RELAZIONE DETTAGLIATA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RELAZIONE DETTAGLIATA"

Transcript

1 RELAZIONE DETTAGLIATA MANIFESTAZIONE CULTURALE Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria 3^ Edizione 1

2 INDICE 1.0 Presentazione dell Ente Organizzatore.. pag Il Settore Fiere ed Eventi pag Descrizione contesto territoriale/settoriale... pag Il progetto. Obiettivi e finalità... pag Gli aspetti dell iniziativa... pag Descrizione dell area espositiva..... pag Descrizione tecnica e programma delle giornate.. pag Definizione del Piano di Promozione dell evento.. pag Monitoraggio e Valutazione Finale.. pag. 25 2

3 01. L ENTE ORGANIZZATORE 01.1 Chi siamo La Cooperativa Sociale Turismo Per Tutti è una giovane e dinamica cooperativa sociale Onlus di tipo B, che nasce nell anno 2001 con lo scopo di perseguire l interesse generale della comunità finalizzato alla promozione umana e all integrazione sociale dei cittadini attraverso la gestione di attività e servizi di turismo sociale, di promozione culturale, dell animazione e dello spettacolo, nonché di attività commerciali e servizi rivolti all inserimento lavorativo di persone svantaggiate come previsto dalla lettera b), art. 1 L. 381/91. La Cooperativa Sociale Turismo Per Tutti, è una cellula dell Associazione Consortile A.C.U. Azione Cristiana Umanitaria, un sistema operativo fondato dal dott. Gilberto Perri, composto da associazioni, cooperative e società che interagiscono per giungere ad un comune obiettivo: dare lavoro alle famiglie che vivono nel bisogno e nel disagio economico, offrire un opportunità in più ai giovani per il loro inserimento lavorativo La Mission La Cooperativa Sociale Turismo Per Tutti è una cooperativa senza scopo di lucro che nasce con l obiettivo di promuovere il turismo socio-culturale nel territorio di Reggio Calabria e, più in generale, nell intera regione Calabria. La Cooperativa Sociale Turismo Per Tutti si occupa dell erogazione di servizi nei settori del Turismo e della Cultura, dell Editoria, della Comunicazione, della Pubblicità, etc. La nostra Mission può sintetizzarsi nelle seguenti attività: 3

4 Promozione, organizzazione e gestione di servizi turistici finalizzati alla riscoperta delle risorse ambientali, archeologiche, culturali, alla valorizzazione del territorio, dei beni naturali e del patrimonio artistico; Attività di sensibilizzazione, promozione e valorizzazione del patrimonio ambientale, culturale, storico-artistico, enogastronomico, sociale ed economico; Realizzazione di eventi culturali e dello spettacolo fokloristici, mostre, ed in generale di eventi riferiti alla tradizione ed al costume Gestione e realizzazione di siti internet per la promozione di servizi turistici; La Cooperativa Sociale Turismo Per Tutti si propone come obiettivo principale quello di accrescere lo sviluppo economico, sociale e culturale di Reggio Calabria, anche attraverso una proficua ed attenta collaborazione con le istituzioni, le associazioni presenti sul territorio e tutti i cittadini. 4

5 01.3 I Nostri Settori La Cooperativa Sociale Turismo Per Tutti, costituita da un team di professionisti giovani e motivati, svolge le seguenti attività: Tour Operator e Agenzia Viaggi; Casa Editrice e Pubblicazioni editoriali a livello nazionale; Pubblicazione dei Periodici Civiltà Cristiana ; Agenzia pubblicitaria; Organizzazione Campagne Pubblicitarie; Attività di Call Center (telemarketing, teleselling, gestione appuntamenti, sondaggi e indagini di mercato, segreteria virtuale, etc.); Consulenza alle Imprese in materia di Marketing, Progettazione, Archiviazione ottica e Privacy (D.Lgs. 196/2003); Organizzazione Fiere ed Eventi (eventi aziendali, congressi, convegni, fiere, mostre, manifestazioni culturali,etc.). 5

6 02. IL SETTORE FIERE ED EVENTI La Cooperativa Sociale Turismo Per Tutti nel 2009 ha ampliato le sue attività avviandosi nel settore Organizzazione Fiere ed Eventi I^ Edizione di Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria La Cooperativa Sociale Turismo Per Tutti ha esordito con la I^ Edizione della Manifestazione Culturale denominata Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria, svoltasi dal 05 al 07 Novembre 2010 nel centro storico di Reggio Calabria, presso la Piazza del Castello Aragonese, a cui hanno preso parte circa 30 aziende, del settore enogastronomico ed artigianale, provenienti da tutta la regione Calabria. 6

7 L area espositiva era composta da 23 stand totali disposti secondo settore merceologico d appartenenza II^ Edizione di Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria La Cooperativa Sociale Turismo Per Tutti ha riproposto, a grande richiesta, l iniziativa promossa l anno precedente, presentando la II^ Edizione della Manifestazione Culturale denominata Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria. L evento, svoltosi dal 04 al 07 Novembre 2011 nel centro storico di Reggio Calabria, presso la Piazza del Castello Aragonese, ha consolidato, così, la sua valenza culturale e turistica, 7

8 divenendo per tutti i partecipanti (espositori, visitatori, enti, associazioni, amministrazioni, operatori di settore, etc.) un appuntamento regionale fisso con la tradizione calabrese. A questa seconda edizione hanno preso parte 25 aziende provenienti da diverse località calabresi. Entrambe le iniziative sono state valutate dall 85% dei partecipanti coinvolti (espositori, visitatori, enti, associazioni, amministrazioni, operatori di settore, etc.) ottime per i seguenti aspetti: - aspetto culturale (recupero delle tradizioni, dei sapori e dei saperi calabresi); - aspetto turistico (impatto turistico, destagionalizzazione dei flussi e sviluppo territoriale); - aspetto sociale ( ) 8

9 MANIFESTAZIONE CULTURALE Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria 3^ Edizione Lungomare Falcomatà - Reggio Calabria 31 Agosto - 2 Settembre

10 03. DESCRIZIONE CONTESTO TERRITORIALE/SETTORIALE ENTRO IL QUALE RICADE L INTERVENTO L Undicesimo Rapporto sul Turismo in Calabria pubblicato dall Assessorato al Turismo della Regione Calabria dimostra come nella stagione turistica del 2010 sia stata registrata una diminuzione dei flussi turistici all interno della nostra regione. Si rileva che la flessione negativa dell andamento dei flussi turistici sia causata principalmente dalla situazione economica non favorevole nella quale versa l intero Paese, accompagnata dalla riduzione generalizzata dei consumi e, dunque, anche e soprattutto di quelli turistici. Si denotano, tuttavia, altri fattori, seppur di minor rilevanza, che influenzano la diminuzione dei flussi turistici nella nostra regione. Tra questi vi sono problemi legati all immagine della Calabria (10,4%), alla mancanza di pubblicità e di promozione per il turismo (9,5%), alla carenza di infrastrutture (7,6%), all aumento dei prezzi (2,8%), e la preferenza per altre destinazioni e altri tipi di vacanza (7,1%). L analisi condotta nell Undicesimo Rapporto sul Turismo in Calabria dimostra come eventi a carattere culturale ed enogastronomico possano essere il coadiuvante per il rilancio del settore turistico nella nostra regione. Infatti, tra i punti di forza dell offerta turistica calabrese ritroviamo al primo posto la bellezza della natura, delle coste del paesaggio (68,4%) seguiti da l enogastronomia ed il patrimonio storico-culturale, rispettivamente con il 24,5% e il 16,8% (fonte: Sistema Informativo Turistico Regione Calabria). Fermo restando che il mare e le coste sono il punto di forza per eccellenza della Calabria, fonte principale di attrazione dei flussi turistici nazionali ed internazionali, possiamo dire che in 10

11 un certo senso costituisce anche un limite allo sviluppo di altri prodotti turistici della nostra regione, potenzialmente presenti ma poco valorizzati. Inoltre, i flussi turistici attratti dal nostro mare caratterizzano prettamente la stagione estiva. Volendo, dunque, promuovere la destagionalizzazione dei flussi turistici e prolungare, così, la stagione turistica nella città di Reggio Calabria e nell intera regione, è necessario ampliare l offerta turistica utilizzando gli altri prodotti turistici di cui disponiamo; enogastronomia, patrimonio storico-culturale ed archeologico. Tra l altro c è da dire che in Italia, da qualche tempo, si sta assistendo ad una sorta di redistribuzione dei flussi dovuta a mutamenti nelle tappe di viaggio del turista. L orientamento del mercato attuale è verso itinerari brevi rispetto a quelli a lungo raggio, scegliendo località facilmente raggiungibili con mezzi alternativi all aereo. Il turista predilige spesso località caratterizzate da temperature confortevoli, in prossimità del mare, ricche di tradizioni e di cultura, dove il viaggio diventa l occasione per riscoprire le risorse naturali e le tradizioni popolari del territorio. Crescono quindi le forme di turismo alternativo, come il turismo enogastronomico che è un nuovo modo di viaggiare che sta conquistando un numero sempre crescente di appassionati alla ricerca di sapori e di tradizioni autentiche. Questa nuova forma di turismo, che risale agli anni Novanta, è un fenomeno che tende a valorizzare le eccellenze enogastronomiche al fine di creare un impareggiabile immagine del territorio quale meta del bere e mangiar bene. Il turismo enogastronomico è un nuovo modo di viaggiare che sta conquistando un numero sempre crescente di ''appassionati'', alla ricerca di sapori e di tradizioni autentiche. Attualmente rappresenta la marcia in più degli scenari turistici del futuro prossimo e remoto. Lo dimostrano le statistiche di partecipazione a saloni, sagre, manifestazioni, fiere che 11

12 hanno aderito a questo nuovo filone e che si moltiplicano ovunque. In questo frangente, infatti, il cibo assume un ruolo nuovo, diventando il vettore di una cultura e di valori saldamente legati al proprio territorio ed alle proprie radici. La regione Calabria, culla della cucina mediterranea, è una regione ricca di tradizioni enogastronomiche, grazie ai vari popoli (Greci, Romani, Normanni, Arabi, Angioini, Aragonesi, Borboni, Spagnoli, Francesi), che hanno vissuto in questo territorio del Sud Italia. Ognuno di questi popoli ha lasciato una traccia indelebile nella tradizione alimentare calabrese, ne sono la testimonianza le varie spezie e gli aromi come l origano, il finocchietto selvatico, il peperoncino piccante, etc. La gastronomia calabrese offre una grande varietà di prodotti tipici come la famosa 'Nduja di Spilinga, la Cipolla Rossa di Tropea, il Pecorino del Poro, l'olio extravergine d'oliva, i Funghi porcini e il Caciocavallo Silano, il Pecorino Crotonese, la Sardella, il Vino e i Liquori alle Erbe, la Liquirizia, dalla quale si ricava un nobile liquore a Rossano, il Cedro, gli Agrumi, il Tartufo di Pizzo, i Torroni Artigianali e tanto altro ancora. La Calabria, dunque, è una terra di calore e ospitalità famosa per le meravigliose coste e il suo mare cristallino, ma conosciuta e apprezzata anche per la sua millenaria cultura enogastronomica. L enogastronomia è, dunque, una carta vincente per la Calabria, regione ideale per questa forma di turismo che non conosce stagioni né crisi. Le manifestazioni culturali, le mostre-mercato, le sagre, i festival stanno conoscendo, infatti, nella nostra nazione una crescita senza precedenti e contribuiscono in maniera rilevante allo sviluppo economico, turistico ed occupazionale del Paese. 12

13 03. COME NASCE IL PROGETTO La Manifestazione Culturale Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria nasce dalla volontà dell Ente Promotore di dare vita ad un momento di ampio respiro culturale, di riscoperta e recupero della tradizione, degli usi e costumi, dei sapori e dei saperi della nostra terra: la Calabria. L obiettivo è quello di creare un evento annuale che coinvolga a tutto tondo il settore agroalimentare ed il settore artigianale calabrese e che rappresenti una vetrina espositiva d eccellenza per la regione Calabria, per i suoi prodotti tipici, per le sue aziende ed i suoi operatori del settore. Una vetrina che restituirà alla Calabria un immagine fatta di storia, cultura, tradizioni, di sapori e di saperi, che promuoverà l intero territorio calabrese, incoraggiando il turismo anche durante gli altri periodi dell anno, valorizzando il suo patrimonio naturale, archeologico ed artistico. La Cooperativa Sociale Turismo Per Tutti, quale ente promotore della terza edizione dell evento, intende ampliare l offerta turistica di Reggio Calabria e della regione stessa, attraverso questa importante azione di marketing territoriale, che favorirà e consoliderà la destagionalizzazione dei flussi turistici, promuovendo, di conseguenza, il prolungamento della stagione turistica in un periodo in cui si registra, generalmente, una diminuzione delle presenze turistiche nella città di Reggio Calabria e nell intera regione. La Manifestazione Culturale Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria, mediante il coinvolgimento delle eccellenti aziende calabresi, intende, dunque, divenire un appuntamento regionale fisso che favorirà un aumento dei flussi e, dunque, del turismo Incoming nella regione Calabria. 13

14 Certamente una delle chiavi di sviluppo del turismo è la rete. Sviluppare reti di operatori diventa necessario per ottenere quell effetto moltiplicatore delle attività che dinamizzano un territorio. La regione Calabria, ricca di risorse ma con un offerta turistica poco organizzata, poco fruibile e poco visibile sul mercato, necessita di azioni capaci di trasformare i limiti in nuove opportunità di lavoro e di fare impresa anche attraverso l interazione di settori diversificati, quali gli operatori turistici, le imprese agroalimentari e artigianali. L iniziativa mira, infine, ad incentivare le produzioni tipiche locali e le politiche di sviluppo economico, per difendersi dalla crisi finanziaria che maggiormente colpisce le regioni del Sud Italia. Attraverso quest azione, infatti, si vuol fornire ai giovani una potenziale opportunità professionale ed incentivare la nascita di nuove imprese che operino nel settore della diversificazione rurale. Il progetto Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria, s incastra perfettamente in questo scenario, incoraggiando la creazione di nuove realtà imprenditoriali, promuovendo il territorio reggino e calabrese in genere, finalizzando l azione, oltre che al mantenimento delle tradizioni regionali, all incremento del turismo Incoming più cospicuo, anche tramite l offerta extralberghiera. 14

15 04. GLI ASPETTI DELL INIZIATIVA 04.1 L aspetto storico-culturale La Calabria è stata per secoli terra di conquista da parte di molte popolazioni straniere, ognuna delle quali ha lasciato un impronta indelebile negli usi e costumi della nostra regione. Le tradizioni popolari ed il folklore rappresentano, dunque, per la Calabria una grande ricchezza. Nella provincia di Reggio Calabria si conservano ancora usi e costumi del mondo greco nell area cosiddetta grecanica di Gallicianò, Roghudi, Bova, Roccaforte del Greco e Palizzi. Così, anche nelle altre provincie calabresi. L iniziativa, dunque, favorirà, anche attraverso il coinvolgimento di alcuni gruppi folkloristici, il recupero delle tradizioni popolari, degli usi e dei costumi tipici della nostra terra, consentendo una sorta di ritorno alle origini per i conterranei e attraendo i turisti favorendo in loro una maggiore conoscenza di questo soleggiato e fertile lembo di terra. In un contesto di perdita della memoria sulle origini, sugli usi e i costumi tipici della tradizione calabrese che vede sempre più interessati i giovani di oggi, è necessario promuovere iniziative di tal genere che possano contribuire a recuperare le tradizioni proprie delle nostre origini. La Manifestazione Culturale Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria promuoverà, attraverso la collaborazione con gli artigiani che prenderanno parte all iniziativa, gli antichi mestieri della Calabria con dimostrazioni pratiche in diretta sulle tecniche di lavorazione del giunco, dei vimini, della creta, del legno, del ferro, dei tessuti. 15

16 04.2 L aspetto turistico La Manifestazione Culturale Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria si rivolge ad un vasto e variegato target. La stabilizzazione annuale dell evento sarà in grado di attirare l attenzione e suscitare l interesse di diversi visitatori (operatore del settore, popolazione residente, turisti), influenzando positivamente i flussi turistici della regione. La tipologia di visitatore, infatti, a cui è destinata principalmente l iniziativa è il turista. Il clima mediterraneo e sempre temperato, permettono il prolungamento della stagione turistica nella città di Reggio Calabria e nell intera regione. Nonostante ciò, da settembre e fino a maggio, i dati circa l andamento dei flussi turistici non sono molto positivi. Questo è dovuto alla mancanza di valide alternative al mare, carenza di attrazioni di in grado di stimolare la curiosità e l interesse del turista. Pertanto, si rendono necessarie iniziative e attività che sfruttino gli altri punti di forza della Calabria, come abbiamo descritto prima l enogastronomia ed il patrimonio storico-culturale. L evento, dunque, a carattere culturale ed enogastronomico si configura quale ottimo mezzo attraverso cui rilanciare il settore turistico calabrese. 16

17 04.3 L aspetto sociale Anche questa terza edizione rivestirà il ruolo sociale, che la caratterizza, richiamando l attenzione della comunità reggina e rinnovando in essa lo spirito di solidarietà. L Ente Organizzatore intende, infatti, coinvolgere l Associazione di Volontariato e Protezione Civile I.P.F. Onlus Istituto Per la Famigli, sez. 289 Gilberto Perri, alla quale verranno devoluti i proventi che deriveranno dalle raccolte fondi promosse durante le giornate dell evento. L Istituto Per la Famiglia, sarà, inoltre, presente durante tutte le giornate della manifestazione culturale con il proprio stand istituzionale per promuovere e divulgare le attività di volontariato da essa svolte ed incentivare la cultura della solidarietà in tutti coloro che prenderanno parte all evento. Nello specifico, l Istituto Per la Famiglia, farà conoscere i progetti sociali di cui è promotrice, primo fra tutti la realizzazione nel cuore dell area metropolitana dello Stretto di un Centro Di Aggregazione Giovanile, Mensa Sociale, Protezione Civile e Incubatore d Imprese che sta sorgendo nella zona di Concessa di Catona a Reggio Calabria. 17

18 05. DESCRIZIONE DELL AREA ESPOSITIVA La Manifestazione Culturale Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria verrà riproposta nella città di Reggio Calabria, crocevia del Mediterraneo, presso la Piazza del Castello Aragonese, una delle principali piazze storiche della città dove storia e cultura si incontrano, posta tra la via Aschenez e la via Possidonea. All iniziativa prenderanno parte le eccellenti aziende del settore agro-alimentare e artigianale calabresi e, nello specifico verranno coinvolte le provincie di: - Reggio Calabria; - Catanzaro; - Crotone; - Cosenza; - Vibo Valentia. La Manifestazione Culturale prevede la presenza di espositori dei settori merceologici di riferimento ed in particolare, i prodotti esposti saranno: formaggi e prodotti caseari, carni e salumi tipici, conserve alimentari, pasta e prodotti da forno, dolci, marmellate e creme, vini e liquori tipici, prodotti e manufatti artigianali, profumi e saponi artigianali, etc. La disposizione degli stand, inoltre, verrà effettuata attraverso un ordine settoriale suddiviso in due (2) percorsi principali: Percorso dei Sapori e Percorso dei Saperi. 18

19 06. DESCRIZIONE TECNICA E PROGRAMMA DELLE GIORNATE E DELLE ATTIVITA La Manifestazione Culturale Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria avrà la durata complessiva di tre (3) giorni e, nello specifico si svolgerà Venerdì 31 Agosto, Sabato 1 e Domenica 2 Settembre Durante le giornate della Manifestazione Culturale, in linea generale, sarà possibile effettuare visite guidate presso gli stand delle eccellenze agroalimentari ed artigianali della Calabria, assistere a spettacoli folkloristici e cabaret, momenti di degustazione dei prodotti tipici, serate a tema, ascoltare musiche e stornelli tradizionali, partecipare a giochi ed attività di intrattenimento per grandi e piccini. Verranno attuate iniziative di promozione del territorio reggino e calabrese in genere, attraverso la messa in onda tramite proiettore di video e materiale illustrativo degli itinerari naturali e paesaggistici, archeologici, artistici ed enogastronomici della Calabria e delle sue provincie. Nella Manifestazione saranno presenti aziende turistiche del comparto ricettivo, tour operator e agenzie di viaggio calabresi con distribuzione di materiale promopubblicitario della nostra terra e illustrazioni di possibili itinerari di viaggio in Calabria e raccolta di contatti utili che verranno poi fidelizzati con proposte esclusive. L iniziativa vedrà, inoltre, il coinvolgimento di alcuni istituti scolastici di Reggio Calabria, nonché degli istituti delle provincie interessati a prendere parte all evento per fini didatticoculturali e sociali. Verranno coinvolti consorzi per la tutela dei prodotti locali, Musei di prodotti tipici e artigianali della nostra Regione, enti pubblici e privati che si renderanno utili alla partecipazione. 19

