Alimentazione elettrica Ampere Lampadina ad incandescenza Ballast elettrico : Candela Cellula fotoelettrica Certificazioni & norme

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Alimentazione elettrica Ampere Lampadina ad incandescenza Ballast elettrico : Candela Cellula fotoelettrica Certificazioni & norme"

Transcript

1 Alimentazione elettrica : per l alimentazione elettrica della gamma di luci DIODELA, si intende un sistema che trasforma una corrente alternata 90/240 V in una corrente diretta 48V. Ampere : L ampere (A) è l unità usata per misurare l intensità della corrente elettrica. L intensità di corrente elettrica, è la quantità di elettricità ( cioè elettroni) che passa in un circuito durante un tempo determinato. È determinata dalla tensione di 1 Volt (V) e da una resistenza di 1 Ohm (Ω) disposta all interno dei sistemi elettrici, lampade,... Lampadina ad incandescenza : è una fonte luminosa artificiale, tradizionale, funzionante sul principio dell irraggiamento di fotoni generato dal surriscaldamento di un elemento metallico di tangstene, metallo con il punto di fusione il più alto (3430 ). Ballast elettrico : Un ballast elettrico è un dispositivo elettrico ( condensatore) che fornisce una corrente elettrica (Ampere) ad un attrezzo elettrico (Diodela, lampade fluocompatte, lampade SAP, elettrodomestici, ) a un tensione specifica (Volt). Candela : il suo simbolo è cd. La candela rappresenta l unità di misura dell intensità luminosa, cioè la luminosità percepita dall occhio umano da una fonte luminosa. La candela è una della 7 unità di base del sitema internazionale ed è utilizzata nei calcoli e in tutti gli studi di luminanza e si definiscce in cd/m². Cellula fotoelettrica : o fotocellula è un dispositivo elettronico con un captore fotosensibile, capace di modificare la sua resistenza elettrica a seconda dell intensità luminosa (come una fotoresistenza) e di un circuito elettrico. L importanza della variazione della resistenza della fotoresistenza è proporzionata all intensità del raggio luminoso, la fotocellula puó permettere di misurare un intensità luminosa o di far funzionare diversi dispositivi (illuminazione automatica, tapparelle elettriche...). Certificazioni & norme : si tratta di un approccio volontario. La certificazione garantisce la costanza della fabbricazione di un prodotto rispetto alle caratteristiche e le prestazioni specifiche definite in un documento di riferimento di certificazioni. Costitituisce uno strumento per la selezione dei prodotti, differenziando i prodotti certificati dagli altri. La gamma DIODELA possiede delle certicazioni come la conformità del materiale elettrico. In Europa, ogni sistema d illuminazione deve rispettare la normativa EN13201 (vedi norme e certificazioni indicate sul foglio del prodotto Diodela) Componenti elettronici : un componente elettronico è un elemento destinato ad essere asssemblato con altri componenti per realizzare molteplici funzioni elettroniche. Il loro assemblaggio è definito da uno schema. Consumo elettrico : Il consumo elettrico rappresenta l energia consumata da un dispositivio elettrico o elettronico. Il consumo elettrico si misura in Wh. 1 Wh equivale al consumo di un dispositivo percorso da una corrente di 1 Ampere con una tensione di 1Volt per 1 ora.

2 Contrasto : Il contrasto è una proprietà intrinseca di un immagine, che quantifica la capacità di distinguere due regioni distinte. In questo caso, si tratta di distinguere due regioni sufficientemente grandi secondo l intensità luminosa dei punti rappresentati dai livelli di grigio nelle immagini digitali. Una differenza d intensità luminosa tra due linee ravvicinate o di due superfici piene di pixel in un immagine a colori provoca anche l effetto di contrasto. Colore : Il colore è la percezione soggettiva dell occhio di una o più frequenze d onde di luce con una ( o delle) ampiezza (e) specificha (e). Vedi lo spettro di frequenze d onde nel visivo: 400nm 700nm Fonte Wikipédia Corrente elettrica : La corrente elettrica è un flusso ordinato di carica elettrica, generalmente elettroni, in un materiale conduttore. Questo flusso viene imposto dall azione della forza elettromagnetica, l interazione della quale, con la materia è la base dell elettricità. Viene misurata in Ampere (A). Corrente elettrica alternata : La corrente alternata (CA o AC dall inglese per Alternating Current) è caratterizzata da un flusso di corrente variabile nel tempo sia in intensità che in direzione e viene misurata in Hertz (Hz). La frequenza della corrente alternata è il numero di ripetizioni di una completa pulsazione (periodo inteso come modulo ripetuto), in un secondo. Una corrente alternata di 50Kz effetua 50 andata-ritorno ogni secondo,ossia 100 cambiamenti di direzione ogni secondo (50 andate e 50 ritorni). La forma di corrente alternata la più distribuita è la corrente a forma sinusoidale, soprattutto per la distribuzione commerciale Corrente elettrica continua : La corrente continua (CC o DC dall inglese Direct Current) è caratterizzata da un flusso di corrente di intensità e unidirezionale costante nel tempo, lo spostamento degli elettroni si effettua sempre nello stesso senso. Corrente alternata trifase: la corrente alternata trifase è generata dalla rotazione dei campi (ad esempio un eolica con 3 pale) percorrendo 3 bobine disposte correttamente. Le linee di distribuzione elettriche sono costituite da 4 conduttori: 3 fasi e un neutro. Il neutro è generalmente collegato alla terra per ragioni di sicurezza e di comodità. Il generatore Windelux produce una corrente alternata trifase. CO 2 (Diossidio di carbonio) : noto anche come biossido di carbonio o anidride carbonica, è un ossido acido formato da un atomo di carbonio legato a due di ossigeno, la quale formula bruta o moleculare è CO 2. E il risultato della combustione di prodotti infiammabili con l O 2.

3 Diffrazione della luce : La diffrazione è un fenomeno fisico associato alla deviazione della traiettoria delle onde quando queste incontrano un ostacolo sul loro camino.e tipica di ogni genere di onda, come il suono, le onde sulla superficie dell acqua o le onde elettromagnetiche come la luce o le onde radio. La diffrazione si verifica anche nelle particolari situazioni in cui la materia mostra proprietà ondulatorie, in accordo con la dualità onda-particella. Nel caso ottico, gli effetti della diffrazione sono però rilevanti quando la sorgente di luce è "puntiforme" (cioè quando può essere assimilata ad una singola sorgente di onde sferiche) e quando l'ostacolo (o l'apertura in uno schermo opaco) è piccolo, in un senso non facile da definire ma che si intuisce facilmente. Un capello teso in un telaietto da diapositive, ben prossimo all'occhio dell'osservatore e il bordo della fiamma di una candela vista a circa 5 metri di distanza consentono, ad un osservatore attento, di individuare una schiera policromatica di frange di diffrazione. Diffusione : fenomeno che riguarda l'interazione tra una radiazione elettromagnetica e un corpo opaco, o di piccole dimensioni, o di un corpo esteso, nella sua struttura geometrica superficiale a piccola scala. Illuminazione : L illuminazione è un insieme di mezzi che permettono all Uomo di dotare il suo ambiente delle condizioni di luminosità che ritiene necessari par la sua attività o il suo piacere. L illuminamento : L illuminamento corrisponde a un flusso luminoso ricevuto dall unità di superficie. L unità SI d illuminamento, il lux (lux) corrisponde a un flusso luminoso di 1 lumen (lm) che copre in modo uniforme una superficie di 1 metro quadro (m²). 1 Lux equivale a 1 lm/m² Può anche essere espresso in W/m² : l illuminamento energetico del sole o della luce del giorno è espressa in W/m², mentre la luce artificiale si esprime in lumens/m². Efficienza luminosa : L efficienza luminosa di una sorgente è il rapporto tra il suo flusso luminoso e lil suo flusso energetico. L unità del flusso luminoso è il lumen e l unità del flusso energetico è il Watt, quindi l efficienza luminosa si esprime in lumen per watt. Impermeabilità fisica : L impermeabilità è la proprietà di un materiale di non essere permeabile ad un fluido, o un gas. L impermeabilta fisica impedisce il passaggio di un solido, di un liquido o di un gas. Per i liquidi o i gas, é necessario utilizzare una guarnizione nella maggior parte dei casi. Filtro elettronico : Un filtro elettronico è un dispositivo che realizza delle funzioni di trasformazione dei segnali. In particolare la sua funzione può essere quella di filtrare determinate basi di frequenza lasciando passare ovvero attenuando le frequenze più alte o più basse di un valore determinato, o quelle comprese in un intervallo prestabilito.

