Ordine Regionale degli Assistenti Sociali della Basilicata

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Ordine Regionale degli Assistenti Sociali della Basilicata"

Transcript

1 Ordine Regionale degli Assistenti Sociali della Basilicata Prot.N Potenza, 19 ottobre 2012 Circolare N Cat. G Rif /12 A tutti i colleghi iscritti all Albo LORO SEDI Oggetto: Accreditamento eventi formativi Cara/o collega, il Consiglio Direttivo nella seduta del 17 ottobre 2012 ha deliberato di accreditare i seguenti eventi formativi: Evento formativo gratuito organizzato da Lions Club Potenza Host : Dall abuso sui minori alla violenza sulle donne: combattiamo il silenzio che si terrà il 25 ottobre 2012 con inizio alle ore presso la Cappella dei Celestini - Potenza (Ti allego brochure - All. 1) (Per informazioni - mail: ) (Crediti formativi n 1) ; Seminario Tematico Formativo gratuito organizzato dalla Consigliera regionale di parità: Programma-obiettivo 2012 per l incremento e la qualificazione dell occupazione femminile, per la creazione, lo sviluppo e il consolidamento di imprese femminili, per la creazione di progetti integrati di rete che si terrà il 25 ottobre 2012 a Potenza Palazzo del Consiglio Regionale Sala A e il 16 novembre 2012 a Policoro (Mt) sede da definire (Ti allego brochure - All. 2) ( Per informazioni - mail: Tel: ) (Crediti formativi n 1) ; Corso di aggiornamento a pagamento organizzato dall'associazione Tolba'/ INMP Buona salute a tutti. che si terrà il 9 e 10 novembre 2012 a Matera Palazzo Lanfranchi (Ti allego programma e scheda d'iscrizione All. 3) ( Per informazioni - mail: Tel: ) (Crediti formativi n 3) ; Via della Chimica, POTENZA Tel. 0971/53593 Fax. 0971/489783

2 Corso di formazione a pagamento organizzato dall'università LUMSA di Taranto Manager dell'innovazione sociale. che si terrà nel mese di novembre 2012 presso la sede Lumsa di Taranto e presso l'università degli Studi di Bari- Dipartimento Jonico (Ti allego brochure All.4) ( Per informazioni - mail: Tel: ) (Crediti formativi n 10) ; Corso di alta formazione a pagamento cofinanziato dalla regione e organizzato dalla Fondazione Abacus Esperto in servizi di inclusione sociale. (Ti allego brochure All.5) ( Per informazioni mail : Tel ) (Crediti formativi n 25). Ti preciso che per il riconoscimento dei crediti formativi dovrà essere depositata presso l'ordine il relativo attestato rilasciato dall'ente organizzatore. Cordiali saluti. Il Presidente Assistente Sociale Specialista (Dr.ssa Luisa Comitino) Allegati: 1) Brochure evento Lions Club 25/10/2012; 2) Brochure evento Fanelli 25/10/2012 ; 3) Brochure e scheda iscrizione Corso Associazione Tolba' ; 4) Brochure corso Lumsa Taranto ; 5) Brochure corso Fondazione Abacus. Via della Chimica, POTENZA Tel. 0971/53593 Fax. 0971/489783

3 The International Association of LIONS Clubs Distretto 108 YA Italia Governatore Dott. Gianfranco Sava vis unita fortior Club Potenza Host Il Presidente Dall abuso sui minori alla violenza sulle donne: combattiamo il silenzio Convegno Lions Club 25 Ottobre 2012 ore Cappella dei Celestini- Palazzo Loffredo- Potenza Programma Saluti: dott. Antonio Lopizzo, Presidente del Lions Club Potenza Host prof.ssa Alba Fanelli Calvello, Presidente V Circoscrizione Distretto Lions 108 Ya autorità Interventi: dott.ssa Gemma Tuccillo, Presidente del Tribunale per I Minorenni di Potenza: la violenza intrafamiliare: un mondo ancora sommerso dott.ssa Annagloria Piccininni, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Potenza: la tutela in ambito penale in caso di maltrattamento e abuso sui minori e sulle donne avv. Cristiana Coviello, Consulente legale di Telefono Donna: la violenza sulle donne. Le possibili azioni di protezione dott.ssa Assunta Basentini, Psicologa Tribunale per i Minorenni di Potenza: dalla segnalazione alla diagnosi di maltrattamento e abuso su bambini e ragazzi. Interventi preventivi e riparativi PRESIDENTE Antonio Lopizzo Via dei mille, 52 Tel Potenza Conclusioni: avv. Lucia Elsa Maffei, Responsabile Distrettuale del Comitato per il tema di studio nazionale Dall abuso sui minori alla violenza sulle donne: combattiamo il silenzio dott. Aldo D Andrea Past Governatore del Distretto 108Y A Modera: Grazia Napoli, giornalista Rai 3 Basilicata

4 Presentazione del Programma - obiettivo 2012 per l incremento e la qualificazione dell occupazione femminile, per la creazione, lo sviluppo e il consolidamento di imprese femminili, per la creazione di progetti integrati di rete, a cura dell Ufficio della Consigliera Regionale di Parità della Basilicata. Le caratteristiche del Programma - Obiettivo 2012, emanato dalla ministra Elsa Fornero e formulato dal Comitato Nazionale per l attuazione dei principi di parità di trattamento ed uguaglianza di opportunità tra lavoratori e lavoratrici, riguardano : - La ripresa di azioni positive all interno delle aziende e delle organizzazioni rivolte alle donne nel mondo del lavoro; - La promozione di azioni positive nell ambito di interventi di sviluppo locale e derivanti dalla programmazione negoziata; Per quel che concerne gli aspetti di qualità e la necessaria ottica di genere, il Programma - Obiettivo 2012 invita ad incidere sui fattori che creano condizioni di disparità al fine di eliminarli per favorire la permanenza, il consolidamento e l avanzamento professionale delle donne attraverso: - Azioni di sistema che tengano conto del complesso contesto in cui le donne agiscono; - Azioni intensive che continuino nel tempo; - Azioni innovative rispetto agli obiettivi che si vogliono perseguire; - Azioni di sistema che tengano conto delle indicazioni delle strategie comunitarie e nazionali: in particolare del Programma Nazionale di riforma Italia 2020, della Carta delle Pari Opportunità, e dell avviso comune del 07/03/2011 sottoscritto dalle parti sociali; - Azioni ed interventi necessari per favorire l occupazione, il reinserimento al lavoro ed un adeguato sostegno alla creazione e al consolidamento delle imprese femminili; - Iniziative che tengano conto delle crisi economica con l intento di agevolare l ingresso o il reinserimento nel mondo del lavoro, in linea con i provvedimenti governativi in materia di mercato del lavoro. - MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI UFFICIO DELLA CONSIGLIERA REGIONALE DI PARITA REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO FORMAZIONE LAVORO CULTURA Legge 125/91 - D. Lgs.vo 198/2006 e s.m.i. Programma - Obiettivo 2012 per l incremento e la qualificazione dell occupazione femminile, per la creazione, lo sviluppo e il consolidamento di imprese femminili, per la creazione di progetti integrati di rete. Seminario Tematico Formativo Potenza 25 ottobre 2012 Palazzo del Consiglio Regionale Sala A - Via Verrastro n.6 Policoro 16 novembre 2012 segue programma dettagliato Associazione Matrimonialisti Italiani Ordine dei Consulenti del Lavoro Ordine Assistenti Sociali Sezione Distrettuale Potenza Provincia Potenza Basilicata

