Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Ufficio Organizzazione e Risorse Servizio per l Informatica

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Ufficio Organizzazione e Risorse Servizio per l Informatica"

Transcript

1 Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Ufficio Organizzazione e Risorse Servizio per l Informatica Procedura, ad evidenza pubblica, mediante offerta economicamente più vantaggiosa, riguardante l affidamento dei servizi di gestione e di manutenzione del sistema informativo Helios (procedura aperta)- Codice Cig attribuito alla gara: CAPITOLATO TECNICO Pagina 1/28 + Allegati

2 INDICE 1 Premessa 3 2 Definizioni e convenzioni generali 3 3 Descrizione del sistema Helios Descrizione generale del processo Descrizione generale funzionale Altri sistemi connessi a Helios Infrastruttura fisica e logica Dimensioni del software applicativo Disponibilità di ulteriore documentazione tecnica 10 4 Help desk 11 5 Assistenza funzionale 13 6 Manutenzione correttiva e adeguativa 15 7 Formazione / affiancamento all utenza 16 8 Manutenzione evolutiva 17 9 Organizzazione del presidio tecnico e figure professionali Organizzazione del presidio tecnico Figure professionali Modalità di subentro e di uscita Livelli di servizio Reportistica Modalità ed organizzazione del rapporto contrattuale Inizio delle attività Referenti contrattuali e modalità di esecuzione Disponibilità e utilizzo delle risorse tecniche Requisiti di qualità Collaudi e verifiche dei servizi - Garanzia Durata del contratto Rilievi e penali Obblighi di riservatezza e diritti di proprietà Elenco degli allegati 28 Pagina 2/28 + Allegati

3 1 Premessa L Ufficio Nazionale per il Servizio Civile (UNSC) della Presidenza del Consiglio dei Ministri ha la necessità di gestire e garantire il corretto funzionamento del sistema informativo Helios, utilizzato per gestire in modalità automatizzata i vari processi interattivi fra l UNSC e le Regioni e Province autonome, gli Enti e i Volontari di Servizio Civile Nazionale. A tale scopo, si rende necessaria l acquisizione dei seguenti servizi: A. help desk di supporto funzionale agli utenti, interni ed esterni, di Helios; B. assistenza funzionale specifica su Helios per attività di amministrazione del sistema e di aggiornamento, query e analisi dei dati; C. manutenzione correttiva e adeguativa (MAC) del software applicativo Helios e di alcune procedure e moduli applicativi ad esso correlati; D. formazione / affiancamento all utenza; E. manutenzione evolutiva (MEV) del software applicativo. I servizi sopra descritti andranno erogati essenzialmente attraverso la costituzione presso la sede dell UNSC di un presidio tecnico di risorse professionali messe a disposizione dalla società appaltatrice. I servizi saranno resi in modalità a canone o extra-canone, secondo quanto specificato nel presente capitolato. I servizi del primo tipo saranno erogati continuativamente per tutta la durata del contratto e saranno liquidati secondo un canone fisso periodico; i servizi del secondo tipo saranno erogati su richiesta dell UNSC e saranno liquidati extra-canone sulla base di quanto richiesto ed effettivamente fornito. La durata del contratto, come specificato nel paragrafo 16, è di dodici mesi. 2 Definizioni e convenzioni generali Sono utilizzate le seguenti abbreviazioni e sigle: UNSC, Amministrazione: Ufficio Nazionale per il Servizio Civile; SCN: Servizio Civile Nazionale RPA: regioni e province autonome di Trento e Bolzano Enti, Progetti, Volontari: enti, progetti e volontari di Servizio Civile Nazionale Concorrente: società, impresa, operatore, ATI o RTI partecipante alla gara Fornitore, Appaltatore: società, impresa, operatore, ATI o RTI aggiudicatario della gara Presidio: presidio tecnico, costituito presso la sede dell UNSC, di risorse professionali messe a disposizione dal Fornitore Referente UNSC: referente dell UNSC per l esecuzione del contratto Referente Fornitore: referente del Fornitore per l esecuzione del contratto Capitolato: il presente capitolato tecnico Le dizioni giorno lavorativo e orario lavorativo utilizzate nel capitolato hanno il significato di seguito specificato: - per giorno lavorativo si intendono i giorni della settimana dal lunedì al venerdì, esclusi i giorni considerati festività nazionale in Italia. - per orario lavorativo si intende il periodo dalle ore 9.00 alle di qualunque giorno lavorativo. La dizione sede dell UNSC si riferisce alle attuali ubicazioni dell UNSC (Roma, Via San Martino della Battaglia 6 e Via Palestro 32) o a qualunque altra sede l UNSC possa utilizzare nel territorio urbano di Roma nel periodo di vigenza contrattuale. Pagina 3/28 + Allegati

4 La lingua utilizzata per tutte le comunicazioni e i servizi di cui al presente capitolato è la lingua italiana, salvo casi particolari espressamente accettati dall UNSC. 3 Descrizione del sistema Helios 3.1 Descrizione generale del processo Il Servizio Civile Nazionale, istituito dalla legge 6 marzo 2001 n. 64 Istituzione del servizio civile nazionale, si svolge su base volontaria ed è rivolto ai giovani di età compresa tra i 18 e 28 anni e di cittadinanza italiana. Gli enti di servizio civile sono le amministrazioni pubbliche, le associazioni non governative e no profit che operano negli ambiti specificati dalla legge n. 64/2001. Per poter partecipare al SCN gli enti devono possedere i requisiti strutturali ed organizzativi necessari, avere adeguate competenze e risorse specificatamente destinate al SCN. L'ente di SCN deve sottoscrivere la carta di impegno etico che intende assicurare una comune visione delle finalità del SCN e delle sue modalità di svolgimento. Solo tali enti, iscritti in appositi albi - Albo nazionale e Albi regionali e delle province autonome - possono presentare progetti di Servizio Civile Nazionale. Tali progetti prevedono l impiego di volontari presso sedi specifiche degli enti. I progetti predisposti dagli enti iscritti all'albo nazionale vengono presentati all'ufficio Nazionale per il Servizio Civile, quelli predisposti dagli enti territoriali iscritti agli Albi regionali vengono presentati alle strutture di servizio civile delle regioni o province autonome. I bandi di selezione dei volontari per la partecipazione ai progetti sono pubblicati nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Le domande di partecipazione dei giovani sono indirizzate all'ente che ha proposto il progetto, sono redatte utilizzando il modello allegato al bando e devono essere corredate, ove possibile, dei titoli di studio e professionali e dei documenti attestanti le esperienze lavorative svolte. La durata dei progetti è di 12 mesi. I volontari possono partecipare a un solo progetto e percepiscono mensilmente un compenso/indennità, di importo variabile in base all ubicazione, in Italia o all estero, della sede di svolgimento del progetto. La corretta esecuzione dei progetti è monitorata da un apposito Servizio dell UNSC. Le varie fasi del processo accreditamento degli enti, presentazione dei progetti, graduatorie dei volontari, svolgimento dei progetti, verifiche dell UNSC ed eventuali contenziosi si svolgono in modo ciclico nell arco di un anno secondo scadenze temporali che vengono determinate anno per anno. Sul sito Internet istituzionale dell UNSC (www.serviziocivile.it) sono pubblicati in una apposita sezione i provvedimenti riguardanti l'ordinamento e le attività dell'unsc e del Servizio Civile Nazionale. La normativa principale di riferimento è elencata in Allegato Descrizione generale funzionale Il Sistema Informativo Helios, entrato in esercizio nel 2005, automatizza una serie di funzionalità svolte dall UNSC, dalle RPA e dagli Enti nella gestione del processo generale sopra descritto. L inserimento e l aggiornamento delle informazioni viene effettuato, ciascuno per la parte di propria competenza, dall UNSC, dalle RPA e dagli Enti. Il sistema guida i vari utenti nelle diverse azioni, sia di presentazione sia di valutazione delle varie fasi lavorative previste, ponendosi di fatto come un sistema di workflow procedurale. Il sistema mette a disposizione degli Enti una modulistica in formato elettronico (csv), da utilizzare in parallelo alla modulistica cartacea, per le comunicazioni concernenti gli adempimenti richiesti dalla normativa. Tali moduli elettronici costituiscono interfacce di caricamento automatico della base di dati tramite Helios oppure tramite comunicazioni trasmesse per posta elettronica o su supporto magnetico. Pagina 4/28 + Allegati

5 Le informazioni sono gestite in un database SQL Server 2005 e riorganizzate ulteriormente in un datawarehouse Business Objects per consentire analisi dati e reportistica. Nel corso degli anni il sistema Helios è stato soggetto a svariati interventi di manutenzione evolutiva che ne hanno modificato ed integrato le funzionalità sulla base dell evoluzione normativa e delle necessità degli utenti. Il sistema è oggi composto da sei macro-moduli funzionali: Accreditamento degli Enti - Presentazione domande di accreditamento/adeguamento - Valutazione domande di accreditamento/adeguamento Progetti - Presentazione progetti - Valutazione progetti Graduatorie Volontari - Presentazione graduatorie volontari - Approvazione graduatorie ed avvio al servizio Operatività Progetti - Volontari. Chiusure iniziali / Interruzioni. Subentri. Ricollocamento volontari. Comunicazione coordinate bancarie dei volontari. Assenze. Attestati di fine servizio - Formazione Generale. Pianificazione corsi. Comunicazione ore di formazione erogate / richieste di contributi. Valutazione richieste di contributi. Questionario sulla formazione generale erogata Verifiche - Programmate - Su segnalazione Contenziosi - Attivi - Passivi Il sistema è totalmente web-based ed è accessibile dagli utenti UNSC (via Intranet) ed esterni (via Internet) previa autenticazione (UserId e Password). Gli utenti del sistema Helios sono attualmente: circa 100 utenti UNSC, appartenenti ai vari Servizi dell Ufficio, che si connettono a Helios per lo svolgimento dei compiti istituzionali dell UNSC; 21 utenze Regione, una utenza per ogni regione o provincia autonoma, che si connettono a Helios nella gestione degli enti regionali e dei relativi progetti; complessivamente circa utenze Ente, una utenza per ogni ente accreditato, che si connettono a Helios nella gestione dei progetti da essi presentati (annualmente, stante il ciclo di vita dei progetti di servizio civile, sono effettivamente operative circa utenze di tipo Ente ). Vanno aggiunti i volontari che possono utilizzare alcune funzioni Helios su dati di loro spettanza accreditandosi ai servizi personalizzati dell Area riservata del sito Internet dell UNSC. Pagina 5/28 + Allegati

