Stop Go. Nuovo sistema di guida direzionale nella zona industriale di Thun. Walzenhausen: modernissimo Zone 30 a Burgdorf.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Stop Go. Nuovo sistema di guida direzionale nella zona industriale di Thun. Walzenhausen: modernissimo Zone 30 a Burgdorf. www.signal.ch."

Transcript

1 Stop Go n La rivista per i clienti di SIGNAL SA Nuovo sistema di guida direzionale nella zona industriale di Thun Walzenhausen: modernissimo Zone 30 a Burgdorf Nuovo sistema di guida direzionale nella zona industriale di Thun 02 I Editorial 03 I più sicurezza per i bambini 04 I Nuova zona 30 nel Comune di Matten 05 I Manutenzione degli impianti di dissuasori 06 I Walzenhausen: un centro turistico 07 I Pannelli di grandi dimensioni 08 I Un sistema di guida ai parcheggi per risolvere la problematica del traffico parassitario 09 I Zone 30 a Burgdorf 10 I Al «Tour de Suisse» con i totem interattivi 11 I velospot - Bienne città innovativa 12 I Rapporto di stage di Roman Vonaesch 13 I Un viaggio nel passato 14 Un apprentissage chez SIGNAL SA 16 I Una giornata delle porte aperte 17 I il periodo transitorio staper finire 17 I 22 anni al servizio di SIGNAL SA 18 I Necrologio Jean-François Alter 18 I In Breve 19

2 Segnaletica Nuovo sistema di guida direzionale nella zona industriale di Thun La zona industriale Uttigenstrasse del gruppo elvetico di società tecnologiche RUAG ospita numerose aziende. Per ridurre il traffico di ricerca e condurre i visitatori a destinazione in modo efficiente, è stato elaborato un nuovo sistema di guida direzionale. [ Al centro del parcheggio: piantina con elemento integrato per informazioni supplementari ] Oltre 50 aziende hanno sede nella zona industriale Uttigenstrasse di Thun, una sorta di labirinto. In quest area un tempo utilizzata dai militari, i «visitatori civili» avevano talvolta difficoltà a raggiungere l indirizzo cercato. La RUAG Real Estate AG ha così deciso di implementare un nuovo sistema di guida direzionale per evitare questa perdita di tempo ai clienti delle numerose ditte recentemente installatesi in questa zona. Dagli accertamenti preliminari è emerso che il progetto doveva rispondere in particolare a 02 SIGNAL SA N

3 NEWS AZIENDALI Editorial Trovare soluzioni è la nostra missione Le nostre esigenze in materia di trasporti aumentano costantemente, sia che si parli di una nuova automobile privata, di bus cittadini, autopostali o corsie preferenziali. Al contempo cresce la necessità di una rete stradale sicura, veloce e capillare, che si tratti di autostrade funzionali, strade extraurbane curate o piste ciclabili ben segnalate. [ La segnaletica chiara e unitaria conduce i visitatori a destinazione ] Per soddisfare queste esigenze sono necessari investimenti. Nei prossimi anni si investirà maggiormente nell ottimizzazione dei flussi di traffico, in modo particolare negli agglomerati a forte crescita. Si pianificherà, si costruirà, si sbarreranno zone e si realizzeranno segnali e demarcazioni per gestire l aumentato volume di traffico con soluzioni viarie ordinate e soprattutto sicure. due esigenze: da un lato informare i visitatori con cartelli unitari nell area in cui si trovano gli edifici delle varie aziende, e dall altro rinnovare la segnaletica esistente per il traffico motorizzato all interno della zona industriale. Si è quindi reso necessario distinguere tra la segnaletica stradale ufficiale, che soggiace alla Legge sulla circolazione stradale, e le informazioni relative agli edifici. Informazioni relative agli edifici Informazioni standardizzate relative agli edifici garantiscono che le aziende siano chiaramente individuabili anche dalla strada. L immagine unitaria assicura un elevato grado di riconoscimento da parte dei visitatori e funge da elemento visuale di direzione in tutta la zona industriale. Una visita della sede principale di SIGNAL SA ha offerto ai rappresentanti della RUAG Real Estate AG un quadro dettagliato sulla produzione dei segnali stradali e sui prodot- ti impiegati per le informazioni relative agli edifici. Per queste ultime è stato scelto il sistema di totem Signa VARIO, caratterizzato da un design snello e una struttura modulare: se l indirizzo di una ditta deve essere modificato, l elemento informativo può essere sostituito rapidamente. Oltre alle informazioni sulle aziende, i totem visualizzano anche indicazioni sui posti auto a disposizione. Questo sistema di totem è stato installato presso 15 edifici. Il parchimetro centrale è dotato di una piantina con informazioni supplementari sulle ditte presenti. SIGNAL SA ha potuto fornire l intero ventaglio di prestazioni, dalla concezione alla progettazione fino alla produzione degli elementi e al relativo montaggio finale presso la Uttigenstrasse, in stretta collaborazione con Ralf Moser e Martin Meyer della RUAG Real Estate AG e sotto la guida di Patrick Moser. Per far fronte a questi compiti e conciliare le esigenze del traffico motorizzato individuale, del traffico lento e dei trasporti pubblici sono necessarie soluzioni viarie su misura. E oltre a mettere a disposizione soluzioni su misura, in senso lato occorre dare prova di grande «mobilità»: «flessibilità» nell esecuzione e «dinamicità» nei prodotti. Siamo fermamente intenzionati a offrivi entrambe. È questo che SIGNAL SA sa fare. Cesare Varetta Responsabile vendita Svizzera N SIGNAL SA 03

4 DISSUASORI AUTOMATICI & FISSI Demarcazione Protezione dal traffico motorizzato: più sicurezza per i bambini Il nuovo centro per l infanzia di Collombey-Muraz è stato separato dall adiacente parcheggio grazie all installazione di 15 dissuasori finalizzati a migliorare la sicurezza dei circa 300 bambini che lo frequentano. Il progetto Con lo sviluppo demografico di Collombey- Muraz sono aumentate anche le esigenze delle famiglie con bambini piccoli. Il Comune vallesano ha perciò deciso di adeguare le strutture alla realtà odierna: nel nuovo complesso ospitante il centro per l infanzia e l asilo nido sono accolti fino a 300 bambini, due terzi dei quali nell asilo nido e un terzo nel centro per l infanzia. Parallelamente nella struttura è stato costruito un nuovo spogliatoio per la squadra di calcio USCM (Union Sportive Collombey-Murat). L intero progetto è opera dell Atelier d architectes & Associates di Sion che nel 2009 ha vinto il concorso d architettura per l edificazione del complesso. Il ruolo di SIGNAL SA Nella pianificazione degli accessi è stata data priorità alla sicurezza dei bambini. È stato pertanto necessario elaborare un sistema di delimitazione chiaro e sicuro tra il centro per l infanzia e il parcheggio adia- cente. D intesa con lo studio d architettura, i responsabili dei lavori hanno optato per dissuasori in acciaio inossidabile spazzolato. Gli eleganti dissuasori si inseriscono perfettamente nel contesto architettonico del nuovo complesso e garantiscono la necessaria sicurezza grazie alla loro ottima visibilità. Il parcheggio è stato riasfaltato e preparato per la posa dei dissuasori in collaborazione con Freddy Zermatten dell impresa edile Deneriaz. Sono stati installati in totale 15 dissuasori in acciaio inossidabile di un diametro di 127 mm e un altezza di 600 mm. Di questi, 14 sono fissi mentre uno si abbassa automaticamente tramite comando a distanza per permettere l accesso ai veicoli. Nei pressi SIGNAL SA ha demarcato e segnalato la pista pedonale e ciclabile lungo il centro per l infanzia che porta al vicino edificio scolastico. [ Nastri retroriflettenti per una migliore sicurezza ] Christian Nançoz, responsabile della nostra filiale vallesana, ha assistito Glenn Cotter, partner responsabile dell Atelier d architectes & Associates, nella pianificazione e nell attuazione del progetto. 04 SIGNAL SA N