5 Ore 9.30 Saluti ed apertura dei lavori Discriminazioni di genere e di generazioni Maria Anna Fanelli Consigliera Regionale di Parità Antonietta Cirigliano Rappresentante Consulenti del Lavoro di Potenza Luisa Comitino Presidente Ordine Assistenti Sociali della Basilicata Anna Maria Pace Segretaria Regionale Ami Ore La Legge 125 per la realizzazione di un modello bidirezionale: la promozione dell uguaglianza da un lato e la tutela della differenza dall altro. Cosa è stato fatto? Cosa si vuole fare? Rosa Gentile Componente del Comitato Nazionale di Parità per l attuazione dei principi di parità di trattamento ed uguaglianza di opportunità tra lavoratori e lavoratrici (art.8, primo comma del decreto legislativo 11 aprile 2006 n.198, concernente Codice delle pari opportunità tra uomo e donna Ore Aspetti della povertà femminile. Le prospettive di sviluppo locale per l occupabilità delle fasce deboli. Nino D Agostino Economista Ore Presentazione del Programma - obiettivo 2012 per l incremento e la qualificazione dell occupazione femminile, per la creazione, lo sviluppo e il consolidamento di imprese femminili, per la creazione di progetti integrati di rete Franca Minchillo Specialista in Economia e Diritto dell Amministrazione Pubblica Ore Question time Michele Sperduto, Enrico Gambardella, Antonio Deoregi Rappresentanti CGIL, CISL, UIL nella Commissione regionale per l impiego; interventi di Rappresentanti delle Parti Datoriali e delle Associazioni di Categoria della Commissione regionale per l impiego, di Enti e di Realtà varie. Ore Conclusioni Sono stati invitati a portare il loro contributo Vincenzo Viti Assessore Regionale al Lavoro Cultura e Sport Marcello Pittella Assessore Regionale alle attività produttive E prevista la partecipazione di Sindaci, Presidenti, Amministratori e Amministratrici, Consiglieri e Consigliere, Assessori e Assessore Regionali, Provinciali e Comunali, Organizzazioni sindacali e relativi coordinamenti femminili, Consigliere Provinciali di Parità di Potenza e Matera, Commissione Regionale di Parità, Datori di lavoro Pubblici e Privati, Confindustria, A.P.I, C.I.A., Coldiretti, Confagricoltura, CopAgri, Confcooperative, Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, CNA, Lega Coop,, Centri di formazione professionale, Associazioni di genere, Ordini professionali, Comitati unici di garanzia CUG, Il Seminario Tematico Formativo è accreditato dall Ordine dei Consulenti del Lavoro della Provincia di Potenza e dall Ordine degli Assistenti sociali della Basilicata ed ha ricevuto l adesione dell AMI. Progettazione e direzione dei lavori Maria Anna Fanelli, Consigliera Regionale effettiva di Parità della Basilicata

6 PROGRAMMA Prima giornata - venerdì 9 novembre 2012 n. sessioni: 3 Orario Registrazione dei partecipanti Tutor d aula: Flavia Sesti/Francesca Anello, INMP Orario Titolo Saluto del Sindaco di Matera e del Presidente della Provincia Prima sessione Orario Tipo: Lezione frontale - Serie di relazioni su tema preordinato Titolo Tra solidarietà e diritti Docente: Grazia Cormio, Associazione Tolbà Orario Tipo: Lezione frontale - Serie di relazioni su tema preordinato Titolo Fra diritti umani e salute Docente: Gustavo Marotta, Associazione Tolbà Orario Tipo: Lezione frontale - Serie di relazioni su tema preordinato Titolo Protocolli di accoglienza Integrazione o indifferenza civile? Immagini di Matera Docente: Angela Linzalone, Associazione Tolbà Pausa Seconda sessione Orario Tipo: Lezione frontale - Serie di relazioni su tema preordinato Titolo Procedure d'accesso ai servizi socio-sanitari per cittadini stranieri Docente: Petronella Kapenda Musonda, mediatore transculturale INMP Orario Tipo: Lezione frontale - Serie di relazioni su tema preordinato Titolo Salute e culture: il ruolo dell'antropologa medica Docente: Miriam Castaldo/Maria Concetta Segneri, antropologa INMP Orario Tipo: Presentazione di problemi o casi clinici in seduta plenaria Titolo L'esperienza dell ambulatorio degli amici del cuore Docente: Giuseppe Centonze, Associazione Materana Amici del Cuore Pausa pranzo Terza sessione 14,30-17,30 Sessioni tematiche Seminario tematico Ginecologia e Materno-infantile Tipo: Lavoro a piccoli gruppi su problemi e casi clinici Gravidanza e patologie ostetrico-ginecologiche nelle donne immigrate

7 IVG e contraccezione in chiave transculturale Docente: Mbiye Diku/Chiara Germelli, medico INMP Seminario tematico -Malattie infettive Tipo: Lavoro a piccoli gruppi su problemi e casi clinici Patologie infettive di più frequente riscontro nella popolazione straniera Prevenzione, diagnosi e cura delle IST Docente: Ilaria Uccella/Maria Chiara Pajno, medico INMP Seminario tematici - Medicina di base e medicina delle migrazioni Tipo: Lavoro a piccoli gruppi su problemi e casi clinici Medicina delle migrazioni ed etnomedicina Salute e migrazione tra Nord e Sud del mondo Docente: Gennaro Franco/Laura Pecoraro, medico INMP Seminario tematici - Antropologia medica Tipo: Lavoro a piccoli gruppi su problemi e casi clinici L'antropologia medica nella presa in cura della popolazione straniera e autoctona Docente: Miriam Castaldo/Maria Concetta Segneri, antropologa INMP 14,30-17,30 Presso Palazzo Lanfranchi Le associazioni incontrano gli studenti delle scuole a cura dell Associazione Volontariato Materano Gianleo Iosca Progetto Intessere per Crescere Carlo Calzone dipartimento di neuropsichiatria per l età evolutiva Annamaria Fantauzzi AVIS Brunella Loiudice associazione Tolbà Imma Brucoli Lilt Matera Luigi Bradascio associazione materana Amici del cuore Alessandra Giordano presidente Lions Club Matera Torre Metellana Seconda giornata - sabato 10 novembre 2012 n. sessioni: 1 Orario Registrazione dei partecipanti Tutor d aula: Flavia Sesti/Francesca Anello, INMP Orario Tipo: Role-playing (10:45 11:00 pausa) Titolo Case study sul setting transdisciplinare Docenti: Mbiye Diku, Ilaria Uccella, Gennaro Franco, Miriam Castaldo, INMP Orario Tipo: Lezione frontale - Serie di relazioni su tema preordinato Titolo Conclusioni tecniche Docente: Gianfranco Costanzo/Gennaro Franco, medico INMP Orario Tipo: Lezione frontale - Serie di relazioni su tema preordinato Titolo Chiusura dei lavori

8 Assessore Regionale alla Sanità Direttore Generale Asm Presidente Ordine dei medici Stefania Draicchio Consigliera di Parità Provincia di Matera Grazia Cormio Associazione Tolbà Orario Titolo Test di verifica dell apprendimento e della qualità Tutor d aula: Flavia Sesti/Francesca Anello, INMP

9 Scheda di iscrizione Il 9 e 10 novembre 2012 si svolgeranno a Matera 4 Sessioni di Studio sulla medicina delle migrazioni accreditato ECM per tutte le categorie Sanitarie previste dal Ministero della Salute e per gli Assistenti Sociali. La partecipazione alle 2 giornate è per un massimo di 100 operatori socio-sanitari secondo il programma allegato dell INMP e darà 10 punti di accreditamento ECM e prevede un contributo di 80,00 a persona. Gli interessati devono effettuare un versamento di 80,00 sul cc dell associazione Tolbà - IBAN IT41G indicando nella causale la Sessione tematica alla quale desiderano iscriversi, nel pomeriggio del 9 novembre dalle 14,30 alle 17,30. Il termine massimo per le iscrizioni è il 26 ottobre 2012 Sarà cura dell associazione Tolbà comunicare l avvenuta iscrizione. Cognome Professione Telefono Nome Indirizzo Fax Indicare la sessione tematica scelta o o o o Sessione tematica- Ginecologia e Materno-infantile a cura di Mbiye Diku, INMP Sessione tematica- Malattie infettive a cura di Ilaria Uccella, INMP Sessione tematica - Medicina di base e medicina delle migrazioni a cura di Gennaro Franco, INMP Sessione tematica - Antropologia medica a cura di Miriam Castaldo, INMP segreteria organizzativa Tolbà Brunella Loiudice e Francesco Raccuia tel fax sito web segreteria scientifica INMP Francesca Anello e Flavia Sesti tel fax sito web Si informa che, ai sensi del D.Lgs. 196/03, codice della privacy, i Vs. dati anagrafici saranno inseriti in una ns. banca dati e verranno utilizzati a fini amministrativi, informativi, e per adempimenti di obblighi di legge.in ogni momento potrete altresì esercitare i diritti previsti dall art. 7 del codice della privacy dandone comunicazione scritta a questa segreteria organizzativa, in caso di rifiuto a conferire i dati, al loro trattamento o alla loro comunicazione, può comportare l impossibilità di iniziare o proseguire i rapporti di invio postale e trasmissione di informazioni relative ad eventi scientifici congressuali. Si manifesta il proprio consenso ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. 196/03.

