CARLO PELLEGRINO & C. - S.P.A.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "CARLO PELLEGRINO & C. - S.P.A."

Transcript

1 STATO PATRIMONIALE ATTIVO A)CREDITI V/SOCI PER VERSAMENTI DOVUTI PARZIALI TOTALI TOTALI parte richiamata B)IMMOBILIZZAZIONI,CON SEPARATA INDICAZIONE DI QUELLE CONCESSE IN LOCAZIONE FINANZIARIA: I -IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 -costi di impianto e di ampliam costi di ricerca,sviluppo e pubblicita' diritti di brevetto ind.le e di ritti di utilizz. opere ing concessioni,licenze,marchi etc avviamento immobilizzaz. in corso e acconti altre II -IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI 1 -terreni e fabbricati impianti e macchinario attrezzature industriali e comm.li altri beni immobilizz. in corso e acconti III-IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE 1 -partecipazioni in: a)imprese controllate 0 0 b)imprese collegate c)imprese controllanti 0 0 d)altre imprese totali partecipazioni crediti: a)verso imprese controllate: 0 0 esigibili entro es. succ. b)verso imprese collegate: 0 0 esigibili entro es. succ. c)verso controllanti: 0 0 esigibili entro es. succ. d)verso altri: esigibili entro es. succ. CARLO PELLEGRINO & C. - S.P.A. Capitale sociale interamente versato Registro delle Imprese di Trapani e Codice fiscale Marsala - Via del Fante n. 39 BILANCIO AL 31 DICEMBRE /12/ /12/2009 totali crediti altri titoli azioni proprie 0 0 val. nom. compl TOTALE IMMOBILIZZAZIONI (B)

2 CARLO PELLEGRINO & C. - S.P.A. Capitale sociale interamente versato Registro delle Imprese di Trapani e Codice fiscale Marsala - Via del Fante n. 39 BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2010 C)ATTIVO CIRCOLANTE I -RIMANENZE 31/12/ /12/2009 PARZIALI TOTALI TOTALI 1 -materie prime, suss. e di consumo prodotti in corso di lavorazione e semilavorati lavori in corso su ordinazione prodotti finiti e merci acconti II -CREDITI 1 -verso clienti: verso imprese controllate: verso imprese collegate: verso controllanti: 0 0 4bis -crediti tributari: ter -imposte anticipate: verso altri: III-ATTIVITA' FINANZIARIE 1 -partecipazioni in controllate partecipazioni in collegate partecipazione imprese controllanti 4 -altre partecipazioni azioni proprie 0 0 val. nom. complessivo 5 -altri titoli IV -DISPONIBILITA' LIQUIDE 1 -depositi bancari e postali assegni denaro e valori in cassa TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE (C) D)RATEI E RISCONTI 1 -disaggio su prestiti ratei risconti TOTALE ATTIVO (A+B+C+D)

3 PASSIVO CARLO PELLEGRINO & C. - S.P.A. Capitale sociale interamente versato Registro delle Imprese di Trapani e Codice fiscale Marsala - Via del Fante n. 39 BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2010 A)PATRIMONIO NETTO 31/12/ /12/2009 PARZIALI TOTALI TOTALI I -CAPITALE II -RISERVA DA SOVRAPPREZZO DELLE AZIONI 0 0 III -RISERVE DI RIVALUTAZIONE IV -RISERVA LEGALE V -RISERVE STATUTARIE 0 0 VI -RISERVA PER AZIONI PROPRIE IN PORTAFOGLIO 0 0 VII-ALTRE RISERVE a)riserva straordinaria b)fondo reinv. utili nel Mezzogiorno L. 64/ c)riserva vincolata Patti Territoriali DM 2568 del 06/09/ d)riserve in sospensione d'imposta e)riserva vincolata L. 488/92 DM del 12/02/ f)riserva vincolata L. 488/92 DM del 23/06/ g)riserva vincolata L. 488/92 DM del 05/04/ h)fondo art.13 C.2 D.Lgs 124/ i)riserva vincolata L. 488/92 DM del 19/03/ l) altre riserve 2 3 TOTALE ALTRE RISERVE (A/VII) VIII-UTILI (PERDITE) PORTATI A NUOVO 0 0 IX -UTILE (PERDITA) DELL'ESERCIZIO B)FONDI PER RISCHI ED ONERI 1 -per trattamento di quiescienza e obblighi simili per imposte, anche differite altri C)TRATTAMENTO DI FINE RAPP. LAVORO SUB D)DEBITI 1 -obbligazioni obbligazioni convertibili debiti verso soci per finanziamenti debiti verso banche debiti verso altri finanziatori acconti(clienti) debiti verso fornitori debiti rappr. da titoli di credito 0 0 3

4 CARLO PELLEGRINO & C. - S.P.A. Capitale sociale interamente versato Registro delle Imprese di Trapani e Codice fiscale Marsala - Via del Fante n. 39 BILANCIO AL 31 DICEMBRE /12/ /12/2009 PARZIALI TOTALI TOTALI 9 -debiti v/imprese controllate debiti v/imprese collegate debiti v/controllanti debiti tributari debiti v/istituti di previdenza e di sicurezza sociale altri debiti E)RATEI E RISCONTI 1 -aggio su prestiti ratei risconti TOTALE PASSIVO (A+B+C+D+E)

5 CARLO PELLEGRINO & C. - S.P.A. Capitale sociale interamente versato Registro delle Imprese di Trapani e Codice fiscale Marsala - Via del Fante n. 39 BILANCIO AL 31 DICEMBRE /12/ /12/2009 PARZIALI TOTALI TOTALI CONTI D'ORDINE 0 0 I -GARANZIE PRESTATE 1 -fidejussioni e avalli a)favore imprese controllate 0 0 b)favore imprese collegate 0 0 c)favore imprese controllanti 0 0 d)favore di altri altre garanzie personali a)favore imprese controllate 0 0 b)favore imprese collegate 0 0 c)favore imprese controllanti 0 0 d)favore di altri garanzie reali a)favore imprese controllate 0 0 b)favore imprese collegate 0 0 c)favore imprese controllanti 0 0 d)favore di altri TOTALE GARANZIE PRESTATE (I) II -ALTRI CONTI D'ORDINE RISCHI IMPEGNI TOTALE CONTI D'ORDINE

6 CARLO PELLEGRINO & C. - S.P.A. Capitale sociale interamente versato Registro delle Imprese di Trapani e Codice fiscale Marsala - Via del Fante n. 39 BILANCIO AL 31 DICEMBRE /12/ /12/2009 CONTO ECONOMICO A)VALORE DELLA PRODUZIONE PARZIALI TOTALI TOTALI 1 -ricavi vendite e prestazioni variazioni rimanenze prodotti in corso di lavoraz. semilavorati e finiti variazioni lavori in corso su ordinaz incrementi immobiliz. per lavori inter altri ricavi e proventi: *contributi in conto esercizio *altri TOTALE VALORE DELLA PRODUZIONE (A) B)COSTI DELLA PRODUZIONE 6 -per materie prime, sussidiarie, consumo, merci per servizi per godimento di beni di terzi per il personale a)salari e stipendi b)oneri sociali c)trattamento di fine rapporto d)trattamento di quiescenza 0 0 e)altri costi ammortamenti e svalutazioni a)ammortamento immobilizz. immateriali b)ammortamento immobilizz. materiali c)altre svalutaz. delle immobilizzaz. 0 0 d)svalutaz. crediti compr. nell'attivo circ. e disp. liquide variaz. rimanenze mat. prime, suss., consumo e merci accantonamenti per rischi altri accantonamenti oneri diversi di gestione TOTALE COSTI DELLA PRODUZIONE (B) DIFFERENZA TRA VALORE E COSTI DELLA PRODUZIONE (A - B) C)PROVENTI E ONERI FINANZIARI 15-proventi da partecipazione in a)imprese controllate 0 0 b)imprese collegate 0 0 c)altre imprese

