Comune di Cologna Veneta. Vivi la Città

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Comune di Cologna Veneta. Vivi la Città"

Transcript

1 ALLE FAMIGLIE E AGLI OPERATORI ECONOMICI - n Luglio Vivi la Città - Guida ai Diritti del Cittadino e dell Impresa - Aut. Trib. RE n. 788 del 20/02/ Prop. Gruppo Media srl - Euro 0,13 - Copia omaggio - Stampa: Eurograf - Correggio (RE) Comune di Cologna Veneta Vivi la Città 2004 INIZIATIVE EDITORIALI E COMUNICAZIONE

2 PRESENTAZIONE E con piacere che presento l aggiornamento 2004/2005 della Guida Vivi la Città : una guida molto utile che, grazie alle novità ora inserite ed alle correzioni che si erano rese evidenti nella prima edizione, risulta ancor più completa e dettagliata. Ringrazio tutti gli operatori economici che hanno contribuito a finanziare la pubblicazione, a costo zero per l Amministrazione. Sono sicuro che questa guida troverà posto nelle vostre case, a portata di mano in tutte le occasioni in cui si renderà necessaria. I più Cordiali Saluti. Il Sindaco Dott. Damiano Vedovato 1

3 Palazzo del Capitaniato (Foto: Foto V.R.)

4 Sommario Vie d Accesso Pag. 4 Il Campanile di Cologna Veneta......Pag. 5 Gastronomia Pag. 7 Fiere e Manifestazioni Pag. 8 La Raccolta Differenziata Pag. 9 Numeri Utili Pag. 13 Elenco Inserzionisti Pag. 16 Guida ai Servizi del Comune Pag. 17 Cartine Inserto Cartine/Stradario/Elenco Vie...Pag. 25 INIZIATIVE EDITORIALI E COMUNICAZIONE Vivi la Città - Gruppo Media sono marchi in concessione a: INIZIATIVE EDITORIALI E COMUNICAZIONE srl Piazza della Serenissima, Castelfranco Veneto SERVIZIO LETTORI: FAX Le pubblicazioni informative della collana Vivi la Città sono pubblicate in Internet all indirizzo: Vivi la Città: Copyright 2004 Direttore Responsabile: Tiziano Motti Iscrizione al Registro Nazionale della Stampa in Roma n del 18/04/1997 Autorizzazione del Tribunale di Reggio Emilia n. 788 del 20/02/1991 La riproduzione di testi, immagini, cartine, della guida ai servizi, dell impostazione editoriale e grafica, è vietata. Guida ai servizi depositata: SIAE n Opera depositata presso il Consiglio dei Ministri, Ufficio della Proprietà Letteraria. Questo Periodico è iscritto all Unione Stampa Periodica Italiana L Editore ringrazia l Amministrazione Comunale per la collaborazione e per l aggiornamento delle informazioni pubblicate. Servizi fotografici: Foto V.R. Vinicio Rossi Diffusione: Gratuita ai nuclei famigliari residenti nel Comune di Cologna Veneta e alle attività economiche. Distribuzione: a cura dell Ente Poste Italiane Diffusione integrativa: a cura del Comune di Cologna Veneta Stampa: Luglio 2004 Tiratura: copie Dichiarazione di tiratura resa al Garante per l Editoria, ai sensi del comma 28, art. 1, legge 23/12/96 N. 650 Ai sensi del D.Lgs n. 196 l Editore dichiara che gli indirizzi utilizzati per l invio in abbonamento postale provengono da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili a chiunque e che il trattamento di tali dati non necessita del consenso dell interessato. Ciò nonostante, il titolare del trattamento ha diritto di opporsi all utilizzo dei dati facendone espresso divieto tramite comunicazione scritta da inviarsi alla sede di Iniziative Editoriali e Comunicazione srl. Concessionaria per la Pubblicità: Via Guicciardi, Reggio Emilia Tel (30 linee r.a.) - Fax La collana editoriale Vivi la Città, comprensiva di questa edizione della guida di Cologna Veneta, è pubblicata in Internet all indirizzo Il sito permette inoltre di consultare un database che ospita migliaia di operatori economici selezionati, tra i quali gli inserzionisti di questo libro. Visiti i siti web dei nostri clienti: In copertina: Piazza del Capitaniato (Foto: Foto V.R.) 3

5 VIE D ACCESSO Vie di accesso al territorio Come raggiungere il Comune di Cologna Veneta: - rete autostradale: A4 con uscita ai caselli di Soave-S. Bonifacio (VR) e Montebello Vicentino (VI) - rete ferroviaria: S. Bonifacio (VR) e Lonigo (VI) HOW TO REACH COLOGNA VENETA Cologna Veneta lies in the province of Verona, at a distance of 39 km from the town of Verona, 32 km from Vicenza and 64 km from Padua. Cologna municipal territory covers an area of sq. km at an elevation of 24 m above sea level. In July 2003, Cologna Veneta had 8,092 inhabitants. To reach Cologna Veneta take A4 toll road (exit: Soave-San Bonifacio or Montebello Vicentino). The nearest train stations are in San Bonifacio (VR) and Lonigo (VI). Comune di Cologna Veneta Provincia: Verona Distanze: - da Verona: 39 km - da Vicenza: 32 km - da Padova: 64 km Superficie: Kmq. 42,99 Altitudine: mt 24 slm Prefisso telefonico: 0442 C.A.P.: Popolazione: abit. (aggiornato al 31/07/2003) Confini: Nord: Zimella, Lonigo; Sud: Pressana; Est: Roveredo di Guà, Orgiano, Asigliano V.to, Pojana Maggiore; Ovest: Veronella Centri abitati: Baldaria, Capoluogo, S. Andrea, S. Sebastiano, Spessa, Strà, Sabbion, Sule 4

6 Il Campanile di Cologna Veneta Quando, nei primi decenni dell'ottocento, si iniziò a costruire il nuovo Duomo di Cologna Veneta, occupando metà dell'antica Rocca, fu distrutto anche il seicentesco campanile che era sorto sulla torre d'angolo di nord-est. Con l'urgenza di arrivare ad ultimare un'opera così maestosa, non si era ancora pensato a dove far sorgere la nuova torre campanaria. Il problema si presentò non appena il tempio raggiunse la sua funzionalità: aperto nel 1819, fu consacrato nel 1821 e ultimato nel Durante quelle fasi di passaggio dove si potevano collocare le campane per richiamare i fedeli al culto e alle tradizioni religiose? In primo tempo, si voleva innalzare il campanile sulla torre della Rocca più vicina alla sacrestia, oggi unica torre superstite. Purtroppo il progetto fu presto abbandonato perché ritenuto troppo costoso di fronte alle incombenti spese per completare il nuovo Duomo. Così fu scelto di collocare provvisoriamente le quattro campane più piccole nella torre comunale. Intanto veniva maturando l'idea di costruire il campanile sull'altra torre della Rocca, quella detta Mainarda" (dalla famiglia Mainardi) e poi "Porcellati" (dall'omonima famiglia). Scrive infatti, nelle sue memorie, il sacrestano Luigi Malerba: " Nel marzo si principia la fabbrica del campanile sul torrione di Porcelatti ). Nel 1830 fu proprio il campanaro Felice Pasetti a sollecitare don Sante Brogiani, secondo curato del Duomo, a prendere una decisione sulla fabbrica del nuovo campanile: si riconfermava la scelta della torre "Mainarda", perché ritenuta più piccola e quindi più adatta a ridurre le spese. Anzi i due si resero protagonisti di un episodio eclatante: allo scopo di sensibilizzare i colognesi affinché contribuissero con le loro offerte, presero una grossa campana, custodita nell'antico convento delle cappuccine, e trascinandola per le vie del paese andavano proclamando la necessità di affiancare il Duomo di un degno campanile, disegnato dall'arch. Antonio Diedo sullo stile di quello di Venezia. Luigi Malerba annotava: " Li 2 giugno si diede principio al campanile che ora si vede Il Campanile di Cologna Veneta (Foto: Foto V.R.) COLOGNA VENETA BELL TOWER When the construction of a new Cathedral started in the early 19th century, taking up half of the old citadel, the 17th-century s bell tower standing on its north-eastern tower was demolished. The haste to accomplish such an imposing work prevented from dwell on a new bell tower. The problem turned up as soon as the cathedral became operational in the 1820s. At first, the Citadel tower nearest to the vestry was taken into account, but the need to save money brought to the decision to temporarily place four bells into the Town Hall tower. Meanwhile, the idea dawned to build the bell tower - designed by Antonio Diedo in the style of Venenetian St. Marks s - upon the smaller Mainarda (or Porcellatti) tower. Construction started, but proceeded slowly due to lack of funds, cholera epidemics and popular discontent at how works were carried out. The bell tower was finally complete in Contrary to a longlived belief that Cologna bell tower was 92 metres high, second only to St. Mark s one, a 1996 s measuring put it at just 82.7 metres, with a 8.37x8.37-m base. Each face is marked by 4 Romanesque windows: the wall facing the Cathedral still holds a hole produced by a grenade, thrown during World War II. The belfry is classical, adorned by columns and friezes, while copper plates cover its wooden spire. Its apparent brick walls contribute to the stateliness of a building, which Cologna people wanted as a worthy sentinel to their temple. However, its spire appeared to be damaged by weather adversities by 1910: repairs were carried out in , with help of local fire fighters, too. CENNI STORICI 5

7 CENNI STORICI fabbricato sul torrone presso la Porta delle cappuccine". L'11 luglio fu posta la campana grande nel nuovo campanile. Li 23 agosto si calarono dalla torre le 4 campane piccole e furono messe nel nuovo campanile". Da queste indicazioni si capisce che i colognesi avevano risposto positivamente alle sollecitazioni della Fabbriceria. Ultimata questa operazione, i lavori per il nuovo campanile subirono un'interruzione. Evidentemente le spese per la costruzione del Duomo erano state ingenti e, tutto sommato, non c'era più l'urgenza di una torre campanaria per richiamare i fedeli ai riti religiosi. Un altro accenno al futuro campanile ce lo fornisce il contemporaneo Antonio Calafà nel 1834: "11 agosto - Si incominciano i lavori del campanile del Duomo con un muratore e sei manuali (durano pochi giorni). C'era dunque la volontà di realizzare il progetto di Antonio Diedo, che dopo la morte di Gianantonio Selva nel 1819 era rimasto solo a dirigere i lavori del Duomo e della sacrestia (1827), ma i sussidi economici erano nettamente insufficienti e perciò si procedeva molto lentamente. Si aggiunga che nel 1836 imperversò nel Colognese il colera, che tra luglio ed agosto portò alla morte 166 cittadini. Ciò nonostante, il 20 maggio di quell'anno, il Calafà annotava: "Si lavora ad accomodare l'armatura del campanile del Duomo". In effetti i lavori continuarono fino a raggiungere in pochi anni l'altezza della cella campanaria. Nella primavera del 1841 iniziava l'ultima fase, la più intensa, che porterà alla struttura attuale. Alla fine del 1842, le vecchie campane erano state sistemate nell'attuale sede. Ma tra la gente serpeggiava il malumore in quanto sembrava che quell'operazione fosse stata condotta frettolosamente, con qualche rischio per le campane. Si mormorava che il parroco, don Piero Vecchietti, per far costruire il castello si fosse servito di un certo Giovanni Righetto, marangone da casse da morto", il quale aveva adoperato travi d'abete usati, a scapito della sicurezza. La stessa Fabbriceria non aveva approvato la scelta del parroco, che, a quanto pare, era stata fatta solo per risparmiare, poiché il falegname si era offerto di svolgere il lavoro gratuitamente, ossia "per carità". I lavori per completare il campanile ripresero comunque l'anno successivo. Nell'estate del 1844 si completava l'attico su cui doveva poggiare la cuspide. Il parroco si rivolgeva, come il solito, ai generosi offerenti. Ma questa volta, alcuni di loro, non fidandosi della gestione delle offerte, dichiararono apertamente di voler pagare di persona gli operai. Si ripresero dunque i lavori e l opera fu ultimata nel I colognesi hanno sempre considerato il loro campanile alto almeno 92 metri, cioè secondo solo al campanile di Venezia. Ma le misure reali, calcolate nel 1996 dimostrano un altezza di 82,70 metri. Il basamento della torre è di metri 8,37x8,37. Ogni facciata è contrassegnata da 4 finestrelle in stile romanico: in quella verso il Duomo permane, a circa metà altezza, un foro di granata, lanciata durante la seconda guerra mondiale. La cella campanaria è in stile classicheggiante, con colonne e fregi. La cuspide è in legno, ricoperto di lamiere di rame. Le migliaia di mattoni a faccia a vista rendono ancor più ammirevole la maestosità dell'opera, voluta dai colognesi - come recita l'iscrizione - quale "degna" sentinella del loro tempio. La sua ardita slanciatezza giustifica l'espressione "all'altezza che tu forse ammiri", quasi ad indicare l'impossibilità di cogliere ad occhio nudo l'effettiva estremità della cuspide con la sua croce. Il pinnacolo, già nel 1910, mostrava i segni delle avversità atmosferiche. Dopo aver valutato la proposta di un restauro parziale, si era presa in considerazione l'idea di un rifacimento completo in cemento armato. La Fabbriceria, non avendo il denaro sufficiente, aveva deciso di costituire una speciale Commissione per raccogliere fondi. Lo scoppio della prima guerra mondiale rimandò i lavori fino al 1927, anno del centenario della costruzione del Duomo. Il Podestà, per reperire le lire necessarie alla ricostruzione del pinnacolo, invocava ancora una volta la cooperazione dei cittadini facoltosi, prevedendo un contributo nel bilancio comunale del Alla fine, si dovette ripiegare su una riparazione, servendosi anche dei pompieri locali. Fu quello l'ultimo intervento su questo monumento della pietà popolare, certamente uno dei più caratteristici simboli della vita religiosa e civile di Cologna Veneta. Liberamente tratto ed adattato da Il Campanile di Cologna Veneta ( ), di Guerrino Maccagnin e Mons. Antonio Corrà, pubblicazione a cura dell Ente Fiera di Cologna Veneta,

8 Gastronomia Panata Veneta Ingredienti (per 2 persone): 120 gr di pane raffermo, 500 ml di brodo di manzo, 10 gr di Parmigiano Reggiano, cannella in polvere, sale, noce moscata, olio extravergine di oliva q.b. Preparazione: Rompete il pane a pezzetti e ponetelo in una casseruola. Aggiungete il brodo e un cucchiaio di olio. Insaporite con un pizzico di sale, cannella e noce moscata. Lasciate riposare per un ora circa, dopodichè fate cuocere per 30 minuti mescolando spesso. Non appena la panata si sarà addensata aggiungete il formaggio e servite. Risotto con Radicchio Trevigiano Ingredienti (per 2 persone): 120 gr di radicchio rosso di Treviso, 160 gr di riso, 40 gr di burro, 1 cipolla piccola, 1/2 bicchiere di vino bianco, formaggio grattugiato, brodo, sale q.b. Preparazione: Tagliate la cipolla con la mezzaluna e fatela imbiondire in 20 gr di burro. Tagliate il radicchio julienne e unitelo al soffritto. Mescolate e lasciate cuocere per qualche minuto, dopodichè aggiungete il riso. Lasciatelo tostare, poi bagnatelo con il vino. Aggiungete il brodo fino al raggiungimento della cottura. Aggiustate di sale e servite caldo mescolandovi il burro rimasto e il formaggio grattugiato. Radicchio alla Trevigiana Ingredienti: pepe macinato, radicchio rosso di Treviso, olio extravergine d oliva, sale. Preparazione: Pulite il radicchio, tagliatelo a metà e lavate. Scolatelo per togliere l acqua e conditelo con sale, pepe e olio. Fatelo cuocere alla griglia o in una padella coperta, avendo cura di voltarlo di tanto in tanto perché cuocia da ambedue le parti. Servite. GASTRONOMIA Duck Delicatessen PIATTI PRONTI FRESCHI E SURGELATI CARNI ALTERNATIVE FRESCHE De Gaspari Alessandro Amministratore unico DUCK srl Via Quari Destra, Cologna Veneta (VR) Tel (6 linee r.a.) - Fax Pizzeria P O P rima oi DIAMANTE ANDREA Tel CACCIAGIONE FRESCA CARNI E PRODOTTI CONGELATI Anche pizza senza glutine Aperto anche a mezzogiorno da martedì a venerdì via o. fontana, veronella (vr) PANIFICIO ARTIGIANALE CASTIGLIONI Via dell Artigianato, 1 - Pressana (VR) Tel servizio ristoranti e trattorie consegne a domicilio Mirko cell Davide cell

9 Fiere e Manifestazioni FIERE Marzo Carnevale Colognese a Cologna Veneta Maggio Festa dei Fiori a Cologna Veneta Giugno-Luglio - Festa del Patrono S. Giovanni Battista a Sabbion (giugno) - Sagra dei SS Pietro e Paolo a Sule (giugno luglio) - Festa provinciale della trebbiatura e della panificazione a Baldaria (luglio) Agosto Festa del Patrono a S. Sebastiano Settembre - Settembre Colognese a Cologna Veneta,- Festa della patata del Colognese a S. Andrea Novembre I tesori della Terra del Guà a Cologna Veneta Dicembre Festa del Mandorlato a Cologna Veneta Fiera 2003 (Foto: Foto V.R.) Mercato Settimanale Mercoledì mattina a Cologna Veneta FAIRS AND EVENTS March: Cologna Veneta Carnival May: Flowers Festival June-July: - St. John the Baptist s Fair Patron Saint of Sabbion (June) - SS. Peter and Paul s Fair in Sule (June-July) - Threshing and Bread-making Fair in Baldaria (July) August: Patron Saint s Fair in San Sebastiano September: - September in Cologna Veneta, - Potato Fair in Sant Andrea November: Guà s Land Tresures December: Almond Cake Festival Open Air Market: Wednesday mornings. CHIUSURE INDUSTRIALI di Crema Lino & C. s.n.c. Assistenza Volkswagen - Audi Via S. Giustina, 71/B COLOGNA VENETA (VR) Tel Fax COLOGNA VENETA (VR) Via S. Michele, 12/14 Tel (r.a.) - Fax in ALLUMINIO PROGETTAZIONE - COSTRUZIONE ED INSTALLAZIONE INFISSI IN ALLUMINIO PER STRUTTURE INDUSTRIALI - COMMERCIALI - PRIVATE SISTEMI ANTINCENDIO - CARPENTERIA LEGGERA - TENDAGGI Sede Legale e Operativa: S. GIUSTINA, 71 - Località BALDARIA COLOGNA VENETA (VR) - TEL FAX scampoli POZZAN scampoli - tessuti tendaggi - arredo casa Cologna Veneta (VR) - Via Predicale, 2 Tel

10 La raccolta differenziata I RIFIUTI Qualsiasi tipo di attività umana implica la produzione di rifiuti: maggiore è il benessere maggiore è la produzione di rifiuti. Questa massima vale senza distinzione per le economie domestiche, per l artigianato, per l industria. In genere cosa si intende per rifiuto? Una definizione classica potrebbe essere qualsiasi sostanza od oggetto derivante da attività umana o da cicli naturali abbandonato o destinato all abbandono. A loro volta i rifiuti possono essere classificati in : urbani, speciali, tossici, nocivi. Rifiuti urbani: A) quelli non ingombranti provenienti dai fabbricati o da altri insediamenti civili in genere; B) quelli ingombranti quali beni di consumo durevoli provenienti da fabbricati o da altri insediamenti civili in genere; C) quelli di qualunque natura o provenienza giacenti sulle strade ed aree pubbliche o private comunque soggette ad uso pubblico. Rifiuti speciali: A) I residui di lavorazioni industriali, da attività agricole, artigianali, commerciali e di servizi che per quantità e qualità non siano dichiarati assimilabili agli urbani; B) quelli provenienti da ospedali, case di cura ed affini non assimilabili a quelli urbani; C) i materiali provenienti da demolizioni, costruzioni e scavi, i macchinari e le apparecchiature deteriorate e obsolete; D) i veicoli a motore, rimorchi e simili fuori uso e loro parti; E) i residui delle attività di trattamento dei rifiuti e quelli derivanti dalla depurazione dei corsi d acqua. Rifiuti tossici e nocivi: tutti quelli che contengono o sono contaminati da sostanze particolarmente pericolose (per esempio le batterie) in quantità e/o in concentrazione tali da presentare un pericolo per la salute e l ambiente. RACCOLTA PORTA A PORTA Il servizio di raccolta delle frazioni SECCO NON RICICLABILE, ORGANICA PUTRESCIBILE (UMIDO o FORSU), CARTA e PLASTICA, dei Rifiuti Urbani, è attuato con la separazione dei flussi mediante il sistema di raccolta "porta a porta".il servizio viene eseguito in tutto il territorio del Comune di Cologna Veneta. Tale territorio è suddiviso in due zone denominate ZONA ROSSA (territorio a destra del Fiume Guà) e ZONA VERDE (territorio a sinistra del Fiume Guà), all'interno delle quali viene alternativamente effettuato il passaggio "porta a porta" per la raccolta delle frazioni sopra indicate. Il servizio consiste nella raccolta manuale "porta a porta" rispettivamente dei sacchi in plastica chiusi per i rifiuti secchi non riciclabili e dei sacchi biodegradabili per i rifiuti organici, esposti sul suolo pubblico nella parte esterna della recinzione lungo il marciapiede o la strada e AMBIENTE di Lauro Diego COLOGNA VENETA (VR) Via B. Anti, 16 - Tel Vasto assortimento di Piante e Fiori Addobbi per ogni circostanza MANUTENZIONE e VENDITA ESTINTORI, verifica IDRANTI, segnaletica aziendale, noleggio estintori e vasche anche con ASSISTENZA TECNICA per L ADDESTRAMENTO del personale, il tutto ad un PREZZO veramente CONVENIENTE!!! Cell MINERBE Via Palazzina, 36 - Tel. e Fax

11 AMBIENTE contenuti nelle pattumiere domestiche e nei contenitori condominiali. RACCOLTA DELLA FRAZIONE UMIDA La raccolta della frazione umida (FORSU) viene eseguita su tutto il territorio comunale due volte alla settimana durante tutto il periodo dell'anno nei seguenti giorni prefissati: - Zona Rossa: lunedì e giovedì - Zona Verde: martedì e venerdì Il servizio comprende il ritiro dei sacchetti dell'umido sia presso tutte le abitazioni singole che in condominio, sia presso le utenze selezionate quali: rivenditori ortofrutta, bar, ristoranti e simili, pizzerie, rosticcerie, mense, alimentaristi, fioristi, ospedale, case di riposo, asili, comunità, enti, scuole ecc. La FORSU viene conferita all'impianto di trattamento individuato dal Comune di Cologna Veneta (attualmente ditta Fertitalia di Villa Bartolomea), per la trasformazione in compost di qualità. RACCOLTA FRAZIONE SECCA NON RICICLABILE La raccolta della frazione secca dei RSU viene eseguita su tutto il territorio comunale una volta alla settimana, durante tutto il periodo dell'anno nei seguenti giorni prefissati: - Zona Rossa: mercoledì - Zona Verde: sabato E' compito degli addetti al servizio provvedere alla pulizia dell'area circostante al punto di conferimento ed alla raccolta di tutti i rifiuti che per qualsiasi motivo si trovassero sparsi sul suolo pubblico.il presente servizio comprende la raccolta dei rifiuti da spazzamento delle strade e delle altre aree pubbliche. RACCOLTA E TRASPORTO DEL VERDE Il servizio di raccolta del verde è organizzato mediante conferimento diretto da parte degli utenti presso l'ecocentro di Viale Roma (Ex Stazione Ferroviaria). GABBIE DI COMPOSTAGGIO Il compostaggio, un processo naturale. Il compostaggio domestico permette il recupero del materiale organico prodotto giornalmente in casa, trasformandolo in ottimo terriccio per orti e giardini. Crediamo che sia importante promuovere pratiche come questa, da affiancare a quelle più diffuse come la raccolta differenziata. Sono piccole-grandi azioni che tutti noi possiamo compiere quotidianamente ed ottenere, insieme, grandi risultati. Il rispetto dell ambiente inizia nella nostra casa. Cosa si può utilizzare per il compost: - Rifiuti dell orto e del giardino; - cascami dell orto, steli, foglie, fiori appassiti, radici, terra di vasi; - sfalci d erba; - le potature e le foglie secche degli alberi del giardino; - rifiuti di cucina. Sono adatti ad esser compostati senza problemi gli scarti vegetali: i resti della preparazione e pulitura delle verdure, le bucce dei frutti e delle patate, i fondi di tè e caffè, ma anche i gusci d uovo. I rifiuti di cucina sono molto umidi e fermentano facilmente, per cui è bene miscelarli, in fase di compostaggio, con materiali più asciutti. RACCOLTA RIFIUTI INGOMBRANTI E BENI DUREVOLI Il servizio di raccolta dei rifiuti ingombranti è organizzato mediante: 1. conferimento da parte dei cittadini presso l ecocentro 2. ritiro a domicilio, su prenotazione telefonica presso il Servizio Ambiente, con frequenza mensile, inclusi i beni durevoli. Questo servizio è a carico dell'utente che ne fa richiesta. I BDD sono costituiti sia dalle apparecchiature contenenti CFC come frigoriferi, congelatori e condizionatori uso civile, sia dalle apparecchiature elettriche ed elettroniche fuori uso come televisori, monitor, computer, lavatrici, lavastoviglie ed altri elettrodomestici. RACCOLTA CARTA E CARTONE Raccolta Porta a Porta presso le abitazioni La raccolta della carta e del cartone è eseguita in tutto il territorio comunale "porta a porta" con frequenza quindicinale a settimane alternate con la raccolta della PLASTICA, e precisamente: - il martedì per chi abita nella ZONA ROSSA - il venerdì per chi abita nella ZONA VERDE Viene ritirato tutto il cartone e tutta la carta da macero di qualunque tipo e quantitativo, esposti dagli utenti sull'area pubblica antistante le case ed i condomini nei giorni ed orari prefissati. Contemporaneamente alle abitazioni è raccolta anche la carta e il cartone dalle utenze di tipo civile non abitativo, come edifici e studi privati, ditte commerciali, comunità varie, ecc. nonché quelli dei negozi e pubblici esercizi. 10

12 RACCOLTA VETRO, ALLUMINIO, BANDA STAGNATA Il servizio viene svolto con n. 30 campane stradali per la raccolta congiunta di vetro, lattine di alluminio e barattolame a banda stagnata, posizionati in tutto Il territorio. Inoltre sono installati all'ecocentro n. 2 contenitori tipo "navetta" per la raccolta del vetro ingombrante. Lo svuotamento viene effettuato con frequenza settimanale. RACCOLTA DELLA PLASTICA Tale raccolta comprende gli imballaggi e gli altri oggetti in plastica riciclabile. La raccolta della PLASTICA è eseguita in tutto Il territorio comunale "porta a porta" con frequenza quindicinale, a settimane alternate con la raccolta della CARTA e precisamente: - il martedì per chi abita nella ZONA ROSSA - il venerdì per chi abita nella ZONA VERDE La raccolta consiste nel ritiro del materiale conferito all'esterno dell'abitazione e racchiusi in sacchi trasparenti. RIFIUTI URBANI PERICOLOSI La raccolta dei rifiuti urbani pericolosi avviene utilizzando i contenitori posizionati in centro città e nelle frazioni per le pile esaurite e farmaci scaduti, mentre per il rifiuto T/F i contenitori sono già posizionati presso l'ecocentro. CESTINI PER I PICCOLI RIFIUTI Sono collocati lungo le strade e nelle prossimità dei parchi. Lo scontrino del negozio, la carta del gelato, il mozzicone della sigaretta non vanno gettati per terra, ma depositati nei cestini. ECOCENTRO Il Comune ha realizzato un ecocentro in Viale Roma (Ex Stazione Ferroviaria), costituito da un'area recintata e custodita destinata alla raccolta dei RU conferiti direttamente dal cittadini in cui vengono conferiti i seguenti materiali: - carta e cartone - vetro, alluminio e banda stagnata - verde - plastica - metalli - legno - inerti - olio vegetale - beni durevoli - pile e batterie a secco esauste - medicinali scaduti - T/F L'ecocentro è aperto al pubblico col seguente orario: ESTIVO (da giugno a settembre compresi) - mercoledì e 15,00-17,30 - sabato 8, e 15,00-18,00 INVERNALE (da ottobre a maggio compresi) - mercoledì ore 9,00-12,00 e 14,30-17,00 - sabato 8,30-12,00 e 14,00-17,00 RACCOLTA CONTENITORI FITOFARMACI Le aziende agricole, nell ambito delle loro attività, utilizzano al fine di proteggere le colture da agenti nocivi, prodotti chimici più o meno pericolosi, commercializzati in confezioni principalmente di materiale plastico nonché cartaceo o metallico. Questi contenitori, una volta utilizzato il prodotto, devono essere correttamente smaltiti a cura degli stessi produttori agricoli i quali assumono anche i relativi oneri finanziari e le eventuali sanzioni in caso di inadempienza. I contenitori esausti sono classificati come rifiuti speciali ma, se soggetti a bonifica mediante lavaggio con acqua e riutilizzo del refluo come prodotto fitosanitario, possono essere classificati quali rifiuti speciali assimilabili agli urbani e quindi possono essere conferiti presso discariche di prima categoria. Allo scopo di evitare comportamenti non corretti nella fase di smaltimento di tali contenitori (abbandono degli stessi nei canali, seppellimento o combustione abusive sui fondi) che hanno arrecato, in passato, seri danni all ambiente, è stato attivato un servizio di smaltimento di contenitori bonificati ossia lavati o comunque ben ripuliti e possibilmente ridotti di volume, che possono essere conferiti dai singoli agricoltori presso i centri di stoccaggio convenzionati. Per informazioni: - Consorzio Fitosanitario Provinciale - Numero Verde Tel raccolta rifiuti solidi urbani, raccolte differenziate, gestione ecocentro: Filo diretto con l utente - Tel svuotamento contenitori raccolte differenziate (segnalazioni di contenitori pieni o inutilizzabili) - Tel disinfestazione, disinfestazione e derattizzazione (servizio a pagamento di competenza dell ULSS n.20) AMBIENTE 11

13 GIULIANO DANIELI COSTRUZIONI METALLICHE CAPANNONI - BOX COPERTURE RECINZIONI CONTENITORI - CARRELLI SERRAMENTI - SECCOLOR GRIGLIATI - ELETTROFORGIATI Via Roma, 70 - Tel COLOGNA VENETA (Vr)

14 Numeri Utili NUMERI D EMERGENZA E PUBBLICA UTILITA Emergenza Sanitaria Tel. 118 Distretto Sanitario n.7....tel Ospedale di Cologna V.ta..Tel Soccorso Pubblico di Emergenza...Tel. 113 Carabinieri Pronto Intervento.....Tel. 112 Caserma Carabinieri Via Stradone Sabbion, 1....Tel Enel - Segnalazione Guasti Tel Gas - Segnalazione Guasti Tel Soccorso ACI Tel Soccorso Europe Assistance VAI Tel CCISS Viaggiare Informati Tel Vigili del Fuoco Tel. 115 Telefono Azzurro Tel Emergenza Maltrattamento Minori Tel. 114 Telecom Tel. 187 Drogatel Tel Via Martiri della Libertà (Foto: Foto V.R.) MUNICIPIO Centralino Tel Fax Ufficio del Sindaco......Tel Ufficio del Segretario Generale Tel Affari Generali Tel (risponditore automatico che comprende: Ufficio Segreteria, Ufficio Protocollo, Ufficio Contratti, Ufficio Assistenza, Messo Notificatore) Ragioneria e Finanze.....Tel (risponditore automatico che comprende: Ufficio Ragioneria e Tributi, Ufficio Economato, Ufficio Personale) NUMERI UTILI VIDEOLANDIA snc NOLEGGIO/VENDITA VHS-DVD PLAYSTATION 1 e 2 P.zza Liberazione, COLOGNA VENETA Tel SCALIGERA SERVIZI Spurghi rapidi Svuota: Pozzi neri - Fosse biologiche Legnago spurghi servizio 24 ore su 24 Disotturazione e lavaggio tubazioni Servizio industrie Smaltimenti e depurazioni Trasporto rifiuti industriali SCALIGERA SERVIZI di Scala P. Giorgio - Via Mantegna, 15 S. Pietro di Legnago (VR) Ufficio commerciale: Via Fiume, LEGNAGO (VR) Telefono e Fax 0442/24561 Ceramiche - Cornici Articoli Belle Arti Posters - Stampe Antiche e Moderne Mobili - Ricami Specchi e Paralumi su misura Bottega della Casa Corso Guà, 24 Tel Cologna Veneta - Verona - 13

15 NUMERI UTILI Servizi Demografici e Commercio Tel (risponditore automatico che comprende: Stato Civile, Anagrafe, Elettorale, Leva, Commercio) Settore Tecnico Tel (risponditore automatico che comprende: Servizio Lavori Pubblici - Tecnico Manutentivo, Servizio Urbanistica - Edilizia Privata) Servizio Pronta Disponibilità Manutentivo Tel Servizi Demografici......Tel Servizi Gas (reperibilità)...tel Ufficio Polizia Urbana....Tel Piscina Comunale Tel Teatro Comunale Tel Biblioteca Comunale.....Tel Museo Civico Tel ASSOCIAZIONI ARTISTICHE, CULTURALI E RICREATIVE Casa Nostra Soc. Cooperativa - Sabbion Tel Pensionati Attivi Colognesi.Tel FARMACIE Farmacia Centrale di Marchesin Dott.ssa Daniela Piazza G. Garibaldi, Tel Farmacia Consorziale Ex Comunale Via G. Marconi, Tel Farmacia Al Pomodoro di Ruffo Dott. Roberto Via Borgo Grande, Tel IMPIANTI SPORTIVI Campo di calcio comunale Via Rinascimento Campi da Tennis Via Vecchietti Palestra Scuola Elementare Via Verdi, Tel Palestra Scuola Media Via Rinascimento Tel Centro Natatorio Comunale Via Verdi Tel ISTITUTI Casa di Riposo D. Cardo Tel Istituto Madri Orsoline M. I Tel Istituto Suore Orsoline M. I. S. Andrea Tel Istituto Sorelle della Misericordia Tel AUTOFFICINA MIZZON CLIMA SERVICE PREREVISIONI AUTODIAGNOSI AZZERAMENTO OIL SERVICES ASSETTI E MARMITTE SPORTIVE Via Roma, COLOGNA VENETA (VR) Tel SOCCORSO STRADALE 24 ORE CHIAMATE NOTTURNE E FESTIVI Cell Tel CARROZZERIA ROVERE di GINI MAURO & C. s.n.c. VERNICIATURA ALL ACQUA RADDRIZZATURA CON DIMA UNIVERSALE NOLEGGIO AUTO - AUTO SOSTITUTIVA COLOGNA VENETA (VR) Via del Commercio Tel Fax DAL MOLIN GIORDANO E MICHELE TERMOIDRAULICA ED ARREDO BAGNO PRESSANA (VR) - Tel. e Fax NUOVA ESPOSIZIONE in Via 1 Maggio Strada Padana Pressana Piazza Garibaldi, PRESSANA (VR) - Tel

16 POSTE E TELECOMUNICAZIONI Ufficio Postale Piazza Liberazione, Tel Centro di Formazione Professionale Tel Centro Professionale per l Agricoltura I.A.L Tel SCUOLE Scuola Materna C. Steeb Tel Scuola Materna Giardino della Pace Tel Scuola Materna S. Andrea Tel SCUOLE ELEMENTARI - Via Verdi Tel Via S. Andrea Tel Scuola Media Statale.....Tel Liceo Scientifico Statale...Tel Concessionario s.r.l. IMPIANTI TELEFONICI IMPIANTI ELETTRICI CABLAGGI STRUTTURATI RETI COMPUTER CLIMATIZZAZIONE VIDEOCITOFONIA SERVIZIO ASSISTENZA NUMERI UTILI SOAVE (VR) Tel Fax COLOGNA V.TA (VR) - Tel Fax Torre dell Orologio vista dal Corso Guà (Foto: Foto V.R.) F C FERRAMENTA CARAZZATO Centro Salute Estetica PRETTO LI Via S. Michele, Cologna Veneta (Vr) Tel Fax poliambulatorio villa emma S.A.S. VISITE SPECIALISTICHE ECOGRAFIE ECOCOLOR DOPPLER cologna veneta (vr) viale del lavoro, 1 Tel PER INFORMAZIONI TELEFONARE DAL LUNEDì AL VENERDì nel seguente orario: 8,30-12,30 / 14,30-19, Cologna Veneta (Vr) - Piazza Duomo, 2 Tel URBAN IMPIANTI di Urban Michele IMPIANTI ELETTRICI AUTOMAZIONI Via Secolo, Pressana, VR Tel. e Fax Cell

17 ELENCO INSERZIONISTI Attività Economiche (inserzionisti) Tutti i dati relativi alle attività economiche presenti nelle pubblicazioni del network editoriale PaginePiù sono consultabili in Internet all indirizzo: ALIMENTARI/PRODUZIONE E FORNITURA DUCK SRL QUARI DESTRA, 27...Tel. 0442/ Fax 0442/ Note: SPECIALITA ALIMENTARI CACCIAGIONE E SELVAGGINA AMBULATORI, ANALISI CLINICHE, DAY HOSPITAL, CASE DI CURA VILLA EMMA SAS POLIAMBULATORIO LE DEL LAVORO, 1...Tel. 0442/85127 AUTOMOBILI/CONCESSIONARI E RIVENDITORI INTERAUTO DI CREMA LINO & C. SNC S. MICHELE, 16/B...Tel. 0442/ Note: ASSISTENZA VOLKSWAGEN AUDI AUTORIPARAZIONI, AUTOFFICINE MAISTRELLO ROBER AUTOFFICINA RINASCIMENTO...Tel. 0442/ MIZZON FABIO AUTOFFICINA LE ROMA, Tel. 0442/ AUTOTRASPORTI SERVIZI SPECIALI CON AMBULANZA ANGELO AZZURRO - RAIMONDI GIORGIO DIVISIONE ARIETE...Tel. 0442/ PRESSANA VR Note: SERVIZIO AUTONOLEGGIO CON CONDU- CENTE BAR, CAFFE', BIRRERIE, PANINOTECHE, PUBS BAR PANINOTECA GREEN HOUSE DI BRUN ANNALISA LE DEL LAVORO...Tel. 0442/84247 CARPENTERIE GIULIANO DANIELI COSTRUZIONI METALLICHE ROMA, 70...Tel. 0442/85604 CARROZZERIE AUTO ANSELMO QUARTAROLO RONCHI, 41/43...Tel. 0442/ PRESSANA VR CARROZZERIA ROVERE SNC DI GINI MAURO & C DEL COMMERCIO, 27..Tel. e Fax 0442/ CARTOLERIE CARTOLIBRERIA LA NUOVA DI BEDIN LUCIA RINASCIMENTO, 43...Tel. e Fax 0442/84062 Note: OGGETTISTICA REGALO - ARTICOLI PER UFFICIO FAX - FOTOCOPIE - TIMBRI - TESTI SCOLASTICI CENTRI ESTETICI E DI ABBRONZATURA, SOLARIUM CENTRO SALUTE ESTETICA PRETTO LI P.ZZA DUOMO, 2...Tel. 0442/84855 CORNICI, ASTE/VENDITA BOTTEGA DELLA CASA DI DA RE MIRELLA CORSO GUA', 22...Tel. 0442/85289 ELETTRICISTI, IMPIANTI ELETTRICI CIVILI E INDUSTRIALI C.M. SNC DI MARCHETTO P.I. GIAN PIETRO E C. DANTE ALIGHIERI, 79...Tel. 0442/ CARLI ALESSANDRO IMPIANTI ELETTRICI PADANA, 27...Tel. Cell. 338/ PRESSANA VR URBAN MICHELE SECOLO, 41...Tel. 0442/ PRESSANA VR ESTINTORI/VENDITA NORD EST ANTINCENDIO DI DIEGO LAURO PALAZZINA, 36...Tel. e Fax 0442/ Cell. 328/ MINERBE VR...http://www.nordestantincendio.it... FERRAMENTA, SERRATURE/VENDITA FERRAMENTA CARAZZATO DI CARAZZATO LUIGI S. MICHELE, 12...Tel. 0442/ Fax 0442/ FILM CINEMATOGRAFICI/ DISTRIBUZIONE E NOLEGGIO VIDEOLANDIA SNC PIAZZA LIBERAZIONE, 1...Tel. 0442/84960 FIORI E PIANTE/COLTIVAZIONE E VENDITA FIORERIA PAMELA DI TERRAGIN ANGELINA B. ANTI, 20...Tel. 0442/85227 FOTOGRAFIA: SVILUPPO, ATTREZZATURE E ACCESSORI/VENDITA V.R. FOTO DI MASIERO LORETTA CORSO GUA', 22/A...Tel. 0422/85852 IDRAULICI, IMPIANTI IDRAULICI, RISCALDAMENTO DAL MOLIN GIORDANO TERMOIDRAULICA PADANA, 23/A Z.A.I PRESSANA VR IMPIANTI/PROGETTAZIONE STEB SRL LE DEL COMMERCIO - S.S Tel. 045/ Fax 045/ SOAVE VR... Note: IMPIANTI TELEFONICI CABLAGGI RISTRUTTURATI RETI COMPUTER CLIMATIZZA- ZIONE VIDEOCITOFONIA ASSISTENZA OFFICINE MECCANICHE, INDUSTRIE MECCANICHE ZAMPIERI ANTONIO LE DEL LAVORO, 25...Tel. 0442/ Cell. 338/ Note: ELABORAZIONE MOTORI E PREPARAZIO- NI MOTO PER PISTA ONORANZE FUNEBRI, POMPE FUNEBRI, MONUMENTI FUNEBRI P.F. BARBIERI DI FESTI IOLANDA & C. SAS PREDICALE, 49...Tel. e Fax 0442/ PANIFICI/ATTREZZATURE E IMPIANTI CASTIGLIONI DAVIDE DELL'ARTIGIANATO, 1...Tel. 0442/ PRESSANA VR PIZZA, PIZZA AL TRANCIO, PIZZA DA ASPORTO E TAKE AWAY PIZZ. PRIMA O POI DI DIAMANTE ANDREA O. FONTANA, 1...Tel. 0442/ VERONELLA VR SERRAMENTI E INFISSI/PRODUZIONE E FORNITURA FG FERRARI GIANANTONIO INFISSI IN ALLUMINIO SANTA GIUSTINA, 71 - LOC. BALDARIA...Tel. 0442/ Fax 0442/ ISOFERR CHIUSURE INDUSTRIALI SAS DI FERRARI GIANANTONIO & C. S. GIUSTINA, 71B - FRAZIONE BALDARIA...Tel. 0442/ Fax 0442/85606 SPURGO FOGNATURE E POZZI NERI SCALIGERA SERVIZI DI SCALA P. GIORGIO MANTEGNA, 15...Tel. 0442/ S. PIETRO DI LEGNAGO VR STAMPA, LITOGRAFIE, SERIGRAFIE, SAREGO TIPOGRAFIA LITOGRAFIA N. VECCHIETTI, 4/6...Tel. e Fax 0442/85301 TELEFONIA E ACCESSORI/VENDITA BAIOCCO THOMAS TELEFONIA FISSA E MOBILE - COMPUTER P.ZZA GARIBALDI, 22...Tel. e Fax 0442/84106 Cell. 349/ COLOGNA V.TA VR... Note: APPARECCHIATURE DIGITALI - SISTEMI AUDIO E VIDEO TESSUTI, STOFFE, FILATI/VENDITA SCAMPOLI POZZAN DI POZZAN GRAZIELLA & C. SNC PREDICALE, 2...Tel. 0442/

18 DIVORZIO PAG. 21 DOCUMENTI E CERTIFICATI PAG. 22 Guida ai Servizi del Comune Indice alfabetico dei servizi A ACCOMPAGNAMENTO PAG. 18 ACQUA E GAS PAG. 18 ADOZIONE PAG. 18 AFFIDAMENTO PAG. 18 AFFISSIONI PAG. 18 AGRICOLTURA PAG. 18 AIUTI ECONOMICI PAG. 18 ALLOGGI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA PAG. 18 AMBULANTI PAG. 18 ANAGRAFE CANINA PAG. 18 ANTITERRORISMO PAG. 18 ANZIANI PAG. 18 ASCENSORI (Vedi voce Casa ) ASSISTENZA DOMICILIARE PAG. 19 AUTOCERTIFICAZIONE PAG. 19 AUTOMOBILE PAG. 19 AUTORIZZAZIONI PAG. 20 AZIENDA UNITA SANITARIA LOCALE PAG. 20 B BARRIERE ARCHITETTONICHE (Vedi voce Casa ) BIBLIOTECA PAG. 20 C CACCIA PAG. 20 CANI (Vedi voce Anagrafe canina ) CASA PAG. 20 CENTRO PER L IMPIEGO PAG. 20 CODICE FISCALE PAG. 21 CONCESSIONI CIMITERIALI PAG. 21 CONCORSO PUBBLICO PAG. 21 CONSULTAZIONE ATTI PAG. 21 CONTRAVVENZIONI PAG. 21 C.O.S.A.P PAG. 21 E EDILIZIA (Vedi voce Casa ) ELEZIONI PAG. 22 ENERGIA ELETTRICA PAG. 22 G GAS (Vedi voce Acqua e Gas ) I I.C.I PAG. 22 INQUINAMENTO AMBIENTALE PAG. 22 INVALIDITA PAG. 22 L LEVA PAG. 22 LIBRETTO DI LAVORO PAG. 22 LICENZA DI PESCA PAG. 22 M MATRIMONIO PAG. 23 MORTE PAG. 23 N NASCITA PAG. 23 P PASSI CARRAI PAG. 23 PATENTE DI GUIDA PAG. 23 PENSIONE PAG. 23 PORTO D ARMI PAG. 23 PROTOCOLLO PAG. 24 PUBBLICITÀ PAG. 24 R REVISIONI PAG. 24 S SCUOLA PAG. 24 SEPARAZIONE PAG. 24 SERVIZIO CIVILE PAG. 24 T TARIFFA SMALTIMENTO PAG. 24 TELEFONO PAG. 24 TELESOCCORSO PAG. 24 SERVIZI D DICHIARAZIONE DEI REDDITI PAG U UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO PAG. 24

19 SERVIZI A ACCOMPAGNAMENTO Hanno diritto di ricevere dallo Stato una indennità di accompagnamento particolari categorie di persone non autosufficienti. Cosa occorre: - certificato medico rilasciato dal medico di famiglia o documentazione medica specialistica; - numero tessera sanitaria; - copia codice fiscale; - documento di identità in corso legale di validità; - presentazione di apposita domanda alla ASL con successiva presentazione della documentazione richiesta. Dove rivolgersi: - Ufficio Assistenza - Sindacati CISL - Via Papesso, 43 - Tel ACQUA E GAS ACQUA POTABILE Dove rivolgersi: Il servizio idrico (acqua potabile e depurazione) é gestito da: CISIAG - Consorzio Intercomunale Servizi Idrici Via Ragazzi del 99, 9 - Porto di Legnago - Tel GAS METANO Dove rivolgersi: Il servizio gas metano è gestito da: Società Unicoge srl - Tel Gli uffici sono aperti dal lunedì al venerdì - per stesura contratti fornitura, subentri e chiusure: Tel orario: martedì e mercoledì Ufficio Tecnico - Settore Gas Metano Esecuzioni allacciamenti, spostamenti, riparazioni e quant altro riguardi la rete di distribuzione gas. Tel Cell ADOZIONE Per l adozione occorre presentare domanda al tribunale dei minori di Venezia - Via Dorsoduro - Zattere, Tel La famiglia verrà successivamente contattata dagli operatori psicosociali delle ASL per svolgere le indagini del caso. AFFIDAMENTO Occorre presentare domanda all Ufficio Affidi Sovrazonale dell ASL nella persona dell Assistente Sociale. Dove rivolgersi: Consultorio Familiare - Via Papesso - Tel AFFISSIONI Manifesti/Locandine/Cartelli/Striscioni; consegna del materiale per affissioni. Dove rivolgersi: - Abaco Spa Via Risorgimento, 91 - Montebelluna (TV) - Tel Cartolibreria Martarella Leda Via Vecchietti - Tel AGRICOLTURA Rilascio di certificazioni ed attestazioni per l ottenimento di agevolazioni fiscali, esenzioni di imposta, mutui e contributi. Dove rivolgersi: Ispettorato dell Agricoltura - Via Locatelli, 1 - Verona AIUTI ECONOMICI I residenti del Comune che vengano a trovarsi in grave difficoltà economica e sociale possono richiedere assistenza in servizi, od altro genere di aiuto, anche non economico. Dove rivolgersi: Servizi Sociali ASSISTENZA ECONOMICA Dove rivolgersi: Servizi Sociali ASSISTENZA ECONOMICA ANZIANI Dove rivolgersi: Servizi Sociali ASSISTENZA ECONOMICA DISABILI ADULTI Le domande devono essere presentate al Servizio Sociale dell A.U.S.L., l assegnazione del contributo economico avviene sulla base di quanto previsto dal regolamento dei Servizi Sociali. Dove rivolgersi: Servizi Sociali ALLOGGI EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA L assegnazione di tali alloggi avviene tramite graduatoria: i cittadini in possesso dei requisiti indicati negli appositi Bandi che escono ogni due anni e che sono affissi all Albo Pretorio del Comune, possono rivolgersi presso l Ufficio Comunale competente. Dove rivolgersi: Servizi Sociali AMBULANTI Pratiche ed autorizzazioni, autorizzazione temporanea, subentro, cessazione. Dove rivolgersi: Ufficio Commercio P.zza Capitaniato, 1 - Tel ANAGRAFE CANINA Iscrizione, cambio di residenza, smarrimento, cessazione, morte. Cosa occorre: Far pervenire copia dell iscrizione a libri genealogici di razza (per cani già tatuati o appartenenti alle forze armate o ai corpi di pubblica sicurezza) all ufficio di Anagrafe Canina. Dove rivolgersi: U.L.S.S. n Servizio Veterinario Via Papesso, 45 ANTITERRORISMO Dove rivolgersi: Ufficio Protocollo ANZIANI L Ufficio Servizi Sociali del Municipio fornisce informazione sui servizi assistenziali per anziani e per portatori di handicap. Dove rivolgersi: Servizi Sociali ASSISTENZA DOMICILIARE Finalità di questo servizio è mantenere la persona anziana nel proprio ambito familiare - sociale ed offrire sostegno ai familiari. 18

20 Dove rivolgersi: Unione Comuni Adige Guà P.zza Mazzini, 48 - Tel CONSEGNA PASTI Dove rivolgersi: Unione Comuni Adige Guà P.zza Mazzini, 48 - Tel Dal lunedì al venerdì erogazione pasti caldi. ASCENSORI Vedi voce Casa ASSISTENZA DOMICILIARE E rivolta agli anziani o disabili o a persone emarginate o a rischio di isolamento che vivono soli e si trovano in stato di bisogno o che, pur vivendo in famiglia, non abbiano garantito l aiuto necessario; in ogni caso agli anziani non autosufficienti e non in grado di svolgere gli atti di quotidiana attività. L aiuto fornito dagli operatori consiste nella cura e nell igiene della persona e nella gestione della quotidianità. Dove rivolgersi: Unione Comuni Adige Guà P.zza Mazzini, 48 - Tel AUTOCERTIFICAZIONE La legge stabilisce che gli uffici della P.A. non possono più chiedere certificati relativi a stati, fatti e qualità personali desumibili da registri, albi o elenchi tenuti dalla P.A. stessa. Tali documenti sono sostituiti dall autocertificazione, che consiste in una semplice dichiarazione relativa a fatti e qualità personali da produrre alla P.A. sottoscritto dall interessato. In caso di falso il dichiarante è punito secondo le norme del Codice Penale. Dove rivolgersi: Presso i settori di presentazione delle pratiche AUTOMOBILE CONTRASSEGNO INVALIDI Grazie a determinate modifiche della vettura, determinati tipi di invalidi possono guidare l automobile e godere di alcuni privilegi quali le aree riservate di sosta e l accesso alle zone a traffico limitato o pedonali. L apposito contrassegno invalidi é richiedibile dagli interessati presso il Comune. Cosa occorre: - certificato della U.S.L.; - fotocopia del documento d identità Dove rivolgersi: Comando di Polizia Municipale Via Rinascimento, 29 - Tel CONTRAVVENZIONI Cosa occorre: - copia del verbale di contestazione; - documento in corso legale di validità Dove rivolgersi: Comando di Polizia Municipale Via Rinascimento, 29 - Tel FURTO Il furto del veicolo va sempre comunicato al P.R.A., producendo denuncia di furto in originale. Dove rivolgersi: P.R.A c/o ACI di Verona Via Valverde, 34 - Tel INFORMAZIONI PER OTTENERE IL BOLLINO BLU PER GLI AUTOVEICOLI Dove rivolgersi: Officine Autorizzate che espongono il Bollino Blu MOTORIZZAZIONE CIVILE Dove rivolgersi: Ufficio Provinciale della Motorizzazione Civile di Verona Via Apollo, 1 - Verona - Tel TARGA Viene rilasciata dagli uffici della Motorizzazione Civile sia per le auto di nuova immatricolazione che per quelle provenienti da altre provincie. PUBBLICO REGISTRO AUTOMOBILISTICO (PRA) Dove rivolgersi: ACI di Verona - Via Valverde, 34 - Tel SERVIZI A STUDIO FOTOGRAFICO V.R. FOTO SERVIZI FOTOGRAFICI SVILUPPO E STAMPA RAPIDO Caselle di Pressana (VR) Via Ronchi, 41/43 - Tel Carrozzeria ANSELMO QUARTAROLO cell IMPIANTI ELETTRICI AUTOMAZIONI - ANTIFURTI - TV C.C Cologna Veneta (VR) - Corso Guà, 22/A Tel Pressana (Vr) - Via Padana, 27 - Cell

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI GE.S.IDR.A. S.p.A. Gestione Servizi Idrici Ambientali Via Lazio sn 24055 Cologno al Serio (Bg) Tel. 035 4872331 - Fax 035 4819691 e-mail: protocollo@gesidra.it SERVIZIO DI IGIENE URBANA PER I COMUNI SOCI

Dettagli

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro

Carta dei servizi. Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana. Comune di Pradalunga. Comune di Ranica. Comune di Nembro Carta dei servizi Raccolta e smaltimento dei rifiuti e igiene urbana Comune di Nembro Comune di Ranica Comune di Pradalunga Comune di Alzano Lombardo che cos è la carta dei servizi La Carta dei Servizi

Dettagli

Calendario Raccolta Rifiuti

Calendario Raccolta Rifiuti P Comune di San Zeno di Montagna Provincia di Verona Calendario Raccolta Rifiuti Modalità e giorni di raccolta ECOman presenta La nuova guida per la raccolta differenziata porta a porta. Più vicino a te,

Dettagli

Mini guida relativa al funzionamento del centro di raccolta rifiuti sito nel Comune di Ardesio

Mini guida relativa al funzionamento del centro di raccolta rifiuti sito nel Comune di Ardesio Mini guida relativa al funzionamento del centro di raccolta rifiuti sito nel Comune di Ardesio Il Centro di Raccolta Differenziata dei rifiuti è un area presidiata ove si svolge l attività di raccolta

Dettagli

LA NUOVA TARIFFA DEI RIFIUTI. Guida al passaggio da tassa a tariffa nel Comune di Castel San Pietro.

LA NUOVA TARIFFA DEI RIFIUTI. Guida al passaggio da tassa a tariffa nel Comune di Castel San Pietro. LA NUOVA TARIFFA DEI RIFIUTI. Guida al passaggio da tassa a tariffa nel Comune di Castel San Pietro. Poste Italiane - tassa pagata - invii senza indirizzo auto./dc/er/bo/isi/3627/2003 del 20/06/2003. Alla

Dettagli

PIANO FINANZIARIO T.A.R.I.

PIANO FINANZIARIO T.A.R.I. COMUNE DI MARANO DI VALPOLICELLA (Provincia di Verona) PIANO FINANZIARIO T.A.R.I. Allegato "B" alla CC. n. 13 del 27.07.2015 f.to Il Segretario Comunale ANNO 2015 1 1. PREMESSA Il presente documento riporta

Dettagli

GUIDA AI SERVIZI DEMOGRAFICI DEL COMUNE

GUIDA AI SERVIZI DEMOGRAFICI DEL COMUNE Comune di CORTEOLONA Provincia di PAVIA 27014 Corteolona (PV) Via Garibaldi, 8 www.comune.corteolona.pv.it Tel. 0382 70024 Fax. 0382 71519 E-mail demografici@comune.corteolona.pv.it GUIDA AI SERVIZI DEMOGRAFICI

Dettagli

COMUNE DI CAPENA. (Provincia di Roma) ORDINANZA SINDACO. Numero 26 del 21-06-2012 Numero Registro Generale 44

COMUNE DI CAPENA. (Provincia di Roma) ORDINANZA SINDACO. Numero 26 del 21-06-2012 Numero Registro Generale 44 COMUNE DI CAPENA (Provincia di Roma) ORDINANZA SINDACO Numero 26 del 21-06-2012 Numero Registro Generale 44 OGGETTO: DISCIPLINA PER IL CONFERIMENTO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA. IL SINDACO

Dettagli

SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE

SERVIZIO EDILIZIA PRIVATA E AMBIENTE Ordinanza n. 755 del 12 novembre 2013 Oggetto: DIVIETO DI ABBANDONO RIFIUTI E MATERIALI IL SINDACO VISTO D.Lgs 03/04/06 n. 152 e s.m.i. Norme in materia ambientale ed in particolare: - l articolo 178 ove

Dettagli

COMUNE DI FAVARA (Provincia di Agrigento)

COMUNE DI FAVARA (Provincia di Agrigento) COMUNE DI FAVARA (Provincia di Agrigento) Ordinanza n. 235 del 21/11/2014 Prot. n. 50795 del 21/11/2014 OGGETTO: Servizio di raccolta dei Rifiuti solidi urbani domestici nel centro urbano modifica ed integrazione

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DELLA PIATTAFORMA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI

REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DELLA PIATTAFORMA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI COMUNE DI MOTTA VISCONTI PROVINCIA DI MILANO Piazza San Rocco 9/a 20186 MOTTA VISCONTI REGOLAMENTO PER LA GESTIONE E L USO DELLA PIATTAFORMA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI (PIATTAFORMA

Dettagli

GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ED ASSIMILABILI AGLI URBANI.

GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ED ASSIMILABILI AGLI URBANI. COMUNE DI ROBBIATE Provincia di Lecco GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ED ASSIMILABILI AGLI URBANI. Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n 53 del 23/12/2015

Dettagli

Allegato alla Delibera Di C. C. n. 41del 23/12/2008 REGOLAMENTO D USO DELLE PIAZZOLE ECOLOGICHE

Allegato alla Delibera Di C. C. n. 41del 23/12/2008 REGOLAMENTO D USO DELLE PIAZZOLE ECOLOGICHE Allegato alla Delibera Di C. C. n. 41del 23/12/2008 REGOLAMENTO D USO DELLE PIAZZOLE ECOLOGICHE Art. n.1 Definizione e Campo di Applicazione. Le piazzole ecologiche o ecopiazzole sono aree attrezzate destinate

Dettagli

Comune di Caronno Pertusella (VA) Piazza A. Moro 1 ORDINANZA

Comune di Caronno Pertusella (VA) Piazza A. Moro 1 ORDINANZA Comune di Caronno Pertusella (VA) Piazza A. Moro 1 ORDINANZA N. D ORDINE REGISTRO DELLE ORDINANZE 125 DATA EMISSIONE 21/11/2014 SETTORE SERVIZIO AFFARI ISTITUZIONALI ECOLOGIA OGGETTO DISPOSIZIONI IN MATERIA

Dettagli

TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA

TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA TABELLA A : SANZIONI IN MATERIA DI RACCOLTA RIFIUTI Allegato a D.G.C. 1/2011 ZONA AL DI FUORI DEL PERIMETRO PORTA A PORTA ARTICOLO DI RIFERIMENTO FATTISPECIE VIOLAZIONE SANZIONE MINIMO EDITTALE 1.1 Nelle

Dettagli

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE

COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE COMUNE DI VENEGONO SUPERIORE PROVINCIA DI VARESE POLIZIA LOCALE ORDINANZA N 103 Venegono Superiore, 20 novembre 2009 Oggetto: Disposizioni in materia di conferimento dei rifiuti. IL SINDACO Visto l art.

Dettagli

COMUNE DI ALTILIA Prov. di Cosenza

COMUNE DI ALTILIA Prov. di Cosenza COMUNE DI ALTILIA Prov. di Cosenza TARIFFE TASSA SUI RIFIUTI (TARI) - ANNO 2016 Utenze domestiche 1,00 a mq. Utenze domestiche di campagna 0,60 a mq. Utenze domestiche (Pensionati nei paesi di residenza

Dettagli

Provincia di Bergamo

Provincia di Bergamo COMUNE DI MORENGO Provincia di Bergamo REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA INDICE Art. 1 Oggetto del regolamento Art. 2 Compiti del Comune Art. 3 Compiti del gestore Art. 4 Compiti degli

Dettagli

IL CONSIGLIO COMUNALE

IL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: REGOLAMENTO DEI SERVIZI DI RACCOLTA E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ED ASSIMILATI E DELLE RACCOLTE DIFFERENZIATE DEL COMUNE DI SAN GIORGIO SU LEGNANO. MODIFICA ALL ARTICOLO 23 ESAME ED

Dettagli

stampato su carta riciclata ottobre 2014 URP 051.6638507 - www.comune.san-giorgio-di-piano.bo.it consulta on-line o scarica la app il Rifiutologo

stampato su carta riciclata ottobre 2014 URP 051.6638507 - www.comune.san-giorgio-di-piano.bo.it consulta on-line o scarica la app il Rifiutologo Calendario 0 Raccolta differenziata domiciliare San Giorgio di Piano stampato su riciclata ottobre 0 Per informazioni Servizio Clienti Utenze non domestiche 00..00 chiamata gratuita, attivo dal al dalle.00

Dettagli

COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco

COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco COMUNE DI TORTOLI Provincia dell Ogliastra Ufficio del Sindaco Ordinanza n. 46 del 27 Maggio 2013 Oggetto: Modalità di gestione e conferimento Rifiuti Solidi Urbani.- IL SINDACO (In qualità di Autorità

Dettagli

REGOLAMENTO DI GESTIONE Stazione Ecologica Attrezzata. APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 23 del 31.05.2007

REGOLAMENTO DI GESTIONE Stazione Ecologica Attrezzata. APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 23 del 31.05.2007 REGOLAMENTO DI GESTIONE Stazione Ecologica Attrezzata APPROVATO CON DELIBERA CONSILIARE N. 23 del 31.05.2007 REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA ATTREZZATA (SEA) ART. 1 - FUNZIONE E DESTINATARI

Dettagli

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët

Comune di SCANDICCI. Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi BROSHURË XHEPI E SCANDICCI-T. Udhëzues shërbimesh për qytetarët Progetto cofinanziato da 1 UNIONE EUROPEA Comune di SCANDICCI Fondo europeo per l integrazione di cittadini di paesi terzi SCANDICCI IN TASCA Guida ai servizi per i cittadini SCANDICCI IN YOUR POCKET Guide

Dettagli

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli IL SINDACO. Oggetto: Nuove disposizioni per il conferimento deirifiuti - Modifica sistema sanzionatone.

COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli IL SINDACO. Oggetto: Nuove disposizioni per il conferimento deirifiuti - Modifica sistema sanzionatone. COMUNE DI NOLA Provincia di Napoli Ordinanza sindacale jtt **$' f- 104Z IL SINDACO Oggetto: Nuove disposizioni per il conferimento deirifiuti - Modifica sistema sanzionatone. Premesso che con ordinanza

Dettagli

Utenze domestiche. stampato su carta riciclata novembre 2014. Calendario 2015. Raccolta differenziata domiciliare San Giorgio di Piano

Utenze domestiche. stampato su carta riciclata novembre 2014. Calendario 2015. Raccolta differenziata domiciliare San Giorgio di Piano Utenze domestiche stampato su riciclata novembre 2014 Calendario 2015 Raccolta differenziata domiciliare San Giorgio di Piano Centro di Raccolta Rifiuti (stazione ecologica) I Centri sono luoghi a disposizione

Dettagli

C O M U N E D I A B R I O L A

C O M U N E D I A B R I O L A C O M U N E D I A B R I O L A PROVINCIA DI POTENZA REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO RACCOLTA RIFIUTI SOLIDI URBANI IN MANIERA DIFFERENZIATA VISTA la Delibera di Giunta municipale n.41 del 12/04/2013 con la

Dettagli

CITTÀ DI RAGUSA SETTORE VIII. www.comune.ragusa.it. ORDINANZA N. 275 R.O.S. del 06/02/2012. Oggetto: Regolamentazione servizio integrato dei rifiuti.

CITTÀ DI RAGUSA SETTORE VIII. www.comune.ragusa.it. ORDINANZA N. 275 R.O.S. del 06/02/2012. Oggetto: Regolamentazione servizio integrato dei rifiuti. CITTÀ DI RAGUSA www.comune.ragusa.it SETTORE VIII Ambiente, Energia, Protezione Civile Via Mario Spadola, 56 Pal. Ex Consorzio Agrario - Tel. 0932 676436 Fax 0932 676438 - E-mail giulio.lettica@comune.ragusa.gov.it

Dettagli

COMUNE DI ARESE (Provincia di Milano) Assessorato Ambiente. In collaborazione con

COMUNE DI ARESE (Provincia di Milano) Assessorato Ambiente. In collaborazione con COMUNE DI ARESE (Provincia di Milano) Assessorato Ambiente In collaborazione con REGOLAMENTO DI GESTIONE DELLA PIATTAFORMA ECOLOGICA PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI Approvato con Delibera

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA A DOMICILIO DEI RIFIUTI INGOMBRANTI E DEI BENI DUREVOLI DI CONSUMO AD USO DOMESTICO

REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA A DOMICILIO DEI RIFIUTI INGOMBRANTI E DEI BENI DUREVOLI DI CONSUMO AD USO DOMESTICO COMUNE DI CERVESINA Provincia di Pavia REGOLAMENTO PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA A DOMICILIO DEI RIFIUTI INGOMBRANTI E DEI BENI DUREVOLI DI CONSUMO AD USO DOMESTICO Approvato con deliberazione C.C. n.7 del

Dettagli

TASSA RIFIUTI (TARI) RICHIESTA RIDUZIONE PER SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI

TASSA RIFIUTI (TARI) RICHIESTA RIDUZIONE PER SMALTIMENTO RIFIUTI SPECIALI Unione dei Comuni Lombarda della Valletta Ufficio Tributi c/o Municipio di Santa Maria Hoè Piazza Padre Fausto Tentorio, 2 23889 Santa Maria Hoè (LC) Telefono 039-5311174 int. 4 TASSA RIFIUTI (TARI) RICHIESTA

Dettagli

COMUNE DI ERBUSCO PROVINCIA DI BRESCIA

COMUNE DI ERBUSCO PROVINCIA DI BRESCIA COMUNE DI ERBUSCO PROVINCIA DI BRESCIA Via Verdi, 16-25030 Erbusco C.F.:00759960172 P.IVA 00577180987 Tel. 030 7767332 Fax 0307760141 E-mail: tributi@comune.erbusco.bs.it PEC comune.erbusco@pec.regione.lombardia.it

Dettagli

COMUNE DI MALCESINE. Prot. n. 10.851/2008 Malcesine, li 29/07/2008

COMUNE DI MALCESINE. Prot. n. 10.851/2008 Malcesine, li 29/07/2008 Prot. n. 10.851/2008 Malcesine, li 29/07/2008 ORDINANZA N. 42 DEL 29/07/2008 NUOVE DISPOSIZIONI IN MATERIA DI CONFERIMENTO RIFIUTI IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO Visto l'art. 198 del Decreto Legislativo

Dettagli

Allegato 1 - Metodo per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani nella regione Friuli Venezia Giulia

Allegato 1 - Metodo per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani nella regione Friuli Venezia Giulia Allegato 1 - Metodo per il calcolo della percentuale di raccolta differenziata dei rifiuti urbani nella regione Friuli Venezia Giulia 1. Premessa Al fine di consentire una contabilizzazione uniforme della

Dettagli

Scarica l App! COMUNE DI

Scarica l App! COMUNE DI Scarica l App! COMUNE DI rognano COMUNE DI ROGNANO Il comune al servizio del cittadino ORARI E NUMERI UTILI BANCA POPOLARE COMMERCIO E INDUSTRIA TEL. 0382.925512 FILIALE DI MARCIGNAGO DAL LUNEDÌ AL VENERDÌ

Dettagli

COMUNI DI FARA OLIVANA CON SOLA ed ISSO

COMUNI DI FARA OLIVANA CON SOLA ed ISSO Allegato alla deliberazione del Consiglio Comunale n.16 del 26 Giugno 2008 IL SEGRETARIO COMUNALE DIRETTORE GENERALE Brando dr. Giuseppe COMUNI DI FARA OLIVANA CON SOLA ed ISSO REGOLAMENTO PER IL FUNZIONAMENTO

Dettagli

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N. 77753/07

Sistema di Gestione Ambientale P.G. N. 77753/07 Pag. 1/16 Indice 1 Scopo e campo di applicazione... 2 2 Riferimenti... 2 3 Definizioni... 2 4 Modalità operative... 3 4.1 Premessa... 3 4.2 Regole Generali per lo stoccaggio dei rifiuti... 6 4.3 Smaltimento

Dettagli

Trinitapoli Raccolta differenziata porta a porta

Trinitapoli Raccolta differenziata porta a porta 1 Porta a Porta: che cosa cambia? Scompaiono definitivamente i cassonetti stradali 1: Raccolta differenziata Porta a Porta Una grande idea per un mondo libero dai rifiuti il Comune di Trinitapoli attiva

Dettagli

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011

Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 Documenti necessari per la corretta compilazione della Dichiarazione dei Redditi Modelli 730/2011e Unico/2011 PER LA GENERALITÀ DEI LAVORATORI DIPENDENTI E/O PENSIONATI Eventuale tessera d iscrizione al

Dettagli

Regolamento comunale per la gestione dei conferimenti alla stazione ecologica attrezzata

Regolamento comunale per la gestione dei conferimenti alla stazione ecologica attrezzata COMUNE DI SAVIGNANO SUL PANARO PROVINCIA DI MODENA Codice Fiscale e Partita IVA 00242970366 Tel.(059) 75.99.11 - Fax (059) 73.01.60 E-mail: info@comune.savignano-sul-panaro.mo.it Regolamento comunale per

Dettagli

Calendario Raccolta. Porta a Porta. ECOman. La nuova guida per la raccolta differenziata. porta a porta. Modalità e giorni di raccolta.

Calendario Raccolta. Porta a Porta. ECOman. La nuova guida per la raccolta differenziata. porta a porta. Modalità e giorni di raccolta. Comune di San Zeno di Montagna Com San Zeno Comune di San Giovanni Ilarione Provincia di Verona Provincia di Verona Calendario Raccolta Porta a Porta ECOman Modalità e giorni di raccolta ECOman presenta

Dettagli

COMUNE DI USINI Provincia di Sassari SETTORE SERVIZI TECNICI - MANUTENZIONI

COMUNE DI USINI Provincia di Sassari SETTORE SERVIZI TECNICI - MANUTENZIONI COMUNE DI USINI Provincia di Sassari SETTORE SERVIZI TECNICI - MANUTENZIONI AVVISO AI CITTADINI APERTURA ECOCENTRO COMUNE DI USINI Alle ore 9:00 di Sabato 14 Marzo 2015 avrà luogo l inaugurazione del Centro

Dettagli

Utenze domestiche Centro Storico di Rimini. Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini

Utenze domestiche Centro Storico di Rimini. Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini Utenze domestiche Centro Storico di Rimini Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini lo sapevate che: Per fare una tonnellata di carta ci vogliono 15 alberi, mentre per fare una tonnellata

Dettagli

La Carta dei Servizi

La Carta dei Servizi La Carta dei Servizi - Allegato B - DETTAGLIO SULLE STRUTTURE E I SERVIZI FORNITI Le principali attività garantite da ACEA sono: la raccolta stradale per eco-punti; le raccolte domiciliari; il lavaggio

Dettagli

differenza i colori fanno la RACCOLTA DIFFERENZIATA campagna per la promozione della

differenza i colori fanno la RACCOLTA DIFFERENZIATA campagna per la promozione della Comune di Spotorno i colori fanno la differenza campagna per la promozione della RACCOLTA DIFFERENZIATA per gli utenti di Via alla Rocca, Via alla Torre, Via Magiarda, Via Puccini, Via Coreallo Via Verdi

Dettagli

COMUNE DI MASSA MARITTIMA Prov. di Grosseto

COMUNE DI MASSA MARITTIMA Prov. di Grosseto REGOLAMENTO DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE SOMMARIO Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 2 GESTIONE DEL CENTRO Art. 3 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 4 ACCESSO SOGGETTI AUTORIZZATI (UTENTI) - MODALITÀ Art.

Dettagli

GUIDA AL PAGAMENTO DELL ACCONTO TARI 2014 (TASSA SUI RIFIUTI) SCADENZA 16 SETTEMBRE 2014

GUIDA AL PAGAMENTO DELL ACCONTO TARI 2014 (TASSA SUI RIFIUTI) SCADENZA 16 SETTEMBRE 2014 GUIDA AL PAGAMENTO DELL ACCONTO TARI 2014 (TASSA SUI RIFIUTI) SCADENZA 16 SETTEMBRE 2014 L articolo 1 comma 640 e seguenti della legge n. 147/2013 - e successive modificazioni e integrazioni - ha istituito,

Dettagli

Quartiere Valle di Vado

Quartiere Valle di Vado carta, cartone e cartoncino: raccolta porta a porta il venerdì vetro e scatolame: campane verdi stradali plastica: raccolta porta a porta il giovedì abiti usati: contenitori stradali o presso la piattaforma

Dettagli

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani.

Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Stabilimenti balneari Guida alla raccolta differenziata dei rifiuti urbani. lo sapevate che: Per fare una tonnellata di carta ci vogliono 15 alberi, mentre per fare una tonnellata di carta riciclata neanche

Dettagli

Elenco delle tipologie di rifiuti conferibili presso gli ecocentri comunali, così come definite dalla D.G.R. n. 511 del 5 marzo 2004:

Elenco delle tipologie di rifiuti conferibili presso gli ecocentri comunali, così come definite dalla D.G.R. n. 511 del 5 marzo 2004: Appendice 1 Elenco delle tipologie di rifiuti conferibili presso gli ecocentri comunali, così come definite dalla D.G.R. n. 511 del 5 marzo 2004: TIPO RIFIUTO Frazione Organica dei Rifiuti Urbani (FORSU)

Dettagli

COMUNE DI LAINATE (Provincia di Milano) Assessorato Ambiente. In collaborazione con

COMUNE DI LAINATE (Provincia di Milano) Assessorato Ambiente. In collaborazione con COMUNE DI LAINATE (Provincia di Milano) Assessorato Ambiente In collaborazione con REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA COMUNALE PER LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI 1 INDICE Premessa

Dettagli

Comune di Ponte San Nicolò

Comune di Ponte San Nicolò Comune di Ponte San Nicolò SERVIZI SOCIALI Presentazione I Servizi Sociali sono impegnati ad assicurare alle persone ed alle famiglie interventi che consentano di godere di un adeguata qualità della vita.

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DEL CENTRO DI RACCOLTA Approvato con deliberazione C.C. n. 7 del 15.02.2007 Art. 1 (Oggetto del regolamento) 1. Il presente regolamento ha per oggetto

Dettagli

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC)

IMPOSTA UNICA COMUNALE (IUC) COMUNE DI ERBUSCO PROVINCIA DI BRESCIA Via Verdi, 16-25030 Erbusco C.F.:00759960172 P.IVA 00577180987 Tel. 030 7767332 Fax 0307760141 E-mail: tributi@comune.erbusco.bs.it PEC comune.erbusco@pec.regione.lombardia.it

Dettagli

UTENZE NON DOMESTICHE

UTENZE NON DOMESTICHE Comune di San Cesareo UTENZE NON DOMESTICHE per informazioni numero verde 800.180.330 www.comune.sancesareo.rm.it www.aimeriambiente.it Massimilian Massimiliano Rosolino, testimonial per l Ambiente FRAZIONE

Dettagli

COMUNE DI VERDELLO PROVINCIA DI BERGAMO ORDINANZA N. 21 DEL 03.08.2015

COMUNE DI VERDELLO PROVINCIA DI BERGAMO ORDINANZA N. 21 DEL 03.08.2015 COMUNE DI LLO PROVINCIA DI BERGAMO ORDINANZA N. 21 DEL 03.08.2015 OGGETTO: ORDINANZA CONTINGIBILE ED URGENTE DI DEPOSITO TEMPORANEO DEI RIFIUTI PRESSO L AREA COMUNALE ANTISTANTE L ATTUALE SITO DI CORSO

Dettagli

SOMMARIO. .a questo ed altro risponde lo. 1. LA NOZIONE DI RIFIUTO E LA SUA CLASSIFICAZIONE IN BASE AL D.LGS. n 22/97. 2. LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI.

SOMMARIO. .a questo ed altro risponde lo. 1. LA NOZIONE DI RIFIUTO E LA SUA CLASSIFICAZIONE IN BASE AL D.LGS. n 22/97. 2. LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI. Alberto Casarotti Orari Martedì dalle ore 9,00 alle ore 13,00 Giovedì dalle ore 9,00 alle ore 16,00 Su appuntamento in orari diversi da quelli indicati sopra tel. 0532 299540 fax 0532 299525 rispondiamo

Dettagli

Per produrre UNA TONNELLATA di carta da cellulosa vergine occorrono: 15 alberi 440.000 litri d acqua 7.600 kwh di energia elettrica

Per produrre UNA TONNELLATA di carta da cellulosa vergine occorrono: 15 alberi 440.000 litri d acqua 7.600 kwh di energia elettrica carta Per produrre UNA TONNELLATA di carta da cellulosa vergine occorrono: 15 alberi 440.000 litri d acqua 7.600 kwh di energia elettrica Per produrre UNA TONNELLATA di carta riciclata invece bastano:

Dettagli

Carta dei servizi demografici

Carta dei servizi demografici Approvata con deliberazione Giunta Comunale n. 19 del 21/03/2013 Carta dei servizi demografici INDICE 1. Finalità della carta dei servizi 2. I servizi demografici (breve descrizione) 3. Accesso al servizio:

Dettagli

La tassa sui rifiuti (TARI)

La tassa sui rifiuti (TARI) COMUNE DI COMO La tassa sui rifiuti (TARI) Anno 2014 DISCIPLINA L articolo 1, comma 639, della legge n. 147/2013, ha istituito l imposta unica comunale (IUC) che, per la sua componente riferita ai servizi,

Dettagli

CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI ISTRUZIONI PER L USO

CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI ISTRUZIONI PER L USO Comune di Toscolano-Maderno CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI ISTRUZIONI PER L USO CHE COS È Il CENTRO DI RACCOLTA comunale o intercomunale (o isola ecologica ) è un area presidiata ed allestita ove si svolge

Dettagli

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 97 del 13 luglio 2010 IL SINDACO

Città di Benevento. Ordinanza Sindacale n 97 del 13 luglio 2010 IL SINDACO Ordinanza Sindacale n 97 del 13 luglio 2010 IL SINDACO VISTE e RICHIAMATE integralmente le proprie Ordinanza Sindacali n 213 del 13 novembre 2009 disciplinante il servizio di raccolta dei rifiuti urbani

Dettagli

RACCOLTA DIFFERENZIATA a Porta ECOCALENDARIO2015/16

RACCOLTA DIFFERENZIATA a Porta ECOCALENDARIO2015/16 RACCOLTA DIFFERENZIATA a Porta ECOCALENDARIO2015/16 SACCHETTO AVORIO (biodegradabile e compostabile) NEL CONTENITORE MARRONE > ORGANICO COSA: briciole, bucce di frutta e verdura, lettiera per animali,

Dettagli

Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale

Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale Prima di chiedersi come si puliscono le città, bisognerebbe chiedersi come si sporcano. Guido Viale fare la raccolta differenziata non è solo un obbligo di legge è un segno di rispetto e di grande civiltà!

Dettagli

TARIFFE DOMESTICHE. ALLEGATO B - TARIFFE DOMESTICHE in vigore dal 01/01/2013 Gli importi sono definiti su base annua

TARIFFE DOMESTICHE. ALLEGATO B - TARIFFE DOMESTICHE in vigore dal 01/01/2013 Gli importi sono definiti su base annua TARIFFE DOMESTICHE ALLEGATO B - TARIFFE DOMESTICHE in vigore dal 01/01/2013 Gli importi sono definiti su base annua PER TUTTE LE UTENZE comp Quota Fissa 2013 Quota allaccio Quota Organico (*) CONTENIT.

Dettagli

II Settore. GUIDA alla raccolta DIFFERENZIATA. campagna informativa sulla nuova raccolta differenziata

II Settore. GUIDA alla raccolta DIFFERENZIATA. campagna informativa sulla nuova raccolta differenziata II Settore GUIDA alla raccolta DIFFERENZIATA campagna informativa sulla nuova raccolta differenziata CAMPAGNA PROMOZIONALE PESCHICI PULITA LETTERA INVITO AI CITTADINI Cari Cittadini, II Settore questa

Dettagli

SISTEMI DI RACCOLTA DIFFERENZIATA. Corso di Laurea in Ingegneria per la Sicurezza dell'ambiente e del Lavoro

SISTEMI DI RACCOLTA DIFFERENZIATA. Corso di Laurea in Ingegneria per la Sicurezza dell'ambiente e del Lavoro SISTEMI DI RACCOLTA DIFFERENZIATA 1 Normativa di riferimento Legge nazionale di riferimento: Testo Unico in materia ambientale D.Lgs. 152/06 In Lombardia vige la L.R. 26/03 Disciplina dei servizi locali

Dettagli

Utenze domestiche. stampato su carta riciclata novembre 2014

Utenze domestiche. stampato su carta riciclata novembre 2014 Utenze domestiche stampato su riciclata novembre 2014 Calendario 2015 Raccolta differenziata domiciliare nei Comuni di Bentivoglio, Castello d Argile, Galliera, Pieve di Cento, San Pietro in Casale, San

Dettagli

Comune di Spilimbergo ANNO 2008

Comune di Spilimbergo ANNO 2008 Comune di Spilimbergo ANNO 2008 RICICLABILE 39,1% NON RICICLABILE 60,9% SITUAZIONE ATTUALE! "# INDUSTRIALI 13% CARTA 9% PLASTICA 6% VETRO 8% INGOMBRANTI 7% VERDE 11% UMIDO 9% INERTI 10% SECCO 26% OBIETTIVI

Dettagli

Raccolta differenziata (RD) per materiale

Raccolta differenziata (RD) per materiale Raccolta differenziata (RD) per materiale I servizi di raccolta differenziata sono effettuati con il sistema porta a porta con: - frequenza di raccolta settimanale di carta, cartone; - frequenza di raccolta

Dettagli

rifiuti come, dove, quando Imballaggi leggeri: la nuova raccolta opua5-rovereto.indd 1 2-09-2011 11:51:10

rifiuti come, dove, quando Imballaggi leggeri: la nuova raccolta opua5-rovereto.indd 1 2-09-2011 11:51:10 rifiuti come, dove, quando Imballaggi leggeri: la nuova raccolta opua5-rovereto.indd 1 2-09-2011 11:51:10 NuOVI SERVIZI PER MIGLIORARE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA dopo qualche anno dalla partenza a rovereto

Dettagli

CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITA ECONOMICHE

CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITA ECONOMICHE CLASSIFICAZIONE DELLE ATTIVITA ECONOMICHE 1) Musei, Biblioteche, Scuole, Associazioni, Luoghi di culto Musei e gallerie pubbliche e private Biblioteche Scuole pubbliche di ogni ordine e grado Scuole parificate

Dettagli

COMUNE DI. Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO.

COMUNE DI. Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO. COMUNE DI Raccolta differenziata dei rifiuti SEMPLICE COME UN GIOCO. RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI PER RENDERE EFFICIENTE UN SERVIZIO AL CITTADINO NEL RISPETTO DELLE REGOLE DETTATE DALLA COMUNITA

Dettagli

stampato su carta riciclata ottobre 2014 urp@comune.san-giorgio-di-piano.bo.it

stampato su carta riciclata ottobre 2014 urp@comune.san-giorgio-di-piano.bo.it Per informazioni Servizio Clienti 00..00 chiamata gratuita, attivo dal al dalle.00 alle.00, dalle.00 alle.00..00 da telefono cellulare chiamata apagamento, costi variabili in base all operatore e al profilo

Dettagli

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI AREA TECNICA

TABELLA DEI PROCEDIMENTI AMMINISTRATIVI AREA TECNICA AREA TECNICA UFFICIO COMMERCIO E ATTIVITA PRODUTTIVE COMMERCIO PUBBLICI ESERCIZI E DISTRIBUTORI 1 Autorizzazioni commercio fisso grandi strutture 90 2 Autorizzazione pubblici esercizi 120 3 Autorizzazione

Dettagli

Piano Comunale dei Rifiuti. Sommario. progetto di raccolta differenziata. Comune di Roccaromana Provincia di Caserta

Piano Comunale dei Rifiuti. Sommario. progetto di raccolta differenziata. Comune di Roccaromana Provincia di Caserta Sommario _ Introduzione : il SIGRS _ Produzione _ Definizione di rifiuto _ Aspetti normativi 1) Variabili progettuali : _ natura e storia del territorio in cui si opera _ demografiche _ urbanistiche _

Dettagli

Allegato A) della Deliberazione di C.C. n. 38 del 03/07/2013 CITTÀ DI PIOSSASCO

Allegato A) della Deliberazione di C.C. n. 38 del 03/07/2013 CITTÀ DI PIOSSASCO Allegato A) della Deliberazione di C.C. n. 38 del 03/07/2013 CITTÀ DI PIOSSASCO REGOLAMENTO COMUNALE DI ASSIMILAZIONE DEI RIFIUTI SPECIALI AI RIFIUTI URBANI 1 INDICE Art. 1 - Oggetto Art. 2 - Criteri generali

Dettagli

oggetto: Collocamento a riposo per anzianità di un dipendente ai sensi dell articolo 59, comma 6, della Legge 27/12/1997, n. 449.

oggetto: Collocamento a riposo per anzianità di un dipendente ai sensi dell articolo 59, comma 6, della Legge 27/12/1997, n. 449. COMUNE DI OCCHIOBELLO PROVINCIA DI ROVIGO SERVIZIO SEGRETERIA - Ufficio Segreteria - ELENCO DETERMINAZIONI PUBBLICATE ALL'ALBO PRETORIO DEL COMUNE NEL MESE DI DICEMBRE 2007 Nel mese di dicembre 2007 sono

Dettagli

Apriamo le porte alla raccolta differenziata.

Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Utenze domestiche Borgo San Giuliano di Rimini Apriamo le porte alla raccolta differenziata. Comune di Rimini lo sapevate che: Per fare una tonnellata di carta ci vogliono 15 alberi, mentre per fare una

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca GESTIONE DEL CICLO DEI RIFIUTI. Nozioni

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca GESTIONE DEL CICLO DEI RIFIUTI. Nozioni EcoCentro Lombardia Scheda Tecnica di Approfondimento Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca GESTIONE DEL CICLO DEI RIFIUTI Nozioni Il Decreto legislativo n. 152/2006, Norme in materia

Dettagli

COMUNE DI AGLIANO TERME. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3]

COMUNE DI AGLIANO TERME. RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3] COMUNE DI AGLIANO TERME Provincia di Asti RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL PIANO FINANZIARIO [ART.8 D.p.r. 158/1999, comma 3] 1 A. MODELLO GESTIONALE E ORGANIZZATIVO (ART. 8 D.P.R. n.158/1999, comma 3, lettera

Dettagli

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA

GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA GUIDA ALLA RACCOLTA DIFFERENZIATA CALENDARIO RACCOLTA RIFIUTI A DOMICILIO Il nuovo sistema di raccolta prevede un cambiamento del calendario settimanale di raccolta così organizzato: MARTEDI' 1 e 3 martedì

Dettagli

C O M U N E D I P A L A I A

C O M U N E D I P A L A I A C O M U N E D I P A L A I A Provincia di Pisa Servizio LL.PP. Ambiente, Protezione Civile, Sicurezza sul Lavoro, Patrimonio REGOLAMENTO COMUNALE DI GESTIONE DELLA STAZIONE ECOLOGICA ATTREZZATA Approvato

Dettagli

rifiuti come, dove, quando

rifiuti come, dove, quando rifiuti come, dove, quando 71% del totale dei rifiuti domestici prodotti a Rovereto viene differenziato grazie all impegno di tutti i cittadini.* Solo con la collaborazione di ognuno si può aumentare ancora

Dettagli

stampato su carta riciclata ottobre 2014 urp@comune.san-giorgio-di-piano.bo.it

stampato su carta riciclata ottobre 2014 urp@comune.san-giorgio-di-piano.bo.it Per informazioni Servizio Clienti 00..00 chiamata gratuita, attivo dal al dalle.00 alle.00, dalle.00 alle.00..00 da telefono cellulare chiamata apagamento, costi variabili in base all operatore e al profilo

Dettagli

COMUNE DI CAVEDINE. Provincia di Trento REGOLAMENTO D USO DELLA DISCARICA DI MATERIALI INERTI IN LOC. FABIAN - C.C. LAGUNA MUSTE.

COMUNE DI CAVEDINE. Provincia di Trento REGOLAMENTO D USO DELLA DISCARICA DI MATERIALI INERTI IN LOC. FABIAN - C.C. LAGUNA MUSTE. COMUNE DI CAVEDINE Provincia di Trento REGOLAMENTO D USO DELLA DISCARICA DI MATERIALI INERTI IN LOC. FABIAN - C.C. LAGUNA MUSTE. Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n.33 di data 27 maggio

Dettagli

COMUNE di PAGAZZANO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI COMUNALE

COMUNE di PAGAZZANO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI COMUNALE COMUNE di PAGAZZANO REGOLAMENTO PER LA GESTIONE DEL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI COMUNALE Art. 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Il presente regolamento, adottato ai sensi del D.Lgs. 3 Aprile 2006 n 152 e successive

Dettagli

La guida pratica per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Comune di Biassono. Manuale. ecoambientale

La guida pratica per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Comune di Biassono. Manuale. ecoambientale Comune di Biassono La guida pratica per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani. AGENDA 21 Agenda 21 significa, letteralmente, l insieme degli appuntamenti, delle cose da fare, nel corso del ventunesimo

Dettagli

1. Presentazione della società. 2. Perché una carta dei servizi 3. PRINCIPI FONDAMENTALI. Validità della carta

1. Presentazione della società. 2. Perché una carta dei servizi 3. PRINCIPI FONDAMENTALI. Validità della carta ! "! 1. Presentazione della società Cisterna Ambiente è l azienda partecipata dal Comune di Cisterna di Latina che gestisce nel territorio comunale i servizi ambientali e cioè la pulizia della città, la

Dettagli

Centri di Raccolta Rifiuti (stazioni ecologiche)

Centri di Raccolta Rifiuti (stazioni ecologiche) Calendario Raccolta differenziata domiciliare nei Comuni di Bentivoglio,Castello d Argile, Galliera, Pieve di Cento, San Giorgio di Piano, San Pietro in Casale Centri di Raccolta Rifiuti (stazioni ecologiche)

Dettagli

COMUNE DI PESCANTINA

COMUNE DI PESCANTINA COMUNE DI PESCANTINA (Provincia di Verona) - Servizio Tributi - TARI: FAQ Domande frequenti D. Quali sono gli atti regolamentari della TARI? R. Il Comune con deliberazioni del Consiglio Comunale ha approvato:

Dettagli

Utenze commerciali: Sacco bianco CARTA E CARTONI. Cosa mettere nel sacco:

Utenze commerciali: Sacco bianco CARTA E CARTONI. Cosa mettere nel sacco: CARTA E CARTONI Giornali e riviste separate da involucri di cellophane, libri e quaderni, fogli e tabulati, carta da pacchi, cartone e cartoncino, sacchetti di carta, scatole di cartoncino per alimenti

Dettagli

Polizia Municipale. Pratiche artigianato

Polizia Municipale. Pratiche artigianato Polizia Municipale L unità operativa Polizia Municipale si occupa di tutte le varie problematiche, inerenti alla vigilanza in materia stradale, edilizia e rurale, circoscritte nell ambito del territorio

Dettagli

Il nuovo Regolamento per la gestione dei rifiuti

Il nuovo Regolamento per la gestione dei rifiuti Il nuovo Regolamento per la gestione dei rifiuti Le norme principali Le istruzioni per l uso Le norme principali Raccolta differenziata Tutti i materiali riciclabili devono essere raccolti in modo differenziato

Dettagli

La Raccolta Differenziata a casa tua. guida per le famiglie

La Raccolta Differenziata a casa tua. guida per le famiglie La Raccolta Differenziata a casa tua istruzioni per l uso guida per le famiglie Raccolta Differenziata Le novità Una soluzione alla portata di tutti La produzione di rifiuti è in continuo aumento e deve

Dettagli

RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI URBANI NEL COMUNE DI ROBBIO

RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI URBANI NEL COMUNE DI ROBBIO RACCOLTA PORTA A PORTA DEI RIFIUTI URBANI NEL PARTE LE RACCOLTA DIFFERENZIATA PORTA A PORTA DIRETTAMENTE A CASA TUA State comodi, veniamo noi! 2 C.L.I.R. è lieta di presentarvi il suo TESTIMONIAL... 3

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO

REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO REGOLAMENTO COMUNALE PER LA GESTIONE E L UTILIZZO DELL ECOCENTRO Approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 13.03.2003 con deliberazione n 9 2 CAPITOLO 1 OGGETTO DEL REGOLAMENTO Art. 1 - Obiettivi

Dettagli

GUIDA E CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA

GUIDA E CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA Comune di Montemarciano GUIDA E CALENDARIO DI RACCOLTA DIFFERENZIATA 2015 Valido dal 01.02.2015 al 31.05.2015 LE MODALITÀ DI RACCOLTA LUNEDÌ MARTEDÌ MERCOLEDÌ GIOVEDÌ VENERDÌ SABATO Frazione organica Da

Dettagli

PULIRE 2015: 19-21 MAGGIO 2015 IGIENE URBANA A MISURA DI CITTADINO. LA CASE HISTORY DI AMIA VERONA A CONFRONTO CON LE ALTRE ESPERIENZE ITALIANE

PULIRE 2015: 19-21 MAGGIO 2015 IGIENE URBANA A MISURA DI CITTADINO. LA CASE HISTORY DI AMIA VERONA A CONFRONTO CON LE ALTRE ESPERIENZE ITALIANE AGENZIA DI STAMPA AMIA VERONA SPA Direttore Responsabile Mauro Bonato Verona, 19 maggio 2015 PULIRE 2015: 19-21 MAGGIO 2015 IGIENE URBANA A MISURA DI CITTADINO. LA CASE HISTORY DI AMIA VERONA A CONFRONTO

Dettagli