Manuale di installazione dei servizi ACI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Manuale di installazione dei servizi ACI"

Transcript

1 Titolo Manuale di installazione dei servizi ACI Cliente Progetto Redatto da Massimiliano Ferla, Stefano Turrini Data 21/10/2009 Verificato da Approvato da Data Data Stato Versione Pagine 18 Nome File Manuale_Installazione_ACI doc Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 1 / 18

2 Storia del documento Versio ne Data Autore Cambiamenti apportati /10/2009 Massimiliano Ferla, Stefano Turrini Stesura iniziale Riferimenti N Riferimento Reperibile in Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 2 / 18

3 INDICE GENERALE 1. INTRODUZIONE OBIETTIVI DEL DOCUMENTO STRUTTURA DEL DOCUMENTO TERMINI E DEFINIZIONI PRECONDIZIONI REQUISITI HARDWARE REQUISITI SOFTWARE Installazione e configurazione del JRE Installazione e configurazione di Jboss Installazione e configurazione di Tomcat REQUISITI APPLICATIVI INSTALLAZIONE DELLA BASE DATI INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE DEL DB ACI MIGRAZIONE DAL DB DELL ANAGRAFE EDILIZIA AL DB ACI INSTALLAZIONE DEI SERVIZI CATASTALI Impostazione memoria per l'application Server Copia librerie Copia e modifica dei file di configurazione Configurazioni inerenti il sistema di riferimento della cartografia catastale Abilitazione/Disabilitazione validazione XML Posizionamento XML Schema di progetto Deploy Impostazioni di logging Configurazione della Validazione XML INSTALLAZIONE DEI SERVIZI ACI CONFIGURAZIONE DELLA CONNESSIONE AL DATASOURCE CONFIGURAZIONE DELLE IMPOSTAZIONI GENERALI CONFIGURAZIONE DELLE IMPOSTAZIONI DEI SISTEMI DI RIFERIMENTO CONFIGURAZIONE DEL LOG4J INSTALLAZIONE DEL PACCHETTO EAR INSTALLAZIONE DEI SERVIZI ACI-WEB CONFIGURAZIONE DEL DEPLOYMENT DESCRIPTOR INSTALLAZIONE DEL PACCHETTO WAR...18 Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 3 / 18

4 Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 4 / 18

5 1. Introduzione 1.1 Obiettivi del documento Gli obiettivi del documento sono: Descrivere le precondizioni necessarie all installazione Descrivere i passi necessari alla creazione della base dati e al suo popolamento Descrivere i passi necessari all installazione e configurazione dei servizi ACI 1.2 Struttura del documento Il capitolo 1 di questo documento presenta una introduzione a quelli che sono gli obiettivi oggetto del manuale. Il capitolo 2 invece illustra le precondizioni necessarie all installazione. Il capitolo 3 descrive i passi necessari alla creazione della base dati e al suo popolamento Il capitolo 4 mostra i passi da effettuare per procedere all installazione e alla configurazione dei servizi catastali. Il capitolo 5 mostra i passi da effettuare per procedere all installazione e alla configurazione dei servizi ACI. Il capitolo 6 mostra i passi da effettuare per procedere all installazione e alla configurazione di una interfaccia servlet per i web services ACI, nonché di una interfaccia web per poter testare i servizi. 1.3 Termini e definizioni Nella tabella riportata di seguito sono elencati tutti gli acronimi e le definizioni adottate nel presente documento. Termine Definizione Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 5 / 18

6 2. Precondizioni Il capitolo 2 illustra le precondizioni necessarie all installazione. L installazione e l utilizzo dell applicazione si basano su alcuni requisiti di tipo hardware, software e applicativo. 2.1 Requisiti hardware I requisiti hardware possono essere riassunti nella seguente maniera: Processore Intel Pentium IV 2.0 Ghz, o equivalenti RAM 2 GB Hard Disk con almeno 200 MB di spazio libero necessari per l installazione dell applicazione e dei componenti software quali JRE, Application Server e Servlet Container 2.2 Requisiti software I requisiti software prevedono l installazione dei seguenti prodotti: Sistema operativo Microsoft Windows o in alternativa sistema operativo di tipo UNIX (Linux) DB Oracle 10g JRE (Java Runtime Environment) (scaricabile dal sito Application Server JBoss GA (scaricabile dal sito Web Server Tomcat (scaricabile dal sito Installazione e configurazione del JRE Nel caso in cui il JRE (Java Runtime Environment) non sia disponibile sul server di deploy, procedere all installazione. Le seguenti indicazioni fanno riferimento ad un ambiente Windows, ma sono del tutto analoghe a quelle per un ambiente Unix (Linux): 1. Creare nella directory radice del proprio disco locale primario (es.: C:\) la directory: opt 2. Avviare l installazione eseguendo il file scaricato (come indicato al par. 2.2), es.: jre-6u16-windows-i586-p.exe 3. Indicare come cartella di installazione: C:\opt\jre1.6.0_16 4. Impostare la variabile d ambiente che indica la JAVA_HOME; nel caso di es.: JAVA_HOME = C:\opt\jre1.6.0_16 NB: Anche nel caso in cui il JRE sia già installato sul server controllare che: il path di installazione del JRE non contenga spazi (si veda il path di esempio indicato al passo 3) la variabile d ambiente JAVA_HOME sia correttamente impostata (come indicato sopra al passo 4) Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 6 / 18

