Tornare indietro, al cibo buono e sano! di Csaba dalla Zorza

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tornare indietro, al cibo buono e sano! di Csaba dalla Zorza"

Transcript

1 Tornare indietro, al cibo buono e sano! di Csaba dalla Zorza

2 INTRODUZIONE Back to food è un progetto di cui sono particolarmente orgogliosa. Rappresenta il desiderio di un ritorno all origine dell alimentazione come fonte di nutrimento. È la mia sfida personale in vista di EXPO 2015: insegnare ai bambini, e alle loro famiglie, la differenza tra nutrire e saziare. Back to food significa ritorno al cibo perché? Perché la generazione di bambini che oggi ha tra i 5 e i 12 anni rischia di non conoscere il cibo vero. Quello autentico, stagionale e locale, comperato sotto casa e cucinato in famiglia. Ma, soprattutto, consumato intorno ad una tavola che sia luogo di scambio. Di amore, cultura, prospettiva. La premessa che mi ha fatto scegliere per EXPO questo progetto è un dato allarmante, unito alla mia consapevolezza di madre. In Italia il 32% dei bambini di 8-9 anni è in sovrappeso (22%) oppure obeso (10%)* E l educazione alimentare resta cruciale perché i bambini italiani saltano la prima colazione (9%) o non fanno una colazione adeguata (31%) fa una merenda a metà mattina troppo abbondante (67%) e non mangia frutta e verdura regolarmente (21%). *dati Ministero della Salute Indagine Okkio alla salute, 14 marzo

3 Chi sono i responsabili di tutto questo? Non certo i bambini, ma noi gli adulti. I genitori, le famiglie, la scuola. Insieme dobbiamo prendere coscienza del fatto che spetta solo a noi invetrire la rotta, proteggere i nostri figli dal cibo che porta alla non salute e accorcia, di fatto, la vita. Noi possiamo intraprendere un cambiamento. Possiamo fare una piccola rivoluzione, basata su consapevolezza e resilenza: la capacità che ciascuno di noi ha di rapportarsi ad eventi stressanti o traumatici e di riorganizzare in maniera positiva la propria vita, ricostruendo la propria dimensione nel quotidiano e trovando dentro noi stessi la forza necessaria per superare la difficoltà. l anima, l intero pianeta, perché è naturale. Ambizioso, faticoso, ma non impossibile. Ho lavorato tanto studiando la scienza della nutrizione e cercando di elaborare da non medico e da non esperto di nutrizione, ma da cuoca di casa ricette e menù che possano essere realmente fattibili nel quotidiano. A casa, a scuola, in movimento dentro un porta pranzo o un porta merenda. Ne è nato un manifesto che amo particolarmente: cibo autentico preparato in modo sano, per ogni bambino, con ricette semplici e contemporanee. Il mio obiettivo è semplice: insegnare ai bambini a distinguere il cibo vero da quello industriale, stimolare nelle famiglie il desiderio di mangiare insieme e di preparare in casa i propri pasti. Portare la cultura del cibo sano nelle scuole primarie. La mia missione? Ritornare al cibo autentico, stagionale e locale, cucinato in famiglia e non manipolato dall industria. Insegnare a tutti i bambini che oggi hanno tra i 5 e i 12 anni che il cibo sano è cibo buono autentico, capace di nutrire il corpo, Quello che mi propongo con il mio progetto è di stimolare la curiosità intorno alla tavola e al cibo. Creare cultura intorno ai prodotti della terra. Fare in modo di invertire il trend negativo del sovrappeso nei bambini agendo sulle famiglie che hanno bisogno di conoscere, comprendere, agire! Vi aspetto sul mio blog per commentare, condividere questa esperienza e aiutarci a vicenda nel raggiungere questo importante obiettivo. 4 5

4 Primo passo per cambiare: applicare le tre c Se vogliamo agire, possiamo farlo. Da oggi stesso. Ma dobbiamo dotarci di un metodo e di tutta la forza volontà che serve per guidare un vero cambiamento. Ho dato il mio metodo la stessa iniziale del mio nome. Ecco dunque le 3 C di Csaba. C come conoscere. Conoscere meglio ciò che mangiamo quando lo acquistiamo, sapendo a quale insieme dei nutrienti appartiene e se è di stagione. E Conoscere anche ciò che mangiano i nostri bambini quando non sono con noi ad esempio a scuola. I prodotti di stagione hanno meno o zero conservanti, sono più freschi, più genuini. Sono anche più economici e, inoltre, aiutano la nostra economia locale. C come controllare. Ogni cibo che non sia un ingrediente singolo deve riportare, per legge, un etichetta che indichi in modo chiaro che cosa contiene. Controllare le etichette è un nostro dovere per sapere che cosa stiamo mangiando. L etichetta ci dà molte indicazioni utili: l elenco esatto degli ingredienti contenuti; il Paese di provenienza di quell alimento e il produttore; la data di scadenza. C come cucinare. Se volete «nutrire» il corpo e la mente anziché «saziare» lo stomaco, è necessario cucinare ogni giorno. È più facile e veloce di quanto si pensi... Se cuciniamo noi stessi ciò che mangiamo e somministriamo ai nostri bambini, abbiamo la certezza di conoscere ciò che mettiamo nel piatto. Utilizzare i prodotti già pronti riduce i tempi e la fatica, certo, ma ci espone al rischio di mangiare quello che io chiamo il cibo finto. Prodotti con dentro molte cose di cui non abbiamo bisogno e che mangiamo magari senza saperlo! 7

5 Che cosa è il cibo? È la benzina che muove il nostro corpo, che dà energia alla mente, che ci permette di essere vivi. Il buon cibo ci fa bene. Il cibo sbagliato può ucciderci. Se conosciamo bene il cibo e sappiamo distinguere ciò che ci fa bene (da mangiare sempre) da ciò che ci fa male (da mangiare con moderazione) possiamo mettere giù le basi di un alimentazione bilanciata, che garantisca a noi stessi e ai nostri figli, insieme alla giusta attività fisica, una vita lunga e sana. Il cibo è composto da 4 parti fondamentali e il nostro corpo ha bisogno di tutte e quattro ma in quantità diverse! Escludere anche solo una di queste quattro parti dalla nostra dieta quotidiana può causare gravi problemi alla nostra salute. Ciò che invece ci fa stare bene, ci fa sentore in forma e ci fa essere belli e sani è la capacità di dosare ogni giorno le quattro fonti di energia di cui il corpo necessita: carboidrati, proteine, grassi e acqua. 8 9

