Fornitura di Apparecchiatura PET RM con relativi lavori edili e tecnologici per la Medicina Nucleare dell Azienda Ospedaliera di Padova

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Fornitura di Apparecchiatura PET RM con relativi lavori edili e tecnologici per la Medicina Nucleare dell Azienda Ospedaliera di Padova"

Transcript

1 Allegato A Fornitura di Apparecchiatura PET RM con relativi lavori edili e tecnologici per la Medicina Nucleare dell Azienda Ospedaliera di Padova CAPITOLATO TECNICO Il presente capitolato ha per oggetto la fornitura mista chiavi in mano in lotto unico di Apparecchiatura PET RM con relativi lavori edili e tecnologici per la Medicina Nucleare presso il piano terra dell Ospedale Giustinaneo zona ovest dell Azienda Ospedaliera di Padova, come di seguito specificato con le caratteristiche sottoelencate o equivalenti. LOTTO unico Rif. A N. 1 Apparecchiatura PET RM da installarsi presso la Medicina Nucleare, piano terra dell Ospedale Giustinaneo, zona ovest dell Azienda Ospedaliera di Padova L apparecchiatura dovrà essere completa di ogni sua componente e di quanto necessario per garantire un livello di prestazioni compatibile con la più moderna tecnologia per indagini PET/RM integrate. 1. Caratteristiche generali 1.1. In considerazione del fatto che l apparecchiatura verrà utilizzata prevalentemente per studi neurologici, cardiologici e pediatrici, utilizzando radiofarmaci a vita brevissima, si richiede un sistema combinato PET-RM con il maggior livello di integrazione possibile fra le due modalità e in grado di garantire i più brevi tempi possibili per l acquisizione delle indagini. 2. Sistema di rivelazione PET 2.1. Rivelatore PET di ultima generazione, dotato delle più innovative tecnologie, di alta sensibilità di conteggio, di elevata risoluzione e con campo di vista assiale efficace (Effective axial FOV) e campo di vista transassiale il più ampio possibile Sarà valutata positivamente la presenza di tecnologia d acquisizione Time of flight (TOF) 2.3. Centratore laser 2.4. Sistema di gating per respiro e cardiaco 2.5. Sistema laser di centratura del paziente per RTP e sistema computerizzato di controllo, se compatibile con la tipologia dell'apparecchiatura offerta (ovvero se amagnetici); 2.6. Elevata risoluzione spaziale; 2.7. Elevata risoluzione energetica; 3. Magnete Gradienti 3.1. Magnete superconduttivo con campo magnetico da 3 Tesla, di alte prestazioni ed idoneo per tutte le tecniche avanzate di RM, con elevati valori di stabilità ed adatto ad indagini whole body 3.2. Possibilità di sistema di compensazione automatica della omogeneità 3.3. Autoschermatura del magnete di tipo attivo 3.4. Sistema gradienti ad alte prestazioni con intensità di campo e slew rate ottimale per gli impieghi clinici e di ricerca Elevata omogeneità di campo per tutti i FOV 1

2 4. Lettino portapaziente 4.1. Fornito di adeguati sistemi di sicurezza e controllabile anche mediante consolle remota 4.2. Adeguata portata massima del lettino 5. Sistema RF 5.1. Catena di radio frequenza di tipo digitale 5.2. Almeno 32 canali indipendenti in ricezione 5.3. Sarà valutata positivamente la possibilità di combinare le bobine tra loro per studi multidistretto senza riposizionamento di bobina e paziente 5.4. Sarà valutata positivamente la possibilità di ridurre l effetto SAR e l effetto dielettrico per indagini whole body 5.5. Bobina corpo integrata nel sistema in quadratura 5.6. Bobina Testa/Collo in Phased Array (anche per applicazioni Neurovascolari) 5.7. Bobina per studio del sistema nervoso in toto, preferibilmente già integrata nel lettino, senza riposizionamento del paziente 5.8. Bobina corpo in Phased Array, inclusa regione del cuore, con ampia copertura 5.9. Bobina colonna in Phased Array Bobina/e per studi in alta risoluzione dei distretti periferici Bobine per grandi articolazioni (Spalla, Ginocchio) in Phased Array, con almeno 4 canali Bobine per studi delle mammelle Bobine per pazienti pediatrici, di varia età Bobine specifiche per studi di spettroscopia per idrogeno e, se possibile, fosforo 6. Stazione di Acquisizione 6.1. Consolle di comando, per gestire tutte le operazioni di acquisizione di indagini PET/RM, separata dalle stazioni di elaborazione 6.2. Monitor a colori a tecnologia LCD, da almeno Il sistema dovrà disporre di interfaccia DICOM per connessione ai sistemi PACS/RIS e workstation dell Azienda Ospedaliera-Università di Padova. Le classi DICOM implementate devono essere: DICOM Storage Service Class User, DICOM Storage Service Class Provider, DICOM Query/Retrieve Service Class User, DICOM Query/Retrieve Service Class Provider, DICOM Print, DICOM MPPS 7. Stazioni di Elaborazione Dovranno essere fornite 2 postazioni per l elaborazione delle indagini PET/RM, Tali postazioni, comunicheranno fra loro tramite protocollo TCP/IP, in rete Ethernet aziendale. Ciascuna di esse dovrà essere dotata di: 7.1. CPU con processore/i di ultima generazione, con elevata capacità di calcolo 7.2. Uno o più Hard Disk di elevata capacità e velocità di lettura/scrittura 7.3. Memoria RAM e scheda video di elevata capacità e velocità, idonee a permettere una rapida ricostruzione e visualizzazione di immagini 2D e 3D, PET e RM, nonché la loro fusione 7.4. Doppio monitor a colori, a tecnologia LCD, da almeno Lettore/masterizzatore di DVD+CD con relativo software 7.6. Interfaccia e quanto necessario per il collegamento via rete a laser printer postscript e server DICOM print 2

3 7.7. Software generale per la ricostruzione e l elaborazione delle indagini PET/RM 7.8. Software per la valutazione di ROI (Regions of Interest) e VOI (Volumes of Interest) 7.9. Software clinico completo, per entrambe le modalità PET e RM Software per la co-registrazione e fusione delle indagini PET con immagini provenienti da altre modalità (RM con altra apparecchiatura, CT, SPET) Software 3D per ricostruzioni tridimensionali (volume rendering, surface rendering, maximum intensity projection, ecc.) di studi PET, RM e loro fusion Software completo per la valutazione qualitativa e semi-quantitativa (SUV) delle immagini PET/RM con pacchetti dedicati all'elaborazione avanzata e multimodale (fusione e volume rendering anche di immagini TC o RM esterne) Software per la quantificazione di indagini PET cardiologiche, con database di normalità; sarà valutata positivamente la possibilità di integrare il database da parte dell utente Software clinico completo per l'analisi e il follow up di pazienti oncologici Software per la quantificazione di indagini PET neurologiche, con database di normalità; sarà valutata positivamente la possibilità di integrare il database da parte dell utente Software per la gestione di mappe di spettroscopia RM per idrogeno e, se possibile, fosforo Software per la gestione di studi RM di neuro-perfusione Software per la gestione di studi RM di neuro-diffusione Software per la gestione di studi di DTI (diffusion tensor imaging) a più direzioni e relative trattografia Software per studi di perfusione con tecnica ASL (Arterial Spin Labeling) Software per l elaborazione di esami cardiologici RM (frazione di eiezione, wall thickening, ecc.) Software per l esportazione di immagini e filmati in formato adatto alla trasmissione web (JPEG, GIF, PNG, AVI, ecc) Software per la scrittura di programmi di acquisizione ed elaborazione; devono essere espressamente descritte le possibilità di interazione con il software di base e con i programmi forniti dalla Ditta Sarà valutata positivamente la dotazione di tool di programmazione che permettano di accedere direttamente, via text editor, alle librerie e alle funzioni di elaborazione per personalizzare i programmi esistenti (ove possibile) e/o scrivere programmi in proprio Software per i principali protocolli di comunicazione (HTTP, HTTPS, FTP, SFTP, SSH) con possibilità di installare il browser Mozilla Firefox, qualora non preinstallato DICOM Full Support: il software deve supportare il formato DICOM di ultima versione; le classi DICOM implementate devono essere: DICOM Storage Service Class User, DICOM Storage Service Class Provider, DICOM Query/Retrieve Service Class User, DICOM Query/Retrieve Service Class Provider, DICOM Print, DICOM MPPS Possibilità di trasmissione delle immagini PET-RM per l impiego nei trattamenti di radioterapia Software per l esportazione in formato DICOM-RT 8. Collegamenti in rete 8.1. L apparecchiatura dovrà essere collegata tramite la rete Ethernet con i sistemi già presenti in Medicina Nucleare (workstation, stampanti e dispositivi di archiviazione, senza alcuna limitazione nelle funzionalità) e con le U.O. di Radiologia e Neuroradiologia, in particolare con i tomografi TC e RM, nonché con le U.O. di Radioterapia, Medicina Nucleare e Radiologia dell Istituto Oncologico Veneto (IOV) 3