10 Piazza S.Rita s.n.c Taranto Tel. +39.(0) (0) Fax + 39.(0) ANNO ACCADEMICO CORSO DI FORMAZIONE MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE Direttore: Giuseppe Ambrosio Comitato Scientifico: Giuseppe Ambrosio, Luigino Bruni, Vincenzo Mercinelli, Lelio Miro, Antonio Panico, Antonio Felice Uricchio. Obiettivi formativi Il corso intende fornire le competenze necessarie a professionalizzare operatori e manager provenienti dal pubblico, dal privato profit e dal non profit, affinché possano diventare attori della innovazione sociale. Requisiti di accesso Laurea di primo livello in qualsiasi disciplina o laurea di vecchio ordinamento. Le iscrizioni sono compatibili con altre iscrizioni a Corsi di Laurea, Master, Corsi di Perfezionamento, Scuole di Specializzazione e Dottorati. Struttura - numero di iscritti: minimo 20 massimo 45 - ore complessive di lezione: 196 (teoriche 136, laboratori 20, stage 40) - prova finale: elaborato scritto e colloquio orale. Docenti Docenti universitari ed esperti del settore. Sede - Lumsa-Edas, sede di Taranto; - Università degli studi di Bari Aldo Moro, Dipartimento Jonico. Durata ed orario Le lezioni avranno inizio nel mese di novembre 2012 e si terranno il venerdì pomeriggio dalle ore alle ed il sabato mattina dalle ore alle

11 Iscrizioni - Scadenza 31 ottobre L ammissione al corso di formazione, fino al raggiungimento del numero massimo dei posti disponibili, avverrà sulla base della valutazione della documentazione pervenuta, secondo l ordine di arrivo delle domande presso la segreteria Lumsa Taranto - Ai candidati sarà data comunicazione a mezzo circa l ammissione-non ammissione al Corso e la data di inizio delle lezioni; - la domanda di iscrizione è disponibile sul sito o presso la segreteria Lumsa Taranto; - la domanda di iscrizione, corredata della documentazione comprovante il possesso dei requisiti richiesti, dovrà pervenire al seguente indirizzo: Lumsa - Edas, Piazza Santa Rita, Taranto; - non verranno prese in considerazione domande incomplete. Quote di iscrizione e modalità di pagamento La quota di iscrizione è di 815,00 con possibile rateizzazione in 2 tranche da versare entro il 31 ottobre ( 415,00) ed entro il 28 febbraio ( ). Le modalità di pagamento sono le seguenti: 1 - Versamento su c/c. postale n intestato a: E.D.A.S. TARANTO oppure con 2 - Bonifico sui c/c. sotto riportati: BANCA POPOLARE PUGLIESE : IBAN IT 30 C CC BANCO POSTA : IBAN IT 51 A (nella causale specificare nome e cognome e il titolo del corso). In segreteria andrà consegnata attestazione dell avvenuto pagamento. La rateizzazione della quota di iscrizione è solo un agevolazione concessa all iscritto: pertanto l eventuale rinuncia non esonera dal pagamento dell intero ammontare della quota di iscrizione. Riconoscimenti - Attestato di Corso di Formazione di Manager della Innovazione Sociale (frequenza non inferiore al 80% delle lezioni complessive e prova finale) - 10 Crediti Formativi Universitari Informazioni Lumsa Taranto, tel oppure

12 DOMANDA DI ISCRIZIONE MARCA DA Riservato alla Segreteria Prot. BOLLO 14,62 Data CORSO DI FORMAZIONE MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE a.a Dati personali Nome Cognome Luogo e data di nascita Codice Fiscale Residenza Via N CAP Città Prov. Tel. Fax Cell. Titolo di Studio Laurea in A.A. / Voto / applicare foto Conseguita presso Anno Accademico Immatricolazione presso l'ateneo Allegare alla presente: Copia della ricevuta del pagamento della rata di iscrizione (rimborsabile solo in caso di mancata attivazione del corso). In caso di eventuale rinuncia non si ha diritto alla restituzione delle rate pagate. N 3 foto formato tessera. Il/la sottoscritto/a dichiara la veridicità delle informazioni rese in questo modulo, consapevole che, ai sensi dell art. 76 D.P.R. 28 Dicembre 2000, n. 445, le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l uso di atti falsi sono puniti ai sensi del Codice penale e delle leggi speciali. La presente iscrizione è compatibile con altre iscrizioni a Corsi di laurea, Master, Corsi di Perfezionamento, Scuole di specializzazione e Dottorati. Si esprime il consenso al trattamento dei dati personali nel rispetto del D.Lgs. 196/03 e successive modifiche. Data / / Firma

13 Case Management per esperti in Inclusione e Comunicazione Sociale (2012) Fonda... Pagina 1 di 4 20/10/2012 Case Management per esperti in Inclusione e Comunicazione Sociale (2012) Categories: Catalogo Alta Formazione CASE MANAGEMENT PER ESPERTI IN INCLUSIONE E COMUNICAZIONE SOCIALE (Id Corso: 11174) Tipologia corso: Corsi di specializzazione Area settoriale: SERVIZI ALLE IMPRESE Area tematica: Direzione e Management Organismo di formazione: FONDAZIONE ABACUS Referente: Dott.ssa Maria Pia Palese ( ) Titolo di studio per l accesso al corso: Diploma di maturità e/o Laurea (vecchio e nuovo ordinamento) Altri requisiti in ingresso: Atteggiamento proattivo e propositivo, propensione a lavorare in team, motivazione all apprendimento e alla realizzazione del project work o dello stage finale. Faciliterà la piena acquisizione dei contenuti una competenza nelle materie principali oggetto del corso (pedagogia, psicologia, sociologia, economia dei servizi sociali). Costituirà titolo preferenziale la provenienza e/o conoscenza del Terzo Settore. Durata del corso: 300 ore (200 ore aula 70 Project work 30 visite guidate) Attestazione al termine del corso: Attestato di frequenza del corso CASE MANAGEMENT PER ESPERTI IN INCLUSIONE E COMUNICAZIONE SOCIALE Costo a persona: 6.000, 00 Contributo finanziario erogato dalla Regione Basilicata per accedere ai corsi presenti nel catalogo 90% del costo previsto. (consulta le modalità indicate nell avviso della tua regione di residenza)

14 Case Management per esperti in Inclusione e Comunicazione Sociale (2012) Fonda... Pagina 2 di 4 20/10/2012 Termine per la domanda di Voucher: La domanda per ottenere il contributo va presentata dal 31 luglio al 21 settembre 2012 (e comunque secondo le modalità e le scadenze indicate nell avviso della tua regione di residenza) Contributo per le spese di soggiorno: (consulta le modalità indicate nell avviso della tua regione di residenza) Sedi : C/O sede Fondazione Abacus Potenza, C.da Costa della Gaveta, snc. Data inizio corso: 16/11/2012 Modalità di svolgimento del corso: Il corso mira a formare una figura professionale ad alto profilo specialistico, in grado di ottimizzare la gestione della variabile sociale, integrandola con le funzioni aziendali, all interno delle aziende pubbliche e private. Si forniranno gli strumenti metodologici ed operativi richiesti per operare in diversi contesti lavorativi secondo il metodo del case management. Il case manager, partendo dalla valutazione dei bisogni dei casi è in grado di coordinare e attivare il lavoro di rete, organizzare piani operativi e di lavoro, avviare e migliorare i percorsi esecutivi, svolgere funzioni di collegamento e di monitoraggio tra i diversi attori del contesto sociale. Si tratta di una figura poliedrica e flessibile, chiamata a mettere in campo in maniera mirata le proprie competenze specialistiche in materia di comunicazione e inclusione sociale, che opera all interno di organizzazioni territoriali, che erogano informazioni alla collettività sui servizi sociali ed attivano progetti europei, coordinandosi con le strutture sanitarie e formative e con i servizi del lavoro e dell occupazione. La figura mira ad unificare all interno del contesto lavorativo di riferimento l esigenza sociale con quella della comunicazione e del business. Egli programma, coordina e gestisce interventi, attraverso un utilizzo delle politiche di comunicazione, inclusione sociale e delle risorse umane e professionali in modo funzionale e promuovendo atteggiamenti, cultura, educazione. Risultati attesi I risultati che si intendono perseguire con il corso sono quelli di formare figure professionali in grado di operare con uno specifico metodo di lavoro. Il compito più importante di questo Operatore consiste nel gestire la banca dati delle informazioni, contribuendo all analisi dei fabbisogni sociali, con particolare riferimento alle categorie svantaggiate, utilizzando sia la comunicazione verbale che strumenti integrativi come, ad esempio, questionari di rilevazione e materiale informativo. Le attività di questa figura non si limitano soltanto alla raccolta e all erogazione delle informazioni, ma prevedono lo sviluppo di una relazione con gli utenti, funzionale all identificazione di risposte adeguate alle necessità d integrazione sociale. Il profilo nasce all interno del recente disegno della struttura dei servizi sociali (Legge 328/2000) e dalle rielaborazioni storiche delle esperienze di assistenza sociale in situazioni complesse come, ad esempio, nell ambito dei fenomeni migratori di massa. Le attività presidiate da questa figura sono quelle relative alla programmazione/progettazione delle politiche pubbliche e private. Gli aspetti di queste politiche riguardano diversi settori: politico-decisionale, organizzativo, produttivo, gestionale, di controllo, valutativo e comunicazionale. Il case manager assume dunque sia una funzione specifica di monitoraggio del progetto sia una funzione di coordinamento degli attori erogatori di prestazioni. Spendibilità in termini di occupabilità L esperto nella comunicazione sociale e nell inclusione sociale è una figura manageriale che trova impiego in enti pubblici e aziende private. La figura, secondo la classificazione ISFOL, è assimilabile nel gruppo di attività economica della classificazione Ateco 91 e le tendenze del fabbisogno circa l occupabilità di questa figura professionale risulta elevata. Il ruolo di una figura manageriale, tesa al raggiungimento di risultati ed improntata secondo l ottica della valutazione e quindi ottimizzazione dei servizi, si rende viepiù necessaria nella gestione di tutte le attività legate al complesso rapporto sviluppo socio-economico/salvaguardia della persona e miglioramento della qualità della vita e del benessere dei cittadini, in maniera adeguata e professionale, in un momento politico-economico che tende a slegare il terzo settore da una logica assistenzialistica e di co-finanziamento pubblico, come emerge dal Rapporto 2011 sul welfare del Forum del Terzo Settore. La domanda di servizi sanitari e di cura rivolti alle persone è cresciuta esponenzialmente sia in senso quantitativo che qualitativo, provocando effetti diretti sulla maggiore richiesta di personale competente e qualificato. Confrontando quanto pesa l occupazione nel settore della cura alla persona in Italia rispetto agli altri paesi europei conferma quanto alta è la richiesta di professionalità e quanto l offerta di lavoro in questo settore possa fornire un occasione di crescita occupazionale nel nostro paese. Livello di innovatività Secondo il rapporto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali elaborato in collaborazione con il Formez (2010) esiste un ampia casistica di figure e operatori «emergenti», come ad esempio i case managers,