7 2.2.2 Installazione e configurazione di Jboss Nel caso in cui Jboss non sia disponibile sul server di deploy, procedere all installazione. Le seguenti indicazioni fanno riferimento ad un ambiente Windows, ma sono del tutto analoghe a quelle per un ambiente Unix (Linux): 1. Creare nella directory radice del proprio disco locale primario (es.: C:\) la directory: opt 2. Scompattare il file di Jboss scaricato dal sito (come indicato al par. 2.2), es.: jboss ga.zip nella directory: C:\opt\ 3. Impostare la variabile d ambiente che indica la JBOSS_HOME; nel caso di es.: JBOSS_HOME = C:\opt\jboss GA 4. Nella cartella <JBOSS_HOME>\lib sostituire la libreria jaxb-impl.jar con la libreria jaxb-impl jar fornita per ovviare ad un bug di serializzazione delle risposte dei web service. 5. Aprire il file <JBOSS_HOME>\server\default\conf\jboss-service.xml e visualizzare la sezione: <mbean code="org.jboss.naming.namingservice" name="jboss:service=naming" xmbean-dd="resource:xmdesc/namingservice-xmbean.xml"> Modificare (o aggiungere se assente) il seguente attributo: <attribute name="callbyvalue">true</attribute> 6. Aprire il file <JBOSS_HOME>\server\default\deploy\ear-deployer.xml e visualizzare la sezione: <mbean code="org.jboss.deployment.eardeployer" name="jboss.j2ee:service=eardeployer"> Modificare (o aggiungere se assente) il seguente attributo: <attribute name="callbyvalue">true</attribute> NB: Anche nel caso in cui Jboss sia già installato sul server controllare che: il path di installazione di Jboss non contenga spazi (si veda il path di esempio indicato al passo 3) la variabile d ambiente JBOSS_HOME sia correttamente impostata (come indicato sopra al passo 3) Installazione e configurazione di Tomcat Nel caso in cui Tomcat non sia disponibile sul server di deploy, procedere all installazione. Le seguenti indicazioni fanno riferimento ad un ambiente Windows, ma sono del tutto analoghe a quelle per un ambiente Unix (Linux): 7. Creare nella directory radice del proprio disco locale primario (es.: C:\) la directory: opt 8. Scompattare il file di Tomcat scaricato dal sito (come indicato al par. 2.2), es.: apache-tomcat zip nella directory: C:\opt\ 9. Impostare la variabile d ambiente che indica la CATALINA_HOME; nel caso di es.: CATALINA_HOME = C:\opt\apache-tomcat NB: Anche nel caso in cui Tomcat sia già installato sul server controllare che: Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 7 / 18

8 il path di installazione di Tomcat non contenga spazi (si veda il path di esempio indicato al passo 3) la variabile d ambiente CATALINA_HOME sia correttamente impostata (come indicato sopra al passo 3) 2.3 Requisiti applicativi Per poter gestire la conversione delle coordinate cartografiche delle geometrie dei terreni e dei fabbricati tra diversi sistemi di riferimento, l applicativo richiede la presenza di file grigliati specifici del territorio. Tali file, che non vengono forniti, devono essere copiati sul disco locale: il nome e la locazione di tale cartella sono del tutto ininfluenti in quanto configurabili poi all interno dei file di configurazione utilizzati dall applicazione. Le seguenti indicazioni fanno riferimento ad un ambiente Windows, ma sono del tutto analoghe a quelle per un ambiente Unix (Linux): 1. Creare una directory, ad es. nella directory radice del proprio disco locale primario: opt/filegrigliati/ 2. Copiare i file grigliati all interno di questa cartella. Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 8 / 18

9 3. Installazione della base dati 3.1 Installazione e configurazione del DB ACI Per effettuare l installazione del DB ACI è sufficiente eseguire le istruzioni contenute negli script presenti in: RILASCIO_ACI/db_aci_1_1_0.zip/creazione-db-aci La procedura è composta dalle seguenti parti principali: 1) Creazione di tablespaces e utente (da eseguire come utente di sistema) 2) DDL di creazione degli oggetti del DB ACI 3) Script di popolamento delle tabelle di decodifica non dipendenti dall ente 3.2 Migrazione dal DB dell Anagrafe Edilizia al DB ACI Per effettuare la migrazione del DB dell Anagrafe Edilizia al DB ACI è sufficiente eseguire gli script presenti in: RILASCIO_ACI/ migrazione_ae_aci.zip /migrazione-ae-aci La procedura è composta dalle seguenti parti principali: 1) Script di creazione del DBlink allo schema che ospita il DB dell Anagrafe Edilizia 2) Script di creazione dei packages necessari alla migrazione 3) Script di popolamento delle tabelle di decodifica dipendenti dall ente 4) Script di popolamento delle tabelle principali Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 9 / 18

10 4. Installazione dei servizi catastali Impostazione memoria per l'application Server Per impostare i quantitativi di memoria iniziale e massimo da destinare all'application Server è necessario modificare file differenti a seconda del sistema operativo di installazione, come indicato di seguito. Installazione per Windows Modificare il file <JBOSS_HOME>\bin\run.bat sostituendo nelle righe: rem JVM memory allocation pool parameters. Modify as appropriate. set JAVA_OPTS=%JAVA_OPTS% -Xms128m -Xmx512m i quantitativi in MB di memoria iniziale (parametro Xms) e massima (parametro Xmx) da destinare all'appication server. Installazione per Linux/Unix Modificare il file <JBOSS_HOME>/bin/run.conf sostituendo nelle righe: # # Specify options to pass to the Java VM. # if [ "x$java_opts" = "x" ]; then JAVA_OPTS="-Xms128m -Xmx512m -Dsun.rmi.dgc.client.gcInterval= Dsun.rmi.dgc.server.gcInterval= " fi i quantitativi in MB di memoria iniziale(parametro Xms) e massima (parametro Xmx) da destinare all'appication server Copia librerie Dalla directory RILASCIO_SERVIZI_CAT\lib\jboss copiare il file ojdbc14.jar nella directory: <JBOSS_HOME>\server\default\lib Copia e modifica dei file di configurazione Per l'accesso al database è necessario modificare i file di configurazione presenti in RILASCIO_SERVIZI_CAT\config\db servizi-cat-ds.xml servizi-cat-dbi-ds.xml Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 10 / 18

11 e copiarli nella directory: <JBOSS_HOME>\server\default\deploy. Attenzione Questi file vanno configurati impostando adeguatamente i tag: <url-connection>: URL del server Oracle che ospita il database <user-name>: utente di connessione al database <password>: password di connessione al database sia per lo schema DBTI (servizi-cat-ds.xml) sia per lo schema DBI (servizi-cat-dbi-ds.xml). Copiare dalla directory RILASCIO_SERVIZI_CAT\config\jms il file di configurazione jbossmq-servizi-service.xml nella directory: <JBOSS_HOME>\server\default\deploy\jms Configurazioni inerenti il sistema di riferimento della cartografia catastale I servizi di SIGMA TER consentono di ottenere i dati cartografici in sistemi di riferimento diversi da quello utilizzato dal DBTI per memorizzare tali dati. Affinché le conversioni necessarie funzioni correttamente occorre indicare ai servizi in quale sistema di riferimento sono memorizzati i dati catastali nel DBTI (tale sistema di riferimento è unico per tutte le geometrie). Per effettuare questa configurazione è necessario accedere al file: servizi_cat.ear/servizi_cat.jar/meta-inf/ejb-jar.xml e modificare la sezione seguente del descrittore del Session Bean CommonPropertiesBean: <env-entry> <description><![cdata[indica il sistema di riferimento dei dati geometrici del DBTI]]></description> <env-entry-name>sistemadiriferimento</env-entry-name> <env-entry-type>java.lang.string</env-entry-type> <env-entry-value><![cdata[epsg:4326]]></env-entry-value> </env-entry> Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 11 / 18

12 NOTA. Di default il sistema di riferimento impostato è WGS84 geografico (codice EPSG:4326), ma per garantire il corretto funzionamento dei servizi che restituiscono dati cartografici questo valore deve essere modificato con un altro tra i seguenti per coerenza con quanto contenuto effettivamente nel DBTI: Sistema di riferimento Codice EPSG Codice SRID ORACLE Gaussboaga/Roma40 fuso OVEST EPSG: Gaussboaga/Roma40 fuso EST EPSG: UTM/ED50 fuso 32 EPSG: UTM/ED50 fuso 33 EPSG: UTM/WGS84 fuso 32 NORD EPSG: UTM/WGS84 fuso 33 NORD EPSG: WGS84 geografico EPSG: Per maggiori informazioni sui codici SRID si veda la tabella di sistema di Oracle MDSYS.CS_SRS. NOTA. Nei Servizi Catastali che restituiscono dati cartografici sarà possibile indicare il sistema di riferimento desiderato per i dati cartografici, selezionandolo tra i soli elencati nella tabella precedente. Per effettuare le conversioni di coordinate da un sistema di riferimento geografico o SRS (Spatial Reference System) (es. Roma40) ad un altro sistema geografico (es. ED50), i servizi fanno uso dei grigliati IGM (Istituto Geografico Militare). E' quindi necessario configurarne il percorso sempre nel descrittore del Session Bean CommonPropertiesBean all'interno della seguente sezione: <env-entry> <description><![cdata[indica l'url dalla quale e' possibile reperire i grigliati]]></description> <env-entry-name>urlgrigliati</env-entry-name> <env-entry-type>java.lang.string</env-entry-type> <env-entry-value><![cdata[file:///opt/s3rer/grigliati/]]></env-entry-value> </env-entry> L'url dei grigliati va opportunamente modificato in base alla loro reale collocazione. I grigliati non sono presenti nel pacchetto di rilascio e il loro uso è soggetto al pagamento di royalties. In mancanza dei grigliati o nell'impossibilità di reperirli correttamente (ad esempio per errori di configurazione del percorso), la conversione da un sistema di riferimento ad un altro avverrà con errori (nell'ordine di 200 metri) Abilitazione/Disabilitazione validazione XML Per controllare l'esecuzione della validazione delle richieste XML ricevute dai servizi infrastrutturali è necessario configurare nel file servizi_cat.ear\servizi_cat.jar\meta-inf\ejb-jar.xml il parametro seguente: servicevalidation: indica se il servizio specifico effettua (true) oppure no (false) la validazione delle richieste XML ricevute. Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 12 / 18

13 Esempio: <session id="session_it_sigmater_servizi_s3001accertamentoici">... <env-entry> <description><![cdata[indica se il servizio effettua validazione dell'xml in ingresso]]></description> <env-entry-name>servicevalidation</env-entry-name> <env-entry-type>java.lang.string</env-entry-type> <env-entry-value><![cdata[true]]></env-entry-value> </env-entry>... </session> NOTA: Per default la validazione delle richieste XML da parte sei servizi è abilitata (valore del parametro true) Posizionamento XML Schema di progetto Nella sezione seguente si forniranno le indicazioni necessarie per la corretta impostazione della validazione XML con gli XML Schema di progetto. Modificare il file catalog.xml assicurandosi che i percorsi indicati dagli attributi rewriteprefix (per gli elementi rewriteuri e rewritesystem) e uri (per l'elemento system) identifichino le directory nella quali sono stati copiati gli XML Schema di progetto. Al suo interno sono contenuti i mapping tra gli URL di default degli XML Schema di validazione e il percorso reale dove si vuole redirezionare il loro reperimento, come illustrato nell'esempio seguente: -> file:///opt/xsd/sigmater/ -> file:///opt/xsd/profilocoreiso19115 XML_Token.dtd -> file:///opt/xsd/xml_token.dtd Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 13 / 18

14 Di seguito si fornisce un esempio di catalog.xml relativo ai mapping mostrati: <catalog xmlns="urn:oasis:names:tc:entity:xmlns:xml:catalog"> <rewriteuri uristartstring="http://www.sigmater.it/xsd/sigmater/1_0/opt/" rewriteprefix="file:///opt/xsd/sigmater/"/> <rewritesystem systemidstartstring="http://www.sigmater.it/xsd/sigmater/1_0/opt/" rewriteprefix="file:///opt/xsd/sigmater/"/> <rewriteuri uristartstring="http://www.sigmater.it/coreiso" rewriteprefix="file:///opt/xsd/profilocoreiso19115"/> <rewritesystem systemidstartstring="http://www.sigmater.it/coreiso" rewriteprefix="file:///opt/xsd/profilocoreiso19115"/> <system systemid="xml_token.dtd" uri="file:///opt/xsd/xml_token.dtd"/> </catalog> Deploy I Servizi Catastali sono contenuti nel file RILASCIO_SERVIZI_CAT\apps\servizi_cat.ear da copiare nella directory di deploy di Jboss: <JBOSS_HOME>\server\default\deploy Impostazioni di logging Configurare il file <JBOSS_HOME>\server\default\conf\log4j.xml come indicato di seguito. Definire i nuovi appender desiderati, ad esempio: <appender name="servizicatfile" class="org.apache.log4j.rollingfileappender"> <errorhandler class="org.apache.log4j.helpers.onlyonceerrorhandler"/> <param name="file" value="/opt/servizi_cat.log"/> <param name="append" value="true"/> <param name="maxfilesize" value="10000kb"/> <param name="maxbackupindex" value="10"/> <layout class="org.apache.log4j.patternlayout"> <param name="conversionpattern" value="%d %-5p [%c] [%l] %x - %m%n"/> </layout> </appender> inserendone la definizione in coda all'ultimo elemento <appender> già presente nel file. Definire un logger specifico per l'applicazione: <logger name="it.corenet"> <level value="debug"/> <appender-ref ref="servizicatfile"/> </logger> Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 14 / 18

15 inserendone la definizione prima dell'elemento <root> già presente nel file Configurazione della Validazione XML Per abilitare o disabilitare la validazione degli XML di richiesta dei servizi mediante gli XML Schema di progetto fare riferimento al Manuale di configurazione AGP e Servizi. Inoltre per rendere effettivamente possibile la validazione mediante gli XML Schema di progetto è necessario: 1. Copiare il file RILASCIO_SERVIZI_CAT\lib\jboss\resolver-config.jar in <JBOSS_HOME>\lib\endorsed, se non già presente; 2. Configurare il file <JBOSS_HOME>\lib\endorsed\resolver-config.jar\catalog.xml come descritto nel Manuale di configurazione AGP e Servizi; 3. Copiare dall'archivio RILASCIO_SERVIZI_CAT\sigmater_xsd.zip le directory degli XML Schema di progetto: sigmater ProfiloCoreISO19115 nella directory del file system locale indicata nel file <JBOSS_HOME>\lib\endorsed\resolverconfig.jar\catalog.xml al punto 2. NOTA. La directory: sigmater_xsd.zip\doc_servizi contiene XML Schema di documentazione dei servizi non necessari all'applicazione per la sua operatività. Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 15 / 18

16 5. Installazione dei servizi ACI In questo capitolo viene descritto come configurare e installare il pacchetto EAR dei servizi ACI. 5.1 Configurazione della connessione al DataSource Aprire il file aci.ear/aci-ds.xml Modificare opportunamente i parametri di connessione al DataSource, precisamente: <user-name>utente</user-name> <password>password </password> In <connection-url> va inserito l url di connessione oracle al DataSource, in <user-name> il nome utente per la connessione oracle al DataSource ed infine in <password> la password dell utente per la connessione al DataSource. Il file aci-ds.xml deve essere copiato in <JBOSS_HOME>/server/default/deploy. 5.2 Configurazione delle impostazioni generali Aprire il file aci.ear/aci-bl-1.0.jar/aciconfiguration.properties Modificare a seconda delle necessità i seguenti parametri: elementiperpagina=<numero massimo di default di elementi restituiti per pagina nella risposta di un servizio (es.: 20)> numeropagina=<numero di default della pagina di risultati restituiti da un servizio (es.: 1)> maxrisultati=<numero massimo totale di risultati restituiti da un servizio di ricerca (es.: 500)> 5.3 Configurazione delle impostazioni dei sistemi di riferimento Aprire il file aci.ear/aci-bl-1.0.jar/srsconfiguration.properties Qui è possibile indicare tutti i parametri di configurazione legati ai sistemi di riferimento usati da un ente. Un ente viene identificato tramite il suo codice Belfiore (es. Comune di Bologna=A944, Comune di Modena=F257, ecc.). Modificare quindi opportunamente i seguenti parametri (di seguito un esempio utilizzando il codice Belfiore del Comune di Bologna). srsaci_a944=<il sistema di riferimento in formato EPSG utilizzato per le geometrie inserite sul db ACI (es. EPSG:26591)> Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 16 / 18

17 srsdbtl_a944=<il sistema di riferimento in formato EPSG utilizzato per le geometrie inserite sul DBTL (es.: EPSG:26591)> urlgrigliati_a944=<percorso dove risiedono i file grigliati dell ente (es.: file:///c:/opt/filegrigliati vedi par. 2.3)> 5.4 Configurazione del log4j L applicazione è predisposta per poter scrivere i log su un server centralizzato di logging. Per poter attivare questa possibilità, aprire il file aci.ear/aci-bl-1.0.jar/log4j.xml Visualizzare la sezione dell appender JMS: <appender name="jms" class="org.apache.log4j.net.jmsxmlappender"> <param name="initialcontextfactoryname" value="org.apache.activemq.jndi.activemqinitialcontextfactory" /> <param name="providerurl" value="tcp://<url_jms_server>:<port>?wireformat.maxinactivityduration=0" /> <param name="topicconnectionfactorybindingname" value="loggingjmsconnectionfactory" /> <param name="topicbindingname" value="loggingtopic" /> <param name="username" value="<username>" /> <param name="password" value="<password>" /> <param name="locationinfo" value="true" /> <param name="threshold" value="info"/> </appender> Inserire in <url_jms_server> l url del server di logging, in <port> la porta sulla quale è in ascolto il server di logging, in <username> e <password> le necessarie credenziali per poter accedere al server di logging. 5.5 Installazione del pacchetto EAR Per installare l applicazione, copiare il pacchetto aci.ear così configurato sotto la cartella <JBOSS_HOME>\server\default\deploy e avviare Jboss da linea di comando con il parametro b Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 17 / 18

18 6. Installazione dei servizi ACI-WEB In questo capitolo viene descritto come configurare e installare il pacchetto WAR dei servizi ACI sotto Tomcat. Questo pacchetto serve a rendere disponibili i web services di ACI come servlet, nonché a fornire un interfaccia web per poter testare i servizi. 6.1 Configurazione del deployment descriptor Aprire il file aci-web.war/web.xml Visualizzare la sezione seguente: <context-param> <param-name>ws_base_url</param-name> <param-value>http:// <url_ tomcat_ server>:<port>/aci/</param-value> </context-param> Inserire in < url_ tomcat_ server > l url del server Tomcat, in <port> la porta sulla quale il server Tomcat è in ascolto. 6.2 Installazione del pacchetto WAR Per installare l applicazione, copiare il pacchetto aci-web.war così configurato sotto la cartella <CATALINA_HOME>\webapps e avviare Tomcat. Manuale_Installazione_ACI doc Data di stampa: 23/10/ :10:00 18 / 18

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Simplex Gestione Hotel

Simplex Gestione Hotel Simplex Gestione Hotel Revisione documento 01-2012 Questo documento contiene le istruzioni per l'utilizzo del software Simplex Gestione Hotel. E' consentita la riproduzione e la distribuzione da parte

Dettagli

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.

La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net. di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email. La gestione documentale con il programma Filenet ed il suo utilizzo tramite la tecnologia.net di Emanuele Mattei (emanuele.mattei[at]email.it) Introduzione In questa serie di articoli, vedremo come utilizzare

Dettagli

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it

InitZero s.r.l. Via P. Calamandrei, 24-52100 Arezzo email: info@initzero.it izticket Il programma izticket permette la gestione delle chiamate di intervento tecnico. E un applicazione web, basata su un potente application server java, testata con i più diffusi browser (quali Firefox,

Dettagli

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics

Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Configurazione avanzata di IBM SPSS Modeler Entity Analytics Introduzione I destinatari di questa guida sono gli amministratori di sistema che configurano IBM SPSS Modeler Entity Analytics (EA) in modo

Dettagli

U.N.I.F. - UNIONE NAZIONALE ISTITUTI di ricerche FORESTALI

U.N.I.F. - UNIONE NAZIONALE ISTITUTI di ricerche FORESTALI G.U.FOR. Gestione Utilizzazioni FORestali Procedura sperimentale, inerente la gestione centralizzata dei dati relativi alle utilizzazioni forestali (taglio, assegno, collaudo e vendita dei prodotti legnosi)

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux.