6 I CARBOIDRATI Quando si dice carboidrati vengono in mente la pasta e il pane, ossia prodotti a base di farina. Ma l insieme dei carboidrati è molto grande il più ampio tra tutti. Comprende oltre ai cereali anche la frutta, parte della verdura, gli zuccheri (semplici e complessi). Al contrario di quanto spesso si dice i carboidrati non solo non sono dannosi, ma anzi! sono fondamentali per noi. Il nostro corpo e il cervello non possono sopravvivere senza, ma la qualità e la quantità di carboidrati che diamo loro ogni giorno può fare molta differenza. Le porzioni di cui abbiamo bisogno sono 1 (di cereali) + 5 (di frutta e verdura) ogni giorno. Esistono molti tipi di cereali, e quelli integrali (se coltivati senza troppi pesticidi) sono i migliori per il nostro corpo, perché assicurano anche una buona dose di fibre alimentari. Alternare grano a cous cous, miglio, farro, orzo e riso bianco, integrale e basmati è un buon modo per farci del bene. Insegnare ai bambini a non mangiare la pasta tutti i giorni è una nostra responsabilità precisa. I carboidrati vanno ruotati tra loro e dosati in porzioni corrette

7 CONOSCI LA DIPENDENZA DA ZUCCHERO? Di tutti i carboidrati, solo uno è davvero pericoloso: lo zucchero. In sé è una grande fonte di energia per il cervello, ma può risultare tanto dannoso da far insorgere malattie gravi, come il diabete di tipo 2 (quello non congenito, ma che deriva da una scorretta alimentazione). Sino a pochi decenni fa i bambini non erano affetti da questo problema, ma oggi molti bambini di 5 o 6 anni risultano già aver sviluppato una dipendenza da zucchero che può portare al diabete di tipo 2. Un bambino dipendente da zucchero ne chiederà sempre di più e non ne sarà mai sazio. Il suo indice glicemico nel sangue salirà per poi crollare repentinamente a distanza di un ora circa e il cervello allora chiederà altro zucchero. Si instaura un circolo vizioso e pericoloso che non riusciamo ad arginare, perché non lo controlliamo. Lo zucchero pericoloso non è quello che aggiungiamo noi e di cui abbiamo consapevolezza, è quello che l industria alimentare nasconde nel cibo per conservarlo. Questo zucchero crea nel cervello dei bambini un assuefazione che è uguale a quella data da una droga. Più ne mangi, più ne hai bisogno. Per sempre. Fino a che hai bisogno di «disintossicarti»

8 LE PROTEINE Le proteine sono i mattoncini con il quale il nostro corpo è costruito. Soprattutto nei bambini, non possono mancare per garantire un corretto sviluppo della muscolatura, dello scheletro, del cervello. Per crescere belli forti un tempo si diceva che bisognasse mangiare tanta carne. Oggi sappiamo che non è così. Anzi Le proteine si trovano, generalmente, nei prodotti di origine animale: dalla carne al pesce, dal latte ai formaggi e i vari derivati, nelle uova. Ma ci sono anche proteine che si trovano nel regno dei vegetali e per noi sono le migliori. Le proteine vanno «scelte e dosate» diversificandole, ogni giorno. La loro carenza nei bambini è pericolosa, la sovrabbondanza è però certamente dannosa. Oggi un numero sempre più alto di persone sceglie di essere vegetariano. È una scelta personale, morale ed etica, coraggiosa e altruista, che porterà sicuramente alla conversione un numero crescente di persone. Ma non è una scelta che si rende necessaria, soprattutto nei bambini. In una mensa scolastica tipo i bambini mangiano carne rossa o bianca 4 volte alla settimana è già decisamente troppo, ma se la uniamo alle porzioni di carne che probabilmente mangeranno poi anche alla sera e nel week end, l effetto complessivo risulta dannoso per la salute. Il primo passo verso la consapevolezza è comporre un menù settimanale che tenga conto di quello che i bambini mangiano a scuola. E diversificare le proteine, attingendo anche e soprattutto a quelle vegetali come fonte alternativa

9 I GRASSI Per molti i grassi sono il nemico da combattere. Ma solo a causa di una generale non conoscenza. Bisogna invece conoscerli bene, perché i grassi non solo non sono i nostri nemici, sono indispensabili al nostro corpo per garantire molte funzioni vitali: un cervello funzionante (il cervello è per il 75% composto da grasso) e una pelle idratata e sana, che faccia da formidabile barriera agli agenti esterni. Poiché ci sono grassi buoni e grassi cattivi. Dobbiamo imparare a conoscerli. Gli «acidi grassi essenziali» sono insostituibili nell organismo. Un bambino li trova già nel latte materno e poi in quello di mucca. In generale, i grassi animali sono più saturi di quelli vegetali e quindi più dannosi. I grassi cotti (soprattutto a lungo) sono molto meno sani di quelli crudi. I grassi vegetali, sempre parlando in modo generico, sono più sani di quelli animali ma anche questa regola ha le sue eccezioni! Noci e nocciole, semi di girasole, ad esempio, sono una buona fonte di acidi grassi essenziali che i bambini mangiano volentieri come snack. Danno energia e sono facili da mangiare, nel pane, nelle insalate, o semplicemente come aperitivo. Si deve scegliere ovviamente la versione non salata

10 L ACQUA, LA MIGLIORE BEVANDA AL MONDO Sana, pura e naturale, l acqua è alla base della vita e costituisce buona parte del nostro corpo. Il nostro corpo ha bisogno di bere! Sempre, ogni giorno. Per VIVERE. Possiamo infatti resistere, seppur in sofferenza, senza introdurre cibo nel nostri corpo per diversi giorni, ma non possiamo resistere senza bere. Bere è fondamentale, ma i nostri bambini amano bere molte cose che non sono sane. Succhi, bevande gassate, spremute confezionate controllando le etichette si capisce che stiamo dando loro principalmente zucchero, gas e coloranti. Nel migliore dei casi, qualche aroma alla frutta che della frutta ha davvero ben poco. L acqua naturale non gassata deve essere la fonte principale di idratazione del nostro corpo e soprattutto quella dei bambini. Dobbiamo impegnarci affinché tutti i bambini possano avere acqua naturale sulle loro tavole, spremute fresche di frutta (fatte al momento) ricche di vitamine, centrifugati e frullati che non sono stati semplicemente reidratati partendo da un succo congelato. Mangiare bene significa crescere sani! Iniziamo da domani mattina? 18 19

11 LA PRIMA COLAZIONE Saltare la prima colazione significa dare un cattivo esempio ai nostri figli, oltre che iniziare la giornata con il piede sbagliato. La colazione del mattino è il pasto più importante per un bambino, soprattutto perché ha bisogno di energia per andare a scuola. Saltando la colazione metterà il suo corpo nella condizione di iniziare a mangiarsi piano piano una parte del cervello I bambini italiani fanno una colazione classica continentale con latte, cacao e biscotti. Scegliere latte fresco e possibilmente biologico, cacao amaro (e non prodotti industriali che hanno lo zucchero come primo ingrediente) e poi biscotti fatti in casa o acquistati controllando le etichette è un nostro dovere. Ma la colazione può essere ben più ricca! Può includere: cereali, frutta, yogurt, cacao, pane e marmellata senza zucchero. Ma anche uova, formaggi magri, frullati 1 passo: tenere sotto controllo lo zucchero 20 21

12 LA MERENDA A CASA & A SCUOLA PRANZO & CENA I bambini in età scolare fanno due merende, una a metà mattina e una a metà pomeriggio. Questa abitudine dovrebbe restare per tutta la vita, perché corrisponde ad uno stile di vita sano: mangiare 5 volte al giorno, in quantità corrette. La merenda dei bambini, soprattutto quella da mettere in cartella, rappresenta il pasto più difficile per le mamme e spesso contiene troppi (o solo) carboidrati semplici. Deve essere invece un piccolo pasto leggero e non comprendere troppi zuccheri o grassi. Certo, il confezionato è pratico. Ma non sempre è sano. Controllate l etichetta e optate anche per una scelta diversa, come un sandwich fatto in casa, un frutto, biscotti non grassi. Acqua e non succhi. La merenda può essere golosa? Sì, purché non sia piena di zucchero e grassi saturi. Diversificare, questa è la parola chiave, a qualsiasi età, ma soprattutto per i più piccoli. Il menù della vostra cena tiene conto di quello che i bambini hanno mangiato a scuola? Non si vive solo di pasta & carne (anche se piacciono molto ai bambini) e si deve tenere conto che tra i 3 e i 12 anni molti bambini si annoiano mangiando, quindi servire loro molte portate può portare ad un risultato negativo. Se il primo è un piatto di carboidrati, sarà quello con il quale si sazieranno. A me piace optare a volte per piatti unici intelligenti che uniscano cereali a verdure e magari proteine. Più semplici, più facili da mangiare per un bambino. Più pratici da preparare e servire. Mescolare cereali con proteine e verdura in un piatto unico aiuta a bilanciare. 2 passo: eliminare il confezionato! 3 passo: variare la scelta e ruotare i nutrienti

13 IL CIBO & LA SCUOLA: UNA MATERIA «SCOTTANTE» La maggior parte dei genitori non ha idea di cosa mangeranno i propri figli a scuola questa settimana Conoscere è il primo passo per cambiare. La vostra scuola ha un comitato mensa? Chiedete di ricevere via mail il menù del mese. I pasti sono preparati in loco? Le quantità sono libere o predefinite? Il menù è bilanciato? La lista degli ingredienti è disponibile? Informatevi, prendete coscienza, agite! 24 25

14 DIECI & LODE CON Frutta 1. Frutta fresca, fresca, di stagione di stagione (soprattutto (soprattutto fuori fuori pasto) pasto) 2. Verdura Verdura fresca cruda fresca e cruda cotta e cotta Cereali integrali e diversi (farro, avena, orzo, cous cous, quinoa) quinoa) 4. Riso, meglio Riso, se meglio integrale se integrale o Basmatio Basmati Olio extravergine d oliva, olio di semi di girasole, 6. Noci, di lino uvette e anacardi, semi di lino e di canapa 7. Latte e Noci, yogurt, uvette senza e zuccheri anacardi, e preparati semi di lino di frutta e di canapa 8. Proteine diverse: carne, pollo, uova, pesce, formaggi 9. Proteine Latte vegetali: e yogurt, ceci, lenticchie, senza zuccheri fagioli, e preparati di frutta 10. Pane e dolci fatti in casa 11. Cacao amaro Proteine e cioccolata diverse: carne, in tavoletta pollo, uova, pesce, formaggi 12. Acqua! Acqua! Acqua! Proteine vegetali: ceci, lenticchie, fagioli, Pane e dolci fatti in casa Cacao amaro e cioccolata in tavoletta Acqua! Acqua! Acqua! 3. Cereali integrali e diversi (farro, avena, orzo, cous cous, 5. Olio extravergine d oliva, olio di semi di girasole, di lino DIECI COSE DA ELIMINARE Alimenti confezionati che hanno come primo ingrediente lo zucchero Confetture, yogurt e cereali zuccherati Bibite dolcificate e gassate, succhi pastorizzati e dolcificati DIECI COSE Carne DA rossa ELIMINARE più di 2 volte alla settimana Pasta di grano duro tutti i giorni (provatene 1. altre!) Alimenti confezionati che hanno come primo ingrediente lo zucchero Prodotti che contengono olio di palma, 2. conservanti, Confetture, coloranti yogurt e cereali zuccherati 3. Bibite dolcificate Prodotti industriali e gassate, succhi vitaminizzati pastorizzati e con e aggiunte dolcificati varie 4. Carne rossa Gelato più industriale di 2 volte alla con settimana grassi idrogenati 5. Pasta di Prodotti grano duro «light» tutti o i giorni «dietetici» (provatene altre!) 6. Prodotti Piatti che contengono troppo olio sale, di prodotti palma, conservanti, da forno salati confezionati coloranti 7. Prodotti industriali vitaminizzati e con aggiunte varie 8. Gelato industriale con grassi idrogenati 9. Prodotti «light» o «dietetici» 10. Piatti con troppo sale, prodotti da forno salati confezionati 26 27

15 10 COSE DA SAPERE 1. La provenienza di un alimento deve essere indicata per Legge. Chiedi e non acquistare prodotti che hanno viaggiato a lungo e quelli coltivati in zone inquinate. 2. Biologico non vuol SEMPRE dire anche sano, né bilanciato. Controllate bene! 3. Naturale significa senza manipolazioni. 4. Industriale è un prodotto fatto dall industria, ma non per questo sempre da evitare. Impara a leggere l etichetta. 5. Aroma senza «naturale di» significa che il profumo di frutta o altro è stato ricostruito in laboratorio ed è sintetico. 6. L anidride solforosa è un conservante dannoso per la salute, spesso spruzzato sopra gli alimenti (ad esempio le insalate già lavate) 7. I coloranti sono indicati dalla FDA come responsabili di un basso QI nei bambini. 8. L olio vegetale parzialmente idrogenato è un conservante economico e multiuso responsabile di molti problemi cardiocircolatori. 9. Le uova hanno un codice sul guscio: impara a leggerlo per non acquistare uova di galline allevate in gabbia. 10. L attività fisica è indispensabile per restare in salute a lungo. 28

16 Back to food è il progetto di Csaba dalla Zorza per EXPO 2015 Testi e ricette Csaba dalla Zorza Illustrazioni di Georgina Luck Coordinamento e produzione: Mariangela Negroni Art direction: Elsa Allen Si ringrazia per la partecipazione: Molino Rossetto

PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA PRIMARIA DI BORGO VALSUGANA A.S. 2011 2012 CLASSE 3 C

PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA PRIMARIA DI BORGO VALSUGANA A.S. 2011 2012 CLASSE 3 C PERCORSO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE SCUOLA PRIMARIA DI BORGO VALSUGANA A.S. 2011 2012 CLASSE 3 C IN COLLABORAZIONE CON Le esperte dell Azienda Provinciale Servizi Sanitari Dott.ssa Ramona Camellini e Marilena

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

Alimentazione nel bambino in età scolare

Alimentazione nel bambino in età scolare Martellago 05 marzo 2015 Alimentazione nel bambino in età scolare Dr.ssa Maria Tumino Servizio Igiene degli alimenti e della Nutrizione Veneto Sovrappeso Obesità Obesità severa 17,45% 5,5% 1,5% latte

Dettagli

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO NUTRIZIONE ed EQULIBRIO Lo sapevi che Una corretta alimentazione è importante per il nostro benessere psico-fisico ed è uno dei modi più sicuri per prevenire diverse malattie. Sono diffuse cattive abitudini

Dettagli

Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto

Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto A CURA DEL MINISTERO DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA COMUNICAZIONE E DEI RAPPORTI EUROPEI E INTERNAZIONALI, UFFICIO

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Guida alla nutrizione

Guida alla nutrizione CentroCalcioRossoNero Guida alla nutrizione Bilancio energetico e nutrienti Il mantenimento del bilancio energetico-nutrizionale negli atleti rappresenta un importante obiettivo biofisiologico. Diversi

Dettagli

ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI

ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI ALIMENTAZIONE DA 12 A 36 MESI Intervento a cura di: Dr.ssa Maria Teresa Gussoni Ss Igiene Nutrizione Milano, 3 maggio 2012 1 L eccesso di peso rappresenta un fattore di rischio rilevante per le principali

Dettagli

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro,

I gruppi alimentari GRUPPO N GRUPPO N. CARNI, PESCI, UOVA Forniscono: proteine ad alto valore biologico; minerali quali ferro, I nutrienti I gruppi alimentari NEL NOSTRO VIVER COMUNE, NON RAGIONIAMO CON NUTRIENTI MA CON ALIMENTI: SONO PERTANTO STATI RAGGRUPPATI GLI ALIMENTI SECONDO CARATTERISTICHE NUTRITIVE IN COMUNE. GRUPPO N

Dettagli

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e

S a n a. Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Regole per 10 una S a n a Gioca con noi! A l i m e n t a z i o n e Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio. Una volta che l

Dettagli

Hanno partecipato. Ferrara Maria Piera. Serino Livia. Grafica a cura di. Serino Livia

Hanno partecipato. Ferrara Maria Piera. Serino Livia. Grafica a cura di. Serino Livia Hanno partecipato Ferrara Maria Piera Serino Livia Grafica a cura di Serino Livia Alimentazione e stili di vita Un incontro di grande interesse su un tema estremamente attuale. Giovedì 23 aprile alle 9.30

Dettagli

ALIMENTAZIONE e NUOTO

ALIMENTAZIONE e NUOTO MICROELEMENTI ALIMENTAZIONE e NUOTO ZUCCHERI: costituiscono la fonte energetica, che permette all uomo di muoversi. Sono di due tipi : a. SEMPLICI, si trovano nella zuccheriera, nella, nel miele e sono

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE. Più gusto con lo spuntino giusto

PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE. Più gusto con lo spuntino giusto PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE Più gusto con lo spuntino giusto La fase iniziale: perché mangiamo? Quali sono i principi nutritivi degli alimenti? Insieme all assistente sanitaria Patrizia abbiamo ripreso

Dettagli

Così nasce il questionario che stai per compilare.

Così nasce il questionario che stai per compilare. Premessa Una sana alimentazione e l attività fisica sono fondamentali per mantenere a lungo uno stato di benessere. Spesso però mancano informazioni precise e chi sa cosa dovrebbe fare non sempre applica,

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 3 Argomento BIMBI IN FORMA, SERVE UN GIRO DI VITA. Sapevate che in Italia i minori in sovrappeso o in condizioni di obesità

Dettagli

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre

Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre Come programmare il tuo benessere fisico e mantenerlo per sempre L obesità è una patologia causata (laddove non sia attribuibile ad altri motivi) da comportamenti ed abitudini di vita scorretti: contrastarla

Dettagli

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE 1) CONTROLLA IL PESO E MANTIENITI ATTIVO Pesarsi almeno una

Dettagli

MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI!

MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI! MANGIAR SANO UN GIOCO DA BAMBINI! Paese, 13 marzo 2013 dott.ssa Laura Martinelli dietista sportiva www.alimentazionesportivamartinelli.com ARGOMENTI L alimentazione dei bambini in Italia Elementi di dietetica

Dettagli

Fantavolando PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE: CRESCERE BENE

Fantavolando PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE: CRESCERE BENE Fantavolando PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE: CRESCERE BENE Premessa: Studi recenti hanno messo in luce come, anche in Italia, stia ormai emergendo il problema dell obesità infantile. Come è noto si

Dettagli

SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media)

SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media) Dipartimento Cure Primarie Area Dipartimentale salute donna e bambino UOS Pediatria Territoriale Est SCHEMA DI DIETA PRIVA DI GLUTINE (per scuola materna elementare - media) Merenda di metà mattina Latte

Dettagli

PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE anno scolastico 2008 2009

PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE anno scolastico 2008 2009 PROGETTO EDUCAZIONE ALIMENTARE anno scolastico 2008 2009 Educare i bambini ad acquisire e mantenere sane abitudini alimentari rappresenta un importante intervento di promozione alla salute Il progetto

Dettagli

Alimenti. Gruppi Alimentari

Alimenti. Gruppi Alimentari Alimenti Gli alimenti sono tutto ciò che viene utilizzato come cibo dalla specie umana. Un dato alimento non contiene tutti i nutrienti necessari per il mantenimento di un corretto stato fisiologico La

Dettagli

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.»

Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta per una gestione condivisa.» AZIENDA UNITÁ LOCALE SOCIO-SANITARIA N. 13 Dipartimento di Prevenzione Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione Corso: «Diabete mellito tra medico di medicina generale e diabetologo. Proposta

Dettagli

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org

www.coolfoodplanet.org www.efad.org coolf et.org www.eufic.org g olf or w. coo n lf o o d p l a et. g or co w w et. ww w.efa d.o.eufic.org w ww rg Ti ricordi quando hai imparato ad andare in bicicletta? La parte più importante è stata cercare il giusto equilibrio.

Dettagli

Consigli alimentari per la prima infanzia (1/3 anni)

Consigli alimentari per la prima infanzia (1/3 anni) DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO - Servizio Igiene della Nutrizione Consigli alimentari per la prima infanzia (1/3 anni) Per una crescita armoniosa è importante che il bambino assuma i pasti in modo

Dettagli

PRANZO o CENA (30-40%apporto calorico giornaliero) COLAZIONE (15% apporto calorico giornaliero)

PRANZO o CENA (30-40%apporto calorico giornaliero) COLAZIONE (15% apporto calorico giornaliero) Consigli COLAZIONE (15% apporto calorico giornaliero) E un momento alimentare troppo spesso trascurato. E importante consumare un adeguata colazione. E dimostrato, peraltro, che l assenza di questo pasto

Dettagli

CUORE & ALIMENTAZIONE

CUORE & ALIMENTAZIONE 5 Convegno Socio-Scientifico ASPEC Teatro «Antonio Ghirelli» - Salerno, 27 Giugno 2015 CUORE & ALIMENTAZIONE Annapaola Campana Unità Operativa di Oncoematologia Presidio Ospedaliero Pagani (SA) CAUSE DI

Dettagli

Mangiar sano secondo la nuova Piramide Mediterranea

Mangiar sano secondo la nuova Piramide Mediterranea Mangiar sano secondo la nuova Piramide Mediterranea La nuova piramide della dieta mediterranea moderna proposta dall INRAN (Istituto Nazionale per la Ricerca degli Alimenti e della Nutrizione) presenta

Dettagli

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso.

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Per seguire tutti gli allenamenti collegati al sito www.workout-italia.it

Dettagli

U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008. Codice

U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008. Codice U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008 Dimmi come mangi Codice 1 2 3 1. Inserisci qui l iniziale del nome di tua mamma 2. Inserisci qui le ultime tre cifre del

Dettagli

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana

CORSA E ALIMENTAZIONE. Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana CORSA E ALIMENTAZIONE Dott.ssa Sara Campagna Specialista in Medicina dello Sport Master in Nutrizione Umana Un alimentazione corretta in chi pratica attività sportiva permette di: - ottimizzare il rendimento

Dettagli

ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO. una corretta informazione per un benessere psicofisico

ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO. una corretta informazione per un benessere psicofisico ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO una corretta informazione per un benessere psicofisico Mangiare o nutrirsi? Mangiare è un atto ricco di significati che va ben oltre il semplice soddisfacimento fisiologico Nutrirsi

Dettagli

LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE

LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE LA BUONA ALIMENTAZIONE PER GUADAGNARE SALUTE Studio Dietistico dott.ssa Francesca Pavan - Via G. Falcone 16-30024 Musile di Piave (Ve) Tel. 0421331981 Fax. 0421456889 www.studiodietisticopavan.it Esistono

Dettagli

Alimentazione e reflusso gastrico

Alimentazione e reflusso gastrico Cause Il reflusso gastrico è causato dal reflusso del contenuto acido dello stomaco nell esofago. Questo succede per esempio con una pressione troppo forte sullo stomaco o perché il muscolo superiore di

Dettagli

BUON GIORNO: SONO LE 7 DEL MATTINO E TI PREPARI AD AFFRONTARE UNA NUOVA GIORNATA.

BUON GIORNO: SONO LE 7 DEL MATTINO E TI PREPARI AD AFFRONTARE UNA NUOVA GIORNATA. INTRODUZIONE Da un indagine condotta dal CONI Provinciale di Milano, risulta che 3 bambini su 10 sono in sovrappeso e obesi. Ciò è dovuto soprattutto ad abitudini alimentari errate e a un eccessiva sedentarietà.

Dettagli

OPUSCOLO INFORMATIVO

OPUSCOLO INFORMATIVO OPUSCOLO INFORMATIVO Mangiare sano...a scuola e a casa Anno scolastico 2012-2013 Comune di Rovello Porro C are Mamme, Papà e giovani rovellesi, questo opuscolo vuole essere un aiuto alle famiglie, non

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI VITA a cura di

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI VITA a cura di INFORMARSI È SEMPLICE, RECLAMARE È FACILE CONOSCERE I PROPRI DIRITTI È IL PRIMO PASSO PER FARLI VALERE Iniziativa organizzata con il contributo del Ministero dello Sviluppo Economico QUESTIONARIO SUGLI

Dettagli

Coordinamento provinciale per la Promozione della Salute

Coordinamento provinciale per la Promozione della Salute Coordinamento provinciale per la Promozione della Salute Introduce Franco Tortorella DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICA Servizio Medicina Preventiva di Comunità Mercoledì 4 giugno 2015 ore 16.00-18.00

Dettagli

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE

Le Dispense di Dietaenutrizione.it LA COLAZIONE IDEALE LA COLAZIONE IDEALE Recenti statistiche attribuiscono ad una alimentazione scorretta la causa principale di diverse patologie nel mondo Noi siamo quello che mangiamo Alcuni fatti... L 86% dei decessi,

Dettagli

E-Book Gratuito I principi base del Professionista Top

E-Book Gratuito I principi base del Professionista Top Questo E-book è di proprietà di Ivan Ianniello. Questo E-book non può essere copiato, venduto o usato come contenuto proprio in nessun caso, salvo previa concessione dell'autore. L'Autore non si assume

Dettagli

DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI. Taira Monge e Laura Donatini. Lunedì 26 gennaio 2015

DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI. Taira Monge e Laura Donatini. Lunedì 26 gennaio 2015 TORINO Un Associazione per Amica DAL SEME ALLA TAVOLA INTERPRETAZIONE DELLE ETICHETTE ALIMENTARI DEI PRODOTTI CONFEZIONATI Taira Monge e Laura Donatini Lunedì 26 gennaio 2015 COSA ABBIAMO IMPARATO NELLA

Dettagli

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari È una iniziativa Diversity & Inclusion Sandoz Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Introduzione: Le malattie cardiovascolari

Dettagli

Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie. Guida per gli insegnanti

Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie. Guida per gli insegnanti Nuovi stili di vita attivi per bambini e famiglie Guida per gli insegnanti insegnanti-interno Marco 18-10-2006 17:30 Pagina 3 Cari insegnanti, Cosa intendiamo per stile di vita sano? come certamente sapete

Dettagli

Campagna Obesity Day 10 Ottobre 2014 OBESITÀ FACCIAMO INSIEME IL PRIMO PASSO! Questionario

Campagna Obesity Day 10 Ottobre 2014 OBESITÀ FACCIAMO INSIEME IL PRIMO PASSO! Questionario Campagna Obesity Day 10 Ottobre 2014 OBESITÀ FACCIAMO INSIEME IL PRIMO PASSO! Questionario Campagna Obesity Day 2014 questionario SCHEDA PAZIENTE 1. Provincia... 2. Data... 3. Sesso... A) M B) F 4. Età...

