Fraternitymagazine. pubblicazione a cura di Fraternity dicembre 2012 n: 2. Hanno collaborato a questo numero:

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fraternitymagazine. pubblicazione a cura di Fraternity www.fraternity.it info@fraternity.it dicembre 2012 n: 2. Hanno collaborato a questo numero:"

Transcript

1 Fraternitymagazine L amore della verità nella luce del conoscere pubblicazione a cura di Fraternity dicembre 2012 n: 2 Sommario Editoriale Coscienza Astrologia evolutiva Nutrizione consapevole Scienza di frontiera Psicosintesi Educazione nnn Che cos è star bene di Edoardo Conte È una domanda lecita a cui, oggi più che mai, occorre urgentemente dare una risposta per sapere chi siamo, che cosa vogliamo diventare veramente, e dove stiamo andando. Siamo ad una svolta epocale. Possiamo imboccare la via della liberazione dalla sofferenza o prolungare la sofferenza stessa a piacere. Le domande della gente per una vita migliore sono oggi ineludibili. La civiltà dei mercati, della produttività, del consumo è sull orlo del baratro. I suoi modelli non risolvono la sofferenza dell Umanità, non portano il benessere. Sta a noi sapere che cosa è necessario e indispensabile per stare bene e fare le scelte conseguenti. Ma siamo sicuri di sapere che cosa è bene e che cosa è male? Quale è il vero significato di parole come crescita, sviluppo, benessere? È più importante il mercato o la salute? Qualcuno potrebbe rispondere entrambi. Eppure questo sistema socio-economico non è stato pensato per coniugare mercato e salute degli individui. Difatti stiamo assistendo ad un salvataggio del Mercato globale a discapito del benessere della gente. Ci chiedono sacrifici di ogni tipo per salvare il sistema bancario che è alla base del Sistema ; ma sembra che ai potenti non importi se, per salvare il Sistema, muore la gente. In realtà salvare il sistema bancario è una scusa per dare un giro di vite, ossia, tenere sotto controllo la crescente spinta dei popoli a liberarsi dal giogo del potere economico-finanziario. Noi di Fraternity abbiamo le idee chiare su cosa è bene: È bene la solidarietà tra la gente. È bene la salute fisica, psichica e interiore. È bene il lavoro soddisfacente. È bene il cibo sano. È bene la Natura viva. Queste sono le nostre 5 priorità per stare bene. Crediamo che la gente debba scegliere le priorità per sé e per il Paese in cui vive. Hanno collaborato a questo numero: Bianca Marelli, Adele Caprio, Carmen Doto, Edoardo Conte, Carmelo Percipalle

2 Il mondo che vorrei: la Politica Coscienza - a cura di Edoardo Conte Questo scritto ha lo scopo di farti riflettere sul condizionamento che subisci facendo parte di un sistema, solamente per il fatto che sei nato/a o vivi in un determinato luogo e Nazione. Il sistema è la scatola in cui sei chiuso/a, anzi, un insieme di scatole cinesi le cui pareti invalicabili, o regole, delimitano lo spazio di gioco e la tua p ossibilità di azione. Entro di esse puoi condividere o protestare, puoi combattere o assecondare. Non ti è consentito uscire dalla scatola né modificarne la forma, pena l emarginazione, a meno ché tu non sia così sveglio/a da chiederti il perché di tutte le cose e mettere in discussione la scatola stessa, ripensandola. La principale scatola, contenitore di tutte le altre, è quella del sistema Paese. All interno di essa si trovano le singole scatole che contengono le sette principali attività umane suddivise in: politica, educazione, economia, arte, scienza, religione, organizzazione sociale. In questo elenco, il cui ordine non è casuale, non figura l attività di tutela dell equilibrio, ossia quella della giustizia, poiché essa è insita in ogni attività e, al contempo, al di sopra di tutte. In questo scritto prenderemo in considerazione la scatola del sistema politico che, nel nostro Paese, si basa sulla democrazia. Seguiranno altre riflessioni in cui esamineremo le altre scatole, una alla volta. Il nostro sistema democratico è fondato sul concetto che il popolo è sovrano. Il cittadino è dunque, responsabile della gestione del bene comune, mediante le sue scelte. Così almeno in teoria. Purtroppo nella pratica le scelte non sono proprio dirette, bensì subordinate all elezione di rappresentanti. Elezione che, di nuovo, è solo teorica, dato che il cittadino può scegliere unicamente il partito in cui riconoscersi per affinità di intenti. I rappresentanti saranno poi scelti dai vertici del partito e obbediranno a strategie di potere per ottenere il più alto consenso. Tutta la libertà che ti viene concessa, caro amico, è in fine, quella di votare un partito, la cui appartenenza ti isolerà da quelli che non saranno dalla tua stessa parte. Coloro che indicherai come avversari o addirittura nemici. Dopo le votazioni, scoprirai che un solo partito o una sola coalizione avrà ottenuto la maggioranza e, in virtù di questa, formerà il Governo. Maggioranza che imporrà le proprie scelte su una minoranza. Maggioranza... minoranza... Ancora una volta due soggetti costretti a contrapporsi. Questa è la strategia dell attuale sistema democratico che, di fatto, rafforza la separatività per controllarti meglio, applicando ancora una volta il: Divide et impera, separa e comanda. Sembra proprio che non si riesca ad uscire dal giogo della dualità. Sebbene essa sia insita nel mondo manifesto, ciò non comporta necessariamente lo scontro degli opposti. Sappiamo che da sempre esistono dualità di tipi psicologici come introversi e estroversi; categorie sociali suddivise in conservatori e progressisti; inclinazioni personali quali l egocentrismo e l altruismo; schieramenti antagonisti come destra e sinistra e infine, ma non ultimi, i generi maschile e femminile. La dualità si manifesta ovunque come ineludibile compagna di viaggio, ma non per questo la si deve demonizzare. Si potrebbe vivere di comune accordo, riconoscendo che l una parte è complementare all altra, se ognuna delle parti fosse libera di cooperare secondo la propria nota qualitativa, senza dover competere o subire le scelte dell altra. Scatenare una guerra per stabilire un vincitore, non porterà a una pace condivisa, bensì imposta, perché chi vince, da che storia è storia, sopraffà il perdente. Nel grande ordinamento di natura le coppie di opposti non si combattono, anzi, sono perfettamente complementari e si attraggono reciprocamente essendo munite di incastri corrispondenti. Lo vediamo nelle combinazioni delle strutture molecolari,

3 dove il carbonio è principe nell attirare atomi diversi, avendo più possibilità di incastro di qualunque altro elemento. Lo cogliamo nell avvicendarsi ritmico della notte che insegue sempre il giorno e nello sposalizio alchemico di cielo e terra, sole e luna, maschio e femmina. Per quale ragione, dunque, dovremmo subire un sistema che sovverte l ordine naturale inducendo gli opposti allo scontro anziché alla cooperazione? Se considerassimo le forze politiche c o m e complementari, r i d a- remmo dignità alla politica ed energia armonica alla società. Non dobbiamo, infatti, dimenticare che le organizzazioni sociali come: associazioni, movimenti e partiti, sono organismi viventi, espressione di singole vite che si compenetrano e sostengono. Ogni partito raccoglie entro di sé persone accomunate dalle stesse idee o interessi. Gente che lotta per ideali condivisi o che, magari, si esalta per una ideologia a volte alimentata da capi carismatici fin troppo idolatrati. Comunque sia, il partito è ancora oggi l organismo primario in cui convergono individui affini; un insieme coeso di desideri e speranze. Intenti e propositi a cui occorre dar voce in uno spazio neutro per poterli misurare con quelli degli altri, onde trovare denominatori comuni e ruoli appropriati. Quello spazio è il Parlamento. delle forze politiche, restituendo equilibrio e stabilità al Paese. Noi vogliamo un parlamento che, come chiave di volta, riunisca le parti, distribuendo responsabilità e funzioni, secondo le loro prerogative e attitudini. Non più maggioranze e opposizioni impegnate a scontrarsi frapponendo ostacoli, ma soggetti diversi che si integrano per realizzare il bene comune. Vogliamo poter eleggere direttamente i nostri rappresentanti, conoscendone le qualità e le vicissitudini. Vogliamo scegliere persone oneste che non cercano il potere personale, che hanno moventi altruistici e comportamenti esemplari. Questi uomini e donne esistono, sono fra noi e si distinguono per il loro bagaglio di esperienza, rettitudine e buona volontà. Non sono numerosi, ma quanti bastano per portare aria nuova, luce e armonia nelle sedi delle istituzioni. Questo è un cambiamento possibile poiché non rischia di destabilizzare il sistema da fuori, ma di migliorarlo all interno, con aggiustamenti graduali e indolori. Se lo vogliamo, possiamo far sì che avvenga, perché ciò che succede dentro di noi, immancabilmente si manifesta fuori, nella nostra società. Condividere questa visione significa concederti la possibilità che sia realizzabile e iniziare a pensarla nella tua mente e sostenerla nel tuo cuore. Se invece ritieni, fin d ora, che sia un utopia irrealizzabile, sappi che la società in cui vivi, che ti piaccia o meno, è stata pensata almeno 300 anni fa, quando alcuni individui dotati di visione, hanno formulato l'utopia di allora. Il pensiero crea, e poiché nessuno può obbligarti a pensare entro certi schemi, sei libero di uscire dalla scatola e immaginare ciò che ancora non esiste in Terra ma è reale e possibile nel reame della tua mente. Come la chiave di volta delle cattedrali gotiche sostiene la spinta dei tanti pilastri, così il parlamento dovrebbe sostenere e fondere le spinte contrastanti Immagina il mondo che vorresti, coloralo di tutte le sfumature e mettilo per iscritto, così da averlo davanti agli occhi e ricordarti che, se continui a pensarlo, un giorno avverrà.

