PROGRAMME SPECIFICATION OF THE MASTER FASHION & LUXURY BRAND MANAGEMENT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGRAMME SPECIFICATION OF THE MASTER FASHION & LUXURY BRAND MANAGEMENT"

Transcript

1 English version PROGRAMME SPECIFICATION OF THE MASTER FASHION & LUXURY BRAND MANAGEMENT 0 Brief Overview Brief Descriptive Summary These Master s courses admit students with prior knowledge in the fashion subject area wishing to specialise further. Applicants with prior learning or prior experiential learning are welcome to apply to enter the course from the point of start only and are considered on an individual basis. These taught Master s courses are designed for students wishing to undertake in-depth study to prepare for the constantly evolving demands of the fashion, design and luxury goods industries. There is a strong focus on an industry linked project-based method of study taught by industry specialists and professional practitioners. These masters courses will turn out students fully equipped for a specialist career in the fields of fashion design, styling, brand management, promotion, fashion buying, interior design, product design and art direction at different market levels. General Information 1 Certification attained Istituto Marangoni private certificate Programme Information 2 Campus and Programme Educational Aims (i) Master Educational Aims to develop flexible approaches to programme delivery and student support which reflect the needs and expectations of our students; to provide a supportive and inclusive learning environment which will enable success for all learners; to encourage the development of students intellectual and imaginative powers, creativity, independence, critical self-awareness, imagination and skills that will enhance global employment opportunities on graduation in all programmes; to establish a culture of constant improvement in learning, teaching and assessment that is anticipatory, enabling, supportive, rewarding and fully aligned with the Institutions vision and strategic objectives; to provide a learning experience that is informed by research, scholarship, reflective practice and engagement with the industry and the professions. (ii) Programme Educational Aims Master Fashion and Luxury Brand Management Programme aims: develop the students' intellectual skills and the understanding of the principles and practices of brand management and their application within the fashion and luxury goods sector; prepare and equip Master s students with the skills necessary to undertake a career in the field of brand management through the study of different types of organisations; encourage students to critical evaluation of the managerial and external environments in which Page 1 of 16

2 they compete; encourage students to apply acquired knowledge and understanding of business and management to a range of complex situations; equip Master s students to find creative solutions and to improve brand management practice of different types of organisations operating within the fashion and luxury goods industries. 3 Final Learning Outcomes Educational Outcomes On successful completion of their course of study graduates will be able to: apply skills of critical analysis to real situations within a defined range of contexts demonstrate a high degree of professionalism characterised by initiative, creativity, motivation and self management; express ideas effectively and communicate information appropriately and accurately using a range of media including ICT; develop working relationships using teamwork and leadership skills, recognising and respecting different perspectives; manage their professional development reflecting on progress and taking appropriate action find, evaluate, synthesise and use information from a variety of sources; articulate an awareness of the social and community contexts within their disciplinary field. Programme Specific Outcomes On successful completion of the Master programme students will be able to: critically evaluate current research in their specialist field of study; select and define a research topic and implement a research plan using appropriate methodologies; critically analyse their results and draw logical conclusions; exercise initiative and personal responsibility in the work environment; carry out further independent learning or continuing professional development; critically reflect on experience of significant managerial responsibility; continue as a researcher in an academic or commercial setting and have the potential to extend the bounds of knowledge in their chosen field. Also, they will have the qualities needed for employment in situations requiring the exercise of initiative and personal responsibility together with decision-making in complex and unpredictable situations. (i) Final Award Learning Outcomes The Master in Fashion and Luxury Brand Management student will be able to: critically analyse how different fashion and luxury goods organisations manage their brands and market offerings to compete in different market environments; evaluate the interrelationships between branding strategies and corporate, business and functional strategies of the organisation; elaborate systematic and creative solutions to a range of real-world business and management problems, taking into consideration theories, frameworks and practices relevant to luxury and fashion branding and brand management; evaluate how current issues including new technologies, the changing role of the consumer and corporate social responsibility affect the competitive strategies of fashion and luxury goods organisations; critically appraise published work in the area of fashion and luxury branding and brand management and to design and produce successfully a substantial piece of independent research. Page 2 of 16

3 4 Teaching/Learning and Assessment Strategy Learning and Teaching Methods: This Network of courses is mainly based around formal lectures, workshops, seminars and self-directed study and within this structure a range of approaches to learning and teaching is employed as appropriate to the situation. Industry experienced specialists and visiting specialist Lecturers (industry professionals) make valuable contributions and facilitate important links to professional practice. Self-Directed Study plays a major role in this programme, where students are expected to spend time researching and analysing subject matter independently to support and substantiate taught material. Formal Lectures form an integral part of the programme and with formal delivery of key information to the whole cohort. At this level it is expected that students will use the lectures as a stimulus for further study/reading. Seminars are used to build on themes taken from the lecture programme. Students are encouraged to make an active contribution by sharing in the argument and debate. Visiting Lecturers are invited to deliver specialist lectures to enhance the delivery of the units. Individual Tutorials are used when individual student work is being discussed or the guidance required is specific to one particular student. It is especially important in the dissertation phase and may be face to face, over the telephone, via or Skype. Small Group Tutorials enable students to discuss and plan their work in greater detail than is possible with larger groups. It encourages quieter students to develop their interpersonal and communication skills and helps consolidate leadership skills in others. Video Presentations - are used to give a more in-depth understanding of a specific issue. Case Studies are used for detailed discussion of real-life situations. Demonstrations are normally of a technical nature and are necessary in certain subject areas. Studio / Workshop / Laboratory / Practical Sessions may be used to enable the creative and practical skill development of the student in an environment which simulates that of industry. Group and Team Work requires students to operate as a member of a group or team and they usually have clearly identified roles. The emphasis is on collective responsibility, individual responsibility to the group and joint decision-making. Study Trips give students the opportunity to go outside the institute s environment to enhance their understanding of specific subject material. If assessment is dependent on information collected whilst undertaking the study trip, the trip would be considered mandatory. The cost of study trips can be either the responsibility of the student or on occasion included in the annual study fee. If the visit is within the city students pay for public transport. This will be outlined at the beginning of any unit where such a trip is foreseen. Assessment The assessment strategy for the programme has been designed to incorporate a variety of assessment methods to enable all students to demonstrate their learning in a fair and comprehensive manner. Assessment Methods: Formative assessment is used as an interim review of student work undertaken at key points during particular units. It provides an indicative measure of progress, allows students to consider their work in relation to that of their peers, allowing students to agree with staff any adjustments that are necessary to make in order to satisfy course requirements. It is designed to help improve student performance. It does not contribute to the final unit mark. Formative assessment always makes reference to the learning outcomes and or assessment criteria of that unit. Summative assessment Provides an evaluation of student progress and learning during an entire unit, generates a unit mark, constructive feedback and confirms the conditions for referral and retake. Peer and Self-assessment requires students to assess their own work and that of fellow students. It encourages: a sense of ownership of the process of assessment; assists the student to become an autonomous learner; Page 3 of 16

4 helps to develop a range of transferable skills; makes assessment part of the learning process rather than an adjunct to it. Portfolio Assessment is used to assess a variety of projects that have been developed throughout the unit. Practical and Class Based Projects allow the students to demonstrate their understanding of a specific subject area and application of practical areas of the programme. Written Reports are required in some study areas, where a clear and structured brief is provided and the students are asked to submit work to be marked independently and anonymously by staff. Formal Examinations will be used in some subjects to permit students to demonstrate their understanding of a subject within a constrained timeframe. Presentations are used in some subjects to allow the student to develop their professional communication, presentation skills and to argue critical reflection and interpret findings. Avoiding Plagiarism Plagiarism is defined as stealing another person's ideas and presenting them as though they were the student s own. Please refer to the Student Handbook. (ii) Programme Specific Assessment Criteria Assessment Grade Descriptors for Master Courses: Class Mark Range Criteria Fail 0-44 The student will not have demonstrated proficiency in intellectual thought. The learning outcomes of the unit will not have been achieved. The content will be descriptive rather than analytical. Marginal Fail The student will have demonstrated a basic proficiency in intellectual understanding in most but not all elements. Some of the learning outcomes of the unit will have been achieved at threshold level. The content will be descriptive rather than analytical. Pass The student will have demonstrated evidence of critical thinking. All the learning outcomes of the unit will have been competently achieved. There will be some substantive and developed evidence of understanding. Merit The student will have demonstrated intellectual thought that includes critical thinking, analysis and the ability to draw conclusions and make recommendations. All the learning outcomes of the unit will have been achieved at a good level. Distinction The student will have achieved all the learning outcomes of the unit at an excellent or outstanding level showing clarity of understanding, analysis and evaluation. Page 4 of 16

