GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia Milano Finanze LA SICILIA Agenzia ITALIA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia Milano Finanze LA SICILIA Agenzia ITALIA"

Transcript

1 GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia Milano Finanze LA SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Agenzia ITALPRESS Italia Oggi Agenzia ADNKRONOS RASSEGNA STAMPA II Giornale CENTONO VE Quotidiano di Sicilia IL SOLE 24 ORE II Messaggero CORRIERE DELLA SERA RAITV RAlSSicilia MEDIASET A cura di Sancirò Cuzari Motore di ricerca Eco della Stampa Articoli ad uso esclusivo del CAS non riproducibili

2 LA SICILIA Quotidiano Dota Pagina 27 Foglio "1 IL COMMENTO DEL PRESIDENTE CANIMIZZO SULLA DECISIONE DI AUMENTARE, DAL 1 '' GENNAIO, IL COSTO DELLE TRATTE Abbetnea: «Vergognoso l'aumento dei ticket autostradali: e il turismo?» a I Lo ha definito '«vergognoso» l'abbetnea Confcommercio, l'associazione di categoria degli albergatori cieh'extralberghìero (affittila! mere, case vacanze, beci & breakfast, turismo rurale) etneo, il via libera al provvedimento che dal 1 gennaio ha comportato l'aumento delie tariffe autostradali «che investirà in pieno le tratte siciliane». Tutto questo in una "Sicilia che parla, anzi straparla di sviluppo del turismo, ma che poi concretamente non fa nulla e di fatto l'affossa". "Anzi - prosegue il presidente dell'abbetnea Confcommercio, Franz Cannizzo - ci saremmo quasi aspettati non solo il blocco degli aumenti, ma addirittura una riduzione degli stessi, sia a fronte della situazione evidenziata, sia in considerazione dei disservizi che giornalmente si incontrano proprio sulle principali arterie autostradali siciliane, dove cantieri, manutenzioni, manto stradale in molti tratti in pessime condizioni, cartellonistica coperta da vegetazione (è il caso della A1S, dove le indicazioni segnaletiche a San Cregorìo e ad Acireale sono coperte dalle foglie di rami rigogliosi) sono presenti costantemente, con i relativi negativi riflessi sulla scorrevolezza del flusso veicolare. L'aumento appare ancora più inspiegabile se si pensa che da anni l'abbetnea Confcommercio si batte per la velocizzazione dei tempi di accesso a Catania, che come noto prevedono tempi lunghi di intasamento per arrivare in città, quando è sufficiente meno di un'ora per percorrere, ad esempio, l'intero tratto da Catania a Messina». Franz Cannizzo ha infine esortato «i nostri rappresentanti istituzionali ad intervenire presso le sedi competenti per sollecitare il ritiro di un provvedimento veramente nefasto, die in un momento di grave difficoltà che investe il Paese in generale e la Sicilia in particolare, colpisce pesantemente e ulteriormente una regione già in profonda crisi'». ALLARME ABBETNEA UN CASELLO AUTOSTRADALE: DAL 1" GENNAIO TICKET AUMENTATI Autostrade, pedaggi più alti «Così si affossa il turismo» II presidente Franz Cannizzo: «E' un aumento inspiegabile per come sono ridotte le nostre opere stradali» Ritaglio stampa ad uso csc3_ Autostrade Siciliane

3 Consorzio per ie flutostrflde SICILIONE Prot. 225 del Sez. P Consorzio per le AUTOSTRADE SICILIANE ALLA REDAZIONE DEL QUOTIDIANO LA SICILIA CATANIA E p.c. Al Dott. FRANZ CANNIZZO Presidente ABBETNEA CONFCOMMERCIO Associazione Categoria Albergatori e del settore extralberghiero CATANIA Oggetto: Articolo titolato "ABBETNEA: vergognoso l'aumento dei ticket autostradali: ed il turismo?" pubblicato su La Sicilia di oggi Precisazioni del Consorzio per le Autostrade Siciliane. Le affermazioni del Presidente della associazione ABBETNEA CONFCOMMERCIO di Catania in ordine agli aumenti delle tariffe di pedaggio della Messina-Catania non rispondono al vero. Il Consorzio, infatti, non ha proceduto ad alcun aumento! Le tariffe sono ferme all'anno Una evidente disinformazione atteso che la stampa nazionale e siciliana ha correttamente evidenziato la notizia. Gli unici aumenti percepiti dall'utenza in questi anni si riferiscono alle variazioni, per legge, delle aliquote IVA (da ultimo quelle del 2013) ed agli arrotondamenti sui decimali sia in positivo che in negativo per contribuire (art. 15 del Decreto Legge 78/2010) a finanziare le grandi infrastrutture del paese. Tale provvedimento è stato successivamente sospeso con ordinanza TAR del Lazio e del Piemonte. Tanto per dovere di informazione agli utenti. ORE GEMERLE urizio Traini

4 PREVIDENZA. Chi vuole lasciare il lavoro prima del pensionamento effettivo potrà avere un assegno deil'8o% dello stipendio pagato da Inps e azienda Ipotesi prestito per facilitare le pensioni O Entro gennaio sarà presentato ai sindacati un progetto che rivede anche gli effetti della riforma Fornero * lì governo Letta punta dritto sulle pensioni. Perora si tratta soltanto di ipotesi ma, entro la primavera, i piani dell'esecutivo potrebbero prendere corpo con provvedimenti ad hoc. Due i fronti su cui vorrebbe muoversi il governo: il piano di revisione della spesa pubblica e un progetto di mini-riformacheammorbidisceleggermente i requisiti della legge Fomero, manovra previdenziale approvata nella scorsa legislatura, che ha innalzato i requisiti di età (fino a 66 anni) per avere l'assegno Inps. I tagli di Cottarelli II commissario governativo Carlo Cottarelli sta lavorando sui possibili tagli delle pensioni d'oro e d'argento. Le sforbiciate in vistariguarderebbero nello specifico le rendite previdenziali maturate conii metodo retributivo {cioè sulla base degli ultimi stipendi dichiarati prima di mettersi a riposo), che risultano sproporzionate rispetto ai contributi versati. Per questo tipo di pensioni, si ipotizza l'introduzione di un contributo di solidarietà. Il nuovo regime verrebbe determinato in base alla differenza tra l'assegno effettivamente percepito dal pensionato e la rendita che invece sarebbe stata liquidata alì'ex-lavoratore, tenendo conto soltanto della contribuzione accantonata. Maggiore è la differenza più alto sarà il taglio. Il prestito dì Giovannìni il ministro del Lavoro Giovannini pensa a un'uscita anticipata con un prestito erogato dall'inps. Prova ad alleviare gli effetti della legge Fornero, che ha innalzato di colpo l'età pensionabile. L'idea del ministro è di istituire una sorta di prestito pensionistico, consentendo ad alcune categorie di persone di mettersi a riposo 2 o 3 anni prima rispetto a quanto prevede la legge Fornero. Con questo sistema, l'ex-lavoratore non riceverebbe un vero e proprio assegno previdenziale, ma una sorta di anticipo da parte dell'inps sulla pensione futura. Si tratterebbe per chi vuole lasciare il lavoro anticipatamente, ad esempio un paio di anni prima del pensionamento effettivo, di ricevere un assegno (potrebbe essere I'80% dello stipendio) pagato dall'inps eventualmente con il contributo della stessa azienda, che poi dovrà ripagare negli anni successivi. Ossia, Ipotesi di prestito per facilitare le pensioni FOTO PEPI una volta in pensione, dall'assegno previdenziale verrebbe trattenuta una certa percentuale (potrebbe essere tra il 10 e il 15%). Ma chi avrà diritto ad accedere al nuovo prestito pensionistico? Per adesso, si parla di lavoratori con armeno 62 anni di età e 35 anni di contributi, che risultano senzaoccupazione o rischiano di rimanerci presto, alla fine del periodo dì mobilità. V'T> ' I Cosa cambia nel 2014 Giovannini ha annunciato il blocco delle pensioni superiori a 3 mila euro. Gii assegni dell'inps paria 6 volte il trattamento minimo nel 2014 non verranno dunque aumentati in base all'inflazione, come invece dovrebbe avvenire di regola. Il blocco delle pensioni più alte non è però l'unica novità in arrivo. Da gennaio sono innalzate anche le soglie d'età per metterei a riposo. Pensione di vecchiaia Per le donne lavoratrici dipendentidel settore privato, l'età minima per avere i'assegno di vecchiaia cresce da gennaio 2014 di ben un anno e mezzo: da 62 anni e 3 mesi a 63 anni e 9 mesi. Per le lavoratrici autonome, invece, la soglia anagrafica minima siinnalza diun anno: da 63 anni e 9 mesi a 64 anni e 9 mesi. Restano invece invariati fino al 31 dicembre 2015 i requisiti di anzianità per gli uomini e per le donne dipendenti pubbliche: 66 annie3mesi. Pensione anticipata Saie di un mese, per uomini e donne, l'anzianità minima per avere lapensione anticipata, cioè quella che matura dopo un certo numero di anni di carriera, senza tener conto dell'età. Dagennaio, gli uomini potranno mettersi a riposo con 42 anni e 6 mesi di contributi versati, contro i 42 anni e 5 mesi previsti nel 2013, mentre le donne, dovranno avere alle spalle almeno 41 anni e mezzo di carriera, contro i 41 anni e 5 mesi. Per la pensione anticipata sono previste comunquepenalizzazioni a carico di chi sceglie di ritirarsi dal lavoro prima dei anni di età. In particolare, l'assegno viene tagliato dell11% per ogni anno che separa il pensionato dal raggiungimento dei 62 anni e di ben U2% per ogni anno che precede il compimento dei 60 anni. {'LUPO') GIORNALE DI SICILIA del

5 M r V) O rrn O 7* m o. Tagli di spesa.'tra gli obiettivi prioritari più mobilità e réstyling "del turn over mgreview si punta al cont Marco Rogar! ROMA.. _ '. '. ags Anzitutto* riùo'vi è ' precisi percòrsi'di mobilità' dei dipcti-', denti pubblici. A cominciare da quelli perii personale dcì'cosìdj detti enti inùtili che verranno accorpati e soppressi, E ancke un rèstyling degli' attuali meccanismi che regolano il turh over, la "messa ih disponibilità", ovvero la sospensione forzata dal servizio in attesa della mobilità;'e la formazione degli "statali". Subito dopo «l'armònizzazionedel sistema retribu-- tìvo econtràttualisticò nel pubblico impiego». Con l'obiettivo di giungere a'un contratto unico di riferimento.superando l'attuale suddivisióne1 "per comparti. E chiara la rotta tracciata da Carlo Cotfarelìi per orientare' il lavorò déllà'dask: farce'di esperti (ministeriali e non) 'sulpubblico impiegójùna delle-25 istituite dàlcommìssà- ' rio straordinàrio per là revisione della.spesapùbblica.^ "; ; - Altrettanto chiaraè la tabella'" dì marcia: entro fine febbraio dovranno arrivare sul tavolo dì Gottarcllile indicazioni e le p"rbpostepcr avviare la "riorganizzazione del pubblicò impiègo. Che "dovranno poi tradursi in ipotesi dì iriterven'fo da sottopórre a marzo al Governò anche per.avviare'il necessario' confrontò con le parti sociali, sindacati intesta. -,. Una tabella di marcia rigida, - insom'ma. Anche perché eventuali proroghe sembrano diffìcilmente praticabili 11 Govèrho'contà dì definire ih primave-' ra le prime misure di riduzióne selettiva della spesa per recuperare già nel 2014" là prima trahchè di risorse rispetti)1 al - targetdi riferimento dei garrii-'; Hard! entro il2616 Indicato1 "d'alio stésso esecutivo. Senza dimenticare che.-nel pròssimo 'Def dovranno "èssere ìnclica'te. " lariduzioh'edis'pésa.dabpe'ra- : re nel'pròssimd tnéhìiiò'cpri'là" "spending''emèjèvedà:azión;k' re per realizzarla."e ùria'di questa' sarà sìcùr arri ente quella del pubblico irripiegò. La partita è delibata; Lò sfés- Riorganizzazioné a NelleintenzionidiCottarelti c'è la definizione di.nuovii e.-. precisi percorsi di mobilità dèi dipendenti pubblici, là' ' 'revisione'degli attuali meccanismi che regolano il ' turrì ovér.'la messa in *..-: disponibilità,ovvéro la >. sospensioneforzatadal servizio in-attèsa della mobilità, e la formazione degli statali. Gli enti inutilivèrrahhogccòrpatie soppressi. - Versò il contratto unico a Dopo avermesso mano -, all'organizzazione del lavoro Cottarellì passerà allvarmonizzazionedel sistema retributivo e ; contrattualistico nel pubblico impiego». Con l'obiettivo di giungere a un contratto unico di riferimento superando l'attuaìesuddivisione per comparti so Còttatélli n'e è consapevole. Ma il commissario straordìna-.rio è determinato. E, nell'eventualità di indicazioni ìnsuffi- ' denti dalla taskforcé, Cottarelli apparé'pronto a fornire una sua ricetta per gli interventi da adóttar'e.lo stesso mandato assegnato ài gruppo di lavoro, del rèsto, parla già abbastanza ' chiaro: eritro la fine di febbraio dovranno essere definite «le. ' misure nccessarie per alimentare la mobilità del lavoro tra i diversi settori delle pubbliche amministrazioni; facilitare la soluzione del problema del personale in esubero, anche attraversò la ridèfiniziòne delle -misure del turn o ver, di ricoh- -. versióne (compresa la disciplina relativa alla messa in disponibilità) e dell'attività di formaziqne>>. Qui dovrebbe esaurirsi la prima fase del piano'sul pubblico impiego.. - «Inuna seconda fase di lavoro si affronteranno i tèmi della armonizzazionedel sistema retributivo e contrattualistico nel pubblico imp'iego che sono propedeutlciau'napiena realiz- 1 za'zione dì riforme che aumentino là mobilità tra funzione e 'amministrazióni»,.recita il mandato'del gruppo di lavoro- Anche in'quèstò caso c'è. già un'idea di/ondo: recuperare^ parte della riforma Brunetta chc.preverjc la'riduzione da 16 a 4 dei comparti del pubblico impiego su cui agiscela contrattazione. Nella strategìa di Cottarelli c'è anche l'attuazione e il miglioramento di misure già esistenti ma rimaste inapplicate. Come anche quelle varate dal governo Monti sul riordino, della'dirigènza pubblica. ' - Ma sul frontedelpersonale il piano della revisione della spc-. sapotrebbe prevedere anchealtri interventi. A partire da una riorganizzazione delle Forze di polizia. Che potrebbe essereìnnescalo' da uri nuovo sistema di " coordinamento dipolizìa, Carabinièri, Guardia dì finanza, polizìa penitenziaria e Corpo forcstalcdellostato. Un sistema di coordinamento che dovrebbe avere una ricaduta anche sull'utilizzazione de-' gli immòbili (caserme, uffici e via dicendo) che dovranno essere raziònalizzatì. Così come si tenterà di razionali zzar e la rete delle Prefetture. Un'operazione però non semplice e delicata su cui è in corso una valutazio-, ne approfondita. Che con tutta probabilità interesserà anche le misuraallo studio sul fronte della Difesa. Non a caso l'apposito gruppo di lavoro èstato chiamato da Cottarellì a va lutare anche il coordinamento con le forze di poliziapcr la «riduzionedi organici e immobili». OMPROwaiOVE RISERVAI*

