I sistemi previdenziali INPDAP ed ENPAM dopo le riforme

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I sistemi previdenziali INPDAP ed ENPAM dopo le riforme"

Transcript

1 I sistemi previdenziali INPDAP ed ENPAM dopo le riforme - quando si può andare in pensione - come si calcola la pensione 1

2 Tutele previdenziali per i medici attività libero professionale attività lavoro dipendente (dipendenti pubblici) Fondo Generale (quote A e B) (ex C.P.S) o Fondi Speciali (convenzionati SSN) (dipendenti privati) 2

3 INPDAP-INPS quando si può andare in pensione pensione di vecchiaia pensione anticipata pensione di anzianità 3

4 collocamento a riposo dirigenti medici SSN art 15 nonies D. L.vo 502/1992 (riforma SSN) 65 anni ma,su istanza del medico fino a 40 anni di servizio effettivo comunque, non oltre i 70 anni 4

5 RIFORMA Fornero, art. 24 legge 214/2011 INPDAP-INPS iscritti con requisiti acquisiti entro il 31 dicembre 2011 esclusi dalla riforma 1 in pensione subito o quando vorranno 2 - chi continua, sta maturando, dal , ulteriori quote di pensione, ma a calcolo contributivo iscritti senza requisiti acquisiti entro il dal soltanto pensioni di vecchiaia e pensioni anticipate (con nuovi requisiti più severi) 2- penalizzazione su quote a calcolo retributivo delle pensioni anticipate ad età inferiori a 62 anni 5

6 dal 2012 RIFORMA Fornero, art. 24 legge 214/2011 requisiti pensione di VECCHIAIA 1 -anzianità contributiva almeno 20 anni 2 -età anagrafica minima dal donne e uom ini anni adeguamenti automatici all aspettativa di vita dal 2015, ulteriore adeguamento (3 mesi?) anni + 3 mesi anni + 3 mesi anni + 3 mesi + dal 2019 con cadenza biennale 6

7 dal 2012 RIFORMA Fornero, art. 24 legge 214/2011 requisiti pensione ANTICIPATA 1 -età anagrafica qualsiasi età 2 -anzianità contributiva dal donne uomini anni e 1 mese 42 anni e 1 mese anni e 5 mesi 42 anni e 5 mesi anni e 6 mesi 42 anni e 6 mesi anni e 6 mesi 42 anni e 6 mesi adeguamenti automatici all aspettativa di vita dal 2015, ulteriore adeguamento (3 mesi?) dal 2019 con cadenza biennale 7

8 RIFORMA Fornero, art. 24 legge 214/2011 eccezioni - lavoratrici (INPDAP e INPS), se optano per calcolo contributivo: in pensione con 57 anni di età e 35 di contribuzione (+ finestra) - iscritti INPS, che avrebbero raggiunto quota 96 (60 anni età + 36 contribuzione oppure 61 anni età + 35 contribuzione ) : potranno anticipare a 64 anni - iscritte INPS, che raggiungano entro il 2012 almeno 20 anni di contribuzione e una età di 60 anni: potranno anticipare a 64 anni 8

9 pensionamento anticipato (alternativa per le donne lavoratrici) - 57 anni di età - 35 anni di contribuzione + + finestra mobile Individuale (12 mesi) adeguamenti speranza vita: 3 mesi solo con opzione per calcolo contributivo a 58 anni e 3 mesi, percentuale del montante pari a 4,445% 9

10 come sono calcolate le prestazioni 10

11 la pensione, dal 2012, è sempre a calcolo misto formata da 2 o 3 quote in relazione alla collocazione temporale degli anni di contribuzione dell iscritto quote A e B a calcolo retributivo: quote costituite da una percentuale (proporzionale agli anni di anzianità) della retribuzione (ultima e media ) alla cessazione del servizio quota C a calcolo contributivo: quota costituita da una percentuale (proporzionale all età di pensionamento) del montante rivalutato dei contributi versati 11

12 inizio contributi prima 1978 o periodi precedenti riscattati pensione composta da almeno 18 anni di contribuzione entro il 1995 calcolo retributivo per anni fino al 31 dicembre 2011 e contributivo dal 2012 quota a - per anni fino al 1992 quota b - per anni dal 1993 al 2011 quota c - per anni dal 2012 in poi meno di 18 anni di contribuzione prima del 1996 calcolo retributivo per anni fino al 31 dicembre 1995 e contributivo dal 1996 pensione composta da quota a - per anni fino al 1992 quota b - per anni dal 1993 al 1995 quota c - per anni dal 1996 in poi nessun anno di contribuzione prima del 1996 solo calcolo contributivo da data inizio rapporto pensione composta da quota c - per anni dal 1996 in poi nemmeno riscattati 12

13 modalità del calcolo retributivo quota A per anni fino al 1992 percentuale (proporzionale al numero di anni) dell ultima retribuzione (fondamentale) alla cessazione del servizio stipendio, RIA, specificità medica, esclusività, retribuzione posizione unificata e aziendale, assegni personali, indennità struttura complessa quota B per anni dal 1993 al 2011 percentuale (proporzionale al numero di anni) della media delle retribuzioni rivalutate, degli ultimi 10 anni (compresi i compensi accessori) la media è però assoggetta al tetto pensionistico e ridotta nelle fasce eccedenti il tetto o di tutti gli anni a partire dal 1993 (se gli anni prima del 1992 sono inferiori a 15) 13

14 iscritto con 23 anni utili nel completa 42 anni e 6 mesi nel 2014 dal al anni quota % fino al ,80% dell'ultima retribuzione quota A trattamento fondamentale (ultimo alla cessazione, senza penalizzazioni) stipendio, RIA, specificità medica, esclusività,retribuzione posizione unificata e aziendale,assegni personali, indennità struttura complessa esempio: retribuzione annua lorda , al della media retribuzioni 37,90% quota B 1995 al ultimo decennio 2012 al ,5 % / età del montante 2012/2014 quota C media retribuzioni rivalutate ultimi 10 anni, trattamento fondamentale + ogni altro emolumento (retribuzioni risultato, straordinari, indennità ecc.) esempio: media ,00 ridotta a ,96 nelle fasce reddito eccedenti i tetti pensionistici MONTANTE CONTRIBUTIVO DA TRASFORMARE IN PENSIONE anno retribuzione contributo rivalutazione m ontante annua lorda 33% PIL rivalutato , ,00 1, , , , , , , ,25 totali , ,00 montante contributivo rivalutato ,25 14

15 Pensione a calcolo misto retributivo contributivo iscritto con 23 anni utili nel completa 42 anni e 6 mesi nel 2014 retribuzione pensionabile ultima alla cessazione per la quota A ultima mensile x retribuzione pensionabile 5.500,00 13 mesi ,00 x 46,80% = ,00 quota A - anni fino al 1992 Media retribuzioni rivalutate ultimi 10 anni per la quota B retribuzione media tetti retribuzione riduzione importo retribuzione ridotta sulle fasce pensionistici media su fascia riduzione pensionabile eccedenti i 2013 in fasce eccedente su fascia ridotta tetti pensionistici ,00 il tetto eccedente per quota B 1 tetto pensionistico , ,00 0% 0, ,00 2 tetto (+33%) , ,90-20% , ,92 3 tetto (+66%) , ,10-32,5% , ,04 4 tetto (+90%) ,00 0,00-45% 0,00 0,00 5 tetto (oltre) - 55% dopo le riduzioni da ,00 91,49% a ,96 Retribuzioni e montante contributivo per la quota C x 37,90% = ,87 quota B - anni dal 1993 al 2011 periodo retribuzioni contributi 33% montante rivalutato dal gennaio 2012 a giugno , , ,25 coefficiente per età 65 anni x 5,435% = 3.160,68 PENSIONE TOTALE ,55 quota C - anni dal 2012 e

16 penalizzazione quote a calcolo retributivo per età < a 62 anni PENSIONE ANTICIPATA A 59 ANNI CON 42 ANNI E 6 MESI DI CONTRIBUTI aliquota maturata quota retribuzione pensionabile quota A ,00 41,70% ,00 retribuzione media pensionabile quota B ,57 37,30% ,27 quote pensione a calcolo retributivo ,27 penalizzazione età < 62 (1% + 1% + 2%) -4% ,97 montante contributivo per quota C ,00 4,556% 5.202, ,26 La penalizzazione non è applicabile a chi ha già maturato i requisiti entro il 31 dicembre

17 modifiche in materia di trattamento di fine rapporto dipendenti pubblici 17

18 liquidazioni fine rapporto dipendenti pubblici Trattamento Fine Servizio -TFS assunti fino al 31 dicembre 2000 Trattamento Fine Rapporto -TFR assunti dal 1 gennaio

19 contributo all ex INADEL : 6,10% (2,5% trattenuto + 3,6% a carico ASL) modalità di calcolo Trattamento Fine Servizio (TFS) un 15 dell 80% della retribuzione annua alla cessazione attività x anni utili 19

20 TRATTAMENTO di FINE SERVIZIO - TFS retribuzione ultimi 12 mesimensile annua servizi utili anni anni utili riscatto Stipendio 3.331, ,32 riscatto per TFS 6,00 Indennità esclusività 1.065, ,64 servizio T.D. 7,75 5,81 R.I.A. 788, ,72 servizio T.P. 7,25 7,25 Indennità Specificità Medica 645, ,84 servizio T.P. 15,25 15,25 Retr. posizione unificata 759, ,40 Retr. posizione aziendale no 30,25 28,31 6,00 13^ mensilità 6.590, ,66 totale anni utili 34 retribuzione annua lorda ,58 80% retribuzione annua lorda : ,86 (per ogni anno,un quindicesimo ,68 TFS servizi (4.569,52 x 28 anni) dell' 80% della retribuzione annua) ,15 TFS riscatto (4.569,52 x 6 anni) TFS LORDO totale ,83 calcolo al netto dell'irpef quota indennità da servizi ,68 quota esente da IRPEF 40,98% ,55 quota imponibile ,13 quota indennità da riscatto ,15 totale indennità imponibile ,28 reddito riferimento ,69 abbuono anni , ,58 prelievo IRPEF 26,31% ,16 INDENNITA' PREMIO SERVIZIO NETTA ,66 20

21 Trattamento Fine Rapporto - TFR (ex art c.c.) trattenuta di invarianza stipendiale pari al 2,5% accantonamenti annuali 6,91% dell 80% della retribuzione annua rivalutati annualmente con il 75% della variazione ISTAT, aumentata dell 1,5% fisso formazione progressiva del TFR rivalutazione degli accantonamenti annuali retribuzione % accant.m ento variazione 75% aggiunta % TFR anni annua TFR TFR ISTAT variazione fissa rival.zione progr.vo annuale annuale ISTAT 1,50% totale rivalutato ,00 6,91% 3.960,88 2,60% 3.960, ,67 6,91% 4.067,82 2,70% 2,03% 1,50% 3,53% 8.168, ,52 6,91% 4.165,45 2,40% 1,80% 1,50% 3,30% , ,55 6,91% 4.269,59 2,50% 1,88% 1,50% 3,38% , ,32 6,91% 4.354,98 2,00% 1,50% 1,50% 3,00% , ,74 6,91% 4.429,02 1,70% 1,28% 1,50% 2,78% , ,65 6,91% 4.517,60 2,00% 1,50% 1,50% 3,00% , ,07 6,91% 4.594,39 1,70% 1,28% 1,50% 2,78% , ,72 6,91% 4.741,42 3,20% 2,40% 1,50% 3,90% , ,04 6,91% 4.774,61 0,70% 0,53% 1,50% 2,03% , ,89 6,91% 4.928,76 2% 1,20% 1,50% 2,70% , ,93 6,91% 5.215,59 2,70% 2,03% 1,50% 3,53% ,40 ecc 21

22 novità legislative nuove modalità di calcolo TFS dal 2011 TFS e TFR TFS in due quote : 1^ - per anni fino al 2010, un quindicesimo dell 80% della retribuzione percepita negli ultimi 12 mesi 2^ - per anni dal 2011, accantonamenti annuali rivalutati pari al 6,91% della retribuzione percepita dal 2011 in poi Illegittime in base alla sentenza della C. Costituzionale e cancellate con Decreto Legge 185/2013 rateizzazione TFS,TFR, rateizzazione in 3 anni indennità eccedenti i ,00 euro lordi pagamento ritardato TFS,TFR, pagamento iniziale dopo 24 mesi in caso di pensione anticipata (6 mesi in caso di cessazione per limiti di età) 22

23 rateazione importo TFS,TFR, indennità equipollenti dipendenti pubblici fino a ,00 euro lordi pagamento iniziale tra ,00 e ,00 euro lordi euro dopo 12 mesi dalla data di decorrenza del pagamento iniziale oltre ,00 euro lordi ulteriore eccedenza dopo 12 mesi dalla seconda data di decorrenza del pagamento 23

24 riforme ENPAM - deliberate dal Consiglio di Amministrazione - ratificate a novembre in vigore dal 1 gennaio

25 25

26 iscrizione all Albo iscrizione automatica al Fondo di Previdenza Generale obbligo contributivo contributi minimi annuali per la pensione - quota A contributi proporzionali al reddito per la pensione - quota B 26

27 per la pensione di quota A contributi minimi (2013) 206,17 fino a 30 anni 400,20 da 30 a 35 anni 751,01 da 35 a 40 anni e contr.ne ridotta (1990) 1.386,97 da 40 a età vecchiaia (65 anni) FONDO GENERALE reddito corrispondente al contributo minimo 6.008, dal 2013 misure future con indicizzazione al 75% variazione ISTAT (mese giugno) + 1,5% anni e 6 mesi anni anni e 6 mesi anni anni e 6 mesi anni 27

28 FONDO GENERALE per la pensione di quota B contributo proporzionale dal 2013 crescono aliquote e limite reddito professionale ,50% 2% 6,50% ,51 1% ,50% 2% 6,50% ,00 1% ,50% 2% 6,50% ,00 1% ,50% 2% 6,75% massimale L 335/95 1% ,50% 2% 7,25% massimale L 335/96 1% ,50% 2% 7,75% massimale L 335/97 1% ,50% 2% 8,25% massimale L 335/98 1% ,50% 2% 8,75% massimale L 335/99 1% ,50% 2% 9,25% massimale L 335/100 1% ,50% 2% 9,75% massimale L 335/101 1% 28

29 Fondo di Previdenza Generale requisiti pensione vecchiaia (ordinaria) diritto a pensione - quota A e quota B - - almeno 5 anni di contribuzione - età vecchiaia 65 anni uomini e donne si può continuare qualsiasi attività lavorativa data nascita età pensione vecchiaia dopo il entro il anno età 30-giu e 6 mesi 1-lug dic anni 1-gen giu e 6 mesi 1-lug dic anni 1-gen giu e 6 mesi 1-lug anni 29

30 Fondo di Previdenza Generale opzione per pensione vecchiaia- quota A a 65 anni diritto a pensione F. Generale quota A - - a 65 anni - 20 anni di contribuzione uomini e donne se iscritto opta per calcolo contributivo L 335 / 1995 calcolo pensione montante contributi versati rivalutati PIL con coefficienti trasformazione Legge 335/

31 REQUISITI novità dal anni contribuzione 2 30 anni anzianità laurea 3 età minima anni e 6 mesi anni anni e 6 mesi anni anni e 6 mesi anni 1 almeno 42 anni contribuzione 2 anzianità laurea almeno 30 anni con penalizzazioni percentuali, proporzionali ad anni inferiori a età vecchiaia 31

32 PENSIONE MINIMA quota A dal 2013 formata da due quote 1^ quota fino al 2012 reddito medio annuo rivalutato ricavato dai contributi minimi x somma rendimenti annui maturati fino al ,10 % ad anno dal ,75 % ad anno dal al ,5% ad anno + 2^ quota dal 2013 montante rivalutato con coeff. PIL contributi versati dal 2013 e rivalutati PIL x percentuale in base a età età % età % 57 4, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,278 32

33 CALCOLO prima quota dal 1979 al

34 CALCOLO seconda quota dal 2013 al 2016 Quota A Fondo Generale- montante contributivo rivalutato per seconda quota pensione minima anno anni contributo rivalutazione m ontante utili m inim o PIL rivalutato ,00 1, , ,33 1, , ,93 1, , ,84 1, ,78 totali 4 montante rivalutato 6.185,78 coefficiente trasformazione a 67 anni 6,039% seconda quota pensione annua 373,56 età % età % coefficienti di trasformazione del montante in pensione 57 4, , , , , , , , , , , ,273 34

35 CALCOLO PENSIONE quota B reddito medio annuo rivalutato ricavato dai contributi proporzionali x somma rendimenti annui maturati ridotti dal 2013 rendimenti contributi reddito professionale anno ad aliquota ad aliquota solidarietà (1%) oltre il limite intera ridotta (1/2) attivi pensionati ,75% 0,28% 0,07% 0,06% ,25% 0,20% 0,07% 0,043% ,25% 0,20% 0,05% 0,043% ,25% 0,19% 0,05% 0,040% ,25% 0,17% 0,043% 0,037% ,25% 0,16% 0,040% 0,035% ,25% 0,15% 0,038% 0,032% ,25% 0,14% 0,036% 0,031% ,25% 0,14% 0,034% 0,029% ,25% 0,13% 0,032% 0,027% esempio Contribuente al 12,5% dal 1990, in pensione nel anni x 1,75% = 40,25% 4 anni x 1,25% = 5% totali 45,25% del reddito medio rivalutato esempio Contribuente al 2% dal 1996, in pensione nel anni x 0,28% = 4,48% del reddito medio rivalutato 35

36 PENSIONE - quota B all'età di vecchiaia - contributi proporzionali versati dal 1990 al 2016 anno reddito reddito % rif.mento contributi aliquota relativo coeff. rivalutato rend.to reddito versati contributiva ISTAT annuo ,90 12,50% ,20 1, ,21 1,75% ,12 12,50% ,96 1, ,13 1,75% ,26 12,50% ,08 1, ,43 1,75% ,50 12,50% ,00 1, ,92 1,75% ,78 12,50% ,24 1, ,13 1,75% ,52 12,50% ,16 1, ,43 1,75% ,68 12,50% ,44 1, ,92 1,75% ,70 12,50% ,60 1, ,56 1,75% ,12 12,50% ,96 1, ,14 1,75% ,76 12,50% ,08 1, ,32 1,75% ,48 12,50% ,84 1, ,44 1,75% ,76 12,50% ,08 1, ,85 1,75% ,70 12,50% ,60 1, ,71 1,75% ,43 12,50% ,44 1, ,21 1,75% ,78 12,50% ,24 1, ,26 1,75% ,81 12,50% ,48 1, ,29 1,75% ,33 12,50% ,64 1, ,21 1,75% ,50 12,50% ,00 1, ,30 1,75% ,43 12,50% ,44 1, ,42 1,75% ,90 12,50% ,20 1, ,33 1,75% ,80 12,50% ,40 1, ,19 1,75% ,54 12,50% ,32 1, ,32 1,75% ,70 12,50% ,60 1, ,60 1,75% ,40 12,50% ,20 1, ,20 1,25% ,60 12,50% ,80 1, ,80 1,25% ,80 13,50% ,59 1, ,59 1,25% ,20 14,50% ,83 1, ,83 1,25% , , ,72 45,25% anni di contribuzione :17 x REDDITO MEDIO RIVALUTATO = ,10 pensione annua lorda -quota B ( 45,25% x ,10 ) = ,05 CALCOLO PENSIONE FONDO GENERALE QUOTA B 36

37 37

38 generici e pediatri convenzionati incremento aliquota (1%) all anno dal 2015 aliquote contributive dal medici MMG Pediatri % 1% % 6% % 12% ,50% 14% % 15% % 20% ,50% 13% % 13% % 15% ,5% 15% % 16% % 17% % 18% % 19% % 20% % 21% % 22% % 23% % 24% % 25% % 26% ex convenzionati transitati dal medico SSN transitati dipendenza ,55% 23,80% 32,35% +1% oltre il tetto ,85% 23,80% 32,65% +1% oltre 38 il tetto

39 dal 2013 anche per gli ex convenzionati transitati si può continuare l attività fino a 70 anni 1 cessazione attività 2 età (uomini e donne) età pensione vecchiaia in base a data di nascita anno età dopo il entro il e 6 mesi 30-giu anni 1-lug dic e 6 mesi 1-gen giu anni 1-lug dic e 6 mesi 1-gen giu anni 1-lug-50 - nessun minimo contributivo - nessuna finestra di uscita 39

40 dal 2013 anche per gli ex convenzionati transitati 1 cessazione attività convenzionata 2 35 anni contribuzione 3 30 anni anzianità laurea 4 età minima a qualsiasi età 1 cessazione attività convenzionata 2 almeno 42 anni contribuzione 3 anzianità laurea almeno 30 anni con riduzioni percentuali, proporzionali ad anni inferiori a età vecchiaia età pensione anticipata in base a data di nascita anno età dopo il entro il anni e 6 mesi 30-giu anni 01-lug dic anni e 6 mesi 01-gen giu anni 01-lug dic anni e 6 mesi 01-gen giu anni 01-lug-56 finestre di accesso alla pensione 40

41 iscritti convenzionati SSN Modalità di calcolo della pensione degli iscritti convenzionati RENDIMENTI PENSIONISTICI In base agli anni di contribuzione anni m e dici MMG Pediatri media generale compensi rivalutati intera l attività, x quota maturata in base a numero anni utili ad anno ad anno riscatti 1961/1994 1,65% 1,65% ante ,65% 1,65% ,25% 2,25% ,40% 1,40% ,456% 1,456% ,50% 1,50% ,50% 1,364% ,40% 1,27% ,40% 1,32% ,40% 1,32% ,40% 1.34% ,40% 1.35% ,40% 1,40% dal

42 ESEMPIO media generale compensi rivalutati intera l attività, x medico di base quota maturata in base a numero anni utili contribuzione quota maturata dal al anni rendim enti m aturati PENSIONE ANNUA LORDA ad anno totale riscatto laurea 6 1,65% 9,90% ,25% 24,75% ,40% 5,60% ,456% 7,28% ,50% 6,00% ,50% 7,50% ,40% 2,80% ,40% 2,80% 39 66,63% ,67 x 66,63% ,99 42

43 PROIEZIONE PENSIONE DI UN MEDICO GENERICO anno contributi aliquota compensi coefficiente compensi rendimento PENSIONE versati contributiva percepiti ISTAT rivalutati pensionistico ANNUA ,55 20,0% ,75 2, ,66 2,25% ,24 20,0% ,20 2, ,05 2,25% ,90 20,0% ,50 2, ,97 2,25% ,42 20,0% ,10 2, ,34 2,25% ,86 20,0% ,30 2, ,45 2,25% ,92 20,0% ,60 1, ,73 2,25% ,87 20,0% ,35 1, ,20 2,25% ,52 20,0% ,60 1, ,65 2,25% ,19 20,0% ,95 1, ,39 2,25% ,51 20,0% ,55 1, ,26 2,25% ,86 20,0% ,30 1, ,90 2,25% ,64 12,5% ,12 1, ,26 1,40% ,53 12,5% ,24 1, ,60 1,40% ,80 12,5% ,40 1, ,59 1,40% ,31 12,5% ,48 1, ,45 1,40% ,33 13,0% ,54 1, ,27 1,456% ,69 13,0% ,15 1, ,02 1,456% ,43 13,0% ,62 1, ,63 1,456% ,22 13,0% ,77 1, ,62 1,456% ,51 13,0% ,92 1, ,18 1,456% ,34 15,0% ,93 1, ,73 1,50% ,29 15,0% ,27 1, ,68 1,50% ,80 15,0% ,00 1, ,86 1,50% ,45 15,0% ,67 1, ,89 1,50% ,90 16,5% ,18 1, ,17 1,50% ,88 16,5% ,12 1, ,14 1,50% ,17 16,5% ,15 1, ,11 1,50% ,21 16,5% ,00 1, ,00 1,50% ,23 16,5% ,12 1, ,12 1,50% ,23 16,5% ,09 1, ,09 media 1,40% ,76 16,5% ,91 1, ,91 compensi 1,40% ,78 17,0% ,71 1, ,71 annui 1,40% ,65 18,0% ,83 1, ,83 rivalutati 1,40% anni , , , ,04 56,73% ,38 6 quota per 6 anni di riscatto prima del ,65% 9,90% 8.240,47 39 pensione annua lorda 66,63% ,84 CALCOLO PENSIONE FONDO GENERICI (iscritti convenzionati) dal 2013 rivalutazione ISTAT al 75% per ultra50enni 43

44 percentuali di riduzione rispetto alle età vecchiaia vigenti negli anni dal 2013 al età vecchiaia 65, , ,5 55 anni -29,83-31,21-32,58-33,96-35,32 56 anni -27,74-29,16-30,58-32,00-33,40 57anni -25,54-26,99-28,46-29,92-31,37 58 anni -23,21-24,70-26,22-27,71-29,22 59 anni -20,74-22,26-23,85-25,37-26,94 60 anni -18,11-19,66-21,32-22,88-24,51 61 anni -15,33-16,90-18,64-20,23-21,93 62 anni -12,37-13,96-15,78-17,40-19,19 63 anni -9,23-10,82-12,75-14,39-16,26 64 anni -5,93-7,45-9,52-11,16-13,15 65 anni -2,12-3,86-6,13-7,71-9,84 65 anni e 6 mesi 0,00-1,93-4,39-5,85-8,13 66 anni 0,00-2,20-4,00-6,34 66 anni e 6 mesi 0,00-2,00 4,55 67 anni 0,00-2,28 67 anni e 6 mesi 0,00 68 anni 44

45 grazie per l attenzione 45

46 ex generici, transitati, rimasti iscritti al Fondo Modalità di calcolo della pensione degli iscritti convenzionati transitati optanti re ndim e nti anni fino al ,65% ante ,25% pas s aggio ,40% ,90% media generale compensi rivalutati intera l attività x quota maturata in base a numero anni utili ,83% ,77% ,70% anni ,63% pos t ,57% pas s aggio ,50% ,43% ,37% ,30% prima e dopo il passaggio dal 2015 rendimenti ridotti 46

47 proiezione a 68 anni ex generico transitato alla dipendenza nel 2005 anno contributi F.Generici retribuzione coefficiente retribuzioni media aliquota pensione versati aliquota annua rivalutazione annue retribuzioni rendimento annua lorda ISTAT rivalutate rivalutate annuo lorda ,72 20,0% ,60 2, ,08 2,25% ,56 20,0% ,80 2, ,11 2,25% ,45 20,0% ,25 2, ,63 2,25% ,77 20,0% ,85 2, ,62 2,25% ,72 20,0% ,60 2, ,55 2,25% ,84 20,0% ,20 1, ,34 2,25% ,00 20,0% ,00 1, ,09 2,25% ,00 20,0% ,00 1, ,23 2,25% ,53 20,0% ,65 1, ,63 2,25% ,09 20,0% ,45 1, ,62 2,25% ,52 20,0% ,60 1, ,18 2,25% ,40 12,5% ,20 1, ,00 1,40% ,19 12,5% ,52 1, ,92 1,40% ,42 12,5% ,36 1, ,69 1,40% ,87 12,5% ,96 1, ,20 1,40% ,38 13,0% ,46 1, ,67 1,456% ,63 13,0% ,46 1, ,74 1,456% ,87 13,0% ,46 1, ,68 1,456% ,25 13,0% ,85 1, ,14 1,456% ,69 13,0% ,15 1, ,26 1,456% ,43 15,0% ,53 1, ,44 1,50% ,67 32,35% ,32 1, ,17 2,90% ,98 32,35% ,81 1, ,14 2,90% ,76 32,65% ,53 1, ,34 2,90% ,73 32,65% ,70 1, ,75 2,90% ,45 32,65% ,87 1, ,62 2,90% ,49 32,65% ,23 1, ,39 2,90% ,87 32,65% ,13 1, ,18 2,90% ,87 32,65% ,13 1, ,13 2,90% ,87 32,65% ,13 1, ,13 2,90% ,87 32,65% ,13 1, ,13 2,90% ,87 32,65% ,13 1, ,13 2,83% ,87 32,65% ,13 1, ,13 2,77% ,87 32,65% ,13 1, ,13 media 2,70% pensione ,87 32,65% ,13 1, ,13 retribuzioni 2,63% annua ,87 32,65% ,13 1, ,13 rivalutate 2,57% lorda , , , ,82 81,63% ,05 CALCOLO PENSIONE FONDO GENERICI (iscritti transitati) dal 2013 rivalutazione ISTAT al 75% per ultra50enni dal 2015 rendimenti ridotti 47

48 PENSIONI A SUPERSTITI di reversibilità o indirette composizione superstiti aliquota nucleo superstite aventi diritto spettante senza figli coniuge 70% coniuge e coniuge e 1 figlio 60% + 20% figli coniuge e 2 o più figli 60% +40% in assenza solo 1 figlio 80% del coniuge solo 2 figli 90% solo 3 o più figli 100% in assenza di 1 genitore 60% coniuge e figli 2 genitori 60% in assenza per 1, 2 o più collaterali 30%, 40%,50% nessun requisito minimo a prescindere da redditi personali figli: fino a 26 anni se studenti quando non ci sono né coniuge né orfani 48

49 * il diritto a pensione per il coniuge non è soggetto a condizioni e limitazioni legate al reddito personale * la pensione per i figli spetta fino al 21 anno di età o al 26 se studenti * la pensione per i figli permanentemente inabili a proficuo lavoro ed a carico del genitore al momento del decesso spetta finché dura l invalidità * In assenza del coniuge e dei figli, la pensione spetta ai genitori, se a carico del medico al momento del decesso e ai fratelli se, al momento del decesso, a carico del medico e permanentemente inabili a lavoro proficuo. 49

50 grazie per l attenzione 50

51 sistema previdenziale INPDAP normativa ex C.P.S. modificata da - D. lvo. 503/1992 (riforma Amato) - Leggi finanziarie 1993,1994, L. 335/1995 (riforma Dini) - L. 243/2004 (riforma Maroni) - L. 247/2007 (riforma Damiano) - L. 133/ L. 102/ L. 122/ L. 183/ L. 111/ L. 148/ L 214/2011 (riforma Fornero) omogeneizzazione al sistema INPS l assorbimento dell INPDAP nell INPS riguarda soltanto l organizzazione e la gestione amministrativa identici, a regime, nel

52 aliquote contributive INPDAP e INPS sistema INPDAP INPDAP iscritto ASL totale dal 1965 al % 17,70% 26,70% 1 gennaio % 18,10% 27,10% 1 maggio ,25% 18,10% 27,35% 1 gennaio ,85% 18,00% 27,85% 1 luglio ,05% 18,40% 28,45% 1 gennaio ,05% 19,10% 29,15% 1 gennaio ,05% 19,60% 29,65% 1 gennaio ,05% 19,85% 29,90% 1 gennaio ,40% 20,20% 30,60% 1 dicembre ,55% 23,80% 32,35% 1 dicembre ,85% 23,80% 32,65% INPS 22,69% 26,08% 26,08% 26,47% 26,47% 26,97% 26,97% 27,12% 32,70% 32,70% 32,70% trattenute a carico dipendente - C.P.S 8,85% (+ 1% su retribuzione oltre il tetto pensionistico) - Trattamento Fine Servizio 2,5% - Fondo credito 0,35% - ONAOSI 0,34% o 0,38% 52

53 Dr. Mario Rossi posizione previdenziale e contributiva INPDAP anno periodi retribuzioni aliquota contributi servizio percepite contributiva versati , ,74 26,70% 1.375, ,56 26,70% 2.854, ,81 26,70% 2.955, ,67 26,70% 3.055, ,80 26,70% 3.092, ,60 26,70% 1.676, ,85 26,70% 3.454, ,60 26,70% 3.649, ,25 26,70% 3.895, ,25 26,70% 4.963, ,25 27,11% 5.632, ,65 27,85% 6.607, ,80 29,15% , ,90 29,65% , ,76 29,90% , ,32 30,60% , ,45 32,35% , ,32 32,35% , ,60 32,35% , ,32 32,35% , ,60 32,35% , ,64 32,35% , ,00 32,35% ,42 anzianità utile servizi effettivi + periodi riscattati + periodi ricongiunti eventuali operazioni volontarie incremento posizione sistema INPDAP per il diritto e la misura della pensione 53

54 RISCATTI sistema INPDAP * corsi laurea, specializzazione, dottorati ricerca servizi presso Stato e Enti pubblici servizio militare i riscatti aumentano l anzianità utile per il diritto e la misura della pensione * periodi iscrizione Albo o tirocinio (se richiesti per l assunzione) * periodi interruzione o sospensione rapporto (aspettative, studio, famiglia max 3 anni) periodi successivi al * periodi formazione professionale (per assunzione o progressione carriera) * periodi astensione facoltativa maternità (prima del servizio) 54

" Il Futuro Previdenziale Dei Giovani Medici E Degli Ospedalieri: La Necessità Della Previdenza Integrativa "

 Il Futuro Previdenziale Dei Giovani Medici E Degli Ospedalieri: La Necessità Della Previdenza Integrativa Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Monza Brianza " Il Futuro Previdenziale Dei Giovani Medici E Degli Ospedalieri: La Necessità Della Previdenza Integrativa " I redditi

Dettagli

La Previdenza del Pediatra di libera scelta

La Previdenza del Pediatra di libera scelta ENTE NAZIONALE PREVIDENZA ED ASSISTENZA ENTE NAZIONALE MEDICI PREVIDENZA ED ODONTOIATRI ED ASSISTENZA DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI La Previdenza del Pediatra di libera scelta Pietro Fusilli Responsabile

Dettagli

NOVITA PREVIDENZIALI 2011

NOVITA PREVIDENZIALI 2011 Il sistema pensionistico attuale e le novità del 2011 Roberto Perazzoli 1 CALCOLO PENSIONE - DEFINIZIONI SISTEMA RETRIBUTIVO: è applicato a coloro che alla data del 31.12.1995 avevano un anzianità contributiva

Dettagli

Le nuove pensioni. Le novità della manovra Monti

Le nuove pensioni. Le novità della manovra Monti Le nuove pensioni Le novità della manovra Monti Premessa La riforma della previdenza è il primo tassello di una riforma più completa che riguarderà anche il mercato del lavoro e gli ammortizzatori sociali.

Dettagli

A cura di Claudio Testuzza aggiornato ad aprile 2010

A cura di Claudio Testuzza aggiornato ad aprile 2010 g A cura di Claudio Testuzza aggiornato ad aprile 2010 RETRIBUTIVO : Da retributivo a contributivo La pensione viene calcolata riferendosi allo stipendio: QUOTA A ) Dipendenti pubblici : ultimo percepito,

Dettagli

DIREZIONE PRESTAZIONI

DIREZIONE PRESTAZIONI DIREZIONE PRESTAZIONI Regolamento di disciplina del Regime Previdenziale (Deliberazione dell AdD del 27-28/11/2003) (D.I. 14 luglio 2004) La svolta del sistema previdenziale: come cambiano le prestazioni

Dettagli

A cura di Claudio Testuzza. aggiornato a Dicembre 2013

A cura di Claudio Testuzza. aggiornato a Dicembre 2013 g A cura di Claudio Testuzza aggiornato a Dicembre 2013 RETRIBUTIVO : Da retributivo a contributivo pensione viene calcolata riferendosi allo stipendio: QUOTA A ) Dipendenti pubblici : ultimo percepito,

Dettagli

La normativa delle Casse di previdenza dei liberi professionisti

La normativa delle Casse di previdenza dei liberi professionisti La normativa delle Casse di previdenza dei liberi professionisti Analisi degli Enti del decreto 509/1994 LA PENSIONE DELL AVVOCATO CASSA FORENSE Indice Considerazioni di carattere generale La contribuzione

Dettagli

nuove regole nuovo sistema di calcolo (valentino favero)

nuove regole nuovo sistema di calcolo (valentino favero) le nuove pensioni dal 1 gennaio 2012 nuove regole nuovo sistema di calcolo (valentino favero) D.L. 6 dicembre 2011, n.201, convertito con modificazioni dalla Legge 22 dicembre 2011, n.214, art.24 «3. Il

Dettagli

Manovra Finanziaria 2010:

Manovra Finanziaria 2010: Manovra Finanziaria 2010: Confermati i tagli agli enti locali. Blocco degli stipendi per gli statali. Dal 2015 si alza l età per la pensione. Pensioni Dal 2015 i requisiti di età e la somma tra età e contributi

Dettagli

LA PREVIDENZA PUBBLICA. Docente: Andrea Milesio

LA PREVIDENZA PUBBLICA. Docente: Andrea Milesio LA PREVIDENZA PUBBLICA Docente: Andrea Milesio Il contesto Il contesto Il contesto Per quanto tempo ancora sarà sostenibile questa situazione? La Previdenza Pubblica ante riforma Fornero 6 Il sistema

Dettagli

NORMATIVA PENSIONISTICA PERSONALE APPARTENENTE ALLA POLIZIA DI STATO

NORMATIVA PENSIONISTICA PERSONALE APPARTENENTE ALLA POLIZIA DI STATO NORMATIVA PENSIONISTICA PERSONALE APPARTENENTE ALLA POLIZIA DI STATO Facciamo il punto sulla normativa pensionistica di cui sono destinatari i lavoratori delle forze di polizia attualmente vigente, a seguito

Dettagli

Il sistema previdenziale di categoria. Fondi di Previdenza ENPAM

Il sistema previdenziale di categoria. Fondi di Previdenza ENPAM Il sistema previdenziale di categoria Fondi di Previdenza ENPAM Obbligatorietà dei Fondi I Fondi di Previdenza ENPAM sono tutti ad iscrizione obbligatoria ed automatica: 1) FONDO DI PREVIDENZA GENERALE

Dettagli

SOSTENIBILITA E PROSPETTIVE FUTURE DELLE PENSIONI FINANZIERBARKEIT UND ZUKUNFTSPERSPEKTIVEN DER PENSIONEN

SOSTENIBILITA E PROSPETTIVE FUTURE DELLE PENSIONI FINANZIERBARKEIT UND ZUKUNFTSPERSPEKTIVEN DER PENSIONEN SOSTENIBILITA E PROSPETTIVE FUTURE DELLE PENSIONI FINANZIERBARKEIT UND ZUKUNFTSPERSPEKTIVEN DER PENSIONEN 2014 1 Previdenza ENPAM Il fondo di Previdenza Generale è composto da: Quota A Quota B 2 QUOTA

Dettagli

Glossario Dei Termini Previdenziali: La Previdenza Obbligatoria

Glossario Dei Termini Previdenziali: La Previdenza Obbligatoria Glossario Dei Termini Previdenziali: La Previdenza Obbligatoria www.logicaprevidenziale.it A Adeguamento della pensione: Rivalutazione annuale delle pensioni in essere in base all aumento del costo della

Dettagli

Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli REGOLAMENTO GENERALE PREVIDENZA 2012

Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli REGOLAMENTO GENERALE PREVIDENZA 2012 Cassa Nazionale di Previdenza ed Assistenza per gli REGOLAMENTO GENERALE PREVIDENZA 2012 1 Art. 4 Art. 5 Art. 7 Contributo soggettivo c.2 Contributo facoltativo c.4 Contributo figurativo Contributo integrativo

Dettagli

Prefettura RIMINI 10/03/2015. L evoluzione del sistema previdenziale: il passaggio dal sistema retributivo a quello contributivo

Prefettura RIMINI 10/03/2015. L evoluzione del sistema previdenziale: il passaggio dal sistema retributivo a quello contributivo Prefettura RIMINI 10/03/2015 L evoluzione del sistema previdenziale: il passaggio dal sistema retributivo a quello contributivo 1919 Nascita della tutela obbligatoria per i lavoratori dipendenti L Istituto

Dettagli

IL SISTEMA CONTRIBUTIVO

IL SISTEMA CONTRIBUTIVO IL SISTEMA CONTRIBUTIVO M I L A N O, 1 8 M A G G I O 2 0 1 3 D O T T. F I L I P P O B O N A N N I I N P S - D I R E Z I O N E C E N T R A L E P E N S I O N I 1 SISTEMA CONTRIBUTIVO Nell Ordinamento previdenziale

Dettagli

Il trattamento pensionistico e previdenziale per il personale appartenente ai ruoli civili del Ministero dell Interno.

Il trattamento pensionistico e previdenziale per il personale appartenente ai ruoli civili del Ministero dell Interno. Trattamento economico del personale a riposo DIPARTIMENTO PER LE POLITICHE DEL PERSONALE E PER LE RISORSE STRUMENTALI E FINANZIARIE Il trattamento pensionistico e previdenziale per il personale appartenente

Dettagli

Vademecum sulle pensioni

Vademecum sulle pensioni Vademecum sulle pensioni Dalla riforma Amato a quella Berlusconi A cura dei Cobas Comitati di base della scuola Sede Nazionale: V.le Manzoni 55, 00185 Roma tel.: 0670452452; fax: 0677206060. e-mail: mail@cobas-scuola.org

Dettagli

Presente e futuro del sistema previdenziale italiano nel tempo dell incertezza

Presente e futuro del sistema previdenziale italiano nel tempo dell incertezza Presente e futuro del sistema previdenziale italiano nel tempo dell incertezza Pollenzo 20 Aprile 2012 Luca Valdameri Riferimenti normativi Riforma Amato (decreto legislativo 503/1992 e decreto legislativo

Dettagli

Requisiti Ammontare del contributo

Requisiti Ammontare del contributo 1 Requisiti Rapporto professionale con il Servizio Sanitario Nazionale (o altri Istituti) in qualità di Medici di Medicina Generale, Pediatri di libera scelta ed addetti ai servizi di continuità assistenziale

Dettagli

Locali. Dipendenti Dello Stato

Locali. Dipendenti Dello Stato IL TRATTAMENTO DI QUIESCENZA A cura di: Alessandra Carta Cassa Pensione dei Dipendenti degli Enti Locali Cassa Pensione Insegnanti di asilo e di scuole elementari parificate Cassa Pensione Ufficiali Giudiziari

Dettagli

Pag. 1 di 5. Titolo: Cassa trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS). La previdenza dei docenti delle Università pubbliche

Pag. 1 di 5. Titolo: Cassa trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS). La previdenza dei docenti delle Università pubbliche I docenti delle Università pubbliche, in quanto dipendenti civili dello Stato, sono iscritti alla cassa per i trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS), istituita il 1 gennaio 1996 come

Dettagli

COMUNICATO IL COLLOCAMENTO A RIPOSO DEL PERSONALE DELLA SCUOLA DAL 1^ SETTEMBRE 2016: NORMATIVA E INDICAZIONI

COMUNICATO IL COLLOCAMENTO A RIPOSO DEL PERSONALE DELLA SCUOLA DAL 1^ SETTEMBRE 2016: NORMATIVA E INDICAZIONI Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche SEGRETERIA NAZIONALE FLP SCUOLA 00187 ROMA Via Piave 61 sito internet: www.flpscuola.org Email: info@flpscuola.org tel. 06/42000358 06/42010899 fax.

Dettagli

Fondo Generale ENPAM Quota A e Quota B pensione di vecchiaia (compiuta l età pensionabile)

Fondo Generale ENPAM Quota A e Quota B pensione di vecchiaia (compiuta l età pensionabile) Anche questo anno grandi frecciate sulle pensioni con cambiamenti rilevanti per l accesso. Ho quindi cercato, come per gli scorsi anni, di esporre ai Colleghi una sintesi delle possibili uscite nel 2013,

Dettagli

Cassa trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS). La previdenza dei docenti delle Università pubbliche.

Cassa trattamenti pensionistici dei dipendenti dello Stato (CTPS). La previdenza dei docenti delle Università pubbliche. In questa sezione pubblichiamo informazioni che chiariscono le regole previste per la composizione e l effettivo funzionamento delle maggiori Gestioni pensionistiche amministrate dall Istituto. Questo

Dettagli

Dipartimento FP CGIL LOMBARDIA - Graphic Designer Mirko Esposito

Dipartimento FP CGIL LOMBARDIA - Graphic Designer Mirko Esposito PREMESSA Dal 1992 in poi i vari Governi che si sono succeduti hanno messo mano al sistema previdenziale obbligatorio per renderlo compatibile con le ridotte risorse economiche a disposizione. Pertanto

Dettagli

8. Il Fondo Speciale dei Medici di Medicina Generale

8. Il Fondo Speciale dei Medici di Medicina Generale 8. Il Fondo Speciale dei Medici di Medicina Generale 8.1. La composizione del Fondo Gli iscritti attivi al Fondo sono coloro che hanno un rapporto professionale con il Servizio Sanitario Nazionale (o altri

Dettagli

La Fondazione E.N.P.A.M.

La Fondazione E.N.P.A.M. 1 I FONDI DI PREVIDENZA 2 Il Fondo di Previdenza Generale Contribuiscono alla Quota A : tutti gli iscritti all Albo dei Medici Chirurghi ed all Albo degli Odontoiatri Contribuiscono alla Quota B - Fondo

Dettagli

FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2014

FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2014 FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2014 Si rinnova anche per il 2014 il tradizionale appuntamento con le nuove tabelle per il calcolo dei trattamenti previdenziali

Dettagli

PATRONATO INCA CGIL Lombardia. Patronato INCA CGIL Lombardia

PATRONATO INCA CGIL Lombardia. Patronato INCA CGIL Lombardia PATRONATO INCA CGIL Lombardia Il Fondo Complementare Sirio I tre pilastri della Previdenza Previdenza Obbligatoria Previdenza Complementare Forme di risparmio a finalità previdenziale (P.I.P.) I tre pilastri

Dettagli

È nato Fondo Pensione Perseo

È nato Fondo Pensione Perseo È nato Fondo Pensione Perseo / Il futuro in cassaforte è nato Perseo Da oggi puoi pensare più serenamente al tuo futuro. Perseo è il Fondo pensione complementare destinato ai lavoratori delle Regioni

Dettagli

Di seguito l aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS.

Di seguito l aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS. Roma, 12 febbraio 2009 Le pensioni nel 2009 Di seguito l aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS. TETTO DI RETRIBUZIONE

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

www.internetscuola.com

www.internetscuola.com La pensione del personale della scuola pubblica by salvatore buonandi 2012 W W W. I N T E R N E T S C U O L A. C O M LA PENSIONE DEI LAVORATORI DIPENDENTI PUBBLICI E esteso a tutti il sistema contributivo

Dettagli

MINIGUIDA PER UNA RAPIDA CONSULTAZIONE ALLA PENSIONE DEL FONDO GENERALE ENPAM. a cura di Marco Perelli Ercolini

MINIGUIDA PER UNA RAPIDA CONSULTAZIONE ALLA PENSIONE DEL FONDO GENERALE ENPAM. a cura di Marco Perelli Ercolini MINIGUIDA PER UNA RAPIDA CONSULTAZIONE ALLA PENSIONE DEL FONDO GENERALE ENPAM a cura di Marco Perelli Ercolini 2005 LA PREVIDENZA DEI MEDICI CON ATTIVITA PROFESSIONALE A RAPPORTO DI LAVORO IN DIPENDENZA

Dettagli

TOTALIZZAZIONE: NORME GENERALI

TOTALIZZAZIONE: NORME GENERALI TOTALIZZAZIONE: NORME GENERALI A chi si rivolge La totalizzazione può essere esercitata dai soggetti iscritti a due o più forme di previdenza obbligatoria. Requisiti Pensione di vecchiaia: occorre avere

Dettagli

IL TRATTAMENTO DI QUIESCENZA. A cura di: Alessandra Carta

IL TRATTAMENTO DI QUIESCENZA. A cura di: Alessandra Carta IL TRATTAMENTO DI QUIESCENZA A cura di: Alessandra Carta Cassa Pensione dei Dipendenti degli Enti Locali Cassa Pensione Insegnanti di di asilo e di di scuole elementari parificate Cassa Pensione Ufficiali

Dettagli

Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego

Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego Previdenza e Assistenza nel Pubblico impiego Le schede di approfondimento della Federazione Confsal-Unsa A cura dell Avv. Pasquale Lattari n. 4 I SISTEMI DI CALCOLO DELLA PENSIONE RETRIBUTIVO E CONTRIBUTIVO.

Dettagli

Gli aumenti provvisori per il costo della vita da applicare alle pensioni dall 1/1/2007 vengono, quindi, determinati come segue:

Gli aumenti provvisori per il costo della vita da applicare alle pensioni dall 1/1/2007 vengono, quindi, determinati come segue: Le pensioni nel 2007 Gli aspetti di maggiore interesse della normativa previdenziale Inps, con particolare riferimento al fondo pensioni lavoratori dipendenti Tetto di retribuzione pensionabile Il tetto

Dettagli

Come avviene ogni anno, l Inps ha adeguato

Come avviene ogni anno, l Inps ha adeguato Previdenza LE Pensioni Gli ultimi aggiornamenti sugli aspetti di maggiore interesse della normativa previdenziale Inps Daniela Fiorino Come avviene ogni anno, l Inps ha adeguato il tetto di retribuzione

Dettagli

SOSTENIBILITA E PROSPETTIVE FUTURE DELLE PENSIONI FINANZIERBARKEIT UND ZUKUNFTSPERSPEKTIVEN DER PENSIONEN 21.05.2011 BOLZANO/BOZEN

SOSTENIBILITA E PROSPETTIVE FUTURE DELLE PENSIONI FINANZIERBARKEIT UND ZUKUNFTSPERSPEKTIVEN DER PENSIONEN 21.05.2011 BOLZANO/BOZEN SOSTENIBILITA E PROSPETTIVE FUTURE DELLE PENSIONI FINANZIERBARKEIT UND ZUKUNFTSPERSPEKTIVEN DER PENSIONEN 21.05.2011 BOLZANO/BOZEN Previdenza ENPAM Il fondo di Previdenza Generale è composto da: Quota

Dettagli

Università degli Studi di Parma

Università degli Studi di Parma Università degli Studi di Parma -Settore Previdenza- Guida al sistema previdenziale del personale docente e tecnico-amministrativo Redazione a cura del personale del Settore Previdenza (aggiornata all

Dettagli

VADEMECUM SULLE PENSIONI

VADEMECUM SULLE PENSIONI VADEMECUM SULLE PENSIONI Si è cercato, con questo vademecum, di fornire alcune fondamentali informazioni ai lavoratori in merito alla materia pensionistica. Ovviamente non si sono potute affrontare tecnicamente

Dettagli

Le Gestioni degli Artigiani e dei Commercianti, la Gestione Separata

Le Gestioni degli Artigiani e dei Commercianti, la Gestione Separata Le Gestioni degli Artigiani e dei Commercianti, la Gestione Separata Quadro giuridico di riferimento Livello di contribuzione Calcolo della prestazione (retributivo, misto e contributivo) Esempi di calcolo

Dettagli

Totalizzazione-Ricongiunzione Totalizzazione retributiva

Totalizzazione-Ricongiunzione Totalizzazione retributiva Totalizzazione-Ricongiunzione Totalizzazione retributiva INPS- ex INPDAP ENPAM Vantaggi e svantaggi di una scelta difficile L attività lavorativa dei medici e degli odontoiatri dà luogo a rapporti giuridici

Dettagli

PENSIONI ORIZZONTI LONTANI

PENSIONI ORIZZONTI LONTANI Giuseppe Franzè GildaGenova 01/02/2012 PENSIONI ORIZZONTI LONTANI Con il seguente schema illustriamo, per tipologie di lavoratori, le nuove regole per calcolare le pensioni: Assicurati con almeno 18 anni

Dettagli

SPECIALE PREVIDENZA PENSIONI T.F.R. FONDO PENSIONI ESPERO. Associazione Federativa Nazionale COBAS - Comitati di Base della Scuola

SPECIALE PREVIDENZA PENSIONI T.F.R. FONDO PENSIONI ESPERO. Associazione Federativa Nazionale COBAS - Comitati di Base della Scuola INFOCOBAS SPECIALE PREVIDENZA PENSIONI T.F.R. FONDO PENSIONI ESPERO Associazione Federativa Nazionale COBAS - Comitati di Base della Scuola Sede Nazionale: viale Manzoni, 55-00185 - Roma Tel. 06/70.452.452

Dettagli

Riforma delle pensioni (13/5/2004 - A.S. 2058)

Riforma delle pensioni (13/5/2004 - A.S. 2058) Fino al 3//007 Riforma delle pensioni (3/5/004 - A.S. 058) Rimangono fermi i requisiti contributivi e di età per la pensione d anzianità L attuale norma prevede 35 anni di contributi e 57 di età oppure

Dettagli

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Il calcolo di pensione del Personale Operativo

Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco. Il calcolo di pensione del Personale Operativo Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Il calcolo di pensione del Personale Operativo Castiglione delle Stiviere 19 20 settembre 2011 PATRONATO INCA CGIL Lombardia - Viale Marelli 497 20099 Sesto S. Giovanni

Dettagli

Speciale PENSIONI 1 PREMESSA 2 IL SISTEMA PREVIDENZIALE

Speciale PENSIONI 1 PREMESSA 2 IL SISTEMA PREVIDENZIALE Speciale PENSIONI 1 PREMESSA In ITALIA, il sistema pensionistico pubblico, è fondato sul principio della ripartizione e della solidarietà intergenerazionale: i contributi che i lavoratori e le aziende

Dettagli

LE PENSIONI Il sistema pensionistico italiano è quotidianamente oggetto di dibattito perché se da un lato la c.d. "Riforma Fornero" pone l'italia fra

LE PENSIONI Il sistema pensionistico italiano è quotidianamente oggetto di dibattito perché se da un lato la c.d. Riforma Fornero pone l'italia fra LE PENSIONI Il sistema pensionistico italiano è quotidianamente oggetto di dibattito perché se da un lato la c.d. "Riforma Fornero" pone l'italia fra i Paesi più avanzati sotto il profilo della sostenibilità

Dettagli

Servizio Prestazioni. FONDAZIONE ENASARCO: tutti i diritti riservati

Servizio Prestazioni. FONDAZIONE ENASARCO: tutti i diritti riservati 1 PRESTAZIONI INTEGRATIVE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI PENSIONE ai SUPERSTITI Gestione INDENNITÀ di SCIOGLIMENTO del RAPPORTO di AGENZIA PENSIONE di VECCHIAIA PENSIONE di INVALIDITÀ PENSIONE di INABILITÀ

Dettagli

Gruppo di lavoro PREVIDENZA

Gruppo di lavoro PREVIDENZA Gruppo di lavoro PREVIDENZA OLTRE LA CLINICA. LA PROFESSIONE MEDICA OGGI Discussant: Dr. Giorgio Cavallero (Vice Segretario Nazionale ANAAO, Segretario generale CosMed) Dr.ssa Claudia Pozzi (Resp AG Regione

Dettagli

LA PREVIDENZA DELLA FONDAZIONE E.N.P.A.M. Vademecum

LA PREVIDENZA DELLA FONDAZIONE E.N.P.A.M. Vademecum LA PREVIDENZA DELLA FONDAZIONE E.N.P.A.M. Vademecum 2015 FONDO DI PREVIDENZA GENERALE Contributi Obbligatorietà della contribuzione pag. 4 Contributi fissi Quota A pag. 5 Contributi di riscatto Quota A

Dettagli

PREVIDENZA DELLA FONDAZIONE ENPAM. Marzo 2003

PREVIDENZA DELLA FONDAZIONE ENPAM. Marzo 2003 LA PREVIDENZA DELLA FONDAZIONE Marzo 2003 ENPAM LA PREVIDENZA DELLA FONDAZIONE ENPAM A cura della Direzione dei Servizi del Dipartimento della Previdenza Marzo 2003 I INDICE Contributi FONDO DI PREVIDENZA

Dettagli

Le pensioni nel 2005

Le pensioni nel 2005 marzo 2005 Le pensioni nel 2005 TETTO DI RETRIBUZIONE PENSIONABILE Il tetto di retribuzione pensionabile per il calcolo delle pensioni con il sistema retributivo con decorrenza nell anno 2005 è stato definitivamente

Dettagli

I Dipendenti dello Stato

I Dipendenti dello Stato I Dipendenti dello Stato In Servizio Presso le scuole Pescara 13-14 Marzo 2006 1 Lo Stato e i suoi dipendenti Fino al 31/12/1995 Con i propri dipendenti lo Stato non instaurava solo un rapporto di lavoro

Dettagli

Le forme pensionistiche dei lavoratori dipendenti, degli autonomi e dei professionisti. Dott. Matteo Robustelli

Le forme pensionistiche dei lavoratori dipendenti, degli autonomi e dei professionisti. Dott. Matteo Robustelli Le forme pensionistiche dei lavoratori dipendenti, degli autonomi e dei professionisti SISTEMI PENSIONISTICI A RIPARTIZIONE I contributi lavoratore versati servono oggidal pagare oggile pensioni a essere

Dettagli

La riforma della previdenza della CNPR

La riforma della previdenza della CNPR La riforma della previdenza della CNPR La riforma del sistema previdenziale: le cause Il decreto c.d. "Salva Italia", convertito con legge n. 214 del 2011, ha imposto nuovi obiettivi di stabilità economico-finanziaria,

Dettagli

LA PENSIONE LA PENSIONE. INPDAP informa

LA PENSIONE LA PENSIONE. INPDAP informa LA PENSIONE INPDAP informa LA PENSIONE Pensione ordinaria di vecchiaia Pensione ordinaria di anzianità Cumulo tra prestazione pensionistica diretta e redditi da lavoro Pensione di inabilità Altre tipologie

Dettagli

La previdenza obbligatoria dei lavoratori dipendenti. Dott. Massimo Brisciani

La previdenza obbligatoria dei lavoratori dipendenti. Dott. Massimo Brisciani La previdenza obbligatoria dei lavoratori dipendenti Dott. Massimo Brisciani Requisiti di accesso alla pensione di vecchiaia art. 2 D.Lgs. 503/1992 Si acquisisce il diritto alla pensione al compimento

Dettagli

MINIGUIDA PER UNA RAPIDA CONSULTAZIONE ALLA PENSIONE DEL FONDO GENERALE ENPAM. a cura di Marco Perelli Ercolini

MINIGUIDA PER UNA RAPIDA CONSULTAZIONE ALLA PENSIONE DEL FONDO GENERALE ENPAM. a cura di Marco Perelli Ercolini MINIGUIDA PER UNA RAPIDA CONSULTAZIONE ALLA PENSIONE DEL FONDO GENERALE ENPAM a cura di Marco Perelli Ercolini 2009 LA PREVIDENZA DEI MEDICI e DEGLI ODONTOIATRI CON ATTIVITA PROFESSIONALE A RAPPORTO DI

Dettagli

La Riforma Previdenziale Cosa cambia. Cosa cambia in breve R O M A, D I C E M B R E 2 0 1 2

La Riforma Previdenziale Cosa cambia. Cosa cambia in breve R O M A, D I C E M B R E 2 0 1 2 La Riforma Previdenziale Cosa cambia Cosa cambia in breve R O M A, D I C E M B R E 2 0 1 2 Indice I contributi soggettivo integrativo di solidarietà per i pensionati Le pensioni di Vecchiaia Unificata

Dettagli

MINIGUIDA PER UNA RAPIDA CONSULTAZIONE ALLE PENSIONI DEI MEDICI OSPEDALIERI

MINIGUIDA PER UNA RAPIDA CONSULTAZIONE ALLE PENSIONI DEI MEDICI OSPEDALIERI MINIGUIDA PER UNA RAPIDA CONSULTAZIONE ALLE PENSIONI DEI MEDICI OSPEDALIERI a cura di Marco Perelli Ercolini 2008 avendo vissuto da chirurgo per più di 40 anni la vita ospedaliera, conoscendo le problematiche

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Fondo di Previdenza Generale Requisiti Età inferiore a quella di

Dettagli

La previdenza dei medici dipendenti dal Servizio Sanitario Nazionale (ex Cassa Pensioni Sanitari = CPS)

La previdenza dei medici dipendenti dal Servizio Sanitario Nazionale (ex Cassa Pensioni Sanitari = CPS) La tutela previdenziale del medico dipendente La tutela previdenziale del lavoro dipendente fa capo, in linea generale, al sistema di Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO) per l invalidità, la vecchiaia

Dettagli

Le pensioni nel 2006

Le pensioni nel 2006 Le pensioni nel 2006 Proponiamo il consueto aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS. TETTO DI RETRIBUZIONE PENSIONABILE

Dettagli

Salviamo la pensione: riscatti, aliquota modulare

Salviamo la pensione: riscatti, aliquota modulare Salviamo la pensione ENPAM: istruzioni per l'uso Salviamo la pensione: riscatti, aliquota modulare Salviamo la pensione ENPAM: istruzioni per l'uso Vi racconterò una storia... Salviamo la pensione ENPAM:

Dettagli

NURSIND SEGRETERIA NAZIONALE. Oggetto: Servizio previdenziale: pensionamento dei pubblici dipendenti nel 2014.

NURSIND SEGRETERIA NAZIONALE. Oggetto: Servizio previdenziale: pensionamento dei pubblici dipendenti nel 2014. Prot. SN-06 del 04/02/2014 Alla Cortese attenzione del Segretari provinciali Oggetto: Servizio previdenziale: pensionamento dei pubblici dipendenti nel 2014. La riforma Fornero (legge n. 204 del 22.12.2011)

Dettagli

FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2013

FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2013 FONDI DI PREVIDENZA LE TABELLE PER IL CALCOLO DEI TRATTAMENTI CON DECORRENZA 2013 Alla fine del mese di gennaio arrivano come sempre i dati Istat sull inflazione registrata nell anno precedente e si può

Dettagli

Art. 38, comma 2, Costituzione: I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di

Art. 38, comma 2, Costituzione: I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di Le pensioni Art. 38, comma 2, Costituzione: I lavoratori hanno diritto che siano preveduti ed assicurati mezzi adeguati alle loro esigenze di vita in caso di infortunio, malattia, invalidità e vecchiaia,

Dettagli

Come sono cambiate le regole sulle pensioni

Come sono cambiate le regole sulle pensioni Foglio Informativo Anno 2012 - Numero 1 9 febbraio 2012 Newsletter per i soci Associazione Nazionale Seniores Enel Viale Regina Margherita, 125 00198 Roma - Tel. 0683057422 Fax 0683057440 http://www.anse-enel.it

Dettagli

Le pensioni di tutti. by Salvatore Martorelli per Previdenza Flash. Fonte - Giornata nazionale della Previdenza" Milano 4-5 maggio 2011

Le pensioni di tutti. by Salvatore Martorelli per Previdenza Flash. Fonte - Giornata nazionale della Previdenza Milano 4-5 maggio 2011 Le pensioni di tutti Fonte - Giornata nazionale della Previdenza" Milano 4-5 maggio 2011 Rielaborazione di Salvatore Martorelli Aggiornato al 09/05/2011 SOMMARIO SOMMARIO... 2 DIPENDENTI DEL SETTORE PRIVATO...

