NEV - NOTIZIE EVANGELICHE protestantesimo - ecumenismo - religioni

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NEV - NOTIZIE EVANGELICHE protestantesimo - ecumenismo - religioni"

Transcript

1 NEV - NOTIZIE EVANGELICHE protestantesimo - ecumenismo - religioni 5 ottobre 2011 settimanale - anno XXXII - numero 39 * L'Italia sono anch'io. 45 banchetti in tutta Italia per la Giornata di raccolta firme * Facoltà valdese. Si apre sabato a Roma il 157 anno accademico * Attriti ecumenici. Sul caso De Pero il presidente dell'ucebi cita la Carta Ecumenica * Editoria. Tre mesi per salvare "Confronti" * Sanità. Pubblicato un opuscolo per il rispetto dell'appartenenza religiosa del malato * Ecumenismo/1. Visita dei protestanti europei in Vaticano * Ecumenismo/2. Si è aperto in Indonesia il 2 Global Christian Forum * TELEGRAFO: Notizie in breve * APPUNTAMENTI L'Italia sono anch'io. 45 banchetti in tutta Italia per la Giornata di raccolta firme Raggiunta la quota di 10mila firme. Entra nel vivo la Campagna a favore dei diritti dei migranti Roma (NEV), 5 ottobre Con la Giornata nazionale di raccolta firme svoltasi in tutta Italia lo scorso 1 ottobre la Campagna "L'Italia sono anch'io" è entrata definitivamente nel vivo: in 45 piazze italiane sono stati allestiti dei banchetti gestiti dai vari comitati locali formatisi in questi giorni per portare avanti la raccolta firme delle due proposte di legge di iniziativa popolare a favore dei diritti di cittadinanza dei migranti. Ad oggi sono state raccolte più di 10mila firme. Ne mancano ancora 40mila da aggiungere entro la fine di febbraio 2012 in calce a ciascuna delle due proposte, pena l'impossibilità di presentare i due disegni di legge in Parlamento. In ballo sono la riforma della normativa sulla cittadinanza con l'introduzione - tra gli altri - del principio dello jus soli, e l'introduzione del diritto di voto amministrativo per tutti gli stranieri regolarmente soggiornati da almeno 5 anni. Sono stati centinaia i volontari delle diverse organizzazioni della società civile e degli enti locali che si sono mobilitati per sostenere l'iniziativa. Sabato scorso, in un clima di festa un popolo di diverse associazioni e movimenti ha diffuso il messaggio della campagna attraverso presentazioni pubbliche, performance, musica. Scopo della Campagna, promossa nel 150 anniversario dell Unità d Italia da 19 soggetti della società civile ed istituzionali, tra cui la Federazione delle chiese evangeliche in Italia (FCEI), è riportare all attenzione dell opinione pubblica e del dibattito politico il tema dei diritti di cittadinanza. Ecco i numeri: stranieri vivono, lavorano e studiano nel nostro paese, contribuendo allo sviluppo economico e sociale. Rappresentano il 7% della popolazione complessiva. Dei minori, sono nati in Italia. Gli alunni e studenti di cittadinanza non italiana iscritti all'anno scolastico 2009/2010 sono stati Oltre alla partecipazione diretta ai Comitati territoriali per la raccolta delle firme, è possibile aderire alla Campagna e al suo manifesto (lo hanno già fatto numerosi esponenti del mondo della cultura, dello spettacolo e della politica) andando sul sito dov'è possibile trovare i testi delle due proposte di legge, ma anche materiali di approfondimento e schede informative, nonché le istruzioni per fare una donazione o diventare socio sostenitore. La Campagna nazionale è promossa da 19 organizzazioni della società civile: Acli, Arci, Asgi- Associazione studi giuridici sull immigrazione, Caritas Italiana, Centro Astalli, Cgil, Cnca-

2 2 Coordinamento nazionale delle comunità d accoglienza, Comitato 1 Marzo, Emmaus Italia, Fcei Federazione Chiese Evangeliche In Italia, Fondazione Migrantes, Libera, Lunaria, Il Razzismo Brutta Storia, Rete G2 - Seconde Generazioni, Tavola della Pace e Coordinamento nazionale degli enti per la pace e i diritti umani, Terra del Fuoco, Ugl Sei e dall editore Carlo Feltrinelli. Presidente del Comitato promotore è il Sindaco di Reggio Emilia, Graziano Delrio (www.litaliasonoanchio.it). Facoltà valdese. Si apre sabato a Roma il 157 anno accademico Sono una quarantina gli iscritti al corso di laurea in teologia Roma (NEV), 5 ottobre Sabato prossimo sarà inaugurato il 157 Anno Accademico della Facoltà valdese di teologia di Roma. La prolusione quest'anno è stata affidata al neoinsediato professore Enrico Benedetto sul tema Celebrate! La liturgia cristiana fra (in)comunicabilità e mediatizzazione nell era dell Homo Numericus (alle presso l Aula magna della Facoltà, via Pietro Cossa, 40). Benedetto subentra alla cattedra di teologia pratica, finora curata dal professore Ermanno Genre, mentre rimangono invariate le altre cattedre: l'antico Testamento è di Daniele Garrone, il Nuovo Testamento è del decano della Facoltà Yann Rédalié, la teologia sistematica è di Fulvio Ferrario, mentre la Storia del cristianesimo è affidata a Lothar Vogel. Complessivamente gli studenti iscritti al corso di laurea in teologia sono una quarantina, composti per metà da uomini. Con l'anno accademico se ne aggiungono due nuovi. Tra le offerte formative della Facoltà valdese vanno segnalate la laurea specialistica in teologia, la laurea triennale a distanza in Scienze biblico-teologiche che conta circa 200 iscritti. Completano il quadro degli iscritti i 10 studenti del Centro Melantone, centro ecumenico di studi che la Facoltà valdese ha attivato nel 2001, in collaborazione con la Chiesa evangelica luterana in Italia (CELI). Dopo la prolusione del sabato è previsto per domenica 9 ottobre il culto di apertura dell'anno Accademico, che si terrà alle 11 presso il tempio valdese di via IV Novembre 107 con la predicazione di Emanuele Fiume. Per ulteriori informazioni: Attriti ecumenici. Sul caso De Pero il presidente dell'ucebi cita la Carta Ecumenica La vicenda del parroco cattolico di Monte Cetrignone passato alla chiesa battista di Cesena Roma (NEV), 5 ottobre Ci impegniamo a riconoscere che ogni essere umano può scegliere, liberamente e secondo coscienza, la propria appartenenza religiosa ed ecclesiale... a nessuno può essere impedita una conversione che sia conseguenza di una libera scelta. E' questo il principio - sancito dalla Carta Ecumenica, documento fondamentale del cammino ecumenico europeo sottoscritto da cattolici, ortodossi e protestanti del continente che il pastore Raffaele Volpe, presidente dell'unione cristiana evangelica battista d'italia (UCEBI), ha voluto ricordare in una lettera aperta indirizzata a mons. Luigi Negri, vescovo di San Marino-Montefeltro, riguardo al caso di Luca De Pero, l'ex parroco cattolico che ha recentemente aderito alla chiesa evangelica battista di Cesena. La lettera di Volpe è stata determinata dalla necessità di replicare ad alcune dichiarazioni al vetriolo di mons. Negri che ha descritto la vicenda di De Pero come un grave colpo alla nostra Chiesa sferrato dal padre delle tenebre e della menzogna, descrivendo l'atteggiamento del sacerdote come un attacco al dogma cattolico e una posizione eretica e scismatica. Di certo le motivazioni della conversione di De Pero, rese note dallo stesso sacerdote in un messaggio nel quale egli descrive la sua esperienza della chiesa cattolica come un magnifico castello costruito su rituali, cerimonie, gerarchie, una magnifica costruzione umana ma con poco di divino dentro, saranno comprensibilmente dispiaciute al vescovo, ma secondo Volpe, non giustificano il linguaggio e il tono offensivo verso la chiesa battista utilizzato dal presule. Piuttosto, il presidente dell'ucebi ritiene pertinente il richiamo alla Carta Ecumenica che, in quanto sottoscritta dalla Conferenza delle chiese europee (KEK) a cui l'unione battista italiana aderisce, e dal Consiglio delle Conferenze episcopali d'europa (CCEE) di cui la CEI fa parte, vincola moralmente entrambe le chiese.