RASSEGNA STAMPA. II Giornale CENTONO VE Quotidiano di Sicilia IL SOLE 24 ORE II Messaggero CORRIERE DELLA SERA RAITV RAlSSicilia MEDIASET 13-4-2015

RASSEGNA STAMPA. II Giornale CENTONO VE Quotidiano di Sicilia IL SOLE 24 ORE II Messaggero CORRIERE DELLA SERA RAITV RAlSSicilia MEDIASET 13-4-2015 GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia Milano Finanze LA SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Agenzia ITALPRESS Italia Oggi Agenzia ADNKRONOS RASSEGNA STAMPA 13-4-2015 II Giornale CENTONO VE

Dettagli

Sindacato Padano - SIN. PA.

Sindacato Padano - SIN. PA. Illustrazione ddl iniziativa popolare "Garanzia delle pensioni di anzianità con quaranta anni di contributi e delle pensioni di vecchiaia" Marzo 2012 Voglio illustrare il disegno di legge di iniziativa

Dettagli

S.U. L. P. M. S.U. L. P. L. UFFICIO STUDI S.U.L.P.M. SINDACATO UNITARIO LAVORATORI POLIZIA MUNICIPALE. Ufficio studi e formazione quadri sindacali

S.U. L. P. M. S.U. L. P. L. UFFICIO STUDI S.U.L.P.M. SINDACATO UNITARIO LAVORATORI POLIZIA MUNICIPALE. Ufficio studi e formazione quadri sindacali S.U. L. P. M. S.U. L. P. L. UFFICIO STUDI S.U.L.P.M. SINDACATO UNITARIO LAVORATORI POLIZIA MUNICIPALE Ufficio studi e formazione quadri sindacali VADEMECUM PENSIONI DAL 2012-1 - Per poter andare in pensione,

Dettagli

GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia Milano Finanze LA SICILIA Agenzia ITALIA RASSEGNA STAMPA 9-5-2014

GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia Milano Finanze LA SICILIA Agenzia ITALIA RASSEGNA STAMPA 9-5-2014 GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia Milano Finanze LA SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Italia Oggi Agenzia ITALPRESS Agenzia ADNKRONOS RASSEGNA STAMPA 9-5-2014 II Giornale CENTQNO VE

Dettagli

LE PENSIONI DOPO LA MANOVRA CORRETTIVA

LE PENSIONI DOPO LA MANOVRA CORRETTIVA dott. Marco Ansaldi e rag. Antonella Bolla CONSULENZA FISCALE E DEL LAVORO 08.08.2011 LE PENSIONI DOPO LA MANOVRA CORRETTIVA La Manovra Correttiva pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n.164 del 16 luglio

Dettagli

Previdenza obbligatoria: conoscere per comprendere, comprendere per scegliere

Previdenza obbligatoria: conoscere per comprendere, comprendere per scegliere Previdenza obbligatoria: conoscere per comprendere, comprendere per scegliere Premessa La previdenza obbligatoria 2 Nel tempo numerosi sono stati i traguardi raggiunti nella direzione del miglioramento

Dettagli

inserto speciale la PENSIONE può ATTENDERE I Dossier di Famiglia Cristiana da staccare e conservare

inserto speciale la PENSIONE può ATTENDERE I Dossier di Famiglia Cristiana da staccare e conservare I Dossier di Famiglia Cristiana da staccare e conservare Finestre che si chiudono e altre che si aprono, ma con una differenza sostanziale: la via di uscita dal mondo del lavoro è una sola volta all anno.

Dettagli

In arrivo la Legge di Stabilità 2016: ecco cosa prevede. in termini di taglio alle tasse (soprattutto IMU e. TASI) e Riforma delle Pensioni

In arrivo la Legge di Stabilità 2016: ecco cosa prevede. in termini di taglio alle tasse (soprattutto IMU e. TASI) e Riforma delle Pensioni In arrivo la Legge di Stabilità 2016: ecco cosa prevede in termini di taglio alle tasse (soprattutto IMU e TASI) e Riforma delle Pensioni In arrivo tra meno di due mesi la prossima manovra finanziaria,

Dettagli

GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA LA SICILIA GIORNALE DI SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Italia Oggi Agenzia ITALPRESS

GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA LA SICILIA GIORNALE DI SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Italia Oggi Agenzia ITALPRESS GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA LA SICILIA GIORNALE DI SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Italia Oggi Agenzia ITALPRESS RASSEGNA STAMPA 9-9-2015 Agenzia ADNKRONOS RAI TV IL SOLE 24 ORE Quotidiano di Sicilia

Dettagli

Di seguito l aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS.

Di seguito l aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS. Roma, 12 febbraio 2009 Le pensioni nel 2009 Di seguito l aggiornamento annuale sugli aspetti di maggiore interesse per i nostri associati concernenti la normativa previdenziale INPS. TETTO DI RETRIBUZIONE

Dettagli

Dal calcolo col sistema retributivo a quello col sistema contributivo passando per il misto del 1995 e il nuovo misto del 2012.

Dal calcolo col sistema retributivo a quello col sistema contributivo passando per il misto del 1995 e il nuovo misto del 2012. Dal calcolo col sistema retributivo a quello col sistema contributivo passando per il misto del 1995 e il nuovo misto del 2012 (a cura di Michele Napoli) agosto 2012 Premessa La legge 214/11 (riforma Fornero)

Dettagli

LA RIFORMA DELLE PENSIONI: ISTRUZIONI PER L'USO

LA RIFORMA DELLE PENSIONI: ISTRUZIONI PER L'USO LA RIFORMA DELLE PENSIONI: ISTRUZIONI PER L'USO D.L. 201/2011 Il D.L. 201/2011, convertito nella L. 214/2011 (nota come Riforma delle pensioni), ha modificato in modo radicale il sistema previdenziale

Dettagli

SCHEDA SU RIFORMA DELLE PENSIONI MONTI-FORNERO Nodi critici sintetici

SCHEDA SU RIFORMA DELLE PENSIONI MONTI-FORNERO Nodi critici sintetici SCHEDA SU RIFORMA DELLE PENSIONI MONTI-FORNERO Nodi critici sintetici Articolo 24 Dl 6.12.2011 1. Si tratta di una riforma non concertata, ma imposta, cosa che peraltro accade dal 2007, quando fu firmato

Dettagli

GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia LA SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA. Agenzia ITALPRESS Italia Oggi RASSEGNA STAMPA 4-8-2015

GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia LA SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA. Agenzia ITALPRESS Italia Oggi RASSEGNA STAMPA 4-8-2015 GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA Giornale di Sicilia LA SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Agenzia ITALPRESS Italia Oggi RASSEGNA STAMPA 4-8-2015 Agenzia ADNKRONOS IL SOLE 24 ORE Quotidiano di Sicilia II

Dettagli

A cura dello SPI CGIL di SIENA SIENA

A cura dello SPI CGIL di SIENA SIENA A cura dello SPI CGIL di INDICE 1. CAMBIANO I REQUISITI DI ACCESSO ALLA PENSIONE DAL 2012 2. CONTRIBUZIONE 3. PEREQUAZIONE CAMBIANO I REQUISITI DI ACCESSO ALLA PENSIONE DAL 2012 Introduzione del pro-rata

Dettagli

Riforma delle pensioni Monti Fornero. Circolare INPS n.35 del 14 marzo 2012

Riforma delle pensioni Monti Fornero. Circolare INPS n.35 del 14 marzo 2012 Riforma delle pensioni Monti Fornero. Circolare INPS n.35 del 14 marzo 2012 A cura di Rita Cavaterra e Sandro Del Fattore Dipartimento Welfare e Nuovi Diritti Roma, 15 marzo 2012 E' finalmente uscita la

Dettagli

Manovra 2010 Pensioni TFR P.I. - Enti

Manovra 2010 Pensioni TFR P.I. - Enti Dipartimento Democrazia economica, Economia sociale, Fisco, Previdenza e Formazione sindacale Manovra 2010 Pensioni TFR P.I. - Enti Angelo Marinelli Valeria Picchio 29 luglio 2010 Soppressione ed incorporazione

Dettagli

Il sistema pensionistico italiano e le sue caratteristiche

Il sistema pensionistico italiano e le sue caratteristiche 2 modulo Il sistema pensionistico italiano e le sue caratteristiche Riferimento bibliografico: capitolo 1 A cura di Luca Santamaria 1 I principali riferimenti della lezione I diversi sistemi pensionistici

Dettagli

LA PENSIONE DI VECCHIAIA E DI ANZIANITA' PRIMA E DOPO LA RIFORMA FORNERO

LA PENSIONE DI VECCHIAIA E DI ANZIANITA' PRIMA E DOPO LA RIFORMA FORNERO LA PENSIONE DI VECCHIAIA E DI ANZIANITA' PRIMA E DOPO LA RIFORMA FORNERO Negli ultimi anni nel nostro Paese si sono susseguite varie riforme che già soddisfacevano le richieste dell'unione Europea di avere

Dettagli

Le forme pensionistiche dei lavoratori dipendenti, degli autonomi e dei professionisti. Dott. Matteo Robustelli

Le forme pensionistiche dei lavoratori dipendenti, degli autonomi e dei professionisti. Dott. Matteo Robustelli Le forme pensionistiche dei lavoratori dipendenti, degli autonomi e dei professionisti SISTEMI PENSIONISTICI A RIPARTIZIONE I contributi lavoratore versati servono oggidal pagare oggile pensioni a essere

Dettagli

Le nuove pensioni. Le novità della manovra Monti

Le nuove pensioni. Le novità della manovra Monti Le nuove pensioni Le novità della manovra Monti Premessa La riforma della previdenza è il primo tassello di una riforma più completa che riguarderà anche il mercato del lavoro e gli ammortizzatori sociali.

Dettagli

Nuove decorrenze dei trattamenti pensionistici previsti dal 2011

Nuove decorrenze dei trattamenti pensionistici previsti dal 2011 Dossier Rassegna.it Pensioni, cosa cambia La nostra guida Decorrenze di anzianità e vecchiaia, finestre, pensioni anticipate, aumento dell'età pensionabile per le donne del pubblico impiego, ricongiunzioni.

Dettagli

Il sistema di previdenza pubblico tra riassetto e controriforma (dalla legge Dini alla delega del governo Berlusconi) INCA-CGIL MILANO Formazione

Il sistema di previdenza pubblico tra riassetto e controriforma (dalla legge Dini alla delega del governo Berlusconi) INCA-CGIL MILANO Formazione Il sistema di previdenza pubblico tra riassetto e controriforma (dalla legge Dini alla delega del governo Berlusconi) L organizzazione del primo pilastro Interventi legislativi: Decreto legislativo n.

Dettagli

Dott. Ing. ENRICO CARINI Via A. Zoncada, 47 26845 CODOGNO (LO) Oggetto: Riforma per sostenibilità a 50 anni di Inarcassa.

Dott. Ing. ENRICO CARINI Via A. Zoncada, 47 26845 CODOGNO (LO) Oggetto: Riforma per sostenibilità a 50 anni di Inarcassa. Dott. Ing. ENRICO CARINI Via A. Zoncada, 47 26845 CODOGNO (LO) Tel.: 0377431175 Codogno, 05.06.2012 Oggetto: Riforma per sostenibilità a 50 anni di Inarcassa. Egregi colleghi, nei giorni 23-24-25 maggio

Dettagli

Le informazioni sulla propria situazione contributiva e previdenziale

Le informazioni sulla propria situazione contributiva e previdenziale Check-up Pensione - Servizio di ricognizione dei contributi versati presso l Inps Check-up - Calcolo P Check-up settimane Pensione utili - Servizio ai fini di pensionistici ricognizione dei contributi

Dettagli

NOTA DAL CSC. In Italia più occupati anziani e meno giovani

NOTA DAL CSC. In Italia più occupati anziani e meno giovani 02-01-2015 Numero 15-1 NOTA DAL CSC In Italia più occupati anziani e meno giovani Durante la crisi i 55-64enni con lavoro sono aumentati di 1,1 milioni, contro il calo di 1,6 milioni tra i 25-34enni. Il

Dettagli

Pensioni. ENPAM INPS- Ex-INPDAP

Pensioni. ENPAM INPS- Ex-INPDAP Pensioni ENPAM INPS- Ex-INPDAP I medici e gli odontoiatri non hanno una sola pensione ma almeno due La pensione di base dell ENPAM ( Fondo di Previdenza Generale Quota A) spetta a tutti i medici e odontoiatri

Dettagli

Cenni storici sulla previdenza obbligatoria in Italia

Cenni storici sulla previdenza obbligatoria in Italia R.S.U. Siae Microelettronica Cenni storici sulla previdenza obbligatoria in Italia L attuale ordinamento previdenziale italiano muove i primi passi dopo l unità d Italia con l affermarsi della rivoluzione

Dettagli

Pensione di vecchiaia: ecco i nuovi requisiti di età per ottenerla

Pensione di vecchiaia: ecco i nuovi requisiti di età per ottenerla Pensione di vecchiaia: ecco i nuovi requisiti di età per ottenerla Maggio 2015 Più si va avanti e più si allontana l accesso alla pensione degli italiani. Col passare degli anni, infatti, aumenta l età

Dettagli

Circolare N.165 del 12 Dicembre 2011. Decreto Salva Italia. Le novità in materia di pensione

Circolare N.165 del 12 Dicembre 2011. Decreto Salva Italia. Le novità in materia di pensione Circolare N.165 del 12 Dicembre 2011 Decreto Salva Italia. Le novità in materia di pensione Decreto Salva Italia: le novità in materia di pensione Gentile cliente, con la presente, desideriamo informarla

Dettagli

PACCHETTO TAGLI COSTI DELLA POLITICA

PACCHETTO TAGLI COSTI DELLA POLITICA PACCHETTO TAGLI COSTI DELLA POLITICA A partire dal 1 gennaio 2011 sono ridotti del 10% il trattamento economico dei ministri e dei sottosegretari che non siano membri del Parlamento nazionale e i compensi

Dettagli

Roma, 29 gennaio 2015

Roma, 29 gennaio 2015 DIREZIONE GENERALE CIRCOLARE n. 2500 Roma, 29 gennaio 2015 ALLE ASSOCIAZIONI E AI SINDACATI TERRITORIALI ALLE UNIONI REGIONALI AI COMPONENTI DELLA GIUNTA ESECUTIVA AI COMPONENTI DEL CONSIGLIO NAZIONALE

Dettagli

Prende il via la stretta sulle pensioni

Prende il via la stretta sulle pensioni a cura di Pino Pignatta testi di Paolo Ferri In collaborazione col Patronato Adi si allontana Dal 1 * gennaio la riforma che porta il nome del ministro del Welfare Elsa Fornero inizia a far sentire i suoi

Dettagli

Direzione Centrale delle Prestazioni. Direzione Centrale delle Entrate Contributive. Direzione Centrale Vigilanza sulle Entrate ed Economia Sommersa

Direzione Centrale delle Prestazioni. Direzione Centrale delle Entrate Contributive. Direzione Centrale Vigilanza sulle Entrate ed Economia Sommersa Direzione Centrale delle Prestazioni Direzione Centrale delle Entrate Contributive Direzione Centrale Vigilanza sulle Entrate ed Economia Sommersa Direzione Centrale Finanza, Contabilità e Bilancio Direzione

Dettagli

FACILE GUIDA ALLE PENSIONI per il personale della scuola. (a cura del Prof. Rosario Cutrupia)

FACILE GUIDA ALLE PENSIONI per il personale della scuola. (a cura del Prof. Rosario Cutrupia) FACILE GUIDA ALLE PENSIONI per il personale della scuola (a cura del Prof. Rosario Cutrupia) 1 Roma gennaio 2014 UFFICIO STAMPA Ecco cosa abbiamo detto e fatto sulla riforma della previdenza Pensioni,

Dettagli

LA PENSIONE DEI DOCENTI UNIVERSITARI DOPO LA RIFORMA MONTI-FORNERO

LA PENSIONE DEI DOCENTI UNIVERSITARI DOPO LA RIFORMA MONTI-FORNERO LA PENSIONE DEI DOCENTI UNIVERSITARI DOPO LA RIFORMA MONTI-FORNERO Paolo Gianni (Comm. Sindacale CNU) Premessa Data la complessità delle norme che regolano l erogazione della pensione ed i requisiti per

Dettagli

RIFORMA DELLE PENSIONI : QUALI LE NOVITA E LE DIFFERENZE CON LA PRECEDENTE LEGGE DINI

RIFORMA DELLE PENSIONI : QUALI LE NOVITA E LE DIFFERENZE CON LA PRECEDENTE LEGGE DINI RIFORMA DELLE PENSIONI : QUALI LE NOVITA E LE DIFFERENZE CON LA PRECEDENTE LEGGE DINI Agosto 2004 C on la riforma delle pensioni elaborata dal ministro del Welfare Maroni e più volte rivista e corretta,

Dettagli

LE PENSIONI DEL COMPARTO DIFESA PUNTO DI SITUAZIONE

LE PENSIONI DEL COMPARTO DIFESA PUNTO DI SITUAZIONE LE PENSIONI DEL COMPARTO DIFESA PUNTO DI SITUAZIONE LA RIFORMA PREVIDENZIALE dalla Legge 335/95 (legge Dini) alla Legge 214/11 (c.d. manovra salva Italia ) La Legge 335/95 costituisce il primo passo della

Dettagli

XVI LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI. PROPOSTA DI LEGGE N. 1611 d'iniziativa dei deputati. Presentata il 4 agosto 2008

XVI LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI. PROPOSTA DI LEGGE N. 1611 d'iniziativa dei deputati. Presentata il 4 agosto 2008 XVI LEGISLATURA CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE N. 1611 d'iniziativa dei deputati MAURIZIO TURCO, BELTRANDI, BERNARDINI, FARINA COSCIONI, MECACCI, ZAMPARUTTI Delega al Governo per l'introduzione

Dettagli

Circolare Inps sui nuovi requisiti per l'accesso alla pensione. Dal 1 gennaio 2016 cambiano le regole. I chiarimenti dell'ente di previdenza.

Circolare Inps sui nuovi requisiti per l'accesso alla pensione. Dal 1 gennaio 2016 cambiano le regole. I chiarimenti dell'ente di previdenza. Circolare Inps sui nuovi requisiti per l'accesso alla pensione Dal 1 gennaio 2016 cambiano le regole. I chiarimenti dell'ente di previdenza. É stata emanata dall'inps la circolare n. 63 del 20 marzo 2015

Dettagli

UFFICIO IX AMBITO TERRITORIALE DI FOGGIA

UFFICIO IX AMBITO TERRITORIALE DI FOGGIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia-Direzione Generale UFFICIO IX AMBITO TERRITORIALE DI FOGGIA Prot. 6909 Foggia, 29 dicembre 2014 AI

Dettagli

NOVITA SULLE PENSIONI DAL 2015

NOVITA SULLE PENSIONI DAL 2015 NOVITA SULLE PENSIONI DAL 2015 ANCORA SUGLI GLI AUMENTI PER IL 2015 Si tratta di un aumento davvero irrisorio quello che a gennaio i pensionati ricevono della cosiddetta perequazione automatica l ex scala

Dettagli

Rassegna Stampa. Venerdì 17 Gennaio 2014

Rassegna Stampa. Venerdì 17 Gennaio 2014 Rassegna Stampa 17 Gennaio 2014 Sommario Testata Data Pag. Titolo p. 1. Previdenza Sole 24 Ore (Il) 21 Previdenza - Contribuzione sugli arretrati «da sentenza» (Venanzi Fabio) Sole 24 Ore (Il) 20 Pensioni

Dettagli

RIFORMA DELLE PENSIONI

RIFORMA DELLE PENSIONI RIFORMA DELLE PENSIONI I punti principali La proposta di legge delega di riforma del sistema previdenziale approvata dal Governo si propone di raggiungere due obiettivi, largamente condivisi a livello

Dettagli

PENSIONI ORIZZONTI LONTANI

PENSIONI ORIZZONTI LONTANI Giuseppe Franzè GildaGenova 01/02/2012 PENSIONI ORIZZONTI LONTANI Con il seguente schema illustriamo, per tipologie di lavoratori, le nuove regole per calcolare le pensioni: Assicurati con almeno 18 anni

Dettagli

Il Miur sta approntando la circolare con cui annualmente disciplina l accesso alla pensione per il personale della scuola.

Il Miur sta approntando la circolare con cui annualmente disciplina l accesso alla pensione per il personale della scuola. PREG.MI COLLEGHI DELLA SCUOLA, Il Miur sta approntando la circolare con cui annualmente disciplina l accesso alla pensione per il personale della scuola. Questa segreteria provinciale, ritenendo di fare

Dettagli

GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA LA SICILIA GIORNALE DI SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Italia Oggi Agenzia ITALPRESS

GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA LA SICILIA GIORNALE DI SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Italia Oggi Agenzia ITALPRESS GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA LA SICILIA GIORNALE DI SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Italia Oggi Agenzia ITALPRESS RASSEGNA STAMPA 17-10-2015 Agenzia ADNKRONOS RAI TV IL SOLE 24 ORE Quotidiano di

Dettagli

Età pensionabile delle donne nel pubblico impiego. Cosa dice esattamente la sentenza?

Età pensionabile delle donne nel pubblico impiego. Cosa dice esattamente la sentenza? www.osservatorioinca.org APPROFONDIMENTI Dicembre 2008 Età pensionabile delle donne nel pubblico impiego. Cosa dice esattamente la sentenza? È discriminatorio mantenere in vigore un regime pensionistico

Dettagli

TABELLE DEI REQUISITI (dipendenti pubblici e privati) e TABELLE DI IMMEDIATA LETTURA (dipendenti pubblici)

TABELLE DEI REQUISITI (dipendenti pubblici e privati) e TABELLE DI IMMEDIATA LETTURA (dipendenti pubblici) TABELLE DEI REQUISITI (dipendenti pubblici e privati) e TABELLE DI IMMEDIATA LETTURA (dipendenti pubblici) Febbraio 2012 Pensioni, si cambia!!!!!! Dal 1991, anno di blocco delle pensioni, poco prima della

Dettagli

Guida all'utilizzo del CONTRATTO DI SOLIDARIETA' (CdS)

Guida all'utilizzo del CONTRATTO DI SOLIDARIETA' (CdS) Guida all'utilizzo del CONTRATTO DI SOLIDARIETA' (CdS) a cura di Giorgio Santoni Aggiornato al giugno 2009 Indice Parte prima (pag. 3-17) Il contratto di solidarietà, applicazioni, modalità e caratteristiche

Dettagli

FNP CISL Milano. Quando si lavora dopo la pensione. Quando il cumulo è consentito. Numero 99 Settembre 2014

FNP CISL Milano. Quando si lavora dopo la pensione. Quando il cumulo è consentito. Numero 99 Settembre 2014 Testi a cura di Salvatore Martorelli e Paolo Zani Numero 99 Settembre 2014 Quando si lavora dopo la pensione "Il lavoro allontana da noi tre grandi mali: la noia, il vizio ed il bisogno"! A questa massima

Dettagli

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee

La riforma delle pensioni. Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee La riforma delle pensioni Obiettivi e strumenti Nuove regole Misure temporanee Obiettivi Strumenti 2 Obiettivi e strumenti della riforma sostenibilità I REQUISITI DI PENSIONAMENTO SONO LEGATI ALLA LONGEVITA'

Dettagli

Ci sono dati significativi del sistema previdenziale pubblico italiano che è bene conoscere e valutare nella loro crudezza. Tanti governi (Berlusconi

Ci sono dati significativi del sistema previdenziale pubblico italiano che è bene conoscere e valutare nella loro crudezza. Tanti governi (Berlusconi Ci sono dati significativi del sistema previdenziale pubblico italiano che è bene conoscere e valutare nella loro crudezza. Tanti governi (Berlusconi e Monti) si sono esercitati nel demolire via via la

Dettagli

LE PENSIONI OBBLIGATORIE DEI DIPENDENTI PUBBLICI

LE PENSIONI OBBLIGATORIE DEI DIPENDENTI PUBBLICI I SEZIONE 1 LE PENSIONI OBBLIGATORIE DEI DIPENDENTI PUBBLICI La disciplina pensionistica: le principali norme 2 Dpr 1092/1973 - testo unico in materia di previdenza del personale civile e militare dello

Dettagli

Come avviene ogni anno, l Inps ha adeguato

Come avviene ogni anno, l Inps ha adeguato Previdenza LE Pensioni Gli ultimi aggiornamenti sugli aspetti di maggiore interesse della normativa previdenziale Inps Daniela Fiorino Come avviene ogni anno, l Inps ha adeguato il tetto di retribuzione

Dettagli

COME CAMBIA IL SISTEMA PREVIDENZIALE DALLA LEGGE DI STABILITA AL DECRETO MONTI. ALCUNE RIFLESSIONI

COME CAMBIA IL SISTEMA PREVIDENZIALE DALLA LEGGE DI STABILITA AL DECRETO MONTI. ALCUNE RIFLESSIONI COME CAMBIA IL SISTEMA PREVIDENZIALE DALLA LEGGE DI STABILITA AL DECRETO MONTI. ALCUNE RIFLESSIONI Gli ultimi eventi ai quali si sta assistendo, soprattutto a seguito della crisi economica e finanziaria

Dettagli

GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA LA SICILIA GIORNALE DI SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Italia Oggi Agenzia ITALPRESS

GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA LA SICILIA GIORNALE DI SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Italia Oggi Agenzia ITALPRESS GAZZETTA DEL SUD Agenzia ANSA LA SICILIA GIORNALE DI SICILIA Agenzia ITALIA LA REPUBBLICA Italia Oggi Agenzia ITALPRESS RASSEGNA STAMPA 13-14 Dicembre 2015 Agenzia ADNKRONOS RAI TV IL SOLE 24 ORE Quotidiano

Dettagli

NOTA DAL CSC. In Italia più occupati anziani e meno giovani

NOTA DAL CSC. In Italia più occupati anziani e meno giovani 02-01-2015 Numero 15-1 NOTA DAL CSC In Italia più occupati anziani e meno giovani Durante la crisi i 55-64enni con lavoro sono aumentati di 1,1 milioni, contro il calo di 1,6 milioni tra i 25-34enni. Il

Dettagli

PATRONATO ACLI LOMBARDIA NEWSLETTER APRILE 2015

PATRONATO ACLI LOMBARDIA NEWSLETTER APRILE 2015 PATRONATO ACLI LOMBARDIA NEWSLETTER APRILE 2015 I NUOVI AMMORTIZZATORI SOCIALI In attuazione della legge delega di Riforma del Lavoro, il cosiddetto Jobs Act, il Consiglio dei Ministri ha approvato il

Dettagli

LA NORMATIVA IN MATERIA DI PENSIONI PUBBLICHE DOPO LE MANOVRE ECONOMICHE DEL 2011

LA NORMATIVA IN MATERIA DI PENSIONI PUBBLICHE DOPO LE MANOVRE ECONOMICHE DEL 2011 LA NORMATIVA IN MATERIA DI PENSIONI PUBBLICHE DOPO LE MANOVRE ECONOMICHE DEL 2011 PENSIONI DI ANZIANITÀ Le pensioni di anzianità si conseguono in due modi: 1) con il raggiungimento dei 40 anni di contribuzione

Dettagli

MANOVRA ECONOMICA 2011 LE PRINCIPALI NOVITA

MANOVRA ECONOMICA 2011 LE PRINCIPALI NOVITA UNA PRIMA LETTURA DEL CONTENUTO DEL DECRETO La manovra economica prevede il pareggio di bilancio nel 2014. Il decreto, concordato con l Europa, corregge i conti pubblici per circa 48 miliardi e di questi

Dettagli

F.N.A.A.R.C. FONDAZIONE ENASARCO: UNA RIFORMA DELLA PREVIDENZA IN FAVORE DEGLI AGENTI DI COMMERCIO.

F.N.A.A.R.C. FONDAZIONE ENASARCO: UNA RIFORMA DELLA PREVIDENZA IN FAVORE DEGLI AGENTI DI COMMERCIO. F.N.A.A.R.C. Federazione Nazionale Associazioni Agenti e Rappresentanti di Commercio AI SIGNORI PRESIDENTI DELLE ASSOCIAZIONI ADERENTI AI SIGNORI CONSIGLIERI DELLA F.N.A.A.R.C. LORO SEDI Prot. 229/2010/LS/lm

Dettagli

Vademecum sulle pensioni

Vademecum sulle pensioni Vademecum sulle pensioni Dalla riforma Amato a quella Berlusconi A cura dei Cobas Comitati di base della scuola Sede Nazionale: V.le Manzoni 55, 00185 Roma tel.: 0670452452; fax: 0677206060. e-mail: mail@cobas-scuola.org

Dettagli

RISCATTARE LA LAUREA:CONVIENE O NON CONVIENE?

RISCATTARE LA LAUREA:CONVIENE O NON CONVIENE? RISCATTARE LA LAUREA:CONVIENE O NON CONVIENE? La possibilità, per i lavoratori dipendenti ed autonomi, di riscattare, ai fini pensionistici, il periodo di studi universitari necessario al conseguimento

Dettagli

Un partito della sicurezza?