7 CARLO PELLEGRINO & C. - S.P.A. Capitale sociale interamente versato Registro delle Imprese di Trapani e Codice fiscale Marsala - Via del Fante n. 39 BILANCIO AL 31 DICEMBRE altri proventi finanziari a)da crediti iscritti nelle immobilizz. 31/12/ /12/2009 PARZIALI TOTALI TOTALI a1)da imprese controllate 0 0 a2)da imprese collegate 0 0 a3)da imprese controllanti 0 0 a4)da altri 0 0 totale prov. finanz. iscritti nelle immob.ni (C/16a) 0 0 b)da titoli iscritti nelle imm. che non cost. partecipaz. 0 0 c)da titoli iscritti nell'att. circ. che non costi.partecip. 0 0 d)proventi finanziari diversi dai precedenti: d1)da imprese controllate 0 0 d2)da imprese collegate 0 0 d3)da imprese controllanti 0 0 d4)da altri totale prov. finanz. diversi (C/16d) TOTALE PROVENTI FINANZIARI (15+16) )interessi ed altri oneri finanziari da a)debiti verso imprese controllate 0 0 b)debiti verso imprese collegate 0 0 c)debiti verso imprese controllanti 0 0 d)altri debiti bis)utili e perdite su cambi TOT.ONERI FINANZIARI E UTILI/PERDITE SU CAMBI (17+17bis) TOTALE ( /-17bis) (C) D)RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA' FINANZ. 18-rivalutazioni a)di partecipazioni 0 0 b)di immobilizzazioni finanziarie che non costituiscono partecipazioni 0 0 c)di titoli iscritti all'attivo circolante che non costituiscono partecipazioni svalutazioni a)di partecipazioni b)di immobilizzazioni finanziarie che non costituiscono partecipazioni 0 0 c)di titoli iscritti all'attivo circolante che non costituiscono partecipazioni TOTALE RETTIFICHE DI VALORE ATTIVITA' FINANZIARIE (18-19) (D)

8 CARLO PELLEGRINO & C. - S.P.A. Capitale sociale interamente versato Registro delle Imprese di Trapani e Codice fiscale Marsala - Via del Fante n. 39 BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2010 E)PROVENTI E ONERI STRAORDINARI 20)proventi straordinari: 31/12/ /12/2009 PARZIALI TOTALI TOTALI a)plusvalenze per alienazione cespiti 0 0 b)altri )oneri straordinari: a)minusvalenze per alienazione cespiti 0 0 b)imposte esercizi precedenti 0 0 c)altri TOTALE PROVENTI E ONERI STRAORDINARI (E) RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE (A-B±C±D±E) )imposte sul reddito dell'esercizio,correnti,differite e anticipate a)imposte correnti b)imposte anticipate c)imposte differite )UTILE (PERDITA) DELL'ESERCIZIO Copia su supporto informatico conforme all originale documento su supporto cartaceo, ai sensi dell art.47 del D.P.R. n.445/2000, che si trasmette ad uso Registro Imprese. Imposta di bollo assolta in modo virtuale tramite la CCIAA di Trapani aut. N.12893/97 del Agenzia delle Entrate di Trapani IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE (Alagna Romano Pietro) 8

9 CARLO PELLEGRINO & C.- S.P.A. Capitale sociale int. versato Registro delle imprese di Trapani e Cod. Fiscale Marsala - Via del Fante n.39 NOTA INTEGRATIVA AL BILANCIO DELL'ESERCIZIO 2010 Signori Azionisti, l'analisi delle singole voci del bilancio (stato patrimoniale e conto economico) dell'esercizio chiuso al 31/12/2010, segue il disposto dell'art del codice civile. NOTE ESPLICATIVE AL BILANCIO Il bilancio è stato redatto in base alle statuizioni del codice civile. Le operazioni societarie sono state riportate sui libri contabili secondo il principio della competenza. I criteri di valutazione applicati allo stato patrimoniale ed al conto economico sono improntati al principio della prudenza. Si è altresì tenuto conto dei rischi e delle perdite di competenza dell'esercizio, ancorché di essi si sia avuta conoscenza dopo la chiusura dell'esercizio, ma prima della stesura del bilancio. Accanto all'importo di ogni voce dello stato patrimoniale e del conto economico è stato riportato il corrispondente importo dell'esercizio precedente, eventualmente riclassificato per renderlo omogeneo con i dati dell esercizio corrente. In particolare è stato riclassificato l importo del bilancio 2009 di dalla voce D6 Acconti alla voce D14 Altri debiti. Il bilancio è stato redatto in unità di Euro. L eventuale saldo delle differenze di arrotondamento è stato imputato al conto economico o alle altre riserve. CRITERI DI VALUTAZIONE Le immobilizzazioni sono iscritte al costo originario di acquisto o di produzione. Per i contributi d impianto concessi dal 2005 si è adottato il criterio della loro partecipazione al reddito d esercizio con la tecnica dei risconti passivi, mentre per quelli concessi negli esercizi precedenti sono stati imputati in diminuzione dei cespiti a cui afferiscono. Il costo delle immobilizzazioni, materiali ed immateriali, la cui utilizzazione è limitata nel tempo, e' stato sistematicamente ammortizzato in ogni esercizio in relazione alla residua possibilità di utilizzazione dei beni. Gli ammortamenti sono stati calcolati a quote costanti. Si è tenuto conto della riduzione al 50% delle aliquote per i beni acquisiti nel corso del Carlo Pellegrino & C. Spa Nota integrativa al 31/12/2010 9

10 I crediti immobilizzati (comprendenti depositi cauzionali verso enti diversi e acconti d imposta su TFR L. 662/96) e quelli dell'attivo circolante risultano iscritti per il valore nominale al netto dei fondi rischi su crediti. Le attività e le passività in valuta, ad eccezione delle immobilizzazioni, sono iscritte al tasso di cambio a pronti alla data di chiusura dell esercizio, con imputazione a conto economico dei relativi utili e perdite su cambi. Le partecipazioni sono comprese tra le immobilizzazioni finanziarie in quanto destinate ad essere detenute durevolmente. La valutazione delle stesse è stata effettuata al costo. I predetti crediti e le partecipazioni, compresi fra le immobilizzazioni finanziarie, non risultano, inoltre, iscritti a valori superiori al loro fair value Le rimanenze risultano valutate con l'applicazione del LIFO a scatti annuale, tenuto conto per i semilavorati e per i prodotti in corso di lavorazione dei costi speciali ed accessori di diretta imputazione. Le disponibilità liquide sono esposte al valore nominale, comprensive della capitalizzazione degli interessi per quelle relative alle banche ed alle poste. Nei ratei e risconti sono stati iscritti i proventi ed i costi di competenza dell'esercizio esigibili in esercizi successivi, ed i costi ed i ricavi sostenuti entro la chiusura dell'esercizio ma di competenza di esercizi successivi, comunque comuni a due o più esercizi e la cui entità varia in ragione del tempo. Il capitale sociale e le riserve sono iscritti al valore nominale. Nelle "altre riserve" è appostato - fra le "riserve in sospensione d imposta - il "fondo contributi d'impianto Agensud" riferito ai contributi in linea capitale di cui la società ha beneficiato nei precedenti esercizi. Il fondo predetto gode della sospensione integrale d'imposta, in base al previgente art. 55 TUIR. I fondi per rischi ed oneri comprendono un fondo imposte per eventuali rischi e oneri futuri fiscali ed il fondo aggiornato per l'indennità clientela agenti. Il fondo TFR personale accoglie l'accantonamento, calcolato a norma dell'art c.c., per i contratti di lavoro subordinato. I debiti sono esposti in bilancio al valore nominale. I conti d'ordine sono esposti al valore nominale. I ricavi ed i proventi sono iscritti al netto dei resi, sconti, abbuoni, premi nonché delle imposte connesse con la vendita dei prodotti. Gli altri elementi positivi e negativi del conto economico sono iscritti secondo i criteri ed i postulati tecnico-giuridici. Carlo Pellegrino & C. Spa Nota integrativa al 31/12/

11 Per quanto riguarda le Imposte sul reddito dell esercizio si e adottato il principio contabile OIC n. 25. Signori Azionisti, passiamo ora ad illustrare le variazioni intervenute nello stato patrimoniale e nel conto economico. STATO PATRIMONIALE ATTIVO IMMOBILIZZAZIONI Immobilizzazioni immateriali La voce si articola come segue: Cespiti Costo storico Decremento per ammortam. Nuovi investimenti Disinvestimenti Riclassificazioni Totali Eserc. corr. Eserc. prec. 1)Costi d'impianto e di ampliamento - - 2)Costi di ricerca, di sviluppo e di pubblicita' - 3)diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione dell'ingegno )Concessioni, licenze, marchi e diritti simili )Avviamento )Immobilizzazioni in corso e acconti )Altre TOTALI La colonna nuovi investimenti si movimenta per costi software ( 2.470), per spese di assistenza tecnica alla presentazione dell istanza di finanziamento ai fondi PSR SICILIA MISURA 123 ( 2.080) e Acconti per il restyling grafico di alcune confezioni ( 6.000). I predetti costi, aventi utilità pluriennale, sono stati iscritti nell'attivo con il consenso del Collegio sindacale, laddove obbligatorio, e sono ammortizzati per un periodo non superiore ai termini di legge. Immobilizzazioni materiali Carlo Pellegrino & C. Spa Nota integrativa al 31/12/

12 Le variazioni relative alle immobilizzazioni materiali verificatesi nell'esercizio sono riportate di seguito : Cespiti Costo storico Rivalutazioni Decremento per ammortamento Nuovi investimenti Disinvestimenti e riclassificazioni Utilizzo fondo Totale Eserc. prec. Eserc. corr. Eserc. prec )Terreni e fabbricati )Impianti e macchinari )Attrezzature ind.li e comm.li )Altri beni )Immobilizz. in corso e acconti TOTALI La colonna nuovi investimenti comprende acquisti effettuati nell esercizio 2010 relativamente a: Terreni e fabbricati: o Stabilimento di Pantelleria per la realizzazione di un basamento in cemento armato e per la manutenzione straordinaria della cabina elettrica, deposito alcool, locale autoclave e piano cantinato; o Sede: per adeguamento alla normativa Impianti e macchinari: o Stabilimento Sede di cui: per accessori alla catena d imbottigliamento necessari per un nuovo formato di bottiglie inserite nella produzione, per una struttura di sostegno ai pannelli fotovoltaici, per un supporto/contenitore mobile filtri, per condutture vino frizzante, ed altri di modico valore; Attrezzature industriali e commerciali comprendono, per la Sede: per mobili e arredi e macchine d ufficio ordinarie, per macchine d ufficio elettroniche, attrezzatura sala proiezione, attrezzatura varia, attrezzatura varia torri, attrezzatura varia clienti in comodato; per Cardilla: per mobili e arredi ed per macchine d ufficio elettroniche; ed infine, per Pantelleria: per vasi vinari ferro acciaio, 543 mobili per ufficio, 130 macchine elettroniche ufficio e 330 attrezzatura varia; Altri beni per un totale di 3.725, comprendono: acquisti di beni deducibili per intero, perché di valore unitario inferiore ad 516,46, per complessivi mentre la differenza riguarda acquisti per telefonia fissa e mobile, impianto d allarme e impianto di sicurezza visiva. La colonna Disinvestimenti e riclassificazioni comprende disinvestimenti per la vendita di Vasi vinari in rovere per e beni fiscalmente deducibili per intero per 78. detti disinvestimenti interessano la colonna utilizzo fondi rispettivamente per e 68; La voce Immobilizzazioni in corso e acconti comprende: Carlo Pellegrino & C. Spa Nota integrativa al 31/12/

13 acconti a fornitori per (l importo più significativo è relativo all acquisto dei pannelli fotovoltaici); fabbricati in corso per lavori di manutenzione straordinaria ai fabbricati delle Sede; per lavori presso lo Stabilimento di Cardilla; la differenza è per materiale edile e vario ancora da utilizzare. La Società non utilizza cespiti acquisiti tramite contratti di leasing finanziario ed ha in comodato d uso gratuito, dalla Begerow Italia srl, un contenitore per 18 cartucce da 40 atto alla filtrazione del vino il cui valore commerciale ammonta ad 7.500, detto comodato è vincolato all acquisto del materiale di consumo che viene effettuato tramite l Agente di zona. La Società ha effettuato negli esercizi precedenti rivalutazioni monetarie sui beni attualmente in patrimonio, secondo quanto risulta dalla seguente tabella, mentre non ha mai derogato ai criteri di valutazione dei beni fissati dal previgente art del codice civile. R I V A L U T A Z I O N E Cespiti L. 72/83 L. 413/91 DL 185/2008 TOTALI 1)Terreni ) Fabbricati ) Vasi vinari rovere ) Vasi vinari in ferro e inox ) Vasi vinari in cemento TOTALI Immobilizzazioni finanziarie 1b) Partecipazioni in imprese collegate La voce di nuova formazione è relativa alla quota di partecipazione nella Viet -Vit-Wines Import Company Limited, società costituita a giugno del 2010 in Vietnam Hanoi City per la commercializzazione dei prodotti vinicoli nel mercato vietnamita. Carlo Pellegrino & C. Spa Nota integrativa al 31/12/

14 1d) Partecipazioni in altre imprese La voce si riferisce a: quota di partecipazione (8,00%) nella VINTELLIGENCE LLC con sede a New York (USA), società costituita per la commercializzazione di prodotti vinicoli nel mercato statunitense. In data 24/03/2010 la VIN-TELLIGENCE ha effettuato un aumento di capitale sociale sottoscritto per $ Tale aumento e stato sottoscritto e versato per la propria quota dalla Carlo Pellegrino & C. Spa per $ ( ). quota di partecipazione di n. 100 quote della Unione Italiana Vini S.c.r.l. con sede in Milano Via S. Vittore al Teatro n. 3 Reg. Imprese n quota di partecipazione al Consorzio per lo Sviluppo dell Industria Enologica Trapanese a r.l. con sede in Marsala Via G. Verdi n. 20/b. Il Consorzio per la Promozione dei Vini Italiani in Vietnam sigla Viet-Vit wines, costituito in data 25/11/2008, è stato sciolto e posto in liquidazione; la liquidazione si è chiusa con il bilancio finale di liquidazione del 11/02/2010 senza piano di riparto. L'elenco delle partecipazioni, con tutte le indicazioni richieste dall'art c.c. sono riportati nella tabella successiva. ELENCO PARTECIPAZIONI Partecipazioni Valori in unita' di euro Capitale sociale Utile (perdita) d'esercizio Patrimonio netto Valore di bilancio Quota posseduta Valore P. N. pro-quota Unione Italiana Vini Scrl con sede in Milano Via S. Vittore al Teatro n. 3 Reg. Imprese n (valori di bilancio al 31/12/2009) ,035% Consorzio per lo sviluppo dell'industria Enologica Trapanese a r.l. - Via Isolato Egadi n.14/a Marsala (valori di bilancio al 31/12/2009) ,00% Vin - Telligence Llc - New York USA (valori di bilancio al 31/12/2010) $ 1,500, $ $ 74, ,00% Viet -Vit-Wines Import Company Limited ,00 25,00% % La partecipazione Vin Telligence Llc, in considerazione della natura strategica della società nella promozione e commercializzazione dei prodotti vinicoli negli USA, è stata svalutata parzialmente per tenuto conto che, sulla base del piano industriale aggiornato, alcune perdite devono considerarsi durevoli con un tetto alla valutazione complessiva di Carlo Pellegrino & C. Spa Nota integrativa al 31/12/

15 TABELLA DEI MOVIMENTI INTERVENUTI NEL 2010 NELLE PARTECIPAZIONI Partecipazioni Costo storico Rivalutazioni Decremento per svalutazioni Nuovi apporti DisinvestimentiRiclassificazioni Totali I-POSSESSO DIRETTO Es. Corr Es. preced.es. Corr Es. preced. A)Imprese controllate B)Imprese collegate Viet -Vit-Wines Import Company Limited C)Imprese controllanti D)Alltre imprese Unione Italiana Vini Scrl con sede in Milano Via S. Vittore al Teatro n. 3 Reg. Imprese n Consorzio per lo sviluppo dell'industria Enologica Trapanese a r.l. - Via Isolato Egadi n.14/a Marsala (valori di bilancio al 31/12/2009) Vin - Telligence Llc - New York USA (valori di bilancio al 31/12/2010) Consorzio per la Promozione dei Vini Italiani in Vietnam - Sigla "VIET-VIT-WINES" (A+B+C+D) d)Crediti verso altri La situazione, con le indicazioni di cui all'art c.c., e' sintetizzata nella seguente tabella: CREDITI Valore originario D ecremento per svalutazio ne (fo ndo rischi su crediti) Es. corr. Es. preced. Nuove accensioni R imbo rsi e/ o alienazio ni e riclassificazio ni e utilizzo Erario c/ acco nti TF R Utilizzo fondo Totale A)Imprese controllate - B)Imprese collegate - C)Imprese controllanti - D)Altri TOTALE (A+B+C+D) La voce comprende: Depositi cauzionali e altri Erario c/acconti TFR TOTALE CREDITI VERSO ALTRI (IMMOBILIZZ. FINANZ.) Carlo Pellegrino & C. Spa Nota integrativa al 31/12/

16 Come detto le immobilizzazioni finanziarie non sono iscritte a valori superiori al loro fair value e ciò esime da fornire le informazioni di cui all art bis del codice civile e al documento OIC n. 3. ATTIVO CIRCOLANTE Rimanenze L'andamento delle giacenze medie di magazzino, nei vari comparti merceologici, e' adeguato all'andamento produttivo e commerciale della gestione, con particolare riferimento al tournover compatibile alla dimensione gestionale. Le rimanenze sono valutate con i criteri indicati in premessa e, peraltro, conformi a quelli dell'art.2426 cod. civ. Crediti Non esistono crediti di durata residua superiore ai 5 anni. La voce di bilancio comprende: 1. Crediti verso clienti La voce comprende: Clienti Riba in portafoglio e presso banche Fondo rischi su crediti tassato (su crediti correnti) Crediti in sofferenza Fondo rischi su crediti art. 106 TUIR Fondo rischi su crediti tassato (su crediti in sofferenza) TOTALE CREDITI VERSO CLIENTI (ATTIVO CIRCOLANTE) La voce Clienti, al lordo del fondo rischi su crediti, si suddivide in: a) clienti nazionali per complessivi Carlo Pellegrino & C. Spa Nota integrativa al 31/12/

17 b) clienti esteri per complessivi c) clienti nazionali per fatture da emettere Il fondo rischi su crediti tassato (a deconto dei crediti verso clienti) ha avuto le seguenti movimentazioni: Fondo all'inizio dell'esercizio accantonamento di competenza Totale alla fine dell'esercizio Il fondo rischi su crediti ex art. 106 TUIR (a deconto dei crediti in sofferenza) ha avuto le seguenti movimentazioni: Fondo all'inizio dell'esercizio accantonamento di competenza utilizz. per copertura perdite su crediti Totale alla fine dell'esercizio Il fondo rischi su crediti tassato (a deconto dei crediti in sofferenza) non ha subito movimentazioni. 3. Crediti verso imprese collegate La voce, di nuova formazione, è relativa a fatture di vendita alla nostra collegata Viet -Vit- Wines Import Company Limited di vino per la commercializzazione nel mercato Vietnamita. 4 bis. Crediti tributari La voce comprende i seguenti crediti: verso erario per Ires ritenute UNICO 77 Verso Erario per IVA altri 250 TOTALE CREDITI TRIBUTARI Carlo Pellegrino & C. Spa Nota integrativa al 31/12/

18 4 ter. Imposte anticipate In merito alla voce Imposte IRES IRAP anticipate si rinvia a quanto sarà detto successivamente per le imposte sul reddito dell esercizio, di cui alla voce 22 del conto economico. 5. Crediti verso altri La voce comprende i seguenti crediti: Contributi L.488 da incassare Credito imposta DL 97/2008 (ex art 8 investimenti aree svantaggiate) Contributo c/impoanti PSR Sicilia Verso fornitori Verso rappresentanti 168 Verso impiegati per acconti su TFR e prestiti Spedizionieri 184 Ritenute subite su interessi attivi 86 Costi competenza eserc. succ Verso altri TOTALE CREDITI VERSO ALTRI Disponibilità liquide Comprendono: Depositi bancari e postali Riguardano le disponibilità risultanti dai rapporti di conto corrente presso banche in valuta estera (dollaro USA) e dal c/c postale. Carlo Pellegrino & C. Spa Nota integrativa al 31/12/

19 Denaro e valori in cassa La voce comprende denaro nelle casse sociali. RATEI E RISCONTI ATTIVI La voce accoglie: Ratei attivi Risconti attivi I risconti attivi sono costituiti da costi anticipati di competenza dell'esercizio successivo relativamente a assicurazioni, spese pubblicitarie, fideiussioni bancarie, manutenzioni contrattuali, tasse automobilistiche e varie. PASSIVO PATRIMONIO NETTO Le sottovoci si riferiscono a: Capitale Il capitale sociale sottoscritto e versato per l'importo di e' costituito da n azioni ordinarie del valore nominale di 1 ciascuna. Riserve di rivalutazione La voce e' composta da: Riserva di rivalutazione legge 72/ Riserva di rivalutazione legge 413/ Riserva di rivalutazione DL 185/ Carlo Pellegrino & C. Spa Nota integrativa al 31/12/

20 Riserva legale Altre riserve In particolare esse riguardano: a)riserva straordinaria b)fondo reinv. utili nel M ezzogiorno L. 64/ c)riserva vincolata Patti Territoriali DM 2568 del 06/09/ d)riserve in sospensione d'imposta e)riserva vincolata L. 488/92 DM del 12/02/ f)riserva vincolata L. 488/92 DM del 23/06/ g)riserva vincolata L. 488/92 DM del 05/04/ h)fondo art.13 C.2 D.Lgs 124/ i)riserva vincolata L. 488/92 DM del 19/03/ l) altre riserve La Riserva straordinaria aumenta per la destinazione dell utile d esercizio 2009 di VARIAZIONI INTERVENUTE AL PATRIMONIO NETTO VARIAZIONI DEL PATRIMONIO NETTO Capitale sociale Riserve di rivalutazione Riserva legale Altre Riserve Risultato d'esercizio Risultati portati a nuovo All'inizio del secondo esercizio precedente Variazioni 0 - destinazione utile esercizio precedente dividendo distribuito anno incremento per riserva rivalutazione DL 185/ Risultato dell'esercizio All'inizio dell'esercizio precedente Variazioni 0 - copertura perdita esercizio precedente arrotondamento all'unità di euro 1 1 Risultato dell'esercizio Alla chiusura dell'esercizio precedente Variazioni - destinazione utile esercizio precedente dividendo distribuito anno arrotondamento all'unità di euro -1-1 Risultato dell'esercizio corrente Alla chiusura dell'esercizio corrente Totale Carlo Pellegrino & C. Spa Nota integrativa al 31/12/

BILANCIO AL 31/12/2012

BILANCIO AL 31/12/2012 BILANCIO AL 31/12/2012 S T A T O P A T R I M O N I A L E - A T T I V O - B IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 COSTI DI IMPIANTO E DI AMPLIAMENTO 12201 Spese pluriennali da amm.re 480,00

Dettagli

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC

Il bilancio con dati a scelta. Classe V ITC Il bilancio con dati a scelta Classe V ITC Il metodo da seguire Premesso che per la costruzione di un bilancio con dati a scelta si possono seguire diversi metodi, tutti ugualmente validi, negli esempi

Dettagli

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012

ROMA SOLIDALE ONLUS. Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2012 ROMA SOLIDALE ONLUS Codice fiscale 08060901009 Partita iva 09559981007 BORGO PIO 10-00193 ROMA RM Numero R.E.A. 1176430 Fondo di dotazione Euro 350.000 Nota integrativa abbreviata ex Art. 2435 bis C.C.

Dettagli

StarRock S.r.l. Bilancio 2014

StarRock S.r.l. Bilancio 2014 StarRock S.r.l. Bilancio 2014 Pagina 1 StarRock S.r.l. Sede legale in Milano 20135, Viale Sabotino 22 Capitale sociale sottoscritto Euro 35.910,84 i.v. Registro Imprese di Milano, Codice Fiscale, P.IVA

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO:

LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: LA RICLASSIFICAZIONE DEL BILANCIO: STATO PATRIMONIALE ATTIVO: + ATTIVO IMMOBILIZZATO: Investimenti che si trasformeranno in denaro in un periodo superiore ad un anno + ATTIVO CIRCOLANTE: Investimenti che

Dettagli

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio.

Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell esercizio. IL BILANCIO DELLE IMPRESE Le imprese sono aziende che hanno come fine il profitto. Il bilancio delle imprese è un documento contabile che descrive la situazione patrimoniale, finanziaria ed economica dell

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli LE NOVITÀ DELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO SUL BILANCIO D ESERCIZIO BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA Documento n. 15 del 28 aprile 2005 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma

Dettagli

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni

LO STATO PATRIMONIALE. A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LO STATO PATRIMONIALE A cura di Fabrizio Bava, Donatella Busso, Piero Pisoni LE MODIFICHE ALLO SCHEMA STATO PATRIMONIALE ATTIVO C.II.4.BIS CREDITI TRIBUTARI C.II.4.TER IMPOSTE ANTICIPATE STATO PATRIMONIALE

Dettagli

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI STATO PATRIMONIALE CONSOLIDATO ATTIVO A) CREDITI VS STATO E ALTRI AA.PP. PARTECIPAZIONE FONDO DI DOTAZIONE B) IMMOBILIZZAZIONI I IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI 1 Costi di impianto ed ampliamento 2 Costi

Dettagli

COSEV SERVIZI S.P.A. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013

COSEV SERVIZI S.P.A. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013 Reg. Imp. 12815 Rea 104630 COSEV SERVIZI S.P.A. Sede in VIA PETRARCA, 6-64015 NERETO (TE) Capitale sociale Euro 471.621,00 I.V. Nota integrativa al bilancio al 31/12/2013 Premessa Signori Soci/Azionisti,

Dettagli

Operazioni, attività e passività in valuta estera

Operazioni, attività e passività in valuta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Operazioni, attività e passività in valuta estera Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

LE IMPOSTE SUL REDDITO

LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO LE IMPOSTE SUL REDDITO Il risultato che scaturisce dal bilancio redatto in base alla normativa del codice civile rappresenta il valore di partenza a cui fa riferimento la disciplina

Dettagli

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE

RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE RATEI E RISCONTI INTRODUZIONE In fase di formazione del bilancio di esercizio spesso accade che l effetto economico delle operazioni e degli altri eventi posti in essere dall impresa, non si manifesti

Dettagli

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2

CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 CORSO DI CONTABILITA E BILANCIO 2 La valutazione delle IMMOBILIZZAZIONI MATERIALI Prima lezione di Alberto Bertoni 1 IMMOBILIZZAZIONI Definizione Cod. Civ. art. 2424-bis, 1 c. Le immobilizzazioni sono

Dettagli

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO

OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO I NUOVI PRINCIPI CONTABILI. LA DISCIPLINA GENERALE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO E CONSOLIDATO. OIC 10 RENDICONTO FINANZIARIO GABRIELE SANDRETTI MILANO, SALA

Dettagli

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido

IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido IL PRINCIPIO CONTABILE N. 10 RENDICONTO FINANZIARIO di Nicola Lucido Sommario: 1. Il rendiconto finanziario 2. L OIC 10 ed il suo contenuto 3. La costruzione del rendiconto finanziario: il metodo diretto

Dettagli

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2012 NOTA INTEGRATIVA

BILANCIO CONSOLIDATO AL 31 DICEMBRE 2012 NOTA INTEGRATIVA MEP S.p.A. Sede in Milano (MI), Piazza del Liberty, n. 2 Capitale sociale Euro 10.372.791 interamente versato Codice Fiscale 13051480153 Iscritta al Registro dell Imprese di Milano al n. 1611128 BILANCIO

Dettagli

Rendiconto finanziario

Rendiconto finanziario OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rendiconto finanziario Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

I contributi pubblici nello IAS 20

I contributi pubblici nello IAS 20 I contributi pubblici nello IAS 20 di Paolo Moretti Il principio contabile internazionale IAS 20 fornisce le indicazioni in merito alle modalità di contabilizzazione ed informativa dei contributi pubblici,

Dettagli

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2.

Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. Imprese individuali e società Le aziende possono essere distinte in: 1. aziende individuali, quando il soggetto giuridico è una persona fisica; 2. aziende collettive, quando il soggetto giuridico è costituito

Dettagli

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011

S T A T O P A T R I M O N I A L E 31/12/2012 31/12/2011 Ditta 005034 Data: 05/04/2013 Ora: 15.13 Pag.001 A.I.R. - ASSOCIAZIONE ITALIANA RETT - ONLUS VIALE BRACCI 1 53100 SIENA SI ESERCIZIO DAL 01/01/2012 AL 31/12/2012 BILANCIO IN FORMA ABBREVIATA AI SENSI DELL'ART.2435

Dettagli

Capitolo 7 Le scritture di assestamento

Capitolo 7 Le scritture di assestamento Edizioni Simone - vol. 39 Compendio di economia aziendale Capitolo 7 Le scritture di assestamento Sommario 1. Il completamento. - 2. Le scritture di assestamento dei valori di conto secondo il principio

Dettagli

AMIR S.P.A. 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO DATI ANAGRAFICI

AMIR S.P.A. 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO DATI ANAGRAFICI 711 - BILANCIO ORDINARIO D'ESERCIZIO Data chiusura esercizio 31/12/2013 DATI ANAGRAFICI Indirizzo Sede legale: RIMINI RN VIA DARIO CAMPANA 63 Numero REA: RN - 259282 Forma giuridica: SOCIETA' PER AZIONI

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLA GESTIONE DELL ESERCIZIO CHIUSO AL 31 DICEMBRE 2012 STUDIARE SVILUPPO SRL Sede legale: Via Vitorchiano, 123-00189 - Roma Capitale sociale 750.000 interamente versato Registro delle Imprese di Roma e Codice fiscale 07444831007 Partita IVA 07444831007 - R.E.A.

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI. Documento interpretativo n. 1del Principio contabile 12 Classificazione nel conto economico dei costi e ricavi

PRINCIPI CONTABILI. Documento interpretativo n. 1del Principio contabile 12 Classificazione nel conto economico dei costi e ricavi OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e del Consiglio Nazionale dei Ragionieri modificati dall OIC in relazione alla riforma del diritto

Dettagli

Composizione e schemi del bilancio d esercizio

Composizione e schemi del bilancio d esercizio OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Composizione e schemi del bilancio d esercizio Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE

PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE REGIONE BASILICATA DIPARTIMENTO SALUTE, SICUREZZA E SOLIDARIETA SOCIALE, SERVIZI ALLA PERSONA E ALLA COMUNITA PRINCIPI CONTABILI per la redazione del BILANCIO D ESERCIZIO delle AZIENDE SANITARIE Documento

Dettagli

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM

LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM LA RICLASSIFICAZIONE DEL CONTO ECONOMICO: IL REPORT FORM Il conto economico che abbiamo esaminato fino ad ora si presenta a sezioni contrapposte: nella sezione del DARE vengono rilevati i costi, e nella

Dettagli

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano

COLLEGIO dei SINDACI dell A.GE.S. S.p.A. di Paderno Dugnano A.GE.S. S.p.A. Sede in Paderno Dugnano (Mi) Via Oslavia 21 Capitale sociale euro 850.000,00 interamente versato Codice fiscale e Partita Iva : 02286490962 Iscritta al Registro delle Imprese di Milano Società

Dettagli

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE

FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE Allegato 18 Modulo prenotazione garanzia PON - Pagina 1 di 25 FONDO DI GARANZIA - Legge 662/96 RISERVA PON RICHIESTA DI PRENOTAZIONE DELLA GARANZIA DA PARTE DEL SOGGETTO BENEFICIARIO FINALE PROCEDURA DI

Dettagli

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero

Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione. Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Banca Popolare di Sondrio Principi contabili e criteri di valutazione Camilla Burato Ilaria Fava Gloria Covallero Il profilo della Banca Fondata nel 1871, è una della prime banche popolari italiane ispirate

Dettagli

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE

LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Modulo DATI INFORMATIVI FINANZIARI ANNUALI per gli emittenti industriali LINEE GUIDA PER LA COMPILAZIONE Data : 03/05/2011 Versione : 1.3 1 Revisioni Data Versione Cap./ Modificati 03/05/2010 1.0-13/05/2010

Dettagli

Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio

Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio Gli articoli del codice civile sulla redazione del bilancio d esercizio Sezione IX Del bilancio Art. 2423. Redazione del bilancio. Gli amministratori devono redigere il bilancio di esercizio, costituito

Dettagli

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto

Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Bilancio finale di liquidazione e piano di Riparto Natura e composizione Non vi sono specifiche indicazioni in merito alle modalità di redazione del bilancio; Il bilancio finale di liquidazione dovrebbe

Dettagli

MONDO ACQUA S.P.A. Nota integrativa ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013

MONDO ACQUA S.P.A. Nota integrativa ex Art. 2435 bis C.C. al bilancio chiuso il 31/12/2013 MONDO ACQUA S.P.A. Codice fiscale 02778560041 Partita iva 02778560041 VIA VENEZIA n. 6/B - 12084 MONDOVI' CN Numero R.E.A. 235902 - CN Registro Imprese di CUNEO n. 02778560041 Capitale Sociale 1.100.000,00

Dettagli

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE

Nome e cognome.. I beni strumentali. Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE Nome e cognome.. Classe Data I beni strumentali Esercitazione di economia aziendale per la classe IV ITE di Marcella Givone 1. Costituzione di azienda con apporto di beni strumentali, sia in natura disgiunti

Dettagli

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio

1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio INDICI DI BILANCIO 1. Archivio Diciture per Indici di Bilancio Perché sia possibile un calcolo automatico degli indici di bilancio (ratios) è necessario che le informazioni siano memorizzate seguendo i

Dettagli

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO

PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO PRINCIPI DI REDAZIONE DEL BILANCIO D ESERCIZIO IL BILANCIO D ESERCIZIO E UN DOCUMENTO AZIENDALE DI SINTESI, DI DERIVAZIONE CONTABILE, RIVOLTO A VARI DESTINATARI, CHE RAPPRESENTA IN TERMINI CONSUNTIVI E

Dettagli

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE

IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE IL MARCHIO E LE ALTRE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI LE IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI NELLA LEGISLAZIONE CIVILISTICA E FISCALE Le immobilizzazioni immateriali sono caratterizzate dalla mancanza di tangibilità

Dettagli

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina

Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica L origine della norma e l evoluzione della disciplina APPROCCIO PER COMPONENTI E SEPARAZIONE TERRENO- FABBRICATI NEI BILANCI REDATTI CON LE NORME CODICISTICHE ALLA LUCE DEI NUOVI PRINCIPI CONTABILI NAZIONALI di Matteo Pozzoli Inquadramento della problematica

Dettagli

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati

La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi. dott. Gianluca Odetto. Eutekne Tutti i diritti riservati La compilazione del quadro RF per gli interessi passivi dott. Gianluca Odetto Eutekne Tutti i diritti riservati Interessi passivi soggetti a monitoraggio AMBITO OGGETTIVO Tutti gli interessi passivi sostenuti

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni

IFRS 2 Pagamenti basati su azioni Pagamenti basati su azioni International Financial Reporting Standard 2 Pagamenti basati su azioni FINALITÀ 1 Il presente IRFS ha lo scopo di definire la rappresentazione in bilancio di una entità che

Dettagli

Il consolidamento negli anni successivi al primo

Il consolidamento negli anni successivi al primo Il consolidamento negli anni successivi al primo Il rispetto del principio della continuità dei valori richiede necessariamente che il bilancio consolidato degli esercizi successivi sia strettamente dipendente

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Debiti. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Debiti Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE

RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE RETTIFICHE SU ACQUISTI E SU VENDITE Le rettifiche su acquisti (vendite) determinano componenti positivi (negativi) di reddito corrispondenti ad una riduzione dei costi di acquisto (ricavi di vendita) rilevati

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Imposte sul reddito. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Imposte sul reddito Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di

Dettagli

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito

Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Principio contabile internazionale n. 12 Imposte sul reddito Finalità La finalità del presente Principio è quella di definire il trattamento contabile delle imposte sul reddito. L aspetto principale della

Dettagli

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio

ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE. Dott. Elbano De Nuccio ANALISI DI BILANCIO LA RICLASSIFICAZIONE FINANZIARIA E FUNZIONALE Dott. Elbano De Nuccio L analisi di bilancio si propone di formulare un giudizio sull EQUILIBRIO ECONOMICO e FINANZIARIO/PATRIMONIALE della

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto

Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Bilancio consolidato e metodo del patrimonio netto Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito,

Dettagli

PRINCIPI CONTABILI. Operazioni e partite in moneta estera

PRINCIPI CONTABILI. Operazioni e partite in moneta estera OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e del Consiglio Nazionale dei Ragionieri modificati dall OIC in relazione alla riforma del diritto

Dettagli

Compensi agli amministratori

Compensi agli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Dividendi e compensi agli amministratori aspetti fiscali e contributivi Compensi

Dettagli

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI

6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35. L originale. Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Associazione dei contabilicontroller diplomati federali 6963 Lugano-Cureggia Telefono/Fax 091 966 03 35 L originale Sterchi I Mattle I Helbling Piano dei conti svizzero per PMI Piano dei conti svizzero

Dettagli

IL RENDICONTO DELLA GESTIONE NEGLI ENTI LOCALI

IL RENDICONTO DELLA GESTIONE NEGLI ENTI LOCALI SOMMARIO IL RENDICONTO DELLA GESTIONE NEGLI ENTI LOCALI 1. Premessa 2. Funzioni del rendiconto della gestione 3. Quadro normativo di riferimento 4. Attività operative per la predisposizione del rendiconto

Dettagli

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D.

ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. ASPETTI FISCALI, AMMINISTRATIVI ED ACCERTAMENTO NELLE A.S.D. Convegno del 7 dicembre 2010 Dott. ssa Mariangela Brunero Il rendiconto: criteri e modalità di redazione ed approvazione Introduzione Attività

Dettagli

Uscita dal regime dei minimi

Uscita dal regime dei minimi Fiscal Adempimento La circolare di aggiornamento professionale N. 08 03.03.2014 Uscita dal regime dei minimi A cura di Devis Nucibella Categoria: Regimi speciali Sottocategoria: Contribuenti minimi Dopo

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Una posta di bilancio che necessita particolare

Una posta di bilancio che necessita particolare Costi di ricerca e sviluppo: aspetti contabili e fiscali I principi contabili possono aiutare a interpretare correttamente le scarne istruzioni del legislatore in tema di deducibilità dei costi sostenuti

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes)

IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) IAS 12 Imposte sul Reddito (Income Taxes) INDICE INTRODUZIONE L EVOLUZIONE DELLO STANDARD OGGETTO, FINALITÀ ED AMBITO DI APPLICAZIONE DELLO STANDARD LA RILEVAZIONE DI IMPOSTE RILEVAZIONE DEGLI EFFETTI

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014)

GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) COMUNICATO STAMPA Il Consiglio di Amministrazione approva i risultati al 31 marzo 2015 GRUPPO COFIDE: UTILE DEL TRIMESTRE A 13,6 MLN (PERDITA DI 2,3 MLN NEL 2014) Il risultato beneficia del positivo contributo

Dettagli

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI

LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Circolare N. 21 Area: TAX & LAW Periodico plurisettimanale 18 marzo 2011 LA COMPENSAZIONE DEI RUOLI ERARIALI Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM 10 febbraio 2011, trovano piena attuazione

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011

CIRCOLARE N. 45/E. Roma, 12 ottobre 2011 CIRCOLARE N. 45/E Roma, 12 ottobre 2011 Direzione Centrale Normativa OGGETTO: Aumento dell aliquota IVA ordinaria dal 20 al 21 per cento - Articolo 2, commi da 2-bis a 2-quater, decreto legge 13 agosto

Dettagli

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto

Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione... Celestina Rovetto Svolgimento della prova di verifica n. 17 Classe 4 a IGEA, Mercurio, Brocca, Programmatori, Liceo economico, IPSC Beni strumentali: acquisizione, utilizzo e dismissione. Celestina Rovetto Obiettivi della

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione

OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione Luca Bilancini (Commercialista, Pubblicista, coordinatore scientifico MAP) OIC 23 - Lavori in corso su ordinazione 1 OIC 23 - Principali novità Non ci sono più i paragrafi relativi alle commesse in valuta

Dettagli

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO

OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Numero circolare 3 Data 16/03/2011 Abstract: OPERATIVA LA COMPENSAZIONE DEI DEBITI ERARIALI ISCRITTI A RUOLO Entrano a regime le modalità per la compensazione delle somme iscritte a ruolo per debiti erariali,

Dettagli

ATTO DI INDIRIZZO LINEE GUIDA E SCHEMI PER LA REDAZIONE DEI BILANCI DI ESERCIZIO AGENZIA PER LE ONLUS DEGLI ENTI NON PROFIT

ATTO DI INDIRIZZO LINEE GUIDA E SCHEMI PER LA REDAZIONE DEI BILANCI DI ESERCIZIO AGENZIA PER LE ONLUS DEGLI ENTI NON PROFIT AGENZIA PER LE ONLUS ATTO DI INDIRIZZO ai sensi dell art. 3, comma 1, lett. a) del D.P.C.M. 21 marzo 2001 n. 329 LINEE GUIDA E SCHEMI PER LA REDAZIONE DEI BILANCI DI ESERCIZIO DEGLI ENTI NON PROFIT Approvato

Dettagli

L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939.

L'associarsi di due o più professionisti in un' Associazione Professionale è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. ASSOCIAZIONE TRA PROFESSIONISTI L'associarsi di due o più professionisti in un' "Associazione Professionale" è una facoltà espressamente consentita dalla legge 1815 del 1939. Con tale associazione,non

Dettagli

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE

IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE CICLO DI LEZIONI SPERIMENTALI PER GLI STUDENTI DEGLI ITC IL COSTO DEL LAVORO DIPENDENTE A cura del prof. Santino Furlan Castellanza, 2 marzo 2001 Il costo del lavoro dipendente Le voci che compongono il

Dettagli

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37 Le novità civilistiche e fiscali per la stesura del bilancio di Stefano Chirichigno e Vittoria Segre Passività iscritte nei bilanci IAS: il coordinamento fiscale con le modifiche apportate allo IAS 37

Dettagli

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014

CIRCOLARE N. 14/E. Roma, 4 giugno 2014 CIRCOLARE N. 14/E Roma, 4 giugno 2014 OGGETTO: Le perdite e svalutazioni su crediti La nuova disciplina ai fini IRES e IRAP introdotta dall articolo 1, commi 158-161, della legge 27 dicembre 2013, n. 147

