Informazioni sulla sana alimentazione. by Herbalife

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Informazioni sulla sana alimentazione. by Herbalife"

Transcript

1 4.0 CAPIRE I GRASSI di Susan Bowerman, M.S., R.D., C.S.S.D. Il problema dei grassi nella dieta è forse uno di quelli che più confonde la persone. Bisogna mangiarne il meno possibile? Ma i grassi buoni? La risposta sta nel mezzo. Idealmente, dovremmo mangiare solo la quantità necessaria per insaporire i cibi. E, tra i grassi che mangiamo, si deve scegliere i più sani. Tutti i grassi, indipendentemente dalla fonte, forniscono circa 120 calorie per cucchiaio, quindi la maggior parte della gente non può (e non deve) mangiarne liberamente. Ricorda quanto segue: I grassi si classificano in saturi, monoinsaturi o polinsaturi a seconda del tipo di acido grasso predominante. In generale, i grassi saturi (che si trovano nei prodotti animali come carne, formaggi e gelato, cosi come negli oli vegetali idrogenati) tendono ad aumentare i livelli di colesterolo nel sangue e dovrebbero quindi essere evitati. I grassi polinsaturi possono essere "buoni" o "cattivi" a seconda che si tratti di grassi omega 6 (pro-infiammatori) o omega-3 (anti-infiammatori). Anche se in piccole quantità omega 3 e omega 6 sono chiamati "essenziali", il che significa che i nostri corpi non li possono produrre, le quantità richieste sono molto piccole e possono essere coperte con prodotti vegetali, con un buon equilibrio di entrambi i grassi. I grassi monoinsaturi che si trovano nell'olio d'oliva e avocado, hanno effetti neutrali sul colesterolo e non favoriscono il cancro. Questi sono i grassi sani e possono essere consumati con moderazione. I grassi buoni e cattivi di Luigi Gratton, M.D., M.P.H. Gli Omega 3 e Omega 6 Tra i molti tipi di acidi grassi, due di loro sembrano essere ultimamente in prima linea: gli omega 3 e omega 6. Gli Omega-3 tendono a ridurre l'infiammazione nell organismo, mentre gli omega-6 tendono a promuoverlo. Questo è il modo più semplice per descrivere questi due acidi grassi. Gli Omega 3 si trovano nel pesce, semi di lino e olio di borragine, mentre gli omega-6 si trovano nel mais e frumento. Entrambi sono importanti e un rapporto sano tra i due è determinante per la salute. Gli Omega 3 si trovano anche nelle piante marine come le alghe. I pesci consumano le alghe ricche di omega-3, immagazzinano i grassi sani,noi mangiamo pesce e immagazziniamo grassi sani. Anche in questo caso la frase "tu sei quello che mangi" non potrebbe essere più vicina alla realtà. Gli Omega 3 si trovano anche nell'erba, che funge da naturale sostentamento per molti animali. Le mucche pascolano naturalmente nei campi e mantengono i grassi buoni. nuovamente, in questo modo noi consumiamo carne con un alto contenuto di grassi buoni.

2 La quantità del pasto si che importa! di Luigi Gratton, M.D., m.p.h Per molti di noi, uno degli obiettivi principali da raggiungere per mantenere un peso sano consiste nell imparare a mangiare di meno. Parte del problema è che non abbiamo una idea realistica di ciò che costituisce una porzione. In un'epoca di pasti dimensione jumbo, super dimensioni e ripieni gratuiti, le mega porzioni con troppo di cibo e bevande sono diventate di regola. Inoltre, le abitudini alimentari che abbiamo appreso fin dalla tenera età; che sta bene servirsi una seconda volta, che è necessario pulire il piatto, che un pasto finisce sempre con un dessert, possono essere difficili da eliminare. Ma difficile non significa impossibile. Puoi addestrare il tuo corpo a sentirsi soddisfatto con meno, così come è stato abituato ad aver bisogno di più. Prova questi suggerimenti: Servi i pasti già distribuiti nei piatti invece di mettere le pentole sulla tavola. Questo ti farà pensare due volte prima di servirti una seconda porzione. Prova ad utilizzare un piatto più piccolo perché sembri che contenga più cibo. Mangia lentamente e gusta ogni boccone. Quando si mangia troppo in fretta, il cervello non riceve il segnale che ci si sta saziando finché non è troppo tardi e già abbiamo mangiato troppo. Mangia per primo cibi sani e con poche calorie. Si può mangiare molti di questi alimenti senza consumare troppe calorie. Quando sei ad una festa cerca prima le verdure. Quando mangi concentrati sul cibo e sulla compagnia. Guardare la televisione, leggere o lavorare mentre si mangia può distrarre e prima di quanto immagini avrai mangiato molto più di quanto volevi. Smetti di mangiare non appena inizi a sentirti sazio. Non sentirti obbligato a "Pulire il piatto". Assegna una zona della casa al mangiare, come il tavolo della cucina e siediti a mangiare. Se ancora hai fame dopo aver terminato quello che hai nel piatto, aspetta 20 minuti, parla con gli altri invitati e allora, se ancora hai fame, mangia qualcosa con poche calorie tipo verdura o frutta fresca.

