SALA BANCHETTI. 39 Charlotte Street London WlP ilia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SALA BANCHETTI. 39 Charlotte Street London WlP ilia"

Transcript

1 February.Fcbbraio

2 W$':>'" ~ ~ ~ ~. 9~ "" SALA BANCHETTI *. Alla Villa Carlqtta;si mangia, si beve e si balla, i1j.~naslila. privata capaee di ospitare' 150Persone. A voi la scelta dell'occasione dafesteggiare!! Contattare SigS. Roberts gfj4..l 39 Charlotte Street London WlP ilia 2 February 93

3 Sommario Contents Febbraio/February Droga, niente carcere p. 5 Italy for Sale p. 8 Regina d'italia p. 9 Consequences p. 28 Cav. Mezzella " p. 28 Messaggi..." p. 30 Chrisunas Memories. " p. 31 Baptism." " " ".".". ".. p. 34 Wedding " "".." " p. 34 Mario or Enrico?, p. 35 Due Parole... "..."..." " p. 4 The Hill p. 10 Cronaca della Comunita' p. 14 Dall'Italia.".. ". ". ".". ".". ".". "." " "." P. 23 Cammino con Carmelo ".... p. 24 Ecc1esia Nostra p. 29 Art Lives " " ". p. 36 Parma: la migliore provincia dell'ltalia? Vedete pagina 9. Fotografia di Bruno Medici Arena Musicale p. 37 Sportlight p. 40 Italsport " p. 41 Anglo-Italian Footbaal League p. 43 Tempo Libero P.45 p.46 inohces.., '. ~ Chiesa di San Pietro.. p. 25 Calendario p. 47 Noticeboard p BACKHILL, 136 Clerkenwell Road, London EC1 PrintedbySterlmgPrinrmg Co. Ltd. 73BolPlds Green Road, LondonN.II2EO February 93 3

4 - -~ c: Due Parole Padrc RobcrtoRasso Car Amfcf, con queste Due Parole raccogliamo ancora i'pcnsieri del Natale, de11'epifania, del Battesimo di Gesu': queste feste sono state sempre accompagnate da una Parola di Dio molto be11a: piena di coraggio, di ~aiuto, di enlusiasmo: io direi proprio cbe divido con voi questa Parola di Dio coop come viene e come ci e' prcsentata:~ pcrcbe' e' be11a, pcrche' ci da tanta umilta': ci fa sentire che siamo quello che siamo, ma ci fa sentire cbe siamo figli di Dio e fratelli di Gesu' e fratelli fra di noi. Quindi ci fa sentire che abbiamo tanta vita di Dio, tanta forza di Dio denlro di noi: nessuno di noi e' ignorante, DessunO di noi e' povero, nessuno di noi puo' dire che non sa che cosa deve fare,pcrcbe' siamo lutti nel Cuore di Dio, pcrcbe' Dio ci ha Cre.1ti, pcrcbe' Dio ci ha dato ii dono della vita, ~pcrcbe' Dio aspctta t.wte cose da noi. Ri~ordiamo aneora ii Prescpio: Maria e Giuseppe con un Bambino che e' mezzo nascosto nel fieno della mangiatoia: e i P.1StOri, i. primi cbe eorrono, che vedono, cbe credono, cbe credono che quel Bambino c' ii Signore dell'univer;so, ii Salvatore degli uomini: gente decisa, quei p.1stori, non banno dubbi: tulto' queilo che vedono e" una famiglia di poveraeci e un barilbino che forse pi.wge pure. Eppure che pers<>ne sono, quei pastori: sono degli ignonulti, estremamente ignor:ulti: perche' sono pastori di quel tempo: eppure lasciano la grotta glorificando e lodando Dio per lutto quello cbe avevano visto e udito: pcrcbe' Crlsto e' entraoo nella loro vita, come e' entrato nella nostra vita con ii Battesimo, e G~' ci ha daoo tante e tante cose ne11a nostra vita. Ricordiamo. ii bel Presepio della nostra Cbiesa: facciamolo bello nella nostra vita: quel Barnbino e' nato ---- per ogmmo -- :"'---' di noi: quei :--:;::" ""'::---- pastori ignor:ulti 10 banno subito sentito. Gesu' ci ha dato tante e iante cose: non si possono capire, forse: ma si possono sentire nella propria vita e nella propria fede: dobbiamo raeeoglierci con 'la mente e con ii cuore davanti al Pmscpio, davanti a Gesu' e dobbiamo avere tant.1 umilta' da credere cbe Gesu' si farn' sentire nella nostra vita. E' qui la nostra fede: avere I'umilta' di credere che GC!oll' si fa sentire nella nostra vita: la Parola di Dio dice proprio qucsto: "Ti benedica ii Signore e tl protegga: ii Signore faccia brillare ii Suo Volto su di te e ti sia propizio: ii Signore rivolga su di te ii Suo VolOO e ti conceda la pace.". Cbe cosa vogliamo di piu'? E' Dio cbe ci parla: ci p:l!la attraverso Gosu':. Dio ha dov'uoo prendere un corpo come noi per parlarci: e quindi ha mandato Gesu' cbe ci porta ii pensiero di Dio Padre: un pensiero di amore, di misericordia, di perdono, di coraggio. Ma cbe cosa aspettiamo? Il pensiero di Dio diventa ii nostro pensicro con ii baltesimo: e ii pensiero di Dio diventa la nostra vita: e ill nostra vita e' insieme alia vita di Gesu': vivere come e' vissuto Gesu': portando la propria croee, impegnandasi Per ii bene del mondo e degli altri, aiutando quelli cbe hanno bisogno, perdonando sempre lulto e lulli: pass.1re gli anni della nostra vita facendo ii bene: con tanta umilta', credendo cbe Dio ci vuole bene e port.wdo agli altri lulto ii bene ehe Dio ci da.,i Prayer Lord, it's about prayer. Well, it's just I don't know how to... well, you know, pray. What is it, Lord? How do you start? What do you pray about? Who do you pray to? God? Jesus? Father? Mother? Lord? Dad?!! It's not easy, you know. nlere's never been any re.11 guide to follow. "101 Ways to Pray!!" Not a bad idea really is it? It's all very well this Qlristian stuff, but how do you go about it? Can't you give us even a tiny hint? You say we should listen. How do we do tbat when our minds are so full up wejust forget to pray? Never mind listen! How do we know if you've heard us? How do we know if we've been answered? Do you underst.wd, Lord? It isn't just me is it? I often.wonder if I'm the only Qlristian doing everything the wrong way, Lord? Is there any way? Bear with me, Lord. It's tough but please keep helping me. Even though I f'uld it all so hard I know I'd be lost without you. You know what I rc.111y. mc.=, even if my prayers don't say it. You know what I need, not what I think I need. Help me to trust your decision, Lord, evcn though it might hurt. Pick me up when I fall down. Heal my broken faith wben I begin to doubt. Tc.1eh me to pray, Lord. Please!! (Erlracl from "azn wc M/X,.le,!,?"Copyrl,c/JlKevin M:JyIJew. L.lcenceno. 29S0.J1) 4 February 93

