Nella mia mente la parola Tibet ha

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Nella mia mente la parola Tibet ha"

Transcript

1 GIORNALE STUDENTESCO UNIVERSITARIO INDIPENDENTE Editoriale Tibet: tra la censura cinese e del mondo Alessia Bergamaschi (USI) anno V n. 4 Mercoledì 16 aprile 2008 Il futuro del mondo è sempre in mano alle solite persone che decidono sempre allo stesso modo Nella mia mente la parola Tibet ha sempre rimandato a luoghi di pace e serenità, a paesaggi sormontati da imponenti barriere montuose, e poi sempre loro, quelle file di uomini vestiti d una lunga tunica arancione, le facce tranquille, pacate, quasi mistiche di chi è immerso in chissà quale profonda meditazione. Non a caso, grazie alla sua elevata altitudine, il Tibet è conosciuto anche come il «tetto del mondo», quasi come un occhio che dall alto, poco prima del cielo, ci osserva e ci circonda di quella particolare calma che solo lì sembra esistere. Come sicuramente appreso da tutte le cronache, negli ultimi mesi la calma è stata spazzata via. È già accaduto in passato, certo, ma oramai sembra più che chiaro l obiettivo cinese, che pian piano sta eliminando il millenario mondo del Buddha vivente. Sonam, uno dei tanti attivisti locali, commenta «ci stanno cancellando, tra qualche decade il nostro popolo non esisterà più, saremo forse una bella favola leggendaria». Come già detto sopra, non è la prima volta che la realtà tibetana fa irruzione sulla scena internazionale. Tra le tante è sicuramente da ricordare la Grande Rivoluzione culturale del 1966 attuata dal Governo cinese, che ha cercato di distruggere i simboli tradizionali della cultura tibetana attuando una vera e propria demolizione dei monasteri, incarcerando i monaci e operando vandalismi su alcuni dei numerosi posti sacri esistenti in Tibet. E oggi la violenza é ritornata alla ribalta: la situazione in Tibet è sugli schermi di tutto il mondo (anche se in marzo il governo di Pechino ha oscurato You Tube e ha espulso la stampa estera e i turisti stranieri). Nel mondo divampano le proteste e il 16 marzo, a L Aia (Olanda) è stata assaltata l ambasciata cinese. Ovviamente il Governo cinese smentisce tutto, comunicando che i morti in totale sono meno di venti, censurando ogni tipo di video che potrebbe mostrare come è veramente la realtà e mandando in giro poliziotti cinesi vestiti da monaci tibetani incaricati di fare violenza, per poi diffondere i video al mondo e dimostrare così che i tibetani sono i veri mostri. Ci trattano da veri idioti insomma. Risultato? Il mondo s infiamma, lo scandalo divampa, si minaccia di boicottare le Olimpiadi che si ter- Continua a pagina 3 Cara Università, sei bella fuori... Ma dentro?? Il 19 Aprile il Campus di Lugano verrà finalmente inaugurato. Tantissime le proposte volte ad omaggiare sia le persone che, soprattutto, le architetture che lo compongono. Ma dietro ad ogni luce, si sa, l ombra è pronta a far capolino. Ed è cosi che la modernità delle infrastrutture dell USI é minacciata dalle innumerevoli falle architettoniche. Non è certo una novità per coloro che frequentano abitualmente il Campus trovarsi confrontati con gli svariati «difettucci» strutturali, nonostante l intento degli architetti, forse poco riuscito, fosse quello di creare un università all avanguardia nel design, e nel contempo funzionale. In effetti, nulla da dire per quanto riguarda la modernità degli edifici, ma certamente qualche osservazione può essere fatta alla loro efficienza. Esempi eclatanti? I pavimenti del nuovissimo auditorium si stanno già invallando; dopo pochi anni dalla sua costruzione, la scala che conduce all Aula Magna si é staccata dalla soletta e abbassata di ben 7 cm, rimanendo praticamente sospesa! Anche gli agenti atmosferici sembrano non amare i nostri stabili: da ormai 7 anni il sole cocente penetra implacabile le vetrate del Laboratorio, perché le tende «di nuova generazione» a pannelli solari non funzionano; quando è invece l acqua a farla da padrona, accade che i piazzali si allaghino, a causa dell errato livellamento del terreno. Sconcertante è poi l idea di voler lasciare delle fenditure decorative nelle lastre che pavimentano gli esterni: aperture abbastanza larghe per inciampare e farsi male e per impedire il buon trasporto dei materiali logistici da un edificio all altro. E infine, che dire della mensa? Oltre alla costruzione di una sala da pranzo, acusticamente parlando, paragonabile ad una grotta (il riverbero è elevato), questa presenta disfunzionalità nelle fosse in cui vengono depositati gli avanzi per compostare. Infatti, non essendo chiuse ermeticamente, può accadere che sgradevoli esalazioni siano espanse in tutta la zona universitaria, a causa delle infiltrazioni d acqua piovana nel terreno in cui giacciono. A questo punto sorge spontanea una domanda: come pensano gli architetti di ovviare a tutte queste (e molte altre) gravi incombenze? Perché il design è importante, ma la sicurezza e la funzionalità lo sono molto di più! Elizabeth Camozzi (USI) pagina 2 «A tutto Campus!» Katz e Livingstone all USI pagina 4 Master, ma quanto ci costi? pagina 5 Intervista a Jonathan Sergison pagina 6 Avvicinarsi al mondo del lavoro Nuova associazione alla SUPSI pagina 7 TicinUSI fuori cantone Intervista ai ragazzi dell ASTAB Professolario, mica roba seria XIII Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d Autore Nel 1995 l UNESCO ha proclamato il 23 aprile «Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d Autore». La data scelta è simbolica, infatti proprio in quel giorno dell anno 1616, tre grandi autori come William Shakespeare, Miguel de Cervantes e Garcilaso de la Vega, passarono a miglior vita. Saranno in molti quelli che, ricordando questi tre maestri dell arte della scrittura, si ritrovano con un luminoso sorriso mentre ripensano all impavido e bizzarro «don Quijote» intento a lottare contro una schiera di mulini a vento, o ancora colmi di emozioni ripercorrendo le parole dei versi d amore dei sonetti di Garcilaso, e non da ultimo, stupiti e sconvolti dalla forza trascinante delle tragedie shakespiriane. È infatti questo che il libro fa, riesce a creare una coscienza collettiva, una cultura che ci unisce e ci permette di vivere esperienze straordinarie, che rimangono stabili nella nostra memoria, pronte ad essere rispolverate in ogni momento in cui desideriamo evadere dalla quotidianità. Questa giornata non vuole però essere un semplice momento per ricordare l importanza dei libri, ma vuole essere soprattutto uno strumento di promozione della lettura: l obiettivo è quello di rendere il libro accessibile a tutti e ovunque, e per questo motivo l U- NESCO si è posta come priorità quella dell alfabetizzazione e della scuola di base per tutti entro il 2015, alla luce degli oltre 800 milioni di analfabeti presenti attualmente sul nostro pianeta. Forse non ci rendiamo conto di quanto le capacità di espressione che fortunatamente possediamo siano importanti, e delle limitazioni vincolanti che una mancata possibilità di istruzione elementare possono arrecare. Oltre a questo, si vuole tutelare e garantire una giusta protezione delle opere intellettuali, e quindi di coloro che hanno l abilità di farci emozionare con semplici parole. In tutto il mondo vengono proposte attività di vario genere che focalizzano l attenzione su questo strumento di evasione. Questo avviene anche nella nostra piccola realtà ticinese: a Biasca il 23 aprile avrà luogo la manifestazione Teatroconcerto e il giorno seguente l iniziativa Filosofando; a Bellinzona invece verrà proposta, sempre il 23 aprile, L ora del racconto. Tante occasioni da sfruttare, per passare una serata diversa dalla altre. La rete nazionale che coinvolge i vari enti legati alla promozione del libro, affronta con entusiasmo questa giornata con il motto «leggere è viaggiare». Lasciamoci quindi stuzzicare dalle attività proposte, o prendiamo semplicemente in mano un libro, cominciamo a viaggiare con il pensiero, senza sforzo, abbandonandoci semplicemente alla forza sconvolgente dei nostro sogni e dei nostri desideri. Isabel Indino (USI)