6 3.3 Altri sistemi connessi a Helios I seguenti sistemi, utilizzati presso l UNSC, sono connessi con Helios secondo le specifiche modalità di seguito descritte. Sito Internet dell UNSC Il sito Internet dell UNSC utilizza e pubblica dinamicamente alcuni dati del database di Helios. Il sito, inoltre, contiene aree riservate a Enti, Regioni e Volontari alle quali i rispettivi utenti possono accedere tramite credenziali (UserId, Password) gestite da Helios. I volontari, in particolare, possono aggiornare alcuni dati di Helios di propria spettanza. La soluzione è basata sull utilizzo di Web Services che consentono, in particolare, l identificazione degli utenti, le funzionalità di modifica delle password e di alcuni dati dei volontari, il recupero dei dati inerenti l accreditamento di enti, i volontari, i progetti, i pagamenti. La manutenzione dei Web Services riferiti rientra, per quanto riguarda il lato Helios, nelle attività contrattuali previste dal capitolato. NewMoney New Money è un programma proprietario dell UNSC, basato su un database SQL Server 2005, utilizzato per il calcolo dei compensi spettanti ai volontari. Una funzionalità di NewMoney importa da Helios sul proprio database alcuni dati relativi a enti, sedi, progetti, volontari, assenze e sanzioni. Allo scopo il database Helios mette a disposizione alcune viste ed una apposita tabella con cui sono tracciati gli aggiornamenti dei dati di interesse di NewMoney. La manutenzione nel database Helios della tabella e delle viste riferite rientra nelle attività contrattuali previste dal capitolato. Gestione Banca Gestione Banca è un programma applicativo Windows (.NET 2.0) proprietario dell UNSC attraverso il quale gli utenti dell Ufficio predispongono ed archiviano i dati necessari ad effettuare le disposizioni di pagamento (bonifici bancari) ai volontari e ad altri soggetti tramite trasmissione di file in formato CBI all Istituto di credito convenzionato. Il programma utilizza un proprio database SQL Server 2005 e connessioni sull Intranet con il database Helios e il database NewMoney. Le funzionalità di query e reportistica sono realizzate tramite un universo Business Objects. I volontari possono visualizzare dall area riservata del sito Internet le informazioni sullo stato dei pagamenti presenti sul database Gestione Banca o sul database NewMoney. Il reperimento dei dati è consentito da un Web Service. La manutenzione del programma applicativo Windows (codice, database e universo BO) e del Web Service riferiti rientra nelle attività contrattuali previste dal capitolato. EVSC I volontari di Servizio Civile eleggono i rappresentanti previsti dalla normativa utilizzando una procedura disponibile sulle pagine del sito Internet dell UNSC. I dati delle elezioni sono gestiti dal database EVSC (Elezioni Volontari Servizio Civile) in ambiente SQL Server L accesso ai dati dei volontari con le informazioni necessarie al sistema delle elezioni è garantito attraverso un processo ETL (Extract, Transform, Load) dal database di Helios basato su stored procedures costituite sul database EVSC. La manutenzione di tali procedure rientra nelle attività contrattuali previste dal capitolato. SIGeD SIGeD (Sistema di Gestione Documentale) è un programma applicativo proprietario utilizzato dall UNSC in licenza d uso quale sistema di protocollo informatico. Pagina 6/28 + Allegati

7 Gli utenti di Helios possono, dalla propria sessione di lavoro, protocollare nuovi documenti su SIGeD, archiviare documenti su fascicoli esistenti o creare nuovi fascicoli, recuperare documenti archiviati e visualizzarli all interno di Helios. La soluzione è basata sull utilizzo di Web Services, gestiti dalla società produttrice di SIGeD, la cui manutenzione non rientra nelle attività contrattuali previste dal Capitolato. 3.4 Infrastruttura fisica e logica Di seguito è schematizzata l architettura del sistema e delle sue connessioni con gli altri server utilizzati nella gestione dei processi del SCN. Hardware: informazioni essenziali N. 4 Server Applicativi Helios (di cui 2 nella DMZ): IBM xseries 346, CPU 3.0 Ghz, HD 34 Gb, RAM 2 Gb N. 2 Server Dati Helios: IBM xseries 346, CPU 3.6 Ghz, HD 70 Gb, RAM 8 Gb N. 1 Server Business Objects (nella DMZ): IBM xseries 346, CPU 3.6 Ghz, HD 70 Gb, RAM 4 Gb N. 1 Server Datawarehouse Helios: IBM xseries 346, CPU 3.6 Ghz, HD 40 Gb Gb, RAM 8 Gb Software: informazioni essenziali Sistema operativo: Windows 2003 Enterprise IIS: 6.0 DBMS: SQL Server 2005 Tecnologia di sviluppo ASP.NET (Framework 1.1 e 3.5) Business Objects: BO Enterprise Professional for Web Intelligence; BO Web Intelligence Pagina 7/28 + Allegati

8 Di seguito è schematizzata l architettura logica di Helios e dei sistemi ad esso correlati, con evidenziazione dei potenziali attori coinvolti. Nei quattro schemi successivi sono esplicitati i flussi logici in relazione ai singoli attori. VOLONTARIO UNSC ENTE RPA Livello Applicativo WebHelios Siged Web Services HeliosBO Client Gestione Banca Client NewMoney Documento XML Web Services Helios Web Services Siged Database Server DB Gestione Banca DB HELIOS DB SIGED DB NEW MONEY STORED PROCEDURE ETL DW HELIOS VISTE Attore UNSC UNSC Livello Applicativo HeliosBO WebHelios Web Services Client NewMoney Client Gestione Banca Web Services Siged Database Server DW HELIOS DB HELIOS DB SIGED DB NEW MONEY DB Gestione Banca ETL VISTE STORED PROCEDURE Pagina 8/28 + Allegati

9 Attore Regione/Provincia Autonoma RPA Livello Applicativo HeliosBO WebHelios Database Server DW HELIOS DB HELIOS ETL Attore Ente ENTE Livello Applicativo WebHelios Web Services Documento XML Web Services Helios Database Server DB HELIOS Attore Volontario VOLONTARIO Livello Applicativo Web Services Documento XML Web Services Helios Database Server DB Gestione Banca DB HELIOS DB NEW MONEY STORED PROCEDURE VISTE Pagina 9/28 + Allegati

10 3.5 Dimensioni del software applicativo Le linee di codice contenute complessivamente nelle diverse tipologie di file (Vb, Aspx, SP, FN, TR, VW) che compongono Helios sono circa , corrispondenti a circa Punti Funzione (si è considerata una incidenza del 20 per cento di LOC non significative ed una corrispondenza di 25 LOC per 1 FP). Di seguito è riportato il numero di User Interface, Oggetti e Routine/Funzioni/Eventi che compongono il software applicativo. La macro-funzione Progetti è realizzata su architettura logica a tre livelli in ambiente Framework 3.5 per quanto riguarda i livelli Business e Dati e 1.1 per il livello User Interface; le cinque macro-funzioni rimanenti e le interfacce comuni/sicurezza sono realizzate su architettura a due livelli in ambiente Framework 1.1. Accreditamento degli Enti - User Interface: 73 - Oggetti: Routine/Funzioni/Eventi: 890 Progetti - User Interface: 49 - Oggetti: Routine/Funzioni/Eventi: 739 Graduatorie Volontari - User Interface: 26 - Oggetti: Routine/Funzioni/Eventi: 315 Operatività Progetti - User Interface: 72 - Oggetti: Routine/Funzioni/Eventi: 907 Verifiche - User Interface: 52 - Oggetti: Routine/Funzioni/Eventi: 637 Contenziosi - User Interface: 15 - Oggetti: Routine/Funzioni/Eventi: 189 Sicurezza e Interfacce comuni - User Interface: 35 - Oggetti: Routine/Funzioni/Eventi: Disponibilità di ulteriore documentazione tecnica I Manuali utente ed altra documentazione ad uso utente (FAQ) sono pubblicati sul sito Internet dell UNSC Gli operatori interessati a partecipare alla gara potranno consultare presso la sede dell UNSC la documentazione tecnica sul sistema Helios di seguito specificata: - Analisi Dati (diagramma ER e diagrammi dello scenario) - Funzionalità Helios - Standard realizzativi - Procedure e moduli applicativi correlati. Pagina 10/28 + Allegati

11 Tali documenti costituiscono un supporto necessario per la comprensione del sistema, ma non possono essere considerati in alcun modo esaustivi dello stesso. Saranno inoltre visualizzabili la procedura applicativa on-line su dati esemplificativi e, a titolo di esempio, alcune pagine/moduli di codice sorgente sviluppato. La documentazione sarà offerta solo in consultazione e non sarà consentito farne o ottenerne copie di qualsiasi natura. La consultazione potrà essere fatta da un massimo di due incaricati per ogni operatore interessato e dovrà concludersi nel tempo massimo di due ore. Per prendere visione e consultare la documentazione gli operatori che intendono concorrere alla gara dovranno far pervenire al responsabile UNSC della procedura di gara una domanda del rappresentante legale della società compilata secondo il modello riportato in Allegato 2, indicando, in particolare, la ragione sociale della società e gli estremi identificativi delle persone (non più di due) incaricate. La domanda, con allegata la fotocopia del documento di identità del richiedente, dovrà pervenire all UNSC entro il decimo giorno lavorativo antecedente il termine di scadenza per la presentazione delle offerte. Non verranno prese in considerazione richieste pervenute oltre il termine sopra indicato o incomplete. Gli appuntamenti per la consultazione della documentazione verranno fissati dall UNSC in orario lavorativo. 4 Help desk Il servizio consiste in un attività di help desk che fornisca telefonicamente e via o fax agli utenti di Helios: 1. help desk funzionale per il corretto e buon utilizzo del sistema 2. un punto cui segnalare errori o malfunzionamenti del software applicativo 3. un punto cui indirizzare richieste informative o di assistenza che gli utenti non possono soddisfare tramite le funzionalità disponibili di Helios 4. un punto cui indirizzare (attualmente via fax) richieste di accreditamento. Il servizio è accessibile a tutti gli utenti di Helios, sia UNSC che esterni, tramite uno o più numeri telefonici ed una casella di posta elettronica e un fax messi a disposizione dall UNSC. Richieste fatte da utenti diversi o relative a questioni diverse da quelle sopra specificate non saranno trattate. Le richieste di cui al punto 1, derivanti da conoscenza scarsa o comunque non sufficiente del programma applicativo, saranno trattate come richieste di 1 livello e saranno chiuse con la fornitura di risposte esaurienti all utente. Le risposte, se non contestuali, saranno fornite per lo più entro i sessanta minuti successivi alla richiesta secondo i livelli di servizio specificati nel paragrafo 11, salvo casi di accumulo anomalo di richieste o altri casi di impedimento che dovranno essere esplicitamente resi noti all UNSC e da esso autorizzati. Le risposte saranno fornite utilizzando di norma il mezzo (telefono o mail) utilizzato dal richiedente. Gli estremi delle chiamate e delle risposte, l argomento della richiesta e le eventuali problematicità riscontrate dovranno essere registrati nel sistema di gestione degli interventi di cui al paragrafo 12. Le richieste di cui ai punti 2 e 3, derivanti da errori o malfunzionamenti dell applicativo o da richieste informative o di assistenza che gli utenti non possono soddisfare tramite le funzionalità disponibili di Helios genereranno l apertura di una richiesta di 2 livello, che sarà trattata secondo quanto specificato nel paragrafo successivo. Gli estremi della richiesta dovranno essere registrati nel sistema di gestione degli interventi di cui al paragrafo 12. Le richieste di cui al punto 4 saranno parimenti registrate nel sistema di gestione degli interventi di cui al paragrafo 12. Pagina 11/28 + Allegati

