TABELLA DEGLI ADEMPIMENTI CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TABELLA DEGLI ADEMPIMENTI CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO"

Transcript

1 TABELLA DEGLI ADEMPIMENTI CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO Accordo del 20/02/2012 Da Pubblicare in GU In vigore 12 mesi dopo la pubblicazione in GU Accordo Stato regioni formazione attrezzature di lavoro E passato solo un paio di mesi dalla pubblicazione degli accordi Stato Regioni per la formazione dei lavoratori, preposti, dirigenti e Datori di Lavoro RSPP di cui abbiamo già dato ampia comunicazione con altre notizie. L accordo relativo alla formazione dei lavoratori del 21/12/2011 non contemplava la formazione delle attrezzature di lavoro di cui all art 73 che viene normata da un diverso e specifico accordo tra lo Stato e le Regioni e province autonome. Nella riunione della Conferenza Stato Regioni del 22/2/2012 è stato sancito l accordo per la formazione relativo alle attrezzature di lavoro o meglio l individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonché le modalità per il riconoscimento di tale abilitazione, i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi e i requisiti minimi di validità della formazione, in attuazione dell art 73, comma 5 del D.lgs 81/08. Il testo dell accordo oltre che nel nostro sito è disponibile nel sito della Conferenza Stato Regioni. Illustrazione dell accordo da parte ing. Riccardo Borghetto L oggetto dell accordo è la formazione per qualificare gli operatori che utilizzano attrezzature di lavoro a rischio. Tale formazione è fuori dal computo delle ore minime per la formazione dei lavoratori di cui all accordo del 21/12/2011. E in pratica una formazione specialistica che è obbligatoria per : -i lavoratori come definiti dall art 2 del D.lgs 81/08 - i soggetti di cui all art 21 del Testo Unico (componenti impresa familiare, i lavoratori autonomi, i coltivatori diretti del fondo, i soci delle società semplici operanti nel settore agricolo, gli artigiani e i piccoli commercianti). Questo secondo punto merita un approfondimento. Infatti, i soggetti di cui all art 21 non hanno l obbligo della formazione in generale, ma con il presente accordo hanno l obbligo della formazione per conseguire la specifica abilitazione all uso delle attrezzature di lavoro. Il mancato assolvimento di questo obbligo è sanzionato penalmente con l art 21 comma 1 lettera a) che rimanda esplicitamente al titolo III di cui fa parte l art 73 c 5 di cui l accordo è attuazione.

2 Per quanto attiene invece un committente che si affidi a lavoratori autonomi che non hanno effettuato la formazione in conformità al presente accordo la sanzione è quella dell art 26 comma 1 lettera a) relativa alla verifica dei requisiti tecnico professionali. Il testo chiarisce che i contenuti formativi e durata sono minimi e che la formazione in oggetto è specifica e quindi non è sostitutiva di quella ai sensi art 37 (che è specificata nell accordo del 21/12/2011). Tanto per essere chiari: la formazione all uso del muletto non può essere computata tra le ore che il lavoratore deve fare in base all accordo del 21/12/2011. Allegato A-Elenco attrezzature di lavoro per le quali è richiesta specifica abilitazione degli operatori (art 73 comma 5 D.lgs 81/08) Nell allegato A sono riportate le attrezzature cui si applica l accordo. L elenco è tassativo. Ci sono molte altre attrezzature non comprese nell accordo. Per quest ultime la formazione non è normata, ma rimane in ogni caso obbligatoria. Un suggerimento potrebbe essere quello di utilizzare i requisiti minimi organizzativi e di durate anche le attrezzature fuori accordo. Le attrezzature citate dall accordo sono: A. Piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE) B. Gru a torre

3 C. Gru mobile D. Gru su autocarro

4 E. Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo (sia a braccio telescopico, carrelli industriali semoventi, carrelli/sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi) F. Trattori agricoli forestali G. Macchine movimento terra (escavatori idraulici, escavatori a fune, pale caricatrici frontali, terne, autoribaltabile a cingoli

5 H. Pompe per calcestruzzo Una cosa che si nota è che manca nell elenco la gru a ponte o carroponte che è molto usato, come pure la gru a bandiera.

6 Soggetti formatori, durata, indirizzi, requisiti minimi dei corsi di formazione teorica pratica. Mentre oggi la formazione è sostanzialmente libera, cioè può essere svolta da chiunque, l accordo effettua una restrizione mettendo dei paletti e riservando tale attività solamente ai soggetti che rispondono a specifici requisiti (in sostanza gli stessi dei corsi per RSPP più qualche associazione specifica). Nel dettaglio 1. Soggetti formatori e sistema di accreditamento I soggetti abilitati alla formazione e relativi corsi di aggiornamento sono: a) Regioni e province autonome che possono anche accreditare altri soggetti (che però devono dimostrare di possedere esperienza almeno triennale nel settore di impiego delle attrezzature oggetto dell accordo b) Ministero del Lavoro e politiche sociali mediante i propri tecnici c) L Inail d) Associazioni sindacali datori di lavoro e sindacali nel settore di impiego delle attrezzature oggetto della formazione e) Ordini e collegi professionali autorizzati ad organizzare corsi per coordinatori per la sicurezza (ingegneri, architetti, periti, geometri ecc.). Associazioni di professionisti senza scopo di lucro riconosciute dai rispettivi ordini e collegi f) Aziende produttrici/distributrici/noleggiatrici/utilizzatrici di attrezzature oggetto della formazione. Organizzate per la formazione e accreditate secondo il modello di accreditamento. Per le aziende utilizzatrici la formazione può essere effettuata solamente per i loro dipendenti. g) Soggetti formatori specializzati nella formazione per le specifiche attrezzature con esperienza documentata almeno triennale (alla data di entrata in vigore dell accordo), accreditati h) Soggetti formatori specializzati nella formazione per le attrezzature con esperienza documentata almeno di 6 anni (alla data di entrata in vigore dell accordo), accreditati

7 i) Organismi paritetici, istituiti nel settore di impiego delle attrezzature oggetto della formazione i) Le scuole edili costituite nell ambito degli organismi paritetici Viene ribadito che tutti i soggetti formatori devono essere in possesso dell accreditamento regionale e dei requisiti minimi e dotazioni espressi nell allegato I: a) Area opportunamente delimitata senza impianti e attrezzature che possono interferire con l attività pratica di addestramento e con caratteristiche tali da svolgere l attività in sicurezza. b) Carichi, ostacoli ecc per l effettuazione delle manovre pratiche c) Attrezzature ed accessori idonei e conformi alla tipologia per la quale viene rilasciata la categoria di abilitazione d) Dpi per lo svolgimento delle attività in sicurezza Riteniamo che il possesso dell area per lo svolgimento delle prove possa essere inteso anche a titolo di comodato d uso supportato da contratto. 2. Requisiti dei docenti I docenti con riferimento al singolo argomento, dovranno possedere: - esperienza documentata, almeno triennale, sia nel settore della formazione, sia nel settore della sicurezza e salute -personale con esperienza pratica, documentata almeno triennale, nelle tecniche di uso dell attrezzatura Le docenze possono anche essere effettuate da personale interno alle aziende produttrici, distributrici, noleggiatrici, utilizzatrici, purchè in possesso dei requisiti indicati sopra. 3. Organizzazione dei corsi Sono obbligatori: a) Individuazione responsabile progetto formativo che dovrà firmare gli attestati. Il responsabile del progetto formativo si assume notevole responsabilità dal momento che i corsi abilitano l uso delle attrezzature pericolose. b) Tenuta registro presenza

8 c) Numero partecipanti max 24 unità d) Per le attività pratiche: rapporto istruttore/ allievi non superiore a 1 a 6. e) Area idonea per le attività pratiche f) assenze ammesse: max 10% dell orario complessibo Percorso formativo E strutturato in moduli teorici e pratici con verifiche intermedie e finali. La durata dei vari contenuti è definita negli allegati dell accordo. La declinazione dei contenuti teorici e pratici è effettuata con notevole dettaglio. Metodologia didattica Si privilegiano metodologie attive con mix tra lezioni frontali, esercitazioni, prove, simulazioni, comprese la gestione delle anomalie e condizioni straordinarie e di emergenza. Inoltre è riconosciuta la modalità e-learning esclusivamente per la parte di formazione generale(modulo giuridico normativo) e tecnico e sempre che siano rispettati i requisiti di cui all'allegato II. Nel testo dell accordo l utilizzo di degli strumenti informatici viene ritenuto utile per una migliore conciliazione tra esigenze professionali ed esigenze di vita personale dei discenti e dei docenti NB: Tenendo conto che tutti i corsi si compongono di una parte giuridica normativa, un modulo tecnico e uno pratico, tutto il corso meno la parte pratica si può effettuare in E-Learning. I requisiti per l E-learning sono identici a quelli degli accordi del 21/12/2011: a) Sede e strumentazione La formazione può svolgersi presso la sede del soggetto formatore, presso l azienda o presso il domicilio del partecipante, purché le ore dedicate alla formazione vengano considerate orario di lavoro effettivo. La formazione va realizzata attraverso una strumentazione idonea a permettere l utilizzo di tutte le risorse necessarie allo svolgimento del percorso formativo. b) Programma e materiale didattico formalizzato Il progetto realizzato dovrà prevedere un documento di presentazione con le seguenti informazioni: Titolo del corso Ente o Soggetto che lo ha prodotto

9 obiettivi formativi; struttura, durata e argomenti trattati nelle Unità Didattiche. Tali informazioni non sono necessarie in relazione alla formazione dei lavoratori, trattandosi di formazione generale. Se del caso, ove previsto dal presente accordo, devono essere indicati i rischi specifici del comparto produttivo di appartenenza e sui quali si svolgerà attività di formazione; regole di utilizzo del prodotto; eventuali modalità di valutazione dell apprendimento; strumenti di feedback. c) Tutor Deve essere garantito un esperto (tutor o docente) a disposizione per la gestione del percorso formativo. Il tutor deve essere in possesso dei seguenti requisiti: esperienza almeno triennale di docenza o insegnamento o professionale in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro. d) Valutazione Devono essere previste prove di autovalutazione, distribuite lungo tutto il percorso. Le prove di valutazione in itinere possono essere effettuate (ove tecnologicamente possibile) in presenza telematica. La verifica di apprendimento finale va effettuata in presenza. Delle prove e della verifica finale deve essere data presenza agli atti dell azione formativa. e) Durata Deve essere indicata la durata del tempo di studio previsto, il quale va ripartito su unità didattiche omogenee. Deve essere possibile memorizzare i tempi di fruizione (ore di collegamento) ovvero dare prova che l intero percorso sia stato realizzato. La durata della formazione deve essere validata dal tutor e certificata dai sistemi di tracciamento della piattaforma per l e-learning. f) Materiali Il linguaggio deve essere chiaro e adeguato ai destinatari. Deve essere garantita la possibilità di ripetere parti del percorso formativo secondo gli obiettivi formativi, purché rimanga traccia di tali ripetizioni in modo da tenerne conto in sede di valutazione finale, e di effettuare stampe del materiale utilizzato per le attività formative. L accesso ai contenuti successivi deve avvenire secondo un percorso obbligato (che non consenta di evitare una parte del percorso) 4. Programma dei corsi I requisiti minimi dei programmi sono definiti dagli allegati. Per quanto attiene al modulo giuridico normativo può essere effettuato una sola volta a fronte di attrezzature simili ed è riconosciuto come credito formativo permanente per le attrezzature simili.

10 5. Attestazione La valutazione dell apprendimento (verifiche intermedie e finali) viene effettuata dal responsabile del progetto formativo (o da docente da lui delegato) che formula il proprio giudizio, redige il relativo verbale e lo trasmette alle Regioni per la costituzione dello specifico registro informatizzato. Non è specificato molto ma sembra che lo scopo sia quello di creare un registro di chi è abilitato all uso delle varie attrezzature. Gli attestati di abilitazione sono rilasciati dalle Regioni e dagli altri enti autorizzati ad erogare i corsi e devono contenere i seguenti elementi minimi: 1) Soggetto formatore organizzatore del corso 2) Dati anagrafici e profilo professionale del partecipante al corso 3) Specifica tipologia di corso e relativo monte ore 4) Periodo di svolgimento 5) Firma del soggetto formatore organizzatore del corso Le regioni si impegnano a riconoscere reciprocamente gli attestati. 6.Durata della validità dell abilitazione ed aggiornamento L abilitazione va rinnovata ogni 5 anni dalla data di rilascio dell abilitazione, previa verifica della partecipazione a corso di aggiornamento. Il corso di aggiornamento ha durata minima di 4 ore di cui 3 ore di aggiornamento della parte pratica. 7.Libretto formativo del cittadino Le competenze acquisite vengono registrate nel libretto formativo del cittadino. 8. Documentazione Gli enti di formazione si devono organizzare per la custodia del fascicolo del corso dal momento che tutta la documentazione deve essere conservata per 10 anni. Nello specifico il fascicolo deve contenere; 1) Dati anagrafici del partecipante

11 3) Registro del corso con elenco e firme partecipanti, nominativi e firme docenti, ore inizio fine, modelli di valutazione complessiva finale di ogni partecipante. 9.Riconoscimento formazione pregressa I tempi e le modalità del riconoscimento della formazione pregressa faranno sicuramente discutere. La tempistica per l ingresso nel nuovo regime è particolarmente lunga (1 anno dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale + 24 mesi nei casi restrittivi). In pratica gli obblighi relativi al possesso dei nuovi requisiti si applicheranno praticamente tra circa 3 anni. Nello specifico: Sono riconosciuti i corsi già effettuati che soddisfano i seguenti requisiti: a) Durata complessiva non inferiore a quella prevista dagli allegati, comprensivi di parte teorica ed esercitazioni pratiche con verifica apprendimento, relativa alla tipologia di attrezzatura oggetto del corso b) corsi composti di modulo teorico, pratico e verifica finale di durata complessiva inferiore a quella prevista a condizione che siano integrati con un corso di durata minima di 4 ore entro 24 mesi dall'entrata in vigore dell'accordo. c) corsi di qualsiasi durata senza verifica finale di apprendimento a condizione che siano integrati entro 24 mesi dall'entrata in vigore dell'accordo con il modulo di aggiornamento (di 4 ore) con verifica dell apprendimento. I corsi già effettuati restano validi per 5 anni dalla data di superamento della verifica di apprendimento. Alla scadenza il lavoratore dovrà frequentare i corsi di aggiornamento. La data da cui iniziare a calcolare i 5 anni è 1) Data di superamento della verifica finale per il caso del punto 9.a 2) Data di aggiornamento per il caso del punto 9.a 3) Data di attestazione superamento della verifica finale di apprendimento per il caso del punto 9.c 9.3 Affinchè i corsi già effettuati possano essere riconosciuti validi devono essere documentati tramite: registro corso con firme dei partecipanti, nominativi e firme dei docenti, contenuti, ora di inizio e fine, esiti della valutazione teorica ed esercitazione pratica: tale documentazione va conservata per almeno 10 anni dalla data di conclusione del corso. Il partecipante al corso deve essere in possesso del relativo attestato. 9.4 I lavoratori del settore agricolo che alla data di entrata in vigore dell accordo sono in possesso di esperienza documentata di almeno 2 anni sono soggetti solo al corso

12 di aggiornamento di cui al punto 6 da effettuarsi dalla data di pubblicazione dell accordo. 10. Buone Prassi -Omissis 11. Monitoraggio attività formative e aggiornamento accordo -Omissis 12.Norma transitoria I lavoratori che alla data di entrata in vigore dell accordo sono incaricati dell uso delle attrezzature devono effettuare i corsi entro 24 mesi. 13. Clausola di salvaguardia Le Regioni o province autonome possono introdurre o mantenere disposizioni più favorevoli in materia. In sede di prima applicazione le province di Trento e Bolzano che avevano già un sistema che disciplinava la materia mantengono la validità dei corsi già effettuati fino alla scadenza della validità dell abilitazione. L accordo entra in vigore 12 mesi dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Tabella della durata minima dei corsi NB: il modulo giuridico normativo (1ora) costituisce credito formativo permanente. Può essere effettuato una sola volta a fronte di attrezzature simili.

13 Attrezzatura modulo Modulo Durata modulo pratico (ore) giuridico (*) tecnico (*) Piattaforma di Lavoro mobili elevabili (PLE) (PLE con stabilizzatori) 4 (PLE senza stabilizzatori) 6 (PLE con e senza stabilizzatori) Gru per autocarro 4 8 Gru a Torre (gru a rotazione in basso) 4 (gru a rotazione in alto) Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo 6 (gru a rotazione in basso e in alto) (carrelli industriali semoventi) 4 (carrelli semoventi a braccio telescopico) Conduzione gru mobili (solo per gru mobili su ruote con falcone telescopico o brandeggiabile) (carrelli elevatori telescopici rotativi) 7 4 Trattori agricoli o forestali per trattori a ruote

14 5 per trattori a cingoli Escavatori, pale caricatrici, terne ecc per scavatori idraulici 6 per scavatori a fune 6 per caricatori frontali 6 per terne 6 per autoribaltabili a cingoli 12 per scavatori idraulici, caricatori frontali e a terne Pompe per calcestruzzo (*) anche in E-Learning

FORMAZIONE ALLA SICUREZZA PER LE ATTREZZATURE DI LAVORO Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012

FORMAZIONE ALLA SICUREZZA PER LE ATTREZZATURE DI LAVORO Accordo Conferenza Stato Regioni del 22/02/2012 FORMAZIONE ALLA SICUREZZA PER LE ATTREZZATURE DI LAVORO Accordo Conferenza Stato Regioni SEMINARIO FEDERLAZIO DEL 01/02/2013 Tecnico della prevenzione Dott. SORDILLI MAURIZIO Servizio Pre.S.A.L. - A.S.L.

Dettagli

L Accordo entra in vigore dopo 12 mesi dalla pubblicazione e quindi a partire dal 12/03/2013.

L Accordo entra in vigore dopo 12 mesi dalla pubblicazione e quindi a partire dal 12/03/2013. Conferenza Stato Regioni Province autonome: atto n. 53 del 22 febbraio 202, pubblicato nel Supplemento ordinario n. 47 alla Gazzetta Ufficiale n. 60 del 2/03/202. L Accordo entra in vigore dopo 2 mesi

Dettagli

Obblighi formativi. Accordo Stato Regioni n. 53 del 22/02/2011 in attuazione art. 73 c. 5 D.Lgs. 81/08

Obblighi formativi. Accordo Stato Regioni n. 53 del 22/02/2011 in attuazione art. 73 c. 5 D.Lgs. 81/08 Obblighi formativi Accordo Stato Regioni n. 53 del 22/02/2011 in attuazione art. 73 c. 5 D.Lgs. 81/08 La Conferenza Stato Regioni del 22 febbraio 2012 ha approvato un nuovo accordo che individua le attrezzature

Dettagli

Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012

Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012 Accordo Stato-Regioni del 22 Febbraio 2012 individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, modalità per il riconoscimento di tale abilitazione,

Dettagli

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 12 ore) MODULO TECNICO (ore) 4h 8h 4h (minimo) 5 anni. 6h 10h 4h (minimo) 5 anni

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 12 ore) MODULO TECNICO (ore) 4h 8h 4h (minimo) 5 anni. 6h 10h 4h (minimo) 5 anni Chiunque alla data di entrata in vigore dell Accordo Stato-Regioni (12/03/2013) utilizzi una delle attrezzature di seguito riportate, dovrà effettuare appositi corsi abilitativi aventi durata e contenuti

Dettagli

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza Formazione e sicurezza 1 RSPP ASPP Lavoratori e Preposti addetti al Montaggio / Smontaggio/ Trasformazione di Ponteggi Addetti Primo Soccorso Prevenzione incendi RLS Accordo Stato-Regioni 26 gennaio 2006

Dettagli

ATTREZZATURE MACCHINE

ATTREZZATURE MACCHINE ATTREZZATURE MACCHINE Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012, pubblicato in G.U. il 12 marzo 2012, concernente l individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifi ca

Dettagli

Circolare IM.TECH N. 10/2012

Circolare IM.TECH N. 10/2012 Circolare IM.TECH N. 10/2012 18 APRILE 2012 Settore: SALUTE E SICUREZZA Oggetto: ACCORDO STATO REGIONI IN MERITO ALLA FORMAZIONE DEI LAVORATORI CHE IMPIEGANO ATTREZZATURE DI LAVORO PER LE QUALI È RICHIESTA

Dettagli

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 ore) MODULO TECNICO MODULO PRATICO. 2012.10-FORMAZIONE-ATTREZZATURE Pagina 1 di 6

PIATTAFORME DI LAVORO MOBILI ELEVABILI (8 10 ore) MODULO TECNICO MODULO PRATICO. 2012.10-FORMAZIONE-ATTREZZATURE Pagina 1 di 6 q Studio Associato Dott. Francesco D Angelo & Ing. Peter D Angelo Sede legale : Via Marconi, 41/a 31020 Carità di Villorba (TV) P.IVA: 04338690268 tel.: 0422/609679 fax: 0422/610085 Sede operativa e centro

Dettagli

FORMAZIONE OBBLIGATORIA DEGLI OPERATORI DI MACCHINE L OBBLIGO DI LEGGE DIVENTA OPPORTUNITA

FORMAZIONE OBBLIGATORIA DEGLI OPERATORI DI MACCHINE L OBBLIGO DI LEGGE DIVENTA OPPORTUNITA FORMAZIONE OBBLIGATORIA DEGLI OPERATORI DI MACCHINE L OBBLIGO DI LEGGE DIVENTA OPPORTUNITA Napoli, 2 marzo 2013 1 Nuovo Decreto per la Formazione di Operatori di Macchine Accordo del 22.02.12 su GU 12.03.12

Dettagli

SEMINARIO FORMATIVO IL PATENTINO ovvero L ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE SPECIALI

SEMINARIO FORMATIVO IL PATENTINO ovvero L ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE SPECIALI Ing. Marco CONTI SEMINARIO FORMATIVO IL PATENTINO ovvero L ABILITAZIONE ALL UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE SPECIALI Presentazione dell Accordo Stato-Regioni 22/02/2012 INTRODUZIONE TITOLO III D.Lgs. 81/08

Dettagli

Accordo Stato Regioni sulla formazione richiesta per l abilitazione degli operatori all uso delle attrezzature di cui all art 73 comma 5 D.lgs 81/08.

Accordo Stato Regioni sulla formazione richiesta per l abilitazione degli operatori all uso delle attrezzature di cui all art 73 comma 5 D.lgs 81/08. Accordo Stato Regioni sulla formazione richiesta per l abilitazione degli operatori all uso delle attrezzature di cui all art 73 comma 5 D.lgs 81/08. FASE Formazione Teorica già effettuata e (1) Formazione

Dettagli

Comitato di Coordinamento della provincia di Verona SPISAL ULSS 20, 21, 22, DTL, INAIL, INPS, VVFF, ARPAV

Comitato di Coordinamento della provincia di Verona SPISAL ULSS 20, 21, 22, DTL, INAIL, INPS, VVFF, ARPAV Comitato di Coordinamento della provincia di Verona SPISAL ULSS 20, 21, 22, DTL, INAIL, INPS, VVFF, ARPAV Seminario provinciale LE NUOVE VERIFICHE PERIODICHE DELLE ATTREZZATURE D.M 11 APRILE 2011 VENERDÌ

Dettagli

FORMAZIONE ATTREZZATURE IN RIFERIMENTO ALL ACCORDO STATO REGIONI 22/02/2012

FORMAZIONE ATTREZZATURE IN RIFERIMENTO ALL ACCORDO STATO REGIONI 22/02/2012 FORMAZIONE ATTREZZATURE IN RIFERIMENTO ALL ACCORDO STATO REGIONI 22/02/2012 In attuazione del D.Lgs. 81/08, è stato approvato l Accordo Stato-Regioni,, in merito alla formazione dei lavoratori che impiegano

Dettagli

Oggi, 12 marzo 2013, entra in vigore l Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012. Riferimenti normativi

Oggi, 12 marzo 2013, entra in vigore l Accordo Stato Regioni del 22 febbraio 2012. Riferimenti normativi Data 12 Marzo 2013 Protocollo: 93/13/GG/cm Servizio: Politiche Industria Contrattazione Sviluppo Sostenibile Agricoltura Cooperazione Oggetto: Formazione attrezzature. CIRCOLARE N. 18 - A tutte le strutture

Dettagli

Soggetti formatori e loro requisiti

Soggetti formatori e loro requisiti ACCORDO 22/02/2012 DOMANDE FREQUENTI 3 Abilitazione e aggiornamento Nel nuovo accordo sono stati introdotti il concetto di Abilitazione e Aggiornamento. L abilitazione si ottiene dopo aver superato il

Dettagli

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013 64 Bollettino Ufficiale D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta regionale D.G. Salute Circolare regionale 25 ottobre 2013 - n. 20 Indicazioni in ordine all applicazione dell accordo tra governo, regioni e province

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO LAVORO LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE

SICUREZZA SUL LAVORO LAVORO LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE SICUREZZA SUL LAVORO LAVORO LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE NOME. COGNOME.. INDICE PREMESSA... 3 ANAGRAFICA LAVORATORE... 3 SEZIONE SCHEDE FORMATIVE... 4 APPENDICE 1

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO LAVORO LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE

SICUREZZA SUL LAVORO LAVORO LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE SICUREZZA SUL LAVORO LAVORO LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE LIBRETTO FORMATIVO DEL LAVORATORE NOME. COGNOME.. INDICE PREMESSA... 3 ANAGRAFICA LAVORATORE... 3 SEZIONE SCHEDE FORMATIVE... 4 APPENDICE 1

Dettagli

LA RICHIESTA DI COLLABORAZIONE AGLI ENTI BILATERALI

LA RICHIESTA DI COLLABORAZIONE AGLI ENTI BILATERALI SINTESI FORMAZIONE ACCORDI STATO REGIONI LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI LA FORMAZIONE DEI PREPOSTI LA FORMAZIONE DEI DIRIGENTI LA FORMAZIONE DEI DATORI DI LAVORO - RSPP ACCORDI STATO REGIONI SULLA FORMAZIONE

Dettagli

Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08

Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Sui corsi di formazione per lo svolgimento

Dettagli

PROFILI FORMATIVI ORE ORE ORE. Addetto alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE)

PROFILI FORMATIVI ORE ORE ORE. Addetto alla conduzione di piattaforme di lavoro mobili elevabili (PLE) SCUOLA 2 S.r.l. FORMAZIONE OPERATORI MACCHINE DI POTENZA Uffici: Piazzale Cavour 15-2027 Montecchio Emilia Cell:39/850077 - e.mail:info@scuola2.com SOGGETTO FORMATORE autorizzato a livello provinciale

Dettagli

ACCORDO STATO REGIONI PER PERCORSI FORMATIVI CONFORMI

ACCORDO STATO REGIONI PER PERCORSI FORMATIVI CONFORMI FORMAZIONE RSPP DATORE DI LAVORO 32 ore 4 RSPP D.L esenti dalla formazione e nominati prima del 31/12/2006 RSPP D.L che hanno frequentato un corso conforme al D.M 16/01/1997, D.Lgs 626/94 e D.Lgs 81/08

Dettagli

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Progr.Num. 168/2013 GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA Questo giorno lunedì 18 del mese di febbraio dell' anno 2013 si è riunita nella residenza di la Giunta regionale con l'intervento dei Signori: via

Dettagli

Corsi Disponibili DENOMINAZIONE. 4 ambienti sospetti di inquinamento o confinati 2 Corso di formazione per addetto primo soccorso aziende gruppo A 16

Corsi Disponibili DENOMINAZIONE. 4 ambienti sospetti di inquinamento o confinati 2 Corso di formazione per addetto primo soccorso aziende gruppo A 16 1 Corso di formazione per addestramento addetto per la sicurezza nelle attività in ambienti sospetti di inquinamento o confinati 2 Corso di formazione per addetto primo soccorso aziende gruppo A 3 Corso

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO PREMESSO CHE:

VERBALE DI ACCORDO PREMESSO CHE: VERBALE DI ACCORDO tra le parti sociali su ATTIVITA' DEL SISTEMA DEGLI ORGANISMI PARITETICI DEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI, COORDINATI DA CNCPT E FORMEDIL, in tema di COLLABORAZIONE NELLA FORMAZIONE DEI

Dettagli

Conferenza Stato Regioni atti del 22 febbraio 2012

Conferenza Stato Regioni atti del 22 febbraio 2012 Conferenza Stato Regioni atti del 22 febbraio 2012 PER LE QUALI E RICHIESTA UNA SPECIFICA ABILITAZIONE DEGLI OPERATORI (articolo 73, comma 5 del D.Lgs n 81/2008) Le attrezzature di lavoro per le quali

Dettagli

EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 2 ottobre 2014

EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 2 ottobre 2014 EXPOTRAINING 2014 Fiera Milano City, 2 ottobre 2014 L IMPORTANZA DELLA CORRETTA FORMAZIONE ALL USO IN SICUREZZA DEI MEZZI DI SOLLEVAMENTO AEREO Relatore: Avv. Lorenzo Perino Segretario IPAF Italia Il ruolo

Dettagli

Durata complessiva del corso (h) Durata corso (h) Durata esame (h) Descrizione corso

Durata complessiva del corso (h) Durata corso (h) Durata esame (h) Descrizione corso Descrizione corso Durata corso (h) Durata esame (h) Durata complessiva del corso (h) AULA FAD Corso per lavoratori (formazione base + specialistica) ai sensi del ASR 21/12/2011 formazione generale 4 4

Dettagli

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Giovedì 31 ottobre 2013 A) CONSIGLIO REGIONALE C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI

BOLLETTINO UFFICIALE SOMMARIO REPUBBLICA ITALIANA. Serie Ordinaria - Giovedì 31 ottobre 2013 A) CONSIGLIO REGIONALE C) GIUNTA REGIONALE E ASSESSORI Anno XLIII N. 269 Iscritto nel registro Stampa del Tribunale di Milano (n. 656 del 21 dicembre 2010) Proprietario: Giunta Regionale della Lombardia Sede Direzione e redazione: p.zza Città di Lombardia,

Dettagli

Obblighi in materia di Sicurezza e Salute sul Lavoro

Obblighi in materia di Sicurezza e Salute sul Lavoro Normativa di riferimento: - D.Lgs 81/2008 - D.Lgs 106/2009 (integra il D.Lgs 81/2008) - Accordi della Conferenza Permanente Stato Regioni - Riferimenti a Codice Civile e Codice Penale - Sentenze della

Dettagli

Repertorio atti n. 53/CSR del 22 febbraio 2012

Repertorio atti n. 53/CSR del 22 febbraio 2012 Accordo ai sensi dell articolo 4 del decreto legislative 28 agosto 1997, n. 281 tra il Governo, Ie Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano concernente l individuazione delle attrezzature di

Dettagli

STUDIO COMUNICAZIONE SICUREZZA AMBIENTE. Via del campanile, 2 06034 Foligno (PG) Tel.: 0742.350.843 - Fax: 0742.350.844 E-Mail: info@sapforma.

STUDIO COMUNICAZIONE SICUREZZA AMBIENTE. Via del campanile, 2 06034 Foligno (PG) Tel.: 0742.350.843 - Fax: 0742.350.844 E-Mail: info@sapforma. STUDIO CORSO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Rappresentanti dei lavoratori eletti dai lavoratori. 32 ore AGGIORNAMENTO CORSO PER RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA Rappresentanti

Dettagli

CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE

CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE CATALOGO FORMATIVO VALIDO PER LA FORMAZIONE DEL PERSONALE DIPENDENTE DI AZIENDE LEGISLATIVI I corsi di formazione risultano conformi (per contenuti e durata) a quanto previsto dal D.Lgs 81/2008 (e s.m.i.)

Dettagli

SEMINARIO: ATTREZZATURE DI LAVORO PER LE QUALI E RICHIESTA UNA SPECIFICA FORMAZIONE ED ABILITAZIONE DEGLI OPERATORI

SEMINARIO: ATTREZZATURE DI LAVORO PER LE QUALI E RICHIESTA UNA SPECIFICA FORMAZIONE ED ABILITAZIONE DEGLI OPERATORI SEMINARIO: ATTREZZATURE DI LAVORO PER LE QUALI E RICHIESTA UNA SPECIFICA FORMAZIONE ED ABILITAZIONE DEGLI OPERATORI D.Lgs. 81/2008 art. 73 comma 5 ACCORDI CONFERENZA STATO REGIONI 22-02-2012 01 febbario

Dettagli

Ma è davvero così semplice per un imprenditore definire i suoi obblighi di legge?

Ma è davvero così semplice per un imprenditore definire i suoi obblighi di legge? Il 21 dicembre 2011 la Conferenza permanente tra lo Stato e le Regioni ha approvato i nuovi Accordi relativi alla formazione alla sicurezza indicati dall art. 34, comma 2 (datore di lavoro RSPP) e art.

Dettagli

DOSSIER FORMAZIONE SOMMARIO. Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e 22 febbraio 2012 02. D.Lgs. 81/08 e s.m.i.: SANZIONI E CULPA IN ELIGENDO 03

DOSSIER FORMAZIONE SOMMARIO. Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e 22 febbraio 2012 02. D.Lgs. 81/08 e s.m.i.: SANZIONI E CULPA IN ELIGENDO 03 1 DOSSIER FORMAZIONE SOMMARIO ARGOMENTO PAG. Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e 22 febbraio 2012 02 D.Lgs. 81/08 e s.m.i.: SANZIONI E CULPA IN ELIGENDO 03 QUALIFICAZIONE DOCENTI 04 FORMAZIONE

Dettagli

Programma dei corsi 2015 che si terranno presso la sede della Progetto Azienda Srl in Via Chiesolina, 11 Visano (Bs)

Programma dei corsi 2015 che si terranno presso la sede della Progetto Azienda Srl in Via Chiesolina, 11 Visano (Bs) Programma dei corsi 2015 che si terranno presso la sede della Progetto Azienda Srl in Via Chiesolina, 11 Visano (Bs) A R.S.P.P. DATORE DI LAVORO - Aggiornamento: ogni 5 anni A1 AZIENDE RISCHIO BASSO 16

Dettagli

Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08: Nuovo Accordo Stato Regioni del 12 marzo 2012

Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08: Nuovo Accordo Stato Regioni del 12 marzo 2012 Formazione in materia di salute e sicurezza sul lavoro: D.Lgs. 81/08: Nuovo Accordo Stato Regioni del 12 marzo 2012 E stato pubblicato sul supplemento ordinario n. 47 alla Gazzetta Ufficiale n. 60 del

Dettagli

SEMINARIO. Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni

SEMINARIO. Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni SEMINARIO Come cambia la formazione in materia di Sicurezza sul lavoro dopo i recenti accordi Stato-Regioni La formazione in materia di sicurezza obbligatoria e normata, i requisiti dei documenti e degli

Dettagli

Dr. Luigi Ferrara Vice Presidente A.N.CO.R.S Segretario Ente Bilaterale Nazionale del Mediterraneo

Dr. Luigi Ferrara Vice Presidente A.N.CO.R.S Segretario Ente Bilaterale Nazionale del Mediterraneo Formazione per i Datori di Lavoro che svolgono i compiti di RSSP, per i Lavoratori, per i Dirigenti e Preposti e per i Lavoratori che utilizzano particolari attrezzature : che cosa cambia dopo gli accordi

Dettagli

LISTINO PREZZI al PUBBLICO per realizzazione di CORSI DI FORMAZIONE ATTREZZATURE di LAVORO rif. Accordo Stato Regioni feb. 2012

LISTINO PREZZI al PUBBLICO per realizzazione di CORSI DI FORMAZIONE ATTREZZATURE di LAVORO rif. Accordo Stato Regioni feb. 2012 LISTINO PREZZI al PUBBLICO per realizzazione di CORSI DI FORMAZIONE ATTREZZATURE di LAVORO rif. Accordo Stato Regioni feb. 2012 presso GAVARINI LOCAZIONI (Sedi di PSG, Arezzo, Città di castello) Tipo di

Dettagli

FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SCHEDA DI SINTESI

FORMAZIONE OBBLIGATORIA IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SCHEDA DI SINTESI SOGGETTI RIF.NORM. ORE FORMAZIONE BASE Datore di lavoro con ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) rischio basso: 16 ore totali (4 per modulo) rischio medio : 32 ore totali

Dettagli

RICHIESTA D ISCRIZIONE

RICHIESTA D ISCRIZIONE RICHIESTA D ISCRIZIONE AI CORSI DI FORMAIZONE PER L UTILIZZO DELLE ATTREZZATURE E MACCHINE DI LAVORO PER LE QUALI E RICHIESTA UNA SPECIFICA ABILITAZIONE DEGLI OPERATORI DATI ANAGRAFICI Ragione Sociale....

Dettagli

OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI SOGGETTI DELLA SICUREZZA SOGGETTI RIFERIMENTO NORMATIVO AGGIORNAMENTI SANZIONI

OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI SOGGETTI DELLA SICUREZZA SOGGETTI RIFERIMENTO NORMATIVO AGGIORNAMENTI SANZIONI Testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, approvato con il D.Lgs.9 aprile 2008, n. 81, modifico con D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106 OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI

Dettagli

Prima Formazione e Aggiornamento in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro Durata Aggiornamento Riferimento normativo Area tematica (ore)

Prima Formazione e Aggiornamento in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro Durata Aggiornamento Riferimento normativo Area tematica (ore) Rischio Basso Datore di Lavoro Rischio Basso Rischio Medio Datore di Lavoro Rischio Medio Rischio Alto Datore di Lavoro Rischio Alto 32 SI 10 ogni 5 anni 4 14 ogni 5 anni RSPP/ASPP Modulo A 28 NO RSPP/ASPP

Dettagli

OFFERTA FORMATIVA secondo il D.Lgs n.81/2008 - Sicurezza Lavoro e l accordo Stato-Regione del 22/02/2012

OFFERTA FORMATIVA secondo il D.Lgs n.81/2008 - Sicurezza Lavoro e l accordo Stato-Regione del 22/02/2012 secondo il D.Lgs n.1/200 - Sicurezza Lavoro FORMAZIONE E INFORMAZIONE LAVORATORI Corso di formazione e informazione RISCHIO BASSO Corso di formazione e informazione RISCHIO MEDIO 12 Corso di formazione

Dettagli

ORDINE INGEGNERI BAT - S.P.E.S.A.L. ASL BT

ORDINE INGEGNERI BAT - S.P.E.S.A.L. ASL BT ORDINE INGEGNERI BAT - S.P.E.S.A.L. ASL BT ACCORDO STATO-REGIONE DEL 21/12/2011 FORMAZIONE DEGLI RSPP DATORI DI LAVORO, DEI LAVORATORI, DEI PREPOSTI E DEI DIRIGENTI ACCORDO STATO-REGIONE DEL 22/02/2012

Dettagli

4. Formazione macchinari

4. Formazione macchinari . Formazione macchinari operatori macchine movimento terra per la formazione dell operatore di macchine movimento terra (escavatori e miniescavatori, pale e minipale, terne, dozer, grader, dumper, rulli

Dettagli

Attrezzature di lavoro e abilitazione degli operatori: contenuti e modalità della specifica formazione

Attrezzature di lavoro e abilitazione degli operatori: contenuti e modalità della specifica formazione Attrezzature di lavoro e abilitazione degli operatori: contenuti e modalità della specifica formazione Incontro informativo Milano, 28 febbraio 2013 Assimpredil Ance Via San Maurilio 21 Indice interventi:

Dettagli

NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP

NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA STATO REGIONI PROVINCIE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali,

Dettagli

Accordi Stato/Regioni per la formazione

Accordi Stato/Regioni per la formazione Accordi Stato/Regioni per la formazione Accordo formazione RSPP Datore di Lavoro (D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81, Art. 34, commi 2 e 3) Approvato il 21 dicembre 2011 Accordo in Conferenza permanente per i

Dettagli

DA EFFETTUARE ENTRO 90 GG DALL APERTURA DELL ATTIVITA MEDIO RISCHIO 10 ORE BASSO RISCHIO 6 ORE MODULO A 28 NON E RICHIESTO / MODULO B ATECO 1

DA EFFETTUARE ENTRO 90 GG DALL APERTURA DELL ATTIVITA MEDIO RISCHIO 10 ORE BASSO RISCHIO 6 ORE MODULO A 28 NON E RICHIESTO / MODULO B ATECO 1 FIGURA DEL S.P.P. CORSO DI FORMAZIONE R.S.P.P. DATORE DI LAVORO R.S.P.P. NON DATORE DI LAVORO A.S.P.P. ADDETTO ANTINCENDIO ADDETTO PRIMO SOCCORSO ORE FORMATIVE ALTO RISCHIO 48 ORE MEDIO RISCHIO 32 ORE

Dettagli

Salute e Sicurezza sul lavoro - 2. Informazione Formazione Addestramento

Salute e Sicurezza sul lavoro - 2. Informazione Formazione Addestramento Laurea in Tecniche di Laboratorio Biomedico - Corso integrato Biologia generale e Chimica biologica Modulo didattico: Organizzazione di laboratorio e Sicurezza Salute e Sicurezza sul lavoro - 2 Informazione

Dettagli

Vademecum per il datore di lavoro: figure professionali soggette a formazione obbligatoria per legge ai sensi del D.Lgs.81/08

Vademecum per il datore di lavoro: figure professionali soggette a formazione obbligatoria per legge ai sensi del D.Lgs.81/08 Vademecum per il datore di lavoro: figure professionali soggette a formazione obbligatoria per legge ai sensi del D.Lgs.81/08 Chi è il lavoratore? Il lavoratore è quella persona che, indipendentemente

Dettagli

Top safety. P formazione

Top safety. P formazione P formazione VAI ALLA FOTO GALLERY E GUARDA IL VIDEO http://www.macchinedilinews.it/nhd8z Top safety Il CFRM di Merlo e Volvo CE Italia hanno siglato un accordo quadro per la formazione degli operatori

Dettagli

INDIVIDUAZIONE DELLE ATTREZZATURE E DURATA minima dei corsi

INDIVIDUAZIONE DELLE ATTREZZATURE E DURATA minima dei corsi Pagina1 Verbania 10/12/2012 Prot. 0068 Spett.le Imprese Consulenti Associazioni datoriali di categoria Associazioni sindacali di categoria OGGETTO: La formazione per l abilitazione specifica degli operatori

Dettagli

FORMAZIONE SULLA SICUREZZA

FORMAZIONE SULLA SICUREZZA > SGS - SERTEC SETTORE FORMAZIONE FORMAZIONE SULLA SICUREZZA FIGURE PROFESSIONALI SOGGETTE A FORMAZIONE OBBLIGATORIA AI SENSI DEL D. LGS. 81/08 E S.M.I. Introduzione Il seguente documento offre un indicazione

Dettagli

Valido anche come aggiornamento per RSPP/RLS 8ore. 06 novembre 2014 SAFETY CONTACT SRL Gallarate. Mauro Pepe Elisabetta Maier

Valido anche come aggiornamento per RSPP/RLS 8ore. 06 novembre 2014 SAFETY CONTACT SRL Gallarate. Mauro Pepe Elisabetta Maier Valido anche come aggiornamento per RSPP/RLS 8ore 06 novembre 2014 SAFETY CONTACT SRL Gallarate Mauro Pepe Elisabetta Maier SAFETY CONTACT SRL è CFA - AiFOS Agenzia Europea per la salute e la sicurezza

Dettagli

Formazione dei dirigenti 16 ore

Formazione dei dirigenti 16 ore Formazione dei dirigenti 16 ore SINTESI Nuovo Accordo Stato Regioni sulla formazione per la sicurezza Si è concluso il 21/12/2011 l iter che ha portato alla pubblicazione l accordo Stato Regioni per la

Dettagli

Catalogo Corsi di Formazione in materia di Sicurezza sul Lavoro

Catalogo Corsi di Formazione in materia di Sicurezza sul Lavoro Catalogo Corsi di Formazione in materia di Sicurezza sul Lavoro (D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni) :: WorkIngSafe :: :: sede operativa: Via Aurelio Saffi n. 18 C - 40131 Bologna M.

Dettagli

SERENISSIMA SERVIZI SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO. Catalogo Offerta Formativa

SERENISSIMA SERVIZI SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO. Catalogo Offerta Formativa SERENISSIMA SERVIZI Catalogo Offerta Formativa INDICE CORSI ANTINCENDIO FORMAZIONE PER ADDETTI ALLE EMERGENZE DI ATTIVITÀ A RISCHIO INCENDIO BASSO AGGIORNAMENTO FORMAZIONE PER ADDETTI ALLE EMERGENZE DI

Dettagli

Guida Operativa Formazione

Guida Operativa Formazione Guida Operativa Formazione (ing. Lucia Ercolani ) In data 25 luglio 2012 la Conferenza Stato Regioni ha emanato delle Linee Interpretative sugli accordi del 21 dicembre 2011 in merito alla formazione dei

Dettagli

f) Trattori agricoli o forestali: qualsiasi trattore agricolo o forestale a ruote o cingoli, a motore,

f) Trattori agricoli o forestali: qualsiasi trattore agricolo o forestale a ruote o cingoli, a motore, Abilitazione all uso di piattaforme di lavoro mobili elevabili, gru a torre, gru mobile, gru per autocarro, carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo, trattori agricoli eforestali, macchine movimento

Dettagli

I moduli pratici dei corsi di formazione per gli addetti alla conduzione dei trattori agricoli

I moduli pratici dei corsi di formazione per gli addetti alla conduzione dei trattori agricoli I moduli pratici dei corsi di formazione per gli addetti alla conduzione dei trattori agricoli Leonardo Vita INAIL Dipartimento Tecnologie di Sicurezza Tarquinia (VT) 18 giugno 2014 Obblighi del datore

Dettagli

REGIONE LAZIO. 23/12/2013 - prot. 373 GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE

REGIONE LAZIO. 23/12/2013 - prot. 373 GIUNTA REGIONALE STRUTTURA PROPONENTE. OGGETTO: Schema di deliberazione concernente: ASSESSORATO PROPONENTE REGIONE LAZIO DELIBERAZIONE N. DEL 512 30/12/2013 GIUNTA REGIONALE PROPOSTA N. 18990 DEL 26/11/2013 STRUTTURA PROPONENTE Direzione Regionale: LAVORO Area: AFFARI GENERALI Prot. n. del OGGETTO: Schema di

Dettagli

SEI SICURO CHE I TUOI CARRELLISTI SIANO IN REGOLA?

SEI SICURO CHE I TUOI CARRELLISTI SIANO IN REGOLA? SEI SICURO CHE I TUOI CARRELLISTI SIANO IN REGOLA? Nel 2013 è entrata in vigore una nuova norma che impone al datore di lavoro di provvedere alla formazione degli operatori carrellisti secondo specifiche

Dettagli

Elenco Corsi Sicurezza obbligatori comuni a tutti i settori integrato con parte dei contenuti

Elenco Corsi Sicurezza obbligatori comuni a tutti i settori integrato con parte dei contenuti Elenco Corsi Sicurezza obbligatori comuni a tutti i settori integrato con parte dei contenuti dell accordo Rep. 221 del 21/12/2011 e 223 del 21/12/2011 Stato/Regione Sono obbligate a possedere tutte le

Dettagli

Accordo Stato-Regioni 22 febbraio 2012 sulle attrezzature di lavoro 2049

Accordo Stato-Regioni 22 febbraio 2012 sulle attrezzature di lavoro 2049 Accordo Stato-Regioni 22 febbraio 2012 sulle attrezzature di lavoro 2049 Accordo Stato-Regioni 22 febbraio 2012 (1) Accordo, ai sensi dell articolo 4 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281 tra

Dettagli

Addestramento D.P.I. per la discesa nel vano trasformatore Addetti alla conduzione di carrelli elevatori industriali semoventi con conducente a bordo

Addestramento D.P.I. per la discesa nel vano trasformatore Addetti alla conduzione di carrelli elevatori industriali semoventi con conducente a bordo Addestramento D.P.I. per la discesa nel vano trasformatore Addetti alla conduzione di carrelli elevatori industriali semoventi con conducente a bordo con Azienda Addetti alla manutenzione di estintori

Dettagli

GUIDA OPERATIVA FORMAZIONE

GUIDA OPERATIVA FORMAZIONE GUIDA OPERATIVA FORMAZIONE In data 25 luglio 2012 la Conferenza Stato Regioni ha emanato delle Linee Interpretative sugli accordi del 21 dicembre 2011 in merito alla formazione dei lavoratori, preposti

Dettagli

AREA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

AREA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO CATALOGO CORSI 0 AREA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO TITOLO CORSO: Corso di formazione per addetti antincendio "Rischio Basso" (Decreto Legislativo coordinato 81/2008 e 106/2009, art. 37, c. 9, art. 46

Dettagli

CALENDARIO CORSI SICUREZZA 2015

CALENDARIO CORSI SICUREZZA 2015 CALENDARIO CORSI SICUREZZA 2015 Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione RSPP Datore di Lavoro 1^ Sessione RSPP Basso Rischio Lezione 1 di 4 Lunedì 13 Aprile 2015 Dalle 8.30 alle 12.30 Lezione

Dettagli

FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER LA SICUREZZA IN AZIENDA

FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER LA SICUREZZA IN AZIENDA FORMAZIONE ED AGGIORNAMENTO PER LA SICUREZZA IN AZIENDA i nuovi obblighi formativi ed il calendario dei corsi 2012-2013 IL NUOVO ARTIGIANO - DER NEUE HANDWERKER - Editore CNA/SHV Service Coop. - Dir. Resp.

Dettagli

SERVIZIO LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E RISORSE UMANE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE

SERVIZIO LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E RISORSE UMANE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE SERVIZIO LAVORO, FORMAZIONE PROFESSIONALE E RISORSE UMANE DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE N. 270 DEL 22/04/2013 OGGETTO 3^ AUTORIZZAZIONE RELATIVA ALL'AVVISO PUBBLICO INERENTE ATTIVITÀ FORMATIVE AFFERENTI

Dettagli

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO. Accordo 22 febbraio 2012

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO. Accordo 22 febbraio 2012 Accordo 22 febbraio 2012 - Individuazione delle attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori (art. 73, comma 5, d.lgs. 81/2008) CONFERENZA PERMANENTE PER I

Dettagli

Titolo corso N. ore Prezzo

Titolo corso N. ore Prezzo Torna all indice Titolo corso N. ore Prezzo Sviluppo delle competenze gestionali e comunicative dei preposti vedi programma 8 160,00 Il ruolo della comunicazione nella gestione delle emergenze 8 160,00

Dettagli

Nella fattispecie, le figure richieste dal D.Lgs 81, che richiedono una nomina e una formazione specifica, sono le seguenti:

Nella fattispecie, le figure richieste dal D.Lgs 81, che richiedono una nomina e una formazione specifica, sono le seguenti: Obblighi formativi e aggiornamenti periodici ai sensi del D.Lgs 81/08 s.m.i. Molto spesso ci sentiamo dire: i corsi sulla sicurezza sono obbligatori? Hanno una scadenza? Dopo quanto tempo devono essere

Dettagli

GEST EDIL GESTIONE & SICUREZZA CATALOGO CORSI SICUREZZA SUL LAVORO

GEST EDIL GESTIONE & SICUREZZA CATALOGO CORSI SICUREZZA SUL LAVORO GEST EDIL GESTIONE & SICUREZZA CATALOGO CORSI 2014 SICUREZZA SUL LAVORO AULE CORSI Via Provinciale 61 Alzano Lombardo (BG) 346.2891923 info@gestedil.eu gestedil.infad.net WWW.GESTEDIL.EU WWW.CORSISICUREZZA.BG.IT

Dettagli

Presentazione. Riferimenti societari

Presentazione. Riferimenti societari Catalogo Formazione 2015 Presentazione Da sempre attenta ed attiva nel campo della sicurezza sui luoghi di lavoro e della formazione FORM ITALIA Soc. Coop. Sociale è in grado di erogare, grazie anche alla

Dettagli

L a q u a l i t à d a l l e s p e r i e n z a. L a q u a l i t à n e l l a s s i s t e n z a

L a q u a l i t à d a l l e s p e r i e n z a. L a q u a l i t à n e l l a s s i s t e n z a L a q u a l i t à d a l l e s p e r i e n z a L a q u a l i t à n e l l a s s i s t e n z a Ambiente Sicurezza Igiene sul lavoro Formazione e Informazione Certificazioni di sistema e di prodotto Analisi

Dettagli

D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi

D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi LA FORMAZIONE PER DATORI DI LAVORO ACCORDO CONFERENZA STATO - REGIONI D.Lgs. 81/08 Art. 34 - Svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti di prevenzione e protezione dai rischi 2. Il datore

Dettagli

Aggiornato al 07/09/2012. è un marchio Necsi

Aggiornato al 07/09/2012. è un marchio Necsi Aggiornato al 07/09/2012 Sommario Formazione REGOLAMENTATA dagli Accordi Formazione specifica NON REGOLAMENTATA dagli Accordi Formazione specialistica NON REGOLAMENTATA dagli Accordi Lavoratori Preposti

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO COD. 1.1

PROGRAMMA DEL CORSO COD. 1.1 PROGRAMMA DEL CORSO COD. 1.1 (D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 art. 73 Allegato VI Accordo Stato Regioni del 22/02/2012) Durata del corso Date e orari del corso Sede del corso parte teorica Sede del corso parte

Dettagli

Via G. Iacobucci, 102 Frosinone. Tel.0775 203053

Via G. Iacobucci, 102 Frosinone. Tel.0775 203053 Via G. Iacobucci, 102 Frosinone. Tel.0775 203053 www.scuoladiformazione.com info@scuoladiformazione.com La Scuola di Formazione è una società di consulenza e di formazione che assiste i suoi clienti privati

Dettagli

Ispezioni sul lavoro e Sicurezza Mercoledì 22 maggio 2013 dalle 8,30 alle 13,00. Organizzato da:

Ispezioni sul lavoro e Sicurezza Mercoledì 22 maggio 2013 dalle 8,30 alle 13,00. Organizzato da: Ispezioni sul lavoro e Sicurezza Mercoledì 22 maggio 2013 dalle 8,30 alle 13,00 Presso Fondazione Dino Zoli V.le Bologna, 288 Forlì Organizzato da: 22/05/2013 SICUREZZA SUL LAVORO In AGRICOLTURA ULTIME

Dettagli

RUOLI per la SSL SOGGETTI A FORMAZIONE SPECIFICA

RUOLI per la SSL SOGGETTI A FORMAZIONE SPECIFICA Dipartimento Prevenzione Medica di Como 22100 Como via Castelnuovo, 1 Tel. 031/370.863 Fax 031/370.425 E-mail progetti.spsal@asl.como.it Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro RUOLI

Dettagli

Requisiti dei corsi per utilizzatori di PLE (Piattaforme di Lavoro Elevabili)

Requisiti dei corsi per utilizzatori di PLE (Piattaforme di Lavoro Elevabili) Rquisiti di corsi pr utizzatori di PLE (Piattaform di Lavoro Elvabi) PLE Su stabizzatori PLE Snza stabizzatori PLE Snza con stabizzatori Tcnico intrmdia (spcifica durata Attstato final 4 Obbligatoria Supramnto

Dettagli

ADEMPIMENTI IMPRESA EDILE D.LGS. 81/2008

ADEMPIMENTI IMPRESA EDILE D.LGS. 81/2008 ADEMPIMENTI IMPRESA EDILE D.LGS. 1/200 1 NOMINA RSPP - Responsabile Servizio Prevenzione e Protezione In tutte le imprese deve essere nominato il RSPP che può essere una di queste figure: : REQUISITI Datore

Dettagli

FORMAZIONE ALLE IMPRESE ASSISTENZA NEI CANTIERI

FORMAZIONE ALLE IMPRESE ASSISTENZA NEI CANTIERI FORMAZIONE ALLE IMPRESE ASSISTENZA NEI CANTIERI Catalogo formativo 2015 CON NOI SEI AL SICURO Ente accreditato dalla Regione Abruzzo CORSI GRATUITI* per le imprese iscritte alla Cassa Edile di Pescara

Dettagli

SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA

SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA ACCORDI STATOREGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA rep. 221 (lavoratori, preposti, dirigenti) e 223 (DdL=Rspp) del 21.12.2011 pubblicati

Dettagli

La revisione obbligatoria e l abilitazione alla conduzione delle macchine agricole. Vincenzo Laurendi INAIL

La revisione obbligatoria e l abilitazione alla conduzione delle macchine agricole. Vincenzo Laurendi INAIL La revisione obbligatoria e l abilitazione alla conduzione delle macchine agricole Vincenzo Laurendi INAIL Linee Guida e Documenti Tecnici Prodotti da INAIL Dipartimento Tecnologie di Sicurezza Linee Guida

Dettagli

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni.

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni. 1. RIF: che cos è Il RIF (Registro dell Impresa Formativa) è lo strumento, approvato dal FORMEDIL e dalla CNCPT, collegato al sito della Banca dati formazione costruzioni (BDFC) del Formedil nel quale

Dettagli

Bozza: Accordo Stato Regioni

Bozza: Accordo Stato Regioni PROPOSTA D ACCORDO DATORI DI LAVORO Bozza: Accordo Stato Regioni Accordo in Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province Autonome sui corsi di formazione per lo svolgimento

Dettagli

INFORTUNI DENUNCIATI IN AGRICOLTURA dal 2002 al 2011

INFORTUNI DENUNCIATI IN AGRICOLTURA dal 2002 al 2011 L impiego sicuro delle attrezzature. Gli obblighi formativi determinati dall Accordo Stato-Regioni Dr.ssa Manuela Peruzzi SPISAL ULSS 20 VERONA INFORTUNI DENUNCIATI IN AGRICOLTURA dal 2002 al 2011 Fonte:

Dettagli

ISTITUTO REGIONALE DI FORMAZIONE IMPRENDITORI DIRIGENTI E TECNICI DELLA COOPERAZIONE PUGLIA

ISTITUTO REGIONALE DI FORMAZIONE IMPRENDITORI DIRIGENTI E TECNICI DELLA COOPERAZIONE PUGLIA Ambiente e Sicurezza Corso ore n. dip. compiti di RSPP Rischio basso (Accordo Stato Regioni) compiti di RSPP Rischio medio (Accordo Stato Regioni) compiti di RSPP Rischio alto (Accordo Stato Regioni) 48

Dettagli

ACCORDI STATO-REGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA

ACCORDI STATO-REGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA ACCORDI STATOREGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA rep. 221 (lavoratori, preposti, dirigenti) e 223 (DdL=Rspp) del 21.12.2011 pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 dell 11 gennaio 2012 Entrata

Dettagli

ART. 1 OGGETTO E FINALITÀ

ART. 1 OGGETTO E FINALITÀ DIRETTIVE TECNICHE PER L ACCREDITAMENTO DEI SOGGETTI FORMATORI CHE GESTI- SCONO I PERCORSI DI ABILITAZIONE DEGLI OPERATORI DELLE ATTREZZATURE DI LA- VORO INDIVIDUATE DALL ACCORDO STATO - REGIONI N. 53/CSR

Dettagli

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO SALUTE E SICUREZZA LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA

WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO SALUTE E SICUREZZA LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO SALUTE E SICUREZZA A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA 1 SOMMARIO INTRODUZIONE... 3... 4 LA FORMAZIONE DEI PREPOSTI... 7 LA FORMAZIONE DEI DIRIGENTI... 7 L ABILITAZIONE

Dettagli

LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI

LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI Formazione ed aggiornamento R.L.S. LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI Dr. Corrado Cigaina corrado_cigaina@asl.pavia.it 1 2 Informazione, formazione, addestramento INFORMAZIONE fornire notizie utili e funzionali

Dettagli