15 Case Management per esperti in Inclusione e Comunicazione Sociale (2012) Fonda... Pagina 3 di 4 20/10/2012 in coincidenza con l evoluzione dei bisogni sociali, su cui vi è stata un ampia proliferazione di atti e di dispositivi normativi a livello nazionale e soprattutto regionale. Nell ambito del Terzo Settore, le aree delle professioni emergenti a cui fa riferimento l ISTAT sono: - Professioni tecnico-specialistiche, comprendenti le figure professionali che, con diversi livelli di conoscenze nelle discipline socio-educative e psico-pedagogiche e con specifiche competenze nel campo della comunicazione e della mediazione, contribuiscono a rilevare e valutare la domanda sociale nella sua complessità, a promuovere l integrazione sociale nei territori e la costruzione di reti solidali. - Professioni manageriali, comprendenti le figure a cui gli atti di regolamentazione attribuiscono ruoli e funzioni di tipo gestionale e manageriale: coordinamento di progetti e servizi; responsabilità dell organizzazione delle strutture residenziali; promozione di attività di riqualificazione del personale; coordinamento degli ambiti socio-sanitari; direzione dei processi di programmazione e monitoraggio delle politiche sociali; promozione dei processi di costruzione dei sistemi di qualità sociale. Modalità di svolgimento del corso Il corso si svolgerà prevalentemente durante i fine settimana di ogni mese, per circa sette mesi. 200 ore saranno dedicate alla parte d aula, mentre 30 saranno riservate alle visite in altri contesti aziendali e 70 ore finali saranno dedicate allo stage e/o project work finale. La modalità di svolgimento del project work, per i destinatari occupati, seguirà lo schema delle lezioni previste in aula; per quanto riguarda gli orari, le attività e le date dello stage, destinato ai corsisti disoccupati o inoccupati, verranno concordati tra i corsisti e le aziende ospitanti. MODULI Descrizione Elementi fondamentali della progettazione in ambito dei servizi di inclusione sociale: Modulo introduttivo con riferimento ai seguenti ambiti tematici: Filosofia della persona, bioetica e diritti umani, Salute pubblica, e classificazione ICF. (20 ore) Introduzione alla specificità del metodo del case management : il modulo introduce le principali caratteristiche generali del case management con specifico riferimento a: Modello biopsico-sociale e reti socio-sanitarie; Progetti individualizzati e integrazione. (20 ore) Approfondimenti tematici di case management area socio sanitaria: Il modulo punta ad analizzare specifici aspetti necessari alla progettazione in ambito socio- assistenziale: case management e reti sociali governance, politiche sociosanitarie e legislazione organizzazione dei servizi socio-sanitari economia socio-sanitaria cooperative e terzo settore, sussidiarietà e imprese sociali (25 ore) Descrizione Approfondimenti tematici di case management area analisi di contesto per la progettazione: Il modulo punta ad analizzare specifici aspetti necessari alla progettazione in ambito socioassistenziale case management, giornalismo e mass media: case management e psicologia famiglia come nodo cruciale della rete case management vita sociale, civile e di comunità case management e il progetto educativo individualizzato case management nel contesto lavorativo. (25 ore) Approfondimenti tematici di case management Tecnologie e applicazioni a target specifici: case management in contesti di riabilitazione ausili e ICT case management nei processi di inclusione sociale e lavorativa dei soggetti sottoposti a provvedimenti dell autorità giudiziaria case management nei contesti di istituzionalizzazione case management nei contesti di assistenza domiciliari case management, ambiente e barriere architettoniche statistica per il case management case management nel bambino (25 ore) Comunicazione sociale: Verranno analizzati linguaggi ed esperienze innovative che si avvalgono di forme non convenzionali di trasmissione dei contenuti sociali, al fine di aumentare la capacità di impatto dei messaggi veicolati. Particolare attenzione verrà riservata alle ambivalenze insite nel campo, ad esempio alla difficile declinazione della responsabilità sociale nel mondo delle imprese e agli strumenti che ne certificano la fondatezza. Verranno infine prese in esame diverse forme comunicative. (40 ore) La progettazione individualizzata e lo sviluppo delle reti di sostegno all intervento: Modalità della progettazione individualizzata; analisi di casi concreti e simulazione di PEI; confronto con progetti messi a punto, considerati come casi di buone prassi. (20 ore)

16 Case Management per esperti in Inclusione e Comunicazione Sociale (2012) Fonda... Pagina 4 di 4 20/10/2012 Valutazione dei servizi sociali: Introduzione alla progettazione e valutazione dei servizi. Gli indicatori sociali per la misurazione della qualità dei servizi Costruzione di indicatori soggettivi Costruzione di indicatori oggettivi (25 ore) La progettazione individualizzata e lo sviluppo delle reti di sostegno all intervento Visite guidate: Modalità della progettazione individualizzata; analisi di casi concreti e simulazione di PEI; confronto con realtà di eccellenza attraverso visite guidate. (30 ore) Project work/stage aziendale: Gli allievi, in maniera autonoma, divisi in gruppi e col supporto dei docenti, in caso di project work, o con l aiuto di un tutor aziendale, in caso di stage, sviluppano un progetto aziendale, applicando e collegando le tecniche, le conoscenze e le competenze acquisite in aula ed esprimendo nuove potenzialità, nuove risorse e nuovi talenti. In particolare, i corsisti verranno chiamati alla produzione di un elaborato prodotto con la supervisione di un docente universitario e/o consulente senior, di livello tale da poter prevedere una pubblicazione editoriale. Lo stage, invece, verterà essenzialmente sulla risoluzione pratica di un problema/caso aziendale, nel quale ogni discente sarà chiamato a dimostrare quanto appreso professionalmente nel corso di specializzazione. Al termine dello stage, ogni stagista dovrà elaborare e presentare all OdF una relazione completa del/dei casi affrontati in azienda. Lo stage aziendale prevede la partecipazione de corsisti disoccupati/non occupati, mentre il project work verrà affrontato dai destinatari dell offerta formativa già occupati professionalmente. (70 ore)

CORSO DI PERFEZIONAMENTO MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE

CORSO DI PERFEZIONAMENTO MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE CORSO DI PERFEZIONAMENTO Anno Accademico 2013-2014 MANAGER DELL INNOVAZIONE SOCIALE DIRETTORE: Giuseppe Ambrosio COMITATO SCIENTIFICO: Giuseppe Ambrosio, Carlo Borgomeo, Luigino Bruni, Lelio Miro, Antonio

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO Anno Accademico 2015-2016 ESPERTI NELLA REDAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI BANDI NAZIONALI E EUROPEI

CORSO DI PERFEZIONAMENTO Anno Accademico 2015-2016 ESPERTI NELLA REDAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI BANDI NAZIONALI E EUROPEI CORSO DI PERFEZIONAMENTO Anno Accademico 2015-2016 ESPERTI NELLA REDAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI BANDI NAZIONALI E EUROPEI CON IL PATROCINIO DI Comune di Taranto Provincia di Taranto PARTNERSHIP Ordine

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO ESPERTI NELLA REDAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI BANDI NAZIONALI E EUROPEI

CORSO DI PERFEZIONAMENTO ESPERTI NELLA REDAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI BANDI NAZIONALI E EUROPEI CORSO DI PERFEZIONAMENTO Anno Accademico 2014-2015 ESPERTI NELLA REDAZIONE E GESTIONE DI PROGETTI BANDI NAZIONALI E EUROPEI DIRETTORI: Antonio Panico COMITATO SCIENTIFICO: Giuseppe Barbaro, Luigino Bruni,