Dettagli

MEDICI - LE LORO PENSIONI

MEDICI - LE LORO PENSIONI MEDICI - LE LORO PENSIONI a cura di di Marco Perelli Ercolini Terminati gli esami del corso di laurea lo studente per diventare dottore in medicina e chirurgia deve conseguire la laurea discutendo la tesi,

Dettagli

sportello previdenza ogni mercoledì dalle 11.30 alle 12.30 previo appuntamento a info@avvocati.ud.it

sportello previdenza ogni mercoledì dalle 11.30 alle 12.30 previo appuntamento a info@avvocati.ud.it sportello previdenza ogni mercoledì dalle 11.30 alle 12.30 previo appuntamento a info@avvocati.ud.it obbligo iscrizione praticanti NO praticanti con patrocinio NO obbligo avvocati NO obbligo salvo superamento

Dettagli

LE PENSIONI NEL 2006 PREVIDENZA

LE PENSIONI NEL 2006 PREVIDENZA LE PENSIONI NEL 2006 Gli aggiornamenti sugli aspetti di maggior interesse della normativa previdenziale Inps Daniela Fiorino TETTO DI RETRIBUZIONE PENSIONABILE Secondo l art., comma 1, della legge 29/5/82,

Dettagli

Corso di formazione. Le pensioni del personale della scuola

Corso di formazione. Le pensioni del personale della scuola Proteo Fare Sapere Lombardia FLC CGIL Lombardia ATA, UN LAVORO IMPORTANTE Lavori e professionalità per la scuola dell autonomia. Gestire le risorse, conoscere la normativa, partecipare ai progetti Corso

Dettagli

LA PREVIDENZA DELLA FONDAZIONE E.N.P.A.M. Vademecum

LA PREVIDENZA DELLA FONDAZIONE E.N.P.A.M. Vademecum LA PREVIDENZA DELLA FONDAZIONE E.N.P.A.M. Vademecum Gennaio 2014 1 FONDO DI PREVIDENZA GENERALE Contributi Obbligatorietà della contribuzione pag. 4 Contributi fissi Quota A pag. 5 Contributi di riscatto

Dettagli

LE PENSIONI IL SISTEMA PRIVIDENZIALE PRIMA E DOPO LA LEGGE 214/2011. Mologni Enzo

LE PENSIONI IL SISTEMA PRIVIDENZIALE PRIMA E DOPO LA LEGGE 214/2011. Mologni Enzo LE PENSIONI IL SISTEMA PRIVIDENZIALE PRIMA E DOPO LA LEGGE 214/2011 Il presente lavoro mette a confronto i requisiti di accesso alla pensione di Vecchiaia e alla pensione di Anzianità/Anticipata con le

Dettagli

TFS Trattamento Fine Servizio TFR Trattamento Fine Rapporto. Liquidazione

TFS Trattamento Fine Servizio TFR Trattamento Fine Rapporto. Liquidazione TFS Trattamento Fine Servizio TFR Trattamento Fine Rapporto Liquidazione Indice Definizione TFS e TFR Slide 3 Finanziamento e Calcolo del TFS e del TFR Slide 4-5 Modalità di pagamento del TFS e del TFR

Dettagli

COME SI CALCOLANO LE PENSIONI DEI LAVORATORI DIPENDENTI ISCRITTI ALL INPS

COME SI CALCOLANO LE PENSIONI DEI LAVORATORI DIPENDENTI ISCRITTI ALL INPS Numero 16 - corretto - Marzo 2011 COME SI CALCOLANO LE PENSIONI DEI LAVORATORI DIPENDENTI ISCRITTI ALL INPS Salvatore Martorelli 1 Sommario Premessa... 3 I sistemi di calcolo... 3 Calcolo della pensione

Dettagli

Comunicazione e promozione della Previdenza Complementare

Comunicazione e promozione della Previdenza Complementare Comunicazione e promozione della Previdenza Complementare INCA PERCHE? Per una maggiore responsabilizzazione ai fini previdenziali Non dimostrarsi neutrale rispetto alla convenienza COME? Quanto mi costa

Dettagli

Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Dottori Commercialisti

Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Dottori Commercialisti Cassa Nazionale di Previdenza e Assistenza a favore dei Dottori Commercialisti Le prestazioni previdenziali LE PRESTAZIONI PREVIDENZIALI DIRETTE Pensione di vecchiaia Pensione di vecchiaia anticipata Supplemento

Dettagli

CISL - Roma, 9-2-2012. Valeria Picchio Dipartimento Democrazia Economica Cisl

CISL - Roma, 9-2-2012. Valeria Picchio Dipartimento Democrazia Economica Cisl Valeria Picchio Dipartimento Democrazia Economica Cisl 1 Obiettivi Rispetto vincoli di bilancio Stabilità economicofinanziaria Rafforzamento sostenibilità sistema pensionistico Principi Equità e convergenza

Dettagli

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP)

Riscatto anni di studio e servizio militare. ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) Riscatto anni di studio e servizio militare ENPAM-INPS( Ex-INPDAP) ENPAM Riscatto di Laurea, Specializzazione, Servizio militare o civile Requisiti generali Età inferiore a quella di pensionamento di vecchiaia

Dettagli

Gli emolumenti del personale della scuola

Gli emolumenti del personale della scuola Gli emolumenti del personale della scuola Di salvatore buonandi La retribuzione complessiva dei dipendenti della scuola è costituita da indennità di varia natura, di cui alcune concorrono con lo stipendio

Dettagli

La busta paga: questa sconosciuta

La busta paga: questa sconosciuta La busta paga: questa sconosciuta Elementi contrattuali, fiscali e previdenziali. Giorgio Cavallero La retribuzione netta si ottiene: a) retribuzione lorda b) contributi previdenziali/assistenziali obbligatori

Dettagli

PRESTAZIONI PREVIDENZIALI

PRESTAZIONI PREVIDENZIALI PRESTAZIONI PREVIDENZIALI 1 TIPOLOGIA DI PRESTAZIONI Pensione di vecchiaia Pensione di vecchiaia anticipata Pensione di vecchiaia contributiva Pensione anzianità Pensione di inabilità Pensione di invalidità

Dettagli

Fondo Generale ENPAM Quota A e Quota B pensione di vecchiaia (compiuta l età pensionabile) maturazione del diritto

Fondo Generale ENPAM Quota A e Quota B pensione di vecchiaia (compiuta l età pensionabile) maturazione del diritto Anche questo anno ho cercato, come per gli scorsi anni, di esporre ai Colleghi una sintesi delle possibili uscite nel 2015, in modo schematico e il più chiaro possibile. Spero di esservi riuscito. Ringrazio

Dettagli

Roma, 29 gennaio 2015

Roma, 29 gennaio 2015 DIREZIONE GENERALE CIRCOLARE n. 2500 Roma, 29 gennaio 2015 ALLE ASSOCIAZIONI E AI SINDACATI TERRITORIALI ALLE UNIONI REGIONALI AI COMPONENTI DELLA GIUNTA ESECUTIVA AI COMPONENTI DEL CONSIGLIO NAZIONALE

Dettagli

La previdenza dei Dottori Commercialisti e dei Ragionieri tra rischi e opportunità. L impatto delle riforme sulla Casse CNPADC e CNPR

La previdenza dei Dottori Commercialisti e dei Ragionieri tra rischi e opportunità. L impatto delle riforme sulla Casse CNPADC e CNPR La previdenza dei Dottori Commercialisti e dei Ragionieri tra rischi e opportunità L impatto delle riforme sulla Casse CNPADC e CNPR Il sistema previdenziale obbligatorio dei liberi professionisti Previdenza

Dettagli

LA RIFORMA DELLE PENSIONI: ISTRUZIONI PER L'USO

LA RIFORMA DELLE PENSIONI: ISTRUZIONI PER L'USO LA RIFORMA DELLE PENSIONI: ISTRUZIONI PER L'USO D.L. 201/2011 Il D.L. 201/2011, convertito nella L. 214/2011 (nota come Riforma delle pensioni), ha modificato in modo radicale il sistema previdenziale

Dettagli

Pensioni. ENPAM INPS- Ex-INPDAP

Pensioni. ENPAM INPS- Ex-INPDAP Pensioni ENPAM INPS- Ex-INPDAP I medici e gli odontoiatri non hanno una sola pensione ma almeno due La pensione di base dell ENPAM ( Fondo di Previdenza Generale Quota A) spetta a tutti i medici e odontoiatri

Dettagli

Comitato dei Delegati

Comitato dei Delegati Comitato dei Delegati 9 settembre 2013 La necessità di una riforma del sistema previdenziale I provvedimenti adottati 1. Aumento dell'aliquota del soggettivo e del massimale sul reddito; 2. Aumento del

Dettagli

INFORMATIVA INARCASSA

INFORMATIVA INARCASSA INFORMATIVA INARCASSA Il 19 novembre i Ministeri di controllo hanno approvato la riforma previdenziale di Inarcassa. Questa riforma entrerà in vigore dall 1 gennaio 2013. Le modifiche introdotte con la

Dettagli

BREVE VADEMECUM IN MATERIA DI - PREVIDENZA FORENSE -

BREVE VADEMECUM IN MATERIA DI - PREVIDENZA FORENSE - BREVE VADEMECUM IN MATERIA DI - PREVIDENZA FORENSE - Premessa La Previdenza Forense è materia complessa, che riguarda tutti gli Avvocati. Oggi è argomento di dibattito, spesso anche acceso, date le novità

Dettagli