3 Circondati dagli zuccheri di Luigi Gratton, M.D., M.P.H. 4.1 Gli zuccheri. Cerco sempre di consigliare ai miei pazienti quando fanno la spesa, di evitare gli zuccheri e cercare proteine. Siccome viviamo in una società dove abbondano i carboidrati, non e sempre facile trovare alimenti sani con poche calorie, che di solito sono cari e hanno vita breve. Questo è ancora più evidente quando viaggiamo. Quando siamo in aeroporto oppure in una stazione di servizio, gli alimenti con proteine e pochi zuccheri sono difficili da trovare. La prossima volta che entri in una stazione di servizio, in una rivendita di prodotti alimentari o bar in aeroporto, guardati intorno, vedrai molte patatine fritte, dolci, biscotti, ciambelle, muffin e molte bibite gassate. Quasi sempre l unica proteina che puoi trovare e carne secca, mandorle o latte. Ora le barrette proteiche stanno diventando di moda ma non in maniera estesa. Il problema di consumare questi alimenti zuccherosi e che contengono calorie vuote. Bisogna che le calorie valgano e lo zucchero non aiuta gran che. Gli alimenti confezionati con alto contenuto di zuccheri generalmente non sono molto nutrienti. La proteina e la sostanza nutriente di principale interesse per la maggior parte delle diete attuali. Negli anni 80 imperava una dieta con molti carboidrati, ma questa tipologia e risultata dannosa per la maggior parte delle persone. Ricorda: se avete bisogno di carboidrati che sono come il combustibile con cui riempiamo la nostra autovettura a meno che non vi stiate allenando per una maratona, non ne avrete bisogno di tanti. Generalmente circa il 40-50% delle vostre calorie giornaliere possono provenire dai carboidrati. In una dieta di 2000 calorie al giorno, questo vuol dire approssimativamente calorie, che a sua volta potrebbe equivalere alla tipica colazione occidentale di un caffè latte grande e un muffin. Cosi già per le 10 di mattina avrai già consumato tutti i carboidrati di cui hai bisogno per la giornata. Adesso immagina che aggiungi un pezzo di pizza un hamburger e una bibita, un caffè a metà pomeriggio, un sacchetto di patatine e dopo a volte anche del pane a cena. Non e difficile accumulare rapidamente 4000 calorie. Eliminare i carboidrati dalla dieta e la base della maggioranza, se non quasi tutte, delle diete popolari attuali. L idea di una dieta con pochi grassi e cambiata. Adesso una alimentazione ricca di grassi sani come i monoinsaturi della frutta secca, olio di avocado, olio di oliva così come i polinsaturi dell olio di pesce e olio di lino hanno guadagnato popolarità. La percentuale della proteina in una dieta può variare ampliamente ma la maggior parte degli esperti la mettano al 30% circa. La verita sugli zuccheri Di Susan Bowerman, M.S., R.D., C.S.S.D. Di la parola zucchero e la maggior parte delle persone si immagineranno quel familiare materiale bianco e granuloso che molti di noi tengono nella zuccheriera in casa. Ma cosa e esattamente lo zucchero? lo zucchero da tavola e solo una delle forme di questo alimento che consumiamo nella nostra dieta. Gli zuccheri sono carboidrati e esistono naturalmente in differenti formi e tutte le tipologie di alimenti. Lo zucchero granulato che spolveri nei cereali si chiama saccarosio e si

4 produce fondamentalmente estraendo lo zucchero da barbabietola o canna da zucchero, sebbene sia presente anche in molti altri alimenti vegetali. Lo zucchero primario della frutta si chiama fruttosio. Inoltre lo zucchero e presente anche nel latte con il nome di lattosio. Quando mangi frutta, verdura o latticini non puoi evitare di ingerire lo zucchero naturale contenuto in questi alimenti. Alla fine tutti gli zuccheri finiscono nel sangue in forma di glucosio che costituisce la forma di zucchero favorita dal nostro organismo per esser consumata come energia. Gli zuccheri degli alimenti finiscono come glucosio nel sangue così come i prodotti finali della digestione di tutti gli alimenti ricchi di carboidrati come la frutta, verdura e amidi. La preoccupazione sull assunzione degli zuccheri composti ( non quelli che si trovano in forma naturale) principalmente ha a che fare con il fatto che li consideriamo calorie vuote cioè lo zucchero fornisce calorie ( che il corpo usa come energia ) ma non vitamine o minerali. Quindi se mangi molti alimenti zuccherosi al posto di altre opzione più sane, ci si starà privando di ricevere vitamine, minerali, fibre e fitonutrienti sani che contengono gli alimenti naturali ricchi di carboidrati. Mangiamo troppo zucchero anche negli alimenti che non sono dolci. Oltre agli alimenti ovvi come le bibite, bevande di frutta, cereali zuccherati e i dolci, in un modo o nell altro lo zucchero si introduce in condimenti, zuppe, pane e anche nei gustosi panini e nei fritti. Il pericolo principale per la salute di mangiare troppo zucchero sono le carie dentali. I batteri che abitano in bocca posso trasformare lo zucchero in un acido che può distruggere lo smalto dei denti. Gli alimenti dolci e molli come le caramelle gommose di frutta sono in particolare un problema perché lo zucchero rimane a contatto con i denti. Lo zucchero fa ingrassare? Sicuramente lo zucchero apporta calorie aggiuntive alla dieta e questo significa peso in più. La maggior parte degli studi si sono concentrati nel consumo di bibite gassate e varie indagini hanno concluso che l aumento del consumo delle bibite aumenta anche il rischio di obesità. Parte del problema con le bibite e che non ci saziano così che arriviamo a consumare molte calorie con questi liquidi dolci e dobbiamo anche mangiare alimenti solidi normali per soddisfarci. L altra questione e che molti degli alimenti con alto contenuto di zuccheri composti contengono anche molti grassi e calorie: torte pasticcini gelati e barrette di cioccolato. L industria alimentare risponde con piacere alla inclinazione per i dolci negli USA. Lo zucchero e economico e apporta molto sapore agli alimenti. Per poter sapere quanto zucchero state mangiando e importante conoscere le molte forme di zucchero che si aggiungono agli alimenti. Leggendo l etichetta, potresti non renderti conto di quanto zucchero contiene un alimento in realtà. Qui di seguito elenchiamo altre forme di zucchero che potresti trovare in una etichetta: saccarosio, fruttosio, glucosio, destrosio, lattosio, maltosio, zucchero invertito,zucchero grezzo, zucchero turbinato, zucchero musco vado, canna da zucchero, sciroppo di riso, succo di frutta concentrato, zucchero in polvere, malto destrina, sciroppo di mais, sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio, miele, sciroppo d'acero e melassa. Quando si legge una etichetta di un alimento, il contenuto di zucchero appare ( in grammi per porzione ) appena sotto la lista dei carboidrati totali. Ma questo include tutti gli zuccheri dell alimento inclusi quelli