4 9. Acquisizione e ricostruzione dati PET 9.1. L apparecchiatura deve consentire acquisizioni in modalità 3D (ovvero data set volumetrico) L apparecchiatura deve consentire acquisizioni statiche, dinamiche, whole-body, listmode 9.3. L apparecchiatura dovrà essere in grado di acquisire indagini cardiache gated 9.4. L apparecchiatura dovrà essere in grado di acquisire indagini corrette per i movimenti respiratori 9.5. I protocolli di acquisizione devono consentire scansioni pre-programmate con possibilità di definire parametri di ricostruzione e di editare con facilità ogni tipo di parametro. Questi parametri devono essere inclusivi di tutte le informazioni necessarie al sistema PET/RM per acquisire i dati senza intervento alcuno da parte dell operatore (durata scansione, dati paziente, movimenti del lettino, etc.), così come le informazioni necessarie per la ricostruzione Dovrà essere possibile eseguire acquisizioni PET whole body multi-bed senza interazioni dell operatore per comandare l avanzamento del lettino tra le diverse posizioni È richiesto un display per la visualizzazione dei conteggi acquisiti e il tempo necessario per la fine dell esame La ricostruzione delle immagini deve iniziare immediatamente al termine della acquisizione dei dati, usando i parametri di ricostruzione impostati. Deve essere inoltre possibile impostare una ricostruzione durante l acquisizione, ovvero ricostruire un lettino durante l acquisizione del lettino successivo Deve essere possibile ricostruire i dati sia tramite algoritmi FBP sia tramite algoritmi iterativi Deve essere descritto in dettaglio il metodo utilizzato per la stima e la sottrazione degli eventi random Il sistema deve utilizzare l acquisizione RM come sistema per la correzione della attenuazione dell esame PET Deve essere disponibile una tecnica di correzione dello scatter. Deve essere descritto in dettaglio il metodo utilizzato Il tempo totale di acquisizione deve essere il più breve possibile. Deve essere espressamente indicato il tempo medio totale di durata dell acquisizione (PET + RM a valenza diagnostica), in condizioni operative cliniche, di uno studio whole body di un paziente standard (70 kg) cui venga somministrata una dose di 300 MBq di 19 FDG Il tempo totale di ricostruzione deve essere il più breve possibile, con qualsiasi algoritmo e tipo di correzione applicata. Deve essere espressamente indicato il tempo medio di attesa necessario, al termine dell acquisizione dell ultimo lettino/paziente (comprensivo di tutte le fasi di ricostruzione, con algoritmo iterativo, correzioni, normalizzazione, ecc.) prima che lo studio sia pronto per la refertazione (PET + RM a valenza diagnostica), in condizioni operative cliniche per uno studio whole body di un paziente standard (70 kg) cui venga somministrata una dose di 300 MBq di 19 FDG Il protocollo whole body deve consentire, in modo completamente automatico, le seguenti funzioni: 1) scansioni multibed con la massima efficienza senza interventi da parte dell operatore; 2) attivazione automatica, in successione, senza interventi da parte dell operatore, delle varie funzioni (correzione per l attenuazione, ricostruzione iterativa, correzione dello scatter, normalizzazione, smoothing, filtering, etc.) Deve essere fornito un sistema di comunicazione vocale tra il paziente e l operatore alla consolle di comando Deve essere fornito un impianto di videosorveglianza, con monitor accanto alla consolle 4

5 di comando, per la costante visualizzazione del paziente durante l acquisizione delle indagini e nelle due sale d attesa per i pazienti iniettati. 10. Acquisizioni RM Metodi di acquisizione tradizionali (Spin Echo, lnversion Recovery e Gradient Echo) in 2D multislice e volumetrica (3D) Possibilità di angolazione e doppia angolazione sia in 2D che 3D Spessore minimo dello strato il minimo possibile Campo di vista il più ampio possibile Acquisizione in matrice 1 024x1 024 non interpolate Tecniche per l'acquisizione, visualizzazione ed elaborazione per eseguire studi di Perfusione con mezzo di contrasto Tecniche per l'acquisizione, visualizzazione ed elaborazione per eseguire studi di Diffusione lsotropica (Trace) e calcolo automatico delle mappe ADC Tecniche Steady State in 2D e 3D anche dedicate allo studio dell'orecchio interno, della colonna e del cuore Tecnica Turbo Flash Tecnica Turbo Spin Echo Tecnica Eco Planar lmaging ad alta risoluzione spaziale Tecnica ASL (Arterial Spin Labeling) Sincronizzazione cardiaca, periferica e respiratoria Tecnica per la soppressione del grasso Sequenza FLAIR Tecnica di Magnetization Transfer Contrast Sequenze per colangiografia in apnea respiratoria Disponibilità di tecniche di acquisizione parallela del tipo SENSE con fattore di accelerazione elevato; saranno valutati positivamente ulteriori algoritmi presenti in dotazione Tecniche dedicate alla correzione degli artefatti da movimento, del tipo Propeller, anche tramite imaging parallelo, disponibile almeno nei distretti Encefalo, collo, colonna e addome Tecniche di perfusione neuro Tecniche di diffusione neuro Tecniche DTI (diffusion tensor imaging) Tecniche BOLD Sequenze e tecniche adatte a studi cardiologici morfologici e funzionali Angiografia RM con: - Metodo di acquisizione Tempo di volo in 2D e 3D - Metodo di acquisizione Contrasto di fase in 2D e 3D - Sequenze multislab in Tempo di volo - Tecnica TONE o equivalente - Acquisizioni angiografiche sia in tempo di volo che in contrasto di fase con sincronizzazione cardiaca - Acquisizioni angiografiche, anche in apnea, con mezzo di contrasto - Software per studi angiografici automatizzati con mezzo di contrasto e con possibilità di visualizzare in tempo reale l andamento del bolo 5

6 Acquisizione con spettroscopia 11. Elaborazione Ambiente software: Deve essere fornita una dettagliata descrizione dell ambiente operativo e del software fornito, per entrambe le modalità Display: deve essere fornita una descrizione delle possibilità del display, in particolare sulla capacità di visualizzare immagini statiche e dinamiche contemporaneamente Regioni di Interesse: il software deve permettere di definire ROI e VOI Deve essere fornito il software per calcolare il SUV Deve essere fornito tutto il necessario (hardware/software) per la gestione dei controlli di qualità dell apparecchiatura; Devono essere specificate in dettaglio le procedure per calibrare lo scanner Devono essere descritte le procedure di QC (p.e. verifica bad detectors) 12. Accessori Sistema mobile su ruote Frazionatore-Infusore per la preparazione ed infusione automatica di radiofarmaci emittenti positroni Iniettore automatico per mezzi di contrasto RM (doppia siringa) Sistemi di protezione per l iniezione di radiofarmaci emittenti positroni compresi gli schermi per siringhe Corredo di Fantocci PET per i controlli di qualità secondo le norme NEMA Corredo di fantocci per le veriche di qualità RM Una stampante laser a colori, in formato A3, fronte-retro, con cassetti separati per formati A3 e A4, con porta per rete Ethernet TCP/IP, Postscript 3 e driver DICOM Una stampante a colori A4, per immagini medicali, multi supporto (carta, cartoncino, film radiologico, ecc), con porta per rete Ethernet TCP/IP e Postscript 3 e driver DICOM Sistema TV a circuito chiuso per il controllo del paziente Sistema di monitoraggio automatico di materiale magnetico, installato in prossimità dell unico ingresso al locale del magnete, per impedire l introduzione accidentale di oggetti ferromagnetici Quant altro ritenuto necessario all ottimizzazione della fornitura 13. Integrazione nell ambiente del sistema informativo Il sistema deve essere collegato alla LAN aziendale dedicata alla diagnostica per immagini (Radiologie, Medicine Nucleari, Radioterapia, Neuroradiologia, Fisica Sanitaria) e permettere l accesso al proprio database, con lo standard DICOM, da parte di altre stazioni di lavoro in qualità di client, oltre che poter operare come client DICOM nei confronti di altri server DICOM; l accesso, compatibilmente con le caratteristiche di sicurezza previste dal sistema e delle norme sulla protezione dei dati sensibili, deve poter permettere anche lo scambio di immagini in formato DICOM e in altri formati (TIFF, JPEG, GIFF, ecc.) tra stazioni di lavoro Il sistema deve essere funzionalmente collegato al Sistema Informativo di Azienda, e deve prevedere le modalità per acquisizione dei piani di lavoro secondo gli standard HL7, in modo particolare per quanto riguarda l identificativo paziente e l identificativo degli esami Poiché vengono gestiti dati personali sensibili, il sistema deve permettere il totale rispetto dei criteri di sicurezza previsti dal D.Lgs. 30 giugno 2003, n

7 14. VARIE, FORMAZIONE, COLLABORAZIONE Formazione on-site di medici ed operatori della durata di 4 settimane anche non continuative Formazione presso altro centro indicato dalla ditta già dotato di questa tecnologia, per 2 medici, della durata di almeno 2 settimane Collaborazione scientifica: le ditte dovranno formulare un'articolata proposta di collaborazione tecnico-scientifica Visita a sistema di riferimento della commissione di gara: le ditte, su richiesta della commissione, dovranno organizzare a loro cura e spese una visita ad un sito dove il sistema offerto è funzionante. Tale visita dovrà permettere un approfondita verifica dell apparecchiatura, in reali condizioni operative cliniche, e protrarsi, se ritenuto opportuno dalla commissione, per almeno due giorni. 15. CONTRATTO DI MANUTENZIONE FULL RISK Dovrà essere presentata specifica offerta per un contratto di assistenza e manutenzione Full Risk valido dalla scadenza del periodo di garanzia e per i successivi 4 anni; il contratto dovrà prevedere: visite di manutenzione preventiva comprensive di tarature e prove funzionali come consigliato dalla casa costruttrice; verifiche di sicurezza conformemente alle norme CEI di pertinenza; interventi di manutenzione correttiva illimitati; fornitura di tutti i ricambi e parti usurabili che necessitano di sostituzione (compresi monitor e bobine RM); eventuali rabbocchi dei gas criogeni; aggionamento SW; possibilità di monitoraggio e assistenza da remoto; tempi di intervento on site non oltre le 8 ore lavorative sabato compreso. 16. INSTALLAZIONE APPARECCHIATURE LAVORI L attrezzatura dovrà essere consegnata Chiavi in mano nei locali individuati nelle planimetrie allegato 1-2. Sarà a carico dell assegnatario l esecuzione degli impianti tecnologici necessari, quali cablaggi elettrici e di rete a pavimento o a soffitto, climatizzazione, protezioni Rx e quant altro necessario; rimarrà a carico dell Azienda Sanitaria la fornitura dei fluidi primari e dell alimentazione. Per le opere edili e tecnologiche la ditta dovrà fare riferimento alle prescrizioni, se del caso, dell ALLEGATO B. La ditta potrà ritirare, le planimetrie presso il Dipartimento In.le Acquisizione e Gestione beni e servizi telefonando ai seguenti numeri telefonici: 049/ dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12, FORMAZIONE DEL PERSONALE Dovrà essere garantito un adeguato piano di formazione per il personale medico e tecnico sia in occasione del collaudo che in caso di rilascio di nuove versioni e release. L appalto prevede forniture e lavori per i seguenti importi presunti: 7

8 IMPORTO APPARECCHIATURA RADIOLOGICA + CONTRATTO DI MANUTENZIONE ,00 IMPORTO LAVORI ,00 Opere categoria: OG ,00 OS ,00 OS ,00 OS , ,00, di cui oneri di sicurezza per ,00 non soggetti a ribasso Non sono previsti oneri per il rischio di interferenze (DUVRI) Importo complessivo dell appalto ,00 IVA esclusa SARANNO ESCLUSE DALLA GARA LE DITTE LA CUI OFFERTA SIA UGUALE O SUPERIORE ALL IMPORTO FISSATO. Saranno ammesse solo offerte al ribasso. CIG n N Gara Importo a carico del concorrente 200,00 Non sono ammesse offerte plurime o alternative. La ditta concorrente dovrà, pertanto, presentare un unica offerta con soluzione progettuale. I dispositivi medici della presente gara devono essere conformi a quanto previsto dalla Direttiva CEE 93/42 concernente i Dispositivi Medici. La non conformità dei prodotti proposti alla Direttiva sopra indicata determinerà automaticamente l esclusione dalla gara della Ditta che ha presentato prodotti non conformi. 8

SCHEDA DI OFFERTA QUALITA TECNICA

SCHEDA DI OFFERTA QUALITA TECNICA Pagina 1 di 5 Allegato C al disciplinare di gara Allegato B al contratto rep.n. del. MARCA DA BOLLO 14,62 SCHEDA DI OFFERTA QUALITA TECNICA AL MAGNIFICO RETTORE DELL'UNIVERSITA' POLITECNICA DELLE MARCHE

Dettagli

Art. 1 CARATTERISTICHE APPARECCHIATURA. Magnete e Lettino Portapaziente

Art. 1 CARATTERISTICHE APPARECCHIATURA. Magnete e Lettino Portapaziente Allegato 1 al Capitolato Speciale d oneri Capitolato tecnico per Tomografo a risonanza magnetica da 1.5 T da installarsi presso la S.C. di Radiologia del Presidio di Sondrio Art. 1 CARATTERISTICHE APPARECCHIATURA

Dettagli

Università Politecnica delle Marche

Università Politecnica delle Marche Pagina 1 di 4 Allegato B al disciplinare di gara REPERTORIO N. CONTRATTO PER LA FORNITURA IN OPERA DI UN TOMOGRAFO A RISONANZA MAGNETICA. L'anno., il giorno.. del mese di..... Con la presente scrittura

Dettagli

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME ALLEGATO 3 FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME LOTTO APPARECCHIATURA SPESA COMPLESSIVA IVA ESCLUSA 1 FORNITURA DI N. 1 APPARECCHIATURA

Dettagli

RM 1,5 TESLA UTILIZZO: NEURORADIOLOGIA E RADIOLOGIA

RM 1,5 TESLA UTILIZZO: NEURORADIOLOGIA E RADIOLOGIA RM 1,5 TESLA UTILIZZO: NEURORADIOLOGIA E RADIOLOGIA REQUISITI TECNICI PRESTAZIONALI Le ditte dovranno offrire una apparecchiatura dotata della migliore tecnologia disponibile. richiesti Con il carattere

Dettagli

Guida al Contratto Quadro per la fornitura di tomografi per risonanza magnetica - Lotto 1

Guida al Contratto Quadro per la fornitura di tomografi per risonanza magnetica - Lotto 1 magnetica Guida al Contratto Quadro per la fornitura di tomografi per risonanza Pagina 1 di 19 magnetica INDICE Premessa... 3 1. Oggetto del Contratto Quadro e dei Contratti di Fornitura... 4 2. Durata

Dettagli

POLO INNOVAZIONE CYBER BRAIN. PON Ricerca e Competitività 2007-2013. Progetto Codice PON a3_00210 ALLEGATO A - CAPITOLATO TECNICO

POLO INNOVAZIONE CYBER BRAIN. PON Ricerca e Competitività 2007-2013. Progetto Codice PON a3_00210 ALLEGATO A - CAPITOLATO TECNICO POLO INNOVAZIONE CYBER BRAIN PON Ricerca e Competitività 2007-2013 Progetto Codice PON a3_00210 ALLEGATO A - CAPITOLATO TECNICO relativo alla Gara a procedura aperta per la fornitura e l installazione

Dettagli

Allegato sub 1 al Capitolato d Oneri - Specifiche Tecniche Minime n. 1 Sistema PET/CT

Allegato sub 1 al Capitolato d Oneri - Specifiche Tecniche Minime n. 1 Sistema PET/CT Allegato sub 1 al Capitolato d Oneri - Specifiche Tecniche Minime n. 1 Sistema PET/CT SPECIFICHE TECNICHE MINIME N. 1 SISTEMA PET/CT (Positron Emission Tomography/Computed Tomography) Il sistema sarà impiegato

Dettagli

CAPITOLATO SIMULATORE

CAPITOLATO SIMULATORE AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE CAMPANIA Azienda Ospedaliera S. Giuseppe Moscati - Sede Amministrativa, C.da Amoretta, CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO FORNITURA E INSTALLAZIONE DI UNA APPARECCHIATURA

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO PER L ALIMENTAZIONE DEL FLUSSO INFORMATIVO DELLE GRANDI APPARECCHIATURE SANITARIE.

DISCIPLINARE TECNICO PER L ALIMENTAZIONE DEL FLUSSO INFORMATIVO DELLE GRANDI APPARECCHIATURE SANITARIE. ALLEGATO 1 DISCIPLINARE TECNICO PER L ALIMENTAZIONE DEL FLUSSO INFORMATIVO DELLE GRANDI APPARECCHIATURE SANITARIE. 1. I soggetti e le modalità di alimentazione del flusso informativo delle grandi apparecchiature

Dettagli

QUESTIONARIO TECNICO DITTA PRODUTTRICE: MODELLO OFFERTO

QUESTIONARIO TECNICO DITTA PRODUTTRICE: MODELLO OFFERTO QUESTIONARIO TECNICO DITTA PRODUTTRICE: MODELLO OFFERTO 1 GANTRY Diametro del tunnel Angoli inclinazione dello stativo (indicare se comandabile dalla consolle principale) Distanza fuoco-rivelatori in mm

Dettagli

Requisiti minimi richiesti:

Requisiti minimi richiesti: AT-01-SR APPARECCHIATURA CARDIO TC MULTISLICE DI ULTIMA GENERAZIONE A ROTAZIONE CONTINUA CON SCANSIONE VOLUMETRICA, DOPPIA ENERGIA E WORKSTATION INDIPENDENTE Le Ditte dovranno proporre apparecchiature

Dettagli

ALLEGATO A SCHEDA TECNICA

ALLEGATO A SCHEDA TECNICA CARATTERISTICHE MINIME (PENA L ESCLUSIONE E LA NON AMMISSIONE ALLA GARA) Destinazione d uso: Impiego di tecnologie radiologiche 3D (TC) per la realizzazione di dispositivi protesici custom made Ubicazione:

Dettagli

SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO

SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO IL SISTEMA DOVRÀ COMPRENDERE: UNITÀ RADIANTE NUMERO 1

Dettagli

SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1

SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1 ALLEGATO A Azienda USL n. 8 Cagliari SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1 Descrizione della fornitura ed esigenze cliniche: 1 Apparecchiature da fornire ed esigenze cliniche: 1 Esigenze cliniche 1 Caratteristiche

Dettagli

2. Gradienti Gradienti e Slew Rate ai massimi valori attualmente disponibili Linearità massima Sistema di schermatura gradienti di tipo attivo

2. Gradienti Gradienti e Slew Rate ai massimi valori attualmente disponibili Linearità massima Sistema di schermatura gradienti di tipo attivo CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA per l acquisizione, suddivisa in due lotti distinti, di apparecchiature sanitarie occorrenti all Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento. LOTTO 1: fornitura,

Dettagli

INDAGINE SUI CONSUMI ENERGETICI DELLE GRANDI APPARECCHIATURE OSPEDALIERE

INDAGINE SUI CONSUMI ENERGETICI DELLE GRANDI APPARECCHIATURE OSPEDALIERE INDAGINE SUI CONSUMI ENERGETICI DELLE GRANDI APPARECCHIATURE OSPEDALIERE CONVEGNO NAZIONALE Maria Margherita Obertino Università del Piemonte Orientale 1 Obiettivi dello studio Analizzare il consumo energetico

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE TOMOGRAFO A RISONANZA MAGNETICA DA 3.0 T E WORKSTATION INDIPENDENTE

CARATTERISTICHE TECNICHE TOMOGRAFO A RISONANZA MAGNETICA DA 3.0 T E WORKSTATION INDIPENDENTE Allegato 2 CARATTERISTICHE TECNICHE TOMOGRAFO A RISONANZA MAGNETICA DA 3.0 T E WORKSTATION INDIPENDENTE Gantry Dotato di magnete superconduttivo da 3.0 T, con schermatura attiva ed apertura gantry non

Dettagli

suite suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini

suite suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini suite 3D 2D 4D suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini Piattaforma integrata basata su tecnologia web, ideata per ottimizzare

Dettagli

RM 1,5 TESLA UTILIZZO: NEURORADIOLOGIA

RM 1,5 TESLA UTILIZZO: NEURORADIOLOGIA RM 1,5 TESLA UTILIZZO: NEURORADIOLOGIA REQUISITI TECNICI PRESTAZIONALI : Le ditte dovranno offrire una apparecchiatura dotata della migliore tecnologia disponibile. richiesti 1. MAGNETE Magnete superconduttivo

Dettagli

TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE

TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI MINIME PENA L ESCLUSIONE SARANNO VALUTATI I SEGUENTI REQUISITI

Dettagli

Teleradiologia: la larga banda nei servizi di rete per la telemedicina

Teleradiologia: la larga banda nei servizi di rete per la telemedicina Teleradiologia: la larga banda nei servizi di rete per la telemedicina Mario Magliulo - Marco Salvatore IBB - Consiglio Nazionale delle Ricerche Università degli Studi di Napoli Federico II Mario Magliulo

Dettagli

U.O.C. ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI CHIARIMENTI RICHIESTI IN DATA 26.5.2010

U.O.C. ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI CHIARIMENTI RICHIESTI IN DATA 26.5.2010 U.O.C. ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI CHIARIMENTI RICHIESTI IN DATA 26.5.2010 1) Viene richiesto al fornitore di farsi carico dell assistenza verso i sistemi informativi Carestream ImagoWeb e TDS Projects

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI N.1 SISTEMA DIGITALE PER RADIOLOGIA TORACICA OCCORRENTE ALLA S.C. DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DEL P.O. DI SARONNO

CAPITOLATO D ONERI N.1 SISTEMA DIGITALE PER RADIOLOGIA TORACICA OCCORRENTE ALLA S.C. DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DEL P.O. DI SARONNO CAPITOLATO D ONERI N.1 SISTEMA DIGITALE PER RADIOLOGIA TORACICA OCCORRENTE ALLA S.C. DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DEL P.O. DI SARONNO Fabbisogno Sostituzione di apparecchiatura radiologica in uso presso il

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 17 ECOTOMOGRAFI PER DIAGNOSI CLINICA SPECIALISTICA E MULTIDISCIPLINARE CAPITOLATO TECNICO

GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 17 ECOTOMOGRAFI PER DIAGNOSI CLINICA SPECIALISTICA E MULTIDISCIPLINARE CAPITOLATO TECNICO GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 17 ECOTOMOGRAFI PER DIAGNOSI CLINICA SPECIALISTICA E MULTIDISCIPLINARE CAPITOLATO TECNICO INDICE Art. 1 - Oggetto dell appalto Art. 2 Caratteristiche generali

Dettagli

PROGRAMMA EVENTO FORMATIVO FAD APPLICAZIONI AVANZATE PER LO STUDIO RM DEL FEGATO: SEQUENZE IN DIFFUSIONE

PROGRAMMA EVENTO FORMATIVO FAD APPLICAZIONI AVANZATE PER LO STUDIO RM DEL FEGATO: SEQUENZE IN DIFFUSIONE PROGRAMMA EVENTO FORMATIVO FAD APPLICAZIONI AVANZATE PER LO STUDIO RM DEL FEGATO: SEQUENZE IN DIFFUSIONE INDICE MODULO INTRO 1.1. Introduzione MODULO 1 1. Anatomia e fisiologia del fegato 1.1. Cenni di

Dettagli

Sistemi informatici in ambito radiologico. Architettura dei sistemi RIS-PACS RIS. Radiology Information System

Sistemi informatici in ambito radiologico. Architettura dei sistemi RIS-PACS RIS. Radiology Information System Sistemi informatici in ambito radiologico Dott. Ing. Andrea Badaloni A.A. 2015-2016 Architettura dei sistemi RIS-PACS Radiology Information System RIS Un sistema informatico dedicato all ambito radiologico

Dettagli

ALLEGATO 1 LOTTO 1 FORNITURA DI APPARECCHIATURA A RISONANZA MAGNETICA

ALLEGATO 1 LOTTO 1 FORNITURA DI APPARECCHIATURA A RISONANZA MAGNETICA ALLEGATO 1 LOTTO 1 FORNITURA DI APPARECCHIATURA A RISONANZA MAGNETICA INDICE A. SPECIFICHE TECNICHE APPARECCHIATURA B. NORME SPECIFICHE DEL CONTRATTO RELATIVE AL LOTTO 1 C. PROGETTO PRELIMINARE DEI LAVORI

Dettagli

Workstation e accessori. Tipo Descrizione, Configurazione minima e periferiche Quantità

Workstation e accessori. Tipo Descrizione, Configurazione minima e periferiche Quantità PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA IN UN UNICO LOTTO DI APPARECCHIATURE TECNOLOGICHE PER LE RADIOLOGIE AZIENDALI. Capitolato Speciale d Appalto Caratteristiche tecniche Workstation e accessori Tipo Descrizione,

Dettagli

CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO. Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di

CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO. Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di isocentro del trattamento con fasci 3D-CRT statici di raggi x erogati dai linac

Dettagli

RISONANZA MAGNETICA DA 3 TESLA

RISONANZA MAGNETICA DA 3 TESLA Unità Operativa Provveditorato-Economato Tel 02 2394 2323 Fax 02 2394 2528 provveditorato@istituto-besta.it CAPITOLATO TECNICO RELATIVO ALLA GARA PER LA FORNITURA DI UNA RISONANZA MAGNETICA DA 1,5 TESLA

Dettagli

Le tecnologie: schede tecniche

Le tecnologie: schede tecniche Le tecnologie: schede tecniche Il nuovo reparto di Radioterapia del Polo Oncologico Businco e Microcitemico di Cagliari si configura come un sistema altamente integrato per l implementazione di tecniche

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Sommario

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO. Sommario Sommario Art. 1 - PREMESSA...3 Art. 2 - CARATTERISTICHE TECNICHE MINIME DELL IMPIANTO RM...5 Art. 3 - IMPIANTI E STRUMENTI DI CONTROLLO E VERIFICA DELLA SICUREZZA DEL SITO RM...26 ART. 4 - AMBIENTI INDIVIDUATI

Dettagli

All.2 Allegato tecnico per: nuova Risonanza Magnetica da installare nel Blocco nord dell A.O. Niguarda

All.2 Allegato tecnico per: nuova Risonanza Magnetica da installare nel Blocco nord dell A.O. Niguarda All.2 Allegato tecnico per: nuova Risonanza Magnetica da installare nel Blocco nord dell A.O. Niguarda 1. DOCUMENTAZIONE TECNICA DA ALLEGARE ALL OFFERTA 1-1 Apparecchiature e SW Schede e materiale illustrativo;

Dettagli

SCHEDA TECNICA DA COMPILARE

SCHEDA TECNICA DA COMPILARE PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA CHIAVI IN MANO DI N. 1 RISONANZA MAGNETICA 1,5 T DI ULTIMA GENERAZIONE, COMPLETA DI PACCHETTO CARDIO E DI ACCESSORI DA INSTALLARSI PRESSO LA U.O. RADIOLOGIA DELL AOR SAN

Dettagli

Visto il decreto del Ministro della salute del 14 giugno 2002, con il quale è stata istituita la Cabina di Regia per lo sviluppo del NSIS;

Visto il decreto del Ministro della salute del 14 giugno 2002, con il quale è stata istituita la Cabina di Regia per lo sviluppo del NSIS; Decreto Ministeriale 22 aprile 2014 Istituzione del flusso informativo per il monitoraggio delle grandi apparecchiature sanitarie in uso presso le strutture sanitarie pubbliche, private accreditate e private

Dettagli

A.O. Ospedale Niguarda Ca' Granda

A.O. Ospedale Niguarda Ca' Granda Compilare il questionario sottostante in tutte le sue parti (non è ammesso il rimando alle schede tecniche). Qualora non fosse possibile riportare le informazioni richieste nel questionario, il riferimento

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE N. 1 ECOTOMOGRAFO DI FASCIA ALTA PER L'U.O. DIAGNOSTICA E TERAPIA MEDICA DEL PRESIDIO G. RODOLICO

CARATTERISTICHE TECNICHE N. 1 ECOTOMOGRAFO DI FASCIA ALTA PER L'U.O. DIAGNOSTICA E TERAPIA MEDICA DEL PRESIDIO G. RODOLICO CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO 1 N. 1 ECOTOMOGRAFO DI FASCIA ALTA PER L'U.O. DIAGNOSTICA E TERAPIA MEDICA DEL PRESIDIO G. RODOLICO Ecotomografo multidisciplinare color-doppler, di ultimissima generazione,

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE ATTREZZATURE DA FORNIRE IN NOLEGGIO

CAPITOLATO TECNICO CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE ATTREZZATURE DA FORNIRE IN NOLEGGIO ISTITUTO NAZIONALE PER LO STUDIO E LA CURA DEI TUMORI FONDAZIONE GIOVANNI PASCALE ISTITUTO DI RICOVERO E CURA A CARATTERE SCIENTIFICO Via Mariano Semmola - 80131 NAPOLI CAPITOLATO TECNICO PER LA FORNITURA

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO ATTI 285/2010. Pagina 1 di 18 SERVIZIO APPROVVIGIONAMENTI

CAPITOLATO TECNICO ATTI 285/2010. Pagina 1 di 18 SERVIZIO APPROVVIGIONAMENTI ATTI 285/2010 PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI APPARECCHIATURE RADIOLOGICHE OCCORRENTI ALLA STRUTTURA COMPLESSA DI RADIODIAGNOSTICA DELL AZIENDA OSPEDALIERA cod. CIG 0474331651 LOTTO 1 cod. CIG 04743348CA

Dettagli

suite Sistema Ris Pacs

suite Sistema Ris Pacs 3D suite 2D 4D Sistema Ris Pacs Sistema Ris Pacs per l archiviazione di immagini diagnostiche digitali I sistemi informativi sono il pilastro sul quale si basa l organizzazione delle strutture che operano

Dettagli

RADIATION DOSE MONITOR. Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose

RADIATION DOSE MONITOR. Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose RADIATION DOSE MONITOR Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose Radiation Dose Monitor / COSA È UN DACS? / Il DACS (Dose Archiving and Communication System) rappresenta per il dato di dose quello

Dettagli

Schema generale SALA COMANDI SALA MAGNETE SALA TECNICA

Schema generale SALA COMANDI SALA MAGNETE SALA TECNICA Apparecchiature RM Queste diapositive fanno parte di un corso completo e sono a cura dello staff di rm-online.it E vietata la riproduzione anche parziale Schema generale SALA MAGNETE Magnete Gradienti

Dettagli

Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna.

Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna. Descrizione e caratteristiche dell impianto d informatizzazione reni e Reparto Dialisi Serramanna. Si richiede la realizzazione, a completo carico della ditta aggiudicataria, di un sistema informatico

Dettagli

Disciplinare Tecnico Attrezzature radiologiche asl to 3

Disciplinare Tecnico Attrezzature radiologiche asl to 3 Disciplinare Tecnico Attrezzature radiologiche asl to 3 GARA PER LA FORNITURA DI: NOLEGGIO DI ATTREZZATURE RADIOLOGICHE DI TRATTAMENTO IMMAGINE (CR PANNELLI WIRELESS), STAMPA E RELATIVE PELLICOLE OCCORRENTI

Dettagli

REGIONE VENETO - AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA BANDO DI GARA. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Azienda Ospedaliera di

REGIONE VENETO - AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA BANDO DI GARA. I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO Azienda Ospedaliera di REPUBBLICA ITALIANA REGIONE VENETO - AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA BANDO DI GARA NUMERO CIG: 05416431F1 N Gara 587846 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI

Dettagli

Fusione di immagini PET, CT, MR: dalla clinica alle applicazioni avanzate. Dott. Roberto Sghedoni Dott.ssa Federica Fioroni Servizio di Fisica Medica

Fusione di immagini PET, CT, MR: dalla clinica alle applicazioni avanzate. Dott. Roberto Sghedoni Dott.ssa Federica Fioroni Servizio di Fisica Medica Fusione di immagini PET, CT, MR: dalla clinica alle applicazioni avanzate Dott. Roberto Sghedoni Dott.ssa Federica Fioroni Servizio di Fisica Medica L evoluzione tecnologica ha reso disponibili numerose

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO LOTTO N. 1

CAPITOLATO TECNICO LOTTO N. 1 CAPITOLATO TECNICO LOTTO N. 1 Fornitura e installazione di n. 1 sistema tavolo telecomandato per radiologia digitale diretta (DR) - CND Z11031101 U.O.C. Radiologia dell AOU di Cagliari CIG N. 63883297DB

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO ART. 1 - OGGETTO E AMMONTARE DELL APPALTO Fornitura e posa di una risonanza magnetica aperta per lo studio delle articolazioni da destinare alla U.O. di Radiologia del P.O.

Dettagli

Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione

Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione CAPITOLATO TECNICO PER CONSEGNA, COLLAUDO, GARANZIA E MANUTENZIONE DI N. 1 SISTEMA PET/CT (Positron Emission

Dettagli

AZIENDA SANITARIA DI NUORO

AZIENDA SANITARIA DI NUORO AZIENDA SANITARIA DI NUORO REGIONE AUTONOMA DELLA SARDEGNA UNIONE EUROPEA Fondi POR FESR Sardegna 2007 2013. Programmazione economie più risorse aggiuntive a valere sull asse II: Inclusione, servizi Sociali,

Dettagli

FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale ALLEGATO 1

FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale ALLEGATO 1 ALLEGATO 1 Caratteristiche sistema TC per simulazione virtuale con accessori Il Tomografo assiale computerizzato multislices a rotazione continua ed acquisizione spirale predisposto per Simulazione Virtuale

Dettagli

PROCEDURA APERTA COD. CIG.: 0237112701 CAPITOLATO TECNICO

PROCEDURA APERTA COD. CIG.: 0237112701 CAPITOLATO TECNICO Fornitura chiavi in mano di n. 1 Risonanza Magnetica con relative opere accessorie e complementari per l U.O.C. di Radiologia dell Azienda ULSS n. 19 di Adria. PROCEDURA APERTA COD. CIG.: 0237112701 CAPITOLATO

Dettagli

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM)

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM) F. Paolo Gentile Canale Monterano (RM) FISICA MEDICA Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina 1 Chi è il Fisico medico? Il Fisico medico è una figura professionale che applica

Dettagli

Corso di laurea in. Tecniche di radiologia medica per immagine e radioterapia

Corso di laurea in. Tecniche di radiologia medica per immagine e radioterapia Corso di laurea in Tecniche di radiologia medica per immagine e radioterapia 1 Storia La Tomografia Assiale Computerizzata è il primo esempio di tecnica radiologica digitale che converte le informazioni

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO E DISCIPLINARE DI GARA, PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DI UNA RISONANZA MAGNETICA DA

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO E DISCIPLINARE DI GARA, PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DI UNA RISONANZA MAGNETICA DA CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO E DISCIPLINARE DI GARA, PER LA FORNITURA E POSA IN OPERA DI UNA RISONANZA MAGNETICA DA INSTALLARE PRESSO I OSPEDALE DI SASSUOLO SPA. IMPORTO COMPLESSIVO NON SUPERABILE, 1.080.000,00

Dettagli

Qualità ed efficacia in RM articolare

Qualità ed efficacia in RM articolare Qualità ed efficacia in RM articolare Dedicated MRI Dedicated MRI S-scan È il risultato di un attenta analisi di tutti i fattori che concorrono a fornire un eccellente imaging articolare. In particolare,

Dettagli

GARA PER LA FORNITURA DI SISTEMI PER ENDOSCOPIA PER REPARTI VARI DELL AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA CAPITOLATO TECNICO

GARA PER LA FORNITURA DI SISTEMI PER ENDOSCOPIA PER REPARTI VARI DELL AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA CAPITOLATO TECNICO Allegato A GARA PER LA FORNITURA DI SISTEMI PER ENDOSCOPIA PER REPARTI VARI DELL AZIENDA OSPEDALIERA DI PADOVA CAPITOLATO TECNICO Il presente capitolato ha per oggetto la fornitura di SISTEMI PER ENDOSCOPIA

Dettagli

LA GESTIONE DI IMMAGINI E VIDEO BIOMEDICALI NELLA RICERCA CLINICA. Nhan NGO DINH Direttore Ricerca e Sviluppo / Linkverse 20 maggio 2015

LA GESTIONE DI IMMAGINI E VIDEO BIOMEDICALI NELLA RICERCA CLINICA. Nhan NGO DINH Direttore Ricerca e Sviluppo / Linkverse 20 maggio 2015 LA GESTIONE DI IMMAGINI E VIDEO BIOMEDICALI NELLA RICERCA CLINICA Nhan NGO DINH Direttore Ricerca e Sviluppo / Linkverse 20 maggio 2015 Agenda Immagini e video medicali La lettura centralizzata La gestione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROCEDURA APERTA DI RILIEVO COMUNITARIO PER LA FORNITURA DI UN TOMOGRAFO A RISONANZA MAGNETICA CON INTENSITA DI CAMPO PARI A 1,5T (CND Z11050105) COMPRENSIVA DI APPARECCHIATURE AMAGNETICHE A SUPPORTO E

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CARLO Via Potito Petrone 85100 Potenza - Tel. 0971-61 11 11 Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764

AZIENDA OSPEDALIERA SAN CARLO Via Potito Petrone 85100 Potenza - Tel. 0971-61 11 11 Codice Fiscale e Partita IVA 01186830764 Unità Operativa: Sistema Informativo Ospedaliero Tel. 0971 612582 Fax 0971-613115 e mail: sio.segreteria@ospedalesancarlo.it OGGETTO: Fornitura del Sistema RIS/PACS Regionale: chiarimenti. CHIARIMENTI

Dettagli

NSIS - Apparecchiature Sanitarie Strutture Private

NSIS - Apparecchiature Sanitarie Strutture Private NSIS - Apparecchiature Sanitarie Strutture Private Manuale Utente Versione 1.0 26/06/2015 Riferita alla Versione 3.2 del sistema MANUALE UTENTE V. 1.0 Pagina 1 di 81 Scheda informativa del documento Versione

Dettagli

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA. Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini

REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA. Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA Fornitura di Monitor Barco per la visualizzazione di immagini radiografiche per le Radiologie dell Azienda Ospedaliera e dell ULSS 16 di Padova Pr. n. 44/10 RM/iv

Dettagli

Le regioni di interesse (ROI) e le curve

Le regioni di interesse (ROI) e le curve Le regioni di interesse (ROI) e le curve UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Materiale didattico a cura della Dott.ssa Michela Lecchi Immagine digitale Immagine analogica: la variabile rappresentata è continua

Dettagli

Fornitura di attrezzature varie per il Pronto Soccorso. dell'azienda Ospedaliera di Padova.