Esiste la versione per Linux di GeCo? Allo stato attuale non è prevista la distribuzione di una versione di GeCo per Linux. FAQ su GeCo Qual è la differenza tra la versione di GeCo con installer e quella portabile?... 2 Esiste la versione per Linux di GeCo?... 2 Quali sono le credenziali di accesso a GeCo?... 2 Ho smarrito

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

Installazione LINUX 10.0

Installazione LINUX 10.0 Installazione LINUX 10.0 1 Principali passi Prima di iniziare con l'installazione è necessario entrare nel menu di configurazione del PC (F2 durante lo start-up) e selezionare nel menu di set-up il boot

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica.

FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. Studio FORM FORM Il sistema informativo di gestione della modulistica elettronica. We believe in what we create This is FORM power La soluzione FORM permette di realizzare qualsiasi documento in formato

Dettagli

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a:

Talento LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) L'UTILIZZO DI ALTRI SERVIZI INTERNET. In questa lezione imparerete a: Lab 4.1 Utilizzare FTP (File Tranfer Protocol) LAB 4.1 - UTILIZZARE FTP (FILE TRANSFER PROTOCOL) In questa lezione imparerete a: Utilizzare altri servizi Internet, Collegarsi al servizio Telnet, Accedere

Dettagli

Virtualizzazione e installazione Linux

Virtualizzazione e installazione Linux Virtualizzazione e installazione Linux Federico De Meo, Davide Quaglia, Simone Bronuzzi Lo scopo di questa esercitazione è quello di introdurre il concetto di virtualizzazione, di creare un ambiente virtuale

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Zeroshell su vmware ESXi 4.1

Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Zeroshell su vmware ESXi 4.1 Introduzione Vediamo come installare Zeroshell su Vmware ESXi 4.1 usando come immagine quella per IDE,SATA e USB da 1GB. Cosa ci serve prima di iniziare: Una distro Live io

Dettagli

Manuale installazione KNOS

Manuale installazione KNOS Manuale installazione KNOS 1. PREREQUISITI... 3 1.1 PIATTAFORME CLIENT... 3 1.2 PIATTAFORME SERVER... 3 1.3 PIATTAFORME DATABASE... 3 1.4 ALTRE APPLICAZIONI LATO SERVER... 3 1.5 ALTRE APPLICAZIONI LATO

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company

Manuale di installazione. Data Protector Express. Hewlett-Packard Company Manuale di installazione Data Protector Express Hewlett-Packard Company ii Manuale di installazione di Data Protector Express. Copyright Marchi Copyright 2005 Hewlett-Packard Limited. Ottobre 2005 Numero

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli

1 EJB e Portal Component Object http://desvino.altervista.org

1 EJB e Portal Component Object http://desvino.altervista.org 1 EJB e Portal Component Object http://desvino.altervista.org In questo tutorial studiamo come sfruttare la tecnologia EJB, Enterprise JavaBean, all interno del SAP Netweaver Portal. In breve, EJB è un

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Note di rilascio Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Porta di Accesso versione 5.0.12

Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 1 di 22 Controlli da effettuare in seguito al verificarsi di ERRORE 10 nell utilizzo di XML SAIA Porta di Accesso versione 5.0.12 Pag. 2 di 22 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. VERIFICHE DA ESEGUIRE...3

Dettagli

L Azienda non è mai stata cosi vicina.

L Azienda non è mai stata cosi vicina. L Azienda non è mai stata cosi vicina. AlfaGestMed è il risultato di un processo di analisi e di sviluppo di un sistema nato per diventare il punto di incontro tra l Azienda e il Medico Competente, in

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Sistem Design Document (SDD) Franchising viruale

Sistem Design Document (SDD) Franchising viruale Sistem Design Document (SDD) Franchising viruale 1- Introduzione 1.1- Scopo del sistema Lo scopo del sistema è quello di progettare un franchising virtuale operante nel settore della distribuzione degli

Dettagli

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity

CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE. JDBC Java DataBase Connectivity CORSO DI ALGORITMI E PROGRAMMAZIONE JDBC Java DataBase Connectivity Anno Accademico 2002-2003 Accesso remoto al DB Istruzioni SQL Rete DataBase Utente Host client Server di DataBase Host server Accesso

Dettagli

Setup e installazione

Setup e installazione Setup e installazione 2 Prima di muovere i primi passi con Blender e avventurarci nel vasto mondo della computer grafica, dobbiamo assicurarci di disporre di due cose: un computer e Blender. 6 Capitolo

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali

AlboTop. Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali AlboTop Software di gestione Albo per Ordini Assistenti Sociali Introduzione AlboTop è il nuovo software della ISI Sviluppo Informatico per la gestione dell Albo professionale dell Ordine Assistenti Sociali.

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory.

Background (sfondo): Finestra: Una finestra serve a mostrare il contenuto di un disco o di una cartella -, chiamata anche directory. @ PC (Personal computer): Questa sigla identificò il primo personal IBM del 1981 a cura di R.Mangini Archiviazione: Il sistema operativo si occupa di archiviare i file. Background (sfondo): Cursore: Nei

Dettagli

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE

HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1-1/9 HORIZON SQL CONFIGURAZIONE DI RETE 1 CARATTERISTICHE DI UN DATABASE SQL...1-2 Considerazioni generali... 1-2 Concetto di Server... 1-2 Concetto di Client... 1-2 Concetto di database SQL... 1-2 Vantaggi...

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Profilo Commerciale Collabor@

Profilo Commerciale Collabor@ Profilo Commerciale Collabor@ 1. DESCRIZIONE DEL SERVIZIO E REQUISITI Collabor@ è un servizio di web conferenza basato sulla piattaforma Cisco WebEx, che consente di organizzare e svolgere riunioni web,

Dettagli

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace:

Introduzione. E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Overview tecnica Introduzione E un sistema EAI molto flessibile, semplice ed efficace: Introduce un architettura ESB nella realtà del cliente Si basa su standard aperti Utilizza un qualsiasi Application

Dettagli

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP

FileMaker Server 13. Pubblicazione Web personalizzata con PHP FileMaker Server 13 Pubblicazione Web personalizzata con PHP 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker

Dettagli

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1

Configuration Managment Configurare EC2 su AWS. Tutorial. Configuration Managment. Configurare il servizio EC2 su AWS. Pagina 1 Tutorial Configuration Managment Configurare il servizio EC2 su AWS Pagina 1 Sommario 1. INTRODUZIONE... 3 2. PROGRAMMI NECESSARI... 4 3. PANNELLO DI CONTROLLO... 5 4. CONFIGURARE E LANCIARE UN ISTANZA...

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali

TeamPortal. Servizi integrati con ambienti Gestionali TeamPortal Servizi integrati con ambienti Gestionali 12/2013 Modulo di Amministrazione Il modulo include tutte le principali funzioni di amministrazione e consente di gestire aspetti di configurazione

Dettagli

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto

2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto 2014 Electronics For Imaging. Per questo prodotto, il trattamento delle informazioni contenute nella presente pubblicazione è regolato da quanto previsto in Avvisi legali. 23 giugno 2014 Indice 3 Indice...5

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11

Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo&Web CMS Tutorial: installazione di Museo&Web CMS Versione 0.2 del 16/05/11 Museo & Web CMS v1.5.0 beta (build 260) Sommario Museo&Web CMS... 1 SOMMARIO... 2 PREMESSE... 3 I PASSI PER INSTALLARE MUSEO&WEB

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

GESTIONE DELLA E-MAIL

GESTIONE DELLA E-MAIL GESTIONE DELLA E-MAIL Esistono due metodologie, completamente diverse tra loro, in grado di consentire la gestione di più caselle di Posta Elettronica: 1. tramite un'interfaccia Web Mail; 2. tramite alcuni

Dettagli

GUIDA DELL UTENTE IN RETE

GUIDA DELL UTENTE IN RETE GUIDA DELL UTENTE IN RETE Memorizza registro di stampa in rete Versione 0 ITA Definizione delle note Nella presente Guida dell'utente viene utilizzata la seguente icona: Le note spiegano come intervenire

Dettagli

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE

Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE Programma Enti Locali Innovazione di Sistema Esperienze e soluzioni realizzate nell ambito del Progetto S.I.MO.NE 1 Premessa Il presente documento ha lo scopo di facilitare la disseminazione e il riuso

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Sommario Sommario... 1 Parte 1 - Nuovo canale di sicurezza ANPR (INA-AIRE)... 2 Parte 2 - Collegamento Client INA-SAIA... 5 Indicazioni generali... 5 Installazione e configurazione... 8 Operazioni di Pre-Installazione...

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Guida all'implementazione Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software.

Firewall. Generalità. Un firewall può essere sia un apparato hardware sia un programma software. Generalità Definizione Un firewall è un sistema che protegge i computer connessi in rete da attacchi intenzionali mirati a compromettere il funzionamento del sistema, alterare i dati ivi memorizzati, accedere

Dettagli

Il linguaggio Java. Concetti base. I packages

Il linguaggio Java. Concetti base. I packages Il linguaggio Java I packages Concetti base Un package è una collezione di classi ed interfacce correlate che fornisce uno spazio dei nomi ed un controllo sugli accessi Un package facilita il reperimento

Dettagli

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate.

Comandi filtro: sed. Se non si specificano azioni, sed stampa sullo standard output le linee in input, lasciandole inalterate. Comandi filtro: sed Il nome del comando sed sta per Stream EDitor e la sua funzione è quella di permettere di editare il testo passato da un comando ad un altro in una pipeline. Ciò è molto utile perché

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Il Sistema Operativo: il File System

Il Sistema Operativo: il File System Il Sistema Operativo: il File System Il File System è quella parte del S.O. che si occupa di gestire e strutturare le informazioni memorizzate su supporti permanenti (memoria secondaria) I file vengono

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione

Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione Samsung Data Migration v2.6 Introduzione e Guida all'installazione 2013. 12 (Revisione 2.6.) Esclusione di responsabilità legale SAMSUNG ELECTRONICS SI RISERVA IL DIRITTO DI MODIFICARE I PRODOTTI, LE INFORMAZIONI

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Lezione n 1! Introduzione"

Lezione n 1! Introduzione Lezione n 1! Introduzione" Corso sui linguaggi del web" Fondamentali del web" Fondamentali di una gestione FTP" Nomenclatura di base del linguaggio del web" Come funziona la rete internet?" Connessione"

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

Le Reti Informatiche

Le Reti Informatiche Le Reti Informatiche modulo 10 Prof. Salvatore Rosta www.byteman.it s.rosta@byteman.it 1 Nomenclatura: 1 La rappresentazione di uno schema richiede una serie di abbreviazioni per i vari componenti. Seguiremo

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE

> MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE > MULTI TASKING > MULTI PROCESS > MULTI CORE WorkNC V21 multicore 64 bits : Benefici di WorkNC Aumento generale della produttività, grazie alle nuove tecnologie multi-core, 64 bit e Windows 7 Calcolo di

Dettagli

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT)

COPERTURA WI-FI (aree chiamate HOT SPOT) Wi-Fi Amantea Il Comune di Amantea offre a cittadini e turisti la connessione gratuita tramite tecnologia wi-fi. Il progetto inserisce Amantea nella rete wi-fi Guglielmo ( www.guglielmo.biz), già attivo

Dettagli

Zeroshell su HP Microserver

Zeroshell su HP Microserver Zeroshell su HP Microserver Introduzione Un Captive Portal su HP Microserver Approfondisco l argomento Zeroshell, mostrando la mia scelta finale per la fornitura di un captive portal in versione boxed,

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

DEFT Zero Guida Rapida

DEFT Zero Guida Rapida DEFT Zero Guida Rapida Indice Indice... 1 Premessa... 1 Modalità di avvio... 1 1) GUI mode, RAM preload... 2 2) GUI mode... 2 3) Text mode... 2 Modalità di mount dei dispositivi... 3 Mount di dispositivi

Dettagli

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL.

Codici sorgenti di esempio per l'invio di email da pagine WEB per gli spazi hosting ospitati presso ITESYS SRL. Data: 8 Ottobre 2013 Release: 1.0-15 Feb 2013 - Release: 2.0 - Aggiunta procedura per inviare email da Windows con php Release: 2.1-20 Mar 2013 Release: 2.2-8 Ottobre 2013 - Aggiunta procedura per inviare

Dettagli

CA Business Intelligence

CA Business Intelligence CA Business Intelligence Guida all'implementazione Versione 03.2.00 La presente documentazione ed ogni relativo programma software di ausilio (di seguito definiti "Documentazione") vengono forniti unicamente

Dettagli

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma

Dev C++ Prerequisiti. Note di utilizzo. Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma Dev C++ Note di utilizzo 1 Prerequisiti Utilizzo di Windows Effettuare il download da Internet Compilazione di un programma 2 1 Introduzione Lo scopo di queste note è quello di diffondere la conoscenza

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Schema Tipologia a Stella

Schema Tipologia a Stella Cos'e' esattamente una rete! Una LAN (Local Area Network) è un insieme di dispositivi informatici collegati fra loro, che utilizzano un linguaggio che consente a ciascuno di essi di scambiare informazioni.

Dettagli

Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER

Installazione ed attivazione della SUITE OFFIS versione SERVER Installazione ed attivazione della "SUITE OFFIS" versione SERVER Premessa La versione server di OFFIS può essere installata e utilizzata indifferentemente da PC/Win o Mac/Osx e consente l'accesso contemporaneo

Dettagli

Parallels Plesk Panel

Parallels Plesk Panel Parallels Plesk Panel Notifica sul Copyright ISBN: N/A Parallels 660 SW 39 th Street Suite 205 Renton, Washington 98057 USA Telefono: +1 (425) 282 6400 Fax: +1 (425) 282 6444 Copyright 1999-2009, Parallels,

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti

iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone in azienda Guida alla configurazione per gli utenti iphone è pronto per le aziende. Supporta Microsoft Exchange ActiveSync, così come servizi basati su standard, invio e ricezione di e-mail, calendari

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo

SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo SIASFI: IL SISTEMA ED IL SUO SVILUPPO 187 SIASFi: il sistema ed il suo sviluppo Antonio Ronca Il progetto SIASFi nasce dall esperienza maturata da parte dell Archivio di Stato di Firenze nella gestione

Dettagli

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO

MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO MATRICE DELLE FUNZIONI DI DRAGON NATURALLYSPEAKING 12 CONFRONTO TRA EDIZIONI DEL PRODOTTO Precisione del riconoscimento Velocità di riconoscimento Configurazione del sistema Correzione Regolazione della

Dettagli

Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows

Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows Piattaforma SAP BusinessObjects Business Intelligence Versione del documento: 4.1 Support Package 3-2014-03-25 Manuale di installazione della piattaforma Business Intelligence per Windows Sommario 1 Cronologia

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello della Web Application 5 3 Struttura della web Application 6 4 Casi di utilizzo della Web

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti

Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Gestione Documentale Applicazione: Share - Sistema per la gestione strutturata di documenti Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli