Progetto SICILY LUXURY BRAND Missione commerciale outgoing in Russia settore abbigliamento di lusso

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto SICILY LUXURY BRAND Missione commerciale outgoing in Russia settore abbigliamento di lusso"

Transcript

1 PROGRAMMA OPERATIVO FESR Linea di intervento Progetto SICILY LUXURY BRAND Missione commerciale outgoing in Russia settore abbigliamento di lusso LINEE GUIDA PER GLI INVESTIMENTI

2 PREMESSA La presente Guida si propone l obiettivo di fornire all imprenditore siciliano un quadro di primo orientamento sull attuale situazione congiunturale russa in relazione alle eventuali possibilità d investimento nell economia locale. Oltre a dare informazioni sugli ultimi sviluppi socio-economici del Paese, la Guida presenta degli approfondimenti in materia societaria, valutaria e fiscale indispensabili per la preparazione di un serio progetto di penetrazione commerciale con particolare riferimento al settore abbigliamento. La Russia rappresenta oggi sul mercato mondiale uno dei pochi poli di sviluppo con enormi potenzialità derivanti sia dalla ricchezza di materie prime che dall esistenza di una popolazione e di una forza lavoro di elevato livello culturale. Dopo la disgregazione dell URSS il mercato russo ha offerto alle imprese italiane diverse opportunità, solo in parte sfruttate. Negli anni 90 ha avuto luogo prima di tutto una straordinaria crescita delle importazioni russe di beni di consumo. Gli italiani si sono rapidamente inseriti in questo mercato di prodotti di qualità elevata, nel quale la domanda è esercitata da una fascia ristretta di consumatori a reddito elevato. È importante tuttavia rilevare come con la ripresa degli investimenti interni, a partire dalla seconda metà del 2000, si assiste ad una forte espansione delle nostre esportazioni di beni strumentali. Oggi l Italia è il secondo partner commerciale della Russia, con una quota di mercato sul totale delle importazioni russe del 5,1%. Un ruolo non secondario nello sviluppo economico oltre che politico e sociale del Paese giocano le riforme che il Governo ha già varato e quelle che sono allo studio. Si riporta di seguito un elenco delle principali di esse. Nuovo codice terriero (che liberalizza la compra-vendita dei terreni non agricoli, anche per gli stranieri, emanato il ). Modifica al codice fiscale (con riduzione dell IRPEG dal 35 al 24% in vigore dal e previsione di una riduzione dell aliquota massima dell IVA dal 20 al 16-17%). Nuova legge bancaria (attualmente allo studio ma in una fase molto avanzata). Semplificazione della normativa sulle licenze per attività industriali o commerciali (emanata il e modificata il ). 2

3 Riforma del sistema pensionistico (con passaggio al metodo contributivo, emanata il ). Riforma del Codice del lavoro (emanata il ). Norme per contrastare l esportazione illegale di capitali (emanata il ). Riforma del sistema giudiziario. Riforma del sistema doganale (dazi e nomenclature per aderire a quelli più consueti in campo internazionale; le ultime modifiche risalgono al ). Nuova legge fallimentare (varata il 1 luglio 2002). Legge sugli acquisti e le vendite dei terreni agricoli (varata il 27 giugno 2002). Emendamento alla 2 parte del Codice Fiscale con l introduzione di un regime semplificato per l imposizione fiscale sulle Piccole e Medie Aziende (varata il 1 luglio 2002). È allo studio una legge per consentire il rientro dei capitali illegalmente esportati. Ulteriori provvedimenti volti ad avvicinare le vigenti norme russe in materia economica a quelle vigenti nei Paesi industrializzati verranno progressivamente adottati nell ambito dei negoziati sull adesione della Russia al W.T.O. 3

4 LEGGI VIGENTI IN MATERIA DI ATTIVITÀ IMPRENDITORIALI SVOLTE DA SOGGETTI ESTERI Per quanto concerne gli investimenti stranieri, la legislazione Russa contiene una specifica legge federale in materia: "Sugli investimenti stranieri nella Federazione Russa" dd n.160-fz, la quale non solo determina le normative giuridiche vigenti in materia di investimenti da parte di persone giuridiche straniere, ma stabilisce inoltre i diritti degli investitori stranieri in merito ai redditi ottenuti sul territorio russo. Agli investitori stranieri interessati ad operare sul mercato russo si consiglia la presa di visione dei seguenti codici normativi di carattere generale: Codice Civile della Federazione Russa (Parte prima approvata con la Legge federale n.51-fz dd ; Parte seconda approvata con la Legge federale n.14-fz dd ; ultime modifiche dd ). Codice del Lavoro nella Federazione Russa dd Codice Terriero della Federazione Russa dd Codice Doganale della Federazione Russa, approvato con la Legge federale dd n (ultime modifiche dd ). Codice Tributario della Federazione Russa (Parte I entrata in vigore dal ; Parte II entrata in vigore dal ) stabilisce i principi di base dell'imposizione fiscale dei capitali sia residenti che non residenti in Russia. Codice d Arbitrato della Federazione Russa dd n.70-fz stabilisce i diritti processuali delle persone giuridiche e fisiche straniere sul territorio della FR Nella Federazione Russa sono in vigore una serie di normative legali specificatamente operanti in materia di investimenti stranieri. Di seguito un breve riepilogo: Delibera del Governo della Federazione Russa "Sulla costituzione del Centro di Assistenza agli investimenti stranieri presso il Ministero dell Economia della Federazione Russa" dd n.657. Decreto del Presidente della Federazione Russa "Sul perfezionamento del lavoro con gli investimenti stranieri" dd n Legge federale "Sugli accordi di divisione della produzione" dd n.225-fz (ultime modifiche dd ) stabilisce le basi giuridiche dei rapporti che insorgono nel corso di realizzazioni di investimenti russi e stranieri mirati alla ricerca, esplorazione ed estrazione di minerali sul territorio della Federazione Russa con condizioni di divisione del prodotto. 4

5 Delibera del Governo della Federazione Russa "Sull'esenzione dall'iva sull'importazione degli impianti tecnologici i cui analoghi non vengono prodotti in Russa " dd n.86. Delibera del Governo della Federazione Russa "Sulle modalità di definizione del prodotto di fabbricazione propria fornito in esportazione da imprese a partecipazione straniera" dd n.715. Decreto del Presidente della Federazione Russa "Sul regolamento sull'invito e sull'impiego nella Federazione Russa di manodopera straniera" dd n Ordinanza del Servizio federale dell Immigrazione della Russia n.93 e del Ministero delle Finanze della Federazione russa n.75n "Sulla riscossione dei diritti per il rilascio delle autorizzazioni per l'invito di manodopera straniera e per la consegna delle conferme del diritto all'attività di lavoro ai cittadini stranieri nei casi che non richiedono l'autorizzazione per l'invito di manodopera straniera" dd Ambito fiscale Codice Tributario della Federazione Russa (Parte I entrata in vigore dal ; Parte II entrata in vigore dal ). Convenzione tra il Governo della Repubblica Italiana e il Governo della Federazione Russa contro la doppia imposizione in materia di imposte sul reddito e sul patrimonio e per prevenire le evasioni fiscali, con protocollo aggiuntivo, siglata a Roma il (in S.O. n. 224/L alla G.U. dd n.254). Legge federale "Sui fondamenti del sistema tributario della Federazione Russa" dd n (ultime modifiche del ). Legge federale "Sull'imposta sull'utile delle imprese" dd n (ultime modifiche dd ). Istruzione del Servizio fiscale di Stato della Federazione Russa "Sull'imposizione fiscale degli utili e dei redditi delle persone giuridiche straniere" dd n.34 (ultime modifiche dd ) Legge federale "Sull'imposta sui beni delle imprese" del n (ultime modifiche dd ). L'Istruzione del Servizio Fiscale Statale della Federazione Russa "Sull'imposta sui beni delle imprese" dd n.37 (ultime modifiche dd ). Istruzione del Servizio fiscale di Stato della Federazione Russa "Sull'imposizione fiscale del patrimonio delle persone giuridiche straniere" dd n.38 (ultime modifiche dd ) stabilisce le modalità di calcolo e di pagamento, nonché l aliquota d imposta da corrispondere all erario, gli obblighi e le responsabilità del contribuente. 5