Fornitura di attrezzature varie per il Pronto Soccorso. dell'azienda Ospedaliera di Padova. REGIONE VENETO AZIENDA OSPEDALIERA PADOVA Fornitura di attrezzature varie per il Pronto Soccorso dell'azienda Ospedaliera di Padova. Pr. n. 16/11 RM/iv * * * * * * DISCIPLINARE DI GARA Art. n. 1 OGGETTO

Dettagli

PROCEDURA APERTA PER L ASSISTENZA TECNICA DEL SISTEMA RIS/PACS.

PROCEDURA APERTA PER L ASSISTENZA TECNICA DEL SISTEMA RIS/PACS. 1 PROCEDURA APERTA PER L ASSISTENZA TECNICA DEL SISTEMA RIS/PACS. CAPITOLATO TECNICO 1 OGGETTO Il presente appalto prevede la manutenzione ordinaria ed evolutiva del sistema RIS PACS a marchio FujiFilm

Dettagli

Capitolato Speciale per la fornitura secondo la formula chiavi in mano di un tomografo assiale computerizzato multistrato, comprensivo di accessori

Capitolato Speciale per la fornitura secondo la formula chiavi in mano di un tomografo assiale computerizzato multistrato, comprensivo di accessori Capitolato Speciale per la fornitura secondo la formula chiavi in mano di un tomografo assiale computerizzato multistrato, comprensivo di accessori ed opere edili ed impiantistiche propedeutiche all installazione

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO. Servizio Tecnico Logistico Via Ungaretti, 9 09025 Sanluri Tel. 070 9384306 Fax 070 9370506

CAPITOLATO TECNICO. Servizio Tecnico Logistico Via Ungaretti, 9 09025 Sanluri Tel. 070 9384306 Fax 070 9370506 PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DELLA FORNITURA COMPRENSIVA DELLE LAVORAZIONI ACCESSORIE EDILI ED IMPIANTISTICHE NECESSARIE PER LA POSA IN OPERA, CHIAVI IN MANO, DI N. 1 APPARECCHIO RISONANZA MAGNETICA

Dettagli

Posizionamento acquisizioni e tecniche di acquisizione

Posizionamento acquisizioni e tecniche di acquisizione Queste diapositive fanno parte di un corso completo e sono a cura dello staff di rm-online.it E vietata la riproduzione anche parziale Posizionamento acquisizioni e tecniche di acquisizione Centratura

Dettagli

RISPOSTE QUESITI DIALOGO TECNICO

RISPOSTE QUESITI DIALOGO TECNICO Procedura aperta per l affidamento della fornitura ed installazione di un sistema PET-TC e relativi accessori presso Il Padiglione Sommariva dell IRCCS San Martino IST, nell ambito del progetto finalizzato

Dettagli

Qualità d immagine all avanguardia

Qualità d immagine all avanguardia ITALIANO Qualità d immagine all avanguardia L innovativo sensore intraorale Planmeca ProSensor definisce i nuovi standard in fatto di imaging nel settore odontoiatrico. Planmeca ProSensor è capace di combinare,

Dettagli

Impresa: Ragione Sociale. Città..(Provincia) Indirizzo.Tel

Impresa: Ragione Sociale. Città..(Provincia) Indirizzo.Tel UNI EN ISO 9001:2008 ALL. 3/1 QUESTIONARIO TECNICO PER SISTEMI DI MONITORAGGIO PAZIENTI, SISTEMI DA ANESTESIA E VENTILATORI PER NIV PER REPARTI VARI DEL NUOVO BLOCCO NORD DELL OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA

Dettagli

Sistema Informativo Sanitario PACS/RIS e Cartella Clinica Elettronica. Studio Systema srl

Sistema Informativo Sanitario PACS/RIS e Cartella Clinica Elettronica. Studio Systema srl Sistema Informativo Sanitario PACS/RIS e Cartella Clinica Elettronica Studio Systema srl Sistema Informativo Sanitario: i moduli SIS - Sistema Informativo Sanitario modulo base PACS - Picture Archiving

Dettagli

Caratteristiche Tecniche dei prodotti e Condizioni di Garanzia, Assistenza Tecnica, Installazione, Collaudo e Utilizzo per le apparecchiature

Caratteristiche Tecniche dei prodotti e Condizioni di Garanzia, Assistenza Tecnica, Installazione, Collaudo e Utilizzo per le apparecchiature Servizio Sanitario - REGIONE SARDEGNA Capitolato tecnico Caratteristiche Tecniche dei prodotti e Condizioni di Garanzia, Assistenza Tecnica, Installazione, Collaudo e Utilizzo per le apparecchiature LOTTO

Dettagli

SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE

SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE SISTEMI RIS-PACS: METODOLOGIA PER LA PROGETTAZIONE, L ELABORAZIONE DEI CAPITOLATI DI GARA E L IMPLEMENTAZIONE Elisabetta Borello SISTEMA RIS-PACS Il sistema RIS-PACS costituisce, attraverso la sua integrazione

Dettagli

Procedura aperta per la fornitura mediante la formula dell acquisto e del noleggio di apparecchiature per tomografia computerizzata TC

Procedura aperta per la fornitura mediante la formula dell acquisto e del noleggio di apparecchiature per tomografia computerizzata TC Procedura aperta per la fornitura mediante la formula dell acquisto e del noleggio di apparecchiature per tomografia computerizzata TC CIG n 019464956E B-CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO ED AMMONTARE

Dettagli

REGIUS 190. Computed Radiography. Un sistema per tutte le esigenze.

REGIUS 190. Computed Radiography. Un sistema per tutte le esigenze. REGIUS 190 Computed Radiography Un sistema per tutte le esigenze. Dall affidabilità e dalla rivoluzionaria filosofia di funzionamento del sistema Regius 170, Konica Minolta ha sviluppato il nuovo Regius

Dettagli

Prot. n. 09250 P Cuneo li, 28/01/2013

Prot. n. 09250 P Cuneo li, 28/01/2013 DIPARTIMENTO LOGISTICO TECNICO S.C. ACQUISTI Via C. Boggio, 12 12100 CUNEO tel. 0171 450660 fax 0171 1865271 e-mail: acquisti@aslcn1.it Prot. n. 09250 P Cuneo li, 28/01/2013 Oggetto: PROCEDURA APERTA PER

Dettagli

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO. Art. n. 1 Oggetto e quantità della fornitura

ALLEGATO A CAPITOLATO TECNICO. Art. n. 1 Oggetto e quantità della fornitura ALLEGATO A GARA PER LA FORNITURA IN SERVICE DI SISTEMI PER LA PURIFICAZIONE DI ACIDI NUCLEICI E PER L ALLESTIMENTO DI REAZIONI DI PRE-PCR E POST-PCR SU PIATTAFORMA ROBOTIZZATA Azienda Ospedaliera di Padova

Dettagli

Ruolo del tecnico in medicina nucleare

Ruolo del tecnico in medicina nucleare Ruolo del tecnico in medicina nucleare UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Materiale didattico a cura della Dott.ssa Adriana Ghilardi e del Prof. Giovanni Lucignani Il tecnico di medicina nucleare L ambito

Dettagli

Azienda Sanitaria Provinciale - Viale della Vittoria 321-92100 AGRIGENTO - C.F. e P.l. 02570930848. Spett.le Ditta. Indagine di mercato.

Azienda Sanitaria Provinciale - Viale della Vittoria 321-92100 AGRIGENTO - C.F. e P.l. 02570930848. Spett.le Ditta. Indagine di mercato. AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE UOC SERVIZIO PROVVEDITORATO Viale della Vittoria, 321 92100 Agrigento Telefono 0922 407268-407145 FAX 0922 407119 PROT: n, Spett.le Ditta Oggetto: Indagine di mercato. Questa

Dettagli

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO ACQUISTI e LOGISTICA

IL DIRETTORE DEL SERVIZIO ACQUISTI e LOGISTICA Dipartimento Amministrativo Servizio Acquisti e Logistica DECISIONE n. 261 Modena, 25 giugno 2014 OGGETTO: Acquisizione a noleggio, per anni 5 (dal 15.07.2014 al 14.07.2019), di un portatile scopia per

Dettagli

KIP 720 SISTEMA DI SCANSIONE CIS CON TECNOLOGIA AVANZATA KIP RTT (REAL TIME TRESHOLDING)

KIP 720 SISTEMA DI SCANSIONE CIS CON TECNOLOGIA AVANZATA KIP RTT (REAL TIME TRESHOLDING) KIP 720 SISTEMA DI SCANSIONE CIS CON TECNOLOGIA AVANZATA KIP RTT (REAL TIME TRESHOLDING) SISTEMA DI SCANSIONE KIP 720 Scanner per Immagini KIP 720 Lo scanner KIP 720 a colori e in bianco e nero consente

Dettagli

Patrimonio e Servizi Tecnici Settore Apparecchiature Elettromedicali

Patrimonio e Servizi Tecnici Settore Apparecchiature Elettromedicali OGGETTO: PROCEDURA NEGOZIATA IN ECONOMIA PER L AFFIDAMENTO DELL EVENTUALE FORNITURA, IN UN UNICO LOTTO DI DEFIBRILLATORI DA DESTINARE AI DIVERSI PRESIDI DELLA ASL DI CAGLIARI. (Rif.Pistis/Secci). CAPITOLATO

Dettagli

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale

Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale Gestione integrata delle postazioni di lavoro (pdl) presenti presso gli uffici dell amministrazione comunale DISCIPLINARE TECNICO Allegato A al Capitolato d Oneri 1 Premessa Il presente capitolato tecnico

Dettagli

Sistemi di Video Sorveglianza

Sistemi di Video Sorveglianza Sistemi di Video Sorveglianza WEB Based Technology Il sistema di video-sorveglianza è basato su un sistema di visualizzazione-registrazione costituito da un Camera Server e da una o più telecamere Digitali

Dettagli

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA HSR RIS/PACS: stato attuale, architettura e prospettive Patrizia Signorotto Direzione Sistemi Informativi Fisica Sanitaria IRCCS Ospedale San Raffaele Milano, 18

Dettagli

SEZIONE RADIODIAGNOSTICA. casa di cura san rossore

SEZIONE RADIODIAGNOSTICA. casa di cura san rossore SEZIONE RADIODIAGNOSTICA casa di cura san rossore casa di cura san rossore apparecchiature: - ECOGRAFIA, ECOCOLORDOPPLER - RISONANZA MAGNETICA NUCLEARE - RISON MAGN ARTICOLARE - TAC MULTISLIDE 64 - DIAGNOSTICA

Dettagli

Flusso informativo dei dati relativi alle Apparecchiature Sanitarie localizzate presso strutture direttamente gestite dal Servizio

Flusso informativo dei dati relativi alle Apparecchiature Sanitarie localizzate presso strutture direttamente gestite dal Servizio ELENCO CODICI ERRORE Flusso informativo dei dati relativi alle localizzate presso strutture Marzo 2015 Versione 1.2 Codici_errore_Marzo_2015.doc Pag. 1 di 24 Versione 1.2 Legenda Le sigle riportate nella

Dettagli

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 5 SPEZZINO

SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 5 SPEZZINO SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE REGIONE LIGURIA AZIENDA SANITARIA LOCALE N. 5 SPEZZINO CAPITOLATO SPECIALE PER LA FORNITURA DI N. QUATTRO ECOGRAFI DESTINATI ALL ATTIVITA DI INTRAMOENIA - 1 - ART. 1 OGGETTO

Dettagli

12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1. STUDIO CASTAGNO Progettazione e consulenza

12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1. STUDIO CASTAGNO Progettazione e consulenza CRONOPROGRAMMA 12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1 COMUNE DI VALENZA (AL) FORNITURA E POSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NELLE FRAZIONI MONTE VALENZA E VILLABELLA

Dettagli

Riccione Congressi Segreteria Amministrativa Tel 0541/604160 Fax 0541/693604 Email eventi@riccionecongressi.com

Riccione Congressi Segreteria Amministrativa Tel 0541/604160 Fax 0541/693604 Email eventi@riccionecongressi.com 1 Modulo avanzato del Corso di formazione ed aggiornamento in Risonanza Magnetica del Dipartimento Interaziendale di Diagnostica per Immagini, Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi Azienda sanitaria

Dettagli

Philips G.E. Siemens Esaote Hitachi

Philips G.E. Siemens Esaote Hitachi 1 Informazioni sul corso Modulo avanzato del Corso di formazione ed aggiornamento in Risonanza Magnetica del Dipartimento di Diagnostica per Immagini, Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi Firenze

Dettagli

LOTTO 1: LOTTO 2: LOTTO 3:

LOTTO 1: LOTTO 2: LOTTO 3: LOTTO 1: N. 9 Apparecchi per anestesia a circuito chiuso per l Azienda Ospedaliero Universitaria S. Orsola di Bologna n 6 Apparecchi per anestesia a circuito chiuso per l Azienda Ospedaliera di Ferrara

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA E L INSTALLAZIONE DI APPARECCHIATURE DIAGNOSTICHE DA DESTINARE RISPETTIVAMENTE ALLE UU.OO. DI MEDICINA NUCLEARE E DI RADIODIAGNOSTICA DELL OSPEDALE V. MONALDI. CIG 5186300E23

Dettagli

Monitoring distribution of 90Y-DOTATATE with PET-CT following Peptide Receptor Radionuclide Therapy

Monitoring distribution of 90Y-DOTATATE with PET-CT following Peptide Receptor Radionuclide Therapy Monitoring distribution of 90Y-DOTATATE with PET-CT following Peptide Receptor Radionuclide Therapy L.D'Ambrosio1,2, M.Aurilio1, A.Morisco3, M.Malinconico3, P.Chiaramida4, L.Aloj1, S.Lastoria1 1SC Medicina

Dettagli

Tecniche di fusione delle immagini

Tecniche di fusione delle immagini Tecniche di fusione delle immagini UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Materiale didattico a cura di: Prof. Giovanni Lucignani Dr. Angelo Del Sole II futuro della diagnostica per immagini è sempre più orientato

Dettagli

I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza

I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza II^ Forum Risk Management in Sanità Applicazione delle tecnologie alla sicurezza del paziente Arezzo, Centro

Dettagli

RACCOMANDAZIONI PROCEDURALI. per l imaging oncologico con F-FDG PET/TC

RACCOMANDAZIONI PROCEDURALI. per l imaging oncologico con F-FDG PET/TC Associazione Italiana di Medicina Nucleare ed Imaging Molecolare RACCOMANDAZIONI PROCEDURALI per l imaging oncologico con 18 F-FDG PET/TC A cura del Gruppo di Studio PET Estensori: Alessandro Giordano,

Dettagli