5 Segnaletica Demarcazione Nuova zona 30 nel Comune di Matten Negli anni scorsi, con lo stesso sistema sono state realizzate una zona d incontro a Interlaken e una zona 30 a Unterseen. Nell ambito del piano di riferimento sul traffico «Bödeli» è stata ora introdotta una zona 30 anche nel Comune confinante di Matten. La nuova zona 30 mira ad aumentare la sicurezza, ridurre l inquinamento fonico e migliorare il flusso di traffico. Il Comune si era riproposto di attuare questo progetto con il minor numero possibile di interventi edili. Per tale motivo si è optato soprattutto per «ostacoli» visivi sotto forma di demarcazioni appariscenti delle superfici. Per le superfici in evidenza si è optato per demarcazioni di colore RAL 6018 (verde giallastro). Piccole isole ai bordi della strada fungono da limite per la protezione dei pedoni lungo la carreggiata. Gran parte dei lavori consisteva nella rimozione delle demarcazioni esistenti, in particolare delle strisce pedonali. Le direttive cantonali secondo cui è stata realizzata la zona prevedono che i passaggi pedonali possano essere collocati solo in determinati punti, ossia in prossimità delle scuole, degli asili e delle case di riposo. Le entrate e le uscite sono delimitate da totem. Come elemento segnaletico della zona, nel nucleo di Matten è stato installato il sistema di totem Signa VARIO. Questo sistema di totem in profilato di alluminio presenta innumerevoli possibilità di configurazione e di impiego nell ambito della segnaletica e dell informazione. Dimensioni personalizzate, colore a scelta e protezione affidabile contro gli atti vandalici sono soltanto alcune delle sue caratteristiche. I Comuni limitrofi di Interlaken e Unterseen hanno già avuto modo di testare i totem Signa VARIO. Per garantire l uniformità a livello estetico, a Matten sono stati utilizzati gli stessi prodotti. Per questo progetto SIGNAL SA è rimasta fedele al suo motto e ha fornito tutto da un unica fonte: pannelli segnaletici, sistema di guida, montaggio e demarcazioni. N SIGNAL SA 05

6 Dissuasori automatici & fissi Manutenzione degli impianti di dissuasori I dissuasori di sosta automatici installati da un altro fornitore presso il Palazzo dei Congressi di Lugano necessitavano di manutenzione urgente. Purtroppo il fornitore in questione non era più disponibile per garantire il servizio e la manutenzione. Dopo un attento esame del sistema di dissuasori già noto ai nostri specialisti, SIGNAL SA di Sementina è stata incaricata della manutenzione e del risanamento dell intero impianto. In due tappe l impianto, che regola due entrate e uscite separate, è stato completamente smontato, pulito, riparato e rimesso in funzione con un nuovo sistema di gestione. L impianto automatico di dissuasori revisionato regola l accesso al centro congressuale di collaboratori, organizzatori di eventi e fornitori. Due ubicazioni sono dotate di quattro dissuasori dinamici, ossia abbassabili automaticamente, che gestiscono il traffico in entrata, mentre i dissuasori fissi che si trovano all estremità sinistra e destra bloccano la zona d accesso estesa. Tutti i dissuasori sono in acciaio inossidabile. Gli autorizzati possono attivare l impianto tramite comando a distanza mentre per i vigili del fuoco e i servizi di sicurezza è disponibile un interruttore a chiave. L abbassamento dei dissuasori è quindi garantito in qualsiasi situazione. L uscita automatica e il monitoraggio della zona di sicurezza sono regolati tramite spire induttive. Per soddisfare le elevate esigenze estetiche, esternamente sono stati impiegati quadri di comando in acciaio inossidabile. Inoltre, per le nuove centraline di comando è stato realizzato uno zoccolo in granito che si integra perfettamente nel concetto architettonico dell impianto e della zona. [ L intero impianto con i dissuasori automatici (gialli) e statici ] [ Dissuasori a scomparsa in acciaio inossidabile ] 06 SIGNAL SA N

7 Sistemi di informazione e di guida indicatori a LED Walzenhausen: un centro turistico e di benessere modernissimo Il comune di Walzenhausen ha deciso di potenziare la segnaletica installando tre nuovi indicatori a LED nei punti d accesso al paese e un totem interattivo direttamente alla stazione ferroviaria per informare residenti e visitatori. Il borgo di Walzenhausen, situato nel cosiddetto «angolo delle tre nazioni» sopra il Lago di Costanza e la Valle del Reno, ha molto da offrire. In aggiunta alle diverse proposte per trattamenti di benessere e di cura, Walzenhausen è il punto di partenza ideale per escursioni di vario genere. Il rinomato «sentiero delle barzellette» è conosciuto ben oltre le frontiere nazionali ed è percorso annualmente da oltre persone. I sentieri ben tracciati conducono gli amanti della natura alla «terrazza sul Lago di Costanza» (il nomignolo di Walzenhausen) attraverso paesaggi incantevo- [ Utilizzo semplicissimo, informazione ottimale ] li che vantano una vista senza pari in tutte le direzioni. Questa meta turistica all ingresso della regione dell Appenzello ha deciso di dotarsi di una tecnologia dell informazione moderna. Agli ingressi della località sono stati installati tre indicatori di tipo Signa Dynamica (5 righe, 21 caratteri per riga) per informare in modo tempestivo ed efficiente gli abitanti dei villaggi circostanti e la popolazione di Walzenhausen. Gli abitanti, perlopiù automuniti, sono così resi attenti ai temi attuali e alle date importanti per il comune. Quest ultimo può redigere autonomamente testi dinamici come «Oggi si vota», «Assemblea comunale il » oppure «Mercatino di Natale!», impostare la data e mettere in pubblicazione. Walzenhausen non è raggiungibile solo in automobile, ma anche in treno o con la ferrovia a cremagliera, che da oltre 110 anni collega questo centro turistico alla cittadina di Rheineck. I viaggiatori che giungono alla stazione di Walzenhausen possono consultare il nuovo totem interattivo. Sul grande schermo tattile 46» vengono visualizzate informazioni utili: una guida ai ristoranti, gli orari dei mezzi pubblici, indicazioni sugli eventi in cartellone e le previsioni meteo. Il totem è inoltre provvisto di una speciale funzione fotografica: l utente si fa immortalare dalla fotocamera integrata, aggiunge un testo e invia l con il messaggio standardizzato «Tanti saluti da Walzenhausen» ai destinatari desiderati - il tutto direttamente dal totem una moderna cartolina digitale da Walzenhausen ad amici, conoscenti e parenti. Il sistema sarà ampliato gradualmente: è già prevista, ad esempio, una panoramica dei sentieri escursionistici. Gli indicatori a LED ai punti d ingresso della località e il totem interattivo Signa imotion full outdoor sono stati forniti da SIGNAL SA. Il CMS per la gestione dei contenuti del totem e il design dello schermo sono stati sviluppati dall agenzia multimediale ipeak Infosystems GmbH e installati in collaborazione con il comune di Walzenhausen e SIGNAL SA. [ Clienti soddisfatti: la segretaria comunale Nathalie Cipolletta e il consigliere Marcel Stillhard. (da sin.) ] N SIGNAL SA 07