5 5 Course structures, curriculum map of all units Students are able to study these programmes on a full-time basis only. Master Fashion and Luxury Brand Management Code Status Unit Title LM Core Luxury Management FMM Core Fashion Marketing Management SBM Core Strategic Brand Management CIF Core Contemporary Issues In Fashion PCI Core Product Creativity and Innovation RM Core Research Methods 6 Personal Development Planning The Personal Development Plan is defined as a structured and supported process to develop the capacity of individuals to reflect on their own learning and to plan for their own personal and educational career development. All students are free to participate in this Project, through seminars delivered by the school. Then they will be assisted in setting some development goals. Success in achieving these goals will be determined through their studies and through extra-curricular activities etc.. At the end of the course all students are given the opportunity to meet with the campus placement officer and discuss their future employment possibilities. 7 Career service for master courses The purpose of the Career service is to bridge the gap between Istituto Marangoni and the job market. To do so, monitoring and counselling activities are organised throw the academic year. Career service organises seminars and round table discussions with fashion professionals, HR managers and head hunter usually on specific topics such as career paths, personal research methods and job figures. Are also provided individual meetings in which CVs and portfolios are revised encouraging students to talk about their career goals and expectations. 8 Course Specific Admission Requirements ADMISSION REGULATIONS The admission of a student is based on the reasonable expectation that the student will be able to fulfil the objectives of the programme and achieve the standard required for the award. The admissions requirements set out below shall be subject to such policies on entry requirements as the Academic Board may from time to time determine. Candidates must have a sufficient command of the English or Italian language to be able to meet the requirements of the programme in every respect. When considering the suitability of an applicant for a place on the programme the Admissions team will usually take the following factors into account: Page 5 of 16

6 three years degree or equivalent; the applicant s qualifications; the information given in supporting academic references; the applicant s personal statement; a portfolio of work (If appropriate to the subject). 9 Programme Leader Responsibilities They will have responsibility for implementing the strategic direction of the courses within their programme and for co-ordinating the academic administration necessary for its successful day-to-day operation. Programme Leader s Responsibilities: chairing the Programme Committee, and arranging for such meetings of the Committee as considered appropriate; acting as the Chief Executive Officer to the programme. As such he/she will be responsible, within the agreed policies of the Programme Committee, and Academic Boards, for the efficient operation of the programme as approved by the Institute; supporting and encouraging their teaching team including PDP; advise the Programme Committee on its proper responsibility for the continuing development of the programme; liaise on behalf of the Programme Committee with all staff as appropriate; be empowered to take on behalf of the Programme Committee any reasonable action with respect to the proper functioning of the programme; recommend areas for curriculum development; co-ordinate the assessment schedule for the Unit and ensure that it is communicated to students and the Director of Education; liaise with Student Support Officers to ensure that appropriate study support is available; recommend the appropriate level of resources required for the Unit and liaise with the teaching team; undertake training and professional development and contribute to the training of others; actively participate and organise Peer Support systems; monitor & respond to the student voice including regular meetings with the student Rep.; monitor Unit and course feedback and the student voice; organise all areas of assessment procedures, facilitate monitoring, joint marking, internal verification; maintaining the quality of academic standards by supporting the rules and regulations concerning exam procedures and conduct of the student and teaching team. Page 6 of 16

7 10 Other Staff Responsibilities Student Support Officers A dedicated Master Student Support Officer is available for all students on the Master programme. For academic counselling, Student Support Officers will liaise with tutors and programme leaders to offer practical advice to resolve specific academic difficulties. A written record of these tutorials will be kept in the student s file for reference and to assist in the monitoring of student progress. For matters of pastoral care the Student Support Officers will help in: finding their way around campus and city; managing their time; dealing with stress; getting the best from their course; understanding and applying the school s rules; any other subject that may hinder a student s learning that the student wishes to disclose. One-to-one appointments may be made by phone, through the receptionists or by . Students can expect to be seen within 48 hours of first making contact. 11 Student Support Strategy Istituto Marangoni s policies ensure that various mechanisms are in place to enhance the student experience, in an academic, practical and pastoral way: programme Leaders are set in place as a first point of call to acquaint the students with the regulations an issues arising on the programme; Master Student Support Officers for referral of students where appropriate; programme and Student handbooks are available to give relevant information; induction programmes on using the Library, IT, campus facilities and Media Services, on the course contents and objectives; student group representatives elected to the Programme Committee as the student voice; programme Leaders guide students to the most appropriate help. 12 Student Evaluation Student feedback is essential to the programme development and student comments are used to enhance both the successful management of the programme and the teaching/learning strategies. Istituto Marangoni will gather student opinion in a variety of ways, which may include the following: informal contact with Programme Leader and subject Tutor, for example during lectures and seminars and through appointments with academic staff; end of Unit Evaluation; end of academic year online questionnaires where students will be invited to reflect on their overall experience in their campus. Issues will be taken to Programme Reflective Meetings and added to the Annual Academic Monitoring Report; Programme Committee. Istituto Marangoni would prefer that on most occasions students be identified when giving constructive feedback on the course and teaching methods. There might be occasions when it is not appropriate and IM recognizes this exception. In these instances, programme teams and central support services will ensure that anonymity and confidentiality is respected. In order to close the feedback loop and to communicate any improvements resulting from student participation at least once every academic year, programme teams relate back to students the actions taken Page 7 of 16

8 in response to student views. Students will be asked to respond to a series of questions, for example, if they were clear about what they were meant to be learning on the unit, if the teaching had helped them learn effectively and if they have developed new or existing skills. The data will be analyzed and the Programme Leader will be required to comment on: key strengths and issues arising from student performance; key strengths and issues arising from student feedback; actions and improvements for the next academic year. Page 8 of 16

9 Versione italiana SPECIFICHE DEL CORSO DI STUDI DEL MASTER FASHION & LUXURY BRAND MANAGEMENT 0 Breve riassunto descrittivo Breve riassunto descrittivo Questi Corsi Master sono aperti a studenti con conoscenze pregresse nelle materie dell area moda e design che desiderino specializzarsi ulteriormente. Gli studenti con una precedente formazione o esperienze possono candidarsi per l ammissione al corso che deve essere frequentato interamente. I corsi master sono stati progettati per gli studenti che desiderino intraprendere uno studio approfondito per prepararli al costante evolversi dell industria della moda, del design e dei beni di lusso. Il metodo di studi è pensato in collaborazione con specialisti e professionisti ed è basato su progetti collegati con il mondo dell industria. I corsi Master forniscono agli studenti un bagaglio completo per una carriera specialistica nel campo del design di moda, dello styling, del brand management del promotion, del fashion buying, dell interior design, del product design e dell art direction. Informazioni generali 1 Titolo conseguito Certificato privato Istituto Marangoni Informazione sul Corso 2 Obiettivi Formativi e obiettivi del Corso (i) Obiettivi Formativi del Campus: Sviluppare metodi di studio idonei alla realizzazione del programma e al supporto degli studenti che riflettano i loro bisogni e le loro aspettative. Creare un ambiente favorevole all apprendimento che renda possibile il successo per tutti gli studenti. Incoraggiare lo sviluppo delle capacità intellettuali degli studenti, della loro creatività, indipendenza e coscienza critica, doti che potranno solo aumentare le opportunità di lavoro futuro a prescindere dal corso seguito. Favorire un costante miglioramento dell apprendimento da parte degli studenti, della docenza e dei criteri di valutazione che supporti e metta in luce la visione generale dell Istituto e i suoi obiettivi. Fornire un esperienza formativa fondata sulla ricerca, sulla cultura e sulla pratica che introduca alla professione nell industria della moda e del design. (ii) Obiettivi Formativi del Corso: Master Fashion and Luxury Brand Management Gli obiettivi del corso sono: sviluppare le capacità intellettuali degli studenti e la comprensione dei principi e delle pratiche del brand management e la loro applicazione in connessione con il settore della moda e dei beni di lusso; fornire agli studenti Master le competenze necessarie per intraprendere una carriera nel campo della gestione del brand attraverso lo studio di diversi tipi di organizzazioni; incoraggiare gli studenti a una valutazione critica degli ambienti manageriali di loro competenza; Page 9 of 16