Dettagli

IL Piccolo Cronista Sportivo

IL Piccolo Cronista Sportivo IL Piccolo Cronista Sportivo Stagione Sportiva 2014-2015 Asp.Scuola calcio Qualificata EDIZIONE SPECIALE SULL INCONTRO DEL 10.11.2014 SUL TEMA: L Educazione alimentare per la salute e lo sport Piccoli

Dettagli

GIOCHI IL PRANZO È SANO CON MELAROSSA

GIOCHI IL PRANZO È SANO CON MELAROSSA PROGETTO SCUOLA MELAROSSA GIOCHI IL PRANZO È SANO CON MELAROSSA con la supervisione del professor Pietro A. Migliaccio Presidente di SISA, Società Italiana di Scienza dell Alimentazione e la collaborazione

Dettagli

Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione

Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione Preparazione all intervento chirurgico in ginecologia oncologica e Nutrizione Lo IEO pubblica una collana di Booklets al fine di aiutare il paziente a gestire eventuali problematiche (quali ad esempio

Dettagli

CONOSCERE GLI ALIMENTI

CONOSCERE GLI ALIMENTI SCHEDA DIDATTICA 2 CONOSCERE GLI ALIMENTI Entrare dal pescivendolo e chiedere: Mi dà per cortesia due etti di proteine e 5 grammi di omega 3? Oppure rivolgersi al panettiere chiedendo: 70 grammi di carboidrati

Dettagli

A cosa serve l energia che prendiamo dagli alimenti?

A cosa serve l energia che prendiamo dagli alimenti? UNA DIETA EQUILIBRATA MIGLIORA LA VITA CONSIGLI PER UN ALIMENTAZIONE CONSAPEVOLE ALOMAR (Associazione Lombarda Malati Reumatici) Intervento a cura di: Dr.ssa Armanda Frassinetti SS Igiene Nutrizione Milano,

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

10/02/2015. Dott. Luca Belli Biologo Nutrizionista Specialista in Scienza dell Alimentazione. SIAN ASUR Marche AV2 Fabriano

10/02/2015. Dott. Luca Belli Biologo Nutrizionista Specialista in Scienza dell Alimentazione. SIAN ASUR Marche AV2 Fabriano Dott. Luca Belli Biologo Nutrizionista Specialista in Scienza dell Alimentazione SIAN ASUR Marche AV2 Fabriano Consigliere Nazionale SINSeB Docente Università di Camerino Stato nutrizionale Bilancio energetico

Dettagli

L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD

L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD ASL LECCO - GRUPPI DI CAMMINO 2008 L ALIMENTAZIONE EQUILIBRATA FREQUENZE SETTIMANALI DI CONSUMO E PORZIONI STANDARD Estratto dalle LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA predisposte dall Istituto

Dettagli

L'Alimentazione (principi alimentari e consigli) Una Sana Alimentazione Ogni essere vivente introduce cibo nell'organismo: questo processo prende il nome di ALIMENTAZIONE. Introdurre cibo nel nostro corpo

Dettagli

Simonetta Cosentino!!!!!!!!!!!!!!! MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI

Simonetta Cosentino!!!!!!!!!!!!!!! MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI Menu Scuole Don Luciano Sarti Simonetta Cosentino 2013-2014 MENU SCUOLA PRIMARIA DON LUCIANO SARTI Imparare a mangiare bene per crescere bene La refezione scolastica ha un ruolo fondamentale nell alimentazione

Dettagli

Dedicarsi una pausa RIGENERA e RICARICA

Dedicarsi una pausa RIGENERA e RICARICA Dedicarsi una pausa RIGENERA e RICARICA IL NOSTRO LAVORO CONSULENTI DEL BENESSERE Cosa facciamo ogni giorno? Informiamo le persone su come ottenere un maggiore BENESSERE GENERALE condividendo le nostre

Dettagli

PROGETTO PILOTA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE. REPORT settembre 2009- maggio 2010

PROGETTO PILOTA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE. REPORT settembre 2009- maggio 2010 PROGETTO PILOTA DI EDUCAZIONE ALIMENTARE REPORT settembre 2009- maggio 2010 LA MERENDA A SCUOLA INDAGINE SULLE ABITUDINI ALIMENTARI ANALISI DEI DATI EMERSI UNA MERENDA DIVERSA..SANA, GUSTOSA E NUTRIENTE

Dettagli

Viaggio delle sostanze nutritive

Viaggio delle sostanze nutritive Viaggio delle sostanze nutritive Il cibo che assumiamo contiene sostanze nutritive per la produzione di nuove cellule Gli alimenti però devono essere ridotti in molecole Esistono 4 fasi fondamentali 1)

Dettagli

Scuola dell Infanzia SAN MATTEO Via S. Matteo 5 10042 Nichelino (TO) PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO 2011/2012

Scuola dell Infanzia SAN MATTEO Via S. Matteo 5 10042 Nichelino (TO) PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO 2011/2012 Scuola dell Infanzia SAN MATTEO Via S. Matteo 5 10042 Nichelino (TO) PROGRAMMAZIONE ANNO SCOLASTICO 2011/2012 STRUTTURA DEL PROGETTO 1 TAPPA: ALLA SCOPERTA DELLE VITAMINE 2 TAPPA: ALLA SCOPERTA DEI CARBOIDRATI

Dettagli

DIVEZZAMENTO PRANZO MERENDA

DIVEZZAMENTO PRANZO MERENDA DIVEZZAMENTO Dal 5-6 mese è consigliabile introdurre alimenti diversi dal latte nella dieta del bambino (divezzamento). Tuttavia il latte, resta il cardine dell'alimentazione del bambino fino a tutto il

Dettagli

La dieta della Manager Assistant

La dieta della Manager Assistant La dieta della Manager Assistant TUTTI I GIORNI COLAZIONE - 1 vasetto di yogurt oppure 1 tazza di latte parzialmente scremato oppure 1 cappuccino - 3 biscotti secchi oppure 4 fette biscottate oppure 1

Dettagli

Consigli per l'alimentazione degli sportivi: sani, in forma e senza glutine!

Consigli per l'alimentazione degli sportivi: sani, in forma e senza glutine! ..\..\Leggi+Articoli rist + logo+immag\loghi AIC\Loghi AFC\AFC definitivobis.pdf Consigli per l'alimentazione degli sportivi: sani, in forma e senza glutine! Alimentazione sana ed equilibrata Migliora

Dettagli

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici Prof. Carlo Carrisi Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti: servono a nutrire l organismo, derivano dalla digestione, vengono

Dettagli

Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi

Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi Il Servizio di Refezione Scolastica del Comune di Poggibonsi Il servizio di refezione scolastica del Comune di Poggibonsi è affidato all azienda di Ristorazione Cir- Food, Divisione Eudania. Per la preparazione

Dettagli

ALIMENTAZIONE E PREVENZIONE: LA RISTORAZIONE SCOLASTICA

ALIMENTAZIONE E PREVENZIONE: LA RISTORAZIONE SCOLASTICA CONVEGNO P.A.N. LA SALUTE VIEN DAL MARE GENOVA, 23.01. 09 ALIMENTAZIONE E PREVENZIONE: LA RISTORAZIONE SCOLASTICA AMINA CIAMPELLA TECNOLOGO ALIMENTARE STUDIO.CIAMPELLA@GMAIL.COM DALLA PARTE DELL ESPERTO

Dettagli

Istituto Comprensivo Castelverde - ROMA. Anno scolastico 2013/2014. Dott.sse Valeria Morena e patrizia leggeri

Istituto Comprensivo Castelverde - ROMA. Anno scolastico 2013/2014. Dott.sse Valeria Morena e patrizia leggeri PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE Istituto Comprensivo Castelverde - ROMA Anno scolastico 2013/2014 DI UNA SANA E CORRETTA ALIMENTAZIONE Dott.sse Valeria Morena e patrizia leggeri Istituto Zooprofilattico

Dettagli

Dott.ssa Marcella Camellini

Dott.ssa Marcella Camellini Dott.ssa Marcella Camellini ALIMENTAZIONE Aumentare il consumo di frutta fresca, verdure e ortaggi di tutti i tipi, privi di grassi e ricchi di vitamine, minerali e fibre. Privilegiare gli oli vegetali,

Dettagli

L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE DEL PODISTA PRE e POST ALLENAMENTO PRE e POST GARA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L uomo è ciò che mangia Ippocrate 400 a.c. Una sana e adeguata alimentazione

Dettagli

SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO )

SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO ) SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. - ASL NO ) OBIETTIVI del SIAN: sicurezza alimentare prevenzione delle malattie correlate all alimentazione promuovere comportamenti utili per la

Dettagli

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI Le Linee guida per una sana alimentazione italiana dell Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) pubblicate nel 2003 propongono dieci direttive

Dettagli

Si prega di rispondere a tutte le domande nel modo più completo possibile e nel modo più sincero.

Si prega di rispondere a tutte le domande nel modo più completo possibile e nel modo più sincero. CODE N: Caro Insegnante, Apprezziamo la vostra partecipazione al Progetto Insegnante saggio- bambino sano ( WITH.CH ) sulle abitudini alimentari sane e l'attività fisica nella scuola, che è attualmente

Dettagli

IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE

IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE IL RISCHIO CARDIOVASCOLARE Perché rivolgersi al Medico di Famiglia? COME LO MISURIAMO? Con mezzi molto semplici, in ambulatorio 1 COME LO MISURIAMO? Uno sfingomanometro per misurare la pressione COME LO

Dettagli

EDUCAZIONE ALLA NUTRIZIONE

EDUCAZIONE ALLA NUTRIZIONE EDUCAZIONE ALLA NUTRIZIONE Dott.ssa Luce Ghigo Medico Chirurgo Convenzionato S.S.N. Medicina di Gruppo - Medico di R.S.A. Piani Alimentari e Terapia del Sovrappeso 1 Se è vero che le esigenze nutrizionali

Dettagli

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale ALIMENTAZIONE dell ATLETA Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale A CHE SERVE MANGIARE? Gli alimenti ci forniscono l energia per muoverci, per respirare,per il battito cardiaco, per il funzionamento

Dettagli

QUESTIONARIO PER EDUCATORI

QUESTIONARIO PER EDUCATORI www.okkio3a.liguria.org Codice ID questionario _ _ _ _ _ _ _ _ ASL Scuola Classe QUESTIONARIO PER EDUCATORI 1. Elenca alcuni alimenti o bevande che contengono zuccheri: 2. Hai l abitudine di fare la colazione

Dettagli

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013

Attività fisica e. Per guadagnare salute 09/05/2013 Attività fisica e Alimentazione Per guadagnare salute 09/05/2013 ? QUANTA ENERGIA ENERGIA SERVE AL PODISTA AMATORE? 09/05/2013 FABBISOGNO ENERGETICO Metabolismo basale (60-75%): età, sesso, massa corporea

Dettagli

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO

LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LINEE GUIDA SVEZZAMENTO LATTANTI I bambini sino a 6 mesi assumono solamente latte seguendo le modalità e le dosi imposte dal pediatra. L allattamento artificiale inizierà con: Latte in polvere adattato

Dettagli

un bambino ( ) a che ora parti da casa per andare a scuola Spesso ( ) ( )

un bambino ( ) a che ora parti da casa per andare a scuola Spesso ( ) ( ) INDOVINA COSA MANGIO Ciao! La Commissione Mensa, composta dai genitori di alcuni ragazzi che frequentano la tua stessa scuola, si occupa di ciò che mangi in mensa. Il suo obiettivo è quello di migliorare

Dettagli

COLAZIONE & BENESSERE.

COLAZIONE & BENESSERE. COLAZIONE & BENESSERE. IL BUONGIORNO SI VEDE DALLA PRIMA COLAZIONE. ORE 7, SUONA LA SVEGLIA: TI ALZI, FAI LA DOCCIA, PRENDI UN CAFFÈ AL VOLO, TI VESTI ED ESCI DI CASA DI CORSA. FORSE NON LO SAI, MA STAI

Dettagli

Sedalfam. Descrizione

Sedalfam. Descrizione L attenzione al peso corporeo e all indice glicemico e ad un corretto metabolismo non è solo oggetto di interesse estetico, ma di importanza fondamentale per la prevenzione di molte malattie quali diabete,

Dettagli

ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI

ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI ALIMETAZIONE DA 6 A 12 MESI Intervento a cura di: Dr.ssa Armanda Frassinetti Dietista - Ss Igiene Nutrizione Milano, 3 maggio 2012 La abitudini alimentari della famiglia acquisite nei primi anni di vita

Dettagli

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH ...Sentiamo parlare sempre piú spesso di FIBRE: - Quale é il loro ruolo nell organismo? - Quale é la quantitá consigliata? - Quante bisogna mangiarne giornalmente? Vuoi aumentare energia e benessere? Prova

Dettagli

L alimentazione dei bambini A TAVOLA CON NOI

L alimentazione dei bambini A TAVOLA CON NOI L alimentazione dei bambini A TAVOLA CON NOI La prima colazione A tavola: La prima colazione permette di migliorare l attenzione e la concentrazione, quindi il rendimento scolastico. Inizia la tua giornata

