LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI SINTESI accordo Stato Regioni GU del 11/01/ Milano Febbraio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI SINTESI accordo Stato Regioni GU del 11/01/2012 - Milano Febbraio 2012 -"

Transcript

1 LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI SINTESI accordo Stato Regioni GU del 11/01/ Milano Febbraio GUIDA SCHEMATICA PER LE IMPRESE, AZIENDE, ENTI, PPAA Premessa: Nell ambito della sicurezza sul lavoro, le problematiche relative alla formazione dei lavoratori vedono il completarsi della normativa, con la pubblicazione dell accordo Stato Regioni sulla formazione, G.U. 11/01/2012. Nel dettaglio si esplicitano i contenuti della formazione, durata, obblighi, competenze, procedure esecutive. La presente guida rappresenta una sintesi schematica elaborata per i Datori di Lavoro che devono adempiere a tali obblighi. Formazione, le ragioni socio-politiche: nel 1992 la CEE ha emanato la Direttiva madre, da questa a seguire è nato il D. Lgs. 626/94 e dopo come evoluzione, il testo unico della sicurezza, D.Lgs. 81/2008. Uno dei principi ispiratori della direttiva CEE era ed è quello di favorire, attraverso la formazione continua, la crescita culturale dei lavoratori nel campo della sicurezza, rendendoli soggetti attivi e non passivi del processo lavorativo. In altre parole la formazione dei lavoratore in ingresso al lavoro ed il suo periodico aggiornamento rappresenta un punto centrale, in quanto agendo sul sapere dei lavoratori è volta a ridurre i rischi di infortuni. Il tutto con benefici cosi distribuiti; per le persone, meno infortuni - per le aziende, meno assenteismo e riduzione dei premi assicurativi - per lo stato meno spesa sociale. Per 20 anni, dal 1992 anno delle Direttiva Comunitaria, al 2012 anno dell accordo stato regioni n, 221 GU 11/01/2012 si è discusso dell argomento, nel 1997 vi è stato un decreto (DM 16/01/1997) che ha dato parziali informazioni sui contenuti della formazione. Oggi il mosaico è completo, la formazione cosi come pensata deve essere erogata. Per le aziende, imprese, enti, associazioni è sicuramente un impegno organizzativo ed economico, la prospettiva è la riduzione graduale degli infortuni quale miglioramento delle condizioni di vita. Disposizioni: sul versante normativo le disposizioni che regolamentano la formazione dei lavoratori sono: DM 16/01/1997; art. 37 D. Lgs. 81/2008 s.m.i.; e l accordo Stato Regioni G..U. del 11/01/2012. Formazione dei lavoratori: tutti i lavoratori dipendenti operai, tecnici o impiegati, indipendentemente se il loro rapporto di lavoro è a tempo indeterminato, determinato, parttime, apprendistato, somministrato ecc., o dal settore di appartenenza, Industria, Commercio, PPAA, ecc., devono fare formazione sulla sicurezza, la formazione deve essere documentata e comprovata. In caso di ispezione della ASL o DPL, o ancora in caso di infortunio viene chiesto di comprovare in modo oggettivo la formazione erogata. Quando fare la formazione e la sua durata: all assunzione occorre erogare un modulo di Formazione Generale (FG) per n. 4 ore e Formazione Specifica (FS) per n. 4, 8, 12 ore a secondo del livello di rischio per un totale di 8, 12, 16 ore. Per i lavoratori assunti a partire dalla data del 26/01/2012, l obbligo è immediato (entro 60 gg. dall assunzione). La tabella allegata, basata su una serie di simulazioni, indica quale formazione fare e quando farla. Ad esempio la durata della formazione per EDILI e Meccanici, (classificati come rischio Romeo Safety Italia S.r.l. Sede: Via Imperia, 26/ MILANO Tel. 02/ / Fax 02/ C.F. e P.IVA Internet: -

2 alto) è di 16 ore per il Commercio, (classificati come rischio basso) è di 8 ore per la Pubblica Amministrazione, (classificata come rischio medio) è di 12 ore. Aggiornamento formativo: è previsto un aggiornamento formativo di n. 6 ore ogni 5 anni per tutti i lavoratori, operai ed impiegati, indipendentemente, dalla mansione, dal settore e dal livello di rischio. E opportuno che a partire dall anno in corso sia programmato un Piano di Formazione per l aggiornamento. Formazione da fare entro il 25/01/2013: 1. Occorre fare la formazione di eventuali lavoratori assunti negli anni precedenti e che non abbiano fatto o non possano dimostrare, attraverso attestati, registri, ecc., di essere stati formati, la formazione può durare 8, 12 o 16 ore in relazione al rischio. Nel caso la formazione sia stata erogata in difformità ai contenuti del DM 16/01/1997 occorrerà rifare la formazione o se del caso integrarla ai contenuti del decreto. 2. Altra situazione è rappresentata dai lavoratori che hanno ricevuto la formazione, in conformità ai contenuti del DM 16/01/1997 prima del 25/01/2007, in questo caso occorre fare entro 25/01/2013 n. 6 ore di aggiornamento formativo; Chi fa la formazione: La formazione è in carico al Datore di Lavoro il quale adempie con l ausilio del RSPP, la formazione può essere erogata da parte degli enti paritetici o enti bilaterali se presenti nel settore e nel territorio a livello provinciale, può essere erogata dal datore di lavoro, anche attraverso società accreditate nel sistema regionale previa comunicazione agli enti paritetici o enti bilaterali. Enti paritetici o enti bilaterali: sono previsti dai CCNL di categoria, es, per gli Edili ESEM e CPT, per i metalmeccanici l O.P.P., per il Commercio EBITER; per l artigianato ELBA, ecc., ecc., occorre prestare attenzione, nel mercato compaio enti che non possono operare in quanto non sono costituiti dalle parti sociali firmatarie dei CCNL, si consiglia di essere molto prudenti. Gli edili hanno l opportunità di effettuare la formazione attraverso ESEM prima dell assunzione del lavoratore riducendo cosi i costi. Contenuti della Formazione: la formazione ha specifici contenuti indicati nell accordo Stato Regioni (G.U. 11/01/2012), deve essere effettuata come indicato nell accordo stesso. Occorre tenere copia di tutta la documentazione per poter dimostrare nel tempo che la formazione erogata era rispondente ai requisiti previsti dalla norma. Come fare la formazione: 1. Assicurarsi dalla lettura del CCNL, della presenza nel settore dell ente paritetico o bilaterale; 2. Contattare l ente per concordare le modalità per la richiesta della formazione o verificare se l ente (es. EDILI) è in grado di fare la formazione con proprie risorse; 3. Presentare all ente la richiesta di effettuare il corso (richiesta da inviare per PEC); 4. Aspettare 15 giorni per eventuale risposta, se arriva risposta con richiesta occorre adeguarsi, se non arriva risposta si eroga il corso; 5. I corsi di formazione vedono la presenza max di 35 discenti, la presenza dei lavoratori per il rilascio dell attestato deve essere del 90% del monte ore previsto.

3 Formatori: i formatori devono avere un esperienza formativa di almeno 3 anni o aver assunto incarichi di RSPP da almeno tre anni, mediante specifico atto normativo in futuro verranno indicati i requisiti dei formatori; Crediti Formativi: rappresentano crediti formativi permanenti: 1. La Formazione Generale, durata ore 4, i lavoratori con l attestato non devono ripetere il corso; 2. La Formazione Specifica se è riferita alla stessa mansione ed allo stesso settore merceologico, in questo caso il lavoratore esibisce l attestato, ed è esonerato dal frequentare il corso; 3. La formazione Qualificante (rimozione amianto, installazione ponteggi, lavori su parti in tensione, ecc.) non è da considerare come FS, l addestramento all uso dei DPI o all uso di macchine ed attrezzature, non è da considerare come FS, la Formazione Specifica si riferisce esclusivamente alla mansione svolta. e_learning: per la formazione base dei lavoratori (4 ore), quella dei Dirigenti (16 ore), una parte di quella dei Preposti (FG), e l aggiornamento formativo, la formazione può essere fatta in modalità e_learning (formazione su piattaforma WEB o su PC, con testi di apprendimento, ecc.); Assunzione di un lavoratore: all assunzione verificare se ha già fatto formazione, se SI quella Generale rappresenta un CREDITO FORMATVO PERMANENTE, e quindi non va rifatta; quella Specifica può anch essa rappresentare un Credito formativo permanente se il lavoratore, oltre a rimanere nello stesso settore merceologico mantiene la stessa mansione rispetto a quella per cui era stato formato. Se non è possibile riconoscere crediti formativi ai nei assunti, e per i lavoratori di primo ingresso nel mondo del lavoro, occorre fare la formazione entro max 60 giorni dall assunzione; Come comprovare e documentare la formazione: 1. se erogata da enti paritetici, enti bilaterali, ecc., occorre l attestato (importante è l indicazione dei contenuti dei corsi fatti e la durata); 2. se erogata negli anni passati sia all interno dall azienda o mediante società accreditata, occorre esibire la seguente documentazione: programma del corso con verifica dei contenuti in conformità al DM 16/01/1997, registro presenze, attestati se presenti; 3. se è da erogare all interno dall azienda o mediante società accreditata, occorre fare: richiesta all organismo paritetico o bilaterale e produrre il programma del corso, il registro presenze, gli attestati, la dispensa ed i pre-requisiti del docente. Conservazione dei documenti inerenti la formazione: per ogni lavoratore occorre conservare i documenti relativi alla formazione, avere o il Libretto Formativo del Cittadino DM 10/10/2005, oppure una cartella con la registrazione della formazione. Per la formazione fatta in azienda occorre conservare, direttamente o attraverso la società accreditata, la richiesta all organismo paritetico o bilaterale, il programma del corso, il registro presenze, gli attestati, i requisiti del docente; Dimissioni o Licenziamento del lavoratore: in questo caso rilasciare al lavoratore dimissionario gli attestati della formazione ricevuta (FG + FS) o il libretto formativo del

4 cittadino in modo che l interessato li consegni al nuovo datore di lavoro per farsi riconoscere i crediti formativi permanenti. Differenziazione della Formazione: 1. Formazione Generale (FG): Da erogare all assunzione, rappresenta credito formativo permanente; 2. Formazione Specifica (FS): da erogare all assunzione o al cambiamento di mansione, introduzione di nuova tecnologia o preparati pericolosi, rappresenta credito formativo permanente solo nel caso in cui il lavoratore sia adibito alla stessa mansione all interno dello stesso settore merceologico; 3. Formazione, integrativa: può essere necessaria se la formazione erogata prima del 25/01/2012 non era in parte conforme nei contenuti al DM 16/01/1997; 4. Recupero della formazione: da effettuare per tutti i lavoratori che non possano dimostrare e certificare di aver ricevuto la formazione conforme al DM 16/01/1997; 5. Aggiornamento formativo: da effettuare entro il 25/01/2013 per la durata di ore 6, per tutti i lavoratori che hanno ricevuto la formazione conforme al DM 16/01/1997 prima del 25/01/2007. Per i lavoratori che hanno svolto formazione conforme al DM 16/01/1997 dopo la data del 25/01/2007 l aggiornamento formativo va erogato entro il quinto anno della formazione ricevuta. Cosa deve fare oggi, oggi un azienda o un impresa: 1. Verificare per tutti i lavoratori dipendenti al 26/01/2012 il tipo di formazione erogata precedentemente, individuare se la formazione fatta era conforme ai contenuti del DM 16/01/1997, e se è necessario, rifare la formazione, o integrarla. Occorre documentare la formazione per ogni singolo lavoratore, contenuti, se possibile la durata. Nel caso al 26/01/2012 non sia stata effettuata o non sia documentabile nessun tipo di formazione occorre fare sia la FG che la FS. 2. Programmare l aggiornamento formativo dei lavoratori che hanno ricevuto la formazione adeguata al DM 16/01/1997 prima del 26/01/2007, l aggiornamento di n. 6 ore va erogato entro il 26/01/2013; 3. Istituire, per singolo lavoratore, o una cartella formativa o il Libretto individuale del cittadino, dove registrare la formazione erogata; 4. Verificare se i Preposti ed eventuali Dirigenti hanno ricevuto la formazione, se del caso programmarla ed effettuarla entro 12 mesi; 5. In caso di lavoratori neo assunti erogare la formazione entro 60 gg dall assunzione, se presente EEPP contattare l ente; 6. Verificare se il CCNL applicato ha istituito l organismo paritetico o ente bilaterale, se SI verificare il percorso formativo che l ente propone; 7. In caso di assunzioni di un lavoratore nei documenti richiedere gli attestati di formazione per il riconoscimento dei crediti formativi permanenti 8. A seguito delle verifiche sopra individuate fare un piano di formazione da concludere entro il 26/01/2013 dove riallinearsi con la formazione ed iniziare a far data dal 2013 con l aggiornamento formativo periodico e la formazione dei neo assunti.

5 Sanzioni: la mancata formazione dei lavoratori prevede l arresto da due a quattro mesi o ammenda da a euro, art. 55 D. Lgs. 81/2008 s.m.i. Romeo Safety Italia srl con i tecnici e le risorse presenti all interno è in grado di supportare le aziende per le verifiche tecniche, per la programmazione dell attività, nonché per la formazione da erogare, sia essa nuova, integrativa, di recupero, di aggiornamento, ecc.. Tabella 1 allegata N Condizione del lavoratore Adempimenti previsti 1 Lavoratore assunto prima del 16/01/1997 data di entrata in vigore del DM 16/01/97 in applicazione del D. Lgs. 626/94, inerente la formazione dei lavoratori, che risulti; ancora oggi dipendente, che non abbia mai fatto formazione sulla sicurezza, o che non possa documentare in modo oggettivo di aver fatto formazione sulla sicurezza Lavoratore assunto prima del 16/01/1997 data di entrata in vigore del DM 16/01/97 in applicazione del D. Lgs. 626/94, inerente la formazione dei lavoratori, che risulti ancora oggi dipendente, ancora che risulti formato e che si possa comprovare e documentare la formazione in conformità al DM 16/01/1997. Lavoratore assunto dal 16/01/97 (data del DM sulla formazione) al 25/01/2007, che risulti; ancora oggi dipendente, che non abbia mai fatto formazione sulla sicurezza, o che non possa documentare in modo oggettivo di aver fatto formazione sulla sicurezza in conformità al DM 16/01/1997. Lavoratore assunto dal 16/01/97 (data del DM sulla formazione) al 25/01/2007, che risulti ancora oggi dipendente, ancora che risulti formato e che si possa comprovare e documentare la formazione in conformità al DM 16/01/1997. Lavoratore assunto nel periodo 25/01/07-26/01/12 (ultimo quinquennio) che non ha svolto attività formativa o per la quale non può documentare e comprovare la conformità al DM 16/01/2007 o di cui non ha copia documentale. Continua Posizione non chiara, si consiglia di effettuare la formazione (ore 8, 12 o 16) di competenza entro il 25/01/2013. Effettua la formazione in aggiornamento, durata 6 ore, entro il 25/01/2013. Posizione non chiara, si consiglia di effettuare la formazione (ore 8, 12 o 16) di competenza entro il 25/01/2013. Effettua la formazione in aggiornamento, durata 6 ore, entro il 25/01/2013. Posizione non chiara, si consiglia di effettuare la formazione (ore 8, 12 o 16) di competenza entro il 25/01/2013.

6 N Condizione del lavoratore Adempimenti previsti Lavoratore assunto nel periodo 25/01/07-26/01/12 (ultimo quinquennio) che ha svolto attività formativa e per la quale può documentare e comprovare la conformità al DM 16/01/2007. Lavoratore assunto in data posteriore al 26/01/2012 Lavoratori che saranno assunti nel tempo futuro. Lavoratori per i quali alla data del 26/01/2012 era stata in modo formale e documentato programmata la formazione sui successivi 12 mesi (fine previsto per il 25/01/13 Formazione dei lavoratori da non prendere in considerazione, quali crediti formativi. Si rimane a disposizione per eventuali chiarimenti. Cordialmente. Deve effettuare l aggiornamento di 6 ore, la data nel quale effettuarlo, potrà essere cosi individuata: Si individua la data della formazione effettuata (es. 01/09/2007); Si sposta quella data di 5 anni (risultato 01/09/2012); Questa ultima data è il temine entro quale fare l aggiornamento. Verificare se ha crediti formativi da far valere, in assenza deve effettuare la formazione di 8, 12 o 16 ore in relazione al Rischio.(entro 60 gg dalla data di assunzione) Verificare se ha crediti formativi da far valere, in assenza dovrà effettuare la formazione di 8, 12 o 16 ore in relazione al Rischio. (entro 60 gg dalla data di assunzione) Possono svolgere la formazione programmata, è necessario che tale formazione sia rispondente ai contenuti del DM 16/01/97. Formazione quale addetto alle emergenze; Formazione qualificante (ponteggi, lavori sotto tensione, ecc.); Formazione per spazi confinati Formazione per uso macchine ed attrezzature; Formazione per uso DPI di III categoria; Formazione non conforme al DM 16/01/1997. Romeo Safety Italia s.r.l.

DOCUMENTO. Documento di omogeneità dei comportamenti in vigilanza FORMAZIONE

DOCUMENTO. Documento di omogeneità dei comportamenti in vigilanza FORMAZIONE Pagina 1di 9 Data Sopralluogo Operatori Persone presenti per l Azienda Ragione sociale, indirizzo, timbro della Ditta: Attività svolta Settore ATECO 2007 Totali addetti - N. operai - N. impiegati di cui

Dettagli

ACCORDO STATO REGIONI N 221 DEL 21/12/2011 PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI AI SENSI DELL ART. 37 COMMA 2 D.LGS. 81/08

ACCORDO STATO REGIONI N 221 DEL 21/12/2011 PER LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI AI SENSI DELL ART. 37 COMMA 2 D.LGS. 81/08 D.Lgs. 81/08 All. XV estratto dei contenuti del POS 2) La specifica attività e le singole lavorazioni svolte in cantiere dalla ditta esecutrice e dai L.A. subaffidatari 3) Il nominativo degli addetti alle

Dettagli

RUOLI per la SSL SOGGETTI A FORMAZIONE SPECIFICA

RUOLI per la SSL SOGGETTI A FORMAZIONE SPECIFICA Dipartimento Prevenzione Medica di Como 22100 Como via Castelnuovo, 1 Tel. 031/370.863 Fax 031/370.425 E-mail progetti.spsal@asl.como.it Servizio Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro RUOLI

Dettagli

D. LGS 81/2008. Informazione ai lavoratori

D. LGS 81/2008. Informazione ai lavoratori D. LGS 81/2008 L INFORMAZIONE E LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI L ADDESTRAMENTO Informazione ai lavoratori 1. Il datore di lavoro provvede affinché ciascun lavoratore riceva una adeguata informazione: a)

Dettagli

Programma di formazione, informazione e. addestramento del personale addetto

Programma di formazione, informazione e. addestramento del personale addetto Programma di formazione, informazione e addestramento del personale addetto Approvato dal Dirigente Scolastico: ing. Michele Nicastri Verificato dal RSPP: ing. Di Pietro Angelo Presa visione del RLS aziendale:

Dettagli

ORDINE INGEGNERI BAT - S.P.E.S.A.L. ASL BT

ORDINE INGEGNERI BAT - S.P.E.S.A.L. ASL BT ORDINE INGEGNERI BAT - S.P.E.S.A.L. ASL BT ACCORDO STATO-REGIONE DEL 21/12/2011 FORMAZIONE DEGLI RSPP DATORI DI LAVORO, DEI LAVORATORI, DEI PREPOSTI E DEI DIRIGENTI ACCORDO STATO-REGIONE DEL 22/02/2012

Dettagli

- Guida Esplicativa - ASSOCIAZIONE NAZIONALE CONSULENTI DEL LAVORO Unione Provinciale di Napoli

- Guida Esplicativa - ASSOCIAZIONE NAZIONALE CONSULENTI DEL LAVORO Unione Provinciale di Napoli Linee applicative Accordo Stato Regioni in materia di formazione dei lavoratori, Dirigenti e Preposti per la sicurezza sul lavoro. Formazione dei Datori di lavoro che assumono il ruolo di RSPP. - Guida

Dettagli

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza

Accordo Stato-Regioni del 21/12/2011 Pubblicato in GU n.8 del 11/01/2012 in vigore dal 26/01/2012. Formazione e sicurezza Formazione e sicurezza 1 RSPP ASPP Lavoratori e Preposti addetti al Montaggio / Smontaggio/ Trasformazione di Ponteggi Addetti Primo Soccorso Prevenzione incendi RLS Accordo Stato-Regioni 26 gennaio 2006

Dettagli

SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA

SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA SINTESI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN AMBITO DI SICUREZZA ACCORDI STATOREGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA rep. 221 (lavoratori, preposti, dirigenti) e 223 (DdL=Rspp) del 21.12.2011 pubblicati

Dettagli

VERBALE DI ACCORDO PREMESSO CHE:

VERBALE DI ACCORDO PREMESSO CHE: VERBALE DI ACCORDO tra le parti sociali su ATTIVITA' DEL SISTEMA DEGLI ORGANISMI PARITETICI DEL SETTORE DELLE COSTRUZIONI, COORDINATI DA CNCPT E FORMEDIL, in tema di COLLABORAZIONE NELLA FORMAZIONE DEI

Dettagli

CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: 1 Dicembre 2014

CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: 1 Dicembre 2014 CONVEGNO regionale DIRIGENTI SCOLASTICI LA GESTIONE DELLA SICUREZZA NELLE ISTTITUZIONI SCOLASTICHE: RUOLI E RESPONSABILITÀ 1 Dicembre 2014 IS E. MOLINARI Via Crescenzago, 110 - Milano Formazione ed informazione

Dettagli

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO

I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO I NUOVI ACCORDI STATO-REGIONI SUGLI OBBLIGHI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA SUL LAVORO Sicurezza sul lavoro in edilizia a Bologna e provincia: dati e riflessioni sul 2011 Bologna, 3/5/2012 Dr. Paolo

Dettagli

Domande e Risposte Accordo Stato Regioni 21.12.2011 Lavoratori Dirigenti Preposti (art. 37)

Domande e Risposte Accordo Stato Regioni 21.12.2011 Lavoratori Dirigenti Preposti (art. 37) D: Le attività di informazione sono incluse nell accordo? R: NO, restano disciplinate in modo da quanto previsto dal D. Lgs. 81/2008. D: Le attività di addestramento sono incluse nell accordo? R: NO, restano

Dettagli

DIRIGENTI RIEPILOGO FORMAZIONE LAVORATORI DIRIGENTI E PREPOSTI

DIRIGENTI RIEPILOGO FORMAZIONE LAVORATORI DIRIGENTI E PREPOSTI DIRIGENTI RIEPILOGO FORMAZIONE LAVORATORI DIRIGENTI E PREPOSTI RICHIESTA DI COLLABORAZIONE: ARTT. 36 E 37 D.LGS. 81/08 i corsi di formazione per lavoratori vanno realizzati previa richiesta di collaborazione

Dettagli

ACCORDI STATO-REGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA

ACCORDI STATO-REGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA ACCORDI STATOREGIONI SULLA FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA rep. 221 (lavoratori, preposti, dirigenti) e 223 (DdL=Rspp) del 21.12.2011 pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 dell 11 gennaio 2012 Entrata

Dettagli

Formazione Lavoratori, Preposti e Dirigenti

Formazione Lavoratori, Preposti e Dirigenti EcoGeo S.r.l. Formazione - Sicurezza Formazione Lavoratori, Preposti e Dirigenti Accordo del 21 dicembre 2011 Conferenza permanente per i rapporti tra lo stato le regioni e le provincie autonome di Trento

Dettagli

FORMAZIONE RSPP (DATORE DI LAVORO)

FORMAZIONE RSPP (DATORE DI LAVORO) LAVORO IN SICUREZZA S.R.L. - Società Unipersonale 30174 MESTRE (VE) - VIA EMILIA, 13/A int. 1 e 2 tel. 041.5442959 - fax 041.5442821 e-mail: lavoroinsicurezza@lavoroinsicurezza.it sito web: www.lavoroinsicurezza.it

Dettagli

CHECK LIST PER LA VERIFICA DEL RISPETTO DEI PRINCIPALI OBBLIGHI DOCUMENTALI E DI ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA

CHECK LIST PER LA VERIFICA DEL RISPETTO DEI PRINCIPALI OBBLIGHI DOCUMENTALI E DI ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA CHECK LIST PER LA VERIFICA DEL RISPETTO DEI PRINCIPALI OBBLIGHI DOCUMENTALI E DI ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA Pagina 2 di 8 Sommario 1. FINALITA E USO DEL DOCUMENTO... 3 2. VERIFICA DELLA DOCUMENTAZIONE

Dettagli

Bozza: Accordo Stato Regioni

Bozza: Accordo Stato Regioni PROPOSTA D ACCORDO DATORI DI LAVORO Bozza: Accordo Stato Regioni Accordo in Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province Autonome sui corsi di formazione per lo svolgimento

Dettagli

Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08

Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs. 81/08 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Sui corsi di formazione per lo svolgimento

Dettagli

Presentazione attività. SICUREZZA nei LUOGHI di LAVORO

Presentazione attività. SICUREZZA nei LUOGHI di LAVORO Presentazione attività SICUREZZA nei LUOGHI di LAVORO Indice - Chi siamo e cosa facciamo - La normativa base sulla sicurezza del lavoro - Gli obblighi formativi - I nostri servizi - Presenza territoriale

Dettagli

CLeFFe News 2012.001 del 16 gennaio 2012

CLeFFe News 2012.001 del 16 gennaio 2012 Argomento dell accordo è la formazione generica e specifica di cui al Titolo I del D.Lgs. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni. L accordo stato regioni fissa durata, contenuti, date di applicazione,

Dettagli

PROPOSTA CONSULENZA SALUTE E SICUREZZA SIL LAVORO (D.LGS.81/08)

PROPOSTA CONSULENZA SALUTE E SICUREZZA SIL LAVORO (D.LGS.81/08) PROPOSTA CONSULENZA SALUTE E SICUREZZA SIL LAVORO (D.LGS.81/08) 1) SINTESI ADEMPIMENTI LEGALI D. LGS.81/08 PER LE AGENZIE 2) OFFERTA SERVIZIO CONSULENZA PER LE AGENZIE 1 1) SINTESI ADEMPIMENTI LEGALI D.

Dettagli

Accordi Stato Regioni

Accordi Stato Regioni Accordi Stato Regioni Formazione dei Datori di Lavoro che svolgono direttamente il ruolo di RSPP Aula Aula 6 10 14 Entro 24 mesi per gli esonerati di cui all articolo 95 del D.Lgs 626/94 Aggiornamento:

Dettagli

PUBBLICATI SULLA G.U. N 8 DELL 11 GENNAIO 2012 GLI ACCORDI PER LA FORMAZIONE APPROVATI IL 21 DICEMBRE 2011

PUBBLICATI SULLA G.U. N 8 DELL 11 GENNAIO 2012 GLI ACCORDI PER LA FORMAZIONE APPROVATI IL 21 DICEMBRE 2011 PUBBLICATI SULLA G.U. N 8 DELL 11 GENNAIO 2012 GLI ACCORDI PER LA FORMAZIONE APPROVATI IL 21 DICEMBRE 2011 Pubblicato in Gazzetta Ufficiale nella Serie Generale n. 8 del 11-1-2012 ed entrato in vigore

Dettagli

ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE

ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE 1. autorizzazioni edilizie planimetrie aggiornate (sede dell impresa) certificato di Licenza d Uso o Agibilità (sede dell

Dettagli

Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp

Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp Nuovo accordo Stato Regioni sulla Formazione dei Dirigenti, dei Preposti, dei Lavoratori e dei Datori di lavoro/rspp Il 21 dicembre 2011, la Conferenza Stato Regioni ha approvato gli accordi per la formazione

Dettagli

NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP

NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP NUOVI OBBLIGHI FORMATIVI PER DATORI DI LAVORO - RSPP CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA STATO REGIONI PROVINCIE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali,

Dettagli

Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso

Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso Centro Studi Cafasso del Dr. Nino Carmine Cafasso Consulenza Amministrativa del Lavoro 80122 Napoli Viale A. Gramsci,15 Tel. 081/2461068 - Fax 081/2404414 Email info@cafassoefigli.it Napoli, lì 12 giugno

Dettagli

DOCUMENTO SINTESI SULLA FORMAZIONE ACCORDI CONFERENZA STATO-REGIONI. Como, 29 aprile 2013

DOCUMENTO SINTESI SULLA FORMAZIONE ACCORDI CONFERENZA STATO-REGIONI. Como, 29 aprile 2013 DOCUMENTO SINTESI SULLA FORMAZIONE ACCORDI CONFERENZA STATO-REGIONI Como, 29 aprile 2013 Accordo Conferenza Stato-Regioni 21/12/2011 Formazione dei lavoratori ai sensi dell art. 37, comma 2 del D.Lgs.

Dettagli

GUIDA OPERATIVA FORMAZIONE

GUIDA OPERATIVA FORMAZIONE GUIDA OPERATIVA FORMAZIONE In data 25 luglio 2012 la Conferenza Stato Regioni ha emanato delle Linee Interpretative sugli accordi del 21 dicembre 2011 in merito alla formazione dei lavoratori, preposti

Dettagli

Nuove regole per la formazione. lavoratori preposti dirigenti

Nuove regole per la formazione. lavoratori preposti dirigenti Nuove regole per la formazione lavoratori preposti dirigenti 1 Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano

Dettagli

ASQ SINERGIE SRL ACCORDO STATO REGIONI PER LA FORMAZIONE SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO

ASQ SINERGIE SRL ACCORDO STATO REGIONI PER LA FORMAZIONE SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO STATO REGIONI PER LA FORMAZIONE SICUREZZA SUI LUOGHI DI LAVORO PARTE I DATORI DI LAVORO che svolgono il compito di RSPP I soggetti formatori possono organizzare corsi di durata superiore contente argomenti

Dettagli

Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza

Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza Elementi essenziali dei corsi di formazione in materia di salute e sicurezza La normativa italiana in materia di salute e sicurezza sul lavoro è il risultato di una serie di interventi, succedutisi in

Dettagli

COME STA IL TUO CANTIERE?

COME STA IL TUO CANTIERE? Vademecum per l impresa e il cantiere 15x21 30-04-2010 10:56 MAGGIO 2010 Pagina 1 COME STA IL TUO CANTIERE? UNA VISITA TECNICA DEL CTP PUÒ EVITARTI COMPLICAZIONI PRENOTALA ADESSO METTI IN REGOLA IL TUO

Dettagli

Per informazioni rivolgersi a: Marco Cremaschi ( marcocremaschi@atseco.it )

Per informazioni rivolgersi a: Marco Cremaschi ( marcocremaschi@atseco.it ) Per informazioni rivolgersi a: Marco Cremaschi ( marcocremaschi@atseco.it ) Reggio Emilia, 14 Febbraio 2012 Il 26/01/2012 sono entrati in vigore due nuovi Accordi Stato Regioni (Accordo Stato Regioni n

Dettagli

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08)

FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER I LAVORATORI, PREPOSTI E DIRIGENTI (ART. 37 D.LGS. 81/08) L Accordo Stato Regioni del 21 dicembre 2011 (pubblicato in G.U. 11 gennaio 2012 n. 8) disciplina la durata, i contenuti

Dettagli

Guida Operativa Formazione

Guida Operativa Formazione Guida Operativa Formazione (ing. Lucia Ercolani ) In data 25 luglio 2012 la Conferenza Stato Regioni ha emanato delle Linee Interpretative sugli accordi del 21 dicembre 2011 in merito alla formazione dei

Dettagli

COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP

COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP ALLEGATO 1 COMMENTO ACCORDI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DATORE LAVORO-RSPP Premessa. I corsi hanno una durata minima di 16 ore e a determinate condizioni e entro certi limiti (v. punto 4), è consentito

Dettagli

COME STA IL TUO CANTIERE?

COME STA IL TUO CANTIERE? Vademecum per l impresa e il cantiere 15x21 30-04-2010 10:56 maggio 2010 Pagina 1 COME STA IL TUO CANTIERE? UNA VISITA TECNICA DEL CTP PUÒ EVITARTI COMPLICAZIONI PRENOTALA ADESSO METTI IN REGOLA IL TUO

Dettagli

Collaborazione degli organismi paritetici alla formazione

Collaborazione degli organismi paritetici alla formazione Sintesi : Adeguamento e linee applicative degli accordi ex articolo 34, comma 2, e 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, e successive modificazioni e integrazioni Articolo 34 Svolgimento

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO PER SETTORI SPECIFICI DI ATTIVITA

SICUREZZA SUL LAVORO PER SETTORI SPECIFICI DI ATTIVITA SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE AMBIENTI SOSPETTI DI INQUINAMENTO O CONFINATI E UTILIZZO DI DPI DI III a CATEGORIA artt. 37, 66, 121 D.Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 e D.P.R 14 settembre 2011 n. 177

Dettagli

IF FELSILAB INNOVAZIONE E FORMAZIONE ORGANISMO DI FORMAZIONE ACCREDITATO DALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA COD. 7095

IF FELSILAB INNOVAZIONE E FORMAZIONE ORGANISMO DI FORMAZIONE ACCREDITATO DALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA COD. 7095 FORMAZIONE OBBLIGATORIA DEI LAVORATORI, PREPOSTI, DIRIGENTI E DATORI DI LAVORO RSPP La Conferenza permanente per i rapporti Stato-Regioni e le provincie autonome di Trento e Bolzano, con l Accordo siglato

Dettagli

COME STA IL TUO CANTIERE?

COME STA IL TUO CANTIERE? Vademecum per l impresa e il cantiere 15x21 30-04-2010 10:56 Pagina 1 maggio 2010 COME STA IL TUO CANTIERE? UNA VISITA TECNICA DEL CTP PUÒ EVITARTI COMPLICAZIONI PRENOTALA ADESSO METTI IN REGOLA IL TUO

Dettagli

FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O

FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O FASCICOLO DI DOCUMENTI OBBLIGATORI IN CANTIERE D R. M A R R O C C O L U C I O M E D I C O D E L L A V O R O Documenti concernenti gli obblighi a carico del Datore di Lavoro Nomine e attestati di formazione

Dettagli

Il ruolo strategico della formazione per la tutela della salute e sicurezza sul lavoro e relativi adempimenti normativi nazionali e regionali

Il ruolo strategico della formazione per la tutela della salute e sicurezza sul lavoro e relativi adempimenti normativi nazionali e regionali 28 APRILE 2016 GIORNATA MONDIALE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO CONVEGNO: SICUREZZA E COMUNICAZIONE Università degli Studi di Palermo Il ruolo strategico della formazione per la tutela della salute e sicurezza

Dettagli

DBConsulenze. Bottaro Arch.Alessandro

DBConsulenze. Bottaro Arch.Alessandro CHECK LIST PER LA VERIFICA DEL RISPETTO DEI PRINCIPALI OBBLIGHI DOCUMENTALI E DI ORGANIZZAZIONE DELLA CUREZZA PRINCIPALI OBBLIGHI CUREZZA SUL LAVORO Sommario 1. FINALITA E USO DEL DOCUMENTO... 2 2. VERIFICA

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE DEI DIRIGENTE. ( art. 37 comma 7 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n 81 Accordo Stato Regioni 21/12/2011 )

SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE DEI DIRIGENTE. ( art. 37 comma 7 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n 81 Accordo Stato Regioni 21/12/2011 ) SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE DEI DIRIGENTE ( art. 37 comma 7 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n 81 Accordo Stato Regioni 21/12/2011 ) 16 ore PER TUTTI I SETTORI DI ATTIVITA Il corso vuole fornire ai

Dettagli

Oggetto: accordi per la formazione sulla sicurezza per lavoratori e datori di lavoro.

Oggetto: accordi per la formazione sulla sicurezza per lavoratori e datori di lavoro. Roma, 9 febbraio 2012 Circ. n. 39 / 2012 Prot. n. 113 / AS Arch. n. 2 / D ALLE ASSOCIAZIONI ALBERGATORI ALLE UNIONI REGIONALI AI SINDACATI NAZIONALI AL CONSIGLIO DIRETTIVO AI REVISORI DEI CONTI LORO SEDI

Dettagli

Schema sintetico degli obblighi formativi e di aggiornamento in materia di sicurezza

Schema sintetico degli obblighi formativi e di aggiornamento in materia di sicurezza 1/5 A.S.L.C Livornese, lavoro, sicurezza, impegno Schema sintetico degli obblighi formativi e di aggiornamento in materia di sicurezza Fonte CPT Siracusa Formazione per operai al primo ingresso nel sett

Dettagli

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI PROGRAMMA DEL CORSO CORSO DI AGGIORNAMENTO MONTAGGIO SMONTAGGIO TRASFORMAZIONE DI PONTEGGI art. 136 comma 8 e allegato XXI del D.Lgs. n 81 del 09/04/2008 e 106/2009 (Coordinato al D. Lgs. 3 agosto 2009,

Dettagli

Collabora alla formazione dei Lavoratori e dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza ai sensi dell art.37 c.12 del D.Lgs 81/08 e ss.mm.

Collabora alla formazione dei Lavoratori e dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza ai sensi dell art.37 c.12 del D.Lgs 81/08 e ss.mm. RUOLO DEGLI ORGANISMI PARITETICI L O.P.P. ha come finalità nel proprio ambito territoriale: Svolgere, anche mediante convenzioni, attività di informazione, assistenza, consulenza, formazione, promozione

Dettagli

Accordo Stato-Regioni

Accordo Stato-Regioni Accordo Stato-Regioni Accordo su art. 34 DS-RSPP FORMAZIONE MODULO 1 Normativo MODULO 2 Gestionale MODULO 3 Tecnico MODULO 4 Relazionale possibile FAD 32 ore AGGIORNAMENTO possibile FAD 10 ore (quinquennale)

Dettagli

CIRCOLARE STRAORDINARIA RIDUZIONE PREMIO E FINANZIAMENTO INAIL

CIRCOLARE STRAORDINARIA RIDUZIONE PREMIO E FINANZIAMENTO INAIL via Zeviani 8 37131 Verona tel. 045 8400925 - fax 045 8489830 www.cptverona.it - info@cptverona.it Cod. fiscale 93035570238 P. Iva 03984060230 Verona, 21 febbraio 2013 A tutte le imprese iscritte alla

Dettagli

Organismo Paritetico Provinciale. OBBLIGHI DI DESIGNAZIONE E FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO ai sensi del D.Lgs.

Organismo Paritetico Provinciale. OBBLIGHI DI DESIGNAZIONE E FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO ai sensi del D.Lgs. Ente Bilaterale Mantovano Commercio Turismo Servizi Organismo Paritetico Provinciale I. Parte generale. OBBLIGHI DI DESIGNAZIONE E FORMAZIONE IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO ai sensi del D.Lgs.

Dettagli

Dott. Giancarlo Negrello

Dott. Giancarlo Negrello Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori ai sensi dell'articolo 37,

Dettagli

Formazione dei dirigenti 16 ore

Formazione dei dirigenti 16 ore Formazione dei dirigenti 16 ore SINTESI Nuovo Accordo Stato Regioni sulla formazione per la sicurezza Si è concluso il 21/12/2011 l iter che ha portato alla pubblicazione l accordo Stato Regioni per la

Dettagli

Prima analisi dell Accordo per la formazione dei LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI

Prima analisi dell Accordo per la formazione dei LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI Prima analisi dell Accordo per la formazione dei LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI Norsaq ha esaminato l importante articolato legislativo dell Accordo Stato-Regioni inerente alla formazione alla sicurezza

Dettagli

ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE DEI RISCHI LAVORATIVI

ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE DEI RISCHI LAVORATIVI ELENCO DOCUMENTAZIONE DISPONIBILE IN AZIENDA A SUPPORTO DELL AUTOCERTIFICAZIONE DEI RISCHI LAVORATIVI Premessa Il presente documento contiene l elenco esemplificativo della documentazione aziendale, eventualmente

Dettagli

Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza

Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza Vanno conservati presso il cantiere i documenti indispensabili per dimostrare, in caso di ispezione dell organo

Dettagli

INNAMORATI DELLA SICUREZZA

INNAMORATI DELLA SICUREZZA INNAMORATI DELLA SICUREZZA Zero infortuni, ambiente di lavoro sicuro al 100% e tutela dell ambiente e delle risorse naturali sono gli obiettivi di ROMEO SAFETY ITALIA srl. Per raggiungerli dedichiamo:

Dettagli

PROCEDURE PER L ACCERTAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE ALLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DI CUI AL DLGS 81/08 E S.M.I.

PROCEDURE PER L ACCERTAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE ALLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DI CUI AL DLGS 81/08 E S.M.I. PROCEDURE PER L ACCERTAMENTO DEGLI ADEMPIMENTI RELATIVI ALLA FORMAZIONE ALLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO DI CUI AL DLGS 81/08 E S.M.I. FEBBRAIO 2016 PREMESSA La sicurezza e la salute nei luoghi

Dettagli

PRESENTAZIONE. Definisce. Rivolto a

PRESENTAZIONE. Definisce. Rivolto a PRESENTAZIONE PRESENTAZIONE Corso di Formazione Regolato da Provvedimento del 26 Gennaio 2006 (G. U. del 14/2/2006 n. 37) Accordo tra il Governo e le regioni e province autonome, attuativo dell articolo

Dettagli

Dr. Luigi Ferrara Vice Presidente A.N.CO.R.S Segretario Ente Bilaterale Nazionale del Mediterraneo

Dr. Luigi Ferrara Vice Presidente A.N.CO.R.S Segretario Ente Bilaterale Nazionale del Mediterraneo Formazione per i Datori di Lavoro che svolgono i compiti di RSSP, per i Lavoratori, per i Dirigenti e Preposti e per i Lavoratori che utilizzano particolari attrezzature : che cosa cambia dopo gli accordi

Dettagli

Circolare n.4 del 18 Maggio 2012

Circolare n.4 del 18 Maggio 2012 Circolare n.4 del 18 Maggio 2012 Chiarimenti in materia di Formazione Continua ai sensi del D.Lgs 81/08 Applicazione Accordo Stato Regioni 21 Dicembre 2011 articolazione del Percorso Formativo e modalità

Dettagli

STUDIO DI CONSULENZA DEL LAVORO CASIGLIA LAURA E RONZONI MARIA CRISTINA CONSULENTI ASSOCIATI

STUDIO DI CONSULENZA DEL LAVORO CASIGLIA LAURA E RONZONI MARIA CRISTINA CONSULENTI ASSOCIATI STUDIO DI CONSULENZA DEL LAVORO CASIGLIA LAURA E RONZONI MARIA CRISTINA CONSULENTI ASSOCIATI 00179 Roma P.IVA 05009061002 Via Latina, 110 Fax. 06 78 08 383 Tel. 06 78 34 66 50 06 78 34 65 73 06 78 34 61

Dettagli

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA GENNAIO/GIUGNO 2016 PMINFORMA CONFAPINDUSTRIA PIACENZA

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA GENNAIO/GIUGNO 2016 PMINFORMA CONFAPINDUSTRIA PIACENZA LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA GENNAIO/GIUGNO 2016 PMINFORMA CONFAPINDUSTRIA PIACENZA 1 INDICE ATTREZZATURE 4 LAVORATORI 5 CORSI TECNICO SPECIFICI 6 FORMAZIONE FORMATORI 7 RSPP 8 RLS 10 PREPOSTI 11 PREVENZIONI

Dettagli

INTRODUZIONE. Si riporta di seguito una proposta di regolamento sui corsi di formazione per lavoratori/preposti addetti a lavori in quota.

INTRODUZIONE. Si riporta di seguito una proposta di regolamento sui corsi di formazione per lavoratori/preposti addetti a lavori in quota. REGOLAMENTO SUI CORSI DI FORMAZIONE PER LAVORATORI ADDETTI A LAVORI IN QUOTA. Schema di Regolamento su soggetti formatori, durata, indirizzi e requisiti minimi di validità dei corsi per lavoratori e preposti

Dettagli

APPRENDISTATO LE SCHEDE DI GI GROUP SUL JOBS ACT: RIORDINO DELLE FORME CONTRATTUALI

APPRENDISTATO LE SCHEDE DI GI GROUP SUL JOBS ACT: RIORDINO DELLE FORME CONTRATTUALI ARTT. 41 47 D.LGS 81/2015 L È UN CONTRATTO DI LAVORO A TEMPO INDETERMINATO FINALIZZATO ALLA FORMAZIONE E ALLA OCCUPAZIONE DEI GIOVANI. TRE TIPOLOGIE: A) PER LA QUALIFICA E IL DIPLOMA PROFESSIONALE, IL

Dettagli

ACCORDO STATO-REGIONI FORMAZIONE 21 dicembre 2011 (in vigore dal 26 gennaio 2012)

ACCORDO STATO-REGIONI FORMAZIONE 21 dicembre 2011 (in vigore dal 26 gennaio 2012) ACCORDO STATO-REGIONI FORMAZIONE 21 dicembre 2011 (in vigore dal 26 gennaio 2012) FORMAZIONE LAVORATORI -Sono esclusi i lavoratori stagionali in attesa di un provvedimento ad hoc da parte del Min.Lavoro.

Dettagli

Safety Services s.r.l.

Safety Services s.r.l. Safety Services s.r.l. Consulenza per la Gestione della Sicurezza nei Luoghi di Lavoro Sistemi Qualità, Ambiente, Igiene degli Alimenti, Privacy Corsi di Formazione Aziendale Sede Legale: Via Petrarca

Dettagli

OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI SOGGETTI DELLA SICUREZZA SOGGETTI RIFERIMENTO NORMATIVO AGGIORNAMENTI SANZIONI

OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI SOGGETTI DELLA SICUREZZA SOGGETTI RIFERIMENTO NORMATIVO AGGIORNAMENTI SANZIONI Testo unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, approvato con il D.Lgs.9 aprile 2008, n. 81, modifico con D.Lgs. 3 agosto 2009, n. 106 OBBLIGHI DI INFORMAZIONE E FORMAZIONE DEI VARI

Dettagli

STUDIO ASSOCIATO DE AMBROGIO

STUDIO ASSOCIATO DE AMBROGIO A TUTTI I CLIENTI Varese, 28 febbraio 2012 LA FORMAZIONE PER LA SICUREZZA Si è concluso il 23/12/2011 l iter che ha portato alla pubblicazione dell accordo Stato Regioni per la formazione dei Lavoratori

Dettagli

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2015 CONFAPINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA

LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2015 CONFAPINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA LA FORMAZIONE SULLA SICUREZZA SETTEMBRE/DICEMBRE 2015 CONFAPINDUSTRIA EMILIA ROMAGNA 1 INDICE ATTREZZATURE 4 LAVORATORI 6 CORSI TECNICO SPECIFICI 7 RSPP 9 RLS 10 PREPOSTI 11 PREVENZIONE INCENDI 12 PRIMO

Dettagli

TABELLA RIEPILOGATIVA CORSI SICUREZZA ED AGGIORNAMENTO

TABELLA RIEPILOGATIVA CORSI SICUREZZA ED AGGIORNAMENTO Formazione di base sulla sicurezza destinata ad operai edili 8 NO Art. 37, c.1 e 12, D.Lgs. 81/08 Art. 87 CCNL Edilizia RSPP per datore di lavoro Rischio Basso 16 SI Accordo Conferenza Permanente Stato/Regioni/Province

Dettagli

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza

Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Check List dei documenti e degli adempimenti inerenti la sicurezza Da tenere in cantiere ai sensi del D. Lgs. 81/08 1. Documentazione Generale 01 02 Cartello informativo di cantiere Notifica Preliminare

Dettagli

COMUNICAZIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE AGLI ENTI BILATERALI E ORGANISMI PARITETICI

COMUNICAZIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE AGLI ENTI BILATERALI E ORGANISMI PARITETICI COMUNICAZIONE DELLE ATTIVITA FORMATIVE AGLI ENTI BILATERALI E ORGANISMI PARITETICI COLLABORAZIONE DEGLI ORGANISMI PARITETICI ALLA FORMAZIONE Si ricorda che, come richiesto dal nuovo Accordo Stato Regioni

Dettagli

DEFINITE LE REGOLE DEI PERCORSI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA DEDICATI A

DEFINITE LE REGOLE DEI PERCORSI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA DEDICATI A DEFINITE LE REGOLE DEI PERCORSI FORMATIVI IN MATERIA DI SICUREZZA DEDICATI A LAVORATORI, DIRIGENTI, PREPOSTI E DATORI DI LAVORO CHE INTEDONO SVOLGERE DIRETTAMENTE IL RUOLO DI RSPP La Conferenza permanente

Dettagli

il Ca n t i e r e Sic u r o Notiziario del Comitato Paritetico Territoriale di Brescia e provincia per l edilizia

il Ca n t i e r e Sic u r o Notiziario del Comitato Paritetico Territoriale di Brescia e provincia per l edilizia il Ca n t i e r e Sic u r o Notiziario del Comitato Paritetico Territoriale di Brescia e provincia per l edilizia informazioni per la sicurezza in cantiere 01 Comitato paritetico territoriale di Brescia

Dettagli

Servizio di prevenzione e protezione dai rischi

Servizio di prevenzione e protezione dai rischi Servizio di prevenzione e protezione dai rischi Il DATORE di lavoro DESIGNA (oppure) INCARICA NOMINA Servizio INTERNO di prevenzione e protezione Servizio ESTERNO di consulenza alla sicurezza MEDICO competente

Dettagli

Decreto del Fare e novità sulla sicurezza del lavoro

Decreto del Fare e novità sulla sicurezza del lavoro Decreto del Fare e novità sulla sicurezza del lavoro Presentazione: Mariarosaria Spagnuolo Responsabile Area Salute e Sicurezza sul Lavoro, Assolombarda Milano 24 ottobre 2013 In vigore dal 21 agosto 2013

Dettagli

CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA PER LAVORATORI SETTORE AGRICOLTURA art. 37 del D.Lgs. n 81 del 09/04/2008 e Nuovo Accordo Stato Regioni del 21/12/2011

CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA PER LAVORATORI SETTORE AGRICOLTURA art. 37 del D.Lgs. n 81 del 09/04/2008 e Nuovo Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE SPECIFICA PER LAVORATORI SETTORE AGRICOLTURA art. 37 del D.Lgs. n 81 del 09/04/2008 e Nuovo Accordo Stato Regioni del 21/12/2011 PER I SETTORI DI ATTIVITA AGRICOLTURA

Dettagli

Informazione, Formazione e Addestramento

Informazione, Formazione e Addestramento Informazione, Formazione e Addestramento La previsione normativa in materia sicurezza Il decreto 81 del 2008 defi nisce numerosi adempimenti in capo al datore di lavoro in materia di informazione, formazione

Dettagli

OBBLIGHI IN MATERIA DI SICUREZZA PER DATORI DI LAVORO, PREPOSTI, DIRIGENTI E LAVORATORI

OBBLIGHI IN MATERIA DI SICUREZZA PER DATORI DI LAVORO, PREPOSTI, DIRIGENTI E LAVORATORI OBBLIGHI IN MATERIA DI SICUREZZA PER DATORI DI LAVORO, PREPOSTI, DIRIGENTI E LAVORATORI Gli accordi Stato- Regioni del 21 dicembre sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale n. 8 dell 11 gennaio 2012.

Dettagli

LA SICUREZZA IN AMBIENTE DI LAVORO

LA SICUREZZA IN AMBIENTE DI LAVORO LA SICUREZZA IN AMBIENTE DI LAVORO 1 MODULO Realizzata da: Dott. Ing. Maria Josè Mereu Richiesta da: I.I.S. «L. Einaudi» Senorbì (CA) 1 2 OBIETTIVO DEL CORSO Contribuire a migliorare la sicurezza sul lavoro,

Dettagli

COMUNICAZIONE 6/2012 D.LGS 81/2008 SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO ACCORDO STATO-REGIONI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DEI LAVORATORI E DATORI DI LAVORO

COMUNICAZIONE 6/2012 D.LGS 81/2008 SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO ACCORDO STATO-REGIONI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DEI LAVORATORI E DATORI DI LAVORO Milano 25 ottobre 2012 COMUNICAZIONE 6/2012 D.LGS 81/2008 SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO ACCORDO STATO-REGIONI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DEI LAVORATORI E DATORI DI LAVORO La Conferenza Permanente tra Stato

Dettagli

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

LA CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO ACCORDO 21 dicembre 2011. Accordo tra il Ministro del lavoro e delle politiche sociali, il Ministro della salute, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano per la formazione dei lavoratori,

Dettagli

Aggiornamento professionale

Aggiornamento professionale ROBERTO DE LORENZIS E GIUSEPPE VIBRACCI Sicurezza Lavoro Informazione, formazione e addestramento L informazione, la formazione e l addestramento per lavoratori, dirigenti, preposti, RLS, rientrano fra

Dettagli

ENTE BILATERALE UNITARIO TERRITORIALE DEL SETTORE TURISMO PER LA PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA. Prot. 03/12 Verbania, li 17/02/2012

ENTE BILATERALE UNITARIO TERRITORIALE DEL SETTORE TURISMO PER LA PROVINCIA DEL VERBANO CUSIO OSSOLA. Prot. 03/12 Verbania, li 17/02/2012 Prot. 03/12 Verbania, li 17/02/2012 Spett.Le AZIENDA Oggetto: Accordi - in sede Conferenza STATO-REGIONI del 21/12/2011 - sulla formazione dei lavoratori, dirigenti, preposti e datori di lavoro, in vigore

Dettagli

La Reconsulting S.r.l. ha ottenuto l accreditamento presso la Regione Lombardia come Ente di formazione.

La Reconsulting S.r.l. ha ottenuto l accreditamento presso la Regione Lombardia come Ente di formazione. La Reconsulting S.r.l. è una Società di consulenza che opera ormai da molti anni nei seguenti settori : Sicurezza sui luoghi di lavoro Igiene alimentare Antincendio Corsi di formazione Certificazioni di

Dettagli

Formazione dei lavoratori in servizio al giorno 11/01/2012

Formazione dei lavoratori in servizio al giorno 11/01/2012 Formazione dei lavoratori in servizio al giorno 11/01/2012 1 ingresso settore Formato secondo 16ORE-MICS Formato prima del 11/01/2007 Formato dopo 11/01/2007 fino al 11/01/2012 Formato con corsi documentati,

Dettagli

Amerigo Bianchi Dip.Prev. ASL 10 Firenze. 20 febbraio 2014. Free Powerpoint Templates

Amerigo Bianchi Dip.Prev. ASL 10 Firenze. 20 febbraio 2014. Free Powerpoint Templates Accordi Stato Regioni FORMAZIONE in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro Amerigo Bianchi Dip.Prev. ASL 10 Firenze 20 febbraio 2014 Page 1 Accordo 21 dicembre 2011 n 221 - tra il Ministro del lavoro

Dettagli

1. Nomina delle figure preposte alla sicurezza e gli addetti all emergenza (figure sensibili)

1. Nomina delle figure preposte alla sicurezza e gli addetti all emergenza (figure sensibili) SiRVeSS LINEE DI INDIRIZZO E CRITERI PER LA TUTELA DELLA SALUTE A SCUOLA a cura del gruppo di lavoro Gestione della sicurezza del SiRVeSS (in corsivo le indicazioni non previste dalla normativa) Il Dirigente

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE DEI PREPOSTI FORMAZIONE PARTICOLARE AGGIUNTA

SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE DEI PREPOSTI FORMAZIONE PARTICOLARE AGGIUNTA SICUREZZA SUL LAVORO CORSO DI FORMAZIONE DEI PREPOSTI FORMAZIONE PARTICOLARE AGGIUNTA ( art. 37 del D.Lgs. 9 aprile 2008 n 81 Accordo Stato Regioni 21/12/2011 ) PER TUTTI I SETTORI DI ATTIVITA 8 ore Il

Dettagli

LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI

LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI Formazione ed aggiornamento R.L.S. LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI Dr. Corrado Cigaina corrado_cigaina@asl.pavia.it 1 2 Informazione, formazione, addestramento INFORMAZIONE fornire notizie utili e funzionali

Dettagli

IAPIR FORMAZIONE IAPIR SEI A NORMA CON LA SICUREZZA SUL LAVORO? DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA

IAPIR FORMAZIONE IAPIR SEI A NORMA CON LA SICUREZZA SUL LAVORO? DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA IAPIR FORMAZIONE IAPIR SEI A NORMA CON LA SICUREZZA SUL LAVORO? CORSI ON-LINE DI FORMAZIONE SULLA SICUREZZA Pagina 2 IAPIR FORMAZIONE Perché Formarsi Negli ultimi anni vari provvedimenti di legge, emanati

Dettagli

DOSSIER FORMAZIONE SOMMARIO. Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e 22 febbraio 2012 02. D.Lgs. 81/08 e s.m.i.: SANZIONI E CULPA IN ELIGENDO 03

DOSSIER FORMAZIONE SOMMARIO. Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e 22 febbraio 2012 02. D.Lgs. 81/08 e s.m.i.: SANZIONI E CULPA IN ELIGENDO 03 1 DOSSIER FORMAZIONE SOMMARIO ARGOMENTO PAG. Accordi Stato-Regioni del 21 dicembre 2011 e 22 febbraio 2012 02 D.Lgs. 81/08 e s.m.i.: SANZIONI E CULPA IN ELIGENDO 03 QUALIFICAZIONE DOCENTI 04 FORMAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA DEL CORSO. Docente/i : Formatori esperti sulla sicurezza sul lavoro in possesso dei requisiti previsti dalla legge. Presentazione del corso

PROGRAMMA DEL CORSO. Docente/i : Formatori esperti sulla sicurezza sul lavoro in possesso dei requisiti previsti dalla legge. Presentazione del corso PROGRAMMA DEL CORSO LA FORMAZIONE DEL RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA (D. Lgs. 9 aprile 2008 n. 81 art. 37 Accordo Stato Regioni del 21/12/2011) Durata del corso 32 ore Segreteria organizzativa

Dettagli

LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DEL SETTORE EDILE

LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DEL SETTORE EDILE LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI DEL SETTORE EDILE Articolo 37, D. Lgs. 81/08 del 9 aprile 2008 e s.m.i. > comma 1 Il datore di lavoro assicura che ciascun lavoratore riceva una formazione sufficiente ed adeguata

Dettagli