COMMISSIONE SUL CICLO RIFIUTI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMMISSIONE SUL CICLO RIFIUTI"

Transcript

1 1/25 MISSIONE IN BOLOGNA 17 febbraio 2010 PRESIDENZA DEL PRESIDENTE GAETANO PECORELLA La seduta inizia alle PRESIDENTE. Le porremo qualche domanda, e la informiamo che, trattandosi di una Commissione parlamentare d inchiesta con i poteri della magistratura, è dovere di chi viene ascoltato essere leali e dire la verità. Qualora alcune notizie dovessero a suo avviso restare riservate, ce lo farà presente e proseguiremo in seduta segreta. MARINO GANZERLA. Presumo di no, ma può darsi che le domande siano tali da richiedere la segretazione. PRESIDENTE. Vorrei chiederle innanzitutto se lei conosca la società Soleana di Vaduz. MARINO GANZERLA. Sì. PRESIDENTE. Ci può dire qualcosa? MARINO GANZERLA. Non ha mai operato e deve essere andata in liquidazione. Ha forse operato con qualcun altro? PRESIDENTE. Poiché la conosce, vorremmo sapere che rapporti avesse con questa società. MARINO GANZERLA. L avevo chiesta io all avvocato Lorenzo Gilardoni di Lugano, via al Forte 3, il quale era il fiduciario, ma non si è mai operato. 1

2 2/25 PRESIDENTE. Perché ha acquisito questa società? A cosa le serviva? MARINO GANZERLA. L avevo acquisita per effettuare lavori estero su estero, ma non è mai stata usata, almeno da parte mia. ALESSANDRO BRATTI. Di che cosa si occupava la società, a sua conoscenza? MARINO GANZERLA. Doveva occuparsi di finanziario e di partecipazioni industriali, ma non è mai stata operativa. Aveva acquisito una quota su un piccolo stabilimento di acqua minerale a Fornovo Taro, ma non è mai stato portato a termine niente. ALESSANDRO BRATTI. Quindi non si occupava di rifiuti di nessun genere. MARINO GANZERLA. Assolutamente. Se qualcuno l ha fatto secondo lo spirito di quelle due denunce, mi ha doppiato e ha fatto il furbo, vorrei saperlo, perché così mi costituisco subito parte civile, sporgo denunce penali, chiedo dimostrazione. Soleana di Vaduz non ha mai operato, almeno per me. L avvocato Gilardoni era il suo fiduciario assieme agli avvocati. Mi chiedete cose di quindici anni fa! ALESSANDRO BRATTI. Sì, ma stiamo verificando questioni successe anni fa. MARINO GANZERLA. Ci vuole una memoria di ferro. ALESSANDRO BRATTI. Quello che si ricorda può aiutarci. MARINO GANZERLA. C erano gli avvocati Strauss a Vaduz, l avvocato Gilardoni a Lugano. GIOVANNI FAVA. A parte il fatto che abbia operato o meno, questa società deteneva partecipazioni? 2

3 3/25 MARINO GANZERLA. Non ha mai detenuto alcuna partecipazione. Doveva acquisire l intero patrimonio di una società di acqua minerale, ma l operazione non è stata perfezionata. CANDIDO DE ANGELIS. Conosceva Fonti? MARINO GANZERLA. No, mai visto. CANDIDO DE ANGELIS. Mai visto, né sentito. MARINO GANZERLA. Ho sentito fare il suo nome da mio figlio, perché a fine anno sono apparso come Belzebù su internet. Ecco il motivo della mia ultima denuncia. Vorrei conoscerlo. Non dico spaccargli la faccia, ma capire come si sia permesso. Quello che mi infastidisce maggiormente è il conto «Whisky» di Lugano, di cui ho appreso dall Espresso. Alla dottoressa Coccomello di Roma ho chiesto chi fossero i fruitori di quel conto, come mai fosse intestato a me e i nomi dei suoi fiancheggiatori bancari. ALESSANDRO BRATTI. Poi quindi si è verificato che quel conto fosse intestato a lei. MARINO GANZERLA. Da un articolo dell Espresso sembra che fosse stato acceso da me. ALESSANDRO BRATTI. Ma questo l ha saputo solo da notizie di stampa? MARINO GANZERLA. Dall Espresso. Siccome non leggo l Espresso, è stato il figlio, avvocato anche lui, del mio avvocato di Bergamo ad avvisarmi nel 2005, e ho sporto subito la prima denuncia penale. PRESIDENTE. Vorrei chiederle se conosca un signore che si chiama Candelieri. 3

4 4/25 MARINO GANZERLA. No, mai sentito nominare. PRESIDENTE. Non ha mai avuto rapporti con lui? MARINO GANZERLA. Mai visto e mai conosciuto. PRESIDENTE. Ha mai avuto rapporti con l ENEA? MARINO GANZERLA. No, mai. PRESIDENTE. Sa di che cosa parliamo? MARINO GANZERLA. Sì, conosco bene la parte tecnica energetica. PRESIDENTE. Mi scusi, lei non conosce Fonti, ma avrà un idea di come mai Fonti abbia pensato che... MARINO GANZERLA. Avrà avuto un fiancheggiatore vicino a me, con cui mi ha doppiato per fare il famoso conto Whisky a Lugano. PRESIDENTE. Mi spieghi meglio. MARINO GANZERLA. Nel senso che hanno rubato la mia identità. PRESIDENTE. Le hanno mai rubato il passaporto o un altro documento? MARINO GANZERLA. No. PRESIDENTE. Mi faccia capire, lei è un cittadino come altri 20 milioni in Italia. A un certo 4

5 5/25 punto al signor Fonti viene in mente di dire che lei ha un conto, che noi stiamo verificando se sia intestato a lei, che l avrebbe addirittura incontrato, che lei avrebbe fatto un pagamento per conto di Candelieri. Se lei non lo conosce, presumibilmente Fonti non conosce lei. MARINO GANZERLA. Certo. PRESIDENTE. Vorremmo quindi sapere se lei abbia un idea, salvo quella che qualcuno.. MARINO GANZERLA. Ho qualche idea, ma non ho prove. Ecco perché sto zitto. PRESIDENTE. Vorremmo conoscere la sua idea, perché si trova improvvisamente in mezzo a una vicenda di questo genere, non conosce chi parla di lui, non ha un conto a Lugano, ma si sarà fatto un idea di come sia stato coinvolto. MARINO GANZERLA. Non so se mi abbiano preso dall elenco del telefono. Se hanno presentato una mia carta d identità a Lugano, è impossibile, perché da trenta anni non ho mai usato una carta di identità: ho solo un passaporto. PRESIDENTE. Verificheremo se esista un conto aperto a Lugano a suo nome. MARINO GANZERLA. Non c è problema. Nelle mie denunce infatti chiedo di vederlo. CANDIDO DE ANGELIS. Se dovevano prendere un nome dall elenco telefonico, avrebbero preso un soggetto qualsiasi. Lei è procuratore di una società del Liechtenstein e ha il 3 per cento della società di Comerio, che lei conosce. MARINO GANZERLA. Non ho il 3 per cento, dovevo avere il 15 per cento, perché io e mio socio di Oleggio morto nel 2007 avevamo il 15 ed eravamo pagati 80 milioni perché si doveva fare un certo lavoro. A Comerio ho fondato la società. 5

6 6/25 CANDIDO DE ANGELIS. Tra l altro, ha il 50 per cento di una società che si occupa di trasporto dei rifiuti radioattivi: la NTM. MARINO GANZERLA. Mai sentita nominare. Io conosco l ODM. CANDIDO DE ANGELIS. L ODM è quella di Comerio. A noi risulta un altra. MARINO GANZERLA. Non so se lui aveva fatto qualche scatola cinese con varie società. CANDIDO DE ANGELIS. Lei, procuratore della società Soleana, ha il 50 per cento della società NTM. MARINO GANZERLA. Mai avuto. CANDIDO DE ANGELIS. Non l ha mai avuto? MARINO GANZERLA. Su quale libro è scritto? CANDIDO DE ANGELIS. Risulta a noi. Era una società che ha sede in Ticino. PRESIDENTE. Lei si è presentato spontaneamente alla Procura della Repubblica presso la Pretura di Reggio Calabria. Parliamo di sue dichiarazioni risalenti al Lei ascolti prima le domande, per favore, e poi risponda. Si trova davanti a una Commissione di inchiesta parlamentare, per cui deve ascoltare e rispondere. La richiamo perché non stiamo scherzando. Stiamo facendo una cosa estremamente importante, quindi lei mi ascolta e poi risponde. Le faccio presente che nel 1995 lei ha dichiarato prima di aver acquistato per 20 milioni il 3 per cento della ODM. 6

7 7/25 MARINO GANZERLA. Non 20 milioni. PRESIDENTE. L ha dichiarato lei. MARINO GANZERLA. Ci sarà stato uno sbaglio. PRESIDENTE. Parliamo del Sarà forse il corrispondente in altra valuta. Ha poi detto: «Sempre per conto della Soleana, ho acquistato il 50 per cento della NTM, società di trasporto dei rifiuti radioattivi con sede in Ticino, Svizzera, anche se non è stata registrata per opposizione di Comerio, versando al Comerio dollari USA, che consegnai al Comerio in varie riprese in Lugano». Questa è una sua dichiarazione. MARINO GANZERLA. Non so da dove salti fuori questa dichiarazione. PRESIDENTE. La vuole leggere? CANDIDO DE ANGELIS. Salta fuori da una sua dichiarazione compatibile con tutto. MARINO GANZERLA. Ma se l ho pagato in fiorini olandesi! PRESIDENTE. Non stia qui a prenderci in giro, perché, se lei ha fatto una dichiarazione a un magistrato e noi gliela contestiamo, non può dire di aver pagato in fiorini quando lì c è scritto in dollari. MARINO GANZERLA. A me sembra di aver pagato in fiorini. PRESIDENTE. È sua quella dichiarazione? MARINO GANZERLA. Come documento dal mio legale non l ho trovato. 7

8 8/25 PRESIDENTE. Lei ha reso quella dichiarazione? MARINO GANZERLA. La firma è mia. PRESIDENTE. Non è che hanno falsificato il contenuto delle sue dichiarazioni? MARINO GANZERLA. Non lo so. PRESIDENTE. Lei ha mai reso delle dichiarazioni davanti a quell autorità giudiziaria? MARINO GANZERLA. Sì, a Brescia. PRESIDENTE. La firma è la sua? MARINO GANZERLA. La firma è mia. PRESIDENTE. Mi scusi, non parliamo di Brescia. Guardi l intestazione di quel foglio. Ci vuole dire adesso perché abbia negato di aver acquistato il 50 per cento di quella società? MARINO GANZERLA. Non mi ricordo. So che avevo acquistato una quota dell ODM. PRESIDENTE. Dell ODM abbiamo già detto e già controllato. Stiamo parlando di un altra società che si sarebbe dovuta occupare o si è occupata dello smaltimento dei rifiuti radioattivi. Lei ci ha detto che di questa società non ha mai sentito parlare. Poiché ha anche pagato dollari, lei dice fiorini, vogliamo capire come possa sostenere di non conoscerla. MARINO GANZERLA. La firma in calce è mia. Avevo avuto una trattativa con la Guinea Bissau, che è abortita e non ho fatto più niente. Non conosco Isabella Passerini. 8

9 9/25 CANDIDO DE ANGELIS. Non la conosce? MARINO GANZERLA. Al momento non la ricordo. PRESIDENTE. Stiamo parlando di una società. Noi ci occupiamo di rifiuti radioattivi con particolare interesse. Lei risulta aver acquistato il 50 per cento MARINO GANZERLA. Ho avuto una partecipazione nell ODM di sicuro. Ma questa NTM che cos era? PRESIDENTE. Non ponga domande a noi, perché non siamo in grado di rispondere. Facciamo un passo indietro: quelle dichiarazioni sono sue? MARINO GANZERLA. Sono in parte mie. PRESIDENTE. Cosa vuol dire «in parte»? MARINO GANZERLA. ODM di sicuro. PRESIDENTE. Lei sostiene che una parte di quel documento sia falsa? MARINO GANZERLA. Non sono ancora arrivato a questo. PRESIDENTE. Voglio che lei ci dia delle risposte: dicendo «in parte», che cosa vuole dire? MARINO GANZERLA. Non mi ricordo delle altre dichiarazioni. Mi ricordo una parte. PRESIDENTE. Dove ha preso i dollari? 9

10 10/25 MARINO GANZERLA. Erano miei personali e del mio socio di Novara. PRESIDENTE. Ricorda quindi di aver pagato dollari. MARINO GANZERLA. Certo. Avevo in mente un controvalore complessivo di 80 milioni di vecchie lire. PRESIDENTE. A questo punto, quindi, conferma di aver pagato dollari per acquistare il 50 per cento. MARINO GANZERLA. Non ricordo il cambio dollaro/lira di allora, ma so che il controvalore era di 80 milioni di vecchie lire. PRESIDENTE. Per acquistare il 50 per cento, più MARINO GANZERLA. Per acquistare queste due attività con Comerio PRESIDENTE. Ha quindi acquistato questa società, questo 50 per cento. MARINO GANZERLA. Ho acquistato partecipazioni. PRESIDENTE. Certo, il 50 per cento. MARINO GANZERLA. Quando lei me lo chiederà, le racconterò però il finale. PRESIDENTE. Adesso le sto chiedendo come mai abbia negato di aver acquistato il 50 per cento di quella società. 10

11 11/25 MARINO GANZERLA. Non ricordo se acquistando la parte dell ODM ci fosse dentro anche il 50 per cento dei trasporti. Non mi ricordo. PRESIDENTE. Questi fiorini o questi dollari erano in Italia o erano all estero? MARINO GANZERLA. Erano all estero, proprietà mia personale. PRESIDENTE. Presso quale banca? MARINO GANZERLA. Erano personali nella mia abitazione di Lugano. Non erano nemmeno in banca. Erano contanti. Non è mai stato fatto nessun assegno, solo una dazione per contante, con ricevute ormai andate perse, perché risalivano a quindici anni fa. PRESIDENTE. Lei ha dichiarato che Comerio non ha voluto che fosse registrata questa società. Per quale motivo? MARINO GANZERLA. Non ricordo di aver detto questo. PRESIDENTE. Scusi, lì c è scritto che l ha detto lei. MARINO GANZERLA. Non mi ricordo. Non l aveva registrata per le condizioni operative, perché nutrivo dubbi sulla possibilità di compiere quel lavoro. Teoricamente si poteva fare. Poi avevo chiesto una ALESSANDRO BRATTI. Scusi, quale lavoro? MARINO GANZERLA. Il lavoro di smaltimento dei rifiuti radioattivi con i penetratori. CANDIDO DE ANGELIS. Lei che attività svolgeva? 11

12 12/25 MARINO GANZERLA. Il faccendiere a Lugano, dicono. CANDIDO DE ANGELIS. Come «dicono»? MARINO GANZERLA. Io ero a Lugano CANDIDO DE ANGELIS. A Lugano, che attività svolgeva professionalmente? MARINO GANZERLA. Promotore finanziario. CANDIDO DE ANGELIS. Cioè, faceva il faccendiere? MARINO GANZERLA. No, non ho mai fatto il faccendiere per nessun italiano. CANDIDO DE ANGELIS. Non è un insulto! MARINO GANZERLA. Lavoravo in proprio come promotore finanziario e non avevo nessun padrone. CANDIDO DE ANGELIS. Quale è la storia che ci vuole raccontare come sia andata a finire? MARINO GANZERLA. A un certo momento, avendo dubbi su questa girandola di società, tra cui non ricordo l NTM veramente, signori onorevoli e signor presidente. PRESIDENTE. Ma se ha appena detto di aver pagato 80 milioni di vecchie lire MARINO GANZERLA. Ma avevo pagato per l ODM. 12

13 13/25 PRESIDENTE. No, scusi, ma per l ODM è specificato il prezzo che ha pagato, e non sono 80 milioni di vecchie lire. MARINO GANZERLA. Il Comerio andò dal mio avvocato a Lugano, Lorenzo Gilardoni, per dare le quote della società. Avevo già anticipato il pagamento, perché Comerio aveva sempre bisogno di soldi, e di volta in volta gli facevo questi pagamenti... ALESSANDRO BRATTI. Come aveva conosciuto Comerio? MARINO GANZERLA. Non mi ricordo come l ho incontrato. L ho incontrato a Milano, in un ufficio dove c è una sopraelevata, dalle parti di viale Montenero, ma non ricordo chi me l abbia presentato. GIOVANNI FAVA. Viale Montecenere. MARINO GANZERLA. Montecenere o Montenero, adesso non so. Posso sbagliare. Ho conosciuto Comerio, che mi propose di fare un lavoro. Risposi che con il mio socio carpentiere avremmo potuto dargli una mano per costruire penetratori e svolgere il lavoro. Allora ogni tanto veniva a Lugano a chiedere soldi e gli ho dato circa 80 milioni di vecchie lire. A un certo momento, gli chiesi se fosse sicuro di poter fare il lavoro. ALESSANDRO BRATTI. Scusi, 80 milioni di vecchie lire per fare che cosa? MARINO GANZERLA. Per l organizzazione della società. ALESSANDRO BRATTI. Quindi, non le azioni che ha comprato. Questi sono extraquota societaria. Lei ha acquistato le azioni della società e nel tempo gli ha dato circa 80 milioni per fare cosa? 13

14 14/25 MARINO GANZERLA. Gli chiesi perché non mi avesse ancora dato le azioni della società. Si presentò quindi dal mio avvocato, Lorenzo Gilardoni, dandogli queste azioni della società. L avvocato mi telefonò per informarmi che qualcosa non andava, perché sembravano fotocopie e si poteva presumere che avesse venduto le azioni a dieci o quindici persone. Chiesi spiegazioni a Comerio, che mi assicurò che le azioni erano giuste, i documenti erano a posto e non si trattava di fotocopie. Mi sorse poi un dubbio sull operatività della società. Chiesi quindi a un mio amico avvocato di Locarno, esperto di diritto internazionale, se si potessero scaricare sotto il fondo marino i rifiuti radioattivi. Dalla sua consulenza si evince che si può fare, ma che l International Maritime Organization (IMO) dell ONU intende cambiare subito la legge, per cui la società che avevo acquistato non avrebbe mai potuto operare. Telefonai a Comerio e gli dissi che 80 milioni per me erano contemporaneamente tanti e pochi, che non volevo più aver niente a che fare con lui e che, se avesse avuto bisogno di me, avrebbe dovuto chiamarmi tramite legale. Questo è accaduto nel 1995 o agli inizi del Non ho più avuto notizie di Comerio. Con il mio socio di Novara ci abbiamo rimesso i soldi, e basta. Da quanto so, la società non ha mai operato. Non so se sia andato avanti per conto suo. Non ha mai fatto niente. Io ho rinunciato a tutto, non gli ho fatto causa per truffa, mi sono tenuto la perdita e non l ho più visto. ALESSANDRO BRATTI. Come mai non ha fatto causa, visto che si trattava di 80 milioni? MARINO GANZERLA. Mi conveniva non far causa, dal momento che erano soldi miei in nero e avrei dovuto dimostrarne la provenienza. Erano surplus finanziari personali. PRESIDENTE. Lei ha mai sentito parlare di affondamento di navi contenenti sostanze? MARINO GANZERLA. Ne ho sentito parlare a metà degli anni 80. Alcuni gentiluomini erano venuti in stabilimento da me a Medolago a propormi l accordo. 14

15 15/25 ALESSANDRO BRATTI. A proporle l affondamento delle navi? MARINO GANZERLA. Sì, proprio così. Ho detto loro che erano dei cretini perché affondando una nave avrebbero avuto alle costole i Lloyds di Londra, che non perdonano, e ci avrebbero lasciato la firma. A me non interessava. PRESIDENTE. Lei aveva uno stabilimento a Medolago? MARINO GANZERLA. Sì. PRESIDENTE. Che stabilimento? MARINO GANZERLA. Bioproteine. Recuperi. Prima delle leggi e di tutte le altre normative: l ho avuto fino al ALESSANDRO BRATTI. Se si occupava di bioproteine, perché venivano a chiedere a lei MARINO GANZERLA. Forse perché pensavano che fossi un esperto. ALESSANDRO BRATTI. Per affondare delle navi? MARINO GANZERLA. O forse che finanziassi l operazione. ALESSANDRO BRATTI. Venivano a chiederle di essere finanziatore dell operazione. MARINO GANZERLA. Se volevo entrare in società. Io ho rifiutato. PRESIDENTE. Di chi si tratta? 15

16 16/25 MARINO GANZERLA. Non mi ricordo. Uno era il socio che è morto nel PRESIDENTE. Ricorda quello che è morto, e gli altri? MARINO GANZERLA. Non li ricordo. Era una fauna che conosceva lui. PRESIDENTE. Erano conoscenze del suo socio? MARINO GANZERLA. Sì. PRESIDENTE. Però ne hanno parlato con lei? MARINO GANZERLA. Sono venuti una volta sola e ho detto di no. PRESIDENTE. Questa è l unica occasione in cui lei ha sentito parlare di affondamento di navi? MARINO GANZERLA. Sì, perché anche al dottor Francesco Neri ho detto che indagando a fondo avrebbe trovato la firma di chi aveva compiuto l operazione in fondo al mare. PRESIDENTE. Veramente lei ha detto una cosa completamente diversa al dottor Neri. MARINO GANZERLA. Non è vero: ho detto questo. Mi sembrava di aver capito che lui avesse detto di avere una casa vacanze a Siderno, ove c era una nave affondata. Gli suggerii quindi di controllare, perché doveva esistere un registro. PRESIDENTE. Lei sa che sta rendendo delle dichiarazioni davanti a una Commissione che ha i poteri dell autorità giudiziaria, tra cui quello di segnalare le sue reticenze, perché la reticenza davanti a questa Commissione corrisponde alla reticenza o falsa testimonianza 16

17 17/25 MARINO GANZERLA. Dico quello che mi ricordo, signor presidente. Non mi ricordavo più della NTM. PRESIDENTE. Lei ha fornito indicazioni precise e importanti al dottor Neri, che non sono quelle che ha detto in questo momento. MARINO GANZERLA. Ho detto che, se esistevano navi affondate vicino alle coste italiane PRESIDENTE. Lei oggi ha detto che delle navi affondate ha sentito parlare perché qualcuno è venuto a proporle gli affondamenti. L onorevole Bratti le ha giustamente chiesto come mai fossero venuti a proporlo proprio a lei, ma lei ha deviato sul suo socio. Al dottor Neri lei ha detto una cosa completamente diversa. MARINO GANZERLA. Non me l ha chiesto. CANDIDO DE ANGELIS. Sì, gliel ha chiesto. PRESIDENTE. Forse lei non ha capito che è un testimone, che non può dire quello che vuole. MARINO GANZERLA. Io dico quello che mi ricordo. PRESIDENTE. Poiché le dichiarazioni che lei ha reso al dottor Neri o erano false all epoca o non può essersene dimenticato MARINO GANZERLA. Ho cercato di rispondere a quanto mi ha chiesto. PRESIDENTE. Quelle non sono le dichiarazioni rilasciate al dottor Neri. Le faremo una serie di domande su quello che ha detto e, poiché si tratta di cose importanti, nessuno di noi è disposto a credere che lei non ricordi le circostanze che le sto per leggere. 17

18 18/25 MARINO GANZERLA. Scusi, signor presidente, le vorrei dire anche il nome dell avvocato di Locarno che mi ha fatto la consulenza, dimostrandomi che l ODM non avrebbe potuto operare come anche la sua società NTM, per cui ho lasciato perdere tutto. CANDIDO DE ANGELIS. Ce l ha già detto. MARINO GANZERLA. Non ho detto il nome dell avvocato, di cui posso darvi gli estremi. Potete chiedergli conferma di come io abbia chiuso dopo la sua consulenza. PRESIDENTE. Ricorda molto bene tutte queste circostanze! MARINO GANZERLA. Alcune cose le ricordo. PRESIDENTE. Ricorda perfettamente il nome dell avvocato, la consulenza. MARINO GANZERLA. Mi ricordo del mio fiduciario Lorenzo Gilardoni e dell avvocato Willy Pedrioli di Locarno, di cui posso fornirvi anche il numero di telefono. PRESIDENTE. Ricorda a memoria anche quello? MARINO GANZERLA. Certo. Riesco ancora a ricordare 50 o 100 numeri di telefono. PRESIDENTE. Bene, vedo che la sua memoria è ottima. MARINO GANZERLA. Però talvolta ha dei vuoti, anche perché qui penso di essere il più vecchio. PRESIDENTE. Questo non ha importanza, visto che non siamo in una sala da tè. Sono 18

19 19/25 osservazioni fuori luogo. MARINO GANZERLA. Se volete, potete controllare quando ho lasciato Comerio ritenendomi truffato. Non ho fatto niente perché non potevo dimostrare le cifre e ho lasciato perdere. PRESIDENTE. Adesso le leggo quello che lei ha dichiarato al dottor Neri, che è completamente diverso da quello che ci ha detto adesso, e la avverto che, se le cose andranno avanti in questo modo e lei terrà questo atteggiamento, noi segnaleremo all autorità giudiziaria la reticenza o anche le dichiarazioni assolutamente smentite che lei ci sta dando. Dice: «Per quanto riguarda l affondamento delle navi, devo dire che circa dieci anni fa» siamo nel MARINO GANZERLA. Vede che ho parlato del 1985? PRESIDENTE. Cosa ha detto del 1985? MARINO GANZERLA. Che me l avevano proposto. PRESIDENTE. Sarebbe meglio che lei ascoltasse, invece di parlare inutilmente. «Circa dieci anni fa, venni a conoscenza di progetti di affondamento di navi cariche di rifiuti chimici, il cosiddetto sistema delle navi a perdere, truffando così anche le assicurazioni. Se ricordo bene, il porto più sospetto era quello di La Spezia, e ricordo anche che si diceva che le coste dello Jonio erano preferite non solo perché gestite dalla ndrangheta, ma anche perché i marinai, una volta arrivati a terra con le scialuppe, affidavano detti mezzi di salvataggio a soggetti del luogo, che provvedevano ad affondarle o comunque ad occultarle in maniera definitiva, per far sparire ogni traccia dell affondamento ed evitare così l indagine giudiziaria. Mi risulta anche che dette navi facevano capo ad armatori del Pireo. Nessuna rilevanza hanno le bandiere, perché possono essere cambiate con facilità. Aggiungo che i marinai potevano essere recuperati anche da altre navi amiche, che transitavano appositamente vicino al punto di affondamento e trasportavano gli stessi in Paesi esteri anche perché, trattandosi di 19

20 20/25 marinai stranieri, anche se a volte il comandante e il direttore delle macchine erano italiani o comunque gente fidata degli spedizionieri». Come ha avuto queste notizie? MARINO GANZERLA. Se ne era parlato quando me l avevamo proposto, dieci anni prima, e avevo rifiutato. PRESIDENTE. Lei ha dichiarato: «ciò mi fu riferito se ben ricordo da un greco nel corso di una cena avvenuta circa dieci anni fa a Genova. Era preferito lo Jonio perché molto profondo. Mi risulta che il Comerio trattava compravendita di navi». La dichiarazione che lei ha fatto a Neri non ha niente a che vedere con i personaggi noti al suo socio che sarebbero venuti nel suo stabilimento a proporle di farlo: si tratta di notizie precise, che riguardano il porto di La Spezia, la ndrangheta MARINO GANZERLA. Parla di un greco? PRESIDENTE. L ho letto un minuto fa. MARINO GANZERLA. C è il nome? PRESIDENTE. Lo chiediamo a lei. CANDIDO DE ANGELIS. Konstantinos. Lo ricorda? MARINO GANZERLA. Non lo ricordo. PRESIDENTE. Lei ha detto che durante una cena a Genova un armatore greco le ha dato questa notizia, che per noi è rilevante, tanto che le chiediamo chi fosse l armatore greco. MARINO GANZERLA. Ho avuto una cena a Bergamo 20

21 21/25 PRESIDENTE. Qui stiamo parlando di Genova, non di Bergamo. Le cene a Bergamo ci interessano solo se riguardavano i rifiuti. MARINO GANZERLA. Il nome è Konstantinos? A me sembra di aver conosciuto più di vent anni fa un certo Spiratos. PRESIDENTE. Di dov è? MARINO GANZERLA. Greco, non so di dove. Mi era stato presentato da un italiano residente ad Atene, che non saprei più identificare. PRESIDENTE. Dove l ha conosciuto? Lei ha una memoria molto discontinua. MARINO GANZERLA. Con molti vuoti, perché è passato troppo tempo. Non ricordo l italiano, ma so che si interessava di pallacanestro o qualcosa del genere. PRESIDENTE. In che circostanza ha conosciuto questo greco? MARINO GANZERLA. Con il mio lavoro di promotore finanziario dovevo andare a suonare i campanelli in tutte le parti d Europa e probabilmente l ho conosciuto. Ma non mi ricordo adesso. PRESIDENTE. Lei può dire che non si ricorda, ma non può pretendere che noi le crediamo MARINO GANZERLA. Fate quello che credete. PRESIDENTE. No, facciamo quello che è nostro dovere fare. 21

22 22/25 MARINO GANZERLA. Esatto. D accordo. Se mi hanno fatto 23 processi, mi faranno anche il ventiquattresimo. PRESIDENTE. Perché ha avuto 23 processi? MARINO GANZERLA. Inquinamento, balle varie, affari edilizi, evasione fiscale PRESIDENTE. La richiameremo a Roma per rispondere lei ci pensi bene, perché le diamo la possibilità di un altro esame, perché, nel momento in cui lei rilascia dichiarazioni così precise, ovvero di essere a conoscenza del fatto che le navi fossero usate per affondare rifiuti chimici e che partissero dal porto di La Spezia MARINO GANZERLA. Non era La Spezia, mi sembra, o almeno non solo La Spezia. PRESIDENTE. Allora ci dica quale fosse. MARINO GANZERLA. Mi sembra che fosse coinvolta anche Pisa, o qualcosa del genere. PRESIDENTE. Pisa non ha un porto: lo aveva ai tempi di Dante! MARINO GANZERLA. Lo aveva interno, con navette piccole PRESIDENTE. Che partivano da Pisa? MARINO GANZERLA. Sì, mi sembra, ma non ho mai operato, non ho mai voluto saperne niente. PRESIDENTE. Non le stiamo chiedendo questo. Vogliamo avere notizie su come lei abbia appreso queste informazioni, anche perché corrispondono ad altri dati acquisiti nel corso delle 22

23 23/25 nostre indagini. Vorremmo sapere da chi avrebbe avuto notizie relative a dati così precisi. MARINO GANZERLA. Pour parler con qualcuno dell ambiente, e basta. Non ricordo bene adesso. Si tratta di cose che non ho mai preso in considerazione perché non mi interessavano. PRESIDENTE. Lei ha rilasciato una dichiarazione molto precisa al dottor Neri, che adesso non ricorda, sebbene rammenti invece una serie di cose. La vuole rileggere? MARINO GANZERLA. Spero che mi venga in mente, signor presidente, altrimenti non so cosa dirle. PRESIDENTE. Va bene. L avvertiamo che la richiameremo davanti alla Commissione a Roma. MARINO GANZERLA. Controlli come mai mi sia ritirato dall attività di Comerio, dicendogli che non stava in piedi, e all avvocato internazionale Willy Pedrioli PRESIDENTE. La inviterei a non dire quello che dobbiamo fare noi. Va bene, la ringrazio. MARINO GANZERLA. Questo posso tenerlo, dato che noi l abbiamo perso? PRESIDENTE. Mi dispiace, ma non può tenerlo. MARINO GANZERLA. Ce ne avevano dato una copia. PRESIDENTE. Peggio per lei se l ha persa: che cosa vuole che le dica? MARINO GANZERLA. Va bene. Tenetevelo. Non so cosa dire. PRESIDENTE. Non ha niente da dire: ha già detto troppo e male. 23

24 24/25 MARINO GANZERLA. Ho detto quello che mi ricordo. Vorrei sapere chi mi abbia doppiato con il conto Whisky a Lugano. Lo chiedo inutilmente da più di cinque anni. Vorrei sapere chi abbia usufruito di quel conto a nome mio, chi siano gli ufficiali bancari che hanno dato corda al giro. Da 15 anni non ho più rapporti con Comerio, che a quanto so non ha mai operato con quello che aveva impiantato. PRESIDENTE. Lei sa per caso dove potrebbe essere Comerio adesso? MARINO GANZERLA. No, non so nemmeno questo. L ho conosciuto a Milano in viale Montecenere. Abitava in un palazzo vicino alla sopraelevata e il suo ufficio aveva una colonna in mezzo. È la prima volta che l ho visto. In seguito, l ho incontrato a Lugano e a Garlasco in via Costa, in una cascina agricola, dove sono stato solo un paio di volte perché non aveva bonificato il terreno dalle zanzare. Poi lui veniva a Lugano PRESIDENTE. Grazie. Si accomodi. MARINO GANZERLA. È possibile avere il verbale? PRESIDENTE. Il verbale sarà trascritto, perché abbiamo registrato l audizione. MARINO GANZERLA. Non mi ricordavo dell NTM. Mi ricordavo dell ODM. Vorrei sapere se dollari di allora corrispondano a 80 milioni di vecchie lire. CANDIDO DE ANGELIS. No. Neanche la somma di dollari e 20 milioni di vecchie lire raggiunge gli 80 milioni di vecchie lire. Abbiamo fatto anche questi conti. MARINO GANZERLA. Quale era il cambio allora? 24

25 25/25 CANDIDO DE ANGELIS. Circa 1,5. MARINO GANZERLA. Quindi dollari sono circa 45 milioni di vecchie lire, giusto? CANDIDO DE ANGELIS. Esatto. Più 20 milioni fanno 65 milioni di vecchie lire, non 80 milioni. MARINO GANZERLA. Ne mancano ancora 35, che sono pari a circa fiorini. CANDIDO DE ANGELIS. Gliel ha detto il presidente: rifaccia mente locale e ci rivediamo a Roma. MARINO GANZERLA. Quando? PRESIDENTE. La convocheremo. La seduta termina alle

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO

LA TEORIA DEL CUCCHIAIO 90 ICARO MAGGIO 2011 LA TEORIA DEL CUCCHIAIO di Christine Miserandino Per tutti/e quelli/e che hanno la vita "condizionata" da qualcosa che non è stato voluto. La mia migliore amica ed io eravamo nella

Dettagli

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B.

unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A. Ignone - M. Pichiassi unità 01 un intervista Attività di pre-ascolto Abbinate le parti della colonna A a quelle della colonna B. A B 1. È un sogno a) vuol dire fare da grande quello che hai sempre sognato

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Alcolismo: anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di alcol L alcolismo è una malattia che colpisce anche il contesto famigliare

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia

Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar. Classe IV. Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia Scuola Primaria Istituto Casa San Giuseppe Suore Vocazioniste Meno male che c è Lucky!!! La missione del W.F.P. in Madagascar Classe IV Maestre: Cristina Iorio M. Emanuela Coscia È il 19 febbraio 2011

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO?

TELEFONO AZZURRO. dedicato ai bambini COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? COS E IL BULLISMO? IL BULLISMO? 1 Ehi, ti e mai capitato di assistere o essere coinvolto in situazioni di prepotenza?... lo sai cos e il bullismo? Prova a leggere queste pagine. Ti potranno essere utili.

Dettagli

BIANCOENERO EDIZIONI

BIANCOENERO EDIZIONI RACCONTAMI BIANCOENERO EDIZIONI Titolo originale: The Strange Case of Dr. Jekyll and Mr. Hyde, 1886 Ringraziamo Giulio Scarpati che ha prestato la sua voce per questo progetto. Consulenza scientifica al

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

33. Dora perdona il suo pessimo padre

33. Dora perdona il suo pessimo padre 33. Dora perdona il suo pessimo padre Central do Brasil (1998) di Walter Salles Il film racconta la storia di una donna cinica e spietata che grazie all affetto di un bambino ritrova la capacità di amare

Dettagli

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime

Tutto iniziò quando il mio capo mi chiese di trascorrere in America tre lunghissime Indice Introduzione 7 La storia delle rose: quando la mamma parte 9 Il bruco e la lumaca: quando i genitori si separano 23 La campana grande e quella piccola: quando nasce il fratellino 41 La favola del

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può!

Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! Pag. 1/3 Viaggiare all estero in emodialisi con noi si può! (Articolo tratto da ALCER n 153 edizione 2010) Conoscere posti nuovi, nuove culture e relazionarsi con persone di altri paesi, di altre città

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna...

Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna... Se fossi donna molto probabilmente avrei un comportamento diverso. Il mio andamento scolastico non è dei migliori forse a causa dei miei interessi (calcio,videogiochi, wrestling ) e forse mi applicherei

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO

QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO QUELL ATTIMO INFINITAMENTE SIMMETRICO Illustrazione di Matteo Pericoli 2002 Lui. Onroignoub! Lei. Come dice, scusi? Lui. Ouroignoub. Ah, mi perdoni. Buongiorno. Credevo che si fosse tutti d accordo a parlare

Dettagli

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente

Tatsiana: possiamo finalmente superare molti pregiudizi nei confronti degli altri, che sono diversi solo apparentemente Buongiorno, mi chiamo Tatsiana Shkurynava. Sono di nazionalità bielorussa, vivo in Italia a Reggio Calabria. In questo breve articolo vorrei raccontare della mia esperienza in Italia. Tutto è cominciato

Dettagli

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e

4.Che cosa... di bello da vedere nella tua città? (A) c'è (B) è (C) ci sono (D) e DIAGNOSTIC TEST - ITALIAN General Courses Level 1-6 This is a purely diagnostic test. Please only answer the questions that you are sure about. Since this is not an exam, please do not guess. Please stop

Dettagli

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO INFORMAZIONI GENERALI PER LA PERSONA INFORMATA SUI FATTI CITATA A COMPARIRE DAVANTI AL PUBBLICO MINISTERO Il decreto di citazione di persona informata sui fatti, per rendere sommarie informazioni testimoniali

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona?

Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Chi può prendere decisioni riguardo alla salute di un altra persona? Nel Western Australia, la legge permette di redigere una dichiarazione anticipata di trattamento per stabilire quali cure si vogliono

Dettagli

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a

O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a O r a r e, e s s e r e a m i c i di c h i d a v v e r o c i a m a Ci situiamo Probabilmente alla tua età inizi ad avere chiaro chi sono i tuoi amici, non sempre è facile da discernere. Però una volta chiaro,

Dettagli

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali

LA RICERCA DI DIO. Il vero aspirante cerca la conoscenza diretta delle realtà spirituali LA RICERCA DI DIO Gradi della fede in Dio La maggior parte delle persone non sospetta nemmeno la reale esistenza di Dio, e naturalmente non s interessa molto a Dio. Ce ne sono altre che, sotto l influsso

Dettagli

Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007

Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007 Before the Wind By Torsten Landsvogt For 2-4 players, age 10+ Phalanx Games, 2007 IMPAGINAZIONE DELLE REGOLE 1.0 Introduzione 2.0 Contenuto del gioco 3.0 Preparazione 4.0 Come si gioca 5.0 Fine del gioco

Dettagli

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti

Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Gioco d Azzardo Patologico (GAP): anche la famiglia e gli amici sono coinvolti Informazioni e consigli per chi vive accanto ad una persona con problemi di gioco d azzardo patologico Testo redatto sulla

Dettagli

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte;

1. non intraprendere trattative di affari con operatori senza prima aver raccolto informazioni sull esistenza e l affidabilita della controparte; CAUTELE NELLE TRATTATIVE CON OPERATORI CINESI La Cina rappresenta in genere un partner commerciale ottimo ed affidabile come dimostrato dagli straordinari dati di interscambio di questo Paese con il resto

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

Ci relazioniamo dunque siamo

Ci relazioniamo dunque siamo 7_CECCHI.N 17-03-2008 10:12 Pagina 57 CONNESSIONI Ci relazioniamo dunque siamo Curiosità e trappole dell osservatore... siete voi gli insegnanti, mi insegnate voi, come fate in questa catastrofe, con il

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi:

GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: GRAMMATICA IL MODO CONGIUNTIVO - 1 Osserva i seguenti esempi: Sono certo che Carlo è in ufficio perché mi ha appena telefonato. So che Maria ha superato brillantemente l esame. L ho appena incontrata nel

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI E AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI Premessa L accesso agli atti ed ai documenti amministrativi, introdotto nel nostro ordinamento dalla Legge 7 agosto 1990, n. 241, costituisce

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri

Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri Pochi e semplici consigli per essere e sentirsi più sicuri In caso di rapina in un pubblico esercizio Mantieni la massima calma ed esegui prontamente ciò che viene chiesto dai rapinatori. Non prendere

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

IL SENSO DELLA CARITATIVA

IL SENSO DELLA CARITATIVA IL SENSO DELLA CARITATIVA SCOPO I Innanzitutto la natura nostra ci dà l'esigenza di interessarci degli altri. Quando c'è qualcosa di bello in noi, noi ci sentiamo spinti a comunicarlo agli altri. Quando

Dettagli

Arrivederci! 3 Test di progresso

Arrivederci! 3 Test di progresso TEST DI PROGRESSO (Unità 1 e 2) 1) Completa il mini dialogo con le forme verbali corrette. Oggi pomeriggio voglio andare a comprare un pigiamino per la bambina di Paola, mi vuoi accompagnare? La bambina

Dettagli

1 - Sulla preghiera apostolica

1 - Sulla preghiera apostolica 1 - Sulla preghiera apostolica Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Do una piccola istruzione di metodo sulla preghiera apostolica. Adesso faccio qualche premessa sulla preghiera apostolica,

Dettagli

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste.

storia dell umanità sarebbe veramente molto triste. FIGLI DI DIO Cosa significa essere un figlio di Dio? E importante essere figli di Dio? Se sono figlio di Dio che differenza fa nella mia vita quotidiana? Queste sono questioni importanti ed è fondamentale

Dettagli

Discorso diretto e indiretto

Discorso diretto e indiretto PERCORSI DIDATTICI di: Mavale Discorso diretto e indiretto scuola: Cremona area tematica: Lingua italiana pensato per: 8-11 anni scheda n : 1 OBIETTIVO DIDATTICO: Saper riconoscere ed usare il discorso

Dettagli

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo

Frisch. unità 1. 1 Leggi il testo unità 1 1 Leggi il testo Frisch Frisch era un abitudinario, come lo sono del resto quasi tutte le persone della sua età. Ogni mattina nei tre giorni che passava alla villa si alzava puntualmente alle sette

Dettagli

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni.

Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Regolamento sulla disciplina del diritto di accesso agli atti ai sensi della legge 241/1990 e successive modifiche e integrazioni. Il DIRETTORE DELL AGENZIA DEL DEMANIO Vista la legge 7 agosto 1990, n.

Dettagli

PRONOMI DIRETTI (oggetto)

PRONOMI DIRETTI (oggetto) PRONOMI DIRETTI (oggetto) - mi - ti - lo - la - La - ci - vi - li - le La è la forma di cortesia. Io li incontro spesso. (gli amici). Non ti sopporta più. (te) Lo legge tutti i giorni. (il giornale). La

Dettagli

Il desiderio di essere come tutti

Il desiderio di essere come tutti Francesco Piccolo Il desiderio di essere come tutti Einaudi INT_00_I-IV_Piccolo_Desiderio.indd 3 30/08/13 11.44 Sono nato in un giorno di inizio estate del 1973, a nove anni. Fino a quel momento la mia

Dettagli

La lettera di presentazione

La lettera di presentazione La lettera di presentazione Aggiornato a novembre 2008 La lettera di presentazione è necessaria nel caso di autocandidatura e facoltativa (quando non richiesta esplicitamente dall'azienda) negli altri

Dettagli

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi

libro primo 7 grazie, farò del mio meglio per non arrecarti altro disturbo. E appena ho provato a reagire, mi hai bloccata, sei passato a discorsi Capitolo primo 1. Se tu te ne sei scordato, egregio signore, te lo ricordo io: sono tua moglie. Lo so che questo una volta ti piaceva e adesso, all improvviso, ti dà fastidio. Lo so che fai finta che non

Dettagli

"In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18)

In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi (I Tessalonicesi 5:18) "In ogni cosa rendete grazie, perché questa è la volontà di Dio in Cristo Gesù verso di voi" (I Tessalonicesi 5:18) Rendere grazie a Dio, sempre, in ogni circostanza, in qualsiasi momento, in qualunque

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO-

Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- DOV'È TUO FRATELLO? Adamo conobbe Eva, sua moglie, la quale concepì e partorì Caino, e disse: «Ho acquistato un uomo con l'aiuto del SIGNO- RE». Poi partorì ancora Abele, fratello di lui. Abele fu pastore

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac

Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante. Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Chapter 5 and the Axe-Mielding Maniac 2 Titolo: Il capitolo 5 e il maniaco dall ascia vibrante Autrice: Marie Sexton, www.mariesexton.net Traduzione: Amneris

Dettagli

Sono gocce, ma scavano il marmo

Sono gocce, ma scavano il marmo Sono gocce, ma scavano il marmo di Alberto Spampinato G occiola un liquido lurido e appiccicoso. Cade a gocce. A gocce piccole, a volte a goccioloni. Può cadere una sola goccia in due giorni. Possono caderne

Dettagli

Dal lato della strada

Dal lato della strada Dal lato della strada Quando ero piccolo, e andavo a scuola insieme a mio fratello, mia madre mi diceva di tenerlo per mano, e questo mi sembrava giusto e anche responsabile. Quello che non capivo è perché

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!!

IL TUO CORPO NON E STUPIDO! Nonostante se ne parli ancora oggi, il concetto di postura corretta e dello stare dritti è ormai superato.!! IL TUO CORPO NON E STUPIDO Avrai sicuramente sentito parlare di postura corretta e magari spesso ti sei sentito dire di stare più dritto con la schiena o di non tenere le spalle chiuse. Nonostante se ne

Dettagli

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO

INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO 916 INTERVENTI DELL ON. RENATO BRUNETTA E DELL ON. LAURA RAVETTO Comunicazioni del presidente del Consiglio dei Ministri in vista del Consiglio europeo straordinario del 23 aprile 2015 22 aprile 2015 a

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA. (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MODENA E REGGIO EMILIA DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA Modena, il _ 11.01.2012 Prot. N 9 Pos. N /_ (Avviso al pubblico) IL DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO DI BIOLOGIA VISTO il DPR 22 dicembre

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo.

Concorso La Fiorentina che vorrei. Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Concorso "La Fiorentina che vorrei". Chiara Portone (2^D) partecipa con questo bellissimo testo. Mi chiamo Chiara abito a Sesto Fiorentino e per iniziare voglio fare una premessa. Io di calcio ci capisco

Dettagli

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì

pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 1 Quand'ero piccolo mi ammalai: mi sentivo sempre stanco, volevo sempre bere e fare pipì pag. 2 La mamma diceva che ero dimagrito e così mi portò dal medico. Il dottore guardò le urine, trovò dello

Dettagli

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO

La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO La Convenzione Onu sui diritti dei bambini I DIRITTI DEI BAMBINI NELLA VITA DI OGNI GIORNO Che cos è la Convenzione Onu sui diritti dei bambini? La Convenzione sui diritti dei bambini è un accordo delle

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo

Domenica, 15 novembre 2009. Dov'è il tuo zelo Domenica, 15 novembre 2009 Dov'è il tuo zelo Apocalisse 3:14-22- All'angelo della chiesa di Laodicea scrivi: queste cose dice l'amen, il testimone fedele e veritiero, il principio della creazione di Dio:

Dettagli

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi

risparmio, dove lo metto ora? le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi il risparmio, dove lo ora? metto le risposte alle domande che i risparmiatori si pongono sul mondo dei fondi Vademecum del risparmiatore le principali domande emerse da una recente ricerca di mercato 1

Dettagli

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT

una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT una città a misura di bambino IGNAZIO MARINO SINDACO IGNAZIOMARINO.IT SEGUI LE STORIE DI IGNAZIO E DEL SUO ZAINO MAGICO Ciao mi chiamo Ignazio Marino, faccio il medico e voglio fare il sindaco di Roma.

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo?

I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? I nonni di oggi: com è cambiato il loro ruolo? In Italia, secondo valutazioni ISTAT, i nonni sono circa undici milioni e cinquecento mila, pari al 33,3% dei cittadini che hanno dai 35 anni in su. Le donne

Dettagli

Tariffa comune Ma 2012 2015

Tariffa comune Ma 2012 2015 SUISA Cooperativa degli autori ed editori di musica SWISSPERFORM Società svizzera per i diritti di protezione affini Tariffa comune Ma 2012 2015 Juke-Box Approvata dalla Commissione arbitrale federale

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento.

DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico. L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento. DIOCESI DI TORTONA Ufficio Catechistico L avventora!!! Sussidio per l accompagnamento di bambini e ragazzi nel tempo d Avvento Anno 2014 (B) E nato per tutti; è nato per avvolgere il mondo in un abbraccio

Dettagli

DICHIARAZIONE ANTICIPATA DI TRATTAMENTO (D.A.T.) AFFERMO SOLENNEMENTE

DICHIARAZIONE ANTICIPATA DI TRATTAMENTO (D.A.T.) AFFERMO SOLENNEMENTE CITTA DI VITTORIA DICHIARAZIONE ANTICIPATA DI TRATTAMENTO (D.A.T.) Ai sensi dell articolo 32 della Costituzione Italiana, io sottoscritto/a......... nato/a a...... Prov...... il............... residente

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA

UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA UNA CONFESSIONE E LA PISTA SEGUITA Confesso tutta la mia difficoltà a presentarvi questo brano che ho pregato tante volte. La paura è quella di essere troppo scontata oppure di dare troppe cose per sapute.

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Dipartimento della Funzione Pubblica Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE Certificati addio: dal 7 marzo le amministrazioni

Dettagli

Unità uno. barche e vento. I colori. Le parti del corpo. I numeri. da 11 a 20 La casa Chi è? La casa (2) Gli animali.

Unità uno. barche e vento. I colori. Le parti del corpo. I numeri. da 11 a 20 La casa Chi è? La casa (2) Gli animali. Unità uno I numeri da 0 a 10 Che tempo fa? 1 I colori Le parti del corpo I numeri da 11 a 20 La casa Chi è? La casa (2) Gli animali Gli animali (2) I giorni, i mesi, le stagioni barche e vento Da dove

Dettagli

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o

HDR. Come costruire. n e t w o r k. un Organizzazione. di Network Marketing. di successo. Parte I. m a n u a l e o p e r a t i v o HDR n e t w o r k Come costruire un Organizzazione di Network Marketing di successo Parte I m a n u a l e o p e r a t i v o M a t e r i a l e a d u s o e s c l u s i v o D e i Co P a r t n e r H D R SOMMARIO

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

The Systems Thinker. DIALOGIC LEADERSHIP William N. Isaacs. Volume 10 Number 1Feb 1999

The Systems Thinker. DIALOGIC LEADERSHIP William N. Isaacs. Volume 10 Number 1Feb 1999 TheSystemsThinker Volume10Number1Feb1999 DIALOGIC LEADERSHIP WilliamN.Isaacs Trad.diJacopoNicelli ProofreadingdiLorenzoCampese 2012SocietyforOrganizationalLearning Quandol annoscorso,lasocietàmonsantoel

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI

APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI Le disequazioni fratte Le disequazioni di secondo grado I sistemi di disequazioni Alessandro Bocconi Indice 1 Le disequazioni non lineari 2 1.1 Introduzione.........................................

Dettagli

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013

DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI. Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 DISCORSO DEL SANTO PADRE FRANCESCO AI PARTECIPANTI AL CONGRESSO INTERNAZIONALE SULLA CATECHESI Aula Paolo VI Venerdì, 27 settembre 2013 Cari catechisti, buonasera! Mi piace che nell Anno della fede ci

Dettagli

Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all

Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all Indagine Fort Knox Roma, 08 aprile 2014 Indagine Fort Knox Indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Arezzo, che ha permesso di disvelare un articolato sodalizio criminale finalizzato all

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)?

Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Che diavolo sono le gare di rally (e altri argomenti interessanti!)? Molti di voi avranno sentito parlare di gare in cui i cani concorrono in esercizi di olfatto, come la ricerca, o gare di agility e di

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA

UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA Tutti gli anni, affrontando l argomento della divisibilità, trovavo utile far lavorare gli alunni sul Crivello di Eratostene. Presentavo ai ragazzi una

Dettagli

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda!

Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA. Informati, ti riguarda! Bonifico e RID lasciano il posto ai nuovi strumenti di pagamento SEPA Informati, ti riguarda! 3 La SEPA (Single Euro Payments Area, l Area unica dei pagamenti in euro) include 33 Paesi: 18 Paesi della

Dettagli

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi

COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi COME UNO SPARTITO MUSICALE Intervista a Mario Lodi L'equilibrio tra libertà e regole nella formazione dei bambini Incontro Mario Lodi nella cascina ristrutturata a Drizzona, nella campagna tra Cremona

Dettagli

La sua cartella sanitaria

La sua cartella sanitaria La sua cartella sanitaria i suoi diritti All ospedale, lei decide come desidera essere informato sulla sua malattia e sulla sua cura e chi, oltre a lei, può anche essere informato Diritto di accesso ai

Dettagli