2 2 Dietro le quinte di «A tutto Campus!» Sabato 19 aprile giornata d inaugurazione delle nuove strutture dell USI Sabato 19 Aprile, all USI, avrà luogo «A Tutto Campus!», l attesissima festa d inaugurazione del campus. Pochi lo sanno, ma dietro le quinte i preparativi sono in corso già da parecchi mesi; e noi de l Universo abbiamo intervistato il Comitato che si sta occupando proprio di questo. Chi fa parte del comitato organizzativo di «A tutto Campus!»? «I membri del comitato provengono tutti dall USI. Sabrina Migani, responsabile e coordinatrice dell evento, è già professionalmente attiva in questo campo, in quanto event manager dell Istituto di Ricerche Economiche. Gli altri membri del comitato, una quindicina in tutto, provengono perlopiù dal personale amministrativo dell USI. Ad ogni membro del comitato è stato affidato un compito particolare, tra cui la comunicazione, l immagine e sito web, la logistica, l accoglienza, le attività proposte quali concorso e mostra fotografici, performances artistiche e culinarie, proiezioni e festa. Supervisore dell intero progetto è il Segretario Generale dell USI, Albino Zgraggen. Abbiamo anche stabilito una collaborazione con la città di Lugano, in particolare con il Dicastero Giovani ed Eventi, che ha fornito gratuitamente consulenza, materiale e mano d opera». A chi è venuta l idea della manifestazione, e come si è creato il vostro comitato? «Il mandato di organizzare l inaugurazione del campus è stato dato dalla Fondazione per le facoltà di Lugano al Segretario Generale USI. Per la creazione del comitato si è pensato a persone con esperienza e conoscenze nell ambito dell organizzazione di eventi, senza però scartare a priori persone nuove del mestiere ma interessate a partecipare». Perché inaugurare il Campus proprio adesso? Voglio dire, ci stanno ancora lavorando, e, a quanto si dice, i lavori continueranno ancora «In realtà è stata terminata adesso la fase di ampliamento del campus, in particolare il palazzo blu, quello di informatica, la mensa e l auditorio; la Fondazione per le Facoltà di Lugano A sinistra: manifesto di «A tutto Campus!», a destra: Università della Svizzera Italiana by night. ha voluto sottolineare questo momento». Cosa accadrà sul campus durante la giornata dell inaugurazione? «La manifestazione è stata organizzata in concomitanza con il Dies Academicus, che si terrà sabato mattina. Dalle 16.30, poi, nella corte interna della biblioteca, avrà inizio una serie di concerti ed esibizioni, tra cui musica africana, canto, musica jazz, tango, danza Hip hop. È poi stato lanciato un concorso fotografico, la cui premiazione avverrà alle sul medesimo palco. Tra le altre attività proposte abbiamo delle mostre di quadri e un esposizione di arte e cultura persiana, una mostra fotografica che illustra la storia del campus, un angolo di pittura in tempo reale, e uno spazio per il tiro con l arco. Inoltre ci sarà un eccezionale proiezione del film Quijote di Mimmo Paladino. Per la parte culinaria abbiamo previsto diverse bancarelle dove si potranno gustare piatti provenienti da ogni parte del mondo, tra cui Africa, Sardegna, Persia, Russia. Col calare della sera, un intervento di illuminotecnica realizzato da Pierfranco Sofia, Light designer e direttore tecnico, metterà in risalto gli stabili dell USI. A fine giornata sono aperte le danze, nell aula magna, dalle alle Prevendita dei biglietti per «A tutto party!» presso la mensa dell USI a partire dal 10.4,tutti i giorni dalle In caso di cattivo tempo abbiamo previsto di spostare le attività negli spazi interni dell U- SI ma non pioverà!». Il tema centrale della manifestazione è l Internazionalità. Perché proprio questo tema? E come si declina attraverso gli eventi previsti? «Si è voluto sottolineare l internazionalità del campus e della sua popolazione. Ci siamo rivolti a studenti, assistenti, docenti e al personale chiedendo se volessero contribuire alla giornata con attività artistico-culinarie. Abbiamo ricevuto diverse offerte di aiuto che abbiamo integrato nel programma. Sebbene l idea iniziale fosse di basarci unicamente sulla collaborazione di persone che vivono a stretto contatto con il campus, abbiamo poi dovuto ricorrere anche a contributi esterni, sempre mantenendo l accento sul tema dell internazionalità». Chi sono gli invitati all inaugurazione del campus? Ci saranno dei VIP ad assistere all evento? «La giornata è rivolta principalmente a tutti gli utenti del campus: abbiamo voluto creare una festa fatta dagli utenti del campus, per gli utenti del campus stesso. Oltre a ciò si tratta però anche di presentare il campus alla popolazione del quartiere e della città. Durante il Dies, al mattino, ci sarà un intervento del sindaco di Lugano arch. Giorgio Giudici. L invito è rivolto anche alle società e ditte che hanno lavorato al progetto di ampliamento del campus, così come, ovviamente, a tutta la popolazione». Curiosavo tra gli sponsor Per quanto riguarda Francorosso ed FFS è intuitivo che abbiano offerto i viaggi premio del concorso fotografico... ma Feldschlösschen e Delea, di cosa si sono occupati? «Forniscono rispettivamente birra, minerali e vino». Oltre agli spettacoli musicali e di danza sul palco e alla parte culinaria, emerge una prevalenza di attività legate all arte. La scelta è voluta? Chi si occuperà di gestire tali attività? «Abbiamo considerato le offerte fatte da studenti dell USI e della facoltà di teologia, che ci hanno proposto di presentare le loro opere. Ci eravamo rivolti direttamente a loro chiedendogli di rappresentare la loro provenienza con performances culturali e/o culinarie». Tutti i cittadini di Lugano possono venire ad «A tutto Campus»? Perché venire a partecipare a questo evento? «Certamente, l invito è rivolto a tutti. Perché venire? Perché sarà divertente e non pioverà?». A cura di Viviana D Angelo (USI) Katz e Livingstone all USI! Accesso libero agli studenti il 1. e 2 maggio Perugia: Festival del Giornalismo WEBTI un alternativa alla TV? Community di giovani ticinesi nel web. Sarà questo il futuro degli scambi interpersonali? Il sito è accessibile dal 10 aprile 2004, ed ha appena compiuto 4 anni. Oggigiorno conta utenti provenienti da tutto il Cantone Ticino o con radici ticinesi e per svariati motivi residenti all estero. Proponendosi come un alternativa alla televisione, si struttura con dei forum di discussione, dei temi che riguardano tutti noi e che sono d interesse comune. Oltre a questo ogni utente ha un suo profilo che può gestire come meglio crede nel rispetto degli altri. Dietro le quinte di questo sito ci sono una serie di persone che gestiscono e analizzano le varie situazioni e i problemi che possono sorgere. Ritengo personalmente che questo sito sia una nuova frontiera del web, nonostante che ci In occasione della 53. edizione della conferenza DGPuK (Deutsche Gesellschaft für Publizistikund Kommunikationswissenschaft) all USI, abbiamo voluto incontrare il team dell Istituto di Comunicazione Sanitaria che sta organizzando la manifestazione ed ha deciso di permettere ai nostri studenti di assistere liberamente alle presentazioni dei due ospiti d onore Elihu Katz e Sonia Livingstone. Più precisamente Nathalie Crivelli, studentessa USi e parte del team. La conferenza annuale della DG PuK si svolgerà a Lugano dal 30 aprile al 2 maggio. Ci puoi spiegare in breve di che tipo di manifestazione si tratta? Oggi, la DGPuK è la società germanofona più importante nel campo della comunicazione, composta da quasi 900 membri provenienti da variegati indirizzi scientifici che si occupano di comunicazione nei suoi mille campi d applicazione dalla sociologia alla politica, dall informatica al campo aziendale. L obiettivo della conferenza è quello di discutere varie prospettive della comunicazione e di metterle in un contesto interdisciplinare e internazionale, così si spiega il titolo «Identità e Varietà delle Scienze della Comunicazione». L USI funge pertanto da ponte tra la visione settentrionale e quella meridionale della disciplina. Qual è la particolarità dell evento per cui raccomanderesti agli studenti di parteciparvi? Anzitutto il fatto che la conferenza si svolge per la prima volta oltre il confine germanico e più precisamente proprio presso la nostra università. In secondo luogo, il fatto che ospite d onore dell evento sarà niente meno che