Modulo n 1 EPIDEMIOLOGIA E NOZIONI DI BASE (Resp. Prof. Walter Gioffrè)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Modulo n 1 EPIDEMIOLOGIA E NOZIONI DI BASE (Resp. Prof. Walter Gioffrè)"

Transcript

1 NOVEMBRE 2010 GENOVA Modulo n 1 EPIDEMIOLOGIA E NOZIONI DI BASE (Resp. Prof. Walter Gioffrè) Modulo n 2 PSICOLOGIA e MEDICINA LEGALE (Resp. Dott.ssa Ombretta Puricelli, Prof.ssa Rosagemma Ciliberti ) EPIDEMIOLOGIA PREVENZIONE GENETICA 8 Nov Epidemiologia ed eziopatogenesi del ca. mammario (Luigina Bonelli, Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova - Consiglio Direttivo SIMG) Prevenzione primaria e secondaria del Ca mammario (Francesco Schittulli, Presidente Nazionale della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) Le basi molecolari della predisposizione ereditaria (Paolo Radice Coordinatore test genetici INT Milano) Counselling genetico: come e quando. (Siranoush Manoukian, Responsabile Servizio di Genetica Medica Istituto nazionale dei Tumori di Milano) Giorno n 2 ANATOMIA ANATOMIA PATOLOGICA 9 Nov Anatomia chirurgica della regione mammaria e del cavo ascellare (Mario Valenzano Professore Associato Dipartimento di Ginecologia, Università degli Studi di Genova) Patologia cutanea della regione mammaria e del cavo ascellare (Aurora Parodi, Professore Ordinario Dipartimento di Scienze Endocrinologiche e Mediche (DISEM), Università degli Studi di Genova) Anatomia patologica della patologia mammaria (Roberto Fiocca Professore Ordinario Dipartimento di scienze chirurgiche e diagnostiche integrate (DISC), Università degli Studi di Genova; Paola Baccini) Classificazione e TNM (Mario Scelsi, Responsabile Servizio Anatomia Patologica IRCCS FSM Pavia) Giorno n 3 INFETTIVOLOGIA ANESTESIOLOGIA EDUCAZIONE SANITARIA 10 Nov Prevenzione e terapia delle infezioni in chirurgia mammaria. (Andrea De Maria - Professore Associato Dipartimento di Medicina interna e Specialità mediche (DIMI), Università degli Studi di Genova) Educazione sanitaria e sistemi di organizzazione di unità senologiche (Walter Renato Gioffrè Professore Aggregato Dipartimento Pediatria, Ostetricia e Medicina della Riproduzione Università degli Studi di Siena) Anestesiologia locale e generale negli interventi di chirurgia mammaria (Lucia Zappi Direttore S.C. Anestesia e Rianimazione - IST Genova) Terapia del dolore postoperatoria (Maria Pia Mazza - Responsabile Servizio di Anestesia e Rianimazione IRCCS Pavia

2 Giorno n 4 PSICOLOGIA 11 Nov Presentazione della giornata: Dott.ssa Ombretta Puricelli - Psicologa Psicoterapeuta-IST Genova Lo sviluppo dell identità femminile nel ciclo di vita Alda Maria Scopesi - Prof. Ord. Psicologia dello Sviluppo-Università di Genova: La promozione della resilienza dopo il trauma Mirella Zanobini - Prof Ass. Psicologia dello Sviluppo-Università di Genova: L unità psicosomatica e la relazione di cura Daniela Morelli - Psicologa Psicoterapeuta-Verona-Socio e membro del Direttivo A.S.P.Milano L evento menopausa nell identità psicosessuale femminile Eugenia Omodei Zorini - Medico Specialista in Psicologia Clinica- Psicoterapeuta- Milano- Socia A.S.P.e Docente S.P.P. Milano Implicazioni psicologiche della chirurgia oncologica Florence Didier - Psicologa-Psicoterapeuta-Resp.Unità di Psico-oncologia- IEO Milano La scelta della mastectomia profilattica e della ricostruzione nelle donne portatrici di geni BRCA1-2 :implicazioni psicologiche della gestione del rischio di ammalarsi di cancro Claudia Borreani - Psicologa-Psicoterapeuta Resp Unità di Psico-oncologia Clinica- Int-Milano Discussione e Conclusioni Giorno n 5 12 Nov 2010 MEDICINA LEGALE E BIOETICA Etica ed estetica: sulle origini del bello (Linda Alfano, Psicologa e psicoterapeuta, Genova) 9-10 Danno psichico e danno esistenziale (Tullio Bandini, Professore Ordinario Facoltà di Medicina e Chirurgia Dipartimento di Medicina Legale, del Lavoro, Psicologia Medica e Criminologia (DIMEL) Università degli Studi di Genova) La responsabilità medica nella tempistica della diagnosi (Mauro Barni Professore Emerito di Medicina Legale Siena;) Responsabilità professionale nella genetica dei tumori: profili medicolegali.(francesco De Stefano - Professore Ordinario, Dipartimento di Medicina Legale, del Lavoro, Psicologia Medica e Criminologia (DIMEL), Università degli Studi di Genova) Aspetti etici della genetica dei tumori (Rosagemma Ciliberti, Professore Associato, Dipartimento di Medicina Legale, del Lavoro, Psicologia Medica e Criminologia (DIMEL), Università degli Studi di Genova) Antropologia delle deformazioni chirurgiche nell identità femminile e maschile (Giancarlo Nivoli, Professore Ordinario di Clinica Psichiatrica presso Università di

3 Sassari) Profili etici e medico-legali del consenso in oncologia (Angelo Fiori Prof Emerito Università Cattolica Sacro Cuore, Roma) Il diritto alla non sofferenza (Frati Paola, Ordinario di Medicina Legale, Roma; Etica della corporeità (Luisella Battaglia, Professore Ordinario Facoltà di Scienze della Formazione, Dipartimento di Filosofia (DIF), Università degli Studi di Genova) GENNAIO ROMA Modulo n 3 DIAGNOSTICA SENOLOGICA E RADIOLOGIA (Resp. Prof. Tiberio Massa) LA VISITA SENOLOGICA LA DIAGNOSI PRECOCE DL TUMORE MAMMARIO 9-11 La visita senologica (Secondo Folli, Direttore U.O. Senologia Ospedale G.B.Morgagni-L.Pierantoni, Forlì) Visita collegiale con intervistatore Iter e protocolli diagnostici Beniamino Brancato Dir& IRCS Senologia, Firenze Carcinoma mammario nelle diverse età evolutive. Ca in gravidanza. Beniamino Brancato Dir& IRCS Senologia, Firenze Lo screening mammografico. Stato dell arte; Fabio Falcini, Direttore Servizio di Prevenzione Oncologica Ospedale AUSL Forlì Strategie della diagnosi precoce nelle donne ad alto rischio genetico-familiare di carcinoma mammario; Francesco Sardanelli Dir. SC Radiologia Osp. S.Donato Milanese Giorno n 2 DIAGNOSTICA SENOLOGICA: PRIMA PARTE Diagnostica mammografica: Dalla mammografia analogica al digitale/ Il futuro: la Tomosintesi/ L immagine e la rete. Il network e il suo possibile sviluppo; Diagnostica ecografica: L ecografia B Mode, il color doppler, l elastografia/ L impatto delle nuove tecnologie e il loro utilizzo; (Tiberio Massa U.O.S. Dipartimentale Diagnostica Mammografica A.O.U. San Martino - Genova) Diagnostica RM: dal 1,5 tesla al 3 tesla. Indicazioni cliniche e prospettive nella ricerca; Diagnostica interventistica: dalla citologia alla microistologia. La VABB e le sue indicazioni; Giorno n 3 DIAGNOSTICA SENOLOGICA: SECONDA PARTE. LA MAMMELLA OPERATA 9-11 Diagnostica del cavo ascellare. CUP syndrome.