4 La freccia del Sagittario Astrologia evolutiva - a cura di Adele Caprio e Rosella Pirodda Sagittari u s come altri Glifi Astrologici ha subito dei cambiamenti in rapporto all'evoluzione umana: nel simbolismo di Atlantide era rappresentato come un Centauro, metà uomo e metà cavallo; ciò indicava l'identificazione dell'uomo con la forma, l'egoismo e lo sviluppo relativo dell'anima; in seguito, il Centauro divenne l'arciere sul cavallo bianco, nella Razza Ariana: l'uomo, staccato dall'animale, rappresentava il controllo da parte dell'anima umana della sua parte involuta; infine oggi il suo glifo è una Freccia puntata verso l'alto a significare l'ambizione umana che sfocia nell'aspirazione Spirituale, "la Freccia dell'idealismo e dell'intuizione". Nel Segno del Sagittario, l'intelletto umano ormai sviluppato e illuminato, diventa sensibile ad esperienze mentali elevate, a delle nuove espansioni di percezione intuitiva. Si vede ciò che si deve fare, il progresso è rapido: "Veloce è il viaggio sulla Via" (il Tibetano in "Astrologia Esoterica" p181). In rapporto agli Arcani Maggiori questo Segno Zodiacale potrebbe essere superficialmente paragonato all'amoureux, l'innamorato che esita nella scelta tra il suo lato debole, la baccante che gli prospetta una vita di piaceri e sensualità, ed il suo lato responsabile e cosciente, la donna austera alla sua destra, che gli offre di diventare responsivo all'anima. In alto si trova Cupido, come corrispondenza astronomica del Sagittario, che con l'arco e la Freccia, simboli sagittariani, tenta di aiutare l'innamorato nella sua scelta. I Caldei e in seguito i Babilonesi riconoscevano nel Centauro Celeste Chirone. La presenza di Cupido, al di sopra delle miserie umane, indica come la nostra SuperCoscienza abbia il compito di vegliare sulla nostra volontà, non sempre illuminata e quindi facile agli errori. Nell'uomo non evoluto del Sagittario è presente il desiderio grossolano ed ambizioso, mentre in quello dell'aspirante spirituale, prevale l'aspirazione Spirituale focalizzata, la Freccia verso il Futuro. I Pianeti che esprimono le Energie di questa Costellazione sono Giove e la Terra: Giove, exoterico, condiziona la personalità dell'uomo del Sagittario, la Terra, governatore esoterico, ne condiziona la vita dell'anima. L'uomo reagisce alla devozione e agli ideali nobili ed è la sensibilità che distingue l'essere umano. La Terra, Pianeta non sacro di III Raggio di Intelligenza Attiva, conduce il nativo del Segno verso l'iniziazione, in uno specifico campo di esperienza, che lo porta ad una espansione di coscienza. La Freccia si dirige verso una Meta, la Direzione, lo sforzo personale e dell'anima, che coincidono con il Piano Divino. In rapporto ai due Pianeti, Giove e Terra Veicoli di Energia, possiamo collegare due Arcani Maggiori: il Papa e il Diavolo. Giove è il Sacro Pianeta dell'amore-saggezza, la conoscenza, che applicata alla vita, diventa Consapevolezza animica e Amore verso l'umanità. Il Papa ha un volto gioviale e pieno di comprensione amorevole e indulgente verso gli errori umani. Il Personaggio sul trono funge da Ponte, il Pontifex, tra i due fedeli, due categorie di uomini: l'uno, che incarna il Sentimento delle Anima Pie, accetta il dogma -sine conditio- umilmente, senza mettere nulla in discussione, in quanto umile o non all'altezza di farlo; l'altro, alla destra del Papa, rappresenta la Teologia razionale, che Lo guarda ed "ha capito". Il Papa è chiamato a c o n c i l i a r e l a Scienza Teologica con la necessità naturale dell'uomo di cercare Dio attraverso una Religione ed il suo compito è rendere fruibili le Verità per le esigenze dell'anima dei semplici e dei dotti, far conoscere e "legare", religere, le Realtà Trascendenti con Quelle Immanenti. Il Papa conosce le Energie che provengono dall'alto e che devono essere usate alla luce del-

5 la Volontà Pura: i guanti bianchi con la croce azzurra dell'anima e della Fedeltà Cristica indicano una purezza rivolta a problemi dello Spirito e non temporali; il suo Scettro dalle 7 Punte mette in risalto il Potere Spirituale che ci mantiene padroni delle nostre facoltà interiori, dei nostri Pianeti Interiori: Restrizione Saturnina, Generosità gioviana, Sentimento venusiano ed Energia Marziana; Immaginazione lunare e Ragione Solare, Tutto lo Scettro unito verso la punta più alta, il Messaggero Mercurio, portatore di Discernimento. Lo Scettro Pontificio è come l'albero della Vita. L'Arcano Maggiore il Papa è il grande sacerdote di Giove Ammone o il Giove dei Tarocchi di Besançon, è la Saggezza ed il Pensiero Creatore, è la Gnosi che illumina il Cammino del Sagittario, è l'aspirante Discepolo verso l'iniziazione. La Terra è l'espressione fisica, è il Corpo denso dell'entità o Logos Terrestre che La abita, cosi' come Noi-Anima occupiamo il nostro corpo fisico. Ogni Energia è Sacra, di per sè neutra, ma è Chi la usa che ne determina la qualità, è la sua applicazione che determina la negatività o positività. Se nulla venisse a turbare la pacifica circolazione dell'energia, la Vita rimarrebbe conforme all'ideale Paradisiaco per cui siamo stati creati. Ma dipendiamo dalla Legge Karmica e dalla Legge di questo Sistema Solare, dipendiamo dalle Qualità che la Sostanza, di cui è fatta la Terra, possiede e attraverso le Quali si esprime la Divinità del Logos Terrestre, anch'essa soggetta come altri Esseri Planetari alla Legge del Karma di questo Sistema Solare, frutto di un altro precedente Sistema. La sostanza è inerte e separativa e ci porta all'egoismo del possesso e a vederci separati dall'altro fratello, ci porta all'illusione della Separatività, e qui entra in gioco la Terra: l'arcano Maggiore il Diavolo. Il Diavolo è al servizio dell'iniziato che impara a incanalare le sue energie e a trasformarle in forza purificata ed al suo servizio: alla realizzazione della Grande Opera. Il Diavolo è il contrario dell'unità; oppone al Mondo i vari mondi. La Magia insegna a dominarlo. Il saggio lascia il dominio dell'al-di-là ai falsi occultisti che vogliono con orgoglio e vanità avere potere su forze che poi si rivoltano contro di loro; il saggio conosce le Leggi della Natura e Le rispetta, esercita un umile sacerdozio per un bene Superiore che prima di tutto siamo noi, la nostra Aura e l'ambiente in cui viviamo. Il Diavolo è l'agente Magico, il Corpo, prezioso strumento creato dall'anima, a sua volta Lei Strumento della Monade o Spirito. È al Diavolo che dobbiamo la nostra magia atomica, il desiderio di esistere, l'istinto di conservazione, ma dalla nascita in poi siamo noi che ci liberiamo di Lui, ci distacchiamo dai nostri forti istinti. Il basso mondo dell'orgoglio, della pigrizia, dell'ira, dell'invidia, della gola, dell'avarizia, del possesso e della gelosia, della lussuria, il Diavolo, il tutto, deve subire una profonda trasformazione. Il Diavolo, il Baphomet degli Alchimisti, è al servizio della Terra ma sottomesso alle Leggi dell'altissimo, è un provocatore di turbamenti nell'uomo, nella sua più profonda ed inconscia parte da trasmutare. Nelle braccia del Diavolo si trova la scritta "Solve et Coagula": nella mano sinistra appare il Fuoco Sacro della Vita, che illumina la materia e fa nascere la vita, lo Spirito che si unisce alla Materia tramite l'unione o magia sessuale. Nella mano destra c'è la torcia incendiaria, la corrente che determina lo scorrere del fluido vitale o Prana. La presenza del glifo di Mercurio ci ricorda che lo zolfo è il Fuoco Realizzatore imprigionato nella cellula di ogni essere umano, che viene richiamato alla vita. Finchè il Mercurio dei Saggi non soffia su questo Fuoco, la Vita resta latente: è il Mercurio intelligente che mantiene la combustione. La Grande Opera è compiuta quando l'acqua alchemica o Anima, concluso il Ciclo delle Reincarnazioni, si libera vittoriosa e manifesta la Luce Trascendente. In Astrologia Esoterica Mercurio in Sagittarius aiuta il discepolo a smettere di immedesimarsi nei processi mentali della personalità e ad imparare ad astrarsi dalla forma, smettere di pensare ed imparare ad Essere, proiettarsi come la Freccia in avanti, verso il Futuro, far coincidere ogni suo sforzo con i voleri dell'anima e dire: "Vedo la meta. La raggiungo, e ne vedo un'altra".