Elihu Katz, il sociologo americano, studioso della comunicazione, fondatore della teoria degli «uses and gratifications» all inizio negli anni 60, una dei perni di base di tutte le teorie del campo mediatico e della comunicazione, un nome che ognuno di noi della facoltà ha già sicuramente trovato numerose volte sui libri. siano già presenti su internet svariati siti di questo genere. Il punto di forza di questo ritengo sia proprio nella dimensione limitata degli utenti ( seppur diecimila non sia un numero così misero ). Un altra sostanziale differenza è che questo sito non limita gli scambi interpersonali a livello digitale, ma bensì organizza feste e raduni in cui gli iscritti possono partecipare. Ho partecipato personalmente ad alcune di queste feste e ritengo che siano ben riuscite e si sono fatte anche nuove conoscenze. C è da chiedersi che limiti hanno questi siti, quale è la pericolosità che si nasconde dietro a questi siti. Come si fa a distinguere chi è buono da chi non lo è? Il web è come un minestrone in cui non si riesce a distinguere effettivamente chi sta dall altra parte dello schermo, nonostante alcuni siti Ma non finisce qui. Anche la presidentessa dell ICA (International Communication Association) e ricercatrice nel campo degli studi sulla fruizione dei media Sonia Livingstone farà la sua apparizione con una presentazione. In più, nonostante la «germanità» della conferenza, i loro contributi saranno interamente tenuti in inglese ragione in più per non perdersi questo straordinario evento di rilevanza internazionale (alla faccia di tutti coloro che continuano a ritenerci un università senza nome e presenza)! È proprio per questo fatto più unico che raro che l organizzazione ha deciso di permettere agli studenti della facoltà di comunicazione di assistere liberamente alle loro presentazioni. A chi il merito di essere riusciti a portare all USI questo evento? Il merito va a tutto il team organizzativo dell Istituto di Comunicazione Sanitaria (ICH). Fanno parte del team Simone Keller, Nadia Galli, Cristina Furrer, Simone Ehmig, io e il professor Schulz. Cosa significa organizzare un tipo di conferenza come questa? Quali sono le difficoltà? Quali gli aspetti emozionanti? Per me significa anzitutto imparare sul campo quanto sia fondamentale la comunicazione sul lavoro ed a livello organizzativo, sia dal punto di vista verbale quando si tengono i meeting del gruppo o quando ci si tiene aggiornati a vicenda per di tutte le evoluzioni, i cambiamenti e gli «inghippi» in corso, sia sotto altri aspetti, come la gestione della comunicazione esterna sotto forma di informazione o promozione con partecipanti, membri o sponsor, oppure quella «interna» con l università stessa e gli studenti, di cui mi occupo personalmente io perché studentessa in primo luogo. Ci teniamo infatti a non fare passare inosservato questo evento a tutti noi della facoltà perché riteniamo che vedere e sentire questi personaggi, che di solito troviamo solo sui libri, «dal vivo» sia un occasione da non perdere. Mario Boldini (USI) abbiano delle sicurezze e siano monitorati costantemente, qualcosa sfugge sempre. Un altra problematica che voglio esporre a voi lettori è la seguente: È veramente possibile riuscire a digitalizzare le emozioni, l amicizia e l amore e trasmetterla agli altri sotto forma di input elettronici? Si riesce ad innamorarsi veramente via internet? Quali sono le conseguenze? Penso che ciò non sia possibile o sia possibile in parte. Infatti internet abbatte quel muro di «timidezza», di confronto diretto con l altro interlocutore, in modo da permetterci di dire tutto quello che pensiamo anche diventando addirittura qualcun altro. Un altra problematica secondo me è che la gente preferisca parlare attraverso un computer piuttosto che uscire di casa, isolandosi e trasmettendo solamente dalla propria postazione. Trovo difficile comprendere questo nascondersi e nonostante impieghi questo sito per sentire gente che non vedo spesso o che è lontana da me, non concepisco il fatto di volersi rinchiudere in questi spazi fatti di immagini, parole e sostanzialmente nulla di fisico, dove tutto ciò che oggi è presente, domani, potrebbe non esserci più. Alla fine interagiamo con una serie infinita di persone dove gli amici sono tutti e nessuno, dove i byte di testo si sprecano e si mescolano in un server, invece di seguire questa corrente perché non si esce di casa ci si ritrova e si cercano veramente gli amici su cui si può contare sempre, quelli veri che potresti chiamare anche di notte e sarebbero sempre disponibili? PENSATECI Paolo Betti (SUPSI) Perugia è una città tutta in salita. Da quando, arroccata sul colle, la si scorge dalla superstrada, quasi un nido incastonato tra la terra e il grigio dipinto del cielo, fino all acropoli ventosa, cuore pulsante del capoluogo umbro che ospita il centro storico, è sempre la salita a farla da padrone. Ricorda quasi un labirinto esploso in altezza, un dedalo di viuzze ripide e pendenti posizionato a picco sulla valle del Tevere da dove, sentinella di un ricco entroterra, Perugia domina le colline tutte intorno in una posizione difensiva straordinaria, come straordinaria e ricca è la storia di questa città. Etrusca dapprima, romana in seguito, poi libero comune, Città dello Stato Pontificio, Città del Regno d Italia, Perugia si è infine guadagnata lo scudo di capoluogo di Regione nell attuale Repubblica Italiana. Percorrerla a piedi è tutto un saliscendi tra scalinate, strettoie, strade invase da un pacifico esercito di auto parcheggiate da ambo i lati. E rigorosamente in divieto di sosta. Gli edifici, antichi ed austeri, i marmi, le murature intorpidite da una patina di grigio pulviscolo, sembrano sorvegliare il via vai di gente, perlopiù studenti, che ogni giorno percorrono le strade sui ciottoli di questa città, che è sede di una delle più antiche università italiane (1308) e della maggiore Università per stranieri d Italia. E proprio a Perugia si è tenuto questo mese il Festival Internazionale del Giornalismo, edizione seconda, una scommessa dell Ordine dei Giornalisti e della Regione Umbria per mettere a confronto i diversi «giornalismi» del grande villaggio globale e per presentarli al pubblico. Così, dai grandi nomi alle testate meno conosciute, oltre 50 tra conferenze e dibattiti, il mondo giornalistico italiano si è dato appuntamento nel capoluogo umbro per discutere dei temi dell ambiente e dell economia, del rapporto tra i media e il potere, dei percorsi professionali fino all evoluzione dell informazione confrontata con le sfide della comunicazione globale e delle nuove forme del giornalismo raccontato e partecipativo. E al Festival Internazionale del Giornalismo c era anche una delegazione de L universo, nella sua trasferta in terra umbra a caccia di esperienze da raccontare. La nostra redazione è stata infatti invitata, proprio a Perugia, a prender parte a una tavola rotonda organizzata con altri cinque giornali universitari provenienti da tutta Italia e volta a presentarne le iniziative editoriali di giovani giornalisiti in erba. Moderata da Luca De Biase e Cristina Tagliabue di Nova Il Sole 24 Ore, la due ore di confronto è stata occasione per parlare delle varie esperienze maturate sul campo, del legame non sempre pacifico con il mondo accademico, delle ingerenze della politica e del mondo editoriale. È stato evocato il problema della presenza di una «casta», quella dei giornalisti, che tende a chiudersi su sé stessa in solitario isolamento, bloccando le assunzioni e sottoponendole a giudizi dettati più dal colore politico che dal merito. Particolarità, questa, invero tutta italiana. Dal canto suo, L universo ha presentato i suoi numeri, la tiratura in copie, le 10 uscite annuali, la collaborazione con un quotidiano come il Corriere del Ticino, caratteristiche che non hanno pari in Italia e che hanno suscitato l interesse dei presenti, oltre a numerose domande e sollecitazioni. L occasione è stata anche quella di portare l esperienza editoriale della Svizzera Italiana, i colori della nostra Università e della città che ci ospita e di ricordare ai nostri interlocutori che c è un piccolo pezzo d Italia che appartiene a un altro Paese. Ma che è legato all Italia dalla lingua, dalla cultura e anche da problematiche e opportunità comuni. Giuliano Guerra (USI)