10 incoraggiare gli studenti ad applicare le conoscenze acquisite e la comprensione del business e del management ad una varietà di situazioni complesse; fornire agli studenti studenti Master le capacità necessarie a trovare soluzioni creative e a migliorare la gestione pratica di un brand attive nei settori della moda e del lusso. 3 Risultati Formativi del Corso Risultati Formativi: Al termine del loro corso gli studenti ti saranno in grado di: applicare capacità di analisi critica a situazioni reali in relazione a diversi contesti; dimostrare un alto livello di professionalità caratterizzato da iniziativa, creatività motivazione e self management; esprimere idee efficacemente e comunicare informazioni in modo appropriato ed accurato usando diversi tipi di media tra cui ICT; sviluppare rapporti di lavoro utilizzando le capacità di lavorare in gruppo e di leadership, riconoscendo e rispettando le diverse prospettive; gestire il proprio sviluppo professionale riflettendo sul progresso ed agendo di conseguenza; trovare, valutare, sintetizzare ed usare informazioni traendole da una varietà di fonti; acquisire una consapevolezza dei contesti sociali in relazione al loro campo disciplinare. Risultati formativi specifici: Al termine del loro percorso gli studenti del corso Master saranno in grado di: valutare criticamente le ricerche in corso nel loro campo specialistico di studi; definire e sviluppare un tema di ricerca utilizzando metodologie appropriate; analizzare criticamente i risultati e trarne delle conclusioni logiche; dimostrare iniziativa e responsabilità nell ambito di lavoro; sviluppare ulteriori competenze in modo indipendente per un continuo aggiornamento professionale; riflettere criticamente sull effettiva acquisizione di significative responsabilità manageriali; proseguire come ricercatore in un ambiente accademico o commerciale e avere il potenziale per allargare i confini delle proprie conoscenze nel settore prescelto. (i) Risultati formativi del corso: Gli studenti del corso Master Fashion and Luxury Brand Management saranno in grado di: analizzare in modo critico come diverse organizzazioni di fashion e luxury goods gestiscono i propri brands e le proprie offerte di mercato per competere in differenti ambienti di mercato; valutare le interrelazioni tra strategie di branding e strategie corporate, strategie di business e strategie funzionali dell organizzazione; elaborare soluzioni sistematiche e creative per i pssibili problemi del mondo del business e del management reale, prendendo in considerazione teorie, framework e pratiche rilevanti al branding di lusso e di moda e al brand management; valutare come le problematiche attuali che includono nuove tecnologie, che modificano il ruolo del consumatore e la responsabilità del social corporate, abbiano un impatto sulle strategie di concorrenza delle organizzazioni dei beni di lusso e di moda; valutare con occhio critico i lavori pubblicati nell area del branding della moda e del lusso e del brand management per poi progettare e realizzare con successo un considerevole lavoro di ricerca autonoma. Page 10 of 16

11 4 Docenza/Apprendimento e Strategia di Valutazione Metodo di apprendimento e insegnamento: Questa rete di corsi è basata principalmente su lezioni frontali, workshop, seminari e studio autonomo e all interno di questa struttura vengono utilizzati vari approcci all apprendimento e all insegnamento a seconda della situazione. L intervento di professionisti del settore offre un importante contributo all esperienza formativa degli studenti e permette un primo approccio con il mondo del lavoro. Studio autonomo in questo corso di studi, dove si richiede che gli studenti occupino la maggior parte del tempo in attività di ricerca e nell analisi indipendente, gioca un ruolo predominante. Lezioni Frontali sono parte integrante del programma e ci si aspetta pertanto che gli studenti usino le lezioni come stimolo per ulteriori studi/letture. Seminari vengono utilizzati per approfondire tematiche tratte dal programma delle lezioni. Gli studenti sono incoraggiati a contribuire attivamente partecipando alla discussione e al dibattito. Relatori esterni vengono invitati a tenere lezioni specialistiche contribuendo all insegnamento. Tutoraggi individuali quando i lavori individuali degli studenti vengono discussi o richiedono una guida da parte dell insegnante. E particolarmente importante nella fase di sviluppo della tesi finale e può avvenire di persona, via telefono, posta elettronica. Tutoraggi in piccolo gruppi permette agli studenti di discutere e pianificare il loro lavoro in maniera più dettagliata di quanto non sia possibile in un gruppo più ampio. Incoraggia gli studenti a sviluppare le proprie capacità interpersonali e di comunicazione e aiuta a consolidare le capacità di leadership. Video-presentazioni vengono usate per permettere una comprensione più approfondita di questioni specifiche. Casi studio sono utilizzati per discussioni dettagliate relative a situazioni reali. Dimostrazioni sono normalmente di natura tecnica e si rendono necessarie in determinate materie. Studi / Workshop / Laboratori / sessioni pratiche possono essere utilizzate per permettere lo sviluppo di capacità pratiche e creative in un ambiente che simula quello lavorativo. Lavori di Gruppo ed in Team permette che gli studenti operino come membri di un gruppo o di un team con ruoli chiaramente definiti. L accento è posto sulle responsabilità collettive, su quelle individuali nei confronti del gruppo e sulla capacità di prendere decisioni. Valutazione La strategia di valutazione per il corso di studi è stata progettata inglobando diversi metodi di valutazione per permettere agli studenti di dimostrare il loro apprendimento. Metodi di valutazione: Il Formative Assessment (valutazione formativa) viene utilizzato come revisione in itinere dei lavori degli studenti che si svolgono in momenti chiave di alcune unità. Questo metodo fornisce una misura indicativa del progresso individuale, permette agli studenti di considerare il proprio lavoro in relazione a quello dei compagni e di concordare con gli insegnanti i miglioramenti necessari da apportare per soddisfare i requisiti richiesti dal corso. Il formative assessment è pensata in modo da migliorare il rendimento dello studente. Non contribuisce al voto finale dell unità. La formative assessment fa sempre riferimento ai risultati di apprendimento o ai criteri di valutazione dell unità. Il Summative Assessment (valutazione finale o di fine unit) fornisce una valutazione del progresso e dell apprendimento degli studenti ottenuti nel corso dell intera unità. Viene infatti dato un voto al termine della unit. La Peer Assessment e l autovalutazione prevedono che gli studenti valutino rispettivamente il proprio lavoro o quello dei propri compagni. Gli studenti sono incoraggiati a: sentirsi parte attiva nel processo di valutazione; studiare in modo indipendente; sviluppare molteplici capacità; rendere la valutazione parte del processo di apprendimento. Page 11 of 16

12 La valutazione del portfolio viene utilizzata per analizzare i diversi progetti che sono stati sviluppati durante la Unit. I Lavori Pratici permettono agli studenti di dimostrare la loro comprensione e applicazione di in aree di studio pratiche. Le Relazioni Scritte sono richieste in alcune aree di studio, dove viene fornito un brief chiaro e strutturato e dove gli studenti devono consegnare il loro lavoro che viene poi valutato in modo indipendente dai docenti. Gli Esami Scritti sono richiesti in alcune materie per permettere agli studenti di dimostrare la propria comprensione della materia in un intervallo di tempo limitato. Presentazioni sono utilizzate in alcune materie per permettere agli studenti di sviluppare le loro capacità di comunicazione e presentazione professionali e per esporre riflessioni critiche e interpretazione dei risultati. Evitare il plagio Il plagio è definito come il furto delle idee di un altra persona presentandole come se fossero di propria proprietà. Per maggiori approfondimenti consultare lo Student Handbook. (ii) Criteri specifici di valutazione del corso Descrizione dei voti relativi alla valutazione per i corsi master: Categoria Range di Descrizione voto Respinto 0-44 Lo studente non ha dimostrato profitto nello studio. Non sono stati raggiunti i risultati di apprendimento della Unit. Il contenuto è descrittivo piuttosto che analitico. Respinto Marginalmente Lo studente ha dimostrato una comprensione di base nella maggior parte ma non i tutti gli element. Sono stati raggiunti alcuni dei risultati di apprendimento delle Unit a livello della soglia minima. Il contenuto è descrittivo piuttosto che analitico. Promozione Lo studente ha dato prova di saper esporre adeguatamente il proprio pensiero. Sono stati raggiunti completamente tutti i risultati di apprendimento delle Unit. C è prova sostanziale e sviluppata di comprensione. Merito Lo studente ha dato prova di aver compreso quanto studiato dimostrando pensiero critico, capacità di analisi e abilità ad elaborare conclusioni e dare suggerimenti in modo adeguato. Sono stati raggiunti ad un buon livello di preparazione tutti i risultati di apprendimento delle Unit. Lode Lo studente ha raggiunto tutti i risultati di apprendimento della Unit ad un livello eccellente o eccezionale, mostrando chiaramente capacità di analisi e valutazione. Page 12 of 16

13 5 Struttura del corso, mappatura curriculare di tutte le Unit Gli studenti possono seguire i seguenti corsi solo in formula full-time. Master Fashion and Luxury Brand Management Codice Stato Titolo della Unit LM Fondamentale Luxury Management FMM Fondamentale Fashion Marketing Management SBM Fondamentale Strategic Brand Management CIF Fondamentale Contemporary Issues In Fashion PCI Fondamentale Product Creativity and Innovation RM Fondamentale Research Methods 6 Personal Development Planning (PDP - Programmazione dello Sviluppo Individuale) Il personal Development Plan è definito come una procedura strutturata e sostenuta per sviluppare la capacità degli studenti di riflettere sul proprio apprendimento e di pianificare il proprio sviluppo personale e della carriera didattica. Tutti gli studenti potranno partecipare a questo progetto attraverso dei seminari messi a disposizione dall Istituto. In seguito saranno assistiti nel determinare gli obiettivi di sviluppo. Il raggiungimento di questi obiettivi verrà raggiunto sia attraverso gli studi che attraverso attività extracurriculari, ecc.. Alla fine del corso tutti gli studenti dei corsi master avranno l opportunità di incontrare il placement officer del proprio campus per discutere le possibilità di lavoro futuro. 7 Career Service per gli studenti master Il fine del career service è quello di colmare le distanze tra l Istituto Marangoni e il mercato del lavoro. Per far questo le attività di tutor e di supporto sono organizzate lungo tutto l arco dell anno accademico. Vengono organizzati seminari e discussioni con professionisti del settore, HR manager e head hunter su argomenti specifici come direzioni professionali, metodi di ricerca del personale e dati occupazionali. Sono previsti anche incontri individuali in cui vengono suggeriti sviluppi e revisioni di CV e portfolio incoraggiando gli studenti a discutere i loro obiettivi professionali e le loro aspettative. 8 Requisiti specifici per l ammissione al corso REGOLAMENTI DI AMMISSIONE L ammissione di uno studente è basata sull aspettativa che questi sia in grado di adempiere gli obiettivi del programma e raggiungere gli standard richiesti. I requisiti di ammissione riportati sotto possono essere soggetti a policy relative ai requisiti di entrata che il Comitato Accademico può determinare di volta in volta. I candidati devono avere una padronanza della lingua inglese o italiana sufficiente per essere in grado di soddisfare i requisiti del programma in tutti i suoi ambiti. Nel considerare l adeguatezza del profilo di un candidato del programma di studi lo staff di ammissione tiene solitamente in considerazione i seguenti fattori: laurea triennale o equivalente; Page 13 of 16

14 le qualifiche del candidato; le informazioni fornite a supporto delle referenze accademiche; le attestazioni personali del candidato; un portfolio di lavori (se pertinente con la material d insegnamento del corso). 9 Responsabilità dei Programme Leader I Programme Leader avranno la responsabilità di implementare le indicazioni strategiche relative ai corsi dei loro programmi di studio e di coordinare l amministrazione accademica necessaria per la loro operatività quotidiana. Responsabilità dei Programme Leader: Il profilo professionale dei Programme Leader si combina con il ruolo dello unit tutor. Le sue responsabilità includono dunque: Presiedere la Programme Committee, ed organizzare le riunioni in maniera appropriata. Agire in qualità di capo operativo del programma, in maniera tale da fungere da responsabile, entro le politiche definite della Programme Committee e della direzione, per l operatività del programma, così come approvato dall Istituto. Tutte le questioni legate nello specifico all operatività quotidiana che implichino la guida, il supporto e l incoraggiamento al proprio staff di insegnanti. Consigliare la Programme Committee sulle proprie responsabilità per lo sviluppo continuo del corso di studi. Operare appropriatamente in nome della Programme Committee con tutto lo staff. Essere autorizzati a intraprendere qualunque ragionevole decisione in nome della Programme Committee nel rispetto del buon funzionamento del corso. Valutare il valore delle unit in termini di insegnamento da parte del docente e di integrazione con il resto del programma. Raccomandare aree di sviluppo del corso di studi. Coordinare la pianificazione delle valutazioni per le unit ed assicurare che venga comunicata agli studenti e al direttore degli studi. Collaborare con gli Student Support Officers per garantire un supporto allo studio adeguato Raccomandare un livello appropriato di risorse necessarie per le unit e collaborare con il corpo docenti. Impegnarsi nella propria formazione e sviluppo professionale e a migliorare la preparazione dei colleghi. Partecipare attivamente e organizzare il sistema di Peer Supporting. Monitorare e rispondere alla student voice, inclusi gli incontri periodici con i rappresentanti degli studenti. Monitorare i feed-back su unit, corsi e lo student voice; Organizzare le procedure di valutazione, facilitare il monitoraggio, le votazioni congiunte e le verifiche interne. Mantenere la qualità degli standard dell Istituto supportando le regole e i regolamenti relativi alle procedure di esame e di condotta di studenti e corpo docente. Page 14 of 16

15 10 Altre responsabilità dello staff Student Support Officers L Istituto Marangoni dispone di figure professionali denominate Student Support Officers primo punto di contatto per gli studenti che necessitano di sostegno a livello personale e accademico. C è uno Student Support Officer disponibile per i corsi Master ed un altro per i corsi triennali ed i One-year. Per il sostegno accademico gli Student Support Officer collaboreranno con gli insegnati per offrire consigli pratici per risolvere difficoltà specifiche relative alle capacità di presentazione, ricerca e redazione dei reflective learning journals. Per aiutare a monitorarne i progressi nello storico dello studente si archivierà documentazione scritta di questi incontri. Per questioni di sostegno e guida lo Student Support Officer aiuterà lo studente: Ad orientarsi nel campus e in città; A gestire il proprio tempo; A gestire lo stress; Con suggerimenti per affrontare gli esami; A trarre il meglio dai corsi; A comprendere e mettere in pratica il regolamento di Istituto; Per ogni altra questione riguardante situazioni che potrebbero avere un impatto sui risultati scolastici. Si possono fissare appuntamenti via telefono, attraverso la reception e via mail. Gli studenti verranno ricevuti immediatamente oppure, indicativamente, entro 48 ore dal primo contatto. 11 Strategia di Supporto allo studente Le policy di Istituto Marangoni assicurano che vi siano in atto vari meccanismi per migliorare l esperienza degli studenti dal punto di vista accademico e pratico: i Programme Leader costituiscono il primo punto di riferimento da contattare per gli studenti per regolamenti e questioni legate al programma di studi; gli Student Support Officer dei corsi a livello post-laurea; i manuali del corso e quello degli studenti per fornire informazioni rilevanti; i corsi di introduzione all uso della biblioteca, all IT, alle attrezzature di campus e ai servizi Media, ai contenuti ed obiettivi dei corsi; il gruppo di rappresentanti degli studenti eletti per la Programme Committee come prima forma di rappresentanza dello studente. 12 Valutazione degli Studenti Il feedback degli studenti è essenziale per lo sviluppo degli programmi e i commenti vengono utilizzati per per migliorare la gestione del programma e le strategie di docenza/apprendimento. Istituto Marangoni raccoglierà l opinione degli studenti in differenti modalità: Colloqui informali con il Programme Leader ad esempio durante le lezioni o i seminari e attraverso appuntamenti con il personale docente; Valutazione di Fine Unità; Questionari internet di fine anno accademico dove gli studenti saranno invitati a riflettere sulla loro esperienza generale nel campus. Le questioni sollevate saranno portate ai Programme Reflective Meetings e aggiunte nell Annual Academic Monitoring Report; Commissione di Programma L Istituto Marangoni preferirebbe che nella maggior parte dei casi gli studenti si identificassero quando danno Page 15 of 16

16 un feedback sul corso e sui metodi di insegnamento. Ci potranno però essere occasioni dove questo non è opportuno e l IM riconosce questa eccezione. In tal caso, i programme teams e servizi centrali di supporto assicureranno che l anonimità e la riservatezza siano rispettate. Per chiudere il cerchio del feedback e per comunicare eventuali miglioramenti risultanti dalle segnalazioni degli studenti, raccolte almeno una volta ogni anno, i programme teams riferiranno i provvedimenti presi a seguito delle loro indicazioni. Una serie di domande saranno poste agli studenti, ad esempio se dall inizio del corso hanno avuto un idea chiara di quello che avrebbero imparato nell unità, se l insegnante li ha aiutati ad imparare efficacemente e se sentono di aver sviluppato abilità nuove. I dati saranno analizzati e il Programme Leader dovrà commentare: I principali punti di forza e debolezze sorti dalle indicazioni dello studente; I principali punti di forza e debolezze sorti dal feedback dello studente; Eventuali miglioramenti per il prossimo anno di corso. Page 16 of 16

English version PROGRAMME SPECIFICATION OF THE MASTER FASHION DESIGN WOMENSWEAR

English version PROGRAMME SPECIFICATION OF THE MASTER FASHION DESIGN WOMENSWEAR English version PROGRAMME SPECIFICATION OF THE MASTER FASHION DESIGN WOMENSWEAR 0 Brief Overview Brief Descriptive Summary These Master s courses admit students with prior knowledge in the fashion subject

Dettagli

PROGRAMME SPECIFICATION OF THE ONE YEAR COURSE FASHION BUSINESS & BRAND MANAGEMENT

PROGRAMME SPECIFICATION OF THE ONE YEAR COURSE FASHION BUSINESS & BRAND MANAGEMENT English version PROGRAMME SPECIFICATION OF THE ONE YEAR COURSE FASHION BUSINESS & BRAND MANAGEMENT 0 Brief descriptive summary Over the past 78 years this programme at Istituto Marangoni has grown and

Dettagli

PROGRAMME SPECIFICATION OF THE FASHION BUSINESS THREE YEAR COURSE

PROGRAMME SPECIFICATION OF THE FASHION BUSINESS THREE YEAR COURSE English version PROGRAMME SPECIFICATION OF THE FASHION BUSINESS THREE YEAR COURSE 0 Brief descriptive summary Over the past 78 years this programme at Istituto Marangoni has grown and developed alongside

Dettagli

PROGRAMME SPECIFICATION OF THE FASHION DESIGN ONE YEAR COURSE

PROGRAMME SPECIFICATION OF THE FASHION DESIGN ONE YEAR COURSE English version PROGRAMME SPECIFICATION OF THE FASHION DESIGN ONE YEAR COURSE 0 Brief descriptive summary Over the past 78 years this programme at Istituto Marangoni has grown and developed alongside the

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA IN Beni Culturali Insegnamento: Applicazioni informatiche all archeologia Docente Giuliano De Felice S.S.D. dell insegnamento L-ANT/10 Anno

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT

Testi del Syllabus. Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565. Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Testi del Syllabus Docente ZANGRANDI ANTONELLO Matricola: 004565 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1004508 - ECONOMIA DELLE AZIENDE NON PROFIT Corso di studio: 5003 - AMMINISTRAZIONE E DIREZIONE AZIENDALE

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION A P R E AGENZIA P E R L A PROMOZIONE D E L L A RICERCA EUROPEA DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B4 IMPLEMENTATION Di Angelo D Agostino con la collaborazione

Dettagli

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa

ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between University College London and The Scuola Normale Superiore, Pisa ARRANGEMENT FOR A STUDENT EXCHANGE between and The Scuola Normale Superiore, Pisa Preamble 1. The Faculty of Arts and Humanities (FAH) of (UCL) and the Scuola Normale Superiore of Pisa (SNS) have agreed

Dettagli

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs

Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Corsi di Laurea Magistrale/ Master Degree Programs Studenti iscritti al I anno (immatricolati nell a.a. 2014-2015 / Students enrolled A. Y. 2014-2015) Piano di studi 17-27 Novembre 2014 (tramite web self-service)

Dettagli

Joint staff training mobility

Joint staff training mobility Joint staff training mobility Intermediate report Alessandra Bonini, Ancona/Chiaravalle (IT) Based on https://webgate.ec.europa.eu/fpfis/mwikis/eurydice/index.php/belgium-flemish- Community:Overview and

Dettagli

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese

ELTeach. Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese ELTeach Ottmizza lia preparazione pedagogica dei docenti all insegnamento dell inglese in inglese Porta a risultati quantificabili e genera dati non ricavabili dalle sessioni di formazione faccia a faccia

Dettagli

English-Medium Instruction: un indagine

English-Medium Instruction: un indagine English-Medium Instruction: un indagine Marta Guarda Dipartimento di Studi Linguistici e Letterari (DiSLL) Un indagine su EMI presso Unipd Indagine spedita a tutti i docenti dell università nella fase

Dettagli

PROGRAMME SPECIFICATION OF THE FASHION DESIGN THREE YEAR COURSE

PROGRAMME SPECIFICATION OF THE FASHION DESIGN THREE YEAR COURSE English version PROGRAMME SPECIFICATION OF THE FASHION DESIGN THREE YEAR COURSE 0 Brief descriptive summary Over the past 78 years this programme at Istituto Marangoni has grown and developed alongside

Dettagli

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II

CODI/21 PIANOFORTE II // CODI/21 PIANO II MASTER di II livello - PIANOFORTE // 2nd level Master - PIANO ACCESSO: possesso del diploma accademico di II livello o titolo corrispondente DURATA: 2 ANNI NUMERO ESAMI: 8 (escluso l esame di ammissione)

Dettagli

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B3. RESEARCHER

DESTINAZIONE EUROPA. BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B3. RESEARCHER A P R E AGENZIA P E R L A PROMOZIONE D E L L A RICERCA EUROPEA DESTINAZIONE EUROPA BOARDING PASS PER LE MARIE CURIE FELLOWSHIP Focus sul capitolo B3. RESEARCHER Di Angelo D Agostino con la collaborazione

Dettagli

Il Catalogo ECTS. Ann Katherine Isaacs Università di Pisa ECTS/DS Counsellor. Padova, 12 dicembre 2013

Il Catalogo ECTS. Ann Katherine Isaacs Università di Pisa ECTS/DS Counsellor. Padova, 12 dicembre 2013 Il Catalogo ECTS Ann Katherine Isaacs Università di Pisa ECTS/DS Counsellor Padova, 12 dicembre 2013 1 Il Catalogo: strumento di trasparenza Per assicurare la qualità della mobilità, il Course Catalogue

Dettagli

Pubblicazioni COBIT 5

Pubblicazioni COBIT 5 Pubblicazioni COBIT 5 Marco Salvato CISA, CISM, CGEIT, CRISC, COBIT 5 Foundation, COBIT 5 Trainer 1 SPONSOR DELL EVENTO SPONSOR DI ISACA VENICE CHAPTER CON IL PATROCINIO DI 2 La famiglia COBIT 5 3 Aprile

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035

Testi del Syllabus. Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035 Testi del Syllabus Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035 Anno offerta: Insegnamento: Corso di studio: Anno regolamento: 2012 CFU: Settore: Tipo attività: 2013/2014 1005596 - LABORATORIO DI CRISIS COMMUNICATION

Dettagli

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE

PRESENTAZIONE AZIENDALE ATTIVITA E SERVIZI TECNOLOGIE PERSONALE OBIETTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE ABOUT US ATTIVITA E SERVIZI ACTIVITY AND SERVICES TECNOLOGIE TECHNOLOGIES PERSONALE TEAM OBIETTIVI OBJECTIVI ESPERIENZE PRESENTAZIONE AZIENDALE B&G s.r.l. è una società di progettazione

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035. Insegnamento: 1005205 - SOCIAL MEDIA MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035. Insegnamento: 1005205 - SOCIAL MEDIA MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente NEGRI FRANCESCA Matricola: 204035 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1005205 - SOCIAL MEDIA MARKETING Corso di studio: 5007 - TRADE MARKETING E STRATEGIE COMMERCIALI Anno

Dettagli

Le procedure di valutazione dei Corsi di studio www.anvur.org

Le procedure di valutazione dei Corsi di studio www.anvur.org Le procedure di valutazione dei Corsi di studio www.anvur.org Roberto Torrini Direttore ANVUR Roberto.Torrini@anvur.org Una offerta formativa flessibile, orientata alle competenze, atta a migliorare l

Dettagli

Il Progetto ECCE Un esperienza locale ed europea tra Università e Impresa

Il Progetto ECCE Un esperienza locale ed europea tra Università e Impresa Il Progetto ECCE Un esperienza locale ed europea tra Università e Impresa Giornata Erasmus 2011 Monitoraggio del rapporto Università e Impresa Roma, 17 febbraio 2011 This project has been funded with support

Dettagli

Facoltà di Ingegneria

Facoltà di Ingegneria Facoltà di Ingegneria FOTO Spazio riservato all Ufficio Mobilità Studentesca Prot. n. del LLP ERASMUS Consortia Placement E+S: Engineering for sustainability Ingegneria per la Sostenibilità DOMANDA DI

Dettagli

01 safety leader. FONDAZIONE LHS Little Leaders in Safety

01 safety leader. FONDAZIONE LHS Little Leaders in Safety 01 safety leader FONDAZIONE LHS Little Leaders in Safety ( Progettualità e concretezza, passione e impegno ( La Fondazione LHS nasce con lo scopo di produrre conoscenza e proporre strumenti di intervento

Dettagli

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015

ISO 9001:2015. Ing. Massimo Tuccoli. Genova, 27 Febbraio 2015 ISO 9001:2015. Cosa cambia? Innovazioni e modifiche Ing. Massimo Tuccoli Genova, 27 Febbraio 2015 1 Il percorso di aggiornamento Le principali novità 2 1987 1994 2000 2008 2015 Dalla prima edizione all

Dettagli

AVVISO n.14114 08 Settembre 2009

AVVISO n.14114 08 Settembre 2009 AVVISO n.14114 08 Settembre 2009 Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto : dell'avviso Oggetto : Modifiche alle Istruzioni: Codice di Autodisciplina/Amendemnts to the Instructions: Code

Dettagli

Come la Certificazione IPMA sostiene l evoluzione del business Giuseppe Pugliese Direttore Certificazione IPMA Italy