Dettagli

Ordine Regionale degli Assistenti Sociali della Basilicata

Ordine Regionale degli Assistenti Sociali della Basilicata Ordine Regionale degli Assistenti Sociali della Basilicata Prot.N 2013-0001284 Potenza, 14 novembre 2013 Circolare N 2013 027 Cat. G Rif. 1237-1283- 1278/13 A tutti i colleghi iscritti all Albo LORO SEDI

Dettagli

PSICOGERIATRIA: L'INVECCHIAMENTO DELLA PERSONA TRA STRUTTURA BIOLOGICA, AMBIENTE, CAPACITÀ MENTALI

PSICOGERIATRIA: L'INVECCHIAMENTO DELLA PERSONA TRA STRUTTURA BIOLOGICA, AMBIENTE, CAPACITÀ MENTALI CORSO DI PERFEZIONAMENTO Anno Accademico 2013 2014 PSICOGERIATRIA: L'INVECCHIAMENTO DELLA PERSONA TRA STRUTTURA BIOLOGICA, AMBIENTE, CAPACITÀ MENTALI In collaborazione con DIRETTORE: Dott. Francesco SCAPATI

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO FUNDRAISING

CORSO DI PERFEZIONAMENTO FUNDRAISING CORSO DI PERFEZIONAMENTO Anno Accademico 2014-2015 FUNDRAISING in partnership con DIREZIONE: Massimo Coen Cagli, Stefania Cosci COMITATO SCIENTIFICO: Folco Cimagalli; Luigino Bruni; Giovanni Moro; Gregorio

Dettagli

XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2015 2016 XII Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DIRETTORE: Prof.ssa Paula Benevene VICE DIRETTORE: Dott. Emiliano Maria Cappuccitti COORDINAMENTO

Dettagli

Management Innovativo delle Organizzazioni Sanitarie

Management Innovativo delle Organizzazioni Sanitarie Decreto Rettorale N.540 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI SOCIOLOGIA Bando di selezione per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO in Management Innovativo delle Organizzazioni

Dettagli

PROCESSI DI SVILUPPO LEGALITÀ ED EDUCAZIONE ALLA PACE

PROCESSI DI SVILUPPO LEGALITÀ ED EDUCAZIONE ALLA PACE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2011-2012 PROCESSI DI SVILUPPO LEGALITÀ ED EDUCAZIONE ALLA PACE in convenzione con la Caritas Diocesana di Palermo e dedicato a Padre Pino Puglisi in convenzione

Dettagli

CONSULENZA GRAFOLOGICA PERITALE GIUDIZIARIA E DELL ETÀ EVOLUTIVA

CONSULENZA GRAFOLOGICA PERITALE GIUDIZIARIA E DELL ETÀ EVOLUTIVA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione CONSULENZA GRAFOLOGICA PERITALE GIUDIZIARIA E DELL ETÀ EVOLUTIVA DIRETTORE: Prof. Marco Bartoli COORDINATORE: Prof. Sergio Deragna

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO PUBLIC AFFAIRS, LOBBYING E DIRITTO PARLAMENTARE (MPA)

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO PUBLIC AFFAIRS, LOBBYING E DIRITTO PARLAMENTARE (MPA) MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2015 2016 VI Edizione PUBLIC AFFAIRS, LOBBYING E DIRITTO PARLAMENTARE (MPA) In convenzione con DIREZIONE E COMITATO SCIENTIFICO DIRETTORE: Prof. Angelo

Dettagli

I Edizione SECURITY MANAGER

I Edizione SECURITY MANAGER MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014-2015 I Edizione SECURITY MANAGER Il Master è organizzato dall Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario Humanitas DIRETTORE:

Dettagli

III Edizione PSICOMOTRICITÀ

III Edizione PSICOMOTRICITÀ MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2015-2016 III Edizione PSICOMOTRICITÀ Il Master è organizzato dall Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario Humanitas DIRETTORI:

Dettagli

I Edizione CONSULENZA FAMILIARE

I Edizione CONSULENZA FAMILIARE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2015-2016 I Edizione CONSULENZA FAMILIARE Il Master è organizzato dall Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario Humanitas con la

Dettagli

STRATEGIE E STRUMENTI PER LE SMART CITIES

STRATEGIE E STRUMENTI PER LE SMART CITIES MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2012 2013 I Edizione STRATEGIE E STRUMENTI PER LE SMART CITIES DIREzIONE generale: Prof.ssa Fiammetta Mignella Calvosa, Prof. Franco Cotana, Ing. Pieraldo

Dettagli

II Edizione PSICOMOTRICITÀ

II Edizione PSICOMOTRICITÀ MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014-2015 II Edizione PSICOMOTRICITÀ Il Master è organizzato dall Università LUMSA in convenzione con il Consorzio Universitario Humanitas DIRETTORI: Prof.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 XI Edizione GESTIONE DELLE RISORSE UMANE DIRETTORE: Prof.ssa Paula Benevene VICE DIRETTORE: Dott. Emiliano Maria Cappuccitti COORDINAMENTO DIDATTICO:

Dettagli

PROCEDURE E TECNICHE DELLE GESTIONI GIUDIZIARIE E DEI BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ

PROCEDURE E TECNICHE DELLE GESTIONI GIUDIZIARIE E DEI BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 I Edizione PROCEDURE E TECNICHE DELLE GESTIONI GIUDIZIARIE E DEI BENI CONFISCATI ALLA CRIMINALITÀ (MaCrAssets) Agenzia Nazionale per l'amministrazione

Dettagli

ORIENTAMENTO PERMANENTE

ORIENTAMENTO PERMANENTE MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014-2015 I Edizione ORIENTAMENTO PERMANENTE Referente per l Orientamento nelle scuole Il Master è organizzato dalla LUMSA in convenzione con il Consorzio

Dettagli

Caratterizzazione ed uso sostenibile delle georisorse

Caratterizzazione ed uso sostenibile delle georisorse BANDO DI CONCORSO PER L AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN Caratterizzazione ed uso sostenibile delle georisorse Il Distretto Lapideo insieme al Politecnico di Bari e all Ordine dei Geologi

Dettagli

Obiettivi La professionalità di un formatore in ambito socio-sanitario può essere definita da tre dimensioni fondamentali:

Obiettivi La professionalità di un formatore in ambito socio-sanitario può essere definita da tre dimensioni fondamentali: Perché preparare alla formazione in ambito socio-sanitario? L introduzione dell obbligo formativo per il personale sanitario con il decreto legislativo n. 229/99 e l accreditamento di strutture di formazione

Dettagli

All Albo il 01/08/2013. Palermo 01/08/2013. Decreto n. 42/B prot. 6884

All Albo il 01/08/2013. Palermo 01/08/2013. Decreto n. 42/B prot. 6884 Palermo 01/08/2013 All Albo il 01/08/2013 Decreto n. 42/B prot. 6884 IL DIRETTORE VISTA la Legge 21 dicembre 1999 n. 508 e s.m.i.; VISTO il D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 e s.m.i. VISTO il D.P.R. 28 febbraio

Dettagli

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE PREMESSA

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE PREMESSA Dipartimento Civiltà antiche e moderne Polo Annunziata - Messina BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE PREMESSA Viste le deliberazioni

Dettagli

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE REQUISITI DI AMMISSIONE

BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE REQUISITI DI AMMISSIONE BANDO MASTER DI II LIVELLO IN GESTIONE ETICA DELLE RISORSE UMANE. PHILOSOPHICAL COUNSELING E JOB PERFORMANCE REQUISITI DI AMMISSIONE Il Master, aperto a tutti i laureati delle discipline umanistiche, è

Dettagli

IL RETTORE D E C R E T A

IL RETTORE D E C R E T A Decreto n. 436 IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Bari Aldo Moro; VISTO il Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270, Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l autonomia

Dettagli

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE PER IL PROFESSIONISTA DELLA SECURITY AZIENDALE

Corso di formazione CORSO DI FORMAZIONE PER IL PROFESSIONISTA DELLA SECURITY AZIENDALE Corso di formazione anno accademico 2014 2015 CORSO DI FORMAZIONE PER IL PROFESSIONISTA DELLA SECURITY AZIENDALE Corso in fase di qualificazione per la Certificazione Professionista della security aziendale

Dettagli

Corso di PErFEZioNAMENTo IMPRESA SOCIALE: IMPRENDITORIALITÀ, GESTIONE E STRUMENTI DI FINANZIAMENTO

Corso di PErFEZioNAMENTo IMPRESA SOCIALE: IMPRENDITORIALITÀ, GESTIONE E STRUMENTI DI FINANZIAMENTO Corso di PErFEZioNAMENTo Anno Accademico 2015 2016 IMPRESA SOCIALE: IMPRENDITORIALITÀ, GESTIONE E STRUMENTI DI FINANZIAMENTO DIREZIONE: Paula Benevene; Laura Michelini COMITATO SCIENTIFICO: Gennaro iasevoli,

