Catalogo formativo anno 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Catalogo formativo anno 2011"

Transcript

1 Catalogo formativo anno 2011

2 MARKETING INNOVATIVO

3 Marketing FINALITA Negli ultimi anni l è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale con clienti e fornitori. L indubbio vantaggio di velocità, facilità di uso e possibilità di contattare a costi molto ridotti tutte le persone nel mondo ha fatto sì che soppiantasse quasi totalmente in pur non antico fax. Non altrettanto diffuse sono le consapevolezze sui e sui metodi corretti di utilizzo. Proprio per la sua semplicità spesso si tralascia l importanza di una corretta modalità di comunicazione e del contenuto. Inoltre altro elemento spesso sconosciuto è il valore commerciale e di marketing che un può avere. Campagne e newsletter sono strumenti che aiutano a mantenere il contatto con il cliente e a fidelizzarlo, a valutare il suo gradimento dei nostri servizi o prodotti. In modo corretto può anche essere una fonte di nuova clientela o leads. Il corso intende definire tutti i dettagli per consentire un uso il più esaustivo e corretto possibile di tutte le potenzialità della , per ottimizzarne l efficacia ed incrementare il ROI. Definire cosa significa fare azioni di marketing diretto Comprendere un uso corretto della contenuti e finalità Comprendere cosa significa costruire e gestire una mailing list 1 giorno PARTECIPANTI Imprenditori o loro collaboratori, responsabili marketing e commerciali. Il direct marketing Perché il contatto diretto con il cliente è diventato vitale L Il contenuto dell titolo, oggetto, testo, firma Compatibilità con client, testo o html L come fidelizzazione clienti L come acquisizione clienti I costi stimati Una campagna di marketing Permission e precision marketing vs interruption marketing Optin singolo, doppio e optout: cos è e casa permette di fare Attenzione allo spam Ottimizzazione delle campagne di marketing Le liste di contatti: creazione o acquisto; rinnovo ed aggiornamento Segmentazione e personalizzazione Call to action e landing page Cosa si misura e perché Differenze tra B2C e B2B

4 Web Marketing FINALITA Gli ultimi anni hanno visto la grande evoluzione e rivoluzione della comunicazione aziendale. La nascita della rete web è stata lo spunto che ha spinto verso un diverso modo di relazionarsi tra azienda e cliente, un nuovo approccio che ha portato ad una costante partecipazione del cliente alla creazione e sviluppo dell immagine d impresa. Le aziende che non si adegueranno e che non capiranno in tempi rapidi questa evoluzione saranno sempre più indicate come poco innovative e poco interessate alle esigenze dei propri clienti, rischiando di lasciare spazio ad una concorrenza sempre molto agguerrita. Da qui l esigenza di comprendere come approcciare il web marketing, una scienza che ha l obiettivo di consentire visibilità e dialogo con i clienti con il preciso scopo di fidelizzarli. Tecniche e principi applicabili a tutti i settori ed adatti anche a piccole e medie imprese fino ad adesso spesso tagliate fuori dai grandi mezzi di comunicazione per gli enormi budget richiesti. Scopo primario di questo modulo sarà quello di fare prendere consapevolezza delle tecniche per l ottimizzazione delle campagne di web marketing e delle attività di indicizzazione sui motori di ricerca allo scopo di migliorare la visibilità e l immagine aziendale. Progettare iniziative di web marketing atte a rendere il sito un vero strumento di utilità Progettare campagne di Web marketing per attirare e, soprattutto, fidelizzare utenti sul sito Saper impostare campagne di Web Marketing e leggere ed interpretare gli indici ROI per migliorare le performance delle campagne stesse Acquisire consapevolezza dei tempi, metodi ed analisi dei costi per ottimizzare le proprie strategie ed azioni di web marketing 2 giorni PARTECIPANTI Imprenditori o loro collaboratori, responsabili marketing e commerciali. Web Marketing & Internet marketing - definizioni Impostazione di una campagna di Web Marketing Identificare domini alternativi e fare redirect Rivisitazione delle Keyword Posizionamento del sito WEB Iscrizione ai principali motori di ricerca e Directory Scambio banner e link con siti in partnership ed in co-marketing (cross link) Forum moderato, newsgroup e community Impostare e controllare una campagna di WEB Marketing Impostazione e ripartizione dell investimento Campagne testuali e banner Campagne per keyword e per target geo-demografici Campagne di Ad Words su target e segmenti predefiniti (Google e Social network) Inserimento codici di tracciabilità per analisi statistica e comportamentale dei navigatori (Google analytics)

5 Social Media Marketing FINALITA Chi non ha mai sentito parlare di Facebook, Twitter, LinkedIn, MySpace, o di social network in generale? Per molti internet è legato quasi esclusivamente all uso sociale. Tra i molti ci sono sicuramente i vostri clienti sia che siano effettivi o potenziali. Per questo i social network sono diventati essenziali strumenti di comunicazione aziendale. Fare comunicazione sui social network non significa soltanto acquistare spazi pubblicitari come nei mezzi tradizionali. I social sono l elemento più evidente di quello che si chiama web 2.0: la rete di conversazioni. E le conversazioni non avvengono solo tra clienti, devono esistere anche tra azienda e clienti. Un impresa che non parla con i propri clienti è destinata ad essere dimenticata. Ecco l essenza di un corso che si prefigge di dare alle aziende gli strumenti per gestire tutte le forme di dialogo con la propria clientela che il web 2.0 offre. Far conoscere sé stessa, i propri prodotti o servizi, le persone, la propria identità e particolarità è ad oggi uno strumento fondamentale per stimolare il passaparola. Comprendere le differenze tra il marketing tradizionale e quello 2.0 Comprendere come integrare i nuovi strumenti di marketing con le azioni classiche Definire strategie ed azioni da svolgere per ottimizzare l uso dei social network 2 giorni PARTECIPANTI Imprenditori o loro collaboratori, responsabili marketing e commerciali. Il Marketing tradizionale ed i social media L emergere di Social Media Le tribù Integrazione con i social media Strategie di Social Media Ciclo di vita dei consumatori Gli strumenti Le Reti sociali Il Blog Le piattaforme di Microblogging Le piattaforme di video sharing Le piattaforme per la condivisione delle immagini / foto Le piattaforme di Social Bookmarking I Forum Gli strumenti Wiki La realtà aumentata Podcast RSS Syndication Gli strumenti di reporting della reputazione online I fattori chiave di successo Usare Facebook Uno sguardo all interfaccia Impostazioni e uso

6 Modificare la pagina di destinazione Aggiornamenti Fans Modifica URL Video su Facebook Alimentare la bacheca Pubblicità su Facebook Animare e popolare Twitter Le promozioni per la pagina Facebook La personalizzazione delle schede Come promuovere la propria pagina di Facebook

7 Marketing Sociale FINALITÀ Le tematiche sociali ed ambientali sono al centro di molti dibattiti, forum, eventi e attività del settore pubblico e privato. Alcune aziende private usano i temi sociali come forma di comunicazione approfittando delle grandi opportunità che i nuovi media offrono loro. E cosa ne è invece delle attività sociali pubbliche e private? Spesso la concentrazione sul fare non lascia spazio alla importanza del far sapere cosa viene fatto, lasciando un vuoto di consapevolezza nelle persone che potrebbero dare un reale contributo o un sostegno al nostro lavoro. Il fund raising è basato essenzialmente sulla comunicazione! Far conoscere le nostre attività, far vivere l essenza dei servizi che offriamo e dei benefici che diamo alle persone è la motivazione di fondo per stimolare il sostegno. Internet, new media e non conventional marketing sono strumenti di un piano generale che deve raggiungere il primario obiettivo di coinvolgere le persone nella nostra visione del futuro. In tale contesto il corso intende fornire le conoscenze e competenze necessarie per una corretta applicazione delle leve del marketing sociale. L azione sociale delle organizzazioni no-profit può e deve essere comunicata e valorizzata in modo da agevolare la vitale attività di fund raising. Acquisire competenze concettuali e metodologiche per applicare il marketing mix ai temi sociali. Esaminare e approfondire la corretta impostazione del fund raising e le tecniche di ricerca dei finanziamenti, al fine di individuare tutte le possibili fonti di finanziamento sia a livello locale che a livello internazionale; Impostare una comunicazione orientata al fund raising e gestire il processo di raccolta fondi. 1 giorno PARTECIPANTI Presidenti, responsabili, operatori o semplici volontari del no profit o di enti pubblici, nonché soggetti interessati ad acquisire competenze in materia di fund raising. Definizione di marketing sociale: dalla salute allo sviluppo sostenibile, dalla riduzione delle disuguaglianze sociali alla tutela dell ambiente, ecc.; Strategie di marketing sociale: differenze e analogie con il marketing commerciale: il fund raising e le peculiarità di questo mercato; Piano di marketing sociale: fasi analitica, strategica, operativa e valutativa; Individuazione dei finanziatori: interlocutori da contattare, proposte da elaborare e modalità di comunicazione: perché un azienda vuole ricoprire il ruolo di finanziatore di un iniziativa sociale?; Marketing sociale e nuovi media; Diverse modalità di rapporto con le aziende: la sponsorizzazione, il filantropismo, la partnership; Casi studio; Simulazioni in aula

8 MARKETING & VENDITE

9 Tecniche di Vendita FINALITÀ Coloro che sono impegnati nella vendita di beni o servizi, sia nuovi nel ruolo oppure con vari anni di esperienza, rischiano spesso di trascurare strumenti, capacità e strategie di vendita di collaudata efficacia, la cui inosservanza comporta una perdita di produttività. Il seminario si presenta come un modello di riferimento per rispondere ad un semplice quesito: "Sono efficace e incisivo? Cosa posso migliorare per ottenere migliori risultati nella mia attività di vendita?". Per rispondere a questo quesito il corso permette di esaminare ogni dettaglio del processo di vendita in modo semplice e con un costante collegamento a situazioni pratiche. Le tecniche comunicative e persuasive presentate, discusse e applicate sono state ampiamente sperimentate dalle moderne aziende "orientate al mercato". Il corso prescinde dalla tipologia di beni o servizi venduti, pur tuttavia in fase preliminare può essere concordato di focalizzare le discussioni ed esercitazioni su determinati prodotti di specifico interesse per i partecipanti (in particolare nei corsi aziendali). La situazione ambientale di riferimento è quella dell'azienda orientata al marketing che opera in regime di forte concorrenza e che mantiene rapporti continuativi con la propria clientela. I partecipanti svilupperanno sensibilità e capacità di: analizzare il proprio prodotto e la propria azienda in chiave di marketing, esplicitando benefici vincenti per il cliente; Verificare le proprie skills comunicative e relazionali con specifico riferimento alla vendita ; capire come si sviluppa il processo di vendita esercitandosi su ogni singola fase; potenziare le proprie capacità comunicative ed interpersonali per acquisire una maggiore sicurezza e credibilità verso il cliente; pianificare il rapporto col cliente per aumentare la produttività del lavoro ed ottenere feedback (trainer + partecipanti) su ogni fase del processo di vendita allo scopo di auto valutarsi e programmare un proprio piano di sviluppo dopo il corso. 2 giorni Introduzione situazione di riferimento, principi di marketing, ruolo del venditore nel marketing operativo, obiettivi di vendita nel rapporto di lungo periodo. Principi della comunicazione riferiti alla vendita come potenziare la propria efficacia nella presentazione, tecnica delle domande, ascolto attivo, pause, immagini e uso del materiale visivo (depliant), cenni sulla lettura dei messaggi non verbali. Impatto col cliente presa di contatto, analisi della tensione interpersonale, strategie di sintonia interpersonale, costruzione della credibilità. Processo di vendita apertura, tecniche di scoperta del bisogno, bisogni impliciti e motivazioni personali, costruzione dell'argomentazione di vendita, CVB, gestione obiezioni, e gestione prezzo, tecniche di chiusura e richiesta d'ordine. Pianificazione market intelligence, piano visita e analisi post visita. Autovalutazione sulle tecniche di comunicazione e di vendita e piano di sviluppo dati emersi durante i feedback e proprie percezioni per un'auto valutazione, formulazione di un piano di sviluppo individuale.

10 HUMAN RESOURCES

11 Team Building e gestione delle riunioni FINALITÀ Competenza, efficienza e determinazione nel lavoro svolto individualmente possono produrre ottimi risultati, ma non potranno mai produrre sinergia. La sinergia è il plus generato dall unione delle forze, da intendersi non solo come una somma di forze ma come un circolo virtuoso grazie al quale ogni singolo elemento riesce a beneficiare di una situazione di contesto che gli consente di spostare verso l alto la propria asticella di produttività e qualità. Il corso si propone di stimolare una riflessione sulla necessità di operare in gruppo poiché il team consente un continuo confronto di idee e, se viene sviluppato un alto senso di appartenenza, serve da stimolo verso i singoli per un costante miglioramento in termini di performance. Comprendere l importanza del lavoro di gruppo e come costruire un team di successo. Analizzare le dinamiche interne al gruppo e come affrontare con successo diverse possibili situazioni. Migliorare la propria efficacia nella comunicazione e la capacità di coinvolgimento Organizzare una riunione efficace (preparazione, conduzione, conclusione) 2 giorni Team building caratteristiche del gruppo di successo, il team ideale, efficacia del gruppo, le due dimensioni di un gruppo di lavoro. Dinamiche e situazioni di gruppo contenuti e funzionamento, due fattori di successo, possibili situazioni. Coinvolgimento del gruppo processo di comunicazione, coinvolgimento (tradizionale e partecipativo), competenze generali e competenze specifiche. Gestione delle riunioni preparazione della riunione (obiettivo, O.d.G., inviti,dettagli organizzativi, struttura), la riunione (apertura, dibattito, conclusione), supporti visivi, piano d azione, capacità comunicativa del leader, gestione psicologica del gruppo.

12 Automotivazione e Motivazione FINALITÀ Da molti ormai è noto che competenze e conoscenze non bastano a garantire un risultato di efficienza ed efficacia sul lavoro. Esiste un elemento che da solo può annullare anche la più esperta professionalità: la motivazione. Ecco che allora diventa fondamentale per un azienda, ed anche per le singole persone che vogliono raggiungere obiettivi precisi, comprendere come riuscire a motivare i propri collaboratori. La motivazione è un fattore su cui un buon capo deve saper lavorare; dare i giusti stimoli, premiare e non punire, interessarsi al successo dei collaboratori sono alcuni esempi di azioni pratiche da mettere in atto per migliorare l efficienza. Definire gli elementi che compongono l efficienza di un collaboratore Comprendere i principi della direzione di un gruppo Comprendere i concetti della motivazione interna: cosa è e come fare per migliorarla Definire gli stili di leadership 2 giorni Guida dei collaboratori e comportamento delle persone quattro principi di direzione, il capo: devi - puoi vuoi, le nostre risorse interiori. Stile di guida comportamento direttivo e di delega, stili di leadership. Valutazione e motivazione dei collaboratori capacità del manager, maturità del collaboratore, verifica delle motivazioni, punti chiave della motivazione, decalogo della motivazione nel lavoro. Gestione delle lodi e dei biasimi e controllo dei collaboratori biasimo automotivante, come esercitare il controllo.

13 Lavorare per obiettivi ed organizzazione delle attività FINALITÀ Sempre più le aziende sentono la necessità di poter valutare i risultati raggiunti con parametri chiari e possibilmente numerici. La gestione per obiettivi consente di determinare un risultato esatto in un tempo stabilito in modo da poter comprendere prima, durante e dopo il percorso quali azioni fare o dovevano essere fatte. Lavorare per obiettivi è fondamentale sia per poter comprendere quali pregi e carenze ha un capo nella gestione del gruppo, sia per definire le aree di miglioramento del gruppo stesso. Ottimizzare le performance dei gruppi di lavoro è oggi una delle priorità per tutte le aziende. La gestione degli obiettivi è nata per questo. Definire il ruolo di un capo e le sue abilità necessarie nella gestione del gruppo Definire cosa è un obiettivo Comprendere come condividere un obiettivo Comprendere come gestire un gruppo per obiettivi 1-2 giorni Il ruolo del capo Funzioni, le skills necessarie L obiettivo Cosa è Come condividerlo Pensare per obiettivi Le fasi dell obiettivo

14 Gestione del cambiamento FINALITÀ In occasione di scelte strategiche aziendali o di cambiamenti nell organico direttivo i collaboratori si trovano ad affrontare situazioni diverse, atteggiamenti nuovi, compiti modificati. Tutti questi elementi sono fattori di disturbo che possono provocare una reazione negativa verso il cambiamento. Chi gestisce l azienda ha quindi il dovere di trasferire le motivazioni e le ragioni del cambiamento. Per fare questo efficacemente servono tecniche e metodi che favoriscono un approccio positivo alla novità e che hanno come preciso obiettivo quello di spingere le persone a modificare i propri comportamenti in linea con le scelte aziendali. Comprendere cosa significa cambiamento Definire gli approcci ed i metodi per il cambiamento Comprendere l importanza personale del cambiamento 2 giorni Cosa è il cambiamento Come affrontarlo Il lato emotivo I valori Porsi degli obiettivi Lo sviluppo del cambiamento La pianificazione del processo I modelli Il contratto con sé stessi

15 Lo strumento della delega FINALITÀ Quante volte vi capita di dire o di sentire i vostri conoscenti dire: Non ho tempo per farlo! o Non ce la posso fare a fare tutto!? Spesso la motivazione di questo sovraccarico deriva dalla volontà di seguire in prima persona tutte le attività dell azienda. Le motivazioni possono essere molte, il risultato è uno solo: scarsa efficienza. Ogni capo necessita di un valido gruppo di collaboratori per svolgere al meglio il proprio compito e per ottenere il massimo da dolo dovrà dare a loro l opportunità di esprimersi e di avere responsabilità, ciascuno secondo le proprie competenze. Soltanto utilizzando al meglio le forze di tutti i membri di un gruppo si potrà avere un risultato ideale. Fare da soli sembra più facile e più veloce, ma fare tutti insieme è sicuramente garanzia di maggiore efficacia. Comprendere l importanza di delegare Fornire gli strumenti per superare gli ostacoli alla delega Comprendere come delegare in modo efficace Definire i tipi di delega 1-2 giorni Il processo della delega L importanza della delega Perché non si delega e come fare ad accettarla La delega efficace Il contenuto La comunicazione Gli elementi chiave I tipi di delega Delega controllata Delega incondizionata Delega con riserva Delega per la crescita

16 Decision Making e Problem Solving FINALITÀ In azienda ogni giorno affrontiamo una molteplicità di problemi che spesso interrompono il normale procedere lavorativo. Quello che altrettanto frequentemente accade è che lo stesso problema viene affrontato più volte con il sistema di porre un rimedio immediato invece di cercare di andare alla radice. In pratica si tende a correggere l effetto piuttosto che comprendere realmente il problema. Attraverso un metodo corretto e una serie di azioni precise verranno forniti gli strumenti per ottimizzare l analisi e la soluzione dei problemi e ridurre le perdite di tempo dovute alla duplicazione del lavoro. Definire cosa è un problema Gestire il problema attraverso le tecniche del decision making Comprendere il processo decisorio e come stabilire un piano di azione 1-2 giorni Cosa significa problema La natura La definizione Le esperienze Il decision making Analisi del problema e delle sue cause L effetto che ne consegue La ricerca delle soluzioni La mappa mentale e la valutazione delle soluzioni Il processo decisorio Le 6 fasi della decisione Il piano di azione

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014

Catalogo formativo. Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 2014 Catalogo formativo Kaleidos Comunicazione Training Dpt. 01/01/2014 Internet Training Program Email Marketing Negli ultimi anni l email è diventata il principale strumento di comunicazione aziendale

Dettagli

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE

TECNICHE DI NEGOZIAZIONE E DI REDAZIONE DEI CONTRATTI DI VENDITA E DI DISTRIBUZIONE COMMERCIALE RIEPILOGO CORSI Tecniche di negoziazione e di redazione dei contratti di vendita e di distribuzione commerciale Talenti & Vendite: la gestione della relazione commerciale Capire per vendere Tecniche di

Dettagli

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com

Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com Ascolto, gestione degli spazi social e analisi con Hootsuite.com #TTTourism // 30 settembre 2014 - Erba Hootsuite Italia Social Media Management HootsuiteIT Diego Orzalesi Hootsuite Ambassador Programma

Dettagli

Mai più senza smartphone.

Mai più senza smartphone. Mai più senza smartphone. Il telefonino ha superato il pc come mezzo di consultazione del web: 14,5 milioni contro 12,5 milioni.* Sempre più presente, lo smartphone è ormai parte integrante delle nostre

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Nessuna parte di questo documento può essere usata o riprodotta in alcun modo anche parzialmente senza il permesso della www.smartplus.it www.progettorchestra.com Per informazioni: info@smartplus.it info@progettorchestra.it Tel +39 0362 1857430 Fax+39 0362 1851534 Varedo (MI) - ITALIA Siti web e motori di ricerca Avere un

Dettagli

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design

Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Fatti trovare... Fatti preferire! Web Site» E-Commerce» Social Media» Web Marketing» Photo» Video» Graphic design Come si trovano oggi i clienti? Così! ristorante pizzeria sul mare bel Perchè è importante

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto

LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto. LA PROGETTAZIONE Come fare un progetto LA PROGETTAZIONE 1 LA PROGETTAZIONE Oggi il raggiungimento di un obiettivo passa per la predisposizione di un progetto. Dal mercato al terzo settore passando per lo Stato: aziende, imprese, organizzazioni,

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

REAL ESTATE. Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari

REAL ESTATE. Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari REAL ESTATE Il software per la gestione della presenza online per le agenzie immobiliari è un sistema progettato per garantire la semplice gestione della presenza online per le agenzie immobiliari. Il

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook

la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond EBOOK la Guida completa per aumentare il numero di Mi piace su Facebook wishpond.it indice Capitolo 1 Metodo #1 per aumentare i Mi piace su Facebook: Concorsi 5 Capitolo 5 Metodo #5 per aumentare

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com

Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Cos'è una PRIVACY POLICY Privacy Policy del sito http://www.plastic-glass.com Questo documento, concernente le politiche di riservatezza dei dati personali di chi gestisce il sito Internet http://www.plastic-glass.com

Dettagli

Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma

Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma Criteri per la definizione e valutazione di un nuovo prodotto Aspetti di base ed elementi di discussione a cura di Michele Tamma Aprile 2005 Definire un nuovo prodotto: Metterne a fuoco il concept, ovvero

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove generazioni. Nell aprile 2010 il Consiglio di Legislazione del Rotary International ha stabilito che le Nuove

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

INFORMATIVA SUI COOKIE

INFORMATIVA SUI COOKIE INFORMATIVA SUI COOKIE I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

Ecco come farsi ascoltare dai clienti

Ecco come farsi ascoltare dai clienti Ecco come farsi ascoltare dai clienti L 80% dei clienti non guarda la pubblicità, il 70% rifiuta le chiamate di vendita, il 44% non apre le email: il cliente ha chiuso la porta. La soluzione al problema

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

E. Bisetto e D. Bordignon per

E. Bisetto e D. Bordignon per Personal Branding pensare, creare e gestire un brand a cura di E. Bisetto e D. Bordignon per Cosa significa Personal Branding Come si fa Personal Branding Come coniugare Brand Personale e Brand Aziendale

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO

COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO COME CERCARE CLIENTI E VENDERE MEGLIO ALL ESTERO Tutte le aziende ed attività economiche hanno bisogno di nuovi clienti, sia per sviluppare il proprio business sia per integrare tutti quei clienti, che

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali

LAVORO DI GRUPPO. Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali LAVORO DI GRUPPO Caratteristiche dei gruppi di lavoro transnazionali Esistono molti manuali e teorie sulla costituzione di gruppi e sull efficacia del lavoro di gruppo. Un coordinatore dovrebbe tenere

Dettagli

Elaidon Web Solutions

Elaidon Web Solutions Elaidon Web Solutions Realizzazione siti web e pubblicità sui motori di ricerca Consulente Lorenzo Stefano Piscioli Via Siena, 6 21040 Gerenzano (VA) Telefono +39 02 96 48 10 35 elaidonwebsolutions@gmail.com

Dettagli

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola

I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola I profili con maggiore potenzialità occupazionale nel non profit in Europa, riscontrati attraverso le vacancy e nel recruitment passaparola Europrogettista Il profilo è ricercato in particolare da ONG,

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post

Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post AGENZIA SANITARIA E SOCIALE REGIONALE ACCREDITAMENTO IL RESPONSABILE PIERLUIGI LA PORTA Sussidio guida per la stesura della Relazione ex post D.Lgs. 229/99 I principi introdotti dal DLgs 502/92 art. 8

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

Prosegue il percorso di riflessione

Prosegue il percorso di riflessione strategie WEB MARKETING. Strategie di Customer Journey per la creazione di valore Il viaggio del consumatore in rete Come le aziende possono calarsi nell esperienza multicanale del cliente per costruire

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA POLIZZA D ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE I social media impattano praticamente su ogni parte

Dettagli

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale

nasce il futuro v secolo a. c. agorà virtuale dell e-learning nasce il futuro v secolo a. c. Con Agorà, nell antica Grecia, si indicava la piazza principale della polis, il suo cuore pulsante, il luogo per eccellenza di una fertilità culturale e scientifica

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet

app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet 2 app, API e opportunità Integrazione delle piattaforme e il futuro di Internet L integrazione delle piattaforme è il concetto

Dettagli

Manuale per entrare con successo nei social media

Manuale per entrare con successo nei social media Social Media for Active Regional Transfer Manuale per entrare con successo nei social media www.smart-regio.eu Pagina 1 Informazione legale Proprietario ed editore: TIS innovation park, via Siemens 19,

Dettagli

Il software per la gestione smart del Call Center

Il software per la gestione smart del Call Center Connecting Business with Technology Solutions. Il software per la gestione smart del Call Center Center Group srl 1 Comunica : per la gestione intelligente del tuo call center Comunica è una web application

Dettagli

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare Creating Your Future Impostazione e Linee Guida Obiettivi Questo documento illustra l approccio

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Che cos è il Marketing 3.0?

Che cos è il Marketing 3.0? Che cos è il Marketing 3.0? di Fabrizio Pieroni Philip Kotler, studioso di Marketing attento ai cambiamenti della società e pronto a modificare di conseguenza le sue posizioni, ha recentemente presentato

Dettagli

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013

CTI della provincia di Verona. Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 CTI della provincia di Verona Seminario conclusivo - Bardolino ottobre 2013 Per non perdere nessuno La crisi economica e valoriale che stiamo vivendo entra dapprima nelle famiglie e poi nella scuola. Gli

Dettagli

La definizione L approccio

La definizione L approccio I BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI (BES) La definizione Con la sigla BES si fa riferimento ai Bisogni Educativi Speciali portati da tutti quegli alunni che presentano difficoltà richiedenti interventi individualizzati

Dettagli

Nel processo di valutazione dei dirigenti sono principalmente coinvolti i seguenti ruoli:

Nel processo di valutazione dei dirigenti sono principalmente coinvolti i seguenti ruoli: 2. IL PROCESSO DI VALUTAZIONE 2.1. Gli attori del processo di valutazione Nel processo di valutazione dei dirigenti sono principalmente coinvolti i seguenti ruoli: Direttore dell Agenzia delle Entrate.

Dettagli

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese

Profilo e compiti istituzionali dell insegnante della scuola ticinese Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione, della cultura e dello sport Profilo e compiti istituzionali Bellinzona, novembre 2014 Repubblica e Cantone Ticino Dipartimento dell educazione,

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI

capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI capitolo 6 IL QUESTIONARIO PER LA VALUTV ALUTAZIONEAZIONE DEI CONTENUTI 6.1 ISTRUZIONI PER IL VALUTATORE Il processo di valutazione si articola in quattro fasi. Il Valutatore deve: 1 leggere il questionario;

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management

Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Lezione di Corporate e Investment Banking Università degli Studi di Roma Tre Strategie competitive ed assetti organizzativi nell asset management Massimo Caratelli, febbraio 2006 ma.caratelli@uniroma3.it

Dettagli

FACEBOOK & CO SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE AGLI EFFETTI COLLATERALI AVVISO AI NAVIGANTI

FACEBOOK & CO SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE AGLI EFFETTI COLLATERALI AVVISO AI NAVIGANTI SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE AGLI EFFETTI COLLATERALI FACEBOOK & CO AVVISO AI NAVIGANTI TI SEI MAI CHIESTO? CONSIGLI PER UN USO CONSAPEVOLE DEI SOCIAL NETWORK IL GERGO DELLA RETE SOCIAL NETWORK: ATTENZIONE

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Organizzazione, efficienza e gestione del personale nello studio professionale Comunicazione, leadership, motivazione, delega, riunioni

Organizzazione, efficienza e gestione del personale nello studio professionale Comunicazione, leadership, motivazione, delega, riunioni VideoFisco - VideoLavoro ottobre 2014 Organizzazione, efficienza e gestione del personale nello studio professionale Comunicazione, leadership, motivazione, delega, riunioni a cura di Eros Tugnoli 1 COMUNICAZIONE

Dettagli

Guida ai Circoli professionali del Rotary

Guida ai Circoli professionali del Rotary Guida ai Circoli professionali del Rotary Rotary International Rotary Service Department One Rotary Center 1560 Sherman Avenue Evanston, IL 60201-3698 USA www.rotary.org/it 729-IT (412) Introduzione ai

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network

La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network La Borsa delle idee Innovare: il reale valore dei social network Di cosa parliamo? La Borsa delle Idee è la soluzione per consentire alle aziende di coinvolgere attivamente le persone (dipendenti, clienti,

Dettagli

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009

RICERCA-AZIONE. l insegnamento riflessivo. Caterina Bortolani-2009 RICERCA-AZIONE ovvero l insegnamento riflessivo Gli insegnanti sono progettisti.. riflettono sul contesto nel quale devono lavorare sugli obiettivi che vogliono raggiungere decidono quali contenuti trattare

Dettagli

IL PROGRAMMA PER GESTIRE IL TUO CENTRO ESTETICO

IL PROGRAMMA PER GESTIRE IL TUO CENTRO ESTETICO business professional IL PROGRAMMA PER GESTIRE IL TUO CENTRO ESTETICO www.igrandisoft.it La I Grandi Soft è nata nel 1995 e ha sviluppato l attività su tutto il territorio nazionale. All interno della

Dettagli

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris.

ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. ghd crea una comunità online professionale che si dedica all acconciatura. Grazie a hybris. Sin dal lancio, avvenuto dieci anni fa, il marchio ghd è diventato sinonimo di prodotti di hair styling di fascia

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E

R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E R I S K M A N A G E M E N T & F I N A N C E 2010 Redexe S.u.r.l., Tutti i diritti sono riservati REDEXE S.r.l., Società a Socio Unico Sede Legale: 36100 Vicenza, Viale Riviera Berica 31 ISCRITTA ALLA CCIAA

Dettagli

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive

MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive 1 MyMedia Portal LMS un servizio SaaS di e-learning basato sul Video Streaming per la vendita on line di Lezioni Multimediali interattive Cos è un servizio di e-learning SaaS, multimediale, interattivo

Dettagli

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web

Carica i tuoi contenuti. Notizie Feed RSS Feed Multipli. Collegamento al tuo Sito Web Formule a confronto Carica i tuoi contenuti Puoi inserire immagini, creare le tue liste, i tuoi eventi. Gestire il tuo blog e modificare quando e quante volte vuoi tutto ciò che carichi. Notizie Feed RSS

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

I nostri corsi serali

I nostri corsi serali I nostri corsi serali del settore informatica Progettazione WEB WEB marketing Anno formativo 2014-15 L Agenzia per la Formazione, l Orientamento e il Lavoro Nord Milano nasce dall unione di importanti

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

GRAFICA. Diamo forma ai tuoi bisogni. Consulenti di soluzioni. grafica cartacea - grafica online - grafica applicata

GRAFICA. Diamo forma ai tuoi bisogni. Consulenti di soluzioni. grafica cartacea - grafica online - grafica applicata Diamo forma ai tuoi bisogni Consulenti di soluzioni GRAFICA grafica cartacea - grafica online - grafica applicata BROCHURES CARTELLINE CATALOGHI LOCANDINE VOLANTINI MANIFESTI CALENDARI MENU LOGOMARCHI

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione

Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Aspetti metodologici per lo sviluppo del software per la Gestione della formazione Software da rilasciare con licenza GPL. Componente tecnologica: Drupal Premessa Obiettivi e Linee-Guida Mettere a disposizione

Dettagli

Progetto Gruppo Stat 2014

Progetto Gruppo Stat 2014 Progetto Gruppo Stat 2014 Presenza e immagine sul web Sito del gruppo e mini siti di tutte le realtà Autolinee/GT e Viaggi App - mobile - Social Network Iniziative marketing Preparato per: STAT TURISMO

Dettagli

pag. 2/9 INTERNET MARKETING (SYSCON SRL) Rev.1.2 Spett.le Ditta, giorno dopo giorno Internet sta modificando il

pag. 2/9 INTERNET MARKETING (SYSCON SRL) Rev.1.2 Spett.le Ditta, giorno dopo giorno Internet sta modificando il INTERNET MARKETING pag. 2/9 Spett.le Ditta, Rev.1.2 giorno dopo giorno Internet sta modificando il modo di essere azienda : la posta elettronica permette maggiore dinamicità nei rapporti con clienti e

Dettagli

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS

MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS MASTER IN INNOVATIVE MARKETING, E-MANAGEMENT & CREATIVE SOLUTIONS Eidos Communication Via G. Savonarola, 31 00195 Roma T. 06. 45.55.54.52. F. 06. 45.55.55.44. E. info@eidos.co.it W. www.eidos.co.it INFORMAZIONI

Dettagli