5 ,."..,,..,.., ~ - Droga, niente carcere Belfagor, Dopo due anni e mezzo, in ltalia si non ha fatto a1tro cbe peggiorare la cambia: non ci sara' piu' ii carccro per Icgge preccdcnte. Egli accusa ii cbi si droga, masolo sanzioni amminis- govemo di aver adottato un atteggiatrative. Lo ha deciso ii consiglio dei mcnto irresponsabite solo per fare un ministri ii 12 gcnnaio con un decreto gesto demagogico. legge cbe ha in pmtica rovesciato la Subito dopo la promulgazione deua normativa entrata in vigore con ii nome nuova legge suua droga, commcnti di di "Iegge Jervolino Vassalli". soddisfazione sono stati cspressi dai 11 provvcdimento pone f'me at dibat- radicaje Marco Taradash cbe giudica le tito serrato e vecchio quasi quanto la misure adottllte "un'attenuazione dei Icgge cbe ha visto scendere in campo meccanismi degcocrativi e crimonogeni numcrosi esponenti politici e opemtori introdotti dalla legislazione vigcnte", ncl settore del volontariato convinti dai re~bblicani per i quali "fmalmcnte deu'inutilita' della detenzione per i e' caduta la piu' odiosa e inefficace tossicodipendenti. deue norme che vcnnero varate con Tm le sanzioni rimaste, la convoca- quella legge... zione da parte del prefetto del tossico- L'attuale ministro degli affari dipendcnte trovato in possesso della sua sociali Adriano Bompiatti ha tcnuto a dose. Questi potra' decidersi di ritimr- sottolineare come it decreto varato dai gli patente e porta d'armi 0 passaporto, govemo lasci intatte le sanzioni e infliggergli magari 5 milioni di multa. amministrative ma solo per cbi fa uso Ma questo solo Se la droga di cui e'. di droga non per gli spacciatori per i st.,to trovato in possesso si limitcm' quali rimangono in vigore le sanzioni alla"dose giomalicm".~ In tal caso it pcnali compreso il carcere. tossico non s:lia' perseguito penal- Seccndo Bompiani, ancbe mente. E non riscbiem' la prigione se con le modifice della nuova rispetta le sanzioni amministrative. Non legge, vicne rnantcnuto it prin_~ solo. Anche se verm' trovato in pos- cipio cbe drogarsi costituisce sesso di un quantitativo Ire volte super- un "disvalore". Egli ha proiore alia "dose giomaliera", sia essa di cisato cbe vicne considerato eroina, hashish 0 altro, potra' sempre spacciatore chi vicoe trovato scagionarsi dimostrando che ii quantita- in possesso di una quantita' tivo em per suo "uso personale" tre volte superiore alia cosesclusivo. iddetta Hdose media". PanneUa I'ha cosi' avuta vinta. E' La depenalizzazione stato secondo alcuni politici amarcg- dell'uso deua droga non e' giati, un regalo di Amato in cambio l'unica novita' del decreto legge: il dell'appoggio decrctato da PanneUa al nuovo provvedimcnto stabilisce infatti suo govemo. fm I'altro anehe un rafforzamcnto dei Non sono soddisfatte le comwlita' compiti deu; "osservatorio" per la impegnate nel recupero dei tossicodi- lotta alia droga, I'obbligo per tutte le pendenti. Per don Ciotti, del gruppo strutture ~bblicbe cbe acquisiscono Abele, ii nuovo decreto legge continua dati sulla droga di segnalarli a tale a lasc~'iie irrisolti i problemi deua ~ 'osservatorio", e I'istituzione di uno valut.uione, caso per c.~o, deu'uso che "sponello" per i cittadini analogo a la sostanza trovat.'\ in possesso del queuo esistcnte per la lotta au'aids. tossicodipendente s~, effettivamente lnoltre, nel caso cbe il drogato non destinata al suo uso personale 0 auo rispctti le sanzioni anlffiinistrative imsp.wcio. Ne' ch~'iiisce quale sam' ii postegli dal pretore, non fulira' com-~ destino dei 17 mila tossicodipcndenti unque in carcere per Ire mesi ma verra' attuahnente detenuti neue careeri ita- istradato in un percorso di recupero Iialle in virtu dcua precedente legge. terapeutico. Vermnno scarcerati Secondo Restano pero' molti, troppi inter Muccioli, che gestiscc la "citta'.della rogativi. Per Muccioli "la legge prodroga" di San Patrignano, la modifica ccdcnte dava diritto a progranlffii riabi- Febbraio 93 Iitativi a scelta deu'interessato". A suo avviso invecc "la posizionc dcmagogica adottata dai govemo anzicbe' intensilicare risposte per un interve<lto riabilitativo potra' farci incorrere di nuovo neue situazioni determinate daua cattiva interpretazione deu'an. 80 della leggc 685 cbe hanno potenziato ii piccolo spaccio". Egli riticne cbe la nuova legge "rischia di condizionare negativamete la determinazionc del lossicodipcndcnte a uscire daiio stato di pericolo cbe sviluppa per se' e per gli aitri". Per Don Ciotti non e' chiaro se la nuova leggc fa differenza tra droghc leggere e droghe pesanti. "L'abolizione del carcere ci trova d'accordo - ha tcnuto a precisare it sacerdote - ma abbiamo piu' di un dubbio suu'applicabilita' e sui sensa stesso dclle sanzioni anlffiinistrative. Ci sembra di dovef dire cbe queste modificbe fanoo trasparire un'iimbiguita' di fondo del govemo (sulla droga comc sull'aids) c una non conosccnza della realta' giovanile, dei problemi c dei connotati reali del mondo del disagio". Don Ciotti si c' dimesso dal Comitato Nazionalc per la Droga istituito tempo fa presso la presidcnza del Consiglio dei Ministri. Dimissioni ebe vanno interpretate come un "no" meditato nei eonfronti del decreto cbe depenalizza la droga. "Non c' una questione personale - ha delto -~ ma una risposta politica: tutte le scelte in questo paese non ve<lgono mai compiutc sulla base di un confronto serio tra gli operatori c gli anlffiinistratori del ~bblico c del privato ma sempre c soltanto in base ad opportunita' polilica". 5

6 ' ~ ITALIAN RESTAURANT 150 Southampton Row London WCl., ozr /5837 Open 11.30am untilllpm. WE WELCOME WEDDINGS, BANQUETS AND PARTIES IN OUR COMPLETELYREFURBISHED DOWNSTAIRS RESTAURANT. -,".. "... friii1chi =====locks&toois _ HAND & POWER lool SPECIAliSTS HeadOffJc1J; 278Ho11oway Road, LontJon Nl6NE _ PlANTHIRE & POWER TOOl REPAIRS _ ARCHITECTURAl & BUILDERS IRONMONGERS _locksmiths alsoar: Kenb$hT~Roacf~l.ot'M;SonttNl908 Telephone:O]J Te5e'PhOne: ~HERJ!AUFE 9 FALMOUTH CLOSE, WOOD GREEN LONDON, ENGLAND, N22 4BU TEL FAX THE GREATEST BUSINESS OPPORTUNITY IN THE WORLD,. Established international health company just launched in (TALY looking for serious people to help expand world wide No capital, No experience Full training Tel or Fax February 93

7 " ~.=--.--: ~---- ~ ;v [ o ff~ JIbk. y~!f/d' I, L ~l...'.", :JjGn' '",I -." ~,,.Il. ~ ~:~- :~z:<.,. i". <:' '1, \0 W 'I', '!I 'I, 11' 1I " " w -l Units 1 &2, Ital Buildings, Cambridge Road, Harlow. Essex CM20 2HE Tel: Fax:

8 Italy For Sale A dam Smith The Italian government has prepared proposals. regarded by many as unclear. for the privatisation of the country's State-owned enterprises. Italian. Finance minister Piero Barucci came to London last month to ','sell" Italy to the international community of investors. The privatisation plan of Italian state holdings is ambitious and has become one of the planks of the economic strategy of the government led by Oiuliano Amato. It is not easy since, as Barucci has stated, Italy 'has been talking about privatisation for 40 years and nothing has happened so far. At stake there is a true "revolution" in the private Sector brought about by the idea of dismanuing the tentacular state holding empire (worth something like 70 billion pounds) to regenerate the economy. "The road to privatisation has been f"malized and there is no turning back" Barucci said in London to an assembly of over 500 rep~entatives of the international f"mancial community. Barucci was accompanied in his London "mission" by a chosen group of managers of public companies (Michele Tedeschi from IRI, Franco Bernabe' from Eni, Lorenzo Pallesi fron INA and Piercarlo Marengo from Credito Italiano together with the president of the Italian Stock Exchange Council Attilio Ventura). Particularly important was Ule presence of the two largest state holding companies, Eni and Iri, which had already started privatisation plans last year before the last elections in order to raise cash needed to keep themselves alive. But the plan of the government is not, on the whole, liked by the two companies. And Ulis is why Barucci has emphatically stated in his speech that the decision to sell some of Iri's holding in the Credito Il.,liano' Bank and in the Nuovo Pignone engineering company is "def"u1ite". No tuming back, then, says the minister. "We have not come here with a ILstful of jewels to sell on Ule' open market" he insists, but to "show that we have started on the path of new 8 economic reforms and to conium that Italy is sound and reliable". The minister has gone to great lengths to emphasize that "what,we have come to sell today is not scraps but some of the best companies in the country". From Nuovo Pignone to Credito, from Snam and Agip to Sme. "You have in front of you - he insisted - a list of companies in very good health, efficient and desirable". And after these, others will follow, after a further effort of reorganisation. They PrimoMiiJistrrJ Amnto all, he forecasts, will be able to fight on the international market with good results. The road to privatise Italy has been opened. But it docsn't appear easy to follow. Some of the encmies of privatisation, who have mounted a rearguard opposition campaign to minimise the impact of Barucci's plans, point out that, in spite of so many nice words, only in the case of the Credito Italiano bank has the government gone so far as appointing advisers. And a big criticism made by many of the people present at the London gathering, is the fact Ulat there ruls been so far no mention of a timetablc, Je.~ of all a dcadline for the launch on Ule market of the companies to be privatised. According to the managing director of IRI, Michele Tedeschi, a privatisation plan along the lines followed by Mrs Margaret Thatcher is out of the question. "There are limits. within wwch the experience gained with the privatisation of nationa1iscd companies in other countries can be applied to the situation of the Iri and Eni companies, since it should be clearly understood that the companies controlled by Iri (or by Eni) are not nationalised companies as in other countriesn." Privatisation Italian style, then? Barucci,insists that'privatisation,is not,undertaken for ideological reasons but out of necessity to enable Italy to keep up with its European partners. "This is the history of a country who Imows it has to rebuild its ctedibility day by day':. The Italian government standing in the marketplace is' somewhat batteted following the liquidation,of the state holding company J:!flm. In this case, the government has found.it difficult to repay its debts in full, despite the pricing of Efun indicated that it was to be considered as sovereign debt. The government has' apparanuy agreed to meet debts but has not yet paid up. This untoward experience has understand-' ably given.the City a bitter taste of things that may come. Tedeschi has insisted that there is still a role for companies like Iri to play as a holding company, deciding in complete autonomy when to sell her companies and when to keep them supporting expansion plans. The same applies to Eni, that many would like to see continue in its traditional role as guarantor of the country's supply in gas, oil and petrocemicals. For Barucci the main object of Ule privatisation plans is to raise an amount equivalent to 16 billion pound by TIle ball is now in the international court. When the privatisation plans are f"malised (and it is to be hoped this happens sooner than later) the international markets will deliver their verdict. Let's hope that they are going to match the expectations or' the Italian government. February 93

9 Regina d'italia.r Spirjto \ No, non parliamo di una famiglia rcale ma di una classifica delle 95 provincie fonnulata dal giomale "1\ Sole 24 Ore", in base a 36 indicatori per trovame la "migliore u Questi,36 indicatori sono stau raggropau in sei capitoli: * iltenore della vita * gli affari e il lavoro * i servizi * la criminalita' * la popolazione * iltempo libero AI primo posto: Panna; e quella che fa di Panna la "prima della classe" la piu' tranquilla, la piu' ricca e la piu' civile delle cilta' italianc e' la media dei punteggi parziali ottenuti per ciascun indicatore. Avranno contribuito anche il prosciutto, il pannigiano reggiano e Giuseppe VeIdi. All'ultimo posto: Napoli e Catania. Altri dau interessanti provengono dai sondaggi e dalle indagini de "1\ Sole": Milano e' la citta' con il reddito piu' alto (28,9 milioni pro capita), seguita da Trieste, Mantova, Cremona e Bologna. Roma si qualifica al 26esimo posto (24,3 milioni) e Torino al,30esimo (24 milioni). Dall'altra parte e' 10 stesso Milano che si aggiudica I'ultimo nei "prezzi medi al metro quadro per un appartamento nuovo in zona semi centrale"! Anche se i dau e le conclusioni de "1\ Sole" veranno disputati dagli abitanu di, per esempio, Treviso (65esimo posto), Cagliari (73esimo posto) e Salemo (89esimo posto), vi presentiamo la graduatoria completa: Lr" ". Veoezia: al7!lesimopasto.frapucolcsilagraduawrm (/ell991 1 Panna (4) 2 Gorizia (I) Belluno (3) 4 Trieste (5) 5 Bolzano (10) 6 Ascoli Piceno (17) 7 Siena (19) 8 Grosseto (25) Viterbo (31) Trento (23) 11 Ancona (27) 12 Bologna (8) Arezzo (15) 14 Aosta (2) 15 Pesaro (7) Modena (21) 17 Oristano (29) Reggio Emilia (16) 19 Mantova (40) 20 Milano (22) 21 Firenze (9) Novara (56) Genova (48) 24 RieU (42) Piacenza (20) Cremona (46) 27 Macerata (26) 28 Verona (30) 29 Forli' ( 32) Rovigo (43) Livorno(28) 32 lsemia (11) 33 Varese (60) 34 Vicenza (33) 35 Lucca (39) Pisa (14) Cuneo (35),38 Pistoia (34) 39 Savona (51) Ravenna (49) Massa (12) 42 Pescara (13) Vercelli (24) Ferrara (47) 45 Terni (37) 46 Udine (53) 47 Nuoro (66) Roma (59) 49 Enna (18) 50 Alessandria (63) Perugia (50) 52 L'Aqul1a (36) 53 Como(38) 54 Frosinone (52) Siena:alsetlimoposIo 55 Chieti (54) 56 Bergamo (61) 57 Asti (41) 58 Torino (55) Padova (64) Imperia (57) 61 Ragusa (76) Poroenone (45) 63 Campobasso (65) 64 Pavia (70) 65 Treviso (62) 66 La Spezia (69) 67 Brescia (44) Teramo (58) Sondrio (6) 70 Potenza (67) Siracusa (84) 72 Brindisi (79) 73 Cagliari (81) 74 Agrigento (73) 75 Trapani (78) Matera (71) 77 Sassari (72) 78 Caltanissetta (75) 79 Venezia (68) Cosenza (82) 81 Latina (77) 82 Foggia (92) Lecce (85) 84 Benevento (89) 85 Avellino (74) 86 Messina (88) 87 Reggio Calabria (80) Palenno (83) 89 Salerno (94) 90 Barl (86) 91 Catanzaro (91) 93 Taranto (90) 94 Napoli (87) Catania (93) Febbraio 93 9

10 The Hill FamigIia Mora My Stoiy tilis mont!l is a follow-up from my article in last montil's issue. Do you recail t!le photograph of Taddeo Molinari wit!l his,' friend Martino Mora? As a result of that photo I received a telephone call from Martino's granddaughter; slle told me tilat her mot!ler lda Lucili nee Mora, had been so touched when she saw tile picture of her late fat!ler, t!lat it prompted her to cont.~ct me. She told me tilat,her mot!ler would be very happy to try and rec.~1i her memories and tile story of her parents" early years. lda is in her 83rd year and slle now resideswit!l her daughter Irene in Bounds,Green. Giuseppina Pinaz~i Martino Mora TIle story begins in iile EighteentIl Century when Giuseppina Pinazzi left her home in Borgo Val di Tare (tile province ot Parma) to join, her Uncle Antonio Pinazzi who had settled in "I1 Quartiere It.~liano" in London where he had a small birra shop (Pub) in Warner Street. Giuseppina, to 'quote her d.~ughter, "already had MaIlino in tow at the time." Unlike tile majority ot yowlg immigrants Giuscppina was bringing a sum of money WitIl her, 25 marangi (dialect for currency, it would be interesting to know how much timt represented),,which slle had earned at home knitting for tile wealtlly Borgas.~ine. A mess.~ge from Martino was conveyed to her'on arrival, tllat as slle had some money. wouldn't'it be a good idea if slle sent him tile fare so timt he could join her. Wisely, she refused. Undeterred by his innamorat.~'s refus.~j, he set off to England on foot, one wonld imagine working his way along ti,e journey. He IUlally made it, to f"uld ti,at Giuscppina was doing quite wcll working for hcr Uncle Tony, and Ic.~ding a relativcly comfort.~ble life. Evcntually love conquered all and ti,e young ~ couple got married in St Peter's It.~lian Church on February.5t!l Their honeymoon was a trip round Hyde Park in a horse and carriage. Leicester Place, a Iillle -courtyard opposite St Peter's School, was t!leir IIfSl home. The IIfSl baby Mafia was born on t!le 5t!l ]anuaty,1891 and it waso't too 10ngbefoieGiuscppina was :'-",.""'.--.- MUWJO andoiuseppuj.1 Mom incint.~ again. TIley moved to a small house in Warner SI, which was situated in a little row of houses near Ben Resteghini's Pub and in tile same row as tile Terreni home. As t!le family increased in numbers, tile struggle for existence began. Martino did his best; he had a good trade he was a ealzollaio (boot maker). Giuseppina did her bit towards tile family income by sewing, knitting and at one time plucking quail" App.~tly if si,e made one small tear in tile skin of ti,e bird it would be discarded and slle wouldn't receive any pay for it. In tile IS yc.= tilat followed ~ley had anotller 7 children tile second baby, O.l.ive Besagn.i Angiolina (Lina) - Sept 1892, Giuscppe (Joe) -1894, Luisa , Luigi , Ottavio (fey) , Teresa, , and little lda , who's short life ended at the age of two years. These' were hard times for the family' but their situation waso't any worse t!lan many of t!leir neighbours and friends. Martino attempted to set up a business with a friend, Bergoinini, but t!le trut!l of tile matter was that there weren't too many people' in the vicinity who could afford to have shoes made for tilem. GiuseppiIia and the children had to IlJake trips to 'the Red House in Clerkenwell Road a charitable institution where, after a means test, they would issue bread and the bare necessities. Little ]oe would go down to Smit!lfield market collecting wood to take home, where he would chop it up and sell it to tile neighbours for Ilrewood. One d.~y tile family received a letter from Martino's brotller who Il.~d emigrated to SoutIl Afric.~, where he had found work in tile gold mines in the Transvaal. After much deliberation, t!ley decided tilat Martino should try his luck tilere. Exc.~ctly what year tll.~t happeoed is lost in tile mists of time, but it's my guess tilat he returned witll some money and tilat is how tile family were able to afford t!leir next move. TIley had'found a sllop in Yardley Street. a small turning off of Roscbcry Avenue. TIlere was accomod.~tionover tile sllop and Martino st.med to do shoe repairs as well as make boots. TIle quality of life began to improve and yet 10 February 93

11 another addition to the family Ida (named after the little one that had died) was born in the year Ida whose memories we are recalling, would sit on the counter in the shop and watch her father making boots, which were all hand sewn using wooden nails. Apparently the pattern for the boot was made by the customer placing his foot on a piece of paper and Martino would draw the shape of the sole. In his leisure hours he would often take Ida to the Mazzini club in Laystall Street to watch him play the game of bagatelle, and other times to the Bocce pitch in the clearing behind Dondi's pub, where many hours ";'ere spent by the men who lived in 'n Quartiere'. Finances improved as the older children started 'work. Maria, I.ena and ]oey all worked at Comoys, the pipe factory in Rosebery A venue. The little shop in Yardley Street was open house to all their Paesani who passed by on their way to Exmouth Street Market. Giuseppina only returned once to Italy, but it was a sad journey. She went to bring her eldest daughter Mad3 home. Maria had been on holiday in her husband, Giulio's paese, Pontremoli where she was strieken with a fatal illness. Giuseppina brought. her home where she died tragically at the early age of.31 years; she left a young husband and two little daughters Elena and Olga. In 1924 the family made their fmal move this time nearer to the Hill, another shop with accomodation above in Mount Pleasant ahnost opposite their old friends the Molinaris Giuseppina was very happy to be reacquainted with her childhood friend Marietta Mo1inari and the two families became very close. In later years when the money Situation had improved Martino returned to Borgo once a year, where he had a brother who was Imown as Panson. The young Ida was bemused when she f"mally made the journey to Italy and met Panson who, to put it in her words, "he was like a shadow and as thin as a rake". (Maybe he had a large appetite!) Christmas Day in the year 1931, Ida married Giulio Lucili. I asked her if that was the happiest day of her life and she said "not really because. it was the day her father died". It was Martino's wish that the wedding went ahead because he wanted to see his youngest daughter settled. She also told me thit theirs was the only time that a couple had been married in the Chiesa Italiana di San PietrO on Christmas day. Father Chiapponcelli, who will be remembered by many readers, was tile priest who performed the ceremony. Thank you Ida for your story, and I wish you and yours all the best in the New Year. I hope your efforts will encourage other readers to contact me. Comitti Many thanks to the person who sent me the etching of the Comitti building in Mount Pleasant. I would be really pleased if you would contact me. Either write to BACKHILL or give me a ring on Readers Please contact me if you have any interesting stories of the early years in 'n Quattiere Italiano'. Later on I hope to concentrate on stories set in later years, i.e. pro second World War. Come on let's hear from youl P.S. You would be surprised at some of the amazing coincidences that are happening as a result of these articles. My brother, who lives near Norwich in Norfolk, was showing last month's article "Famiglia" to a friend who lives in the vicinity. When he saw the photograph of Luisa bringing the Children out of the church, there he was, dressed in national costume aged about 8 years. His name is Paul Segolo. Paul is a descendent. of a very well Imown family. In fact, his great aunt Daisy, who has been living in Australia for many years, was in correspondence with BACKHILL a few years ago. We will defmitely behearing from Paul. Photographs Wanted! In preparation for a photographic exhibition this summer we are seeking any photographs of St. Peter's Italian Church or the Procession..Anypootograpo, anyyear. Please contact Giovanna Giacon at the Italian Church on A//pootograpbs willfjeretumed. Febbraio 93 11