Dettagli

NEUROPSICOLOGIA DELL ETÀ EVOLUTIVA

NEUROPSICOLOGIA DELL ETÀ EVOLUTIVA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2012-2013 III Edizione NEUROPSICOLOGIA DELL ETÀ EVOLUTIVA Consorzio Universitario Humanitas in Convenzione con in Collaborazione Scientifica con Consorzio

Dettagli

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012

Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Master di II livello Coordinatore educativo nei servizi per l infanzia a.a. 2011-2012 Obiettivi formativi Il Master si propone come un percorso altamente specializzato, finalizzato a formare professionisti

Dettagli

LEADERSHIP PER L APPRENDIMENTO

LEADERSHIP PER L APPRENDIMENTO MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2011-2012 I Edizione LEADERSHIP PER L APPRENDIMENTO Dirigere istituzioni scolastiche, educative e formative DIRETTORE: Prof. Italo Fiorin COMITATO DIRETTIVO:

Dettagli

Master Executive. Valutazione dello stress lavoro-correlato: dalla prevenzione del rischio alla cultura della sicurezza e del benessere

Master Executive. Valutazione dello stress lavoro-correlato: dalla prevenzione del rischio alla cultura della sicurezza e del benessere in collaborazione con e con la partnership di presentano il Master Executive Valutazione dello stress lavoro-correlato: dalla prevenzione del rischio alla cultura della sicurezza e del benessere Anno 2011

Dettagli

CASACLIMA BIOARCHITETTURA

CASACLIMA BIOARCHITETTURA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2014-2015 VII Edizione CASACLIMA BIOARCHITETTURA Certificazione e Consulenza Energetico-ambientale Presso l'università LUMSA di Roma viene organizzato

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di I e II livello in Governare e dirigere i servizi sociosanitari. L innovazione nel lavoro integrato dei servizi territoriali per la persona e la comunità Anno accademico 2014/2015

Dettagli

II EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO/CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE BANDO DI AMMISSIONE

II EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO/CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE BANDO DI AMMISSIONE II EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO/CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN DIDATTICA E PSICOPEDAGOGIA DEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO ANNO ACCADEMICO 2012/2013 BANDO DI AMMISSIONE Art.1

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN COMUNICAZIONE SCIENTIFICA ANNO ACCADEMICO 2012/2013 AVVISO DI PARTECIPAZIONE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN COMUNICAZIONE SCIENTIFICA ANNO ACCADEMICO 2012/2013 AVVISO DI PARTECIPAZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN COMUNICAZIONE SCIENTIFICA ANNO ACCADEMICO 2012/2013 AVVISO DI PARTECIPAZIONE Art.1 Istituzione del Master In conformità alla Delibera adottata dal Senato Accademico

Dettagli

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Centro Europeo per l Editoria Facoltà di Lettere e Filosofia

Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Centro Europeo per l Editoria Facoltà di Lettere e Filosofia Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Centro Europeo per l Editoria Facoltà di Lettere e Filosofia Master Universitario di primo livello per REDATTORI EDITORIALI BANDO Per l a.a. 2009/2010 (Scadenza

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI GIURISPRUDENZA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI GIURISPRUDENZA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI GIURISPRUDENZA Anno Accademico 2011/2012 Bando di concorso per l ammissione al MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO in DIRITTO E GESTIONE DELL AMBIENTE

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di I e II livello in Governare e dirigere i servizi sociosanitari. L innovazione nel lavoro integrato dei servizi territoriali per la persona e la comunità Anno accademico 2014/2015

Dettagli

III EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SICUREZZA INFORMATICA E DIGITAL FORENSICS ANNO ACCADEMICO 2012/2013 BANDO DI AMMISSIONE

III EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SICUREZZA INFORMATICA E DIGITAL FORENSICS ANNO ACCADEMICO 2012/2013 BANDO DI AMMISSIONE Gestione ex Inpdap III EDIZIONE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN SICUREZZA INFORMATICA E DIGITAL FORENSICS ANNO ACCADEMICO 2012/2013 MASTER ACCREDITATO PRESSO L INPS GESTIONE EX INPDAP QUALE MASTER

Dettagli

Bando per l ammissione al Master universitario di 1 livello in IMMIGRAZIONE. FENOMENI MIGRATORI E TRASFORMAZIONI SOCIALI. Anno Accademico 2010/2011

Bando per l ammissione al Master universitario di 1 livello in IMMIGRAZIONE. FENOMENI MIGRATORI E TRASFORMAZIONI SOCIALI. Anno Accademico 2010/2011 Bando per l ammissione al Master universitario di 1 livello in IMMIGRAZIONE. FENOMENI MIGRATORI E TRASFORMAZIONI SOCIALI Anno Accademico 2010/2011 Art. 1 - Finalità del bando 1. L Università Ca' Foscari

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO UNIVERSITARIO DISTURBI DEL LINGUAGGIO E DELLA COMUNICAZIONE

CORSO DI PERFEZIONAMENTO UNIVERSITARIO DISTURBI DEL LINGUAGGIO E DELLA COMUNICAZIONE CORSO DI PERFEZIONAMENTO UNIVERSITARIO Anno Accademico 2013-2014 DISTURBI DEL LINGUAGGIO E DELLA COMUNICAZIONE con la collaborazione scientifica di DIRETTORI Prof. GIOVANNI VALERI Neuropsichiatra infantile

Dettagli

8 Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria

8 Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria 8 Corso di Alta Formazione in Gestione della Libreria REGOLAMENTO DEL CORSO E BANDO DI AMMISSIONE 1 Art. 1 Istituzione del Corso La Scuola Librai Italiani e l Università Ca Foscari di Venezia - Dipartimento

Dettagli

SCHEDA Offerta formativa FIDET COOP Basilicata

SCHEDA Offerta formativa FIDET COOP Basilicata SCHEDA Offerta formativa FIDET COOP Basilicata 1) Corso in: GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA SOCIALE: MANAGER DEL SOCIALE Cod. 1 - I.S. 2) Corso in GESTIONE AVANZATA DI IMPRESA SOCIALE: ECONOMIA,

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

IL RETTORE D E C R E T A

IL RETTORE D E C R E T A Decreto n.3350 IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Bari Aldo Moro; VISTO il Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270, Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l autonomia

Dettagli

Master Post Laurea Auditing e Controllo Interno Formazione Avanzata Economia BANDO DI CONCORSO

Master Post Laurea Auditing e Controllo Interno Formazione Avanzata Economia BANDO DI CONCORSO BANDO DI CONCORSO Ottobre 2009 Ottobre 2010 Art. 1 Istituzione master Presso la Facoltà di Economia dell Università di Pisa è istituito, ai sensi dell art. 4 dello Statuto, e attivato per l anno accademico

Dettagli

Bando per l ammissione al Master universitario di 1 livello in IMMIGRAZIONE. FENOMENI MIGRATORI E TRASFORMAZIONI SOCIALI. Anno Accademico 2012/2013

Bando per l ammissione al Master universitario di 1 livello in IMMIGRAZIONE. FENOMENI MIGRATORI E TRASFORMAZIONI SOCIALI. Anno Accademico 2012/2013 Bando per l ammissione al Master universitario di 1 livello in IMMIGRAZIONE. FENOMENI MIGRATORI E TRASFORMAZIONI SOCIALI Anno Accademico 2012/2013 Art. 1 - Finalità del bando 1. L Università Ca' Foscari

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO. DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA CORSO BIENNALE DI FORMAZIONE per MEDIATORI FAMILIARI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO. DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA CORSO BIENNALE DI FORMAZIONE per MEDIATORI FAMILIARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO DIPARTIMENTO DI GIURISPRUDENZA CORSO BIENNALE DI FORMAZIONE per MEDIATORI FAMILIARI Anno Accademico 2013/2014 Scadenza Bando : 12 novembre 2013 1. Istituzione

Dettagli

I nuovi media nella professione psicologica: dalla progettazione all intervento

I nuovi media nella professione psicologica: dalla progettazione all intervento I nuovi media nella professione psicologica: dalla progettazione all intervento I edizione Direzione scientifica: Prof. Enrico Molinari e Prof. Giuseppe Riva Corso di perfezionamento Formazione Permanente

Dettagli

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica

I Facoltà di Medicina e Chirurgia. Master di II Livello in. Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica I Facoltà di Medicina e Chirurgia Master di II Livello in Salute Mentale e Benessere dello Sportivo e del Praticante Attività Fisica (Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione:

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MESSINA DIPARTIMENTO DI SCIENZE BIOMEDICHE E DELLE IMMAGINI MORFOLOGICHE E FUNZIONALI **************** MASTER DI I LIVELLO IN INFERMIERISTICA FORENSE Aspetti giuridici, bioetici,