Dettagli

Da dove derivano i nostri cibi preferiti? Gli alimenti derivano in gran parte dall agricoltura e dall allevamento degli animali domestici

Da dove derivano i nostri cibi preferiti? Gli alimenti derivano in gran parte dall agricoltura e dall allevamento degli animali domestici Da dove derivano i nostri cibi preferiti? Gli alimenti derivano in gran parte dall agricoltura e dall allevamento degli animali domestici L AGRICOLTURA L'agricoltura è l'attività economica che consiste

Dettagli

Il Pediatra e la scuola per una corretta alimentazione: Dott. Alberto Ferrando

Il Pediatra e la scuola per una corretta alimentazione: Dott. Alberto Ferrando Il Pediatra e la scuola per una corretta alimentazione: Dott. Alberto Ferrando Pediatra di Famiglia Past Pres. SIP Liguria Vicepresidente APEL Pres. Fed. Reg. Ordini dei Medici della Liguria In un ambiente

Dettagli

SE MANGIO COTOLETTA CADO SUI SASSI LA PANCIA M INGROSSA E CASCANO LE OSSA NON PRENDO MEDICINE. BEVIAMO L ARANCIATA

SE MANGIO COTOLETTA CADO SUI SASSI LA PANCIA M INGROSSA E CASCANO LE OSSA NON PRENDO MEDICINE. BEVIAMO L ARANCIATA RAP SANO ASCOLTA IL RAP SE MANGIO COTOLETTA DOPO UNA CORSETTA NELLA FRUTTA VITAMINE NON PRENDO MEDICINE. SE MANGIO CARBOIDRATI TRA DOLCI E SALATI IO ACCUMULO ENERGIA E POI VOLO VIA. MANGIO CEREALI E MI

Dettagli

Corretta alimentazione prima della campestre e anche dopo!

Corretta alimentazione prima della campestre e anche dopo! Corretta alimentazione prima della campestre e anche dopo! Prof. Augusto Santi Alimentazione e giovani sportivi IERI E OGGI Cent anni fa: giochi di movimento, pane e acqua Oggi: giochi al computer e merendine

Dettagli

3. Consigli e strategie

3. Consigli e strategie Dipartimento delle Professioni Sanitarie Guida al percorso di assistenza nutrizionale in riabilitazione cardiologica Servizio Dietetico Responsabile: Dr.ssa Maria Luisa Masini 3. Consigli e strategie Raccomandazioni

Dettagli

ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute

ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute Titolo: Diabete e alimentazione Relatore: Giovanna Foschini Data 19 marzo 2014 Sede Sala Piccolotto UN PO DI STORIA Un po' di storia... Papiro di Ebers (1550 a.c.)

Dettagli

VERDURA FRUTTA FRUTTA SECCA E SEMI OLEAGINOSI

VERDURA FRUTTA FRUTTA SECCA E SEMI OLEAGINOSI DIETA VEGETARIANA Nella realizzazione di una dieta vegetariana frequentemente viene seguito un percorso che passa attraverso un procedimento di eliminazione di gruppi di cibi dall architettura tipica della

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene della Nutrizione. IL PASTO NEGLI ASILI NIDO Come Scegliere e Variare i Menù.

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene della Nutrizione. IL PASTO NEGLI ASILI NIDO Come Scegliere e Variare i Menù. DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE MEDICO Servizio Igiene della Nutrizione IL PASTO NEGLI ASILI NIDO Come Scegliere e Variare i Menù Manuale d uso MENU INVERNALE La tabella dietetica proposta dall ASL prevede

Dettagli

SCUOLA GIACOMO MATTEOTTI Via della libertà

SCUOLA GIACOMO MATTEOTTI Via della libertà C I B I A M O : P r o g e t t o d i e d u c a z i o n e a l ime n t a r e SCUOLA GIACOMO MATTEOTTI Via della libertà Il nostro Istituto Comprensivo ha aderito all unanimità alla Rete Scuole che promuovono

Dettagli

La ricetta. della cucina. fatta in casa. di Châteauform

La ricetta. della cucina. fatta in casa. di Châteauform La ricetta della cucina fatta in casa di Châteauform La cucina fatta in casa di Châteauform Châteauform compie 16 anni - come vola il tempo! Se c è un settore in cui è bene che il tempo non passi in fretta,

Dettagli

ALIMENTAZIONE NEL BAMBINO. Costruire un giusto rapporto con il cibo fin dalla nascita è importante per una vita sana in età adulta

ALIMENTAZIONE NEL BAMBINO. Costruire un giusto rapporto con il cibo fin dalla nascita è importante per una vita sana in età adulta ALIMENTAZIONE NEL BAMBINO Costruire un giusto rapporto con il cibo fin dalla nascita è importante per una vita sana in età adulta ALIMENTAZIONE IN GRAVIDANZA Importanza in gravidanza di una alimentazione

Dettagli

Progetto Expo 2015. Questionario on-line

Progetto Expo 2015. Questionario on-line a.s. 2014.15 Progetto Expo 2015 Questionario on-line Questionario di indagine sul livello di informazione e consapevolezza in merito all alimentazione Indice Introduzione Prima sezione: Conosci le tue

Dettagli

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI

PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI PRONTUARIO DIETETICO ED IDENTIFICAZIONE NUTRIZIONALE DEGLI OSPITI CORSO REGIONALE DI FORMAZIONE 1 Dicembre 2006 Dietista Silvia Scremin Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione U.L.SS. n.6 Vicenza MENÙ DOCUMENTO

Dettagli

Pensare globalmente, agire localmente.

Pensare globalmente, agire localmente. Pensare globalmente, agire localmente. Consapevolezza alimentare degli studenti del Liceo V. Gioberti di Torino Pensare globalmente, agire localmente. Questo lo slogan del progetto Comenius 2013/2015 che

Dettagli

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso.

Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Indicazioni alimentari per addominalepernatale. Queste ricette e indicazioni non sostituiscono la dieta di un medico nutrizionista in alcun caso. Per seguire tutti gli allenamenti collegati al sito www.workout-italia.it

Dettagli

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia 8. Varia spesso le tue scelte a tavola 58 La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia da essi apportata, anche altri nutrienti indispensabili,

Dettagli

ALIMENTAZIONE SANA PER CRESCERE BENE

ALIMENTAZIONE SANA PER CRESCERE BENE ALIMENTAZIONE SANA PER CRESCERE BENE In qualità di Presidente del mi sento in dovere di portarvi a conoscenza di alcune interessanti e basilari concetti per una corretta alimentazione dei nostri figli.

Dettagli