12 ~.." TAR-OX TAR-OX Performance Braking Products. A ran'ge of brake discs and brake pads to improve braking efficiency of vehicles' for road and track. The brake discs are manufactured from special cast iron and have up to 40 grooves per surface to increase stopping power. The brake pads can be supplied in different compounds to suit the driver's requirements. Rep(acement Parts For F/AT - Yugo - Lada -Polskl Lancia - A/fa Romeo. i, Spccialists in Italian Chccscs, Frcsh Pasta and Mcat Products CARNEVALE HOUSE BLUNDELL STREET LONDON N7 9BN TEL: FAX:07I Importers and Distributors of Wincs and Provisions QUEENS MILL ROAD HUDDERSFIELD HDI 3PG WEST YORKSHIRE TEL:(0484lS14117 FAX:( MUSICA PER OGNI OCCASIONE Sposalizi, balli, parties ete... Ramon Gallo ed il suo Complesso Ravello si e' esibito con grande successo alia Royal Albert Hall nel ballo 'La Veneziana, 'Holiday Show Earls Court Italian Theme 1989' ed a 'Il festival di Musica' a Henley per Martini Rossi. Prczziragioncvoli. MUSICPLA redlive AROUND THETABLES ANDFROMSTAGE Musica tradizionale e modema, italiana, inglese, eontincntale. Raimondo Gallo Tel: , M February 93

13 I ' ~ FORTE HOUl$ EXCLUSIVE HOTELS Whatever you wish to say; Thank You; Well Done; Good Luck Forte Leisure c;heques are the perfect gift anyone can buy orrecezve. ~ FORTE USUUUNTS ~ FORTE GRAND,t, FORTE -!!eritage ~ FORTE CREST,t, FORTE Posthouse '!- FORTE Travelodge... FORTE ~ re4~j;;>for They are goods and services thyoughbuttbe extensive t-,,~,'.., \ Forte group, ;includi?lg over 800 hotels. t, 1-. i :~ an~ 1<000{es,~gf7ants. /e<,:", '.. \.:.:F!.ofl! LelSUreC;~f!qtt~s open up a )e;,; \ :.~.>:--wic!.e..'!!ariety bfopporylnities [fom a/""::~:, ~ <:.~~..f!.e'::{nd ofl~isuf.~lractiv~ik;o:~'... a.rangeofsuperb\wmes and hatnpers. ~-"".~ '. ';<.;;~ ' "y- ':. p:!""'. /'" -..., j' So, ify~uare)ooking(qr new and diff~tideaslor, iifis;.call Susann';;hj)7fnne on:' Available in denominations of 1, 5, 10 and 50 you may place your order by credit card, or send a cheque to: Forte Leisure Cheques Dept., St. Martin's House, 20 Queensmere, Slough, Berkshire SU1 YY. FOR HOTEL RESERVATIONS CALL ~ RING &. BRVMER t.-of-"-vl-_m,... Fa forte WORLD OfOOLf Febbraio93 13

14 \' \ Cronaca attiv.itij ' de/fa comzm.ita ' ( Piemontesi ) ~ ' Domenica 29novembre, presso ii centro Scalabrini i Piemontesi hanno festeggiato I'ottavo compleanno delia loro Associazione. oitre ai rappresentanti di varie dellc nostre associazioni erano presenti pure mons. Gonnella, if professore Rotierto Matteoda, ii noto compositore Danova, ii rinominalo pasticciere Nicolello, if signore Tom Zottola delia Fiorucci, i signori Nolasco, c Cane, noti importatori di vini picmontesi, P. Tom, P; Giandomenico e le suore. Una piaccvolc sorpresa ha rappresentato la presenza del nuovo console gencrale a Londra, Dott. Luca Brofferio, della consortc Emanucla c del figliolctto Carlo Alberto. Invitato dal presidentc c mattatore della festa, cav. Vinccnzo Arrigo, ii console Gencrale, aiutato dalle bionde vice presidenti, Anna Jacobs e Anna Bussetti, ha tagliato la torta, stupendamente confczionata dalla Sands Patisserie e nelia quale era riprodotto ii gonfalone Piemontcse. C'era aria di festa anche per i padri Scalabriniani che per coincidenza celebravano if loro centocinquesimo anno di fondazione della congrcgazione. Da sinistra: Cav. B. LusardJ; A., DaU'Omo- V. Cav,7, Dr. Bmffcrio con i/ Dglio Car/o Albci!o- Cav..Au!,go- Comm. F.. RizzL Riuscitissima serata di Gala, organizzata dall'amira al Berkeley Hotel di. Londra, in onore dei grandi maestri della ristoraziorie. Qucsto' arnbito titolo c' dato ogni anno a due soli soci che si sono distinti per la loro cl\rriera raggiungendo ( A_M.I.R~A ) -' ' I'apice della professionalita'. Hanno partecipato a questo importante avvcnimento l'ambasciatore' d'italia nel Regno Unito conte Giacomo Attolico, Lord' Forte of Ripley G.M.R., The Hon. Rocco Forte G.M.R. e AIiai Forte, Comm. Longinotti, comm. Perzolla, i grandi Macstri Lavarini, Zambon. Tanzi, Ambrosini:e tantissimi altri iiiustri ospiti.giunti anche dall'italia, come Nadia e Nicola Carrievale. Tutti hanno voluto onorarc Lord Charles Forte cbe e' stato sempre vicino au'associazione. Particolari auguri sono stati rivolti al Fiduciario Amira UK Vinicio Cava cd ai suoi,collaboratori, Comm. Roberto Perzolla, Caa. Uff. Lillo Militello, Aldo Dall'Omo, Guido Cifariello e Panfili Luciano per la loro instancabile opera. Durante la scrata sono stati prcsentati i nuovi soci deu'amira, effettivi, aderenti cd arnirini. OSjJJ~1 c dla:zlonc AMIRA 14 February 93

15 C I_l_B_a_z_a_a_f ) E' stato molto bello i1 Bazaar della Chiesa ltaliana di San Pietro: i tavoli preparati bene, le nostre Signore sempre ;>iu' cleganti in tutto. Ha inaugurato i1 Bazaar i1 nostlo caro arnico Henry Cooper che, con qucsta nostra Chiesa e con la Comunita' ltaliana e' scmpre estremamentc gentile e generoso. Ha. salutato tutte le nostle.care Signore, si c' incontrato con i1 Presidente Vittorio e con Peter Bertoncini. OH abbiamo dato un bel mazzo di fiori per la sua cara Signora che e' sempre piu' beua dci fiori. 11 bazaar ci e' piaciuto perche' c'c' stata tanta partccipazione affettuosa della nostra genie, sempre pronta ad aiutare la nostra O1iesa. Sotto alcuni immagini del Bazaar ~ebbraio93 15

16 c--c--::-:--::---::--:----:-c==--:-:--,-,, c:--- Cronaca, ContInua dapag.ioa.15 ( Associazione Pedina Val D'Arda ) Sabato 28 novembre 1992, I'Asso -Ciazione Pedina Vat0'Arda ha celebrato presso 'ii Cafe Royal, Regent 1 l", -, Street, ii tredicesimo anniversario della' fondazione, con, la, partecipazione di circa treeento ospiti. ' DaU'Italia venuti appositamente per l'occasione ii sindaco di Morfasso Prof. Giulio Molina, la guardia cornunale Sig. Giuseppe Perotti, e un gruppo di giovani,.membri del comitato della pamx:chia di Pedina. Purtroppo ii Parroco di Pedina, DonLuciano Zaligrandi non ha potuto parteeipare, causa inaspettati impegni. Sopm a1 sinistq.oott. A. 23mb/em, S~ a1udloai/odle Ow. AatonloPenvtfJ Sotto: 1/comltato e amicide//'associ3zione Altri graditi ospiti della serata erano Padre' RobCrto Russo della Chiesa Italiana di sim Pietro, ii Conul1. Belledetto LOilgulOtti, i1 Don., Alberta Zamblera dell'alitalia e gentile Signora. Per la prinia volta; quest'anno erano assenti Padre Gaetano Parolin direttore della Voce degli Italiani (per malattia) e Comm. Giuseppe Giacon presidente FASFA in Italia per un convegno. Come sempre la festa s.i e' svolta in un atmosfera di cordiale amicizia e allegria, ii presidente Cav. Antonio Perotti a rlvolto a tutti il benvenuto e ringraziato i partecipanti, confermando l'impegno di solidarieta' dell" Ass. Pedina Val 0'Arda a beneficio di enti caritatevoli.i1 ricavato deua serata di 'quest'anno sara' devoluto a favqre della chiesa della parrocchia di Pedina. 16 February 93

17 ( Santa Franca ) La festa deu'assoc. di Santa Franca si e' svolta nei locali del Club San Pallolti con tanta allegria e capacita', come al solilo. L'Associazione ha if grande merilo di organizzare le cose per if bene e la feli citat dei morfassini e cosi' tulli quelli che partccipano alle loro fesle, si senlono in famiglia con tanta serenita'. ( Missione Italiana di Enfield =~~~~=- Gli Amici del Giovedi~ La Comunita' deua missione italiana di Enfield ha fallo un gircllo per Londra per vedero le luci del Natale. Accompagnata dal dinamico Don Carlo Sorenti (sopra), aiutata dalle auegre Suore,. sostenuta dai simpaliei organizzalori, si e' fermata nel Club S.Y. Pallolli per mangiaro panini e here vino: tullo questo sulla strada del rilomo. Buona fortuna in tullo ai earl Amici di Enfield. Ogoi giovedi', le nostre care Sigoore, siriuniscono nella Conference Room del Club S.V. Pallolli. Sono belle nella loro cornice di capelli bianchi 0 colorati, sono brave nel lavoro che fanno. Passano un pomeriggio insieme faceodo taoti lavoretti che sono Slati poi venduti al Bazaar. Alia una maogiano qualche cosa insieme alle aitre persone del Club: sono simpaticissime in tullo. Unostro Bruno e' it gallo del pollaio. (... L_a_s_cu_o_l_a_d_i_D_anz_a ) La Scuola di Danza del Social Club della Chiesa di San Pietro ha organizzato 11 party nataiizio per i suoi Studenti. E' stato molto bello perche' i giovani hanno potuto mostrare tutli i passi di danza che hanno imparalo al suono della musica di Romaoo Viazzani e Cordani. I Maestri Mrs Besagoi, Mrs Rapacioli, Mr e Mrs CavaIli, si dedicano ogoi marted!' alle 8,30pm nella ~ala Rossa all'insegnamenlo del hallo tradizionaie per i nostri giovani. Ringraziamo questi nostri Maestri di ballo per I'affetto che mettono in questa loro attivita' e per it bene che fanno ai nostri giovani. Grazie, earl Maestri, di tullo cuore. Siaistnl: I MaestridelBaUo Febbraio 93 17

18 ~~.~I~ -... " -,_, ChildLinc Italian Ball '93 Patron: Maria Cacmela Viscountess Hambleden CHILDLINE ITALIAN BALL on Saturday 15th 'May 1993 at Grosvenor House Hotel 60 inc wine Black tie For tickets and more information telephone: Stefania Lavarini EIsa Vignali Joanna Giacon (ansafone) Enrichetta Sozzi Helen Cohen (ansafone) ChlldUne YfiJ, Italian Ball Committee: Chairman: Stefana Lavarini Secretary: Nadia Rastelli Treasurer: Helen Cohen Committee: La Principessa di Belmonte, Peter Egerton..Warburton, Joanna Giacon, Fiona liealey..hutchinson. Dr. Barry Mair, Emiea Sozzi, EIsa VignaH, Elizabeth Zottola, ChildLine Chairman: Esther Rantzen OBE. Executive Director: Valerie Howarth Reg. Charity No ChildLine, 2nd Floor, Royal Mail Building, Studd Street, NI OQW 18 February 93

19 Cronaca Continua da pagina 17 The Gagliardi Gallery, King's Road London. recently displayed an exhibi. tion of paintings from the Daita School in Palermo entitled poignantly "Chil., dren versus Mafia". The specially prepared exhibition represented the spontaneity of the childrcns' response to the tragedy in Palermo this suinmer. The trauma experienced by these young school children was intense, as lwojudges Giovanoi Falcone and Paolo Borsellino together with thirteen body guards were murdered. Representatives of the Gagliardi Gallery visited Palermo this summer and met the school teachers and ehildren This first hand experience was Vital in the seleetion of these emotive paintings. Meeting the parents of one of the dead bodyguards they ROMao Oagliardi willj L1c{rHobaa ( Children versus Mafia rea1ised the unimaginable tension prevailing in Sicily. We forget that the majority of these saddened children. through their distur bance and their enviromnenl, will probably be working for the Mafia in their adult lives: we in other societies must help provide a greater awareness for these vulnerable young people. Better education. welfare and an increasingly ) caring enviromnent will allow these children to experience the choice of life and career. which we more priviledged individuals have taken for granted. In their presentation of "Children versus Mafia... the Gagliardi GaIlel)' sought to increase social awareness and create an improved international res pouse to the emotional and moral needs ofsicilian children and their families. (..._I_I_G_i_O_V_ed_i_ _d_i_p_a_d_re_p_i_o_...) Abbiamo il gruppo di Padre Pio in questa O1iesa di San Pietro: ci riuniamo l'ultimo giovedi' del mese alle 7pm e abbiamo Rosario e Messa. Ci hanno scritto da San Giovanni Rotondo: "Sono lieto di darle il benvenuto nella grande famiglia dei devoti di Padre Pio da Pietreleina e di estemarle i seosi della mia riconoscenza per quanto farn' in seno al Gruppo per il bene delle anime a Lei affidate e al scrvizio della nostra Madre O1iesa.. Mons. Riceardo Ruotolo. Febbraio 93 Sioistm:AklUJimembddelG/lIPPO PadaJ Pio 19

20 \ Cronaca Continua dapag.ioa./9 Oli Italiani nel,mondo hanno dedicate la fcsta di Santa Lucia non solo ai b3mbini, ma:sopratutto ai Nonni. Qucsta fcsti spons<>rizzata ai 100% ~sessantadrnoi ed ai 25% per il rcstanie dei:j>iesentl, e'pef farvi P3ssafi,'wia giomata fiiari' casa eper, fariigli auguri piu' belli Per ii 'Sani6 Natale: nel,corso'del pomeriggiovi regaliamo'un panettone Per famiglia per dimostrarvi come ersiete carl. rn. qucsti gioml abbiamo fatto ancbe Una d;stribuzione di paccbi natalizi con piccoli.contributi in denaro Per coloro cbe' non sono in condizione di venire qui quest'oggi' con noi. Noi ( Italiani nel Mondo ) --..., "" facciamo anche delle visite a persone cbe 10 richiedono nel corso dell'anno. Vorrei ringraziare ii Comitate per avermi date carta bianca nell'organizzare qucsta fcsta. Vomi ruliirazmreil Signor Salussoliaper cssere venuto a lavorare gratis per nol quest'ogg;; cosi' come pure il Comm. 'Freddy Rizzi per aver fatto ii ragu' nel Suo ristorante e man:data la, p3sta c tutti coloro cbe, pur seriza cbiedere hanrio voluto aiutarei. Prima di passare la pacela ai nostri iilustri ospiti vorrei augurare buon complcanno alla Signora Ruoeco.Vor rei inoltle present.'ire un piccolo assegnoa Padre Cannelo cbe molte volte ha messo a nostra disposizione la Canonica per le nostre riunioni. Vomi inoltre presentare un assegno di 100 a Oiovanna Curati la futura ballerina classica della nostra COmunita'." ( DaI discorso del cav. Sistina,Prcsidente degli Italiani nel Mondo). Programma degli Italiani nel Mondo per it 1993: Domenica 14 febbraio, pranzo seguita da ballo di San Valentino'con premi alle coppie piu' stravaganti. Domenica 30 maggio, fcsta della,repubbliea con pranzo, ballo e prcsenta zione attcstati di benemerenza. Oiugno, gita socio cullurale in giorno da stabilire. Domeniea.14 novembre, fcsta annua.te centro Scalabrini. Domeniea 12 Dicembre, fcsta con Anziani. C0011t110 tj.u1jici ( Festa Anziani ) '"""'----' E' stalo un 'pomeriggio da ricordare. COminciato con,la Messa e ii canto "Tu scendi dalle stelle", c' continuato nelle sale con Romano Viazzani e Mareello Volante, cbe con la loro musica hanno sostenuto allegramcnte ii lavoro' dei cuoehi e dei cameriri ( tulti quanti generosamente voloniari J, ebe, insieme a Vittorio bluulo fatto scorrere vino e man~~ in abborid=eallegria. C1pIion /Orp'JOIO 20 February 93

U Corso di italiano, Lezione Quindici

U Corso di italiano, Lezione Quindici 1 U Corso di italiano, Lezione Quindici U Buongiorno, anche in questa lezione iniziamo con qualche dialogo formale M Good morning, in this lesson as well, let s start with some formal dialogues U Buongiorno,

Dettagli

AGRIGENTO Ass. Amministrativo 584 561 23 2 ALESSANDRIA Ass. Amministrativo 332 307 25 2 ANCONA Ass. Amministrativo 451 380 71 5 AREZZO Ass. Amministrativo 337 270 67 5 ASCOLI PICENO Ass. Amministrativo

Dettagli

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013)

Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA. MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Mailing List FEDERAZIONE NAZIONALE DEI MAESTRI DEL LAVORO D ITALIA MAILING LIST (Agenda Indirizzi di Posta Elettronica aggiornata al 1 giugno 2013) Consolati Regionali Consolati Provinciali Indirizzo Posta

Dettagli

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione

La classifica finale. classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione La classifica finale classifica finale ecosistema Urbano XXi edizione 1 Verbania 85,61% 36 Aosta 54,42% 71 Grosseto 45,88% 2 Belluno 74,49% 37 Bergamo 54,07% 72 Prato 45,51% 3 Bolzano 70,65% 38 Modena

Dettagli

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento

Foglio1. Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Alberghiere 384570 Agrigento Totale Complementari 51828 Agrigento/Caltanissetta Totale Alberghiere 286547 Agrigento/Caltanissetta/Enna Totale Complementari 13157 Totale Alberghiere 339585 Alessandria

Dettagli

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002

COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 COMPARTO AZIENDE MONOPOLI DI STATO RILEVAZIONE DELEGHE 31 DICEMBRE 2002 SCHEDA N. 1 - MONOPOLI DI STATO Amministrazione Comune Provincia n. dipendenti al 31.12.2002 n. deleghe al 31.12.2002 schede da compilare

Dettagli

Numero di Banche in Italia

Numero di Banche in Italia TIDONA COMUNICAZIONE Analisi statistica Anni di riferimento: 2000-2012 Tidona Comunicazione Srl - Via Cesare Battisti, 1-20122 Milano Tel.: 02.7628.0502 - Fax: 02.700.525.125 - Tidonacomunicazione.com

Dettagli

UFFICI DIREZIONE GENERALE

UFFICI DIREZIONE GENERALE OPERAZIONE TRASPARENZA (LEGGE 18 GIUGNO 2009, N. 69) DATI RELATIVI AI TASSI DI ASSENZA E PRESENZA DEL PERSONALE Maggio 2011 Assenze (Ore) 37.475,60 Area Assenze (Ore) ABRUZZO CASA SOGGIORNO PESCARA 252,10

Dettagli

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA

CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA CASE DI LUSSO AL TOP A FIRENZE E GENOVA Degli oltre 74.400 immobili di lusso presenti in Italia che garantiscono alle casse dei Comuni poco più di 91 milioni di euro all anno di Imu, Firenze e Genova sono

Dettagli

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013

Numero eventi di malattia per classe di durata dell'evento in giorni e settore - Anni 2012 e 2013 Numero certificati di malattia per settore - Anni 2012 e 2013 2012 2013 Var. % 2012/2013 Settore privato 11.738.081 11.869.521 +1,1 Settore pubblico 5.476.865 5.983.404 +9,2 Totale 17.214.946 17.807.925

Dettagli

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010

Elenco distretti relativi all'anagrafe delle scuole 2009-2010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 009 Abruzzo Chieti DISTRETTO 010 Abruzzo Chieti DISTRETTO 011 Abruzzo Chieti DISTRETTO 015 Chieti Conteggio 4 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 001 Abruzzo L'Aquila DISTRETTO 002 Abruzzo

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventinove

U Corso di italiano, Lezione Ventinove 1 U Corso di italiano, Lezione Ventinove U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Diciannove

U Corso di italiano, Lezione Diciannove 1 U Corso di italiano, Lezione Diciannove U Al telefono: M On the phone: U Al telefono: U Pronto Elena, come stai? M Hello Elena, how are you? U Pronto Elena, come stai? D Ciao Paolo, molto bene, grazie.

Dettagli

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI

FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI FONDAZIONE ENASARCO ORGANIZZAZIONE UFFICI PERIFERICI ABRUZZO - MOLISE UFFICIO ISPETTIVO DI PESCARA Pescara, Chieti, L'Aquila, Teramo, Campobasso, Isernia Via Latina n.7 -. 65121 Pescara Telefono 06 5793.3110

Dettagli

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo

cmg FIRE ATTITUDE ABRUZZO BASILICATA ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo ABRUZZO ANDRIANÒ FABRIZIO Provincia: Chieti, L Aquila, Pescara, Teramo Tel.: 338 7339896 mail: fabrizio.andriano@gmail.com BASILICATA DANIELE RAFFAELE & FIGLI sas Provincia: Potenza Tel.: 335 6226928 mail:

Dettagli

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015)

A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E 2015) A cura del Servizio politiche Territoriali della UIL TARIFFA RIFIUTI (TARI): IN 4 ANNI AUMENTI MEDI DEL 32,4% (3,3% TRA IL 2014 E ) NEL IL COSTO MEDIO DELLA TARI E DI 296 EURO, CON UN AUMENTO DI 10 EURO

Dettagli

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011

Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 2011 GRAFICI STATISTICI Grafico 1: Distribuzione % premi del lavoro diretto italiano 211 RAMI VITA - Premi lordi contabilizzati per ramo di attività e per tipologia di premio: 73.869 milioni di euro Malattia,

Dettagli

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco

AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco http://www.agimeg.it/?p=2768 AGIMEG Agenzia Giornalistica sul Mercato del Gioco Giochi 2012, Milano la provincia dove si è giocato di più. In sole 4 province finisce il 25% delle giocate Sul podio anche

Dettagli

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA

Indagine dell Osservatorio periodico sulla fiscalità locale IMU: IL 17 SETTEMBRE LA 2 RATA DELLA PRIMA CASA Indaginedell Osservatorioperiodicosullafiscalitàlocale dellauilserviziopoliticheterritoriali IMU:IL17SETTEMBRELA2 RATADELLAPRIMACASA STANGATINAAUTUNNALEDA44EUROMEDICONPUNTEDI154EURO ADOGGI34CITTA CAPOLUOGOHANNOAUMENTATOL

Dettagli

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso

Abruzzo Basilicata Calabria. Reggio Calabria. Vibo Valentia. Grado di istruzione / Classe di concorso Chieti L'Aquila Pescara Teramo Matera Potenza Catanzaro Cosenza Crotone 3 7 3 5 6 4 5 7 6 A03 CHIMICA E TECNOLOGIE CHIMICHE A06 COSTRUZIONI E TECNICO A07 DISCIPLINE ECONOMICO-AZIENDALI 3 A09 DISCIPLINE

Dettagli

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute

Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute Strutture Sanitarie convenzionate da UniSalute per il Fondo mètasalute ABRUZZO Case di cura / Ospedali / Day-Surgery CHIETI e provincia L'AQUILA e provincia PESCARA e provincia Centri diagnostici /Poliambulatori/Studi

Dettagli

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34

Scritto da DEApress Lunedì 14 Aprile 2014 12:03 - Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2015 09:34 This week I have been walking round San Marco and surrounding areas to find things that catch my eye to take pictures of. These pictures were of various things but majority included people. The reason

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Trenta

U Corso di italiano, Lezione Trenta 1 U Corso di italiano, Lezione Trenta M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada M Two cousins meet in the street U Due cugini si incontrano in strada F Hi Osman, what are you

Dettagli

Competenza territoriale per le province di Ancona, Ascoli Piceno, Pesaro e Urbino, Macerata,

Competenza territoriale per le province di Ancona, Ascoli Piceno, Pesaro e Urbino, Macerata, ALESSANDRIA Competenza territoriale per le province di Alessandria, Asti Via A. Gramsci, 2 15121 Alessandria Tel. 0131/316265 e-mail: alessandria.r.dipartimento@inail.it-posta certificata: alessandriaricerca@postacert.inail.it

Dettagli

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali

Fermo Potenza Firenze Prato Fonte: UIL Servizio Politiche Territoriali LA MAPPA DELLE CITTA DOVE IL 16 OTTOBRE SI PAGHERA L ACCONTO TASI CITTA CITTA CITTA Agrigento Foggia Ragusa Alessandria Gorizia Ravenna Ascoli Piceno Grosseto Reggio Calabria Asti Imperia Rieti Avellino

Dettagli

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano.

-5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano. -5,2% di lavoratori domestici stranieri dal 2010 al 2011. L 80% dei lavoratori in questo settore rimane comunque non italiano., 43 anni, 27 ore di lavoro a settimana per un totale di 35 dichiarate con

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento all 1 dicembre 2013) I contratti di rete Il monitoraggio sui Contratti di rete di Unioncamere, su dati Infocamere, mette in

Dettagli

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014)

I Contratti di Rete. Rassegna dei principali risultati quantitativi. Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) I Contratti di Rete Elaborazioni Unioncamere su dati Infocamere (aggiornamento al 31 dicembre 2014) Il monitoraggio di Unioncamere sui Contratti di rete, su dati Infocamere, mette in luce che al 31 dicembre

Dettagli

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO -

- DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO - DISTRIBUZIONE TERRITORIALE IN ITALIA DEL NETWORK ODONTOIATRICO Previnet è in grado di mettere a disposizione dei propri clienti un network

Dettagli

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI

IMU: PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI : PENALIZZATI I PENSIONATI E I LAVORATORI DIPENDENTI E PENSIONATI, SALVAGUARDATI I SOLITI IGNOTI. ABITAZIONE PRINCIPALE DA 33 A 133 MEDI EURO L ANNO. SECONDE CASE SCONTI IN 59 CITTA PER I REDDITI MEDIO

Dettagli

SINTESI DELLO STUDIO

SINTESI DELLO STUDIO SINTESI DELLO STUDIO CARO AFFITTI E COSTO PER LA CASA: DIFFICOLTA DA RISOLVERE Maggio 2009 Nel II semestre 2008 le famiglie italiane per pagare l affitto della casa in cui vivono hanno impiegato il 26,4%

Dettagli

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata

Abruzzo Chieti 2 Abruzzo L' Aquila 2 Abruzzo Pescara 0 Abruzzo Teramo Totale Abruzzo. 12 Basilicata Matera 0 Basilicata Potenza Totale Basilicata Mobilità professionale personale ATA profilo professionale DSGA Destinatari dei corsi di di cui all'art. 7 CCNI 3.12.29 - art. 1, comma 2, sequenza contrattuale 25.7.28 - (ex art. 48 CCNL/27) DSGA Personale

Dettagli

IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO

IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO IN ARRIVO LO SPAURACCHIO TASI: CON LA PRIMA RATA DI GIUGNO I COMUNI INCASSERANNO 2,3 MILIARDI DI EURO Con la scadenza della prima rata della Tasi prevista per il prossimo 16 giugno, i Comuni incasseranno

Dettagli

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013

PRESENZE/ASSENZE DEL PERSONALE NEL MESE DI SETTEMBRE 2013 D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI ESTIMATIVI AREA OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE UFFICIO GESTIONE BANCA DATI QUOTAZIONI OMI 80,00% 20,00% D.C. OSSERVATORIO MERCATO IMMOBILIARE E SERVIZI

Dettagli

PAGINE GIALLE. Roma, marzo 2006

PAGINE GIALLE. Roma, marzo 2006 PAGINE GIALLE Roma, marzo 2006 0 Per il 2006 è in corso il rinnovo dell accordo con SEAT. A tal riguardo Poste Italiane provvederà ad assicurare l intera distribuzione e raccolta dei set. Tale processo

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventidue

U Corso di italiano, Lezione Ventidue 1 U Corso di italiano, Lezione Ventidue U Oggi, facciamo un altro esercizio M Today we do another exercise U Oggi, facciamo un altro esercizio D Noi diciamo una frase in inglese e tu cerca di pensare a

Dettagli

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale docente ed educativo

Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del contingente di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale docente ed educativo Distribuzione per provincia, regione e ordine scuola del di 35.000 nomine per l'a.s. 2005/06. Personale doce ed educativo Provincia Scuola infanzia Scuola primaria Scuola secondari a di I grado Scuola

Dettagli

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE

DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER I TRASPORTI TERRESTRI ED IL TRASPORTO INTERMODALE Direzione Generale per la Motorizzazione Centro Elaborazione Dati Ufficio Statistiche ESITI

Dettagli

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11

MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE VOLUME 1 CAPITOLO 11 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE ITALIA POPOLAZIONE Cose da sapere VOLUME 1 CAPITOLO 11 A. Le idee importanti l L Italia è uno Stato con 20 regioni e 103 province l In Italia ci sono molte città. Le

Dettagli

Po Città. Fonte: Legambiente, Ecosistema Urbano (Comuni, dati 2013) Elaborazione: Ambiente Italia

Po Città. Fonte: Legambiente, Ecosistema Urbano (Comuni, dati 2013) Elaborazione: Ambiente Italia CLASSIFICA CAPOLUOGHI ECOSISTEMA URBANO XXI edizione Dei 26 parametri Ecosistema da quest anno ne prende in considerazione 18. Il set di indicatori è composto ora da tre indici sulla qualità dell aria

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Dodici

U Corso di italiano, Lezione Dodici 1 U Corso di italiano, Lezione Dodici U Al telefono M On the phone U Al telefono D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. F Hello, Hotel Roma, Good morning D Pronto, Hotel Roma, buongiorno. U Pronto, buongiorno,

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Uno

U Corso di italiano, Lezione Uno 1 U Corso di italiano, Lezione Uno F What s your name? U Mi chiamo Francesco M My name is Francesco U Mi chiamo Francesco D Ciao Francesco F Hi Francesco D Ciao Francesco D Mi chiamo Paola. F My name is

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA

PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA PROTOCOLLO D INTESA IN MATERIA DI SEDI ELETTORALI RSU DELL AUTOMOBILE CLUB d ITALIA Le Delegazioni dell Amministrazione e delle sottoscritte Organizzazioni Sindacali, riunitesi il giorno 19 settembre 2007

Dettagli

Consumo carburanti (litri procapite) % autovetture cilindrata > 2.000 cc 20.511,2 2.725 1.134 519,1 7,33 61,71 5,89 0,41 0,44

Consumo carburanti (litri procapite) % autovetture cilindrata > 2.000 cc 20.511,2 2.725 1.134 519,1 7,33 61,71 5,89 0,41 0,44 LA CLASSIFICA REGIONALE Il confronto tra reddito disponibile e i sette indicatori di consumo nel 2008 Posizione REGIONI Reddito disponibile (euro procapite) Consumi alimentari (euro) Consumo energia elettrica

Dettagli

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F.

