3 / 4 / 5 GIUGNO 2015

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "3 / 4 / 5 GIUGNO 2015"

Transcript

1 3 / 4 / 5 GIUGNO Iniziativa Patrocinata da:

2 COS È LA SAFETY ACADEMY? L'ampia e articolata proposta formativa della Safety Academy offre alle aziende la possibilità di soddisfare la maggior parte delle proprie esigenze formative, obbligatoria e non, in un unico arco temporale, ottimizzando costi di pianificazione e di logistica. Le prove pratiche verranno effettuate direttamente nel luogo dove vengono tenuti i corsi teorici, aggiungendo valore al percorso formativo. da costo a opportunità Vogliamo infatti offrire una modalità innovativa di fruizione dei vari corsi in una location esclusiva ed emozionante: l Autodromo Nazionale Monza. PERCHE' PARTECIPARE? Perché la settimana della sicurezza: In un unico luogo tutte le esigenze formative al fine di minimizzare il dispendio di tempo legato all iscrizione dei dipendenti a vari corsi, frammentati sia in termini temporali che in termini geografici, dà vantaggio economico immediato per le aziende. Possibilità di effettuare le prove pratiche direttamente nel luogo dove vengono tenuti i corsi teorici: dà vantaggio economico e maggior efficacia nell apprendimento. Formula di accesso ai corsi innovativa. Con l acquisto di un pass di accesso si ha la possibilità di usufruire (previa iscrizione) di tutti i corsi tenuti durante la giornata nelle varie sale Hospitality Building dell Autodromo Nazionale Monza. Gestione completa di tutti gli iter burocratici con i vari enti istituzionali per rilasciare gli attestati e i vari crediti formativi previsti.

3 Safety Academy offre un' ampia e articolata proposta formativa alle aziende. Per iscriversi ai corsi è sufficiente andare nella sezione dedicata e compilare il modulo online. L'ingresso all' evento, e di conseguenza alle aule di formazione, è vincolato al possesso del ticket. ISCRIVERSI AI CORSI Per partecipare ai corsi a calendario della Safety Academy è necessario acquistare un ticket, che dà diritto a partecipare a tutti i corsi della giornata scelta. Il ticket acquistato è valido per una persona ed è a scelta tra quelli disponibili: COME SI ACQUISTA IL TICKET A seguito dell' iscrizione al corso, la segreteria organizzativa manderà una conferma tramite . Il pagamento del ticket dovrà essere effettuato, salvo diverse indicazioni, entro il 22 maggio 2015, a mezzo bonifico bancario, secondo le indicazioni riportate nella stessa. L'eventuale disdetta oltre tale data non darà diritto al rimborso del ticket. Per qualsiasi informazione contattare la segreteria organizzativa all'indirizzo CORSI ESCLUSI DAL TICKET - pagamento a parte SSW 17_Corso di formazione dei formatori per la sicurezza - 24 H 03, 04, 05 giugno 2015, Autodromo Nazionale Monza Il corso in oggetto ha un costo pari a iva a persona. Il corso sarà attivato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti. SSW 29_Corso di guida sicura e guida intuitiva - 8 H Il corso in oggetto ha un costo pari a iva a persona. Il corso sarà attivato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti.

4 elencocorsi GESTIONE DELLE EMERGENZE figure delle sicurezza norme volontarie rischi specifici

5 GESTIONE DELLE EMERGENZE SSW 01_Formazione antincendio per i lavoratori incaricati dell'attività di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze - Rischio alto - 16 H Il programma tiene conto degli obiettivi didattici e dei contenuti minimi della formazione previsti dal D.M. 10 marzo 1998 e dal D.Lgs. 81/08 Il corso ha l'obiettivo di trasferire conoscenze e capacità di intervento pratico necessarie per l'attuazione delle misure di prevenzione, lotta antincendio e gestione delle emergenze. Mercoledì 03 giugno, 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building Giovedì 04 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 01. A_Formazione di aggiornamento antincendio - Rischio alto - 8 H Il programma tiene conto degli obiettivi didattici e dei contenuti minimi della formazione previsti dal D.M. 10 marzo 1998 e dal D.Lgs. 81/08 Il corso ha l'obiettivo di trasferire conoscenze e capacità di intervento pratico necessarie per l'attuazione delle misure di prevenzione, lotta antincendio e gestione delle emergenze. Orari e Luogo delle lezioni Giovedì 04 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 02_Formazione antincendio per i lavoratori incaricati dell'attività di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze - Rischio basso/medio - 4H / 8 H Il programma tiene conto degli obiettivi didattici e dei contenuti minimi della formazione previsti dal D.M. 10 marzo 1998 e dal D.Lgs. 81/08 Il corso ha l'obiettivo di trasferire conoscenze e capacità di intervento pratico necessarie per l'attuazione delle misure di prevenzione, lotta antincendio e gestione delle emergenze. Basso: 05 giugno 2015, dalle 09:00 alle 13:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building Medio: 05 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

6 SSW 02. A _Formazione di aggiornamento antincendio - Rischio medio - 5 H - Il programma tiene conto degli obiettivi didattici e dei contenuti minimi della formazione previsti dal D.M. 10 marzo 1998 e dal D.Lgs. 81/08 Il corso ha l'obiettivo di trasferire conoscenze e capacità di intervento pratico necessarie per l'attuazione delle misure di prevenzione, lotta antincendio e gestione delle emergenze. Venerdì 05 giugno 2015, dalle 13:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 03_Corso per lavoratori designati alle attività di primo soccorso - Aziende di Gruppo A - 16 ore Il programma tiene conto degli obiettivi didattici e dei contenuti minimi della formazione previsti dal D.M. 388/03 e dal D.Lgs. 81/08 Il corso fornirà conoscenze generali sui traumi e le patologie specifiche dei luoghi di lavoro per intervenire in caso di necessità e riconoscere le emergenze sanitarie che richiedono l'intervento del SSN. Il corso si propone di migliorare le competenze pratiche per permettere a chi è incaricato di attuare gli interventi di primo soccorso in un ruolo di "attesa attiva" dei soccorsi specializzati ed evitare l'aggravarsi dei danni. Orari e Luogo delle lezioni Mercoledì 03 giugno dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building Giovedì 04 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 03. A _Corso di aggiornamento Primo Soccorso in Azienda Aziende di Gruppo A - 6 H Erogato in conformità al D.Lgs. 81/2008 art.37 e 45 e D.M.388/03. Il corso vuole fornire agli addetti della squadra di primo soccorso l aggiornamento delle necessarie conoscenze pratiche per integrare le conoscenze teoriche già sviluppate nel corso base di ore 16. Giovedì 04 giugno dalle 11:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

7 SSW 04_Corso per lavoratori designati alle attività di primo soccorso per Aziende Gruppo B e C - 12 H Il programma tiene conto degli obiettivi didattici e dei contenuti minimi della formazione previsti dal D.M. 388/03 e dal D.Lgs. 81/08. Il corso fornirà conoscenze generali sui traumi e le patologie specifiche dei luoghi di lavoro per intervenire in caso di necessità e riconoscere le emergenze sanitarie che richiedono l'intervento del SSN. Il corso si propone di migliorare le competenze pratiche per permettere a chi è incaricato di attuare gli interventi di primo soccorso in un ruolo di "attesa attiva" dei soccorsi specializzati ed evitare l'aggravarsi dei danni. Giovedì 04 giugno dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building Venerdì 05 giugno 2015, dalle 09:00 alle 13:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 04. A_Corso di aggiornamento Primo Soccorso in Azienda Aziende di Gruppo B e C - 4 H - Erogato in conformità al D.Lgs. 81/2008 art.37 e 45 e D.M.388/03. Il corso vuole fornire agli addetti della squadra di primo soccorso l aggiornamento delle necessarie conoscenze pratiche per integrare le conoscenze teoriche già sviluppate nel corso base di ore 12. Orario & Luogo della lezione Venerdì 05 giugno 2015, dalle 09:00 alle 13:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 05_ Corso BLSD-Rianimazione cardiopolmonare con defibrillatore - 5 H Destinatari Il corso è indicato per chi opera quotidianamente in ambienti ad alta densità di popolazione (scuole, aziende, ecc.) e a chi è interessato a conoscere ed approfondire le manovre di rianimazione di base, in quanto si prefigge di preparare al primo intervento in emergenza tutti gli operatori non sanitari che, per la stessa natura del loro lavoro, più frequentemente possono essere i primi testimoni di eventi sanitari critici: agenti di polizia di Stato e Urbana, vigili del fuoco, lavoratori di grandi complessi commerciali e industriali, operatori di impianti sportivi e accompagnatori di atleti, operatori - militari e non - dei servizi di protezione civile e delle capitanerie di porto, lavoratori dei servizi di trasporto pubblico e privato, personale docente e non docente delle scuole pubbliche e private, ecc. Venerdì 05 giugno dalle 09:00 alle 15:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

8 SSW 06_Seminario: come gestire gli eventi critici del territorio all'interno delle aziende (alluvioni, trombe d'aria, inondazioni, terremoti) - 4 H A cura di personale qualificato del corpo nazionale vigili del fuoco e della Protezione Civile di Monza Consigli pratici per gestire con prontezza il verificarsi di emergenze particolari come allagamenti, sversamenti, blackout, terremoti e trombe d aria. Orario & Luogo della lezione Venerdì 05 giugno 2015, dalle 09:00 alle 13:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

9 figure della sicurezza SSW 07_La gestione della sicurezza dei lavoratori in trasferta e nei lavori in appalto. Corso valido come aggiornamento RSPP - 8 H Il corso prevede contenuti e modalità didattiche coerenti con le procedure definite dal D.Lgs. 195/06 per la qualifica e l'aggiornamento quinquennale delle figure di RSPP e ASPP aziendali, per tutti i macro settori di attività. Nel corso verranno trattati temi riguardanti la gestione delle attività in appalto, la valutazione del rischio durante viaggi/trasferte di lavoro e infortuni. Orario & Luogo della lezione Mercoledì 03 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 08_Formazione di aggiornamento RLS - 4/8 H Parte1: Aggiornamento normativo in materia di sicurezza sul lavoro. Parte 2: Comunicare in modo efficace all interno dell azienda Il rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza è la figura aziendale che ha il compito di catalizzare le richieste provenienti dai lavoratori in materia di sicurezza sul lavoro, sorvegliando la qualità dell'ambiente di lavoro, partecipando alle diverse fasi del processo di prevenzione dei rischi lavorativi e agendo da collante tra datore di lavoro, lavoratori, sindacato ed istituzioni. Mercoledì 03 giugno dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 09_Corso: prevenire i reati in tema Sicurezza sul lavoro - Corso valido come aggiornamento RSPP - 8 H Il seminario intende fornire criteri interpretativi utilizzati dalla giurisprudenza per porre i soggetti aziendali in posizione di garanzia nelle condizioni di individuare le scelte operative per prevenire il rischio di subire contestazioni di carattere penale. Vi sarà un intervento a cura di un avvocato penalista specializzato nell affrontare tematiche inerenti la gestione legale degli infortuni sul lavoro Giovedì 04 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

10 SSW 10_ Safety leadership, far crescere la cultura della sicurezza in azienda - Corso valido come aggiornamento RSPP e ASPP- 8 H Il corso prevede contenuti e modalità didattiche coerenti con le procedure definite dal decreto 195/06, per la qualifica ed aggiornamento delle figure di RSPP e ASPP aziendali. La presenza è obbligatoria per almeno il 90% della durata del corso e il rilascio dell attestato è previsto solo in caso di superamento della verifica finale di apprendimento. Il corso cerca di far comprendere la vera cultura e la fondamentale necessità della sicurezza sul lavoro, evidenziando l importanza dei flussi comunicativi per diffondere la cultura della sicurezza trasversale alle diverse professionalità esistenti in azienda, motivando il singolo individuo di fronte al rischio, dandogli la capacità di lavorare in gruppo; sottolineare l esigenza di gestire il processo di comunicazione secondo nuovi principi atti a sviluppare questa cultura di prevenzione sviluppando la capacità di analisi di ciò che rende sicuro/insicuro il comportamento sul lavoro e saper trovare soluzioni concrete alle criticità. Venerdì 05 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 11_Corso di formazione per RSPP Datore di Lavoro - Rischio basso - Corso valido come aggiornamento RSPP e ASPP - 16 H Il corso ha l'obiettivo di fornire ai Datori di Lavoro le capacità e le conoscenze necessarie a ricoprire il ruolo di RSPP ai sensi dell art. 34 del D.Lgs. 81/08 Il corso fornisce ai datori di lavoro le conoscenze per svolgere la funzione di RSPP in aziende a rischio basso e gestire in maniera efficace la prevenzione in azienda. Mercoledì 03 giugno dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building Giovedì 04 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 -Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 12_Corso: Gestire in maniera efficace la collaborazione tra Medico Competente e Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) - 4 H L incontro ha la finalità di fornire indicazioni per creare sinergia tra Medico Competente e RSPP nelle aziende. In particolare saranno affrontati i seguenti temi: Allineamento tra Documento di Valutazione dei Rischi e protocollo sanitario: gli obblighi normativi e gli strumenti operativi per attuarli La formazione dei lavoratori con il supporto del Medico Competente Venerdì 05 giugno 2015, dalle 09:00 alle 13:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

11 SSW 13_Seminario: adeguamento di macchine e attrezzature alle normative di sicurezza - Seminario valido come aggiornamento RSPP e ASPP - 4 H - Descreto legislativo 81/08 : Il seminario tratta il tema della conformità delle macchine alla normativa di riferimento. In particolare saranno affrontate le seguenti tematiche: o Il quadro normativo di riferimento per le macchine: la Direttiva Macchine D.Lgs. 17/2010 e il Testo Unico per la Sicurezza D.Lgs. 81/08 o Come analizzare la conformità delle macchine: la rispondenza ai requisiti essenziali, la Valutazione dei Rischi (norma EN 12100), e la scelta delle misure di prevenzione e protezione o La modifica di una macchina: aspetti tecnici e normativi. Giovedì 04 giugno 2015, dalle 14:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 14_Corso: come organizzare la viabilità interna alle aziende - Corso valido come aggiornamento RSPP e ASPP - 4 H : La sicurezza della viabilità interna delle aziende è spesso considerata in azienda solo per quegli aspetti che riguardano il trasporto o l esodo in caso d emergenza. Le statistiche, tuttavia, dimostrano che la cattiva viabilità potrebbe essere una delle cause primarie di gravi infortuni nelle aziende. Durante il corso saranno trattati i seguenti temi: o Definizione della viabilità interna ed esterna all azienda o Le buone prassi organizzative per una corretta viabilità in azienda o La segnaletica orizzontale e verticale Orario & Luogo della lezione Mercoledì 03 giugno 2015, dalle 14:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 15_Corso sulla Sicurezza per lavoratori - Rischio alto - 16 H Art. 37 D. Lgs. 81/08 - Accordo Stato Regioni L obiettivo della formazione dei lavoratori è fornire conoscenze in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro in relazione a quanto previsto dall art 37 comma 2 del D.lgs. 81/08 e dall Accordo Stato Regioni del Il fine ultimo, oltre al mero rispetto di quanto obbligatorio per legge, è creare la giusta consapevolezza del lavoratore in materia. Mercoledì 03 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building Giovedì 04 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

12 SSW 16_Corso sulla sicurezza per lavoratori - Rischio basso - 8 H Art. 37 D. Lgs. 81/08 - Accordi Stato Regioni L obiettivo della formazione dei lavoratori è fornire conoscenze in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro in relazione a quanto previsto dall art 37 comma 2 del D.lgs. 81/08 e dall Accordo Stato Regioni del Il fine ultimo, oltre al mero rispetto di quanto obbligatorio per legge, è creare la giusta consapevolezza del lavoratore in materia. Mercoledì 03 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 17_Corso di formazione dei formatori per la sicurezza - Corso valido come aggiornamento RSPP - 24 H 03, 04, 05 giugno 2015, Autodromo Nazionale Monza Il corso in oggetto ha un costo pari a iva a persona. Numero minimo partecipanti 8. Numero massimo partecipanti 12. Mercoledì 03 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building Giovedì 04 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building Venerdì 05 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 31_Obblighi del datore di lavoro e dirigente: dalla normativa ambientale alle procedure di sicurezza - 4 H Art. 18 comma q) D. Lgs. 81/08 Programma - Quadro generale del D.Lgs. 152/ D.Lgs. 81/ La procedura di AUA - La procedura di AIA - Organi di controllo e Regime sanzionatorio Orario e Luogo della lezione Giovedì 04 giugno 2015, dalle 09:00 alle 13:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

13 norme volontarie SSW 18_Corso: L' approccio HLS nelle nuove norme e Sistemi di gestione per l'ambiente, la sicurezza e la salute dei lavoratori - 4 H L incontro ha la finalità di delineare le novità introdotte nei sistemi di gestione per l ambiente, la sicurezza e la salute dei lavoratori dalle nuove revisioni delle norme UNI EN ISO e UNI EN ISO (quest ultima sostituirà la norma BS OHSAS 18001). In particolare verranno trattati i seguenti temi: Tempi e modi di entrata in vigore delle nuove norme L approccio HLS (High Level Structure) Specifiche novità per ciascuna norma Vantaggi e benefici nell applicazione delle norme per le organizzazioni Orario e Luogo della lezione Giovedì 04 giugno 2015, dalle 09:00 alle13:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 19_Corso ISO 39001:2012 gestione della sicurezza stradale: una soluzione per ridurre gli incidenti gravi e mortali su strada - 4 H Ai sensi del D.Lgs. 195/03 per tutti i macro settori di attività Il corso vuole fornire un aggiornamento sul panorama legislativo in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, approfondendo il rischio della sicurezza stradale e l opportunità di adottare un sistema di gestione per la sicurezza del traffico stradale (RTS management system), certificabile ai sensi della ISO 39001, che possa ridurre i costi aziendali derivati da incidenti su strada. Orario e Luogo della lezione Venerdì 05 giugno 2015, dalle 09:00 alle 13:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 20_Bbs (Behaviour Based Safety) costruire la sicurezza partendo dal comportamenti dei lavoratori - 4 H : Il corso mira a fornire i metodi, le tecniche e strumenti per applicare i principi della sicurezza comportamentale all interno delle organizzazioni aziendali. In particolare saranno trattate le seguenti tematiche: o Le leggi base delle scienze comportamentali e i principi base della BBS o L analisi del comportamento o Il Near-miss reporting e il coinvolgimento proattivo degli operativi quale base dei processi di sicurezza comportamentale Orario & Luogo della lezione Mercoledì 03 giugno 2015, dalle 09:00 alle 13:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

14 SSW 32_UNI EN ISO E BS OHSAS SISTEMI COMBINATI - 4H Programma - La Norma UNI EN ISO La Norma UNI EN ISO La Norma OHSAS Introduzione all'integrazione dei sistemi qualità, sicurezza, ambiente - La documentazione dei sistemi di gestione, manuali e procedure - Esercitazione: predisposizione di una procedura combinata Orario e Luogo della lezione Giovedì 03 giugno 2015, dalle 14:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

15 rischi specifici SSW 21_ADR 2015 Formazione base e novità in materia di trasporto delle merci pericolose - 8 H L incontro ha la finalità di fornire le conoscenze di base sull accordo internazionale che regola il trasporto delle merci pericolose su strada alla luce delle modifiche entrate in vigore il 1 gennaio 2015 Orario & Luogo della lezione Venerdì 05 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 22_Corso: movimentazione manuale carichi ed Ergonomia - 8 H : Fornire ai partecipanti un inquadramento della tematica relativa agli effetti avversi sulla salute dei lavoratori da movimentazione manuale dei carichi, posture incongrue, sovraccarico biomeccanico del rachide lombarde e degli arti superiori, indicazioni operative di valutazione del rischio e indicazioni gestionali su possibili interventi di prevenzione e riduzione dei livelli di esposizione e di rischio; strategie di applicazione delle campagne di valutazione e di gestione e comunicazione del rischio. Orario & Luogo della lezione Giovedì 04 giugno 2015, dalle 09:00 alle18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 23_Corso di aggiornamento per operatori che svolgono lavori elettrici PES PAV nella nuova norma CEI 11-27, in vigore dal 1 Febbraio H. Il corso vuole fornire l'adeguato aggiornamento al personale addetto ai lavori elettrici già formati secondo la norma precedente (PES/PAV/PEI) alla luce di quanto previsto dalla nuova edizione della CEI 11-27:2014, in vigore dal 1 Febbraio Giovedì 04 giugno 2015, dalle 14:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

16 SSW 24_Corso di formazione per conducenti di carrelli elevatori - 12 H Accordo Stato Regioni - Repertorio 53/CSR del 22 febbraio 2012 Parte Teorica - 8H: Aspetti Generali del carrello elevatore; la Stabilità dei carrelli elevatori; L'Uso del carrello; I Rischi residui; la Batteria e carica batteria. Parte Pratica - 4H: le Operazioni preliminari; l'operatività giornaliera; l e Operazioni di chiusura della giornata. Parte teorica: Mercoledì 03 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building Parte pratica: Giovedì 04 giugno 2015, dalle 09:00 alle 13:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 25_Workshop: l elaborazione di un documento unico dei rischi da interferenza (DUVRI) - 4 H Il programma tiene conto degli obiettivi didattici e dei contenuti minimi della formazione previsti dal art.26 D.Lgs.81/08 - La redazione del DUVRI - La qualifica ed il controllo dei fornitori - La corretta stesura del DUVRI (linee guida INAIL) - Modalità per un efficace collaborazione in qualità di appaltatori - Gli aspetti organizzativi per la gestione della sicurezza negli appalti - La formazione degli addetti agli interventi sicurezza(rls). Venerdì 05 giugno, dalle 09:00 alle 13:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

17 SSW 26_Corso la protezione dagli agenti fisici negli ambienti di lavoro: il rumore, le vibrazioni meccaniche, le radiazioni ottiche artificiali, i campi elettromagnetici - 4 H Il corso è stato sviluppato con l intenzione di fornire ad ogni partecipante le nozioni fondamentali sui rischi per la salute e sicurezza sul lavoro derivanti dall esposizione ad agenti fisici: rumore, vibrazioni, campi elettromagnetici, radiazioni ionizzanti e non ionizzanti: - danni (e sintomi premonitori) che possono essere causati dall esposizione all agente fisico; - concetto della protezione del rischio alla fonte; - caratteristiche principali dell agente fisico e il suo impatto sull organismo umano; - la prevenzione (sorgente, propagazione, protezione, normative e controlli); - uso corretto dei dispositivi di protezione individuale; - indicatori di rischio: valori limite di esposizione e valori di azione; - obblighi di sorveglianza sanitaria di cui al D.Lgs. 81/08 art. 185 Orario e Luogo della lezione Venerdì 05 giugno 2015, dalle 09:00 alle 13:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 27_Corso sulla gestione dei DPI anticaduta e richio di caduta dall alto 8 H Decreto 81/08 e il correttivo 106/09 La formazione è focalizzata sui seguenti temi principali: Cenni al quadro legislativo italiano sulla sicurezza: il testo unico decreto 81/08 e il correttivo 106/09 I nuovi obblighi di formazione e addestramento dei lavoratori (art. 36/37) Valutazione dei rischi e dispositivi di protezione individuale Principali lesioni correlate all utilizzo delle attrezzature Discussione dei temi trattati con test di verifica dell apprendimento Orario e Luogo della lezione Mercoledì 03 giugno 2015, dalle 09:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 28_Corso: Attività all interno di spazi confinati DPR 177/11-4 H Venerdì 05 giugno 2015, dalle 14:00 alle 18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

18 SSW 29_Corso di guida sicura e guida intuitiva - 8 H Il corso in oggetto ha un costo pari a iva a persona. Il corso sarà attivato solo al raggiungimento del numero minimo di partecipanti. Venerdì 05 giugno 2015, dalle 09:00 alle18:00 - Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 32_Incontri informativi sulla Manutenzione impianti elettrici industriali Incontri informativi della durata di! ora organizzati dal Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche Orario e Luogo della lezione Mercoledì 03 giugno 2015, dalle 14:30 alle Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building Giovedì 04 giugno 2015, dalle 14:30 alle Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building Venerdì 07 giugno 2015, dalle 14:30 alle Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building SSW 33_Incontri informativi sugli Obblighi del terzo responsabile e Libretto di Climatizzazione alla luce della Delibera della regione Lombardia n 1118/2013 Incontri informativi della durata di! ora organizzati dal Registro Nazionale Professionale delle Imprese Idrauliche ed Elettriche Orario e Luogo della lezione Giovedì 04 giugno 2015, dalle 10:30 alle Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building Venerdì 07 giugno 2015, dalle 10:30 alle Autodromo Nazionale Monza, saletta Hospitality Building

VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08).

VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08). VERBALE DELLA RIUNIONE PERIODICA DI PREVENZIONE E PROTEZIONE DAI RISCHI (ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs 81/08). Il giorno del mese di dell'anno duemila il sottoscritto titolare/legale rappresentante della

Dettagli

CORSO ANTINCENDIO BASE

CORSO ANTINCENDIO BASE Evento formativo Corso di addestramento CORSO ANTINCENDIO BASE 1. Premessa Il D.Lgs. 81/2008 e D.M. 10.03.98 stabiliscono, tra l altro, i criteri per la valutazione dei rischi incendio nei luoghi di lavoro

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

- PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO - PARTE SPECIALE G- I REATI IN MATERIA DI SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO G.1. I reati di cui all art. 25 septies del D.Lgs. n. 231/2001 La Legge 3 agosto 2007, n. 123, ha introdotto l art. 25 septies del

Dettagli

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56

CODICE FISCALE: DNG LDA 65R17 F205S PARTITA IVA: 12131140159 Corso Matteotti, 56 20081 ABBIATEGRASSO (MI) Tel/Fax: 02.94.60.85.56 Cosa devo fare per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro se assumo il primo dipendente/collaboratore? Come datore di lavoro devo: 1. valutare i rischi a cui andrà incontro questa persona compiendo il

Dettagli

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO 2015 FORMAZIONE HSE - HEALTH SAFETY ENVIRONMENT Salute e Sicurezza RLS - Formazione Base S.S.1 32 RLSA S.S.2 64 RLS - Aggiornamento S.S.3

Dettagli

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni.

Il RIF è un marchio che l impresa potrà apporre nella sua carta intestata e nelle sue comunicazioni. 1. RIF: che cos è Il RIF (Registro dell Impresa Formativa) è lo strumento, approvato dal FORMEDIL e dalla CNCPT, collegato al sito della Banca dati formazione costruzioni (BDFC) del Formedil nel quale

Dettagli

Il sistema di gestione della sicurezza: cos è, a cosa serve, i rapporti delle norme tecniche con il D.Lgs. 81/08

Il sistema di gestione della sicurezza: cos è, a cosa serve, i rapporti delle norme tecniche con il D.Lgs. 81/08 Il sistema di gestione della sicurezza: cos è, a cosa serve, i rapporti delle norme tecniche con il D.Lgs. 81/08 Firenze 15 febbraio 2010 Pisa 1 marzo 2010 Siena 29 marzo 2010 Dott. Ing. Daniele Novelli

Dettagli

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire

Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire Data inizio : 2014-01-01 Prezzo per partecipante : 400 EUR Località : Da definire DATE, ORARI E SEDI Il corso sarà attivato al raggiungimento del numero minimo di partecipanti con date, orari e sedi DA

Dettagli

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO

SALUTE E SICUREZZA SUL LAVORO SICUREZZA SUL LAVORO In-Formare è già prevenire Questo Mini-Manuale è aggiornato alle più recenti disposizioni 2014 sulla salute, l igiene e la sicurezza sul lavoro: Testo Unico, D.Lgs. 81/2008 e, in particolare,

Dettagli

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE

REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI CADUTA DALL ALTO PRESSO LE AZIENDE CERAMICHE IMPRESE PROTOCOLLO DI INTESA PER LA PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI DA CADUTA DALL ALTO PRESSO LE INDUSTRIE CERAMICHE Allegato B REQUISITI DELLE IMPRESE E DEI LAVORATORI AUTONOMI CHE ESEGUONO LAVORI CON RISCHIO DI

Dettagli

La sicurezza sul lavoro

La sicurezza sul lavoro La sicurezza sul lavoro 1-La storia della sicurezza sul lavoro in Italia 2-I decreti legislativi 626, 81 e i successivi provvedimenti integrativi 3- Il T.U. 81 sostituisce completamente il D. Lgs. 626/94

Dettagli

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL)

Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Linee Guida per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) Guida operativa Ottobre 2003 1 SOMMARIO Presentazione pag. 4 Premessa (da Linee Guida UNI-INAIL) pag. 5 A. Finalità (da

Dettagli

Città di Spinea Provincia di Venezia

Città di Spinea Provincia di Venezia Città di Spinea Provincia di Venezia APPALTO: servizio di pulizia interna uffici comunali 2013 2014 AFFIDAMENTO: da appaltare REDATTO DA REVISIONE N. DATA APPROVATO DA 1 SOMMARIO 1. SEZIONE DESCRITTIVA...

Dettagli

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO

DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI E RELATIVE MISURE ADOTTATE PER L ELIMINAZIONE DELLE INTERFERENZE DERIVANTI DA ATTIVITÀ IN APPALTO E SUBAPPALTO (ai sensi dell articolo 26 del D.Lgs. 81/2008) Allegato

Dettagli

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio

5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio 5.2. Esempio di procedura per l attività di ufficio Pag. 1 di 36 DOCUMENTO DI VALUTAZIONE DEI RISCHI PER LA SALUTE E LA SICUREZZA NEGLI AMBIENTI DI LAVORO ai sensi degli artt. 17, 28 e 29 del D.lgs 81/08

Dettagli

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI

VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Contratto d Appalto : Impresa Affidataria : Importo Lavori : di cui Oneri per la Sicurezza : VERBALE DI VERIFICA DEL P.O.S. E RELATIVE DOCUMENTAZIONI Responsabile dei Lavori : Coordinatore Sicurezza in

Dettagli

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori?

Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Le proposte emerse dai gruppi di RLS 1 Che fare quando un RLS vede una situazione di rischio o di disagio per i lavoratori? Il RLS consulta il documento di valutazione dei rischi e verifica se il rischio

Dettagli

CORSO FORMAZIONE FOR O MA M TOR O I

CORSO FORMAZIONE FOR O MA M TOR O I CORSO FORMAZIONE FORMATORI Una metafora per iniziare. Quando fai piani per un anno, semina grano. Se fai piani per un decennio, pianta alberi. Se fai piani per la vita, forma ed educa le persone. Proverbio

Dettagli

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI)

DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) DOCUMENTO UNICO DI VALUTAZIONE RISCHI DA INTERFERENZE (DUVRI) COMPITI DELLE IMPRESE E DOCUMENTAZIONE CONTRATTUALE AI SENSI DI QUANTO PREVISTO DAL D.L.GS 8108 e s.m.i. TIPOLOGIA APPALTO: SERVIZIO DI PULIZIA

Dettagli

Procedure semplificate per l adozione de modelli di organizzazione e gestione (MOG) nelle piccole e medie imprese (PMI)

Procedure semplificate per l adozione de modelli di organizzazione e gestione (MOG) nelle piccole e medie imprese (PMI) Procedure semplificate per l adozione de modelli di organizzazione e gestione (MOG) nelle piccole e medie imprese (PMI) 1. PREMESSA Il d.lgs. 9 aprile 2008, n. 81 Attuazione dell articolo 1 della legge

Dettagli

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8

TABELLA B. RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 TABELLA B RISORSE INFRASTRUTTURALI E LOGISTICHE di cui all art. 8 1 B1) Disponibilità dei locali B1.1) Scansione del documento di disponibilità esclusiva dei locali della sede operativa per almeno tre

Dettagli

Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro

Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro Formazione Generale sulla sicurezza sul lavoro ID 142-115743 Edizione 1 Procedura per sottoscrivere la partecipazione: Il professionista sanitario che voglia conoscere i dettagli per l iscrizione al corso

Dettagli

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI

CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Corso di laurea in Ingegneria Edile CORSO DI SICUREZZA NEI CANTIERI Anno Accademico 2011/2012 Definire: Obbiettivi della lezione Rischi Interferenziali - DUVRI e PSC Rischi Propri - POS Conoscere gli aspetti

Dettagli

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici

POS: Piano Operativo di Sicurezza. D.Lgs 81/08 art. 96 c.1. Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Servizio Prevenzione e Sicurezza degli Ambienti di Lavoro Azienda Sanitaria Locale della Provincia di Mantova D.Lgs 81/08 art. 96 c.1 Contenuti minimi del POS in presenza di rischi elettrici Azienda Sanitaria

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

http://www.tassisto.it/

http://www.tassisto.it/ F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome TASSISTO FRANCESCO Indirizzo VIA MARTIRI DELLA LIBERAZIONE, 80/2A 16043 CHIAVARI Telefono 0185325331 Cellulare

Dettagli

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE.

ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. ANTIRICICLAGGIO: LE NOVITÀ DELLA IV DIRETTIVA E LA POSSIBILE EVOLUZIONE DELLA NORMATIVA NAZIONALE. Casi pratici sulla corretta registrazione delle operazioni attinenti la gestione collettiva del risparmio

Dettagli

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L

ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L ELENCO INDICATIVO E NON ESAUSTIVO DEGLI OBBLIGHI DEL DATORE DI LAVORO AI SENSI DEL D.L. 81/2008 (PER L ELENCO ESAUSTIVO CONSULTARE SEMPRE LA NORMATIVA) - Nomina Rspp Responsabile servizio prevenzione e

Dettagli

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili

Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili Gestione della sicurezza antincendio nei cantieri temporanei e mobili RICHIAMO AL TESTO UNICO PER LA SICUREZZA D.lgs.vo 9 aprile 2008 n 81 Dott. Ing Luigi ABATE DPR N NN 37 3712 12 gennaio 1998 regolamento

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI

La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI 02/02/12 1 La nuova prevenzione incendi l'evoluzione del CPI Ing. Emanuele Gissi, PhD Direttore, vice dirigente Comando Vigili del Fuoco, Genova emanuele.gissi@vigilfuoco.it 02/02/12 2 Agenda La nuova

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

GRUPPO. Sicurezza per scelta

GRUPPO. Sicurezza per scelta Ge.Ma. Sicurezza per scelta Ge. Ma. la Qualità e la Sicurezza sono valori che costruiamo insieme a te GE.MA. company profile UN OCCHIO APERTO SUL FUTURO UNA REALTÀ DINAMICA, UN MODELLO EVOLUTO DI CONSULENZA

Dettagli

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA

AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA AGGIORNAMENTO ON LINE LA LIQUIDAZIONE DEI DANNI ALLA PERSONA 24 ottobre 2013 WEB CONFERENCE LEZIONE LIVE IN VIDEOCONFERENZA PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per l aggiornamento professionale

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14

Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi. Circolare n. 19/14 Organismo per la gestione degli elenchi degli agenti in attività finanziaria e dei mediatori creditizi Circolare n. 19/14 contenente disposizioni inerenti gli obblighi di formazione e di aggiornamento

Dettagli

Linea Guida per l Organizzazione di un Sistema Prevenzionale nelle Piccole e Medie Imprese

Linea Guida per l Organizzazione di un Sistema Prevenzionale nelle Piccole e Medie Imprese Linea Guida per l Organizzazione di un Sistema Prevenzionale nelle Piccole e Medie Imprese PRESENTAZIONE Il presente lavoro si propone l obiettivo di fornire un modello organizzativo ispirato ai Sistemi

Dettagli

LE CADUTE DALL ALTO E

LE CADUTE DALL ALTO E LE CADUTE DALL ALTO E LA RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI A.U. Salvatore Ruocco Lecce, 15 febbraio 2014 PROGRAMMA 1) Rischio caduta: normativa e soggetti coinvolti 2) UNI EN 795 e dispositivi di ancoraggio

Dettagli

A cura dello Studio Ingegneria Fiorini di Ferrara

A cura dello Studio Ingegneria Fiorini di Ferrara Provincia di Ferrara Guida alla gestione della sicurezza sul lavoro nelle associazioni sportive dilettantistiche, associazioni culturali, associazioni ricreative e di promozione sociale A cura dello Studio

Dettagli

Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza RLS

Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza RLS Chi è il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza RLS Definizione di RLS (Art 2, comma 1, lettera i) del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81) persona eletta o designata per rappresentare i lavoratori per

Dettagli

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N.

REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. REGOLAMENTO E POLITICHE AZIENDALI ALLEGATO (J) DOCUMENTO SULLE POLITICHE DI SICUREZZA E TUTELA DELLA SALUTE SUL LAVORO EX D.LGS. N. 81/2008 Il Consiglio di Amministrazione della Società ha approvato le

Dettagli

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013

D) ATTI DIRIGENZIALI. Giunta regionale. 64 Bollettino Ufficiale. Serie Ordinaria n. 44 - Giovedì 31 ottobre 2013 64 Bollettino Ufficiale D) ATTI DIRIGENZIALI Giunta regionale D.G. Salute Circolare regionale 25 ottobre 2013 - n. 20 Indicazioni in ordine all applicazione dell accordo tra governo, regioni e province

Dettagli

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine

Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine Procedure tecniche da seguire nel caso di sollevamento persone con attrezzature non previste a tal fine INDICE 1. Premessa 2. Scopo della procedura e campo di applicazione 3. Definizioni 4. indicazioni

Dettagli

Guida operativa per l implementazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSSL)

Guida operativa per l implementazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSSL) Guida operativa per l implementazione di un Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (SGSSL) INDICE 01 PREMESSA PAG. 3 02 POLITICA PAG. 5 03 PIANIFICAZIONE PAG. 7 04 VALUTAZIONE E GESTIONE

Dettagli

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU

CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU CORSO DI DIRITTO SPORTIVO I RAPPORTI DI LAVORO ALL INTERNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE AVV. MARIA ELENA PORQUEDDU INTRODUZIONE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE IN QUALSIASI FORMA COSTITUITE

Dettagli

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO

ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO professione sicurezza ICUREZZA SUL LAVORO E CONDOMINIO 2 Le norme applicabili sono previste nel Testo Unico sulla salute e sicurezza sul lavoro (Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81) Sicurezza sul lavoro

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE UNIVERSITA' DEGLI STUDI SASSARI UFFICIO TECNICO LAVORI DI RISTRUTTURAZIONE, RESTAURO CONSERVATIVO E ADEGUAMENTO NORMATIVO DELL EDIFICIO SITO IN SASSARI IN LARGO PORTA NUOVA DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DEL DISTACCAMENTO COMUNALE DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI

REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DEL DISTACCAMENTO COMUNALE DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI REGOLAMENTO PER L ORGANIZZAZIONE DEL DISTACCAMENTO COMUNALE DEI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 13 dell 8.04.2013 INDICE ART. 1 - OGGETTO DEL REGOLAMENTO...

Dettagli

info@globalformsrl.it La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA CONSULENZA Pagina 1 di 19

info@globalformsrl.it La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA CONSULENZA Pagina 1 di 19 Certificata La realtà Aziendale Ambiti operativi: FORMAZIONE CERTIFICATA Sicurezza sul Lavoro LL.PP. Urbanistica CERTIFICAZIONI Qualità-Ambiente-Sicurezza CONSULENZA FONDI INTERPROFESSIONALI SOFTWARE PERSONALIZZATI

Dettagli

FORMAZIONE PROFESSIONALE

FORMAZIONE PROFESSIONALE FORMAZIONE PROFESSIONALE Le coperture a tutela dell impresa EDIZIONE 21 maggio 2014 DOCENZA IN WEBCONFERENCE PROGRAMMA La partecipazione è valevole ai fini IVASS per il conseguimento della formazione professionale

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI

REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Allegato alla Deliberazione n. 1576 del 19/11/2012 REGOLAMENTO SUGLI ACCERTAMENTI DELLA IDONEITÀ/INIDONEITÀ PSICO-FISICA DEL PERSONALE DELLA ASL CAGLIARI Art. 1 OGGETTO E DESTINATARI Il presente regolamento

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE

COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE COMUNE DI GOLFO ARANCI Provincia Di Olbia-Tempio REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DEL CENTRO DI AGGREGAZIONE SOCIALE Art. 1 - ISTITUZIONE E istituito presso il Comune di Golfo Aranci, un Centro di Aggregazione

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

PROCEDURE STANDARDIZZATE PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI. ai sensi dell art. 29 D.Lgs. 81/2008

PROCEDURE STANDARDIZZATE PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI. ai sensi dell art. 29 D.Lgs. 81/2008 PROCEDURE STANDARDIZZATE PER LA VALUTAZIONE DEI RISCHI ai sensi dell art. 29 D.Lgs. 81/2008 1 INDICE I. Procedura standardizzata per la valutazione dei rischi ai sensi dell articolo 6, comma 8, lettera

Dettagli

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida

CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ALL. 5 CITTA DI BARLETTA Medaglia d oro al Valor Militare e al Merito Civile Città della Disfida ***** Regolamento sul funzionamento dell Organismo Indipendente di valutazione \ Approvato con deliberazione

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI

REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI COMUNE DI ALA REGOLAMENTO GRUPPO ALLIEVI VIGILI DEL FUOCO VOLONTARI Approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd. 19.06.2003 Modificato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 dd.

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

Presentazione Formazione Professionale

Presentazione Formazione Professionale Presentazione Formazione Professionale Adecco Training Adecco Training è la società del gruppo Adecco che si occupa di pianificare, organizzare e realizzare progetti formativi che possono coinvolgere lavoratori

Dettagli

ADF SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE SUL LAVORO NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE INTERMEDIA DEI MEDICINALI PER USO UMANO

ADF SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE SUL LAVORO NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE INTERMEDIA DEI MEDICINALI PER USO UMANO ADF ASSOCIAZIONE DISTRIBUTORI FARMACEUTICI ISTITUTO DI CERTIFICAZIONE DELLA QUALITÀ SISTEMI DI GESTIONE DELLA SICUREZZA E DELLA SALUTE SUL LAVORO NEL SETTORE DELLA DISTRIBUZIONE INTERMEDIA DEI MEDICINALI

Dettagli

I.T.I.S. "S. CANNIZZARO", via Consolare Latina n.263, 00034 Colleferro RM D.S.: Prof.ssa Marisa Pia Zeppa R.S.P.P.: Arch. Vittorio Magliozzi

I.T.I.S. S. CANNIZZARO, via Consolare Latina n.263, 00034 Colleferro RM D.S.: Prof.ssa Marisa Pia Zeppa R.S.P.P.: Arch. Vittorio Magliozzi 1_ Che cosa si intende per SICUREZZA in un qualsiasi luogo di lavoro? Lavorare in un ambiente in cui la probabilità che si verifichino danni (a persone o cose) sia molto bassa, se non nulla. L'obbligo

Dettagli

PROGRAMMA. ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014

PROGRAMMA. ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014 PROGRAMMA ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014 Avv. Renato Botrugno - Avvocato in Roma La normativa prevista dalla legge

Dettagli

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE

DOCUMENTO PRELIMINARE ALLA PROGETTAZIONE Sede legale: Via G. Cusmano, 24 90141 PALERMO C.F. e P. I.V.A.: 05841760829 Dipartimento Provveditorato e Tecnico Servizio Progettazione e Manutenzioni Via Pindemonte, 88-90129 Palermo Telefono: 091 703.3334

Dettagli

Cagliari, 22 luglio 2010

Cagliari, 22 luglio 2010 Cagliari, 22 luglio 2010 L azione dell Ance L Associazione Nazionale Costruttori Edili si è da sempre posta l obiettivo di supportare le imprese associate nella adozione di strumentazione organizzativa

Dettagli

European Energy Manager

European Energy Manager Diventare Energy Manager in Europa oggi EUREM NET V: programma di formazione e specializzazione per European Energy Manager Durata del corso: 110 ore in 14 giorni, di cui 38 ore di workshop ed esame di

Dettagli

Formazione ed Informazione dei Lavoratori ai sensi degli art.li 36-37 del D.lgs. 81/08 MODULO GENERALE (4h)

Formazione ed Informazione dei Lavoratori ai sensi degli art.li 36-37 del D.lgs. 81/08 MODULO GENERALE (4h) Formazione ed Informazione dei Lavoratori ai sensi degli art.li 36-37 del D.lgs. 81/08 MODULO GENERALE (4h) Anno 2013 Intervento formativo secondo l accordo STATO-REGIONI del 21.12.2011 A cura dell R.S.P.P.

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Gli obblighi per le imprese e per il cittadino committente

Gli obblighi per le imprese e per il cittadino committente sulla sicurezza nei cantieri Gli obblighi per le imprese e per il cittadino committente GLI ENTI BILATERALI DELLA PROVINCIA DI L AQUILA CASSA EDILE località san Vittorino - s.s. 80 km 9 n 61 l aquila tel.

Dettagli

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone

Parte II specifica Edificio RM022 - Villino A Via degli Apuli, 1-00185 Roma. Il Responsabile dell Uspp Arch. Simonetta Petrone PIANO DI EMERGENZA ED EVACUAZIONE (ai sensi del D.Lgs. 81/08 artt.18, 43, 46 e del D.M. 10/03/98 art. 5) Il presente documento è parte integrante del Documento di Valutazione dei Rischi di cui all art.

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE Comune di Castel San Pietro Terme Provincia di Bologna SERVIZIO RISORSE UMANE DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE APPROVATO CON DELIBERAZIONE GC. N. 159 IN DATA 4/11/2008 ART. 1 Oggetto Dipendenti

Dettagli

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa

REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA. Premessa REGOLAMENTO DEI DIPARTIMENTI AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DELL'AZIENDA OSPEDALIERA - UNIVERSITA' DI PADOVA Premessa La struttura dipartimentale rappresenta il modello ordinario di gestione operativa delle

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Allegato B: modello di presentazione

Allegato B: modello di presentazione Allegato B: modello di presentazione TEMA TITOLO DELLA SOLUZIONE AZIENDA/ORGANIZZAZIONE NR. DI LAVORATORI Paese Indirizzo ESEMPI DI BUONA PRASSI Sicurezza nel processo di business, training on job Azione

Dettagli

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali?

1. Quali sono gli estremi per l iscrizione all Albo Nazionale Gestori Ambientali? Domanda: Risposta (a cura di Maurizio Santoloci): Oggi un impresa edile che trasporta in proprio i rifiuti non pericolosi con proprio mezzo al contrario di quanto accadeva nella previdente disciplina deve

Dettagli

Sicurezza all IUE. All Istituto è presente la seguente struttura organizzativa in tema di sicurezza:

Sicurezza all IUE. All Istituto è presente la seguente struttura organizzativa in tema di sicurezza: Sicurezza all IUE In tema di sicurezza l Istituto, che gode dell autonomia prevista dalla Convenzione che lo istituisce e dall Accordo di Sede con l Italia, si ispira ai principi fondamentali della normativa

Dettagli

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015

-AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 -AUDAX 24h- 18-19 luglio 2015 Arcore 26/03/2015 REGOLAMENTO Art. 1 - ORGANIZZAZIONE Il GILERA CLUB ARCORE con sede in Arcore via N. Sauro 12 (mail : motoclubarcore@gmail.com) e il MOTO CLUB BIASSONO con

Dettagli

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA

ORGANIGRAMMA E FUNZIONIGRAMMA 1 SCOPO Lo scopo del presente documento è di descrivere le mansioni e le responsabilità connesse alla gestione delle attività da parte di PHISIOVIT SRL 2 DESCRIZIONE DEL DOCUMENTO PHISIOVIT SRL, per favorire

Dettagli

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI

QUESTIONARIO PER RACCOLTA DATI E INFORMAZIONI DI POTENZIALI IMPRESE APPALTATRICI PER LAVORI, SERVIZI ORDINARI E FORNITURE SERVIZI Pag. 1/6 SETTORI DI INTERESSE LAVORI SERVIZI Elettrici Impianti fotovoltaici Idraulici Edili Stradali Pulizie Tappezzerie Tinteggiatura e verniciatura Carpenteria metallica FORNITURE Cavi elettrici bt

Dettagli

- - - - - - - - - - - - 1 - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AFM S.p.A. Sede Legale in Bologna, Via del Commercio Associato n. 22/28 MODELLO DI ORGANIZZAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO

Dettagli

MODULO DI DOMANDA ANNO SCHEDA INFORMATIVA GENERALE. Denominazione o ragione sociale: N P.A.T. 1 : Matricola INPS

MODULO DI DOMANDA ANNO SCHEDA INFORMATIVA GENERALE. Denominazione o ragione sociale: N P.A.T. 1 : Matricola INPS MODULO DI DOMANDA per la riduzione del tasso medio di tariffa ai sensi dell art. 24 delle Modalità di applicazione delle Tariffe dei premi (d.m. 12/12/2000 e s.m.i.) dopo il primo biennio di attività ANNO

Dettagli

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015

STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS. Anno Accademico 2014/2015 STRUTTURA CONTENUTI E SCADENZE SCHEDA SUA CDS Anno Accademico 2014/2015 PERCHE LA SCHEDA SUA CDS? L Obiettivo della scheda SUA-CdS non è puramente compilativo; tale strumento vuole essere una guida ad

Dettagli

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi

Federazione Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche. A.N.A.AM. Scuola. Associazione Nazionale Assistenti Amministrativi A tutti i Colleghi Assistenti Amministrativi delle Segreterie Scolastiche Italiane RIVENDICHIAMO LA QUALIFICA DI VIDEOTERMINALISTA CON UNA PETIZIONE ON LINE AL MINISTERO. Lavoriamo con il computer ma non

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA

Convenzione tra. Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione tra Federazione Italiana Nuoto F.I.N. e Centro Nazionale Sportivo FIAMMA C.N.S.FIAMMA Convenzione F.I.N. C.N.S. FIAMMA La Federazione Italiana Nuoto (F.I.N.), con sede legale in Roma, rappresentata

Dettagli

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA

DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO PARZIALE E DELLE INCOMPATIBILITA Città di Medicina Via Libertà 103 40059 Medicina (BO) Partita I.V.A. 00508891207 Cod. Fisc.00421580374 Tel 0516979111 Fax 0516979222 personale@comune.medicina.bo.it DISCIPLINA IN MATERIA DI LAVORO A TEMPO

Dettagli