3 3 Un messaggio di solidarietà a De Pero è giunto anche dall'alleanza evangelica italiana (AEI) che invita tutte le persone coinvolte a moderare i toni della diatribe e a rispettare la scelta di quest'uomo che, fino a prova contraria, non ha forzato la mano a nessuno, né approfittato della buona fede degli altri. Editoria. Tre mesi per salvare "Confronti" Il direttore Gian Mario Gillio lancia un grido d'allarme Roma (NEV), 5 ottobre "Confronti" rischia la chiusura. Il numero di ottobre 2011 dello storico "mensile di fede, politica, vita quotidiana", che da sempre offre informazione di qualità su temi poco trattati dai grandi media, si apre con un appello del direttore Gian Mario Gillio: "Tre mesi per salvare Confronti". La rivista, che fa capo alla società cooperativa "Com Nuovi Tempi", da decenni fa del dialogo interculturale e interreligioso, della laicità dello Stato e del pluralismo il suo orizzonte. A mo' di esempio ne è una testimonianza il prossimo Convengo nazionale sull'islam promosso dalla rivista e che si terrà il 21 e il 22 ottobre a Roma presso la sede della Federazione Nazionale della Stampa Italiana (FNSI), dove autorevoli esponenti dell'islam italiano, del mondo accademico, politico ed istituzionale, prenderanno sotto la lente tre ordini di problemi: "Occidente e Oriente islamico: pregiudizi e fondamentalismi", "La donna musulmana tra identità e integrazione", "Comunità islamica e spazio pubblico italiano". "Organizziamo seminari, viaggi di istruzione, iniziative culturali e di dialogo che coinvolgono persone di ogni provenienza. Da sempre ci sta a cuore il problema del conflitto israelo-palestinese e nel nostro piccolo ci sforziamo di favorire il contatto e la collaborazione fra operatori di pace e protagonisti del dialogo di entrambe le parti in causa" spiega Gillio, che così prosegue: "Siamo una realtà piccola ma coraggiosa. Non abbiamo e non vogliamo avere sponsor, né economici, né politici. Non riceviamo finanziamenti dallo Stato e ora sono state aumentate anche le tariffe per le spedizioni postali. Abbiamo purtroppo toccato un deficit economico molto grave, che dobbiamo assolutamente ripianare entro dicembre, altrimenti saremo costretti a chiudere. Come soci lavoratori di questa cooperativa ci sentiamo pienamente coinvolti in questa campagna di salvezza e abbiamo già deciso di rinunciare totalmente allo stipendio di dicembre". Di qui l'appello del direttore della rivista a sostenerla con nuovi abbonamenti o semplicemente con un contributo in denaro: "Anche pochi euro possono essere preziosi per aiutarci a scongiurare la chiusura". Sanità. Pubblicato un opuscolo per il rispetto dell'appartenenza religiosa del malato Roma (NEV), 5 ottobre Alcuni medici dell'ospedale Santo Spirito di Roma, appartenenti alla ASL Roma E, hanno prodotto un libretto informativo ad uso del personale sanitario con delle utili raccomandazioni sulle diverse confessioni religiose intitolato L'accoglienza delle differenze e specificità culturali e religiose nelle strutture sanitarie ospedaliere e territoriali della Regione Lazio. Questa iniziativa scaturisce dalla riflessione sulla sempre crescente presenza di immigrati nelle strutture ospedaliere italiane e su come accompagnare adeguatamente un degente nel suo percorso di guarigione, tenendo conto anche della sua appartenenza a culture e fedi differenti. La pubblicazione del libretto fa seguito all'istituzione nel 2010, da parte della stessa struttura, del Laboratorio per l'accoglienza delle specificità culturali e religiose che ha affrontato le problematiche umane e spirituali dell'accoglienza e dell'assistenza al malato. Tale laboratorio ha dato poi vita ad un progetto teso al miglioramento della qualità dell'accoglienza e dei servizi sanitari, nonché il rispetto dei diritti dei cittadini nelle politiche a tutela della salute pubblica. La ASL ha operato in collaborazione con numerose organizzazioni religiose e sanitarie in una prospettiva interdisciplinare, fra cui: la chiesa valdese, la chiesa avventista, la sezione italiana dell'associazione religioni per la pace, il Tavolo Interreligioso dell'8 municipio di Roma, l'associazione volontari ospedalieri (AVO). Dora Bognandi, del Dipartimento libertà religiosa e affari pubblici dell'unione italiana delle chiese cristiane avventiste (UICCA), ha salutato con favore l'iniziativa dichiarando che le necessità di un malato non sono solo di ordine sanitario; infatti la visione olistica moderna dell'essere umano ci suggerisce di pensare alla salute globale dell'individuo.

4 4 Se di fronte a una persona che soffre nel fisico si tiene contemporaneamente conto delle sue esigenze spirituali e mentali, la si aiuterà ad affrontare meglio la malattia. L'opuscolo informativo fornisce utili spunti su come comportarsi di fronte a malati buddisti, baha'i, sikh, ebrei, indù, musulmani, cristiani di diverse confessioni. (mil) Ecumenismo/1. Visita dei protestanti europei in Vaticano Lanciata l'idea di una serie di colloqui bilaterali sull'ecclesiologia Roma (NEV), 5 ottobre Rappresentanti del protestantesimo europeo lo scorso 28 settembre hanno incontrato in Vaticano il card. Kurt Koch, presidente del Pontificio Consiglio per la promozione dell'unità dei cristiani. Il prelato e i membri del presidium della Comunità delle chiese protestanti in Europa (CCPE, già Comunione di Leuenberg) - composto tra gli altri dal pastore svizzero Thomas Wipf e dal vescovo luterano austriaco Michael Bünker, rispettivamente presidente e segretario generale della CCPE - nel corso del colloquio svoltosi in un atmosfera cordiale, hanno discusso della possibilità di avviare una serie di consultazioni sul tema dell'ecclesiologia. L'idea è quella di programmarle già dopo l'assemblea generale della CCPE, che si terrà a Firenze nel settembre del Le possibili questioni di questo tavolo bilaterale sarebbero l'unità della chiesa di Gesù Cristo nella sua pluralità, nonché le sfide comuni delle chiese cristiane nel mondo di oggi. "Vista la stretta collaborazione in molti paesi europei tra la chiesa cattolica romana e quelle membro della CCPE vediamo molto positivamente l'avvio di una serie di colloqui su queste tematiche", ha dichiarato il pastore Wipf. Un interesse condiviso anche da parte cattolica, come si legge in una nota diffusa dalla CCPE al termine della visita. Nei giorni immediatamente successivi il presidium della CCPE ha raggiunto a Firenze la riunione del Consiglio generale della CCPE composto da un trentina di pastori e teologi provenienti da tutta Europa. Per l'italia erano presenti Fulvio Ferrario, docente di teologia sistematica della Facoltà valdese di teologia di Roma, nonché Pawel Gajewski, pastore della chiesa valdese di Firenze. I lavori svoltisi presso l'istituto Gould si sono concentrati soprattutto sui preparativi per l'importante appuntamento dell'anno prossimo: la VII Assemblea generale della CCPE con il motto: "Liberi per il futuro", che si svolgerà dal 20 al 26 settembre nel capoluogo toscano, su invito delle chiese evangeliche luterane, metodiste e valdesi in Italia. La CCPE promuove un modello teso all'allargamento dell'ecumene sulla base del motto "unità nella diversità riconciliata". Conta 105 chiese membro in tutta Europa in rappresentanza di più di 50 milioni di persone: chiese luterane, riformate, unite, metodiste, nonché tre chiese sudamericane di origini europee, che grazie all'accordo del 1973 di Leuenberg (Svizzera) si prestano mutuo riconoscimento dei ministeri e dei sacramenti. Con la dichiarazione del 1973 si pose di fatto fine alla divisione tra chiese luterane e riformate durata più di 450 anni. Per ulteriori informazioni Ecumenismo/2. Si è aperto in Indonesia il 2 Global Christian Forum 275 rappresentanti di tutte le tradizioni cristiane per tracciare un futuro ecumenico Roma (NEV), 5 ottobre 2011 Si tiene a Manado (Indonesia), dal 4 al 7 ottobre, il 2 Global Christian Forum (GCF), un incontro a cui partecipano 275 rappresentanti di tutte le principali tradizioni e confessioni cristiane: evangelicali, pentecostali, protestanti storici, cattolico romani e ortodossi. Intendo dell'incontro è tracciare un futuro ecumenico analizzando i più recenti cambiamenti nel cristianesimo mondiale. Intendiamo capire quali sono le principali tendenze che attraversano le chiese, quali i problemi, le lotte e le iniziative che le caratterizzano. Tutto questo per discutere su come rafforzare la comune testimonianza cristiana, ha spiegato il pastore Wesley Granberg-Michaelson, tra gli organizzatori del GCF e consulente per gli affari ecumenici della chiesa riformata in America. Il GCF, la cui prima edizione si è tenuta in Kenya nel 2008, è infatti pensato per incoraggiare le relazioni e gli incontri tra tradizioni cristiane che normalmente non sono in dialogo tra loro. Il grande dono di questo Forum è proprio lo spazio che concede alla costruzione di relazioni ha dichiarato il pastore Walter Altmann, moderatore del Comitato centrale del Consiglio ecumenico

5 5 delle chiese (CEC), e tra i relatori dell'incontro. Nel suo intervento Altmann ha sottolineato come, in un mondo cristiano in cambiamento e sottoposto a nuove sfide, è la nostra speranza radicata in Cristo il mezzo attraverso cui possiamo affrontare ogni nuova situazione. Più in generale, sulla situazione nel mondo delle chiese cristiane, Grandberg-Michaelson che dal 1988 al 1994 è stato direttore della Commissione Chiesa e società del CEC ha affermato: Dire che il cristianesimo sia in ritirata è decisamente prematuro, specialmente se pensiamo all'asia e all'africa. Quest'ultimo continente, in modo particolare, ha visto nell'ultimo secolo crescere i cristiani da alcuni milioni agli attuali 380, divenendo così il centro di maggiore e più veloce crescita del cristianesimo. Sempre secondo Grandberg-Michaelson, particolare attenzione va attribuita al movimento pentecostale in continua espansione. TELEGRAFO (NEV/Notizie Avventiste) - La sezione italiana dell Agenzia avventista per lo sviluppo e il soccorso (ADRA Italia) ha donato al reparto di neonatologia dell'ospedale dell'aquila un monitor Olympic CFM 600. L'apparecchiatura, che consente il monitoraggio dell attività cerebrale del neonato tramite EEG, è stata consegnata lo scorso 20 settembre dalla presidente di ADRA Italia, Franca Zucca, e dal pastore avventista Paolo Todaro alla dottoressa Sandra Di Fabio, primario del reparto di neonatologia e terapia neonatale intensiva dell'ospedale aquilano S. Salvatore, e al dottor Giancarlo Silvestri, direttore generale della ASL. Già nei primissimi mesi successivi al terremoto del 2009 avevamo pensato di fornire un aiuto concreto a uno dei reparti ospedalieri una volta che il nosocomio fosse stato riaperto, ha spiegato Zucca. Ora questo progetto si è realizzato, ma non si fermano certo la vita e gli ostacoli di tanta gente che ancora oggi lotta con mille difficoltà materiali e morali per poter ricostruire non solo la casa, ma anche il coraggio e la speranza, ha precisato il pastore Todaro. ADRA Italia ha operato a favore dei terremotati d'abruzzo con l'invio di beni di prima necessità e attraverso il lavoro di propri volontari. Tra le altre iniziative, ADRA Italia segnala il consorzio di produttori aquilani riuniti Orgoglio aquilano invitando all'acquisto di prodotti locali abruzzesi (http://adra.chiesaavventista.it/). (NEV/CEC) - Inizia oggi a Strasburgo la conferenza Educazione alla cittadinanza democratica, un ruolo per le chiese organizzata dalla Commissione chiesa e società della Conferenza delle chiese europee (KEK), che si protrarrà fino al 7 ottobre. Fra i temi principali della conferenza: come possono essere coinvolte le chiese nel processo di traslazione del concetto di cittadinanza democratica nella vita quotidiana; la relazione fra cristianesimo, cittadinanza ed educazione. All'evento parteciperanno, illustrando i progetti svolti e le esperienze raccolte nel corso degli anni, molte delle numerose organizzazioni facenti parte della KEK, fra cui ricordiamo: il Consiglio ecumenico dei giovani in Europa (CEGE) e il Forum ecumenico delle donne cristiane in Europa. (NEV/WCC) - Il pastore Olav Fykse Tveit, segretario generale del Consiglio ecumenico delle chiese (CEC), in una nota del 29 settembre, ha esortato le Nazioni Unite a sostenere la richiesta di riconoscimento dello Stato palestinese. Questa è un'opportunità storica - ha dichiarato Tveit -. L'ONU, dando compimento al proprio ruolo, può far così prevalere una pace giusta fra Israele, Palestina e le nazioni confinanti. L'importanza della mediazione dell'onu è oggi quantomai importante. Sull'obbiezione secondo cui il riconoscimento dello Stato palestinese dovrebbe seguire e non precedere il riaprirsi dei negoziati, il segretario generale del CEC ha affermato: I negoziati non sono un'alternativa all'accoglimento della richiesta palestinese. Tutte le iniziative per costruire stabilità nella zona devono piuttosto andare di pari passo. Insieme ai leader delle chiese di Gerusalemme, Tveit ha infine sottolineato l'importanza di intensificare in questo momento le preghiere e gli sforzi diplomatici. (NEV/Protestante Digital) - Il prossimo 31 ottobre, giorno in cui i protestanti di tutto il mondo ricordano e festeggiano l'inizio della Riforma protestante, partirà in Spagna una campagna di mobilitazione degli evangelici iberici per denunciare il deterioramento della libertà religiosa nel loro paese. La Federazione delle entità religiose evangeliche in Spagna (FEREDE) ha pubblicato un

6 6 manifesto che denuncia restrizioni dell'esercizio del culto, chiusure di templi e cappelle, violazione di diritti fondamentali e trattamenti discriminatori. Già nel corso dell'anno il Consiglio evangelico di Madrid aveva organizzato una manifestazione nella capitale contro la chiusura e la minaccia di chiusura di diversi locali di culto da parte dell'autorità cittadina. Oggi la FEREDE, constatando che i motivi della protesta madrilena sono in realtà diffusi a livello nazionale e, in particolar modo in Catalogna, ha preso l'iniziativa di coordinare una serie di manifestazioni in tutta la Spagna che cadranno proprio nei giorni della Festa della Riforma, a cavallo tra la fine di ottobre e l'inizio di novembre. (NEV/VE) - L Israel-Museum di Gerusalemme ha pubblicato su Internet cinque frammenti dei celebri rotoli di Qumran (http://dss.collections.imj.org.il/). Si intende così rendere accessibili al pubblico online i più antichi manoscritti della Bibbia ebraica. Il progetto della pubblicazione è stato sviluppato dall autorità israeliana per l antichità in collaborazione con il gruppo Internet Google. Sul sito web dell Israel-Museum si possono trovare fotografie ad alta risoluzione dei testi, brevi filmati esplicativi e informazioni. I rotoli sono tra i più importanti pilastri del retaggio monoteista mondiale, ha affermato il direttore del museo, James Snyder. Essi furono trovati per caso nel 1947 da un giovane pastore beduino in una grotta vicino alle rovine di Qumran, sul Mar Morto. Fino al 1956 furono rinvenuti in 11 grotte, un totale di frammenti di 900 pergamene. Il più antico risale al 3 secolo avanti Cristo e il più recente alla fine del primo secolo. (NEV/Notizie Avventiste) - Una serie di provvedimenti legislativi limita ancora di più la libertà religiosa in Tagikistan. Nel tentativo di arginare il crescente attivismo degli estremisti islamici, il governo ha approvato una legge che richiede ai genitori di non permettere ai loro figli minorenni di partecipare ad attività o a organizzazioni religiose non direttamente approvate dalle autorità. Questa disposizione viene a colpire tutte le comunità religiose non registrate, tra le quali anche la gran parte delle chiese cristiane presenti in Tagikistan. Diventa così illegale la partecipazione di minorenni al catechismo, ai culti e ad attività sociali legate alle chiese, con l'unica eccezione per i servizi funebri. La legge dispone pene dai 5 agli 8 anni di detenzione per i genitori i cui figli minorenni organizzino o partecipino a insegnamenti religiosi estremisti non autorizzati. A questo si aggiunge un emendamento che limita agli abitanti del Tagikistan la possibilità di ricevere un educazione religiosa all estero. (NEV/RV) - In Indonesia un gruppo di estremisti riconducibile al Fronte di difesa islamico (FPI) ha chiuso lo scorso 30 settembre, con l'avallo dell'autorità politica e amministrativa, una chiesa protestante nel villaggio di Mekargalih, nel sotto-distretto di Bandung della provincia di West Java. Le accuse rivolte alla comunità e al pastore Bernard Maukar sarebbero quelle di fare proselitismo cristiano in un'area a grande maggioranza musulmana. Questa attività è stata giudicata illegale da Ariel Saefolah, capo-villaggio di Mekargalih, che si è attivato affinché i fedeli cristiani esercitassero il loro culto altrove. Saefolah, tuttavia, nega di aver chiesto l'aiuto dei fondamentalisti del FPI per la chiusura della chiesa. Al momento tutti i beni della chiesa di Mekargalih sono stati confiscati e non sembra plausibile la sua riapertura, misure che sono in contrasto con i principi ispiratori dell'indonesia moderna che sanciscono il pluralismo e la libertà di culto. (NEV/ENI) - I musulmani del Kashmir (India) sostengono la ricostruzione di una scuola protestante nella città di Phulwama, distrutta da un incendio appiccato durante una violenta protesta anti cristiana avvenuta il 13 settembre Le violenze sono iniziate quando è circolata la notizia che negli Stati Uniti alcuni esponenti cristiani minacciavano di bruciare il Corano in occasione delle commemorazioni dell'11 settembre. Munshi Mukhtar Ahmed, un insegnante musulmano di una scuola governativa della città di Tangmar ha affermato che ciò che è accaduto è profondamente sbagliato e posso assicurare che la nostra gente non permetterà che accada di nuovo. In questo modo si è espresso il vescovo Pradeep Kumar Samatroy, vescovo di Amritsar della Chiesa dell'india del Nord (CNI): siamo felici che la comunità musulmana abbia condannato ciò che è accaduto. La nostra perdita è stata pesante, ma ciò che più importa è riuscire a ricostruire la pace.

7 7 (NEV) - Scegliere di servire Dio è il titolo dell'editoriale di Daniel Naud che apre il numero di ottobre de Il grido di guerra, mensile dell'esercito della Salvezza in Italia. In sommario, riflessioni sull'amore come dono di sé, avvenimenti salutisti, saluto di Massimo Tursi, testimonianze. Il grido di guerra, via degli Apuli 39, Roma. APPUNTAMENTI ROMA Giovedì 6, la Fondazione Circolo Rosselli organizza il convegno Il significato del Risorgimento nel Centocinquantesimo dell'unità nazionale. A partire dalle 15 presso l'aula magna della Facoltà valdese di teologia, via Pietro Cossa 40. Per il programma completo: TORINO Giovedì 6, Ambrogio Cassinasco, Sergio Rostagno ed Ermis Segatti presentano il libro di Giorgio Bouchard Il Signore è veramente risorto. Testimonianze tra rivelazione e storia (ed. Effatà). Alle 18 presso il Circolo dei lettori, via Bogino 9. AVERSA (Caserta) Venerdì 7, la Facoltà pentecostale di scienze religiose invita alla conferenza La condizione dei cristiani nei paesi arabi. Intervengono Lino Cavone, e Cristian Nani; modera Carmine Napolitano. Nell'ambito dell'incontro la professoressa Edda Fogarollo illustrerà il nuovo modulo del corso triennale della Facoltà pentecostale La condizione delle comunità cristiane nel mondo. Alle presso l'aula magna della Facoltà, via Gramsci 78. SALERNO Venerdì 7, nell'ambito della rassegna I venerdì del vino, incontro introduttivo del corso Approccio al vino organizzato dal Centro comunitario metodista. Il vino nella Bibbia, nella cultura e le regole della sua degustazione. Realtori, Antonio Squitieri, Rosanna Perna e Stefano Carloni. Alle in via Manzella 27. COMO Venerdì 7, per la rassegna Fede e società, la chiesa valdese invita alla proiezione del film Come un uomo sulla terra di A. Segre, R. Biadene e D. Yimer. Alle 21 in via Rusconi 21. FIRENZE - Sabato 8, l'associazione Piero Guicciardini e il Centro culturale protestante Pier Martire Vermigli, con il concorso della Fondazione Spadolini - Nuova antologia e del Comitato fiorentino per il Risorgimento, organizzano il convegno Protestantesimo e riforma religiosa in Toscana nel Risorgimento. A partire dalle 9.30 presso la chiesa battista, Borgo Ognissanti 4/6. Per il programma completo: associazioni.comune.firenze.it/cfr/ _guicciardini.pdf AMALFI (Salerno) Sabato 8, il Consiglio delle chiese cristiane della Campania organizza la II Giornata per il Creato. In programma, alle 10 presso la Basilica del Crocifisso, tavola rotonda sul tema La salvaguardia del Creato nella Charta Oecumenica. Dieci anni dopo. Intervengono Gaetano Castello, Renato D'Antiga, Luca M. Negro; modera Marta D'Auria. Nel pomeriggio, alle 17 è prevista una preghiera ecumenica sulla spiaggia. ROMA Sabato 8, inaugurazione del 157 Anno Accademico della Facoltà valdese di teologia. Prolusione del professor Enrico Benedetto sul tema Celebrate! La liturgia cristiana fra (in)comunicabilità e mediatizzazione nell era dell Homo Numericus. Alle presso l'aula magna della Facoltà valdese, in via Pietro Cossa 40. Segue domenica 9 il culto d'apertura dell'anno Accademico con predicazione di Emanuele Fiume. Alle 11 presso il tempio valdese di via IV Novembre 107. CATANIA Sabato 8, primo di una serie di incontri mensili sul tema Che cosa credono i luterani?, basato sul libro di Dieter Kampen Introduzione alla teologia luterana (ed. Claudiana). Alle 17 presso la chiesa luterana, via Grotte Bianche 7. MILANO Sabato 8, il Centro culturale protestante propone una visita guidata al Centro islamico "La Moschea di Maria" di via Padova (fermata Metropolitana 2 di Cascina Gobba). Nell'ambito della

8 8 visita è previsto l'incontro con Sumaya Abdel Kader, autrice del libro Porto il velo e adoro i Queen, sul tema Il velo delle donne. Alle 17 in via Padova. E' necessario prenotare la visita presso la libreria Claudiana, tel CATANIA Sabato 8, la chiesa valdese e l'associazione Alhambra invitano all'incontro con Elvira Seminara, autrice del romanzo Scusate la polvere. Alle 18 in via Naumachia 18. ROMA Domenica 9, incontro inaugurale delle attività del Segretariato attività ecumeniche della capitale. Angelo Bertani e Gian Mario Gillio riflettono sul tema degli incontri di formazioni intitolati A 50 anni dall'apertura del Concilio Vaticano II. Per una Ecumene rinnovata. Alle presso la foresteria del monastero delle monache Camaldolesi, via Clivio dei Publicii. ROMA Martedì 11, Jean-Luois Sappè e Maura Bertin presentano Jacopo Lombardini: musiche e letture, recital ispirato al volume di Lorenzo Tibaldo Il viandante della libertà. Jacopo Lombardini ) ; introduce Daniele Garrone. Alle 18 presso la sala valdese, via Marianna Dionigi 59. FIRENZE Martedì 11, secondo incontro del Laboratorio speranza sul tema La teologia della vita e la missione nel pensiero di Jürgen Moltmann. Alle presso la libreria Claudiana, Borgo Ognissanti 14 rosso. MILANO Mercoledì 12, nell'ambito del corso Alla scoperta della Bibbia, organizzato dal Centro culturale protestante, lezione di Martin Ibarra sul tema Il Primo testamento: il problema storico e letterario della Torah. Alle presso la sala della libreria Claudiana, via Francesco Sforza 12a. La partecipazione al corso è libera e gratuita ma si richiede di iscriversi inviando una mail a oppure telefonando allo TELEVISIONE Lunedì 10, su RAIDUE alle 9.30, la rubrica Protestantesimo manda in onda la replica della puntata con i servizi La marcia Perugia-Assisi per la pace e la fratellanza dei popoli, Sbarcati e poi? Dove vanno a finire le persone che sopravvivono a un mare talvolta crudele, e L'immagine e la Parola. Per la prima volta al festival di Venezia una giuria dell'associazione protestante Interfilm. Le trasmissioni sono disponibili anche sul sito della RAI, attraverso il link alla pagina RADIO Ogni domenica mattina alle 7.30 su RAI Radiouno, Culto Evangelico propone una predicazione (9 ottobre, pastore Luca Negro), notizie dal mondo evangelico, appuntamenti e commenti di attualità. Le trasmissioni possono essere riascoltate collegandosi al sito di RAI Radiouno, attraverso il link alla pagina LE NOTIZIE NEV POSSONO ESSERE UTILIZZATE LIBERAMENTE, CITANDO LA FONTE NEV - Notizie Evangeliche, Servizio stampa della Federazione delle chiese evangeliche in Italia - via Firenze 38, Roma, Italia tel / , fax , sito web: - registrazione del Tribunale di Roma n del 10/5/ settimanale - stampato in proprio - redazione: Luca Baratto, Gaëlle Courtens, Gian Mario Gillio, Michele Lipori, Paolo Naso, Valerio Papini (direttore responsabile), Anna Pensa - abbonamenti 2011: euro 20; (estero euro 30) - versamenti: conto corrente postale n intestato a: NEV-Notizie Evangeliche, via Firenze 38, Roma, IBAN: IT78Z

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011

ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 ANNO SCOLASTI CO 2010/ 2011 FINALITA OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI Acquisire atteggiamenti di stima e sicurezza di se e degli altri Scoprire attraverso i racconti

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO ORZINUOVI ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE di RELIGIONE CATTOLICA 1 QUADRIMESTRE COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITÀ 1. L alunno riflette su Dio creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

Curricolo verticale di Religione Cattolica

Curricolo verticale di Religione Cattolica Curricolo verticale di Religione Cattolica Classe Prima Primaria Indicatori Obiettivi di apprendimento 1. DIO E L UOMO 2. LA BIBBIA E LE ALTRE FONTI 3. IL LINGUAGGIO RELIGIOSO 1.1 Scoprire che la vita,

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria...4

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA

SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA 1) L alunno riconosce che Dio si è rivelato attraverso Gesù, stabilendo con l

Dettagli

I ColoRI del. nuovo VERSIONE MISTA. strumenti per una didattica inclusiva. Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi

I ColoRI del. nuovo VERSIONE MISTA. strumenti per una didattica inclusiva. Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti Digitali integrativi nuovo Pasquale Troìa Roberta Mazzanti Cecilia Vetturini I ColoRI del strumenti per una didattica inclusiva Alta leggibilità con audio Attività facilitate Scarica gratis il libro digitale con i Contenuti

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno riflette su Dio Creatore e Padre significato cristiano del Natale L alunno riflette sui dati fondamentali

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ Via Zanella, 7 41049 Sassuolo (Mo) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA CLASSI 1^ 2^ 3^ 4^ 5^ ANNO SCOLASTICO 2015/2016 www.ic2sassuolonord.gov.it CURRICOLO IRC 6 11 anni Diocesi di Reggio Emilia

Dettagli

PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 10 al 17 gennaio 2016

PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 10 al 17 gennaio 2016 PARROCCHIA SAN BERNARDO CALENDARIO settimana dal 10 al 17 gennaio 2016 DOMENICA 10 Gennaio Battesimo di GESU' ore 9,00-11,00 S.MESSA Battesimo : FISCHIETTI Rebecca LUNEDI' 11 Gennaio Non c'è la messa ore

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO SCUOLA DELL INFANZIA - PRIMARIA - SECONDARIA RELIGIONE CATTOLICA L I.R.C., come ogni altra materia curricolare, contribuisce allo sviluppo delle competenze per l apprendimento

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 ISTITUTO COMPRENSIVO CARLO DEL PRETE DI CASSOLNOVO VIA TORNURA 1 27023 CASSOLNOVO (PAVIA) PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/ 2016 SCUOLA PRIMARIA DI CASSOLNOVO:Fossati, Gavazzi e

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 I. C. di San Cipirello SCUOLA PRIMARIA C. A. Dalla Chiesa DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA CLASSI PRIME

PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 I. C. di San Cipirello SCUOLA PRIMARIA C. A. Dalla Chiesa DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA CLASSI PRIME PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 I. C. di San Cipirello SCUOLA PRIMARIA C. A. Dalla Chiesa DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA CLASSI PRIME OBIETTIVI: Scoprire che per la religione cristiana

Dettagli

MODELLO SCHEMATICO DI PROGRAMMAZIONE PER L IRC SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA

MODELLO SCHEMATICO DI PROGRAMMAZIONE PER L IRC SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA SCUOLA PRIMARIA CLASSE: PRIMA ARGOMENTO CONTENUTI ESSENZIALI PERIODO ORE PREVISTE Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Gesù di Nazaret, l Emmanuele Dio con noi La Chiesa, comunità dei cristiani aperta

Dettagli

PROGRAMMA O R A R I O

PROGRAMMA O R A R I O PROGRAMMA O R A R I O in gesù cristo il nuovo umanesimo 5 Convegno Ecclesiale Nazionale Firenze, 9-13 novembre 2015 9 Novembre, Lunedì APERTURA DEL CONVEGNO 15.30 AVVIO DELLE PROCESSIONI nelle quattro

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE ANNO SCOLASTICO 2015/16 INSEGNANTI: Chirico Cecilia Calì Angela Bevilacqua Marianna CLASSE PRIMA Competenze Disciplinari Competenze

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 Scuola Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE FRATELLI CASETTI CREVOLADOSSOLA (VB) WWW.iccasetti.gov.it PROGRAMMAZIONE ANNUALE a. s. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE - competenze sociali

Dettagli

DISCIPLINA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA

DISCIPLINA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA SCOPRIRE CHE PER LA RELIGIONE CRISTIANA DIO E' CREATORE E PADRE E CHE FIN DALLE ORIGINI HA VOLUTO STABILIRE UN'ALLEANZA CON L'UOMO CONOSCERE GESU' DI NAZARETH, EMMANUELE E MESSIA, CROCIFISSO

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^ CLASSE 1^ Dio e l uomo Classe 1^ Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore. Gesù di Nazareth. La Bibbia e le, leggere e saper riferire circa alcune pagine bibliche fondamentali i segni cristiani

Dettagli

LA CHIESA NEL RINASCIMENTO

LA CHIESA NEL RINASCIMENTO LA CHIESA NEL RINASCIMENTO SI PERCEPISCE L URGENTE NECESSITA DI UN RINNOVAMENTO DI TUTTA LA CHIESA IL LIVELLO DI DECADENZA AVEVA RAGGIUNTIO IL CAMPO RELIGIOSO, MORALE E CIVILE LA VITA MORALE DI ALCUNI

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA Liceo Artistico E. Catalano Palermo PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2010/2011 Palermo, settembre 2010 Programmazione dipartimento Religione Cattolica a.s. 2010-2011

Dettagli

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI

22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI 22 SETTEMBRE 2013 FESTA DELLA CATECHESI Parrocchia dei Santi Faustino e Giovita GRUPPO BETLEMME ICFR Primo anno Il percorso del primo anno offre ai genitori la possibilità di scoprire o riscoprire la bellezza

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO MAFFI PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA Ins. Marina Striolo Marianna Chieppa Cinzia Di Folco ANNO SCOLASTICO 2015/2016 L IRC, come le altre discipline scolastiche della

Dettagli

Riconosce nella bellezza del mondo e della vita umana un dono gratuito di Dio Padre. Ascoltare alcuni brani del testo biblico.

Riconosce nella bellezza del mondo e della vita umana un dono gratuito di Dio Padre. Ascoltare alcuni brani del testo biblico. Classe prima L alunno riflette su Dio Creatore e Padre e sa collegare i contenuti principali del suo insegnamento alle tradizioni dell ambiente in cui vive. Riconosce nella bellezza del mondo e della vita

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CLASSI PRIME ANNO SCOLASTICO 2012-2013 Obiettivi formativi Verranno valutati: il comportamento, la partecipazione e l interesse, la responsabilità nei confronti dei

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE ANNUALE RELIGIONE CATTOLICA DIREZIONE DIDATTICA II CIRCOLO - MONDOVI Insegnanti: CRAVERO ELENA FIORENTINO STEFANIA SALVAGNO MARIA ANNO SCOLASTICO 20-20 Traguardi per lo sviluppo delle competenze

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

Progetto di religione cattolica in prospettiva interculturale. Istituto Comprensivo 2 Nord Sassuolo A. S. 2015/16

Progetto di religione cattolica in prospettiva interculturale. Istituto Comprensivo 2 Nord Sassuolo A. S. 2015/16 Progetto di religione cattolica in prospettiva interculturale Istituto Comprensivo 2 Nord Sassuolo A. S. 2015/16 Progetto di religione cattolica in prospettiva interculturale COMPETENZE Riconoscere i linguaggi

Dettagli

Scuola Teologica di Base S. Antonio di Padova

Scuola Teologica di Base S. Antonio di Padova DIOCESI DI ACIREALE Scuola Teologica di Base S. Antonio di Padova FINALITÀ La Scuola Teologica di Base intende offrire, a tutti coloro che lo desiderano, la possibilità di approfondire la propria fede,

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO

DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO DIREZIONE DIDATTICA G. PARINI TORINO INSEGNANTI: CATERINA PIRROTTA ANTONELLA BORDONARO CLASSE I OBIETTIVI GENERALI Portare il bambino alla scoperta di se stesso in rapporto con gli altri. Far scoprire

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA I.C. Gozzi-Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Insegnanti: Tanja Lo Schiavo Andrea Musso Silvia Trotta 1 Istituto Comprensivo Gozzi Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE DATTICA IST. COMPRENSIVO VIA MEROPE a.s 2014-15 - RELIGIONE Scoprire che per la religione cristiana Dio è creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. Comunicazione

Dettagli

Un nuovo anno pastorale è iniziato

Un nuovo anno pastorale è iniziato Un nuovo anno pastorale è iniziato Nella lettera pastorale consegnata alla Diocesi all inizio dell anno pastorale il nostro Vescovo Enrico ci ha indicato alcune priorità che concretizzano il tema proposto

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DEL PIANO DI LAVORO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI VOLVERA Anno scolastico 2014-2015 Le insegnanti Ferraris Paola Lupo Rosalia Merino Alessia RELIGIONE CLASSE PRIMA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA 1. DIO E L UOMO CLASSE PRIMA 1.1 Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre 1.2 Conoscere Gesù di Nazareth come Emmanuele, testimoniato

Dettagli

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti

ISCRIZIONE CATECHESI Cammini di educazione e formazione cristiana per bambini, ragazzi e adolescenti DOMENICA 27 SETTEMBRE Parrocchia SS. Nazario e Celso MM. - Urgnano Oratorio S. Giovanni Bosco FESTA DI INIZIO ANNO PASTORALE Ore 10.30 S. MESSA di apertura del nuovo ANNO PASTORALE In questa occasione

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità

RELIGIONE CATTOLICA. CLASSE PRIMA I Macrounità Unione Europea Fondo Social Europeo Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Ufficio Scolastico Regionale per la Calabria Distretto Scolastico N 15 Istituto Comprensivo III V.Negroni Via

Dettagli

DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRE ANNI QUATTRO ANNI CINQUE ANNI

DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRE ANNI QUATTRO ANNI CINQUE ANNI APPENDICE: INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA DELL INFANZIA DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZA CHIAVE EUROPEA RELIGIONE CATTOLICA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO TRE ANNI QUATTRO ANNI CINQUE

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PETRITOLI CURRICOLO IN VERTICALE DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2013/2014 SCUOLA DELL INFANZIA.

ISTITUTO COMPRENSIVO DI PETRITOLI CURRICOLO IN VERTICALE DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2013/2014 SCUOLA DELL INFANZIA. Campi di esperienza IL SE E L ALTRO ISTITUTO COMPRENSIVO DI PETRITOLI CURRICOLO IN VERTICALE DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA A.S. 2013/2014 SCUOLA DELL INFANZIA Traguardi per lo sviluppo delle Obiettivi

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015

RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015 Natura e finalità RELIGIONE CATTOLICA Unità di Apprendimento - Anno Scolastico 2014-2015 L insegnamento della religione cattolica si inserisce nel quadro delle finalità della scuola e contribuisce alla

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO VERTICALE RELIGIONE CATTOLICA Istituti Comprensivi di Udine allegato al Piano dell Offerta Formativa CURRICOLO VERTICALE Redatto sulla base delle Nuove Indicazioni Nazionali 2012 e I.N. 2007, in sintonia con le Raccomandazioni del

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016

ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI. INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio. Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 ISTITUTO MAGISTRALE GUACCI INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA Piano di Studio Classe 2 sez B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 PROFILO GENERALE L insegnamento della religione cattolica (IRC)

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO 3-VICENZA DIPARTIMENTO DI RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazio ne nella madre lingua COMPETENZE SPECIFICHE Conoscere il

Dettagli

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008

Religione Cattolica Classe 1 A.S. 2007/2008 Religione Cattolica Classe A.S. 007/008 O.S.A. U.A. O.F. Contenuti Dio Creatore e Padre di tutti gli uomini Nuova scuola, nuovi compagni, io in crescita insieme agli altri Le bellezze della natura sono

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

Leggete le Beatitudini, vi farà bene.

Leggete le Beatitudini, vi farà bene. Il tema della XXXI Giornata Mondiale della gioventù Cracovia 2016 - è racchiuso nelle parole Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia (Mt 5:7). Il Santo Padre Francesco ha scelto la quinta

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

dal 1 dicembre al 10 gennaio

dal 1 dicembre al 10 gennaio DICEMBRE ORARIO SANTE MESSE dal 1 dicembre al 10 gennaio In Basilica: Prefestiva : ore 18.00 Festive : ore 7.30-9.30-11.00-18.00 ore 17.45 Celebrazione dei Vespri Feriali: ore 7.00-9.00 tutti i giorni

Dettagli

Istituto Comprensivo n. 15 Bologna Scuola primaria statale Casaralta e Succursale Casaralta. Programmazione annuale IRC a.s.

Istituto Comprensivo n. 15 Bologna Scuola primaria statale Casaralta e Succursale Casaralta. Programmazione annuale IRC a.s. Classi 1^B-1^C- 2^A-2^B- 3^A-3^B- 4^A-4^B-4^C-5^A-5^B Insegnante Londino Irene Natura e finalità dell insegnamento della religione cattolica L insegnamento della religione cattolica si inserisce nel quadro

Dettagli

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC

Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC Istituto Comprensivo I. Nievo di San Donà di Piave(VE) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA -CLASSI PARALLELE- SCUOLA PRIMARIA IRC A.S. 2008-2009 IRC (Insegnamento della Religione Cattolica) PREMESSA Il percorso didattico

Dettagli

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE -Scoprire un mondo intorno a sé; un dono stupendo il creato -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre -L alunno/a sa: -riflettere su Dio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO

ISTITUTO COMPRENSIVO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA ASIGLIANO VERCELLESE Scuola primaria Antonelli VIA VEZZOLANO, 20 - TORINO Anno scolastico 2009/2010 RELIGIONE CATTOLICA classe 1^ Scoprire la grandezza dell

Dettagli

Sintesi e prospettive. L insegnamento della religione una risorsa per l Europa

Sintesi e prospettive. L insegnamento della religione una risorsa per l Europa DOCUMENTO FINALE Sintesi e prospettive L insegnamento della religione una risorsa per l Europa Introduzione La Chiesa cattolica d Europa avverte l esigenza di conoscere meglio e riflettere sulle molteplici

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. Conoscere Gesù di Nazaret, Emmanuele e Messia, crocifisso e risorto e come tale testimoniato dai cristiani.

RELIGIONE CATTOLICA. Conoscere Gesù di Nazaret, Emmanuele e Messia, crocifisso e risorto e come tale testimoniato dai cristiani. RELIGIONE CATTOLICA Classi 1 che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l'uomo Identità personale relazione con l'altro: la famiglia, gli amici, la scuola, il mondo. Racconto biblico della

Dettagli

CURRICULO VERTICALE DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA DELL INFANZIA TRE ANNI

CURRICULO VERTICALE DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA DELL INFANZIA TRE ANNI CURRICULO VERTICALE DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA DELL INFANZIA TRE ANNI Traguardi per lo sviluppo delle competenze Obiettivi di apprendimento Contenuti A. IL SE E L ALTRO: Scopre nel Vangelo la

Dettagli

PROGRAMMAZIONE COMUNE DEL DIPARTIMENTO: IRC

PROGRAMMAZIONE COMUNE DEL DIPARTIMENTO: IRC INDIRIZZO: TUTTI GLI INDIRIZZI MODULI o UNITA DIDATTICHE: 1. LA RELIGIONE A SCUOLA (Introduzione all IRC) Riconoscere l universalità della esperienza religiosa come componente importante nella storia e

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2013 2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VERBICARO

PROGETTAZIONE ANNUALE SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2013 2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VERBICARO PROGETTAZIONE ANNUALE SCUOLA PRIMARIA ANNO SCOLASTICO 2013 2014 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VERBICARO PLESSO: PANTANO CLASSI: 1ª 2ª 4ª 5ª PLESSO: ORSOMARSO CLASSI: 1ª 2ª 5ª DISCIPLINA: RELIGIONE CATTOLICA

Dettagli

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DI ARTE E TEOLOGIA

SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DI ARTE E TEOLOGIA SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DI ARTE E TEOLOGIA 1. Percorsi transdisciplinari di arte e teologia 2. Proposte per una nuova architettura sacra La Scuola di Alta Formazione di Arte e Teologia intende approfondire

Dettagli

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB.

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 DISCIPLINA: Religione CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ELENCO MODULI 1 Vivere secondo la Bibbia 2 Gesù,

Dettagli

Ist. Comprensivo Varallo Curricolo di religione cattolica per la scuola Primaria

Ist. Comprensivo Varallo Curricolo di religione cattolica per la scuola Primaria Scuola Primaria classe prima Ist. Comprensivo Varallo Curricolo di religione cattolica per la scuola Primaria Competenze Obiettivi di apprendimento Contenuti di apprendimento Metodologie Modalità ed elementi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO BRISIGHELLA A.S. 2015/2016 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA INTRODUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO BRISIGHELLA A.S. 2015/2016 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA INTRODUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO BRISIGHELLA A.S. 2015/2016 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA INTRODUZIONE L insegnamento della Religione Cattolica non si può ridurre ad una semplice

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 SCUOLA PRIMARIA: T. FALASCA PANTANO

PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 SCUOLA PRIMARIA: T. FALASCA PANTANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2015-2016 SCUOLA PRIMARIA: T. FALASCA PANTANO INSEGNANTI : GIAPPECHINI STEFANIA, DI MURRO MARTA CLASSE PRIMA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

COMUNICARE LA FEDE OGGI Quando e come confessarmi? Riflessioni di Monsignor R. Martinelli

COMUNICARE LA FEDE OGGI Quando e come confessarmi? Riflessioni di Monsignor R. Martinelli Parrocchia S.Maria della Clemenza e S. Bernardo COMUNICARE LA FEDE OGGI Quando e come confessarmi? Riflessioni di Monsignor R. Martinelli Si consiglia una lettura graduale, riflettendo su una o due domande

Dettagli

Programmazione annuale

Programmazione annuale Istituto Comprensivo Bassa Anaunia Denno AREA RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Programmazione annuale Anno scolastico 2012/13 Docenti: SP BORGHESI PATRIZIA GRANDI MARISA LEONARDI VIOLA ZUECH GIUDITTA

Dettagli

Istituto Comprensivo

Istituto Comprensivo CLASSE I - SCUOLA PRIMARIA Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore, Padre e che fin dalle origini ha stabilito un'alleanza con l'uomo. Affinare capacità di osservazione dell ambiente circostante

Dettagli

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013

PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA CIRCOLO L. DA VINCI Anno scolastico 2012/2013 DIREZIONE DIDATTICA STATALE LEONARDO DA VINCI Via Virgilio, 1 Mestre (VE) Tel. 041/614863 Fax 041/5346917 Cod. Fisc. 82011580279 * * * * * PREMESSA ALLA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI CIRCOLO L. DA VINCI

Dettagli

INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2010

INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2010 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G.Galilei www.istitutocomprensivosgt.it CURRICOLO D ISTITUTO a. s. 2012 / 2013 CLASSE : 5 anni SCUOLA INFANZIA Consapevolezza ed espressione culturale / imparare a imparare.

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE

CURRICOLO DI RELIGIONE CLASSE 1^ L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti principali del suo insegnamento alle tradizioni dell ambiente in cui vive; Scoprire

Dettagli

SINTESI DEI DOCUMENTI CONCILIARI

SINTESI DEI DOCUMENTI CONCILIARI SINTESI DEI DOCUMENTI CONCILIARI 1. LE QUATTRO COSTITUZIONI CONCILIARI La Costituzione dogmatica sulla Chiesa Questo documento, il più solenne di tutto il Concilio, comincia con le parole «Lumen gentium»

Dettagli

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B

PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014. Scuola Primaria Classe 1^ - sez. B PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA-DISCIPLINARE Anno Scolastico 2013/2014 Scuola Primaria Classe 1^ - sez. A Disciplina Religione Cattolica Ins. STRIKA LUCIANA Presentazione della classe Livello cognitivo

Dettagli

LA NOSTRA TESTIMONIANZA DI LAVORO E DI FESTA IN AMBIENTE MUSULMANO P. José Vega

LA NOSTRA TESTIMONIANZA DI LAVORO E DI FESTA IN AMBIENTE MUSULMANO P. José Vega LA NOSTRA TESTIMONIANZA DI LAVORO E DI FESTA IN AMBIENTE MUSULMANO P. José Vega I.- LA CHIESA IN MAROCCO: 1- Breve rassegna storica: Per poter presentare il testimonio di una Scuola cattolica in Marocco

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO SCIASCIA A.S. 2015/2016 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA INTRODUZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO SCIASCIA A.S. 2015/2016 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA INTRODUZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO LEONARDO SCIASCIA A.S. 2015/2016 PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA PER LA SCUOLA PRIMARIA INTRODUZIONE L insegnamento della Religione Cattolica non si può ridurre ad una

Dettagli

www.korazym.org - Le anticipazioni con foto della puntata 140 di vatican Service News

www.korazym.org - Le anticipazioni con foto della puntata 140 di <i>vatican Service News</i> Pagina 4 Angelus dell Acr con il papa in Vaticano, i Messaggi pontifici per la Giornata Mondiale del Malato e la Giornata Mondiale della Comunicazioni Sociali, l AdunanzA Eucaristica a Catanzaro, una giovane

Dettagli

Corso di laurea in scienze bibliche e teologiche

Corso di laurea in scienze bibliche e teologiche Facoltà Valdese di Teologia Corso di laurea in scienze bibliche e teologiche Studio delle principali tematiche bibliche e teologiche e analisi del rapporto tra il cristianesimo e le religioni Confronto

Dettagli

Anno Scolastico 2013/14. Materia: RELIGIONE I.R.C. Docente: Arcangelo Caselli classe 1^A

Anno Scolastico 2013/14. Materia: RELIGIONE I.R.C. Docente: Arcangelo Caselli classe 1^A Anno Scolastico 2013/14 Materia: RELIGIONE I.R.C. Docente: Arcangelo Caselli classe 1^A Situazione della classe relativamente alla disciplina Situazione educativa Attenzione Buona Interesse Buono Partecipazione

Dettagli

Conoscere l ambiente geografico, storico, culturale della Palestina al tempo di Gesù.

Conoscere l ambiente geografico, storico, culturale della Palestina al tempo di Gesù. RELIGIONE CATTOLICA CLASSE I U A OBIETTIVI GENERALI OBIETTIVI SPECIFICI CONTENUTI/ ATTIVIT À COMPETENZE PERIODO UA n 1 Unici e speciali Cogliere la diversità tra compagni ed amici come valore e ricchezza.

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A LICEO SCIENTIFICO STATALE "Donato Bramante" Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) MPI: MIPS25000Q - Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97290566 Sito: www.liceobramante.gov.it - E-mail: mips25000qistruzione.it

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (Classe 1ª)

SCUOLA PRIMARIA INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (Classe 1ª) SCUOLA PRIMARIA INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA (Classe 1ª) L'alunno sa riconoscere i dati fondamentali della vita e dell'insegnamento di Gesù a partire da un primo accostamento al testo sacro della Bibbia

Dettagli

PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012

PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012 PIANI DI STUDIO D ISTITUTO INSEGNAMENTO RELIGIONE CATTOLICA AS 2012 CURRICOLO DI BASE PER IL PRIMO BIENNIO DEL PRIMO CICLO DI ISTRUZIONE ABILITA Scoprire che gli altri sono importanti per la vita. Saper

Dettagli

Classe prima,seconda,terza,quarta, quinta.

Classe prima,seconda,terza,quarta, quinta. DIREZIONE DIDATTICA 1 CIRCOLO MARSCIANO Piazza della Vittoria,1 06055- MARSCIANO (PG)- C.F.800005660545 Centralino/Fax 0758742353 Dirigente Scolastico 0758742251 E.mail:pgee41007@istruzione.it Sito Web:

Dettagli

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA

RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CLASSE PRIMA SCUOLA PRIMARIA 1 - IO NELLA CLASSE 1. Presentarsi nella propria particolarità 2. Capire che ognuno ha un posto 3. Comprendere che in classe non si è soli Presentazione degli insegnanti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARBONERA PER LA SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARBONERA PER LA SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA PROGRAMMAZIONE DELL ISTITUTO COMPRENSIVO DI CARBONERA PER LA SCUOLA PRIMARIA DI RELIGIONE CATTOLICA Tenuto conto dei traguardi per lo sviluppo delle competenze e degli obiettivi di apprendimento al termine

Dettagli

GRUPPO DI LAVORO N 4 PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA. Classi: 1-2 - 3-4 - 5 PRESENTAZIONE

GRUPPO DI LAVORO N 4 PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA. Classi: 1-2 - 3-4 - 5 PRESENTAZIONE GRUPPO DI LAVORO N 4 PROGETTAZIONE DIDATTICA ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA SCUOLA PRIMARIA Classi: - 2-3 - 4-5 PRESENTAZIONE Il gruppo di lavoro n 4 ha elaborato il seguente modello di progettazione di

Dettagli

(Decreto del Presidente della Repubblica n. 204 del 08 maggio 1987)

(Decreto del Presidente della Repubblica n. 204 del 08 maggio 1987) Specifiche e autonome attività d'insegnamento della Religione Cattolica nelle Scuole Pubbliche Elementari (Decreto del Presidente della Repubblica n. 204 del 08 maggio 1987) 1. Natura e finalità. 1. L'insegnamento

Dettagli

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015

Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 Istituto Comprensivo I. NIEVO SAN DONA DI PIAVE (VE) PROGRAMMAZIONE EDUCATIVO-DIDATTICA DI RELIGIONE CATTOLICA a.s. 2014-2015 PREMESSA L Insegnamento della Religione Cattolica (I.R.C.) fa sì che gli alunni

Dettagli

Cristianesimo, Ebraismo e Islam. Sofia Tavella

Cristianesimo, Ebraismo e Islam. Sofia Tavella Cristianesimo, Ebraismo e Islam Sofia Tavella Che cos è una religione? Ritenendo che il termine RELIGIO derivi dal verbo latino RE-LIGARE che significa legare insieme, la religione indica il RAPPORTO tra

Dettagli

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13

Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 Parrocchia di San Sperate CORSO DI FORMAZIONE PER CATECHISTI 2012-13 LE FONTI DELLA CATECHESI RINNOVAMENTO DELLA CATECHESI Al capitolo VI il Documento di Base indica 4 fonti per la catechesi: 1. la SACRA

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO I. C.

MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO I. C. MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO I. C. Via D Avarna RMIC8FY006 - Distretto 24 - Via D Avarna 9/11 00151 Roma - C.F. 97714020589 Tel. /

Dettagli

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011

Pro r p o ost s e past s or o a r li l per l'anno 2010/2011 Proposte pastorali per l'anno 2010/2011 LITURGIA A - Settimana Eucaristica: 10-17 ottobre 2010 per tutta la Comunità Pastorale: tema Eucarestia e vita. B - Celebrazioni Comunitarie alle ore 21.00: 1 settembre,

Dettagli

(Patrick Geddes, 1919)

(Patrick Geddes, 1919) "Ogni città è in fondo una città sacra: perché un nocciolo di sentimenti religiosi è sempre rintracciabile all'origine delle sue attività e dei suoi spazi collettivi, e quindi della sua stessa esistenza,

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA ELABORATO DAI DOCENTI DELLA SCUOLA PRIMARIA DIREZIONE DIDATTICA 5 CIRCOLO anno scolastico 2012-2013 RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA TRAGUARDI DI COMPETENZA DA SVILUPPARE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA

Dettagli

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum

Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino. Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum TEOLOGIA ECUMENICA MATRIMONIO E FAMIGLIA Master universitario di primo livello Istituto di Studi Ecumenici San Bernardino Facoltà di Teologia - Pontificia Università Antonianum Venezia Anno accademico

Dettagli