5 naturali in maniera che possa essere ingannevole. Per esempio della crusca senza zucchero aggiunto ma con uva passa potrebbe sembrare contenere zucchero quanto i cereali zuccherati per bambini. C e una grande differenza nel valore nutritivo di entrambi gli alimenti, uno conterrà unicamente zucchero naturale della frutta mentre l altro lo zucchero aggiunto. Come puoi ridurre il consumo dello zucchero? Cerca di consumare zuccheri naturali: principalmente frutta fresca e intera. - I succhi di frutta anche quelli che sono 100% naturali contengono zucchero completamente naturale ma con molte calorie. E meglio evitare le bibite con molte calorie inclusi succhi di frutta bibite gassate limonate e altre bibite zuccherate. Imparate a godere del sapore naturale del the freddo invece del sapore dello zucchero che versate nel bicchiere. - Invece di mettere sciroppo o miele ad alimenti come cialde o frittelle, prova a metterci frutta fresca o uno yogurt di vaniglia. - Cerca cereali integrali senza gli zuccheri aggiunti e integrali con fettine di banana o frutta che ti piace. Questo vale sia per i cereali freddi che caldi. L avena e deliziosa abbinata con una banana per addolcirla. - Tieni a portata di mano spuntini sani come frutti interi, verdura tagliata, biscotti integrali, yogurt o formaggio con pochi grassi, per non cadere in tentazione di mangiare dolci. - Aiuta i tuoi figli a sviluppare abitudini più salutari. Se sono abbastanza grandi per leggere le etichette dagli una lista di tutti gli zuccheri e chiedili di diventare detective degli zuccheri. Si divertiranno a trovare voci sconosciute di zuccheri negli alimenti e questo contribuirà ad educarli sugli zuccheri che mangia quando meno te lo aspetti, - Al posto di pasticcini per dessert prova frutta fresca con un po di sciroppo di cioccolato, un trucco magnifico e prendere le banane mature sbucciale e mettile in una pentola ricoperta con un foglio di alluminio nel congelatore. Le banane congelate hanno lo stesso sapore del gelato e daranno soddisfazione alla tua voglia di dolce con un numero significativamente minore di calorie. - Se aggiungi abitualmente zucchero ai cereali, bibite e frutta, cerca di ridurre via via la quantità. A volte non conosci il vero sapore di questi alimenti perché lo hai mascherato con lo zucchero. La frutta fresca di stagione deve essere deliziosamente dolce e non c e necessità di aggiungere zucchero.

6 4.2 Perché ingrassiamo? Sono già molti anni che l epidemia del sovrappeso sta attaccando quasi in ogni luogo. Abbiamo oggi più bambini in sovrappeso che anni fa, ed in generale le percentuale di persone in sovrappeso sono salite più che mai. Ed ogni anno aumentano i malati di diabete, pressione alta, e altre malattie principalmente legate al sovrappeso. Perche succede questo? Ci hanno insegnato a non mangiare molte calorie. Oggi giorno quasi tutte le bibite hanno la loro copia dietetica X aranciata X aranciata light ma questo non ci aiuta a niente. Ci hanno insegnato a non mangiare molti grassi. Tutti i prodotti lattiero caseari sono bassi in grassi, friggere in padelle di teflon e senza olio non ci impedito questa epidemia del sovrappeso. La chiave per comprendere questa cosa, è capire esattamente come funzionano i sistemi del nostro organismo, quando conosciamo questo saremo in grado di sapere cosa mangiare di più cosa di meno e cosa evitare completamente. I tre elementi di base che mangiamo sono: Carboidrati (zuccheri), proteine e grassi. Ogni alimento che ingeriamo contiene uno o più di questi elementi basici. Negli anni 60 del secolo passato iniziò l epidemia del sovrappeso nella comunità europea. Quando hanno fatto questa ricerca l hanno fatta in forma semplice e con gli strumenti che avevano all epoca, un detto molto semplice era: se la persona accumula molti grassi deve mangiare meno grassi, se consuma molte calorie, che mangi meno calorie questa è la legge in poche parole! Tuttavia negli ultimi anni si è scoperto che la cosa non è proprio così semplice. Ognuno sa che se mangia un buon pezzo di carne (proteine) si sente pieno e soddisfatto per molto tempo, e se mangi solo riso e patate (anche mangi lo stesso numero di calorie della carne) ti sentirai affamato dopo una o due ore. Cioè il problema non è solo il numero di calorie o i grassi che introduciamo ma quello che producono. Prima di questo dobbiamo capire come funziona l organismo. Le scorte di energia dell organismo sono gli zuccheri che abbiamo nel sangue. Il maggior consumatore di zuccheri dell organismo è il cervello, ma dobbiamo lavorare in un range definito di livelli di zuccheri. Una deviazione verso l alto o verso il basso di questi livelli produce una diminuzione del funzionamento del cervello e dell intero organismo. Il bilanciamento degli zuccheri nell organismo si realizza per mezzo dell insulina comandata dal pancreas. Il fegato produce l insulina che converte lo zucchero in grasso, per poi immagazzinarlo in grassi di deposito. I depositi di energia meno accessibili sono i grassi. Un grammo di grasso contiene 9 calorie e ha bisogno di mantenere molta energia in una zona relativamente piccola. Il nostro corpo è in grado di trattenere solo 2000 calorie circa di zuccheri liberi nel sangue; nello stesso tempo è in grado di immagazzinare le calorie come grasso, senza nessun limite di spazio. Pensa ora al tuo telefono cellulare, caricarlo per un ora generalmente permette di poterlo utilizzare per un buon periodo di tempo. Così dovrebbero funzionare tutti i dispositivi di risparmio caricarsi velocemente e scaricarsi lentamente. Così lavora il nostro organismo, per mangiare una pezzo di torta da 500 calorie ci vogliono 2 minuti,per togliersi queste calori ci vuole più di un ora di palestra.