20 Saranno, infine, invitate alcune associazioni di volontariato no-profit per dare, altresì, all evento una veste solidale. LA PROGRAMMAZIONE DELLE GIORNATE (Si specifica che il programma può incorrere a variazioni) Venerdì 31 Agosto 2012 Ore 09,00 Consegna degli stand agli espositori Ore Apertura al pubblico della Manifestazione Culturale Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria Ore Apertura ufficiale della Manifestazione Culturale Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria alla presenza delle Autorità Istituzionali del Comune e della Provincia di Reggio Calabria, delle agenzie di stampa e televisioni locali e nazionali. Distribuzione del materiale informativo sulla manifestazione e sull Ente Organizzatore. Ore Viaggio tra Cultura e Tradizioni dell Antica Magna Grecia: Alla scoperta degli Antichi Sapori della Calabria Visite guidate presso gli stand degli espositori del settore enogastronomico provenienti da tutta la Calabria per riscoprire il gusto della tradizione calabrese a tavola. Ore Chiusura temporanea degli stand e degli spazi espositivi. Ore Riapertura degli stand e degli spazi espositivi. Ore Appuntamento con la Calabria: la storia e le sue origini. Proiezioni video e materiale illustrativo relativo alla storia ed alle origini della Regione Calabria. Ore Musiche, animazione, spettacoli folkloristici e cabaret Attività di intrattenimento ed animazione tenute dal gruppo di animazione Rayo de Sol. 20

21 Ore Chiusura giornata espositiva. Sabato 01 Settembre 2012 Ore Apertura degli stand e degli spazi espositivi Ore Ingresso delle scolaresche Visita guidata presso gli stand con illustrazione del Percorso dei Sapori e del Percorso dei Saperi. Proiezioni video formativi. Illustrazione da parte degli espositori dei prodotti esposti, brevi accenni sulle metodologie di lavorazione dei prodotti, sulle qualità nutritive, etc. Rivisitazione degli usi e dei costumi della tradizione calabrese. Ore Chiusura temporanea degli stand e degli spazi espositivi. Ore Riapertura degli stand e degli spazi espositivi. Ore Appuntamento con la Calabria: le risorse naturali e paesaggistiche. Proiezioni video e materiale illustrativo relativo alle risorse naturali e paesaggistiche della regione Calabria. Ore Esibizione canora della corale dell IPF Intrattenimento canoro e musicale Festa in piazza con degustazione della salsiccia artigianale locale e attività di raccolta fondi. Ore Esibizione gruppi Folk Spettacolo folk con costumi, musiche e danze tipiche della tradizione calabrese, gruppo folk Minos. Ore Chiusura giornata espositiva. 21

22 Domenica 02 Settembre 2012 Ore Apertura degli stand e degli spazi espositivi Ore Viaggio tra Cultura e Tradizioni dell Antica Magna Grecia: Alla scoperta degli Antichi Saperi della Calabria Visite guidate presso gli stand degli espositori del settore artigianale provenienti da tutta la Calabria. Rivisitazione degli antichi mestieri e delle antiche lavorazioni artigianali calabresi. Ore Degustazioni presso gli stand enogastronomici dei prodotti tipici calabresi. Ore Chiusura temporanea degli stand e degli spazi espositivi. Ore Riapertura degli stand e degli spazi espositivi. Ore Appuntamento con la Calabria: le ricchezze enogastronomiche e artigianali. Proiezioni video e materiale illustrativo relativo alle ricchezze enogastronomiche e artigianali della regione Calabria. Ore Incontro con la Poesia Dialettale Calabrese Narrazione di poesie in vernacolo calabrese ad opera della poetessa Rossana Rossomando Ore Appuntamento con la cultura, il folkclore Ore Chiusura giornata espositiva. 22

23 07. DEFINIZIONE DEL PIANO DI PROMOZIONE DELL EVENTO L Ente Organizzatore ha predisposto un iter di azioni ben definite per la promozione della terza edizione della Manifestazione Culturale Antiche Tradizioni dei Sapori e dei Saperi di Calabria. In linea generale, il piano di promozione dell evento prevede: - Teleselling: realizzazione di campagne pubblicitarie mediante contatti telefonici presso enti pubblici, imprese, privati, organi e agenzie di stampa, operatori del settore, etc. - Mailing: Invio di materiale informativo e pubblicitario (invito, brochure, etc.) dell evento a liste di utenti diversificate; - Pubblicità sul Web: promozione dell evento attraverso sito web in apposita pagina dedicata all evento con implementazione grafica e contenutistica e attivazione spazi tematici di consultazione; diffusione del materiale illustrativo e pubblicitario dell evento ai portali di informazione del settore, siti specifici dedicati agli eventi, alle sagre ed alle manifestazioni che si tengono in Italia, pubblicità attraverso attivazione di un profilo dell evento sui maggiori social network (face book, twitter, etc.); - Materiale Pubblicitario: Stampa e distribuzione di volantini, locandine, depliants, manifesti, cartellonistica, vele itineranti che saranno diffusi su tutto il territorio comunale, provinciale e regionale - Comunicati Stampa: La Redazione della Cooperativa Sociale Turismo Per Tutti, quale ente organizzatore dell evento, produrrà diversi comunicati stampa che provvederà a trasmettere ai maggiori organi e agenzie di stampa locali e nazionali, a riviste e giornali di settore (cartacee e online). 23

24 08. MONITORAGGIO E VALUTAZIONE FINALE Durante le giornate della manifestazione lo Staff dell Ente Organizzatore procederà a rilevare le informazioni utili per la valutazione finale dell evento, proponendo a ciascun espositore un questionario di gradimento in grado di raccogliere opinioni e giudizi su una pluralità di parametri di qualità attraverso cui ricostruire sinteticamente il livello di soddisfazione correlato alla partecipazione all evento. Tale questionario sarà, in seguito, riconsegnato dagli stessi brevi mano o trasmesso via fax o alla Segreteria Organizzativa Ufficio Fiere ed Eventi della Coop. Soc. Turismo Per Tutti. Lo Staff procederà a somministrare lo stesso questionario, seppur in forma anonima, ai visitatori che vorranno lasciare le proprie impressioni e valutazioni circa l organizzazione dell evento. Al termine delle giornate della manifestazione gli organizzatori procederanno con l avviamento dell elaborazione dei questionari di gradimento degli espositori e dei visitatori con l obiettivo di misurare il livello di soddisfazione ed individuare punti di forza e di debolezza percepiti. I dati raccolti verranno, dunque, analizzati e offriranno all Ente Organizzatore spunti di riflessione sulle possibilità di miglioramento per la successiva edizione. Verranno prese in considerazione eventuali richieste o opinioni e verranno elaborati e trascritti all interno della banca dati dell Ente Organizzatore eventuali contatti acquisiti (potenziali clienti) durante la manifestazione che saranno in seguito ricontattati. Infine, si procederà con la stesura di una Sintesi Customer Satisfaction degli espositori e dei visitatori ovvero una sintesi dei principali risultati della rilevazione con valutazioni circa gli obiettivi prefissati e quelli realmente raggiunti, le cifre della manifestazione culturale (spese,guadagni, presenze espositori, presenze visitatori, etc.), aspetti logistici dell evento, etc. 24

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune

Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune Progetto di Filiera Dalla DOP Liquirizia di Calabria Fare squadra verso un obiettivo comune 1 Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria DOP Il Progetto di Filiera Dalla liquirizia di Calabria

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo:

5.1 Complesso delle attività realizzate dall Ente e identificazione dei destinatari dal punto di vista sia qualitativo che quantitativo: SCHEDA 1/B SCHEDA PROGETTO PER L IMPEGNO DI GIOVANI IN SERVIZIO CIVILE REGIONALE IN EMILIA-ROMAGNA ENTE 1)Ente proponente il progetto: CARITAS DIOCESANA DI REGGIO EMILIA GUASTALLA (legata da vincoli associativi

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa

ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO. SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: Inform@lmente SETTORE e Area di Intervento: Settore: Educazione e Promozione Culturale - Codice: E11 Sportelli Informa OBIETTIVI DEL PROGETTO

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia. Il disciplinare della rete Enogastronomia

Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia. Il disciplinare della rete Enogastronomia Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia Il disciplinare della rete Enogastronomia marzo 2004 A. Le premesse L Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Palermo

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma I PROMOTORI I promotori del progetto DAT COMUNE DI MORBEGNO ENTE CAPOFILA TRAONA DAZIO- CIVO MELLO CERCINO COSIO VALTELLINO - MANTELLO ROGOLO - VALMASINO

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale

Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale Preambolo La Carta Italiana dei Criteri del Commercio Equo e Solidale è il documento che definisce i valori e i princìpi condivisi da tutte le organizzazioni

Dettagli

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Gli eventi organizzati in provincia di Trento che hanno al loro centro una proposta enogastronomica sono, nell arco dell anno, numerosi.

Dettagli

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO

PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO PROGETTO AMBRA-GARANZIA GIOVANI-BENEVENTO Settore di intervento: Assistenza agli anziani Sede di attuazione del Benevento 1- VIA DEI LONGOBARDI 9 progetto: Numero di volontari richiesti: 4 Attività di

Dettagli

Sono secoli che viviamo del futuro

Sono secoli che viviamo del futuro Sono secoli che viviamo del futuro La Toscana a Expo Milano 2015 LA TOSCANA A EXPO 2015 (1-28 MAGGIO) "Sono secoli che viviamo nel futuro" è questo il claim scelto dalla Toscana per presentarsi ad Expo

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti

La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti La strategia regionale per l attuazione della politica degli acquisti pubblici ecologici Olbia, 17 maggio 2013 Gli appalti pubblici coprono una quota rilevante del PIL, tra il 15 e il 17%: quindi possono

Dettagli

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE

Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE Settore Inclusione Sociale e Nuove Povertà SERVIZIO NUOVE POVERTA AREA PROGETTI INNOVATIVI PROGETTO SPERIMENTALE FAMIGLIA IN COMPAGNIA (allegato n. 2) PREMESSA Il Progetto FAMIGLIA IN COMPAGNIA mette al

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente

Editoriale. XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente XX Congresso Fismad e riorganizzazione della SIED: comunicazioni del Presidente Cari Associati, abbiamo da poco celebrato a Napoli il ventennale del Congresso Fismad, appuntamento scientifico riconosciuto

Dettagli

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis

Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis Piano Giovani di Zona Quattro Vicariati Comuni di Ala, Avio, Brentonico, Mori e Ronzo-Chienis BANDO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PER LA FORMAZIONE DEL PIANO OPERATIVO GIOVANI (POG) Anno 2015 PREMESSA:

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove

generazioni. Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove Presentazione delle Linee guida per l azione dei club verso le iniziative a favore delle nuove generazioni. Nell aprile 2010 il Consiglio di Legislazione del Rotary International ha stabilito che le Nuove

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo

MANUALE OPERATIVO INTRODUZIONE. Manuale Operativo Pagina 1 di 24 INTRODUZIONE SEZ 0 Manuale Operativo DOCUMENTO TECNICO PER LA CERTIFICAZIONE DEL PROCESSO DI VENDITA DEGLI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO OPERANTI PRESSO UN AGENZIA DI RAPPRESENTANZA:

Dettagli

PRESENTAZIONE PROGETTO

PRESENTAZIONE PROGETTO PRESENTAZIONE PROGETTO Serie di attività svolte per sollecitare : Un maggior impegno sociale, Coinvolgimento attivo nella vita cittadina, Crescita della cultura della solidarietà, Dedicazione di parte

Dettagli

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE

Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, LA DIDATTICA DEL FARE Istituto S.Vincenzo Erba Scuola primaria paritaria parificata LETTURA, SCRITTURA, TEATRO LA DIDATTICA DEL FARE 1 BISOGNI Sulla scorta delle numerose riflessioni che da parecchi anni aleggiano sulla realtà

Dettagli

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI

6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI dell Ambiente del 6. I RISULTATI RELATIVI AGLI ENTI LOCALI In questo capitolo esporremo i risultati che ci sembrano di maggior interesse tra quelli emersi dall elaborazione dei dati restituitici dagli

Dettagli

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG)

I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) I prodotti a Denominazione di Origine Protetta (DOP), ad Indicazione Geografica Protetta (IGP), e le Specialità Tradizionali Garantite (STG) EMAA 13/14 XII / 1 DO e IG protette da cosa? Il Regolamento

Dettagli

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

p e r i l c u r r i c u l u m

p e r i l c u r r i c u l u m F o r m a t o e u r o p e o p e r i l c u r r i c u l u m v i t a e Informazioni personali Nome Indirizzo Ferraina Caterina Rosaria Località Feudotto compl. AZUR Vibo Valentia Telefono 0963.94428 328/2888930

Dettagli

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO

DOP&IGP_Guida. Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO +39.06.97602592 DOP&IGP_Guida Il documento informativo necessario per conoscere e proteggere la qualità dei prodotti a livello comunitario INDICE INTERATTIVO Pag. 2 Intro e Fonti Pag. 3 DOP o IGP? Differenze

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA

ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA ANTINTRUSIONE - ANTINCENDIO - DIFESE PASSIVE - HOME & BUILDING AUTOMATION - INTELLIGENCE E ANTITERRORISMO - POLIZIA LOCALE E VIGILANZA PRIVATA RHO, DAL 25 AL 28 NOVEMBRE 2008 Un quarto di secolo di storia,

Dettagli

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave

CARTA DEI SERVIZI. Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave CARTA DEI SERVIZI Per la gestione del Servizio di Assistenza alla persona e Trasporto di soggetti portatori di handicap grave Provincia Reg. le di Catania 1 1. Premessa La presente Carta dei Servizi rappresenta

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti

Programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007-2013 Asse 4 LEADER. 2. GAL Prealpi e Dolomiti FEASR REGIONE DEL VENETO Fondo europeo agricolo per lo sviluppo rurale: l Europa investe nelle zone rurali SCHEDA INTERVENTO A REGIA GAL Approvata con Deliberazione del Consiglio Direttivo del GAL n. 16

Dettagli

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde

Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Disciplinare per la concessione e l uso del Marchio La Sardegna Compra Verde Articolo 1 Oggetto 1. Il presente disciplinare regolamenta la concessione e l utilizzo del Marchio La Sardegna Compra Verde.

Dettagli

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO

AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO AVVISO SELEZIONE PUBBLICA PER L ASSEGNAZIONE DELL INCARICO DI CONSULENTE ARTISTICO Premessa Il Centro Servizi Culturali Santa Chiara propone annualmente una Stagione di Teatro che si compone di differenti

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO

PROTOCOLLO D INTESA PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO PROTOCOLLO D INTESA Comune di Milano Settore Gabinetto del Sindaco Fondazione Cariplo PER LO SVILUPPO DELLA FOOD POLICY DEL COMUNE DI MILANO Milano,.. Giugno 2014 2 Il Comune di Milano, con sede in Milano,

Dettagli

GAL ISC MADONIE ASSE 4 ATTUAZIONE DELL APPROCCIO LEADER - MISURA 421 PROGETTO PRODOTTI TIPICI E DIETA MEDITERRANEA

GAL ISC MADONIE ASSE 4 ATTUAZIONE DELL APPROCCIO LEADER - MISURA 421 PROGETTO PRODOTTI TIPICI E DIETA MEDITERRANEA GAL ISC MADONIE ASSE 4 ATTUAZIONE DELL APPROCCIO LEADER - MISURA 421 PROGETTO PRODOTTI TIPICI E DIETA MEDITERRANEA AVVISO DI SELEZIONE DI COMUNI PARTNERS PER L ATTUAZIONE DELL AZIONE 1 AVVISO Il Gal Isc

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

La Carta di Montecatini

La Carta di Montecatini La Carta di Montecatini Le origini e le ragioni della Carta di Montecatini La Carta di Montecatini è il frutto del lavoro del secondo Campus che si è svolto nella città termale dal 27 al 29 ottobre 2005.

