutturale, etc..) RISPOSTA: I dati non sono rilevanti ai fini della formulazione dell offerta. I dati richiesti non sono in possesso di ENAV S.p.A. poiché lo strumento di Trouble Ticketing è installato solo da poco tempo ed i dati statistici non sono indicativi. DOMANDA 24 Nell allegato 5 Capitolato tecnico, al paragrafo Manutenzione Correttiva, il servizio è stimato in Punti Funzione per anno. Nel CT_Appendice 4-Conteggio_FP cap. 3 il conteggio totale dei punti funzione del parco applicativo non ERP, oggetto della fornitura, risulta essere Si chiede di chiarire se i punti funzione affidati alla Manutenzione correttiva costituiscono il sottoinsieme non soggetto a garanzia del parco applicativo complessivo ( punti funzione). RISPOSTA: Si veda la risposta alla domanda n. 10. DOMANDA 25 In riferimento all allegato 2 - Offerta tecnica schema di risposta, si chiede di chiarire la differenza di contenuti da esporre nei due seguenti capitoli: F. aspetti metodologici H. soluzione per lo svolgimento delle attività di test In particolare relativamente al punto f. si chiede di chiarire se il capitolo si riferisce agli aspetti metodologici relativi alla sola attività di test o se invece è un capitolo sugli aspetti metodologici 8

9 delle attività di test, sviluppo e di manutenzione. Tale dubbio nasce dal fatto che, semplicemente aggiungendo una virgola al testo attuale (quella tra parentesi evidenziata in bold), il senso della frase cambia significativamente: f. Aspetti metodologici (descrivere gli aspetti metodologici e operativi utilizzati per la gestione e ottimizzazione delle attività di test (,) per sviluppo/mev e manutenzione correttiva, degli eventuali ruoli specifici previsti, delle modalità di automazione, in funzione delle diverse tipologie di progetto) RISPOSTA: Il punto F. approfondisce gli aspetti metodologici relativi alle attività di test nell ambito dello sviluppo/manutenzione evolutiva e manutenzione correttiva, pertanto si conferma il testo senza virgola. Al punto H, invece, viene richiesto di descrivere gli aspetti metodologici, oltre che le eventuali suite a supporto, legati alle attività di collaudo. DOMANDA 26 In riferimento all appendice CT_Appendice7-Profili_professionali, relativamente alla colonna certificazioni richieste si chiede di chiarire se si fa riferimento ad un tipo specifico di certificazione e livello per quanto riguarda le seguenti certificazioni menzionate: Oracle DB Oracle e-business Suite Business Object RISPOSTA: Le certificazioni possono essere riferite a diversi tipi o livelli, purché coerenti con la Figura Professionale/Ruolo. DOMANDA 27 Capitolato Par Ambienti di Sviluppo e Luogo di lavoro. Si chiede cortesemente di chiarire se sia corretta la seguente interpretazione. Gli ambienti di sviluppo sono dell Enav. Sono a carico del fornitore, nel caso l attività si svolga presso le proprie sedi, il costo delle linee di collegamento e dei posti di lavoro dotati del necessario corredo HW e SW, intendendosi per corredo esclusivamente quanto necessario al funzionamento della postazione (ad es. i prodotti Office) e non i prodotti applicativi di mercato o custom proprietari Enav utilizzati nelle specifiche applicazioni Enav. 9

10 RISPOSTA: Si conferma che gli ambienti centrali di sviluppo sono quelli di Enav, mentre sono a carico del fornitore le postazioni ubicate nella propria sede, e tutto il software necessario allo sviluppo. Come riportato al paragrafo del Capitolato Tecnico, I posti di lavoro necessari al Fornitore presso le proprie sedi, devono essere dotati, a suo carico, del necessario corredo hardware e software, sia di base che di sviluppo. DOMANDA 28 Allegato 2 Schema Offerta tecnica - Nella descrizione del contenuto del par. 3.r viene chiesto di migliorare gli indicatori IQ18, IQ19, IQ20, IQ21, IQ27, IQ28 e IQ29. Per il criterio IQ28 (adeguatezza personale) non sono previsti in alcun criterio punti relativamente alla miglioria (criteri tabellari da 20 a 25 per gli altri indicatori). Si chiede se il miglioramento del criterio IQ28 comporti punteggio per il concorrente e, nel caso di risposta affermativa, le relative modalità di calcolo. RISPOSTA: Vedi errata corrige DOMANDA 29 Offerta economica - Tra i servizi oggetto di gara è presente il supporto per fine fornitura, la cui dimensione è stimata pari a 100 giorni/persona. Nell offerta economica non è presente la tariffazione di tale servizio. Si chiede di confermare se il servizio di supporto per fine fornitura è da intendersi compreso nel valore globale della fornitura senza alcun ulteriore onere specifico a carico dell Enav. RISPOSTA: Il supporto per fine fornitura verrà gestito e remunerato, all interno dei dimensionamenti previsti dal Capitolato Tecnico, in ottemperanza a quanto previsto dai paragrafi 4.5 e 5.5 del Capitolato Tecnico e dall articolo 4 Corrispettivi, comma 5 dello Schema di Lettera d Ordine, con la modalità a tempo e spesa. Pertanto, relativamente al predetto servizio, il corrispettivo è determinato sulla base della composizione del gruppo di lavoro, come risultante dal Consuntivo attività relativo a ciascun mese solare, approvato da Enav secondo le modalità di cui al Capitolato tecnico ed in ragione delle tariffe unitarie per singola figura professionale di cui al successivo comma 13. DOMANDA 30 Disciplinare di gara. Criteri di valutazione - Il criterio n. 5 indica 4 prodotti per cui il concorrente può eventualmente garantire la convalida degli interventi da parte dei fornitori di tecnologie e 10

11 l attribuzione di 1,75 punti per ogni prodotto nominato. Si chiede cortesemente di chiarire le modalità di calcolo del punteggio che sarà attribuito al concorrente. RISPOSTA: vedi errata corrige DOMANDA 31 Disciplinare di gare. Capitolo 2 - Viene richiesto che alla Relazione tecnica in originale siano aggiunte due copie. Si chiede conferma che oltre la relazione tecnica si debbano presentare due copie cartacee della relazione stessa oppure, in alternativa, due copie in formato elettronico non modificabile (ad esempio.pdf). RISPOSTA: Si precisa che le due copie aggiuntive della Relazione tecnica potranno essere prodotte, come indicato dall Allegato 2 al Disciplinare nonché dal Disciplinare al paragrafo 2 Documenti da presentare ai fini della partecipazione alla procedura di gara, alternativamente in formato cartaceo o elettronico non modificabile (ad esempio.pdf). DOMANDA 32 Disciplinare: Criterio C26 - Vengono previsti 3 punti in caso di impegno del concorrente ad impiegare risorse per le figure di Capo progetto aventi ciascuna almeno due delle seguenti certificazioni: ITIL, PMP, Cobit, IT Governance. Si chiede cortesemente di chiarire: si intendono comprese tra le certificazioni Cobit, quelle di CISA, CISM e CGEIT? Se ne intendono comprese altre? Quali certificazioni si intendono comprese in IT Governance? RISPOSTA: No, non si intendono ricomprese le certificazioni CISA, CISM e CGEIT in quella Cobit. Per certificazioni su IT Governance si intendono quella CGEIT o equivalenti. DOMANDA 33 Allegato 2, Offerta tecnica - Si chiede se è corretto accludere i curricula nel capitolo a) Aspetti generali dell organizzazione della relazione tecnica, o è meglio inserirli nel capitolo s) Proposta migliorativa degli skill minimi garantiti. RISPOSTA: V. risposta alla Domanda n. 1. Per quanto riguarda il criterio n.26, Miglioramento degli skill minimi garantiti, non è necessario accludere i curricula. 11

12 DOMANDA 34 Allegato 2, Offerta tecnica - Si chiede in quale capitolo della relazione tecnica è richiesta la descrizione delle soluzioni di creazione e gestione dell inventario applicativo. RISPOSTA: Le soluzioni di creazione e gestione dell inventario funzionale ed applicativo potranno essere illustrate al punto c. Modalità di esecuzione del servizio di sviluppo e MEV del software dell Offerta Tecnica. DOMANDA 35 All. 5, Capitolato tecnico par e Si chiede di confermare se l orario di copertura dei servizi richiesti sia tra le 9.00 e le ore come indicato al paragrafo pag. 26 ( copertura dei servizi tra le ore 09:00 e le ore 18:00 ). RISPOSTA: vedi Errata Corrige DOMANDA 36 Appendice 5 al Capitolato tecnico par , pag I tool di qualità dati menzionati (Profile e Quality stage) sono utilizzati in modo sistematico/procedurale su tutti i livelli architetturali del sistema conoscitivo? RISPOSTA: Non ancora, poiché sono in corso di implementazione. Il solo prodotto Data Stage è utilizzato in modo sistematico e procedurale. DOMANDA 37 Appendice 1 al Capitolato tecnico Par. 4, pag Nella costruzione del sistema conoscitivo sono state adottate metodologie standard (Kimball, Inmon, )? RISPOSTA: No DOMANDA 38 Appendice 1 al Capitolato tecnico Par pag I 140 data mart (OFA) devono essere intesi come raggruppamenti logici di fatti e dimensioni? RISPOSTA: I raggruppamenti logici fatti e dimensioni sono circa

13 DOMANDA 39 All. 3 Offerta_economica.pdf All. 3 foglio_elettronico.xls Prezzi complessivi Nel modello di offerta economica in formato.pdf si fa riferimento a: Prezzo complessivo del servizio di Sviluppo/Manutenzione evolutiva per la classe di progetto ERP (standard e custom) Prezzo complessivo del servizio di Manutenzione correttiva (MC) per la classe di progetto ERP (standard e custom) Prezzo complessivo del servizio di supporto alla gestione dell infrastruttura applicativa e basi dati Prezzo complessivo del servizio di Manutenzione Adeguativa (MA) per la classe di progetto conoscitivo mentre il foglio elettronico per il calcolo del prezzo complessivo non include: Prezzo complessivo del servizio di Sviluppo/Manutenzione evolutiva per la classe di progetto ERP (custom) Prezzo complessivo del servizio di Manutenzione correttiva (MC) per la classe di progetto ERP (custom) Prezzo complessivo relativo al presidio al supporto dell infrastruttura applicativa e basi dati per il primo anno Prezzo complessivo del servizio di Manutenzione Adeguativa (MA) per la classe di progetto conoscitivo Si prega di chiarire se tali prezzi debbano essere inclusi o meno nel prezzo complessivo ed, in caso affermativo, di fornire un nuovo foglio di calcolo aggiornato RISPOSTA: vedi errata corrige. 13

14 DOMANDA 40 Capitolato tecnico, par Con riferimento alla manutenzione correttiva ed assumendo l utilizzo del tool HelpDeskAdvanced da parte del fornitore si chiede di confermare che lo stesso tool sarà utilizzato per la comunicazione dei ticket al fornitore unitamente ai canali telefono, fax, e- mail ecc? RISPOSTA: Il tool HelpDeskAdvanced sarà usato per instradare i ticket al fornitore in alternativa ai canali telefono fax, , ecc., pure utilizzabili a scelta di Enav, particolarmente in caso di malfunzionamento del citato tool HelpDeskAdvanced. DOMANDA 41 Capitolato tecnico cfr Con riferimento alle chiamate in reperibilità, si chiede quante siano state (con riferimento al parco applicativo oggetto della gara): il numero di chiamate in reperibilità effettuate nell ultimo anno il numero di interventi on-site in reperibilità effettuati nell ultimo anno RISPOSTA: Il dato non è rilevante ai fini della formulazione dell offerta. I dati richiesti non sono in possesso di ENAV S.p.A. poiché lo strumento di Trouble Ticketing è installato solo da poco tempo ed i dati statistici non sono indicativi. DOMANDA 42 Appendice 1 - Con riferimento al parco applicativo ERP si chiede se è possibile avere una rappresentazione dell architettura applicativa completa di tutti gli elementi di integrazione ed una lista delle interfacce realizzate ed in essere. RISPOSTA: Vedi schema seguente: 14

15 DOMANDA 43 Appendice 8 - Con riferimento Manutenzione Correttiva, si chiede di conoscere per ciascuno degli ambiti applicativi oggetto di gara (ERP, EDW, custom e siti web) quanti siano stati i difetti registrati nell ultimo anno suddivisi per le quattro categorie previste dal capitolato. RISPOSTA: Il dato non è rilevante ai fini della formulazione dell offerta. I dati richiesti non sono in possesso di ENAV S.p.A. poiché lo strumento di Trouble Ticketing è installato solo da poco tempo ed i dati statistici non sono indicativi. DOMANDA 44 Rif. Offerta Economica Foglio elettronico Prezzo Globale Offerta. La formula di calcolo relativa al Prezzo Globale Offerta non somma tutti gli addendi del foglio Prezzi Complessivi. Si chiedono chiarimenti in merito RISPOSTA: vedi errata corrige. DOMANDA 45 Rif. Appendice 2 Governo della Fornitura (pag. 4) Competence Center. Tali Competence Center saranno demandati alla conduzione funzionale degli applicativi e saranno costituiti da 15

16 rappresentanti del Fornitore e di ENAV. Si chiede di specificare in quale servizio verranno inquadrate le attività che il Fornitore dovrà svolgere presso i Competence Center. RISPOSTA: Le attività di Competence Center vanno inquadrate nell ambito del servizio di manutenzione correttiva. DOMANDA 46 Rif. Disciplinare di gara Criterio 1 Organizzazione proposta a supporto dell erogazione dei servizi, curricula professionali. Il concorrente può presentare a corredo della proposta organizzativa: curricula professionali. Si chiede di confermare la seguente interpretazione o di fornirne una diversa. L inserimento di curricula professionali è facoltativo e funzionale ad una migliore esposizione della organizzazione proposta. Ad esempio potranno essere inseriti i curricula dei Responsabili dell organizzazione (ovvero i ruoli preposti per la governance del progetto). I curricula individuati potranno essere inseriti in un apposito allegato in modo da non intaccare le ottanta pagine disponibili per la Relazione Tecnica. RISPOSTA: Il concorrente può presentare, a corredo della proposta organizzativa, i curricula professionali utili ad una migliore valutazione dell Offerta Tecnica da parte della Commissione. I curricula, secondo quanto indicato nell Allegato 2 - Offerta Tecnica, pag. 2, dovranno essere compresi all interno della Relazione Tecnica. La suddetta Relazione Tecnica: (i) dovrà essere presentata su fogli singoli di formato DIN A4, non in bollo, con una numerazione progressiva ed univoca delle pagine; (ii) dovrà essere contenuta entro le 80 (ottanta) pagine (iii) dovrà rispettare lo Schema di risposta di seguito riportato; (iv) potrà comprendere eventuali curricula soggetti a valutazione tecnica DOMANDA 47 Rif. Disciplinare di Gara - Criterio 5 - Convalida degli interventi. "Convalida degli interventi di sviluppo/mev... effettuati da parte del fornitore della tecnologia... 1,75 punto per ogni prodotto nominato." a) Si chiede di confermare che gli interventi di cui si parla sono svolti dall Impresa aggiudicataria della fornitura mentre le convalide sono eseguite dal Fornitore della tecnologia b) Il criterio sembra fare riferimento ad un punteggio tabellare ma invece il punteggio è discrezionale, pari a 2,5 punti per 4 prodotti. Come si spiega la frase 1,75 punto per ogni prodotto nominato? 16

17 RISPOSTA: a) si b) vedi errata corrige DOMANDA 48 Capitolato tecnico Dimensioni del supporto all infrastruttura applicativa e basi dati. Presidio continuativo a canone, per il primo anno di servizio. Offerta Economica Foglio elettronico. Canone mensile per il presidio al Supporto alla gestione dell infrastruttura applicativa e basi dati. Il servizio è valutato complessivamente 330 ggpp, di cui 110 sono destinati al secondo e terzo anno. Per il primo anno va indicato un canone mensile ma non sono riportati dati dimensionali che ne facilitano un dimensionamento. Si può assumere che nel primo anno vengano impiegati i 220 ggpp complementari ai 110 predetti e che il canone mensile venga valutato conseguentemente? RISPOSTA: Si, si veda anche la risposta alla domanda 3. DOMANDA 49 Capitolato tecnico pag. 26. La copertura dei servizi continuativi deve essere garantita tra le ore 09:00 e le ore 18:00 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì (orario di servizio). Capitolato tecnico Orario di Servizio, - pag. 26 La copertura deve essere garantita tra le ore 08:00 e le ore 18:00 nei giorni feriali dal lunedì al venerdì (orario di servizio), secondo una distribuzione delle presenze da concordare con ENAV. Si chiede di confermare la seguente interpretazione o fornirne una alternativa: L oraio standard dei servizi continuativi è 09:00-18:00 ma deve essere garantita la disponibilità del Fornitire ad estendere tale orario ad esempio anticipando l inizio del servizio alle 08:00. RISPOSTA: vedi errata corrige DOMANDA 50 Rif. Appendice 3 al capitolato tecnico Requisiti per lo sviluppo di un tool per la gestione dell Inventario Funzionale degli Applicativi. Si chiede di specificare in quale paragrafo della 17

18 Relazione tecnica va descritto il tool per la gestione dell inventario e relativamente a quale criterio di valutazione del Disciplinare di gara verrà esaminato. RISPOSTA: (v. risposta alla Domanda 17) La soluzione di creazione e gestione dell inventario funzionale ed applicativo potrà essere illustrata al punto c. Modalità di esecuzione del servizio di sviluppo e MEV del software dell Offerta Tecnica. Conseguentemente, la soluzione offerta sarà valutata all interno del criterio n. 3, riportato nel Disciplinare di gara. DOMANDA 51 Rif. Disciplinare di gara 10.1 Cauzioni per la stipula del contratto. Si chiede di confermare che, ai sensi dell art. 113, comma 3, del D.lgs 12 aprile 2006 n. 163: la cauzione definitiva presentata in forma di fidejussione è progressivamente svincolata a misura dell avanzamento dell esecuzione, nel limite del 75 per cento dell iniziale importo garantito; lo svincolo, nei termini e per le entità anzidetti, è automatico, senza necessità di benestare del committente, con la sola condizione della preventiva consegna all istituto garante, da parte dell appaltatore o del concessionario, degli stati di avanzamento dei lavori o di analogo documento, in originale o in copia autentica, attestanti l avvenuta esecuzione: l ammontare residuo, pari al 25 per cento dell iniziale importo garantito, è svincolato secondo la normativa vigente. RISPOSTA: La cauzione sarà regolata dalle disposizioni di cui all art. 30 dello Schema di Contratto. DOMANDA 52 Allegato 2 al Disciplinare di gara Offerta tecnica. A pagina 2 è riportato: La suddetta Relazione Tecnica: (i) dovrà essere presentata su fogli singoli di formato DIN A4, non in bollo, con una numerazione progressiva ed univoca delle pagine; (ii) dovrà essere contenuta entro le 80 (ottanta) pagine (iii) dovrà rispettare lo Schema di risposta di seguito riportato; (iv) potrà comprendere eventuali curricula soggetti a valutazione tecnica. Si chiede di confermare che le pagine relative ad eventuali curricula soggetti a valutazione tecnica non concorrono al raggiungimento del limite massimo di ottanta pagine previste per la Relazione tecnica. 18

19 RISPOSTA: Vedi risposta alla domanda 46. DOMANDA 53 Allegato 2 al Disciplinare di gara Offerta tecnica. A pagina 3 è riportato: Per la bozza del Piano della Qualità Generale si precisa che la stessa può essere prodotta in allegato alla Relazione Tecnica, fermo restando che le indicazioni relative alle soglie e/o requisiti di qualità e/o metriche che diano luogo a punteggio e/o che siano riferiti alle migliorie proposte, dovranno essere presenti, anche in forma sintetica, nella Relazione Tecnica stessa. Si chiede di confermare che nel caso di produzione del Piano di Qualità generale in allegato le pagine relative non concorrono al raggiungimento del limite massimo di ottanta pagine previste per la Relazione tecnica. RISPOSTA: Si conferma che le pagine in allegato non concorrono a formare il limite massimo delle ottanta pagine previste per la relazione tecnica, fermo restando che come previsto nell Allegato 2 Offerta tecnica al Disciplinare, è ammesso che vengano allegati alla Relazione tecnica ulteriori documenti fra cui, fra l altro, la Bozza del Piano della Qualità fermo restando che le indicazioni relative alle soglie e/o requisiti di qualità e/o metriche che diano luogo a punteggio e/o che siano riferiti alle migliorie proposte, dovranno essere presenti, anche in forme sintetica, nella Relazione Tecnica stessa. Roma, F.to Il Responsabile Funzione Acquisti Antonio Serafini 19

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara

ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI. All.1 al Disciplinare di Gara ISTITUTO NAZIONALE PREVIDENZA SOCIALE Direzione Centrale Risorse Strumentali CENTRALE ACQUISTI All.1 al Disciplinare di Gara CAPITOLATO TECNICO Procedura aperta di carattere comunitario, ai sensi dell

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 25/E QUESITO RISOLUZIONE N. 25/E Direzione Centrale Normativa Roma, 6 marzo 2015 OGGETTO: Consulenza giuridica - Centro di assistenza fiscale per gli artigiani e le piccole imprese Fornitura di beni significativi nell

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Che cos è la Qualità?

Che cos è la Qualità? Che cos è la Qualità? Politecnico di Milano Dipartimento di Elettrotecnica 1 La Qualità - Cos è - La qualità del prodotto e del servizio - L evoluzione del concetto di qualità - La misura della qualità

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni

Facility management. per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ope Facility management per gli immobili adibiti prevalentemente ad uso ufficio, in uso a qualsiasi titolo alle Pubbliche Amministrazioni Ingegneria dell efficienza aziendale Società per i Servizi Integrati

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Paolo Salvaneschi A2_3 V2.0. Processi. Scelta dei processi adeguati

Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Paolo Salvaneschi A2_3 V2.0. Processi. Scelta dei processi adeguati Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA DEL SOFTWARE Paolo Salvaneschi A2_3 V2.0 Processi Scelta dei processi adeguati Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli studenti,

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

Configuration Management

Configuration Management Configuration Management Obiettivi Obiettivo del Configuration Management è di fornire un modello logico dell infrastruttura informatica identificando, controllando, mantenendo e verificando le versioni

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1. guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9

GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1. guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9 GUIDA ALLA GESTIONE DEI TICKET REV. 1 guida_gestione_tck_rev1.doc - 1 di 9 INTRODUZIONE Dopo aver utilizzato internamente per alcuni anni il nostro software di Ticketing, abbiamo deciso di metterlo a disposizione

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO CONVENZIONE PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI PULIZIA ED ALTRI SERVIZI, TESI AL MANTENIMENTO DEL DECORO E DELLA FUNZIONALITA DEGLI IMMOBILI, PER GLI ISTITUTI SCOLASTICI DI

Dettagli

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione

Categoria Servizi di Pulizia ed Igiene Ambientale Regolamento Sistema di Qualificazione ALBO FORNITORI POSTE ITALIANE S.P.A. CATEGORIA SERVIZI DI PULIZIA ED IGIENE AMBIENTALE REGOLAMENTO DEL SISTEMA DI QUALIFICAZIONE Pagina 1 di 20 INDICE 1. DISPOSIZIONI GENERALI...3 1.1. Premessa e ambito

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Dizionario delle Forniture ICT

Dizionario delle Forniture ICT Linee guida sulla qualità dei beni e dei servizi ICT per la definizione ed il governo dei contratti della Pubblica Amministrazione Manuale operativo Dizionario delle Forniture ICT Classe di Fornitura Gestione

Dettagli

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO

Gara pubblica europea SERVIZI DI FACCHINAGGIO E TRASPORTO QUESITO n. 1 con riferimento all'elenco dei servizi analoghi prestati nell'ultimo triennio (2004/2005/2006) volevo cortesemente sapere se i certificati di buona esecuzione rilasciati dai committenti devono

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove

ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA. I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l'energia e l'ambiente BANDO DI GARA I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: ENEA - Ente per le Nuove tecnologie, l Energia e l Ambiente - indirizzo postale:

Dettagli

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner:

Processi ITIL. In collaborazione con il nostro partner: Processi ITIL In collaborazione con il nostro partner: NetEye e OTRS: la piattaforma WÜRTHPHOENIX NetEye è un pacchetto di applicazioni Open Source volto al monitoraggio delle infrastrutture informatiche.

Dettagli

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA

PROCEDURA DI AUDIT AI TEST CENTER AICA Pag. 1 di 14 PROCEDURA DI AUDIT REVISIONI 1 19/12/2002 Prima revisione 2 07/01/2004 Seconda revisione 3 11/01/2005 Terza revisione 4 12/01/2006 Quarta revisione 5 09/12/2013 Quinta revisione Adeguamenti

Dettagli

Indice Indice... 1 Oggetto... 1 Referenti regionali del progetto... 1 Scopo... 2 Il progetto Rete CUP regionale... 2 Premessa... 2 La situazione regionale... 2 Azienda Ospedaliera di Cosenza... 2 ASP di

Dettagli

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006

FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 FEDERAZIONE MEDICO SPORTIVA ITALIANA Viale Tiziano n. 70-00196 Roma C.F. 97015300581 - P. IVA 06454831006 Disciplinare di gara pubblica per l affidamento dei servizi di trasporto funzionali all espletamento

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica

PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica ALLEGATO F PROVINCIA DI SAVONA Settore Gestione della Viabilità, Strutture, Infrastrutture, Urbanistica Appalto n. 1649 - S.P. n. 29 del Colle di Cadibona. Lavori di adeguamento del tracciato stradale

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544. Avviso di gara Settori speciali. Servizi 1/19 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:218544-2015:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia 2015/S 119-218544 Avviso di gara Settori speciali Servizi Direttiva 2004/17/CE

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica

Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Caratteristiche e modalità di erogazione dell assistenza tecnica Termini del servizio La funzione dell Help Desk è quella di assicurare il mantenimento delle caratteristiche ottimali di funzionamento della

Dettagli

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi

Divisione Studenti Divisione Studenti ciale Luigi Bocconi Università Commer Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Divisione Studenti Servizi agli Studenti Divisione Studenti ISU BOCCONI Università Commerciale Luigi Bocconi Guida alla borsa di studio ISU Bocconi Questo documento riassume le caratteristiche principali

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it

Tale comma 6-bis dell art. 92 del codice è stato abrogato in sede di conversione (cfr. infra). www.linobellagamba.it Il nuovo incentivo per la progettazione Aggiornamento e tavolo aperto di discussione Lino BELLAGAMBA Prima stesura 4 ottobre 2014 Cfr. D.L. 24 giugno 2014, n. 90, art. 13, comma 1, nella formulazione anteriore

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture

Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture BANDI-TIPO per l affidamento di lavori pubblici di importo superiore a 150.000 euro nei settori ordinari Documento di Consultazione

Dettagli

Gestione Gas Metano. Inoltre sono state implementate funzioni come la gestione dei clienti idonei e la domiciliazione bancaria delle bollette.

Gestione Gas Metano. Inoltre sono state implementate funzioni come la gestione dei clienti idonei e la domiciliazione bancaria delle bollette. Gestione Gas Metano Introduzione Il bisogno di rispondere in maniera più efficace ed efficiente alle esigenze degli utenti, al continuo cambiamento delle normative e all incessante rinnovamento tecnologico

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario

Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario Denuncia alla Commissione Europea riguardante inadempimento del diritto comunitario 1) Dati identificativi del denunciante: ACER Associazione dei Costruttori Edili di Roma e Provincia in persona del legale

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione

CONSIP PULIZIA SCUOLE: Servizi di pulizia ed altri servizi per le scuole ed i centri di formazione Oggetto dell'iniziativa La Convenzione prevede la fornitura del servizio di pulizia ed altri servizi tesi al mantenimento del decoro e della funzionalità degli immobili delle Scuole e dei Centri di Formazione

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it

TARZIA SALVATORE. s.tarzia@regcal.it C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome TARZIA SALVATORE Telefono 0961 857310 Fax 0961 857279 E mail s.tarzia@regcal.it Nazionalità Luogo di Nascita Data di

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

Comune di Castelfranco di Sotto

Comune di Castelfranco di Sotto Comune di Castelfranco di Sotto Ufficio Ragioneria OGGETTO: Introduzione alla fatturazione elettronica presso il Comune di Castelfranco di Sotto L obbligo della fatturazione elettronica nei confronti della

Dettagli