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT

MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT MUTUO CHIROGRAFARIO IMPRESA BPER FINANZIAMENTO TURISMO MT INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare dell Emilia Romagna società cooperativa Sede legale e amministrativa in Via San Carlo 8/20 41121 Modena

Dettagli

Immobilizzazioni immateriali

Immobilizzazioni immateriali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Immobilizzazioni immateriali Gennaio 2015 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica

Dettagli

= + + Imposte differite ed anticipate In caso di ripartizione in più periodi della plusvalenza imponibile, si pone

= + + Imposte differite ed anticipate In caso di ripartizione in più periodi della plusvalenza imponibile, si pone RISULTATO DELL ESERCIZIO ANTE IMPOSTE VARIAZIONI IN AUMENTO Negli esercizi dal 2005 al 2008 sono state realizzate plusvalenze o altri proventi rateizzati? = In base all'art. 86 del TUIR è ammessa la rateazione

Dettagli

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO

DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO DATA EFFETTO SCIOGLIMENTO Art 2484 Cause indipendenti dalla volontà dei soci Cause dipendenti dalla volontà dei soci Dichiarazione amministratori da eseguire senza indugio Delibera assembleare Iscrizione

Dettagli

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015

CIRCOLARE N. 22/E. Direzione Centrale Normativa. Roma, 9 giugno 2015 CIRCOLARE N. 22/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 giugno 2015 OGGETTO: Modifiche alla disciplina dell IRAP Legge di Stabilità 2015 2 INDICE Premessa... 3 1) Imprese operanti in concessione e a tariffa...

Dettagli

FASI DI VITA DELL AZIENDA

FASI DI VITA DELL AZIENDA AZIENDA ORGANIZZAZIONE DI PERSONE E BENI CHE SVOLGE ATTIVITA ECONOMICA IN VISTA DEL SODDISFACIMENTO DEI BISOGNI UMANI. Dalla definizione si estraggono le 3 componenti principali dell azienda. Abbiamo ciò

Dettagli

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO

MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO FOGLIO INFORMATIVO NORME PER LA TRASPARENZA DELLE OPERAZIONI E DEI SERVIZI BANCARI E FINANZIARI MUTUO CHIROGRAFARIO OPERATORI ECONOMICI TASSO FISSO INFORMAZIONI SULLA BANCA UNIPOL BANCA S.p.A. SEDE LEGALE

Dettagli

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE

18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO 18. PARTECIPAZIONI ISCRITTE TRA LE IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIE CONTENUTO L utilizzo durevole è il criterio per classificare le partecipazioni come immobilizzazioni finanziarie. Le tipologie

Dettagli

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi

OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi OIC 19 Debiti - Sintesi dei principali interventi Si è ritenuto di precisare che nel caso di un prestito obbligazionario che prevede un unico rimborso alla scadenza o di obbligazioni senza cedola (zero

Dettagli

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali

OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI OIC xx Passaggio ai principi contabili nazionali BOZZA PER LA CONSULTAZIONE Si prega di inviare eventuali osservazioni preferibilmente entro il

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 5 SCRITTURE DI RETTIFICA SU ACQUISTI e SCRITTURE RELATIVE AL REGOLAMENTO DEI DEBITI 24 ottobre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 3) Rettifiche

Dettagli

Richiedente: UFFICIO INFORMAZIONI TEST

Richiedente: UFFICIO INFORMAZIONI TEST Richiedente: UFFICIO INFORMAZIONI TEST Pratica: 1266018 Evasione: 2 giorni Fonti Banche dati Camere di Commercio Italiane Banche dati Atti Pregiudizievoli di Conservatoria Controllo operatori Reports Aggiornamento

Dettagli

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi

OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi OIC 28: Il Patrimonio netto Sintesi dei principali interventi Format Si è modificata la struttura del principio utilizzando il format standard dei nuovi principi salvo apportare i necessari adeguamenti

Dettagli

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO

DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO DATI DI SINTESI DELL EVOLUZIONE DELLE FORNITURE DI ENERGIA ELETTRICA E DI GAS NATURALE: REGIMI DI TUTELA E MERCATO LIBERO (Deliberazione ARG/com 202/08 - Primo report) Dal 1 luglio 2007 tutti i clienti

Dettagli

IL COMMERCIALISTA VENETO n. 133 - GENNAIO / FEBBRAIO 2000. A cura del Gruppo di Studio di Diritto tributario istituito presso l Ordine di Padova

IL COMMERCIALISTA VENETO n. 133 - GENNAIO / FEBBRAIO 2000. A cura del Gruppo di Studio di Diritto tributario istituito presso l Ordine di Padova IL COMMERCIALISTA VENETO n. 133 - GENNAIO / FEBBRAIO 2000 ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI DELLE TRE VENEZIE L'INSERTO 2 Analisi della rilevanza ai fini IRAP delle voci del Conto Economico A cura

Dettagli

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli)

speciale Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) 2013 Maggio Lordo Netto 2013 In vigore dal 1 gennaio 2013 (a cura di Gianfranco Serioli) Note introduttive Tabella Lordo Netto 2013 Il contributo di solidarietà Introdotto con il Dl n. 138/2011 (legge

Dettagli

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC

Le vendite e il loro regolamento. Classe III ITC Le vendite e il loro regolamento Classe III ITC La vendita di merci La vendita di beni e servizi rappresenta un operazione di disinvestimento, per mezzo della quale l impresa recupera i mezzi finanziari

Dettagli

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE.

LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. LA TRASFORMAZIONE DEI SISTEMI AMMINISTRATIVI E CONTABILI: IL PASSAGGIO DALLA CONTABILITÀ FINANZIARIA AI NUOVI SISTEMI CONTABILI (CO.GE. E COAN) Prof.ssa Claudia SALVATORE Università degli Studi del Molise

Dettagli

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Rimanenze. Agosto 2014. Copyright OIC

OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI. Rimanenze. Agosto 2014. Copyright OIC OIC ORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITÀ PRINCIPI CONTABILI Rimanenze Agosto 2014 Copyright OIC PRESENTAZIONE L Organismo Italiano di Contabilità (OIC) si è costituito, nella veste giuridica di fondazione,

Dettagli

Istruzioni Quadro F - Tipologia 1

Istruzioni Quadro F - Tipologia 1 genzia ntrate 2015 PERIODO D IMPOSTA 2014 Modello per la comunicazione dei dati rilevanti ai fini dell applicazione degli studi di settore Istruzioni Quadro F - Tipologia 1 Il contribuente, per la compilazione

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

APSP CITTA DI RIVA RIVA DEL GARDA BILANCIO DI ESERCIZIO ANNO 2014 STATO PATRIMONIALE CONTO ECONOMICO NOTA INTEGRATIVA RELAZIONE ANDAMENTO GESTIONE

APSP CITTA DI RIVA RIVA DEL GARDA BILANCIO DI ESERCIZIO ANNO 2014 STATO PATRIMONIALE CONTO ECONOMICO NOTA INTEGRATIVA RELAZIONE ANDAMENTO GESTIONE Allegato A) deliberazione nr.14 d.d. 28.04.2015 APSP CITTA DI RIVA RIVA DEL GARDA BILANCIO DI ESERCIZIO ANNO 2014 STATO PATRIMONIALE CONTO ECONOMICO NOTA INTEGRATIVA RELAZIONE ANDAMENTO GESTIONE Il Presidente

Dettagli