Casa Comune Campanile ass.senza scopo di lucro - p.iva Ciserano Bg Via Galilei, 14 - tel Edizione Locale - NATALE e

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Casa Comune Campanile ass.senza scopo di lucro - p.iva 03660990163 - Ciserano Bg Via Galilei, 14 - tel. 3284488504 Edizione Locale - NATALE 2012 - e"

Transcript

1 Casa Comune Campanile ass.senza scopo di lucro - p.iva Ciserano Bg Via Galilei, 14 - tel Edizione Locale - NATALE e mail - - anno ottavo

2 31 gennaio 2013 Dal Giudice per le Indagini Preliminari, verrà esaminata la querela per l eventuale Rinvio a Giudizio (Processo), del Sindaco della Giunta e di tutta la Maggioranza di Solidarietà e Progresso per il Reato di Diffamazione e Calunnia fatta a carico dell ex Sindaco Mario Foglieni mediante la diffusione nei negozi e nelle famiglie di un volantino, sul quale, anzicché rispondere Politicamente ai problemi sollevati da questa ns. Rivista, rispondevano con offese e menzogne spudorate ECCO LE NUOVE SCRITTE ANONIME APPARSE SULLA FIANCATA DELLA CHIESA PARROCCHIALE E SU AL- TRI MURI DELLE CASE DEL PAESE. ANNI FA, QUAND ERA PARROCO DON PAOLO ROTA, SULLA FIANCATA DAVANTI ALLA CASA PARROCCHIALE, SCRISSERO SINDACO E PARROCO FASCISTI, PER AVER ALLORA AUTORIZZA- TA UNA FESTA DI ALLEAN- ZA NAZIONALE AL CAMPO SPORTIVO IN VIA CABINA

3 LA TELENOVELA DELLE LETTERE ANONIME AL SINDACO Tutto ciò che i cittadini ciseranesi sanno di questa telenovela, sono le cagate scritte sull L Eco di Bergamo l 8/10/2011 e il 18/10/2012. Cagate uscite dalla bocca del Sindaco e del Sindacalista UIL cacciato dalla CGIL suo vice, nel tentativo di azzerare la Rivista e rovinare penalmente l ex sindaco Mario Foglieni. Due cagate pazzesche che è giunto il tempo di smontare visto che la Telenovela (per l appunto) prosegue ad interim senza sapere se, e quando eventualmente finirà! LA DENUNCIA: La denuncia a carico di Mario Foglieni è stata presentata il 28/02/2011 ed fatta da tre Capi di Imputazione: Produzione illegittima della Rivista il Gazzettino Padano; Calunnia a carico del Sindaco per aver pubblicato il suo stipendio sulla Rivista stessa; Invio di Lettere Anonime al Sindaco e al Vice Sindaco. Ad agosto del 2011, il Pubblico Ministero Dr MERONI Massimo proponeva l archiviazione di tutti e tre i Capi di Imputazione, in quanto infondati. Il 1 perché la Rivista risultava editata a norma di Legge; il 2 perché pubblicare lo stipendio del Sindaco non è reato; anzi - prosegue il PM - il Sindaco poteva anche attribuirsi una indennità inferiore a quella che si è data; Il 3 perché lo stesso Perito Grafico Forense incaricato dal Sindaco e dal suo Vice, seppur ha trovato alcune grafie riconducibili a Foglieni, non ha concluso per alcuna colpevolezza! OPPOSIZIONE ALLA ARCHIVIAZIONE: Il Sindaco e il Vice Sindaco, davanti alla proposta di archiviazione di tutto da parte del PM, hanno fatto opposizione e si sono rivolti al GIP (Giudice per le Indagini Preliminari), il quale in data 19/01/2012, accoglieva le tesi difensive di Foglieni, e rinviava al 12/02/2012 una seconda e conclusiva udienza. Nella seconda udienza il GIP, Decretava l archiviazione definitiva: Del 1 Capo di Imputazione, perché la Rivista è in regola; Del 2 Capo di imputazione, perché oltre ad essere legittima la Pubblicazione dello stipendio del Sindaco, la Querela da loro presentata era fuori termine e cioè oltre i 90 giorni previsti; Del 3 Capo di Imputazione, perché la Perizia fatta effettuare dal Sindaco e dal Vice Sindaco era stata fatta non su degli scritti a mano di Foglieni, bensì di un cittadino bidello delle scuole medie a Ciserano e cioè MARINO Pagnoncelli. Cosa era successo? E successo che accecati dalla fretta ma soprattutto dall odio, essi hanno dato al loro Perito Grafico Forense da esaminare degli scritti che poi sono risultati di altra persona e non del Foglieni. Cosicchè il GIP ha cestinato la loro Perizia, ma ne ha ordinata una nuova richiesta dallo stesso Mario Foglieni e di cui ne da atto nella specifica Ordinanza del 12/02/12 (segue).

4 PROCURA DELLA REPUBBLICA SAGGIO GRAFICO DEL 21/05/2012 Il 21 maggio si è quindi tenuto il Saggio Grafico ordinato dal GIP in data 12/02/2012. Il Saggio Grafico è composto da 15 fogli formato A4 sui quali vanno scritti sotto dettatura ben 15 righe a pagina di lettere, numeri, parole singole e o frasi, dettate dal Perito Grafico dell Accusa e cioè del PM. In quella occasione la Difesa di Foglieni, ha nominato il proprio Perito Grafico Forense per l esame in Contradditorio degli scritti e trarne quindi una conclusione finale. Il Pubblico Ministero ha però disposto la sua Perizia non in contradditorio, dalla quale sono risultate alcune grafie che potrebbero essere probabilmente riconducibili al Foglieni. Tutto qui! Come con la prima Perizia di parte fatta effettuare dal Sindaco e dal Vice Sindaco. Indi per cui, per poter effettuare un esame in contradditorio con il Perito nominato dalla Difesa, bisogna arrivare ad una Udienza. Nel frattempo Il PM ha derubricato i Reati a semplici ingiurie e non sono quindi più di competenza del Tribunale ma del Giudice di Pace, che dovrà fissare una udienza nella quale VERRA FINALMENTE FATTO IL CONTRADDITORIO TRA IL PERITO DELL ACCUSA E IL PERITO DELLA DIFESA!! E se, il Giudice di Pace non sarà soddisfatto del Contradditorio, si farà una quarta Perizia Grafica super-partes, per poter chiudere definitivamente la vicenda. Nel frattempo gli anonimi proseguono la loro opera con messaggi MU- RALI! Buon lavoro, e cambiate colore, che il nero è difficile da rimuovere PS : Tutta la infondatezza delle denunce del Sindaco e del Vice Sindaco e il volantino della maggioranza, traggono o- rigine dalle indagini aperte da Casa Comune Campanile per l Asta relativa alla vendita dell ex bocciodromo messo all ASTA per quattro soldi, e per l area dè Gi de Peder acquistata invece per cento soldi. I signori della maggioranza e gli imprenditori interessati spiegheranno tutto alla Procura della Repubblica che è stata interessata perchè il Sindaco, sua moglie e il Segretario Comunale hanno rifiutato di fornire la documentazione richiesta per due anni di seguito. Più di questo la ns. associazione non poteva fare! Vi informeremo.....

5 Ciserano 25 nov 2012 (da L Eco di Bergamo ) Esperienza, qualità, ma soprattutto tanto impegno e un forte amore per la propria attività: sono questi gli ingredienti della raccolta «Arte professione mestiere passione», il piccolo zibaldone che l'imprenditore Vincenzo Profita presenterà il 29 novembre al centro civico di Ciserano. L'opera, una raccolta di immagini e scritti realizzata a quattro mani con il pittore Domenico Mosatti, giunge a celebrare il mezzo secolo di una carriera nel mondo della stamperia. Profita, studi all'istituto dei Salesiani di Palermo dove è nato, consegue il titolo di tipografo nel 1952 iniziando a muoversi nella realtà locale. Nel 1966 il grande salto al Nord lo porta a trasferirsi a Zingonia, dove lavora dapprima come dipendente alla legatoria Vittoria, per poi rendersi definitivamente autonomo con la fondazione della copisteria «Punto Ufficio blu» di cui resta proprietario fino al '94, quando «passa il testimone» alle figlie. Gli spunti che hanno dato origine all'opera si legano tuttavia alle esperienze maturate negli ultimi vent'anni di carriera: nel 1992 Punto Ufficio inizia a promuovere una serie di collaborazioni con i presidi degli istituti tecnici di grafica della zona per offrire possibilità agli studenti di effettuare uno stage all'interno dell'azienda, permettendo così un primo approccio al mestiere. «Con il passare degli anni abbiamo constatato che il divario tra i ragazzi e il mondo del lavoro appariva sempre più grande e questo era molto spesso dettato da un errato approccio di fondo: quello che sembra mancare agli studenti di oggi non è tanto la preparazione teorica, quanto la voglia e la disponibilità di iniziare a spendersi e imparare, senza capire che è proprio l'atto pratico a rappresentare in questo mestiere il punto di partenza». E il libro interpreta proprio questo intento: tornare a dare valore a un mestiere che resta prima di tutto un'arte. La presentazione del libretto, fissata per le 18,30 del 29 novembre, vedrà la presenza anche del sindaco Enea Bagini, che ha firmato l'introduzione del libretto. - Sara Raimondi

6 Palestina «stato osservatore», sì dell'onu L' Italia appoggia la risoluzione: deluso Israele Abu Mazen: «Chiedo il certificato di nascita della Palestina» E Netanyahu replica: «Un discorso ostile e velenoso» NEW YORK, IL VOTO ALL'ASSEMBLEA GENERA- LE Abu Mazen (Afp) Svolta storica: la Palestina entra all'onu, seppur con un ruolo non di membro effettivo e per la prima volta ottiene un riconoscimento ufficiale di «esistenza» come entità statale dalla comunità internazionale. Grazie al voto al Palazzo di Vetro di New York, la Palestina è da oggi «stato osservatore» anche «non membro» delle Nazioni Unite. L'Assemblea Generale dell'onu ha votato sulla risoluzione con un ampio consenso: favorevoli 138 Paesi su 193. Nove i Paesi contrari, 41 gli astenuti. Uno degli effetti più attesi dai palestinesi è la possibilità di chiedere al Tribunale Penale Internazionale di indagare su eventuali crimini commessi dalla leadership israeliana durante il pluridecennale conflitto israelo-palestinese. La notizia dell'esito del voto è stata accolta con una festa in varie città dei Territori, tra cui Ramallah. Lo storico SI Mi piace questo contenutonon mi piace questo contenuto A 16 persone piace questo contenutoa 12 persone non piace questo contenuto 44Link: IL NO DEGLI USA - Per gli Usa che hanno votato contro si tratta di «una risoluzione controproducente» ai fini del raggiungimento dell'obiettivo di «due Stati per due popoli». Lo ha detto l'ambasciatrice Usa all'onu, Susan Rice, motivando il no degli Stati Uniti. Per il segretario di Stato americano Hillary Clinton il voto «pone nuovi ostacoli sul cammino della pace». La Santa Sede invece ha espresso la sua soddisfazione: «Accogliamo con favore la decisione dell'assemblea Generale, con la quale la Palestina è diventata Stato Osservatore non membro delle Nazioni Unite». Per il segretario dell'onu Ban Ki- Moon «Il votosottolinea l'urgenza di una ripresa dei negoziati di pace». L'ITALIA VOTA SI' - L'Italia, a qualche ora dal voto, ha sciolto le riserve e «ha deciso di dare il proprio sostegno alla Risoluzione» come comunica una nota di palazzo Chigi. L'ambasciatore di Israele in Italia ha espresso «una delusione molto grande» per la decisione del governo italiano. «Quando si è molto vicini a qualcuno, quando lo si considera un grande amico, la delusione è più forte», ha spiegato l'ambasciatore, Naor Gilon. Di sentimenti opposti il ministro degli Esteri dell'anp, Riad Maliki: «Siamo molto contenti per la posizione dell'italia, chiamerò il ministro Giulio Terzi per ringraziare il governo italiano», sottolinea Maliki. Il capo della diplomazia del governo dell'anp ribadisce quindi come la recente riunione a Roma del Comitato ministeriale congiunto italopalestinese «sia stata un'occasione per spiegare le ragioni che ci hanno spinto per andare all'onu». Da quell'incontro, conclude Maliki, «siamo usciti con un'impressione molto positiva». Mi piace questo contenutonon mi piace questo contenuto A 0 persone piace questo contenutoa 3 persone non piace questo contenuto 44Link: TELEFONATA A NETANYAHU- In precedenza il presidente del Consiglio aveva telefonato al premier Netanyahu, ribadendo che questa decisione non implica nessun allontanamento dalla forte e tradizionale amicizia nei confronti di Israele e ha garantito il fermo impegno italiano ad evitare qualsiasi strumentalizzazione che possa portare indebitamente Israele, che ha diritto a garantire la propria sicurezza, di fronte alla Corte Penale Internazionale. Il presidente dell'anp Abu Mazen invece «esprime il proprio ringraziamento al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e al premier Mario Monti».

7 Hillary Clinton: «Nuovo ostacolo alla pace» Mi piace questo contenutonon mi piace questo contenuto A 0 persone piace questo contenutoa 0 persone non piace questo contenuto 44Link: ABU MAZEN - Sul fronte palestinese, il presidente Abu Mazen, parlando all'assemblea prima del voto aveva chiesto il «certificato di nascita» dello Stato palestinese all'assemblea generale dell'onu. «Vogliamo raggiungere la pace e portare nuova vita al negoziato» con Israele, ha spiegato il presidente, ammonendo che «è arrivato il momento di dire basta all'occupazione e ai coloni perché a Gerusalemme Est l'occupazione ricorda il sistema dell'apartheid ed è contro la legge internazionale». E ha ribadito che i palestinesi «non accetteranno niente di meno dell'indipendenza sui territori occupati nel 1967 con Gerusalemme Est». La risoluzione ha avuto l'appoggio di una quindicina di Paesi dell'ue, Francia e Spagna in testa, ma di fatto ha diviso i 27. DIPLOMAZIA EUROPEA - La diplomazia europea ha infatti tentato fino all'ultimo ma senza successo di costruire una posizione comune (l'astensione in blocco), ma i singoli Paesi sono andati in ordine sparso. I «no» sono stati meno di dieci- inclusi Israele, Canada, Usa e «i suoi paesi satelliti» - tra tutti i 193 Stati dell'assemblea. Tra i grandi attori internazionali, Russia e Cina si sono detti a favore del riconoscimento della Palestina come Stato osservatore a partire dalle frontiere del 1967 e con capitale a Gerusalemme Est.La festa Ramallah, Gaza ebetlemme Mi piace questo contenutonon mi piace questo contenuto A 0 persone piace questo contenuto- A 0 persone non piace questo contenuto NO ALLO STATO PALESTINESE - In ogni caso, il premier israeliano Benyamin Netanyahu ha messo in chiaro che il voto all'onu «non cambierà alcunché sul terreno». In particolare «non avvicinerà la costituzione di uno Stato palestinese, ma anzi la allontanerà». Comunque «la mano di Israele resta tesa verso la pace», ha assicurato. Inoltre Netanyahu ha definito le parole di Abu Mazen «ostile, non è il discorso di un uomo di pace». D'altro canto l'ambasciatore israeliano all'onu, Rin Prosor, ha definito la risoluzione «Unilaterale» e «un passo indietro per la pace». «Parlo a nome dell'unico Stato degli ebrei nel mondo» - ha esordito Prosor - «l'unica via per raggiungere la pace è un accordo tra le parti e non attraverso questo voto dell'onu. Con questa risoluzione l'onu chiude gli occhi sugli accordi di pace e non conferirà alcuna dignità di Stato». Inoltre, ha sottolineato Prosor, Israele «non permetterà lo stabilirsi di una nova base iraniana del terrore».

8 I Sioux si comprano la terra sacra sulle Colline Nere Acquistata dai pellerossa per 9 milioni di dollari I fondi raccolti hanno evitato che si andasse all'asta Fu teatro delle sanguinose guerre indiane D opo mesi di raccolta fondi, i discendenti di alcune tribù Sioux hanno messo assieme nove milioni di dollari con cui comprare un appezzamento sulle Black Hills, una regione del South Dakota considerata dai nativi americani una terra sacra. L'iniziativa è partita dalla «Indian land tenure foundation». La zona, chiamata in lingua idiana Paha Sapa, era di proprietà di una coppia di privati, Leonard e Margaret Reynolds, ma da anni era stata messa a disposizione della «Great sioux nation», l'organizzazione della famosa tribù, per tenere i loro rituali annuali. All'inizio dell'anno, la coppia aveva messo in vendita il terreno. Ma la loro asta pubblica era stata cancellata, dopo la sollevazione delle tribù indiane, che quindi si sono rimboccate le maniche e hanno fatto di tutto per riprendersi questa zona. Si tratta di un territorio che ha un valore storico tutto particolare per i nativi americani, tanto che il leader dei Sioux, Cyril Scott, parla del fatto come «un grande giorno per la nazione Indiana». In questa zona sono state girate molte scene del film di Kevin Costner, vincitore di sette premi Oscar, «Dances with wolves», («Balla coi lupi», 1990). E non lontano da qui, a Little Big Horn, il 25 giugno 1876 i soldati del 7 Cavalleggeri guidati dal tenente colonnello George Armstrong Custer vennero trucidati dai guerrieri indiani. Il combattimento durò circa 25 minuti. Abitate dai nativi dal 7000 a. C. Tutta l'area era abitata dai nativi sin dal 7000 prima di Cristo. I Lakota, una delle tribù che fanno parte dell'arcipelago dei Sioux, si stabilirono qui sin dal 1500 dopo Cristo. Nel 1868, al termine delle famose guerre tra le tribù indigene e i soldati americani, venne stabilito un trattato di pace, secondo cui quella terra sarebbe stata affidata agli indiani. Pochi anni dopo, il Congresso violò quel trattato di pace con una legge con cui si concedeva quella terra ai cercatori d'oro, accorsi in massa dopo la scoperta di molte pepite in quella parte del South Dakota. Da quel tempo è cominciata una lunghissima vertenza legale e politica, culminata nel 1980 con una storica sentenza della Corte suprema che stabilì una volta per tutte che quella terra era stata occupata illegalmente dall'uomo bianco. E come risarcimento dei danni i giudici stabilirono che lo Stato dovesse pagare la cifra di cento milioni di dollari in favore dei Sioux. Ma le tribù di Black Hills decisero di rifiutare quel denaro, dicendo che quella terra non poteva essere oggetto di una compravendita. Una polemica accesa, sino alla decisione di ieri. Qualcuno all'interno delle tribù ha storto il naso, sostenendo che nessuno deve «comprare» qualcosa che è già di sua proprietà. Tuttavia, l'accordo di ieri sembra aver soddisfatto tanti eredi di Toro seduto, Nuvola rossa e Cavallo pazzo.

9 DUE IV E DUE V DAN ALLA JI-TA-KYO-EI CISERANO Sabato 24 Novembre 2012 presso la sede della Federazione Italiana, Judo, Lotta, Karate e Arti Marziali F.I.J.L.K.A.M. In quel di Ostia Lido - Roma,JI-TA-KYO-EI CISERANO, la locale società sportiva che promuove lo sport dello Judo, ha realizzato con un sol colpo un poker di cinture nere 4 i e 5 i Dan. Qualifiche appena un gradino al di sotto dei cosiddetti Alti Gradi, cintura Biancorossa. I qualificati son tutti tecnici, insegnanti di Judo, nati e cresciuti sportivamente all ombra del campanile di Ciserano. Alessandro Foglieni 4 dan, nato nel 1977,figlio d arte se così si può dire, ha iniziato il suo iter Judoistico all età di 6 anni. Da tempo ormai insegnanteapprezzato, soprattutto dai bambini. Francesco Scuderi, 4 dan, nato nel 1965, ha praticato Judo in Sicilia, suo luogo di nascita, per approdare poi a Ciserano nel Già cintura nera 1 dan, ha sostenuto con la JI-TA KYO-EI CISERANO i passaggi di 2, 3 e 4 dan. Lorenzo Albani 5 dan, nato nel 1963, dal 1996 in sede stabile a Ciserano come Insegnante. Giunto col grado di 1 dan ha continuato la sua scalata. Ultimamente è stato ancheatleta nelle ultime 6 edizioni dei Campionati Italiani di Judo Kata ed ha partecipato ad alcuni Tornei internazionali Master. Antonio Pagnoncelli 5 dan, nato nel Ha iniziato la pratica dello Judo con la nascita dell Associazione, Dopo un passato di valido agonista, ha disputato con l Albani i Campionati Italiani di Judo kata e due edizioni di Tornei Internazionali Master. Con il passaggio in contemporanea di quattro tecnici al grado di 4 e 5 dan, la JI-TA-KYO-EI CISERANO è l unica Associazione in provincia di Bergamo ad aver realizzato un simile Poker d Assi. Sul lido di Ostia, da Sx, Antonio Pagnoncelli, Albani lorenzo, Gabriele Foglieni, Francesco Scuderi, Alessandro Foglieni.