6 Lettera del Servizio Fiscale Statale della Federazione Russa "Sull esenzione dall IVA sul canone d affitto di locali d ufficio e abitativi concessi a cittadini o persone giuridiche stranieri accreditati nella FR" del n.uy-6-06/80n (ultime modifiche dd ). Lettera del Fondo Pensioni della Federazione Russa "Sul pagamento degli accantonamenti previdenziali al Fondo Pensioni della FR per i cittadini stranieri" del n.eb-16-28/8548. Delibera del Governo della Federazione Russa "Sull'esenzione dall'iva sull'importazione degli impianti tecnologici i cui analoghi non vengono prodotti in Russa " dd n.86. Circolare del Ministero della tutela dell'ambiente e delle risorse naturali della Federazione Russa "Sulla perizia ecologica statale delle imprese a partecipazione straniera" dd n.02-12/ In materia di costituzione e registrazione di una personalità giuridica in Russia: Decreto governativo della Federazione Russa "Sulla Camera di Registrazione presso il Ministero dell'economia della Federazione Russa" dd n.655 definisce le principali funzioni della Camera di Registrazione delle imprese a partecipazione straniera, l istituzione del registro statale delle imprese a capitale straniero e di accreditamento delle rappresentanze delle società straniere. Regolamento sulla procedura di registrazione statale dell'attività imprenditoriale approvato con il Decreto del Presidente della Federazione Russa Sulla Regolamentazione della registrazione statale delle imprese e degli imprenditori sul territorio della Federazione Russa dd n Delibera del Governo FR Sull organo federale delegato del potere di esecuzione della registrazione governativa delle personalità giuridiche, dd n. 319 Legge federale Sulla registrazione statale delle personalità giuridiche, n.129-fz dd Regolamento della Banca Centrale della Federazione Russa "Sulle condizioni di registrazione degli istituti di credito a partecipazione straniera e sul regolamento per il rilascio del permesso per l aumento del capitale sociale degli istituti di credito con mezzi finanziari di non residenti" dd n.437 (ultime modifiche dd ) stabilisce le modalità di registrazione degli istituti di credito a partecipazione straniera, nonché d ottenimento dell autorizzazione preventiva dalla Banca Centrale della Russia sull aumento del capitale sociale degli istituti di credito registrati sul territorio della Federazione Russa con mezzi finanziari di non residenti. 6

7 Legge federale "Sulla società per azioni" dd n.208-fz (ultime modifiche dd ). Legge federale "Sulla società a responsabilità limitata" dd n.14-fz (ultime modifiche dd ). Legge federale "Sulla privatizzazione del patrimonio statale e sulla base della privatizzazione del patrimonio municipale nella Federazione Russa" dd n.123- FZ (ultime modifiche dd ). Legge federale Sulla privatizzazione della proprietà statale e municipale dd (in vigore dal ). Programma statale di privatizzazione delle imprese statali e municipali nella FR (approvato con il Decreto presidenziale dd n. 2284, ultime modifiche dd ). Legge federale della Russia "Sull assicurazione" dd n (ultime modifiche dd ). Licenze, brevetti, marchi, diritti d autore e monopoli Legge federale "Sulla concessione di licenze per i singoli tipi d attività" dd n.158-fz (ultime modifiche dd ). Delibera del Governo della Federazione Russa Sulla concessione di licenze per i singoli tipi d attività" dd n.1418 (ultime modifiche dd ). Legge federale "Sui marchi commerciali, marchi di servizio e denominazione d origine dei prodotti " dd n I regola i rapporti tra registrazione, tutela giuridica e utilizzo dei marchi commerciali, marchi di servizio e denominazione d origine dei prodotti. Legge federale "Sulla concorrenza e la limitazione delle attività in regime di monopolio sul mercato delle merci" dd n (ultime modifiche dd ). Legge federale "Sui brevetti" dd n Legge federale "Sui marchi di fabbrica, sui marchi di servizio e sulle denominazioni dei luoghi d'origine delle merci" dd n Legge federale "Sul diritto d'autore e sui diritti relativi" dd n (ultime modifiche dd ). Legge federale "Sulla tutela giuridica dei programmi software e le banche dati" dd n Legge federale "Sulla protezione giuridica di tipologie dd. microschemi integrali" dd n Delibera del Governo della Federazione Russa "Sulle modalità di definizione del prodotto di fabbricazione propria fornito in esportazione da imprese a partecipazione straniera" dd n

8 Normative bancarie Legge federale "Sulle banche e l'attività bancaria in Russia" dd n (ultime modifiche dd ). Legge federale "Sulla regolamentazione valutaria e sul controllo valutario" dd n I (ultime modifiche dd ). Istruzione della Banca Centrale della Federazione Russa "Sulla procedura di apertura e conduzione da parte delle banche incaricate dei conti dei non residenti in valuta della Federazione Russa" dd n.16 (ultime modifiche dd ). Regime doganale Legge federale "Sulla tariffa doganale" dd n (ultime modifiche dd ). Delibera del Governo della Federazione Russa "Sulle agevolazioni sui dazi d importazione e sull imposta sul valore aggiunto sui cespiti importati da investitori stranieri come apporto a capitale di società a partecipazione straniera" dd n.883. Circolare del Comitato doganale di Stato della Federazione russa "Sulla merce importata come apporto a capitale sociale di aziende di diritto russo con partecipazione straniera" dd n.01-15/ Novità legislative in ambito: Terriero Proibizione per stranieri della compera di terreni a uso commerciale. Il 26 giugno 2002 è stata pubblicata sulla Gazzetta ufficiale la notizia dell approvazione della Duma del disegno di legge sulla compravendita di terreni agricoli in Russia, che dovrebbe entrare in vigore entro la fine del La nuova legislazione permetterà la compravendita da parte di soggetti russi di terreni agricoli per la prima volta dal Non sarà invece permessa la vendita di terreni agricoli a entità legali estere, individui o cittadini esteri o compagnie con oltre il 50% di capitale estero. Tali soggetti potranno sono ottenere la licenza per l uso di terreni per un massimo di 49 anni. La regolazione della compravendita di terreni diventerà responsabilità delle autorità locali, che potranno autonomamente stabilire la quota massima per il possesso di terreno permessa per singolo individuo. La legge federale prevede però che la percentuale di terreno in possesso di privati non possa essere inferiore al 10% di ogni circoscrizione territoriale e il governo fissa anche il prezzo a cui la regione dovrebbe comprare il terreno in eccesso dai proprietari privati. 8

9 La nuova legislazione, opponendo la vendita a stranieri di terreni per uso commerciale, suscita dubbi sull evoluzione degli investimenti stranieri in Russia, ma allo stesso tempo molti operatori economici stranieri si sono detti non troppo preoccupati in materia, in quanto si può facilmente aggirare il problema fondando una società sussidiaria o una joint venture con partner russi abilitati all acquisto di terreni nella FedR. Monetario Il 29 Marzo 2002 la Corte arbitraria di Mosca ha compiuto un notevole passo avanti nella liberalizzazione della legislazione monetaria russa. L istanza d appello della corte infatti ha approvato un verdetto precedente secondo cui le società possono ricevere sui loro conti somme di denaro straniero senza alcuna licenza da parte della Banca Centrale Russa. In tal modo non solo le compagnie sono agevolate, ma si aspetta anche una reazione positivi nella crescita degli investimenti in Russia. La legislazione monetaria ora in vigore in pratica prevede che, chiunque riceva somme di denaro in valore estero debba essere sottoposto al controllo della Banca Centrale ed del Dipartimento Monetario del Ministero delle Finanze. Una persona residente in Russia, al fine di ottenere della valuta estera da parte di un non residente deve prima ottenere una specifica licenza da parte della Banca Centrale, che la deve rilasciare gratis ed entro tre mesi dalla richiesta. Il 10 luglio 2002 è stata pubblicata la notizia che la Banca Centrale Russa intende aumentare le quote ammessa per la presenza straniera nel settore bancario russo. L aumento previsto è notevole: dall attuale 12% al 25%. Atti normativi in elaborazione Il 21 giugno 2002 la Duma ha approvato un progetto di legge sui diritti dei cittadini stranieri in Russia. La nuova legge non solo dovrebbe sostituire il corpo legislativo in vigore dal 1981, ma dovrebbe riuscire a unificare e accorpare una cospicua quantità di atti e normative di diverso genere in materia. La nuova legislazione introduce una quota federale e annuale per i permessi di residenza temporanei, una nuova banca dati per la registrazione e costante localizzazione dei cittadini stranieri in Russia e una nuova carta d immigrazione che diventerà l unico documento attestante la legalità del soggiorno in Russia del cittadino straniero. La nuova legge riassume in 55 pagine i diritti ed i doveri dei cittadini stranieri residenti temporaneamente in Russia. Per quanto riguarda i visti e la registrazione presso il Ministero Interno le procedure non cambieranno: il cittadino straniero continuerà ad essere tenuto a presentarsi a tale organo entro tre giorni lavorativi dal suo arrivo. Il 1 Luglio 2002 è entrata in vigore la Legge sulla Cittadinanza. Entrambe le nuove legislazioni non apportano grandi novità per i cittadini stranieri occidentali, mentre intendono invece chiudere le porte del Paese agli 9

10 immigranti provenienti dalle ex-repubbliche sovietiche. Il Ministero delle Risorse Naturali sta al momento elaborando un corpo di proposte di legge regolanti le modalità d uso delle risorse minerarie. L attenzione è particolarmente concentrata sulla redistribuzione dei poteri tra autorità federali e regionali. Queste nuove proposte ben si integrano come proseguimento di un nuovo piano ecologico del Governo Russo che ha già approvato un nuovo Codice sulle Risorse Minerarie e Naturali. 10