4 11-13 Diagnostica del DCIS e della molteplicità tumorale (multifocalità e multicentricità) La mammella operata: la diagnosi delle recidive locali/ diagnostica integrata della mammella operata; La mammella operata: la mammella con protesi estetica e ricostruttiva/ Lo studio della mammella con lipofilling; FEBBRAIO PAVIA Modulo n 4 ONCOLOGIA MEDICA (Resp. Prof. Francesco Boccardo, Prof.ssa Lucia Del Mastro) FATTORI PROGNOSTICI E PREDITTIVI, TERAPIE ADIUVANTI E CHEMIOPREVENZIONE 9-10 Fattori prognostici e predittivi (Anna Sapino Professore Ordinario, Dipartimento di Scienze Biomediche ed Oncologia Umana, Torino) Strumenti per la valutazione integrata dei fattori prognostici e predittivi (Adjuvant!online, score di rischio) (Filippo Montemurro, Dirigente Medico Divisione di Oncologia ed Ematologia I.R.C.C. Candiolo, Torino) Approccio genomico al Ca della mammella: stadiazione, prognosi e previsione della risposta ai trattamenti. (Elda Tagliabue Direttore U.O. Bersagli Molecolari della Fondazione IRCCS, Istituto Nazionale dei Tumori di Milano) Chemioprevenzione (Alberto Costa - Coordinatore del Centro di Senologia Fondazione Salvatore Maugeri, Pavia; Coordinatore del Centro di Senologia del Canton Ticino; Direttore Scuola Europea di Oncologia) I tumori eredo-familiari (Liliana Varesco, S.S. Centro Tumori Ereditari IST, Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova) Chemioterapia adiuvante: ruolo e indicazioni (Lorenzo Pavesi, Primario ONCO 1 IRCCS Maugeri, Pavia) Endocrino terapia adiuvante: ruolo e indicazioni (Marco Colleoni, Direttore Unità di Ricerca in Senologia Medica IEO Milano) Farmaci a bersaglio molecolare nella terapia adiuvante (Olivia Pagani Caposervizio Consulenza genetica Istituto Oncologico della Svizzera Italiana, Caposervizio Gruppo carcinoma mammario Istituto Oncologico della Svizzera Italiana) Effetti collaterali a lungo termine dei trattamenti adiuvanti (Carlo Tondini Coordinatore Nucleo di valutazione Oncologico (G.O.M.S.) Unità di Senologia dell A.O. Ospedali Riuniti di Bergamo) Giorno n 2 LA RADIOTERAPIA DELLA MAMMELLA La Radioterapia Convenzionale e tecniche innovative (Renzo Giacinto Corvò Professore Associato Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Genova, Dipartimento di scienze chirurgiche e diagnostiche integrate (DISC)) Nuove tecniche di radioterapia parziale (Roberto Orecchia Direttore Divisione di Radioterapia IEO Milano; Professore ordinario di Radioterapia, Universita di

5 Milano) L irradiazione parziale della mammella (PBI). (Giovanni Frezza, Direttore del Dipartimento Oncologico della Azienda USL di Bologna) Indicazioni e ruolo della radioterapia regionale adiuvante (Marina Guenzi Oncologia Radioterapica, Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro di Genova) Impiego della radioterapia nelle recidive loco-regionali (Antonella Richetti, Primario Radio-oncologia/radioterapia Istituto Oncologico della Svizzera Italiana) Effetti collaterali a breve e lungo termine della radioterapia loco-regionale Radioterapia delle mts a distanza (Giovanni Battista Ivaldi, Primario Dipartimento Radioterapia- Fondazione Salvatore Maugeri IRCCS Istituto Scientifico di Pavia) Il posizionamento del paziente e le tecniche radioterapiche (Rolando Polico, Direttore del Servizio di Radioterapia Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (I.R.S.T.) Meldola FC) Giorno n 3 TRATTAMENTI NEOADIUVANTI Il razionale e il futuro della terapia medica neoadiuvante nel carcinoma della mammella (Dino Amadori, Direttore scientifico dell Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori di Meldola, Forlì-Cesena) Terapia endocrina neoadiuvante (Francesco Boccardo, Professore Ordinario Facoltà di Medicina e Chirurgia; Direttore del Dipartimento di Oncologia, Biologia e Genetica (DOBIG)) Chemioterapia neoadiuvante (Luca Gianni Direttore Struttura Complessa di Medicina Oncologica 1, Istituto Nazionale per lo Studio e la Cura dei Tumori, Milano) Farmaci a bersaglio molecolare nella terapia neoadiuvante (Lucia Del Mastro S.C. Oncologia Medica A, IST Genova) Follow -up oncologico nelle pz operate (Paolo Pronzato, Direttore S.C. Oncologia Medica A, IST Genova) Valutazione radiologica della risposta ai trattamenti neoadiuvanti (Massimo Calabrese Responsabile Radiologia Senologica IST Genova) Trattamento neoadiuvante nella donna in gravidanza (Fedro Alessandro Peccatori, Direttore Unità di Trapianto Allogenico IEO Milano) Giorno n 4 TERAPIA DELLA MALATTIA METASTATICA.TRATTAMENTI LOCO-REGIONALI Epidemiologia della malattia metastatica (Paolo Bruzzi, Direttore Dipartimento di Epidemiologia, Prevenzione e Diagnosi, Istituto Nazionale per la ricerca sul Cancro Genova) Indicazioni e ruolo della terapia ormonale con o senza farmaci a bersaglio molecolare (Francesco Cognetti Professore a contratto di Oncologia presso la 2ª Scuola di Specializzazione in Oncologia dell'universita' La Sapienza di Roma; Direttore Struttura Complessa Oncologia A - I.F.O RM)

6 12-13 Indicazioni e ruolo della chemioterapia con o senza farmaci a bersaglio molecolare (Giovanni Bernardo, Direttore della Sezione di Oncologia Medica II - Fondazione Salvatore Maugeri IRCCS Istituto Scientifico di Pavia) Elettrochemioterapia delle mts (Paola Queirolo S.C. Oncologia Medica A, IST Genova) Trattamento loco-regionale non chirurgico delle mts epatiche (Carmelina Murolo Responsabile s.s. Radiologia interventistica IST Genova) Malattia oligometastatica: approccio integrato (Matteo Clavarezza Ricercatore presso l Ospedale Don Calabria di Negrar, Verona) Terapia del dolore e cure palliative (Franco Henriquet, Presidente Associazione Gigi Ghirotti di Genova) MARZO MILANO Modulo n 5 PRINCIPI DI CHIRURGIA ONCOLOGICA (Resp. Prof. Ferdinando Cafiero, Prof. Giuseppe Canavese) INDICAZIONI AL TRATTAMENTO CHIRURGICO 9-11 Attuale filosofia all approccio terapeutico nei diversi stadi evolutivi (Paolo Veronesi, Direttore Unità Chirurgia Senologica Integrata, IEO Milano) Indicazioni e tecniche chirurgiche nel trattamento conservativo (Marco Greco, Direttore U.O.S. di Senologia. Ospedale San Gerardo, Monza) Mastectomie a risparmio estetico: punto di vista dell oncologo chirurgo. (Lea Regolo, Centro di Senologia Fondazione Salvatore Maugeri, Pavia) La chirurgia demolitiva: indicazioni e tecniche (M.Grazia Lazzaretti, Chirurgia Senologica Ospedale di Carpi) Mastectomia conservativa versus chirurgia conservativa; algoritmo di scelta. (Maurizio Nava, Direttore della Unità di Chirurgia Plastica Fondazione I.R.C.C.S. Istituto Nazionale dei Tumori, Milano) La chirurgia del Ca della mammella localmente avanzato (Giuseppe Canavese, Responsabile s.s. Senologia Chirurgica Avanzata IST Genova) Giorno n 2 PROBLEMATICHE 9-10 DCIS quale chirurgia (Secondo Folli, Direttore dell'u.o. Senologia Ospedale G.B. Morgagni - L. Pierantoni - Forlì) Ln sentinella (Ferdinando Cafiero, Direttore s. c. Oncologia Chirurgica IST Genova; Dipartimento di Oncologia, Biologia e Genetica (DOBIG), Università di Genova) Linfoscintigrafia e PET-TC (Giovanni Paganelli, Direttore Divisione di Medicina Nucleare, IEO Milano) Chirurgia delle recidive. Chirurgia delle mts extramammarie: quando e come fare.

7 (Daniele Friedman, Professore Associato Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università di Genova, Dipartimento di scienze chirurgiche e diagnostiche integrate) Linfonodo Sentinella: studi clinici a confronto (Viviana Galimberti, Direttore Unità di Senologia Molecolare, IEO Milano) Giorno n 3 DECISIONI CLINICHE INTEGRATE 9-10 Mastectomia profilattica. Valutazioni chirurgiche e tecniche ricostruttive. (Paolo Meszaros, s. c. Oncologia Chirurgica IST Genova Simonetta Franchelli, S.C. Chirurgia Plastica Ricostruttiva, IST Genova) Mastite carcinomatosa: ruolo del chirurgo. (Franco Di Filippo Responsabile Chirurgia Generale A, Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e Istituto Dermatologico San Gallicano, RM) Parere degli esperti: Radioterapia e Chirurgia Plastica, ottimizzazione del risultato. (Secondo Folli Maurizio Nava Roberto Orecchia) APRILE GENOVA Modulo n 6 PRINCIPI DI CHIRURGIA RICOSTRUTTIVA TECNICHE RICOSTRUTTIVE DI BASE (collegamento sala operatoria ) Ricostruzione immediata (collegamento sala operatoria) Ricostruzione differita + adeguamento crl (collegamento sala operatoria) Ricostruzione con protesi. La scelta corretta dell impianto (Maurizio Nava) Simmetrizzazione della ricostruzione (Roy De Vita) Ricostruzioni mammarie secondarie (Marcello Pozzi S.C. Chirurgia Plastica e Ricostruttiva Istituto Tumori di Roma Regina Elena ) Giorno n 2 ESPANSORI O TESSUTI AUTOLOGHI 9-10 Ricostruzione con tessuti autologhi (tram,diep) (Fabio Santanelli Direttore Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica presso la II Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'università degli Studi di Roma La Sapienza ) Ricostruzione con tessuti autologhi (dorsale) (Vittorio Zanini) Fisiopatologia del tessuto irradiato Caratteristiche sperimentali delle popolazioni cellulari coinvolte nella procedura di lipofilling (Edoardo Raposio, Direttore della Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica Università di Parma) RICOSTRUZIONE SU TESSUTO IRRADIATO. LIPOFILLING

8 15-16 Presentazione del protocollo LIPOFILLING (Vittorio Zanini) Lipofilling: analisi della casistica ed evoluzione della tecnica (Maria Stella Leone) La ricostruzione mammaria totale con cellule staminali adipose (Alessandra Marchi s.s. Funzionale Ricostituzione Mammaria post mastectomia Ospedale Civile Maggiore Verona) Impianto di cellule staminali nella ricostruzione mammaria: le varie tecniche. (Claudio Calabrese, Breast Unit Chirurgia Ospedale Careggi FI) MAGGIO MILANO Modulo n 7 ONCOPLASTICA CHIRURGIA CONSERVATIVA DELLA MAMMELLA 9-11 Definizione di oncoplastica ed algoritmi per scegliere la tecnica chirurgica corretta. (M. Nava e M.Gennaro) Tecniche di rimodellamento della mammella dopo chirurgia conservativa: immediata e differita, pras and cons P.L Santi Sessione di tecniche chirurgiche attraverso presentazioni multimediali P.L. Santi. Roy De Vita, V. Zanini M. Nava, S.Folli L importanza della valutazione e selezione delle pazienti: punto di vista del senologo e del chirurgo plastico. S. Folli, V.Zanini Discussione Giorno n 2 MASTECTOMIE CONSERVATIVE 9-11 Selezione delle pazienti e delle tecniche chirurgiche. M. Nava, V.Zanini Nac sparing vs Skin sparing mastecomy e problematiche ricostruttive G.Canavese, V. Zanini Roy De Vita, Folli Ricostruzione con lembi vs trapianto di cellule adipose P. Berrino Ricostruzione con lembi vs trapianto di cellule adipose G. Rigotti Sessione di tecniche chirurgiche attraverso presentazioni multimediali. P.L. Santi. Roy De Vita, V. Zanini M. Nava, S.Folli Giorno n 3 APPROCIO PLURIDISCIPLINARE 9-11 Oncoplastica mammaria attraverso l utilizzo di differenti tecniche di trattamento. W. Audretch

9 11-13 Team multi disciplinare: ruoli e competenze. Senologo radiologo radioterapista patologo Oncologo Medico Psicologo Chirurgo Plastico Fisiatra Case manager (Paola Nensor, U.O. di Senologia AUSL Forlì) Valutazione biosistemica e biomeccanica come driver nella scelta della tecnica chirurgica riparativa (Gemma Martino, Direttore Scientifico di Metis)

CARCINOMA DELLA MAMMELLA

CARCINOMA DELLA MAMMELLA CARCINOMA DELLA MAMMELLA TRATTAMENTO LOCO REGIONALE e ADIUVANTE NEOPLASIE INTRAEPITELIALI DELLA MAMMELLA Neoplasia Lobulare Intraepiteliale (LIN 2-3) Nessun trattamento (dopo la diagnosi) Resezione mammaria

Dettagli

D.R. n. 1206 IL RETTORE D E C R E T A Art. 1 Norme Generali

D.R. n. 1206 IL RETTORE D E C R E T A Art. 1 Norme Generali U N I V E R S I T A' D E G L I S T U D I D I G E N O V A AREA FORMAZIONE PERMANENTE E POST LAUREAM SERVIZIO ALTA FORMAZIONE D.R. n. 1206 IL RETTORE - Vista la L. 15.5.1997, n. 127, pubblicata nel supplemento

Dettagli

Maurizio Bersani Direzione Generale Salute Regione Lombardia

Maurizio Bersani Direzione Generale Salute Regione Lombardia Maurizio Bersani Direzione Generale Salute Regione Lombardia Complessità Sistema Sanitario e Sociosanitario Natura delle patologie stadio ed evoluzione necessità assistenziali Domanda popolazione che esprime

Dettagli

MultiMedica. Tumore al seno: il nostro percorso diagnostico terapeutico. IRCCS Istituto di Ricovero e Cura. m Istituto di Ricovero e Cura

MultiMedica. Tumore al seno: il nostro percorso diagnostico terapeutico. IRCCS Istituto di Ricovero e Cura. m Istituto di Ricovero e Cura COMUNICAZIONE BLZ E IMMAGINE m IRCCS MultiMedica m Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico Via Milanese, 300 - Sesto S. Giovanni (Mi) MultiMedica Castellanza Viale Piemonte, 70 - Castellanza

Dettagli

Il tumore del seno: l oggi e il domani di un approccio multidisciplinare Forlì, Hotel Globus City, 16-17 dicembre 2010

Il tumore del seno: l oggi e il domani di un approccio multidisciplinare Forlì, Hotel Globus City, 16-17 dicembre 2010 Il tumore del seno: l oggi e il domani di un approccio multidisciplinare Forlì, Hotel Globus City, 16-17 dicembre 2010 Presidente: Dino Amadori PROGRAMMA PRELIMINARE Coordinatori Scientifici: Fabio Falcini

Dettagli

Workshop RISULTATI DEL PROGRAMMA REGIONALE DI SCREENING MAMMOGRAFICO Torino 27 Maggio 2009 FIM

Workshop RISULTATI DEL PROGRAMMA REGIONALE DI SCREENING MAMMOGRAFICO Torino 27 Maggio 2009 FIM Workshop RISULTATI DEL PROGRAMMA REGIONALE DI SCREENING MAMMOGRAFICO Torino 27 Maggio 2009 FIM Francesca Pietribiasi a.s.l. to 5 Anatomia Patologica Ospedale Santa Croce Moncalieri FIM: FORMAZIONE INTERATTIVA

Dettagli

Sommario. 1. Scopo e applicabilità 2. Riferimenti 3. Allegati 4. Descrizione del percorso. PERCORSO Codice DVA 09 Rif. P 01. Pag.

Sommario. 1. Scopo e applicabilità 2. Riferimenti 3. Allegati 4. Descrizione del percorso. PERCORSO Codice DVA 09 Rif. P 01. Pag. Rif. P 01 Pag. 1 Sommario 1. Scopo e applicabilità 2. Riferimenti 3. Allegati 4. Descrizione del percorso REVISIONI N REV. DATA STESURA DESCRIZIONE Rif. PARAGR. Rif. PAGINA 00 20/10/2009 Prima emissione

Dettagli

Utilizzo sempre maggiore della chirurgia conservativa

Utilizzo sempre maggiore della chirurgia conservativa Torino, 8 marzo 2011 Il Tumore della Mammella: Conoscere per Decidere P. Bogetti SC. Chirurgia Plastica U. (Dir.:Prof. S Bruschi) A.O.U San Giovanni Battista di Torino Programmi di Screening, evoluzione

Dettagli

[ Corso Residenziale ] Le terapie adiuvanti e neoadiuvanti: stato dell arte e prospettive VIII EDIZIONE

[ Corso Residenziale ] Le terapie adiuvanti e neoadiuvanti: stato dell arte e prospettive VIII EDIZIONE [ Corso Residenziale ] Le terapie adiuvanti e neoadiuvanti: stato dell arte e prospettive VIII EDIZIONE, 1 luglio 2011 1 di 7 [ Programma preliminare] Venerdì, 1 luglio 9.00 Introduzione I SESSIONE LE

Dettagli

FONTANAROSA VITO MARIA CV EUROPEO

FONTANAROSA VITO MARIA CV EUROPEO Nome FONTANAROSA VITO MARIA Data di nascita 07/02/1960 ESPERIENZA LAVORATIVA INTERNA Nome e indirizzo del datore di lavoro Date (da - a) 01/01/2012 - in corso Tipo di azienda o settore PUBBLICO AZIENDA

Dettagli

Percorso Clinico-Assistenziale della Paziente con Tumore della Mammella

Percorso Clinico-Assistenziale della Paziente con Tumore della Mammella DIPARTIMENTO EMATOLOGIA, ONCOLOGIA E MEDICINA DI LABORATORIO - DIRETTORE: PROF. F.W. GRIGIONI DIPARTIMENTO EMERGENZA/URGENZA, CHIRURGIA GENERALE E DEI TRAPIANTI - DIRETTORE: PROF. A.D. PINNA DIPARTIMENTO

Dettagli

2 CON IL PATROCINIO DI

2 CON IL PATROCINIO DI 2 CON IL PATROCINIO DI PRESENTAZIONE 3 Storicamente la terapia neoadiuvante è evoluta dall iniziale obiettivo di rendere operabili tumori localmente avanzati e inoparabili a quello di ottenere una riduzione

Dettagli

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA Direzione Sanitaria PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO DELLE PAZIENTI CON PATOLOGIA DELLA MAMMELLA Il carcinoma della mammella rappresenta la neoplasia più frequente nel sesso femminile, in tutte le fasce

Dettagli

Registro Italiano Mastocitosi:

Registro Italiano Mastocitosi: Divisione di Ematologia Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo Pavia Serena Merante Registro Italiano Mastocitosi: malattia rara e "orfana" di farmaci Outline Perchè la mastocitosi? Perché un registro

Dettagli

MANAGEMENT MULTIDISCIPLINARE NEL TRATTAMENTO PERSONALIZZATO DEL CARCINOMA DELLA MAMMELLA VIII EDIZIONE

MANAGEMENT MULTIDISCIPLINARE NEL TRATTAMENTO PERSONALIZZATO DEL CARCINOMA DELLA MAMMELLA VIII EDIZIONE MANAGEMENT MULTIDISCIPLINARE NEL TRATTAMENTO PERSONALIZZATO DEL CARCINOMA DELLA MAMMELLA VIII EDIZIONE Presidenti Donatella Santini Mario Taffurelli BOLOGNA, 3-4 DICEMBRE 2015 Hotel Europa PROGRAMMA INFORMAZIONI

Dettagli

MANAGEMENT MULTIDISCIPLINARE NEL TRATTAMENTO PERSONALIZZATO DEL CARCINOMA DELLA MAMMELLA VIII EDIZIONE

MANAGEMENT MULTIDISCIPLINARE NEL TRATTAMENTO PERSONALIZZATO DEL CARCINOMA DELLA MAMMELLA VIII EDIZIONE MANAGEMENT MULTIDISCIPLINARE NEL TRATTAMENTO PERSONALIZZATO DEL CARCINOMA DELLA MAMMELLA VIII EDIZIONE Presidenti Donatella Santini Mario Taffurelli BOLOGNA, 3-4 DICEMBRE 2015 Hotel Europa PROGRAMMA FACULTY

Dettagli

Unità Multidisciplinare di Senologia. Dedicato a te, donna. Percorso Senologico. con la collaborazione dell'associazione

Unità Multidisciplinare di Senologia. Dedicato a te, donna. Percorso Senologico. con la collaborazione dell'associazione Percorso Senologico Dedicato a te, donna Unità Multidisciplinare di Senologia con la collaborazione dell'associazione Percorso Senologico dedicato a te, donna Percorso senologico E' un percorso di accoglienza

Dettagli

OSPEDALE DI CIRCOLO E FONDAZIONE MACCHI VARESE DIPARTIMENTO ONCOLOGICO AZIENDALE

OSPEDALE DI CIRCOLO E FONDAZIONE MACCHI VARESE DIPARTIMENTO ONCOLOGICO AZIENDALE OSPEDALE DI CIRCOLO E FONDAZIONE MACCHI VARESE DIPARTIMENTO ONCOLOGICO AZIENDALE PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO ASSISTENZIALE (PDTA) DELLE PAZIENTI CON CARCINOMA MAMMARIO INTRODUZIONE Il carcinoma mammario

Dettagli

MANAGEMENT MULTIDISCIPLINARE NEL TRATTAMENTO PERSONALIZZATO DEL CARCINOMA DELLA MAMMELLA

MANAGEMENT MULTIDISCIPLINARE NEL TRATTAMENTO PERSONALIZZATO DEL CARCINOMA DELLA MAMMELLA MANAGEMENT MULTIDISCIPLINARE NEL TRATTAMENTO PERSONALIZZATO DEL CARCINOMA DELLA MAMMELLA VII EDIZIONE Presidenti Donatella Santini Mario Taffurelli BOLOGNA, 4-5 DICEMBRE 2014 Hotel Europa Programma FACULTY

Dettagli

LA NEOPLASIA DELLA MAMMELLA NEL 2016

LA NEOPLASIA DELLA MAMMELLA NEL 2016 Congresso 19 febbraio e 18 marzo 2016 Auditorium Petruzzi PESCARA Il carcinoma della mammella va considerata una malattia eterogenea. La biologia molecolare ha già permesso di individuare gruppi fenotipici

Dettagli

Salute e Genere Ipotesi di lavoro nelle Marche

Salute e Genere Ipotesi di lavoro nelle Marche Salute e Genere Ipotesi di lavoro nelle Marche Ancona, 14 aprile 2012 L esperienza della Medicina di Genere nell Azienda Ospedali Riuniti di Ancona. Dall organizzazione alla clinica Perdita di salute nella

Dettagli

[ Corso Residenziale ] Management multidisciplinare in tema di terapia target nel carcinoma della mammella. V Edizione

[ Corso Residenziale ] Management multidisciplinare in tema di terapia target nel carcinoma della mammella. V Edizione [ Corso Residenziale ] Management multidisciplinare in tema di terapia target nel carcinoma della mammella. V Edizione, 13-14 dicembre 2012 [Programma preliminare] Giovedì, 13 dicembre ore 14.00 Saluto

Dettagli

Chirurgia oncoplastica nel trattamento del cancro mammario: una nuova filosofia

Chirurgia oncoplastica nel trattamento del cancro mammario: una nuova filosofia Chirurgia oncoplastica nel trattamento del cancro mammario: una nuova filosofia E dopo la diagnosi? la paura La mastectomia! Lo spettro della mastectomia ha, per anni, allontanato la donna dalla diagnosi

Dettagli

ESPERIENZA REGIONE PIEMONTE ( formazione)

ESPERIENZA REGIONE PIEMONTE ( formazione) Convegno Nazionale GISMa 2009 Workshop multidisciplinare dell equipe diagnosticoterapeutica Monitoraggio degli indicatori di qualità ESPERIENZA REGIONE PIEMONTE ( formazione) Rita Bordon CPO Piemonte Francesca

Dettagli

LA RETE REGIONALE DEI CENTRI DI SENOLOGIA

LA RETE REGIONALE DEI CENTRI DI SENOLOGIA Premessa LA RETE REGIONALE DEI CENTRI DI SENOLOGIA ALLEGATO A Il rinnovamento e le trasformazioni organizzative dei sistemi sanitari sono posti da tutti i paesi industrializzati come elementi fondamentali

Dettagli

Senonetwork : stato dell arte dei centri di senologia in Italia

Senonetwork : stato dell arte dei centri di senologia in Italia Senonetwork : stato dell arte dei centri di senologia in Italia Luigi Cataliotti Presidente Associazione Senonetwork Italia Onlus WORKSHOP CONGIUNTO GISMA-SIRM-SENONETWORK Centri di senologia / programmi

Dettagli

Chirurgia plastica ginecologia e Radiologia: un trinomio inscindibile

Chirurgia plastica ginecologia e Radiologia: un trinomio inscindibile Chirurgia plastica ginecologia e Radiologia: un trinomio inscindibile Napoli 24 Ottobre 2014 Grand Hotel Parker s Presidente: R. Tesauro Responsabili Scientifici: S. Rosso, A. Cappelli Corrado Caiazzo

Dettagli

DIFFERENZA DI GENERE E MEDICINA

DIFFERENZA DI GENERE E MEDICINA DIFFERENZA DI GENERE E MEDICINA L ONU, l Europa e l OMS raccomandano che il determinante genere sia tenuto presente nella programmazione delle politiche sanitarie. L ONU ha inserito la medicina di genere

Dettagli

Chi è? Dove? Perché? Quando? BEATRICE onlus : Un Associazione di Volontariato.

Chi è? Dove? Perché? Quando? BEATRICE onlus : Un Associazione di Volontariato. Chi è? Dove? Perché? Quando? BEATRICE onlus : è Un Associazione di Volontariato. BEATRICE onlus : E un Associazione di volontariato, non a scopo di lucro, nata a Viterbo il 1 Aprile 2006, finalizzata alla

Dettagli

Genetica molecolare oncologica: correlazioni tra alterazioni costituzionali e somatiche

Genetica molecolare oncologica: correlazioni tra alterazioni costituzionali e somatiche Società Italiana di Genetica Umana Italian Society of Human Genetics Con il patrocinio di: Genetica molecolare oncologica: correlazioni tra alterazioni costituzionali e somatiche Genova, 19 settembre 2014

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO Operatori nella Cura Educativa della Persona e della Famiglia

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO Operatori nella Cura Educativa della Persona e della Famiglia MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO Operatori nella Cura Educativa della Persona e della Famiglia MASTER UNIVERSITARIO DI SECONDO LIVELLO Consulenza Interdisciplinare per Operatori nella Cura Educativa

Dettagli

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE. Data di nascita 26/06/1959 Qualifica

MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE. Data di nascita 26/06/1959 Qualifica MODELLO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Cognome e Nome AMATO TOMMASO Data di nascita 26/06/1959 Qualifica Dirigente medico I livello a rapporto esclusivo Chirurgia Generale Ospedale San

Dettagli

Università degli Studi di Genova

Università degli Studi di Genova Università degli Studi di Genova Scuola di Specializzazione in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica Direttore: Prof. Pierluigi Santi Maggio 2016 Modulo n 2 EPIDEMIOLOGIA E NOZIONI DI BASE (Resp.

Dettagli

Il Punto Senologico. Dott.ssa Elda Longhitano. 25 settembre 2009. Direttore di Presidio Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena

Il Punto Senologico. Dott.ssa Elda Longhitano. 25 settembre 2009. Direttore di Presidio Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena Il Punto Senologico Dott.ssa Elda Longhitano Direttore di Presidio Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlinico di Modena 25 settembre 2009 XIII Conferenza Nazionale della Rete HPH Ospedali e Servizi

Dettagli

Modelli organizzativi e proposte realizzative. LA BREAST UNIT della paziente con patologia mammaria

Modelli organizzativi e proposte realizzative. LA BREAST UNIT della paziente con patologia mammaria Tamara de Lempicka, La dormiente 1931-1932 AOUSassari Azienda Ospedaliero Universitaria Sassari Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale Unità Operativa Chirurgia Generale II Clinica Chirurgica

Dettagli

Evento Formativo ECM Convegno IL CARCINOMA MIDOLLARE DELLA TIROIDE: DALLA DIAGNOSI ALLA TERAPIA AVANZATA. Centro Congressi CNR, Pisa 22 novembre 2013

Evento Formativo ECM Convegno IL CARCINOMA MIDOLLARE DELLA TIROIDE: DALLA DIAGNOSI ALLA TERAPIA AVANZATA. Centro Congressi CNR, Pisa 22 novembre 2013 Evento Formativo ECM Convegno IL CARCINOMA MIDOLLARE DELLA TIROIDE: DALLA DIAGNOSI ALLA TERAPIA AVANZATA Centro Congressi CNR, Pisa 22 novembre 2013 Responsabili Scientifici Prof.ssa Rossella Elisei, Pisa

Dettagli

Carcinoma mammario nelle giovani donne

Carcinoma mammario nelle giovani donne Carcinoma mammario nelle giovani donne RELATORI E MODERATORI Eraldo O. Bucci Responsabile - UO Oncologia Medica MultiMedica Castellanza Azzurra Cangiano Psicooncologia UO Oncologia Medica MultiMedica Castellanza

Dettagli

I tumori della cervice uterina e dell ovaio. Altamura, 9 novembre 2013 I Luoghi di Pitti. Direttori del Corso: M. De Lena, G.

I tumori della cervice uterina e dell ovaio. Altamura, 9 novembre 2013 I Luoghi di Pitti. Direttori del Corso: M. De Lena, G. Assessorato Regionale Politiche della Salute AIOM ASL BA Comune di Altamura AIOM Fondazione IX Corso di Southern Italy Cooperative Oncology Group Oncologia I tumori della cervice uterina e dell ovaio Direttori

Dettagli

Workshop Il trattamento del tumore della mammella Breast Unit

Workshop Il trattamento del tumore della mammella Breast Unit 2014 Motore Sanità: Il nuovo patto Stato-Regioni: tra tagli ed efficienza Milano 15.9.2014 Workshop Il trattamento del tumore della mammella Breast Unit Mario Saia Area Sanità e Sociale Direttore Generale

Dettagli

focus on Oncology NanoHealth Seminar: programma scientifico Visiting Professor: Mauro Ferrari President, Alliance for NanoHealth (Houston, TX)

focus on Oncology NanoHealth Seminar: programma scientifico Visiting Professor: Mauro Ferrari President, Alliance for NanoHealth (Houston, TX) REGGIO EMILIA 10 Aprile 2014 Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Aula Magna Manodori NanoHealth Seminar: focus on Oncology Chairmen: Corrado Boni Arcispedale S. Maria Nuova, Reggio Emilia

Dettagli

Sessione 1. 9.00 Genetica e proteomica nella programmazione terapeutica del carcinoma mammari M. Lopez

Sessione 1. 9.00 Genetica e proteomica nella programmazione terapeutica del carcinoma mammari M. Lopez Sessione 1 Presidente: M. Lopez L. Saragoni, A. Giordano 9.00 Genetica e proteomica nella programmazione terapeutica del carcinoma mammari M. Lopez 9.30 Profili di espressione genica nelle patologie preinvasive

Dettagli

tumore della mammella: una risposta alle domande più frequenti della paziente. Collana per saperne di più

tumore della mammella: una risposta alle domande più frequenti della paziente. Collana per saperne di più tumore della mammella: una risposta alle domande più frequenti della paziente. Collana per saperne di più Cos è la mammella? La mammella è una ghiandola esocrina, la cui funzione è quella di produrre il

Dettagli

Sezione di Oncologia. [Workshop] Tumori del tratto gastrointestinale: tra scienza e pratica II Workshop nazionale

Sezione di Oncologia. [Workshop] Tumori del tratto gastrointestinale: tra scienza e pratica II Workshop nazionale [Workshop] Tumori del tratto gastrointestinale: tra scienza e pratica II Workshop nazionale, 8 novembre 9 novembre 2013 [ Programma preliminare] Venerdì, 8 novembre 10.30 Introduzione e presentazione del

Dettagli

Novità in ambito radiologico

Novità in ambito radiologico Novità in ambito radiologico S. CORCIONE Responsabile U.O.S. Senologia Azienda Ospedaliero - Universitaria di Ferrara Dipartimento di Diagnostica per Immagini U.O. Radiodiagnostica Centro di Senologia

Dettagli

CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Bisogni, aspettative e prospettive del paziente oncologico in trattamento. Sabato 14 novembre 2015

CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. Bisogni, aspettative e prospettive del paziente oncologico in trattamento. Sabato 14 novembre 2015 CORSO DI AGGIORNAMENTO E.C.M. VIVERE CON IL CANCRO Bisogni, aspettative e prospettive del paziente oncologico in trattamento Sabato 14 novembre 2015 I.R.C.C.S. Fondazione Salvatore Maugeri Centro congressi,

Dettagli

ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute

ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute ULSS 2 INCONTRA I mercoledì della Salute Titolo Relatori: Neoplasia della mammella: come si affronta Dott. Duilio Della Libera Dott. Mauro Dal Soler Dott. Pierluigi Bullian Data 16 aprile 2014 Sede Aula

Dettagli

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella

Informazione per pazienti. Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Informazione per pazienti Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale (PDTA) per tumore alla mammella Questo opuscolo è stato realizzato per fornire alcune utili informazioni sul percorso seguito

Dettagli

Sezione di Oncologia. [Workshop] Tumori del tratto gastrointestinale: tra scienza e pratica III Workshop nazionale

Sezione di Oncologia. [Workshop] Tumori del tratto gastrointestinale: tra scienza e pratica III Workshop nazionale [Workshop] Tumori del tratto gastrointestinale: tra scienza e pratica III Workshop nazionale, 13-14 Novembre 2014 [ Programma preliminare] Giovedì, 13 novembre 10.45 Introduzione e presentazione del corso

Dettagli

CITTADINANZATTIVA - TRIBUNALE PER I DIRITTI DEL MALATO

CITTADINANZATTIVA - TRIBUNALE PER I DIRITTI DEL MALATO CITTADINANZATTIVA - TRIBUNALE PER I DIRITTI DEL MALATO AI CONFINI DEL DOLORE Incontro tra saperi sull esperienza del dolore e della sofferenza per l affermazione di una cultura della terapia del dolore

Dettagli

6th. International Congress on Controversies in Senology. Programma Preliminare

6th. International Congress on Controversies in Senology. Programma Preliminare 6th International Congress on Controversies in Senology Settimana Senologica Internazionale di Siena Presidente Onorario U. Veronesi Presidente W.R. Gioffrè Ufficio di Presidenza F. De Braud R. Orecchia

Dettagli

LA CHIRURGIA RICOSTRUTTIVA DELLA MAMMELLA Prof. L. Valdatta

LA CHIRURGIA RICOSTRUTTIVA DELLA MAMMELLA Prof. L. Valdatta UNIVERSITA DEGLI STUDI DELL INSUBRIA S.S.D. Chirurgia Plastica Ricostruttiva Direttore L. Valdatta Dipartimento di Biotecnologie e Scienze della Vita LA CHIRURGIA RICOSTRUTTIVA DELLA MAMMELLA Prof. L.

Dettagli

Chairmen: Sabino De Placido, Luca Gianni

Chairmen: Sabino De Placido, Luca Gianni Chairmen: Sabino De Placido, Luca Gianni P R O G R A M M A S C I E N T I F I C O P R E L I M I N A R E COORDINATORI SCIENTIFICI SABINO DE PLACIDO Università Degli Studi di Napoli Federico II, Napoli LUCA

Dettagli

Firenze, Palazzo dei Congressi 4-6 novembre 2015 PROGRAMMA SCIENTIFICO PRELIMINARE ITALIA. www.congressoais.it

Firenze, Palazzo dei Congressi 4-6 novembre 2015 PROGRAMMA SCIENTIFICO PRELIMINARE ITALIA. www.congressoais.it Firenze, Palazzo dei Congressi 4-6 novembre 2015 PROGRAMMA SCIENTIFICO PRELIMINARE ITALIA www.congressoais.it CORSO RADIOLOGI Mercoledì 4 NOVEMBRE 2015 SALA VERDE CORSO RADIOLOGI DOPO LA DIAGNOSI. L IMAGING

Dettagli

E SE MI RICHIAMANO... DOPO LA MAMMOGRAFIA?

E SE MI RICHIAMANO... DOPO LA MAMMOGRAFIA? E SE MI RICHIAMANO... DOPO LA MAMMOGRAFIA? Informazioni sui percorsi di trattamento chirurgico e di cura PROGRAMMA REGIONALE PER LA PREVENZIONE DEI TUMORI FEMMINILI Coordinamento editoriale e di redazione:

Dettagli

Lega Italiana per la lotta contro i Tumori. Istituto Oncologico Europeo di Milano. Istituto Oncologico Europeo di Milano

Lega Italiana per la lotta contro i Tumori. Istituto Oncologico Europeo di Milano. Istituto Oncologico Europeo di Milano F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I TA E INFORMAZIONI PERSONALI Nome VALENTI FRANCESCO Indirizzo VIALE GRAMSCI 121 SESTO SAN GIOVANNI (MI) Telefono 3495207259 Telefono 2 0354204274

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. tufano nunzio Data di nascita 24/06/1958. Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5)

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI. tufano nunzio Data di nascita 24/06/1958. Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5) INFORMAZIONI PERSONALI Nome tufano nunzio Data di nascita 24/06/1958 Qualifica II Fascia Amministrazione ASL NAPOLI 3 SUD (EX ASL 4 e 5) Incarico attuale Numero telefonico dell ufficio Dirigente ASL II

Dettagli

La Cura del malato oncologico

La Cura del malato oncologico La Cura del malato oncologico Salvagno Luigi U.O. Oncologia Amb onco-ematologia ULSS 7 Conegliano 23 aprile 2016 Mortalità per neoplasia negli USA anni 1975-2012 Questo dipinto rivela il mio stato d'animo

Dettagli

APPROCCI NON FARMACOLOGICI AL TRATTAMENTO DEL CARCINOMA MAMMARIO. CESENA - 30 novembre 2013. Technogym Village T-Auditorium

APPROCCI NON FARMACOLOGICI AL TRATTAMENTO DEL CARCINOMA MAMMARIO. CESENA - 30 novembre 2013. Technogym Village T-Auditorium Gruppo Senologico Aziendale AUSL - Cesena CESENA - 30 novembre 2013 Technogym Village T-Auditorium APPROCCI NON FARMACOLOGICI AL TRATTAMENTO DEL CARCINOMA MAMMARIO Ordine dei Medici Chirughi Forlì-Cesena

Dettagli

V CONFERENZA ADRIATICA SUL CARCINOMA MAMMARIO

V CONFERENZA ADRIATICA SUL CARCINOMA MAMMARIO V CONFERENZA ADRIATICA SUL CARCINOMA MAMMARIO 27-28 Maggio 2016 Nicotel - Bisceglie (BAT) RAZIONALE SCIENTIFICO La Conferenza Adriatica sul Carcinoma Mammario è ormai diventata un importante appuntamento

Dettagli

Ministero della Salute

Ministero della Salute Ministero della Salute n. 103 25 luglio 2014 Di seguito la nuova composizione del Consiglio superiore di sanità: 1) Prof.ssa Maria Pia AMATO Professore associato in Neurologia- Dipartimento NEUROFARBA,

Dettagli

International Congress on Controversies in Senology

International Congress on Controversies in Senology 6th International Congress on Controversies in Senology Settimana Senologica Internazionale di Siena Presidente Onorario U. Veronesi Presidente W.R. Gioffrè Ufficio di Presidenza F. De Braud R. Orecchia

Dettagli

Programma RER: presupposti, contenuti, criticità e sfide. Carlo Naldoni

Programma RER: presupposti, contenuti, criticità e sfide. Carlo Naldoni Programma RER: presupposti, contenuti, criticità e sfide Carlo Naldoni - Piano nazionale (regionale) della prevenzione 2010-2012 - Delibera di Giunta Regionale n. 1035/2009 Strategia regionale per il miglioramento

Dettagli

SENOLOGIA: un percorso completo di prevenzione, diagnosi e cura

SENOLOGIA: un percorso completo di prevenzione, diagnosi e cura SENOLOGIA: un percorso completo di prevenzione, diagnosi e cura G. B. Mangioni Lecco Sistema Sanitario UN PERCORSO DEDICATO PER IL TUMORE AL SENO Il tumore al seno, la neoplasia più frequente nella donna,

Dettagli

Table S1. List of Independent Ethics Committees and/or Institutional Review Boards that approved the study protocol.

Table S1. List of Independent Ethics Committees and/or Institutional Review Boards that approved the study protocol. Table S1. List of Independent Ethics Committees and/or Institutional Review Boards that approved the study protocol. Center Clinica di Malattie Infettive Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino Independent

Dettagli

VIENE DEFINITA SULLA BASE DI UN INQUADRAMENTO DIAGNOSTICO PREOPERATORIO CONDIVISA A LIVELLO MULTIDISCIPLINARE CON LA DONNA

VIENE DEFINITA SULLA BASE DI UN INQUADRAMENTO DIAGNOSTICO PREOPERATORIO CONDIVISA A LIVELLO MULTIDISCIPLINARE CON LA DONNA LA STRATEGIA CHIRURGICA VIENE DEFINITA SULLA BASE DI UN INQUADRAMENTO DIAGNOSTICO PREOPERATORIO CONDIVISA A LIVELLO MULTIDISCIPLINARE CON LA DONNA IMAGING MICROISTOLOGIA TUMORE EREDO FAMILIARE CLINICA

Dettagli

Presidente Onorario U. Veronesi Presidente W.R. Gioffrè Ufficio di Presidenza F. De Braud R. Orecchia P. Pronzato P. Santi

Presidente Onorario U. Veronesi Presidente W.R. Gioffrè Ufficio di Presidenza F. De Braud R. Orecchia P. Pronzato P. Santi 6th International Congress on Controversies in Senology Settimana Senologica Internazionale di Siena Presidente Onorario U. Veronesi Presidente W.R. Gioffrè Ufficio di Presidenza F. De Braud R. Orecchia

Dettagli

Il Decreto attuativo della Regione Lazio: Punto di arrivo o punto di sviluppo?

Il Decreto attuativo della Regione Lazio: Punto di arrivo o punto di sviluppo? Il Decreto attuativo della Regione Lazio: Punto di arrivo o punto di sviluppo? Francesco Cognetti Istituto Regina Elena Camera dei Deputati 2 Dicembre 2010 Perché una rete oncologica? Integrare tutte le

Dettagli

Pubblicazione in collaborazione con l'azienda Unità sanitaria locale di Ravenna

Pubblicazione in collaborazione con l'azienda Unità sanitaria locale di Ravenna Coordinamento editoriale e di redazione: Marta Fin, Alba Carola Finarelli, Carlo Naldoni Redazione testi: Gianni Saguatti, Debora Canuti, Marilena Manfredi, Mario Taffurelli Grafica: Tracce, Modena Stampa:

Dettagli

Venerdì 8/02/2013. Tumore della mammella Dalla letteratura alla pratica clinica:un modello integrato ospedale territorio.

Venerdì 8/02/2013. Tumore della mammella Dalla letteratura alla pratica clinica:un modello integrato ospedale territorio. Venerdì 8/02/2013 Tumore della mammella Dalla letteratura alla pratica clinica:un modello integrato ospedale territorio. un percorso amico H 10.00 Registrazione dei partecipanti H 10.20 Inaugurazione Prof

Dettagli

Enrico Garaci - presidente (Presidente dell Istituto Superiore di Sanità)

Enrico Garaci - presidente (Presidente dell Istituto Superiore di Sanità) Si è insediato l 8 febbraio, alla presenza del ministro della Salute Ferruccio Fazio, il nuovo Consiglio Superiore di Sanità. A presiederlo sarà Enrico Garaci (presidente dell Istituto Superiore di Sanità)

Dettagli

L esame ottico della mammella rappresenta il più avanzato strumento di diagnostica precoce del tumore al seno determinante per le giovani donne.

L esame ottico della mammella rappresenta il più avanzato strumento di diagnostica precoce del tumore al seno determinante per le giovani donne. Gentilissima Dottoressa, Egregio Dottore il 17 febbraio prossimo presso la Camera dei Deputati (Sala delle Colonne Via Poli, 19 - Roma) si svolgerà il 2 Meeting Internazionale DOBI GROUP (dynamic optical

Dettagli

LA PATOLOGIA INFETTIVA E INFIAMMATORIA DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE E TESTA COLLO: DALLA DIAGNOSI ALLA TERAPIA

LA PATOLOGIA INFETTIVA E INFIAMMATORIA DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE E TESTA COLLO: DALLA DIAGNOSI ALLA TERAPIA LA PATOLOGIA INFETTIVA E INFIAMMATORIA DEL SISTEMA NERVOSO CENTRALE E TESTA COLLO: DALLA DIAGNOSI ALLA TERAPIA Dipartimento di Diagnostica per Immagini e Alte Tecnologie Istituti Ospitalieri di Cremona

Dettagli

CORSI DI PSICOLOGIA MENTE-CORPO IN OSPEDALE

CORSI DI PSICOLOGIA MENTE-CORPO IN OSPEDALE Dipartimento Oncologico Direttore Dott. Giovanni Frezza U.O. Psicologia Clinica Ospedaliera Il Direttore: Prof. Gioacchino Pagliaro DIPARTIMENTO ONCOLOGICO UNITA OPERATIVA PSICOLOGIA CLINICA OSPEDALIERA

Dettagli

CORSO RESIDENZIALE TEORICO - PRATICO IL CARCINOMA POLMONARE NON A PICCOLE CELLULE: DALLA DIAGNOSI AL TRATTAMENTO NELL ERA DEI FARMACI BIOMOLECOLARI

CORSO RESIDENZIALE TEORICO - PRATICO IL CARCINOMA POLMONARE NON A PICCOLE CELLULE: DALLA DIAGNOSI AL TRATTAMENTO NELL ERA DEI FARMACI BIOMOLECOLARI CORSO RESIDENZIALE TEORICO - PRATICO IL CARCINOMA POLMONARE NON A PICCOLE CELLULE: DALLA DIAGNOSI AL TRATTAMENTO NELL ERA DEI FARMACI BIOMOLECOLARI 13-14 Aprile 2015 IRCCS Giovanni Paolo II, Bari RAZIONALE

Dettagli

Schema generale del documento:

Schema generale del documento: Schema generale del documento: Incidenza e mortalità Stadiazione e risk-assessment Trattamento stati iniziali (DCIS; DIN; LCIS; LIN; T1mic; Ca infiltrante operabile). Trattamento sistemico stadi iniziali

Dettagli

PIANO ONCOLOGICO NAZIONALE 2010/2012

PIANO ONCOLOGICO NAZIONALE 2010/2012 Arcispedale S. Maria Nuova Infrastruttura Statistica, Qualità e Studi Clinici Direttore p. t - dott. Salvatore De Franco PIANO ONCOLOGICO NAZIONALE 2010/2012 Presentazione del Ministro della Salute Roma,

Dettagli

PERCORSO CLINICO PER CASI CHE NECESSITANO DI UN TRATTAMENTO CHIRURGICO (III LIVELLO)... 5

PERCORSO CLINICO PER CASI CHE NECESSITANO DI UN TRATTAMENTO CHIRURGICO (III LIVELLO)... 5 AZIENDA SANITARIA LOCALE ROMA F Via Terme di Traiano 39/A - 00053 Civitavecchia (RM) www.aslrmf.it P.E.C.: protocollo@pec.aslrmf.it aggiornata al 13 novembre 2015 1 Sommario INTRODUZIONE... 3 1) FATTORI

Dettagli

IL TRATTAMENTO INTEGRATO DEL CANCRO DEL POLMONE

IL TRATTAMENTO INTEGRATO DEL CANCRO DEL POLMONE IL TRATTAMENTO INTEGRATO DEL CANCRO DEL POLMONE Roma - 21 ottobre 2011 Centro Congressi Palazzo Rospigliosi Via XXIV Maggio, 43 PROGRAMMA DEL MATTINO 09:00 09:20 Saluto dei Presidenti OMCeO Roma 09:20

Dettagli

PROGRAMMA 1 WP 5 RIDUZIONE DELLE DISPARITA NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE

PROGRAMMA 1 WP 5 RIDUZIONE DELLE DISPARITA NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE PROGRAMMA 1 WP 5 RIDUZIONE DELLE DISPARITA NELL ACCESSO DEI PAZIENTI AI MEZZI DIAGNOSTICI E ALLE TERAPIE 1 WP 5 Colmare le lacune esistenti nel settore dell informazione organizzata ai pazienti e ai suoi

Dettagli

PUGLIA. Istituto dei Tumori Giovanni Paolo II

PUGLIA. Istituto dei Tumori Giovanni Paolo II Istituto dei Tumori Giovanni Paolo II Via F. S. Hahneman, 10 Bari Tel. 0805555111 Prenotazioni 800290848 www.oncologico.bari.it Direttore Generale Dott. Nicola Pansini Direttore Sanitario Dott. Giuseppe

Dettagli

1. medicina di urgenza e di pronto soccorso O medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza

1. medicina di urgenza e di pronto soccorso O medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza organigramma aziendale dipartimento emergenza accettazione Denominazione Strutture Complesse 1. medicina di urgenza e di pronto soccorso O medicina e chirurgia d'accettazione e d'urgenza 2. chirurgia di

Dettagli

III CORSO DI AGGIORNAMENTO IN SCIENZE MEDICO FORENSI

III CORSO DI AGGIORNAMENTO IN SCIENZE MEDICO FORENSI III CORSO DI AGGIORNAMENTO IN SCIENZE MEDICO FORENSI ORGANIZZAZIONE: ORDINI DEGLI AVVOCATI DI IMPERIA E DI SANREMO COLLABORAZIONE: SEZIONE DI MEDICINA LEGALE, CRIMINOLOGIA, PSICHIATRIA FORENSE E BIOETICA

Dettagli

Rete nazionale solidale e collaborazioni internazionali del programma straordinario Oncologia 2006 Roma, 9 febbraio 2009

Rete nazionale solidale e collaborazioni internazionali del programma straordinario Oncologia 2006 Roma, 9 febbraio 2009 Rete nazionale solidale e collaborazioni internazionali del programma straordinario Oncologia 2006 Roma, 9 febbraio 2009 Network nazionale italiano Tumori Eredo-Famigliari (intef): creazione di strumenti

Dettagli

Azienda USL di Modena Direzione Sanitaria Ospedale di Carpi Breast Unit

Azienda USL di Modena Direzione Sanitaria Ospedale di Carpi Breast Unit FORUMPA SANITA' 2001 Azienda USL di Modena Direzione Sanitaria Ospedale di Carpi Breast Unit Parte 1: Anagrafica Titolo del Progetto: Breast Unit Amministrazione proponente: Azienda USL di Modena Unità

Dettagli

IL CORE CURRICULUM IN PSICO-ONCOLOGIA 1. ATTIVITA DIDATTICA

IL CORE CURRICULUM IN PSICO-ONCOLOGIA 1. ATTIVITA DIDATTICA IL CORE CURRICULUM IN PSICO-ONCOLOGIA 1. ATTIVITA DIDATTICA MODULO I La Psico-oncologia Psico-oncologia e Oncologia Psico-sociale Storia della Psico-oncologia La Psico-oncologia in Italia Le implicazioni

Dettagli

La mammella: dalla protesica alle cellule staminali

La mammella: dalla protesica alle cellule staminali La mammella: dalla protesica alle cellule staminali Presidente: Prof. Giovanni Di Benedetto 18 Ottobre 2013 Aula Magna Polo Universitario Eustachio Ancona PROGRAMMA SCIENTIFICO 08.30 Registrazione Partecipanti

Dettagli

PERCORSO UNITA PROSTATA. POLICLINICO UMBERTO I v.le Regina Elena, 324 Roma

PERCORSO UNITA PROSTATA. POLICLINICO UMBERTO I v.le Regina Elena, 324 Roma PERCORSO UNITA PROSTATA POLICLINICO UMBERTO I v.le Regina Elena, 324 Roma COORDINAMENTO DIAGNOSTICO: Dott.ssa Valeria Panebianco, UOC Radiologia Centrale (Dir.Prof.C.Catalano) Dipartimento di Scienze Radiologiche,

Dettagli

CAPITOLO 1 indice. Tumore della mammella pag. 27 Tumore della cervice uterina pag. 30 Melanoma pag. 31 Linfomi pag. 31. bibliografia pag.

CAPITOLO 1 indice. Tumore della mammella pag. 27 Tumore della cervice uterina pag. 30 Melanoma pag. 31 Linfomi pag. 31. bibliografia pag. CAPITOLO 1 indice le neoplasie nell anziano pag. 5 Valutazione del paziente anziano pag. 7 Aspetti generali del trattamento pag. 10 Tumori del colon-retto pag. 11 Tumori della mammella pag. 13 Tumori del

Dettagli

INCONTRO DI AGGIORNAMENTO SU: Carcinoma Mammario. 16 Maggio 2013 Fondazione Cassa di Risparmio Via Carducci 2 Gorizia

INCONTRO DI AGGIORNAMENTO SU: Carcinoma Mammario. 16 Maggio 2013 Fondazione Cassa di Risparmio Via Carducci 2 Gorizia INCONTRO DI AGGIORNAMENTO SU: Carcinoma Mammario 16 Maggio 2013 Fondazione Cassa di Risparmio Via Carducci 2 Gorizia RELATORI E MODERATORI Prof. Alessandro Balani Direttore SOC di Chirurgia generale ASS2

Dettagli

La mammella: dalla protesica alle cellule staminali

La mammella: dalla protesica alle cellule staminali La mammella: dalla protesica alle cellule staminali Presidente: Prof. Giovanni Di Benedetto 18 Ottobre 2013 Centro Congressuale Villa Stella Maris Ancona PROGRAMMA SCIENTIFICO 08.30 Registrazione Partecipanti

Dettagli

Convegno. Hotel Duchessa Isabella Via Palestro 68/70, Ferrara. Ferrara, 20 gennaio 2012

Convegno. Hotel Duchessa Isabella Via Palestro 68/70, Ferrara. Ferrara, 20 gennaio 2012 Dipartimento di Diagnostica per Immagini e Medicina di Laboratorio U.O. di Medicina Nucleare Direttore: Dott. Luciano Feggi Dipartimento di Scienze Chirurgiche, Anestesiologiche e Radiologiche Sezione

Dettagli

U.O.S. Oncologia Responsabile: Dott. A. Garaventa

U.O.S. Oncologia Responsabile: Dott. A. Garaventa U.O.S. Oncologia Responsabile: Dott. A. Garaventa Missione L Unità Operativa Semplice (U.O.S.) Oncologia svolge attività di assistenza e cura ai bambini affetti da tumori solidi e linfomi, in particolare

Dettagli

ore al Tumore al seno: dalla prevenzione alla terapia

ore al Tumore al seno: dalla prevenzione alla terapia ore al Tumore al seno: dalla prevenzione alla terapia rapia RCCS ultimedica Cosa è un Centro di Senologia Il Centro di Senologia dell Ospedale MultiMedica di Castellanza è un luogo di cura studiato per

Dettagli

Evento Formativo accreditato ECM

Evento Formativo accreditato ECM Evento Formativo accreditato ECM INCONTRI CON L ESPERTO 2015 Aula Polo Oncologico, 6 ottobre, 10 novembre, 24 novembre 2015 ID ECM 1252-132524 ED. 1 Responsabili Scientifici: Dott. A. Fontana, Dott. A.

Dettagli

IL CANCRO GASTRICO LOCALMENTE AVANZATO 4 Aprile 2014 Aula Magna, Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Perugia

IL CANCRO GASTRICO LOCALMENTE AVANZATO 4 Aprile 2014 Aula Magna, Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Perugia IL CANCRO GASTRICO LOCALMENTE AVANZATO 4 Aprile 2014 Aula Magna, Facoltà di Medicina e Chirurgia Università degli Studi di Perugia Presidente Segreteria Scientifica Dr.ssa Graziosi Luigina Dr.ssa Marino

Dettagli

XII Convegno Osservatorio Nazionale Screening Bologna, 31 Gennaio 2014. Carlo Naldoni, Priscilla Sassoli de Bianchi.

XII Convegno Osservatorio Nazionale Screening Bologna, 31 Gennaio 2014. Carlo Naldoni, Priscilla Sassoli de Bianchi. XII Convegno Osservatorio Nazionale Screening Bologna, 31 Gennaio 2014 L esperienza di gestione dell alto rischio in Regione Emilia-Romagna Carlo Naldoni, Priscilla Sassoli de Bianchi. Delibera di Giunta

Dettagli