OGGETTO: Domanda di ammissione al piano straordinario di assunzioni a tempo. Il/la sottoscritto/a. nato/a a, Prov, il / /, residente in, C.F. RACCOMANDATA A/R Spett. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA in persona del ministro pro tempore Viale Trastevere 76/A 00153 - ROMA Ufficio Scolastico Regionale di OGGETTO: Domanda

Dettagli

PROGETTO A CURA DELLA FIGC - SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO. 2013 Tutti i diritti riservati.

PROGETTO A CURA DELLA FIGC - SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO. 2013 Tutti i diritti riservati. PROGETTO A CURA DELLA FIGC - SETTORE GIOVANILE E SCOLASTICO 2013 Tutti i diritti riservati. i valori scendono in campo È un percorso formativo che unisce e valorizza tante e differenziate attività. Un

Dettagli

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00024 AREA: Mercato del lavoro Settore di interesse: Mercato del lavoro Personale del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico

Dettagli

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare

idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare idealista, crescono i rendimenti nel settore immobiliare Nello scenario peggiore tutti i prodotti immobiliari fruttano il doppio dei Btp a 10 anni (2%) In Italia l investimento in immobili è sempre più

Dettagli

ALLEGATO 1 Ripartizione delle sale «Bingo» per provincia

ALLEGATO 1 Ripartizione delle sale «Bingo» per provincia Decreto Direttoriale 16 novembre 2000 Approvazione del piano di distribuzione territoriale delle sale destinate al gioco del Bingo. (G.U. 29 novembre 2000, n. 279, S.O.) Art. 1-1. È approvato l'allegato

Dettagli

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero

Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Cod. ISTAT INT 00066 Settore di interesse: Industria, costruzioni e servizi: statistiche settoriali Persone alloggiate presso strutture ricettive di tipo alberghiero ed extra-alberghiero Titolare: Dipartimento

Dettagli

APPENDICE A. DATI CLIMATICI

APPENDICE A. DATI CLIMATICI APPENDICE A. DATI CLIMATICI A.1 Temperature esterne invernali di progetto UNI 5364 Torino -8 Reggio Emilia -5 Alessandria -8 Ancona -2 Asti -8 Ascoli Piceno -2 Cuneo -10 Macerata -2 Alta valle cuneese

Dettagli

SMART CITY INDEX. La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena

SMART CITY INDEX. La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena SMART CITY INDEX La misurazione del livello di «smartness» Marco Mena Lo Smart City Index Al fine di misurare il livello di smartness di una città, Between ha creato lo Smart City Index, un ranking delle

Dettagli

affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014

affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014 affittare casa è sempre più conveniente, prezzi giù -4,7% nel 2014 il prezzo medio ora è di 8,4 euro al metro quadro cali generalizzati nei principali centri: bene padova (1,6), tengono meglio roma (0,1%)

Dettagli

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line

MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI. Prospetto Informativo on line MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Prospetto Informativo on line Ricevuta del prospetto Soggetto che effettua la comunicazione 011 - Consorzi e Gruppi di imprese (art. 31, d.lgs. 276/2003)

Dettagli

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche

1,5% Infrastrutture di base Indice di infrastrutture economiche PRATO Valori medi 21-25 della media 1999-23 e 2-24. (Italia = 1) Umano e le politiche per migliorare il (Siemens-Ambrosetti, 23) Lucca, Siena, PratoArezzo, Livorno Massa Carrara, Pistoia Pisa Grosseto

Dettagli

MINISTERO DELL INTERNO

MINISTERO DELL INTERNO MINISTERO DELL INTERNO DIPARTIMENTO PER GLI AFFARI INTERNI E TERRITORIALI Direzione Centrale per la Documentazione e la Statistica PRESSO LE SOCIO-RIABILITATIVE ALLE DATE DEL 31 MARZO E 30 GIUGNO 2002

Dettagli

CORSO DI CUCINA A CASA!

CORSO DI CUCINA A CASA! Tour N.12 CORSO DI CUCINA A CASA La classe a lavoro Un fantastico modo per imparare a cucinare le più tipiche pietanze Toscane, senza muoversi da casa vostra Il nostro chef arriverà direttamente nella

Dettagli

+5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno I numeri dell imprenditoria straniera.

+5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno I numeri dell imprenditoria straniera. +5,7% l aumento degli imprenditori stranieri nell ultimo anno La sempre maggiore presenza di imprese gestite da stranieri rappresenta un ostacolo per gli imprenditori italiani, ma il vero problema rimane

Dettagli

3) Contributi integrativi volontari di cui all art.4 del D.P.R. N.1432/1971. a) Operai agricoli a tempo determinato;

3) Contributi integrativi volontari di cui all art.4 del D.P.R. N.1432/1971. a) Operai agricoli a tempo determinato; Versamenti volontari del settore agricolo - Anno 2005 (Inps, Circolare 29 luglio 2005 n. 98) Si illustrano di seguito le modalità di calcolo, per l anno in corso, dei contributi volontari relative alle

Dettagli

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria.

OGGETTO: Verbale di Accordo del 16 luglio 2009 - inserimenti sportelleria. Risorse Umane ed Organizzazione Relazioni Industriali Alle Segreterie Nazionali delle OO.SS. SLC-CGIL SLP-CISL UIL-POST FAILP-CISAL CONFSAL. COM.NI UGL-COM.NI Roma, 2 dicembre 2009 OGGETTO: Verbale di

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Tre

U Corso di italiano, Lezione Tre 1 U Corso di italiano, Lezione Tre U Ciao Paola, come va? M Hi Paola, how are you? U Ciao Paola, come va? D Benissimo, grazie, e tu? F Very well, thank you, and you? D Benissimo, grazie, e tu? U Buongiorno

Dettagli

Elettori e sezioni elettorali

Elettori e sezioni elettorali Cod. ISTAT INT 00003 AREA: Popolazione e società Settore di interesse: Struttura e dinamica della popolazione Elettori e sezioni elettorali Titolare: Dipartimento per gli Affari Interni e territoriali

Dettagli

ADDIZIONALI COMUNALI: POSSIBILI AUMENTI DI 52 EURO ANNUI PRO CAPITE.

ADDIZIONALI COMUNALI: POSSIBILI AUMENTI DI 52 EURO ANNUI PRO CAPITE. ADDIZIONALI COMUNALI: POSSIBILI AUMENTI DI 52 EURO ANNUI PRO CAPITE. TAGLIANDO DEL 30% I COSTI DELLA POLITICA DEI COMUNI SI TROVEREBBERO RISORSE PER 900 MILIONI PER ATTENUARE IL CARICO FISCALE PER LAVORATORI

Dettagli

Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza

Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza Il fabbisogno abitativo Rinnovata emergenza 2 Rapporto Famiglia-reddito-casa A cura della UIL Servizio Politiche Territoriali Novembre 2008 1 INDICE Nota introduttiva pag. 3 Dati demografici pag. 4 Tabella

Dettagli

Ufficio Città Totali Distretto

Ufficio Città Totali Distretto Ufficio Città Totali Distretto Procura della Repubblica Termini Imerese 296 Palermo Procura della Repubblica Sciacca 254 Palermo Ufficio di Sorveglianza Trapani 108 Palermo P.G. della Rep. presso Corte

Dettagli

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane;

IL DIRETTORE. VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle dogane; Prot. n. 29228 IL DIRETTORE VISTO il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300; VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; VISTI lo Statuto e il Regolamento di amministrazione dell Agenzia delle

Dettagli

UNIVERSITÀ G. d ANNUNZIO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali - Laboratorio di Geografia

UNIVERSITÀ G. d ANNUNZIO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali - Laboratorio di Geografia 1 UNIVERSITÀ G. d ANNUNZIO FACOLTÀ DI LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Dipartimento di Studi Filosofici, Storici e Sociali - Laboratorio di Geografia Gerardo Massimi Le attività d interesse per il turismo

Dettagli

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale

The Elves Save Th. Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale The Elves Save Th Il gioco del Villaggio segreto di Babbo Natale Bianca Bonnie e and Nico Bud had avevano been working lavorato really hard con making molto impegno per a inventare new board game un nuovo

Dettagli

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement

Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement ITALIAN Newborn Upfront Payment & Newborn Supplement Female 1: Ormai manca poco al parto e devo pensare alla mia situazione economica. Ho sentito dire che il governo non sovvenziona più il Baby Bonus.