12 gen 2009 feb 2009 mar 2009 apr 2009 mag 2009 giu 2009 lug 2009 ago 2009 set 2009 ott 2009 nov 2009 dic 2009 gen 2010 feb 2010 mar 2010 apr 2010 mag 2010 Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Il servizio di help desk è svolto di norma tramite il presidio tecnico presso la sede dell UNSC e rientra nei servizi a canone. Il servizio dovrà essere garantito tutti i giorni lavorativi in orario lavorativo, salvo, per prestazioni fuori-orario o in giornate semi-lavorative, quanto specificato nel paragrafo 9. Con riferimento alle fasi lavorative cicliche del processo di SCN, in periodi di particolare attività l UNSC potrà richiedere al Fornitore l impiego di ulteriori risorse da utilizzare presso la sede UNSC o quella del Fornitore medesimo secondo le modalità e le quantità specificate al paragrafo 9. In caso di inadempienze la Presidenza si riserva il diritto di applicare le penali di cui al paragrafo 17. Sono di seguito esposti dati sulla numerosità delle richieste di 1 livello e delle attività di 2 livello (generate da chiamate all help desk o da richieste dirette dell UNSC, come meglio specificato nel paragrafo successivo) relative al periodo gennaio 2009 maggio 2010 (385 giorni feriali). I dati riportati non sono vincolanti quali valori medi o massimi per quanto riguarda lo svolgimento dei prossimi cicli lavorativi del SCN: consistenti variazioni rispetto a tali valori dovranno essere esplicitamente rese note all UNSC secondo quanto precedentemente previsto nel presente paragrafo. Richieste di 1 livello Telefonate Totali Attività di 2 livello Numerosità Media mensile Media giornaliera 12,8 16,8 29,6 8,7 Va considerato che, stanti alcune scadenze fondamentali presenti nel ciclo lavorativo periodico del processo di SCN (accreditamento degli enti, presentazione dei progetti, graduatorie), le richieste non pervengono in modo uniforme durante l anno, ma si addensano in determinati periodi di criticità, come evidenziato nel grafico seguente Richieste di 1 livello Telefonate Pagina 12/28 + Allegati

13 5 Assistenza funzionale Il servizio consiste nella fornitura di assistenza funzionale specifica per soddisfare esigenze svariate che l utente non può risolvere tramite le funzionalità ad esso disponibili. Le esigenze possono essere, ad esempio, riferibili all amministrazione del sistema (creazione o rigenerazione di utenze, risoluzione di situazioni che non consentono all utente l ottimale utilizzo del sistema, ) o a necessità informative estemporanee, possono comportare la creazione di semplici report/query o operazioni sui dati (verifiche su file trasmessi, normalizzazioni di dati, ). Il servizio è svolto interagendo con il sistema sia tramite il software applicativo sia direttamente tramite il software gestionale. Le richieste di intervento possono provenire dall help desk, come specificato nel paragrafo precedente, o da personale autorizzato dell UNSC e saranno trattate secondo regole generali di autorizzazione e priorità comunicate dall UNSC. I dati sulle richieste e sulle attività conseguenti saranno mantenuti aggiornati nel sistema di gestione degli interventi di cui al paragrafo 12. I dati includeranno la data-ora di apertura e di chiusura dell intervento, il richiedente, la descrizione sintetica della richiesta e della soluzione adottata, il responsabile dell intervento, una classificazione tematica e quant altro ritenuto utile allo scopo dall UNSC. In particolare, dovranno essere curate le informazioni necessarie a consentire l analisi delle richieste allo scopo di individuare, ove sensato, l opportunità di integrare le funzionalità di Helios per affrontare a livello generale le problematiche poste. Il servizio è svolto di norma tramite il presidio tecnico presso la sede dell UNSC e rientra nei servizi a canone. Il servizio dovrà essere garantito tutti i giorni lavorativi in orario lavorativo, salvo, per prestazioni fuori-orario o in giornate semi-lavorative, quanto specificato nel paragrafo 9. Il presidio garantirà i livelli di servizio specificati nel paragrafo 11, salvo casi di accumulo anomalo di richieste o altri casi di impedimento che dovranno essere esplicitamente resi noti all UNSC e da esso autorizzati. Con riferimento alle fasi lavorative cicliche del processo di SCN, in periodi di particolare attività l UNSC potrà richiedere al Fornitore l impiego di ulteriori risorse da utilizzare presso la sede UNSC o quella del Fornitore medesimo secondo le modalità e le quantità specificate al paragrafo 9. In caso di inadempienze la Presidenza si riserva il diritto di applicare le penali di cui al paragrafo 17. Sono di seguito esposti dati sulla numerosità e la tipologia degli interventi effettuati nel periodo gennaio 2009 maggio 2010 (385 giorni feriali). I dati riportati non sono vincolanti quali valori medi o massimi per quanto riguarda lo svolgimento dei prossimi cicli lavorativi del SCN: consistenti variazioni rispetto a tali valori dovranno essere esplicitamente rese note all UNSC secondo quanto precedentemente previsto nel presente paragrafo. Numerosità degli interventi di 2 livello per tipologia Tipologia di intervento Numero % Media giornaliera Assistenza % 5,1 Interventi sui dati % 2,8 Interventi software su funzioni % 0,4 Inoltro di risultati agli utenti % 0,4 TOTALE % 8,7 Pagina 13/28 + Allegati

14 01/01/ /02/ /03/ /04/ /05/ /06/ /07/ /08/ /09/ /10/ /11/ /12/ /01/ /02/ /03/ /04/ /05/2010 Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Tempi di chiusura degli interventi di 2 livello per tipologia (nel 2009 il presidio è stato composto da tre tecnici - analista funzionale, analista programmatore e programmatore - oltre a un operatore di call center; nel 2010 da mediamente cinque tecnici, oltre a un operatore di call center) Tipologia Nello stesso giorno dell apertura Chiusura dell intervento Nel giorno successivo (%) Oltre il giorno successivo (%) Assistenza 88 % 9 % 3 % Interventi sui dati 88 % 7 % 5 % Interventi software su funzioni 75 % 13 % 12 % Inoltro di risultati agli utenti 93 % 6 % 1 % TOTALE 88 % 8 % 4 % La provenienza delle richieste di intervento è stata di circa il 20% di parte UNSC e per il restante 80% di utenti esterni. Le richieste di intervento, come già esposto in merito alle richieste di 1 livello, non pervengono in modo uniforme durante l anno, ma si addensano in determinati periodi di criticità, come evidenziato nella tabella e nel grafico seguenti. Numerosità delle richieste di intervento di 2 livello per giorno % di giorni N di richieste pervenute 71 % fino a % da 11 a 15 7 % da 16 a 20 6 % oltre 20 N richieste di intervento di 2 livello Pagina 14/28 + Allegati

15 01/01/ /02/ /03/ /04/ /05/ /06/ /07/ /08/ /09/ /10/ /11/ /12/ /01/ /02/ /03/ /04/ /05/2010 Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Il grafico seguente, infine, mostra la distribuzione nel tempo delle giornate in cui si sono verificate più di 15 richieste di intervento. Giorni con oltre 15 richieste di intervento di 2 livello Manutenzione correttiva e adeguativa Lo scopo del servizio è garantire la manutenzione correttiva e adeguativa (MAC) del sistema Helios e delle procedure e moduli applicativi correlati (cfr. paragrafo 3.3), ovvero: - sistema Helios, incluse la tabella e le viste utilizzate dall applicativo NewMoney; - Web Services utilizzati dal Sito Internet; - programma applicativo Gestione Banca (codice, database, universo BO e Web Services); - procedure ETL utilizzate da EVSC. Lo scopo della manutenzione correttiva è la rimozione delle cause e degli effetti degli errori degli applicativi a fronte di malfunzionamenti comunque verificatisi, garantendo il corretto comportamento delle funzionalità degli applicativi coinvolte e, nel caso, il ripristino dei database allo stato precedente il malfunzionamento. La manutenzione correttiva è normalmente innescata da una segnalazione di impedimento all esecuzione dell applicazione/funzione o dal riscontro di differenze fra l effettivo funzionamento del software applicativo e quello atteso, come previsto dalla relativa documentazione o comunque determinato dai controlli svolti durante l attività dell utente. I malfunzionamenti imputabili a difetti presenti nel codice sorgente, o nelle specifiche di formato o di base dati, non rilevati a suo tempo durante il ciclo di sviluppo o in collaudo, sono risolti dal servizio di manutenzione correttiva con la riparazione del codice sorgente. I malfunzionamenti le cui cause non sono imputabili a difetti presenti nel software applicativo ma ad errori tecnici, operativi o di integrazione con altri sistemi, possono comportare, da parte del servizio di manutenzione correttiva, il solo supporto all attività diagnostica sulla causa del malfunzionamento a fronte della segnalazione pervenuta, ma sono poi risolti da altre strutture di competenza. Il servizio di manutenzione correttiva è attivato su segnalazione da parte dell UNSC di un malfunzionamento, derivante o non dalle segnalazioni ricevute dall help desk di cui al paragrafo 4. La segnalazione avviene tramite una richiesta del referente UNSC inviata formalmente via e- mail o fax. Il calcolo del tempo di ripristino delle funzionalità inizia dall orario di invio della e- Pagina 15/28 + Allegati

16 mail o del fax, se effettuato in orario lavorativo. La segnalazione specificherà, in particolare, il carattere bloccante o non bloccante del malfunzionamento. Le attività a cura del Fornitore includeranno la stesura di una relazione tecnica sulle cause e sulla risoluzione del problema, la rimozione del malfunzionamento tramite gli opportuni interventi nell ambiente di sviluppo e l intervento definitivo sul sistema in esercizio e, nel caso, il ripristino dei dati, la formazione degli utenti e l aggiornamento della documentazione tecnica relativa. Gli aggiornamenti effettuati sulla banca dati Helios dovranno, nel caso, essere riportati negli altri ambienti applicativi correlati di cui al paragrafo 3.3 eventualmente coinvolti nel malfunzionamento. La conclusione dell attività verrà comunicata formalmente all UNSC, che si riserva di procedere alla verifica delle modifiche apportate (software, base di dati, documentazione). Diverse modalità di erogazione del servizio potranno essere congiuntamente concordate fra il Fornitore e l UNSC. Le attività sopra specificate, salvo l aggiornamento della documentazione tecnica, saranno concluse in modo da garantire i livelli di servizio specificati al paragrafo 11, salvo casi eccezionali espressamente autorizzati dall UNSC. Il tempo di ripristino sarà calcolato in ore solari per quanto riguarda i guasti bloccanti e in ore lavorative per quanto riguarda i guasti non bloccanti. La documentazione tecnica aggiornata verrà consegnata entro i cinque giorni lavorativi immediatamente successivi alla segnalazione. La discriminazione tra malfunzionamento e nuova esigenza è determinata dall Amministrazione, sulla base della documentazione esistente o, per quanto non rilevabile dalla documentazione (ad esempio contenuti della base dati), dai controlli effettuati durante l attività amministrativa. Nei casi di carenza di documentazione l attribuzione verrà fatta secondo regole di correttezza, buona fede e ragionevolezza tecnica; in nessun caso l onerosità della soluzione potrà essere valutata quale discriminante. Lo scopo della manutenzione adeguativa è il mantenimento delle funzionalità degli applicativi a fronte di modifiche o innovazioni dell ambiente tecnico, quali cambiamenti di versioni o release del software di base o installazioni di patch previsti nei contratti di manutenzione in vigore. Il servizio di manutenzione adeguativa è fornito su richiesta, sulla base di calendarizzazioni concordate comunicate dall UNSC con un preavviso di almeno cinque giorni lavorativi. Tutti gli interventi software effettuati sono garantiti dal Fornitore per un anno, anche dopo la scadenza del contratto. Il servizio di manutenzione correttiva e adeguativa è svolto di norma tramite il presidio tecnico presso la sede dell UNSC e rientra nei servizi a canone. Il presidio garantirà i livelli di servizio specificati nel paragrafo 11. Per quanto riguarda la manutenzione correttiva, nel caso di indisponibilità allo scopo di tutte le risorse del presidio per motivi legati alle particolari fasi lavorative in corso del processo di SCN, il Fornitore si impegna in ogni caso a garantire i livelli di servizio di cui al paragrafo 11 anche tramite l utilizzo di ulteriore personale da esso messo a disposizione senza oneri a carico dell UNSC. In caso di inadempienze la Presidenza si riserva il diritto di applicare le penali di cui al paragrafo Formazione / affiancamento all utenza Il servizio consiste nell erogazione di specifici incontri di formazione con gli utenti, UNSC o esterni, per favorire l apprendimento o migliorare la conoscenza del sistema al fine del suo ottimale utilizzo funzionale. Pagina 16/28 + Allegati

17 Il materiale didattico utilizzato sarà costituito dai manuali utente disponibili e da documentazione ulteriore eventualmente prodotta dal Fornitore. La formazione sarà erogata in spazi messi a disposizione dall UNSC e il contenuto dei moduli formativi sarà concordato con il referente UNSC. Il servizio sarà fornito su richiesta dell UNSC, sulla base di calendarizzazioni concordate e comunicate con un preavviso di almeno cinque giorni lavorativi. Al termine degli incontri di formazione l UNSC proporrà in aula ai discenti un questionario di gradimento del corso, che i discenti compileranno in maniera anonima. Il servizio è svolto di norma tramite il presidio tecnico presso la sede dell UNSC e rientra nei servizi a canone. 8 Manutenzione evolutiva Lo scopo del servizio è garantire la manutenzione evolutiva (MEV) del sistema Helios e delle procedure e moduli applicativi correlati di cui al paragrafo 3.3 al fine di adeguarli a nuove esigenze degli utenti, a modifiche del contesto organizzativo, normativo e/o tecnologico o a specifici requisiti tecnico-normativi. Un attività particolare potrà essere richiesta, ad esempio, per adeguare il sistema a tutti i requisiti di accessibilità prescritti dalla normativa in vigore, legge n. 4/2004, DPR n. 75/2005 e DM 08/07/2005 e successive modifiche e integrazioni. Il servizio è attivabile solo su richiesta dell UNSC. La richiesta esporrà l esigenza generale da affrontare e individuerà i vincoli tecnologici e gli standard in uso presso l UNSC cui attenersi. Salvo quanto di seguito specificato, il servizio sarà svolto da personale del Fornitore non incluso nel presidio tecnico presente presso la sede UNSC e sarà liquidato in modalità extracanone. A fronte della richiesta di MEV il Fornitore presenterà una offerta tecnico-economica in cui saranno indicate la soluzione tecnica del problema, la quantificazione delle attività espressa in giorni/persona di utilizzo di figure professionali (analista esperto, analista programmatore, programmatore) e/o in numero di punti funzione da realizzare, modificare, eliminare e la calendarizzazione delle attività. L attività di sviluppo dovrà rispettare i requisiti di qualità e di accessibilità previsti dal capitolato e dalla normativa. I costi risultanti saranno calcolati sulla base dei costi unitari presentati nell offerta economica, tenendo presente che, per quanto riguarda la modifica e l eliminazione dei punti funzione, i rispettivi costi unitari non potranno superare rispettivamente il 50% e il 10% del costo unitario per nuovo punto funzione da realizzare. L UNSC, garantendo il mantenimento dei livelli di servizio di cui al paragrafo 11, potrà richiedere l eventuale utilizzo nelle attività di risorse appartenenti al presidio tecnico; nel caso, tale utilizzo dovrà essere esplicitamente specificato nel preventivo e non dovrà generare oneri di spesa. La calendarizzazione dovrà prevedere l inizio delle attività entro un tempo massimo di 10 giorni lavorativi successivi all accettazione del preventivo e l impegno continuativo delle risorse impiegate. L UNSC, valutata la congruità tecnico-economica del preventivo presentato, si riserva in ogni caso il diritto di richiederne o meno l esecuzione. Per preventivi che richiedono un tempo di conclusione delle attività superiore a 40 giorni solari, i referenti UNSC e del Fornitore concorderanno modalità particolari specifiche di svolgimento e inizio delle attività e di monitoraggio. Pagina 17/28 + Allegati

18 L attività di MEV include le fasi di analisi, sviluppo, test, collaudo, formazione e avvio in produzione. Le attività di analisi e sviluppo, fatti salvi gli incontri con tecnici e utenti UNSC e l eventuale utilizzo di risorse del presidio, dovranno essere svolte dal Fornitore in proprie sedi e utilizzando il proprio ambiente di sviluppo. La formazione sarà fatta di norma dal personale del presidio tecnico senza generare voci di spesa nel preventivo sopra riferito. Al termine di ciascuna fase dovranno essere prodotti i relativi deliverable. Le fasi sono descritte nella tabella seguente: Analisi Fase Descrizione Deliverable Individuazione, attraverso interviste con i referenti dell Amministrazione, delle attività di dettaglio da svolgere nell ambito della fase implementativa Specifiche d analisi di progetto Sviluppo Test Realizzazione e implementazione delle funzionalità concordate nella fase di analisi Test di funzionamento delle funzionalità implementate Codice sorgente Specifiche di test Documentazione utente Documentazione tecnica, in particolare Manuale dell Amm. di sistema Piano di test Collaudo Verifica della completezza e del corretto funzionamento delle funzionalità implementate con il personale dell Amministrazione Verbale di collaudo Formazione Formazione degli utenti Incontri / corsi di formazione Avvio in produzione Rilascio Pubblicazione server di produzione Il codice sviluppato dovrà rispettare gli indici standard di manutenibilità e modificabilità, mantenendo i seguenti indicatori, calcolati con approssimazione all intero più vicino, nei limiti specificati: - Complessità ciclomatica (COC), che misura il numero di nodi e archi del grafo del flusso di controllo e corrisponde al numero di casi di prova necessari per verificare ogni possibile esito di ogni ramo di decisione all interno del sottoprogramma, al di sotto del 21%; - Livello di documentazione (LDO), dato come rapporto tra il numero delle linee di commento (LC) ed il numero delle linee di codice (LOC), al di sopra del 25%. La metodologia per il conteggio dei punti funzione, ove coinvolti, dovrà essere conforme alle regole del manuale di conteggio IFPUG 4.2 o equivalente. La documentazione tecnica sarà consegnata al referente UNSC e la documentazione utente sarà distribuita attraverso canali predisposti. Tutta la documentazione dovrà essere realizzata secondo prefissati standard di usabilità e secondo quanto previsto nell offerta tecnica. Al termine dell attività il Fornitore installerà il prodotto on site sui server dell UNSC, utilizzando eventualmente anche ambienti UNSC di test, e l UNSC, a collaudo positivamente effettuato, ne autorizzerà la messa in esercizio in ambiente di produzione. Tutti gli interventi software effettuati sono garantiti dal Fornitore per un anno, anche dopo la scadenza del contratto. Ad ogni rilascio e, in ogni caso, al termine del contratto, il Fornitore consegnerà all UNSC, su supporto elettronico, il software prodotto, compresi i sorgenti, e la documentazione redatta. La proprietà di quanto realizzato, inclusa la documentazione, è, in ogni caso, sia nel periodo di vigenza del contratto sia dopo il suo termine, unicamente dell UNSC. In caso di inadempienza l UNSC si riserva il diritto di applicare le penali di cui al paragrafo 17. Pagina 18/28 + Allegati

19 Nel periodo di validità del contratto l UNSC potrà richiedere attività di MEV, in giorni/persona o punti funzione, per un onere massimo corrispondente all utilizzo complessivo di 50 giorni/persona di un analista esperto, 150 giorni persona di un analista programmatore e 50 giorni persona di un programmatore. Le attività, previa positiva verifica, saranno remunerate in modalità extra-canone sulla base dei giorni persona effettivamente erogati e/o dei punti funzione effettivamente sviluppati (nuovi, modificati o cancellati). 9 Organizzazione del presidio tecnico e figure professionali 9.1 Organizzazione del presidio tecnico Il presidio tecnico sarà composto di quattro tecnici: un analista esperto, un analista programmatore, un programmatore ed un operatore tecnico. L analista esperto sarà, in ogni caso, responsabile del presidio e, se non diversamente specificato nell offerta, sarà il capo progetto. Le esperienze professionali e le conoscenze tecniche minimali richieste sono riferite nel sottoparagrafo 9.2 successivo. Esperienze e conoscenze inferiori a quelle esposte non potranno essere accettate né in sede di offerta tecnica né in sede di esecuzione del contratto. Nell offerta economica saranno specificati i costi unitari (per giorno/persona) delle figure professionali componenti il presidio. Il costo annuo del presidio sarà calcolato moltiplicando per 250 la somma di tali importi unitari. Il personale del presidio dovrà garantire la propria presenza nella sede UNSC in orario lavorativo, vale a dire dalle 9:00 alle ore 18:00 di ogni giorno lavorativo. La pausa pranzo, della durata di un ora, non potrà essere fruita contemporaneamente da tutte le unità del presidio, in modo da garantire la presenza continuativa di almeno una unità del presidio nell arco delle nove ore. L UNSC metterà a disposizione del presidio un ambiente di lavoro idoneo e le postazioni di lavoro collegate al sistema Helios. Per esigenze di servizio particolari l UNSC potrà chiedere per alcune o tutte le unità del presidio un prolungamento di orario oltre le ore 18:00, sino al massimo alle ore 20:00; in tale caso le ore eccedenti richieste potranno essere compensate posticipando l orario di ingresso o recuperate in giorni concordati con l Amministrazione e da essa autorizzati. Come specificato nei paragrafi precedenti del capitolato, il presidio garantirà lo svolgimento delle attività di cui ai punti A, B, C e D del paragrafo 1 (help desk, assistenza funzionale, MAC, formazione/affiancamento all utenza) e nel caso, come specificato al paragrafo 8, su richiesta esplicita dell UNSC, di cui al punto E (MEV). Con riferimento alle fasi lavorative cicliche del processo di SCN, in periodi di particolare attività e con un preavviso di almeno sette giorni lavorativi, l UNSC potrà richiedere al Fornitore l impiego di un massimo di tre ulteriori risorse da utilizzare presso la sede UNSC o quella del Fornitore medesimo per un periodo continuativo non superiore ai dieci giorni lavorativi per ogni richiesta. Le unità aggiuntive dovranno fare riferimento alle figure professionali riferite nel sottoparagrafo 9.2 successivo. Similmente, con le stesse modalità di anticipo, potrà essere richiesto in casi eccezionali al Fornitore l utilizzo di risorse in giornate semifestive (sabati). L attività erogata da tale personale sarà liquidata extra-canone, sulla base delle giornate effettivamente rese e dei costi unitari specificati in sede di offerta. I costi unitari relativi a giornate semifestive saranno calcolati moltiplicando i costi unitari (giorno/persona) di cui all offerta economica per il coefficiente 1,3. Il servizio potrà essere richiesto per un onere massimo corrispondente all utilizzo di trenta giorni/persona per ognuna delle quattro figure professionali componenti il presidio. Eventuali esigenze eccezionali di disponibilità eccedenti i livelli contrattuali così fissati saranno all occorrenza regolate tra le parti con separato accordo. Pagina 19/28 + Allegati

20 Il personale del presidio agirà in base alle disposizioni generali ed alle priorità di svolgimento delle richieste dell utenza fornite dal referente UNSC e dovrà garantire i livelli di servizio di cui al paragrafo 11. Eventuali discrepanze o possibilità di conflitto rilevate dal Fornitore fra le indicazioni del referente UNSC ed i livelli di servizio da garantire dovranno essere da esso formalmente comunicati all UNSC. Il presidio utilizzerà e manterrà aggiornato il sistema di gestione degli interventi di cui al paragrafo Figure professionali Le figure professionali da utilizzare per la prestazione dei servizi oggetto della fornitura dovranno fare riferimento ai profili di seguito descritti. I requisiti di Capo progetto, riportati separatamente, dovranno essere posseduti in aggiunta ai propri requisiti specifici dal tecnico del presidio che ne svolgerà le funzioni (di norma, come precedentemente specificato, l analista esperto). Tutte le figure professionali dovranno garantire, al momento dell inizio delle attività contrattuali, una conoscenza approfondita del processo di servizio civile così come descritto dalla normativa SCN, in particolare dalla normativa riferita nell Allegato 1. Capo progetto Esperienze lavorative - Minimo 10 anni, di cui almeno 6 anni nella funzione di capo progetto su progetti complessi - Redazione di documentazione di progetto - Controllo realizzazione procedure - Stima di risorse per realizzazione di progetto - Stima di tempi e pianificazione attività - Analisi e progettazione di sistemi informativi - Analisi e progettazione di sistemi di business intelligence - Uso di tecniche e prodotti software per project management e risk management Conoscenze - Metodologie di sviluppo - Metodologie di misura progetti - Conoscenze ed uso di tecniche e prodotti software per project management e risk management - Conoscenza della Pubblica Amministrazione - Conoscenza delle tecnologie utilizzate nel progetto Analista esperto Esperienze lavorative - Minimo 6 anni come analista o analista programmatore, di cui almeno 4 nella funzione di analista esperto. - Redazione di documentazione di progetto - Controllo realizzazione procedure - Coordinamento di gruppi di lavoro - Analisi requisiti utente - Disegno interfacce utente - Disegno e progettazione di test Conoscenze - Metodologie di analisi e disegno di prodotti software - Tecniche di programmazione strutturata - Tecniche di modellazione e integrazione dati - MS SQL Server e MS.NET Framework 3.5 o superiori - Costruzione universi BO - Conoscenza della Pubblica Amministrazione - Conoscenze della metodologia per l analisi e il disegno dei processi amministrativi - Conoscenza delle tecnologie utilizzate nel progetto Pagina 20/28 + Allegati

Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Ufficio Organizzazione e Risorse Servizio per l Informatica

Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Ufficio Organizzazione e Risorse Servizio per l Informatica Presidenza del Consiglio dei Ministri Ufficio Nazionale per il Servizio Civile Ufficio Organizzazione e Risorse Servizio per l Informatica Procedura, ad evidenza pubblica, mediante offerta economicamente

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE Si fornisce qui di seguito risposta a quesiti formulati da società interessate alla gara europea riguardante l affidamento,

Dettagli

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP

Normalizzazione del Sistema Informativo dell Istituto FORNITURA DI PRODOTTI SOFTWARE IBM PER IL SISTEMA INFORMATIVO DELL INPDAP INPDAP Istituto Nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell Amministrazione Pubblica Gara per la fornitura di prodotti software per il Sistema Informativo dell INPDAP Normalizzazione del Sistema Informativo

Dettagli

MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI

MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI MANUTENZIONE SOFTWARE - ASSISTENZA ALL AVVIAMENTO E COLLAUDO - FORMAZIONE DEGLI UTENTI DeltaDator garantirà un servizio di manutenzione correttiva, di manutenzione adeguativa e di manutenzione evolutiva.

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA GESTIONE

Dettagli

Istruzione Operativa Richiesta di Offerta on-line in busta chiusa digitale

Istruzione Operativa Richiesta di Offerta on-line in busta chiusa digitale Istruzione Operativa Richiesta di Offerta on-line in busta chiusa digitale ATAF avvierà la gara on-line secondo le modalità di seguito descritte, in particolare utilizzando lo strumento RDO on-line disponibile

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo

CARTA DEI SERVIZI. Rev.: 6 Data ultimo aggiornamento: 22 settembre 2014 N.B. le modifiche effettuate sono evidenziate in corsivo CARTA DEI SERVIZI Premessa La procedura di appalto pubblico, ai sensi del D.Lgs. n. 163/2006 Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture, deve rispettare i principi di libera concorrenza,

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. del Servizio Polizia Scientifica

CAPITOLATO TECNICO. del Servizio Polizia Scientifica CAPITOLATO TECNICO Fornitura servizi professionali per la manutenzione ai sistemi hardware e ai prodotti software per il sistema APFIS per le esigenze del Servizio Polizia Scientifica INDICE 1. PREMESSA...

Dettagli

Monitoraggio sulla formazione generale dei volontari in servizio civile nazionale

Monitoraggio sulla formazione generale dei volontari in servizio civile nazionale MINISTERO DELLA SOLIDARIETA SOCIALE - PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE CIRCOLARE 24 MAGGIO 2007 prot. UNSC / 21346/II.5 Monitoraggio sulla formazione generale

Dettagli

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA

COMUNE DI TREZZO SULL ADDA COMUNE DI TREZZO SULL ADDA CAPITOLATO D APPALTO PER L AGGIORNAMENTO, LA MANUTENZIONE, L HOSTING, LA GESTIONE DELLE STATISTICHE E L INTRODUZIONE DI NUOVE FUNZIONALITA DEL SITO INTERNET DEL COMUNE DI TREZZO

Dettagli

SPECIFICHE TECNICHE DI SISTEMA TITOLO DOCUMENTO

SPECIFICHE TECNICHE DI SISTEMA TITOLO DOCUMENTO DIREZIONE EMITTENTE CONTROLLO DELLE COPIE Il presente documento, se non preceduto dalla pagina di controllo identificata con il numero della copia, il destinatario, la data e la firma autografa del Responsabile

Dettagli

SISTEMA E-LEARNING INeOUT

SISTEMA E-LEARNING INeOUT SISTEMA E-LEARNING INeOUT AMBIENTE OPERATIVO 1 Premesse metodologiche La complessità di un sistema informatico dipende dall aumento esponenziale degli stati possibili della sua architettura. Se è vero

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO GARA PER L ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI SICUREZZA ANTIVIRUS CENTRALIZZATO PER IL MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE

CAPITOLATO TECNICO GARA PER L ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI SICUREZZA ANTIVIRUS CENTRALIZZATO PER IL MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE Allegato 5 CAPITOLATO TECNICO GARA PER L ACQUISIZIONE DI UN SISTEMA DI SICUREZZA ANTIVIRUS CENTRALIZZATO PER IL MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE 1 INDICE 1 Introduzione... 3 2 Oggetto della Fornitura...

Dettagli

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING

CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING CONVENZIONE CON GLI ATENEI E ISTITUTI DI GRADO UNIVERSITARIO ALLEGATO 3 CRITERI TECNICI PER LE MODALITA DI ACCESSO DESCRIZIONE DEL SERVIZIO DI HOSTING Il servizio, fornito attraverso macchine server messe

Dettagli

SPERIMENTAZIONE APP per SONDAGGI IN REAL- TIME SULLA CITTA

SPERIMENTAZIONE APP per SONDAGGI IN REAL- TIME SULLA CITTA AVVISO SPERIMENTAZIONE APP per SONDAGGI IN REAL- TIME SULLA CITTA Il Comune di Firenze, per favorire la trasparenza, il dialogo e la partecipazione dei cittadini intende sperimentare nuove forme di contatto

Dettagli

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza

Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Committente : Consorzio di Polizia Locale Valle Agno Corso Italia n.63/d 36078 Valdagno Vicenza Titolo : Manutenzione e Formazione Descrizione : Implementazione del numero delle postazioni dei sistemi

Dettagli

PROCEDURE OPERATIVE PER L UTILIZZO DELL ALBO FORNITORI E DELLE GARE ON-LINE

PROCEDURE OPERATIVE PER L UTILIZZO DELL ALBO FORNITORI E DELLE GARE ON-LINE Direzione Acquisti e Contratti Il Direttore PROCEDURE OPERATIVE PER L UTILIZZO DELL ALBO FORNITORI E DELLE GARE ON-LINE 1 PROCEDURA OPERATIVA ALBO FORNITORI 1.1 ALBO FORNITORI L Albo Fornitori contiene

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013

CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 CAPITOLATO TECNICO TRATTATIVA PRIVATA PER LA FORNITURA DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA TECNICA INFORMATICA AGLI UTENTI DELL ATENEO FIORENTINO ANNO 2013 1 Oggetto della fornitura Il presente Capitolato ha per

Dettagli

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10

MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 MANUALE DELLA QUALITÀ Pag. 1 di 10 INDICE IL SISTEMA DI GESTIONE DELLA QUALITÀ Requisiti generali Responsabilità Struttura del sistema documentale e requisiti relativi alla documentazione Struttura dei

Dettagli

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare

Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare DIREZIONE GENERALE PER GLI AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE Divisione III Sistemi Informativi RDO PER LA FORNITURA DI SERVIZI PER LA CONDUZIONE

Dettagli

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione

Premessa. Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Roma, 18-01-2010 Messaggio n. 1715 OGGETTO: Nuovo servizio online per le Aziende e i Consulenti:

Dettagli

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.)

PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) REGIONE BASILICATA PROCEDURA APERTA (AI SENSI DEL D.LGS.163/2006 E S.M.I.) PER L'ACQUISIZIONE DEL SERVIZIO EVOLUTIVO E DI ASSISTENZA SPECIALISTICA DEL SISTEMA INFORMATIVO LAVORO BASIL DELLA REGIONE BASILICATA

Dettagli

OGGETTO: Convenzione fornitura siti internet

OGGETTO: Convenzione fornitura siti internet Cliente Ordine degli Avvocati di Trento Largo Pigarelli, 1 38100 Trento (TN) OGGETTO: Convenzione fornitura siti internet A seguito della Vostra richiesta ci pregiamo sottoporvi la nostra migliore offerta

Dettagli

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web

Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web Allegato B DOCUMENTO DI SLA (Service Level Agreement) Colf&Badanti Web 1 INDICE 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO 3 2. SLA RELATIVO ALLA INFRASTRUTTURA PRIMARIA 3 2.1. Dati di targa... 3 2.2. Banda virtuale

Dettagli

MODULO OFFERTA ECONOMICA

MODULO OFFERTA ECONOMICA Allegato 1 al documento Modalità presentazione offerta GARA A PROCEDURA APERTA N. 1/2007 PER L APPALTO DEI SERVIZI DI RILEVAZIONE E VALUTAZIONE SULLO STATO DI ATTUAZIONE DELLA NORMATIVA VIGENTE IN MATERIA

Dettagli

OGGETTO DELLA FORNITURA...4

OGGETTO DELLA FORNITURA...4 Gara d appalto per la fornitura di licenze software e servizi per la realizzazione del progetto di Identity and Access Management in Cassa Depositi e Prestiti S.p.A. CAPITOLATO TECNICO Indice 1 GENERALITÀ...3

Dettagli

CONVENZIONE TECNICO-ECONOMICA Informazioni per gli Iscritti sul Servizio di Firma Digitale

CONVENZIONE TECNICO-ECONOMICA Informazioni per gli Iscritti sul Servizio di Firma Digitale ORDINE INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI NAPOLI CONVENZIONE TECNICO-ECONOMICA Informazioni per gli Iscritti sul Servizio di Firma Digitale Indice generale 1 - Premessa... 2 2 - Descrizione dell Infrastruttura...

Dettagli

Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile

Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile Capitolato per la selezione di una cooperativa sociale di tipo b per la realizzazione di attività relative all ambito disabilità e protezione civile Obiettivi specifici Per il generale, si individuano

Dettagli

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO

DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CAPITOLATO TECNICO ALL. C AFFIDAMENTO AI SENSI DELL ART. 125 COMMI 10 E 11 DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. DEL SERVIZIO DI CATALOGAZIONE, ARCHIVIAZIONE, GESTIONE E CONSULTAZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE CARTACEA AZIENDALE CIG:

Dettagli

Carta dei Servizi Servizi Informativi CENTRACON

Carta dei Servizi Servizi Informativi CENTRACON Carta dei Servizi Servizi Informativi CENTRACON Carta dei Servizi Servizi Informativi CENTRACON... 1 Art. 1 - Scopo... 1 Art. 2 - Riferimenti normativi... 2 Art. 3 - Servizi... 2 Art. 3.1 Elenco dei servizi...

Dettagli

OGGETTO: CONVENZIONE FORNITURA SITI INTERNET

OGGETTO: CONVENZIONE FORNITURA SITI INTERNET Cliente Ordine degli Avvocati di Trento Largo Pigarelli, 1 38100 Trento (TN) OGGETTO: CONVENZIONE FORNITURA SITI INTERNET A seguito della Vostra richiesta ci pregiamo sottoporvi la nostra migliore offerta

Dettagli

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011

LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 LA CARTA DEI SERVIZI DI 2BITE - 2011 PREMESSA 2bite adotta questa Carta dei Servizi in osservanza dei principi stabiliti dalla direttiva sulla qualità e carta dei servizi di telecomunicazione stabiliti

Dettagli

FAC SIMILE da non allegare alla domanda di adesione. La Convenzione verrà successivamente trasmessa in duplice copia per la sottoscrizione

FAC SIMILE da non allegare alla domanda di adesione. La Convenzione verrà successivamente trasmessa in duplice copia per la sottoscrizione CONVENZIONE PER L ATTIVITÀ DI COMPILAZIONE, GESTIONE DELLE DICHIARAZIONI SOSTITUTIVE UNICHE E TRASMISSIONE DELLE ATTESTAZIONI ISEE/ISEEU (AI SENSI DEL D.LGS. 109/98 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI ED INTEGRAZIONI)

Dettagli

Roma, 15/06/2011. e, per conoscenza, Circolare n. 85

Roma, 15/06/2011. e, per conoscenza, Circolare n. 85 Direzione Centrale Entrate Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Direzione Centrale Organizzazione Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Roma, 15/06/2011 Circolare n. 85 Ai Dirigenti

Dettagli

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI.

CON LA CARTA DEI SERVIZI, I NOSTRI UTENTI SONO SEMPRE AL CENTRO DELLE NOSTRE ATTENZIONI. CARTA DEI SERVIZI La qualità del servizio nei confronti dell Utente e la soddisfazione per l utilizzo delle soluzioni sono obiettivi strategici per Sistemi. Le soluzioni software Sistemi, siano esse installate

Dettagli

Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA. Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE

Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA. Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE Allegato Tecnico al Contratto di Appalto di Servizi Informatici tra ACAM SPA e ACAM CLIENTI SPA Allegato A2 Servizi APPLICATION MANAGEMENT SERVICE 1 Introduzione 1.1 Premessa 1. Il presente Allegato A2

Dettagli

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria

Cantieri d Arte 2006 Restauro e tutela del patrimonio monumentale religioso in Piemonte e in Liguria La Compagnia di San Paolo è una Fondazione italiana di diritto privato con sede a Torino. Essa persegue finalità di utilità sociale, allo scopo di favorire lo sviluppo civile, culturale ed economico. Informazioni

Dettagli

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE

CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE CONTRATTO TIPO DI MANUTENZIONE SOFTWARE Clausola tipo 1 Definizioni L Assistenza telefonica e/o online ha ad oggetto un servizio di call center di helpline via telefonica e/o telematica (via email o web

Dettagli

ALLEGATO 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Requisiti di qualità specifici della fornitura

ALLEGATO 4 AL CAPITOLATO TECNICO. Requisiti di qualità specifici della fornitura CONSIP S.p.A. ALLEGATO 4 AL CAPITOLATO TECNICO Requisiti di qualità specifici della fornitura Capitolato relativo all affidamento dei servizi di Sviluppo, Manutenzione, Assistenza e Servizi intellettivi

Dettagli

REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA

REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA REGOLAMENTO PER LE ISPEZIONI DI SORVEGLIANZA PERIODICA (Art. 13 D.P.R. 162/99) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI 3. NORME TECNICHE 4. GENERALITÀ 5. PERSONALE IMPIEGATO

Dettagli

cin>>c8 s.r.l. Offerta Pagina 1 di 6 Offerta

cin>>c8 s.r.l. Offerta Pagina 1 di 6 Offerta Offerta Pagina 1 di 6 Offerta Indice 1 - INTRODUZIONE... 3 1.1 - OBIETTIVO DEL DOCUMENTO...3 1.2 - STRUTTURA DEL DOCUMENTO...3 1.3 - RIFERIMENTI...3 1.4 - STORIA DEL DOCUMENTO...3 2 - PREMESSA... 4 3 -

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it; www.consip.it www.sogei.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it; www.consip.it www.sogei.it *** Oggetto: Gara per l affidamento di servizi per lo sviluppo, la manutenzione e l assistenza del sistema informativo di gestione iniziative (SIGI) e del portale di governance della convenzione IT tra Sogei/Mef/Cdc

Dettagli

Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 21/03/2013

Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici. Roma, 21/03/2013 Direzione Centrale Previdenza Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 21/03/2013 Circolare n. 43 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali,

Dettagli

STRUTTURA AZIENDALE PROVVEDITORATO ECONOMATO IL DIRIGENTE RESPONSABILE: DR. DAVIDE A. DAMANTI CAPITOLATO TECNICO

STRUTTURA AZIENDALE PROVVEDITORATO ECONOMATO IL DIRIGENTE RESPONSABILE: DR. DAVIDE A. DAMANTI CAPITOLATO TECNICO CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA DI COTTIMO FIDUCIARIO AI SENSI DELL ART. 125 DEL D. LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ASSISTENZA E MANUTENZIONE ORDINARIA E STRAORDINARIA HARDWARE E

Dettagli

Architettura del sistema

Architettura del sistema 18/06/15 I N D I C E 1 INTRODUZIONE... 2 2 DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI... 2 3 PROGETTO DI MASSIMA... 3 3.1 REQUISITI DELLA SOLUZIONE... 4 4 LA SOLUZIONE... 4 4.1 IL NUCLEO CENTRALE... 5 4.1.1 La gestione

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA

PROVINCIA REGIONALE DI ENNA PROVINCIA REGIONALE DI ENNA C.F. 80000810863 Tel. 0935.521111 Fax 0935.500429 SETTORE I Affari Generali DIRIGENTE - Dott. Giuseppa Gatto Tel. 0935 521.215 Fax 0935 521217 Pec: protocollo@provincia.enna.it

Dettagli

DETERMINA N. 3/198 DEL 02/10/2015 INDICE CRONOLOGICO GENERALE N. 502/2015 SETTORE TECNICO LL.PP. SERVIZIO CED

DETERMINA N. 3/198 DEL 02/10/2015 INDICE CRONOLOGICO GENERALE N. 502/2015 SETTORE TECNICO LL.PP. SERVIZIO CED DETERMINA N. 3/198 DEL 02/10/2015 INDICE CRONOLOGICO GENERALE N. 502/2015 SETTORE TECNICO LL.PP. SERVIZIO CED CIG: Z4617CA034 OGGETTO: IMPEGNO DI SPESA PER l IMPLEMENTAZIONE DEL SISTEMA INFORMATICO SOFTWARE

Dettagli

Manuale Utente Portale di Help Desk: VTE

Manuale Utente Portale di Help Desk: VTE Ciclo_di_vita_del_software_-_Manuale_utente_portale_VTE_-_v1_-_r2.odt Sistema di gestione del Ciclo di vita del software e del contratto Manuale Utente Portale di Help Desk: VTE Versione 1 - Revisione

Dettagli

Guida alla procedura informatica Gestione progetti per la Ristrutturazione degli Enti di Formazione. Versione 1.0

Guida alla procedura informatica Gestione progetti per la Ristrutturazione degli Enti di Formazione. Versione 1.0 Guida alla procedura informatica Gestione progetti per la Ristrutturazione degli Enti di Formazione Versione 1.0 ANNO 2007 INDICE INTRODUZIONE... 3 CAP 1. REQUISITI E MODALITA DI ACCESSO... 4 CAP 1.1 MODALITA

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO

REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO REGOLAMENTO PER LA CERTIFICAZIONE ESAME CE DEL TIPO (Direttiva 95/16/CE Allegato V lettera B e Direttiva 2006/42/CE Allegato IX punto 16 e 17) INDICE 1. SCOPO E CAMPO DI APPLICAZIONE 2. RIFERIMENTI LEGISLATIVI

Dettagli

LINEE GUIDA PER GLI ENTI DI FORMAZIONE PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE ESTERNA

LINEE GUIDA PER GLI ENTI DI FORMAZIONE PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE ESTERNA LINEE GUIDA PER GLI ENTI DI FORMAZIONE PER L EROGAZIONE DELLA FORMAZIONE ESTERNA Versione 01 25/09/2012 Il documento è da considerarsi in progress. Ogni aggiornamento verrà identificato con una nuova versione,

Dettagli

REGOLAMENTO SULLE LINEE DI INDIRIZZO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO

REGOLAMENTO SULLE LINEE DI INDIRIZZO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO REGOLAMENTO SULLE LINEE DI INDIRIZZO PER LA FORMAZIONE E L AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE TECNICO AMMINISTRATIVO Premessa In base all art. 45 del CCNL del 9/08/2000 la formazione professionale costituisce

Dettagli

LINEE GUIDA AL MONITORAGGIO

LINEE GUIDA AL MONITORAGGIO Direzione Innovazione Ricerca e Università e Sviluppo Energetico Sostenibile Settore Sistemi informativi e Tecnologie della comunicazione POR-FESR - Programma Operativo Regionale Asse I Innovazione e transizione

Dettagli

Allegato 4- LIVELLI DI SERVIZIO (SLA)

Allegato 4- LIVELLI DI SERVIZIO (SLA) Allegato 4- LIVELLI DI SERVIZIO (SLA) In questo articolo sono definite le condizioni in base alle quali IZSLER riterrà perfezionata la fornitura dal punto di vista dei livelli di servizio attesi (SLA service

Dettagli

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009

Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Aggiornate alle richieste pervenute al 31.03.2009. Pubblicata in data 03.0.4.2009 Regione Calabria - BANDO SIAR - Chiarimenti e risposte ai quesiti 45 46 E possibile utilizzare, per la gestione del SIAR,

Dettagli

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra

CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra COMUNE DI CUNEO SETTORE ELABORAZIONE DATI ED ATTIVITA PRODUTTIVE Via Roma 28, 12100 CUNEO CONVENZIONE DI SERVIZIO DELLA CONSERVAZIONE DEI DOCUMENTI INFORMATICI RELATIVI AI SERVIZI DI tra Il Comune di Cuneo,

Dettagli

GESTIONE NON CONFORMITÀ, AZIONI CORRETTIVE E PREVENTIVE

GESTIONE NON CONFORMITÀ, AZIONI CORRETTIVE E PREVENTIVE rev. 0 Data: 01-03-2006 pag. 1 10 SOMMARIO 1. PIANIFICAZIONE... 2 1.1. SCOPO DELLA PROCEDURA GESTIONALE... 2 1.2. OBIETTIVI E STANDARD DEL PROCESSO... 2 1.3. RESPONSABILITÀ E RISORSE COINVOLTE... 2 2.

Dettagli

ALLEGATO SERVICE LEVEL AGREEMENT E PENALI

ALLEGATO SERVICE LEVEL AGREEMENT E PENALI ALLEGATO SERVICE LEVEL AGREEMENT E PENALI Obiettivo Realizzazione di una piattaforma software di Circolarità anagrafica Interventi Realizzazione della piattaforma SOA regionale Integrazione del servizio

Dettagli

Roma,, 28 febbraio 2011

Roma,, 28 febbraio 2011 Roma,, 28 febbraio 2011 Ricerca e Sperimentazione Clinica N...RSC/20698/P Risposta al Foglio del... N... Ai referenti dell Osservatorio Nazionale sulla Sperimentazione Clinica (OsSC) di: Promotori CRO

Dettagli

ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA

ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA la manutenzione ed evoluzione del Sistema Informativo ItalgiureWeb (IWeb) ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA ALLEGATO 3- OFFERTA ECONOMICA La busta C - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lg. 163/2006 e s.m.i

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE

GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE ALLEGATO 3 OFFERTA ECONOMICA GARA A PROCEDURA APERTA AI SENSI DEL D.LGS. 163/2006 E S.M.I. PER L AFFIDAMENTO DI SERVIZI DI MANUTENZIONE EVOLUTIVA, GESTIONE APPLICATIVA, MANUTENZIONE ADEGUATIVA, ASSISTENZA

Dettagli

C O M U N E D I G A L L I P O L I A r e a d e l l e P o l i t i c h e t e r r i t o r i a l i e d I n f r a s t r u t t u r a l i

C O M U N E D I G A L L I P O L I A r e a d e l l e P o l i t i c h e t e r r i t o r i a l i e d I n f r a s t r u t t u r a l i APPALTO DEL SERVIZIO DI GESTIONE DEL SISTEMA INFORMATICO COMUNALE BANDO DEL 16/05/2013 QUESITO N. 35 inviato alla casella di posta elettronica indicata sul bando in data 15/07/2013 Facendo riferimento

Dettagli

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE

SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE SISTEMA INFORMATIVO INPDAP SERVIZI E PROGETTI PER L'INTEGRAZIONE DEL SISTEMA MODALITÀ DI COLLAUDO DEL SOFTWARE Pag. I INDICE 1. INTRODUZIONE...1 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO...1 1.2 AREA DI APPLICAZIONE...1

Dettagli

Sistema di Gestione per la Qualità

Sistema di Gestione per la Qualità Pagina 1 di 8 Manuale Qualità Sistema di Gestione per la Qualità INDICE DELLE EDIZIONI.REVISIONI N DATA DESCRIZIONE Paragraf i variati Pagine variate 1.0 14.03.2003 Prima emissione Tutti Tutte ELABORAZIONE

Dettagli

ALLEGATO B COMUNE DI ORBETELLO

ALLEGATO B COMUNE DI ORBETELLO ALLEGATO B COMUNE DI ORBETELLO Capitolato tecnico per l'affidamento della fornitura di creazione di una banca dati, tramite digitalizzazione delle schede individuali e dei fogli di famiglia del servizio

Dettagli

2) Domanda Strutture logistiche per laboratorio e Magazzino

2) Domanda Strutture logistiche per laboratorio e Magazzino Gara a procedura aperta per l affidamento di servizi di supporto tecnico-informatico agli u- tenti dei sistemi informativi gestionali di ENAV S.p.A. CHIARIMENTI A seguito di richiesta di chiarimenti ed

Dettagli

(Concertato con la Delegazione sindacale dell Unione il 9/12/2008) Approvato con Delibera di Giunta dell Unione N.

(Concertato con la Delegazione sindacale dell Unione il 9/12/2008) Approvato con Delibera di Giunta dell Unione N. DISCIPLINA DELL ORARIO DI LAVORO E DI SERVIZIO, DEI RELATIVI CONTROLLI E DEL LAVORO STRAORDINARIO DEL PERSONALE DELL UNIONE DEI COMUNI DELLA BASSA ROMAGNA (Concertato con la Delegazione sindacale dell

Dettagli

COMUNE DI L'AQUILA CAPITOLATO

COMUNE DI L'AQUILA CAPITOLATO COMUNE DI L'AQUILA Via Francesco Filomusi Guelfi 67100 - L'Aquila CAPITOLATO GARA PER LA FORNITURA ED INSTALLAZIONE DI APPARECCHIATURE E SERVIZI PER LA RILEVAZIONE AUTOMATICA DELLE PRESENZE DEL PERSONALE

Dettagli

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL

ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL ALLEGATO AL CONTRATTO DI FORNITURA DEL SERVIZIO LEGALMAIL.1. Introduzione Legalmail è un servizio di posta elettronica che garantisce un elevato grado di affidabilità e sicurezza. Esso consente al Cliente

Dettagli

Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori

Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori Strumento evoluto di Comunicazione con i Venditori GAS 2 net è una soluzione web-based compliant con le definizioni di strumento evoluto come richiesto dalla normativa vigente (Del. AEEG n 157/07, Del.

Dettagli

Gentile Cliente, Sinergica 3 s.r.l. Pag. 1 di 5

Gentile Cliente, Sinergica 3 s.r.l. Pag. 1 di 5 Gentile Cliente, la presente comunicazione ha lo scopo di illustrare i servizi compresi nel contratto che prevede la fornitura di aggiornamenti e assistenza sui prodotti software distribuiti da Sinergica

Dettagli

Carta dei Servizi di accesso ad Internet e via S.p.A. Sommario

Carta dei Servizi di accesso ad Internet e via S.p.A. Sommario Carta dei Servizi di accesso ad Internet e via S.p.A. Sommario 1. Premessa 2. Parte Prima Principi Fondamentali 2.1 Eguaglianza 2.2 Imparzialità, obiettività e giustizia 2.3 Continuità del servizio 2.4

Dettagli

DigitPA. VISTI gli articoli 16 e 16 bis del decreto Legge 29 novembre 2008, n. 185 convertito con modificazioni dalla Legge 28 gennaio 2009 n.

DigitPA. VISTI gli articoli 16 e 16 bis del decreto Legge 29 novembre 2008, n. 185 convertito con modificazioni dalla Legge 28 gennaio 2009 n. DigitPA VISTO l art. 6, comma 1 bis, del decreto legislativo 7 marzo 2005 n. 82 (indicato in seguito con l acronimo CAD), come modificato dal decreto legislativo 30 dicembre 2010 n. 235; VISTI gli articoli

Dettagli

Università degli Studi della Basilicata

Università degli Studi della Basilicata Università degli Studi della Basilicata SERVIZIO DI ASSISTENZA MANUTENTIVA E GESTIONE TECNICA E SISTEMISTICA DEI SISTEMI COSTITUENTI LA RETE DI TELEFONIA DELL'UNIVERSITA' CAPITOLATO SPECIALE DI APPALTO

Dettagli

SOCIETÀ p.a. ESERCIZI AEROPORTUALI - S.E.A. INFORMAZIONI GENERALI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA TELEMATICA

SOCIETÀ p.a. ESERCIZI AEROPORTUALI - S.E.A. INFORMAZIONI GENERALI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA TELEMATICA SOCIETÀ p.a. ESERCIZI AEROPORTUALI - S.E.A. Avviso pubblicitario relativo all affidamento del servizio CUTE/CUPPS (C.I.G. nr. 6230767F92 ) INFORMAZIONI GENERALI PER LA PARTECIPAZIONE ALLA GARA TELEMATICA

Dettagli

Oggetto: Avviso di gara a licitazione privata per contratto di manutenzione ed assistenza tecnica informatica hardware/software

Oggetto: Avviso di gara a licitazione privata per contratto di manutenzione ed assistenza tecnica informatica hardware/software Prot. n. 3318/C15 Cava de Tirereni,29/10/2014 Oggetto: Avviso di gara a licitazione privata per contratto di manutenzione ed assistenza tecnica informatica hardware/software IL DIRIGENTE SCOLASTICO. Vista

Dettagli

PROCESSO E PROCEDURA CERTIFICAZIONE QUALITÀ DB INDIRIZZI

PROCESSO E PROCEDURA CERTIFICAZIONE QUALITÀ DB INDIRIZZI PROCESSO E PROCEDURA CERTIFICAZIONE QUALITÀ DB INDIRIZZI POSTA TARGET Lista di Distribuzione Servizi Postali - Executive Vice President Servizi Postali - Senior Vice President Servizi Postali - Responsabile

Dettagli

DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1. Oggetto

DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1. Oggetto DISCIPLINARE PER IL FUNZIONAMENTO DELLA CENTRALE ACQUISTI DELLA GIUNTA REGIONALE DELLA CAMPANIA. Art 1 Oggetto Il presente disciplinare regolamenta le modalità di funzionamento della Centrale Acquisti

Dettagli

DISCIPLINARE DI GARA

DISCIPLINARE DI GARA ISTITUTO ZOOPROFILATTICO SPERIMENTALE DEL LAZIO E DELLA TOSCANA M. ALEANDRI DISCIPLINARE DI GARA Procedura negoziata di cottimo fiduciario per l affidamento della fornitura di n. 10 contatori automatizzati

Dettagli

NT-5. Norma Tecnica. per la manutenzione sulle infrastrutture in fibra ottica

NT-5. Norma Tecnica. per la manutenzione sulle infrastrutture in fibra ottica NT-5 Norma Tecnica per la manutenzione sulle infrastrutture in fibra ottica Abstract Questo documento contiene le modalità tecniche per lo svolgimento delle attività di manutenzione degli impianti. Definisce

Dettagli

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda

5. PROCEDURE. 5.1 Presentazione della domanda 5. PROCEDURE 5.1 Presentazione della domanda Le domande di contributo dovranno essere predisposte e presentate esclusivamente utilizzando gli appositi servizi on-line ad accesso riservato, integrati nel

Dettagli

un rapporto di collaborazione con gli utenti

un rapporto di collaborazione con gli utenti LA CARTA DEI SERVIZI INFORMATICI un rapporto di collaborazione con gli utenti La prima edizione della Carta dei Servizi Informatici vuole affermare l impegno di Informatica Trentina e del Servizio Sistemi

Dettagli

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori

Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori Criteri e Regole per l istituzione e la gestione dell Elenco Fornitori 1. Premessa L Istituto per il Credito Sportivo (di seguito anche Istituto o ICS ) intende istituire e disciplinare un Elenco di operatori

Dettagli

PRIVACY E SICUREZZA http://www.moviwork.com http://www.moviwork.com de.co dsign&communication di Celestina Sgroi

PRIVACY E SICUREZZA http://www.moviwork.com http://www.moviwork.com de.co dsign&communication di Celestina Sgroi PRIVACY E SICUREZZA LA PRIVACY DI QUESTO SITO In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Tale politica

Dettagli

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico

Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione. ALLEGATO IV Capitolato tecnico Presidenza della Giunta Ufficio Società dell'informazione ALLEGATO IV Capitolato tecnico ISTRUZIONI PER L ATTIVAZIONE A RICHIESTA DEI SERVIZI DI ASSISTENZA SISTEMISTICA FINALIZZATI ALLA PROGETTAZIONE E

Dettagli

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO

PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO PROVINCIA DI VARESE LAVORI DI AMPLIAMENTO DELL IMPIANTO DI VIDEOSORVEGLIANZA PER FINALITA DI SICUREZZA URBANA Elaborato 4 Redatto da PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO PIANO DI MANUTENZIONE E FORMAZIONE Rev.

Dettagli

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA

ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA ALLEGATO 2 OFFERTA TECNICA Allegato 2 Offerta Tecnica Pag. 1 di 10 ALLEGATO 2 - OFFERTA TECNICA La busta B - Gara a procedura aperta ai sensi del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i per l affidamento dei servizi per

Dettagli

IBM Implementation Services per Power Systems Blade server

IBM Implementation Services per Power Systems Blade server IBM Implementation Services per Power Systems Blade server Questo allegato descrittivo del servizio ( Allegato ) è tra il Cliente (nel seguito denominato Cliente ) e IBM Italia S.p.A. (nel seguito denominata

Dettagli

PROGETTO A VANTAGGIO DEI CONSUMATORI DI ENERGIA ELETTRICA E GAS E DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO

PROGETTO A VANTAGGIO DEI CONSUMATORI DI ENERGIA ELETTRICA E GAS E DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO PROGETTO A VANTAGGIO DEI CONSUMATORI DI ENERGIA ELETTRICA E GAS E DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO 1. Sintesi della proposta Assicurare continuità, per l anno 2015, alle attività di qualificazione di punti

Dettagli

L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres.

L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23. DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres. L.R. 12/2003, art. 4 B.U.R. 24/3/2010, n. 12 L.R. 14/2002, art. 23 DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE 12 marzo 2010, n. 051/ Pres. Regolamento per l acquisizione in economia di lavori e servizi attinenti

Dettagli

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA

Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA Soluzioni Software e Servizi Web per la Fattura Elettronica PA TeamSystem ha rilasciato un nuovo modulo software e creato un servizio web per gestire in modo snello, guidato e sicuro l intero processo

Dettagli

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC

C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI. ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC allegato B C O M U N E DI A S S E M I N I PROVINCIA DI CAGLIARI ************* AREA DIREZIONALE Servizio SIC DISCIPLINARE TECNICO Per l espletamento del Servizio di assistenza alla rete informatica Comunale

Dettagli

DATA BASE REGIONALE DEGLI OPERATORI DEL SISTEMA FORMATIVO TOSCANO

DATA BASE REGIONALE DEGLI OPERATORI DEL SISTEMA FORMATIVO TOSCANO Regione Toscana Direzione generale delle Politiche formative e dei Beni culturali Settore FSE Sistema della formazione e dell orientamento DATA BASE REGIONALE DEGLI OPERATORI DEL SISTEMA FORMATIVO TOSCANO

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI DI PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A.

REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI DI PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A. REGOLAMENTO PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A. RE02.PGAP01 Pag. 1 a 7 REGOLAMENTO PER LA FORMAZIONE E LA GESTIONE DELL ALBO FORNITORI DI PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A. REGOLAMENTO PADANIA ACQUE GESTIONE S.P.A.

Dettagli

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA

Allegato 1. Modalità operative per l iscrizione. all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA Allegato 1 Modalità operative per l iscrizione all Albo Fornitori Toscana Aeroporti SpA 1) STRUTTURA DELL ALBO FORNITORI L Albo Fornitori è articolato nelle seguenti categorie: - Categoria A: Servizi e

Dettagli

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK - SERVIZI IN CONVENZIONE -

CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK - SERVIZI IN CONVENZIONE - CONVENZIONE ACQUISTO PESONAL COMPUTER NOTEBOOK - SERVIZI IN CONVENZIONE - 1. SERVIZI COMPRESI NEL PREZZO DEI PERSONAL COMPUTER NOTEBOOK I servizi descritti nel presente paragrafo sono connessi ed accessori

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014

DELIBERAZIONE N. 30/7 DEL 29.7.2014 Oggetto: Assegnazione all Azienda ASL n. 8 di Cagliari dell espletamento della procedura per l affidamento del servizio di realizzazione del sistema informatico per la gestione dell accreditamento dei

Dettagli

CONTRATTO DI SERVIZIO, LICENZA D USO E SUPPORTO

CONTRATTO DI SERVIZIO, LICENZA D USO E SUPPORTO CONTRATTO DI SERVIZIO, LICENZA D USO E SUPPORTO Il CLIENTE accetta e sottoscrive le clausole del presente Contratto come utente del Servizio PostHello! (nel seguito anche Servizio) e licenziatario del

Dettagli

DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014

DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014 DELIBERAZIONE N. 152 DEL 09/07/2014 Il Direttore Generale, nella sede dell Azienda Unità Sanitaria Locale di Bologna Via Castiglione, 29 nella data sopra indicata, alla presenza del Direttore Amministrativo

Dettagli