7 Una volta che abbiamo capito questo, dobbiamo capire che tutto il problema del sovrappeso si deve alla ingestione di carboidrati semplici e zuccheri, pane bianco,gallette di mais, patate, riso bianco, mais lavorato. Questi carboidrati si convertono rapidamente in zuccheri nel nostro organismo. Quando il sangue si riempie di zuccheri, il pancreas produce e invia l ormone dell insulina. Il ruolo dell insulina è trasportare gli zuccheri dal sangue alle cellule quindi, diminuire i livelli di zucchero nel sangue. Lo zucchero che la cellula non consuma viene convertito in grasso. Come possiamo sapere quali alimenti riempiono il sangue di zuccheri? Qui che introduciamo l espressione indice glicemico o IG degli alimenti, questo segnala la velocità con la quale lo zucchero si separa dall alimento nell intestino e viene assorbito dal sangue. Ne esistono che si disgregano lentamente ( e sono i più sani ) e che si disgregano molto velocemente ( e sono i più dannosi ) La disgregazione veloce degli zuccheri genera una reazione rapida producendo più insulina da immettere nel sangue. L insulina, come abbiamo già detto diminuisce i livelli di zucchero nel sangue, e converte gli zuccheri non utilizzati in cellule grasse/adipose. Il risultato è che dopo una o due ora i livelli di zucchero nel sangue si abbassano di nuovo, e noi ci sentiamo come che se non avessimo mangiato, cioè, abbiamo nuovamente fame e vogliamo mangiare altri dolci, e questo ci fa ritrovare qualche grammo di grasso in più nel nostro corpo. Entreremo in un cerchio senza fine di necessità di carboidrati semplici, trasformando il resto degli zuccheri semplici in grassi, con successivo sovrappeso, fame e così via. Che facciamo? a) Proviamo a mangiare più proteine: le proteine ci fa sentire più soddisfatti dei carboidrati e quasi non contengono zuccheri b) Mangia carboidrati con indice glicemico basso. Il processo contrario si produce quando mangiamo alimenti con un basso valore glicemico, avremmo una crescita controllata di zuccheri nel sangue, lo zucchero richiesto per il funzionamento dei muscoli dell organismo, non producendo il resto degli zuccheri che vengono convertiti in grasso. Quando il livello degli zuccheri nel sangue inizia ad abbassarsi, l organismo libera un ormone il cui ruolo è disgregare le riserve di grasso del nostro organismo, per convertirle in energia accessibile, cioè zuccheri. L indice glicemico (IG) è diviso in 3 gruppi: Basso: fino a 55 Medio: da 56 a 70 Alto: oltre i 71 Presta molta attenzione a questo esempio, le gallette di riso che sono considerate dietetiche contengono un indice glicemico di 110; cioè inondano il sangue di zuccheri e generano una grande quantità di insulina introducendo l organismo in un circolo vizioso che ci fa mangiare in maniera incontrollata ingrassando a dismisura. Consumare prodotti con un alto indice glicemico, alimenti che aumentano rapidamente e di molto il livello di zuccheri nel sangue, può produrre a lungo termine problemi nella nostra salute; come per esempio sviluppo di malattie come diabete di secondo tipo MELLITO, danneggiano le proteine, l emoglobina, sviluppano malattie cardiache, arteriose, e altri problemi di salute.

8 Per questo è desiderabile che gli alimenti che mangiamo siano il più possibile con un basso indice glicemico e che facciamo molta attenzione quando mangiamo prodotti ad alto indice glicemico. Prova questi suggerimenti: Servi i pasti già distribuiti nei piatti invece di mettere le pentole sulla tavola. Questo ti farà pensare due volte prima di servirti una seconda porzione. Prova ad utilizzare un piatto più piccolo perché sembri che contenga più cibo. Mangia lentamente e gusta ogni boccone. Quando si mangia troppo in fretta, il cervello non riceve il segnale che ci si sta saziando finché non è troppo tardi e già abbiamo mangiato troppo. Mangia per primo cibi sani e con poche calorie. Si può mangiare molti di questi alimenti senza consumare troppe calorie. Quando sei ad una festa cerca prima le verdure. Quando mangi concentrati sul cibo e sulla compagnia. Guardare la televisione, leggere o lavorare mentre si mangia può distrarre e prima di quanto immagini avrai mangiato molto più di quanto volevi. Smetti di mangiare non appena inizi a sentirti sazio. Non sentirti obbligato a "Pulire il piatto". Assegna una zona della casa al mangiare, come il tavolo della cucina e siediti a mangiare. Se ancora hai fame dopo aver terminato quello che hai nel piatto, aspetta 20 minuti, parla con gli altri invitati e allora, se ancora hai fame, mangia qualcosa con poche calorie tipo verdura o frutta fresca.

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti

Zuccheri. Zuccheri, dolci e bevande. zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 4. Zuccheri, dolci e bevande zuccherate: nei giusti limiti 36 1. ZUCCHERI E SAPORE DOLCE Tutti gli zuccheri sono fonti di energia e non

Dettagli

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele

vien... Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata Dipartimento di Prevenzione a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele ERVIZIO ANITARIO REGIONALE A Azienda ervizi anitari N 1 triestina la vien... alute angiando M Alcune indicazioni pratiche per un alimentazione equilibrata a cura di Tiziana Longo e Roberta Fedele Dipartimento

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

Etichettatura degli alimenti

Etichettatura degli alimenti Ministero della Salute Direzione generale per l igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione Etichettatura degli alimenti Cosa dobbiamo sapere La scelta di alimenti e bevande condiziona la nostra

Dettagli

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute)

Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) Progetto MA.RI.SA. (MAngio e RIsparmio in SAlute) La ristorazione collettiva ed in particolare quella scolastica è stata individuata come un ambito prioritario di intervento relativamente al Progetto MA.RI.SA.

Dettagli

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO

TALK SHOW. Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 IL SORRISO VIEN MANGIANDO Una Hotel - Via Muratori Milano Giovedí, 26 Marzo 2015 TALK SHOW IL SORRISO VIEN MANGIANDO D.ssa Clelia Iacoviello Consulente Nutrizionale Nutraceutico Agenda Chi sono I problemi di oggi - Fame di Testa

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO LA SALUTE VIEN MANGIANDO PERCHÉ MANGIAMO? Il nostro organismo per sopravvivere e stare in buona salute, per crescere, per svolgere attività fisica, per riparare le parti del corpo danneggiate e sostituire

Dettagli

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più

PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AL MERCATO ALLA TAVOLA. Per saperne di più PER SAPERNE DI PIÙ DAL CAMPO... AGRICOLTURA BIOLOGICA LA FILIERA (dal campo alla tavola) AL MERCATO L ETICHETTA PRODOTTI A KM ZERO MERCATI CONTADINI, VENDITA DIRETTA, GAS ALLA TAVOLA LA PIRAMIDE ALIMENTARE

Dettagli

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona

MAN- GIAR BENE. Mantenere il corpo in buona MAN- GIAR BENE vivere sani 3 Mantenere il corpo in buona salute ha la sua base in una corretta alimentazione. Essa si basa sull apporto equilibrato di acqua, carboidrati (zuccheri e amidi), proteine, grassi

Dettagli

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO

SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO SIAMO QUELLO CHE MANGIAMO RIFLESSIONI E PROSPETTIVE SU NOI STESSI E SUL MONDO BISOGNI PRIMARI DELL'UOMO Quali sono i bisogni dell'uomo? Volendo semplificare i bisogni basilari sono due: vogliamo evitare

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

La corretta alimentazione

La corretta alimentazione La corretta alimentazione www.salute.gov.it 2 Tutta la comunità scientifica è d accordo sul fatto che esista uno stretto legame tra una corretta alimentazione e una vita in buona salute. Per mantenersi

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NELL A PRIM A INFANZIA ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa quantità

Dettagli

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni )

IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO. L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) IL BENESSERE VIEN M ANGIANDO L ALIMENTA ZIONE NEG LI ADULTI (16-65 anni ) ALIMENTAZIONE ANTICANCRO L alimentazione è un bisogno essenziale dell uomo: per funzionare, un individuo deve introdurre una certa

Dettagli

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione

PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione PER DIMAGRIRE, OGNI ORA HA IL SUO CIBO? Giorgio Pitzalis - Specialista in Pediatria e Scienza dell'alimentazione Arriva l'estate ed ecco, regolarmente, "spuntare" le solite diete dimagranti. Ne esistono

Dettagli

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori

La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori La corretta alimentazione nell infanzia Dedicato ai genitori A cura dell U.O.C. Igiene Alimenti e Nutrizione Dipartimento Prevenzione Medica, A.S.L. di Pavia, V.le Indipendenza,3 0382 432451 TROVA L EQUIILIIBRIIO

Dettagli

alimentazione come e di promozione della SALUTE

alimentazione come e di promozione della SALUTE LA SALUTE VIEN MANGIANDO: alimentazione come fattore di rischio e di promozione della SALUTE Dr. Saverio Chilese Resp. Unità Operativa di Nutrizione Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ULSS 4 Referente

Dettagli

4. Conoscere il proprio corpo

4. Conoscere il proprio corpo 4. Conoscere il proprio corpo Gli esseri viventi sono fatti di parti che funzionano assieme in modo diverso. Hanno parti diverse che fanno cose diverse. Il tuo corpo è fatto di molte parti diverse. Alcune

Dettagli

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua.

La DIGESTIONE. I principi nutritivi sono: le proteine, i glucidi, i lipidi, le vitamine, i sali minerali e l acqua. La DIGESTIONE Perché è necessario nutrirsi? Il corpo umano consuma energia per muoversi, pensare, mantenere la temperatura costante, ma anche solo per riposarsi. Il consumo minimo di energia è detto metabolismo

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16

Diabete di tipo 2 ed Obesità. Serie N.16 Diabete di tipo 2 ed Obesità Serie N.16 Guida per il paziente Livello: facile Diabete di tipo 2 ed Obesità - Serie 16 (Revisionato Agosto 2006) Questo opuscolo è stato prodotto dal dott. Fernando Vera,

Dettagli

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza

acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. acqua Bevi ogni giorno in abbondanza 5. Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Nell organismo umano l acqua rappresenta un costituente essenziale per il mantenimento della vita, ed è anche quello presente

Dettagli

ÒMangio a scuolaó sezione bambini

ÒMangio a scuolaó sezione bambini DISCRIMINANTI DEL CAMPIONE Istituto scolastico Classe Comune 1) Sesso maschio femmina 2) Etˆ 7-10 anni 11-13 anni 3) Preparazione dei pasti preparati nella cucina preparati altrove e della scuola portati

Dettagli

L esercizio fisico come farmaco

L esercizio fisico come farmaco L esercizio fisico come farmaco L attività motoria come strumento di prevenzione e di terapia In questo breve manuale si fa riferimento a tipo, intensità, durata e frequenza dell attività fisica da soministrare

Dettagli

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO

RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO RELAZIONE MOSTRA: FOOD, LA SCIENZA DAI SEMI AL PIATTO La mostra è allestita nelle sale del Museo di Storia Naturale di Milano dal 28 Novembre 2014 al 28 Giugno 2015. Affronta il complesso tema del cibo

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI

TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI TABELLA DIETETICA ASILO NIDO BAMBINI D ETA' FINO AI 15 MESI PRANZO PRIMA SETTIMANA LUNEDI': MARTEDI': MERCOLEDI': GIOVEDI': VENERDI': PASTA AL

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

Routine per l Ora della Nanna

Routine per l Ora della Nanna SCHEDA Routine per l Ora della Nanna Non voglio andare a letto! Ho sete! Devo andare al bagno! Ho paura del buio! Se hai mai sentito il tuo bambino ripetere queste frasi notte dopo notte, con ogni probabilità

Dettagli

Conta con il leone. Andrea Scaramuzza Alessandra Bosetti Gian Vincenzo Zuccotti. con le foto di Sabrina Alessio e i piatti di Gianluca Modugno

Conta con il leone. Andrea Scaramuzza Alessandra Bosetti Gian Vincenzo Zuccotti. con le foto di Sabrina Alessio e i piatti di Gianluca Modugno Conta con il leone Guida all uso del conteggio dei carboidrati, e non solo! Andrea Scaramuzza Alessandra Bosetti Gian Vincenzo Zuccotti con le foto di Sabrina Alessio e i piatti di Gianluca Modugno Conta

Dettagli

1.Il Ristorante/La Trattoria

1.Il Ristorante/La Trattoria Agli italiani piace andare a mangiare in trattoria. Ma che cos è la trattoria? È un locale tipicamente italiano, che rispecchia il gusto e la mentalità degli italiani. Agli italiani piace mangiare bene,

Dettagli

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice

Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione. Indice pag. 1 / 20 Piramide alimentare svizzera Raccomandazioni alimentari per adulti che conciliano piacere ed equilibrio nell alimentazione Indice Versione lunga / Novembre 2011 2 Piramide alimentare svizzera

Dettagli

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità

Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Scopri qual è il tuo potenziale di salute e longevità Passo numero 1: TESTA LA TUA DIGESTIONE Questo primo breve test ti serve per capire com è adesso la tua digestione, se è ancora buona ed efficiente

Dettagli

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti

Gruppo Mangiarsano Germinal. Book prodotti Gruppo Mangiarsano Germinal Book prodotti Il Gruppo MangiarsanoGerminal opera nel mercato dei prodotti biologici e salutistici con un unica missione: prendersi cura della salute dell uomo e dell ambiente.

Dettagli

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo

peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. peso peso Controlla il e mantieniti sempre attivo 1. Controlla il peso e mantieniti sempre attivo Il peso corporeo Il nostro peso corporeo rappresenta l'espressione tangibile del bilancio energetico

Dettagli

La salute vien mangiando!

La salute vien mangiando! La salute vien mangiando! Sede Legale: Monza 20052 viale Elvezia, 2 tel. 039 23841 www.aslmonzabrianza.it - C.F. / P. IVA Sede Legale: Monza 20052 02734330968 viale Elvezia, 2 tel. 039 23841 www.aslmonzabrianza.it

Dettagli

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA

LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA On. Ministro Gianni Alemanno Presidente, Prof. Ferdinando Romano Gruppo di esperti costituito presso l Istituto

Dettagli

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia

12.200 i nuovi casi di tumore al pancreas ogni anno in Italia Come prevenire il tumore del pancreas insieme contro il cancro Il pancreas e il tumore Il pancreas è un organo dalla forma simile a quella di una pera o di una lingua, situato in profondità nella cavità

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE

CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE Menu MILANO CI TENIAMO A FARVI SAPERE CHE L eventuale attesa è sinonimo di preparazioni espresse e artigianali. Perdonateci! e se avete fretta, ditelo all Oste. L acqua pura microfiltrata è offerta dall

Dettagli

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott.

L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA. a cura del Dott. L uomo ed il suo essere è in continuo adattamento. PRESERVARE LA SALUTE PASSA PER IL CIBO E DALLO STILE DI VITA a cura del Dott. Samorindo Peci Appunti dell autore Ho fatto in modo di realizzare questo

Dettagli

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42

Cos è il diabete? Qual è effettivamente il problema? Parliamo di diabete N. 42 Parliamo di diabete N. 42 Revisione agosto 2010 Cos è il diabete? What is diabetes? - Italian Diabete è il nome dato a un gruppo di diverse malattie in cui vi è troppo glucosio nel sangue. Il pancreas

Dettagli

Cos'è esattamente la gelatina

Cos'è esattamente la gelatina Cos'è esattamente la gelatina LA GELATINA È PURA E NATURALE La gelatina attualmente in commercio viene prodotta in moderni stabilimenti operanti in conformità ai più rigorosi standard di igiene e sicurezza.

Dettagli

Esercitazione pratica di cucina N 11

Esercitazione pratica di cucina N 11 Esercitazione pratica di cucina N 11 Millefoglie di grana Con funghi porcini trifolati alla nepitella --------------------------------- Timballo di anelletti Siciliani al Ragù ---------------------------------

Dettagli

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale

LE SCALE M U S I C A PER LA TUA SALUTE CALORIE AUTOSTIMA LONGEVITÀ EFFICIENZA. Aumenti la tua salute, se sali le scale. Perdi peso, se sali le scale SALUTE Aumenti la tua salute, CALORIE Perdi peso, AUTOSTIMA Accresci la tua autostima, LONGEVITÀ Allunghi la tua vita, EFFICIENZA Potenzi i tuoi muscoli e migliori il tuo equilibrio, LE SCALE M U S I C

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Comune di CORI (Lt) Assessorato all RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA GUIDA AL COMPOSTAGGIO DOMESTICO pagina 1 SOMMARIO Premessa... 3 1 Principi generali: Cos è il Compostaggio... 4 2 Cosa mettere nella

Dettagli

Da dove prendono energia le cellule animali?

Da dove prendono energia le cellule animali? Da dove prendono energia le cellule animali? La cellula trae energia dai legami chimici contenuti nelle molecole nutritive Probabilmente le più importanti sono gli zuccheri, che le piante sintetizzano

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Pane 100% farina di grano saraceno

Pane 100% farina di grano saraceno Questa ricetta l'ho elaborata grazie ai preziosi consigli di un grande chef e amico, ovvero il titolare del Ristorante dal Sem ad Albissola Superiore Sv (http://www.ristorantedasem.it/). Uno sguardo al

Dettagli

Tratto dal libro "Guarire con la nuova medicina integrata".

Tratto dal libro Guarire con la nuova medicina integrata. 1. Mantenersi snelli. Il peso corporeo dev essere un valore da tenere nei ranghi. E a suggerirci i ranghi previsti è un parametro chiamato indice di massa corporea (BMI, da Body Mass Index). Si calcola

Dettagli

1 Decidi come finisce la frase.

1 Decidi come finisce la frase. No mamma no A1/A2 anno di produzione: 1993 durata: 18 genere: commedia regia: Cecilia Calvi sceneggiatura: Cecilia Calvi fotografia: Franco Lecca montaggio: Valentina Migliaccio interpreti: Isa Barsizza,

Dettagli

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~

di albicocche. ) senza glutine ) senza lattosio GIu~BuII~ Dr Schàr Foodservice ri Chi è affetto da celiachia non deve assolutamente rinunciare a mangiare al ristorante; attenendosi ad alcune regole e suggerimenti è possibile consumare i propri pasti al ristorante,

Dettagli

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita

Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita Linee guida per una sana alimentazione e per un corretto stile di vita SOMMARIO PRINCIPI DI NUTRIZIONE Pag. 2 I NUTRIENTI Pag. 2 LE VITAMINE Pag. 3 I GRUPPI ALIMENTARI Pag. 6 LA PIRAMIDE ALIMENTARE Pag.

Dettagli

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo?

Alcol: ma quanto ce n'è in quello che bevo? www.iss.it/stra ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ DIPARTIMENTO AMBIENTE E CONNESSA PREVENZIONE PRIMARIA REPARTO AMBIENTE E TRAUMI OSSERVATORIO NAZIONALE AMBIENTE E TRAUMI (ONAT) Franco Taggi Alcol: ma quanto

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi.