Dettagli

Master di primo livello biennale in Bioetica e Etica applicata Anno accademico 2010/2011 e 2011/2012

Master di primo livello biennale in Bioetica e Etica applicata Anno accademico 2010/2011 e 2011/2012 Master di primo livello biennale in Bioetica e Etica applicata Anno accademico 2010/2011 e 2011/2012 Presentazione Struttura del master Calendario Docenti Iscrizioni Modulo d iscrizione Brochure Presentazione

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2015 2016 XI Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2015 2016 XI Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2015 2016 XI Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

DIRIGENTE SCOLASTICO Anno Accademico 2006/2007-1 edizione

DIRIGENTE SCOLASTICO Anno Accademico 2006/2007-1 edizione Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN DIRIGENTE SCOLASTICO Anno Accademico 2006/2007-1 edizione Art. 1 - Attivazione La Facoltà di Scienze della Formazione dell Università

Dettagli

IL RETTORE D E C R E T A

IL RETTORE D E C R E T A Decreto n. 439 IL RETTORE VISTO lo Statuto dell Università degli Studi di Bari Aldo Moro; VISTO il Decreto Ministeriale 22.10.2004, n. 270, Modifiche al Regolamento recante norme concernenti l autonomia

Dettagli

Università di Modena e Reggio Emilia

Università di Modena e Reggio Emilia Università di Modena e Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO SERALE DI I LIVELLO IN AMMINISTRAZIONE, FINANZA E CONTROLLO DI GESTIONE anno accademico 2003-2004 Indicazioni generali L

Dettagli

Bando per il Corso di Perfezionamento in Politiche europee per la valorizzazione del territorio. Conoscere per accedere ai Fondi Europei

Bando per il Corso di Perfezionamento in Politiche europee per la valorizzazione del territorio. Conoscere per accedere ai Fondi Europei Bando per il Corso di Perfezionamento in Politiche europee per la valorizzazione del territorio. Conoscere per accedere ai Fondi Europei In collaborazione con Consulta per il Lavoro e la Valorizzazione

Dettagli

I Edizione GIORNALISMO AMBIENTALE

I Edizione GIORNALISMO AMBIENTALE Corso di perfezionamento anno accademico 2015 2016 I Edizione GIORNALISMO AMBIENTALE direzione: massimiliano pontillo Comitato scientifico: alfonso Cauteruccio - presidente Greenaccord; Gennaro iasevoli

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE AL

BANDO DI AMMISSIONE AL Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN BUSINESS STUDIES Anno Accademico 2003/2004 1 Indicazioni generali L Università degli Studi di

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN. DIRIGENTE SCOLASTICO Anno Accademico 2007/2008 II edizione

MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN. DIRIGENTE SCOLASTICO Anno Accademico 2007/2008 II edizione Comune di Chiaravalle Servizi Educativi e Culturali MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN DIRIGENTE SCOLASTICO Anno Accademico 2007/2008 II edizione Art. 1 - Attivazione La Facoltà di Scienze della Formazione

Dettagli

Bando per l ammissione al Master universitario di I livello in Diritto del Lavoro. X Edizione Anno Accademico 2012/13

Bando per l ammissione al Master universitario di I livello in Diritto del Lavoro. X Edizione Anno Accademico 2012/13 Bando per l ammissione al Master universitario di I livello in Diritto del Lavoro X Edizione Anno Accademico 2012/13 Art. 1 - Finalità del bando 1. L Università Ca' Foscari Venezia attiva, per l anno accademico

Dettagli

AVVISO DI PARTECIPAZIONE. Art.1 Istituzione del Master

AVVISO DI PARTECIPAZIONE. Art.1 Istituzione del Master MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO GIACOMO SEDATI IN PROGRAMMAZIONE COMUNITARIA ANNO ACCADEMICO 2010/2011 AVVISO DI PARTECIPAZIONE In conformità: Art.1 Istituzione del Master all Accordo di Programma tra

Dettagli

I T S. Tecnico Superiore per la conduzione del cantiere di restauro architettonico

I T S. Tecnico Superiore per la conduzione del cantiere di restauro architettonico I T S FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER LE ATTIVITA TECNOLOGICHE INNOVATIVE PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI DELLA PROVINCIA DI SIRACUSA ARCHIMEDE Viale Santa Panagia 131 - Siracusa - www.its-fondazionearchimede.it

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA LA SAPIENZA Facoltà di Giurisprudenza Dipartimento Scienze Giuridiche MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO IN DIRITTO PRIVATO EUROPEO (Codice Corso di Studio da inserire nel bollettino di immatricolazione: 04579) L

Dettagli

GESTIONE, PROGETTAZIONE E PROMOZIONE DEL PATRIMONIO STORICO,ARTISTICO E CULTURALE DEI BENI ECCLESIASTICI

GESTIONE, PROGETTAZIONE E PROMOZIONE DEL PATRIMONIO STORICO,ARTISTICO E CULTURALE DEI BENI ECCLESIASTICI SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO CANONICO ECCLESIASTICO E VATICANO in collaborazione con Ordine dei Frati Minori Francescani - Cappuccini Ordini dei Ministri degli Infermi - Camilliani GESTIONE, PROGETTAZIONE

Dettagli

Corso di perfezionamento anno accademico 2014 2015 I Edizione DIRITTO E POLITICA DEI MEDIA DIGITALI

Corso di perfezionamento anno accademico 2014 2015 I Edizione DIRITTO E POLITICA DEI MEDIA DIGITALI Corso di perfezionamento anno accademico 2014 2015 I Edizione DIRITTO E POLITICA DEI MEDIA DIGITALI direzione: fiammetta mignella Calvosa, nicola d angelo Comitato scientifico: fiammetta mignella Calvosa,

Dettagli

CASE MANAGER. BIOETICA, SCIENZE UMANE E ICF PER PROGETTARE E UNIRE LE RETI CON E PER LE PERSONE CON DISABILITÀ

CASE MANAGER. BIOETICA, SCIENZE UMANE E ICF PER PROGETTARE E UNIRE LE RETI CON E PER LE PERSONE CON DISABILITÀ CASE MANAGER. BIOETICA, SCIENZE UMANE E ICF PER PROGETTARE E UNIRE LE RETI CON E PER LE PERSONE CON DISABILITÀ Master universitario di secondo livello FACOLTÀ DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE CENTRO DI BIOETICA

Dettagli

SOCIAL PLANNING. PROGETTAZIONE, GESTIONE E VALUTAZIONE DELLE POLITICHE SOCIALI. Master Universitario di I livello

SOCIAL PLANNING. PROGETTAZIONE, GESTIONE E VALUTAZIONE DELLE POLITICHE SOCIALI. Master Universitario di I livello SOCIAL PLANNING. PROGETTAZIONE, GESTIONE E VALUTAZIONE DELLE POLITICHE SOCIALI Master Universitario di I livello SOCIAL PLANNING. PROGETTAZIONE, GESTIONE E VALUTAZIONE DELLE POLITICHE SOCIALI MASTER UNIVERSITARIO

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione Centrale Area uffici didattica Settore Master IL RETTORE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELL AQUILA Amministrazione Centrale Area uffici didattica Settore Master IL RETTORE Rep. n. 2157 Prot. n.31988 del 21.09.2012 Allegati / Anno 2012 tit. III cl. 5 fasc. 4 Bando Master ad accesso programmato di I Livello in Operatori per la devianza: comunità, carcere e territorio afferente

Dettagli

Progetto R.A.D.A.R. Rete Abruzzese per il Dopo di noi e l Autonomia Residenziale

Progetto R.A.D.A.R. Rete Abruzzese per il Dopo di noi e l Autonomia Residenziale per comunità Dopo di noi 1 Giunta Regionale Direzione Politiche Attive del Lavoro, Istruzione e formazione, Politiche Sociali Soggetto Gestore Unico Progetto R.A.D.A.R. Rete Abruzzese per il Dopo di noi

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI SCIENZE DELL UOMO. Bando di selezione per l ammissione al MASTER DI SECONDO LIVELLO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI SCIENZE DELL UOMO. Bando di selezione per l ammissione al MASTER DI SECONDO LIVELLO Decreto Rettorale N.328/13 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI SCIENZE DELL UOMO Bando di selezione per l ammissione al MASTER DI SECONDO LIVELLO in MEDIAZIONE DEI CONFLITTI in ambito

Dettagli

DIDATTICA E PSICOPEDAGOGIA PER I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO

DIDATTICA E PSICOPEDAGOGIA PER I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2012 2013 II Edizione DIDATTICA E PSICOPEDAGOGIA PER I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO Accordo Quadro 5/07/2011 del Ministero dell'istruzione, dell'università

Dettagli

Master MaRSS Management delle Reti per lo Sviluppo Sociale

Master MaRSS Management delle Reti per lo Sviluppo Sociale Master MaRSS Management delle Reti per lo Sviluppo Sociale promosso e realizzato da DiSS - Dipartimento di Scienze Sociali Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia, Comunicazione Università Sapienza di

