REGOLAMENTO La gara si terrà sul Circuito Internazionale del Friuli Venezia Giulia a Precenicco (Udine), nei giorni 6 e 7 Luglio 2013.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "REGOLAMENTO 2013. 2.1 La gara si terrà sul Circuito Internazionale del Friuli Venezia Giulia a Precenicco (Udine), nei giorni 6 e 7 Luglio 2013."

Transcript

1 REGOLAMENTO Organizzatore 1.1 La società BIREL MOTORSPORT SRL, con licenza da organizzatore CSAI e con l approvazione della CSAI, indice e organizza la 24 Ore Endurance Kart Racing La manifestazione rispetterà le norme del presente Regolamento, del Regolamento Particolare di Gara e, per tutto quanto non previsto, del Regolamento Nazionale Sportivo e le sue norme supplementari, il Codice Sportivo Nazionale e il Regolamento Nazionale Karting. 1.3 La gestione sportiva della gara sarà a cura del Giudice Unico nominato dalla CSAI e del Direttore di Gara, entrambi riportati nel modello RPG esposto all Albo ufficiale di Gara. 2. Luogo e data di svolgimento 2.1 La gara si terrà sul Circuito Internazionale del Friuli Venezia Giulia a Precenicco (Udine), nei giorni 6 e 7 Luglio Struttura della manifestazione 3.1 La 24 Ore Endurance Kart Racing è una gara karting a ridotto contenuto agonistico a squadre prevista sulla distanza di 24 Ore. Risulterà vincitore l equipaggio che avrà coperto il maggior numero di giri nelle 24 Ore. 3.2 Al termine della corsa saranno stilate due classifiche distinte: Assoluta (aperta a tutti i team partecipanti) e Gentleman (riservata agli equipaggi senza piloti tesserati ACI-CSAI e non classificati nelle ultime tre edizioni della 24H nei primi cinque team al traguardo). 3.3 Saranno ammessi in pista un numero massimo di 42 kart. 3.4 I kart saranno forniti alle squadre dall organizzatore con la formula del sorteggio. Lo stesso organizzatore si occuperà anche dell assistenza tecnica per tutti i team. 4. Piloti ed equipaggi ammessi 4.1 Sono ammessi piloti in possesso di licenza karting da conduttore (nazionale o internazionale) rilasciata da una ASN affiliata alla Cik-Fia, di grado C Junior (età necessaria 12 anni e 6 mesi) o su-periore; sono altresì ammesse le licenze auto di qualsiasi grado. I piloti sprovvisti di licenza, se maggiorenni e in possesso di patente auto (da esibire in originale), potranno sottoscrivere la tessera CSAI giornaliera al costo di Euro 35,00 (oltre Euro 5,00 di diritti di segreteria) sul campo di gara. 4.2 Gli equipaggi dovranno essere composti da un minimo di 4 a un massimo di 10 piloti. Ogni pilota dovrà applicare nella parte LATERALE SINISTRA del casco (vedi indicazione dal briefing scritto), il bollino con la lettera di identificazione ritirata alle verifiche sportive; i bollini saranno di tre colori diversi in base a quanto previsto in materia di peso minimo dal successivo Art. 12: arancio (piloti fino a 75 kg), giallo (piloti fino a 85 kg) e argento (piloti oltre 85 kg). 4.3 Gli equipaggi iscritti alla manifestazione saranno identificati nelle classifiche ufficiali con due distinte denominazioni in base ai piloti che li compongono: PRO e GENTLEMAN. La categoria PRO identifica tutte le squadre con almeno un (1) pilota in possesso di licenza sportiva Karting e/o Auto in corso di validità e/o un (1) pilota che ha concluso una delle ultime 3 edizioni della 24 Ore Karting nelle prime cinque (5) posizioni. La categoria GENTLEMAN è riservata ai team composti esclusivamente da piloti non tesserati negli ultimi due anni ( ). 5. Kart utilizzati 5.1 L organizzatore fornirà a tutte le squadre un kart modello Birel N 35-X con motore 4 tempi. Per adattare il posto di guida a piloti di statura diversa, è stata predisposta una pedaliera regolabile. 5.2 Tutti i kart saranno muniti di pneumatici nuovi (modello VEGA Rent), le cui pressioni saranno uguali per tutti i partecipanti e controllate dall organizzatore. 5.3 È fatto divieto di aggiungere additivi nel carburante, pena l esclusione dalla manifestazione. 5.4 La livrea del kart sarà personalizzabile a cura del team. Il numero di gara è assegnato dall organizzatore. 1

2 6. Verifiche Sportive 6.1 Tutte le squadre dovranno presentare la lista dei piloti che compongono l equipaggio compilando il modello prodotto dall organizzatore Verifiche Sportive. Nel modello dovranno essere indicate tutte le generalità dei piloti e il peso in tenuta da gara (con tuta e casco). L organizzatore per tutta la durata delle verifiche sportive (vedi orari ufficiali) metterà a disposizione dei piloti una pesa. 6.2 I piloti con licenza sportiva karting da conduttore dovranno presentare in originale la licenza stessa e il certificato medico di idoneità alla pratica agonistica rilasciato da un centro di medicina dello sport. I piloti che richiedono la tessera sul campo di gara, invece, dovranno compilare il modulo di richiesta per la licenza giornaliera e presentare la patente di guida. 7. Prove Libere 7.1 La manifestazione prevede 1h e 15 di prove libere di conoscenza del percorso. Nell arco di questa sessione i cambi pilota saranno liberi e gestiti dalla squadra. 7.2 Le prove libere non saranno valide ai fini della griglia di partenza. 8. Prove Cronometrate 8.1 Per stabilire la griglia di partenza si svolgeranno due sessioni di prove cronometrate di 10 denominate Q1 e Q2 (Superpole). Alla sessione Q1 saranno ammesse tutte le squadre iscritte, mentre alla sessione Q2 saranno ammesse solo le prime dieci (10) classificate del Q1. I piloti designati dai team per le due sessioni dovranno essere necessariamente uno (1) solo per sessione e diversi tra loro; in caso di mancato rispetto di tale norma tutti i tempi fatti registrare saranno annullati. Tra la sessione Q1 e Q2 e più in generale nelle pause il kart dovrà sostare davanti al box delle squadre ed essere portato in AREA ASSISTENZA solo in caso di reale esigenza tecnica. 8.2 I piloti scelti per le sessioni di qualifica Q1 e Q2, non potranno effettuare la partenza. 9. Gara 9.1 La gara si terrà sulla distanza di 24 Ore, senza interruzioni tra start e arrivo. 9.2 I turni di guida dovranno durare al massimo 30. Dopo ogni turno sarà obbligatorio osservare un tempo di riposo di almeno Ogni pilota iscritto dovrà effettuare un massimo di 15 turni di guida (verificati con sistema elettronico al controllo piloti e quindi a prescindere dalla durata del singolo turno). 9.4 La procedura di partenza sarà a bandiera stile LE MANS. I kart saranno disposti a lisca di pesce all interno del rettilineo di partenza con motore acceso e i piloti designati per la partenza schierati dalla parte opposta; all abbassamento della bandiera tricolore i piloti potranno raggiungere i kart e la gara avrà inizio. È consentita la presenza in pista di un (1) assistente del pilota che dovrà posizionarsi alle spalle del kart. 10. Cambi pilota 10.1 I cambi pilota dovranno avvenire, sia in prova sia in gara, esclusivamente di fronte al box del team senza invadere la corsia di scorrimento della PIT LANE, che dovrà sempre rimanere libera. In questa area dovranno essere compiute le procedure di cambio, oltre all eventuale installazione della zavorra e regolazione della pedaliera Il passaggio del kart in PIT LANE dovrà sottostare in ogni momento della manifestazione (prove libere e interventi in assistenza inclusi) al rispetto del tempo minimo di percorrenza fissato in 1 MINUTO; tale tempo è calcolato dall inizio della corsia box fino alla zona controllo piloti e andrà atteso presso il proprio box senza intralciare la PIT LANE con attese in prossimità dell area controllo piloti. Ogni kart percorrendo la PIT LANE dovrà altresì rispettare la velocità massima consentita e controllata con strumento RADAR fissata di 10 Km/h (tolleranza +5 Km/h). Il mancato rispetto di tali disposizioni comporterà una penalità per il team (STOP & GO) Ogni team sarà dotato di un cartello per segnalare al conduttore in pista il cambio Ogni turno di guida in gara non potrà superare i 30. Il controllo orario sarà effettuato al termine della corsia box, quindi, ogni team deve prevedere nei 30 anche il tempo necessario al cambio, oltre all eventuale rifornimento; nel caso il kart si trovasse alla scadenza del tempo in assistenza, è facoltà del team cambiare il pilota direttamente in assistenza. 2

3 11. Assistenza tecnica e rifornimento 11.1 L assistenza tecnica sarà fornita a tutte le squadre da una struttura centrale della Birel Motorsport. Saranno attivi due punti di intervento che opereranno in base all ordine di arrivo dei kart in assistenza In caso di sosta in pista del kart, lo stesso sarà recuperato e portato in assistenza da un mezzo dell organizzazione. Il pilota non dovrà abbandonare il kart e dovrà rientrare in assistenza con il mezzo di recupero In caso di interventi che richiedano una sosta in assistenza prolungata, sarà concesso in uso al team un kart sostitutivo sul quale sarà spostato il transponder. Tale procedura è disposta a discrezione del responsabile dello staff tecnico in servizio e comunque appena disponibile il kart ufficiale, il team dovrà restituire il kart sostitutivo nel più breve tempo possibile e riprendere il proprio. Questa procedura dovrà essere gestita dal team manager della squadra, che avrà il compito di verificare quando il kart ufficiale è pronto e gestire di conseguenza il cambio. Lo staff tecnico farà una segnalazione d ufficio al Giudice Unico se entro 15 minuti da quando il kart ufficiale si è reso disponibile, il team non l ha recuperato. Tali infrazioni comporteranno provvedimenti dei Commissari I kart sostitutivi disponibili saranno quattro (4). I kart non potranno essere sostituiti durante le sessioni di Q1 e Q CAMBIO GOMME E SOSTA TECNICA: per motivi di sicurezza, l Organizzazione ha disposto il cambio degli pneumatici anteriori obbligatorio; tale procedura sarà effettuata in zona assistenza in una finestra temporale compresa tra la 12ª e la 14ª ora di gara (orari tassativi il cui mancato rispetto può comportare provvedimenti della direzione gara). La sosta tecnica dovrà avere una durata minima di cinque (5) minuti e consentirà allo staff tecnico di effettuare tutti i controlli utili a garantire i parametri di sicurezza. Il tempo (5 minuti) è calcolato sempre dall inizio al termine della corsia box; dopo aver effettuato gli interventi tecnici è facoltà del team utilizzare l eventuale tempo a disposizione per effettuare il rifornimento del carburante e/o il cambio pilota nelle apposite aree. 12. Zavorre 12.1 Tutti i kart saranno dotati di un sistema di ancoraggio mobile per alloggiare le zavorre obbligatorie per i piloti che, in abbigliamento da gara (con casco e tuta), risultino di peso inferiore o uguale a 85 kg. Le zavorre saranno applicate in base alla tabella sotto riportata: PESO PILOTA ZAVORRA COLORE BOLLINO Minore o uguale a 75 Kg + 20 Kg Arancione Minore o uguale a 85 Kg + 10 Kg Giallo Oltre 85 Kg Nessuna zavorra Argento 12.2 I COMMISSARI PREPOSTI, in qualsiasi momento della manifestazione, potranno verificare il peso dichiarato dai singoli piloti. L eventuale incongruenza tra peso riscontrato e peso dichiarato, comporterà un provvedimento disciplinare nei confronti del team. 13. Stop and Go 13.1 Eventuali scorrettezze e infrazioni al Regolamento di Gara durante la manifestazione saranno sanzionate dal Direttore di Gara attraverso uno Stop & Go Gli Stop & Go saranno segnalati al team dal Direttore di Gara in prossimità della linea del traguardo attraverso l esposizione del cartello STOP & GO accompagnato dal numero di gara della squadra. Entro 3 giri il team dovrà scontare la penalità fermandosi nell area preposta in prossimità della linea de traguardo indicata al briefing È facoltà della Direzione Gara ammonire la squadra per un eventuale comportamento scorretto anche con l esposizione della bandiera bianca e nera, oltre al numero di gara del team. In questo caso, il provvedimento è un semplice avvertimento e non si dovrà scontare alcuna penalità. 14. Safety Car 14.1 Nel caso si creassero situazioni di pericolo, l organizzazione potrà neutralizzare la gara con l intervento della Safety Car La Safety Car attenderà il leader della corsa procedendo lentamente sulla linea interna della pista; in questa fase tutti i conduttori (tranne il leader della gara) potranno sorpassare la Safety Car stessa, ma non altri kart. Una volta che il leader della gara 3

4 avrà raggiunto la Safety Car, la stessa si posizionerà al centro della carreggiata e dovrà essere seguita da tutti i conduttori. In caso di pericolo imminente che non consentisse di attendere il leader della corsa, la Safety Car si posizionerà subito al centro della carreggiata e non potrà essere sorpassata da nessuno. In regime di Safety Car è vietato il sorpasso lungo tutto il circuito, mentre è consentita una e una sola sosta ai box per rifornimento e cambio pilota; tale norma non si applica per le soste in assistenza tecnica La Safety Car durante la permanenza in pista avrà un lampeggiante attivo. Prima di lasciare la pista tutti i segnali luminosi verranno spenti e l auto compierà ancora un giro di pista completo a luci spente prima di entrare in corsia box. Contestualmente, il Direttore di Gara esporrà ai concorrenti la bandiera verde e la gara riprenderà. Il 1 concorrente alle spalle della Safety Car dovrà mantenere dalla stessa una distanza di sicurezza (minimo 10 metri), soprattutto quando l auto spegnerà i lampeggianti per uscire dalla pista. Anche per l inosservanza di tale misura di sicurezza, la Direzione Gara infliggerà una penalità alla squadra interessata. 15. Rifornimento 15.1 Il rifornimento andrà effettuato esclusivamente da personale dell organizzazione nella zona assistenza indicata durante il briefing e con motore acceso. Sarà cura del pilota interessato aprire il tappo e richiuderlo bene prima di lasciare la postazione. Al termine delle prove cronometrate tutti i kart saranno riforniti dall organizzazione Nell area rifornimento saranno presenti nr. 2 estintori e sarà tassativamente vietato fumare. 16. Disciplina di Gara 16.1 I piloti dovranno mantenere nell arco di tutta la manifestazione, sia in pista sia fuori, un comportamento sportivo e corretto. 17. Bandiere di segnalazione 17.1 A disposizione della Direzione Gara ci saranno cinque bandiere di segnalazione: GIALLA pericolo, divieto di sorpasso. NERA CON CERCHIO ARANCIO esposta con numero di gara del team: il vostro kart ha un problema tecnico, dovete andare in assistenza. GIALLA A STRISCE ROSSE pista scivolosa, prestare attenzione. BIANCA E NERA esposta con numero di gara del team: ammonizione, alla prossima infrazione segue uno Stop & Go. ROSSA gara interrotta, fermarsi agli ordini del direttore di gara in griglia di partenza. 18. Reclami 18.1 Eventuali reclami dovranno essere presentati al Giudice Unico presso la Segreteria di Gara in forma scritta. I reclami dovranno rispettare le disposizioni del RNS (Articolo 23) e presentati unitamente alla tassa di Euro 350,00 (NS 2 Art. 5). 19. Premiazione 19.1 La cerimonia di premiazione si terrà al termine della gara presso l area podio Sarà consegnato un premio d onore a tutte le squadre partecipanti. Per le prime tre squadre della classifica ASSOLUTA e della classifica GENTLEMAN, sarà consegnato un trofeo ad ogni pilota iscritto (massimo 10) I primi tre (3) team classificati della classifica GENTLEMAN riceveranno un VOUCHER a squadra valido per la partecipazione di un (1) pilota alla Finale Nazionale del RED BULL KART FIGHT, che si terrà a Castelletto di Branduzzo (PV) il 28 Settembre Sarà cura della singola squadra designare il pilota e indicarlo alla Segreteria Organizzativa dell evento Nella pausa tra le prove e la partenza della gara si terrà la Presentazione dei Piloti presso il rettilineo di partenza (con ingresso in pista dal cancello del controllo piloti ). Alla cerimonia dovranno partecipare tutti i piloti in abbigliamento da gara. 4

5 20. Programma provvisorio Venerdì 5 Luglio Ore 16:00 18:00 Verifiche Sportive c/o la segreteria al primo piano (salendo le scale a destra) Sabato 6 Luglio Ore Verifiche Sportive c/o la segreteria al primo piano (salendo le scale a destra) Ore 08: Sorteggio e personalizzazione kart c/o Pit Lane Ore Briefing per i soli Team Manager (con obbligo di firma) c/o la sala briefing Ore 10: Prove Libere (1h e 15 ) Ore 12: Prove di qualificazione Q1 (10 ) Ore 12: Prove di qualificazione Q2 (10 ) Ore 12: Cerimonia di Presentazione dei piloti (c/o il rettilineo di partenza in tuta e casco) Ore Foto di gruppo sulla linea del traguardo Ore Start 15ª 24 Ore Endurance Kart Racing Domenica 7 Luglio Ore A seguire Fine gara Cerimonia di Premiazione c/o Area Podio 21. Contatti Birel Motorsport Srl Ph: FAX:

REGOLAMENTO 24 HORAS GRAN CANARIA III CARRERA KART ENDURANCE

REGOLAMENTO 24 HORAS GRAN CANARIA III CARRERA KART ENDURANCE REGOLAMENTO 24 HORAS GRAN CANARIA III CARRERA KART ENDURANCE 6 8 Dicembre 2012 1. Organizzatore 1.1 El Gran Canaria Karting Club GKC organizza la III 24 Horas de Gran Canaria Carrera Kart Endurance 2012.

Dettagli

REGOLAMENTO ENDURANCE SALVA CRISI. CIRCUITO di ALA DI TRENTO (TN)

REGOLAMENTO ENDURANCE SALVA CRISI. CIRCUITO di ALA DI TRENTO (TN) REGOLAMENTO ENDURANCE SALVA CRISI CIRCUITO di ALA DI TRENTO (TN) 1) Organizzatore: FUN RACE a.s.d. Via A. Volta Arcugnano (VI) Italy, Tel 0039 3489013207, funrace.asd@icloud.com,www.maxtrophy.com, facebook/funrace

Dettagli

IRONMAN 1 ora e 30 minuti Martedì 08 Settembre 2015 PROGRAMMA

IRONMAN 1 ora e 30 minuti Martedì 08 Settembre 2015 PROGRAMMA IRONMAN 1 ora e 30 minuti Martedì 08 Settembre 2015 PROGRAMMA ore 19.30 INIZIO AFFLUENZA, VERIFICHE PILOTI ore 19.50 BRIEFING (Zona Reception) ore 20.05 INIZIO PROVE LIBERE - 10 MINUTI ore 20.20 INIZIO

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015

REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015 REGOLAMENTO SPORTIVO CAMPIONATO ITALIANO VINTAGE ENDURANCE 2015 1. PRINCIPI GENERALI Il presente regolamento si applica alle prove di Campionato Italiano Vintage Endurance 2015 (da qui in avanti definito

Dettagli

REGOLAMENTO ENDURANCE DI 6 ORE

REGOLAMENTO ENDURANCE DI 6 ORE REGOLAMENTO ENDURANCE DI 6 ORE Questa corsa a squadre si svolgerà sulla pista di Baia Sardinia (Kartodromo Pista dei Campioni) il 8 ottobre 2011 su kart forniti dall organizzazione. Il regolamento di questa

Dettagli

REGOLAMENTO 24 ORE DI LANZAROTE 2015 SODI WORLD SERIES 2015

REGOLAMENTO 24 ORE DI LANZAROTE 2015 SODI WORLD SERIES 2015 REGOLAMENTO 24 ORE DI LANZAROTE 2015 SODI WORLD SERIES 2015 1) Organizzatore: FUN RACE a.s.d. Via A. Volta Arcugnano (VI) Italy, Tel 0039 3489013207, funrace.asd@icloud.com,www.maxtrophy.com, facebook/canariasendurance

Dettagli

RT8 PUNTEGGI 1 35 2 30 3 26 4 22 5 18 6 16 7 14 8 12 9 10 10 8 11 6 12 5 13 4 14 3 15 2 16 1

RT8 PUNTEGGI 1 35 2 30 3 26 4 22 5 18 6 16 7 14 8 12 9 10 10 8 11 6 12 5 13 4 14 3 15 2 16 1 Regolamento pag 1 GARA La manifestazione avrà luogo presso il circuito BIG KART di Rozzano e sara così formata da 6 gare endurnce da 2 ore e 4 gare endurance da 3divise in 20 minuti di libere più 10 minuti

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE PRE AGONISTICA LEGAL STREET

REGOLAMENTO GENERALE PRE AGONISTICA LEGAL STREET REGOLAMENTO GENERALE PRE AGONISTICA LEGAL STREET INDICE Premessa 1. Vetture Ammesse 2. Partecipanti 3. Sicurezza 4. Pneumatici 5. Benzina 6. Svolgimento della manifestazione 7. Rilevamento Tempi 8. Briefing

Dettagli

Km. 70,500 di cui Km. 69,600 di Prove Speciali

Km. 70,500 di cui Km. 69,600 di Prove Speciali Regolamento di Gara PROGRAMMA APERTURA ISCRIZIONI Martedì 01 Ottobre 2013 ore 08.00 CHIUSURA ISCRIZIONI Giovedì 31 Ottobre 2013 ore 24.00 APERTURA ISCRIZIONI SABATO 09 NOVEMBRE 2013 Verifiche Sportive

Dettagli

REGOLAMENTO ENDURANCE CIRCUITO SAN MARTINO DEL LAGO

REGOLAMENTO ENDURANCE CIRCUITO SAN MARTINO DEL LAGO REGOLAMENTO ENDURANCE CIRCUITO SAN MARTINO DEL LAGO La mancata osservanza delle regole del presente regolamento e/o degli orari delle varie fasi dell'evento, (briefing, etc...) farà scattare la squalifica

Dettagli

MOTO CLUB SPOLETO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA STELLA DI BRONZO AL MERITO SPORTIVO

MOTO CLUB SPOLETO ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA STELLA DI BRONZO AL MERITO SPORTIVO REGOLAMENTO TECNICO E SPORTIVO MANIFESTAZIONE A CARATTERE PROMOZIONALE DI DURATA DENOMINATA DUE ORE BARDHAL Il Moto Club Spoleto, indice ed organizza per i giorni 17, 18, e 19 Settembre 2015 presso l Autodromo

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO GREEN SCOUT CUP 2011

REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO GREEN SCOUT CUP 2011 REGOLAMENTO REGOLAMENTO SPORTIVO TROFEO GREEN SCOUT CUP 2011 INDICE Art. 1 ORGANIZZAZIONE Art. 2 CALENDARIO SPORTIVO Art. 3 CONDUTTORI AMMESSI Art. 4 AUTOVETTURE AMMESSE Art. 5 COMUNICAZIONI Art. 6 SVOLGIMENTO

Dettagli

Piloti che non abbiano mai conseguito risultati di rilievo in altri trofei o campionati o al primo tesseramento agonistico.

Piloti che non abbiano mai conseguito risultati di rilievo in altri trofei o campionati o al primo tesseramento agonistico. DIPARTIMENTO NAZIONALE SETTORE MOTORISTICO A.S.C. REGOLAMENTO GENERALE 1 TROFEO PITBIKE CROSS MWM 2015 Le gare organizzate dalla MWM sotto l egida della A.M.I. dipartimento nazionale settore motoristico

Dettagli

BRC Green Hybrid Cup 2015. Campionato Italiano Energie Alternative

BRC Green Hybrid Cup 2015. Campionato Italiano Energie Alternative Regolamento Sportivo BRC Green Hybrid Cup 2015 Campionato Italiano Energie Alternative 1. PREMESSA 2. PRINCIPI GENERALI 3. ART. 64 DEL REGOLAMENTO NAZIONALE SPORTIVO 4. ASSICURAZIONI 5. CALENDARIO DELLE

Dettagli

Regolamento Generale MOTOCROSS 2012

Regolamento Generale MOTOCROSS 2012 Regolamento Generale MOTOCROSS 2012 Lega Motociclismo U.I.S.P. Lombardia Art. 1 PARTECIPAZIONE Possono partecipare ai vari Campionati tutti i conduttori con apposita licenza UISP, regolarmente rilasciata

Dettagli

PER EMOZIONI BUSINESS SERIES 2008 ENDURANCE KART 2 GARE A TUTTA ADRENALINA 1 ROUND MONZA - AUTODROMO 21 GIUGNO 2 ROUND JESOLO - PISTA AZZURRA

PER EMOZIONI BUSINESS SERIES 2008 ENDURANCE KART 2 GARE A TUTTA ADRENALINA 1 ROUND MONZA - AUTODROMO 21 GIUGNO 2 ROUND JESOLO - PISTA AZZURRA ENDURANCE KART BUSINESS SERIES 2008 2 GARE PER EMOZIONI A TUTTA ADRENALINA EVENTS 1 ROUND MONZA - AUTODROMO 21 GIUGNO 2 ROUND JESOLO - PISTA AZZURRA 27 SETTEMBRE COS È LA SERIE ENDURANCE KART BUSINESS

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT LEON SUPERCOPA ITALIA 2010

REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT LEON SUPERCOPA ITALIA 2010 REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT LEON SUPERCOPA ITALIA 2010 Approvazione CSAI: SCV N.7/2010 del 12/2/2010 e N.22/2010 del 25/2/2010 SEAT LEON SUPERCOPA ITALIA 2010 Regolamento Generale SOMMARIO: PREMESSA 1. NORME

Dettagli

PROGETTO EASYKART REGOLAMENTO TECNICO-SPORTIVO 2011

PROGETTO EASYKART REGOLAMENTO TECNICO-SPORTIVO 2011 PROGETTO EASYKART REGOLAMENTO TECNICO-SPORTIVO 2011 INDICE Art. S1 L ORGANIZZATORE PAG. 2 Art. S2 PROGRAMMA AGONISTICO NORME GENERALI PAG. 2 Art. S3 KART AMMESSI PAG. 4 Art. S4 CONDUTTORI AMMESSI PAG.

Dettagli

Prova Data Sede CATEGORIE INTERNATIONAL CIRCUIT LA CONCA INTERNATIONAL CIRCUIT LA CONCA

Prova Data Sede CATEGORIE INTERNATIONAL CIRCUIT LA CONCA INTERNATIONAL CIRCUIT LA CONCA 2015 WSK CHAMPIONS CUP REGOLAMENTO SPORTIVO La WSK Promotion srl indice e organizza la 2015 WSK CHAMPIONS CUP (la Serie). La Serie Internazionale designerà il vincitore della 2015 WSK CHAMPIONS CUP nelle

Dettagli

REGOLAMENTO MOTOCROSS PIEMONTE 2014

REGOLAMENTO MOTOCROSS PIEMONTE 2014 REGOLAMENTO MOTOCROSS PIEMONTE 2014 Sono gare di motocross tutte le manifestazioni motociclistiche che si svolgono su piste fuoristrada chiuse ad anello e da percorrersi più volte. Le piste da fuoristrada

Dettagli

REGOLAMENTO MOTOCROSS

REGOLAMENTO MOTOCROSS REGOLAMENTO MOTOCROSS Sono gare di motocross tutte le manifestazioni motociclistiche che si svolgono su piste fuoristrada chiuse ad anello e da percorrersi più volte. Le piste da fuori strada possono essere

Dettagli

PROGETTO KART GRAND PRIX REGOLAMENTO TECNICO-SPORTIVO 2015

PROGETTO KART GRAND PRIX REGOLAMENTO TECNICO-SPORTIVO 2015 PROGETTO KART GRAND PRIX REGOLAMENTO TECNICO-SPORTIVO 2015 INDICE Art. S1 PROMOTORE PAG. 2 Art. S2 NORME GENERALI SPORTIVE PAG. 2 Art. S3 TROFEO PAG. 3 Art. S4 LICENZE PAG. 3 Art. S5 NUMERI DI GARA PAG.

Dettagli

CHALLENGE FORMULE STORICHE 2014

CHALLENGE FORMULE STORICHE 2014 CHALLENGE FORMULE STORICHE 2014 REGOLAMENTO SPORTIVO 1. Generalità GPS Classic srl titolare di licenza Promoter CSAI n. 353827 valida per l anno 2014 indice e promuove una serie di gare di velocità in

Dettagli

annuario 2010 indice degli aggiornamenti pubblicati successivamente alla stampa

annuario 2010 indice degli aggiornamenti pubblicati successivamente alla stampa annuario 2010 NS. 12 indice degli aggiornamenti pubblicati successivamente alla stampa 25-02-2010 N.S.K. 5, cap. II, art. 5.16; 13-05-2010 N.S.K. 1, cap. I, art. 7.1; N.S.K. 1, cap. I, art. 7.2 per visualizzare

Dettagli

Regolamento Sportivo. BRC Green Hybrid Cup International Series 2014 Campionato Italiano Energie Alternative

Regolamento Sportivo. BRC Green Hybrid Cup International Series 2014 Campionato Italiano Energie Alternative Regolamento Sportivo BRC Green Hybrid Cup International Series 2014 Campionato Italiano Energie Alternative Pagina 1 di 12 1. PREMESSA 2. PRINCIPI GENERALI 3. ART. 64 DEL REGOLAMENTO NAZIONALE SPORTIVO

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA 2013 (PROVVISORIO)

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA 2013 (PROVVISORIO) REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA 2013 (PROVVISORIO) PREMESSA. Per quanto non espressamente indicato nel presente Regolamento, valgono, in quanto applicabili, le norme generali pubblicate nel Codice Sportivo

Dettagli

CHALLENGE FORMULE STORICHE 2015

CHALLENGE FORMULE STORICHE 2015 CHALLENGE FORMULE STORICHE 2015 REGOLAMENTO SPORTIVO 1. Generalità GPS Classic srl titolare di licenza Promoter ACI n. 353827 valida per l anno 2015 indice e promuove una serie di gare di velocità in pista

Dettagli

REGOLAMENTO NAZIONALE MOTOCROSS 2013

REGOLAMENTO NAZIONALE MOTOCROSS 2013 Centro Sportivo Educativo Nazionale LEGA MOTOCICLISMO ASD Via San Crispino, 26-35129 PADOVA Tel. 049.7800826 328.1055533 Fax 049.8079278-2108820 C.F./P.IVA 04535580288 info@legamotociclismo.it segreteria@csenveneto.it

Dettagli

PIRELLI SBK TRACK DAY Imola - Lunedì 11 maggio 2015

PIRELLI SBK TRACK DAY Imola - Lunedì 11 maggio 2015 PIRELLI SBK TRACK DAY Imola - Lunedì 11 maggio 2015 Caro Motociclista, l appuntamento in pista con Pirelli è l 11 maggio all Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola. Qui di seguito trovi tutte le informazioni

Dettagli

Vademecum del pilota

Vademecum del pilota Vademecum del pilota Gentile pilota, siamo lieti di darti il benvenuto nel Trofeo Italia Interforze 2011 e ti auguriamo una stagione ricca di soddisfazioni sportive. Nell intento di facilitarti il primo

Dettagli

STOCK CAR CROSS REGOLAMENTO SPORTIVO 2012 2013 2014 CON EVENTUALI POSTILLE OBBLIGATORIE DURANTE IL CAMPIONATO

STOCK CAR CROSS REGOLAMENTO SPORTIVO 2012 2013 2014 CON EVENTUALI POSTILLE OBBLIGATORIE DURANTE IL CAMPIONATO STOCK CAR CROSS REGOLAMENTO SPORTIVO 2012 2013 2014 CON EVENTUALI POSTILLE OBBLIGATORIE DURANTE IL CAMPIONATO Art. 1 Per Stock Car cross s intende: manifestazioni automobilistiche su circuiti permanenti

Dettagli

Regolamento sportivo Campionato Slot.it 2014

Regolamento sportivo Campionato Slot.it 2014 Regolamento sportivo Campionato Slot.it 2014 Slot.it organizza per il 2014 il Campionato Italiano Slot.it. con le seguenti categorie: Gare sprint: Classic, LMP, Group C Endurance digitale oxigen: GT/LMP

Dettagli

Regolamento 6 ore di Livellato 2015

Regolamento 6 ore di Livellato 2015 Regolamento 6 ore di Livellato 2015 Gli organizzatori si riservano il diritto di cambiare e/o introdurre nuove regole in qualunque momento nel caso in cui ciò fosse funzionale alla sicurezza della gara.

Dettagli

N.S. 23 REGOLARITA SPORT AUTOSTORICHE CAP. 2

N.S. 23 REGOLARITA SPORT AUTOSTORICHE CAP. 2 N.S. 23 REGOLARITA SPORT AUTOSTORICHE CAP. 2 ART. 1 - DEFINIZIONI Sono di regolarità sport auto storiche le gara, riservate alle vetture storiche, ed in particolare a quelle in allestimento da corsa, i

Dettagli

T.A.I. MOTORSPORT A.S.D Via Palazzolo 146 25031 Capriolo Bs Licenza A int. n.352978 ITALIAN SERIES 2015

T.A.I. MOTORSPORT A.S.D Via Palazzolo 146 25031 Capriolo Bs Licenza A int. n.352978 ITALIAN SERIES 2015 T.A.I. MOTORSPORT A.S.D Via Palazzolo 146 25031 Capriolo Bs Licenza A int. n.352978 ITALIAN SERIES 2015 Regolamento generale 1-Premessa: T.A.I. Motorsport a.s.d organizza per il 2015 una serie composta

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE SPORTIVO 2015 INDICE

REGOLAMENTO GENERALE SPORTIVO 2015 INDICE REGOLAMENTO GENERALE SPORTIVO 2015 INDICE 1. PREMESSA 2. PRINCIPI GENERALI 3. PUBBLICITA 4. ASSICURAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI 5. CONCORRENTI, CONDUTTORI 6. CALENDARIO DELLE MANIFESTAZIONI 7. PROGRAMMA

Dettagli

Regolamento Particolare di Gara L associazione ZANARDINI RACING, indice un meeting automobilistico (a numero chiuso di 25 vetture) di endurance

Regolamento Particolare di Gara L associazione ZANARDINI RACING, indice un meeting automobilistico (a numero chiuso di 25 vetture) di endurance Regolamento Particolare di Gara L associazione ZANARDINI RACING, indice un meeting automobilistico (a numero chiuso di 25 vetture) di endurance regolarità denominato 6 ore Pessina Endurance Terra e Pistoni

Dettagli

-------------------- REGOLAMENTO -------------------- CRONOSQUADRE CITTÀ DI VILLAFRANCA

-------------------- REGOLAMENTO -------------------- CRONOSQUADRE CITTÀ DI VILLAFRANCA -------------------- REGOLAMENTO -------------------- CRONOSQUADRE CITTÀ DI VILLAFRANCA POLISPORTIVA SAN GIORGIO Trofeo Alé 7 Memorial Trofeo Manessi 5^ Medaglia d oro in ricordo di Amaranto DeAngelis

Dettagli

POSIZIONAMENTO DEI MARCHI SPONSOR DEL CAMPIONATO

POSIZIONAMENTO DEI MARCHI SPONSOR DEL CAMPIONATO POSIZIONAMENTO DEI MARCHI SPONSOR DEL CAMPIONATO 45 TROFEO CADETTI F. JUNIOR MONZA 2009 Regolamento Sportivo ART. 1 - GENERALITÀ La S.I.A.S. S.p.A. promuove ed organizza, con la collaborazione dell Automobile

Dettagli

Regolamento Super Show 2015

Regolamento Super Show 2015 Regolamento Super Show 2015 Art. 1. Chi può partecipare: Sono ammessi all iscrizione della Super Show 2015 i piloti in possesso di licenza agonistica valida per l anno 2015 rilasciata dall'organizzatore

Dettagli

1 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2014 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso)

1 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2014 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso) REGOLAMENTO 1 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2014 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso) Articolo 1- Organizzatore L organizzatore del Concorso Talenti al Volante è la Pintarally

Dettagli

REGOLAMENTO CAMPIONATO amatoriale

REGOLAMENTO CAMPIONATO amatoriale REGOLAMENTO CAMPIONATO amatoriale 1.1 Modalità di iscrizione 1.2 Informazioni 1.3 Iscrizioni 2.1 Struttura Campionato 2.2 Struttura singolo round 2.3 Peso normalizzato 2.4 Assegnazione Kart 2.5 Guasti

Dettagli

PROGRAMMA. Pubblicazione regolamento (website)

PROGRAMMA. Pubblicazione regolamento (website) Premessa Sono di regolarità sport le gare riservate alle vetture storiche, ed in particolare a quelle in allestimento da corsa, i cui modelli hanno contribuito a creare la storia dei rally. Con la regolarità

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE SPORTIVO 2016 INDICE

REGOLAMENTO GENERALE SPORTIVO 2016 INDICE REGOLAMENTO GENERALE SPORTIVO 2016 INDICE 1. PREMESSA 2. PRINCIPI GENERALI 3. PUBBLICITA 4. ASSICURAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI 5. CONCORRENTI, CONDUTTORI 6. CALENDARIO DELLE MANIFESTAZIONI 7. PROGRAMMA

Dettagli

ENDAS Motori Formula Crono Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Crono

ENDAS Motori Formula Crono Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Crono ENDAS Motori Formula Crono Pag. 1 ENDAS Commissione Motoristica Formula Crono Art. 1 - Definizione Sono considerate Formula Crono le manifestazioni automobilistiche che prevedono la partenza a cronometro

Dettagli

RALLY DAY AGGIORNAMENTO AL 14 APRILE 2015

RALLY DAY AGGIORNAMENTO AL 14 APRILE 2015 REGOLAMENTO RALLY DAY 2015 Regolamento di Settore RALLY DAY AGGIORNAMENTO AL 14 APRILE 2015 Art. 18) Art. 3.1) Art. 15 1) I Rally Day devono svolgersi con le seguenti modalità: - svolgimento della parte

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO 2014 INDICE

REGOLAMENTO SPORTIVO 2014 INDICE - REGOLAMENTO SPORTIVO 2014 INDICE INDICE... 1 PREMESSA... 2 REGOLAMENTI... 2 PRESCRIZIONI GENERALI... 2 CONDIZIONI GENERALI... 2 PASS... 2 LICENZE... 3 VETTURE AMMESSE... 3 NUMERO DELLE VETTURE... 3 CALENDARIO

Dettagli

REGOLAMENTO GENERALE MLK ASI -Moto Leggere Minimoto- Pit bike Scooter MiniGP- 125/Moto 3- Supermoto

REGOLAMENTO GENERALE MLK ASI -Moto Leggere Minimoto- Pit bike Scooter MiniGP- 125/Moto 3- Supermoto www.mlkasi.mrcmotorsport.com REGOLAMENTO GENERALE MLK ASI -Moto Leggere Minimoto- Pit bike Scooter MiniGP- 125/Moto 3- Supermoto 1. Istituzione. Il settore Nazionale Moto Leggere e Kart (di seguito MLK)

Dettagli

ANNUARIO 2012 NS. 12 indice degli aggiornamenti pubblicati successivamente alla stampa

ANNUARIO 2012 NS. 12 indice degli aggiornamenti pubblicati successivamente alla stampa 27-02-2012 NSK 5, art. 13; 12-03-2012 NSK 1, cap. 1, art. 7; ANNUARIO 2012 NS. 12 indice degli aggiornamenti pubblicati successivamente alla stampa 23-04-2012 RNK, art. 10.2; NSK 2, art. 1.3; NSK 2, art.

Dettagli

R E G O L A M E N T O S P O R T I V O

R E G O L A M E N T O S P O R T I V O R E G O L A M E N T O S P O R T I V O T R O F E O FORMULA LIBERA RACING FREE 2010 Via Kennedy 179 80010 Quarto (NA) Tel e Fax 081 0124309 Sito Internet: www.assominicar.it REGOLAMENTO SPORTIVO TIPO TROFEO

Dettagli

Regolamento Serie I.R.C. 2014

Regolamento Serie I.R.C. 2014 Regolamento Serie I.R.C. 2014 Art.1- ISTITUZIONE E CALENDARIO La IRC Sport con sede legale in Bedonia (PR) 43041 Loc. Follo n.26, titolare di Licenza di promoter n 301906, indice una Serie, formata da

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA TURISTICA AUTO MODERNE. ( il presente regolamento è stato aggiornato al 16 marzo 2015)

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITA TURISTICA AUTO MODERNE. ( il presente regolamento è stato aggiornato al 16 marzo 2015) REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO 2016 REGOLARITA TURISTICA AUTO MODERNE ( il presente regolamento è stato aggiornato al 16 marzo 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet dell ACI,

Dettagli

MUGELLO CLASSICO MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA ORGANIZZATORE C.O. SCUDERIA AUTOMOBILISTICA CLEMENTE BIONDETTI PARATA

MUGELLO CLASSICO MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA ORGANIZZATORE C.O. SCUDERIA AUTOMOBILISTICA CLEMENTE BIONDETTI PARATA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2015 MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA (Art.22 R.N.S.) ORGANIZZATORE C.O. SCUDERIA AUTOMOBILISTICA CLEMENTE BIONDETTI PARATA MUGELLO CLASSICO LOCALITA

Dettagli

5. Festival di Auto d Epoca in Val Passiria Alto Adige Italia 16-18 MAGGIO 2014 Bando e manifestazioni

5. Festival di Auto d Epoca in Val Passiria Alto Adige Italia 16-18 MAGGIO 2014 Bando e manifestazioni 5. Festival di Auto d Epoca in Val Passiria Alto Adige Italia 16-18 MAGGIO 2014 Bando e manifestazioni 1.0 Requisiti di ammissione Sono ammesse tutte le vetture, aperte e chiuse, costruite entro il 31.12.1986

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB PADOVA CAMPIONATO SOCIALE 2015 REGOLAMENTO

AUTOMOBILE CLUB PADOVA CAMPIONATO SOCIALE 2015 REGOLAMENTO AUTOMOBILE CLUB PADOVA CAMPIONATO SOCIALE 2015 REGOLAMENTO 1 REGOLAMENTO Art. 1 PREMESSE GENERALI CONCORRENTI CONDUTTORI AMMESSI L Automobile Club Padova, indice ed organizza il Campionato Sociale 2015

Dettagli

REGOLAMENTO EASYTRAINING 2015

REGOLAMENTO EASYTRAINING 2015 REGOLAMENTO EASYTRAINING 2015 Birel ART S.r.l., Promotore del Progetto Promozionale Karting Easykart, organizza con l autorizzazione dell ACI-CSAI (ASN Nazionale), manifestazioni ludico-sportive su invito

Dettagli

ENDAS Motori Formula Sprint Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Sprint

ENDAS Motori Formula Sprint Pag. 1 ENDAS. Commissione Motoristica Formula Sprint ENDAS Motori Formula Sprint Pag. 1 ENDAS Commissione Motoristica Formula Sprint Art. 1- Definizione Sono considerate manifestazioni di Formula Sprint le competizioni che si svolgono su percorsi preferibilmente

Dettagli

REGOLAMENTO PIT BIKE E MINICROSS 2015

REGOLAMENTO PIT BIKE E MINICROSS 2015 LEGA MOTOCICLISMO REGOLAMENTO PIT BIKE E MINICROSS 2015 TROFEO CENTRO ITALIA PIT BIKE 15/03/2015 Potenza Picena (MC) 12/04/2015 Poggino (VT) 10/05/2015 Alanno (PE) 04/07/2015 Fiano Romano (RM) notturna

Dettagli

LIRI MOTORSPORT A.S.D. REGOLAMENTO PER I SOCI E NOLEGGIANTI NON SOCI PER USUFRUIRE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITA NEL CIRCUITO VALLE DEL LIRI

LIRI MOTORSPORT A.S.D. REGOLAMENTO PER I SOCI E NOLEGGIANTI NON SOCI PER USUFRUIRE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITA NEL CIRCUITO VALLE DEL LIRI LIRI MOTORSPORT A.S.D. REGOLAMENTO PER I SOCI E NOLEGGIANTI NON SOCI PER USUFRUIRE DEI SERVIZI E DELLE ATTIVITA NEL CIRCUITO VALLE DEL LIRI Condizioni di utilizzo pista ed attività per i soci e noleggianti

Dettagli

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICA 2015 PARATA ( Art. 22 R.N.S. )

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICA 2015 PARATA ( Art. 22 R.N.S. ) COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA MANIFESTAZIONE NON AGONISTICA 2015 PARATA ( Art. 22 R.N.S. ) ORGANIZZATORE: A. S. ABETI RACING DENOMINAZIONE: 33 RALLY DEGLI ABETI E DELL ABETONE - PARATA

Dettagli

23_10_2010 : 5 Hours Test challenge Circuito Le Sirene - Cavaglià (BI) to be continue

23_10_2010 : 5 Hours Test challenge Circuito Le Sirene - Cavaglià (BI) to be continue 23_10_2010 : 5 Hours Test challenge Circuito Le Sirene - Cavaglià (BI) to be continue 23 Ottobre 2010_ Circuito Le Sirene _Concept La 5 Hours Test Challenge è una manifestazione ad inviti non agonistica

Dettagli

CIRCUITO INTERNAZIONALE VALLE DEL LIRI REGOLAMENTO PER I SOCI PILOTI, NOLEGGIANTI E FREQUENTATORI, PER USUFRUIRE DEI SERVIZI E DELLE STRUTTURE

CIRCUITO INTERNAZIONALE VALLE DEL LIRI REGOLAMENTO PER I SOCI PILOTI, NOLEGGIANTI E FREQUENTATORI, PER USUFRUIRE DEI SERVIZI E DELLE STRUTTURE CIRCUITO INTERNAZIONALE VALLE DEL LIRI REGOLAMENTO PER I SOCI PILOTI, NOLEGGIANTI E FREQUENTATORI, PER USUFRUIRE DEI SERVIZI E DELLE STRUTTURE Condizioni di utilizzo pista ed attività per i Soci Piloti,

Dettagli

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2013 MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA (Art.22 R.N.S.) ORGANIZZATORE C.O. SCUDERIA AUTOMOBILISTICA CLEMENTE BIONDETTI PARATA FIRENZE-FIESOLE LOCALITA FIRENZE

Dettagli

2 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2015 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso) 10 Maggio 2015

2 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2015 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso) 10 Maggio 2015 REGOLAMENTO 2 Edizione TALENTI AL VOLANTE VINCI LA TUA TRENTO BONDONE 2015 Pista alle Cave di Vittorio Veneto (Treviso) 10 Maggio 2015 Articolo 1- Organizzatore L organizzatore dell Evento Talenti al Volante

Dettagli

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA ACI SPORT 2015 MANIFESTAZIONE NON AGONISTICHE PARATA (Art.22 R.N.S.) ORGANIZZATORE Automobile Club Palermo PARATA 1^ PARATA FLORIOPOLI - CERDA LOCALITA CERDA (PA) DATA 1-2 AGOSTO 2015 PROGRAMMA DATA LOCALITA

Dettagli

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICA PARATA (Art. 22 R.N.S. 2014) CO TROFEO MAREMMA e MAREMMA CORSE 2.0asd

MANIFESTAZIONE NON AGONISTICA PARATA (Art. 22 R.N.S. 2014) CO TROFEO MAREMMA e MAREMMA CORSE 2.0asd MANIFESTAZIONE NON AGONISTICA PARATA (Art. 22 R.N.S. 2014) ORGANIZZATORE: CO TROFEO MAREMMA e MAREMMA CORSE 2.0asd DENOMINAZIONE: 39 Trofeo Maremma - Parata DATA SVOLGIMENTO: 24 25 Ottobre 2015 TIPOLOGIA:

Dettagli

Regolamento Sportivo Ottobiano GP SERIES 2016

Regolamento Sportivo Ottobiano GP SERIES 2016 MASSIMO Regolamento Sportivo Ottobiano GP SERIES GPR01_2 Introduzione Il carattere del Campionato è amatoriale e pertanto lo scopo principale è quello di dare modo ad appassionati di Kart di confrontarsi

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT LEON SUPERCOPA ITALIA 2013

REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT LEON SUPERCOPA ITALIA 2013 REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT LEON SUPERCOPA ITALIA 2013 SEAT LEON SUPERCOPA ITALIA 2013 Regolamento Generale V.1.1 da approvare Approvazione CSAI n.. del.. 2013 SOMMARIO: 1. PREMESSA 2. PRINCIPI GENERALI

Dettagli

REGOLAMENTO DI BASE Commissione Italiana Karting (CIKA-ENDAS)

REGOLAMENTO DI BASE Commissione Italiana Karting (CIKA-ENDAS) REGOLAMENTO DI BASE Commissione Italiana Karting (CIKA-ENDAS) Prefazione La Commissione Italiana Karting viene istituita dall ENDAS e diretta dal Responsabile Politico Dr. Elio Dalto dal Responsabile Tecnico

Dettagli

(VISITA MEDICA SPORTIVA AGONISTICA

(VISITA MEDICA SPORTIVA AGONISTICA La 24 ore dell Adda, alla sua prima edizione, consiste in una staffetta a squadre da svolgersi in sella a bicicletta del tipo: Mountain Bike. La manifestazione si svolgerà su un percorso chiuso ad anello,

Dettagli

LA 6 ORE DI NOVELLARA - REGOLAMENTO TECNICO

LA 6 ORE DI NOVELLARA - REGOLAMENTO TECNICO LA 6 ORE DI NOVELLARA - REGOLAMENTO TECNICO Regolamento Tecnico Sportivo de LA 6 ORE - Manifestazione Motoristica Goliardica L'associazione sportiva indice un meeting automobilistico di regolarità denominato

Dettagli

15 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO

15 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO REGOLAMENTO PARTICOLARE DELLA MANIFESTAZIONE 15 RIEVOCAZIONE STORICA STALLAVENA- BOSCO EVENTO TURISTICO CULTURALE CON RILEVAMENTI DI PASSAGGIO A CALENDARIO ASI Il presente regolamento Particolare di Manifestazione

Dettagli

Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2013 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Pro Prodriver AM)

Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2013 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Pro Prodriver AM) Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2013 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Pro Prodriver AM) ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Commissione Sportiva Automobilistica

Dettagli

DELEGAZIONE ACI-CSAI SICILIA

DELEGAZIONE ACI-CSAI SICILIA DELEGAZIONE ACI-CSAI SICILIA CAMPIONATO AUTOMOBILISTICO SICILIANO 2013 REGOLAMENTO SPORTIVO Premesse generali La Delegazione Regionale ACI-CSAI Sicilia istituisce per la stagione 2013 il Campionato Automobilistico

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT IBIZA CUP ITALIA 2014

REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT IBIZA CUP ITALIA 2014 IBIZA CUPRA Cup 2014 Regolamento Generale versione 1.0 REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT IBIZA CUP ITALIA 2014 approvazione CSAI n. 31 del 14.3.2014 SOMMARIO: PREMESSA 1. NORME GENERALI 2. SPONSOR E PUBBLICITA

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE AUTOMOBILE CLUB ITALIA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2013 REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE NON TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il

Dettagli

! " # $ %&'%(')'*+&&,-.

!  # $ %&'%(')'*+&&,-. ! " # $ %&'%(')'*+&&,-. ! "#!$% SCHEDA DI ISCRIZIONE Il sottoscritto Socio dell'automobile Club di.... Città. Via.n... CAP Tel/ email @ fa domanda di iscrizione alla Manifestazione: 1 Trofeo Regolarità

Dettagli

ORGANIZZAZIONE Il Club Auto Moto Storiche Varese organizza per il 22 23 maggio 2010 la XIX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori.

ORGANIZZAZIONE Il Club Auto Moto Storiche Varese organizza per il 22 23 maggio 2010 la XIX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori. REGOLAMENTO MOTO ORGANIZZAZIONE Il Club Auto Moto Storiche Varese organizza per il 22 23 maggio 2010 la XIX Coppa dei Tre Laghi e Varese Campo dei Fiori. Art.1- CARATTERISTICHE DELLA MANIFESTAZIONE E DEL

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO PER IL 4 TROFEO SETTEMBRE SAMBONIFACESE IN MOTO

REGOLAMENTO SPORTIVO PER IL 4 TROFEO SETTEMBRE SAMBONIFACESE IN MOTO REGOLAMENTO SPORTIVO PER IL 4 TROFEO SETTEMBRE SAMBONIFACESE IN MOTO 1. NORME GENERALI Il motoclub Team PNL Racing con sede a San Bonifacio (VR) organizza per l'anno 2015, sotto l'egida dell ente di promozione

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA

REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE 22 SAN MARINO REVIVAL 2-3 MAGGIO 2015 IN ATTESA DI APPROVAZIONE REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA ORGANIZZATORE: San Marino Racing Organization (SMRO) GARA : 22 San Marino

Dettagli

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE

REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE AUTOMOBILE CLUB ITALIA COMMISSIONE SPORTIVA AUTOMOBILISTICA ITALIANA 2013 REGOLARITA CLASSICA AUTO STORICHE REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO GARE TITOLATE ( il presente regolamento è stato aggiornato il 30

Dettagli

Stagione Sportiva 2015/2016

Stagione Sportiva 2015/2016 CAMPIONATO AMATORIALE NOTTURNO PROVINCIALE A 11 GIOCATORI OVER 40 NORME DI PARTECIPAZIONE - Regolamento ART. 1 - La Lega Calcio dell U.I.S.P. di Bergamo organizza, in collaborazione con la Associazione

Dettagli

1/8 Off Road Brushless.

1/8 Off Road Brushless. 1/8 Off Road Brushless. Regolamento tecnico Sono ammessi alla categoria tutti i modelli tipo Buggy, in scala 1/8 a ruote scoperte, con trasmissione 4wd spinti esclusivamente da un motore elettrico alimentato

Dettagli

IV LE FERRARI ALL ISOLA D ELBA 17/19 SETTEMBRE 2015

IV LE FERRARI ALL ISOLA D ELBA 17/19 SETTEMBRE 2015 IV LE FERRARI ALL ISOLA D ELBA 17/19 SETTEMBRE 2015 CAMPIONATO ITALIANO REGOLARITA' FERRARI CLUB ITALIA 2015 Organizzatore AUTOMOBILE CLUB LIVORNO Comitato Organizzatore REGOLAMENTO PARTICOLARE DI GARA

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO 2016

REGOLAMENTO SPORTIVO 2016 REGOLAMENTO SPORTIVO 2016 REGOLAMENTO SPORTIVO 2016 CLIO CUP ITALIA INDICE Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Art. 2 - ISCRIZIONI Art. 3 - CALENDARIO SPORTIVO Art. 4 - CONCORRENTI CONDUTTORI AMMESSI Art. 5 - VETTURE

Dettagli

27 SETTEMBRE 2009 POWERED BY RACE BRIEFING

27 SETTEMBRE 2009 POWERED BY RACE BRIEFING 27 SETTEMBRE 2009 POWERED BY RACE BRIEFING NON VI SARÀ ALCUN BRIEFING DURANTE IL WEEKEND DI GARA Tutte le informazioni importanti sono contenute in questo documento. In caso di dubbi o domande : fino al

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT LEON CUP 2015

REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT LEON CUP 2015 REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT LEON CUP 2015 SEAT LEON Cup 2015 Regolamento Generale versione 3.0 SOMMARIO: PREMESSA 1. NORME GENERALI 2. SPONSOR E PUBBLICITA 3. PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI 4. CALENDARIO

Dettagli

GLOSSARIO. di Concorrente dalla F.M.I. SPECIALITÀ settore di un attività sportiva, ramo di una disciplina, regolata da norme specifiche che compongono

GLOSSARIO. di Concorrente dalla F.M.I. SPECIALITÀ settore di un attività sportiva, ramo di una disciplina, regolata da norme specifiche che compongono FMI2O15 Velocità 1 Glossario Velocità GLOSSARIO ACCOMPAGNATORE chiunque sia al seguito di un pilota con pass anche se non tesserato F.M.I. AIUTANTE aiuto del pilota che non sia un meccanico, anche se non

Dettagli

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITÀ TURISTICA AUTO STORICHE. ( il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015)

REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO REGOLARITÀ TURISTICA AUTO STORICHE. ( il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015) REGOLAMENTO PARTICOLARE TIPO 2015 REGOLARITÀ TURISTICA AUTO STORICHE ( il presente regolamento è stato aggiornato al 18 marzo 2015) L Organizzatore è autorizzato a stampare, dal sito Internet della ACI,

Dettagli

BARCHE DA CORSA STORICHE NORME GENERALI F.I.M. 2 0 1 4

BARCHE DA CORSA STORICHE NORME GENERALI F.I.M. 2 0 1 4 BARCHE DA CORSA STORICHE NORME GENERALI F.I.M. 2 0 1 4 Art. 1 PREMESSA Il settore delle Barche da Corsa Storiche, quale suo patrimonio storico-sportivo, è ufficialmente riconosciuto dalla FIM (delibere

Dettagli

La Commissione Sportiva Automobilistica Italiana (CSAI) indice le seguenti Coppe CSAI Karting di Zona 2014 :

La Commissione Sportiva Automobilistica Italiana (CSAI) indice le seguenti Coppe CSAI Karting di Zona 2014 : Regolamento Sportivo e Tecnico Coppe CSAI Karting di Zona 2014 (cl. 60 cc. Babykart - cl. 60 cc. Minikart - KF3 KF2 - KZ2 Prodriver Under Prodriver Over) ART. 1 ORGANIZZAZIONE La Commissione Sportiva Automobilistica

Dettagli

Presentano la Gara di Accelerazione Trofeo centro Fiera di Montichiari 14 Aprile 2013 presso l area Fieristica di Montichiari (BS)

Presentano la Gara di Accelerazione Trofeo centro Fiera di Montichiari 14 Aprile 2013 presso l area Fieristica di Montichiari (BS) Presentano la Gara di Accelerazione Trofeo centro Fiera di Montichiari 14 Aprile 2013 presso l area Fieristica di Montichiari (BS) Programma della manifestazione GARA SULLA DISTANZA DI 1/8 DI MIGLIO Apertura

Dettagli

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE. Denominazione Manifestazione: La Marmotte Sestriere Colle delle Finestre

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE. Denominazione Manifestazione: La Marmotte Sestriere Colle delle Finestre REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE Denominazione Manifestazione: La Marmotte Sestriere Colle delle Finestre Organizzazione: SSD RCS Active Team a r.l. Data: 2 Agosto 2015 Partenza: Cesana Torinese (TO) Arrivo:

Dettagli

SEZIONE L - DIRITTI E DOVERI DEL CONCORRENTE I. Diritti II. Doveri

SEZIONE L - DIRITTI E DOVERI DEL CONCORRENTE I. Diritti II. Doveri INDICE REGOLAMENTO SEZIONE A ATTREZZATURA I. Bastoncini II. Calzature III. Pettorale IV. Abbigliamento SEZIONE B TECNICHE DI GARA I. Principi generali II. Uso dei bastoncini SEZIONE C - TRACCIATI DI GARA

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT IBIZA CUP 2015 approvazione ACI Sport n. del 2015

REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT IBIZA CUP 2015 approvazione ACI Sport n. del 2015 SEAT IBIZA Cup 2015 Regolamento Generale versione 2.0 REGOLAMENTO SPORTIVO SEAT IBIZA CUP 2015 approvazione ACI Sport n. del 2015 SOMMARIO: PREMESSA 1. NORME GENERALI 2. SPONSOR E PUBBLICITA 3. PROGRAMMA

Dettagli

REGOLAMENTO ITALIANO AUTOMODELLI TIPO dnano

REGOLAMENTO ITALIANO AUTOMODELLI TIPO dnano REGOLAMENTO ITALIANO AUTOMODELLI TIPO dnano Settembre 2011 1 Regolamento Tecnico Categoria STOCK 2WD 1.1 Modelli ammessi: Qualunque modello originale Kyosho dnano. 1.2 Pezzi opzionali ammessi sullo chassis:

Dettagli

AUTOMOBILE CLUB TRENTO 1 CAMPIONATO SLALOM ACI TRENTO ANNO 2015 REGOLAMENTO

AUTOMOBILE CLUB TRENTO 1 CAMPIONATO SLALOM ACI TRENTO ANNO 2015 REGOLAMENTO AUTOMOBILE CLUB TRENTO 1 CAMPIONATO SLALOM ACI TRENTO ANNO 2015 REGOLAMENTO Art. 1 Denominazione L'Automobile Club Trento, di seguito denominato Comitato Organizzatore (in forma abbreviata C.0.), con sede

Dettagli

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE

REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE REGOLAMENTO MANIFESTAZIONE Denominazione Manifestazione: Gran Fondo Giro d Italia Organizzazione: SSD RCS Active Team a r.l. Data: 22 Maggio 2016 Partenza: Cividale del Friuli (UD) Arrivo: Cividale del

Dettagli

REGOLAMENTO SPORTIVO 2015

REGOLAMENTO SPORTIVO 2015 REGOLAMENTO SPORTIVO 2015 INDICE 1. PREMESSA 2. PRINCIPI GENERALI 3. PUBBLICITA 4. ASSICURAZIONE DELLE MANIFESTAZIONI 5. CONCORRENTI, CONDUTTORI 6. CALENDARIO DELLE MANIFESTAZIONI 7. PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI

Dettagli