Un partito della sicurezza? 35 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

COME SI CALCOLANO LE PENSIONI DEI LAVORATORI DIPENDENTI ISCRITTI ALL INPS

COME SI CALCOLANO LE PENSIONI DEI LAVORATORI DIPENDENTI ISCRITTI ALL INPS Numero 16 - corretto - Marzo 2011 COME SI CALCOLANO LE PENSIONI DEI LAVORATORI DIPENDENTI ISCRITTI ALL INPS Salvatore Martorelli 1 Sommario Premessa... 3 I sistemi di calcolo... 3 Calcolo della pensione

Dettagli

Manovra Finanziaria 2010:

Manovra Finanziaria 2010: Manovra Finanziaria 2010: Confermati i tagli agli enti locali. Blocco degli stipendi per gli statali. Dal 2015 si alza l età per la pensione. Pensioni Dal 2015 i requisiti di età e la somma tra età e contributi

Dettagli

COMUNE di CASTELVETRANO

COMUNE di CASTELVETRANO COMUNE di CASTELVETRANO Provincia di Trapani - Regione Sicilia **************************** SETTORE PROGRAMMAZIONE FINANZIARIA E GESTIONE DELLE RISORSE PROVVEDIMENTO DIRIGENZIALE N._03 del _12/01/2015_

Dettagli

Pensioni. ENPAM INPS- Ex-INPDAP

Pensioni. ENPAM INPS- Ex-INPDAP Pensioni ENPAM INPS- Ex-INPDAP Pensione ENPAM ENPAM PENSIONI Pensione di vecchiaia e pensione di anzianità A partire dal 2013 l'età per la pensione di vecchiaia subirà un progressivo spostamento di sei

Dettagli

La normativa delle Casse di previdenza dei liberi professionisti

La normativa delle Casse di previdenza dei liberi professionisti La normativa delle Casse di previdenza dei liberi professionisti Analisi degli Enti del decreto 509/1994 LA PENSIONE DELL AVVOCATO CASSA FORENSE Indice Considerazioni di carattere generale La contribuzione

Dettagli

Viale Regina Margherita n. 206 - C.A.P. 00198 Tel. n. 06854461 Codice Fiscale n. 02796270581 DIREZIONE GENERALE LORO SEDI. e, p.c.

Viale Regina Margherita n. 206 - C.A.P. 00198 Tel. n. 06854461 Codice Fiscale n. 02796270581 DIREZIONE GENERALE LORO SEDI. e, p.c. Viale Regina Margherita n. 206 - C.A.P. 00198 Tel. n. 06854461 Codice Fiscale n. 02796270581 DIREZIONE GENERALE Area Prestazioni e Contributi Direzione Prestazioni Previdenziali MESSAGGIO N. 1 DEL 15/02/2008

Dettagli

I sistemi previdenziali INPDAP ed ENPAM dopo le riforme

I sistemi previdenziali INPDAP ed ENPAM dopo le riforme I sistemi previdenziali INPDAP ed ENPAM dopo le riforme - quando si può andare in pensione - come si calcola la pensione 1 Tutele previdenziali per i medici attività libero professionale attività lavoro

Dettagli

Riforma delle pensioni (13/5/2004 - A.S. 2058)

Riforma delle pensioni (13/5/2004 - A.S. 2058) Fino al 3//007 Riforma delle pensioni (3/5/004 - A.S. 058) Rimangono fermi i requisiti contributivi e di età per la pensione d anzianità L attuale norma prevede 35 anni di contributi e 57 di età oppure

Dettagli

Fondo di solidarietà per il personale del Credito

Fondo di solidarietà per il personale del Credito Fondo di solidarietà per il personale del Credito La denominazione completa e corretta del fondo è: Fondo di solidarietà per il sostegno al reddito, all occupazione e alla riconversione e riqualificazione

Dettagli

Chi manovra? La calura di questa seconda metà d'agosto non ferma l'attività del SAP che sta seguendo e monitorando. La vera battaglia si combatte

Chi manovra? La calura di questa seconda metà d'agosto non ferma l'attività del SAP che sta seguendo e monitorando. La vera battaglia si combatte 34 Notiziario della Segreteria Generale del Sindacato Autonomo di Polizia Direttore Politico: NICOLA TANZI Direttore Responsabile: MASSIMO MONTEBOVE Registrazione Tribunale Roma n. 98 del 21 febbraio 2000

Dettagli

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA.

PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. PENSIONE DI VECCHIAIA, PENSIONE DI ANZIANITÀ, PENSIONE ANTICIPATA. LA PENSIONE DI VECCHIAIA è il trattamento pensionistico corrisposto dall Istituto previdenziale al raggiungimento di una determinata età

Dettagli

PENSIONI, REGOLAMENTO DI ARMONIZZAZIONE

PENSIONI, REGOLAMENTO DI ARMONIZZAZIONE PENSIONI, REGOLAMENTO DI ARMONIZZAZIONE OGGETTO: Adeguamento, a partire dal 1 gennaio 2013, agli incrementi della speranza di vita dei requisiti per l accesso al pensionamento del personale appartenente

Dettagli

Fondo Pensione Complementare

Fondo Pensione Complementare Fondo Pensione Complementare Per i lavoratori dei Ministeri, Enti Pubblici non Economici, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dell Università e Ricerca, dell Enac e del Cnel 1 Costituito il con

Dettagli

Circolare numero 63 del 20-03-2015

Circolare numero 63 del 20-03-2015 Circolare numero 63 del 20-03-2015 Direzione Centrale Pensioni Roma, 20/03/2015 Circolare n. 63 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici

Dettagli

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 20/03/2015

Direzione Centrale Pensioni. Roma, 20/03/2015 Direzione Centrale Pensioni Roma, 20/03/2015 Circolare n. 63 Ai Dirigenti centrali e periferici Ai Responsabili delle Agenzie Ai Coordinatori generali, centrali e periferici dei Rami professionali Al Coordinatore

Dettagli

RIFORMA DINI. Legge 08 agosto 1995 n. 335

RIFORMA DINI. Legge 08 agosto 1995 n. 335 RIFORMA DINI Legge 08 agosto 1995 n. 335 La legge 335/95 ha previsto tre distinti sistemi per la determinazione delle pensioni: Sistema contributivo per neoassunti dall 1 gennaio 1996 e per coloro che

Dettagli

Or.S.A. Organizzazione Sindacati Autonomi e di Base. a cura di Giustino Di Nallo. Guida Pratica. versione 1.1 del 03.01.2012

Or.S.A. Organizzazione Sindacati Autonomi e di Base. a cura di Giustino Di Nallo. Guida Pratica. versione 1.1 del 03.01.2012 Or.S.A. Organizzazione Sindacati Autonomi e di Base LE PENSIONI DOPO LA RIFORMA FORNERO (D.L.201 DEL 6/12/2011, CONVERTITO IN LEGGE 214 DEL 22/12/2011) a cura di Giustino Di Nallo Guida Pratica versione

Dettagli

IL FONDO DI SOLIDARIETÀ PER IL PERSONALE DEL CREDITO

IL FONDO DI SOLIDARIETÀ PER IL PERSONALE DEL CREDITO Federazione Italiana Sindacale Lavoratori Assicurazioni e Credito Comprensorio di Alessandria Via Cavour, 27-15121 Alessandria - Tel. 0131 308254 e-mail: fisacal@libero.it - Sito Internet www.fisacalessandria.it

Dettagli

Professionisti, pensioni più care Sole 24 ore.it. Matteo Prioschi

Professionisti, pensioni più care Sole 24 ore.it. Matteo Prioschi Professionisti, pensioni più care Sole 24 ore.it Matteo Prioschi Per molti professionisti, tra qualche anno, la pensione di vecchiaia sarà a 70 anni. In parallelo, anche nel settore delle Casse private,

Dettagli

PERSONALE DELLA SCUOLA REQUISITI PER LA PENSIONE

PERSONALE DELLA SCUOLA REQUISITI PER LA PENSIONE PERSONALE DELLA SCUOLA REQUISITI PER LA PENSIONE LEGGE N. 243 DEL 23 AGOSTO 2004 LEGGE N. 247 DEL 24 DICEMBRE 2007 LEGGE N. 102 DEL 3 AGOSTO 2009 LEGGE N. 122 DEL 30 LUGLIO 2010 Pensione di anzianità Pensione

Dettagli

IL SISTEMA PENSIONISTICO

IL SISTEMA PENSIONISTICO IL SISTEMA PENSIONISTICO LA CONTRIBUZIONE PREVIDENZIALE : CONTRIBUZIONE, FONDO PENSIONE LAVORATORI DIPENDENTI IL SISTEMA PENSIONISTICO ITALIANO Il cardine della tutela previdenziale riguarda la soddisfazione

Dettagli

SPECIALE RIFORMA MERCATO DEL LAVORO AMMORTIZZATORI SOCIALI

SPECIALE RIFORMA MERCATO DEL LAVORO AMMORTIZZATORI SOCIALI Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita. LEGGE n. 92 28 giugno 2012 Affrontiamo una prima analisi del testo di legge pubblicato in gazzetta ufficiale, focalizzando

Dettagli

Roma, 17 giugno 2010. Prot. n. 302/A. Al Consiglio Nazionale della Fnsi. Alle Associazioni Regionali di Stampa. Ai Comitati di Redazione

Roma, 17 giugno 2010. Prot. n. 302/A. Al Consiglio Nazionale della Fnsi. Alle Associazioni Regionali di Stampa. Ai Comitati di Redazione Federazione Nazionale della Stampa Italiana Il Segretario Generale Roma, 17 giugno 2010 Prot. n. 302/A Al Consiglio Nazionale della Fnsi Alle Associazioni Regionali di Stampa Ai Comitati di Redazione Oggetto:

Dettagli

A.S. n. 3181 Interventi a sostegno del pensionamento flessibile e della solidarietà intergenerazionale"

A.S. n. 3181 Interventi a sostegno del pensionamento flessibile e della solidarietà intergenerazionale SENATO DELLA REPUBBLICA 11ª Commissione Permanente (Commissione Lavoro, Previdenza Sociale) A.S. n. 3181 Interventi a sostegno del pensionamento flessibile e della solidarietà intergenerazionale" 3 ottobre

Dettagli

LANCI DI AGENZIA STAMPA DEL 17 LUGLIO 2008 (in ordine temporale)

LANCI DI AGENZIA STAMPA DEL 17 LUGLIO 2008 (in ordine temporale) LANCI DI AGENZIA STAMPA DEL 17 LUGLIO 2008 (in ordine temporale) SICUREZZA: MILANO; POLIZIA E ESERCITO CONTRO TAGLI GOVERNO (ANSA) - MILANO, 17 LUG - I tagli del Governo mettono a forte rischio la sicurezza

Dettagli

Fondo di solidarietà Credito

Fondo di solidarietà Credito BANCA POPOLARE DI MILANO Documenti: conoscere per decidere Fondo di solidarietà Credito Il fondo eroga prestazioni a favore dei lavoratori di aziende facenti parte di gruppi creditizi o che applicano i

Dettagli

FAQ su RGP (Nuovo Regolamento Generale di Previdenza) ormai ufficialmente approvato

FAQ su RGP (Nuovo Regolamento Generale di Previdenza) ormai ufficialmente approvato N. 8/2012 DELEGATO INARCASSA PROV. DI MACERATA DOTT. ING. BRODOLINI MARIO-FRANCESCO VIA VENIERI N. 1 62019 RECANATI (MC) TEL/FAX/Q 071981237 E-MAIL: m.brodolini@fastnet.it FAQ su RGP (Nuovo Regolamento

Dettagli

COMUNICATO IL COLLOCAMENTO A RIPOSO DEL PERSONALE DELLA SCUOLA DAL 1^ SETTEMBRE 2016: NORMATIVA E INDICAZIONI

COMUNICATO IL COLLOCAMENTO A RIPOSO DEL PERSONALE DELLA SCUOLA DAL 1^ SETTEMBRE 2016: NORMATIVA E INDICAZIONI Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche SEGRETERIA NAZIONALE FLP SCUOLA 00187 ROMA Via Piave 61 sito internet: www.flpscuola.org Email: info@flpscuola.org tel. 06/42000358 06/42010899 fax.

Dettagli

Dottor Domenico Comegna. Membro del consiglio di Indirizzo e vigilanza dell INPDAP

Dottor Domenico Comegna. Membro del consiglio di Indirizzo e vigilanza dell INPDAP Dottor Domenico Comegna Membro del consiglio di Indirizzo e vigilanza dell INPDAP La previdenza in Italia: fattori di crisi del sistema I fattori che hanno determinato l intervento normativo, attuatosi

Dettagli

LE PENSIONI IL SISTEMA PRIVIDENZIALE PRIMA E DOPO LA LEGGE 214/2011. Mologni Enzo

LE PENSIONI IL SISTEMA PRIVIDENZIALE PRIMA E DOPO LA LEGGE 214/2011. Mologni Enzo LE PENSIONI IL SISTEMA PRIVIDENZIALE PRIMA E DOPO LA LEGGE 214/2011 Il presente lavoro mette a confronto i requisiti di accesso alla pensione di Vecchiaia e alla pensione di Anzianità/Anticipata con le

Dettagli

Anni 1998-2001 2002-2004 2005-2007 dal 2008. Limiti di età 57 58 59 60

Anni 1998-2001 2002-2004 2005-2007 dal 2008. Limiti di età 57 58 59 60 PENSIONI Dlgs 165/97, armonizzazione regimi previdenziali personale militare, di polizia e vigili del fuoco Sulla G.U. n. 139 del 17.6.1997 è stato pubblicato il Dlgs n. 165 del 30.4.1997 di attuazione

Dettagli

Si illustrano qui di seguito gli interventi che incidono sia sulle entrate contributive che sulle uscite per prestazioni.

Si illustrano qui di seguito gli interventi che incidono sia sulle entrate contributive che sulle uscite per prestazioni. ISTITUTO NAZIONALE DI PREVIDENZA DEI GIORNALISTI ITALIANI GIOVANNI AMENDOLA Via Nizza n. 35 00198 Roma SINTESI DEGLI INTERVENTI DI RIFORMA ADOTTATI DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELL INPGI NELLA SEDUTA

Dettagli

Speciale PENSIONI 1 PREMESSA 2 IL SISTEMA PREVIDENZIALE

Speciale PENSIONI 1 PREMESSA 2 IL SISTEMA PREVIDENZIALE Speciale PENSIONI 1 PREMESSA In ITALIA, il sistema pensionistico pubblico, è fondato sul principio della ripartizione e della solidarietà intergenerazionale: i contributi che i lavoratori e le aziende

Dettagli

Direzione Regionale Inpdap Sicilia Sede Inpdap di Catania. Le pensioni obbligatorie dei dipendenti pubblici

Direzione Regionale Inpdap Sicilia Sede Inpdap di Catania. Le pensioni obbligatorie dei dipendenti pubblici Direzione Regionale Inpdap Sicilia Sede Inpdap di Catania Giornata per il Futuro Seminario sulla previdenza obbligatoria e complementare: conoscere per comprendere, comprendere per decidere Le pensioni

Dettagli