Allegato sub 1 al Capitolato d Oneri - Specifiche Tecniche Minime n. 1 Sistema PET/CT

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Allegato sub 1 al Capitolato d Oneri - Specifiche Tecniche Minime n. 1 Sistema PET/CT"

Transcript

1 Allegato sub 1 al Capitolato d Oneri - Specifiche Tecniche Minime n. 1 Sistema PET/CT SPECIFICHE TECNICHE MINIME N. 1 SISTEMA PET/CT (Positron Emission Tomography/Computed Tomography) Il sistema sarà impiegato per ottenere immagini di tipo funzionale (PET) di diversi distretti corporei, da correlare ai fini diagnostici con imaging morfologico (CT) acquisito in un unica acquisizione. I principali settori di applicazione saranno quelli della diagnostica oncologica, neurologica e cardiologica, nonché della predisposizione del trattamento radioterapico mediante la definizione del treatment planning (piano di trattamento). Il sistema dovrà fornire la miglior qualità diagnostica con il minimo utilizzo di radiofarmaco al fine della riduzione della dose di esposizione alle radiazioni sia ai pazienti che agli operatori sanitari. Tipicamente, per l esecuzione dell esame total body (dal meato acustico alla radice delle cosce) in un Paziente di 70 kg, la dose proposta di radiofarmaco FDG dovrà garantire l esecuzione dell esame diagnostico in minuti 1 ora dopo la somministrazione del radiofarmaco. La componente CT dovrà prevedere i pacchetti completi di protocolli oncologici, neurologici e cardiologici, lavorando in modalità stand-alone sia per esami basali che contrastografici. La componente CT, inoltre, dovrà essere dotata di tecnologia per la riduzione della dose al paziente. Caratteristiche dell apparecchiatura PET/CT Caratteristiche funzionali Il sistema PET dovrà utilizzare la più avanzata tecnologia attualmente disponibile per garantire le migliori prestazioni e produrre immagini di elevata qualità nel minor tempo possibile previsto in minuti per un esame total body (Paziente di 70 kg, con scansione dal meato acustico alla radice delle cosce), con utilizzo della minor dose possibile di radiofarmaco. Il sistema PET dovrà garantire la più elevata risoluzione spaziale al fine di evidenziare anche le più piccole lesioni per favorire una diagnosi precoce di lesioni neoplastiche ed una definizione dei target radioterapici la più accurata possibile. Il sistema dovrà fornire immagini 3D di elevata qualità, ampia co-scansione PET-CT con tempi di esame e dosi le più ridotte possibili. Dovranno essere previste modalità di acquisizione PET statica, dinamica, whole body e listmode, con ausilio di gating cardiaco PET e CT (sincronizzazione con il battito cardiaco), con ausilio di gating respiratorio PET e CT,(sincronizzazione con il ciclo respiratorio), acquisizioni in modalità TOF, dotata dei seguenti tipi di correzione: correzione per l'attenuazione, correzione dello scatter e random, correzione pile-up impulsi, correzione per il decadimento, correzione del tempo morto del rivelatore, correzioni per artefatti da parti

2 metalliche (protesi, pace maker, ecc). Devono essere presenti differenti tipi di scansioni preprogrammati per il sistema integrato PET/CT, con possibilità di definire i parametri di ricostruzione, indicare un workflow tipico di un protocollo integrato PET/CT e con CT diagnostica stand-alone. Il sistema dovrà permettere nelle modalità di acquisizione CT: esami diagnostici generali, con mezzo di contrasto, angio-ct ed inoltre modalità di acquisizione finalizzate all'oncologia (ad es. valutazione dei noduli polmonari), modalità di acquisizione finalizzate alla neurologia con sistemi di segmentazione cerebrale, modalità di acquisizione finalizzate alla cardiologia (ad es. gating, calcium score, calcolo dei volumi e della cinetica ventricolari, angio-ct coronarica) e modalità di acquisizione finalizzate alla radioterapia (treatment planning). Dovranno essere presenti protocolli combinati ed algoritmi dedicati per l'acquisizione sincronizzata con iniettore per MDC (funzione di bolus tracking) e finalizzati al massimo risparmio della dose al paziente, dotazione hardware e software per l'ottimizzazione della dose PET e CT al paziente. Il sistema dovrà minimizzare il tempo necessario, dall'accensione dell'apparecchiatura, alla piena operatività per l'acquisizione di un'indagine diagnostica, includendo i tempi necessari per il riscaldamento, la calibrazione e tutte le operazioni accessorie (controlli di qualità ecc.). Relativamente alla ricostruzione delle immagini il sistema dovrà permettere la visualizzazione definitiva delle immagini nel più breve tempo possibile al termine dell acquisizione, devono essere presenti i seguenti software di ricostruzione: algoritmi Filtered Back Projection, algoritmi full 3D e iterativi, algoritmi TOF e correzione PSF; il sistema dovrà minimizzare il tempo di ricostruzione per lettino delle immagini cliniche PET (senza e con correzione per l attenuazione, con correzione TOF, Scatter e PSF applicate) con l utilizzo dell algoritmo di uso clinico. Devono essere presenti i seguenti protocolli: protocolli di elaborazione automatici comprendenti le necessarie correzioni (diversa efficienza dei blocchi di rivelazione, scatter e per l attenuazione, filtri di smoothing, ecc.); protocollo Whole Body ampiamente automatizzato, tramite selezione di una singola procedura atta a consentire scansioni multibed (o sistemi alternativi/equivalenti) con la massima efficienza con ridotti interventi da parte dell operatore. Dovrà essere possibile la visualizzazione in cine delle proiezioni whole body e delle immagini coronali, trasversali e sagittali in modalità volumetrica 3D; algoritmi di reslicing volumetrico. Il S/W proposto dovrà includere l'intera dotazione disponibile e nella versione più aggiornata relativa alle procedure cliniche PET, PET/CT, di fusione PET/SPECT/CT/RM anche da esami importati, di medicina nucleare tradizionale SPECT, CT stand-alone anche con MDC. Per la medicina nucleare dovranno essere forniti tutti i protocolli di elaborazione di base (renali, epatiche, tiroidi, ecc). Devono essere presenti, per la componente: 2

3 CT, i software per valutazione dei noduli polmonari, i software per ricostruzione iterativa, ricostruzione 3D, ricostruzioni oblique, MIP, software angio-ct, software di navigazione virtuale, analisi vascolare (stenosi vascolare, dimensioni dell aneurisma, calcolo della perfusione delle neoplasie cerebrali, ecc). PET/CT, i software clinici completi per l'analisi e il follow up di pazienti oncologici con gli indici più comuni quali RECIST, PERCIST, WHO, software clinico completo per l'analisi della perfusione/metabolismo cerebrale PET anche per studi con amiloidi, software cardiologico completo. Dovrà inoltre essere fornito: - dispositivo per applicazioni di gating cardiaco e respiratorio PET/CT, con relativo software di acquisizione ed elaborazione, software cardiologico incluso coronaro-ct e perfusione miocardica. sistema per il calcolo e la registrazione della dose paziente. Il sistema dovrà disporre di interfaccia DICOM 3.0. Le classi DICOM implementate devono essere: DICOM Storage Service Class User, DICOM Storage Service Class Provider, DICOM Query/Retrieve Service Class Users, DICOM Query/Retrieve Service Class Provider, DICOM Print, DICOM MPPS; dovrà essere compreso il conformal statement DICOM Worklist e DICOM RT. In particolare dovrà esservi interconnessione con il sistema RIS-PACS Aziendale e i sistemi dei piani di trattamento in dotazione al Servizio di Fisica Sanitaria. Dovranno inoltre essere presenti dispositivi hardware e software necessari alla protezione del sistema dai virus informatici e da eventuali attacchi che possono danneggiarlo. Caratteristiche del gantry e del letto porta paziente Diametro del tunnel d esame maggiore o uguale a 70 cm, profondità del tunnel d'esame la più ridotta possibile rispetto alla dimensione del rilevatore al fine di ridurre l effetto claustrofobico del paziente. Il tavolo porta paziente motorizzato, dovrà essere in fibra di carbonio o altro materiale a basso assorbimento, in grado di supportare anche pazienti di peso elevato fino ad almeno 190 kg, con una flessione minima al massimo carico e al massimo sbalzo, consentire una scansione combinata PET/CT di almeno 190 cm senza spostare il paziente e permettere di abbassare il più possibile il piano porta paziente. Il movimento orizzontale del letto deve essere motorizzato e controllato da consolle, devono essere presenti indicatori e comandi di controllo della movimentazione da entrambi i lati del gantry. Il letto/paziente deve subire la minima deflessione in corso di acquisizione total body, anche per pazienti con peso elevato (superiore ai 100 kg). 3

4 Devono essere previsti sistemi di sicurezza che prevengano incidenti e collisioni compreso un sistema di blocco di ogni movimento e un meccanismo manuale per sbloccarlo rapidamente da attivare in caso di emergenza. Caratteristiche specifiche del sistema PET Il sistema PET dovrà garantire la più elevata risoluzione spaziale al fine di garantire la miglior qualità diagnostica e l evidenza delle più piccole lesioni per una migliore diagnosi precoce, con la minor dose possibile. Dovrà avere caratteristiche tecniche tali da assicurare questi risultati. Inoltre dovrà avere: il cristallo impiegato dovrà essere del tipo LSO o LYSO; elevata risoluzione spaziale assiale e trasversa a 1 e 10 cm secondo standard NEMA; presenza del TOF; ridotta finestra temporale di coincidenza (ns); una elevata risoluzione energetica a 511 kev (% FWHM); sensibilità NEMA non inferiore a 7 cps/kbq; elevato Noise Equivalent Counts Rates (NECR); ridotta frazione di scatter; ridotto tempo morto. I parametri sopra descritti devono essere quantificabili con metodo di misura/algoritmi NEMA. Devono essere disponibili metodi di correzione per la componente di radiazione diffusa e casuale e algoritmi di correzione per l'attenuazione; Dovranno essere fornite le sorgenti di calibrazione / verifica del tomografo PET. Caratteristiche specifiche del sistema CT Il sistema CT dovrà garantire la minor dose possibile ai pazienti pur garantendo una buona qualità di immagine. Sarà valutato il sistema di ricostruzione per la riduzione della dose. Dovrà acquisire 64 slices (fette) e tempo di scansione minimo su un angolo di 360 inferiore a 0,5 s, con spessore di strato minimo inferiore a 1,0 mm., generatore di potenza nominale non inferiore a 70 kw e matrice di ricostruzione non inferiore a 512 x 512: a. spessore minimo dello strato inferiore a 1 mm; dispositivi di sincronizzazione fra scansione ed infusione di mezzo di contrasto, elevato numero di slices (fette) acquisibili per singola rotazione (> = 64), e per le scansioni elicoidali un elevata velocità di scansione (strati/sec) ed un alto indice di acquisizione (mm/sec); b. campo di vista transassiale non inferiore a 50 cm; c. un elevata lunghezza di scansione, la possibilità di scansioni sequenziali multiple ed un ridotto tempo di attesa tra due scansioni ad elevata performance, lo spessore di strato minimo inferiore a 1 mm e un ampia gamma di pitch; d. elevata risoluzione spaziale, elevata risoluzione a basso contrasto; 4

5 e. software di ricostruzione dei dati grezzi CT con algoritmi iterativi per migliorare l'immagine tomografica finale senza incrementare la dose erogata al paziente o viceversa a parità di qualità immagine ridurre la dose al paziente; f. sistemi per ridurre la dose al paziente; g. sistema di sincronizzazione E.C.G. h. eventuale possibilità di aggiornare on-site a 128 slices (fette). Accessori Sistema PET/CT Il sistema dovrà essere fornito dei seguenti accessori: n. 1 iniettore automatico sincronizzabile e comandabile da consolle a doppia siringa; n. 1 tavolo piano per radioterapia; Fantocci e software per il tomografo proposto per l'esecuzione delle procedure di calibrazione e dei controlli di qualità giornalieri / periodici secondo il più aggiornato standard NEMA nonché i relativi supporti dei particolari fantocci oltre a tutto il materiale necessario, compreso il monouso per almeno 40 test NEMA. n. 3 fantocci NEMA : a) Fantoccio body NEMA; b) Fantoccio scatter NEMA; c) Fantoccio sensibilità NEMA con i relativi supporti per i fantocci NEMA richiesti oltre a tutto il materiale necessario, compreso il monouso per almeno 40 test NEMA. Software per l'esecuzione delle procedure di calibrazione e dei controlli di qualità secondo il più aggiornato standard NEMA. Supporto per misurare la risoluzione spaziale dello scanner. Manuale per effettuare i test NEMA. Tavolo/i di supporto per postazione di acquisizione annessa alla sala diagnostica completa di quanto necessario alle attività quotidiane. Il Tavolo/i, su misura, dovranno consentire l utilizzo ergonomico di tutte le apparecchiature previste (workstation, postazione RIS, monitor multiparametrico, display per le telecamere, ect). Gruppo di continuità opportunamente dimensionato a garantire il completamento dell'esame PET in corso in caso di interruzione dell'alimentazione elettrica, con spegnimento in sicurezza del sistema. Gruppo di continuità dedicato al sistema server. Sistema di gating respiratorio di semplice e rapido utilizzo (es. cintura pneumatica). Oltre a tale sistema si dovrà verificare e garantire la possibilità di utilizzare anche il sistema ottico (RPM), già in dotazione al reparto. Consolle di acquisizione La workstation dovrà essere dotata di doppio monitor di ampie dimensioni ad alta risoluzione (minimo 19 ). 5

6 La memoria di massa in linea dedicata alle immagini raw dei pazienti (minimo 300 Gb) in modo da consentire la memorizzazione di un elevato numero di immagini. L elaboratore dovrà permettere l'impostazione ed esecuzione dei protocolli di acquisizione PET, anche in gating cardiaco e polmonare, e CT, nonchè di gestire più processi in parallelo (multitasking) e supportare l'archiviazione delle immagini (cd/dvd, ect.). Dovrà essere garantita l'interfacciabilità con il PACS aziendale e con la worklist informatizzata del sistema RIS in uso (vedi allegato sub5). Consolle di post-processing, elaborazione e refertazione (sistema di elaborazione e refertazione remota) Dovranno essere fornite dalla Ditta aggiudicataria almeno 5 workstations (anche basate su sistema client-server) costituite da doppio monitor con video alta risoluzione di almeno 21. Ogni workstation di post-processing, elaborazione e refertazione dovrà consentire: a) la ricostruzione delle immagini e l'elaborazione degli esami oncologici, neurologici e cardiologici; b) dovranno essere pienamente aderente allo standard DICOM 3. Dovranno essere preinstallati protocolli, modificabili, di acquisizione PET/CT e CT. Dovrà essere garantita l'interfacciabilità con il PACS aziendale e con la worklist informatizzata del sistema RIS in uso; c) permettere di gestire più processi in parallelo (multitasking) e supportare l'archiviazione delle immagini (cd/dvd, ect.); d) dovrà essere multimodale e consentire alla connessione con i software della radioterapia per il treatment planning; Il sistema in caso di client-server dovrà essere configurato per almeno 5 utenti paralleli con tutte le funzionalità di cui sopra. Caratteristiche generali del Sistema (Certificazioni, connettività RIS/PACS aziendale ecc. ecc.) Le apparecchiature fornite devono essere opportunamente certificate e deve essere prodotta la documentazione attestante il rispetto delle apparecchiature alle direttive ed alle norme nazionali ed internazionali applicabili. La fornitura deve essere eseguita nella formula chiavi in mano, comprensiva di tutte le apparecchiature, i programmi ed i servizi necessari alla messa in esercizio del sistema. Le apparecchiature offerte dovranno essere di ultima generazione tecnologica, collocate al top della gamma tra le apparecchiature commercializzate dall Impresa offerente. Le apparecchiature da fornire e da installare devono essere comprensive di tutti gli accessori e dei moduli necessari al funzionamento, nulla escluso. Le apparecchiature devono essere nuove di fabbrica, di recente immissione sul mercato e devono contenere tutti i più aggiornati accorgimenti in termini tecnici, essere prive di difetti 6

7 dovuti a progettazione, errata installazione e vizi dei materiali impiegati e possedere tutti i requisiti prescritti dal presente documento. Le suddette apparecchiature dovranno essere totalmente integrabili e compatibili con il sistema RIS-PACS EBIT fornito dall Impresa Ebit srl di Genova attualmente utilizzato dall Azienda Ulss 18, le cui caratteristiche tecniche sono indicate nell allegato sub 5. Il Sistema PET/CT deve gestire la Worklist di lavoro dal sistema Ris e permettere l acquisizione di immagini/filmati, la loro digitalizzazione e conversione in formato Standard Dicom 3.0. L apparecchiatura deve essere in grado di archiviare le immagini/filmati nel sistema Pacs/Ris Aziendale con la funzionalità di richiamare gli studi per la consultazione, anche dal Ris Aziendale. L Impresa fornitrice, qualora richiesto, dovrà rendere accessibili e gestibili tutti i campi DICOM proprietari. Per limitare al minimo il tempo di intervento e risoluzione dei problemi dovrà essere disponibile un sistema software di diagnosi remota degli eventuali guasti del sistema PET/CT e dei sistemi di elaborazione e refertazione con connessione diretta al centro di assistenza tecnica della ditta produttrice. Caratteristiche minime tecniche dei materiali oggetto di fornitura I materiali offerti dovranno essere impermeabili alla polvere e getti liquidi, permettere adeguata disinfezione delle componenti esterne. Prese Dati: le prese rete di trasmissione dati sono di tipo cat. 6. Le apparecchiature dovranno: - possedere la marcatura CE, ai sensi del D.Lgs 37/2010, che recepisce la Direttiva 47/2007/CE, che modifica la Direttiva 93/42/CE-Dispositivi Medici, con indicato il numero dell organismo certificatore; - essere conformi alle norme generali di sicurezza elettrica CEI 62-5 ed s.m.i.; - risultare adeguate alle compatibilità elettromagnetiche (EMC) contro i radiodisturbi; - essere opportunamente certificate, in conformità alle direttive ed alle norme nazionali ed internazionali applicabili; - soddisfare i criteri specifici di accettabilità secondo le previsioni di cui all articolo 8 comma 4 D.Lgs.187/00, ai sensi e per gli effetti del Decreto Legislativo 26 maggio 2000 n. 187 ("Attuazione della direttiva97/43 EURATOM in materia di protezione sanitaria delle persone contro i pericoli delle radiazioni ionizzanti connesse ad esposizioni mediche"). 7

8 Allegato sub 1/1 al Capitolato d Oneri - Questionario Tecnico n. 1 Sistema PET/CT Questionario Tecnico 1 GANTRY INTEGRATO E LETTINO Valore/Descrizione 1.1 Diametro tunnel PET e CT 1.2 Lunghezza effettiva tunnel PET e CT 1.3 Numero di laser per centratura paziente 1.4 Necessario locale tecnico per raffreddamento(si/no) 1.5 Numero e posizione dei comandi Caratteristiche che incrementano la 1.6 funzionalità e la versatilità del gantry 1.7 Lunghezza massima scansione PET e CT senza utilizzo di prolunghe 1.8 Caratteristiche lettino paziente: stabilità durante il movimento di acquisizione, portata massima, accessori a corredo 1.9 Dimensioni e caratteristiche del lettino piatto per RTP in fibra di carbonio 8

9 2 SOTTOSISTEMA PET 2.1 Tecnologia utilizzata di accoppiamento cristallo-fototubo 2.2 Dimensione dei singoli cristalli, numero di cristalli 2.3 Tecnologia TOF e sua implementazione 2.4 N. di PMT e loro caratteristiche tecnologiche 2.5 Dimensione del FOV Assiale del detettore PET 2.6 Percentuale di overlap dei FOV assiali in acquisizione multibed per acquisizioni Full 3D in impiego clinico standard al fine di garantire la miglior qualità di esame (o fornire le caratteristiche di un sistema equivalente) 2.7 FOV transassiale PET/CT impiegabile clinicamente con correzione per l'attenuazione CT 2.8 Diametro dell'anello detettore PET 2.9 Numero di slices acquisite per FOV Lunghezza assiale FOV della PET 2.10 Sensibilità Intrinseca del sistema secondo le NEMA NU (cps/kbq) 2.11 Sensibilità effettiva con TOF su fantoccio di 20 cm diametro Picco di NECR 3D secondo le norme NEMA NU e picco del NECR Risoluzione temporale del sistema (ps) 2.14 Frazione di scatter secondo le norme NEMA NU Finestra energetica (KeV) 2.16 Risoluzione energetica di sistema (%) 2.17 Finestra di coincidenza (ns) 2.18 Risoluzione spaziale assiale a 1 cm(nema FWHM) 2.19 Risoluzione spaziale assiale a 10 cm(nema FWHM) 2.20 Risoluzione spaziale trasversale a 1 cm(nema FWHM) 2.21 Risoluzione spaziale trasversale a 10 cm(nema FWHM 2.22 Modalità e gestione dei protocolli di controllo di qualità periodici e giornalieri del sistema. 9

10 3 SOTTOSISTEMA CT MULTISTRATO 3.1 Numero di slices acquisibili su singola rotazione di Possibilità di aggiornare a 128 strati on site. (si/no) Dimensione della matrice di rivelazione lungo l'asse Z del detettore. Minimo spessore di strato clinicamente selezionabile in acquisizione a 64 slices. 3.5 Tempo minimo impostabile per rotazione di 360 in acquisizione a 64 slices 3.6 Potenza utile nominale del generatore. 3.7 Valori di tensione kv clinicamente selezionabili 3.8 Valori di corrente generabili dal tubo radiogeno ed impostabili nel protocollo 3.9 Distanza Fuoco Detettore del complesso radiogeno 3.10 Distanza Fuoco Isocentro del complesso radiogeno 3.11 Dimensione macchia focale grande (mm x mm) in accordo con la normativa IEC 336/ Dimensione macchia focale piccola (mm x mm) in accordo con la normativa IEC 336/ Dissipazione termica anodica (KHU/min) 3.14 Capacità termica anodica (KHU) 3.15 Descrizione delle tecnologie e software adottati per la riduzione della dose X-Ray erogata al paziente in fase di acquisizione Risoluzione spaziale al cut-off 3.17 Risoluzione basso contrasto 3.18 Matrici di ricostruzione 10

11 4 SISTEMA DI ACQUISIZIONE E RICOSTRUZIONE PET/CT Consolle di acquisizione integrante le funzioni PET/CT con funzioni di acquisizione e ricostruzione, doppio monitor LCD pienamente aderente allo standard DICOM 3. Specificarne le caratteristiche. Workstations di post-processing, elaborazione, refertazione. Doppio monitor ad alta risoluzione LCD pienamente aderente allo standard DICOM 3. Specificarne le caratteristiche. Possibilità di connessione ai sistemi informativi (HIS e RIS) esistenti Acquisizione PET in gating respiratorio (4D). Specificarne le caratteristiche del sistema gating ed accessori Possibilità di effettuare un'acquisizione PET in Gating Respiratorio su più FOV contigui 4.6 Gating prospettico e retrospettico sia PET che CT 4.7 Correzione del singolo dato PET con il corrispettivo dato CT in acquisizione Gated 4.8 Sistema interattivo per istruire il paziente al corretto respiro 4.9 Protocolli pre-programmati e modificabili dall'utilizzatore 11

12 Hardware di ricostruzione e numero di processori dedicati alla ricostruzione delle immagini PET con algoritmi TOF Velocità di ricostruzione di un lettino PET con algoritmo iterativo full 3D in list mode, TOF e matrice 256x256 (secondi) 4.12 Algoritmi di ricostruzione dei dati TOF in whole body 4.13 Utilizzo del TOF anche per studi cerebrali e cardiaci 4.14 Descrivere se algoritmo di ricostruzione 3D 4.15 Algoritmi di recupero della risoluzione spaziale di tipo Point Spread Function (descrivere) Possibilità di ricostruire i lettini PET FDG 4.16 diagnostici con algoritmo 3D, incluse tutte le correzioni, subito dopo l'acquisizione del primo lettino (o descrivere le caratteristiche di un eventuale sistema alternativo) 4.17 Descrizione dei modelli matematici di correzione dello scattering 4.18 Algoritmi di correzione per gli artefatti metallici. descrivere 4.19 Algoritmi di gestione del mezzo di contrasto CT per correzione dell'immagine PET Software di ricostruzione dei dati grezzi CT con 4.20 algoritmi iterativi per migliorare l'immagine tomografica finale senza incrementare la dose X- Ray erogata al paziente. descrivere il metodo iterativo ed il tempo richiesto per ricostruire i dati 4.21 Spazio memoria fisica per dati list-mode Possibilità di utilizzare tempi di acquisizione diversi per i vari "lettini" PET all'interno dello stesso protocollo Whole Body o modalità continua di movimento del lettino paziente. Descriverne le caratteristiche. Possibilità di utilizzare settaggi CT diversi per diverse sezioni anatomiche per la correzione dell'attenuazione PET 4.24 Dimensione del voxel di ricostruzione in esami di routine 4.25 Spessore dello strato assiale PET 4.26 Tecniche dedicate alla correzione degli artefatti diaframmatici senza l'impiego di sistemi di gating respiratorio Impiego di protocolli di acquisizione con dose ridotta per la correzione dell'attenuazione in acquisizioni PET 12

13 Software di refertazione dedicato alle immagini 4.28 CT e PET/CT e dedicato al rendering volumetrico delle immagini PET, CT e di fusione PET/CT finali (diagnostiche 3D e 4D) direttamente sulla console di comando 4.29 Gestione Worklist e Dicom 3 13

14 5 Sistema di elaborazione e refertazione remota 5.1 Architettura Hardware del sistema server e sistemi di ridondanza applicati 5.2 Numero dei Processori (core) impiegati 5.3 Specificare il numero di utenti contemporanei e la quantità di immagini distribuite in rete contemporaneamente. 5.4 Dimensioni Hard Disk impiegabili per la memorizzazione degli esami 5.5 Dimensioni RAM installata e installabile Caratteristiche base dell'ambiente principale di 5.6 refertazione con riguardo alla integrazione dell ambiente PET, TAC e medicina nucleare tradizionale Software dedicato al rendering volumetrico delle immagini PET, CT e di fusione PET/CT oltre che per la gestione di Curve, ROI, triangolazioni, impaginazione, esportazione e stampa delle immagini. Software di fusione delle immagini PET/CT con CT, MR e SPECT diagnostiche esterne in formato DICOM 5.9 Descrivere gli algoritmi di fusione multimodalità Software automatici avanzato per analisi delle indagini TAC 5.10 diagnostiche con e senza MDC (descrivere dettagliatamente tutti i software proposti) Software per visualizzazione e rielaborazione delle immagini 4D in gating respiratorio Software dedicato alla gestione semplificata nel follow-up dei pazienti oncologici su immagini PET/CT Valutazione del trattamento secondo protocolli standard quali RECIST, PERCIST, WHO 5.14 Software per lo studio di ROI volumetriche con possibilità di esportare in DICOM RT 5.15 Descrivere le funzionalità automatiche e manuali di definizione di ROI volumetriche 5.16 Software di elaborazione cerebrale PET 5.17 Software di elaborazione cardiaco PET 5.16 Software di elaborazione medicina nucleare tradizionale 5.17 Ulteriore software presente in configurazione base non espressamente richiesto 5.18 PC client forniti e dei relativi monitor 14

15 6 ACCESSORI FORNITI A CORREDO 6.1 Accessori lettino 6.2 Fantocci a corredo per PET e CT 6.3 Fantocci NEMA PET 6.4 UPS 15

16 7 Servizio di assistenza tecnica e formazione del personale 7.1 Training formativo proposto. Descriverne le caratteristiche 7.2 Servizio di assistenza tecnica. Numero e durata delle manutenzioni programmate annuali. Descriverne le caratteristiche 16

QUESTIONARIO TECNICO DITTA PRODUTTRICE: MODELLO OFFERTO

QUESTIONARIO TECNICO DITTA PRODUTTRICE: MODELLO OFFERTO QUESTIONARIO TECNICO DITTA PRODUTTRICE: MODELLO OFFERTO 1 GANTRY Diametro del tunnel Angoli inclinazione dello stativo (indicare se comandabile dalla consolle principale) Distanza fuoco-rivelatori in mm

Dettagli

TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE

TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE TAC SPIRALE MULTISTRATO DA ALMENO 32 STRATI COMPLETA DI WORKSTATION DI POST-ELABORAZIONE INDIPENDENTE CARATTERISTICHE TECNICHE E FUNZIONALI MINIME PENA L ESCLUSIONE SARANNO VALUTATI I SEGUENTI REQUISITI

Dettagli

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME

FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME ALLEGATO 3 FORNITURA DI APPARECCHIATURE DI RADIOLOGIA: CONFIGURAZIONI E CARATTERISTICHE TECNICHE, OPERATIVE E FUNZIONALI MINIME LOTTO APPARECCHIATURA SPESA COMPLESSIVA IVA ESCLUSA 1 FORNITURA DI N. 1 APPARECCHIATURA

Dettagli

CAPITOLATO SIMULATORE

CAPITOLATO SIMULATORE AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1

SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1 ALLEGATO A Azienda USL n. 8 Cagliari SISTEMA DIAGNOSTICO GAMMA CAMERA 1 Descrizione della fornitura ed esigenze cliniche: 1 Apparecchiature da fornire ed esigenze cliniche: 1 Esigenze cliniche 1 Caratteristiche

Dettagli

ALLEGATO A SCHEDA TECNICA

ALLEGATO A SCHEDA TECNICA CARATTERISTICHE MINIME (PENA L ESCLUSIONE E LA NON AMMISSIONE ALLA GARA) Destinazione d uso: Impiego di tecnologie radiologiche 3D (TC) per la realizzazione di dispositivi protesici custom made Ubicazione:

Dettagli

Requisiti minimi richiesti:

Requisiti minimi richiesti: AT-01-SR APPARECCHIATURA CARDIO TC MULTISLICE DI ULTIMA GENERAZIONE A ROTAZIONE CONTINUA CON SCANSIONE VOLUMETRICA, DOPPIA ENERGIA E WORKSTATION INDIPENDENTE Le Ditte dovranno proporre apparecchiature

Dettagli

A.O. Ospedale Niguarda Ca' Granda

A.O. Ospedale Niguarda Ca' Granda Compilare il questionario sottostante in tutte le sue parti (non è ammesso il rimando alle schede tecniche). Qualora non fosse possibile riportare le informazioni richieste nel questionario, il riferimento

Dettagli

FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale ALLEGATO 1

FESR Fondo Europeo di Sviluppo Regionale ALLEGATO 1 ALLEGATO 1 Caratteristiche sistema TC per simulazione virtuale con accessori Il Tomografo assiale computerizzato multislices a rotazione continua ed acquisizione spirale predisposto per Simulazione Virtuale

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO LOTTO N. 1

CAPITOLATO TECNICO LOTTO N. 1 CAPITOLATO TECNICO LOTTO N. 1 Fornitura e installazione di n. 1 sistema tavolo telecomandato per radiologia digitale diretta (DR) - CND Z11031101 U.O.C. Radiologia dell AOU di Cagliari CIG N. 63883297DB

Dettagli

CAPITOLATO D ONERI N.1 SISTEMA DIGITALE PER RADIOLOGIA TORACICA OCCORRENTE ALLA S.C. DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DEL P.O. DI SARONNO

CAPITOLATO D ONERI N.1 SISTEMA DIGITALE PER RADIOLOGIA TORACICA OCCORRENTE ALLA S.C. DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DEL P.O. DI SARONNO CAPITOLATO D ONERI N.1 SISTEMA DIGITALE PER RADIOLOGIA TORACICA OCCORRENTE ALLA S.C. DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DEL P.O. DI SARONNO Fabbisogno Sostituzione di apparecchiatura radiologica in uso presso il

Dettagli

SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO

SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO SISTEMA PER TRATTAMENTI RADIOTERAPICI DI PRECISIONE (SRT SRS) COMPLETO DI TECNICHE DI IMAGE GUIDED RADIOTERAPHY (IGRT - IMRT) E SISTEMA DI CALCOLO IL SISTEMA DOVRÀ COMPRENDERE: UNITÀ RADIANTE NUMERO 1

Dettagli

Le tecnologie: schede tecniche

Le tecnologie: schede tecniche Le tecnologie: schede tecniche Il nuovo reparto di Radioterapia del Polo Oncologico Businco e Microcitemico di Cagliari si configura come un sistema altamente integrato per l implementazione di tecniche

Dettagli

Fornitura di Apparecchiatura PET RM con relativi lavori edili e tecnologici per la Medicina Nucleare dell Azienda Ospedaliera di Padova

Fornitura di Apparecchiatura PET RM con relativi lavori edili e tecnologici per la Medicina Nucleare dell Azienda Ospedaliera di Padova Allegato A Fornitura di Apparecchiatura PET RM con relativi lavori edili e tecnologici per la Medicina Nucleare dell Azienda Ospedaliera di Padova CAPITOLATO TECNICO Il presente capitolato ha per oggetto

Dettagli

Azienda Sanitaria Provinciale - Viale della Vittoria 321-92100 AGRIGENTO - C.F. e P.l. 02570930848. Spett.le Ditta. Indagine di mercato.

Azienda Sanitaria Provinciale - Viale della Vittoria 321-92100 AGRIGENTO - C.F. e P.l. 02570930848. Spett.le Ditta. Indagine di mercato. AZIENDA SANITARIA PROVINCIALE UOC SERVIZIO PROVVEDITORATO Viale della Vittoria, 321 92100 Agrigento Telefono 0922 407268-407145 FAX 0922 407119 PROT: n, Spett.le Ditta Oggetto: Indagine di mercato. Questa

Dettagli

Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione

Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione Allegato sub 3 al Capitolato d Oneri Capitolato Tecnico Consegna, Collaudo, Garanzia e Manutenzione CAPITOLATO TECNICO PER CONSEGNA, COLLAUDO, GARANZIA E MANUTENZIONE DI N. 1 SISTEMA PET/CT (Positron Emission

Dettagli

ALLEGATO D (da allegare alla documentazione tecnica) SISTEMA PER ANGIOGRAFIA MULTIDISCIPLINARE QUESTIONARIO TECNICO

ALLEGATO D (da allegare alla documentazione tecnica) SISTEMA PER ANGIOGRAFIA MULTIDISCIPLINARE QUESTIONARIO TECNICO ALLEGATO D (da allegare alla documentazione tecnica) QUESTIONARIO TECNICO SISTEMA PER ANGIOGRAFIA MULTIDISCIPLINARE 1 DITTA PRODUTTRICE 2 DITTA DISTRIBUTRICE 3 MODELLO 4 ANNO DI PRIMA IMMISSIONE SUL MERCATO

Dettagli

Capitolato Speciale per la fornitura secondo la formula chiavi in mano di un tomografo assiale computerizzato multistrato, comprensivo di accessori

Capitolato Speciale per la fornitura secondo la formula chiavi in mano di un tomografo assiale computerizzato multistrato, comprensivo di accessori Capitolato Speciale per la fornitura secondo la formula chiavi in mano di un tomografo assiale computerizzato multistrato, comprensivo di accessori ed opere edili ed impiantistiche propedeutiche all installazione

Dettagli

suite suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini

suite suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini suite 3D 2D 4D suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini suite Piattaforma di Gestione della Diagnostica per Immagini Piattaforma integrata basata su tecnologia web, ideata per ottimizzare

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO ATTI 285/2010. Pagina 1 di 18 SERVIZIO APPROVVIGIONAMENTI

CAPITOLATO TECNICO ATTI 285/2010. Pagina 1 di 18 SERVIZIO APPROVVIGIONAMENTI ATTI 285/2010 PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI APPARECCHIATURE RADIOLOGICHE OCCORRENTI ALLA STRUTTURA COMPLESSA DI RADIODIAGNOSTICA DELL AZIENDA OSPEDALIERA cod. CIG 0474331651 LOTTO 1 cod. CIG 04743348CA

Dettagli

Corso di laurea in. Tecniche di radiologia medica per immagine e radioterapia

Corso di laurea in. Tecniche di radiologia medica per immagine e radioterapia Corso di laurea in Tecniche di radiologia medica per immagine e radioterapia 1 Storia La Tomografia Assiale Computerizzata è il primo esempio di tecnica radiologica digitale che converte le informazioni

Dettagli

Procedura aperta per la fornitura mediante la formula dell acquisto e del noleggio di apparecchiature per tomografia computerizzata TC

Procedura aperta per la fornitura mediante la formula dell acquisto e del noleggio di apparecchiature per tomografia computerizzata TC Procedura aperta per la fornitura mediante la formula dell acquisto e del noleggio di apparecchiature per tomografia computerizzata TC CIG n 019464956E B-CAPITOLATO SPECIALE ART. 1 OGGETTO ED AMMONTARE

Dettagli

POLO INNOVAZIONE CYBER BRAIN. PON Ricerca e Competitività 2007-2013. Progetto Codice PON a3_00210 ALLEGATO A - CAPITOLATO TECNICO

POLO INNOVAZIONE CYBER BRAIN. PON Ricerca e Competitività 2007-2013. Progetto Codice PON a3_00210 ALLEGATO A - CAPITOLATO TECNICO POLO INNOVAZIONE CYBER BRAIN PON Ricerca e Competitività 2007-2013 Progetto Codice PON a3_00210 ALLEGATO A - CAPITOLATO TECNICO relativo alla Gara a procedura aperta per la fornitura e l installazione

Dettagli

"TC DEL TORACE E DEL MEDIASTINO"

TC DEL TORACE E DEL MEDIASTINO Updating 09 - Aggiornamento e cultura professionale VI Alberobello 23, 24,25 marzo 2009 La diagnostica per Immagini Bodytrend "TC DEL TORACE E DEL MEDIASTINO" TSRM : OSCAR BRAZZO ASL BA P.O. DI VENERE

Dettagli

Fusione di immagini PET, CT, MR: dalla clinica alle applicazioni avanzate. Dott. Roberto Sghedoni Dott.ssa Federica Fioroni Servizio di Fisica Medica

Fusione di immagini PET, CT, MR: dalla clinica alle applicazioni avanzate. Dott. Roberto Sghedoni Dott.ssa Federica Fioroni Servizio di Fisica Medica Fusione di immagini PET, CT, MR: dalla clinica alle applicazioni avanzate Dott. Roberto Sghedoni Dott.ssa Federica Fioroni Servizio di Fisica Medica L evoluzione tecnologica ha reso disponibili numerose

Dettagli

CAPITOLATO SISTEMI MAMMOGRAFICI DIGITALI

CAPITOLATO SISTEMI MAMMOGRAFICI DIGITALI AZIENDA OSPEDALIERA PUGLIESE - CIACCIO AREA ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI Sede legale: Via V. Cortese, 10 88100Catanzaro Via V. Cortese, 25-88100 CATANZARO Tel. 0961.883582 Fax 0961.883505 P.IVA 01991520790

Dettagli

SISTEMA DI MISURAZIONE, SISTEMA DI RICOSTRUZIONE, SISTEMA DI VISUALIZZAZIONE

SISTEMA DI MISURAZIONE, SISTEMA DI RICOSTRUZIONE, SISTEMA DI VISUALIZZAZIONE LA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA: MODALITA DI FORMAZIONE DELL IMMAGINE SISTEMA DI MISURAZIONE, SISTEMA DI RICOSTRUZIONE, SISTEMA DI VISUALIZZAZIONE SISTEMA DI MISURAZIONE: ACQUISIZIONE DELL IMMAGINE TC Un

Dettagli

Teleradiologia: la larga banda nei servizi di rete per la telemedicina

Teleradiologia: la larga banda nei servizi di rete per la telemedicina Teleradiologia: la larga banda nei servizi di rete per la telemedicina Mario Magliulo - Marco Salvatore IBB - Consiglio Nazionale delle Ricerche Università degli Studi di Napoli Federico II Mario Magliulo

Dettagli

Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM

Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM Università G. D AnnunzioD Annunzio Chieti Corso di Laurea in TSRM Apparecchiature di Radioterapia: IL SIMULATORE Dr. Domenico Genovesi Chieti, 14 Marzo 2006 Simulatore Apparecchio radiologico dotato di:

Dettagli

DISCIPLINARE TECNICO PER L ALIMENTAZIONE DEL FLUSSO INFORMATIVO DELLE GRANDI APPARECCHIATURE SANITARIE.

DISCIPLINARE TECNICO PER L ALIMENTAZIONE DEL FLUSSO INFORMATIVO DELLE GRANDI APPARECCHIATURE SANITARIE. ALLEGATO 1 DISCIPLINARE TECNICO PER L ALIMENTAZIONE DEL FLUSSO INFORMATIVO DELLE GRANDI APPARECCHIATURE SANITARIE. 1. I soggetti e le modalità di alimentazione del flusso informativo delle grandi apparecchiature

Dettagli

INDAGINE SUI CONSUMI ENERGETICI DELLE GRANDI APPARECCHIATURE OSPEDALIERE

INDAGINE SUI CONSUMI ENERGETICI DELLE GRANDI APPARECCHIATURE OSPEDALIERE INDAGINE SUI CONSUMI ENERGETICI DELLE GRANDI APPARECCHIATURE OSPEDALIERE CONVEGNO NAZIONALE Maria Margherita Obertino Università del Piemonte Orientale 1 Obiettivi dello studio Analizzare il consumo energetico

Dettagli

RayDental CENTRO DI RADIOLOGIA ODONTOIATRICA

RayDental CENTRO DI RADIOLOGIA ODONTOIATRICA RayDental CENTRO DI RADIOLOGIA ODONTOIATRICA IMMAGINI RADIODIAGNOSTICHE EVOLUTE TOMOGRAFIA VOLUMETRICA A FASCIO CONICO PER DARE PIÙ VALORE ALLA VOSTRA PROFESSIONALITÀ PER VIA TELEMATICA NEL VOSTRO STUDIO

Dettagli

NOTA 1: I REQUISITI SOTTOLINEATI SONO A PENA ESCLUSIONE; GLI ALTRI SARANNO OGGETTO DI VALUTAZIONE QUALITATIVA

NOTA 1: I REQUISITI SOTTOLINEATI SONO A PENA ESCLUSIONE; GLI ALTRI SARANNO OGGETTO DI VALUTAZIONE QUALITATIVA Ns. rif: 649/13ALL. 11/2 Milano, 10//01/2014 CAPITOLATO SPECIALE PER L AGGIUDICAZIONE DEL CONTRATTO DI FORNITURA DIAGNOSTICHE PER IL BLOCCO NORD ALLEGATO TECNICO PER LOTTO 1: N 1 DIAGNOSTICA TELECOMANDATO

Dettagli

Monitoring distribution of 90Y-DOTATATE with PET-CT following Peptide Receptor Radionuclide Therapy

Monitoring distribution of 90Y-DOTATATE with PET-CT following Peptide Receptor Radionuclide Therapy Monitoring distribution of 90Y-DOTATATE with PET-CT following Peptide Receptor Radionuclide Therapy L.D'Ambrosio1,2, M.Aurilio1, A.Morisco3, M.Malinconico3, P.Chiaramida4, L.Aloj1, S.Lastoria1 1SC Medicina

Dettagli

uno studio di radiologia odontoiatrica

uno studio di radiologia odontoiatrica IMMAGINI RADIODIAGNOSTICHE EVOLUTE TOMOGRAFIA VOLUMETRICA A FASCIO CONICO PER DARE PIÙ VALORE ALLA VOSTRA PROFESSIONALITÀ PER VIA DIGITALE NEL VOSTRO STUDIO RAYDENTAL MARKETING www.raydental-gruppomedico.it

Dettagli

Un importante risparmio di tempo, che l'operatore può dedicare a ciò che è veramente importante il paziente!

Un importante risparmio di tempo, che l'operatore può dedicare a ciò che è veramente importante il paziente! il sistema radiografico polivalente specificatamente progettato per ottimizzare l'utilizzo dei moderni detettori a stato solido il suo design innovativo supera le classiche limitazioni della meccanica

Dettagli

Captus. La Famiglia CAPINTEC dei Captatori Tiroidei. Tecnologia nelle tue mani. Distribuito in Italia da

Captus. La Famiglia CAPINTEC dei Captatori Tiroidei. Tecnologia nelle tue mani. Distribuito in Italia da Captus La Famiglia CAPINTEC dei Captatori Tiroidei Tecnologia nelle tue mani Distribuito in Italia da EHC s.r.l. Via Giovanni Conti 8, 60131 Ancona Tel. +39 0719983699 www.ehcsrl.it info@ehcsrl.it Captus

Dettagli

uno studio di radiologia odontoiatrica

uno studio di radiologia odontoiatrica www.centromedicotiziano.it 01 uno studio di radiologia odontoiatrica Lo Studio di Radiologia Tiziano, da tempo specializzato in esami polispecialistici, ha ampliato la propria attività nell ambito specifico

Dettagli

Innovazione, in modo accessibile. 9000 3D. Sistema di radiografia extraorale KODAK 9000 3D

Innovazione, in modo accessibile. 9000 3D. Sistema di radiografia extraorale KODAK 9000 3D Innovazione, in modo accessibile. 9000 3D Sistema di radiografia extraorale KODAK 9000 3D Il futuro è arrivato Tecnologia 3D disponibile subito La radiografia dentale si è evoluta; la tecnologia del futuro

Dettagli

Un modo completamente nuovo di vedere i vostri pazienti. Sistema di radiografia digitale 3D a fascio conico (Cone Beam) per applicazione dentale

Un modo completamente nuovo di vedere i vostri pazienti. Sistema di radiografia digitale 3D a fascio conico (Cone Beam) per applicazione dentale Un modo completamente nuovo di vedere i vostri pazienti. Sistema di radiografia digitale 3D a fascio conico (Cone Beam) per applicazione dentale Riduzione dei costi e produzione di immagini ad alto contenuto

Dettagli

ALLEGATO 1 al Capitolato speciale d appalto: schede tecniche per caratteristiche minime dei sistemi diagnostici

ALLEGATO 1 al Capitolato speciale d appalto: schede tecniche per caratteristiche minime dei sistemi diagnostici FORNITURA, INSTALLAZIONE, GESTIONE E CONDUZIONE IN SERVICE DI SISTEMI DIAGNOSTICI COMPLETI PER L ESECUZIONE DELLA DIAGNOSTICA PER IMMAGINI DI SCREENING DEL TUMORE MAMMARIO OCCORRENTE A SODDISFARE I BISOGNI

Dettagli

TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA

TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA TOMOGRAFIA COMPUTERIZZATA Storia Negli anni 30 il radiologo italiano Alessandro Vallebona propose un metodo per rappresentare un solo strato del corpo sulla pellicola radiografica: la stratigrafia. Sfruttando

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO

CAPITOLATO SPECIALE D APPALTO PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA E L INSTALLAZIONE DI APPARECCHIATURE DIAGNOSTICHE DA DESTINARE RISPETTIVAMENTE ALLE UU.OO. DI MEDICINA NUCLEARE E DI RADIODIAGNOSTICA DELL OSPEDALE V. MONALDI. CIG 5186300E23

Dettagli

Sistemi informatici in ambito radiologico. Architettura dei sistemi RIS-PACS RIS. Radiology Information System

Sistemi informatici in ambito radiologico. Architettura dei sistemi RIS-PACS RIS. Radiology Information System Sistemi informatici in ambito radiologico Dott. Ing. Andrea Badaloni A.A. 2015-2016 Architettura dei sistemi RIS-PACS Radiology Information System RIS Un sistema informatico dedicato all ambito radiologico

Dettagli

N 1 DIAGNOSTICA SCHELETRICA /TORACICA DIGITALE DIRETTA

N 1 DIAGNOSTICA SCHELETRICA /TORACICA DIGITALE DIRETTA Milano, 14/10/2014 CAPITOLATO SPECIALE PER L AGGIUDICAZIONE DEL CONTRATTO DI FORNITURA Di N. 1 DIAGNOSTICA SCHELETRICA/ TORACICA DIGITALE DIRETTA PER DEA All.2 - ALLEGATO TECNICO 1) SPECIFICHE TECNICHE

Dettagli

GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 17 ECOTOMOGRAFI PER DIAGNOSI CLINICA SPECIALISTICA E MULTIDISCIPLINARE CAPITOLATO TECNICO

GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 17 ECOTOMOGRAFI PER DIAGNOSI CLINICA SPECIALISTICA E MULTIDISCIPLINARE CAPITOLATO TECNICO GARA A PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA DI N. 17 ECOTOMOGRAFI PER DIAGNOSI CLINICA SPECIALISTICA E MULTIDISCIPLINARE CAPITOLATO TECNICO INDICE Art. 1 - Oggetto dell appalto Art. 2 Caratteristiche generali

Dettagli

CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO. Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di

CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO. Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di CARATTERISTICHE DEL SOFTWARE DISO Il software DISO è una procedura che permette la ricostruzione della dose nel punto di isocentro del trattamento con fasci 3D-CRT statici di raggi x erogati dai linac

Dettagli

PET. Radionuclidi più utilizzati nella PET. Elemento prodotto T 1/2 in minuti primi B5 20 C6 10 N7 2 F 9 O8 110

PET. Radionuclidi più utilizzati nella PET. Elemento prodotto T 1/2 in minuti primi B5 20 C6 10 N7 2 F 9 O8 110 PET L acronimo PET sta per Positron Emission Tomography. Come per la SPECT, anche in questo caso si ha a che fare con una tecnica tomografica d indagine di tipo emissivo in quanto la sorgente di radiazione

Dettagli

Tecniche di fusione delle immagini

Tecniche di fusione delle immagini Tecniche di fusione delle immagini UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Materiale didattico a cura di: Prof. Giovanni Lucignani Dr. Angelo Del Sole II futuro della diagnostica per immagini è sempre più orientato

Dettagli

Descrizione della metodica di contouring del BTV (Biological Target Volume) impiegata all Ospedale di Rovigo

Descrizione della metodica di contouring del BTV (Biological Target Volume) impiegata all Ospedale di Rovigo Descrizione della metodica di contouring del BTV (Biological Target Volume) impiegata all Ospedale di Rovigo Elena Bellan SOC Fisica Sanitaria, Ospedale S. Maria Misericordia, Rovigo contatto e-mail: bellan.elena@azisanrovigo.it

Dettagli

Workstation e accessori. Tipo Descrizione, Configurazione minima e periferiche Quantità

Workstation e accessori. Tipo Descrizione, Configurazione minima e periferiche Quantità PROCEDURA APERTA PER LA FORNITURA IN UN UNICO LOTTO DI APPARECCHIATURE TECNOLOGICHE PER LE RADIOLOGIE AZIENDALI. Capitolato Speciale d Appalto Caratteristiche tecniche Workstation e accessori Tipo Descrizione,

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO TC RACHIDE

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO TC RACHIDE UNIVERSITA DEGLI STUDI DI MILANO TC RACHIDE INTRODUZIONE TC La TC è una metodica radiologica che sfruttando la rotazione del tubo radiogeno intorno ad un oggetto fornisce immagini tomografiche pressochè

Dettagli

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni

L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA. Anna Angeloni L NFORMATICA APPLICATA ALLA RADIOLOGIA Anna Angeloni Gli strumenti utilizzati in radiologia digitale Modalità digitali Rete telematica ( LAN) Applicativo per la gestione della cartella radiologica (RIS)

Dettagli

Paleontologia. Archeologia. Radioisotopi. Industria. Biologia. Medicina

Paleontologia. Archeologia. Radioisotopi. Industria. Biologia. Medicina Paleontologia Industria Radioisotopi Archeologia Medicina Biologia I radioisotopi I radioisotopi (o radionuclidi), sono dei nuclidi instabili che decadono emettendo energia sottoforma di radiazioni, da

Dettagli

RADIATION DOSE MONITOR. Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose

RADIATION DOSE MONITOR. Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose RADIATION DOSE MONITOR Il DACS per Costruire la cultura della Bassa Dose Radiation Dose Monitor / COSA È UN DACS? / Il DACS (Dose Archiving and Communication System) rappresenta per il dato di dose quello

Dettagli

dedicato alla mammografia digitale

dedicato alla mammografia digitale Planmed Nuance Italiano il futuro della rilevazione delle neoplasie del seno Planmed Nuance - il sistema mammografico digitale Full Fied di prima classe Il sistema Planmed Nuance FFDM è la visione di Planmed

Dettagli

RISPOSTE QUESITI DIALOGO TECNICO

RISPOSTE QUESITI DIALOGO TECNICO Procedura aperta per l affidamento della fornitura ed installazione di un sistema PET-TC e relativi accessori presso Il Padiglione Sommariva dell IRCCS San Martino IST, nell ambito del progetto finalizzato

Dettagli

Università degli Studi di L Aquila Corso di Laurea Triennale in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia

Università degli Studi di L Aquila Corso di Laurea Triennale in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia Università degli Studi di L Aquila Corso di Laurea Triennale in Tecniche di Radiologia Medica, per Immagini e Radioterapia Riconoscimento Crediti A.A. 2007-2008 Tesina: Studio delle Rocche Petrose con

Dettagli

Semplice Efficace Versatile. Imaging 3D a fascio conico e imaging panoramico digitale abbinati in un unico sistema.

Semplice Efficace Versatile. Imaging 3D a fascio conico e imaging panoramico digitale abbinati in un unico sistema. Semplice Efficace Versatile Imaging 3D a fascio conico e imaging panoramico digitale abbinati in un unico sistema. Un ottimo investimento SOREDEX produce sistemi radiografici di alta qualità da oltre trent'anni.

Dettagli

CS 9300. La potenza della flessibilità

CS 9300. La potenza della flessibilità CS 9300 La potenza della flessibilità Il nuovo sistema di imaging digitale 3D CS 9300 di Carestream Dental non più congetture durante gli esami Il sistema di tipo all in one CS 9300 è la più versatile

Dettagli

Ruolo del tecnico in medicina nucleare

Ruolo del tecnico in medicina nucleare Ruolo del tecnico in medicina nucleare UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Materiale didattico a cura della Dott.ssa Adriana Ghilardi e del Prof. Giovanni Lucignani Il tecnico di medicina nucleare L ambito

Dettagli

Implementazione e validazione del software Basal Ganglia 2 nel Servizio di Medicina Nucleare dell'ulss 12 Veneziana

Implementazione e validazione del software Basal Ganglia 2 nel Servizio di Medicina Nucleare dell'ulss 12 Veneziana Implementazione e validazione del software Basal Ganglia 2 nel Servizio di Medicina Nucleare dell'ulss 12 Veneziana S.Cargnel*, E.Cracco^, F. Dai Rossi^, M.Gallan^, S.Taddayon^, A. Bonazza^, R.Mameli^,

Dettagli

IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA PEDIATRICA

IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA PEDIATRICA IL SISTEMA INFORMATICO IN UN SERVIZIO DI NEURORADIOLOGIA Dr. Luca Pazienza Dr. Nicola Zarrelli San Giovanni Rotondo (FG) 22-23 Ottobre 2004 PEDIATRICA Unità Operativa di Radiologia Poliambulatorio Giovanni

Dettagli

I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza

I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza I sistemi RIS PACS in diagnostica per immagini : un supporto alla gestione e alla sicurezza II^ Forum Risk Management in Sanità Applicazione delle tecnologie alla sicurezza del paziente Arezzo, Centro

Dettagli

Sistema diagnostico CardioSoft Colleghiamo il cuore e la mente

Sistema diagnostico CardioSoft Colleghiamo il cuore e la mente GE Healthcare Sistema diagnostico CardioSoft Colleghiamo il cuore e la mente Clinicamente connesso. Semplicemente intelligente. Il sistema diagnostico CardioSoft * di GE Healthcare è più di un programma

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE O CARATTERISTICHE EQUIVALENTI DI N.3 ECOCARDIOGRAFI ED UN ARCO RADIOLOGICO A C

CARATTERISTICHE TECNICHE O CARATTERISTICHE EQUIVALENTI DI N.3 ECOCARDIOGRAFI ED UN ARCO RADIOLOGICO A C CARATTERISTICHE TECNICHE O CARATTERISTICHE EQUIVALENTI DI N.3 ECOCARDIOGRAFI ED UN ARCO RADIOLOGICO A C LOTTO 1 N.3 ECOCARDIOGRAFI Ecocolordoppler completamente digitale di ultimissima generazione, di

Dettagli

Impresa: Ragione Sociale. Città..(Provincia) Indirizzo.Tel

Impresa: Ragione Sociale. Città..(Provincia) Indirizzo.Tel UNI EN ISO 9001:2008 ALL. 3/1 QUESTIONARIO TECNICO PER SISTEMI DI MONITORAGGIO PAZIENTI, SISTEMI DA ANESTESIA E VENTILATORI PER NIV PER REPARTI VARI DEL NUOVO BLOCCO NORD DELL OSPEDALE NIGUARDA CA GRANDA

Dettagli

Una rivoluzione nella diagnosi e nel trattamento del cancro: la PET

Una rivoluzione nella diagnosi e nel trattamento del cancro: la PET Una rivoluzione nella diagnosi e nel trattamento del cancro: la PET Introdotta circa tre decadi fa da Phelps e Hoffman la Tomografia ad Emissione di Positroni (PET) solo recentemente è divenuta lo strumento

Dettagli

CARATTERISTICHE TECNICHE N. 1 ECOTOMOGRAFO DI FASCIA ALTA PER L'U.O. DIAGNOSTICA E TERAPIA MEDICA DEL PRESIDIO G. RODOLICO

CARATTERISTICHE TECNICHE N. 1 ECOTOMOGRAFO DI FASCIA ALTA PER L'U.O. DIAGNOSTICA E TERAPIA MEDICA DEL PRESIDIO G. RODOLICO CARATTERISTICHE TECNICHE LOTTO 1 N. 1 ECOTOMOGRAFO DI FASCIA ALTA PER L'U.O. DIAGNOSTICA E TERAPIA MEDICA DEL PRESIDIO G. RODOLICO Ecotomografo multidisciplinare color-doppler, di ultimissima generazione,

Dettagli

GE Healthcare. LOGIQ E9 XDclear. Ogni giorno è un giorno straordinario. healthymagination. GE imagination at work

GE Healthcare. LOGIQ E9 XDclear. Ogni giorno è un giorno straordinario. healthymagination. GE imagination at work GE Healthcare LOGIQ E9 XDclear Ogni giorno è un giorno straordinario healthymagination GE imagination at work LOGIQ E9 XDclear Oggi LOGIQ* E9 XDclear è in grado di garantire una gestione degli ultrasuoni

Dettagli

VERSATILE, INTUITIVO, EFFICIENTE Cone Beam CT - Acquisizione digitale di immagini a fascio conico 3D e immagini panoramiche in un unica soluzione a

VERSATILE, INTUITIVO, EFFICIENTE Cone Beam CT - Acquisizione digitale di immagini a fascio conico 3D e immagini panoramiche in un unica soluzione a VERSATILE, INTUITIVO, EFFICIENTE Cone Beam CT - Acquisizione digitale di immagini a fascio conico 3D e immagini panoramiche in un unica soluzione a costi contenuti Grazie alla oltre trentennale esperienza

Dettagli

Art. 1 CARATTERISTICHE APPARECCHIATURA. Magnete e Lettino Portapaziente

Art. 1 CARATTERISTICHE APPARECCHIATURA. Magnete e Lettino Portapaziente Allegato 1 al Capitolato Speciale d oneri Capitolato tecnico per Tomografo a risonanza magnetica da 1.5 T da installarsi presso la S.C. di Radiologia del Presidio di Sondrio Art. 1 CARATTERISTICHE APPARECCHIATURA

Dettagli

Scheda Tecnica SISTEMA DI MONITORAGGIO

Scheda Tecnica SISTEMA DI MONITORAGGIO Scheda Tecnica SISTEMA DI MONITORAGGIO Caratteristiche generali Il sistema di aggio multiparametrico dovrà essere composto da multiparametrici, centrali di aggio, display per ripetizione di segnale e networking,

Dettagli

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA

SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA SISTEMI RIS/PACS: AGGIORNAMENTI SUL TEMA HSR RIS/PACS: stato attuale, architettura e prospettive Patrizia Signorotto Direzione Sistemi Informativi Fisica Sanitaria IRCCS Ospedale San Raffaele Milano, 18

Dettagli

PET E RADIOTERAPIA : EVOLUZIONI DELLE METODICHE ESPERIENZA ASMN DI REGGIO EMILIA

PET E RADIOTERAPIA : EVOLUZIONI DELLE METODICHE ESPERIENZA ASMN DI REGGIO EMILIA PET E RADIOTERAPIA : EVOLUZIONI DELLE METODICHE ESPERIENZA ASMN DI REGGIO EMILIA FINALITA DELL IMAGING IN RADIOTERAPIA VISUALIZZAZIONE DELLA NEOPLASIA CORRETTA IDENTIFICAZIONE DEL VOLUME BERSAGLIO VALUTAZIONE

Dettagli

Easy Imaging per una visione più ampia. CRANEX 3Dx

Easy Imaging per una visione più ampia. CRANEX 3Dx CRANEX 3Dx Easy Imaging per una visione più ampia Benefici Dinamica 3-in-1 CRANEX 3Dx combina massime prestazioni, facilità d uso e valore CRANEX 3Dx dispone di 5 FOV per un imaging in 3D accurato dal

Dettagli

VisualiX ehd. Ergonomia e Alta Definizione. Digital Imaging. Il sensore intraorale più confortevole

VisualiX ehd. Ergonomia e Alta Definizione. Digital Imaging. Il sensore intraorale più confortevole VisualiX ehd Ergonomia e Alta Definizione Digital Imaging Il sensore intraorale più confortevole VisualiX ehd Gendex, fedele alla sua tradizione ed impegno nel fornire ai professionisti odontoiatrici le

Dettagli

12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1. STUDIO CASTAGNO Progettazione e consulenza

12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1. STUDIO CASTAGNO Progettazione e consulenza CRONOPROGRAMMA 12_001_PE_Tav10_Cronoprogramma_Rev01.doc Tavola 10.Rev01 Pagina 1/1 COMUNE DI VALENZA (AL) FORNITURA E POSA IN OPERA DI UN SISTEMA DI VIDEOSORVEGLIANZA NELLE FRAZIONI MONTE VALENZA E VILLABELLA

Dettagli

POWERFUL ACCESSIBILITY. UN WORKSPACE UNICO. UNA MIRIADE DI BENEFICI PER IL WORKFLOW. Radiology

POWERFUL ACCESSIBILITY. UN WORKSPACE UNICO. UNA MIRIADE DI BENEFICI PER IL WORKFLOW. Radiology Vue PACS Radiology UN WORKSPACE UNICO. UNA MIRIADE DI BENEFICI PER IL WORKFLOW. Ci siamo: l'accesso rapido, facile agli strumenti e alle applicazioni cliniche che occorrono ai Radiologi per una refertazione

Dettagli

TOMOGRAFIA TIPI DI TOMOGRAFIA

TOMOGRAFIA TIPI DI TOMOGRAFIA TOMOGRAFIA Il termine tomografia deriva dal Greco antico e significa rappresentazione di un corpo tridimensionale (3D) mediante una serie di sue sezioni trasverse bidimensionali (2D). Nell imaging medico

Dettagli

IL RIS. Radiology information system. LORETO (An) 17, 18 e 19 novembre 2011

IL RIS. Radiology information system. LORETO (An) 17, 18 e 19 novembre 2011 Diagnostica per Immagini e Radioterapia nel 2011: Fare Sistema l amministrazione dei sistemi complessi in diagnostica per immagini nei contesti aggiornati e le nuove tecnologie LORETO (An) 17, 18 e 19

Dettagli

Imaging con raggi X e rivelatori a microstrip

Imaging con raggi X e rivelatori a microstrip Laboratorio di Fisica Biomedica Imaging con raggi X e rivelatori a microstrip L. Ramello Universita del Piemonte Orientale Argomenti trattati Fasci di raggi X Tecniche di rivelazione dei raggi X Qualita

Dettagli

Azienda USL Frosinone. Lotto n 3. Service per analisi settore specialistico di autoimmunità per il Laboratorio di Frosinone(LEC/S)

Azienda USL Frosinone. Lotto n 3. Service per analisi settore specialistico di autoimmunità per il Laboratorio di Frosinone(LEC/S) Azienda USL Frosinone Lotto n 3 Service per analisi settore specialistico di autoimmunità per il Laboratorio di Frosinone(LEC/S) SPECIFICHE TECNICHE E ORGANIZZATIVE 1. Oggetto della fornitura L oggetto

Dettagli

Fondamenti della Tomosintesi della Mammella:

Fondamenti della Tomosintesi della Mammella: Fondamenti della Tomosintesi della Mammella: Miglioramento delle prestazioni in mammografia Andrew Smith Ph.D. Introduzione La tomosintesi della mammella è una tecnologia di visualizzazione tridimensionale

Dettagli

Gamma ortopantomografi

Gamma ortopantomografi Gamma ortopantomografi immagini professionali per un trattamento di successo PantOs DG xp Pratico, sicuro, efficace, economico: semplicemente digitale PantOs DG xp è un sistema radiografico panoramico

Dettagli

2. Gradienti Gradienti e Slew Rate ai massimi valori attualmente disponibili Linearità massima Sistema di schermatura gradienti di tipo attivo

2. Gradienti Gradienti e Slew Rate ai massimi valori attualmente disponibili Linearità massima Sistema di schermatura gradienti di tipo attivo CAPITOLATO SPECIALE DI FORNITURA per l acquisizione, suddivisa in due lotti distinti, di apparecchiature sanitarie occorrenti all Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento. LOTTO 1: fornitura,

Dettagli

Struttura Complessa Fisica Sanitaria

Struttura Complessa Fisica Sanitaria Struttura Complessa Fisica Sanitaria DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA DI DIAGNOSTICA PER IMMAGINI Direttore: prof.ssa Maria Assunta Cova STRUTTURA COMPLESSA DI FISICA SANITARIA Direttore: dott. Mario

Dettagli

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO PROCEDURA IN ECONOMIA PER LA FORNITURA DI UNA INFRASTRUTTURA SERVER BLADE, PER LA NUOVA SEDE DELLA FONDAZIONE RI.MED CUP H71J06000380001 NUMERO GARA 2621445 - CIG 25526018F9 ALLEGATO 1 CAPITOLATO TECNICO

Dettagli

Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS

Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS Sistemi Digitali per le Radiologie RIS & PACS dr.ssa Michelina Graziano Responsabile Tecnologico di Sistema ASP di Cosenza Sistemi Digitali per le Radiologie RIS &PACS L avvento dell imaging diagnostico

Dettagli

IL PERCORSO DELLE IMMAGINI IN RADIOTERAPIA : RUOLO DEL TECNICO DOSIMETRISTA 18-25 Maggio 2015

IL PERCORSO DELLE IMMAGINI IN RADIOTERAPIA : RUOLO DEL TECNICO DOSIMETRISTA 18-25 Maggio 2015 IL PERCORSO DELLE IMMAGINI IN RADIOTERAPIA : RUOLO DEL TECNICO DOSIMETRISTA 18-25 Maggio 2015 TSRM P. IRGOLINI V. PAPURELLO P. TREVISIOL S.C. RADIOTERAPIA U S.S.C.V.D ALTA TECNOLOGIA IN RADIOTERAPIA Prof.

Dettagli

ITALIANO. Planmeca ProMax 3D Max

ITALIANO. Planmeca ProMax 3D Max ITALIANO Planmeca ProMax 3D Max Imaging 3D Comprensione profonda dell anatomia umana L esclusiva gamma di prodotti Planmeca ProMax 3D offre dispositivi per ogni tipo di imaging maxillo-facciale. È possibile

Dettagli

Sistema Informativo Sanitario PACS/RIS e Cartella Clinica Elettronica. Studio Systema srl

Sistema Informativo Sanitario PACS/RIS e Cartella Clinica Elettronica. Studio Systema srl Sistema Informativo Sanitario PACS/RIS e Cartella Clinica Elettronica Studio Systema srl Sistema Informativo Sanitario: i moduli SIS - Sistema Informativo Sanitario modulo base PACS - Picture Archiving

Dettagli

DITTA. SISTEMA MAMMOGRAFICO DIGITALE per la S.C. Radiodiagnostica dell' Ospedale di Mondovì

DITTA. SISTEMA MAMMOGRAFICO DIGITALE per la S.C. Radiodiagnostica dell' Ospedale di Mondovì DITTA Q.TA' DESCRIZIONE RISPONDENZA AI REQUISITI RICHIESTI (indicare SI / NO per ogni singola voce) MODELLO / CODICE OFFERTO 1 SISTEMA MAMMOGRAFICO DIGITALE per la S.C. Radiodiagnostica dell' Ospedale

Dettagli

Versatile. Intuitivo. Affidabile. Sistema di imaging dentale 3D

Versatile. Intuitivo. Affidabile. Sistema di imaging dentale 3D Versatile. Intuitivo. Affidabile. Sistema di imaging dentale 3D CRANEX 3D L'imaging digitale semplificata Panoramico +Cone Beam 3D +Ceph CRANEX 3D è un sistema di imaging dentale di alta qualità con programmi

Dettagli

SCHEDA DI OFFERTA QUALITA TECNICA

SCHEDA DI OFFERTA QUALITA TECNICA Pagina 1 di 5 Allegato C al disciplinare di gara Allegato B al contratto rep.n. del. MARCA DA BOLLO 14,62 SCHEDA DI OFFERTA QUALITA TECNICA AL MAGNIFICO RETTORE DELL'UNIVERSITA' POLITECNICA DELLE MARCHE

Dettagli

U.O.C. ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI CHIARIMENTI RICHIESTI IN DATA 26.5.2010

U.O.C. ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI CHIARIMENTI RICHIESTI IN DATA 26.5.2010 U.O.C. ACQUISIZIONE BENI E SERVIZI CHIARIMENTI RICHIESTI IN DATA 26.5.2010 1) Viene richiesto al fornitore di farsi carico dell assistenza verso i sistemi informativi Carestream ImagoWeb e TDS Projects

Dettagli

Normativa di Riferimento

Normativa di Riferimento Normativa di Riferimento Normativa di Riferimento Di seguito vengono riportate le principali norme di riferimento nel settore degli apprecchi elettromedicalicei 62 (Prima edizione) (Italiano) Dizionario

Dettagli

Dedicato alla mammografia

Dedicato alla mammografia ITALIANO Vera dedizione Anche se il numero di donne cui viene diagnosticato il cancro al seno aumenta ogni anno, un numero sempre maggiore di loro sopravvive al cancro ed è in grado di continuare a vivere

Dettagli

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM)

Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina. F. Paolo Gentile FISICA MEDICA. Canale Monterano (RM) F. Paolo Gentile Canale Monterano (RM) FISICA MEDICA Applicazione dei principi e delle metodologie della Fisica alla medicina 1 Chi è il Fisico medico? Il Fisico medico è una figura professionale che applica

Dettagli

Servizio di Ingegneria Clinica

Servizio di Ingegneria Clinica LOTTO N. 2 - SISTEMI PER VIDEOCHIRURGIA UROLOGICA U.O. UROLOGIA N.2 SISTEMI PER VIDEOCHIRURGIA UROLOGICA (1) caratteristiche e prestazioni essenziali richieste n. 2 Monitor televisivo per bioimmagini Di

Dettagli