8 Segnaletica Pannelli di grandi dimensioni per le Saline svizzere del Reno SIGNAL SA ha realizzato sei pannelli di grandi dimensioni, di cui due con impianto semaforico a LED integrato, nell ambito della costruzione di Saldome2, la più grande cupola in Europa. Saldome2 è stato inaugurato il 14 maggio 2012 dopo circa un anno di lavori. Questa nuova struttura permette alle Saline svizzere del Reno di ampliare considerevolmente la propria capacità di stoccaggio. La cupola alta circa 32 m può infatti contenere oltre tonnellate di sale stradale. In inverno questo tipo di sale è utilizzato in tutta la Svizzera, ad eccezione del Canton Vaud. Ogni anno, quando si avvicina la stagione fredda e ci si prepara per l inverno, la richiesta di sale stradale aumenta. Nelle due nuove stazioni supplementari si caricano gli autoarticolati, che in seguito trasportano il sale ai vari depositi dei cantoni. siano riconoscibili anche in condizioni di visibilità ridotta (e al di fuori del fascio di luce dell autocarro). Le Saline svizzere del Reno SA hanno affidato l intero progetto alla Häring & Co. AG, una delle più importanti società attive nella tecnologia del legno in Europa. Per sfruttare in maniera efficiente le stazioni di carico, due dei sei pannelli indicatori di grandi dimensioni sono stati dotati di semafori a LED volti a regolare gli accessi. Tre pannelli sono inoltre illuminati affinché 08 Copyright: Schweizer Rheinsalinen AG SIGNAL SA N

9 Sistema di guida ai parcheggi Un sistema di guida ai parcheggi per risolvere la problematica del traffico parassitario Le cascate del Reno, le più grandi in Europa, regalano ai visitatori uno spettacolo grandioso. Questa imponente attrazione naturale ha più di 17 mila anni e attira un numero infinito di turisti. La ricerca di un posto auto a Neuhausen, con quattro zone di parcheggio nell area d accesso alle cascate, era però piuttosto caotica. Il nuovo sistema di guida ai parcheggi indirizza i visitatori direttamente verso le zone libere riducendo così il traffico parassitario. Il traffico generato dai turisti che si recano alle spettacolari cascate viene incanalato già prima che giungano a destinazione grazie all installazione di pannelli di grandi dimensioni con indicatori «libero/occupato» integrati che suggeriscono il percorso verso le zone di parcheggio. A seconda dell afflusso di visitatori è ormai possibile chiudere le singole zone di parcheggio o fare sì che siano automaticamente segnalate come «occupate». In tal modo i veicoli sono indirizzati verso i posteggi più vicini ancora liberi. Nelle zone di parcheggio stesse, un apposito pannello con indicatore a LED integrato segnala la disponibilità di posti auto con il testo «libero» o «occupato». Gli indicatori a LED di due zone sono coordinati automaticamente per il tramite delle barriere elettriche. Nelle altre due zone sono invece gestiti manualmente via ponte radio. SIGNAL SA ha ricevuto il mandato dal Canton Sciaffusa all inizio di quest anno. La responsabilità e la direzione globale del progetto sono state affidate a Eliseo Incollingo (filiale di Dietlikon), che ha coordinato tutti i lavori - compresi quelli con le ditte esterne - dalla pianificazione all esecuzione fino al montaggio in loco. Eliseo Incollingo ha messo in funzione il sistema e lo ha consegnato al gestore puntualmente all inizio della stagione turistica. [ A sinistra: pannello die positione con indicatori a LED libero/occupato ] [ A destra: pannello di direzione con indicatore a LED libero/occupato ] N SIGNAL SA 09

10 SEGNALETICA DI ZONA Zone 30 a Burgdorf la popolazione partecipa alla pianificazione Il comune di Burgdorf sviluppa misure di moderazione del traffico su richiesta dei quartieri coinvolgendo i residenti nel processo di pianificazione. Con il suo centro storico, le sue peculiarità culturali e le sue attrazioni, Burgdorf è una moderna cittadina nella cornice dell incantevole paesaggio dell Emmental. I nuovi piani viari sostenibili si propongono di rendere ancora più interessante questo comune. «Burgdorf è aperta alle novità e da anni incoraggia il rispetto reciproco tra gli utenti della strada», spiega Susanne Szentkuti, responsabile del progetto Mobilità/energia/ ambiente. «In tale contesto si cercano soluzioni viarie adeguate sia dal profilo ambientale sia da quello delle diverse tipologie di utenza». In effetti, dopo che alcuni anni fa la popolazione aveva bocciato la proposta del Municipio di creare una zona 30 integrale, oggi ogni quartiere può presentare all autorità comunale una domanda per l introduzione di misure di moderazione del traffico nel suo comparto. Nel frattempo tutti i quartieri ad eccezione di uno sono stati dotati di misure di moderazione del traffico e/o di una zona 30. In prima linea nella richiesta di questi provvedimenti vi sono le associazioni di quartiere e i comitati dei genitori. I residenti partecipano alla pianificazione Quando un associazione di quartiere presenta una domanda d esame per l introduzione di misure di moderazione del traffico si elaborano possibili soluzioni in collaborazione con i rappresentanti del quartiere. Ciò permette di definire di comune accordo gli obiettivi e le varie fasi del progetto. «Per noi è importantissimo coinvolgere i cittadini», osserva Susanne Szentkuti, «perché in questo modo identifichiamo tempestivamente i conflitti per discuterne insieme. Imparare gli uni dagli altri, essere aperti alle novità, venirsi incontro, in ultima analisi tutto questo permette di raggiungere la necessaria intesa». Una volta conclusa la pianificazione, il progetto elaborato viene approvato ufficialmente dall autorità cantonale nel caso di Burgdorf dall ufficio competente del Canton Berna ed è possibile dare il via al processo di attuazione. Demarcazioni speciali Questo progetto di zona 30 prevede delle demarcazioni quadrate colorate con una funzione molto particolare. Le zone d ingresso e d incrocio nei punti di passaggio importanti vengono segnalate con quadrati di dimensioni variabili. Questa «nuova» soluzione di demarcazione è stata sviluppata in collaborazione con l ufficio di pianificazione del traffico Verkehrsteiner AG di Berna e con rappresentanti del Canton Berna. «I quadrati sono stati volutamente posizionati in ordine casuale», spiega la responsabile del progetto, «in modo da attirare l attenzione di tutti gli utenti della strada - conducenti di veicoli, ciclisti o pedoni - e invitarli alla prudenza». Il feedback nettamente positivo che abbiamo ricevuto dai quartieri conferma l efficacia del sistema. Diversamente dagli incroci all interno della zona, esternamente le demarcazioni sono [ demarcazione in ordine simmetrico ] 10 SIGNAL SA N