11 Procedura di costituzione delle società FORME SOCIETARIE PREVISTE DAL DIRITTO RUSSO Dal punto di vista giuridico la presenza delle società straniere sul mercato russo rientra nel quadro stabilito dal Codice Civile della Federazione Russa che prevede le seguenti forme societarie: Società in nome collettivo (nell abbreviazione russa Polnoe tovarishestvo) Società in accomandita (nell abbreviazione russa Tovarishestvo na vere) Società a responsabilità aggiuntiva (nell abbreviazione russa Obshestvo s dopolnitel'noj otvetstvennost'ju) Società per azioni (nell abbreviazione russa Akzionernoe obshchestvo - AO) Società a responsabilità limitata (nell abbreviazione russa Obshestvo s ogranichennoj otvetstvennost'uj - OOO) Tuttavia le società a partecipazione straniera possono essere costituite solo nelle due ultime forme elencate (il capitale può essere interamente straniero o misto), oppure creare in Russia e all'estero, affiliate, filiali, rappresentanze ed altre strutture osservando le modalità di creazione delle società stabilite dalla legislazione vigente sul territorio della Federazione Russa. In linea di massima, una SRL si presenta come una formula societaria abbastanza flessibile e particolarmente adatta per le controllate e società miste con possibilità di maggiore controllo da parte dell investitore straniero. Le SPA sono più adatte per le grandi società dove è previsto un numero abbastanza elevato di soci. Una particolarità del diritto russo è data anche dall esistenza di due modelli delle società per azioni: di tipo chiuso (ZAO) e di tipo aperto (OAO) quotabile in borsa. Una società per azioni di tipo chiuso rappresenta una formula intermedia tra una SRL e una SPA nella sua versione classica e permette di abbinare un controllo ristretto sulle partecipazioni alle comodati offerte dallo status di una SPA. Società per azioni Differenza tra la società per azioni di tipo chiuso e la società per azioni di tipo aperto : La società per azioni i cui soci possono cedere le azioni da essi possedute senza il consenso degli altri azionisti vengono definite società per azioni di tipo aperto. Questo tipo di società per azioni può aprire sottoscrizioni pubbliche per le azioni da essa emesse e può venderle liberamente, purchè siano soddisfatte le condizioni stabilite dalla Legge e dagli altri atti legislativi. La società per azioni di tipo aperto è tenuta a pubblicare annualmente il bilancio, lo stato patrimoniale e il conto dei profitti e delle perdite. Il numero di azionisti in una società per azioni di tipo aperto è illimitato. La società per azioni le cui azioni vengono distribuite soltanto ai soci fondatori o ad altre figure 11

12 predeterminate, vengono definite società per azioni di tipo chiuso. Questo tipo di società non può aprire sottoscrizioni pubbliche per le azioni da essa emesse od offrirle in qualunque altro modo a figure non preventivamente determinate. Il numero degli azionisti di una società per azioni di tipo chiuso non dovrà superare le cinquanta persone. Nel caso in cui il numero degli azionisti di una società per azioni di tipo chiuso superi il limite stabilito, detta società entro un anno dovrà trasformarsi in società per azioni di tipo aperto. Gli azionisti di una società per azioni di tipo chiuso hanno diritto di prelazione nell'acquisto di azioni poste in vendita da altri azionisti della stessa società. Le società di capitale con partecipazione straniera possono essere costituite con un capitale sociale non inferiore a volte l ammontare dello stipendio minimo mensile (unità di riferimento piuttosto che indice reale della retribuzione salariale). I soci fondatori sono tenuti a versare il 50% del capitale sociale prima della registrazione della società. L'apporto al capitale sociale dei soci fondatori di una società per azioni può essere costituito da denaro, titoli, altri beni e diritti patrimoniali oppure altri diritti suscettibili di una valutazione monetaria. Il valore dei conferimenti diversi da quelli in denaro deve essere accertato da una perizia indipendente e approvato da tutti i soci. L'emissione delle azioni della società per azioni viene registrata presso il Ministero degli Affari Esteri o i suoi organi territoriali. Non è obbligatorio stampare le azioni su carta intestata. Possono essere emesse azioni "sotto forma di scrittura sui conti", cioè è sufficiente annotare le notizie inerenti ai proprietari delle azioni in un apposito registro. La legge Sulle Società per azioni del 1995, ha subito alcune modifiche che sono entrate in vigore dal 1 gennaio I punti salienti della nuova legislazione sono: - divieto di consolidare le azioni e di acquistare le azioni frazionate nell ambito della società stessa a prezzo ridotto; in questo modo vengono tutelati i diritti degli azionisti di minoranza dal momento che questa prassi permetteva di espellere legalmente gli azionisti che possiedano meno del 49% delle azioni. Bastava consolidare tutte le azioni in due ciascuna del 50 % del capitale. - diritto prioritario degli azionisti di acquisire le eventuali emissioni di nuove azioni; in questo modo si esclude la possibilità di ridurre la quota di proprietà degli azionisti di minoranza, tramite riorganizzazioni. - il Consiglio dei direttori è autorizzato a sospendere temporaneamente le funzioni dei membri degli organi esecutivi, ovvero fino alla tenuta della riunione ordinaria degli azionisti. Società a responsabilità limitata Viene definita società a responsabilità limitata quella società costituita da una o più persone, il cui capitale sociale è diviso in un numero determinato di quote. I partecipanti 12

13 alla società a responsabilità limitata rispondono delle obbligazioni della società limitatamente alle quote da essi sottoscritte. La società non risponde degli obblighi dei soci. Il capitale sociale della società a responsabilità limitata non può essere inferiore alla misura della remunerazione minima del lavoro moltiplicata per cento (per mille se si tratta di società a partecipazione straniera). Sono ammessi conferimenti in denaro o altri beni suscettibili di monetizzazione. Di seguito vanno sintetizzate le caratteristiche essenziali delle SRL e delle S.p.A. (sia chiuse sia aperte) in confronto delle problematiche fondamentali della loro costituzione e gestione: 13

14 14

15 LE SOCIETÀ CONTROLLATE E LE LORO POSSIBILITÀ In Russia le società straniere possono detenere il 100% del capitale di una società locale. Salvo specifiche limitazioni per il settore bellico e per alcune attività legate alla sicurezza e all impiego di materiali pericolosi, sotto il profilo civilistico le persone giuridiche straniere vengono equiparate a quelle russe e le modalità di costituzione di personalità giuridiche è uguale su tutto il territorio russo e prevede: divieto di costituzione di una società in cui l unico socio fondatore risulta un altra società costituita da una singola persona11; la presa di responsabilità da parte della società controllante per gli eventuali debiti contratti dalla società controllata. Si considera società controllata una persona giuridica per cui un altra società ha il diritto di decisione in base alle seguenti motivazioni: partecipazione maggioritaria del capitale contratto stipulato tra le due parti altri motivi. La società controllata non può rispondere degli eventuali debiti contratti dalla società controllante. La controllante ha il diritto di impartire istruzioni obbligatorie alla controllata e pertanto risponde della responsabilità ultima sui contratti da questa stipulata in seguito a tali istruzioni. In caso la controllata fallisca e tale fallimento sia imputabile ad ordini della controllante, quest ultima risponde in maniera sussidiaria dei suoi debiti nel caso in cui il patrimonio della controllata sia insufficiente alla solvenza dei suoi debiti. I soci della controllata hanno il diritto di richiedere alla controllante la compensazione delle perdite lei imputabili. Nel caso delle S.p.A., il diritto di formulare istruzioni obbligatorie per la controllata deve essere espressamente prevista nello statuto della controllata oppure nel contratto delle due parti. Nel caso delle S.r.l. tale limitazione non sussiste e sono applicabili quindi le condizioni generali in materia di responsabilità contenute nel Codice Civile. Si considera come società collegata, una personalità giuridica di cui più del 20% del proprio capitale sociale è in mano ad un altra organizzazione. In tal caso non vale più la responsabilità aggiuntiva della casa madre. REGISTRAZIONE DELLE SOCIETÀ Fino al 1 luglio 2002, la modalità di costituzione delle società miste o a totale partecipazione straniera praticamente non differiva da quella delle normali società russe. In base alla vecchia legislazione, tutte le personalità giuridiche nascenti sul suolo russo dovevano essere registrate, entro 21 giorni lavorativi, presso la Camera di Registrazione locale. Le società a partecipazione straniera dovevano inoltre essere iscritte nel Registro 15

16 competente presso il Ministero della Giustizia. La nuova legge Sulla registrazione statale dei soggetti giuridici (adottata dalla Duma e firmata dal Presidente l 8 agosto 2001 ed entrata in vigore dal ) stabilisce un unica procedura di registrazione valida per tutte le forme societarie. La nuova legge stabilisce la stesura di un unico Registro per la registrazione statale a cura del Ministero delle Tasse e delle Imposte (MNS RF). Il nuovo modello di registrazione unica semplifica di molto non solo l atto della registrazione, ma, soprattutto permette di unire in un solo corpo due importanti registri governativi: quello delle personalità giuridiche e quello dei contribuenti. Un modello di registrazione più veloce e standardizzato, non solo apporterà un cospicuo risparmio al bilancio dello Stato, ma renderà possibile anche un più attento controllo delle attività svolte nel paese dalle personalità giuridiche e soprattutto dalle cosiddette compagnie-effimere. Il punto focale della nuova legge consiste nell abbreviazione dei tempi di registrazione (da 21 a 5 giorni lavorativi) dal momento della presentazione della richiesta. La nuova legislazione, inoltre, prevede solo due motivi di rifiuto per la registrazione di una nuova società: l incompleta presentazione dei documenti necessari oppure la presentazione della richiesta di registrazione all ufficio non competente. L art.26 della nuova legge prevede che tutte le società operanti in Russia al si presentino al nuovo organo registrante - Ministero delle Tasse e delle Imposte o i suoi organi regionali - provvisti dei seguenti documenti: completa denominazione ed eventuali abbreviazioni forma legale ed imprenditoriale ubicazione modalità di formazione della personalità giuridica (tramite fondazione o riorganizzazione) informazioni sui fondatori dati dei passaporti delle persone aventi diritto - senza delega- di operare in tale società ( direttore generale, dirigenti etc ) Tali informazioni devono pervenire al Ministero delle Tasse e delle Imposte RF entro sei mesi dall entrata in vigore della nuova Legge, ovvero non oltre il In caso contrario, su richiesta del nuovo organo registrante, potrà decidere la liquidazione della personalità giuridica in questione. Sostanzialmente, la nuova legge non prevede una formale ri-registrazione o convalida dello status di tutte le personalità giuridiche operanti nel Paese, ma semplicemente richiede loro di fornire al nuovo organo registrante le suddette informazioni per mere ragioni statistiche e pratiche. Al momento attuale il Ministero delle Tasse e delle Imposte RF sta elaborando un nuovo documento, che potrebbe cambiare sostanzialmente i termini fissati dalla nuova legge. Il testo in fieri, infatti, richiederebbe a tutte le personalità giuridiche, operanti sul suolo russo al 16

17 , di far pervenire al Ministero delle Tasse e delle Imposte FR una richiesta di regolarizzazione del certificato di registrazione rilasciato dal Governo al fine di ottenere, entro il , il certificato unico che sarà uguale in tutta la Russia. Al momento attuale i termini futuri per la registrazione di società per azioni in Russia non sono ancora chiari ed è difficile prevedere quali decisioni saranno prese dal Governo FR. Nel caso in cui l investitore straniero, che costituisce la società o ne acquisisce delle quote, abbia un attivo di bilancio superiore a salari minimi (450 RUR dal ) è previsto l intervento della Commissione Antimonopolio, la quale deve poi esprimersi entro 30 giorni dalla ricezione della richiesta d autorizzazione (Legge federale della Russia "Sulla concorrenza e la limitazione delle attività in regime di monopolio sul mercato delle merci" dd , n.948-i, ultime modifiche dd ). Prima di tutto alla nascente società a partecipazione straniera viene rilasciato un certificato di registrazione e, solo al momento della registrazione, acquisisce la personalità giuridica. Registrazione statale di società a partecipazione straniera Nella Federazione Russa la nuova modalità di registrazione statale prevede uno sdoppiamento della prassi, così come degli organi registranti delegati, a seconda che la personalità giuridica da registrarsi sia interamente russa o conti una seppur minima partecipazione straniera nella sua gestione. In linea di massima i documenti richiesti per la registrazione, così come la sua modalità non differiscono di molto per le due categorie di società da registrarsi. La differenza sostanziale consiste nel fatto che, al momento, le personalità giuridiche con partecipazione straniera devono affidare la propria registrazione al Ministero della Giustizia russo, mentre la registrazione di società russe è ora delegata alle competenze del Ministero delle Tasse. In entrambi i casi, i documenti da presentarsi all organo registrante incaricato possono essere portati direttamente dalla personalità da registrarsi oppure essere spediti per posta. Le modalità in merito alla fornitura dei documenti necessari per la registrazione governativa sono fissati dal Governo FR, il quale riconosce come personalità delegate: un dirigente dell organo esecutivo permanente della società da registrarsi o di un altro ente avente diritto- senza procura- di azione in nome di tale società fondatore (o fondatori) della personalità giuridica in costituzione dirigente della personalità giuridica prendente parte come fondatore della personalità giuridica da registrare dirigente del concorso o della commissione per la liquidazione della personalità giuridica personalità operante per procura o per incarico stabilito dalla legge competente russa o dall atto dell ordine competente statale o locale 17

18 Il prestanome presenta all organo registrante una richiesta scritta presentata, e fornisce i dati del suo passaporto o, in base alla legislazione russa, di un altro documento personale di identificazione e del codice fiscale. La firma del richiedente sulla richiesta legale deve essere certificata dal notaio. Il giorno di presentazione di tali documenti all organo registrante coincide con la data riconosciuta per il ricevimento degli atti da parte dell organo incaricato ed il registrante riceve una ricevuta. L organo registrante adempie alla contabilità di tali documenti e li conserva. In caso i documenti siano stati spediti la ricevuta verrà spedita al mittente dei documenti il primo giorno lavorativo dopo la ricevuta della documentazione da parte dell organo registrante. L organo registrante controlla e conserva tutti i documenti presentati per la registrazione governativa e non ha il diritto di chiedere alcun altro documento oltre quelli specificatamente previsti dalla legislazione russa. La certificazione notarile dei documenti è necessaria solo in caso sia specificatamente prevista dalla legge russa. La decisione dell organo registrante viene sancita al momento della registrazione nel registro governativo. Il momento della registrazione governativa viene riconosciuto con l atto di registrazione della personalità giuridica richiedente nel registro statale. Entro un giorno da tale momento viene mandato o fornito al richiedente una dichiarazione della registrazione nel registro statale. Entro cinque giorni dalla registrazione governativa, l organo registrante presenta all organo governativo una dichiarazione formale su tale atto di registrazione. In tale dichiarazione sono esposte la modalità e durata della presentazione dei documenti da parte della personalità giuridica ed i suoi dati. Documentazione richiesta per la registrazione statale in caso di: 1. FONDAZIONE DELLA PERSONALITÀ GIURIDICA La nuova legislazione prevede che per la registrazione di personalità giuridiche all atto di fondazione siano presentati i seguenti documenti: richiesta di registrazione statale decisione in merito alla fondazione della personalità giuridica sotto forma di verbale, contratto o altro documento accettato dalla legge russa documentazione sulla costituzione della personalità giuridica (originali o copie autenticati da un notaio) estratto della registrazione della personalità giuridica straniera nel Paese originario documenti comprovanti il pagamento di contributi statali. La nuova legge prevede una tassa di 2000 rubli15 per la registrazione governativa. 2. RIORGANIZZAZIONE DELLA PERSONALITÀ GIURIDICA È necessario fornire i seguenti documenti: 18

19 dichiarazione di registrazione statale documento comprovante il pagamento dei contributi statali completa documentazione sulle ragioni fondamentali ed i termini previsti per riorganizzazione completa documentazione sui partecipanti all atto di riorganizzazione completa documentazione sulle modalità giuridiche, gli accordi, i contratti e le deleghe stipulate nell atto di formazione della nuova personalità La legislazione russa prevede, inoltre, modalità particolari di registrazione statale in caso di cambiamento nell organizzazione costitutiva della personalità giuridica o in caso di liquidazione. Registrazione della formale denominazione e sede della società L art. 4 della nuova legge sulla registrazione delle personalità giuridiche in Russia prevede che la società presenti un nome completo e la sua abbreviazione, entrambe in lingua russa. Tale denominazione completa deve contenere la specificazione del tipo di società (chiusa o aperta), mentre la sua abbreviazione deve accertare se si tratta di una società per azioni di tipo aperto o chiuso. Solo le abbreviazioni OAO e ZAO sono 15 Nel giugno 2002: 1 USD = 31,41 rubli consentite. Oltre a tali denominazioni la società può adottare appellativi completi o abbreviazioni in lingua straniera. Per quanto riguarda la registrazione della sede della società, l art. 4 prevede che l ubicazione della personalità giuridica sia determinato dal luogo della sua registrazione statale. La sede può quindi essere rappresentata dal luogo di residenza permanente dei suoi organi direttivi o amministrativi oppure dalla sede in cui viene svolta la sua principale sua attività economica. L ubicazione ufficiale viene quindi determinata dai documenti presentati dai soci all atto della registrazione statale. La determinazione della sede è importante in quanto la legislazione russa richiede che ogni personalità giuridica goda di un indirizzo postale che deve essere notificato all ordine registrante, il quale deve essere avvertito in caso di cambiamento. Enti di riferimento per la registrazione: UFFICIO DELLA CAMERA DI REGISTRAZIONE A MOSCA Reghistrazionnaja Palata Moskvy (Camera di Registrazione di Mosca) Indirizzo: Mokhovaja ulica 11, k.8e, Mosca Tel.:+7/095/

20 UFFICIO DELLA CAMERA DI REGISTRAZIONE PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Gosudarstvennaja Reghistrazionnaja Palata Indirizzo: Smoleskij bulvar 3/5, Mosca Tel.:+7/095/ Fax.:+7/095/ Sito WEB: MINISTERO DELLE TASSE E DELLE IMPOSTE A MOSCA Ministerstvo po Nalogam i Sboram Indirizzo: Neglinnaja ulica 23, Mosca Tel.: +7/095/ Fax.: +7/095/ /095/ E.mail: Sito WEB: Fonte: - Legge federale Sulle Società per Azioni dd , ultime modifiche entrate in vigore il Legge federale Sulle Società a responsabilità limitata dd n.14-fz (ultime modifiche dd ) - Legge federale Sugli investimenti stranieri nella Federazione Russa dd n.160-fz - Legge federale Sulla concorrenza e la limitazione delle attività in regime di monopolio sul mercato delle merci dd n.948-i - Delibera del Governo FR Sul organo federale delegato del potere di esecuzione della registrazione governativa delle personalità giuridiche, dd n Legge federale Sulla registrazione statale delle personalità giuridiche, n129-fz dd

21 TRATTAMENTO FISCALE Al momento attuale le persone straniere hanno la possibilità di intraprendere nel mercato russo diverse attività: commercio con aziende russe, lavorazione di risorse naturali, edilizia, concessioni di crediti a società russe, costituzione di società miste, apertura di filiali e di rappresentanze. La forma di presenza prescelta determina lo status giuridico e fiscale del soggetto straniero operante in Russia e, di conseguenza, la modalità di tassazione a cui sarà sottoposto. Gli operatori stranieri nella Federazione russa possono svolgere la loro attività secondo tre diverse modalità previste dal fisco russo: Costituzione/partecipazione di una società russa (società di diritto russo a totale o parziale partecipazione straniera) che sarà soggetta ad imposizione fiscale in vigore in Russia indipendentemente dalla partecipazione straniera. Ricavo di redditi da fonti che si trovano sul territorio della Federazione Russa - in questo caso l'investitore (o persona fisica) straniero è soggetto ad imposizione secondo le norme degli accordi internazionale contro la doppia imposizione. Esercitazione di attività imprenditoriale sul territorio della Federazione Russa attraverso filiali o uffici di rappresentanza (stabile organizzazione), i quali sono soggetti ad imposizione secondo le norme degli accordi internazionali contro la doppia imposizione e le norme corrispondenti vigenti in Russia. La tassazione dei soggetti stranieri in Russia viene regolata in considerazione con le Convenzioni internazionali della Federazione Russa contro la doppia imposizione (con l'italia tale accordo è stato sottoscritto in data ed è entrato in vigore nella FR a partire dal ). Se in conformità con i detti accordi l attività del soggetto giuridico straniero sul territorio della FR non comporta la creazione di una stabile organizzazione o della persona fisica l ottenimento della residenza permanente, allora i redditi percepiti da tale attività non saranno soggetti a tassazione in Russia, ma solo nel paese di residenza fiscale dei soggetti stranieri. Nel caso in cui non si formi una stabile organizzazione o la persona fisica non abbia residenza nella FR, i redditi ricevuti dal soggetto straniero tramite una fonte russa sono soggetti a tassazione sul territorio russo direttamente alla fonte. Il termine di "stabile organizzazione" in Russia è la traduzione del concetto utilizzato nel diritto tributario internazionale di "permanent establishment", usato anche nella legislazione fiscale nazionale della maggioranza dei paesi e negli accordi inter-governativi contro la doppia imposizione (inclusa la Convenzione tra il Governo della Federazione Russa e della Repubblica Italiana), che indica "il luogo permanente, dove si realizza, tutta o in parte, l'attività imprenditoriale di una società". 21

22 Le persone giuridiche straniere operanti in Russia tramite stabile organizzazione sono soggette ad imposizione secondo il regime fiscale russo generale (come le persone giuridiche russe). Secondo le modalità fiscali vigenti nel paese infatti le personalità giuridiche straniere operanti attivamente nella Federazione russa, aventi possedimenti aventi fonti di reddito passivi devono registrarsi regolarmente presso gli organi fiscali russi. Le personalità giuridiche straniere operanti attivamente nella Federazione russa seguito della registrazione ricevono una Carta di impostazione per la per la contabilità ed un numero di identificazione in qualità di contribuente (INN). Tali coordinate fiscali di identificazione devono apparire in tutti i documenti presentati dal contribuente sul suolo russo a seguito della propria attività economica ed ogni filiale deve sottoporsi a registrazione presso il fisco separatamente. Le personalità giuridiche straniere che operano in Russia per un periodo inferiore al mese all anno devono mandare all organo dell ispettorato fiscale russo tutti i conti includenti l IVA e la notificazione delle proprie fonti di reddito in Russia. L INN viene attribuito su richiesta della società straniera. I documenti da presentare agli organi fiscali sono: dichiarazione carta di impostazione per la contabilità, copia legalizzata del registro commerciale o altro documento sulla registrazione dell organizzazione straniera con certificato di attestabilità della traduzione in lingua russa decisione dell organo delegato della personalità giuridica straniera sulla fondazione di filiali in Russia ( o copia del contratto esplicante l attività economica svolta in FdR) con attestato di traduzione in lingua russa mandato, rilasciato dalla sede principale della personalità giuridica straniera e traduzione in lingua russa. Le personalità giuridiche straniere operanti nella Federazione Russa devono rispettare i seguenti termini e modalità fiscali: - obbligo di mantenere i conti fiscali - obbligo di compilazione dei registri contabili ( giornale, libro di cassa, ecc.) - obbligo di tenere il conto delle spese e dei redditi secondo attività, proprietà e fonti - obbligo di presentare tali informazioni su richiesta degli organi fiscali Le tasse e le imposte sono stabilite dal Codice Tributario della Federazione Russa e dalla legge federale "Sui fondamenti del sistema tributario della FR" dd n Nell insieme il numero totale delle tasse e delle imposte supera 50. Le principali imposte sono le seguenti: Imposta sul valore aggiunto (IVA) 22

23 In conformità con l'art.146 della II Parte del Codice Tributario della FR la base imponibile dell IVA corrisponde all'ammontare complessivo dei corrispettivi dovuti al cedente i beni o al prestatore di servizi sul territorio della Federazione Russa. Base imponibile Ammontare complessivo dei corrispettivi dovuti al cedente i beni o al prestatore dei servizi. Aliquota d'imposta 10% per alcuni beni alimentari 20% per gli altri tipi di merci e servizi Termini di pagamento L'imposta può venire liquidata tre volte al mese, una volta al mese o una volta al trimestre a seconda del volume dei pagamenti d'imposta mensili stimati (più di , e fino a RUR in conformità) Non sono soggetti all'iva: i beni importati nella Federazione Russa come apporto degli investitori stranieri al capitale della società a partecipazione straniera (nei termini previsti dai documenti costitutivi della stessa), o per costituire una società completamente appartenente all'investitore straniero (a condizione che tali beni non siano assoggettati ad accise e che si possano ritenere beni strumentali di produzione secondo la classificazione russa); Le personalità giuridiche straniere operanti in Russia temporaneamente devono invece rispettare l istruzione MNC dd n.34 le importazioni di impianti tecnologici di cui non vengono prodotti ingegni analoghi in Russia; merci, servizi o lavori esportati dalla CSI; i canoni d'affitto di locali di servizio dati a soggetti fisici o giuridici stranieri accreditati in Russia (compresa l Italia); altre operazioni, merci (lavori e servizi) come indicato negli art.149/150 del Codice Tributario della Federazione Russa. Secondo la legislazione russa, i contribuenti hanno il diritto di limitare e ridurre la somma totale delle loro imposte, grazie ad una serie di detrazioni. Si possono detrarre dall IVA: le ricevute per l acquisto di beni, lavori o servizi necessari per lo svolgimento della propria attività economica; il pagamento di tasse per l importazione di merci nel territorio russo; le ricevute o i pagamenti di dazi per l importazione nel territorio russo di: materiali principali (eccetto automobili leggere di servizio), materiali e materie prime, combustibili, energia elettrica o di altro tipo, prodotti complementari e prodotti, lavori o servizi acquistati per la rivendita futura; le trattenute dal reddito dei contribuenti stranieri, non presenti nei conti degli organi fiscali russi; 23

24 pagamenti effettuati dal contribuente assunto in vista di costruzione di capitale, per l adempimento di lavori di costruzione, montaggio o riparazione per il proprio consumo o per l acquisto di oggetti per la costruzione del capitale. Avendo presentato le ricevute di pagamento per i beni sopra menzionati, si possono ottenere detrazioni dall IVA della stessa misura della somma delle concessioni. In caso in cui le detrazioni di un periodo siano maggiori dei contributi da pagare, la somma in eccesso viene abbuonata al periodo successivo. L unica detrazione specificatamente elaborata dal fisco russo in materia di personalità giuridiche straniere è rappresentata dal diritto di liberarsi da pagamento per l affitto di immobili ad uso di ufficio o di abitazione da parte della società straniera e dei suoi dipendenti. Tale esenzione vale solo nel caso in cui sia stato firmato tra Federazione Russa e paese di origine della società un determinato accordo in materia. L IVA in Russia si paga ogni trimestre ed i contribuenti devono presentare la dichiarazione fiscale all organo incaricato del luogo dove è stata registrata la società non dopo il 20 del mese dopo il trimestre da pagare. Per ottenere i documenti attestanti l esonero dalle imposte per l esportazione di beni al di fuori della Russia bisogna presentare agli organi incaricati la dichiarazione fiscale ed la dichiarazione del pagamento dei dazi doganali sul carico, non oltre 180 giorni dal momento dell esportazione. Imposta sul reddito delle persone giuridiche (IRPEG). In base alla forma di partecipazione del capitale straniero in Russia, si possono distinguere i redditi percepiti dalle persone giuridiche straniere in attivi e passivi. Per fonti passive di reddito sul territorio della FR, si intendono gli attivi che portano al soggetto un reddito, mentre per fonti di reddito attivo si intende lo svolgimento diretto di lavori e servizi da parte della persona giuridica, cioè lo svolgimento di attività imprenditoriale. Inoltre, i redditi attivi possono essere legati all'attività di una stabile organizzazione35 o ad essa non collegati. In questa tipologia di reddito rientra in particolare l'utile delle persone giuridiche straniere ottenuto da operazioni di commercio estero, come l'acquisto, lo scambio e l'export nella FR di merce e servizi. I redditi attivi non riconducibili all'attività di una stabile organizzazione nella FR, sono esonerati dall'imposizione fiscale, mentre i redditi attivi collegati all'attività di una stabile organizzazione, sono invece integralmente soggetti alle norme fiscali russe. Fra i redditi passivi delle persone giuridiche straniere si includono i redditi ricavati da investimenti finanziari, apporti di capitale, proprietà di immobili e altri beni e vengono pagati in forma di interessi su prestiti e depositi, di dividendi, di pagamenti del tipo di 24

25 royalties e sono tassati "alla fonte". Conformemente alla legislazione russa (dd ), le persone giuridiche straniere, che svolgono un'attività nella FR per mezzo di una stabile organizzazione, versano l'imposta sull'utile in misura prevista dalla legislazione russa. Ci sono due metodi per calcolare la tassa sul reddito: metodo diretto, adatto per tutte le personalità straniere aventi un giro d affari sufficiente al conteggio delle tasse. metodo convenzionale, usato in genere quando il metodo diretto non è applicabile per la definizione delle imposte da pagare. Prendendo come base il 25% della redditività della personalità giuridica, il totale dell imposta si può poi definire secondo tre metodologie: 1 - In base al reddito percepito delle attività completate sul suolo russo. 2 - in base al reddito lordo di tutto le fonti, partendo dal conteggio della percentuale di impiegati operanti per conto della società in Russia rispetto alla forza totale impiegata dalla stessa. 3 In base al conteggio delle spese intercorse durante le attività svolte in Russia. L imposta sugli utili delle persone giuridiche è composta dell imposta federale (11%) e di quella regionale.36le aliquote dell'imposta sull'utile dovute all'erario regionale vengono stabilite autonomamente dalla Regione stessa e vi sono quindi molte regioni russe che usano tale autonomia per alleggerire il carico fiscale locale, fino ad arrivare ad imporre aliquote dell 1%. Ad esempio, l'aliquota dell'imposta sul reddito dovuta all'erario regionale fissata per un particolare territorio della Regione di Smolensk, cosiddetto "Smolenskij rajon", per gli investitori stranieri (ivi incluse le sezioni distaccate delle persone giuridiche straniere, e le società di diritto russo con il 100% di partecipazione straniera, registrate secondo le debite modalità sul territorio della Municipalità dello "Smolenskij rajon") è fissata all'6%, quindi, con la parte dovuta all'erario federale si raggiunge un'aliquota complessiva del 17%. 25

26 Secondo i termini fiscali russi non si considera reddito le risorse ottenute tramite operazioni di commercio estero, eccetto personalità giuridiche straniere legate a: acquisto di prodotti o servizi in FdR il commercio ed esportazione in Russia di prodotti di cui lo straniero controlla il processo di produzione e commercializzazione Le persone giuridiche straniere, che percepiscono reddito non riconducibile all'attività svolta in Russia della loro stabile organizzazione, sono contribuenti dell'imposta sul reddito trattenuta alla fonte in Russia: - Redditi a nolo 6% - Dividendi pagati da residenti russi e anche l utile distribuito al socio 15% straniero dalla società di diritto russo a partecipazione straniera - Compensi dati ai soci in denaro o altra forma remunerativa 15% - Interessi 15% - Redditi provenienti da diritti d autore 20% - Reddito proveniente dall affitto di immobili sul suolo russo, o ottenuti tramite operazioni di leasing 20% - Redditi provenienti da vendita di beni 20% - Altri redditi non riconducibili all attività svolta dalla stabile organizzazione ma comunque percepiti a seguito di lavori o servizi eseguiti in Russia 20% Il il Ministro delle Tasse e delle Imposte ha approvato una nuova istruzione in materia di tassazione di profitti di organizzazioni straniere. Nell appendice di tale istruzione sono riportati i tipi di profitti tassati alla fonte e tale lista riporta notevoli differenze rispetto a quella contenuta nell art. 309 del Codice fiscale e appena citata sopra. La nuova istruzione integra: reddito tratto dalla vendita di securities redditi tratti da transazioni per mezzi finanziari di accordi di tempo determinato (options e futures) reddito trattato da transazioni di cambio monetario premi assicurativi reddito tratto da lavori o servizi prestati in Russia. La lista di tipi di profitto sottoposti a tassazione alla fonte presentata nella nuova istruzione è quasi il doppio di quella del codice fiscale e include anche profitti che il Codice esplicitamente proibisce. L unica possibile spiegazione è che si preveda che gli investitori stranieri includano questi tipi di profitto possano chiedere il rimborso di tali contributi. Il fisco russo contempla dei casi di concessioni nel calcolare il totale delle imposte sul reddito dovute dal contribuente. Le personalità giuridiche straniere, proprio 26

27 come quelle russe, godono del diritto di detrarre dalle tasse una serie di spese che sono state affrontate durante la svolgimento di attività economica sul suolo russo. I casi contemplati dal fisco russo sono chiaramente elencati nel codice fiscale russo. Modalità di pagamento presso l organo fiscale delegato: Per il pagamento dell imposta è necessario presentare: un certificato attestante il reddito percepito nel precedente quadrimestre (per il calcolo tramite metodo diretto) - da presentarsi entro l inizio del quadrimestre in questione il computo dell imposta estratta dal reddito reale e certificato esplicativo sul tipo di attività svolta in Russia da presentare entro 30 giorni dopo il termine del periodo fiscale in considerazione (che può essere di 4, 6, 9, 12 mesi) il bilancio dell attività svolta in Russia (per il conteggio dell imposta tramite metodo convenzionale) e la dichiarazione fiscale da presentarsi non dopo il 15 Aprile seguente o in caso di cessazione di attività non dopo 1 mese dal momento della chiusura In caso di ritardo nel pagamento delle imposte, la somma dovuta aumenta in misura del 1/300 delle quote di rifinanziamento della Banca Centrale FdR, misura che però non può superare lo 0,1%. Imposta sui beni delle imprese (imposta patrimoniale) Si considerano soggetti d imposta tutte le persone giuridiche russe (incluse quelle a partecipazione straniera) e le persone giuridiche straniere che esercitano attività in Russia attraverso stabili organizzazioni e che possiedano beni patrimoniali in territorio russo. L'aliquota d'imposta viene stabilita autonomamente dalle Assemblee Legislative delle Regioni della Federazione Russa. Imposta sociale unica (contributi ai fondi sociali). La II Parte del Codice Tributario della Federazione Russa ha introdotto dal un'imposta sociale unica, che ha sostituito il vecchio sistema di accantonamenti ai fondi 27

28 statali: fondo di pensioni e fondi di assicurazione sociale e medica (che ammontavano circa al 40% del fondo salari dei dipendenti per i datori di lavoro e un altro 1% della retribuzione per i lavoratori dipendenti). In conformità con tale sistema il datore di lavoro è tenuto a versare non più tardi del giorno 15 di ciascun mese di riferimento le seguenti somme d'imposta sociale unica: In merito ai cittadini stranieri, è bene notare che il datore di lavoro deve versare gli accantonamenti al Fondo Pensioni solo per i cittadini aventi lo status di residenza permanente nella FR. Gli accantonamenti ai Fondi Sociale e Medico-Assicurativo sono invece previsti per tutti i cittadini stranieri che lavorano su contratto, indipendentemente dalla residenza o dal termine di registrazione in Russia. Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) Le persone fisiche residenti nella Federazione Russa sono tenute a pagare l imposta sui redditi provenienti sia da fonti russe che estere. Le persone fisiche non residenti sono obbligate a ricorrere alle norme delle convenzioni internazionali per evitare la doppia imposizione, presentando domanda di esenzione dall'irpef russa sui redditi provenienti da fonte russa durante il periodo in cui non sono considerate residenti in Russia ai fini fiscali. Per tale esenzione è necessario che: la permanenza effettiva in Russia, anche in modo discontinuo, sia inferiore a 183 giorni per anno solare); i redditi non siano stati ricevuti da persone giuridiche russe; 28

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista

Patrimoni destinati ad uno specifico affare. A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Patrimoni destinati ad uno specifico affare A cura di Davide Colarossi Dottore Commercialista Riferimenti normativi D.Lgs. Numero 6 del 17 gennaio 2003 Introduce con gli articoli 2447-bis e seguenti del

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi

Redditi diversi Prof. Maurizio Sebastiano Messina. Redditi diversi Redditi diversi Redditi diversi - art. 67 Sono redditi diversi se non costituiscono redditi di capitale, ovvero se non sono conseguiti nell esercizio di arti e professioni o di imprese commerciali, o da

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone:

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento Dispone: Prot. n. 2013/87896 Imposta sulle transazioni finanziarie di cui all articolo 1, comma 491, 492 e 495 della legge 24 dicembre 2012, n. 228. Definizione degli adempimenti dichiarativi, delle modalità di

Dettagli

News per i Clienti dello studio

News per i Clienti dello studio News per i Clienti dello studio Ai gentili clienti Loro sedi Il nuovo regime forfettario previsto dalla legge di stabilità per il 2015 Gentile cliente, con la presente desideriamo informarla che con la

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici

Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il regime fiscale degli interessi e degli altri redditi derivanti dai Titoli di Stato domestici Il presente documento ha finalità meramente illustrative della tassazione degli interessi e degli altri redditi

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE

COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE COMUNE DI FOGGIA I.U.C. Imposta Unica Comunale 2015 L AMMINISTRAZIONE COMUNALE VISTO l art. 1, comma 639 della Legge 27 dicembre 2013, n. 147, che ha istituito, a decorrere dal 1 gennaio 2014, l imposta

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI

ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI ISTRUZIONI MOD.COM1 - COMUNICAZIONE - Esercizi di commercio al dettaglio di vicinato AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM1, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA

Dettagli

TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014

TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014 TRASFERIMENTI IMMOBILIARI: LA NUOVA TASSAZIONE IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2014 Sommario 1. Inquadramento normativo generale 2. Trasferimenti di fabbricati 3. terreni edificabili 4. terreni agricoli 5. Successioni

Dettagli

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese

2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2. L iscrizione nel Registro delle Imprese 2.1 Gli effetti dell iscrizione nel Registro delle Imprese L art. 2 del d.lgs. 18 maggio 2001, n. 228 (in materia di orientamento e modernizzazione del settore

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma)

Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Valore in dogana e valore ai fini IVA da dichiarare sulla bolletta doganale (di Ubaldo Palma) Il valore imponibile a fronte di bollette doganali è oggetto di numerose liti fiscali a causa della poca chiarezza

Dettagli

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014

CIRCOLARE N. 21/E. Roma, 10 luglio 2014 CIRCOLARE N. 21/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 luglio 2014 OGGETTO: Fondi di investimento alternativi. Articoli da 9 a 14 del decreto legislativo 4 marzo 2014, n. 44 emanato in attuazione della

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI

TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA ED IL REGNO DELL'ARABIA SAUDITA SULLA RECIPROCA PROMOZIONE E PROTEZIONE DEGLI INVESTIMENTI La Repubblica Italiana ed il Regno dell Arabia Saudita desiderando intensificare

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life

Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life Regolamento per depositi azionisti di Swiss Life 3 Indice 1. Autorizzazione e valori depositati 4 2. Apertura di un deposito 4 3. Autorizzazione di iscrizione

Dettagli

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna

Cos è e come si costituisce una cooperativa. Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna Cos è e come si costituisce una cooperativa Roberta Trovarelli Legacoop Emilia Romagna 1 Che cos è una cooperativa un'associazione autonoma di persone che si uniscono volontariamente per soddisfare i propri

Dettagli

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006

CIRCOLARE N. 37/E. Roma, 29 dicembre 2006 CIRCOLARE N. 37/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma, 29 dicembre 2006 OGGETTO: IVA Applicazione del sistema del reverse-charge nel settore dell edilizia. Articolo 1, comma 44, della legge

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

C O M U N E DI O P E R A

C O M U N E DI O P E R A copia Codice Ente 11047 OGGETTO: APPROVAZIONE ALIQUOTE IMU ANNO 2014 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Adunanza Ordinaria di Prima convocazione - seduta Pubblica. L'anno duemilaquattordici

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297)

REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) REGOLAMENTO PER L ANTICIPAZIONE DEL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO (LEGGE 29 MAGGIO 1982, N. 297) 1) Beneficiari Hanno titolo a richiedere l anticipazione i lavoratori che abbiano maturato almeno

Dettagli

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF)

8.2 Imposta sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) I TRIBUTI 89 APPROFONDIMENTI IL CODICE TRIBUTO Ogni pagamento effettuato con i modelli F23 o F24 deve essere identificato in modo preciso, abbinando a ogni versamento un codice di tributo. Nella tabella

Dettagli

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI

LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI INFORMATIVA N. 204 14 SETTEMBRE 2011 IVA LA TERRITORALITÀ IVA DEI SERVIZI RIFERITI AGLI IMMOBILI Artt. 7-ter, 7-quater e 7-sexies, DPR n. 633/72 Regolamento UE 15.3.2011, n. 282 Circolare Agenzia Entrate

Dettagli

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 15/E. Roma, 10 maggio 2013. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 15/E Direzione Centrale Normativa Roma, 10 maggio 2013 OGGETTO: Imposta di bollo applicabile agli estratti di conto corrente, ai rendiconti dei libretti di risparmio ed alle comunicazioni

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

studio dei titolari di protezione internazionale

studio dei titolari di protezione internazionale Il riconoscimento dei titoli di studio dei titolari di protezione internazionale IL RICONOSCIMENTO DEI TITOLI DI STUDIO LA NORMATIVA L art 170 del RD 1592 del 3/ 31/08/33 /33di approvazione del Testo Unico

Dettagli

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto

Detrazione Fiscale e Scambio sul Posto Gentile Cliente, il momento storico della fine del Conto Energia in Italia è arrivato lo scorso 6 luglio ed ha rappresentato un punto di svolta per tutti gli operatori del solare. La tanto discussa grid

Dettagli

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA

AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGIONE SICILIANA AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE SIRACUSA REGOLAMENTO PER L AUTORIZZAZIONE E LA DISCIPLINA DEGLI INCARICHI ESTERNI OCCASIONALi, NON COMPRESI NEI COMPITI E DOVERI D UFFICIO, CONFERITI AL

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

CIRCOLARE N. 2/E. R RrRrrr. Direzione Centrale Normativa

CIRCOLARE N. 2/E. R RrRrrr. Direzione Centrale Normativa CIRCOLARE N. 2/E R RrRrrr Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Modifiche alla tassazione applicabile, ai fini dell imposta di registro, ipotecaria e catastale, agli atti di trasferimento o di costituzione

Dettagli

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI

Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI Comune di Cerignola Provincia di Foggia Regolamento per la disciplina del tributo per i servizi indivisibili. TASI INDICE Art. 1 - Art. 2 - Art. 3 - Art. 4 - Art. 5 - Art. 6 - Art. 7 - Art. 8 - Art. 9

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

HELP 03 RIMBORSI SPESE

HELP 03 RIMBORSI SPESE a cura di Flavio Chistè RIMBORSI SPESE RIMBORSI SPESE Nella gestione ordinaria degli enti non commerciali accade spesso che vengano erogate delle somme ai collaboratori, ai professionisti e ai dipendenti

Dettagli

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE GUIDA AGLI ADEMPIMENTI FISCALI E TRIBUTARI DELLE SOCIETA ED ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE INTRODUZIONE Uno degli obiettivi che il nuovo consiglio federale si è posto all atto del proprio insediamento

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI

(Atti non legislativi) REGOLAMENTI 24.12.2013 Gazzetta ufficiale dell Unione europea L 352/1 II (Atti non legislativi) REGOLAMENTI REGOLAMENTO (UE) N. 1407/2013 DELLA COMMISSIONE del 18 dicembre 2013 relativo all applicazione degli articoli

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15)

GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) GENERALI GLOBAL Fondo Pensione Aperto a contribuzione definita Documento sul regime fiscale (ed. 03/15) Allegato alla Nota Informativa Pagina 2 di 8 - Pagina bianca Edizione 03.2015 Documento sul regime

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI

CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI CONTRATTO DI PROCACCIAMENTO D AFFARI eprice s.r.l. con Socio Unico (di seguito denominata "SITONLINE") con sede legale in Milano, via degli Olivetani 10/12, 20123 - Italia, Codice Fiscale e Partita I.V.A

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la

Dettagli

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE)

Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) Regolamento (CEE) n. 2137/85 del Consiglio del 25 luglio 1985 Istituzione di un Gruppo Europeo di Interesse Economico (GEIE) EPC Med - GEIE Via P.pe di Villafranca 91, 90141 Palermo tel: +39(0)91.6251684

Dettagli

IMU: analisi dei versamenti 2012

IMU: analisi dei versamenti 2012 IMU: analisi dei versamenti 2012 1. Analisi dei versamenti complessivi I versamenti IMU totali aggiornati alle deleghe del 25 gennaio 2013 ammontano a circa 23,7 miliardi di euro, di cui 9,9 miliardi di

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti

FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR. Le risposte alle domande più frequenti FONDO MARIO NEGRI GUIDA AL TFR Le risposte alle domande più frequenti Scelta sulla 1. destinazione del Tfr Linee di investimento 2. dedicate al Tfr 3. Prestazioni Regime fiscale delle 4. prestazioni previdenziali

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Introduzione Le Societá tra Professionisti, introdotte dalla legge 183/2010, sono una delle novitá

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato

Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato Fonti normative Il principale testo normativo che disciplina il regime fiscale degli interessi sui Titoli di Stato è il decreto legislativo 1 aprile

Dettagli

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015)

PER AZIENDE AVENTI ALLE PROPRIE DIPENDENZE SOLO IMPIEGATI (VERSIONE AGGIORNATA AL 23 GENNAIO 2015) Procedura relativa alla gestione delle adesioni contrattuali e delle contribuzioni contrattuali a Prevedi ex art. 97 del CCNL edili-industria del 1 luglio 2014 e ex art. 92 del CCNL edili-artigianato del

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER GLI INCENTIVI ALLE IMPRESE Circolare 10 febbraio 2014, n. 4567 Termini e modalità di presentazione delle domande per la concessione e l erogazione

Dettagli

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME

ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME ABSTRACT ELENCHI INTRASTAT 2014: NOVITÀ E CONFERME Con l inizio del periodo d imposta pare opportuno soffermarsi sulla disciplina degli elenchi INTRASTAT, esaminando le novità in arrivo e ripercorrendo

Dettagli

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS

ISTRUZIONI MOD.COM6BIS ISTRUZIONI MOD.COM6BIS COMMERCIO ELETTRONICO 2 AVVERTENZE GENERALI SI AVVERTE CHE PER LA CORRETTA COMPILAZIONE DEL MOD.COM6BIS, È NECESSARIA UNA PRELIMINARE ATTENTA LETTURA DELLA CIRCOLARE, ALLA QUALE

Dettagli

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO

Ufficio Tecnico REGOLAMENTO Comune di Cabras Provincia di Oristano Comuni de Crabas Provìncia de Aristanis Ufficio Tecnico S e r v i z i o l l. p p. - U r b a n i s t i c a - P a t r i m o n i o REGOLAMENTO PER LA VENDITA DA PARTE

Dettagli

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA

PROVINCIA DI REGGIO EMILIA PROVINCIA DI REGGIO EMILIA REGOLAMENTO PER IL CONSEGUIMENTO DELL IDONEITA PROFESSIONALE PER L ESERCIZIO DELL ATTIVITA DI CONSULENZA PER LA CIRCOLAZIONE DEI MEZZI DI TRASPORTO - Approvato con deliberazione

Dettagli

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

Capitolo I - Campo di applicazione della Convenzione

Capitolo I - Campo di applicazione della Convenzione CONVENZIONE TRA LA REPUBBLICA D'ITALIA ED IL REGNO DI THAILANDIA PER EVITARE LE DOPPIE IMPOSIZIONI E PREVENIRE LE EVASIONI FISCALI IN MATERIA DI IMPOSTE SUL REDDITO 1. Il Governo della Repubblica d'italia

Dettagli

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI

MODULO S3 AVVERTENZE GENERALI MODULO S3 Scioglimento, liquidazione, cancellazione dal Registro Imprese AVVERTENZE GENERALI Finalità del modulo Il modulo va utilizzato per l iscrizione nel Registro Imprese dei seguenti atti: scioglimento

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi Le principali novità in materia di tassazione dei redditi fondiari Bologna, 29 maggio 2013 Lucio Agrimano (*) Direzione Regionale dell'emilia Romagna Settore Servizi e Consulenza Ufficio Gestione Tributi

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia

STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI. La Parrocchia STATUTO DEL CONSIGLIO PARROCCHIALE PER GLI AFFARI ECONOMICI La Parrocchia Art. 1. La parrocchia è una persona giuridica pubblica, costituita con decreto dell Ordinario Diocesano (can. 515,3 ), riconosciuta

Dettagli

Nome e cognome. Cittadinanza: Residenza permanente: Località, indirizzo e numero civico. CAP Località Comune. CAP Località Comune

Nome e cognome. Cittadinanza: Residenza permanente: Località, indirizzo e numero civico. CAP Località Comune. CAP Località Comune IV/ MINISTERO DEL LAVORO, DELLA FAMIGLIA E DEGLI AFFARI SOCIALI Centro di assistenza sociale I dati vanno scritti con lettere maiuscole. Prima di compilare il modulo leggere attentamente le istruzioni

Dettagli

La guida del pensionato

La guida del pensionato La guida del pensionato Vuole sapere in che giorno del mese le viene pagata la pensione? Se ci sono aumenti periodici? Se le viene inviato un avviso di pagamento mensile? Cosa deve fare se ha persone a

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92)

TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA. DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) TARIFFA PROFESSIONALE CONSULENTI DEL LAVORO MINISTERO DI GRAZIA E GIUSTIZIA DECRETO 15 LUGLIO 1992, n. 430 (G.U. n. 265 10/11/92) REGOLAMENTO RECANTE APPROVAZIONE DELLE DELIBERAZIONI IN DATA 16 MAGGIO

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

Bando speciale BORSE LAVORO 2015

Bando speciale BORSE LAVORO 2015 Bando speciale BORSE LAVORO 2015 PREMESSA La Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia considera la mancanza di occasioni di lavoro per i giovani, in misura non più conosciuta da decenni, come

Dettagli

I.U.C. Imposta Unica Comunale

I.U.C. Imposta Unica Comunale COMUNE DI MARCON I.U.C. Imposta Unica Comunale Con la Legge n. 147/2013 (Legge di stabilità 2014) è stata istituita a decorrere dal 01/01/2014 l Imposta Unica Comunale (IUC). L imposta unica comunale (IUC)

Dettagli

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio

Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli. Le migliori condizioni per il suo patrimonio Panoramica dei prezzi per le operazioni d'investimento e su titoli Le migliori condizioni per il suo patrimonio 2-3 Sommario 01 Il nostro modello dei prezzi 4 02 La nostra gestione patrimoniale 5 03 La

Dettagli

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che:

CONVENZIONI. L art. 2, commi 569, 573 e 574, L. 24 dicembre 2007, n. 244 (Legge finanziaria 2008) prevede che: Prospetto esplicativo riguardante i requisiti soggettivi per l abilitazione ai servizi del Programma per la Razionalizzazione negli Acquisti della Pubblica Amministrazione CONVENZIONI L art. 26, commi

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE

PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE PROCEDURA PER OPERAZIONI CON PARTI CORRELATE (ai sensi dell art. 4 del Regolamento adottato da Consob con delibera n. 17221 del 12 marzo 2010, come successivamente modificato ed integrato) INDICE 1. OBIETTIVI

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Conti d ordine. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Conti d ordine Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE

IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE IMPOSTA SULLE TRANSAZIONI FINANZIARIE (STRUMENTI DERIVATI ED ALTRI VALORI MOBILIARI) Ove non espressamente specificato i riferimenti normativi si intendono fatti al decreto del Ministro dell economia e

Dettagli

IMMOBILI ABITATIVI - IMPRESA COSTRUTTRICE ENTRO 5 ANNI (Quadro A)

IMMOBILI ABITATIVI - IMPRESA COSTRUTTRICE ENTRO 5 ANNI (Quadro A) D.L. 22.06.2012 n. 83, in vigore dal 26.06.2012 IMMOBILI ABITATIVI - La disciplina delle cessioni di fabbricati abitativi Con riferimento al regime delle cessioni la novella sostituisce il n. 8-bis dell

Dettagli

l agenzia 5 in f orma

l agenzia 5 in f orma l agenzia 5 in f orma 2004 GLI ADEMPIMENTI FISCALI PER L AVVIO DI UN ATTIVITÀ AGENZIA DELLE ENTRATE Ufficio Relazioni Esterne INDICE I. INTRODUZIONE 2 II. DITTA INDIVIDUALE O SOCIETÀ DI PERSONE? 3 Ditta

Dettagli

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015

Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 IL PRESIDENTE IN QUALITA DI COMMISSARIO DELEGATO AI SENSI DELL ART. 1 COMMA 2 DEL D.L.N. 74/2012 CONVERTITO CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE N. 122/2012 Ordinanza n. 15 del 14 Aprile 2015 Modalità attuative

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli