Casi pratici di messa a punto di alimenti funzionali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Casi pratici di messa a punto di alimenti funzionali"

Transcript

1 Casi pratici di messa a punto di alimenti funzionali Bari, 15 marzo 2013 Dr. Ph.D. Fabio Minervini

2 Riduzione dell intolleranza al glutine mediante l uso di batteri lattici selezionati Glutine: Frazione proteica di frumento, segale, orzo, [avena] e delle varietà da esse derivanti per incrocio, verso la quale alcune persone sono intolleranti e che risulta non solubile in acqua e soluzioni saline (NaCl). (dal Codex Alimentarius) gliadine (monomeriche) glutenine (polimeriche)

3 Oligopeptidi responsabili della risposta immunitaria Peptide Sequenza HLA ttg Glia-α ( ) SGQGSFQPSQQN DQ8 + Glia-α2 (62-75) PQPQLPYPQPQLPY DQ2 +++ Glia-α9 (57-68) QLQPFPQPQLPY DQ2 +++ Glia-α20 (93-106) PFRPQQPYPQPQPQ DQ2 +++ Glia-γ1 ( ) QPQQPQQSFPQQQRPF DQ2 +++ Glia-γ30 ( ) VQGQGIIQPQQPAQL DQ2 - LMW-Glt-156 (40-59) QPPFSQQQQSPFSQ DQ2 +++ LMW-Glt-17 (46-60) QQPPFSQQQQQPLPQ DQ2 +++ HMW-Glt ( ) QQGYYPTSPQQSG DQ8 - Glu-5 QQQXPQQPQQF DQ2 - Glu-21 PQQSEQSQQPFQPQ DQ2 ---

4 VILLI INTESTINALI NORMALI ATROFIA DEI VILLI (Celiaco dopo assunzione di glutine)

5 PEPs: prolil-endopeptidasi in grado di idrolizzare peptidi gliadinici ricchi in prolina - proposta la somministrazione orale (Hausch et al., 2002) - PEP da Flavosporium meningosepticum (Pyle et al., 2005) - PEP da Myxococcus xanthus (Shan et al., 2004) - PEP da Lb. helveticus (Chen et al., 2003) - PEP da Aspergillus niger, resistente alla digestione nel tratto gastrointestinale (Stepniak et al., 2006)

6 Nuova strategia: dal lievito naturale al pane gluten-free Isolamento di batteri lattici da lievito naturale Selezione per l attività proteinasica e peptidasica specifica Lb. sanfranciscensis E14 Lb. sanfranciscensis E21 Lb. sanfranciscensis 174 Lb. sanfranciscensis 13 Lb. sanfranciscensis A1 Lb. sanfranciscensis 274 Lb. brevis 14G Lb. alimentarius 15M Lb. hilgardii 51B Lb. sanfranciscensis 7A Utilizzo del pool di lattobacilli e di enzimi microbici

7 Elettroforesi bidimensionale di gliadine: (A) impasto acidificato chimicamente e (B) impasto al 20% di farina fermentato con batteri lattici selezionati e proteasi per 48 h a 37 C (A) (B) Mr kda ph 6 ph 11 ph 6 ph

8 Rilascio zonulina (IEC-6) Vitalità di cellule Caco-2/TC7 A 540 nm 0.8 ctr 0.7 PT rye LAB PT rye ** ** * 0.4 * Time (hours) Riorganizzazione citoscheletro (IEC-6) z on ul in (n g/mg pro te in ) 4 3,5 3 2,5 2 1,5 1 0,5 0 Ti me 0 time 120 C ontrol Gliadin A Gliadin C Resistenza elettrica tissutale Delta Tissue Resistance (Omhs/cm2) contr ol 50 Gluten A gluten C Ti me (m in) Infiltrazione linfociti intraepiteliali CD CD3+ cells/mm epithelium VSL#3 CAD Medium Test di agglutinazione (K562) Produzione di NO (Caco-2) 10 nanomoles/mg prot/ml * ** Espressione di Fas (biopsie) Attività della caspasi 3 (Caco-2) Caspase-3 activity (micromoles/min/ml) * ** ctr ctr LAB PT rye LAB PT rye 0 ctr ctr LAB PT rye LAB PT rye

9 E possibile ottenere un pane dopo la lunga fermentazione, con la maggior parte delle proteine degradate? + + agenti + 44 ml acqua strutturanti 1.9 g lievito di birra 50 g farina liofilizzata Macinazione Spray drying lievitazione (1h, 37 C) Lunga fermentazione (48 h, 37 C) cottura

10 controllo pane gluten-free

11 Biopsy (t0) Biopsy (t60) CD3 (t0) CD3 (t60)

12

13 GABA modulazione di funzioni fisiologiche (neurotrasmissione, ipotensivo, effetti diuretici, effetto tranquillizzante, prevenzione del diabete, antitumorale) Jakobs et al., 1993, Guin Ting Wong et al., 2003; Hagiwara et al., 2004; Thaker et al., 2005 Prodotto da lieviti (Hao e Scmith, 1993), altri funghi (Kono e Himeno, 2000) e batteri lattici in alimenti, es. Lactococcus lactis - Nomura et al., 1998 Lactobacillus brevis - Ueno et al., 1997, Yokoama et al., 2002, Lactobacillus paracasei - Komatsuzaki et al., 2005 Lb. paracasei, Lb. delbrueckii subsp bulgaricus, Lactococcus lactis, Lb. plantarum, Lb. brevis Siragusa et al., 2007

14 ph 7,00 6,00 5,00 4,00 3,00 2,00 1,00 0, Tempo (h) 9,50 9,00 log u.f.c. ml -1 8,50 8,00 7,50 7,00 Coltura GABA-produttore Inoculo al 4% (v/v) 6, Tempo (h) Fermentazione (30 C, 96 h) Stoccaggio Liofilizzazione Analisi mg /l Tempo (h)

15 Proprietà nutrizionali Composti/ Batteri lattici Concentrazione prima della fermentazione (1% p/v di carboidrati totali) Concentrazione/ densità cellulare dopo la fermentazione (1% p/v di carboidrati totali) GABA 0.65 ± ± 0.18 a Niacina 255 ± 1, ± 2.87 a Zn ± ± 3.11 a Cu ± ± 0.16 a Mg ± ± 17.9 a Polifenoli totali 18.7 ± ± 0.34 a L. plantarum DSM19463 nd 10.0 ± 0.3 a I dati sono una media di tre esperimenti indipendenti ± deviazione standard (n = 3) analizzata in duplicato.

16 Integratore a base di mosto d uva rossa contenente GABA Brevetto n. RM2007A000398, 17/07/2007

17 Equolo (4,7-isoflavandiol) E sintetizzato esclusivamente dal microbiota intestinale mediante il metabolismo degli isoflavoni di origine alimentare Daidzein Diidrodaidzeina Microbiota Intestinale / β-glucosidasi Daidzin O-desmetylangolensina 4-hidroxiequol Solo il 33% della popolazione è in grado di produrre equolo a partire dalla daidzina della soia Equol

18 Alimenti arricchiti: metabolismo degli isoflavoni Isoflavoni Agliconi Metaboliti Daidzina Genistina Glicitina Daidzeina Genisteina Gliciteina Equolo

19 Gli agliconi sono stati associati a: OH O Prevenzione e trattamenti di malattie ormone-dipendenti (Omoni and Aluko, 2005; Tham et al., 1998; Lee et al., 2001 ) OH Prevenzione dell osteoporosi (Jacobsen et al., 1998; Witztum, 1994) Attività anticarcinogenica (Uzzan and Labuza, 2004) Attività antiossidante (Wei et al., 1995)

20 Condizioni ottimali Latte di soia artigianale inoculato con L. gasseri B 24 W, L. curvatus SAL33, L. rhamnosus ATCC, L. acidophilus LA14 e fermentato a 30 C per 24h Agliconi Concentrazioni (mg/100ml) Daidzeina 1,45 Equolo 0,30 Genisteina Gliciteina 3,90 0,40 (Di Cagno et al., unpublished data)

21 Arricchimento di mozzarella con batteri probiotici Screening di lattobacilli probiotici in base alla termoresistenza 5 body/texture flavour 3 2,5 2 1,5 1 0,5 0 sour Panel test day 14 Log cfu/g 9.5 L. casei BGP93 L. delbrueckii subsp. bulgaricus SP5 L. paracasei LPC01 L. paracasei BGP1 Caratterizzazione del prodotto: Analisi microbiologiche Concentrazioni di acido lattico e carboidrati residui Proteolisi Analisi sensoriale creamy BAMP (con probiotici) BAM (controllo) BGP1 SP5 L. paracasei BGP2 L. plantarum BG112 L. plantarum BGP12 L. plantarum LP27 L. plantarum LP32 L. plantarum LP33 L. plantarum LP35 L. plantarum LP36 L. plantarum LP39 L. plantarum LP40 L. plantarum LP42 L. plantarum LP47 L. rhamnosus SP1 L. reuteri DSM C 55 C 55 C Adapted Aggiunta di Lactobacillus bulgaricus SP5 e Lactobacillus paracasei BGP1 nel latte da trasformare e nella cagliata T1 ** T7 ** T14 ** before stretching ** T1 ** T7 ** T14 ** before stretching * Log cfu/g

22

23 Avoiding speculations functional foods have to be consumed as part of the normal diet Men inside the bottle Mario Sironi ( )

24 Regolamento UE n. 1924/2006 (sugli health claims ) Le aziende o gli istituti di ricerca sottomettono all EFSA i claim relativi ad un componente o ad un alimento Esame della documentazione fornita a sostegno del claim Decisione EFSA ngnutrition/claims/community_regist er/index_en.htm Accettazione del claim (e.g.: steroli vegetali, xilitolo) Rifiuto del claim (e.g.: probiotici)

25 Regolamento UE n. 1924/2006 (sugli health claims ) Claim accettati Claim rifiutati o sotto esame steroli vegetali e riduzione del colesterolo molti claim relativi ai probiotici xilitolo e riduzione della carie

26 Avoiding unbalanced consume ( the Last Supper, Liberto Perugi, 1970)

IL BENESSERE CHE NASCE DA UN PRODOTTO SEMPLICE COME IL PANE

IL BENESSERE CHE NASCE DA UN PRODOTTO SEMPLICE COME IL PANE IL BENESSERE CHE NASCE DA UN PRODOTTO SEMPLICE COME IL PANE Nicola Damiano Responsabile Ricerca & Sviluppo Gruppo Novelli Convegno Associazione Giuseppe Dossetti La salute vien mangiando dalla nascita

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA

DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA DEFINIZIONE DELLE SPECIFICHE TECNICHE DI SVILUPPO DELL ATTREZZATURA PROTOTIPO PER LA CONCENTRAZIONE DI BIOMASSA MICROBICA DA ESTRATTO DI CASTAGNA Premesso che nell ambito del progetto Castagna di Montella:

Dettagli

Triennio 2002 / 2004. (Attività di ricerca e sperimentazione agraria d'interesse regionale finanziata dalla Regione Marche ai sensi della L.R.

Triennio 2002 / 2004. (Attività di ricerca e sperimentazione agraria d'interesse regionale finanziata dalla Regione Marche ai sensi della L.R. Valutazione tossicologica, tecnologica e agronomica di cereali per lo sviluppo di genotipi a basso contenuto di fattori tossici connessi alla intolleranza al glutine Triennio 2002 / 2004 (Attività di ricerca

Dettagli

Prodotti lattiero-caseari funzionalizzati: tecnologia e caratteristiche ZEPPA G. Università degli Studi di Torino

Prodotti lattiero-caseari funzionalizzati: tecnologia e caratteristiche ZEPPA G. Università degli Studi di Torino Prodotti lattiero-caseari funzionalizzati: tecnologia e caratteristiche ZEPPA G. Università degli Studi di Torino Batteri «probiotici» «Arricchiti» Zeppa G. Università degli Studi di Torino Batteri

Dettagli

Alimenti funzionali II

Alimenti funzionali II Alimenti funzionali II Probiotici Etimologia della parola Dal greco Pro Bios cioè A favore della vita Il termine è stato usato per la prima volta a metà del secolo scorso Definizione Probiotico è un supplemento

Dettagli

dieta nutrienti sufficienti a soddisfare le esigenze nutrizionali della persona ricerca in campo nutrizionale componenti alimentari nuovi alimenti

dieta  nutrienti sufficienti a soddisfare le esigenze nutrizionali della persona ricerca in campo nutrizionale componenti alimentari nuovi alimenti Lo scopo primario della dieta è fornire nutrienti sufficienti a soddisfare le esigenze nutrizionali della persona. Sono sempre più numerose le prove scientifiche a sostegno dell ipotesi che alcuni alimenti

Dettagli

Aspetti microbiologici della shelf-life del pane

Aspetti microbiologici della shelf-life del pane Università degli Studi di Sassari Dipartimento di Scienze Ambientali Agrarie e Biotecnologie Agro-Alimentari - Sez. Microbiologia Generale ed Applicata - Aspetti microbiologici della shelf-life del pane

Dettagli

ASPETTI NORMATIVI DEI FUNCTIONAL FOODS

ASPETTI NORMATIVI DEI FUNCTIONAL FOODS ASPETTI NORMATIVI DEI FUNCTIONAL FOODS Sin dall antichità l uomo ha rivolto particolare attenzione all alimentazione attribuendone proprietà salutistiche e medicamentose. Un documento dell antico Egitto,

Dettagli

Gonfiore addominale Stanchezza Emicranie ricorrenti... Ora tutti concordi: INTOLLERANZA AL GLUTINE

Gonfiore addominale Stanchezza Emicranie ricorrenti... Ora tutti concordi: INTOLLERANZA AL GLUTINE Guida di informazione e approfondimento scientifico Sostenitori del Naturale Curativo Gonfiore addominale Stanchezza Emicranie ricorrenti... Ora tutti concordi: INTOLLERANZA AL GLUTINE Recentissimi studi

Dettagli

mediante proteasi industriali

mediante proteasi industriali Valorizzazione delle farine disoleate mediante proteasi industriali Alessandra Stefan Unità operativa: CSGI (Consorzio per lo Sviluppo dei Sistemi a Grande Interfase, Firenze) Dipartimento di Farmacia

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA BIOAGROMED CENTRO DI RICERCA INTERDIPARTIMENTALE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA BIOAGROMED CENTRO DI RICERCA INTERDIPARTIMENTALE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FOGGIA BIOAGROMED CENTRO DI RICERCA INTERDIPARTIMENTALE ACCORDO DI PROGRAMMA QUADRO IN MATERIA DI RICERCA SCIENTIFICA NELLA REGIONE PUGLIA PROGETTO STRATEGICO INNOVAZIONE DI PROCESSO

Dettagli

1. LA CARIOSSIDE DEL FRUMENTO

1. LA CARIOSSIDE DEL FRUMENTO INDICI TECNOLOGICI :: Il frumento :: 1. La cariosside del frumento 2. Composizione chimica 3. Le proteine del frumento 4. Aspetti qualitativi del frumento 5. Qualità molitoria 6. Qualità tecnologica 7.

Dettagli

Il Frumento. Tratto da: Alimentazione e Superstizione di Claudia Luoni e Antonio G. Traverso, Edizioni Ecosalute, 2007.

Il Frumento. Tratto da: Alimentazione e Superstizione di Claudia Luoni e Antonio G. Traverso, Edizioni Ecosalute, 2007. 1 2 3 4 5 Il Frumento Tratto da: Alimentazione e Superstizione di Claudia Luoni e Antonio G. Traverso, Edizioni Ecosalute, 2007. L'alimento che più consumiamo è sicuramente il frumento; pane, pasta, dolci,

Dettagli

..d altra parte molti altri microrganismi sono responsabili di deterioramento o contaminazione di vari alimenti..

..d altra parte molti altri microrganismi sono responsabili di deterioramento o contaminazione di vari alimenti.. Numerosi alimenti vengono prodotti sfruttando la capacità di microrganismi di operare trasformazioni biochimiche che conferiscono a ciascun prodotto le caratteristiche organolettiche tipiche 1 ..d altra

Dettagli

PERCORSO DIAGNOSTICO CONDIVISO E CELIACHIA

PERCORSO DIAGNOSTICO CONDIVISO E CELIACHIA PERCORSO DIAGNOSTICO CONDIVISO E CELIACHIA LA DIAGNOSTICA SIEROLOGICA A. BIANO LAB. PATOLOGIA CLINICA P.O. CAIRO MONTENOTTE La CELIACHIA è l intolleranza permanente al glutine, sostanza di natura proteica

Dettagli

GENETICA DI UNA SPIGA DI QUALITA

GENETICA DI UNA SPIGA DI QUALITA LE SCIENZE AGRARIE Tra OGM e agricolture alternative Firenze, 19 Aprile 2013 GENETICA DI UNA SPIGA DI QUALITA Blanco Università degli Studi di Bari Aldo Moro A. La Dieta Mediterranea è caratterizzata dal

Dettagli

nature s most complete plant protein

nature s most complete plant protein THE ORIGINAL nature s most complete plant protein senza soia idoneo per vegetariani e vegani senza colesterolo senza glutine senza derivati del latte senza edulcoranti di sintesi THE ORIGINAL nature s

Dettagli

Crescita microbica e metodi di determinazione del numero di cellule

Crescita microbica e metodi di determinazione del numero di cellule Crescita microbica e metodi di determinazione del numero di cellule La crescita microbica La crescita microbica 1 2 2 2 2 3 2 4 2 n Progressione geometrica in base 2 La crescita microbica Tempo di duplicazione

Dettagli

I claims nutrizionali e salutistici

I claims nutrizionali e salutistici Verbania 19 febbraio 2014 I claims nutrizionali e salutistici Laura Bersani laura.bersani@lab-to.camcom.it ETICHETTATURA VOLONTARIA Riportare informazioni non obbligatorie - Tutela consumatore (art.2 del

Dettagli

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore

Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Agosto 2013 Salute intestinale in avicoltura Il mondo interiore Dr. Richard A. Bailey, Poultry Health Scientist Sommario Introduzione Flora Intestinale Mantenere in equilibrio la salute intestinale Conclusioni

Dettagli

Celiachia: ci salverà il lievito madre

Celiachia: ci salverà il lievito madre Celiachia: ci salverà il lievito madre La celiachia negli ultimi anni è entrata prepotentemente nelle nostre vite: è ormai quasi impossibile non conoscere qualcuno che sia affetto da tale forma di intolleranza

Dettagli

Lo screening della Celiachia in una popolazione con Diabete Mellito tipo 1. Epidemiologia, follow-up clinico e ruolo della tipizzazione HLA.

Lo screening della Celiachia in una popolazione con Diabete Mellito tipo 1. Epidemiologia, follow-up clinico e ruolo della tipizzazione HLA. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI VERONA FACOLTÀ DI MEDICINA E CHIRURGIA Tesi di laurea Lo screening della Celiachia in una popolazione con Diabete Mellito tipo 1. Epidemiologia, follow-up clinico e ruolo della

Dettagli

Colture cellulari Modelli in vitro applicati alla nutrizione

Colture cellulari Modelli in vitro applicati alla nutrizione Colture cellulari Modelli in vitro applicati alla nutrizione ESEMPI: Valutazione dell attività biologica di fattori coinvolti nella regolazione della proliferazione cellulare e differenziazione cellulare

Dettagli

Malattia celiaca. Conoscere la Celiachia. La Celiachia, la mia, la tua, la nostra dieta

Malattia celiaca. Conoscere la Celiachia. La Celiachia, la mia, la tua, la nostra dieta Malattia celiaca Conoscere la Celiachia La Celiachia, la mia, la tua, la nostra dieta Dott.ssa Roberta Maccaferri U.O. di Pediatria Ospedale di Mirandola DEFINIZIONE La malattia celiaca (MC) è una enteropatia

Dettagli

Easiyo: 12 sacchetti per 12kg di yogurt: frutti rossi, greco e misti

Easiyo: 12 sacchetti per 12kg di yogurt: frutti rossi, greco e misti Easiyo: 12 sacchetti per 12kg di yogurt: frutti rossi, greco e misti Base per yogurt al gusto di Fragola Peso Netto x 1 Busta 230 g Latte intero e scremato in polvere 61%, emulsionante (lecitina di soia),

Dettagli

Biagi, P. (2004) Ist. Biochimica, UNIBO - Bologna

Biagi, P. (2004) Ist. Biochimica, UNIBO - Bologna Biagi, P. (2004) Ist. Biochimica, UNIBO - Bologna Conferma l intuizione l Fa che il cibo diventi la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo Ippocrate Consumo di Alimenti funzionali Cosa sono gli

Dettagli

Prodotti Dietetici INTEGRATORI ALIMENTARI. Dott. Carlo I.G. Tuberoso Appunti didattici Prodotti Dietetici ver. 00-14

Prodotti Dietetici INTEGRATORI ALIMENTARI. Dott. Carlo I.G. Tuberoso Appunti didattici Prodotti Dietetici ver. 00-14 Prodotti Dietetici INTEGRATORI ALIMENTARI Gli integratori alimentari sono destinati a complementare la dieta e non a sostituire il cibo. Servono infatti, come puntualizzato dal Ministero della Salute a:

Dettagli

Microrganismi per le produzioni lattiero-casearie

Microrganismi per le produzioni lattiero-casearie APPLIED BIOLOGY AND MICROBIOLOGY IN THE AGRICULTURAL INDUSTRY RESEARCH AND INNOVATION Microrganismi per le produzioni lattiero-casearie Giorgio Giraffa, Domenico Carminati Centro di Ricerca per le Produzioni

Dettagli

Valutazione degli alimenti per la nutrizione e alimentazione del cavallo nel rispetto della anatomia e fisiologia dell apparato digerente

Valutazione degli alimenti per la nutrizione e alimentazione del cavallo nel rispetto della anatomia e fisiologia dell apparato digerente Valutazione degli alimenti per la nutrizione e alimentazione del cavallo nel rispetto della anatomia e fisiologia dell apparato digerente Cavallucci Clarita Medico Veterinario Ph.D. claritacavallucci@alice.it

Dettagli

Ecosistemi microbici complessi e loro evoluzione nei prodotti caseari

Ecosistemi microbici complessi e loro evoluzione nei prodotti caseari Ecosistemi microbici complessi e loro evoluzione nei prodotti caseari Monica Gatti Laboratorio Microbiologia degli Alimenti Facoltà di Agraria Università degli Studi di Parma Tranne alcune eccezioni, il

Dettagli

28 Convegno annuale del Prolamin Working Group

28 Convegno annuale del Prolamin Working Group 28 Convegno annuale del Prolamin Working Group A Nantes, dal 25 al 27 Settembre 2014, si sono incontrati ancora una volta esperti da tutto il mondo per fare il punto su glutine e celiachia, sulle normative

Dettagli

Cheese-Tek. Yoghurt-Tek. Pro-Tek. Aroma-Tek. Texture-Tek. Vivi-Tek

Cheese-Tek. Yoghurt-Tek. Pro-Tek. Aroma-Tek. Texture-Tek. Vivi-Tek biochem s.r.ll.bi iochemicall Ressearrch Centterr Dairy cultures product list Cheese-Tek Yoghurt-Tek Pro-Tek Aroma-Tek Texture-Tek Vivi-Tek Cheese-Tek Colture di fermenti lattici ideali per le varie tecnologie

Dettagli

Ottimizzazione delle fermentazioni ruminali

Ottimizzazione delle fermentazioni ruminali Ottimizzazione delle fermentazioni ruminali Digestione ruminale della fibra L ottimizzazione della digestione della fibra nei ruminanti inizia dal substrato I batteri fibrolitici hanno infatti necessità

Dettagli

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve

Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Efficacia dei probio-ci nelle mala1e diges-ve Le aree di incertezza nelle Cure Primarie: Quali sono le evidenze di efficacia dei probio-ci nelle patologie del tra9o gastrointes-nale? Edoardo Benede*o 1907

Dettagli

Capitolo III. At t i v i t à e n z i m at i c h e d e i b at t e r i l at t i c i i s o l at i d a i m p a s t i

Capitolo III. At t i v i t à e n z i m at i c h e d e i b at t e r i l at t i c i i s o l at i d a i m p a s t i Capitolo III At t i v i t à e n z i m at i c h e d e i b at t e r i l at t i c i i s o l at i d a i m p a s t i acidi per la produzione del Cornetto di Matera Quarantuno ceppi di batteri lattici, isolati

Dettagli

Proteine e Glutine del Farro

Proteine e Glutine del Farro Proteine e Glutine del Farro Il frumento e tutti i cereali in genere mostrano una distribuzione percentuale di sostanze nutritive (macronutrienti) suddivisa in: 7-10% lipidi, 64-68% carboidrati, 12-15%

Dettagli

GLUTEN SENSITIVITY (Valutazione immunitaria della sensibilità al glutine)

GLUTEN SENSITIVITY (Valutazione immunitaria della sensibilità al glutine) ALLEGATO: Note informative a corredo del risultato analitico utili al paziente ed al suo medico al quale comunque si rimanda per una corretta interpretazione dei dati. Cod. ID: 123456 CCV: 000 Data: 01/01/2014

Dettagli

Capitolo IV ProteoliSi durante la fermentazione di impasti acidi modello

Capitolo IV ProteoliSi durante la fermentazione di impasti acidi modello Capitolo IV Proteolisi durante la fermentazione di impasti acidi modello Impasti acidi modello ottenuti con farina di grano duro sono sati inoculati con sei diversi ceppi di batteri lattici, in associazione

Dettagli

!!!!!!!!! DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEL PANETTONE TIPICO DELLA TRADIZIONE ARTIGIANA MILANESE! 1

!!!!!!!!! DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEL PANETTONE TIPICO DELLA TRADIZIONE ARTIGIANA MILANESE! 1 DISCIPLINARE DI PRODUZIONE DEL PANETTONE TIPICO DELLA TRADIZIONE ARTIGIANA MILANESE 1 Articolo 1. Denominazione La denominazione di Panettone Tipico della Tradizione Artigiana Milanese è riservata al prodotto

Dettagli

L etichettatura inerente i prodotti del settore cerealicolo. Aspetti specifici e nutrizionali

L etichettatura inerente i prodotti del settore cerealicolo. Aspetti specifici e nutrizionali Torino 27 marzo 2013 Laura Bersani L etichettatura inerente i prodotti del settore cerealicolo. Aspetti specifici e nutrizionali REQUISITI OBBLIGATORI PER L ETICHETTATURA DEI PRODOTTI ALIMENTARI PRECONFEZIONATI

Dettagli

ALLERGIE ALIMENTARI: STIMOLARE LA RICERCA PER TUTELARE IL CONSUMATORE. Torino, 9 Novembre 2012

ALLERGIE ALIMENTARI: STIMOLARE LA RICERCA PER TUTELARE IL CONSUMATORE. Torino, 9 Novembre 2012 ALLERGIE ALIMENTARI: STIMOLARE LA RICERCA PER TUTELARE IL CONSUMATORE Torino, 9 Novembre 2012 Valutazione della tossicità delle proteine del glutine di Triticum monococcum nei pazienti celiaci Maria Mazza,

Dettagli

Tecnologie di processo per la massimizzazione del recupero proteico nei derivati da latte ovino

Tecnologie di processo per la massimizzazione del recupero proteico nei derivati da latte ovino Tecnologie di processo per la massimizzazione del recupero proteico nei derivati da latte ovino Antonio Pirisi Agris Sardegna- Agenzia regionale per la ricerca in agricoltura I formaggi derivano tutti

Dettagli

Fitoestrogeni e alimentazione

Fitoestrogeni e alimentazione Fitoestrogeni e alimentazione Caratteristiche biochimiche-funzionali e attuale applicabilità agli integratori alimentari Brunella Carratù ed Elisabetta Sanzini Reparto di Dietetica Focus su sicurezza d

Dettagli

Dossier N.12. Malattia Celiaca. Aggiornamento tecnico scientifico A cura della: D.ssa Simonetta Signorini

Dossier N.12. Malattia Celiaca. Aggiornamento tecnico scientifico A cura della: D.ssa Simonetta Signorini Dossier N.12 Malattia Celiaca Aggiornamento tecnico scientifico A cura della: D.ssa Simonetta Signorini Dossier N. 12 Febbraio 2011 Indice Introduzione 4 Genetica 5 Fattore Ambientale e Processi Infiammatori

Dettagli

Materia pre pr sente ent negli aliment ent lenta lent ment ent digeribile o indigeribile che occupa spazio nel tra t o t gastr t o r intes int tina

Materia pre pr sente ent negli aliment ent lenta lent ment ent digeribile o indigeribile che occupa spazio nel tra t o t gastr t o r intes int tina Definizione dal punto di vista alimentare: Materiale presente negli alimenti lentamente digeribile o indigeribile che occupa spazio nel tratto gastrointestinale. (D.R. Mertens) 17/10/2012 1 Definizione

Dettagli

Pizzero. euro 7,50 prezzo al pubblico consigliato. 180 g

Pizzero. euro 7,50 prezzo al pubblico consigliato. 180 g Linea DietaZero Forever, alimenti bilanciati per l equilibrio del peso Pizzero Preparazione Aprire la busta e versare il contenuto in una ciotola aggiungendo 8 gr di olio extravergine di oliva e 30 gr

Dettagli

PRODOTTI DESTINATI AD UN ALIMENTAZIONE PARTICOLARE

PRODOTTI DESTINATI AD UN ALIMENTAZIONE PARTICOLARE PRODOTTI DESTINATI AD UN ALIMENTAZIONE PARTICOLARE Caterina La Rosa Università degli Studi di Siena Siena 10 Ottobre 2008 SOSTANZE ALIMENTARI Sono, oltre alle materie prime naturali provenienti, per coltura

Dettagli

N Matrice Prova Metodo

N Matrice Prova Metodo E-MQ 1-1 ELENCO METODI DI PROVA LABORATORIO Pagina 1 di 9 Campionamento Latte e lattiero Latte e lattiero Alimenti zootecnici Alimenti zootecnici Preparazione campione per l'analisi microbiologica Preparazione

Dettagli

LOTTO A DIETE PER NUTRIZIONE ENTERALE SOMMINISTRABILI PER SONDA O PER OS

LOTTO A DIETE PER NUTRIZIONE ENTERALE SOMMINISTRABILI PER SONDA O PER OS LOTTO A ALLEGATO A DIETE PER NUTRIZIONE ENTERALE SOMMINISTRABILI PER SONDA O PER OS Lotto 1/A Dieta Polimerica Standard Dieta enterale pronta all'uso, per sonda, polimerica standard, liquida, completa,

Dettagli

SCEGLI IL GUSTO. 7 febbraio 2013 Body Worlds. Anna Caroli

SCEGLI IL GUSTO. 7 febbraio 2013 Body Worlds. Anna Caroli SCEGLI IL GUSTO 7 febbraio 2013 Body Worlds Anna Caroli Terminato l iter diagnostico esami del sangue biopsia enterica Oggi so di essere celiaco Cosa faccio e cosa mangio Il Medico fornisce le prime e

Dettagli

CREARE VALORE. axía. progetto. Università e Impresa per la Ricerca ALIMENTAZIONE. Titoli Progetti

CREARE VALORE. axía. progetto. Università e Impresa per la Ricerca ALIMENTAZIONE. Titoli Progetti progetto axía Università e Impresa per la Ricerca CREARE VALORE ALIMENTAZIONE Titoli Progetti Acido linoleico coniugato (CLA) e osteoporosi: effetto sugli osteoblasti in rapporto alla sintesi di osso e

Dettagli

Paste acide Amidi e farine pre gelatinizzate Proteine e glutine di frumento Proteine vegetali

Paste acide Amidi e farine pre gelatinizzate Proteine e glutine di frumento Proteine vegetali Sicurezza alimentare: NO OGM www.absfood.com ABS FOOD srl ABS FOOD è una società fondata nel 1995 da un gruppo di persone con oltre 25 anni di esperienza nel settore alimentare, molitorio, dolciario e

Dettagli

La celiachia o malattia celiaca (MC) è un intolleranza

La celiachia o malattia celiaca (MC) è un intolleranza Camera dei Deputati 9 Senato della Repubblica I n t r o d u z io n e La celiachia o malattia celiaca (MC) è un intolleranza alimentare autoimmune permanente, scatenata in soggetti geneticamente predisposti,

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI IT 25.5.2012 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 136/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 432/2012 DELLA COMMISSIONE del 16 maggio 2012 relativo alla compilazione di un elenco

Dettagli

Cos è il farro? farro

Cos è il farro? farro La Storia Il farro è un antico grano le cui origini si possono far risalire a oltre 5000 anni fa in Medio Oriente vicino a quello che ora è l Iran. Coltivato diffusamente fino al principio del XX secolo

Dettagli

Lo svezzamento è l evento più significativo

Lo svezzamento è l evento più significativo STRATEGIE PER MIGLIORARE LA FUNZIONALITÀ INTESTINALE Da vari studi emergono indicazioni per ridurre il più possibile lo stress di tipo nutrizionale, immunologico e psicologico a cui sono soggetti i suinetti

Dettagli

IL PROCESSO DI FERMENTAZIONE: protagonista da sempre nella cultura dei popoli. Vendemmia egizia, tomba tebana di Nakht. 1425 ca.

IL PROCESSO DI FERMENTAZIONE: protagonista da sempre nella cultura dei popoli. Vendemmia egizia, tomba tebana di Nakht. 1425 ca. IL PROCESSO DI FERMENTAZIONE: protagonista da sempre nella cultura dei popoli Vendemmia egizia, tomba tebana di Nakht. 1425 ca. Nel corso della storia il vino 8000 a.c. ca Caucaso, fermentazione accidentale

Dettagli

CROCCHETTE DI CANAPA E MANDORLE

CROCCHETTE DI CANAPA E MANDORLE CROCCHETTE DI CANAPA E MANDORLE HEMP- FU PROTEINA DI CANAPA), ORZO, FIOCCHI DI PATATE, PANE GRATTUGGIATO, MANDORLE, OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA, TAMARI, SEMI DI SESAMO, ERBE AROMATICHE 180 GR ) VERDURE

Dettagli

Qualità Globale Merceologica: caratteristiche fisiche della granella Tecnologica: quantità, qualità e caratteristiche delle proteine di riserva

Qualità Globale Merceologica: caratteristiche fisiche della granella Tecnologica: quantità, qualità e caratteristiche delle proteine di riserva FRUMENTO QUALITÀ 1 Qualità Globale Merceologica: caratteristiche fisiche della granella Tecnologica: quantità, qualità e caratteristiche delle proteine di riserva Sanitaria : salubrità dei prodotti alimentari

Dettagli

Strutturazione di impasti per la produzione di pane e pasta contenenti sfarinati con alto valore funzionale

Strutturazione di impasti per la produzione di pane e pasta contenenti sfarinati con alto valore funzionale Progetto Responsabile: Dr.sa M.G.D Egidio (CRA-ISC Roma) Unità di ricerca Dipartimento di Scienze e Tecnologie Alimentari e Microbiologiche UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Strutturazione di impasti per

Dettagli

DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI. Taira Monge e Laura Donatini. Lunedì 26 gennaio 2015

DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI. Taira Monge e Laura Donatini. Lunedì 26 gennaio 2015 TORINO Un Associazione per Amica DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI Taira Monge e Laura Donatini Lunedì 26 gennaio 2015 COSA ABBIAMO IMPARATO NELLA

Dettagli

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo

Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo Alimentazione e salute dell intestino: siamo quello che mangiamo La dieta, il microbiota intestinale e la salute digestiva sono intrecciati fra loro. Questi legami e il potenziale benefico dei probiotici

Dettagli

I colori della salute

I colori della salute I colori della salute Trainer Natural e l alimentazione funzionale Il concetto di alimento funzionale è nato in Giappone negli anni 80 dalla necessità delle autorità sanitarie di incrementare l aspettativa

Dettagli

EFFETTIVITÁ NELLA PRODUZIONE DI BIOGAS. Dove sono le riserve nell alimentazione e nella gestione di impianti di Biogas. dinametan : Foraggi e fatti

EFFETTIVITÁ NELLA PRODUZIONE DI BIOGAS. Dove sono le riserve nell alimentazione e nella gestione di impianti di Biogas. dinametan : Foraggi e fatti EFFETTIVITÁ NELLA PRODUZIONE DI BIOGAS Dove sono le riserve nell alimentazione e nella gestione di impianti di Biogas dinametan : Foraggi e fatti Una crescente pressione sulla redditivitá e l efficienza

Dettagli

CAUSE DI MALNUTRIZIONE

CAUSE DI MALNUTRIZIONE CAUSE DI MALNUTRIZIONE INADEGUATO INTROITO DI NUTRIENTI DIFFICOLTA AD ALIMENTARSI Insufficiente introito di energia e proteine con gli alimenti MALNUTRIZIONE CORRELATA ALLA MALATTIA Malnutrizione: conseguenze

Dettagli

L unica Dieta in Telemedicina

L unica Dieta in Telemedicina PRODOTTI LINEAMED Una gamma di prodotti dedicati alla Dieta LineaMed e al Benessere quotidiano. Le migliori caratteristiche nutrizionali con la garanzia della qualità LineaMed L unica Dieta in Telemedicina

Dettagli

Le ricette del pane in collaborazione con Emile-Henry

Le ricette del pane in collaborazione con Emile-Henry Le ricette del pane in collaborazione con Emile-Henry IL PANE Fare il pane in casa è molto più che una moda salutista o di una scelta economica, significa riappropriarsi di capacità manuali e modalità

Dettagli

Ruolo delle Peptidasi dei LAB nell idrolisi delle Gliadine Antigeniche e di Peptidi derivanti dal 33-mer

Ruolo delle Peptidasi dei LAB nell idrolisi delle Gliadine Antigeniche e di Peptidi derivanti dal 33-mer UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SASSARI SCUOLA DI DOTTORATO SCIENZE DEI SISTEMI AGRARI E FORESTALI E DELLE PRODUZIONI ALIMENTARI XXII CICLO Indirizzo: Biotecnologie microbiche agroalimentari (Coordinatore di

Dettagli

CONTROLLO DI QUALITA DEGLI ALIMENTI

CONTROLLO DI QUALITA DEGLI ALIMENTI CONTROLLO DI QUALITA DEGLI ALIMENTI ANNO ACCADEMICO 2009-2010 CORSO DI LAUREA IN BIOTECNOLOGIE DOCENTE: Maria Grazia Volpe mail:mgvolpe@isa.cnr.it FINALITA Il corso si prefigge di avviare lo studente all

Dettagli

Dietista dott.ssa Raimonda Muraro Ass2 Isontina

Dietista dott.ssa Raimonda Muraro Ass2 Isontina Dietista dott.ssa Raimonda Muraro Ass2 Isontina Il Regolamento (UE) 1169/2011 è entrato in vigore il 13 dicembre 2011 e verrà applicato in modo graduale, tramite tappe intermedie. Il testo unico raccoglie

Dettagli

Pasta frolla. Pasta sable. Pasta brise

Pasta frolla. Pasta sable. Pasta brise Pasta frolla Pari q.tà materia grassa e zucchero Pasta sable % maggiore di m. g. rispetto allo zucchero Pasta brise % di sale maggiore (0,80%) % di zucchero minore 2-3% Giambattista Montanari Farine Amidi

Dettagli

Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni

Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni DIABETE E CIBO Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni I nutrienti della dieta I nutrienti essenziali: PROTEINE

Dettagli

LA DIETA NEL CELIACO il parere del nutrizionista

LA DIETA NEL CELIACO il parere del nutrizionista LA DIETA NEL CELIACO il parere del nutrizionista Dietista LORENZA BENNATI ASL 22 PP.OO Novi Ligure - Ovada STARE A DIETA ma non essere a dieta Dalla dieta come peso e limite A uno stile di vita (alimentare)

Dettagli

SUPER PREMIUM PREMIUM. Flavor & Passion

SUPER PREMIUM PREMIUM. Flavor & Passion SUPER PREMIUM PREMIUM Flavor & Passion Flavor & Passion Con oltre 35 anni di esperienza nella nutrizione animale, Adragna Pet Food offre da sempre alimenti di alta qualità per cani e gatti. Riprendendo

Dettagli

Pane preparato con farina di frumento e decorato con cereali vari.

Pane preparato con farina di frumento e decorato con cereali vari. Catalogo prodotti Pane Pane multicereali Panfiore Filone contadino Pane vitale Pane alla zucca Pane chiaro di farina di frumento mista con crosta gustosa e decorata con semi. Farina di frumento tipo 0,

Dettagli

pdfmachine trial version

pdfmachine trial version Corso di Dottorato di Ricerca in : INGEGNERIA CHIMICA,DEI MATERIALI E DI PROCESSO Ciclo XXI Scuola: SCIENZE E TECNOLOGIE INNOVATIVE PER L INGEGNERIA INDUSTRIALE Processo di produzione dei sottoprodotti

Dettagli

ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO. una corretta informazione per un benessere psicofisico

ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO. una corretta informazione per un benessere psicofisico ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO una corretta informazione per un benessere psicofisico Mangiare o nutrirsi? Mangiare è un atto ricco di significati che va ben oltre il semplice soddisfacimento fisiologico Nutrirsi

Dettagli

FOOD. revolution. rivoluziona il tuo modo di mangiare

FOOD. revolution. rivoluziona il tuo modo di mangiare FOOD revolution rivoluziona il tuo modo di mangiare rivoluziona il tuo modo di mangiare il mondo revolution un mondo interamente gluten free, dove l uso di materie prime selezionate, è il punto di partenza

Dettagli

Trasporto di glucosio, fruttosio e galattosio attraverso l epitelio intestinale

Trasporto di glucosio, fruttosio e galattosio attraverso l epitelio intestinale Trasporto di glucosio, fruttosio e galattosio attraverso l epitelio intestinale Membrana apicale SGLT1: permette il trasporto attivo di glucosio e galattosio contro gradiente di concentrazione (co-trasporto

Dettagli

La produzione cerealicola mondiale nel 1995 è stata globalmente di 1.900 milioni di tonnellate, di cui il 25% è rappresentato dal frumento.

La produzione cerealicola mondiale nel 1995 è stata globalmente di 1.900 milioni di tonnellate, di cui il 25% è rappresentato dal frumento. I cereali sono senza dubbio i vegetali più largamente coltivati al mondo: si stima che circa i due terzi della superficie coltivabile sulla terra siano dedicati alla loro produzione. I prodotti della trasformazione

Dettagli

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO

SCHEDA TECNICA DI PRODOTTO Cod. 503 SOYA O, Granella di Soia integrale, Farina integrale di grano tenero, Farina integrale di soia, Destrosio, Farina di frumento maltato, Agenti di trattamento della farina: Enzimi, E 300 (acido

Dettagli

802859 Set 15 capsule di pane in 5 gusti

802859 Set 15 capsule di pane in 5 gusti 802859 Set 15 capsule di pane in 5 gusti Pane bianco Puro Preparazione per pane di tipo 1. Farina di grano tenero (94%) tipo 1, sale iodato, lievito secco, destrosio, proteine di frumento, maltodestrina,

Dettagli

Purificazione e determinazione di proteine

Purificazione e determinazione di proteine Corso di insegnamento Biochimica e Biotecnologie degli Alimenti Purificazione e determinazione di proteine O H N R O H N Cu 2+ N H O R N H O N N O- O O- O Acido bicinconico Lezione n.xxi-26.05.14 Estrazione

Dettagli

FORMAGGIO RDL 15 Ottobre 1925 n. 2033 e RD 261/33 Def inizio ne di legge caseina sostanza grassa del latte Princ

FORMAGGIO RDL 15 Ottobre 1925 n. 2033 e RD 261/33 Def inizio ne di legge caseina sostanza grassa del latte Princ FORMAGGIO RDL 15 Ottobre 1925 n. 2033 e RD 261/33 Prodotto della maturazione della cagliata, ottenuta mediante coagulazione acida o presamica del latte intero, totalmente o parzialmente scremato, o della

Dettagli

L ABC del Senza Glutine. per il Cake Designer

L ABC del Senza Glutine. per il Cake Designer L ABC del Senza Glutine per il Cake Designer Alimenti sempre permessi Aceto balsamico tradizionale DOP: di Modena, di Reggio Emilia, Aceto Balsamico di Modena IGP Aceto di Mele Agar Agar in foglie Burro,

Dettagli

7. DISTURBI ALIMENTARI

7. DISTURBI ALIMENTARI 7. DISTURBI ALIMENTARI Introduzione La maggior parte degli individui può generalmente assumere una grande varietà di cibo senza alcun problema. Per un gruppo sempre maggiore di persone, tuttavia, determinati

Dettagli

La Farina. - tipo 0 0,65% - tipo 1 0,80% - tipo 2 0,95% - tipo Integrale 1,40% / 1,60%

La Farina. - tipo 0 0,65% - tipo 1 0,80% - tipo 2 0,95% - tipo Integrale 1,40% / 1,60% La Farina Per farina si intende il prodotto ottenuto dalla macinazione del grano. Presenta differenti caratteristiche secondo il tipo di grano da cui viene estratta ed il tipo di macinazione a cui viene

Dettagli

NUMERO 36 SETTEMBRE 2015 CONTIENE I.P. SEGUICI SU FACEBOOK RISTORAZIONE ITALIANA. Speciale FARINE

NUMERO 36 SETTEMBRE 2015 CONTIENE I.P. SEGUICI SU FACEBOOK RISTORAZIONE ITALIANA. Speciale FARINE NUMERO 36 SETTEMBRE 2015 CONTIENE I.P. SEGUICI SU FACEBOOK RISTORAZIONE ITALIANA Speciale FARINE di Maurizio De Pasquale www.orlandipasticceria.com LA RICERCA DELLE PROTEINE N utrirsi bene è fondamentale

Dettagli

DATA inizio e fine BUDGET. Euro 2.454.414,00 01/07/2011 31/03/2015. COORDINATORE PROGETTO Roberta Davoli. CAPOFILA Università di Bologna, DIPROVAL

DATA inizio e fine BUDGET. Euro 2.454.414,00 01/07/2011 31/03/2015. COORDINATORE PROGETTO Roberta Davoli. CAPOFILA Università di Bologna, DIPROVAL SETTORE INTERVENTO: ZOOTECNIA (SUINO) TITOLO PROGETTO: Ricerca avanzata in genomica e innovazioni tecnologiche per la filiera produttiva del suino pesante italiano (HEPIGET) Advanced research in genomics

Dettagli

SCHEDA TECNICA RINFORZA-PediaSure

SCHEDA TECNICA RINFORZA-PediaSure SCHEDA TECNICA RINFORZA-PediaSure (gusto cioccolato n lista M990) (gusto vaniglia n lista M 713) Integratore nutrizionale completo, in polvere, per bambini da 1 a 10 anni. INDICAZIONI PRINCIPALI Pediasure

Dettagli

INDICE PREFAZIONE ALLA TERZA EDIZIONE 13 PARTE 1 PRINCIPI DELL ALIMENTAZIONE

INDICE PREFAZIONE ALLA TERZA EDIZIONE 13 PARTE 1 PRINCIPI DELL ALIMENTAZIONE INDICE PREFAZIONE ALLA TERZA EDIZIONE 13 PARTE 1 PRINCIPI DELL ALIMENTAZIONE INTRODUZIONE 15 L aspettativa di vita.........................................17 La grande illusione.........................................17

Dettagli

I claim nutrizionali e salutistici

I claim nutrizionali e salutistici I claim nutrizionali e salutistici Dr.ssa Flavia Milan Dirigente medico Referente area Nutrizionale Servizio Igiene degli alimenti e Nutrizione ASL NO NOVARA 27 Febbraio 2014 1 C ERA UNA VOLTA l Art. 2/1

Dettagli

Università degli Studi di Torino Facoltà di Agraria Il calcio..

Università degli Studi di Torino Facoltà di Agraria Il calcio.. Università degli Studi di Torino Facoltà di Agraria Il calcio.. Prof. Vincenzo Gerbi Il calcio È il minerale presente in maggior quantità nel corpo umano, circa 1.200 gr Il 99% costituente di scheletro

Dettagli

SESTO PROGRAMMA QUADRO ATTIVITA ORIZZONTALI RICERCA CHE COINVOLGONO LE PMI PROGETTO COOPERATIVO DI RICERCA

SESTO PROGRAMMA QUADRO ATTIVITA ORIZZONTALI RICERCA CHE COINVOLGONO LE PMI PROGETTO COOPERATIVO DI RICERCA SESTO PROGRAMMA QUADRO ATTIVITA ORIZZONTALI RICERCA CHE COINVOLGONO LE PMI PROGETTO COOPERATIVO DI RICERCA Titolo del progetto: Improving the Processing of Four Fermented Beverages from Eastern European

Dettagli

2013 / 2014 MULINI FIOCCATRICI ESSICATORI GERMOGLITORI VEGAN STAR

2013 / 2014 MULINI FIOCCATRICI ESSICATORI GERMOGLITORI VEGAN STAR Macinacereali a pietra 2013 / 2014 MULINI FIOCCATRICI ESSICATORI GERMOGLITORI VEGAN STAR Sapevate che... Perché macinare la farina a casa? Da millenni i cereali e i prodotti cereali sono fra gli alimenti

Dettagli

Contenuto proteico dei legumi: Tipi di legumi:

Contenuto proteico dei legumi: Tipi di legumi: Legumi I legumi sono considerati la carne dei poveri per il loro contenuto proteico. Sono utilissimi ai vegetariani e ai vegani (questi, a differenza dei vegetariani, non utilizzano neanche i latticini

Dettagli

Avvertenza per allergici

Avvertenza per allergici RITTER-SPORT.IT Buono a sapersi Avvertenza per allergici Le reazioni positive prevalgono. chocolate makes you happy. For 5% of Germans, this is not necessarily true, however, as they have an allergy

Dettagli

Problematiche inerenti ai Novel Foods

Problematiche inerenti ai Novel Foods Latte Problematiche inerenti ai Novel Foods Rosangela Marchelli Università di Parma NDA Panel EFSA Nutrimento Il cibo è.. Salute Sensazioni Gusto Aroma Consistenza Vista Udito Cultura Storia, arte, cinema,

Dettagli

Allergie: I disturbi si manifestano rapidamente, subito dopo l'ingestione di un

Allergie: I disturbi si manifestano rapidamente, subito dopo l'ingestione di un INTOLLERANZE ALIMENTARI & PRESTAZIONE SPORTIVA In questo articolo vorrei ripresentare in maniera più approfondita un argomento alquanto dibattuto sia in campo medico (convenzionale e non) e sia in campo

Dettagli

ARABO CON AVENA codice: 10008

ARABO CON AVENA codice: 10008 ARABO CON AVENA codice: 10008 Pagnotta morbida di forma arrotondata. Farina di grano tenero tipo 00, acqua, semilavorato a base di avena 6 % (fiocchi di avena, farina e tritello di avena, pasta acida essiccata

Dettagli