Dettagli

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1

PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 TITOLO DEL PROGETTO: DALL EMARGINAZIONE ALL INTEGRAZIONE 1 Settore e Area di Intervento: Settore: ASSISTENZA

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM

Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM Protocollo Adotta una Scuola per l EXPO 2015 VADEMECUM INDICE Premessa Adotta una Scuola per l EXPO 2015: obiettivi Tipologie di scuole La procedura di selezione delle scuole Le modalità per adottare la

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015

CIRCOLARE N. 13/E. Roma, 26 marzo 2015 CIRCOLARE N. 13/E Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti Roma, 26 marzo 2015 OGGETTO: Articolo 1, comma 154, legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge stabilità 2015) Contributo del cinque per mille dell

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO

IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO IL PROGETTO PEDAGOGICO DEL SERVIZIO Premessa L estate per i bambini è il tempo delle vacanze, il momento in cui è possibile esprimersi liberamente, lontano dalle scadenze, dagli impegni, dai compiti, dalle

Dettagli

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO

in collaborazione con BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO in collaborazione con Il contesto di riferimento BANDO 2015 UN NIDO PER OGNI BAMBINO L obiettivo fissato dall Unione Europea che si prefiggeva di raggiungere una ricettività del 33% dei nidi e in generale

Dettagli

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it

Bandi 2015 ARTE E CULTURA. Protagonismo culturale dei cittadini. www.fondazionecariplo.it Bandi 2015 ARTE E CULTURA Protagonismo culturale dei cittadini BENESSERE COMUNITÀ www.fondazionecariplo.it BANDI 2015 1 Bando senza scadenza Protagonismo culturale dei cittadini Il problema La partecipazione

Dettagli

SENATO DELLA REPUBBLICA

SENATO DELLA REPUBBLICA 10^ COMMISSIONE INDUSTRIA SENATO DELLA REPUBBLICA AUDIZIONE MARTEDI 8 MAGGIO 2012 ORE 14,30 I CONTRATTI D AREA ED I PATTI TERRITORIALI UN ESPERIENZA DI VALORE PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO Via degli Uffici

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

PROTOCOLLO DI INTESA TRA

PROTOCOLLO DI INTESA TRA PROTOCOLLO DI INTESA TRA L Associazione Fare Ambiente, Movimento Ecologista Europeo, già riconosciuta con Decreto del Ministro dell Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare del 27 febbraio 2009,

Dettagli

VADECUM PER IL CORSISTA

VADECUM PER IL CORSISTA VADECUM PER IL CORSISTA L organismo Formativo Dante Alighieri, con sede in Fasano alla Via F.lli Trisciuzzi, C.da Sant Angelo s.n. - Zona Industriale Sud, nel quadro del P.O. Puglia 2007-2013 AVVISO PR.BR

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria

Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Istituto Comprensivo Statale Viale Liguria Ufficio di Segreteria: Viale Liguria Rozzano (MI) Tel. 02 57501074 Fax. 028255740 e-mail: segreteria@medialuinifalcone.it sito: www.icsliguriarozzano.gov.it Recapiti

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo

Progetto Educazione al Benessere. Per star bene con sé e con gli altri. Progetto di Circolo DIREZIONE DIDATTICA 3 Circolo di Carpi Progetto Educazione al Benessere Per star bene con sé e con gli altri Progetto di Circolo Anno scolastico 2004/2005 Per star bene con sé e con gli altri Premessa

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA

10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA 1 10 PROPOSTE IN FAVORE DELL EDUCAZIONE AMBIENTALE E LO SVILUPPO SOSTENIBILE IN EUROPA MEMORANDUM SULL EASS L' Educazione all Ambientale e allo Sviluppo Sostenibile, una necessità! L'Educazione Ambientale

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano

Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Enti locali per Kyoto Struttura di un PEC: dal piano energetico di riferimento alle azioni di piano Rodolfo Pasinetti Ambiente Italia srl Milano, 15 dicembre 2006 Contesto Politiche energetiche Nel passato

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna

L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna A cura dell ABC Sardegna, ediz. rivista in ottobre 2005 L attuazione della Legge 162/98 in Sardegna La Legge Nazionale 162/98 ha apportato modifiche alla legge quadro sull handicap L.104/1992, concernenti

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari

Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Cooperativa COS Cooperativa Operatori Sanitari Società Cooperativa sociale onlus corso Torino 4/3 16129 Genova tel. 010 5956962 fax 010 5950871 info@cosgenova.com; coscooperativa@fastwebnet.it 1 Sede legale

Dettagli

Bando chefare. 1. Cos è. 2. Contesto. Milano, 18/04/2015

Bando chefare. 1. Cos è. 2. Contesto. Milano, 18/04/2015 Milano, 18/04/2015 Bando chefare 1. Cos è L Associazione Culturale chefare pubblica il presente bando con la finalità di: 1. assegnare un contributo a favore di un progetto di innovazione culturale caratterizzato

Dettagli