11 state posizionate di proposito in ordine simmetrico e sono contraddistinte dai medesimi formati e dai medesimi colori di quelle all interno per garantirne la riconoscibilità. Sostanzialmente anche la funzionalità è la stessa: invitare alla prudenza e alla moderazione della velocità e indicare al conducente, parallelamente alla segnaletica precipua di zona, che sta per entrare in un tratto stradale a diverso regime di traffico. Susanne Szentkuti spiega che il raggiungimento degli obiettivi e l efficacia delle misure realizzate sono verificati di continuo per eventualmente predisporre ulteriori regolamentazioni e migliorie. [ demarcazione in ordine casuale ] SISTEMI DI INFORMAZIONE E DI GUIDA Al «Tour de Suisse» con i totem interattivi Il 19 settembre SIGNAL SA ha organizzato una presentazione di prodotti a Berna. «Dalla segnaletica statica ai sistemi interattivi», con questo motto sono stati illustrati al centro esposizioni BERNEXPO di Berna i nuovi prodotti digitali per l informazione di pedoni e visitatori. Dopo la presentazione del progetto di riferimento «Rheineck» e delle soluzioni dei nostri partner in materia di software, è stato possibile testare i quattro info-punti costituiti da totem interattivi di tipo Signa imotion con schermo tattile LCD 46. Numerosi rappresentanti del settore turistico, dei trasporti pubblici nonché del settore privato hanno approfittato di quest opportunità per osservare da vicino quattro diverse soluzioni di software e informarsi sui possibili impieghi. I campi d applicazione e le possibilità d impiego sono innumerevoli: informazioni per i residenti nelle città e nei comuni informazioni per i visitatori nelle località turistiche informazioni su mezzi pubblici, alberghi o commerci. I punti informativi interattivi per gli ambienti esterni dalle molteplici possibilità d impiego hanno suscitato grande interesse. La presentazione dei prodotti si è conclusa con un rinfresco. [ Touch & feel: i prodotti interattivi hanno suscitato grande interesse ] N SIGNAL SA 11

12 Segnaletica velospot - Bienne città innovativa, anche nel traffico lento Il sistema di bike sharing «velospot» della città di Bienne permette di noleggiare biciclette 24 ore su 24, 365 giorni all anno. Le biciclette possono essere prese in prestito in una delle 40 stazioni di bike sharing e riconsegnate in una qualsiasi altra. [ L insegna del velospot, il nostro contributo al progetto ] Copyright: Stadt Biel / Guy Perrenoud Nell ottobre 2010 sono state installate le prime nove stazioni di bike sharing e sono state messe a disposizione della popolazione di Bienne 30 biciclette per un periodo di prova. Una volta terminata con successo la fase di prova, si è proceduto a estendere gradualmente a tutta la città il progetto velospot. Da fine settembre sono disponibili per l uso giornaliero 250 biciclette in 40 stazioni - un tassello importante nella mobilità sostenibile della città. Funzionamento Per poter usufruire di velospot è necessario registrarsi: l abbonamento annuale (CHF 60. ) comprende un numero illimitato di trasferte inferiori a 30 minuti nonché un credito di noleggio supplementare di due ore. Scaduti i 30 minuti inclusi, ogni ulteriore ora costa CHF 2. Dunque se non si supera la durata di noleggio di 30 minuti i costi sono compresi nell abbonamento annuale. Sono disponibili anche carte giornaliere. Un apposita tessera dotata di chip permette di aprire il lucchetto delle biciclette. Il lucchetto elettronico invia il numero di cliente alla stazione di noleggio del velospot che lo inoltra a un server tramite la rete di telefonia mobile. Il server verifica la validità della tessera di cliente e monitorizza la restituzione della bicicletta. Dopo l utilizzo la bicicletta può essere riconsegnata in una stazione qualsiasi, essa viene rilevata nel perimetro di rete del velospot ed è possibile concludere il prestito. Infrastruttura L infrastruttura velospot consiste unicamente di un palo con una cassa contenente i componenti di comunicazione elettronici e una batteria. Quest infrastruttura ridotta all essenziale presenta un grande vantaggio rispetto ad altri sistemi di bike sharing: non sono praticamente necessari interventi a livello edile. Il sistema può essere integrato senza problemi nei parcheggi per biciclette esistenti e nell arredo urbano. SIGNAL SA si è occupata della segnaletica relativa alle stazioni di bike sharing. Futuro «Siamo intenzionati a vendere 2000 abbonamenti entro la primavera 2013», afferma il responsabile del progetto Jonas Schmid del Dicastero di pianificazione urbana di Bienne. Si mira inoltre a una diffusione su scala nazionale. E la città è sulla buona strada, visto che nel 2012 si è aggiudicata per la seconda volta (dopo il 2010) il premio «Prix Vélo Infrastructure» dell associazione PRO VELO. Con 40 stazioni di bike sharing, già oggi Bienne è la prima città svizzera a offrire un sistema di noleggio di biciclette capillare e automatico e con così tante stazioni. 12 SIGNAL SA N

13 News aziendali Rapporto di stage Nicola de Mario ed io frequentiamo il secondo anno della scuola di commercio di Bienne. La formazione prevede uno stage di quattro settimane, che abbiamo avuto la fortuna di svolgere presso la sede di SIGNAL SA di Büren an der Aare. Abbiamo potuto scegliere dove svolgere lo stage, ma non è stato facile trovare un posto. Fortunatamente SIGNAL SA è stata disponibile ad accoglierci per quattro settimane. Il primo giorno, l 11 luglio, siamo stati ricevuti dal nostro mentore Damien Barthe, un ex apprendista di SIGNAL SA. Ci ha illustrato il programma delle quattro settimane di stage e ci ha fatto visitare l intera azienda. Lo stage vero e proprio è iniziato nel reparto vendita, dove abbiamo dovuto ricevere e registrare le ordinazioni. Inoltre ci siamo occupati di diversi compiti amministrativi alla reception, come ad esempio la distribuzione della posta. La seconda settimana abbiamo avuto la possibilità di osservare più da vicino le attività del reparto acquisti. Abbiamo ordinato materiale dai fornitori e controllato le conferme degli ordini in entrata. Abbiamo inoltre avuto modo di familiarizzarci con le attività dei reparti finanze, contabilità e risorse umane. Per variare e conoscere meglio il vasto assortimento di prodotti abbiamo trascorso due giorni nel reparto spedizioni e nel magazzino centrale. Nel marketing abbiamo dovuto effettuare ricerche e scrivere un rapporto per il prossimo numero della rivista Stop&Go, quello che state leggendo proprio ora. [ Gli stagisti della scuola di commercio di Bienne Roman Vonaesch e Nicola de Mario (da sin.) ] Conclusione Lo stage era strutturato molto bene e avevamo sempre da fare. Visitando e partecipando alle attività di tutti i reparti abbiamo potuto farci un idea della versatilità della professione di impiegato di commercio. I collaboratori erano molto disponibili e mi sono sentito in buone mani. Non so ancora se in futuro vorrò fare l impiegato di commercio, ma questo stage mi aiuterà sicuramente a decidere che strada scegliere. N SIGNAL SA 13

14 News aziendali Un viaggio nel passato Quest anno la festa dei collaboratori di SIGNAL SA si è tenuta il 14 settembre al Museo svizzero all aperto del Ballenberg, nell Oberland Bernese, con un magnifico tempo estivo. Per l ormai tradizionale festa dei collaboratori, quest anno SIGNAL SA ha scelto il Museo svizzero all aperto del Ballenberg, nell Oberland Bernese. All invito hanno risposto 170 persone, tra dipendenti e pensionati, provenienti da tutte le regioni della Svizzera, un record assoluto nella storia della festa dei collaboratori di SIGNAL. I partecipanti hanno potuto godere di una vista spettacolare sul paesaggio ricco di sfaccettature già durante la trasferta in pullman. Ripartiti in otto gruppi a seconda della lingua, all entrata Ovest del Museo all aperto li attendevano le guide per accompagnarli durante la visita. Le cose interessanti da vedere e da «sentire» erano moltissime, a cominciare dal centinaio di case d abitazione e di edifici utilitari stalle, fienili, cantine, lavatoi, ecc. provenienti da praticamente tutte le regioni della Svizzera. I partecipanti hanno inoltre avuto modo di conoscere da vicino la storia degli abitanti e le loro abitudini, le loro tradizioni e le loro caratteristiche e hanno potuto assistere a toccanti dimostrazioni di artigianati classici come l intaglio del legno, il lavoro al tombolo, la filatura e la fabbricazione di cesti in vimini. I 250 animali che popolavano le fattorie di un tempo, alcuni dei quali a rischio di estinzione, non hanno mancato di attirare l attenzione. Da citare, infine, la ricostruzione dei giardini e degli orti del passato, anche con piante coltivate ormai dimenticate da tempo. Dopo un suggestivo tour a piedi di due ore, il programma prevedeva un meritato aperitivo sull idilliaco Alpe Champatsch e una mini-olimpiade facoltativa. Diversi collaboratori si sono destreggiati nel lancio del sasso, nel tiro alla balestra e nel battichiodo e hanno provato a suonare il corno delle alpi. Dopo una breve passeggiata verso l entrata Est, la festa è proseguita al ristorante Wilerhorn dove è stata servita una gustosa cena. Nel suo discorso in tre lingue, il direttore Ernst Moser si è congratulato con i collaboratori che festeggiavano un anniversario e ha ricordato il responsabile della nostra filiale vallesana, Jean-François Alter, deceduto recentemente. Si è così concluso un evento per i collaboratori indimenticabile e di grande successo. Prima di ripartire verso casa, i 170 collaboratori ed ex-collaboratori si sono salutati con il sorriso sulle labbra. Dopo questa suggestiva esperienza qualcuno di loro farà certamente ritorno a Ballenberg. 14 SIGNAL SA N

PRIORITY. Precedenza

PRIORITY. Precedenza www.italy-ontheroad.it PRIORITY Precedenza Informazioni generali e consigli. Ciao, sono Namauel Sono una voce amica che prova ad aiutarti, con qualche consiglio, nella circolazione stradale. Mi rivolgo

Dettagli

www.italy-ontheroad.it

www.italy-ontheroad.it www.italy-ontheroad.it Rotonda, rotatoria: istruzioni per l uso. Negli ultimi anni la rotonda, o rotatoria stradale, si è molto diffusa sostituendo gran parte delle aree semaforizzate, ma l utente della

Dettagli

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda

TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda TCS Carta Aziendale Soccorso stradale e protezione giuridica circolazione per veicoli aziendali TCS Carta Aziendale: assistenza su misura per la Sua azienda Un problema in viaggio? Ci pensa il Suo pattugliatore

Dettagli

PISTE CICLABILI IN SEDE PROPRIA

PISTE CICLABILI IN SEDE PROPRIA Infrastrutture Give Cycling a Push INFRASTRUTTURE / COLLEGAMENTI DELLA RETE PISTE CICLABILI IN SEDE PROPRIA Visione d insieme Una pista ciclabile in sede propria è l infrastruttura ciclabile di qualità

Dettagli

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI

CAMERA DEI DEPUTATI PROPOSTA DI LEGGE BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Atti Parlamentari 1 Camera dei Deputati CAMERA DEI DEPUTATI N. 111 PROPOSTA DI LEGGE D INIZIATIVA DEI DEPUTATI BRATTI, BRAGA, TINO IANNUZZI, MARIANI Modifiche al codice della strada, di cui al decreto

Dettagli

Sommario. Introduzione. Pagina. Regole fondamentali 3. Prudenza con i pedoni 5. I mezzi di trasporto pubblici 7. La precedenza da destra 9

Sommario. Introduzione. Pagina. Regole fondamentali 3. Prudenza con i pedoni 5. I mezzi di trasporto pubblici 7. La precedenza da destra 9 La precedenza ed io Sommario Pagina Regole fondamentali 3 Prudenza con i pedoni 5 I mezzi di trasporto pubblici 7 La precedenza da destra 9 Segnali stradali 10 Segnali luminosi 12 Il traffico in senso

Dettagli

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo.

Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Al vostro livello. Tre clienti tre storie di successo. Reiner Gfeller. Responsabile Asset Management. Allianz Suisse Immobiliare SA. La Allianz Suisse Immobiliare SA collabora dal 2011 con Livit. L azienda

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U.

REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. REGIONE SARDEGNA - DECRETO DELL ASSESSORE DEGLI ENTI LOCALI, FINANZE ED URBANISTICA 20 DICEMBRE 1983, N. 2266/U. DISCIPLINA DEI LIMITI E DEI RAPPORTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE DI NUOVI STRUMENTI URBANISTICI

Dettagli

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa

Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Appello all azione: 10 interventi chiave per portare più gente in bicicletta più spesso in Europa Manifesto dell'ecf per le elezioni al Parlamento Europeo del 2014 versione breve ECF gratefully acknowledges

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

Approvato: con delibera di Consiglio Comunale n. 30 del 21.04.2009 Revisioni: Note:

Approvato: con delibera di Consiglio Comunale n. 30 del 21.04.2009 Revisioni: Note: REGOLAMENTO COMUNALE PER LA COLLOCAZIONE DI INSEGNE DI ESERCIZIO, CARTELLI, ALTRI MEZZI PUBBLICITARI, SEGNALI TURISTICI E DI TERRITORIO E SEGNALI CHE FORNISCONO INDICAZIONE DI SERVIZI UTILI Approvato:

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career

Il successo sin dai primi passi. Consigli per il vostro colloquio di presentazione. Adecco Career Il successo sin dai primi passi Consigli per il vostro colloquio di presentazione Adecco Career Adecco: al vostro fianco per la vostra carriera. Da oltre 50 anni Adecco opera nei servizi del personale

Dettagli

Contribuite anche voi al nostro successo.

Contribuite anche voi al nostro successo. Entusiasmo da condividere. Contribuite anche voi al nostro successo. 1 Premi Nel 2009 e nel 2012, PostFinance è stata insignita del marchio «Friendly Work Space» per la sua sistematica gestione della salute.

Dettagli

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA

G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA G LI ITALIANI E LA BICICLETTA: DALLA RISCOPERTA ALLA CRESCITA MANCATA AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Maggio 2012 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 15

Dettagli

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida

La formazione professionale di base su due anni. con certificato federale di formazione pratica. Guida La formazione professionale di base su due anni con certificato federale di formazione pratica Guida 1 Indice Premessa alla seconda edizione 3 Introduzione 4 1 Considerazioni preliminari 7 2 Organizzazione

Dettagli

www.integration.zh.ch

www.integration.zh.ch Cantone di Zurigo Dipartimento della giustizia e degli interni Ufficio cantonale per l integrazione Informazioni per i nuovi arrivati dall estero www.integration.zh.ch Indice 03 Immigrazione e diritto

Dettagli

C M Y K C M Y K. 5. La normativa

C M Y K C M Y K. 5. La normativa 5. La normativa 5.1 Il quadro normativo Numerose sono le norme di riferimento per la pianificazione e la progettazione delle strade. Vengono sinteticamente enunciate quelle che riguardano la regolazione

Dettagli

LE ROTATORIE DI SECONDA GENERAZIONE

LE ROTATORIE DI SECONDA GENERAZIONE LE ROTATORIE DI SECONDA GENERAZIONE Alcuni criteri di pianificazione delle rotatorie Cenni alla manualistica della Regione Piemonte, della Regione Lombardia e di altri Paesi europei Torino, 14 DICEMBRE

Dettagli

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI

Comune di San Giustino. STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Comune di San Giustino STUDIO DELLA VIABILITÀ nella frazione di Selci IPOTESI PROGETTUALI Presentazione pubblica del 19.02.2015 IPOTESI PROGETTUALI CONSIDERAZIONI PRELIMINARI TUTELARE L ACCESSIBILITÀ AI

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Rigips Trophy 2016. Concorso-costruzioni a secco unico per artigiani e architetti

Rigips Trophy 2016. Concorso-costruzioni a secco unico per artigiani e architetti Rigips Trophy 2016 Concorso-costruzioni a secco unico per artigiani e architetti I costruttori dell opera vincitrice 2016 riceveranno : il Gold-Trophy, tanta pubblicità sui media specializzati e l invito

Dettagli

Sistema di gestione dei vuoti Gestione efficiente dei vuoti

Sistema di gestione dei vuoti Gestione efficiente dei vuoti Sistema di gestione dei vuoti Gestione efficiente dei vuoti Edizione ottobre 2008 Processi più semplici grazie ad una perfetta pianificazione Una precisa pianificazione preventiva consente da un lato un

Dettagli

INCROCI CON ROTATORIA

INCROCI CON ROTATORIA Infrastrutture Give Cycling a Push INFRASTRUTTURE / INCROCI E ATTRAVERSAMENTI INCROCI CON ROTATORIA Visione d insieme Le rotatorie semplici a una sola corsia costituiscono il tipo di incrocio più sicuro

Dettagli

Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS.

Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS. Informazioni su CI/CD dei mezzi di comunicazione nel layout di RailAway FFS. Ultimo aggiornamento: dicembre 2014 Inhalt. 1 Indicazioni generali sul CI/CD delle FFS.... 2 1.1 Principi relativi all immagine

Dettagli

Documentazione per la formazione

Documentazione per la formazione La mia formazione professionale di base come assistente di farmacia Documentazione per la formazione Versione luglio 2007 Nome/cognome Farmacia Inizio della formazione professionale Fine della formazione

Dettagli

GAM. I nostri servizi di società di gestione

GAM. I nostri servizi di società di gestione GAM I nostri servizi di società di gestione Una partnership con GAM assicura i seguenti vantaggi: Forniamo sostanza e servizi di società di gestione in Lussemburgo Offriamo servizi di alta qualità abbinati

Dettagli

Sistemi d informazione innovativi per il trasporto pubblico

Sistemi d informazione innovativi per il trasporto pubblico O9 P o l i c y A d v i C E n ot e s innovativi per il trasporto L iniziativa CIVITAS è un azione europea che sostiene le città nell attuazione di una politica integrata dei trasporti sostenibile, pulita

Dettagli

Opere di urbanizzazione

Opere di urbanizzazione Opere di urbanizzazione di Catia Carosi Con il termine opere di urbanizzazione si indica l insieme delle attrezzature necessarie a rendere una porzione di territorio idonea all uso insediativo previsto

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Consigli per una guida in sicurezza

Consigli per una guida in sicurezza Consigli per una guida in sicurezza cosa fare prima di mettersi in viaggio cosa fare durante il viaggio Stagione invernale 2014-2015 In caso di neve INDICE Prima di mettersi in viaggio 1 2 3 4 5 PAG 4-

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

PISTE CICLABILI SU CORSIA RISERVATA

PISTE CICLABILI SU CORSIA RISERVATA Infrastrutture Give Cycling a Push INFRASTRUTTURE / COLLEGAMENTI DELLA RETE PISTE CICLABILI SU CORSIA RISERVATA Visione d insieme Una pista ciclabile su corsia riservata è uno spazio sulla strada riservato

Dettagli

La Fiera di successo Una Guida per gli espositori.

La Fiera di successo Una Guida per gli espositori. La Fiera di successo Una Guida per gli espositori. Pagina 5 Introduzione Indice Indice LA PREPARAZIONE DELLA FIERA Pagina GLI OBIETTIVI DI PARTECIPAZIONE Definite gli obiettivi prima di agire! 4 LA PIANIFICAZIONE

Dettagli

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING.

UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING. UN CORDIALE BENVENUTO DAL SUO PARTNER PER IL LEASING. mini financial services CONGRATULAZIONI. Grazie mille per la fiducia riposta in MINI Financial Services e congratulazioni per l acquisto della sua

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI Marca da Bollo 16,00 Al Sig. Presidente della Provincia di Pavia Ufficio concessioni pubblicitarie Piazza Italia, 2 27100 Pavia AUTORIZZAZIONE OGGETTO: Richiesta di autorizzazione per il posizionamento

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale

Pannelli Solari Termici. Parete esterna verticale. Tipologia di. inserimento. I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale I pannelli solari termici sono inseriti sulla parete esterna verticale dell edificio. Pannelli Solari Termici Parete esterna verticale e parapetti Legenda

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori)

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) 822.112 del 10 maggio 2000 (Stato 1 aprile 2015) Il Consiglio federale svizzero,

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Progetto I-Bus Telecontrollo Bus Turistici e pagamento elettronico dei permessi Sintesi Roma Servizi per la mobilità ha messo a punto un sistema di controllo

Dettagli

Lista di controllo «Interlocutori»: chi dev'essere informato e quando?

Lista di controllo «Interlocutori»: chi dev'essere informato e quando? Nationale Plattform Naturgefahren PLANAT Plate-forme nationale "Dangers naturels" Plattaforma nazionale "Pericoli naturali" National Platform for Natural Hazards c/o BAFU, 3003 Berna Tel. +41 31 324 17

Dettagli

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso

PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso PIAN DELLE BETULLE - L'ultimo Paradiso L'ULTIMO PARADISO Lasciarsi alle spalle la vita caotica della città a partire alla volta di località tranquille, senza rumori nel completo relax sentendosi in paradiso,

Dettagli

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente»

«Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Conferenza stampa annuale del 17 giugno 2014 Anne Héritier Lachat, presidente del Consiglio di amministrazione «Abbiamo un margine di manovra sufficiente» Gentili Signore, egregi Signori, sono ormai trascorsi

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR

REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR REGOLAMENTO PER L ACCESSO ALL AREA PEDONALE DEL COMUNE DI COURMAYEUR Indice degli articoli Art. 1 Definizioni...2 Art. 2 Oggetto ed ambito di applicazione...2 Art. 3 Deroghe al divieto di circolazione

Dettagli

Porta uno SMILE nella tua città

Porta uno SMILE nella tua città Co-Finanziato dal Programma di Cooperazione Territoriale MED SMart green Innovative urban Logistics for Energy efficient Newsletter 3 Siamo lieti di presentare la terza newsletter del progetto SMILE SMILE

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti

Tavola 1 Incidenti stradali, morti e feriti PRINCIPALI EVIDENZE DELL INCIDENTALITÀ STRADALE IN ITALIA I numeri dell incidentalità stradale italiana Nel 2011, in Italia si sono registrati 205.638 incidenti stradali, che hanno causato 3.860 morti

Dettagli

Signor Presidente, signore Consigliere comunali, signori Consiglieri comunali,

Signor Presidente, signore Consigliere comunali, signori Consiglieri comunali, Messaggio municipale 7/2012 accompagnante la richiesta di un credito di fr. 700'000 per la progettazione definitiva della tappa prioritaria della rete tram Signor Presidente, signore Consigliere comunali,

Dettagli

OpenStreetMap a servizio della Pubblica Amministrazione: l'esperienza di B.U.NE.T. (Bicycle Urban NEtwork in Torino)

OpenStreetMap a servizio della Pubblica Amministrazione: l'esperienza di B.U.NE.T. (Bicycle Urban NEtwork in Torino) OpenStreetMap a servizio della Pubblica Amministrazione: l'esperienza di B.U.NE.T. (Bicycle Urban NEtwork in Torino) Mappathon, 9 Aprile 2015 Relatore: Danilo Botta, Project Manager, 5T S.r.l. La genesi

Dettagli

08.037. Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo. del 14 maggio 2008

08.037. Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo. del 14 maggio 2008 08.037 Messaggio sui contributi della Confederazione per far fronte ai danni causati dal maltempo del 2005 nel Cantone di Obvaldo del 14 maggio 2008 Onorevoli presidenti e consiglieri, con il presente

Dettagli

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007

Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Mobility Management Piano Spostamenti casa-lavoro 2007 Hera Imola-Faenza, sede di via Casalegno 1, Imola La normativa vigente: D.M. 27/03/1998, decreto Ronchi Mobilità sostenibile nelle aree urbane Le

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA

Panoramica su Holcim. Holcim (Svizzera) SA Strength. Strength. Performance. Performance. Passion. Passion. Panoramica su Holcim Holcim (Svizzera) SA Un Gruppo globale con radici svizzere Innovativi verso il secondo secolo Innovazione, sostenibilità

Dettagli

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO

NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO NOTA INFORMATIVA PER I PIANI DI LAVORO PER LA RIMOZIONE DI MATERIALI EDILIZI IN CEMENTO-AMIANTO E IN VINIL-AMIANTO In base all art. 256 del D. Lgs. 81/2008, così come modificato dal D. Lgs. 106/2009, i

Dettagli

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio

Schindler 9500AE Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio Tappeti mobili inclinati Tipo 10/15 Tranquillità e sicurezza Anche se avanzano con brio 2 3 4 Tipo 10 e Tipo 15 Affidabilità per i centri commerciali Appositamente studiati per i centri commerciali, i

Dettagli

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione).

(Omissis) Art. 1. (Campo di applicazione). DECRETO MINISTERIALE 2 aprile 1968, n. 1444 (pubblicato nella g. u. 16 aprile 1968, n. 97). Limiti inderogabili di densità edilizia, di altezza, di distanza fra i fabbricati e rapporti massimi tra spazi

Dettagli

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO

DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE STRADE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO DETERMINAZIONI IN ORDINE ALLE DIMENSIONI DELLE ED ALLE DISTANZE DI RISPETTO STRADALI E DEI TRACCIATI FERROVIARI DI PROGETTO (articolo 70 della legge provinciale 5 settembre 1991, n. 22 articolo 64 della

Dettagli

Guida agli strumenti etwinning

Guida agli strumenti etwinning Guida agli strumenti etwinning Registrarsi in etwinning Prima tappa: Dati di chi effettua la registrazione Seconda tappa: Preferenze di gemellaggio Terza tappa: Dati della scuola Quarta tappa: Profilo

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada

Tabella dei punti decurtati dalla patente a punti secondo il nuovo codice della strada Tabella dei punti decurtati dalla "patente a punti" secondo il nuovo codice della strada Descrizione Punti Articolo sottratti Art. 141 Comma 9, 2 periodo Gare di velocità con veicoli a motore decise di

Dettagli

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale?

HELPDESK PER LE AZIENDE. 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? HELPDESK PER LE AZIENDE AZIENDE OSPITANTI 1. Che cos è uno stage o tirocinio internazionale? E un tipo di formazione sul lavoro che si realizza in aziende di un Paese diverso da quello nel quale il giovane

Dettagli

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari

Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari Circ.-CFB 98/2 Commerciante di valori mobiliari Pagina 1 Circolare della Commissione federale delle banche: Precisazioni sulla nozione di commerciante di valori mobiliari (Commerciante di valori mobiliari)

Dettagli

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime -

Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Pro-seguire INSIEME! - La Valigia delle Rime - Progetto Continuità" Scuola dell Infanzia - Scuola Primaria 2010-11 11 Anno Scolastico 2010 Funzioni Strumentali A. Rubino Scuola Infanzia P. Stramonio Scuola

Dettagli

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità

Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità Evoluzione della fattura elettronica a livello internazionale e sua utilità 6 settembre 2012 Bruno Koch Situazione iniziale tipica in una città campione Numero di abitanti: 100 000 Volume di fatture: ricevute

Dettagli

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale

Aiutare le persone a trovare lavoro. Il Fondo sociale europeo al lavoro. L Europa sociale Il Fondo sociale europeo al lavoro Aiutare le persone a trovare lavoro Il Fondo sociale europeo (FSE) finanzia progetti in tutta l UE per consentire a più persone di trovare posti di lavoro migliori, attraverso

Dettagli

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche

Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche Comune di Parma Guida alla corretta applicazione della normativa sull abbattimento delle barriere architettoniche A vent anni dall entrata in vigore della più importante legge sull abbattimento delle barriere

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Struttura giuridica e sede del Tribunale

Struttura giuridica e sede del Tribunale Bundesgericht Tribunal fédéral Benvenuti! Visita del Tribunale federale Tribunale federale Tribunal federal Vista della facciata frontale, Tribunale federale Losanna Foto: Philippe Dudouit L organizzazione

Dettagli

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE

INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA DI FIRENZE Ricerca condotta dall Ufficio della Consigliera di Parità sul personale part time dell Ente (luglio dicembre 007) INDAGINE SUL PART TIME NELLA PROVINCIA

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE

LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE LIMITARE LA CIRCOLAZIONE DELLE AUTO? PER I CITTADINI SI PUÒ FARE AUDIMOB O SSERVATORIO SUI C OMPORTAMENTI DI M OBILITÀ DEGLI I TALIANI Dicembre 2007 LE FERMATE AUDIMOB S U L L A M O B I L I T A n. 3 La

Dettagli

Diventate membri dell associazione. L unione delle forze del settore solare

Diventate membri dell associazione. L unione delle forze del settore solare Diventate membri dell associazione L unione delle forze del settore solare Il vostro supporto neutrale per informazioni, formazione, assicurazione di qualità e pubblicità comune Il vostro portavoce per

Dettagli

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello

alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE Atelier Castello alberi PER I GIARDINI DEL FILARETE novantanove Atelier Castello o- vata- ove alberi ABBIAMO RIDOTTO L AREA PEDONALE DELIMITANDO I BRACCI A FILO DELLE TORRI DEL CASTELLO. IN QUESTO MODO LA PIAZZA CON I

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale.

15. Provvedere ad una programmazione puntuale e coordinata dell attività didattica ed in particolare delle prove di valutazione scritta ed orale. PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITA NORME DI COMPORTAMENTO DOCENTI: I docenti si impegnano a: 1. Fornire con il comportamento in classe esempio di buona condotta ed esercizio di virtù. 2. Curare la chiarezza

Dettagli

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi

Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Software per la gestione di palestre, centri benessere e sportivi Applicazione gestionale progettata per gestire tutti gli aspetti di palestre, centri sportivi e centri benessere Sicuro Personalizzabile

Dettagli

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA

LA guida DI CHI è ALLA GUIDA la guida DI CHI è alla guida SERVIZIO CLIENTI Per tutte le tue domande risponde un solo numero Servizio Clienti Contatta lo 06 65 67 12 35 da lunedì a venerdì, dalle 8.30 alle 18.00 o manda un e-mail a

Dettagli

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * *

COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova. progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci * * * COMUNE DI RONCO SCRIVIA Provincia di Genova progetto preliminare relazione di progetto elaborati grafi ci ina 1 L Amministrazione comunale di Ronco Scrivia (provincia di Genova) intende integrare la dotazione

Dettagli

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE

REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE REGOLAMENTO IMPRESA IN AZIONE Premessa Impresa in azione è il programma didattico dedicato agli studenti degli ultimi anni della Scuola Superiore e pensato per valorizzare la creatività e lo spirito imprenditoriale

Dettagli

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee

Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e dei Direttori Aggiunti delle Scuole europee Scuole Europee Ufficio del Segretario generale Segretariato Generale Rif. : 2009-D-422-it-5 Orig. : FR Versione: IT Regolamento di applicazione relativo alla nomina ed alla valutazione dei Direttori e

Dettagli

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA

PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA PRESENTAZIONE INTERVENTO PARCO COMMERCIALE AREA EX-SMA 1 Realizzazione Parco Commerciale Osimo (AN) STRADA CLUENTINA 57/A 62100 MACERATA Indice INTRODUZIONE ALL INTERVENTO DESCRIZIONE GENERALE DELL INTERVENTO

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

Dov eri e cosa facevi?

Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Produzione libera 15 marzo 2012 Livello B1 Dov eri e cosa facevi? Funzioni comunicative Descrivere, attraverso l uso dell imperfetto, azioni passate in corso di svolgimento. Materiale

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA

XIII. B4b OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA Tagung der Alpenkonferenz Réunion de la Conférence alpine Sessione della Conferenza delle Alpi Zasedanje Alpske konference XIII TOP / POJ / ODG / TDR B4b IT OL: DE ANLAGE/ANNEXE/ALLEGATO/PRILOGA 1 ACXIII_B4b_1_it

Dettagli

Berner Fachhochschule Schweizerische Hochschule für Landwirtschaft SHL. Cooperazione nell economia forestale svizzera

Berner Fachhochschule Schweizerische Hochschule für Landwirtschaft SHL. Cooperazione nell economia forestale svizzera Berner Fachhochschule Schweizerische Hochschule für Landwirtschaft SHL Cooperazione nell economia forestale svizzera Perché la cooperazione? Prefazione Il Programma forestale svizzero (PF-CH 2004 2015)

Dettagli