STORIA E TRADIZIONE. Da allora Tradizione e Qualità sono rimasti il fiore all occhiello della Pasticceria Orlandi. STORIA E TRADIZIONE La Pasticceria Orlandi nasce per volontà di Romano Orlandi che dopo una lunga gavetta nelle più famose pasticcerie milanesi, nel 1952 decide di mettersi in proprio aprendo il suo negozio

Dettagli

Progetto La salute vien mangiando. 4 B Crolle

Progetto La salute vien mangiando. 4 B Crolle Progetto La salute vien mangiando 4 B Crolle Obiettivi, finalità Conoscere i cibi e le sostanze nutrienti che rispondono ai bisogni del nostro organismo. Valorizzare l'importanza di una corretta e sana

Dettagli

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili

Slowfood. aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE. Slowine. Acqua alle corde. Slowfood. Azioni sostenibili 45 aprile 2010 ACQUA ALLE CORDE - PROFESSIONE HAPPYCOLTORE - DOVE OSANO LE VIGNE Slowfood aprile 2010 www.slowfood.it Acqua alle corde Azioni sostenibili Professione happycoltore La rete delle comunità

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?»

«DOVE SI TROVANO I BATTERI?» 1 a STRATEGIA EVITARE LA CONTAMINAZIONE conoscere «DOVE SI TROVANO I BATTERI?» I batteri si trovano ovunque nell ambiente (aria, acqua, suolo ed esseri viventi): Sono presenti sulle materie prime, ad es.

Dettagli

La crisi nel piatto: come cambiano i consumi degli italiani. Fipe ufficio studi Luciano Sbraga Giulia R. Erba

La crisi nel piatto: come cambiano i consumi degli italiani. Fipe ufficio studi Luciano Sbraga Giulia R. Erba La crisi nel piatto: come cambiano i consumi degli italiani Fipe ufficio studi Luciano Sbraga Giulia R. Erba Introduzione La crisi ha alleggerito di 7 miliardi di euro la borsa della spesa delle famiglie

Dettagli

19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO. a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma

19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO. a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma 19 VOCI PER UNA CORRETTA ALIMENTAZIONE ED UN ADEGUATO ESERCIZIO FISICO a cura di Stefania Agrigento prefazione di Eugenio Del Toma ISBN 978-88-96646-46-5 2015 - Clio S.p.A., Lecce www.clioedu.it Proprietà

Dettagli

Un alimentazione equilibrata rafforza la salute

Un alimentazione equilibrata rafforza la salute Un alimentazione equilibrata rafforza la salute Come ridurre il rischio di cancro Un informazione della Lega contro il cancro Un alimentazione equilibrata rafforza la salute 1 Indice Editoriale 5 Una sana

Dettagli

Manuale informativo sull H.A.C.C.P.

Manuale informativo sull H.A.C.C.P. Manuale informativo sull H.A.C.C.P. per il controllo dell igiene degli alimenti (con particolare riferimento al controllo della temperatura) Manuale redatto dalla GIORGIO BORMAC S.r.l. Le informazioni

Dettagli

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol?

Quali danni può provocare il consumo eccessivo di alcol? alcol Qual è la dimensione del problema? L alcol è una sostanza tossica per la quale non è possibile identificare livelli di consumo sicuri, anche a causa delle differenze individuali legate al metabolismo

Dettagli

La Temperatura degli Alimenti

La Temperatura degli Alimenti La Temperatura degli Alimenti L'ATP è la regolamentazione per i trasporti frigoriferi refrigerati a temperatura controllata di alimenti deperibili destinati all'alimentazione umana. A.T.P. = Accord Transport

Dettagli

Gioco sensoriale stagionale

Gioco sensoriale stagionale Obiettivi Conoscere la frutta e la verdura di stagione grazie all aiuto dei cinque sensi. Allenare l utilizzo isolato dei sensi Età Da 7 anni Luogo In classe Timo Ullmann/WWF Svizzera Il gioco sensoriale

Dettagli

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO)

MENÙ SCUOLE DELL INFANZIA, PRIMARIA, CDD, CENTRO ERGOTERAPICO DIETA RELIGIOSA PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 (CUCINA IN LOCO) PRIVA DI CARNE SUINA A.S. 2014/2015 Giorno Prima settimana Seconda settimana Terza settimana Quarta Pasta all olio e Uova strapazzate Riso alla zucca Bresaola* / formaggio fresco Pasta olio e Bocconcini

Dettagli

La nutrizione nel malato oncologico

La nutrizione nel malato oncologico La Collana del Girasole n. 13 La nutrizione nel malato oncologico Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti e amici La Collana del Girasole La nutrizione nel malato oncologico 13 Legenda Per praticità

Dettagli

IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA. Dott. Francesco Andreoli

IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA. Dott. Francesco Andreoli IL CIBO DALLA TERRA ALLA TAVOLA Dott. Francesco Andreoli CHI PRODUCE? Grande industria Piccole industrie Piccoli produttori LE ETICHETTE Sono la carta d identità del prodotto (dati reali) Il pacchetto

Dettagli

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3

Categoria Numero di partenza Posizione Sam 3 Compito Categoria Numero di partenza Posizione Tempo: 10 minuti Leggere attentamente il questionario allegato. Rispondere alle domande sul tema. Nel contempo si tratta di risolvere un caso pratico. Per

Dettagli

Perché la dieta vegan crudista è il fondamentale per tornare in forma?

Perché la dieta vegan crudista è il fondamentale per tornare in forma? Perché la dieta vegan crudista è il fondamentale per tornare in forma? Diego Pagani Prima di entrare nei dettagli della dieta vegan crudista, è importante capire che i nostri corpi sono macchine biologiche

Dettagli

guida ai metodi per la cottura degli alimenti

guida ai metodi per la cottura degli alimenti guida ai metodi per la cottura degli alimenti Progetto a cura di ANDID - Associazione Nazionale Dietisti Member of andid in breve Il dietista é un professionista sanitario competente per tutte le attivitá

Dettagli

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO

VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Conserve: verdure sott'olio e sott'aceto VERDURE SOTT'OLIO e SOTT'ACETO Le verdure non possono essere conservate semplicemente sott'olio: infatti, non hanno sufficiente acidità per scongiurare il pericolo

Dettagli

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra???

LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere di salvaguardia della terra??? DIREZIONE DIDATTICA DI MARANELLO SCUOLA DELL INFANZIA STATALE J.DA GORZANO PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE LA MAPPA DELLA SALUTE ovvero: com è che parlando,parlando, dalla frutta ci troviamo a discutere

Dettagli

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE

PROTEINE VERDURE GRASSI ERBE E SPEZIE Senza le migliaia di persone che hanno contribuito al blog, ai podcast e infine al libro di Robb Wolf, la Paleo Dieta non avrebbe potuto essere d aiuto a così tanta gente. È stato solo interagendo con

Dettagli

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage

da Norda una Novità nel Mondo del Beverage da Norda una Novità nel Mondo del Beverage Benessere da Bere una Carica di Energia Prima in Italia, Norda lancia sul mercato, una Linea INNOVATIVA di Bevande Funzionali che è già un Grande Successo negli

Dettagli

TRECCIA AL BURRO RICETTE

TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO RICETTE TRECCIA AL BURRO 1 kg di farina bianca 1 cucchiaio di sale (20 g ca.) 1 cubetto di lievito fresco (42 g) 1 cucchiaio di zucchero 120 g di burro 6 dl di latte 1 uovo sbattuto per

Dettagli

COME VINCERE IL CALDO

COME VINCERE IL CALDO Centro Nazionale per la Prevenzione e il Controllo delle Malattie ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO Raccomandazioni per il personale che assiste gli anziani a casa ESTATE SICURA COME VINCERE IL CALDO

Dettagli

LA LEGGE SUL PESO NETTO

LA LEGGE SUL PESO NETTO La Legge sul Peso Netto 1 LA LEGGE SUL PESO NETTO Comando Polizia Municipale Via Bologna 74 - salone Ufficio Verbali Relatori: Pietro Corcione, Igor Gallo D.Lgs. 6 settembre 2005 n 206 (Codice del Consumo)

Dettagli

FRANCO BERRINO EX DIRETTORE DIPARTIMENTO MEDICINA PREVENTIVA - ISTITUTO NAZIONALE DEI TUMORI MILANO

FRANCO BERRINO EX DIRETTORE DIPARTIMENTO MEDICINA PREVENTIVA - ISTITUTO NAZIONALE DEI TUMORI MILANO GRASSO CHE COLA Di Luca Chianca Professore io mi son permesso di portarle il cibo sponsorizzato a Expo. FRANCO BERRINO EX DIRETTORE DIPARTIMENTO MEDICINA PREVENTIVA - ISTITUTO NAZIONALE DEI TUMORI MILANO

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia

C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia VINCENZO FEDELE E GIOVANNI ANNICCHIARICO C.R.A - Istituto Sperimentale per la Zootecnia Stalla Pascolo DECIDE L ALLEVATORE DECIDE L ANIMALE Scelta alimenti Scelta alimenti (Vegetazione) Quantità (limitata)

Dettagli

Il cibo dell uomo. Franco Berrino. Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione

Il cibo dell uomo. Franco Berrino. Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione Il cibo dell uomo Franco Berrino Dipartimento di Medicina Predittiva e per la Prevenzione Fondazione IRCCS Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori MILANO Il cibo dell uomo2013 Pagina 2 Quale

Dettagli

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014

impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 impariamo a mangiare sano con i cibi vegetali a cura di Luciana Baroni Società Scientifi ca di Nutrizione Vegetariana - SSNV 4 a edizione 2014 Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana - SSNV www.scienzavegetariana.it

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum);

farro medio o farro dicocco o semplicemente farro (Triticum dicoccum); Farro Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Il farro, nome comune usato per tre differenti specie del genere Triticum, rappresenta il più antico tipo di frumento coltivato, utilizzata dall'uomo come nutrimento

Dettagli

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO?

CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? CHE COS È LO SCOMPENSO CARDIACO? Il cuore è un organo che ha la funzione di pompare il sangue nell organismo. La parte destra del cuore pompa il sangue ai polmoni, dove viene depurato dall anidride carbonica

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte

Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte Guida alla perfetta copertura di cioccolato al latte Egregio Collega, Qual è la migliore copertura di cioccolato al latte? Quali sono le sue potenzialità? oppure Che sapore assume quando utilizzato in

Dettagli

Alimentazione e Cancro

Alimentazione e Cancro Alimentazione e Cancro Dott.ssa Veronica Villani Neurologo Istituto Regina Elena Alimentazione e Cancro Non si vuole proporre una dieta Si vuole fornire una panoramica sulle ricerche effettuate per valutare

Dettagli

Linee guida per un corretto stile di vita

Linee guida per un corretto stile di vita Linee guida per un corretto stile di vita 1 Hanno collaborato alla redazione delle Linee guida : Rosanna Barbieri Angela Bardi Antonio Dispenza Maria Naldini Marina Pacetti Maria Rosa Silvestro Corrado

Dettagli

L'appetito vien...assaggiando!

L'appetito vien...assaggiando! SCUOLA DELL INFANZIA PARITARIA MAGIC SCHOOL 2 coop. soc. VIA G. MELI, N. 8 90010 FICARAZZI PROGETTO EDUCATIVO A.S. 2014 / 2015 L'appetito vien...assaggiando! INSEGNANTI : Benfante Rosa, Bentivegna Simona,

Dettagli

Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale?

Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale? Il cervello ha bisogno di zucchero. e il cuore pure, ma quale? Questo vecchio slogan pubblicitario riconduce ad una parziale verità scientifica, oggi più che attuale. E risaputo che parlare di zucchero

Dettagli

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO

Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO Tu ci metti i rifiuti La natura farà il resto CAMPAGNA DI PROMOZIONE DEL COMPOSTAGGIO DOMESTICO ndice 1 Fai come fa la Natura 2 Cosa ci metti per fare la terra? 3 Come funziona il Compostaggio 4 Le cose

Dettagli

Livello intermedio DAL GRANO AL PANE

Livello intermedio DAL GRANO AL PANE Livello intermedio DAL GRANO AL PANE Indice Storia del pane 4 Selezione dei cereali 5 Cerealicoltura 6 Dal mugnaio 7 Dal panettiere 8 I tipi di pane 9 Il pane nell alimentazione 10/11 Il pane nelle usanze

Dettagli

Verifica - Conoscere le piante

Verifica - Conoscere le piante Collega con una linea nome, descrizione e disegno Verifica - Conoscere le piante Erbe Hanno il fusto legnoso che si ramifica vicino al terreno. Alberi Hanno il fusto legnoso e resistente che può raggiungere

Dettagli