6 Chimica ed energia dei carboidrati Per mantenerci in buona salute e pieni di energia, possiamo partire dal modo in cui ci alimentiamo. Il primo passo è stabilire dei parametri ideali, ai quali tentare di avvicinarci il più possibile, il primo dei quali è la proporzione che dovrebbe esistere tra proteine, carboidrati e frutta e verdura. Il 60% di ciò che ingeriamo dovrebbe essere costituito da frutta e verdura cruda o cotta, il 20% da carboidrati (cereali, tuberi, zucchero, miele, ecc.) e il 20% da proteine (carne, uova, latte, pesce, legumi, soia e derivati, ecc.). Questo per far sì che l equilibrio chimico che esiste nel nostro organismo rimanga entro i valori di normalità, e che il nostro organismo funzioni correttamente. I carboidrati sono di 2 tipi: semplici e complessi. I primi sono composti molto semplici, formati cioè da una o due molecole, e ne fanno parte tutti i dolcificanti come zucchero bianco o grezzo, miele, malto, sciroppo d acero, melassa, sciroppo di mais, etc. I secondi, invece, hanno una struttura molecolare più complessa e ne fanno parte tutti i cereali, come frumento, farro, orzo, segale, avena, mais, grano saraceno, ecc.; tutti i legumi, come fagioli, ceci, piselli e lenticchie (che in realtà sono una combinazione di carboidrati e proteine); e i tuberi come patate e tapioca (una fecola che si ottiene dalle radici di manioca), etc. Ruolo fondamentale dei carboidrati è fornire energia. Durante il processo digestivo vengono infatti scissi e trasformati in glucosio, il carburante principale del nostro corpo e della nostra mente. Il 25% dell intera quantità di glucosio prodotta dal nostro organismo, ad esempio, viene consumata direttamente dal cervello. EQUILIBRIO ACIDO/BASICO I carboidrati sono, quindi, una parte essenziale della nostra alimentazione a patto però che il loro consumo non superi il 20% del cibo ingerito quotidianamente. In primo luogo poiché contengono ceneri acide (e più sono raffinati più ne contengono) ed un consumo eccessivo può contribuire, quindi, a creare uno stato di acidosi che, come si è già detto precedentemente, è assolutamente da evitare (così come sarebbe da evitare il consumo di carboidrati eccessivamente trattati o raffinati. Al riso è preferibile, Nutrizione consapevole - a cura di Carmen Doto dunque, il riso integrale; al pane bianco, il pane integrale; allo zucchero bianco, lo zucchero grezzo. EFFETTO BOMBA DELLO ZUCCHERO EFFETTO INSULINA Come detto in apertura, i carboidrati semplici vengono così chiamati perché formati solo da una o due molecole. Ciò fa sì che vengano digeriti piuttosto velocemente, ma questo non costituisce necessariamente un punto a loro favore come si potrebbe, di primo acchito, immaginare, in quanto il loro rapido assorbimento inonda letteralmente il sangue di zucchero. Questo fenomeno è conosciuto come effetto bomba dello zucchero. Il glucosio fatto affluire nel sangue ha bisogno, a questo punto, dell ormone insulina, prodotto dal pancreas, per essere veicolato a tutte le cellule ed essere quindi trasformato in energia. Per metabolizzare una grande quantità di glucosio, il pancreas rilascerà, nel flusso sanguigno, grandi quantità di insulina. Il risultato è noto come effetto insulina. Entrambi questi effetti hanno conseguenze a n c h e gravi sullo stato di salute: l effetto insulina, cioè la presenza di ingenti quantità di insulina nel sangue, aumenta, infatti, il rischio di malattie cardiache, diabete, morbo di Alzheimer e altre patologie. lo sforzo a cui viene sottoposto l organismo per tentare di sopportare l eccesso di glucosio accelera il processo di invecchiamento; la rapida produzione e combustione di glucosio, infine, fornisce sì un immediato aumento d energia, ma la durata del picco è altresì assai breve e lascia normalmente il posto a fiacchezza fisica e mentale, confusione e difficoltà di concentrazione. Un altalena energetica che si può riflettere a livello emotivo con la comparsa di irritazione, sonnolenza, ira o depressione. Va limitato, quindi, il consumo di carboidrati semplici e, è bene ripeterlo, va limitato al massimo l uso dello zucchero bianco (assai povero di nutrienti), ma anche di quello grezzo (i migliori sono comunque il Demerara, il Mascobado e il Panela) a vantaggio di miele (per i non vegani), malto o sciroppo d acero. I carboidrati che sono responsabili del rapido innalzamento della concentrazione di glucosio nel san-

7 gue (glicemia) sono detti AIG (ad Alto Indice Glicemico), evento che scatena il meccanismo perverso dell'insulina. Negli ultimi anni questo tipo di carboidrati sono stati additati come i principali responsabili del sovrappeso e dell'insorgenza delle patologie ad esso collegate come l'arteriosclerosi e il diabete. Se da un lato è sicuramente vero che l'eccesso di carboidrati AIG (detti anche impropriamente "zuccheri semplici") è uno dei difetti principali della dieta di molte persone, è altrettanto vero che senza una visione a 360 gradi dell'alimentazione è facile assumere posizioni estreme che non risolvono nulla. Quello che fa male, infatti, è l'eccesso di carboidrati, a prescindere dal loro indice glicemico. Prima di valutare la qualità dei glucidi che assumiamo, dobbiamo, quindi, valutare le quantità. I carboidrati AIG non sono sempre dannosi, anzi, in alcuni casi sono addirittura consigliabili. Per esempio, dopo un attività sportiva intensa l'organismo ha bisogno di una certa quantità di carboidrati per ripristinare le scorte di glicogeno muscolare: i carboidrati AIG ripristinano queste scorte nel modo più efficiente e veloce possibile e quindi vanno utilizzati in questa situazione. I carboidrati AIG si trovano negli alimenti che hanno un indice glicemico elevato (superiore a 60-70). Fortunatamente non è necessario imparare a memoria l'indice glicemico di ogni alimento, poiché all'interno di ogni categoria di alimenti le variazioni sono molto limitate. Ovviamente esistono delle eccezioni che bisogna assolutamente conoscere per evitare errori. Queste, tuttavia, sono poche e facili da ricordare. La frutta, la verdura, i cereali integrali, i latticini hanno in generale un indice glicemico basso. I cereali raffinati, lo zucchero (saccarosio), i dolci, le bevande zuccherate hanno un indice glicemico alto. Occhio, quindi, all etichetta. Leggere gli ingredienti riportati per legge sull'etichetta dei prodotti è di importanza fondamentale per individuare i carboidrati AIG. Per individuare un prodotto ad alto indice glicemico, basta verificare se negli ingredienti c'è la dicitura "zucchero" o "sciroppo di glucosio" ai primi posti. Lo sciroppo di cereali (come il malto) è equivalente allo sciroppo di glucosio. Fatto questo, non è necessario eliminare completamente lo zucchero, né evitare completamente i dolci. Perfino le linee guida dell'inran, che suggeriscono di mangiare dolci solo due volte la settimana, a nostro parere sono esagerate. Una persona sana può concedersi un piccolo dolce alla fine di ogni pasto all'interno di una alimentazione sana. L'importante è far quadrare il bilancio calorico quotidiano e una ripartizione dei macronutrienti accettabile. In linea generale, il consiglio è quello di abituarsi a consumare alimenti con zucchero aggiunto solo quando non esiste una alternativa: i dolci non possono non contenere zucchero, ma lo yogurt si. Ad esempio: usare poco zucchero per dolcificare le bevande. eliminare completamente le bevande zuccherate (Coca-Cola, succhi di frutta, bevande estive, ecc.). Per abbassare l'indice glicemico di qualunque alimento basta assumerlo insieme a proteine e/o grassi: quindi è bene assumere alimenti contenenti carboidrati ad alto indice glicemico insieme ad altri. Per questo un dolce a fine pasto, se il bilancio calorico è rispettato, è meglio di una Coca-Cola a stomaco vuoto. I CARBOIDRATI COMPLESSI E L IMPORTANZA DELLA LORO INTEGRITÀ La struttura molecolare più complessa di cereali, legumi e tuberi fa sì che la loro digestione avvenga secondo tempi assai più lunghi di quelli che impiegano i carboidrati semplici, il che significa un rilascio graduale di glucosio nel sangue e, di conseguenza, un minore affaticamento dell organismo e un flusso energetico stabile invece che una botta di breve durata. Ma questo avviene solo se i cereali sono lasciati nella loro forma naturale. La raffinazione, infatti, oltre a creare uno squilibrio degli zuccheri nel sangue, priva gli alimenti di molte delle loro sostanze realmente nutrienti, riducendo i cereali raffinati allo stato di parenti poveri dei loro corrispettivi integrali, naturalmente ricchi di vitamine, sali minerali ed altro. Oltre a ciò, la crusca dei cereali cioè la loro parte fibrosa aiuta ad abbassare il livello di colesterolo e rappresenta una protezione verso le malattie cardiache; riduce inoltre il rischio di cancro al colon, offre un sostegno al sistema immunitario, previene disordini del tratto intestinale, e da ultimo, rallenta l assorbimento del cibo, assicurando l immissione di un flusso di glucosio graduale. L assorbimento troppo veloce dei carboidrati, come già detto, dà luogo all effetto bomba dello zucchero e all effetto insulina. CHILI IN PIÙ? È bene ricordare che consumare troppi carboidrati può far aumentare di peso. Ogni grammo di carboidrato corrisponde a 4 calorie, che vengono prodotte quando l amido è convertito in glucosio. Il glucosio che non viene utilizzato viene convertito a sua volta in glicogeno e immagazzinato nei muscoli e nel fegato, pronto per essere utilizzato quando se ne presenterà la necessità. L ulteriore eccesso viene convertito in grassi. Per questo il carboidrato può trasformarsi in chili in più se consumato oltre un certo limite, che è e rimane il 20%.

8 Un po di storia Il campo morfogenetico Scienza di frontiera - a cura di Edoardo Conte Nel 1920 ad Harvard alcuni ratti vennero addestrati a imparare a fuggire da un laboratorio riempito d acqua. Si scoprì che le generazioni successive imparavano a svolgere il compito in tempi più brevi. Rupert Sheldrake, fisiologo delle piante britannico, ha proposto e sviluppato la sua idea di campo morfogenetico; egli propone l idea che i sistemi siano regolati, oltre che dalle leggi della fisica, da campi organizzativi invisibili che egli chiama campi morfogenetici ( da morphé, forma e génesis, essere generati). Egli afferma che se un membro di una specie biologica impara un nuovo compito o comportamento, questo, se ripetuto a lungo, influenza l intera specie. Più membri si impadroniscono dei nuovi comportamenti, più potente diventa il campo morfogenetico e più facilmente altri individui acquisiranno nuove abilità Afferma lo stesso Sheldrake: "Quello di cui si occupa la mia teoria sono i sistemi naturali che si organizzano da soli, e riguarda la causa della forma. E la causa di tutte queste forme per me sono campi che organizzano, campi che definiscono, che io chiamo campi morfici, dalla parola greca che significa forma". In un campo cristallino le molecole e atomi si ordinano e si organizzano all interno di un cristallo; in un campo animale le cellule si organizzano per assumere la forma dell embrione, e poi dell adulto della specie. In un campo sociale gli individui coordinano comportamenti, competenze e abilità. Connessioni mentali Sempre più si diffonde la consapevolezza che l umanità è una e che, pertanto, ciascuno è responsabile di suo fratello. Anche la Scienza conferma questo riconoscimento. Tutti gli organismi, dal filo d'erba al corpo umano, condividono una caratteristica: i vari componenti funzionano naturalmente insieme, in armonia col tutto. Questa interazione può esser definita "sinergia" (ciò è dovuto al fatto che, come indica la scienza esoterica, ogni creatura è immersa nella Rete eterica che è la matrice mediante la quale la Vita Una si compenetra - ndr). La società finora non ha funzionato secondo questo schema, poiché ciascun componente agisce come io unico e individuale, ben distinto dagli altri io. Ma esiste un altro modello in cui la qualità essenziale è essere uno con la creazione. Spesso il primo modello è rafforzato dalla famiglia; se i genitori proiettano il presupposto che "io sono qui dentro" mentre "il mondo e là fuori", il bambino inizierà a sentirsi un io separato. L'io, nel tentativo continuo di trarre il senso d'identità dall'interazione con gli altri, avrà bisogno di essere amato, di appartenere o di credere: cercherà pertanto riconoscimenti affettivi, sociali o di gruppi religiosi, politici e culturali di riferimento. Sempre più ricercatori hanno la convinzione, più volte ormai suffragata dalla scienza, che le menti si influenzano a vicenda. Secondo alcuni, stiamo vivendo il più straordinario e cruciale momento della storia umana: la consapevolezza della progressiva integrazione delle menti umane in un unico sistema vivente, un cervello globale. Molti meditatori riferiscono l'esperienza di avere una meditazione più profonda quando la praticano in gruppo; più ampio è il gruppo, maggiore l'effetto. Nel 1979, alla Maharishi International Unversity, nel Massachussets, 3000 allievi praticavano una tecnica avanzata che accresce la coesione dell'attività cerebrale (coesione, in questo caso, è una misura del grado in cui diverse parti del cervello funzionano in reciproca sincronia). Un altro gruppo più ristretto praticava tecniche simili a mille miglia di distanza, nello Iowa. Nessuno, né gli allievi né gli sperimentatori, conosceva i momenti in cui il gruppo più numeroso si sarebbe seduto in meditazione; eppure l'analisi dell'attività cerebrale del secondo gruppo, durante la meditazione, indicò un aumento di coesione tra gli individui ogni volta che anche il primo gruppo meditava: gli schemi di attività cerebrale del secondo gruppo erano in maggiore armonia reciproca; i loro cervelli diventavano più sincronizzati. Ciò indica che lo stato generale di consapevolezza di ciascuno influenza quello di tutti. Se, quindi, più persone inizieranno a sperimentare stati più avan-

L effetto osservatore costellatore

L effetto osservatore costellatore L effetto osservatore costellatore Uno degli elementi costituenti il campo collettivo di una Costellazione, è il campoologramma del costellatore. Il suo campo morfogenetico contiene in-formazioni multidimensionali

Dettagli

Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza.

Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza. Perché gli Angeli sono tornati? E un dato di fatto gli Angeli siano oggi tornati nel mondo, dopo almeno 500 anni di latitanza Statistiche alla mano, si può affermare che il 60% della popolazione mondiale

Dettagli

I criteri della scelta e della riforma

I criteri della scelta e della riforma I criteri della scelta e della riforma La preghiera ha il fine di vincere se stessi, vincere la propria ignoranza, la propria pigrizia mentale per conoscere il Signore. Ogni preghiera deve essere mirata

Dettagli

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA

COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA COMUNICAZIONE E ASCOLTO NELLA COPPIA Comunicare vuol dire scambiare informazioni legate a fatti o ad emozioni personali con un'altra persona. La vera comunicazione avviene quando uno riceve il messaggio

Dettagli

L UOMO L ORGANIZZAZIONE

L UOMO L ORGANIZZAZIONE UNITÀ DIDATTICA 1 L UOMO E L ORGANIZZAZIONE A.A 2007 / 2008 1 PREMESSA Per poter applicare con profitto le norme ISO 9000 è necessario disporre di un bagaglio di conoscenze legate all organizzazione aziendale

Dettagli

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana

1. LA MOTIVAZIONE. Imparare è una necessità umana 1. LA MOTIVAZIONE Imparare è una necessità umana La parola studiare spesso ha un retrogusto amaro e richiama alla memoria lunghe ore passate a ripassare i vocaboli di latino o a fare dei calcoli dei quali

Dettagli

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1

LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 LEADLAB LAVORO 1 e 2 Incontro 1 Sintesi per le partecipanti Laboratorio LAVORO 1 e 2 Progetto Leadership femminile aprile-giugno 2013 Elena Martini Francesca Maria Casini Vanessa Moi 1 LE ATTESE E LE MOTIVAZIONI

Dettagli

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali

Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Agire per modificare la nostra autostima - Valori e regole personali Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre ma nell avere nuovi occhi M.Proust Per migliorare la propria autostima

Dettagli

SOMMARIO. Scopri che albero sei. In quale figura ti identifichi meglio: una pianta solitaria o un albero di bosco?...pag. 19

SOMMARIO. Scopri che albero sei. In quale figura ti identifichi meglio: una pianta solitaria o un albero di bosco?...pag. 19 SOMMARIO Introduzione Gli alberi, antenati maestosi e sacri, specchio di noi stessi...pag. 7 Scopri che albero sei Primo passo In quale figura ti identifichi meglio: una pianta solitaria o un albero di

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO NUTRIZIONE ed EQULIBRIO Lo sapevi che Una corretta alimentazione è importante per il nostro benessere psico-fisico ed è uno dei modi più sicuri per prevenire diverse malattie. Sono diffuse cattive abitudini

Dettagli

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici Prof. Carlo Carrisi Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti: servono a nutrire l organismo, derivano dalla digestione, vengono

Dettagli

PRIMA DOPO. Quando si rompe

PRIMA DOPO. Quando si rompe AUTOSTIMA PRIMA DOPO Quando si rompe I segni rimangono Cos è l AUTOSTIMA AUTOSTIMA VALUTAZIONE DI SE SENTIMENTI Cos è l AUTOSTIMA Sé PERCEPITO FEEDBACK dalla realtà Abilità Caratteristiche Qualità Presenti

Dettagli

Mario Basile. I Veri valori della vita

Mario Basile. I Veri valori della vita I Veri valori della vita Caro lettore, l intento di questo breve articolo non è quello di portare un insegnamento, ma semplicemente di far riflettere su qualcosa che noi tutti ben sappiamo ma che spesso

Dettagli

Le proteine. Le proteine sono i mattoncini che costituiscono gli organismi viventi.

Le proteine. Le proteine sono i mattoncini che costituiscono gli organismi viventi. Le proteine Le proteine sono i mattoncini che costituiscono gli organismi viventi. Per avere un idea più precisa, basti pensare che tutti i muscoli del nostro corpo sono composti da filamenti di proteine

Dettagli

dieta nutrienti sufficienti a soddisfare le esigenze nutrizionali della persona ricerca in campo nutrizionale componenti alimentari nuovi alimenti

dieta  nutrienti sufficienti a soddisfare le esigenze nutrizionali della persona ricerca in campo nutrizionale componenti alimentari nuovi alimenti Lo scopo primario della dieta è fornire nutrienti sufficienti a soddisfare le esigenze nutrizionali della persona. Sono sempre più numerose le prove scientifiche a sostegno dell ipotesi che alcuni alimenti

Dettagli

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA

L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA L EDUCAZIONE AFFETTIVA SESSUALE NELLA SCUOLA PRIMARIA FINALITA L educazione all affettività rappresenta per l alunno un percorso di crescita psicologica e di consapevolezza della propria identità personale

Dettagli

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica

Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica Durante una recente vacanza la vostra macchina fotografica digitale si è rotta: ora dovete comprarne una nuova. Avevate quella vecchia da soli sei mesi e non avevate nemmeno imparato a usarne tutte le

Dettagli

I macronutrienti. Nutrizione e Vita di Gallo dr Ubaldo - info@italianutrizione.it

I macronutrienti. Nutrizione e Vita di Gallo dr Ubaldo - info@italianutrizione.it I macronutrienti 1 Ogni alimento può essere composto da: Carboidrati Proteine Grassi Questi sono conosciuti come macronutrienti 2 Il cibo va forse valutato solo in funzione del suo apporto calorico? ASSOLUTAMENTE

Dettagli

Come migliorare la tua relazione di coppia

Come migliorare la tua relazione di coppia Ettore Amato Come migliorare la tua relazione di coppia 3 strategie per essere felici insieme I Quaderni di Amore Maleducato Note di Copyright Prima di fare qualunque cosa con questo Quaderno di Amore

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

l intervento, la ricerca che si sta progettando)

l intervento, la ricerca che si sta progettando) Definizione delle motivazioni che richiedono l attuazione del progetto (contesto e target) Il motivo è quello di lasciare a tutti un pensiero sull essere felici. Definizione chiara e coerente degli obiettivi

Dettagli

Cosa succede all uomo?

Cosa succede all uomo? Cosa succede all uomo? (utilizzo uomo o uomini in minuscolo, intendendo i maschietti e Uomo o Uomini intendendo il genere umano) Recentemente, mi sono trovato in discorsi dove donne lamentavano di un atteggiamento

Dettagli

Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili

Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili Unità Didattica 4: Comunicazione e relazione con persone disabili In questa unità didattica sono indicate alcune modalità di comportamento con persone disabili, in modo da migliorare la conoscenza rispetto

Dettagli

Scuola Triennale di Counseling Integrato. CORSO DI COUNSELING INTEGRATO STEP by STEP. Formazione teorico - pratica. Empowerment

Scuola Triennale di Counseling Integrato. CORSO DI COUNSELING INTEGRATO STEP by STEP. Formazione teorico - pratica. Empowerment Scuola Triennale di Counseling Integrato CORSO DI COUNSELING INTEGRATO STEP by STEP Formazione teorico - pratica Empowerment Più attenzione sulle risorse che sui problemi. Roma, 7 giugno 2017 www.felicianocrescenzi.com

Dettagli

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico

Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Come e perché si aumenta di peso: il bilancio energetico Intorno al concetto del giusto peso si sono formulate tante teorie, a volte vere, altre assolutamente prive di valenza scientifica. Nella grande

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

I G L U C I D I ASPETTI GENERALI

I G L U C I D I ASPETTI GENERALI I G L U C I D I ASPETTI GENERALI I glucidi sono i costituenti più importanti dei vegetali e le sostanze organiche più diffuse nella biosfera. Rappresentano solo l 1% del corpo umano ma hanno una notevole

Dettagli

Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto

Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto Dieta sana = dieta costosa? No Consigli utili per mangiare sano senza spendere tanto A CURA DEL MINISTERO DELLA SALUTE DIREZIONE GENERALE DELLA COMUNICAZIONE E DEI RAPPORTI EUROPEI E INTERNAZIONALI, UFFICIO

Dettagli

Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona

Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona Corso di Formazione per Operatore Socio-Sanitario Complesso Integrato Columbus- Anno 2014 Lezione 1 Identificazione dei bisogni della persona Docenti: Claudia Onofri Ivana Palumbieri Concetto di persona

Dettagli

DA ESSERI UMANI A ESSERI STELLARI. Come fare il salto quantico

DA ESSERI UMANI A ESSERI STELLARI. Come fare il salto quantico CARMELA STELLA DA ESSERI UMANI A ESSERI STELLARI Come fare il salto quantico LA SPIRITUALIZZAZIONE DEL CORPO LA MATERIALIZZAZIONE DELLO SPIRITO Avviso di copyright Tutti i diritti sono riservati. Nessuna

Dettagli

4 passi verso il BENESSERE

4 passi verso il BENESSERE 4 passi verso il BENESSERE Bene, hai fatto un altro passo verso il Benessere fisico. In questo libretto scoprirai quali sono i punti fondamentali sui quali porre attenzione per migliorare il tuo benessere

Dettagli

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL

1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL 1. I VOLONTARI DELLA CRI: UNA COMUNITÀ PER IL BENE COMUNE Una comunità di oltre 139 mila soci impegnati, nel quotidiano come nelle emergenze, in attività sociali e sanitarie di aiuto alle persone in difficoltà

Dettagli

U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008. Codice

U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008. Codice U.O. Igiene degli Alimenti e della Nutrizione PROGETTO DI PREVENZIONE 2007/2008 Dimmi come mangi Codice 1 2 3 1. Inserisci qui l iniziale del nome di tua mamma 2. Inserisci qui le ultime tre cifre del

Dettagli

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013

QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI. elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 QUESTIONARIO SULLE DIPENDENZE da MEZZI TECNOLOGICI elaborato dagli alunni della 3E a.s. 2012-2013 F= risposta degli alunni/figli G = risposta dei genitori F: 1- Cosa pensi della dipendenza elettronica?

Dettagli

Obiettivo Principale: Aiutare gli studenti a capire cos è la programmazione

Obiettivo Principale: Aiutare gli studenti a capire cos è la programmazione 4 LEZIONE: Programmazione su Carta a Quadretti Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10 Minuti Obiettivo Principale: Aiutare gli studenti a capire cos è la programmazione SOMMARIO:

Dettagli

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins

Crea la Mappa per la tua autorealizzazione. di Anthony Robbins di Anthony Robbins Ti sei mai accorto che nella vita esistono cose che, non appena diventano rilevanti per noi, iniziano ad apparirci sempre più spesso? Pensa, ad esempio, all ultima volta che hai desiderato

Dettagli

CONOSCI TE STESSO : UNA TECNICA SEMPLICE PER TUTTE LE ETA. Conoscere sé stessi, avere un rapporto reale e continuo con sé stessi non

CONOSCI TE STESSO : UNA TECNICA SEMPLICE PER TUTTE LE ETA. Conoscere sé stessi, avere un rapporto reale e continuo con sé stessi non CONOSCI TE STESSO : UNA TECNICA SEMPLICE PER TUTTE LE ETA OVVERO IL TRAINING AUTOGENO. Conoscere sé stessi, avere un rapporto reale e continuo con sé stessi non Sempre è facile come dirlo. Spesso abbiamo

Dettagli

Consigli utili per migliorare la tua vita

Consigli utili per migliorare la tua vita Consigli utili per migliorare la tua vita Le cose non cambiano, siamo noi che cambiamo A volte si ha la sensazione che qualcosa nella nostra vita non stia che, diciamo la verità, qualche piccola difficoltà

Dettagli

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009

Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Bologna - Tel. & fax 051 543101 e-mail: e.communication@fastwebnet.it www.excellencecommunication.it Gestire le Risorse Umane - Costruire Fiducia Sospiro (Cremona) 19 giugno 2009 Docente: Antonella Ferrari

Dettagli

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute

La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute La Carta di Ottawa per la Promozione della Salute The Ottawa Charter for Health Promotion 1 Conferenza Internazionale sulla promozione della salute 17-21 novembre 1986 Ottawa, Ontario, Canada La 1 Conferenza

Dettagli

IO, CITTADINO DEL MONDO

IO, CITTADINO DEL MONDO Scuola dell Infanzia S.Giuseppe via Emaldi13, Lugo (RA) IO, CITTADINO DEL MONDO VIAGGIARE E UN AVVENTURA FANTASTICA A.S. 2013 / 2014 INTRODUZIONE Quest anno si parte per un viaggio di gruppo tra le culture

Dettagli

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di

è lo spazio che intercorre tra gli obiettivi degli interessati che hanno la volontà di Sessione La negoziazione Introduzione INTRODUZIONE Il presente modulo formativo ha lo scopo di aiutare il manager a riesaminare le dinamiche interpersonali e le tecniche che caratterizzano una negoziazione

Dettagli

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe

GIANLUIGI BALLARANI. I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe GIANLUIGI BALLARANI I 10 Errori di Chi Non Riesce a Rendere Negli Esami Come Vorrebbe Individuarli e correggerli VOLUME 3 1 GIANLUIGI BALLARANI Autore di Esami No Problem Esami No Problem Tecniche per

Dettagli

Pluralismo. la mappa non è il territorio. costruttivismo: noi costruiamo la nostra realtà

Pluralismo. la mappa non è il territorio. costruttivismo: noi costruiamo la nostra realtà Pluralismo la mappa non è il territorio costruttivismo: noi costruiamo la nostra realtà (riconoscimento delle differenze -accettazione delle differenze > integrazione delle differenze > cultura della pace)

Dettagli

Papà Missione Possibile

Papà Missione Possibile Papà Missione Possibile Emiliano De Santis PAPÀ MISSIONE POSSIBILE www.booksprintedizioni.it Copyright 2015 Emiliano De Santis Tutti i diritti riservati Non insegnate ai bambini la vostra morale è così

Dettagli

Una risposta ad una domanda difficile

Una risposta ad una domanda difficile An Answer to a Tough Question Una risposta ad una domanda difficile By Serge Kahili King Traduzione a cura di Josaya http://www.josaya.com/ Un certo numero di persone nel corso degli anni mi hanno chiesto

Dettagli

CREA IL TUO ALIENO BREVE DESCRIZIONE PAROLE CHIAVE MATERIALI

CREA IL TUO ALIENO BREVE DESCRIZIONE PAROLE CHIAVE MATERIALI CREA IL TUO ALIENO BREVE DESCRIZIONE Rivedere i fattori ambientali che rendono la Terra abitabile e confrontarli con quelli di altri mondi dentro il nostro Sistema Solare. Usare il pensiero creativo per

Dettagli

La nostra idea di bambino...

La nostra idea di bambino... Conservare lo spirito dell infanzia Dentro di sé per tutta la vita Vuol dire conservare la curiosità di conoscere Il piacere di capire La voglia di comunicare (Bruno Munari) CITTÀ DI VERCELLI Settore Politiche

Dettagli

Su ali di farfalla. Trasforma la tua vita e vola verso la felicità

Su ali di farfalla. Trasforma la tua vita e vola verso la felicità Su ali di farfalla Trasforma la tua vita e vola verso la felicità Schemi realizzati dall autrice. Laura Freni SU ALI DI FARFALLA Trasforma la tua vita e vola verso la felicità Manuale www.booksprintedizioni.it

Dettagli

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato

2- Quando entrambi hanno una vita di coppia soddisfacente per cui si vive l amicizia in modo genuino e disinteressato L amicizia tra uomo e donna. Questo tipo di relazione può esistere? Che rischi comporta?quali sono invece i lati positivi? L amicizia tra uomini e donne è possibile solo in età giovanile o anche dopo?

Dettagli

AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network. Prof. Giuseppe Riva. Università Cattolica del Sacro Cuore

AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network. Prof. Giuseppe Riva. Università Cattolica del Sacro Cuore AMICI VIRTUALI E AMICI REALI: Aspetti Psicosociali dei Social Network Prof. Giuseppe Riva Università Cattolica del Sacro Cuore www.isocialnetwork.info 1-1 Indice I social network sono una moda? SN come

Dettagli

QUESTIONARIO DI EFFICACIA DELL INCONTRO. La valutazione dovrà essere espressa in scala da 1 (per niente) a 5 (pienamente).

QUESTIONARIO DI EFFICACIA DELL INCONTRO. La valutazione dovrà essere espressa in scala da 1 (per niente) a 5 (pienamente). QUESTIONARIO DI EFFICACIA DELL INCONTRO Gentile genitore, le sottoponiamo il presente questionario anonimo al termine dell incontro a cui ha partecipato. La valutazione da lei espressa ci aiuterà a capire

Dettagli

Modulo 1 : Sviluppo dell Autostima Comunicazione Efficace Gestione delle emozioni Pensiero Positivo. www.oep3.com

Modulo 1 : Sviluppo dell Autostima Comunicazione Efficace Gestione delle emozioni Pensiero Positivo. www.oep3.com OEP3 - Orientamento Energetico Psicofisico Mi giudico Mi preoccupo Osservo i problemi Do potere alle situazioni Mi accetto Mi fido Cerco le soluzioni Do potere a me stesso Voglio aver ragione Voglio essere

Dettagli

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo

Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo Il trailer di Handy sbarca al cinema: una mano protagonista sul grande schermo di Redazione Sicilia Journal - 09, ott, 2015 http://www.siciliajournal.it/il-trailer-di-handy-sbarca-al-cinema-una-mano-protagonista-sul-grandeschermo/

Dettagli

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo

Depressione e comportamento suicidario. Opuscolo informativo Depressione e comportamento suicidario Opuscolo informativo Depressione La vita a volte è difficile e sappiamo che fattori come problemi di reddito, la perdita del lavoro, problemi familiari, problemi

Dettagli

FORMAZIONE DELL UOMO E EDUCAZIONE COSMICA (Dalle conferenze tenute da M.M. al congresso di San Remo del 1949 e da alcuni saggi pubblicati dal 1949 al 1951 e riportati nel quaderno del Consiglio Regionale

Dettagli

Strategie e indicazioni per favorire l apprendimento. Dott.ssa Francesca Valori Pontedera, 15 maggio 2010

Strategie e indicazioni per favorire l apprendimento. Dott.ssa Francesca Valori Pontedera, 15 maggio 2010 Strategie e indicazioni per favorire l apprendimento Dott.ssa Francesca Valori Pontedera, 15 maggio 2010 Obiettivo: Fornire conoscenze relative alla comunicazione tra istruttore e allievo e strategie funzionali

Dettagli

Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione. Scuola dell infanzia - Anni 3

Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione. Scuola dell infanzia - Anni 3 Curricolo verticale di Cittadinanza e Costituzione Scuola dell infanzia - Anni 3 A Identità e appartenenza. A1 Percepire e riconoscere se stesso. A1Mi conosco attraverso giochi motori sul corpo. A2 Saper

Dettagli

AMNESTY INTERNATIONAL E L EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI

AMNESTY INTERNATIONAL E L EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI AMNESTY INTERNATIONAL E L EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI Prof.ssa Marilina Marrone COS È L EDUCAZIONE AI DIRITTI UMANI (EDU)? «L EDU è una pratica intenzionale e partecipativa vòlta a favorire la presa di

Dettagli

Promuovere Rapporti Interpersonali

Promuovere Rapporti Interpersonali Promuovere Rapporti Interpersonali Obiettivi: Sensibilizzare maggiormente i soci sulla necessità del lavoro di squadra e di allacciare a tal fine rapporti interpersonali Fornire ai governatori distrettuali

Dettagli

Prefazione di Anselm Grün

Prefazione di Anselm Grün Prefazione di Anselm Grün Molti ritengono che la spiritualità e il lavoro siano due concetti in contraddizione l uno con l altro. Pensano che quelli che lavorano molto non possano essere spirituali e,

Dettagli

S T U D I O S P A Z I O

S T U D I O S P A Z I O S P A Z I O I nostri corsi 2014 La Cooperativa Co.Re.s.s. attraverso lo Spazio Arte 21, organizza percorsi dedicati alle persone che vogliono scoprire se stesse e le proprie emozioni attraverso l arte

Dettagli

LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO. Dai vita ai tuoi libri!

LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO. Dai vita ai tuoi libri! LA BIBLIOTECA DEL CLUB DEL LIBRO Dai vita ai tuoi libri! "I libri. Sono stati i miei grandi amici, perché non c è di meglio che viaggiare con qualcuno che ha fatto già la stessa strada, che ti racconta

Dettagli

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO

UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Associazione di Volontariato per la Qualità dell Educazione UN VIAGGIO NEL VOLONTARIATO Esplora con noi il mondo del volontariato! con il contributo della con il patrocinio Comune di Prepotto Club UNESCO

Dettagli

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri.

Obiettivo Principale: Spiegare come la stessa cosa possa essere realizzata in molti modi diversi e come, a volte, ci siano modi migliori di altri. 6 LEZIONE: Algoritmi Tempo della lezione: 45-60 Minuti. Tempo di preparazione: 10-25 Minuti (a seconda che tu abbia dei Tangram disponibili o debba tagliarli a mano) Obiettivo Principale: Spiegare come

Dettagli

LA COPPIA TRA GENERATIVITÀ E GENITORIALITÀ

LA COPPIA TRA GENERATIVITÀ E GENITORIALITÀ LA COPPIA TRA GENERATIVITÀ E GENITORIALITÀ www.lezione-online.it 1 PREFAZIONE Da sempre la letteratura psicologica, pedagogica e scientifica propone modelli che sovente, negli anni, perdono di valore e

Dettagli

Lavorare in gruppo. Corso di formazione per i dipendenti dell Università di Palermo

Lavorare in gruppo. Corso di formazione per i dipendenti dell Università di Palermo Lavorare in gruppo Corso di formazione per i dipendenti dell Università di Palermo Premessa La conoscenza del gruppo e delle sue dinamiche, così come la competenza nella gestione dei gruppi, deve prevedere

Dettagli

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin

Tecniche di presenza Lightin. Tecniche di Presenza. Associazione Culturale Lightin Tecniche di Presenza Associazione Culturale Lightin 1 L energia della Natura Si dice che la Natura sia in perfetto equilibrio e di conseguenza anche noi che ne facciamo parte, dovremmo esserlo. L albero

Dettagli

Dall educazione alla pedagogia

Dall educazione alla pedagogia Giuseppe Bertagna Dall educazione alla pedagogia Avvio al lessico pedagogico e alla teoria dell educazione Bergamo, ottobre 2010 CAPITOLO QUINTO Il discorso pubblico della ragione e le sue tipologie pp.

Dettagli

Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas

Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas Tratto dal libro Come vivere 150 anni Dr. Dimitris Tsoukalas Capitolo 1 - Il segreto della medicina In ogni argomento, scienza o disciplina c è sempre un dato che è superiore e di maggior importanza rispetto

Dettagli

Carta dei diritti e delle responsabilità dei genitori in Europa

Carta dei diritti e delle responsabilità dei genitori in Europa Carta dei diritti e delle responsabilità dei genitori in Europa Preambolo aggiornato al 2008 Crescere figli è un segno di speranza. Ciò dimostra che si ha speranza per il futuro e fede nei valori che si

Dettagli

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013

domenica 24 febbraio 13 Farra, 24 febbraio 2013 Farra, 24 febbraio 2013 informare su quelle che sono le reazioni più tipiche dei bambini alla morte di una persona cara dare alcune indicazioni pratiche suggerire alcuni percorsi Quali sono le reazioni

Dettagli

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING!

COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING! COME NON PERDERE TEMPO NEL NETWORK MARKETING Grazie per aver scaricato questo EBOOK Mi chiamo Fabio Marchione e faccio network marketing dal 2012, sono innamorato e affascinato da questo sistema di business

Dettagli

La Dichiarazione di Pechino

La Dichiarazione di Pechino La Dichiarazione di Pechino CAPITOLO I OBIETTIVI 1. Noi, Governi partecipanti alla quarta Conferenza mondiale sulle donne, 2. Riuniti qui a Pechino nel settembre del 1995, nel cinquantesimo anniversario

Dettagli

HAPPY CHILDREN Crescere Felici

HAPPY CHILDREN Crescere Felici HAPPY CHILDREN Crescere Felici La formazione efficace deve tradurre il contenuto dell'educazione e dell istruzione in forme di pensiero congrue all età, stimolanti e tali da invogliare il fanciullo ad

Dettagli

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino

Mario Albertini. Tutti gli scritti III. 1958-1961. a cura di Nicoletta Mosconi. Società editrice il Mulino Mario Albertini Tutti gli scritti III. 1958-1961 a cura di Nicoletta Mosconi Società editrice il Mulino 914 Anno 1961 A Luigi Pellizzer Pavia, 22 settembre 1961 Caro Avvocato, io credo che la discussione

Dettagli

DA MADRE. Èla madre che -

DA MADRE. Èla madre che - DA MADRE a figlio 2 Èla madre che - durante la gravidanza e l allattamento - dona al figlio tutto il calcio necessario a formare lo scheletro. Durante la gravidanza, soprattutto nel terzo trimestre, il

Dettagli

IL COMPORTAMENTO DEL LEADER E LA REAZIONE DEI MEMBRI DEL GRUPPO IN TRE DIVERSI CLIMI AZIENDALI AUTORITARIO DEMOCRATICO LASSISTA. www.ergonomica.

IL COMPORTAMENTO DEL LEADER E LA REAZIONE DEI MEMBRI DEL GRUPPO IN TRE DIVERSI CLIMI AZIENDALI AUTORITARIO DEMOCRATICO LASSISTA. www.ergonomica. IL COMPORTAMENTO DEL LEADER E LA REAZIONE DEI MEMBRI DEL GRUPPO IN TRE DIVERSI CLIMI AZIENDALI AUTORITARIO DEMOCRATICO LASSISTA Ogni decisione sul da farsi viene presa dal leader. Tutte le cose da farsi

Dettagli

Crampi. Denti e gengive

Crampi. Denti e gengive Crampi Il collegamento tra il sintomo e l emozione in questo caso è molto intuitivo. I crampi indicano infatti tensioni profonde, paure, mancanza di rilassamento, incapacità di lasciarsi andare. Oltre

Dettagli

La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro. Corso a cura di Agape Consulting

La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro. Corso a cura di Agape Consulting La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro Corso a cura di Agape Consulting La comunicazione per il successo nella vita e nel lavoro La capacità di comunicare e di negoziare è il principale

Dettagli

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio

Anno pastorale 2011-2012. Suggerimenti per l animazione in oratorio Anno pastorale 2011-2012 Suggerimenti per l animazione in oratorio Premessa: GIOCO E VANGELO Relazione Don Marco Mori, presidente Forum Oratori Italiani Il gioco può essere vangelo? Giocare può diventare

Dettagli

COME CALCOLARE LE CALORIE

COME CALCOLARE LE CALORIE Vol.2 COME CALCOLARE LE CALORIE PER DIMAGRIRE Guida per calcolare le calorie e dimagrire Consigli per dimagrire contando le calorie! Esistono tanti modi differenti per perdere peso e dimagrire in modo

Dettagli

ESSERE FELICI E MEGLIO!

ESSERE FELICI E MEGLIO! ESSERE FELICI E MEGLIO! I 5 MOTIVI PER ESSERLO di Carla Favazza Questo manuale contiene materiale protetto dalle leggi sul Copyright nazionale ed internazionale. Qualsiasi riproduzione senza il consenso

Dettagli

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013

Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Gruppo per la Collaborazione tra Scuola e Famiglie GENITORI RAPPRESENTANTI NELLA SCUOLA Incontri formativi novembre 2013 Breve saluto con tre slides. Chi siamo: fondamentalmente siamo genitori per genitori

Dettagli

L importanza delle cose semplici. La natura come maestra, risorsa, stimolo Cesena, 10 Maggio 2014

L importanza delle cose semplici. La natura come maestra, risorsa, stimolo Cesena, 10 Maggio 2014 L importanza delle cose semplici. La natura come maestra, risorsa, stimolo Cesena, 10 Maggio 2014 Partendo da lontano: appunti di viaggio di Beatrice Vitali Berlino è così: c è sempre qualcuno scalzo c

Dettagli

Il primo questionario di assessment europeo con un approccio sistemico nato per rispondere alle esigenze più evolute di sviluppo delle risorse umane

Il primo questionario di assessment europeo con un approccio sistemico nato per rispondere alle esigenze più evolute di sviluppo delle risorse umane Il primo questionario di assessment europeo con un approccio sistemico nato per rispondere alle esigenze più evolute di sviluppo delle risorse umane Che cos è Dolquest? E uno strumento che favorisce e

Dettagli

Favorire l autostima nel bambino. Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it

Favorire l autostima nel bambino. Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it Favorire l autostima nel bambino Mario Di Pietro www.educazione-emotiva.it segreteria@mariodipietro.it 1 Un senso di impotenza si sviluppa in seguito all incapacità di influenzare positivamente le proprie

Dettagli

LE SFIDE SULLE SPALLE!

LE SFIDE SULLE SPALLE! LE SFIDE Questo quarto incontro vuole aiutare a riflettere sulle sfide che l animatore si trova a vivere, sia in rapporto all educazione dei ragazzi, sia in riferimento alla propria crescita. Le attività

Dettagli

Vediamone una alla volta.

Vediamone una alla volta. SESSUALITÀ: SI APRE UN MONDO! Non lasciarti ingannare anche tu. SESSUALITÀ È TUTTA LA PERSONA UMANA. Secondo il modello proposto da Fabio Veglia 1, l esperienza della sessualità umana si organizza intorno

Dettagli

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione

Dal libro Per Amore solo per Amore - Introduzione I poeti generalmente amano i gatti, perché i poeti non nutrono dubbi sulla loro superiorità. Marion C. Garrety che per prima leggi nel mio dolore e silenziosamente ti offri a lenirlo senza chiedere nulla

Dettagli

Sedalfam. Descrizione

Sedalfam. Descrizione L attenzione al peso corporeo e all indice glicemico e ad un corretto metabolismo non è solo oggetto di interesse estetico, ma di importanza fondamentale per la prevenzione di molte malattie quali diabete,

Dettagli

Fantavolando PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE: CRESCERE BENE

Fantavolando PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE: CRESCERE BENE Fantavolando PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE: CRESCERE BENE Premessa: Studi recenti hanno messo in luce come, anche in Italia, stia ormai emergendo il problema dell obesità infantile. Come è noto si

Dettagli

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità

1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità 1 Forum Internazionale sulla Regolazione dei Servizi Idrici e la Sostenibilità Roma, 21 Gennaio 2009 Palazzo Marini Sala delle Colonne Discorso di apertura, Luciano Baggiani Presidente ANEA Illustri ospiti,

Dettagli

Scuola dell infanzia Istituto Comprensivo di via Fatima a Copertino (LE) Giovedì 10 Dicembre 2009 A cura di: Marianna Puglisi Psicologa Antonella De

Scuola dell infanzia Istituto Comprensivo di via Fatima a Copertino (LE) Giovedì 10 Dicembre 2009 A cura di: Marianna Puglisi Psicologa Antonella De Scuola dell infanzia Istituto Comprensivo di via Fatima a Copertino (LE) Giovedì 10 Dicembre 2009 A cura di: Marianna Puglisi Psicologa Antonella De Blasi Psicologa Per: Associazione Torre di Babele onlus

Dettagli

GVV FORMAZIONE REGIONE PIEMONTE 2015 2016

GVV FORMAZIONE REGIONE PIEMONTE 2015 2016 GVV FORMAZIONE REGIONE PIEMONTE 2015 2016 L ASCOLTO Primo passo dell Accoglienza Padre GHERARDO ARMANI C. M. 1. La relazione di aiuto La relazione si fonda su un rapporto umano centrato sull incontro di

Dettagli

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA.

I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. I TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI ALL IRC NEI CAMPI DI ESPERIENZA. (Cfr. Indicazioni nazionali per il curricolo Sc. Infanzia D.P.R. dell 11-02-2010) Il sé e l altro Le grandi domande,

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 3 Argomento BIMBI IN FORMA, SERVE UN GIRO DI VITA. Sapevate che in Italia i minori in sovrappeso o in condizioni di obesità

Dettagli

DIABETE GESTAZIONALE

DIABETE GESTAZIONALE DIABETE GESTAZIONALE SOMMARIO DEFINIZIONE 03 PERCHÈ VIENE IL DIABETE GESTAZIONALE E COME GESTIRLO 04 COME CONTROLLARE IL DIABETE 06 UN CORRETTO STILE DI VITA 08 DALLA NASCITA DEL BAMBINO IN POI 10 DEFINIZIONE

Dettagli

Il mondo dell affettività e della sessualità. Per genitori e ragazzi

Il mondo dell affettività e della sessualità. Per genitori e ragazzi Il mondo dell affettività e della sessualità Per genitori e ragazzi Monica Crivelli IL MONDO DELL AFFETTIVITÀ E DELLA SESSUALITÀ Per genitori e ragazzi Manuale www.booksprintedizioni.it Copyright 2015

Dettagli