Dettagli

Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008

Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008 Università degli Studi G. d Annunzio Facoltà di Lingue e Letterature Straniere - Laboratorio di Geografia Gerardo Massimi Le comunità straniere residenti in Italia 2002-2008 Elaborazioni su dati di fonte

Dettagli

Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati LORO SEDI

Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati LORO SEDI CONSIGLIO NAZIONALE DEI PERITI INDUSTRIALI PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA Roma, 28 febbraio 2014 prot. n. 1479 Ai Signori Presidenti Collegi dei Periti Industriali e dei Periti Industriali Laureati

Dettagli

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO

REGIONE UFFICIO INCARICO LIVELLO ABRUZZO DR ABRUZZO AREA DI STAFF AL DIRETTORE REGIONALE ABRUZZO DR ABRUZZO CENTRO DI ASSISTENZA MULTICANALE DI PESCARA ABRUZZO DR ABRUZZO DIRETTORE REGIONALE AGGIUNTO 1 ABRUZZO DR ABRUZZO UFFICIO ACCERTAMENTO

Dettagli

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese

Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese 17 giugno 2013 Il credit crunch nell economia italiana e per le piccole imprese I dati desk sul credito alle imprese Dall avvento della crisi (dal 2008 in poi) l andamento dei prestiti alle imprese italiane

Dettagli

Rapporto UIL su IMU e TASI 2016 a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL

Rapporto UIL su IMU e TASI 2016 a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL Rapporto UIL su IMU e TASI 2016 a cura del Servizio Politiche Territoriali della UIL IL 16 GIUGNO SI VERSA L ACCONTO DELL IMU E DELLA TASI PER GLI IMMOBILI DIVERSI DALL ABITAZIONE PRINCIPALE: QUASI 25

Dettagli

U Corso di italiano, Lezione Ventotto

U Corso di italiano, Lezione Ventotto 1 U Corso di italiano, Lezione Ventotto M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione di spaghetti M I would like to eat a portion of spaghetti U Vorrei mangiare una porzione

Dettagli

Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale

Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale Condizioni tecniche ed economiche relative alla sperimentazione Postatarget Creative Sperimentale EDIZIONE SETTEMBRE 2010 INDICE 1 CARATTERISTICHE DELLA SPERIMENTAZIONE... 3 2 CONDIZIONI DI ACCESSO ALLA

Dettagli

Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015

Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015 Case, prezzi degli affitti in aumento nel secondo trimestre 2015 Dopo un ulteriore incremento dell 1% il prezzo medio in Italia si attesta a 8,5 euro al mese Forti oscillazioni nei centri minori, pressoché

Dettagli

Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti.

Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti. Ministero della Giustizia Direzione Generale di Statistica Indicatori di domanda e offerta in materia civile dei Tribunali italiani (per circondario). Anno 2012 Sedi completamente rispondenti. Circondario

Dettagli

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE

I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE I PARCHI D ITALIA REGIONE PER REGIONE Piemonte Parchi in totale 87 Provincia di Torino 30 Provincia di Alessandria 5 Provincia di Asti 6 Provincia di Biella 6 Provincia di Cuneo Provincia di Novara Provincia

Dettagli

107/2015 e al D.D.G. 767/2015 Diffida ad adempiere.

107/2015 e al D.D.G. 767/2015 Diffida ad adempiere. RACCOMANDATA A/R Spett. MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA in persona del ministro pro tempore Viale Trastevere 76/A 00153 - ROMA OGGETTO: Domanda di ammissione alle Fasi del piano

Dettagli

RISTORANTI ETNICI. Quanti sono e dove sono?

RISTORANTI ETNICI. Quanti sono e dove sono? L INFLUSSO DELLA CUCINA ETNICA SULLE ABITUDINI ALIMENTARI DEGLI ITALIANI L integrazione alimentare coinvolge di più i giovani e i residenti al Nord e al Centro A Milano, Prato e Trieste la maggiore presenza

Dettagli

Per i residenti di Torino: Potete portare l'oggetto Toshiba da riparare presso il nostro laborat orio, enza l'appuntamento nei orari di apertura.

Per i residenti di Torino: Potete portare l'oggetto Toshiba da riparare presso il nostro laborat orio, enza l'appuntamento nei orari di apertura. Riparazioni in garanzia: Per poter usufruire dell'assistenza tecnica in garanzia, il cliente deve contattare la sede Toshiba Italy Srl tramite il numero a pagamento messo a disposizione. 199... Gestione

Dettagli

Elenco dei numeri dei conti correnti "Poste italiane Proventi di Filiale..." da utilizzare per l'acquisto di Stampati con recapito a domicilio

Elenco dei numeri dei conti correnti Poste italiane Proventi di Filiale... da utilizzare per l'acquisto di Stampati con recapito a domicilio AGRIGENTO 306928 POSTE ITALIANE SPA FILIALE AGRIGENTO - PROVENTI DI FILIALE IT75P0760116600000000306928 ALBA 15674286 POSTE ITALIANE SPA FILIALE ALBA PROVENTI FILIALE IT89P0760110200000015674286 ALESSANDRIA

Dettagli

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010

DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER RIFIUTI 1 OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE DICEMBRE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la quarta annualità un indagine

Dettagli

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado

Tabelledettaglioscuolasecondaria.xls Secondaria di I grado PIEMONTE ALESSANDRIA A028 EDUCAZIONE ARTISTICA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A032 EDUCAZIONE MUSICALE NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA A033 EDUCAZIONE TECNICA NELLA SCUOLA MEDIA 1 PIEMONTE ALESSANDRIA

Dettagli

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco

Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Cod. ISTAT INT 00012 AREA: Ambiente e Territorio Settore di interesse: Ambiente Attività di soccorso svolte dal Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Titolare: Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione e la gestione delle risorse umane, finanziarie e strumentali Direzione Generale per gli Studi, la Statistica

Dettagli

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI

Regione Retribuzioni Curricula Presenze/Assenze Evidenza sull'home page Abruzzo SI SI NO SI REGIONE ABRUZZO Abruzzo SI SI NO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI SI NO SI Teramo SI SI DATI MARZO SI L'Aquila NO NO NO NO Chieti SI SI DATI MARZO SI Pescara SI PARZIALI NO

Dettagli

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano

Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano Dotazione di infrastrutture stradali sul territorio italiano A cura dell Area Professionale Statistica L Automobile Club d Italia produce ormai da molti anni la pubblicazione Localizzazione degli Incidenti

Dettagli

SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000)

SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000) Lettera circolare n 195/2000 Allegato 1/1 SCHEDA DI ADESIONE AL PROGETTO LINGUE 2000 ANNO SCOLASTICO 2000/2001 (da inviare al Provveditorato entro il 30/09/2000) 1. DATI GENERALI DELLA SCUOLA DATI ANAGRAFICI

Dettagli

FEDERALISMO MUNICIPALE

FEDERALISMO MUNICIPALE FEDERALISMO MUNICIPALE DECRETO LEGISLATIVO 292 (STIME E PROIEZIONI SULLA BASE DEL TESTO DEPOSITATO IN COMMISSIONE BICAMERALE PER IL FEDERALISMO) Proiezione degli effetti sui singoli Comuni Capoluoghi di

Dettagli

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti)

I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) I SAPERI (conoscenze, argomenti e contenuti) La seguente scansione dei saperi è da considerare come indicazione di massima. Può essere utilizzata in modo flessibile in riferimento ai diversi libri di testo

Dettagli

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011

ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 ANDAMENTO DEL MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA ANNO 2011 A CURA DELL AREA PROFESSIONALE STATISTICA FEBBRAIO 2012 A.G. ANDAMENTO MERCATO AUTOVETTURE IN ITALIA PER PROVINCIA E MACRO-AREA

Dettagli

INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128

INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128 INPS - Circolare 22 novembre 2007, n. 128 Oggetto: Versamenti volontari del settore agricolo - anno 2007. Sommario: 1) Lavoratori agricoli dipendenti 2) Coltivatori diretti, mezzadri e coloni e imprenditori

Dettagli

Codice Iban Descrizione Conto Sede o Ufficio di Riferimento

Codice Iban Descrizione Conto Sede o Ufficio di Riferimento 000013255112 IT-48-J-07601-10400-000013255112 INPDAP CONTRIBUTI VARI ALESSANDRIA 000012080636 IT-47-Q-07601-02600-000012080636 INPDAP CONTRIBUTI VARI ANCONA 000011499654 IT-90-Y-07601-03600-000011499654

Dettagli

La produzione di rifiuti urbani in Italia

La produzione di rifiuti urbani in Italia La produzione di rifiuti urbani in Italia DOSSIER 1 RIFIUTI OSSERVATORIO PREZZI E TARIFFE APRILE 2010 L Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva, ha svolto per la terza annualità un indagine

Dettagli

6 mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento

6 mesi dall'entrata in vigore del presente regolamento Allegato 1 Data limite entro cui la Provincia, in assenza del Comune capoluogo di provincia, convoca i Comuni dell ambito per la scelta della stazione appaltante e da cui decorre il tempo per un eventuale

Dettagli

Roma 14 maggio 2004. Il Dirigente UGenerale. Agli Uffici Provinciali Loro Sedi. Ai Dirigenti degli Uffici Centrali e Provinciali Loro Sedi

Roma 14 maggio 2004. Il Dirigente UGenerale. Agli Uffici Provinciali Loro Sedi. Ai Dirigenti degli Uffici Centrali e Provinciali Loro Sedi Roma 14 maggio 2004 DIREZIONE GENERALE VIA A. BALLARIN 42 00142 ROMA Il Dirigente UGenerale II Agli Uffici Provinciali Ai Dirigenti degli Uffici Centrali e Provinciali Agli Enti iscritti all INPDAP (tramite

Dettagli

SUD, SVIMEZ: QUALITA PA MASSIMA IN TOSCANA, MINIMA IN CALABRIA

SUD, SVIMEZ: QUALITA PA MASSIMA IN TOSCANA, MINIMA IN CALABRIA Roma, 13 gennaio 2016 SUD, SVIMEZ: QUALITA PA MASSIMA IN TOSCANA, MINIMA IN CALABRIA Dal 2004 al 2012 Toscana e provincia di Firenze al top in Italia per qualità delle istituzioni La SVIMEZ: riforma PA

Dettagli