3 3 «Libera informazione di un libero Stato» Ed ecco che il Vaffanculo Day (V2-Day) si sdoppia il 25 aprile in tutta Italia E chi non conosce Giuseppe Piero Grillo? O meglio conosciuto come Beppe Grillo, il più popolare comico italiano ed uno dei più straordinari comunicatori dei nostri tempi. Tra i blog in lingua italiana, secondo la classifica aggiornata dei blog italiani della blogbabel. com, il suo è quello che ha il maggior numero di visitatori, sia in Italia che nel mondo (oltre 500 mila accessi giornalieri dati settembre 2007). Attraverso il suo diario online, Beppe Grillo ha dato vita ed avvio a diverse iniziative, fra le quali possiamo ricordare Via dall Iraq (ovvero la richiesta di ritirare le truppe italiane dall Iraq), Gli schiavi moderni (storie di giovani italiani che hanno vissuto e vivono esperienze di lavoro precario da cui un libro edito dallo stesso Grillo) e infine anche il V-Day (Vaffanculo-Day, iniziativa popolare con l intento di «pulire» il Parlamento Italiano). Quest ultima iniziativa è una via di mezzo tra il D- Day dello sbarco in Normandia e la «V di Vendetta» (il film). La sua nascita è dovuta al fatto che dal 1943 non è cambiato nulla nella politica di tutti i giorni ed è ora che la popolazione italiana sia meglio informata e partecipi attivamente alle scelte politiche. Come ha chiaramente detto Grillo in una delle sue tante interviste «l idea del V-Day è stata di dare voce a coloro che non hanno voce». Ed ecco che il 25 aprile 2008 si terrà nelle piazze di tutta Italia il V2-Day manifestazione tanto attesa che segue appunto il primo V-Day tenutosi l 8 settembre 2007 in circa 200 piazze italiane. Entrambe i V-Days sono dunque patrocinati da Beppe Grillo con l intento di smuovere il popolo italiano e di dare una svolta alla politica, perché «bisogna dare spazio ai cittadini» come scrive Grillo nel suo blog. L organizzazione del primo V- Day ha avuto un tale successo che la manifestazione si è prolungata anche il giorno seguente raggiungendo all incirca quota firme uniche e autenticate di cittadini maggiorenni italiani (dati presi da e quindi superando abbondantemente il tetto di firme necessario per far iniziare alla proposta di legge il suo iter parlamentare. Mentre il primo V-Day aveva come tema portante il «Parlamento Pulito», ovvero la richiesta di mettere al bando i candidati condannati dalle cariche pubbliche, limitare gli incarichi a due mandati e introdurre l elezione diretta dei parlamentari; il V2-Day si incentrerà sul tema dell informazione in Italia, infatti lo slogan della manifestazione è «libera informazione di un libero Stato». Si tratta di una nuova iniziativa politica che porta a referendum ben tre argomenti: l abolizione dell ordine dei giornalisti di Mussolini (presente solo in Italia), la cancellazione dei contributi pubblici all editoria e l eliminazione del Testo Unico Gasparri sulla radiotelevisione, ovvero per un informazione libera dal duopolio partiti-mediaset. Il V2-Day è dunque il seguito di una protesta popolare che, purtroppo, pare sia stata messa «in cantina» dal Senato italiano. Nel suo blog Beppe scrive che «il V- Day ha fatto venire allo scoperto i media, i cani da guardia del potere. I giornalisti, prima hanno ignorato il milione e mezzo di persone del V-Day, poi hanno cercato di diffamarmi e ora vogliono mettere tutto a tacere». Ma «i cittadini hanno il diritto di essere informati; senza questo diritto non c è democrazia. Il rinnovamento del Paese inizia dai Comuni e dalle Regioni. Il rinnovamento inizia dai giovani. La libertà inizia dall informazione libera», e tutti gli italiani sono invitati a partecipare con le loro firme «per un nuovo Rinascimento». Nadia Lischer (USI) dalla prima pagina Tibet: tra la censura cinese e del mondo ranno proprio in Cina quest estate (che tra l altro avevano già causato polemiche per via del mancato rispetto dei diritti umani nel paese in questione). Ma tanto ci sono le autorità che metteranno fine a tutto questo, che puniranno la Cina per i suoi comportamenti illeciti vero? E invece no, come sempre prevalgono gli interessi economici e politici, la Cina acquista sempre più potere sulla scena mondiale ed è un peccato perderla e poi i nostri lavoratori costano di più, mentre quelli li, i cinesi, li possiamo pagare meno. Chiudiamo dunque un occhio su ciò che accade, facciamo finta di non vedere. Come al solito. Il futuro del mondo è sempre in mano alle solite persone che decidono sempre allo stesso modo. A volte, troppe volte ormai, mi chiedo cosa spinge l uomo a considerarsi tanto superiore, cosa ci fa pensare di essere tanto intelligenti. La situazione in Tibet è solo una delle innumerevoli catastrofi causate prevalentemente da noi, e troppo spesso non si fa nulla per cambiare. Chi ne ha la possibilità perché occupa una postazione lavorativa che glielo permette, spesso la butta via perché accecato dal potere, dal denaro, e bada solo ai propri interessi (o a quelli di poche persone). In fondo il ragionamento logico che tutti quanti facciamo è sempre lo stesso: finché sto bene io non mi devo preoccupare. E così si va avanti in un mondo pervaso da odio e rabbia che, se continuiamo così, stiamo distruggendo con le nostre mani. Concludo con le seguenti parole, lette da qualche parte anni fa, ma che mi tornano in mente ogni volta che sento dell ennesimo atto di ingiustizia e di stupidità dell uomo, parole che accompagnano quelle lanciate dal Dalai Lama nei suoi innumerevoli appelli alla pace e alla speranza che finalmente l uomo capisca che sta sbagliando direzione: «solo quando l ultimo fiume sarà prosciugato, solo quando l ultimo albero sarà tagliato, solo quando l ultimo animale sarà ucciso, solo allora capirai che il denaro non si mangia». Alessia Bergamaschi presenta Code Incidenti Controlli Meteo 24/24 7/7 in diretta sul cellulare! Ricevete le informazioni stradali sul vostro cellulare. Per ogni nuova segnalazione nella vostra regione suona un allarme! TRAFFICO A2 Chiasso-San Gottardo, tra Lugano-Nord e Galleria del Dosso di Taverne, traffico bloccato, incidente. AM 10 C 3800 m Sabato 23 PM 13 C 3500 m 800 m 3900 m 3700 m Lugano Altra possibilità: Allarme Ticino per SMS Per radar, controlli e infostrada: inviate START CTI al numero 363 Per radar e controlli soltanto: inviate START CTI1 al numero 363 (20 ct/sms ricevuto) Per disattivare il servizio: inviate STOP CTI rispettivamente STOP CTI1 al numero Inviate un SMS: CDT al numero Scaricate l applicazione 3. Non perdete più tempo sulla strada! Costo dell SMS d installazione: 20 ct (Trasferimento dei dati non incluso) Maggiori informazioni:

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design Corso di laurea in Architettura Dipartimento ambiente costruzioni e design Il Dipartimento ambiente

Dettagli

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio

Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Un sondaggio rivela che il 70% delle donne detesta questa ricorrenza Marte & Venere a confronto il 14 Febbraio Sapevate che sia le donne single che quelle in coppia hanno gli incubi pensando alla Festa

Dettagli

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Ingegneria civile

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Ingegneria civile Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design Corso di laurea in Ingegneria civile Dipartimento ambiente costruzioni e design Il Dipartimento ambiente

Dettagli

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA.

Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Filopoesia per l educazione. Gemellaggi tra bambini e studenti alla LUMSA. Di tutto quello che anche quest anno abbiamo cercato di fare, dei bambini della scuola dell Infanzia che continuano a giocare

Dettagli

- 1 reference coded [3,14% Coverage]

<Documents\bo_min_11_M_16_ita_stu> - 1 reference coded [3,14% Coverage] - 1 reference coded [3,14% Coverage] Reference 1-3,14% Coverage quindi ti informi sulle cose che ti interessano? sì, sui blog dei miei amici ah, i tuoi amici hanno dei

Dettagli

Maschere a Venezia CAP I

Maschere a Venezia CAP I Maschere a Venezia 7 CAP I In un pomeriggio di fine marzo Altiero Ranelli, un giovane giornalista de Il Gazzettino di Venezia, entra nell ufficio del direttore. - Ho una grande notizia. - grida contento.

Dettagli

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35

belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 belotti1.indd 1 10/06/11 15:35 CLAUDIO BELOTTI LA VITA COME TU LA VUOI La belotti1.indd vita come tu 2 la vuoi_testo intero.indd 3 23/05/11 10/06/11 14.02 15:35 la vita come tu la vuoi Proprietà Letteraria

Dettagli

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE

INTERVISTA ALLA SCRITTRICE Tratto da: M. Cecconi, La morte raccontata ai bambini: il ciclo della vita. Intervista ad Angela Nanetti, Il Pepeverde n. 10, 2001, pp. 10 11. Copyright INTERVISTA ALLA SCRITTRICE ANGELA NANETTI LA MORTE

Dettagli

Home INCONTRO ESTIVO CON UN AMICO DI CEFALU'

Home INCONTRO ESTIVO CON UN AMICO DI CEFALU' Home INCONTRO ESTIVO CON UN AMICO DI CEFALU' 4 Agosto 2008, 08:24 Giuseppe Tornatore, dopo vent anni torna a Cefalù come un semplice ospite a passare una serata con amici, una sera d estate. Una serata

Dettagli

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse.

Esatto. Perché non pagate le tasse? Perché non fate le cose giuste? Per loro non esiste non pagare le tasse. A proposito di tasse: parliamo di evasione fiscale in Italia. Siamo campioni anche in quello. Noi siamo sempre i primi quando si parla di illegalità. Sempre a mia moglie norvegese: quando ho cercato di

Dettagli

Parlamento delle Idee

Parlamento delle Idee Il 14 aprile 2015 siamo andati a Potenza per far visita alla sede della Regione Basilicata. Siamo stati accolti in una delle tante sale che la compongono e ci è stato mostrato un breve filmato che spiegava

Dettagli

- 1 reference coded [0,86% Coverage]

<Documents\bo_min_9_M_18_ita_stu> - 1 reference coded [0,86% Coverage] - 1 reference coded [0,86% Coverage] Reference 1-0,86% Coverage E le altre funzioni, le fotografie, o, non so le altre cose che può offrire il cellulare sono cose che

Dettagli

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo

Chiara, Giada, Maria, Matteo, Matteo Eccoci pronti a partire per Aprica, dove ci aspetta un tranquillo weekend in montagna. Ci andiamo spesso e conosciamo perfettamente tutto il tragitto. Appena ci spostiamo in direzione nord le case iniziano

Dettagli

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua!

Ora puoi studiare ed insegnare musica. nella comodità di casa tua! Ora puoi studiare ed insegnare musica nella comodità di casa tua! Se stai leggendo questo report vuol dire che ti sei iscritto alla mia lista di utenti interessati a questo nuovo progetto. Mille grazie

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

all'italia serve una buona scuola,

all'italia serve una buona scuola, all'italia serve una buona scuola, che sviluppi nei ragazzi la curiosità per il mondo e il pensiero critico. Che stimoli la loro creatività e li incoraggi a fare cose con le proprie mani nell era digitale.

Dettagli

Sembra un fiore che giorno dopo giorno ci presenta una sfumatura dei propri petali.

Sembra un fiore che giorno dopo giorno ci presenta una sfumatura dei propri petali. Agosto-- Galliate ( NO ) Ass. di volontariato per portatori di handicap L.go Martiri 2 Agosto CF 94016410030 COPIA OMAGGIO 1 Ogni giorno vediamo crescere la nostra struttura, da semplici fondamenta si

Dettagli

Il prossimo progetto

Il prossimo progetto Il prossimo progetto Probabilmente avrei dovuto usare una pietra più chiara per il pavimento. Avrebbe sottolineato la dimensione naturale della hall di ingresso, o forse è sbagliato il legno, anche se

Dettagli

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura d interni

Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design. Corso di laurea in Architettura d interni Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento ambiente costruzioni e design Corso di laurea in Architettura d interni Dipartimento ambiente costruzioni e design Il Dipartimento

Dettagli

- 1 reference coded [1,02% Coverage]

<Documents\bo_min_2_M_17_ita_stu> - 1 reference coded [1,02% Coverage] - 1 reference coded [1,02% Coverage] Reference 1-1,02% Coverage Sì, adesso puoi fare i filmati, quindi alla fine se non hai niente da fare passi anche un ora al cellulare

Dettagli

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan)

Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) PROGETTO: Una vita, tante storie Possa tu costruire la scala che conduce alle stelle e percorrerne ogni gradino (Bob Dylan) Introduzione: Il racconto della propria vita è il racconto di ciò che si pensa

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Lorenzo Testa Supervisione di Chiara Marra

Dettagli

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI

RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI RIACCENDI LA TUA PASSIONE PER LA FISIOTERAPIA IN 5 PASSI WWW.FISIOPROGRAM-INTENSIVE.COM Come accendere e coltivare la tua passione per la Fisioterapia: Nell articolo precedente FISIOTERAPISTI MOTIVATI

Dettagli

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II.

Lezione 10. Tema: La comunicazione interculturale. Parte II. Lezione 10 Intervista con la professoressa Elisabetta Pavan, docente di lingua inglese, traduzione e comunicazione interculturale dell Università Ca Foscari Venezia e dell Università di Padova. Tema: La

Dettagli

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito

Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito Grazie al percorso di intercultura attraverso:libri,foto,film e cari incontri,con persone che si occupano di questo importante argomento ho capito che la globalizzazione ha degli effetti positivi per il

Dettagli

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile

INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile INNOCENTI EVASIONI Il lavoro minorile Novembre 2011 Nel primo incontro di questo giornalino ognuno di noi ha proposto la sua definizione di lavoro minorile e ha raccontato la sua esperienza. personale.

Dettagli

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani

Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Il PD vuole aprire le porte ai nuovi italiani Autore: Alban Trungu Categoria : Mondo Migrante Data : 15 febbraio 2011 Intervista con Khalid Chaouki, responsabile immigrazione e seconde generazioni dei

Dettagli

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni

INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013. per Bambini dai 7 ai 10 anni INNAM0RARSI DELLA PAR0LA LA PAR0LA SI FECE CARNE E VENNE AD ABITARE IN MEZZ0 A N0I. Cammino di Avvento 2013 per Bambini dai 7 ai 10 anni DIOCESI DI FOSSANO Commissione Diocesana Pastorale Ragazzi Ehi!!

Dettagli

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008

Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering. Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Discorso del Presidente del Parlamento Europeo, Prof. Dr. Hans-Gert Poettering Palazzo del Quirinale Roma, 24 Giugno 2008 Signor Presidente della Repubblica italiana Giorgio Napolitano, Signor Presidente

Dettagli

I mass-media. di Roberto Cirone

I mass-media. di Roberto Cirone I mass-media di Roberto Cirone I mass-media, conseguenza dello sviluppo tecnologico, condizionano ormai tanta parte del nostro vivere quotidiano. Analizziamo gli effetti socialmente positivi e quelli negativi.

Dettagli

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST -

RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - RICOMINCIARE UNA NUOVA VITA IN AUSTRALIA? - UN SIMPATICO TEST - INIZIO Ricominciare una nuova vita da zero mi spaventa peró so che tante persone ce la fanno, posso farcela anch io! preferirei continuare

Dettagli

Ministero dell Economia e delle Finanze Sala del Parlamentino Commissione Tecnica per la Finanza Pubblica Avvio del progetto di Spending Review

Ministero dell Economia e delle Finanze Sala del Parlamentino Commissione Tecnica per la Finanza Pubblica Avvio del progetto di Spending Review Ministero dell Economia e delle Finanze Sala del Parlamentino Commissione Tecnica per la Finanza Pubblica Avvio del progetto di Spending Review Intervento del Ministro dell Economia e delle Finanze Tommaso

Dettagli

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo

B- Si, infatti lui non avrebbe mai pensato che avrei potuto mettere un attività di questo tipo INTERVISTA 9 I- Prima di svolgere questa attività, svolgeva un altro lavoro B- Io ho sempre lavorato in proprio, finito il liceo ho deciso di non andare all università, prima ho avuto un giornale di annunci

Dettagli

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015

La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 La XXIV giornata mondiale della salute mentale: il 10 Ottobre 2015 Evento Flashmob Pensieri raccolti nel gruppo: Sabato ci siamo trovati al Centro e dopo aver indossato le magliette siamo andati tutti

Dettagli

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore

Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore Chi ha una mano per combattere, anche solo con la penna e l arte dello scrivere, ha anche un cuore grande, capace di affrontare il sacrificio per lasciarci. Enzo Baldoni non è solo. Ognuno di noi è Unico

Dettagli

Nome e Cognome: Irene Gazzillo Università di destinazione: KTH_Kungliga Tekniska Högskolan_Stockholm Periodo di studio: Agosto 2011/ Maggio 2012

Nome e Cognome: Irene Gazzillo Università di destinazione: KTH_Kungliga Tekniska Högskolan_Stockholm Periodo di studio: Agosto 2011/ Maggio 2012 Linee guida per la stesura del rapporto di mobilità Nome e Cognome: Irene Gazzillo Università di destinazione: KTH_Kungliga Tekniska Högskolan_Stockholm Periodo di studio: Agosto 2011/ Maggio 2012 1. INFORMAZIONI

Dettagli

AFFETTIVITA E SESSUALITA BENESSERE A SCUOLA

AFFETTIVITA E SESSUALITA BENESSERE A SCUOLA AFFETTIVITA E SESSUALITA BENESSERE A SCUOLA DR.SSA MAIORANO ANGELA (PSICOLOGA E PSICOTERAPEUTA) PUBBLICHE RELAZIONI PARCHETTI CRISTINA COREOGRAFA E BALLERINA VERGINELLI MAURA L ADOLESCENZA PORTA CON SÉ

Dettagli

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve.

Vuoi andartene presto? No, voglio avere il tempo di innamorarmi di tutto... E piango perché tutto è così bello e così breve. Il contrario della solitudine «Vivrò per l amore, il resto dovrà cavarsela da solo» furono le parole di Marina il giorno della sua laurea, l ultima volta in cui la vedemmo. Il contrario della solitudine

Dettagli

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione

OLIVIERO TOSCANI. SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione OLIVIERO TOSCANI SOVVERSIVO CREATIVO a cura della redazione D. Quando si nasce e si cresce in una famiglia dove si respira fotografia, diventare fotografo è un atto dovuto o può rappresentare, in ogni

Dettagli

Albero di giullari di Paul Gugelmann Ottone, altezza 550 cm, 45 000 franchi

Albero di giullari di Paul Gugelmann Ottone, altezza 550 cm, 45 000 franchi In questi giorni mi viene costantemente chiesto cosa desidero per il mio prossimo 75 compleanno nel 2010. In realtà non mi manca nulla: ho una famiglia fantastica, amici fedeli, una professione che continuo

Dettagli

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA

AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA AMA TE STESSO PUOI GUARIRE LA TUA VITA HEAL YOUR LIFE WORKSHOP 4/5 OTTOBRE 2014 PRESSO CENTRO ESTETICO ERIKA TEMPIO D IGEA 1 E il corso dei due giorni ideato negli anni 80 da Louise Hay per insegnare il

Dettagli

Discussione e confronti

Discussione e confronti farescuola Elena Troglia Discussione e confronti I bambini imparano proponendo problemi, discutendone, cercando soluzioni argomentative. La discussione diviene un importante strumento didattico: i ragazzi

Dettagli

La Scuola dell Infanzia

La Scuola dell Infanzia La Scuola dell Infanzia Un ambiente educativo accogliente e stimolante; nel quale sia naturale sviluppare, attraverso esperienze, attività e giochi, alcune competenze di base che strutturino la crescita

Dettagli

LE VENDITE COMPLESSE

LE VENDITE COMPLESSE LE VENDITE COMPLESSE 1 LE VENDITE COMPLESSE - PRINCIPI GENERALI Le vendite complesse differiscono da quelle semplici per molti importanti aspetti. Per avere successo è essenziale comprendere la psicologia

Dettagli

Buone Feste e Felicissimo 2015

Buone Feste e Felicissimo 2015 Il Presidente e tutto il Consiglio di Amministrazione augurano a tutti i campeggiatori un felicissimo 2015 con la speranza di una vita serena per le vostre famiglie e per tutte le persone a voi care. L

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript 2013 H I G H E R S C H O O L C E R T I F I C A T E E X A M I N A T I O N Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO:

Dettagli

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2

RITORNO ALLA CAVA. LA SI (per 3 volte) LA2 SIb7 LA2 Volto che sfugge, nebbia di idee, 9 tu sei solo una grossa bugia! SIb7+ Ti dicono tutti che hai dei talenti, LA9 in fondo ci speri che così sia! RITORNO ALLA CAVA RAP Questo è il mio mondo, qui sono il

Dettagli

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript

2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION. Italian Continuers. (Section I Listening and Responding) Transcript 2011 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: SILVIO: FLAVIA: Ciao, Flavia. Mi sono

Dettagli

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO

CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO CAPITOLO TRE IL MIO MODO DI GIOCARE E LE ESCHE CHE MI ATTIRANO Sommario Nel primo capitolo di questo quaderno lei ha ritenuto che il gioco d azzardo sta causando problemi nella sua vita. Si è posto obiettivi

Dettagli

Lucio Battisti - E penso a te

Lucio Battisti - E penso a te Lucio Battisti - E penso a te Contenuti: lessico, tempo presente indicativo. Livello QCER: A2/ B1 (consolidamento presente indicativo) Tempo: 1h, 10' Sicuramente il periodo degli anni Settanta è per l'italia

Dettagli

Scoprendo il mito musicale. Una ricerca sull impatto della musica negli spazi pubblici.

Scoprendo il mito musicale. Una ricerca sull impatto della musica negli spazi pubblici. Scoprendo il mito musicale. Una ricerca sull impatto della musica negli spazi pubblici... Come il design interno è parte dell esperienza in un negozio, la musica è diventata un importante strumento competitivo

Dettagli

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le

Sin da quando sono molto piccoli, i bambini sperimentano il mondo attraverso le Indice Introduzione 7 Miagolina si presenta 11 Quella volta che Miagolina è caduta nel buco della vasca 24 Quando è nato Spigolo 44 Miagolina e le parole storte 56 Spigolo va all asilo 75 Miagolina si

Dettagli

La Giustizia come fondamento dello sviluppo e della pace

La Giustizia come fondamento dello sviluppo e della pace Marcello Pera La Giustizia come fondamento dello sviluppo e della pace Cerisdi, Palermo, 26 novembre 2001 SENATO DELLA REPUBBLICA TIPOGRAFIA DEL SENATO La giustizia come fondamento dello sviluppo e della

Dettagli

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014

CATEGORIA: POESIA. BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica. Social day 5 aprile 2014 CATEGORIA: POESIA BERTOLLO GIORGIA Classe 2^A Scuola Media N. Dalle Laste Marostica Social day 5 aprile 2014 Saluta il pony e l' asinello prendi la forca ed il rastrello corri a lavorare, è ora di guadagnare!!

Dettagli

Luisa e Marco Un incontro a Vienna

Luisa e Marco Un incontro a Vienna ascoltate! Luisa e Marco Un incontro a Vienna 7 Due ragazzi italiani fanno conoscenza. Combinate le parti (1-7) con le parti (A-I) e scrivete la lettera corrispondente nello spazio previsto. Ci sono due

Dettagli

Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo

Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo 30 settembre 1 ottobre 2006 Montesilvano - Pescara Intervento del Dott. Pier Giorgio Togni Direttore Generale Turismo III CONFERENZA ITALIANA PER IL TURISMO 30 settembre 1 ottobre 2006 Montesilvano-Pescara

Dettagli

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI

I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI SPECIAL REPORT I SEGRETI DEL LAVORO PIU RICHIESTO NEGLI ANNI DELLA CRISI Come assicurarti soldi e posto di lavoro nel bel mezzo della crisi economica. www.advisortelefonica.it Complimenti! Se stai leggendo

Dettagli

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune

Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Scopri con noi cosa abbiamo in Comune Piccoli cittadini crescono Lidia Tonelli, Scuola Primaria Calvisano INPUT: L Assessorato alla Pubblica Istruzione propone alle classi quinte un percorso di educazione

Dettagli

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai.

Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Quello che i libri sulle diete e sul fitness non ti diranno mai. Prima di tutto voglio farti i complimenti per l apertura mentale che ti ha portato a voler scaricare questo mini ebook. Infatti, non è da

Dettagli

Difesa Elastica e Difesa a Zona, due sistemi a confronto con tattiche difensive diverse.

Difesa Elastica e Difesa a Zona, due sistemi a confronto con tattiche difensive diverse. Difesa Elastica e Difesa a Zona, due sistemi a confronto con tattiche difensive diverse. Proseguendo la mia tesi sulla disamina della Difesa Elastica attuata con il controllo visivo attivo ho ritenuto

Dettagli

Informazioni Stampa aprile 2009 L EDILIZIA SI RINNOVA

Informazioni Stampa aprile 2009 L EDILIZIA SI RINNOVA Informazioni Stampa aprile 2009 L EDILIZIA SI RINNOVA Le sfide energetiche nella ristrutturazione degli edifici per uno sviluppo più sostenibile Evento atteso da tutti gli operatori del settore edilizio,

Dettagli

Sondaggio sui servizi e sulla soddisfazione degli studenti dell USI 2008. Servizio qualità USI Lugano/Mendrisio aprile settembre 2008

Sondaggio sui servizi e sulla soddisfazione degli studenti dell USI 2008. Servizio qualità USI Lugano/Mendrisio aprile settembre 2008 Sondaggio sui servizi e sulla soddisfazione degli studenti dell USI 2008 Servizio qualità USI Lugano/Mendrisio aprile settembre 2008 1. INTRODUZIONE Nel corso del mese di aprile 2008 il Servizio qualità

Dettagli

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola

cantare in un concorso fare il gemellaggio con un altra scuola Unità Per cominciare... Osservate le seguenti attività e iniziative. Di solito, quali di queste è possibile svolgere a scuola? fare lezioni di guida cantare in un concorso organizzare una mostra proteggere

Dettagli

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di

RACCONTO TRATTO DAL LIBRO. DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di RACCONTO TRATTO DAL LIBRO DONNE CHE RACCONTANO IL LAVORO a cura di Roberta Griffini, Francesca Matichecchia, Debora Roversi, Marzia Tanzini Disegno di Pat Carra Filcams Cgil Milano Margherita impiegata

Dettagli

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna.

TITOLO. memoria collettiva, tramite la stampa del volume Ulisse es toccheddande. intensi e caratterizzanti dell intera terra di Sardegna. Roma, 13 dicembre 2011 TITOLO Ulisse es toccheddande Le porte del vento Pietro Sotgia poeta dorgalese ESIGENZE CHE SI INTENDE AFFRONTARE: Rendere omaggio e consegnare alla memoria collettiva, tramite la

Dettagli

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario

Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Le 5 regole per capire DAVVERO come guadagnare da un investimento finanziario Scopri come i grandi investitori hanno posto le basi per il loro successo. Tutto quello che devi assolutamente conoscere prima

Dettagli

Il gabbiano Jonathan Livingston

Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston Il gabbiano Jonathan Livingston è un gabbiano fuori dal comune: non segue mai lo stormo e va ad esercitarsi da solo per migliorare la tecnica del volo ad alta quota. Questo

Dettagli

I PUNTI DELL AGENTE IMMOBILIARE DI SUCCESSO

I PUNTI DELL AGENTE IMMOBILIARE DI SUCCESSO I PUNTI DELL AGENTE IMMOBILIARE DI SUCCESSO DI STEFANO TRONCA WWW.STEFANOTRONCA.COM QUESTO E-BOOK È UNA CREAZIONE DI STEFANO TRONCA. TUTTI I DIRITTI RISERVATI Ciao sono Stefano! La mia vita di blogger

Dettagli

1 Consiglio. Esercizi 1 1

1 Consiglio. Esercizi 1 1 1 Consiglio Prima di andare a dormire scrivi cinque parole italiane che ti interessano. La mattina dopo, prima di alzarti, cerca di ricordarti le parole scritte la sera prima. 1 Animali Fai il cruciverba.

Dettagli

Le attività Fragile (l ombra che resta)

Le attività Fragile (l ombra che resta) Introduzione all uso (per gli studenti) Cari studenti e studentesse di italiano, questo Cdlibro è uno strumento con il quale speriamo di farvi apprezzare lo studio della lingua, di aspetti della cultura

Dettagli

La Costituzione Italiana per i ragazzi

La Costituzione Italiana per i ragazzi The International Association of Lions Clubs Distretto 108 Ib2 La Costituzione Italiana per i ragazzi www.accademiasantagiulia.it Cari ragazzi, vi domanderete chi sono i Lions e perché distribuiscono opuscoli

Dettagli

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali.

IL GRILLO PARLANTE. www.inmigrazione.it. Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. IL GRILLO PARLANTE Laboratorio sul Consiglio: dalle vicende del burattino di legno ai grandi temi personali. www.inmigrazione.it collana lingua italiana l2 Pinocchio e il grillo parlante Pinocchio è una

Dettagli

2OTT. Sogni e obiettivi: intervista a Silvia Minguzzi

2OTT. Sogni e obiettivi: intervista a Silvia Minguzzi Sogni e obiettivi: intervista a Silvia Minguzzi 2OTT Silvia Minguzzi Silvia Minguzzi si occupa professionalmente di formazione, coaching e crescita personale (vedi sito). Come spettatrice segue assiduamente

Dettagli

Italian Continuers (Section I Listening and Responding)

Italian Continuers (Section I Listening and Responding) 2010 HIGHER SCHOOL CERTIFICATE EXAMINATION Italian Continuers (Section I Listening and Responding) Transcript Familiarisation Text [Ring, ring] SIGNORA ROSSI: Pronto casa Rossi. CARLO: Buonasera signora

Dettagli

educazione finanziaria atelier condividere con voi la mia esperienza di insegnamento

educazione finanziaria atelier condividere con voi la mia esperienza di insegnamento Ringrazio gli organizzatori e i colleghi che hanno deciso di dedicare il loro tempo a questa iniziativa. Mi presento. Io insegno EIF e FA nei corsi di Laurea di Economia: quindi insegno a ragazzi grandi

Dettagli

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

------------------------------------------------------------------------------------------------------- pelle su pelle Testo tratto dalle interviste realizzate in occasione della festa del volontariato - Casalecchio di Reno 22 aprile 2013 a cura dell associazione di promozione sociale Gruppo Elettrogeno

Dettagli

Relazione Finale progetto II Anno

Relazione Finale progetto II Anno Relazione Finale progetto II Anno Premessa Anche quest anno ho la necessità di fare una premessa. Quando a giugno ho pensato di creare un giornalino a scuola come progetto per l ultimo anno del DOL ero

Dettagli

COSÌ ANGELO NERI, ARCHITETTO VIAREGGINO, CONSIDERA LA NAUTI- CA. DI CRISTINA GIUNTOLI FOTO A&B PHOTODESIGN

COSÌ ANGELO NERI, ARCHITETTO VIAREGGINO, CONSIDERA LA NAUTI- CA. DI CRISTINA GIUNTOLI FOTO A&B PHOTODESIGN COSÌ ANGELO NERI, ARCHITETTO VIAREGGINO, CONSIDERA LA NAUTI- CA. NON È CERTO UN NEOFITA DEL MESTIERE, MA UN PROFESSIONISTA AFFERMATO, DALLA CREATIVITÀ FRESCA E POLIEDRICA. NE SVELIA- MO L ASPETTO IRONICO,

Dettagli

Come imparare a disegnare

Come imparare a disegnare Utilizzare la stupidità come potenza creativa 1 Come imparare a disegnare Se ti stai domandando ciò che hai letto in copertina è vero, devo darti due notizie. Come sempre una buona e una cattiva. E possibile

Dettagli

MODELO DE CORRECCIÓN

MODELO DE CORRECCIÓN ESCUELAS OFICIALES DE IDIOMAS DEL PRINCIPADO DE ASTURIAS PRUEBA ESPECÍFICA DE CERTIFICACIÓN DE NIVEL INTERMEDIO DE ITALIANO SEPTIEMBRE 2013 COMPRENSIÓN ORAL MODELO DE CORRECCIÓN HOJA DE RESPUESTAS EJERCICIO

Dettagli

Fin dove andrà il clonaggio?

Fin dove andrà il clonaggio? Fin dove andrà il clonaggio? Mark Post, il padrone della sezione di fisiologia dell Università di Maastricht, nei Paesi Bassi, ha dichiarato durante una conferenza tenuta a Vancouver, in Canada, che aveva

Dettagli

DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico

DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico DA GRANDE ITALIA A IL MONDO IN SCALA WORKSHOP STUDENTI di Micol Metzinger e Antonella Panico il primo giorno era un po strano tra noi ragazzi c era molto silenzio poi la situazione è migliorata penso che

Dettagli

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso

DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso DAL LIBRO AL TEATRO Caduto dal basso LIBERI PENSIERI PER LIBERI SENTIMENTI La riflessione circa In viaggio verso l incontro come ci è stato proposto, nasce attorno alla lettura del romanzo : C è nessuno?

Dettagli

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B

Il Quotidiano in Classe. Classe III sez. B Il Quotidiano in Classe Classe III sez. B Report degli articoli pubblicati Dagli studenti sul HYPERLINK "iloquotidiano.it" Ilquotidianoinclasse.it Allestimento di Ottavia Ferrannini Supervisione di Chiara

Dettagli

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.)

FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) FACELESS VOICEOVER (Manu Luksch & Mukul Patel 2007) (Un Nuovo Tempo la Nuova Macchina tra cui continua un sogno singolare.) Questa è la storia di una donna perseguitata da un eco di una memoria, un sogno

Dettagli

Test di ascolto Numero delle prove 3

Test di ascolto Numero delle prove 3 Test di ascolto Numero delle prove 3 Ascolto Prova n. 1 Ascolta il testo. Completa il testo e scrivi le parole che mancano. Alla fine del test di ascolto, DEVI SCRIVERE LE RISPOSTE NEL FOGLIO DELLE RISPOSTE.

Dettagli

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE.

IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE. IL GIOVANE NELLA SCUOLA PER COSTRUIRE IL FUTURO QUESTIONARIO RIVOLTO AGLI STUDENTI DELLE CLASSI PRIMA E SECONDA SUPERIORE Istituto ROSMINI DOMANDA 1 Che cosa ti ha portato a scegliere la scuola superiore

Dettagli

Infrastrutture e legge urbanistica, le novità preparate dal governo 06-04 - 2014

Infrastrutture e legge urbanistica, le novità preparate dal governo 06-04 - 2014 Segreteria Ordine Architetti L'Aquila Da: Segreteria Ordine Architetti L'Aquila [infolaquila@archiworld.it] Inviato: lunedì 7 aprile 2014 10:21 A: 'arch.m.bruno@virgilio.it' Oggetto: I: [Inu - Istituto

Dettagli

Gianni e Antonio. Una terra da abitare

Gianni e Antonio. Una terra da abitare Gianni e Antonio Una terra da abitare 2003 Queste foto non hanno nulla di originale. Sono la memoria quotidiana di un viaggiatore qualsiasi, che si è trovato, per un tempo né breve né lungo, a essere,

Dettagli

''Come Vendere ai tuoi Contatti''

''Come Vendere ai tuoi Contatti'' ''Come Vendere ai tuoi Contatti'' @ Secondo Reporter: Che cosa devi fare perche i tuoi contatti comprino quello che tu vendi? Ciao sono GIUSEPPE ANGIOLETTI e sono il creatore di COME GUADAGNARE CON 7EURO

Dettagli

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE

ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE ECCO PERCHÈ LA PACE INIZIA PROPRIO DA TE - di Deepak Chopra Sette esercizi spirituali per portare la pace all interno delle tua vita e nel mondo che ti circonda. L approccio alla trasformazione personale

Dettagli

CAP I. Note. Parte prima KATE

CAP I. Note. Parte prima KATE 7 Parte prima KATE CAP I - Mi chiamo Kate Maxwell. Nell ufficio dell investigatore Antonio Esposito sono le nove e mezza di una fredda mattina d ottobre. La donna è venuta senza appuntamento. Ha circa

Dettagli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron Di Enrico Cheli Cheli: Dott. Boiron, lei è presidente del gruppo Boiron, leader mondiale nel campo dell omeopatia, e da anni

Dettagli

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale

Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Discorso Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza Inaugurazione anno scolastico 2013/2014 Palazzo del Quirinale Signor Presidente della Repubblica, gentili Autorità, cari dirigenti scolastici, cari insegnanti,

Dettagli

La lunga strada per tornare a casa

La lunga strada per tornare a casa Saroo Brierley con Larry Buttrose La lunga strada per tornare a casa Traduzione di Anita Taroni Proprietà letteraria riservata Copyright Saroo Brierley 2013 2014 RCS Libri S.p.A., Milano Titolo originale

Dettagli

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA

ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA a cura del Gruppo Parlamentare della Camera dei Deputati Il Popolo della Libertà Berlusconi Presidente 87 ALTRO CHE ATTACCO ALLA MAGISTRATURA Stralcio del discorso del Presidente Silvio Berlusconi sulla

Dettagli

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane

L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Nuovi sviluppi Un percorso didattico per cambiare il proprio punto di vista L'esperienza di giovani fotografi ugandesi raccontata alle scuole italiane Ottobre 2009 Premessa Cesvi lavora in Uganda dal 2001

Dettagli

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI

UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere. FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) IL TESTO, I TESTI UDA 1 Presentare, presentarsi, descrivere FAD: PRESENTAZIONE IN PRIMA E TERZA PERSONA (h 5) PER COMINCIARE: IL TESTO, I TESTI Es, Misto (Verbale/Non verbale) Fumetto Verbale Non verbale (Visivo/Acustico)

Dettagli

Intervista ad Anke Merzbach

Intervista ad Anke Merzbach Intervista ad Anke Merzbach a cura di Giorgio Tani Seravezza Fotografia, iniziata da alcuni anni, si è affermata, per le proposte che vengono fatte, come una delle più interessanti manifestazioni nazionali.

Dettagli

Dark alice in wonderland

Dark alice in wonderland Dark alice in wonderland Laura D Agostino DARK ALICE IN WONDERLAND racconto Ad Elisa, Ciasky, Ary e al mio Bianconiglio Per aver sempre creduto in me TUTTE LE CANZONI FINISCONO MA E UN BUON MOTIVO PER

Dettagli