SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA"

Transcript

1 c c, SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA Consiglio di Amministrazione Seduta del 2 2 P'MG Nell'anno duemiladodici, addì 22 maggio alle ore 16.05, presso l'aula degli Organi Collegiali, si è riunito il Consiglio di Amministrazione, convocato con note rettorali prot. n del e prot. n del , per l'esame e la discussione degli argomenti iscritti al seguente ordine del giorno:... OMISSIS.... Sono presenti: il rettore, prof. Luigi Frati; il prorettore, prof. Francesco Avallone; i consiglieri: prof. Aldo Laganà, prof. Giorgio Graziani, prof. Maurizio Saponara, prof. Antonio Mussino, prof. Maurizio Barbieri, prof.ssa Roberta Caivano, prof. Marco Merafina, prof. Marco Biffoni, sig. Marco Cavallo, dotto Roberto Ligia, sig. Sandro Mauceri, sig.ra Paola De Nigris Urbani, dotto Paolo Maniglio, dotto Massimiliano Rizzo, sig. Giuseppe Romano, sig. Alberto Senatore; il direttore generale, Carlo Musto D'Amore, che assume le funzioni di segretario. E' assente giustificata: dott.ssa Francesca Pasinelli. <11 1 cc Sono assenti: prof. Massimo Moscarini, dotto Pietro Lucchetti. Assistono per il Collegio sindacale: dotto Giancarlo Ricotta, dotto Domenico Mastroianni. Il presidente, constatata l'esistenza del numero legale, dichiara l'adunanza validamente costituita e apre la seduta.... OMISSIS.... Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Mcd. 1003

2 SAPIENZA l:ni\tr'iita DI ROtv1/\ Consiglio di Amministrazione Seduta del 22 fmg RELAZIONE ATTIVITA' FONDAZIONI: "ACHILLE LATTUCAn, "ANTONIO RUBERTI", ITS "TECNOLOGIE INNOVATIVE PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI TURISMO", ITS "MOBILITA' SOSTENIBILE PER UN NUOVO MODELLO DI GESTIONE DEL TRASPORTO E DELLA LOGISTICA. Il Presidente ricorda che l'università partecipa ad alcune fondazioni aventi, in linea generale, scopi di promozione e incentivazione degli studi, della ricerca e della specializzazione nelle materie universitarie, scientifiche e umanistiche. A ciascuna Fondazione è stato chiesto di fornire una relazione in ordine all'attività complessivamente svolta. Il Presidente, pertanto, comunica che sono state presentate le relazioni relative all'attività svolta dalle seguenti Fondazioni: 1) "Achille Lattuca", costituita dall'università per volontà della Sig.ra Giuseppina Lattuca in memoria del fratello Dott. Achille Lattuca, al fine di incentivare la ricerca scientifica nel campo della Medicina e Chirurgia, alla quale l'università partecipa con propri rappresentanti all'interno del Consiglio di Amministrazione. La fondazione, a partire dal 2007 ha bandito, nel rispetto dei requisiti espressamente previsti neu'atto testamentario della de cuius, ed assegnato complessivamente n. 11 borse di studio per un importo totale di ,00. Le borse di studio si sono potute assegnare in virtù dei proventi derivanti dalle locazioni degli immobili, non intaccando i depositi bancari della fondazione. L'assegnazione delle borse di studio ha consentito la ripresa delle attività della fondazione dopo alcuni anni di inattività. 2)"Antonio Ruberti", istituita per promuovere ricerche, studi e seminari al fine di accrescere le conoscenze in settori scientifici e tecnologici, alla quale l'università partecipa in qualità di partecipante istituzionale con un contributo triennale di ,00 fino al triennio Per il triennio , è stato corrisposto un contributo una tantum di ,00, con riserva di definire l'entità del contributo previa verifica della compatibilità di bilancio. La fondazione nel 2005 ha promosso, in collaborazione con la IEEE Control System Society, il Premio "Antonio Ruberti Young Researcher Prize", giunto nel 2011 alla VII edizione. Ha promosso, inoltre, per l'anno 2011, l'iniziativa "Borse di studio", che ha visto la partecipazione di un elevato numero di giovani e progetti di ricerca di grande qualità. La fondazione conferisce. attraverso bando pubblico, borse annuali a giovani ricercatori per svolgere ricerche nell'area della Diffusione della Cultura Scientifica. Ha organizzato, altresl, in occasione del dell'unità d'italia, il convegno "Quale declino? Politiche della ricerca nell'italia unita" ed ha contribuito, nell'ambito delle sue interazioni con Sapienza, alla Università degli Studi di Roma "La Sapienza"