Come la Certificazione IPMA sostiene l evoluzione del business Giuseppe Pugliese Direttore Certificazione IPMA Italy Come la Certificazione IPMA sostiene l evoluzione del business Giuseppe Pugliese Direttore Certificazione IPMA Italy TECNICHE MODERNE DI PROJECT CONTROL SEMINARIO - Roma 28.03.2013 IPMA 50 ANNI DI STORIA

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente PAVARANI EUGENIO Matricola: 002525. Insegnamento: 1001399 - CORPORATE BANKING AND FINANCE. Anno regolamento: 2012

Testi del Syllabus. Docente PAVARANI EUGENIO Matricola: 002525. Insegnamento: 1001399 - CORPORATE BANKING AND FINANCE. Anno regolamento: 2012 Testi del Syllabus Docente PAVARANI EUGENIO Matricola: 002525 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1001399 - CORPORATE BANKING AND FINANCE Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

brand implementation

brand implementation brand implementation brand implementation Underline expertise in reliable project management reflects the skills of its personnel. We know how to accomplish projects at an international level and these

Dettagli

CARDINALI MARIA GRAZIA

CARDINALI MARIA GRAZIA Testi del Syllabus Docente CARDINALI MARIA GRAZIA Matricola: 005770 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 18641 - IN STORE MARKETING Corso di studio: 5007 - TRADE MARKETING E STRATEGIE COMMERCIALI Anno

Dettagli

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società

F ondazione Diritti Genetici. Biotecnologie tra scienza e società F ondazione Diritti Genetici Biotecnologie tra scienza e società Fondazione Diritti Genetici La Fondazione Diritti Genetici è un organismo di ricerca e comunicazione sulle biotecnologie. Nata nel 2007

Dettagli

Corso di formazione TEAM BUILDING & COACHING TECNICHE E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN AZIENDA & COMUNICARE L AZIENDA VERSO L ESTERNO

Corso di formazione TEAM BUILDING & COACHING TECNICHE E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN AZIENDA & COMUNICARE L AZIENDA VERSO L ESTERNO Corso di formazione TEAM BUILDING & COACHING TECNICHE E STRATEGIE DI COMUNICAZIONE IN AZIENDA & COMUNICARE L AZIENDA VERSO L ESTERNO OBIETTIVI Il corso Business Communication è un corso sviluppato da un

Dettagli

IPMA International Project Management Association

IPMA International Project Management Association IPMA International Project Management Association II Workshop di Project Management 2012 BEYOND THE PROJECT Ordine degli Ingegneri di Salerno Giuseppe Pugliese Direttore della Certificazione IPMA Italia

Dettagli

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES

ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORTI DIPENDENTI MINISTERO AFFARI ESTERI ATTESTATO DELL ATTIVITÀ DI VOLONTARIATO CERTIFICATE OF VOLUNTARY ACTIVITIES ASSOCIAZIONE CONSORT I DIPENDENTI MINISTE RO AFFARI ESTER I ATTESTATO

Dettagli

IL BS7799 ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI. Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it BS 7799. Sistemi Informativi S.p.A.

IL BS7799 ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI. Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it BS 7799. Sistemi Informativi S.p.A. IL BS7799 Relatore: Ing. Marcello Mistre, CISA marcello.mistre@sistinf.it Sistemi Informativi S.p.A. ALCUNI CONCETTI FONDAMENTALI Sistemi Informativi S.p.A. 2 ATTIVITA DELLA SECURITY STUDIO, SVILUPPO ED

Dettagli

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015

4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 me Ho CALL FOR PAPERS: 4th International Conference in Software Engineering for Defence Applications SEDA 2015 Software Engineering aims at modeling, managing and implementing software development products

Dettagli

Anno di studio all estero

Anno di studio all estero Anno di studio all estero Premessa Durante il periodo di studio all estero l alunno è regolarmente iscritto alla scuola di appartenenza e, quindi, la scuola deve mettere in atto una serie di misure di

Dettagli

Syllabus Course description. Italian (foreign language) specialized language course for Economics Course code 30144

Syllabus Course description. Italian (foreign language) specialized language course for Economics Course code 30144 Syllabus Course description Course title Italian (foreign language) specialized language course for Economics Course code 30144 Scientific sector L-FIL-LET-12 Degree Tourism-, Sport and Event Management

Dettagli

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza

Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica e classe di appartenenza REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN ECONOMIA E MANAGEMENT (84/S Classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea Specialistica

Dettagli

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente

Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Auditorium dell'assessorato Regionale Territorio e Ambiente Università degli Studi di Palermo Prof. Gianfranco Rizzo Energy Manager dell Ateneo di Palermo Plan Do Check Act (PDCA) process. This cyclic

Dettagli

07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA

07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA Testi del Syllabus Docente AZZALI STEFANO Matricola: 004466 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 07150 - METODOL.E DETERMINAZ. QUANTITATIVE D'AZIENDA Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno

Dettagli

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi

Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi ÉTUDES - STUDIES Impresa e innovazione nel settore energetico europeo: il contributo della conoscenza alla creazione di valore Silvia Bruzzi Polo Interregionale di Eccellenza Jean Monnet - Pavia Jean Monnet

Dettagli

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma

Domanda. L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze. Programma. Programma Domanda L approccio interprofessionale in sanità: razionale ed evidenze Perché è necessario un approccio interprofessionale in sanità? Giorgio Bedogni Unità di Epidemiologia Clinica Centro Studi Fegato

Dettagli

PROGETTO parte di Programma Strategico

PROGETTO parte di Programma Strategico ALLEGATO B1 PROGETTO parte di Programma Strategico FORM 1 FORM 1 General information about the project INSTITUTION PRESENTING THE STRATEGIC PROGRAM (DESTINATARIO ISTITUZIONALE PROPONENTE): TITLE OF THE

Dettagli

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007

La struttura della ISO 26000. Antonio Astone 26 giugno 2007 La struttura della ISO 26000 Antonio Astone 26 giugno 2007 Description of operational principles (1/2) Operational principles guide how organizations act. They include: Accountability an organization should

Dettagli

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso

PIANO DI STUDI. Primo anno di corso PIANO DI STUDI Laurea in Economia, commercio internazionale e mercati finanziari (DM 270/04) L-33 Bachelor degree in Italian and in English (2 curricula in English) 1) CURRICULUM: Economia internazionale

Dettagli

We take care of your buildings

We take care of your buildings We take care of your buildings Che cos è il Building Management Il Building Management è una disciplina di derivazione anglosassone, che individua un edificio come un entità che necessita di un insieme

Dettagli

ISAC. Company Profile

ISAC. Company Profile ISAC Company Profile ISAC, all that technology can do. L azienda ISAC nasce nel 1994, quando professionisti con una grande esperienza nel settore si uniscono, e creano un team di lavoro con l obiettivo

Dettagli

Metodologia dell educazione musicale Music Education Methodology

Metodologia dell educazione musicale Music Education Methodology Metodologia dell educazione musicale Music Education Methodology Contenuti Il corso si propone di introdurre gli studenti alla cultura e alla pratica educativa musicale attraverso le componenti disciplinari,

Dettagli

Customer satisfaction and the development of commercial services

Customer satisfaction and the development of commercial services Customer satisfaction and the development of commercial services Survey 2014 Federica Crudeli San Donato Milanese, 27 May 2014 snamretegas.it Shippers day Snam Rete Gas meets the market 2 Agenda Customer

Dettagli

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari

Narrare i gruppi. Rivista semestrale pubblicata on-line dal 2006 Indirizzo web: www.narrareigruppi.it - Direttore responsabile: Giuseppe Licari Narrare i gruppi Etnografia dell interazione quotidiana Prospettive cliniche e sociali ISSN: 2281-8960 Narrare i gruppi. Etnografia dell'interazione quotidiana. Prospettive cliniche e sociali è una Rivista

Dettagli

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI

INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI INTRODUZIONE ALLA PROGETTAZIONE EUROPEA: INDICAZIONI PRATICHE E ASPETTI ORGANIZZATIVI Chiara Zanolla L importanza di una buona progettazione Aumento fondi FP7 Allargamento Europa Tecniche di progettazione

Dettagli

ITALIAN EGYPTIAN DEBT FOR DEVELOPMENT SWAP PROGRAM (Agreement signed in Cairo on 03.06.2007)

ITALIAN EGYPTIAN DEBT FOR DEVELOPMENT SWAP PROGRAM (Agreement signed in Cairo on 03.06.2007) ITALIAN EGYPTIAN DEBT FOR DEVELOPMENT SWAP PROGRAM (Agreement signed in Cairo on 03.06.2007) PROJECT DOCUMENT FORMAT EXECUTIVE SUMMARY Project title Sistemi Innovativi e di Ricerca per la Salvaguardia

Dettagli

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico

WELCOME. Go to the link of the official University of Palermo web site www.unipa.it; Click on the box on the right side Login unico WELCOME This is a Step by Step Guide that will help you to register as an Exchange for study student to the University of Palermo. Please, read carefully this guide and prepare all required data and documents.

Dettagli

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso

AVVISO n.12437. 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana. Societa' oggetto dell'avviso AVVISO n.12437 03 Luglio 2014 --- Mittente del comunicato : Borsa Italiana Societa' oggetto dell'avviso : -- Oggetto : Modifiche al Manuale delle Corporate Actions - Amendment to the Corporate Action -

Dettagli

FAC-SIMILE. 4. Disciplinary scientific field / Settore scientifico disciplinare

FAC-SIMILE. 4. Disciplinary scientific field / Settore scientifico disciplinare Project apply for 1. Project Title / Titolo del progetto 2. Acronym / Acronimo 3. Thematic area / Area tematica 4. Disciplinary scientific field / Settore scientifico disciplinare 5. Proposer Researcher

Dettagli

Sponsorship opportunities

Sponsorship opportunities The success of the previous two European Workshops on Focused Ultrasound Therapy, has led us to organize a third conference which will take place in London, October 15-16, 2015. The congress will take

Dettagli

Coordinatore prof. Mario BARATTA Dipartimento di Scienze Veterinarie

Coordinatore prof. Mario BARATTA Dipartimento di Scienze Veterinarie SCIENZE VETERINARIE PER LA SALUTE ANIMALE E LA SICUREZZA ALIMENTARE Coordinatore prof. Mario BARATTA Dipartimento di Scienze Veterinarie Sito web del Dottorato http://dott-scivet.campusnet.unito.it Durata

Dettagli

Italian Extension. Written Examination. Centre Number. Student Number. Total marks 40. Section I Pages 2 7

Italian Extension. Written Examination. Centre Number. Student Number. Total marks 40. Section I Pages 2 7 Centre Number 2015 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Student Number Italian Extension Written Examination Total marks 40 General Instructions Reading time 10 minutes Working time 1 hour and 50 minutes

Dettagli

TEMPLATE FOR CC MEMBERS TO SUBMIT QUESTIONS AT THE 22 nd MEETING OF THE EA CERTIFICATION COMMITTEE

TEMPLATE FOR CC MEMBERS TO SUBMIT QUESTIONS AT THE 22 nd MEETING OF THE EA CERTIFICATION COMMITTEE Agenda Item 9 EACC(11)M22Prep-QUESTIONS TEMPLATE FOR CC MEMBERS TO SUBMIT QUESTIONS AT THE 22 nd MEETING OF THE EA CERTIFICATION COMMITTEE WARNING: Documento NON UFFICIALE. Quando disponibile il verbale

Dettagli

Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena?

Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena? Tanta fatica solo per un bollino ne vale davvero la pena? Relatori: Paolo SFERLAZZA Alberto PERRONE Relatori Paolo Sferlazza Security Advisor CISA,LA27001,LA22301,OPST, COBIT 5, ITIL,LA9001,ISFS, ITSM,ISMA

Dettagli

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it )

CEPIS e-cb Italy Report. Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) CEPIS e-cb Italy Report Roberto Bellini (da leggere su www.01net.it ) Free online selfassessment tool Online services Enables the identification of competences needed for various ICT roles e-cf Competences

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente SABBADIN EDOARDO Matricola: 005710. Insegnamento: 1005529 - FASHION AND DESIGN MARKETING. Anno regolamento: 2013 CFU:

Testi del Syllabus. Docente SABBADIN EDOARDO Matricola: 005710. Insegnamento: 1005529 - FASHION AND DESIGN MARKETING. Anno regolamento: 2013 CFU: Testi del Syllabus Docente SABBADIN EDOARDO Matricola: 005710 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1005529 - FASHION AND DESIGN MARKETING Corso di studio: 5007 - TRADE MARKETING E STRATEGIE COMMERCIALI

Dettagli

Syllabus Course description

Syllabus Course description Syllabus Course description Course title Labour Law Course code 27190 Scientific sector Degree Bachelor in Economics and Management Semester and academic year 1st semester 2016/17 Year Optional Credits

Dettagli

TITOLO INIZIATIVA DESTINATARI LUOGO DURATA COSTO AMBITO

TITOLO INIZIATIVA DESTINATARI LUOGO DURATA COSTO AMBITO PRESENTAZIONE delle INIZIATIVE di FORMAZIONE ORGANIZZATE dai SOGGETTI ACCREDITATI o RICONOSCIUTI COME QUALIFICATI (DM 177/00 - Direttiva 90/03) Allegato B ENTE: Periodo 2010/2011 Numero iniziative proposte:

Dettagli

ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO

ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO ACCREDIA L ENTE ITALIANO DI ACCREDITAMENTO ACCREDIA 14 Settembre 2012 Emanuele Riva Coordinatore dell Ufficio Tecnico 1-29 14 Settembre 2012 Identificazione delle Aree tecniche Documento IAF 4. Technical

Dettagli

ACCORDO TRA LA UNIVERSITY OF CALIFORNIA, BERKELEY LA SCUOLA NORMALE SUPERIORE, PISA

ACCORDO TRA LA UNIVERSITY OF CALIFORNIA, BERKELEY LA SCUOLA NORMALE SUPERIORE, PISA ACCORDO TRA LA UNIVERSITY OF CALIFORNIA, BERKELEY E LA SCUOLA NORMALE SUPERIORE, PISA Questo accordo è stipulato dalla UNIVERSITY OF CALIFORNIA, BERKELEY (BERKELEY) e la SCUOLA NORMALE SUPERIORE, PISA

Dettagli

Il Consortium Agreement

Il Consortium Agreement Il Consortium Agreement AGENDA Il CA in generale La govenance Legal and Financial IPR Cos è il CA? Il CA è un accordo siglato fra i partecipanti ad un azione indiretta (ad es. un progetto) finanziata nell

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN GOVERNO E CONTROLLO AZIENDALE (84/S Classe delle lauree specialistiche in scienze economico-aziendali) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 2000655 - MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 2000655 - MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 2000655 - MARKETING Corso di studio: LE007 - COMUNICAZIONE, LINGUE E CULTURE Anno regolamento: 2012

Dettagli

Degree Course (specify if 1st Cycle, 2nd Cycle, or one-tier, degree ect.): 1 st Cycle. Marketing

Degree Course (specify if 1st Cycle, 2nd Cycle, or one-tier, degree ect.): 1 st Cycle. Marketing Scheda ECTS SUA Descrizone delle singole attività formative (Quadro B1 e sotto quadri) ECTS (in Italiano) Corso di Laurea dell Insegnamento (specificare se triennale, magistrale o a ciclo Unico):triennale

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente FRANCHI MAURA Matricola: 006024. Insegnamento: 07664 - SOCIOLOGIA DEI CONSUMI. Anno regolamento: 2014 CFU:

Testi del Syllabus. Docente FRANCHI MAURA Matricola: 006024. Insegnamento: 07664 - SOCIOLOGIA DEI CONSUMI. Anno regolamento: 2014 CFU: Testi del Syllabus Docente FRANCHI MAURA Matricola: 006024 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 07664 - SOCIOLOGIA DEI CONSUMI Corso di studio: 5007 - TRADE MARKETING E STRATEGIE COMMERCIALI Anno regolamento:

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente SABBADIN EDOARDO Matricola: 005710. Insegnamento: 1006025 - DESIGN MARKETING. Anno regolamento: 2014 CFU:

Testi del Syllabus. Docente SABBADIN EDOARDO Matricola: 005710. Insegnamento: 1006025 - DESIGN MARKETING. Anno regolamento: 2014 CFU: Testi del Syllabus Docente SABBADIN EDOARDO Matricola: 005710 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1006025 - DESIGN MARKETING Corso di studio: 5007 - TRADE MARKETING E STRATEGIE COMMERCIALI Anno regolamento:

Dettagli

Pianificare un progetto: team, valutazione, disseminazione,

Pianificare un progetto: team, valutazione, disseminazione, Pianificare un progetto: team, valutazione, disseminazione, ecc. OBIETTIVI SECONDA PARTE 1) Comprendere le principali implicazioni organizzative di un progetto PH 2) Imparare ad organizzare le attività

Dettagli

Risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2010

Risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2010 Risultati del Questionario sulla soddisfazione degli utenti di Technology Innovation - 2010 User satisfaction survey Technology Innovation 2010 Survey results Ricordiamo che l intervallo di valutazione

Dettagli

Collaborazione e Service Management

Collaborazione e Service Management Collaborazione e Service Management L opportunità del web 2.0 per Clienti e Fornitori dei servizi IT Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito

Dettagli

A unique expertise combined with innovative solutions to improve Learning & HR efficiency

A unique expertise combined with innovative solutions to improve Learning & HR efficiency A unique expertise combined with innovative solutions to improve Learning & HR efficiency Evaluation services, and much more The monitoring of Learning and HR projects requires cutting edge services capable

Dettagli

Comunicazione educativa Specifiche economiche

Comunicazione educativa Specifiche economiche Comunicazione educativa Specifiche economiche Specifiche economiche deliberate per il dottorato Ateneo Dip. Esterne Giovani Riserva Tassa Sovran. 5 1 0 0 1 2 2 Assegnazione per il curriculum 2 1 0 0 1

Dettagli

arte e personalità nel punto vendita

arte e personalità nel punto vendita arte e personalità nel punto vendita profilo aziendale company profile Venus è una società di consulenza specializzata nel settore marketing e retailing. Dal 1993 l obiettivo è divulgare la conoscenza

Dettagli

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014

Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT. Incontro del 22 luglio 2014 Gruppo di lavoro 1 Metadati e RNDT Incontro del 1 Piano di lavoro 1. Condivisione nuova versione guide operative RNDT 2. Revisione regole tecniche RNDT (allegati 1 e 2 del Decreto 10 novembre 2011) a)

Dettagli

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem.

Copyright 2012 Binary System srl 29122 Piacenza ITALIA Via Coppalati, 6 P.IVA 01614510335 - info@binarysystem.eu http://www.binarysystem. CRWM CRWM (Web Content Relationship Management) has the main features for managing customer relationships from the first contact to after sales. The main functions of the application include: managing

Dettagli

Stoccolma 2010, Melbourne 2012, Madrid 2014: un riposizionamento strategico delle RP

Stoccolma 2010, Melbourne 2012, Madrid 2014: un riposizionamento strategico delle RP Stoccolma 2010, Melbourne 2012, Madrid 2014: un riposizionamento strategico delle RP 7 ottobre 2014 Prof. Giampaolo Azzoni Giampaolo Azzoni 2 MANAGER DELLE RP: IL NUOVO RUOLO IN AZIENDA Le 5 Key-Words

Dettagli

Circolare n. 61 Perugia, 01 ottobre 2015. Agli alunni delle classi seconde terze quarte Ai genitori Al personale ATA Sede

Circolare n. 61 Perugia, 01 ottobre 2015. Agli alunni delle classi seconde terze quarte Ai genitori Al personale ATA Sede Chimica, Materiali e Biotecnologie Grafica e Comunicazione Trasporti e Logistica Istituto Tecnico Tecnologico Statale Alessandro Volta Scuol@2.0 Via Assisana, 40/E - loc. Piscille - 06135 Perugia Centralino

Dettagli

Creating Your Future. Linee guida

Creating Your Future. Linee guida Creating Your Future IL CICLO DEL PERFORMANCE MANAGEMENT Un approccio sistematico Linee guida Il focus si sta spostando dal personale inteso come un costo al personale come fonte di valore 35% 30% 25%

Dettagli

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO

LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO LABORATORIO CHIMICO CAMERA DI COMMERCIO TORINO Azienda Speciale della Camera di commercio di Torino clelia.lombardi@lab-to.camcom.it Criteri microbiologici nei processi produttivi della ristorazione: verifica

Dettagli

Grammar. Ente/Agenzia di Formazione (Indirizzo, Telefono, Fax, E.Mail, Sito Web, Referente del Seminario / Corso).

Grammar. Ente/Agenzia di Formazione (Indirizzo, Telefono, Fax, E.Mail, Sito Web, Referente del Seminario / Corso). Ente/Agenzia di Formazione (Indirizzo, Telefono, Fax, E.Mail, Sito Web, Referente del Seminario / Corso). Titolo del Corso e Durata (in ore). Obiettivi Formativi e Programma Didattico. ATON SRL Via Spagna,

Dettagli

Strategies for young learners

Strategies for young learners EUROPEAN CLIL PROJECTS CLIl Web 2.0--Indicazioni Strategies for young learners ramponesilvana1@gmail.com S.Rampone(IT) DD Pinerolo IV Circolo ramponesilvana1@gmail.com Indicazioni Nazionali O competenza

Dettagli

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016

Incontro di Orientamento 5 maggio 2015. Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Incontro di Orientamento 5 maggio 2015 Laurea Magistrale Economia, Mercati e Management 2015/2016 Novità : 4 nuovi curricula LM 2015/16 Novità: 2 curricula in lingua inglese; Informazioni sul primo anno;

Dettagli

OPENING THE DOORS OF TOMORROW S WORLD

OPENING THE DOORS OF TOMORROW S WORLD IST INTERNATIONAL SCHOOL OF TURIN OPENING THE DOORS OF TOMORROW S WORLD www.isturin.it APRI LE PORTE AL MONDO DI DOMANI IST is one of only two schools in Italy fully authorised to offer all three International

Dettagli

BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO

BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO BIM SUMMIT 2015 2 EDIZIONE BIM E LIFE-LONG LEARNING SCUOLA MASTER F.LLI PESENTI POLITECNICO DI MILANO Paola Ronca prof. Ordinario di «Tecnica delle Costruzioni», Polimi Direttore Scuola Master F.lli Pesenti

Dettagli

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004

PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 PMBOK Guide 3 rd Edition 2004 Un modello di riferimento per la gestione progetti a cura di Tiziano Villa, PMP febbraio 2006 PMI, PMP, CAPM, PMBOK, PgMP SM, OPM3 are either marks or registered marks of

Dettagli

In pubblicazione nella settimana del 07/10/2013 AFOL MILANO SERVIZIO EURES OFFERTE IN ITALIA

In pubblicazione nella settimana del 07/10/2013 AFOL MILANO SERVIZIO EURES OFFERTE IN ITALIA Rif. Cliclavoro 0000013011000000000165429 2 SISTEMISTA Profilo professionale ricercato Il candidato ideale è un sistemista senior diplomato/laureato in Informatica o in discipline ad indirizzo informatico

Dettagli

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services

Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services Servizi innovativi per la comunicazione Innovative communication services ECCELLENZA NEI RISULTATI. PROGETTUALITÀ E RICERCA CONTINUA DI TECNOLOGIE E MATERIALI INNOVATIVI. WE AIM FOR EXCELLENT RESULTS

Dettagli

Testi del Syllabus. Testi in italiano. Insegnamento: 1005204 - DATABASE AND INTERNET MARKETING. Anno regolamento: 2014 CFU: Anno corso: 2

Testi del Syllabus. Testi in italiano. Insegnamento: 1005204 - DATABASE AND INTERNET MARKETING. Anno regolamento: 2014 CFU: Anno corso: 2 Testi del Syllabus Resp. Did. ZILIANI Cristina Matricola: 005591 Anno offerta: 2015/2016 Insegnamento: 1005204 - DATABASE AND INTERNET MARKETING Corso di studio: 5007 - TRADE MARKETING E STRATEGIE COMMERCIALI

Dettagli

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN

RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN RED RESOURCES ENGINEERING DESIGN Per affrontare al meglio le problematiche relative al settore delle costruzioni, abbiamo ritenuto più sicura e affidabile la soluzione di costituire un consorzio stabile

Dettagli

UNIPA REGISTRATION: Go to the link of the University of Palermo website: http://www.unipa.it/target/studenti/servizi-online/portale-studenti

UNIPA REGISTRATION: Go to the link of the University of Palermo website: http://www.unipa.it/target/studenti/servizi-online/portale-studenti WELCOME This is a Guide that will help you to enroll to an Italian University and to register as Italian students with a foreign qualification or EU students or Extra EU students living in Italy to the

Dettagli

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Classe 28: Scienze Economiche)

REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Classe 28: Scienze Economiche) REGOLAMENTO DEL CORSO DI LAUREA IN ECONOMIA E COMMERCIO (Classe 28: Scienze Economiche) Articolo 1 Denominazione del Corso di Laurea e classe di appartenenza 1. È istituito presso l Università degli Studi

Dettagli

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015

Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 Gli aspetti innovativi del Draft International Standard (DIS) ISO 9001:2015 I requisiti per la gestione del rischio presenti nel DIS della nuova ISO 9001:2015 Alessandra Peverini Perugia 9/09/2014 ISO

Dettagli

ASSICURA CONVEGNO SOLVENCY II L esperienza di una media impresa

ASSICURA CONVEGNO SOLVENCY II L esperienza di una media impresa ASSICURA CONVEGNO SOLVENCY II L esperienza di una media impresa Laura Blasiol Servizio Risk Management Milano, 30 giugno 2010 1 Agenda Solvency II: A challenge and an opportunity 2 Milestones 22/04/2009:

Dettagli