Dettagli

ANALISI E MODIFICAZIONE DEL COMPORTAMENTO

ANALISI E MODIFICAZIONE DEL COMPORTAMENTO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2011-2012 III Edizione ANALISI E MODIFICAZIONE DEL COMPORTAMENTO nei contesti scolastici, educativi e riabilitativi HUMANITAS Consorzio Interuniversitario

Dettagli

MEDIAZIONE DEI CONFLITTI in ambito psico-pedagogico, familiare, comunitario, aziendale, socio-sanitario e delle attività formative

MEDIAZIONE DEI CONFLITTI in ambito psico-pedagogico, familiare, comunitario, aziendale, socio-sanitario e delle attività formative UNIVERSITA DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTA DI SCIENZE DELLA FORMAZIONE MASTER DI II LIVELLO in MEDIAZIONE DEI CONFLITTI in ambito psico-pedagogico, familiare, comunitario, aziendale, socio-sanitario

Dettagli

OPERATORE TECNICHE ESPRESSIVE IN AMBITO EDUCATIVO E SOCIO-SANITARIO

OPERATORE TECNICHE ESPRESSIVE IN AMBITO EDUCATIVO E SOCIO-SANITARIO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014-2015 I Edizione OPERATORE TECNICHE ESPRESSIVE IN AMBITO EDUCATIVO E SOCIO-SANITARIO Il Master è organizzato dalla LUMSA in convenzione con il Consorzio

Dettagli

CASACLIMA BIOARCHITETTURA

CASACLIMA BIOARCHITETTURA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2015-2016 VIII Edizione CASACLIMA BIOARCHITETTURA Certificazione e consulenza energetico-ambientale Presso l'università LUMSA di Roma viene organizzato

Dettagli

CASACLIMA BIOARCHITETTURA

CASACLIMA BIOARCHITETTURA MASTER UNIVERSITARIO DI II LIVELLO Anno Accademico 2013-2014 VI Edizione CASACLIMA BIOARCHITETTURA Certificazione e Consulenza Energetico ambientale Presso l'università LUMSA di Roma viene organizzato

Dettagli

ALLEGATO A al DR n. 1082 del 3.08.2007

ALLEGATO A al DR n. 1082 del 3.08.2007 ALLEGATO A al DR n. 1082 del 3.08.2007 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL MOLISE FACOLTA DI MEDICINA E CHIRURGIA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN MANAGEMENT INFERMIERISTICO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO

Dettagli

DIDATTICA E PSICOPEDAGOGIA PER I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO

DIDATTICA E PSICOPEDAGOGIA PER I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2012 2013 II Edizione DIDATTICA E PSICOPEDAGOGIA PER I DISTURBI SPECIFICI DELL APPRENDIMENTO Accordo Quadro 5/07/2011 del Ministero dell'istruzione, dell'università

Dettagli

IL RETTORE Massimo Marrelli

IL RETTORE Massimo Marrelli DR/2013/2736 del 31/07/2013 Firmatari: MASSIMO MARRELLI U.S.R. IL RETTORE VISTO lo Statuto di Ateneo emanato con Decreto Rettorale n. 1660 del 15/5/2012; VISTO il Decreto Ministeriale 22 ottobre 2004 n.

Dettagli

EDUCATIVA DELLA PERSONA E DELLA FAMIGLIA

EDUCATIVA DELLA PERSONA E DELLA FAMIGLIA OPERATORI A n n o A c c a d e m i c o 2 0 1 0-2 0 1 1 NELLA CURA EDUCATIVA DELLA PERSONA E DELLA FAMIGLIA Master universitario di primo livello Facoltà di Scienze della Formazione In collaborazione con

Dettagli

Consulenti del cambiamento Formazione specialistica su innovazione organizzativa e welfare aziendale

Consulenti del cambiamento Formazione specialistica su innovazione organizzativa e welfare aziendale Consulenti del cambiamento Formazione specialistica su innovazione organizzativa e welfare aziendale Bando di selezione per l ammissione al percorso di formazione specialistico di consulenti per il cambiamento

Dettagli

Repertorio n. 4628/2015 IL RETTORE

Repertorio n. 4628/2015 IL RETTORE Università degli Studi di Palermo Titolo III Classe 5 Fascicolo N. 86182 Del 17/12/2015 UOR UOB03bis Master e Corsi di Perfezionamento CC RPA A.M. BUFFA Repertorio n. 4628/2015 IL RETTORE VISTO VISTO VISTO

Dettagli

Brand Communication e pratiche di networking

Brand Communication e pratiche di networking UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO FACOLTÀ DI SOCIOLOGIA Master Universitario di primo livello in Brand Communication e pratiche di networking Anno Accademico 2010/2011 Bando (Scadenza bando: 30

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE CORSO MASTER DI ILLUSTRAZIONE EDITORIALE ANNO 2013/2014

BANDO PER L AMMISSIONE CORSO MASTER DI ILLUSTRAZIONE EDITORIALE ANNO 2013/2014 T: +39 02 33 00 13 87 F: +39 02 39 26 90 27 direzione@mimasterillustrazione.com www.mimasterillustrazione.com CF 02711300158 OPPI Organizzazione per la Preparazione Professionale degli Insegnanti Accreditato

Dettagli

CORSO DI PERFEZIONAMENTO

CORSO DI PERFEZIONAMENTO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE IN DIRITTO CANONICO ECCLESIASTICO E VATICANO CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN DIRITTO VATICANO Anno Accademico 2014 2015 II Edizione DIRETTORE: Prof. Giuseppe Dalla Torre COORDINATORE

Dettagli

I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO (DSA)

I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO (DSA) CORSO DI PERFEZIONAMENTO UNIVERSITARIO Anno Accademico 2013-2014 I DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO (DSA) Procedure di valutazione, riabilitazione e potenziamento cognitivo con la collaborazione scientifica

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI I LIVELLO IN GIORNALISMO NELL ERA DIGITALE

MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI I LIVELLO IN GIORNALISMO NELL ERA DIGITALE D.R. n.1043/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT Facoltà di Scienze Politiche Scuola di Giornalismo MASTER UNIVERSITARIO BIENNALE DI I LIVELLO IN GIORNALISMO NELL

Dettagli

UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI ENNA KORE Decreto N. 72/2012

UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI ENNA KORE Decreto N. 72/2012 UNIVERSITÁ DEGLI STUDI DI ENNA KORE Decreto N. 72/2012 Master Universitario di 1 livello in Didattica e psicopedagogia per i Disturbi Specifici di Apprendimento. Il Rettore VISTO lo Statuto di autonomia

Dettagli

MEDIAZIONE FAMILIARE E PENALE MINORILE

MEDIAZIONE FAMILIARE E PENALE MINORILE C.a.m. GAIA Corso in fase di accreditamento Centro Attività di Mediazione In collaborazione con Facoltà di Giurisprudenza Corso di alta formazione in MEDIAZIONE FAMILIARE E PENALE MINORILE V edizione Catanzaro

Dettagli

La gestione integrata dei rischi aziendali

La gestione integrata dei rischi aziendali Facoltà di SCIENZE LINGUISTICHE E LETTERATURE STRANIERE La gestione integrata dei rischi aziendali Strumento competitivo e a supporto della valutazione del merito creditizio Master Universitario di secondo

Dettagli

Firenze. - Locali di Villa Ruspoli Piazza Indipendenza, 8 50129 - Firenze.

Firenze. - Locali di Villa Ruspoli Piazza Indipendenza, 8 50129 - Firenze. Il Rettore Decreto n. 2210 (12) Anno 2014 VISTI gli articoli 16 e 17 del decreto del Presidente della Repubblica n. 162/82 e l articolo 6 della legge n. 341/90; VISTO l articolo 32 del Regolamento Didattico

Dettagli

MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011

MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011 MASTER IN MANAGEMENT PER FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE - POLO DI BOLZANO A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 Direttore del corso Cognome Nome Qualifica SSD Poli Albino Prof. Ordinario

Dettagli

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER/CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE

BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER/CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO/CORSO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN DIDATTICA E PSICOPEDAGOGIA DEI DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO ANNO ACCADEMICO 2011/2012 BANDO DI AMMISSIONE AL MASTER/CORSO

Dettagli

IL SOLISTA E L ATTIVITA CONCERTISTICA: organizzazione, gestione e promozione della professione musicale oggi

IL SOLISTA E L ATTIVITA CONCERTISTICA: organizzazione, gestione e promozione della professione musicale oggi ISTITUTO DI ALTA FORMAZIONE MUSICALE E ARTISTICA ANNO ACCADEMICO 2011-2012 Bando di Ammissione IL TUO FUTURO NEL MONDO MUSICALE Master di I Livello approvato dal MUR-AFAM approvato con Deliberazione del

Dettagli