4 Fattore d uniformità d illuminamento ( o luminanza) : il fattore d uniformità generale d illuminamento ( o di luminanza) è il rapporto tra l illuminamento minimo ( o della luminanza minima) e l illuminamento medio (o della luminanza media) della superficie considerata secondo le condizioni d osservazione. L uniformità longitudinale della luminanza di una strada aperta alla circolazione automobile è il valore minimo del rapporto Lmin/Lmed. Questo rapporto deve essere al minimo di 0,7. Per i valori inferiori, effetti parassiti possono apparire (effetto di scala o di serpentino) che incidono sulla sicurezza e il comfort visivo degli utenti. Fascio luminoso : un fascio luminoso è costituito da un insieme di raggi luminosi di lunghezze d onda diverse: Source Futura-Sciences Flusso luminoso : Si definisce come la grandezza visuale che corrisponde alla potenza luminosa emessa da una sorgente. Non si deve confondere il flusso luminoso con il flusso energetico emesso dalla sorgente stessa : in effetti, secondo la sua lunghezza d onda, un raggio elettromagnetico produce una sensazione visuale d intensità variabile, o nessuna sensazione se siamo al di fuori della luce visibile. L unità SI del flusso luminoso è il lumen(lm) la parola latina per la luce. E il flusso luminoso emesso in un angolo solido di 1 steradiante da una sorgente con intensità uniforme pari a 1 candela. Indice di protezione (IP65) : L indice di protezione (IP) è uno standard internazionale della Commissione Elettronica Internazionale. Questo indice classifica il livello di protezione offerto da un hardware dalle intrusioni esterne di corpi solidi e liquidi. Il formato dell indice, definito dalla normativa CEI 60529, è IPXX, dove le lettere XX sono 2 numeri. Il primo esprime la resistenza ai corpi solidi mentre il secondo indica la resistenza ai corpi liquidi; l indice di protezione della gamma DIODELA è IP 65. Indice di Resa Cromatica (IRC) : L indice di Resa Cromatica o IRC è la cpacità di una sorgente di luce a restituire i differenti colori dello spettro visivo senza modificarne le tinte. L indice generale di resa cromatica Ra determina la qualità di una luce a partire dall indice di resa di 8 colori normalizzati. L indice Ra=100 corrisponde ad una luce bianca con lo stesso spettro luminoso che quello della luce del sole.

5 Gestione dell illuminazione : Le gestione dell illuminazione riguarda le due nozioni sottostanti. La prima riguarda il consumo basandosi sulla la variazione dell intensità luminosa da una parte, e dall altra l ottimizzazione del ballast. La seconda riguarda il mezzo di comunicazione utilizzato per realizzarlo. Nella DIODELA, il vantaggio principale si trova nell integrazione all interno del corpo dell insieme : sorgenti, ballast, mezzo di comunicazione, permettendo cosí una gestione ottimizzata al massimo. Inoltre, all interno di ogni elemento costitutivo del corpo, si trovano: - La sorgente luminosa : la scelta del LED permette un consumo molto basso ed una variazione dell intensità luminosa facile, - Il ballast elettronico : la gestione elettronica interna permette un consumo globale tra i più bassi del mercato, garantendo comunque una sicurezza di alimentazione a lunga durata di vita. - La gestione remota: il modulo di comunicazione permette di adattarsi a vari tipi di rete esistenti e una messa in opera facile con una modulazione dell illuminazione massimizzata. Intensità luminosa : L intensità luminosa è una grandezza fotometrica del bagliore percepito dall occhio umano da una sorgente luminosa. L unita SI dell intensità luminosa è la candela (cd). L occhio umano è sensibile solo ad una piccola parte dello spettro elettromagnetico: la parte del visibile, e quindi non ha la stessa sensibiltà alle diverse lunghezze d onda alle quali è sensibile. LED (Light Emitting Diode) : Un diodo elettroluminescente, abbreviato con la sigla DEL è un componente elettronico in grado d emettere una luce quando è attraverstao da una corrente elettrica. Un diodo lascia passare una corrente in un senso unico: è un semi-conduttore. Un diodo elettro-luminescente produce un raggio monocromatico incoerente a partire da una trasformazione di energia. Appartiene alla famiglia di componenti optoelettronici. Per ottenere una luce bianca ( luce del giorno), nella composizione di un LED entra un composto a base di fosforo, altrimenti la luce sarebbe monocromatica. Lente ottica : una lente ottica è un elemento omogeneo, isotropo, trasparente, tradizionalmente fatta di vetro, tra cui almeno un lato non è piatto ed è destinato a fare convergere o divergere la luce. Il suo utilizzo implica che il suo indice di rifrazione sia diverso dal contesto in cui è immersa ( aria, olio, acqua...). Le lenti sono spesso di vetro o di materiale organico e hanno per la maggior parte del tempo un asse assimetrico coincidente con l asse ottico. Esistono anche lenti che agiscono su altri tipi d onde elettrocmagnetiche, attraverso un campo elettrico e/o un campo magnetico Lunghezza d onda : La lunghezza d onda è una grandezza fisica, omogenea ad una lunghezza, usata per caratterizzare fenomeni periodici.

6 Lumen : il lumen, dal latino «luce» è l unità derivata del sistema internazionale, utilizzata per il flusso luminoso, o la potenza luminosa. In fisica, il suo simbolo e lm. 1 lumen corrrisponde al flusso luminoso emesso in un angolo solido di 1 steradianteda una sorgente puntuale uniforme situata sulla parte superiore dell angolo solido e la cui intensità vale 1 candela. Lampada: una lampada è un insieme di sistemi che permettono la diffusione della luce. Si compone di : Un alimentazione in energia ( cavo, serbatoio, etc..) a volte completato da un sistema accessorio ( ballast, trasformatore); Un fissagio della sorgente (attacco,stoppino, etc.); Un sistema di guida della luce e/o di riflessione ( riflettore, lente,...); Una sorgente luminosa (LED, filamento incandescente, fluorescenza, SAP,...) Luminanza : la luminanza di una sorgente luminosa è l intensità percepita dall occhio umano guardando una superficie illuminata situata in una direzione specifica. La luminanza si misura in candela/m² Lux : il lux è l unità di misura dell illuminamento luminoso, il cui simbolo è il lux. Caratterizza il flusso luminoso ricevuto per unità di superficie. Un lux è l illuminamento che riceve una superficie, distribuito in modo uniforme, un flusso luminoso di 1 lumen/m². Palo : il palo è un dispositivo che porta una o piu lampade. Manutenzione : la manutenzione del materiale installato viene effetuata dal servizio post vendita di un impresa. Interventi in caso di guasto e mantenimento. Gestione con gli installatori per la gamma Diodela. PCB : un PCB ( Printed Circuit Board) è un circuito stampato e un supporto, generalmente una placca, che permette di collegare elettricamente un insieme di componenti elettronici, per realizzare un circuito elettronico complesso. A volte viene chiamato scheda elettronica. Fotometria : la fotometria è la disciplina che studia le radiazoni luminose come le percipisce l occhio umano.

7 Inquinamento luminoso : l espressione inquinamento luminoso viene utilizzata per indicare un alterazione notturna anomala e disturbante della luce e le conseguenze della luce artificiale sulla fauna e la flora, i funghi, gli ecosistemi o a volte degli effetti sospetti o accertati sulla salute umana. L inquinamento luminoso è misurato dalla scala di Bortle. L inquinamento luminoso si distingue dal fastidio luminoso dal fatto che colpisce anche gli ecosistemi e gli esseri umani. Si parla d'inquinamento perchè costituisce, nel caso di un illuminazione inadegata, una spese di energia. Come l inquinamento del cielo notturno che a volte la sostituisce e che indica in particolare la sparizione delle stelle del cielo notturno nelle aree urbane, il concetto d inquinamento luminoso è recente. Appare negli anni 80, ed è evoluto da allora. La gamma DIODELA è stata progettata per evitare l inquinamento luminoso, infatti tutti i corpi illuminanti della gamma forniscono un illuminazione concentrata in una direzione ben definita, per evitare quest inquinamento luminoso. Policarbonato : il policarbonato è una matteria plastica che dispone di eccelenti proprietà meccaniche e di una resistenza termica che permette un utilizzo fino a 120. I vetri delle lampade della nostra gamma DIODELA sono di policarbonato trattato: hanno il ruolo di proteggere e di concentrare l illuminazione per migliorare e ottimizzare le proprietà fisiche e ottiche del corpo illuminante. Rifrazione : La rifrazione è la deviazione subita da un'onda che ha luogo quando questa passa da un mezzo fisico ad un altro nel quale cambia la velocità di propagazione (in realtà la velocità della luce è sempre costante; la variazione di velocità è apparente, dovuta al ritardo tra assorbimento e ri-emissione per i singoli atomi o molecole del mezzo). Comunemente il fenomeno si osserva quando l'onda passa da un mezzo ad un altro. La rifrazione della luce è l'esempio più comunemente osservato, come l arcobaleno, ma ogni tipo di onda può essere rifratta, per esempio quando onde sonore passano da un mezzo ad un altro o quando le onde dell'acqua si spostano a zone con diversa profondità. Spettro luminoso : lo spettro luminoso è costituito dalla luce ; è un insieme di frequenze che vanno dai 380nm ai 780nm, che passa da tutti i colori dell arcobaleno, la quale luce visibile è la parte dello spettro elettromagnetico visibile dall occhio umano. Generalmente si considera che l occhio copre le lunghezze d onde dai 380nm (Infra Rossi, IR) ai 780nm (Ultra Violetti, UV) anche se una gamma dai 400nm ai 700nm è più comune. Questa gamma di lunghezze d onde è importante per il mondo vivente perchè se fossero più corte che 380 nm sarebbero dannegevoli per la struttura delle molecule organiche, mentre quelle più lunghe che 780 nm sarebbero assorbite dall acqua, cosituente abbondante del vivente. Source Wikipédia

8 Temperatura di colori : la temperatura di colori permette di determinare la temperatura (effettiva o virtuale) di una sorgente di luce a partire dal suo colore. Si misura in gradi Kelvin ( K). Il colore di una fonte luminosa è situato in uno spettro di frequenze che vanno dai 380 nm ai 780 nm. Il colore apparente di una fonte di luce varia dal rosso-arancione di una fiamma di candela (1850 K) al blu come un flash elettronico ( tra i 5000 K e i 6500 K secondo i fabbricante). La temperatura colori relativizza la normalità delle luce naturale. Tensione elettrica : la tensione elettrica è il risultato del movimento d elettroni lungo un circuito. E spesso confuso con la differenza di potenziale tra due punti di un circuito elettrico. Trasformatore elettrico : il trasformatore è un dispositivo che permette di convertire i valori di tensione della corrente fornita da una fonte di energia alternata in un sistema di tensione e di corrente di valori diversi, ma con la stessa frequenza e la stessa forma. Watt : il Watt (W) è l unità di potenza di un sistema che fornisce un intensità di 1 ampere (A) ad una tensione di 1 volt (V). Serve a misurare le potenze meccaniche, termiche ed elettriche.

Alessandro Farini: Dispense di Illuminotecnica per le scienze della visione

Alessandro Farini: Dispense di Illuminotecnica per le scienze della visione Capitolo 1 Radiazione elettromagnetica e occhio In questo capitolo prendiamo in considerazione alcune grandezze fondamentali riguardanti l illuminazione e alcuni concetti legati alla visione umana che

Dettagli

Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi

Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi Corso di Fotografia Centro Iniziative Sociali Roberto Borgheresi 2 Principi Generali della Fotografia LE MISURAZIONI DELLA LUCE 3 LA LUCE QUALE ENERGIA MISURABILE Abbiamo visto che la luce è una forma

Dettagli

Teoria dell immagine

Teoria dell immagine Archivi fotografici: gestione e conservazione Teoria dell immagine Elementi di base: la luce, l interazione tra luce e materia, il colore Mauro Missori Cos è la fotografia? La fotografia classica è un

Dettagli

TRASMISSIONE DEL CALORE PER IRRAGGIAMENTO

TRASMISSIONE DEL CALORE PER IRRAGGIAMENTO TRASMISSIONE DEL CALORE PER IRRAGGIAMENTO Scambio termico per irraggiamento L irraggiamento, dopo la conduzione e la convezione, è il terzo modo in cui i corpi possono scambiare calore. Tale fenomeno non

Dettagli

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro

Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro Prof.ssa Grazia Maria La Torre è il seguente: Lo schema a blocchi di uno spettrofotometro SORGENTE SISTEMA DISPERSIVO CELLA PORTACAMPIONI RIVELATORE REGISTRATORE LA SORGENTE delle radiazioni elettromagnetiche

Dettagli

quale agisce una forza e viceversa. situazioni. applicate a due corpi che interagiscono. Determinare la forza centripeta di un

quale agisce una forza e viceversa. situazioni. applicate a due corpi che interagiscono. Determinare la forza centripeta di un CLASSE Seconda DISCIPLINA Fisica ORE SETTIMANALI 3 TIPO DI PROVA PER GIUDIZIO SOSPESO Test a risposta multipla MODULO U.D Conoscenze Abilità Competenze Enunciato del primo principio della Calcolare l accelerazione

Dettagli

I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15

I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15 I.I.S. N. BOBBIO DI CARIGNANO - PROGRAMMAZIONE PER L A. S. 2014-15 DISCIPLINA: FISICA (Indirizzi scientifico e scientifico sportivo) CLASSE: QUARTA (tutte le sezioni) COMPETENZE DISCIPLINARI ABILITA CONTENUTI

Dettagli

Il diodo emettitore di luce e la costante di Planck

Il diodo emettitore di luce e la costante di Planck Progetto A1e Un esperimento in prestito di Lauree Scientifiche G. Rinaudo Dicembre 2005 Il diodo emettitore di luce e la costante di Planck Scopo dell esperimento Indagare il doppio comportamento corpuscolare

Dettagli

SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE

SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE SISTEMI DI ILLUMINAZIONE A FIBRE OTTICHE 1 Illuminatore L illuminatore provvede a generare la luce e inviarla, minimizzando ogni dispersione con un sistema ottico opportuno, nel bundle cioè nel collettore

Dettagli

ASPETTI PRATICI E DEFINIZIONI RIGUARDANTI ALCUNE GRANDEZZE FISICHE IN USO IN FOTOMETRIA E RADIOMETRIA

ASPETTI PRATICI E DEFINIZIONI RIGUARDANTI ALCUNE GRANDEZZE FISICHE IN USO IN FOTOMETRIA E RADIOMETRIA ASPETTI PRATICI E DEFINIZIONI RIGUARDANTI ALCUNE GRANDEZZE FISICHE IN USO IN FOTOMETRIA E RADIOMETRIA di Vincenzo Iorio - Novembre 2010 - Una delle prime grandezze metrologiche che troviamo in fotometria

Dettagli

Radiazione elettromagnetica

Radiazione elettromagnetica Radiazione elettromagnetica Un onda e.m. e un onda trasversa cioe si propaga in direzione ortogonale alle perturbazioni ( campo elettrico e magnetico) che l hanno generata. Nel vuoto la velocita di propagazione

Dettagli

LA MATERIA MATERIA. COMPOSIZIONE (struttura) Atomi che la compongono

LA MATERIA MATERIA. COMPOSIZIONE (struttura) Atomi che la compongono LA MATERIA 1 MATERIA PROPRIETÀ (caratteristiche) COMPOSIZIONE (struttura) FENOMENI (trasformazioni) Stati di aggregazione Solido Liquido Aeriforme Atomi che la compongono CHIMICI Dopo la trasformazione

Dettagli

Misura delle proprietà di trasmissione e assorbimento della luce da parte dei materiali mediante spettrofotometro

Misura delle proprietà di trasmissione e assorbimento della luce da parte dei materiali mediante spettrofotometro Misura delle proprietà di trasmissione e assorbimento della luce da parte dei materiali mediante spettrofotometro Apparato sperimentale: Spettrofotometro digitale SPID HR (U21830) con software di acquisizione,

Dettagli

Illuminotecnica. Introduzione al calcolo illuminotecnico

Illuminotecnica. Introduzione al calcolo illuminotecnico Illuminotecnica Introduzione al calcolo illuminotecnico 1 Illuminotecnica La radiazione luminosa Con il termine luce si intende l insieme delle onde elettromagnetiche percepibili dall occhio umano. Le

Dettagli

FISICA E LABORATORIO

FISICA E LABORATORIO Programma di FISICA E LABORATORIO Anno Scolastico 2014-2015 Classe V P indirizzo OTTICO Docente Giuseppe CORSINO Programma di FISICA E LABORATORIO Anno Scolastico 2013-2014 Classe V P indirizzo OTTICO

Dettagli

Capitolo II. La Luce

Capitolo II. La Luce Capitolo II La Luce Che cos è la luce. Dato che la parole fotografia deriva dal greco photo grafia che significa disegnare con la luce, analizziamo innanzi tutto che cos è la luce. La luce è una forma

Dettagli

Anno 1. ELETTROSMOG ( Inquinamento elettromagnetico )

Anno 1. ELETTROSMOG ( Inquinamento elettromagnetico ) Anno 1 ELETTROSMOG ( Inquinamento elettromagnetico ) Dispense preparate da : Tiziano Guerzoni In collaborazione con Sergio Berti ORGANIZZAZIONE DELLE DISPENSE Basi propedeutiche Effetti 1 BASI PROPEDEUTICHE

Dettagli

Unità di misura e formule utili

Unità di misura e formule utili Unità di misura e formule utili Lezione 7 Unità di misura Il Sistema Internazionale di unità di misura (SI) nasce dall'esigenza di utilizzare comuni unità di misura per la quantificazione e la misura delle

Dettagli

Belluno, 21 giugno 2012. RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI: aspetti prevenzionistici

Belluno, 21 giugno 2012. RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI: aspetti prevenzionistici Belluno, 21 giugno 2012 RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI: aspetti prevenzionistici Aspetti fisici: caratteristiche generali delle radiazioni ottiche artificiali e tipiche sorgenti occupazionali Definizione

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TRIESTE Corso di Elaborazione Elettronica di Immagini CENNI DI FOTOMETRIA E ILLUMINOTECNICA Fotometria Motivazione: Dare una misura dell intensità luminosa che rispecchi il funzionamento

Dettagli

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 LICEO STATALE A.VOLTA COLLE DI VAL D ELSA PROGRAMMA DI FISICA SVOLTO NELLA CLASSE VA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 Insegnante: LUCIA CERVELLI Testo in uso: Claudio Romeni FISICA E REALTA Zanichelli Su alcuni

Dettagli

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione

Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione Esercizi su elettrostatica, magnetismo, circuiti elettrici, interferenza e diffrazione 1. L elettrone ha una massa di 9.1 10-31 kg ed una carica elettrica di -1.6 10-19 C. Ricordando che la forza gravitazionale

Dettagli

Comunicato stampa - Aprile 2012 ALYA

Comunicato stampa - Aprile 2012 ALYA ALYA Alya è stato progettato in occasione del 50esimo anniversario di Neri. Dotato di una tecnologia Led all avanguardia è la versione moderna di una lanterna e raggiunge massimi standard di comfort attraverso:

Dettagli

Il laboratorio di prova per le verifiche energetico-ambientali di sistemi di illuminazione "CORVO"

Il laboratorio di prova per le verifiche energetico-ambientali di sistemi di illuminazione CORVO Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l Energia e lo Sviluppo Economico Sostenibile RICERCA Di SISTEMA ELETTRICO Il laboratorio di prova per le verifiche energetico-ambientali di sistemi di illuminazione

Dettagli

«Un astratto intellettuale si trasforma grazie alla luce in uno spazio architettonico. Una visione diviene realtà tangibile.»

«Un astratto intellettuale si trasforma grazie alla luce in uno spazio architettonico. Una visione diviene realtà tangibile.» «Un astratto intellettuale si trasforma grazie alla luce in uno spazio architettonico. Una visione diviene realtà tangibile.» Volker Schultz, Prof. laureato in Architettura, Detmold 1-I-05/13 Sorgente

Dettagli

Luce laser, fibre ottiche e telecomunicazioni

Luce laser, fibre ottiche e telecomunicazioni Luce laser, fibre ottiche e telecomunicazioni Guido Giuliani - Architettura Università di Pavia guido.giuliani@unipv.it Fotonica - Cos è? Scienza che utilizza radiazione elettromagnetica a frequenze ottiche

Dettagli

grandezze illuminotecniche

grandezze illuminotecniche Grandezze fotometriche Flusso luminoso caratteristica propria delle sorgenti luminose; Lezioni di illuminotecnica grandezze illuminotecniche ntensità luminosa lluminamento Luminanza caratteristica propria

Dettagli

ILLUMINIAMOCI! SOTTO UNA LUCE NUOVA

ILLUMINIAMOCI! SOTTO UNA LUCE NUOVA ILLUMINIAMOCI! SOTTO UNA LUCE NUOVA DA FINE APRILE 2014 Tutto il nostro Comune sarà interessato dalla sostituzione dei corpi illuminanti di tutta la pubblica illuminazione con tecnologia a LED. Lampioni

Dettagli

WS Series. Plafoniera stagna a LED

WS Series. Plafoniera stagna a LED WS Series Plafoniera stagna a LED Prestazioni straordinarie in ogni condizione ambientale. TECNOLOGIA Evoluta CONSUMI Ridotti RESISTENZA Ottimale VERSATILITÀ Massima La distribuzione uniforme del flusso

Dettagli

Valutazione e protezione dei rischi delle Radiazioni Ottiche Artificiali

Valutazione e protezione dei rischi delle Radiazioni Ottiche Artificiali Valutazione e protezione dei rischi delle Radiazioni Ottiche Artificiali DLgs 81/2008 titolo VIII, capo V Indicazioni operative ISPESL www.ispesl.it Michele Saba Dipartimento di Fisica Università di Cagliari

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Università degli Studi dell Insubria

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Università degli Studi dell Insubria Università degli Studi dell Insubria Corso integrato: FISICA E STATISTICA Disciplina: FISICA MEDICA Docente: Dott. Raffaele NOVARIO Recapito: raffaele.novario@uninsubria.it Orario ricevimento: Da concordare

Dettagli

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti

Norma CEI 64-8 e aggiornamenti Norma CEI 64-8 e aggiornamenti Arcavacata Rende, 8 ottobre 2010 La luce come requisito di legge negli ambienti di lavoro Come riconoscere un apparecchio di illuminazione Direttiva ECOdesign e possibili

Dettagli

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015

Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Istituto Superiore Vincenzo Cardarelli Istituto Tecnico per Geometri Liceo Artistico A.S. 2014 2015 Piano di lavoro annuale Materia : Fisica Classi Quinte Blocchi tematici Competenze Traguardi formativi

Dettagli

Workshop Trasporti e Infrastrutture

Workshop Trasporti e Infrastrutture Workshop Trasporti e Infrastrutture Illuminazione efficiente nel terziario: illuminazione pubblica Fabio Pagano ANIE ASSIL Introduzione L'illuminazione è stato il primo servizio offerto dalle aziende elettriche

Dettagli

Unità Didattica 1. La radiazione di Corpo Nero

Unità Didattica 1. La radiazione di Corpo Nero Diapositiva 1 Unità Didattica 1 La radiazione di Corpo Nero Questa unità contiene informazioni sulle proprietà del corpo nero, fondamentali per la comprensione dei meccanismi di emissione delle sorgenti

Dettagli

Pannelli LED EcoDHOME serie CLLP

Pannelli LED EcoDHOME serie CLLP Pannelli LED EcoDHOME serie CLLP CLLP i pannelli LED di ultima generazione! I pannelli LED sono l ideale per l illuminazione pubblica e privata. Risparmi fino all 80% dei consumi elettrici! www.ecodhome.com/prodotti/pannelli-led.html

Dettagli

L.E.D. Luce per il futuro

L.E.D. Luce per il futuro L.E.D. Luce per il futuro Cos è un LED? Acronimo di LIGHT-EMITTING DIODE Cos è un diodo? Semiconduttore (materiale che ha una conducibilità intermedia tra i conduttori e gli isolanti) che permette il flusso

Dettagli

Corso di Laurea in TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA, PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA

Corso di Laurea in TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA, PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA Corso di Laurea in TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA, PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA Anno: 1 Semestre: 1 Corso integrato: MATEMATICA, FISICA, STATISTICA ED INFORMATICA Disciplina: FISICA MEDICA Docente: Prof.

Dettagli

Soluzione: 2 ) Cosa si intende per calore?

Soluzione: 2 ) Cosa si intende per calore? 1 ) Volendo calcolare di quanto è aumentata la temperatura di un corpo al quale è stata somministrata una certa quantità di calore, è necessario conoscere: A. Il calore specifico e la massa del corpo.

Dettagli

Dal Fotovoltaico all Efficienza energetica

Dal Fotovoltaico all Efficienza energetica Dal Fotovoltaico all Efficienza energetica CRIADON opera da cinque anni nel settore delle energie rinnovabili ma già negli Anni 90 l attuale nucleo operativo si occupava di energia solare e di risparmio

Dettagli

TECNICHE DI ANALISI DEI FLUSSI

TECNICHE DI ANALISI DEI FLUSSI Corso di Misure Meccaniche Termiche e Collaudi 5 anno - Ingegneria Meccanica Politecnico di Bari prof. Domenico Laforgia ing. Giuseppe Starace TECNICHE DI ANALISI DEI FLUSSI In questa trattazione si farà

Dettagli

Corso di Visione Artificiale. Radiometria. Samuel Rota Bulò

Corso di Visione Artificiale. Radiometria. Samuel Rota Bulò Corso di Visione Artificiale Radiometria Samuel Rota Bulò Come vediamo? Teorie della visione Teoria emissionista Teoria emissionista (o visione tattile ): l'occhio emette un fascio di raggi che, viaggiando

Dettagli

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco

Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) Prof. Gianluca Todisco Che cos è la luce? (Luce, colori, visioni.quale sarà mai il loro segreto?) 1 LA LUCE NELLA STORIA Nell antica Grecia c era chi (i pitagorici) pensavano che ci fossero dei fili sottili che partono dagli

Dettagli

Unità 12. La corrente elettrica

Unità 12. La corrente elettrica Unità 12 La corrente elettrica L elettricità risiede nell atomo Modello dell atomo: al centro c è il nucleo formato da protoni e neutroni ben legati tra di loro; in orbita intorno al nucleo si trovano

Dettagli

LICEO STATALE TERESA CICERI COMO 11 settembre 2012 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI FISICA A. S. 2012/2013

LICEO STATALE TERESA CICERI COMO 11 settembre 2012 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI FISICA A. S. 2012/2013 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DI FISICA A. S. 2012/2013 TRIENNIO BROCCA LICEO SOCIO PSICO - PEDAGOGICO TRIENNIO BROCCA LICEO LINGUISTICO FINALITA GENERALI Il Progetto Brocca individua le seguenti finalità

Dettagli

1 Giochi d ombra [Punti 10] 2 Riscaldatore elettrico [Punti 10] AIF Olimpiadi di Fisica 2015 Gara di 2 Livello 13 Febbraio 2015

1 Giochi d ombra [Punti 10] 2 Riscaldatore elettrico [Punti 10] AIF Olimpiadi di Fisica 2015 Gara di 2 Livello 13 Febbraio 2015 1 Giochi d ombra [Punti 10] Una sorgente di luce rettangolare, di lati b e c con b > c, è fissata al soffitto di una stanza di altezza L = 3.00 m. Uno schermo opaco quadrato di lato a = 10cm, disposto

Dettagli

Induzione magnetica. Corrente indotta. Corrente indotta. Esempio. Definizione di flusso magnetico INDUZIONE MAGNETICA E ONDE ELETTROMAGNETICHE

Induzione magnetica. Corrente indotta. Corrente indotta. Esempio. Definizione di flusso magnetico INDUZIONE MAGNETICA E ONDE ELETTROMAGNETICHE Induzione magnetica INDUZIONE MAGNETICA E ONDE ELETTROMAGNETICHE Che cos è l induzione magnetica? Si parla di induzione magnetica quando si misura una intensità di corrente diversa da zero che attraversa

Dettagli

CATALOGO GENERALE 2013

CATALOGO GENERALE 2013 CATALOGO GENERALE 2013 ENERGY SAVING LED SOLUTIONS Introduzione Caratteristiche e Vantaggi dei LED Tra i vantaggi e le caratteristiche di questa tecnologia possiamo citare: 1 Enorme risparmio di energia:

Dettagli

Dipartimento di Fisica Programmazione classi seconde Anno scolastico2010-2011

Dipartimento di Fisica Programmazione classi seconde Anno scolastico2010-2011 Liceo Tecnico Chimica Industriale Meccanica Elettrotecnica e Automazione Elettronica e Telecomunicazioni Istituto Tecnico Industriale Statale Alessandro Volta Via Assisana, 40/E - loc. Piscille - 06087

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DI FISICA Anno Scolastico:2014-15 CLASSI TUTTE III, IV E V LICEO DOCENTE : _ Rinaldi.

Dettagli

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17,

STUDIO TECNICO D INGEGNERIA ING.GIOVANNI MUSIO. 9LD69LWDOLD1ƒ6HUUHQWL&$7HO)D[ Partita I.V.A. 01077780920 - C.F.MSUGNN54P26I667S. COMUNE di 6(55(17, COMUNE di 6(55(17, (Provincia di CAGLIARI) via Nazionale N 280 telefono 070-9159037 telefax 070-9159791 telex... e-mail.@. LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE PER L ADEGUAMENTO ALLE NORME DI SICUREZZA, IGIENE E

Dettagli

D.M. 110 del 12.05.2011 Le schede tecnico-informative

D.M. 110 del 12.05.2011 Le schede tecnico-informative D.M. 110 del 12.05.2011 Le schede tecnico-informative Marco Knaflitz Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni ITALY Sistema Internazionale (MKSA) Grandezze principali Grandezza fisica Lunghezza

Dettagli

Armatura a LED DuroSite Bay - CE per applicazioni industriali interne ed esterne. Patent Pending

Armatura a LED DuroSite Bay - CE per applicazioni industriali interne ed esterne. Patent Pending Armatura a LED DuroSite Bay - CE per applicazioni industriali interne ed esterne Patent Pending Armatura a LED DuroSite High Bay Caratteristiche e Benefici Garanzia di 10 anni in uso contin uo disponibile

Dettagli

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose.

Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. Capitolo 2 Caratteristiche delle sorgenti luminose In questo capitolo sono descritte alcune grandezze utili per caratterizzare le sorgenti luminose. 2.1 Spettro di emissione Lo spettro di emissione di

Dettagli

LA RADIAZIONE SOLARE. Tecnica del Controllo Ambientale. Prof. Maurizio Cellura

LA RADIAZIONE SOLARE. Tecnica del Controllo Ambientale. Prof. Maurizio Cellura LA RADIAZIONE SOLARE Tecnica del Controllo Ambientale Prof. Maurizio Cellura INTRODUZIONE Il progettista deve: 1. Definire le condizioni climatiche generali e locali; 2. Ricercale le soluzioni idonee;

Dettagli

I fotoni sono le particelle di luce che possiedono un energia E che dipende dalla frequenza ν in base alla relazione di Plank: E = hν

I fotoni sono le particelle di luce che possiedono un energia E che dipende dalla frequenza ν in base alla relazione di Plank: E = hν 3. Natura quantistica di fotoni e particelle materiali Le particelle utilizzate per studiare i mezzi materiali obbediscono alle regole della meccanica quantistica. La loro natura perciò è duale, nel senso

Dettagli

L ENERGIA. L energia si trasforma. L energia compie lavoro. A cura di M. Aliberti

L ENERGIA. L energia si trasforma. L energia compie lavoro. A cura di M. Aliberti A cura di M. Aliberti L ENERGIA Spunti per la ricerca Che cos è l energia? Come si manifesta concretamente l energia? Quali forme può assumere? E possibile passare da una forma di energia all altra? Con

Dettagli

L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 1 a parte

L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 1 a parte Roberto Ricca e-mail: r.ricca@inprotec.it L utilizzo della termografia come strumento diagnostico in edilizia 1 a parte 1 Definizione di Termografia Con il termine termografia si intende l uso di telecamere

Dettagli

Interruttori di posizione precablati serie FA

Interruttori di posizione precablati serie FA Interruttori di posizione precablati serie FA Diagramma di selezione 01 08 10 11 1 15 1 0 guarnizione guarnizione esterna in esterna in gomma gomma AZIONATORI 1 51 5 54 55 56 5 leva leva regolabile di

Dettagli

Spettrofotometria. Le onde luminose consistono in campi magnetici e campi elettrici oscillanti, fra loro perpendicolari.

Spettrofotometria. Le onde luminose consistono in campi magnetici e campi elettrici oscillanti, fra loro perpendicolari. Spettrofotometria. Con questo termine si intende l utilizzo della luce nella misura delle concentrazioni chimiche. Per affrontare questo argomento dovremo conoscere: Natura e proprietà della luce. Cosa

Dettagli

Indice. Prefazione all edizione italiana Prefazione all edizione americana. Capitolo 1 Introduzione: onde e fasori 1

Indice. Prefazione all edizione italiana Prefazione all edizione americana. Capitolo 1 Introduzione: onde e fasori 1 Indice Prefazione all edizione italiana Prefazione all edizione americana VII IX Capitolo 1 Introduzione: onde e fasori 1 Generalità 1 1.1 Dimensioni, unità di misura e notazione 2 1.2 La natura dell elettromagnetismo

Dettagli

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE Facoltà di Ingegneria Master in Sicurezza e Protezione Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE IMPIANTI DI RIVELAZIONE INCENDI Docente Fabio Garzia Ingegneria della Sicurezza w3.uniroma1.it/sicurezza

Dettagli

POLISTUDIO. Ing. Federica Riva

POLISTUDIO. Ing. Federica Riva Ing. Federica Riva Cosa sono le radiazioni Differenze da sorgenti coerenti ed incoerenti Effetti per la sicurezza e salute Normativa nazionale e norme tecniche Il termine luce (dal latino, lux, lucis)

Dettagli

Presentazione!!del!progetto!di!efficientamento!energetico!con!! utilizzo!di!apparati!illuminanti!professionali!!con!tecnologia!led!

Presentazione!!del!progetto!di!efficientamento!energetico!con!! utilizzo!di!apparati!illuminanti!professionali!!con!tecnologia!led! Presentazionedelprogettodiefficientamentoenergeticocon utilizzodiapparatiilluminantiprofessionalicontecnologialed Descrizione progetto di Locazione Operativa con riscatto Riduzione spesa energetica ed

Dettagli

PREPARAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DEI VETRI COLORATI

PREPARAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DEI VETRI COLORATI PREPARAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DEI VETRI COLORATI Cos è un vetro? COS È UN VETRO? SOLIDO? LIQUIDO? ALTRO? GLI STATI DELLA MATERIA Volume specifico Liquido Vetro Tg CAMBIAMENTO DI VOLUME Tf Tf =TEMPERATURA

Dettagli

Luce e acqua La fotografia subacquea Il colore e l acqua assorbimento selettivo

Luce e acqua La fotografia subacquea Il colore e l acqua assorbimento selettivo Luce e acqua La fotografia subacquea Ora cercheremo di comprendere come la luce, elemento fondamentale per la fotografia, si comporta in ambiente acquoso e quali sono le sue differenze con il comportamento

Dettagli

Illuminazione a LED per ampi spazi

Illuminazione a LED per ampi spazi Illuminazione a LED per ampi spazi Sistemi di illuminazione in linea con LED E4, E5 ed E7 di ETAP comprendono una vasta gamma di luci a LED per grandi spazi e soffitti alti, come stabilimenti industriali,

Dettagli

Impianti di illuminazione L E. D. : Esempi applicativi

Impianti di illuminazione L E. D. : Esempi applicativi Impianti di illuminazione a LED L.E.D.: ED: Esempi applicativi Arch. Marco Ariani LED Acronimo di LIGHT-EMITTING DIODE Cos è un diodo? Semiconduttore (materiale che ha una conducibilità intermedia tra

Dettagli

Vedere bene, lavorare meglio. Torce di ispezione a LED

Vedere bene, lavorare meglio. Torce di ispezione a LED Vedere bene, lavorare meglio Torce di ispezione a LED LPL19B1 Penlight Professional Lo strumento di ispezione portatile LPL03RECHX1 / LPL04RECHX1 Penlight Premium LED LUXEON Rebel ad alta potenza in un

Dettagli

1 Le equazioni di Maxwell e le relazioni costitutive 1 1.1 Introduzione... 1 1.2 Richiami sugli operatori differenziali...... 4 1.2.1 Il gradiente di uno scalare... 4 1.2.2 La divergenza di un vettore...

Dettagli

TECNOLOGIE E DIAGNOSTICA PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DI FISICA A.A. 2015/2016

TECNOLOGIE E DIAGNOSTICA PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DI FISICA A.A. 2015/2016 TECNOLOGIE E DIAGNOSTICA PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DI FISICA A.A. 2015/2016 Docente: GASPARRINI FABIO Testo di riferimento: D. Halliday, R. Resnick, J. Walker,

Dettagli

vi dipende dalla composizione del mezzo che attraversa

vi dipende dalla composizione del mezzo che attraversa LA SPETTROSCOPIA Le tecniche spettroscopiche si basano sull assorbimento o sulla emissione di una radiazione elettromagnetica da parte di un atomo o di una molecola La radiazione elettromagnetica è una

Dettagli

RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI: i DPI per OCCHI e VISO

RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI: i DPI per OCCHI e VISO RADIAZIONI OTTICHE ARTIFICIALI: i DPI per OCCHI e VISO Omar Nicolini - Az.USL di Modena (o.nicolini@ausl.mo.it) Lorenza Gandolfi Az.USL di Modena (l.gandolfi@ausl.mo.it) 1 DLgs.81/08 -Titolo VIII -Capo

Dettagli

elettrosmog radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti frequenze.

elettrosmog radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti frequenze. Con il termine elettrosmog si intende l'inquinamento elettromagnetico derivante da radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti quali quelle prodotte dalle infrastrutture di telecomunicazioni come la radiodiffusione

Dettagli

IMPIANTI DI RIVELAZIONE E SEGNALAZIONE INCENDIO IN RELAZIONE ALLE AREE DA PROTEGGERE

IMPIANTI DI RIVELAZIONE E SEGNALAZIONE INCENDIO IN RELAZIONE ALLE AREE DA PROTEGGERE IMPIANTI DI RIVELAZIONE E SEGNALAZIONE INCENDIO IN RELAZIONE ALLE AREE DA PROTEGGERE LA RIVELAZIONE INCENDIO IN RELAZIONE ALLE AREE DA PROTEGGERE Lo scopo che si prefigge la rivelazione automatica degli

Dettagli

Elaborazione digitale delle immagini

Elaborazione digitale delle immagini Elaborazione digitale delle immagini Dal Dizionario: rappresentazione, imitazione di un oggetto o di una cosa; descrizione grafica o visiva di oggetti o cose; qualcosa introdotto o rappresentare qualcos

Dettagli

I L L U M I N A F AR E T T I E P R O I E T T O R I A L E D C O N 1 2 5 G I O C H I D I L U C E P R O G R AM M A T I

I L L U M I N A F AR E T T I E P R O I E T T O R I A L E D C O N 1 2 5 G I O C H I D I L U C E P R O G R AM M A T I I L L U M I N A F AR E T T I E P R O I E T T O R I A L E D C O N 1 2 5 G I O C H I D I L U C E P R O G R AM M A T I POTENZIOMETRO Art. 1110 000 Faretti RGB in Alluminio prossofuso di colore nero Ogni faretto

Dettagli

Onde elettromagnetiche

Onde elettromagnetiche Onde elettromagnetiche Alla metà del XIX secolo Maxwell prevede teoricamente le onde e.m. Sono scoperte sperimentalmente da Hertz Danno la possibilità di comunicare a distanza (radio, televisione, telecomandi

Dettagli

Come ottengo la CORRENTE ELETTRICA

Come ottengo la CORRENTE ELETTRICA COS È L ELETTRICITÀ Come ottengo la CORRENTE ELETTRICA si produce con i generatori di corrente che possono essere chimici, meccanici oppure utilizzare l'energia del sole Generatori meccanici che producono

Dettagli

9. Polveri e mosaici. Maria ci pensò sopra, poi chiese ancora:

9. Polveri e mosaici. Maria ci pensò sopra, poi chiese ancora: 9. Polveri e mosaici Maria ci pensò sopra, poi chiese ancora: Perché è così bianco? Anche l uomo pensò un poco, come se la domanda gli sembrasse difficile, e poi disse con voce profonda: Perché è titanio.

Dettagli

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE

Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE Facoltà di Ingegneria Master in Sicurezza e Protezione Modulo DISPOSITIVI DI SICUREZZA E RIVELAZIONE IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA TVCC Docente Fabio Garzia Ingegneria della Sicurezza w3.uniroma1.it/sicurezza

Dettagli

QUALITÀ DELLA LUCE E RISPARMIO ENERGETICO

QUALITÀ DELLA LUCE E RISPARMIO ENERGETICO Convegno EPH+ La progettazione integrata a servizio dell efficienza energetica e del comfort ILLUMINOTECNICA QUALITÀ DELLA LUCE E RISPARMIO ENERGETICO ENERGY PERFONRMANCE HOME PLUS 1 Gestione digitale

Dettagli

CHE COS È IL COLORE? Colore - X 10 Y 8 Z 35

CHE COS È IL COLORE? Colore - X 10 Y 8 Z 35 CHE COS È IL COLORE? Il colore nasce dalla luce. La luce che colpisce un oggetto viene parzialmente assorbita a seconda del colore. La parte non assorbita viene riflessa e trasmessa ai recettori cromatici

Dettagli

Rivestimenti colorati per cappotto che riflettono il calore

Rivestimenti colorati per cappotto che riflettono il calore Waler è socio fondatore Rivestimenti colorati per cappotto Rivestimenti Silossanici IR riflettenti specifici per sistemi d isolamento a cappotto che minimizzano il surriscaldamento delle superfici murarie

Dettagli

GREEN SCHOOL COMPETITION 3. ISTITUTO TECNICO STATALE ECONOMICO E TECNOLOGICO «Martini» SCUOLA PRIMARIA «Colombo» Castelfranco Veneto 21 maggio 2015

GREEN SCHOOL COMPETITION 3. ISTITUTO TECNICO STATALE ECONOMICO E TECNOLOGICO «Martini» SCUOLA PRIMARIA «Colombo» Castelfranco Veneto 21 maggio 2015 GREEN SCHOOL COMPETITION 3 ISTITUTO TECNICO STATALE ECONOMICO E TECNOLOGICO «Martini» SCUOLA PRIMARIA «Colombo» Castelfranco Veneto 21 maggio 2015 RISPARMIO ENERGETICO La nostra scuola partecipa al concorso

Dettagli

LE FIBRE OTTICHE NELLE TELECOMUNICAZIONI

LE FIBRE OTTICHE NELLE TELECOMUNICAZIONI PARMA 03/O6/2005 Appunti da I4CQO LE FIBRE OTTICHE NELLE TELECOMUNICAZIONI LUCE: la luce è energia. Il nostro occhio è atto a ricevere luce e alla quale deve essere attributo il carattere di energia. Un

Dettagli

Radiazione atmosferica

Radiazione atmosferica Radiazione atmosferica Fondamenti di meteorologia e climatologia Trento, 28 Aprile 2015 Radiazione elettromagnetica La radiazione elettromagnetica puó essere vista come un insieme di onde che si propagano

Dettagli

Trasmissione termica

Trasmissione termica ISOLAMENTO TERMICO Per oltre 80 anni l utilizzo della vetrata isolante è stata riconosciuta come una condizione essenziale per garantire l isolamento termico degli edifici. Recenti sviluppi tecnologici

Dettagli

EVML Armatura a LED Low bay

EVML Armatura a LED Low bay Staffa di fissaggio EVML - Zona 1, 2, 21, 22 - Eccellente dissipazione del calore - Bassi consumi ed alta efficienza - Adatta a basse temperaure - Facile installazione - Ingombro ridotto Alette di raffreddamento

Dettagli

MICROSCOPIA OTTICA: INGRANDIMENTO E MICROSCOPIO OTTICO

MICROSCOPIA OTTICA: INGRANDIMENTO E MICROSCOPIO OTTICO MICROSCOPIA OTTICA: INGRANDIMENTO E MICROSCOPIO OTTICO La microscopia ottica è una tecnica di osservazione capace di produrre immagini ingrandite di oggetti o di particolari di essi, troppo piccoli per

Dettagli

LE AREE TEMATICHE : L INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO

LE AREE TEMATICHE : L INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO LE AREE TEMATICHE : L INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO Quando si parla di inquinamento elettromagnetico o più comunemente elettrosmog ci si riferisce alle alterazioni del campo magnetico naturale generate

Dettagli

Esecuzione: Ho indossato gli occhiali ( che funzionano come un prisma di vetro), quindi ho osservato una fonte di luce

Esecuzione: Ho indossato gli occhiali ( che funzionano come un prisma di vetro), quindi ho osservato una fonte di luce Esperimento 1: Dispersione della luce Materiali e strumenti: Occhiali speciali, luce Esecuzione: Ho indossato gli occhiali ( che funzionano come un prisma di vetro), quindi ho osservato una fonte di luce

Dettagli

OPTOELETTRONICA I FOTORILEVATORI fotoresistenze Le foto resistenze sono costituite da un materiale semiconduttore di tipo N,come il solfuro di cadmio(cds) oppure da materiali fotosensibili come l ossido

Dettagli

Con il termine elettrosmogsi designa il presunto inquinamento derivante dalla formazione di campi elettromagnetici (CEM) dovuti a radiazioni

Con il termine elettrosmogsi designa il presunto inquinamento derivante dalla formazione di campi elettromagnetici (CEM) dovuti a radiazioni ELETTROSMOG Con il termine elettrosmogsi designa il presunto inquinamento derivante dalla formazione di campi elettromagnetici (CEM) dovuti a radiazioni elettromagnetiche non ionizzanti, quali quelle prodotte

Dettagli

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca

ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca ESAME DI STATO DI LICEO SCIENTIFICO 2006 Indirizzo Scientifico Tecnologico Progetto Brocca Trascrizione del testo e redazione delle soluzioni di Paolo Cavallo. La prova Il candidato svolga una relazione

Dettagli

CAMPI ELETTROMAGNETICI: MISURE ED ESPERIMENTI COSA SONO I CAMPI ELETTROMAGNETICI (CEM): UNA BREVISSIMA INTRODUZIONE.

CAMPI ELETTROMAGNETICI: MISURE ED ESPERIMENTI COSA SONO I CAMPI ELETTROMAGNETICI (CEM): UNA BREVISSIMA INTRODUZIONE. CAMPI ELETTROMAGNETICI: MISURE ED ESPERIMENTI F. Bersani, P. Mesirca, D. Platano (mesirca@df.unibo.it; 051 2095304) COSA SONO I CAMPI ELETTROMAGNETICI (CEM): UNA BREVISSIMA INTRODUZIONE. Da sempre esistono

Dettagli

GRANDEZZE E UNITÁ DI MISURA

GRANDEZZE E UNITÁ DI MISURA 1 GRANDEZZE E UNITÁ DI MISURA 1.1 GRANDEZZE FISICHE E UNITÀ DI MISURA Lo studio dei fenomeni fisici si basa sulla possibilità di definire e misurare quelle entità, che sono proprietà o qualità dei corpi

Dettagli

MEZZI DI RTASMISSIONE 1 DOPPINO TELEFONICO 2 CAVO COASSIALE 1 MULTI 2 MONO 1 ONDE RADIO 2 MICROONDE 3 INFRAROSSI 4 LASER

MEZZI DI RTASMISSIONE 1 DOPPINO TELEFONICO 2 CAVO COASSIALE 1 MULTI 2 MONO 1 ONDE RADIO 2 MICROONDE 3 INFRAROSSI 4 LASER 1 ELETTRICI 2 OTTICI 3 WIRELESS MEZZI DI RTASMISSIONE 1 DOPPINO TELEFONICO 2 CAVO COASSIALE 1 MULTI 2 MONO 1 ONDE RADIO 2 MICROONDE 3 INFRAROSSI 4 LASER MODALI ELETTRICI PARAMETRI 1 IMPEDENZA 2 VELOCITA'

Dettagli

Nozioni elementari di fotometria

Nozioni elementari di fotometria Nozioni elementari di fotometria Giacomo Torzo ICIS-CNR, INFM-PD e Dipartimento di Fisica Università di Padova Quando si vogliono studiare quantitativamente fenomeni fisici che hanno a che fare con la

Dettagli

Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11

Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11 Argomenti delle lezioni del corso di Elettromagnetismo 2010-11 14 marzo (2 ore) Introduzione al corso, modalità del corso, libri di testo, esercitazioni. Il fenomeno dell elettricità. Elettrizzazione per

Dettagli