10 Buone Feste alla Comunità di Ciserano

11 Audiolibri Un audiolibro è la registrazione audio di un libro letto ad alta voce da uno o più attori, uno speaker (un lettore) oppure da un motore di sintesi vocale. Il testo registrato può essere la versione integrale di un libro, un testo scritto appositamente per vivere e- sclusivamente come audiolibro, una riduzione o una sceneggiatura (originale o non) scritta appositamente per la registrazione audio. Gli audiolibri possono presentare anche musiche e ricostruzioni sonore (sound design), anche se generalmente l'audiolibro "classico" prevede la sola voce dello speaker che legge il testo. Esiste una specifica varietà di audiolibri dove la componente musicale è paritetica rispetto al testo. Si tratta di opere in forma di melologo. Gli audiolibri, oltre a permettere la lettura dei libri mentre si è occupati in altre attività, possono essere anche un valido aiuto per molte persone affette da particolari handicap visivi o motori. Gli audiolibri sono molto diffusi sul mercato anglosassone, in cui tutti i libri più importanti di norma escono contemporaneamente in versione cartacea e in versione audio (a volte anche in doppia versione audio: integrale e ridotta), ma stanno trovando favore anche in Italia. Un tempo gli audiolibri venivano registrati su musicassetta, oggi su CD audio, anche se il formato più diffuso ormai è l'mp3 (oppure l'ogg Vorbis), grazie anche ai tanti negozi digitali che ne hanno semplificato enormemente la diffusione e l'acquisto. Esistono anche formati più specifici, come ad esempio il DTB (Digital Talking Book), che consentono di sincronizzare la visualizzazione del testo a schermo con l'audio. Un discorso a parte va fatto per i software di sintesi vocale, che tramite opportuni algoritmi, possono analizzare in tempo reale un testo e convertirlo in linguaggio verbale. Alcuni ebook reader li integrano nel loro software. In rete si stanno ampliando anche le risorse completamente gratuite, che devono però tenere conto dei limiti imposti dall'attuale legislazione sul copyright e che quindi, salvo disposizioni particolari degli autori, possono riguardare soltanto le opere scritte da autori morti da 70 anni. La legge sul copyright tutela naturalmente anche chi ha effettuato la traduzione e le musiche eventualmente presenti nell'audiolibro. e Book Un ebook (anche e-book) in italiano libro e- lettronico [1] o e-libro è un libro in formato elettronico (o meglio digitale). Si tratta quindi di un file consultabile su computer, telefonini di ultima generazione, palmari ed appositi lettori digitali. Il termine deriva dalla contrazione delle parole inglesi electronic book, viene utilizzato per indicare la versione in digitale di una qualsiasi pubblicazione. Nel caso ci si riferisca al dispositivo di lettura è più corretto riferirsi ad esso come lettore di e-book, in inglese ebook reader, termine con il quale si intende sia il dispositivo hardware su cui l'e-libro viene letto sia il software che permette la lettura del file. Il termine lettura di un libro elettronico è riduttivo, giacché le funzioni di un ebook possono andare ben al di là della semplice lettura del solo testo.

12 Fernando Alonso è stato campione del mondo per qualche giro, ma alla fine il titolo 2012 di F1 è andato a Sebastian Vettel per soli 3 punti. Il GP del Brasile, bagnato a intermittenza, ha regalato emozioni infinite, con il tedesco travolto al via da Senna, ma incredibilmente senza grossi danni alla Red Bull. La sua rimonta lo ha portato al 6 posto, con il ferrarista 2 al traguardo. La gara è stata vinta da Jenson Button (McLaren), terzo Massa. "Per qualche motivo stiamo ancora lottando per il campionato del mondo anche se la logica avrebbe detto che era impossibile. Godetevi oggi e qualunque cosa accada.. Grazie a tutti". Era stato questo il messaggio lanciato da Alonso prima del via e lo spagnolo ci aveva visto lungo. Perché ancora una volta il circuito di Interlagos è stato il teatro di un altro campionato deciso sul filo del brivido, in cui i colpi di scena si sono susseguiti e ogni curva. Alla fine onore a Vettel, anche solo per quello che è successo in quest'ultima gara (oltre all'incidente anche problemi nelle comunicazioni via radio ed errori di strategia dai box per Seb), ma pure ad Alonso, bravissimo a tenere sotto pressione l'armata Red Bull. Il GP brasiliano è stato il giusto epilogo di una stagione con tanti protagonisti, ma un solo campione. Lo stesso degli ultimi tre anni, il che conferma che questo Vettel è un fuoriclasse vero, altro che prodotto artificiale. Dalla sua parte ha avuto anche la sorte, perché uscire indenne dall'incidente della curva 4 è stato un vero e proprio miracolo. In quel momento sembrava che il destino avesse scelto Alonso. "Merito" di Senna, la cui entrata su Vettel ha mandato in testacoda il tedesco, ma mentre la Williams del nipote illustre si è distrutta, la macchina di del tedesco ha accusato pochi, marginali, danni. A questo punto Vettel ha iniziato una furiosa rimonta dal 22 posto, che lo ha portato sino alla sesta posizione al nono giro. Era già abbastanza per mettere al sicuro il titolo. La pioggia, però, ci ha messo il suo zampino, rendendo difficile la scelta delle strategie. Sembrava che dopo metà gara fosse tutto già deciso e invece nel finale è successo ancora di tutto. Prima il ritorno della pioggia, con Vettel che è entrato e uscito due volte dai box per un cambio gomme in successione, e poi l'incidente tra Hulkenberg e Hamilton, entrambi in lotta per la vittoria, che ha messo fuori gioco Lewis e costretto Nico a un drivethrough, facendo fare un doppio passo avanti ad Alonso. Dietro, Vettel ha recuperato le posizioni di cui aveva bisogno, ancorandosi al sesto posto, abbastanza per fare tris, pilota più giovane della storia a riuscirci con i suoi soli 25 anni. Sul podio, occupato da Jenson Button e dalle tute rosse di Alonso e Massa, che hanno regalato a Maranello il secondo posto nella classifica costruttori, non c'è salito, ma al termine di una giornata così è stato lui il vero vincitore. Per il resto, la gara è vissuta sulla fuga delle McLaren e di Hulkenberg, capaci di giocarsi le prime posizioni con un'altalena di sorpassi, che alla fine hanno premiato Button, il quale ha chiuso l'anno allo stesso modo in cui l'aveva iniziato a Melbourne: vincendo. Ma San Paolo è stata anche l'ultima gara della carriera, della sua seconda carriera, di Michael Schumacher.

13 L a Ferrari di Fernando Alonso conquista la prima pole della stagione nel Gran Premio d Italia. Seconda la McLaren di Jenson Button davanti all altro ferrarista Felipe Massa. Quarta posizione in griglia per la Red Bull di Mark Webber che partirà davanti alla McLaren di Lewis Hamilton e all altra Red Bull di Sebastian Vettel. Settima piazza per la Mercedes di Nico Rosberg che ha preceduto la Williams di Nico Hulkenberg. Chiudono la top ten la Renault di Robert Kubica e l altra Williams di Rubens Barrichello. Diciottesima piazza per la Lotus di Jarno Trulli, mentre l altro pilota italiano Vitantonio Liuzzi su Force India scatterà solo dalla ventesima posizione. ALONSO, CHE BELLA SORPRESA LA PRIMA POLE E stata una bella sorpresa per me. E fantastico. Domani il podio sarà l obiettivo minimo. Non sta nella pelle Fernando Alonso poco dopo aver conquistato la prima pole position della Ferrari in questa stagione proprio nel Gp di casa per Maranello a Monza. Sono veramente contento, é la prima pole per la Ferrari della stagione e sottolinea il pilota spagnolo è la prima da molto tempo qui a Monza. Molto soddisfatto anche l altro ferrarista Felipe Massa che mette in evidenza le performance della sua F10: Avevo una gran bella macchina spiega il brasiliano domani saremmo molto forti. Ieri abbiamo fatto veramente un bel lavoro. Domani la strategia sarà una delle chiavi in gara.. MONTEZEMOLO, POLE DEDICATA AI TIFOSI, MONDIALE APERTO Questa pole è dedicata ai nostri tifosi, sono contento per Alonso e anche per Felipe (Massa, ndr). Domani ce la giocheremo, il mondiale è ancora aperto. Il presidente della Ferrari Luca Cordero di Montezemolo non nasconde la sua soddisfazione per la pole di Alonso, prima stagionale per le rosse, al termine delle qualifiche. Il primo pensiero di Montezemolo è per i tifosi accorsi sul circuito di Monza: Qui c é una passione straordinaria ha detto ai microfoni della Rai, e ha sottolineato che la pole dello spagnolo dimostra ancora una volta la competitività della Ferrari ripagando la scuderia di quanto accaduto finora in questo Mondiale. Sono felice che tutto questo sia avvenuto su una pista che ci ha sempre dato tante gioie ha concluso Montezemolo Ora dobbiamo cercare di vincere domani. Per noi, per i nostri tifosi e per il Mondiale.

14 Grillo non vuol pagare l'irap I giudici respingono il ricorso Il leader del M5S aveva chiesto all'agenzia delle Entrate la restituzione dell'irap versata. No del giudice: utilizza aiutanti pagandoli in maniera continuativa Anche Beppe Grillo deve pagare le tasse. Nonostante avesse chiesto di non farlo. Secondo quanto riportato da Repubblica Genova, il leader del MoVimento 5 Stelle aveva chiesto "all'agenzia delle Entrate la restituzione di euro versati in cinque anni precedenti a titolo di Irap". Il motivo del ricorso del comico genovese era dovuta al fatto che, a suo dire, i suoi spettacoli erano stati realizzati in modo personale senza ausilio di dipendenti e collaboratori. Da qui la richiesta di non pagare l'irap. Una richiesta però respinta dalla commissione tributaria della provincia di Genova che hanno contestato a Grillo l'utilizzo di "macchine elettroniche" e di aiutanti, pagati in maniera continuativa. Più volte il guru pentastellato si è scagliato con la pressione fiscale e contro l'irap. E in un post sul sito del Movimento è stata proposta pure l'abolizione dell'imposta. Per il momento però, Grillo dovrà pagare.

15 Venti di scissione, bufera nell'idv Il capogruppo Donadi contro l'ex pm: «Tradito dal segretario, si comporta come Berlusconi e il suo declino sarà simile» Tira aria di rottura nell'italia dei Valori. Sul banco degli imputati c'è il segretario Antonio Di Pietro. Abbandonato, in queste ore, da alcuni suoi fedelissimi che non gli hanno perdonato forse le incertezze mostrate nell'intervista di Report sui conti del partito. Né sembrano accettare di buon grado le simpatie dell'ex pm per Beppe Grillo. L'ipotesi di un ticket Grillo-Di Pietro, con il primo a Palazzo Chigi e il secondo al Quirinale, è mal digerita da molti nell'italia dei Valori, ma non piace neanche al Pd. «Penso che quella direzione non sia utile al paese», è la posizione di Bersani. Tra i dipietristi, il più arrabbiato è Massimo Donadi, che punta il dito contro il suo leader, accusandolo di comportarsi come il Cavaliere. «Con lui ho rotto definitivamente», tuona il capogruppo Idv alla Camera. E spiega: «L'Idv negli anni in cui è esistita non ha fatto antipolitica. Il Di Pietro di oggi decide di tradire la sua storia, con un declino simile a quello di Berlusconi, cambiando idea dalla sera alla mattina». Un ticket sarebbe «come il Messico di Pancho Villa e Zapata», taglia corto. Donadi confessa poi di sentirsi «tradito» e «truffato» dall'ex pm e intravede addirittura una scissione, visto che, ammette, «è difficile andare avanti insieme». «Ha detto che l'idv è morta dopo la puntata di Report però quegli schizzi di fango riguardano lui», accusa il capogruppo a Montecitorio. «LA DIFESA ONLINE» - Giovedì l'ex pm ha fatto sapere che non intende abbandonare la nave e venerdì è tornato all'attacco. Come? Pubblicando un post sul suo sito. «Oggi è il "giorno dei morti", e io sono appena arrivato a Montenero per far visita ai miei genitori che riposano al cimitero della Madonna di Bisaccia». E così Di Pietro ne approfitta per smontare alcune «perle» di disinformazione sull'«inesistente ingente patrimonio immobiliare". E accusa: «Trattasi di scientifica opera di killeraggio politico». LE PROPRIETÀ - Ecco dunque, per cominciare le «proprietà immobiliari che fanno capo ai miei figli, Anna ed Antonio Giuseppe (detto Toto)». Il resto nei prossimi giorni. Sui giornali e nelle televisioni sono stati attribuiti ad Anna ben 8 immobili e a Toto 7. Vale a dire "15 case" che Di Pietro avrebbe acquistato con i soldi dei rimborsi elettorali ricevuti dal partito IdV. E pubblica l'estratto catastale. «Certo, nella prima pagina, si legge che Anna è titolare di 7 fabbricati a Milano e Toto di altri 6 e che entrambi siano intestatari di un ulteriore "fabbricato" a Bergamo. Ma se si ha l'accortezza di "girare" le pagine successive ci si può facilmente rendere conto che, in realtà, i miei figli non sono affatto proprietari di "15 case" ma solo di due appartamentini, con annesso unico garage in un condominio popolare di recente costruzione in zona Bovisa a Milano». Il resto? «Aree urbane dell'intero condominio cedute al Comune di Milano per servizi pubblici». E le case di Bergamo? «Non si tratta affatto di due appartamenti, ma di uno solo. E trattasi dell'appartamento che mia moglie si è comprata, a coronamento del suo lavoro trentennale. Io, quindi, con questo acquisto non «c'azzecco«proprio nulla!». «MIA MOGLIE NON È MIA MOGLIE» - Poi conclude Di Pietro: «Ribadisco, al riguardo, che "mia moglie non è mia moglie", come ingenuamente ho affermato alla giornalista di Report mai immaginando che questa frase sarebbe stata poi così fraudolentemente estrapolata dal contesto per farle assumere un significato diverso da quello che io intendevo dire in dialetto "dipietrese". Significato che qui voglio specificare in lingua italiana (spero!) per non essere nuovamente travisato: l'avv. Susanna Mazzoleni è sì mia moglie ma va valutata e rispettata per quello che è, per ciò che vale e per il suo mestiere e non per il semplice fatto che sia mia moglie. Susanna è una qualificata docente universitaria ed un'affermata professionista legale che lavora da oltre 30 anni (cioè da prima che io la conoscessi)».

16 Zingonia Corso Europa 34 - Tel Macelleria flli Bagini Via Circ Ovest Ciserano

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI

CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI CAPITOLO 2 GLI AGGETTIVI A. LEGGETE IL SEGUENTE BRANO E SOTTOLINEATE GLI AGGETTIVI La mia casa ideale è vicino al mare. Ha un salotto grande e luminoso con molte poltrone comode e un divano grande e comodo.

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Tesi per il Master Superformatori CNA

Tesi per il Master Superformatori CNA COME DAR VITA E FAR CRESCERE PICCOLE SOCIETA SPORTIVE di GIACOMO LEONETTI Scorrendo il titolo, due sono le parole chiave che saltano agli occhi: dar vita e far crescere. In questo mio intervento, voglio

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli

RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA. Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli RITIRO PER TUTTI NATALE DEL SIGNORE LA CONVERSIONE ALLA GIOIA Maria, Giuseppe, i pastori, i magi e...gli angeli Siamo abituati a pensare al Natale come una festa statica, di pace, tranquillità, davanti

Dettagli

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI ITALIANO - Scuola Primaria - Classe Seconda Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI ITALIANO Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012

Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Bilancio della competizione di Judo alle Olimpiadi di Londra 2012 Qualche giorno dopo la fine della competizione olimpica di judo è venuto il momento di analizzare quanto successo a Londra. Il mondo del

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE?

COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? COME SI PASSA DALL AFFIDAMENTO ALL ADOZIONE? Storia narrata da Teresa Carbé Da oltre 10 anni, con mio marito e i miei figli, abbiamo deciso di aprirci all affidamento familiare, e ciò ci ha permesso di

Dettagli

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015

CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 CONCORSO A PREMI DENOMINATO #MilionidiNomi CL 141/2015 SOGGETTO PROMOTORE: F.C. Internazionale Milano Spa, Corso Vittorio Emanuele II 9, 20122 Milano P.IVA 04231750151 (di seguito Promotore ). SOGGETTO

Dettagli

La cooperativa Fai compie 30 anni

La cooperativa Fai compie 30 anni Anziani e assistenza La cooperativa Fai compie 30 anni TRENTO Fai, la prima cooperativa sociale che si occupa di assistenza domiciliare in Trentino, si prepara a festeggiare ben 30 anni di attività. Sabato

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015

REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 REGOLAMENTO DI GIOCO MASTER 2015 Art. 1 PRINCIPI GENERALI Il football a 9 contro 9 Master (o 7 contro 7) verrà giocato secondo le regole del regolamento ufficiale NCAA per i campionati a 11 giocatori,

Dettagli

1. Lo sport mens sana in corpore sano

1. Lo sport mens sana in corpore sano 1. Lo sport mens sana in corpore sano Mens sana in corpore sano è latino e vuol dire che lo sport non fa bene soltanto al corpo ma anche alla mente. E già ai tempi dei romani si apprezzavano le attività

Dettagli

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola

L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola L'Italia della bioedilizia è campione del mondo, ma per il Governo l'efficienza è una cenerentola E' italiana la casa ad alta efficienza energetica campione del mondo che si è aggiudicata il primo posto

Dettagli

Accordo d Uso (settembre 2014)

Accordo d Uso (settembre 2014) Accordo d Uso (settembre 2014) Il seguente Accordo d uso, di seguito Accordo, disciplina l utilizzo del Servizio on line 4GUEST, di seguito Servizio, che prevede, la creazione di Viaggi, Itinerari, Percorsi,

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di

Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di 1 Celebrazione del 50 anniversario di matrimonio di N. e N. 2 Celebrare un anniversario non significa rievocare in modo nostalgico una avvenimento del passato, ma celebrare nella lode e nel rendimento

Dettagli

Una storia vera. 1 Nome fittizio.

Una storia vera. 1 Nome fittizio. Una storia vera Naida 1 era nata nel 2000, un anno importante, porterà fortuna si diceva. Era una ragazzina come tante, allegra, vivace e che odiava andare a scuola. Era nata a Columna Pasco, uno dei tanti

Dettagli

NEL SEGNO DI VETTEL LA STORIA DI UN PILOTA CHE ARRIVA IN FERRARI PER LASCIARE UN IMPRONTA UNICA E INDIMENTICABILE + SPECIALE MONDIALE FORMULA UNO 2015

NEL SEGNO DI VETTEL LA STORIA DI UN PILOTA CHE ARRIVA IN FERRARI PER LASCIARE UN IMPRONTA UNICA E INDIMENTICABILE + SPECIALE MONDIALE FORMULA UNO 2015 NEL SEGNO DI VETTEL LA STORIA DI UN PILOTA CHE ARRIVA IN FERRARI PER LASCIARE UN IMPRONTA UNICA E INDIMENTICABILE + SPECIALE MONDIALE FORMULA UNO 2015 ANNO 16. N. 10 (726), 14 marzo 2015. Poste Italiane

Dettagli

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore.

rancore Vita libera, abbastanza libera, e quindi restituita, nostra unica occasione finalmente afferrata. Una vita libera dal rancore. Commozione Si commuove il corpo. A sorpresa, prima che l opportunità, la ragionevolezza, la buona educazione, la paura, la fretta, il decoro, la dignità, l egoismo possano alzare il muro. Si commuove a

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO

TRIBUTO AL GRAN PREMIO PARCO VALENTINO TRIBUTO AL Fai sfilare la tua passione tra le strade di Torino. Iscrivi la tua vettura al DOMENICA, 14 GIUGNO 2015 la parata celebrativa delle automobili più importanti di sempre PARCO VALENTINO - SALONE

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore!

Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! Come trovare clienti e ottenere contatti profilati e ordini in 24 ore! oppure La Pubblicità su Google Come funziona? Sergio Minozzi Imprenditore di informatica da più di 20 anni. Per 12 anni ha lavorato

Dettagli

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE...

SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... SE IO FOSSI UN ALBERO E INVENTASSI UNA STORIA DAL MIO DISEGNO...TI RACCONTEREI CHE... Una volta si fece la festa degli alberi nel bosco e io e una bimba, che non lo sapevo chi era, giocavamo con gli alberi

Dettagli

Regole per un buon Animatore

Regole per un buon Animatore Regole per un buon Animatore ORATORIO - GROSOTTO Libretto Animatori Oratorio - Grosotto Pag. 1 1. Convinzione personale: fare l animatore è una scelta di generoso servizio ai ragazzi per aiutarli a crescere.

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ

ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΥΠΟΥΡΓΕΙΟ ΠΑΙΔΕΙΑΣ ΚΑΙ ΠΟΛΙΤΙΣΜΟΥ ΔΙΕΥΘΥΝΣΗ ΜΕΣΗΣ ΕΚΠΑΙΔΕΥΣΗΣ ΚΡΑΤΙΚΑ ΙΝΣΤΙΤΟΥΤΑ ΕΠΙΜΟΡΦΩΣΗΣ ΤΕΛΙΚΕΣ ΕΝΙΑΙΕΣ ΓΡΑΠΤΕΣ ΕΞΕΤΑΣΕΙΣ ΣΧΟΛΙΚΗ ΧΡΟΝΙΑ: 2014-2015 Μάθημα: Ιταλικά Επίπεδο: Ε1 Διάρκεια: 2 ώρες Υπογραφή

Dettagli

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni

Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Progetto: Dai colore ai tuoi sogni Un po di storia Il seme dell affido è germogliato in casa Tagliapietra nel lontano 1984 su un esigenza di affido consensuale in ambito parrocchiale. Questo seme ha cominciato

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea

La Corte di giustizia precisa le condizioni alle quali a un disertore proveniente da uno Stato terzo può essere concesso asilo nell Unione europea Corte di giustizia dell Unione europea COMUNICATO STAMPA n. 20/15 Lussemburgo, 26 febbraio 2015 Stampa e Informazione Sentenza nella causa C-472/13 Andre Lawrence Shepherd / Bundesrepublik Deutschland

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico

Un abbraccio a tutti voi Ornella e Enrico SASHA La nostra storia é molto molto recente ed é stata fin da subito un piccolo "miracolo" perche' quando abbiamo contattato l' Associazione nel mese di Novembre ci é stato detto che ormai era troppo

Dettagli

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio.

A tu per tu con il Mister del Pavia Massimo Morgia: l allenamento di rifinitura del sabato pomeriggio. articolo N.40 MARZO 2007 RIVISTA ELETTRONICA DELLA CASA EDITRICE WWW.ALLENATORE.NET REG. TRIBUNALE DI LUCCA N 785 DEL 15/07/03 DIRETTORE RESPONSABILE: FERRARI FABRIZIO COORDINATORE TECNICO: LUCCHESI MASSIMO

Dettagli

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958)

Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone opere e di intensa carità. Papa Giovanni XXIII (28 dicembre 1958) NOTIZIARIO PARROCCHIALE Anno XC - N 8 dicembre 2012 - L Angelo in Famiglia Pubbl. mens. - Sped. abb. post. 50% Bergamo Natale del Signore: annuncio di unità e di pace su tutta la terra: tempo di buone

Dettagli

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi

Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) a cura di Italo Zannier. Savignano SI FEST 2014. di Marcello Tosi Tredici fotografi per un itinerario pasoliniano (e altre storie) Savignano SI FEST 2014 a cura di Italo Zannier di Io sono una forza della natura.. Io sono una forza del Passato. Solo nella tradizione

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013

Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 Sala Consilina, 20 settembre 2013 Prot. n. 13249/2013 E, P.C. EGREGIO DOTT. MATTEO CLAUDIO ZARRELLA PRESIDENTE DEL TRIBUNALE DI LAGONEGRO Via Lagonegro - 85042 LAGONEGRO (Pz) Trasmissione al telefax 0973.2333115

Dettagli

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione.

Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. Per una città governabile. Nuove metodologie di lavoro per gestire la complessità e la partecipazione. MICHELE EMILIANO Sindaco del Comune di Bari 12 maggio 2006 Innanzitutto benvenuti a tutti i nostri

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum

Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum Le regole essenziali per raccogliere le firme per i referendum La prima operazione da fare, una volta ricevuti i moduli per la raccolta, è quella della Vidimazione. La vidimazione. Viene effettuata dal

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI

LEZIONE 4 DIRE, FARE, PARTIRE! ESERCIZI DI ITALIANO PER BRASILIANI In questa lezione ci siamo collegati via Skype con la Professoressa Paola Begotti, docente di lingua italiana per stranieri dell Università Ca Foscari di Venezia che ci ha parlato delle motivazioni che

Dettagli

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS

Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano l italiano in contesto L2 o LS MA IL CIELO È SEMPRE PIÙ BLU di Rino Gaetano Didattizzazione di Greta Mazzocato Univerisità Ca Foscari di Venezia Destinatari: adulti/giovani adulti di diversa provenienza linguistica e culturale che imparano

Dettagli

QUATTRO TOPI NEL FAR WEST!

QUATTRO TOPI NEL FAR WEST! QUATTRO TOPI NEL FAR WEST! GERONIMO STILTON Testi di Geronimo Stilton. Coordinamento editoriale di Piccolo Tao. Editing di Certosina Kashmir e Topatty Paciccia. Coordinamento artistico di Gògo Gó in collaborazione

Dettagli

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1

ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 ISBN-88-89285-12-5 978-88-89285-12-1 Comitato Italiano per l UNICEF Onlus Direzione Attivita` culturali e Comunicazione Via Palestro, 68-00185 Roma tel. 06478091 - fax 0647809270 scuola@unicef.it pubblicazioni@unicef.it

Dettagli

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile)

D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D. Altre attività formative Stage, attività esterne, tesine (con file già formattato), idoneità, etc. ELENCO DELLE DOMANDE (versione stampabile) D1. COSA SONO LE ALTRE ATTIVITÀ FORMATIVE? D2. COME SI OTTENGONO

Dettagli

Tip #2: Come siriconosceun leader?

Tip #2: Come siriconosceun leader? Un saluto alla Federazione Italiana Tennis, all Istituto Superiore di Formazione e a tutti gli insegnanti che saranno presenti al SimposioInternazionalechesiterràilprossimo10 maggio al ForoItalico. Durante

Dettagli

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni

Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni Per i licenziamenti collettivi: semplificazione delle procedure, variabilità del regime sanzionatorio e termini più stretti per le impugnazioni di Pierluigi Rausei * La Sezione II, del Capo III (Disciplina

Dettagli

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010

Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 Riflessioni a margine dei Campionati Italiani di kendo, Novara 2010 di Luca Navaglia Campionati Italiani dunque. Saprete già i risultati (Serena Ricciuti, Giuseppe Giannetto e Kodokan Alessandria). Per

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare

Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare 1 Via del Fagutale? Adesso ne possiamo parlare.. 1. LA RAPPRESENTAZIONE DEI MEDIA Dal 23 aprile 2010 dai mezzi di comunicazione italiani, tramite: Agenzie stampa;

Dettagli

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica:

Pasta per due. Capitolo 1. Una mattina, Libero si sveglia e accende il computer C È POSTA PER TE! e trova un nuovo messaggio della sua amica: Pasta per due 5 Capitolo 1 Libero Belmondo è un uomo di 35 anni. Vive a Roma. Da qualche mese Libero accende il computer tutti i giorni e controlla le e-mail. Minni è una ragazza di 28 anni. Vive a Bangkok.

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ)

CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) CORSO AD INDIRIZZO MUSICALE DELL I.C. S.G. BOSCO PALAZZO SAN GERVASIO (PZ) La musica è l'armonia dell'anima Alessandro Baricco, Castelli di rabbia Premessa L insegnamento di uno strumento musicale nella

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI

CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI CONTRATTO PER LA LICENZA D USO DEL SOFTWARE GESTIONE AFFITTI IMPORTANTE: il presente documento è un contratto ("CONTRATTO") tra l'utente (persona fisica o giuridica) e DATOS DI Marin de la Cruz Rafael

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica

SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07. Documentazione a cura di Quaglietta Marica SCUOLA DELL INFANZIA ANDERSEN SPINEA I CIRCOLO ANNO SCOLASTICO 2006/07 GRUPPO ANNI 3 Novembre- maggio Documentazione a cura di Quaglietta Marica Per sviluppare Pensiero creativo e divergente Per divenire

Dettagli

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai

Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Assicurazione invalidità: fatti e cifre 2014 Lotta efficace agli abusi assicurativi nell'ai Nel 2014 l'ai ha avviato indagini in 2200 casi per sospetto abuso assicurativo e ne ha concluse 2310. In 540

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Senato della Repubblica. Costituzione

Senato della Repubblica. Costituzione Senato della Repubblica Incontro con la Costituzione giugno 2010 A cura dell'ufficio comunicazione istituzionale del Senato della Repubblica La presente pubblicazione è edita dal Senato della Repubblica.

Dettagli

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA

SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA LIBRO IN ASSAGGIO SETTE MOSSE PER LIBERARSI DALL ANSIA DI ROBERT L. LEAHY INTRODUZIONE Le sette regole delle persone molto inquiete Arrovellarvi in continuazione, pensando e ripensando al peggio, è la

Dettagli

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano

Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Progetto Baseball per tutti Crescere insieme in modo sano Il baseball, uno sport. Il baseball, uno sport di squadra. Il baseball, uno sport che non ha età. Il baseball, molto di più di uno sport, un MODO

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni

Svolgimento del gioco. Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Un gioco di Matthias Cramer per 2-5 persone dai 10 anni Anno 1413 Il nuovo re d'inghilterra, Enrico V di Lancaster persegue gli ambiziosi progetti di unificare l'inghilterra e di conquistare la corona

Dettagli

L : L/2 = 1 : ½ = 2 : 1

L : L/2 = 1 : ½ = 2 : 1 LA SCALA PITAGORICA (e altre scale) 1 IL MONOCORDO I Greci, già circa 500 anni prima dell inizio dell era cristiana, utilizzavano un semplice strumento: il monocordo. Nel monocordo, un ponticello mobile

Dettagli

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE

MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE 66 Bologna, 11 febbraio 2015 MEGLIO COSÌ: TRE EVENTI PER CELEBRARE CIÒ CHE CI UNISCE Per dare feste non serve sempre un motivo. Ma quelle di Meglio Così, il ciclo di eventi che si terrà a Bologna tra febbraio

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA

CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA CONDIZIONI GENERALI DI VENDITA 1. Definizioni La vendita dei prodotti offerti sul nostro sito web www.prada.com (di seguito indicato come il Sito") è disciplinata dalle seguenti Condizioni Generali di

Dettagli

Matrimonio alle Seychelles

Matrimonio alle Seychelles Benvenuti nella nostra pagina Matrimoni! Qui potrete definire ogni dettaglio per il Vostro meraviglioso matrimonio a Praslin, La Digue o in qualsiasi piccola isola delle Seychelles, scegliendo sia le decorazioni

Dettagli

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP).

Intervista a Gabriela Stellutti, studentessa di italiano presso la Facoltà di Lettere dell Università di São Paulo (FFLCH USP). In questa lezione abbiamo ricevuto Gabriella Stellutti che ci ha parlato delle difficoltà di uno studente brasiliano che studia l italiano in Brasile. Vi consiglio di seguire l intervista senza le didascalie

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14

PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 PROTOCOLLO SULLE MODALITÁ ATTUATIVE DELLA MESSA ALLA PROVA EX L. 67/14 Il Tribunale di Imperia, la Procura della Repubblica sede, l Ufficio Esecuzione Penale Esterna Sede di Imperia, l Ordine degli avvocati

Dettagli

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO

FONDAZIONE FORENSE DI PESARO FONDAZIONE FORENSE DI PESARO Palazzo di Giustizia, Piazzale Carducci n. 12 GUIDA PRATICA ALL ACQUISTO DI IMMOBILI ALL ASTA Perché acquistare un immobile all asta? Acquistare all asta è spesso più conveniente.

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav

ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA. Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni. Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Matite italiane ENCICLOPEDIA DELLA FAVOLA Fiabe di tutto il mondo per 365 giorni Raccolte da Vladislav Stanovsky e Jan Vladislav Edizione italiana a cura di Gianni Rodari Editori Riuniti I edizione in

Dettagli

Note e informazioni legali

Note e informazioni legali Note e informazioni legali Proprietà del sito; accettazione delle condizioni d uso I presenti termini e condizioni di utilizzo ( Condizioni d uso ) si applicano al sito web di Italiana Audion pubblicato

Dettagli

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 TRIBUNALE DI PORDENONE Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 Il Tribunale, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati: - dr. Enrico Manzon - Presidente - dr. Francesco

Dettagli

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Guida all uso www.accessogiustizia.it Altri Servizi SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche,

Dettagli

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto.

Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Conoscere per non avere paura. Capire che si può fare molto, ma non tutto. Accudire con attenzione e rispetto. Gentili congiunti, Questa piccola guida è stata creata per voi con l obiettivo di aiutarvi

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2)

LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) LOCAZIONE ABITATIVA PER STUDENTI UNIVERSITARI TIPO DI CONTRATTO (Legge 9 dicembre 1998, n. 431, articolo 5, comma 2) Il/La sig./soc. (1) di seguito denominato/a locatore (assistito/a da (2) in persona

Dettagli

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Dov è andata a finire l inflazione?

Dov è andata a finire l inflazione? 24 novembre 2001 Dov è andata a finire l inflazione? Sono oramai parecchi anni (dai primi anni 90) che la massa monetaria mondiale cresce ininterrottamente dell 8% all anno nel mondo occidentale con punte

Dettagli

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti

L UNIONE EUROPEA. L Unione europea, invece, è una grande famiglia di 27 Stati 1 europei con più di 450 milioni di abitanti L UNIONE EUROPEA Prima di iniziare è importante capire la differenza tra Europa e Unione europea. L Europa è uno dei cinque continenti, insieme all Africa, all America, all Asia e all Oceania. Esso si

Dettagli

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA

CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA CORO VALCAVASIA Cavaso del Tomba (TV) CONCERTO/ SPETTACOLO MUSICALE SULLA GRANDE GUERRA chi siamo Il progetto sulla grande guerra repertorio discografia recapiti, contatti Chi siamo Il coro Valcavasia

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto

Mini Guida. Lotta alle frodi nella RC Auto Mini Guida Lotta alle frodi nella RC Auto Guida realizzata da Con il patrocinio ed il contributo finanziario del LOTTA ALLE FRODI NELLA RC AUTO Le frodi rappresentano un problema grave per il settore della

Dettagli

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI. Preambolo Il 10 dicembre 1948, l'assemblea Generale delle Nazioni Unite approvò e proclamò la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, il cui testo completo è stampato nelle pagine seguenti. Dopo questa solenne

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli