COMUNE DI SIENA DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E RETI TECNOLOGICHE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI SIENA DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E RETI TECNOLOGICHE"

Transcript

1 COMUNE DI SIENA DIREZIONE SISTEMI INFORMATIVI E RETI TECNOLOGICHE CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA, MANUTENZIONE E ASSISTENZA SOFTWARE E HARDWARE DEL SISTEMA DI BIGLIETTERIE DEI TEATRI, DEI MUSEI, DELLA TORRE E DEGLI EVENTI DEL COMUNE DI SIENA

2 CAPO I - CARATTERISTICHE DELL APPALTO...3 Art. 1 Oggetto dell appalto...3 Art. 2 Specifiche tecniche...4 Art. 3 Durata dell appalto...8 Art. 4 Importo dell appalto...8 CAPO II MODALITA DI AFFIDAMENTO...8 Art. 5 - Requisiti di partecipazione...8 Art. 6 - Procedura di aggiudicazione...9 Art. 7 - Contenuto dell offerta...10 CAPO III - CONTRATTO D APPALTO...10 Art. 8 Stipulazione del contratto...10 Art. 9 Documenti facenti parte integrante del contratto...10 Art. 10 Spese contrattuali...11 Art. 11 Cauzione definitiva...11 Art. 12 Rinnovo...11 CAPO IV ESECUZIONE DEL CONTRATTO...11 Art. 13 Inizio dell'esecuzione...11 Art. 14 Luogo di esecuzione e termini...11 Art. 15 Obblighi generali dell appaltatore...12 Art. 16 Oneri e obblighi del personale...12 Art. 17 Osservanza delle norme in materia di lavoro e sicurezza...12 Art. 18 Controlli e vigilanza in corso di esecuzione...14 Art. 19 Richiami e diffide in corso di esecuzione...14 Art. 20 Subappalto...14 Art. 21 Danni e responsabilità...15 Capo V - PENALITA...15 Art. 22 Fattispecie e importi...15 Art. 23 Modalità di applicazione...15 CAPO VI PAGAMENTI...16 Art. 24 Corrispettivo pagamenti...16 Art. 25 Sospensione dei pagamenti...16 CAPO VII VERIFICA DI CONFORMITA...16 Art. 26 Collaudo e dichiarazione di conformità...17 CAPO VIII CESSIONI MODIFICHE DELLA RAGIONE SOCIALE...17 Art. 27 Cessione del contratto...17 Art. 28 Cessione dell'azienda...17 Art. 29 Cessione del credito...17 Art. 30 Modifiche della ragione sociale e degli assetti proprietari...18 CAPO IX RISOLUZIONE DEL CONTRATTO...18 Art. 31 Risoluzione del contratto...18 Art. 32 Modalità del provvedimento di risoluzione...19 Art. 33 Effetti della risoluzione: l'esecuzione d'ufficio...19 CAPO X - DEFINIZIONE DELLE CONTROVERSIE...19 Art. 34 Procedimento amministrativo...19 Art. 35 Esclusione dell'arbitrato...19 CAPO XI NORME FINALI...19 Art. 36 Norma di rinvio...19

3 CAPO I - CARATTERISTICHE DELL APPALTO Art. 1 Oggetto dell appalto 1. L appalto ha per oggetto la fornitura, la manutenzione e l assistenza software e hardware del sistema di biglietterie dei teatri, dei musei, della Torre, delle mostre e degli eventi del Comune di Siena. 2. Secondo quanto meglio indicato al successivo articolo 3, l appalto avrà durata di tre anni e cinque mesi, con inizio il e termine il Costituisce oggetto di appalto: - la messa a disposizione di un server dedicato e delle postazioni necessari per la gestione coordinata delle biglietterie dei teatri, dei musei, della Torre, delle mostre e degli eventi, all interno di un unico circuito, con possibilità di vendere da ogni cassa i biglietti delle altre strutture; - la messa a disposizione di una piattaforma per la gestione online dell intero sistema di bigliettazione, con in particolare la possibilità di effettuare prenotazioni e pagamenti usando piante e procedure personalizzate per ogni luogo ed evento oggetto di prenotazione secondo le indicazioni del personale del Comune di Siena nonchè per la gestione e il rinnovo degli abbonamenti alle stagioni teatrali; - la personalizzazione dell home page della biglietteria online per coordinarla all interno dei servizi online nel sito del Comune di Siena; - le licenze d uso di ogni software usato nell ambito dell appalto; - la manutenzione del sistema di gestione della biglietteria, presso la server farm dell aggiudicatario, garantendo l assistenza e la manutenzione; - la gestione di tutti i rapporti amministrativi afferenti alla SIAE; - la messa a disposizione e la manutenzione di tutto l hardware occorrente (pc, stampanti per biglietti, stampanti per report, video, tastiera, mouse, ecc); - la fornitura dei biglietti per l ingresso alle strutture compatibili per la stampa con l hardware usato e secondo le caratteristiche grafiche fornite dal personale del Comune di Siena; - la formazione dei dipendenti per la gestione della soluzione e per la risoluzione di problematiche di non particolare criticità; - l installazione e la completa gestione della fase di start up della soluzione, con il passaggio dall attuale sistema di biglietteria, in modo da garantire la continuità del servizio; - il supporto tecnico telefonico; - gli interventi in loco/remoto in urgenza che dovessero rendersi necessari per il ripristino della piena funzionalità del sistema di bigliettazione dei teatri, dei musei, della Torre, delle mostre e degli eventi del Comune di Siena; - l elaborazione e l invio dei dati mensili agli Uffici comunali competenti, separati per ogni struttura, che saranno tempestivamente comunicati (entro il 4 del mese successivo se sabato o festivo, il primo giorno lavorativo successivo). Per quanto riguarda le biglietterie dei Musei Comunali dovrà essere fornita l indicazione delle percentuali relative ai biglietti cumulativi con relativo incasso. Per la Torre del Mangia, oltre al totale delle due dotazioni dei biglietti, dovrà essere fornita l indicazione anche della percentuale del biglietto cumulativo Torre e Museo Civico, con relativo incasso; 4. Ai fini dell esatta individuazione dell oggetto dell appalto, si precisa che: - ai soli fini informativi e quindi non a titolo esaustivo, le strutture attive in questo momento sono il Museo Civico, il Santa Maria della Scala, il Museo dell Acqua, il Museo dei Rinnovati, la Torre del Mangia, il Teatro dei Rinnovati e il Teatro dei Rozzi; - ai soli fini informativi e quindi non a titolo esaustivo, la gestione e la configurazione del sistema deve prevedere le seguenti attività: stagioni teatrali; rinnovo automatico degli

4 abbonamenti delle stagioni teatrali; stagione dedicata ai bambini (abbonamenti e biglietti singoli spettacoli); eventi periodo natalizio; gestione dei biglietti Palio; gestione delle mostre del sistema museale senese; gestione delle biglietterie musei comunali; eventuali eventi straordinari; - il Comune di Siena si riserva la possibilità di modificare, sospendere e interrompere le aperture dei musei e la programmazione degli eventi sulla base degli indirizzi annualmente presi dall Amministrazione, per le normali attività manutentive o comunque per ogni altra necessità dovesse presentarsi, senza per questo doversi configurare alcuna responsabilità od onere a carico del Comune di Siena per la minore attività svolta. Art. 2 Specifiche tecniche 1. Le forniture e i servizi ricompresi nell appalto devono essere eseguite nel rispetto delle seguenti prescrizioni minime inderogabili. 1.1 Modalità di esecuzione del servizio e tempi Le modalità di attivazione del servizio ed i relativi tempi sono riportati nella tabella di seguito illustrata: TIPOLOGIA ATTIVITA Configurazione da parte della Ditta delle attività pianificate (come da cartelloni della stagione teatrale e delle mostre, teatro bambini, Palio, Rassegne attività varie di teatro) Verifica configurazione delle attività pianificate Singoli eventi straordinari Verifica configurazione dei singoli eventi straordinari DISTRIBUZIONE COMPITI Comunicazione alla Ditta di tutte le specifiche degli eventi da configurare da parte del direttore dell esecuzione Direttore dell esecuzione congiuntamente alla Ditta Comunicazione alla Ditta di tutte le specifiche dell evento da configurare da parte del Direttore dell esecuzione Direttore dell esecuzione congiuntamente alla Ditta TEMPI Trasmissione da parte del direttore dell esecuzione dei dati occorrenti per la configurazione: 30 gg. lavorativi antecedenti la messa in vendita dell evento (campagna abbonamenti etc.) 10 gg. lavorativi antecedenti la messa in vendita dell evento. Trasmissione da parte del direttore dell esecuzione dei dati occorrenti per la configurazione: 10 gg. lavorativi antecedenti la messa in vendita dell evento 3 gg. lavorativi antecedenti la messa in vendita dell evento 1.2 Caratteristiche del servizio relativamente agli spettacoli teatrali ed agli eventi soggetti a normativa SIAE: L aggiudicatario è tenuto a svolgere tutti gli adempimenti previsti dalla normativa SIAE, quali la conservazione titoli annullati e l invio periodico dei riepiloghi. In particolare l aggiudicatario deve svolgere le seguenti attività: 1. Ricezione, verifica numerica, archiviazione e conservazione titoli annullati; 2. Assistenza alle verifiche periodiche SIAE, ripristino situazioni di warning legate all attività di bigliettazione 3. Invio periodico di riepiloghi secondo normativa SIAE 4. Manutenzione e archiviazione dei file di log Il sistema fornito dovrà inoltre consentire agli uffici del Comune e, nel caso, anche alle singole postazioni di biglietteria:

5 1. la gestione dell anagrafica degli abbonati e dei singoli utenti, con possibilità di invio tramite fax, sms e mail di comunicazioni e documenti riguardanti la stagione teatrale 2. la vendita e prenotazione degli abbonamenti e degli spettacoli su pianta 3. il cambio posto e turno abbonati 4. l inserimento, modifica, cancellazione e stampa delle prenotazioni 5. l annullo biglietti SIAE 6. l inserimento di posti riservati secondo specifiche richieste degli uffici competenti dell Amministrazione 7. fornitura reportistica relativa a: - vendite cassiere per data tipologia biglietti e tipologia di incasso (contanti, carta di credito, bancomat, bonifico, posta. ecc ); - riepilogo vendite internet per evento e periodo - lista clienti per evento - lista prenotazioni per evento da pagare 1.3 Caratteristiche del servizio relativo ai musei Il sistema fornito dall aggiudicatario dovrà inoltre consentire agli uffici del Comune e, nel caso, anche alle singole postazioni di biglietteria: 1. l inserimento, modifica, cancellazione e stampa delle prenotazioni e dei singoli biglietti 2. la vendita su pianta e vendita rapida 3. l inserimento dei posti riservati 4. la gestione delle transazioni con possibilità di annullamento dei biglietti stampati 5. la gestione dell anagrafica dei singoli utenti, con possibilità di invio tramite fax, sms e mail di comunicazioni e documenti riguardanti le attività museali Il sistema dovrà prevedere le seguenti tipologie di report: a) report giornaliero riepilogativo uno suddiviso per cassieri e uno totale comprensivo di tutti i cassieri: totale giornaliero (biglietti e incassi) suddiviso tra le varie strutture museali con ripartizione dei biglietti emessi (compresi i gratuiti) suddivisi per tipologia e con incasso distinto fra pagamento in contati, carta di credito, bancomat, bonifico e bollettino postale, ecc. b) report giornaliero riepilogativo: totale giornaliero delle varie strutture museali (biglietti e incassi, compresi i gratuiti) distinto per fasce orarie che evidenzi le diverse tipologie dei biglietti venduti; c) report giornaliero vendite per cassiere suddiviso fra le varie tipologie di pagamento (contanti, bonifico, bollettino postale, carta di credito, bancomat ecc ); d) report giornaliero vendite totali di tutti i cassieri suddiviso fra le varie tipologie di pagamento (contanti, bonifico, bollettino postale, carta di credito, bancomat ecc ); e) report mensile riepilogativo distinto per struttura museale che comprenda la suddivisione dei biglietti emessi (compresi i gratuiti) per tipologia con distinzione fra prenotati/prepagati e NON, con relativo incasso. Totale finale biglietti emessi e incasso. Per i biglietti cumulativi ripartizione dell incasso in percentuale (che verrà comunicata dagli uffici comunali competenti) fra le strutture interessate. f) riepilogo vendite e prenotazioni on line per evento e periodo g) lista prenotazioni giornaliere pagate e non; 1.4 Integrazione con applicazioni in uso Il servizio di prenotazione e acquisto dei biglietti deve prevedere l integrazione con il sistema dei pagamenti utilizzato dall Amministrazione attraverso la realizzazione e l utilizzo di idonei web service, i quali dovranno essere sviluppati secondo la documentazione tecnica che sarà resa disponibile dall Amministrazione. La procedura di prenotazione e acquisto dei biglietti, in particolare, dovrà prevedere un sistema di report e messaggistica che consenta agli uffici dell Amministrazione di seguire e controllare facilmente il regolare svolgimento degli step previsti e il buon esito delle operazioni di pagamento.

6 1.5 Fornitura, assistenza e manutenzione Caratteristiche generali L hardware e il software fornito dall aggiudicatario dovranno essere di ultima generazione per garantire le operazioni di bigliettazione in modo tempestivo e corretto. L architettura informatica generale dovrà inoltre assicurare accessi simultanei e la compatibilità con il sistema operativo di microsoft windows e con i più comuni open source che l Amministrazione dovesse decidere di implementare. Server Il servizio di control room assicura un presidio specialistico al sistema e verifica che i servizi siano attivi e funzionanti intervenendo in caso di guasto o di malfunzionamento, facendosi carico della gestione sistemistica e di tutta l assistenza sistemistica, backup compresi. Parco PC Il servizio di assistenza consiste nella fornitura in noleggio e manutenzione a due livelli, da remoto e on site, delle postazioni di biglietteria prevedendo la sostituzione dell hardware in caso di guasto o necessità di adeguamento della configurazione. La procedura da remoto prevede l utilizzo di un SW che consente all assistenza di connettersi da remoto alla postazione in qualsiasi momento ed intervenire in teleassistenza. I pc delle postazioni del museo civico e della Torre (n. 2 client) dovranno avere dimensioni tali da poter essere alloggiati nei relativi spazi dedicati all HW: 10,5 cm larghezza x 28,5 cm altezza x 35 cm profondità. Postazione di biglietteria ai botteghini SIAE Per le Biglietterie di eventi soggetti Siae, per una loro maggiore affidabilità e continuità di servizio, è previsto l utilizzo di un ulteriore PC già configurato, che consenta uno swap immediato in caso di guasto HW durante gli orari esclusi dalla copertura di assistenza on site. Successivamente alla sostituzione il cliente deve aprire una chiamata per consentire la riparazione del PC guasto. Parco stampanti Il servizio di assistenza consiste nella fornitura in noleggio. In caso di necessità, guasto od adeguamento della configurazione, l appaltatore deve provvedere alla sostituzione della stampante. Le stampanti delle postazioni dei musei e dei teatri dovranno essere dotate di apposita taglierina per la separazione dei biglietti. Assistenza software Il servizio di assistenza sui moduli SW contempla l eliminazione di eventuali malfunzionamenti dei moduli applicativi costituenti il Sistema di Biglietteria ed il supporto per eventuali problematiche legate all utilizzo dell applicativo (a puro titolo di esempio: gestione delle transazioni bloccate ) Formazione Terminata la fase di start up, l attività di formazione prevede n. 2 giornate annue che potranno essere utilizzate per modifiche del sistema o per l avvicendamento di nuovi addetti alle biglietterie 1.6 Tempi di intervento L aggiudicatario deve assicurare l assistenza immediata attraverso un operatore tecnico qualificato durante l apertura della biglietteria nei giorni di svolgimento di spettacoli teatrali e in occasione degli eventi ( prime e/o inaugurazioni), che l Amministrazione indicherà, avente caratteristica di primaria rilevanza, nella misura massima di 10/anno. Durante il normali ciclo lavorativo i tempi di intervento saranno invece: Software: Tempi intervento in remoto: entro 24 ore dalla chiamata (esclusi i festivi) Tempi interventi on site: entro 2 giorni lavorativi

7 Hardware: Server Client Monitoraggio continuo del sistema attraverso il servizio di control room, attivo dalle 8 alle 24, in forma di presidio e /o telegestione. Ripristino delle funzionalità entro il giorno lavorativo successivo la chiamata. Aggiornamento periodico del sw di base con i nuovi rilasci di release. Backup giornalieri del sistema e dei dati. Attività di manutenzione per guasti: Tipo 1: Ripristino/Sostituzione entro il giorno lavorativo successivo (in caso di chiamata entro le ore 12,00) Tipo 2: entro il 2 giorno lavorativo successivo (in caso di chiamata dopo le ore 12,00) Nuove installazioni e aggiornamenti: Tipo 3: da pianificare concordemente con il cliente di volta in volta Stampanti Tipo 1: Riparazione/Sostituzione entro il giorno lavorativo successivo (in caso di chiamata entro le ore 12,00). Tipo 2: entro il 2 giorno lavorativo successivo (in caso di chiamata dopo le ore 12,00). Le segnalazioni potranno essere inviate per telefono, fax e mail e saranno registrate nel sistema di trouble ticket dell aggiudicatario. I tempi per la verifica degli SLA decorreranno dall apertura dei ticket. Non saranno imputati all aggiudicatario ritardi da imputarsi all Amministrazione opportunamente documentati. Il servizio comprende interventi per la verifica preventiva delle postazioni di biglietteria prima dell inizio della stagione teatrale. 1.7 Ubicazione delle postazioni di biglietteria Ogni postazione deve essere allestita con hardware e software occorrenti all erogazione del servizio di biglietteria. L ubicazione delle postazioni è la seguente fermo che la stessa possa essere soggetta a modifiche per intervenute necessità da parte dell Amministrazione. Centro Servizi - 1 Postazione di Biglietteria con connessione alla rete del Centro Servizi del Comune di Siena (3 installazioni software su macchine dell amministrazione) Museo Civico - 1 Postazioni di Biglietteria + 1 client per swap Torre del Mangia - 1 Postazioni di Biglietteria Teatro dei Rinnovati - 2 Postazioni di Biglietteria + 1 client per swap Santa Maria della Scala - 2 Postazioni di Biglietteria + 1 client per swap Teatro dei Rozzi - 1 postazione di biglietteria + 1 client per swap

8 Museo dell Acqua - 1 postazione di biglietteria + 1 client per swap Una postazione jolly da usare in caso di implementazione di nuove strutture Almeno quattro ulteriori postazioni dovranno consentire l accesso al sistema per verificare la reportistica della biglietteria. Art. 3 Durata dell appalto 1. L appalto avrà durata di tre anni e cinque mesi con inizio il e termine il , l avvio dell appalto è comunque subordinato alla stipulazione del relativo contratto o alla consegna del servizio in via d urgenza. 2. Le prestazioni oggetto del presente capitolato dovranno essere eseguite con la seguente tempistica: a. realizzazione (consegna, installazione e configurazione) e messa in funzione del sistema di biglietterie dei teatri, dei musei, della Torre, delle mostre e degli eventi del Comune di Siena: entro 20 giorni dalla stipulazione del contratto o dall ordine di inizio nelle more della sottoscrizione del medesimo; b. gestione del sistema e l assistenza hardware e software dal collaudo del sistema di bigliettazione fino al termine dell appalto 3. Fermo restando la tempistica prevista per l aggiudicatario per la fase di messa in funzione, la completa operatività dell intero sistema di bigliettazione potrà entrare a regime in modo progressivo e graduale per consentire il passaggio dall attuale sistema senza causare interruzioni del servizio o comunque disservizi all utenza o maggiori oneri per l Amministrazione. Art. 4 Importo dell appalto 1. L'importo complessivo dell'appalto è stimato presuntivamente in ,00= oltre IVA, calcolato applicando una royalty di 0,12 a biglietto per il numero di biglietti che, sulla base delle risultanze degli anni precedenti, si prevede verranno emessi dal sistema di biglietteria nel periodo di vigenza contrattuale e pari a per anno. Per l espletamento dell appalto non sono rilevabili rischi interferenti per i quali sia necessario prevedere la predisposizione del Documento unico di valutazione delle interferenze DUVRI e non sussistono, di conseguenza, specifici costi per la sicurezza di cui all art. 86 comma 3 bis del d.lgs 163/ L importo contrattuale sarà ottenuto moltiplicando la royalty offerta in sede di gara per il numero stimato di biglietti dei quali si prevede l emissione nel periodo di vigenza contrattuale. Il suddetto importo è indicativo in quanto potrà variare in aumento o diminuzione in relazione al variare del numero dei biglietti emessi. L importo effettivo del contratto sarà infatti ottenuto moltiplicando la royalty offerta per gli effettivi biglietti emessi nel periodo di vigenza contrattuale. 3. Il suddetto importo è comprensivo di oneri fiscali e di ogni altro onere dovuto all'impresa appaltatrice sulla base delle norme in vigore, in connessione con l'esecuzione del contratto. 4. L I.V.A è a carico del Comune di Siena. CAPO II MODALITA DI AFFIDAMENTO Art. 5 - Requisiti di partecipazione 1. Alla gara per l affidamento dell appalto potranno partecipare i soggetti indicati all art. 34 del D.Lgs. 163/2000 che siano iscritti alla C.C.I.A.A. per l attività oggetto dell appalto (gestione

9 del sistema di biglietterie anche online: fornitura, manutenzione e assistenza software e hardware) ed in possesso della capacità a contrattare con la pubblica amministrazione, nonché di adeguata capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa. 2. Si considerano in possesso adeguata capacità economico-finanziaria le imprese che: a) abbiano effettuato nell ultimo triennio forniture e prestazioni tecniche analoghe (gestione del sistema di biglietterie anche online) a quelle cui si riferisce l appalto, per un importo complessivo di ,00; b) producano in sede di gara idonee dichiarazioni bancarie a comprova della propria capacità economico-finanziaria (almeno 2). 3. In caso di raggruppamenti temporanei di concorrenti i requisiti di cui al punto a) del comma precedente devono essere posseduti dall impresa capogruppo nella misura minima del 40% e la restante percentuale deve essere posseduta cumulativamente dalle mandanti ciascuna nella misura minima del 20% di quanto richiesto all intero raggruppamento. Il requisito di cui al punto b) deve invece essere posseduto da ciascun componente il raggruppamento. 4. Ai fini del conseguimento della capacità richiesta al comma 2 è inoltre consentito il ricorso all istituto dell avvalimento, previsto e disciplinato dall art. 49 del D.lgs 163 del Art. 6 - Procedura di aggiudicazione 1. L appalto sarà affidato mediante procedura aperta con aggiudicazione con il criterio dell offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell art. 83, comma 1, del D.Lgs 163/2006, valutabile in base agli elementi di seguito indicati: A Prezzo Massimo Punti 50 B Proposta tecnica Massimo Punti 30 C Soluzioni migliorative rispetto al capitolato Massimo Punti 20 Totale Massimo Punti L individuazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa sarà effettuata con le modalità di seguito riportate, in conformità a quanto stabilito all allegato P del D.P.R. 207/ Con riferimento all elemento di cui al comma 1 lett. A (prezzo) l attribuzione dei punteggi avverrà attraverso la seguente formula: C i (per A i <= A soglia ) = X*A i / A soglia C i (per A i > A soglia ) = X + (1,00 - X)*[(A i - A soglia ) / (A max - A soglia )] Dove C i = coefficiente attribuito al concorrente iesimo A i = valore dell offerta (ribasso sulla royalty) del concorrente iesimo A soglia = media aritmetica dei valori delle offerte (media dei ribassi offerti) dei concorrenti X = 0,85 A max = valore dell offerta (ribasso) più conveniente 4. Con riferimento al sottoelemento B (proposta tecnica) verrà motivatamente attribuito da ciascun componente della commissione un coefficiente variabile da 0 a 1 calcolato mediante confronto a coppie seguendo le linee guida riportate nell allegato G. del DPR 207/2010: il prodotto della media dei coefficienti attribuiti da tutti i commissari moltiplicato per il punteggio massimo assegnabile determinerà il punteggio conseguito dai singoli concorrenti per il suddetto elemento di valutazione. Ai fini dell attribuzione dei coefficienti verranno prese in considerazione la flessibilità, configurabilità e facilità d uso della piattaforma.

10 5. Con riferimento al sottoelemento C (Soluzioni migliorative rispetto al capitolato) verranno prese in considerazione e valutate con le modalità indicate al comma precedente (attribuzione di coefficiente variabile da 0 a 1 calcolato mediante confronto a coppie ) le ulteriori funzionalità della piattaforma (a solo titolo di esempio: sistemi di pagamento in mobilità, app, analisi statistiche, ecc.) ritenute utili dai commissari. 6. L aggiudicazione dell appalto avverrà a favore dell Impresa che avrà conseguito complessivamente il punteggio più alto. Art. 7 - Contenuto dell offerta 1. Al fine di procedere alle valutazioni di cui all articolo precedente, la ditta partecipante alla gara dovrà rimettere, nel termine e con le modalità previste dal bando di gara, un piego sigillato contenente, tra l altro, la seguente documentazione: BUSTA N. 1 recante all esterno la dicitura Documentazione amministrativa nella quale devono essere inseriti tutti i documenti richiesti dal bando di gara concernenti, tra l altro, il possesso dei requisiti di partecipazione previsti dall articolo 5 e di capacità a contrattare con la pubblica amministrazione. BUSTA N. 2 recante all esterno la dicitura Offerta qualitativa che deve contenere una relazione tecnica (max 8 pagine formato A4) sottoscritta da un legale rappresentante dell impresa concorrente o di tutte le imprese temporaneamente raggruppate, che, ferme restando le prescrizioni minime indicate all art. 2, illustri tutto quanto necessario ai fini dell attribuzione dei punteggi di cui sopra (elementi di valutazione B e C). BUSTA N. 3 recante all esterno la dicitura Offerta economica che dovrà contenere: l indicazione della royalty offerta ed il conseguente ribasso percentuale sulla royalty posta a base di gara, nonché sull importo complessivo stimato, come risultante dall art. 4. CAPO III - CONTRATTO D APPALTO Art. 8 Stipulazione del contratto 1. La ditta aggiudicataria è tenuta a stipulare apposito contratto. A tal fine un suo rappresentante dovrà presentarsi al competente ufficio comunale nel giorno stabilito e preventivamente comunicato alla ditta medesima provando la propria legittimazione ed identità. 2. Ove il rappresentante dell'impresa appaltatrice non si presenti nel giorno concordato senza fornire valida giustificazione, il competente Ufficio Comunale fissa con lettera raccomandata il nuovo giorno e l'ora per la sottoscrizione del contratto; ove anche in quest'ultimo caso il rappresentante dell'impresa non si presenti, l Amministrazione Comunale dichiara la decadenza dell'impresa dall'aggiudicazione. 4. Il contratto è stipulato a misura ai sensi dell'articolo 53, quarto comma, del D.lgs n. 163 del 2006; l importo unitario è costituito dalla royalty richiesta con riferimento a ciascun biglietto venduto; detto importo è invariabili per ogni biglietto ed è comprensivo di ogni onere derivante dal presente capitolato. Art. 9 Documenti facenti parte integrante del contratto 1. Formano parte integrante del contratto: a) il presente capitolato speciale; b) l'offerta tecnica ed economica della ditta aggiudicataria; c) il provvedimento di aggiudicazione;

11 Art. 10 Spese contrattuali 1. Sono a carico dell'aggiudicatario tutte le spese contrattuali e consequenziali, che dovranno essere versate dall impresa nella misura e secondo le modalità stabilite dall Amministrazione Comunale e preventivamente comunicate alla medesima. 2. Nel caso di mancato versamento di tutte o parte delle spese contrattuali, il Comune trattiene la somma dovuta in sede di primo pagamento utile relativo al contratto, aumentata degli interessi calcolati al tasso legale. Art. 11 Cauzione definitiva 1. A garanzia dell'esatto adempimento delle obbligazioni contrattuali assunte, nonché del risarcimento dei danni derivanti dall'inadempimento delle obbligazioni stesse, l'impresa è tenuta a costituire, prima della stipula del contratto, la cauzione definitiva prevista dall art. 113 del D.Lgs. 163/ La cauzione definitiva deve essere presentata nei termini e con le modalità stabilite dall Amministrazione e preventivamente comunicate all impresa affidataria. 3. Nel caso in cui l'aggiudicatario non ottemperi a quanto previsto ai commi 1 e 2 il Comune ne dichiara la decadenza dall'aggiudicazione. 4. La cauzione va reintegrata a mano a mano che su di essa il Comune opera prelevamenti per fatti connessi con l'esecuzione del contratto. Ove ciò non avvenga entro il termine di quindici giorni dalla lettera di comunicazione inviata al riguardo dal Comune, quest'ultimo ha la facoltà di risolvere il contratto, con le conseguenze previste per i casi di risoluzione dal presente Capitolato. 5. Il deposito cauzionale definitivo è svincolato e restituito al contraente progressivamente nel limite massimo del 80% con le modalità previste dall art. 113 comma 3 del D. Lgs. 163/2006 ed il residuo 20% soltanto dopo la conclusione del rapporto, successivamente all accertamento del regolare soddisfacimento degli obblighi contrattuali. Art. 12 Rinnovo 1. Il contratto non è soggetto a rinnovo tacito ai sensi dell art. 57, comma 7, del D.lgs n. 163del CAPO IV ESECUZIONE DEL CONTRATTO Art. 13 Inizio dell'esecuzione 1. L'esecuzione del contratto avrà inizio su disposizione del Direttore dell esecuzione, previa formale stipulazione del medesimo, ovvero, sussistendone i presupposti di legge, nelle more della stipulazione stessa, a seguito di autorizzazione del Responsabile del Procedimento e subordinatamente alla positiva verifica circa il possesso della capacità a contrattare dell impresa affidataria e alla costituzione della cauzione di cui all art. 11; competono in tal caso all impresa pur in pendenza del perfezionamento formale del contratto, tutte le spettanze pattuite. Art. 14 Luogo di esecuzione e termini 1. Le prestazioni in cui si articola l appalto dovranno essere effettuate presso tutte le sedi indicate e all occorrenza presso altri uffici comunali all uopo individuati. 2. L impresa appaltatrice è obbligata a effettuare le prestazioni oggetto d affidamento nei termini prescritti dal presente capitolato, ed in particolare dall art. 3.

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI. C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA PRESSO IL CASTELLO DI MONTERIGGIONI C a p o I C A RATTERISTI CHE DELL AP P ALTO Art. 1 - OGGETTO 1. Il presente capitolato ha per oggetto lo svolgimento,

Dettagli

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014

Periodo: 1.3.2011 28.2.2014 PROCEDURA IN ECONOMIA ex art. 125 del D. Lgs. n. 63/2006 per l affidamento del servizio di CONTROLLO INTEGRATO DELLE INFESTAZIONI ENTOMATICHE E MURINE PRESSO LE STRUTTURE UNIVERSITARIE Periodo: 1.3.2011

Dettagli

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG

REPUBBLICA ITALIANA SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG REPUBBLICA ITALIANA COMUNE DI LOMAGNA (Prov. di Lecco) Contratto Rep. n. del SERVIZIO DI MANUTENZIONE AREE VERDE PUBBLICO 1.1.2016 31.12.2018. CIG 6170496661 L anno duemilaquindici addì del mese di presso

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20

Provincia di Sassari. C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 C O M U N E D I M A R A Provincia di Sassari C.A.P. 07010 Via A. Mariani n 1 tel. 079 80 50 68 Fax 079 80 53 20 Email: protocollo@comune.mara.ss.it Pec: protocollo@pec.comune.mara.ss.it SERVIZIO AFFARI

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO

GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO GUARDIA DI FINANZA QUARTIER GENERALE BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Denominazione ufficiale: Quartier Generale della Guardia di

Dettagli

Le novità per gli appalti pubblici

Le novità per gli appalti pubblici Le novità per gli appalti pubblici La legge 98/2013 contiene disposizioni urgenti per il rilancio dell economia del Paese e, fra queste, assumono particolare rilievo quelle in materia di appalti pubblici.

Dettagli

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA

cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA VÉÅâÇx w MARIGLIANO cüéä Çv t w atñéä SETTORE POLIZIA MUNICIPALE Tel.081 8851605 Fax 081 8852867 BANDO DI GARA D'APPALTO - PROCEDURA APERTA ENTE APPALTANTE: Comune di Marigliano Corso Umberto 1-80034 Marigliano

Dettagli

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.

Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le. sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto. Rep. n. Prot. n. 2009/ Contratto d appalto per servizi di facchinaggio, trasporto e trasloco per le sedi di alcune Direzioni Regionali dell Agenzia delle Entrate (Lotto.) REPUBBLICA ITALIANA Il giorno..

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3.

PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA 2007 2013 ASSE III OBIETTIVO OPERATIVO 3.1.3. LINEE D INTERVENTO 3.1.3.3. CAPITOLATO DI APPALTO PER LA FORNITURA DI MATERIALE INFORMATICO PER I SITI MUSEO CIVICO F.L.BELGIORNO FOYER TEATRO GARIBALDI CENTER OF CONTEMPORARY ARTS PROGETTO ESECUTIVO MODICA ART SYSTEM PO FERS SICILIA

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

Capitolato Tecnico. Pagina 1

Capitolato Tecnico. Pagina 1 Gara a procedura aperta per l affidamento dei servizi di facchinaggio della sede di SACE sita in Roma Piazza Poli 37/42 - CIG 5778360584 Pagina 1 1 PREMESSA 3 2 Oggetto dell Appalto 3 3 Durata dell Appalto

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA

PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA PIEMONTE SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO PRESSO LE SEDI DELL EDISU PIEMONTE CIG 0143309652 DISCIPLINARE DI GARA 1 Art. 1 Premessa Il presente disciplinare costituisce, con il bando e il capitolato speciale

Dettagli

Condizioni generali di fornitura

Condizioni generali di fornitura Condizioni generali di fornitura 1) Responsabilità di trasporto Resa e imballo a ns. carico. 2) Custodia dopo consegna in cantiere Dopo la posa da parte ns. del materiale / macchine in cantiere la responsabilità

Dettagli

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD

TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD TERMINI E CONDIZIONI DI ACQUISTO STANDARD Le presenti condizioni generali di acquisto disciplinano il rapporto tra il Fornitore di beni, opere o servizi, descritti nelle pagine del presente Ordine e nella

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi

Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701. Bando di gara. Servizi 1/6 Avviso nel sito web TED: http://ted.europa.eu/udl?uri=ted:notice:268701-2013:text:it:html Italia-Roma: Servizi di pulizia stradale 2013/S 154-268701 Bando di gara Servizi Direttiva 2004/18/CE Sezione

Dettagli

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale.

9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. 9. Le disposizioni di cui al presente articolo non comportano aumenti di spesa a carico del bilancio regionale. Art. 27 Adeguamento della legge regionale n.3/2007 alla normativa nazionale 1. Alla legge

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

Area Vigilanza AVVISA

Area Vigilanza AVVISA COMUNE DI VILLASOR Provincia di Cagliari Area Vigilanza P.zza Matteotti, 1 - C.A.P. 09034 Part. IVA 00530500925 Tel 070 9648023 - Fax 070 9647331 www.comune.villasor.ca.it C.F: 82002160925 MANIFESTAZIONE

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA

CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA CONTRATTO DI PRESTAZIONE IN REGIME DI COLLABORAZIONE COORDINATA E CONTINUATIVA L'Università degli Studi di Parma con sede in Parma, via Università n. 12 codice fiscale n. 00308780345 rappresentata dal

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE

PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE CAPITOLATO D ONERI PROCEDURA APERTA SUDDIVISA IN 5 LOTTI PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIDATTICA PRESSO IL SISTEMA DEI MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE 2 PREMESSA Zètema, in virtù del Contratto di Servizio

Dettagli

Art. 1 Oggetto del servizio

Art. 1 Oggetto del servizio CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO TRASLOCHI NEGLI ISTITUTI SCOLASTICI, NEI CENTRI SCOLASTICI, NEI CENTRI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE E NEGLI UFFICI DI COMPETENZA PROVINCIALE

Dettagli

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa

PER IMPRESE/SOCIETA. Presentata dall Impresa PER IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITÀ NAZIONALE ANTICORRUZIONE Via M.Minghetti 10 00187 Roma CIG 6253408B85 GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI CONCERNENTI

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO

Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO Allegato H SCHEMA DI CONTRATTO AFFIDAMENTO ANNUALE DELLA GESTIONE DELLA CASA FAMIGLIA PER DISABILI ADULTI SITA IN LARGO FRATELLI LUMIERE, 36, NONCHÉ QUELLA DEL CENTRO DIURNO SE FINANZIATO DA ROMA CAPITALE

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Servizio Edilizia Pubblica e Logistica GARA D APPALTO PER LA STIPULA DI UN CONTRATTO PER L AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI TRASLOCO E FACCHINAGGIO DI MOBILIO E ATTREZZATURE IN DOTAZIONE

Dettagli

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO

BANDO DI GARA PER LA VENDITA MEDIANTE ASTA PUBBLICA DEL FABBRICATO EX SEDE DELLA SCUOLA ELEMENTARE SOARZA IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO TECNICO COMUNE DI VILLANOVA SULL ARDA PROVINCIA DI PIACENZA ---------------------- Tel. 0523/837927 (n. 3 linee a ric. autom.) Codice Fiscale 00215750332 Fax 0523/837757 Partita IVA 00215750332 Prot. n 2868 BANDO

Dettagli

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri

PUBBLICO INCANTO. TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE Sagarriga Visconti Volpi di BARI Capitolato d oneri Ministero per i Beni e le Attività Culturali DIPARTIMENTO PER I BENI ARCHIVISTICI E LIBRARI DIREZIONE GENERALE PER I BENI LIBRARI E GLI ISTITUTI CULTURALI PUBBLICO INCANTO TRASLOCO della BIBLIOTECA NAZIONALE

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA DISCIPLINARE DI GARA Oggetto: procedura aperta indetta ai sensi dell'art. 124 del D.Lgs 163/2006 e s.m.i. per l'affidamento del servizio di pulizia della sede della Fondazione E.N.P.A.I.A. di viale Beethoven,

Dettagli

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari.

ama S.p.A. L AQUILA servizio acquisti e contratti Azienda della Mobilità Aquilana OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. servizio acquisti e contratti L Aquila 14 luglio 2014 Prot. 924 acq./dnc Spett.le Lotto CIG: Z111026FC0 OGGETTO: locazione spazi pubblicitari. Questa azienda intende locare gli spazi, utilizzabili a fini

Dettagli

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA

CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA CODICE DELLE LEGGI ANTIMAFIA [D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159 e ss.mm.ii. (di seguito Codice)] Entrata in vigore delle ultime modifiche (D.Lgs. n. 153/2014): 26 novembre 2014 D.P.C.M. n. 193/2014 Regolamento

Dettagli

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE

AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Allegato alla determinazione dirigenziale n. 1/2011 AUTORITA' DI BACINO DEL FIUME TEVERE Ufficio di Segreteria Giuridico-Amministrativa U.O. Affari Generali, Giuridici e di Raccordo Istituzionale Via V.

Dettagli

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA

FONDO DI ASSISTENZA PER IL PERSONALE DELLA PUBBLICA SICUREZZA GARA EUROPEA A PROCEDURA APERTA. PREORDINATA ALL AFFIDAMENTO AI SENSI DEL D. LGS. 163/06 DEI SERVIZI DI PULIZIA DEI LOCALI, DEGLI IMPIANTI SPORTIVI E DELLE ATTREZZATURE PRESSO IL CENTRO SPORTIVO DELLA

Dettagli

00185 Roma Via Castelfidardo, 41

00185 Roma Via Castelfidardo, 41 CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO PER IL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI SEDE DEGLI UFFICI DELL ENTE NAZIONALE DI PREVIDENZA ED ASSISTENZA DEI VETERINARI (VIA CASTELFIDARDO, 41), DELLE PARTI COMUNI DELL IMMOBILE

Dettagli

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE

Allegato sub. A alla Determinazione n. del. Rep. CONVENZIONE Allegato sub. A alla Determinazione n. del Rep. C O M U N E D I T R E B A S E L E G H E P R O V I N C I A D I P A D O V A CONVENZIONE INCARICO PER LA PROGETTAZIONE DEFINITIVA - ESECUTIVA, DIREZIONE LAVORI,

Dettagli

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS)

VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) VIT S.R.L. CAPITOLATO SPECIALE PER L'AFFIDAMENTO DELLA GESTIONE DELLA STRUTTURA POLIFUNZIONALE DENOMINATA CHALET PINETA IN COMUNE DI CEVO (BS) Art. 1 - Oggetto dell affidamento L oggetto dell affidamento

Dettagli

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014

PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 PROCEDURA APERTA AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO DEI COMUNI DI VOLTERRA E CASTELNUOVO VAL DI CECINA A.S. 2012/2013 2013/2014 (CIG ) (CPV ) Io sottoscritto... nato a... il...... nella mia

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato

Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello Stato Direzione Affari Legali e Societari LEGALEONLINE Documento Normativa di Gruppo Documenti correlati: Condizioni Generali di Contratto per gli Appalti di forniture delle Società del Gruppo Ferrovie dello

Dettagli

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE

Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA. Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE Codice Disciplinare - Roma Multiservizi SpA Roma Multiservizi SpA CODICE DISCIPLINARE C.C.N.L. per il personale dipendente da imprese esercenti servizi di pulizia e servizi integrati / multi servizi. Ai

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Bando regionale per il sostegno di:

Bando regionale per il sostegno di: Bando regionale per il sostegno di: Programma Operativo Regionale Competitività regionale e occupazione F.E.S.R. 2007/2013 Asse 1 Innovazione e transizione produttiva Attività I.3.2 Adozione delle tecnologie

Dettagli

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012

Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 Prot. n. 536 Settore: Tecnico Rif.: AP/AP Class. 10-9-0 Arbus, 10/01/2014 F: 1_2012 AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L INDIVIDUAZIONE DEI PROFESSIONISTI DA INVITARE ALLA PROCEDURA NEGOZIATA PER L AFFIDAMENTO

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA

COMUNE DI SORAGA COMUN DE SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA BANDO DI CONCORSO PER LA REALIZZAZIONE DI UN OPERA D ARTE PER L ABBELLIMENTO DE LA GRAN CIASA NEL COMUNE DI SORAGA ai sensi dell art. 20 della L.P. 3 gennaio 1983 n.2 e s.m. e i. e del relativo Regolamento

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012

Pubblicata in G.U. n. 265 del 13.11.2012 Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti DIPARTIMENTO PER LE INFRASTRUTTURE, GLI AFFARI GENERALI ED IL PERSONALE Direzione Generale per la regolazione e dei contratti pubblici Circolare prot. n.

Dettagli

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici?

Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quadro legislativo: Quali sono le leggi che regolamentano gli appalti pubblici? Quali regolamenti si applicano per gli appalti sopra soglia? Il decreto legislativo n. 163 del 12 aprile 2006, Codice dei

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

La Consegna dei Lavori

La Consegna dei Lavori La Consegna dei Lavori Il contratto viene posto in esecuzione dall Amministrazione con La consegna dei lavori. Si tratta, complessivamente, di una serie di atti di carattere giuridico e di operazioni materiali,

Dettagli

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria

Azienda Unità Locale Socio Sanitaria Regione del Veneto Azienda Unità Locale Socio Sanitaria OVEST VICENTINO Servizio: UOA APPROVVIGIONAMENTI Data: 29 dicembre 2010 Spett.le Ditta Prot. n.: 46520 da citare nella risposta Vs. rif.: Oggetto:

Dettagli

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET

ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET ACCORDO DI LICENZA GRATUITA PER L'UTILIZZO DI SISTEMA GESTIONALE E/O APPLICAZIONE SMARTPHONE/TABLET Il presente Accordo è posto in essere tra: Maiora Labs S.r.l. ( Maiora ), in persona del legale rappresentante

Dettagli

Comune di Prato. Servizio Risorse Umane. Concorso pubblico per l assunzione di n. 1 Funzionario Progettista Impianti (cat. D1)

Comune di Prato. Servizio Risorse Umane. Concorso pubblico per l assunzione di n. 1 Funzionario Progettista Impianti (cat. D1) Comune di Prato Servizio Risorse Umane Concorso pubblico per l assunzione di n. 1 Funzionario Progettista Impianti (cat. D1) 1 Prova Scritta- Quiz con risposte esatte le risposte esatte sono sottolineate

Dettagli

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

DOMANDA DI PARTECIPAZIONE MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA AL COMUNE DI OLGIATE MOLGORA VIA STAZIONE 20 - OLGIATE MOLGORA (LC) GARA A PROCEDURA APERTA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI RACCOLTA E TRASPORTO

Dettagli

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011

CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI. TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i. Arezzo, 06 maggio 2011 CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI TITOLO IV DEL D.Lgs. 81/08 e s.m.i Arezzo, 06 maggio 2011 Dott. DAVIDDI Paolo STOLZUOLI Stefania Tecnici di Prevenzione Dipartimento della Prevenzione Azienda USL 8 - Arezzo

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE.

Non è compresa nel presente contratto l assistenza tecnica sui sistemi hardware e software dell UTENTE. CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO DEL PROGRAMMA ONEMINUTESITE 1. PREMESSA L allegato tecnico contenuto nella pagina web relativa al programma ONEMINUTESITE(d ora in avanti: PROGRAMMA, o SERVIZIO O SERVIZI)

Dettagli

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa

Per IMPRESE/SOCIETA. Presentata dalla Impresa MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per IMPRESE/SOCIETA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 - Roma CIG 03506093B2

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA

CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA ALLEGATO E) CONTRATTO DI SERVIZIO CIVILE REGIONALE TRA Regione Toscana DG Diritti di Cittadinanza e Coesione Sociale Settore Politiche di Welfare regionale, per la famiglia e cultura della legalità, C.F.

Dettagli

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA.

AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. AFFIDAMENTO DEI SERVIZI DI RECEPTION, CENTRALINO E FATTORINAGGIO ESTERNO PER GLI UFFICI DELLA SOGESID S.P.A. VIA CALABRIA, 35 E VIA CALABRIA 56 ROMA. CIG: 5066492974 Quesito 1 Domanda: Nel Capitolato Tecnico

Dettagli

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano.

Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i. Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Associazione intercomunale del Gemonese Gestione associata dell Ufficio Opere Pubbliche tra i Comuni di Gemona del Friuli, Montenars e Bordano. Prot. n. 5789 Bordano, 04.12.2014 POR FESR 2007 2013 Obiettivo

Dettagli

Task-Force e Servizi Integrati di accompagnamento sulle attività negoziali

Task-Force e Servizi Integrati di accompagnamento sulle attività negoziali Task-Force e Servizi Integrati di accompagnamento sulle attività negoziali FESR-ASSE II- Qualità degli ambienti scolastici (Avviso prot. AOODGAI n. 7667/15-06-2010) MANUALE DELLE PROCEDURE PER L ESECUZIONE

Dettagli

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10

IL DIRETTORE. Data 20.03.2015. Protocollo 7481-VII.1. Rep. DDIP n. 169. Settore Amministrazione e contabilità. Oggetto 1/10 Protocollo 7481-VII.1 Data 20.03.2015 Rep. DDIP n. 169 Settore Amministrazione e contabilità Responsabile Maria De Benedittis Oggetto Procedura selettiva pubblica per titoli e colloquio per la stipula

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA

AVVISO PUBBLICO SPORTELLO SOCIALE PER MINORI E GIOVANI ADULTI A RISCHIO PENALE CON PROBLEMI DI TOSSICODIPENDENZA AVVISO PUBBLICO E DISCIPLINARE DI GARA D APPALTO Affidamento di servizio di cui all allegato II B Art. 20 D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.ii. Affidamento di n. 1 azione progettuale denominata Sportello sociale

Dettagli

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta

COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta COMUNE DI ACQUAVIVA PLATANI Provincia Regionale di Caltanissetta PIAZZA MUNICIPIO C.F.81000730853 P.IVA. 01556350856 BANDO DI GARA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA COMUNALE (periodo dall 01/01/2011

Dettagli

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV.

Ente Appaltante: Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE - VIA PISA - P.ZZA GIOVANNI XXIII - 95037 - SAN GIOVANNI LA PUNTA (PROV. All. 2) al Disciplinare di gara Spett.le Istituto Comprensivo Statale GIOVANNI FALCONE Via Pisa - P.zza Giovanni XXIII 95037 - San Giovanni La Punta Oggetto: GARA PER L AFFIDAMENTO DEI LAVORI RELATIVI

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa)

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA DIVISIONE COLORI (Visa Colori spa) 1) Definizioni 1.1 Ai fini delle presenti condizioni generali di vendita (di seguito denominate Condizioni di Vendita ), i seguenti termini

Dettagli

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO

COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO R E G I O N E V E N E T O R E J O N V E N E T O P R O V I N C I A D I B E L L U N O P R O V I N Z I A D E B E L U N COMUNE DI CORTINA D AMPEZZO COMUN DE ANPEZO CAP 32043 Corso Italia, 33 Tel. 0436 4291

Dettagli

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura

Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura Condizioni generali per il Commercio all'ingrosso di Prodotti di floricoltura adottate dall'associazione olandese Grossisti di Prodotti di Floricoltura ( Vereniging van Groothandelaren in Bloemkwekerijproducten

Dettagli

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI.

DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. MODULO PER DICHIARAZIONI REQUISITI TECNICI/ECONOMICI E DI IDONEITÀ MORALE DA COMPILARSI DA PARTE DI CIASCUN COMPONENTE IL RTI. OGGETTO: Gara per l affidamento del servizio di pulizia delle sedi del Ministero

Dettagli

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il

LETTERA DI PRESENTAZIONE E MANIFESTAZIONE DI INTERESSE ALL ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO SOPRA ELENCATO. Il sottoscritto nato a il SCHEMA DI MANIFESTAZIONE D INTERESSE Spett.le COMUNE DI SANTA LUCIA DI PIAVE Ufficio Lavori Pubblici Piazza 28 ottobre 1918, n. 1 31025 Santa Lucia di Piave (TV) comune.santaluciadipiave.tv@pecveneto.it.

Dettagli

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI

COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI COMUNE DI CIVITAVECCHIA Provincia di Roma SERVIZIO LAVORI PUBBLICI AVVISO PUBBLICO PER L USO TEMPORANEO E SUPERFICIARIO DI UN AREA PUBBLICA SITA NEL PZ9 POLIGONO DEL GENIO Vista: IL DIRIGENTE la presenza

Dettagli

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA

PRESIDÈNTZIA PRESIDENZA AVVISO PUBBLICO PER UNA INDAGINE DI MERCATO FINALIZZATA ALL AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI DIREZIONE DELL ESECUZIONE DELL APPALTO PER LA FORNITURA, INSTALLAZIONE E MESSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI RADIOCOMUNICAZIONI

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di

FOGLIO INFORMATIVO. relativo alle operazioni di FOGLIO INFORMATIVO relativo alle operazioni di FINANZIAMENTI IMPORT, ANTICIPI E PREFINANZIAMENTI EXPORT, FINANZIAMENTI SENZA VINCOLO DI DESTINAZIONE (questi ultimi se non rientranti nel credito ai consumatori)

Dettagli

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE

LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE LETTERA DI INVITO ALLA PROCEDURA NEGOZIATA SENZA BANDO APPALTO PROGETTAZIONE ED ESECUZIONE Importo superiore a 150.000 euro ed inferiore a 1.000.000 euro 1 Sommario 1. Oggetto, durata ed importo dell appalto...

Dettagli

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003)

Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni e gli onorari per l architettura SIA 102 (2003) Sezione della logistica Repubblica e Cantone Ticino Via del Carmagnola 7 Dipartimento delle finanze e dell'economia 6501 Bellinzona Divisione delle risorse Aggiunte e modifiche al Regolamento per le prestazioni

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi.

OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio e traslochi. Allegato alla determinazione n. 42/APPR del 27/11/2014 composto da n. 29 fogli (fronte/retro) Spett.le ditta OGGETTO: invito alla procedura di gara per l affidamento del servizio annuale di facchinaggio

Dettagli

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara

fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara fac-simile dichiarazione di cui alla Busta 1) punto 1.2 dell art. 2 del disciplinare di gara Oggetto: Procedura aperta per la fornitura di generatori di molibdeno tecnezio per l U.O.C. di Medicina Nucleare

Dettagli

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa

Roma, 11 marzo 2011. 1. Premessa CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Accertamento Roma, 11 marzo 2011 OGGETTO : Attività di controllo in relazione al divieto di compensazione, in presenza di ruoli scaduti, di cui all articolo 31, comma

Dettagli

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP.

LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Seminario IF COMMISSIONE INGEGNERIA FORENSE LA GESTIONE DELLE RISERVE NELLE OO.PP. Milano, 9 giugno 2011 1 Riserve: generalità Riserva come preannuncio di disaccordo (=firma con riserva) Riserva come domanda

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO COMUNE DI CISTERNA DI LATINA Medaglia d argento al Valor Civile REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI ECONOMATO Approvato con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 52 del 11.05.2009 a cura di : Dott. Bruno Lorello

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI)

PROCEDURE DEL MODELLO ORGANIZZATIVO 231 PROCEDURE DI CONTROLLO INTERNO (PCI) Pag. 1 di 16 PROCEDURE DEL MODELLO Pag. 2 di 16 Indice PROCEDURE DEL MODELLO... 1 PCI 01 - VENDITA DI SERVIZI... 3 PCI 02 PROCEDIMENTI GIUDIZIALI ED ARBITRALI... 5 PCI 03 AUTORIZZAZIONI E RAPPORTI CON

Dettagli

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma

SCHEMA DI CONTRATTO. L'anno duemila..., il giorno del mese di...in Roma SCHEMA DI CONTRATTO L'anno duemila..., il giorno del mese di.....in Roma TRA Lottomatica Group S.p.A. con sede in Roma, Viale del Campo Boario n. 56/d - 00154 Codice Fiscale e Partita IVA n. 08028081001,

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045

COMUNE DI GENZANO DI ROMA PROVINCIA DI ROMA C.A.P. 00045 CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA, SORVEGLIANZA E PULIZIA, NELLE SCUOLE DELL INFANZIA PARITARIE COMUNALI TRUZZI E G. RODARI DI GENZANO DI ROMA ANNI SCOLASTICI 2012/2013-2013/2014-2014/2015,

Dettagli

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO

AVVISO PUBBLICO RENDE NOTO Regione Puglia COMUNE DI VICO DEL GARGANO Provincia di Foggia - Ufficio Tecnico Comunale - III SETTORE - Largo Monastero, civ.6 e-mail aimolaelio@fastwebnet.it. e-mail aimolaelio@comune.vicodelgargano.fg.it

Dettagli