3 ,~~ lo l I I~Ù. Consiglio di Amminostrazione Seduta del ZU12.,., '<J,~~ ~) ;, «C.',~ (" :. 8 SAPIENZA Ui':IVfR~nA ili ROMA realizzazione della Giornata UniStem 2011 "II lungo e affascinante viaggio della ricerca sulle cellule staminali". 3) ITS "Tecnologie Innovative per i beni e le attività culturali -Turismo", costituita in attuazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25/ per assicurare, con continuità, l'offerta di tecnici superiori a livello post - secondario in relazione a figure che rispondano alla domanda proveniente dal mondo del lavoro pubblico e privato in relazione al settore di riferimento "Turismo", alla quale l'università partecipa in qualità di Fondatore. La fondazione, per l'anno 2011, ha effettuato la progettazione di n. 2 percorsi formativi: 1)Tecnico superiore della multimedialità e comunicazione nel turismo; 2) Tecnico superiore per la gestione delle nuove tecnologie nel "banqueting" e nell'enogastronomia; ha, altresi, progettato l'attività di ricerca prevista esplicitamente nel progetto dell'its Turismo. Ha attivato, altresi, il corso ''Tecnico superiore della multimedialità e comunicazione nel turismo. In considerazione della recente costituzione della fondazione, non è possibile esprimere una valutazione in termini di vantaggi per la Sapienza. 4)ITS "Mobilità Sostenibile per un nuovo modello di gestione del trasporto e della logistica", costituita in attuazione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25/ per assicurare, con continuità, l'offerta di tecnici superiori a livello post - secondario in relazione a figure che rispondano alla domanda proveniente dal mondo del lavoro pubblico e privato in relazione al settore di riferimento "Mobilità Sostenibile", alla quale l'università partecipa in qualità di Fondatore. La fondazione, per l'anno 2011, ha partecipato all'evento "Rieti Innova" nel quale sono state presentate le attività, formative e non, degli ITS istituiti nella Regione Lazio e ha awiato la progettazione delle attività formative e di ricerca. In considerazione della recente costituzione della fondazione, non è possibile esprimere una valutazione in termini di vantaggi per la Sapienza. \I Presidente informa che il Senato Accademico, nella seduta del 15/05/2012, ha preso atto delle relazioni presentate. \I Presidente, pertanto, invita anche il Consiglio di Amministrazione a prendere atto. UnIversità degli Studi dì Roma "la Sapienza" /.1100 \003

4 Consiglìo di Amministrazione Seduta del 2 1. MAG. 2tl\2 SAPIENZA l.'niversrta DI ROMA Allegati parte integrante -Relazione dell'attività svolta dalla Fondazione ItAchille Lattuca lt ; -Relazione dell'attività svolta dalla Fondazione "Antonio Ruberti" -Relazione dell'attività svolta dalla Fondazione ITS ''Tecnologie Innovative per i beni e le attività culturali - Turismo"; -Relazione dell'attività svolta dalla Fondazione ITS "Mobilità Sostenibile per un nuovo modello di gestione del trasporto e della logistica". Allegati in visione -Atto Costitutivo e Statuto della Fondazione "Achille Lattuca"; -Atto Costitutivo e Statuto della Fondazione "Antonio Ruberti"; -Atto Costitutivo e Statuto della Fondazione ITS ''Tecnologie Innovative per i beni e le attività culturali - Turismo", con allegato atto di rettifica; -Atto Costitutivo e Statuto della Fondazione ITS "Mobilità Sostenibile per un nuovo modello di gestione del trasporto e della logistica"; -Copia delibera del Senato Accademico del 15/05/2012. L' C:" '.:~.'- i S (./)0:0.:-0 Universlta degli Studi di Roma "La Sapienza"

5 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA Consiglio di Amministrazione Seduta del... OMISSIS.... Il Consiglio di Amministrazione prende atto della relazione dell'attività complessivamente svolta dalle Fondazioni Il Achille Lattuca ll, Il Antonio Ruberti", ITS "Tecnologie Innovative per i beni e le attività culturali _ Turismo" e ITS "Mobilità Sostenibile per un nuovo modello di gestione del trasporto e della logistica ll... OMISSIS.... Università degli Studi di Roma "La Sapienza" Mod.1003

6 ". Fondazione Achille Lattuca FL Sede in Piazzale Aldo Moro, Roma (RM) > rei c.f.: Prot. N. b... Roma,... /~.~.4..:.20\" OGGETrO : FONDAZIONE ACHD..LE LATfUCA Al Responsabile Setto I della Rip.ID AA.PP. SEDE A seguito di specifica richiesta di codesto spettabile settore ed in relazione all'oggetto si infonna che : Per disposizione testamentaria della Sig.ra Giuseppina Lattuca., nell'anno 2001 è stata costituita la FONDAZIONE ACHIllE UlTUCA,con lo scopo di incentivare la ricerca scientifica nel campo della Medicina e Chirurgia.. A tal fine, a pa:rtue dal 2007, sono state bandite, nel rispetto dei requisiti espressamente previsti nell'atto testamentario dalla de cuius, le seguenti borse di studio: anno _ - n. 2 borse di studio di importo pari a I S.000,00 lordi ciascuna (assegnate a Dott.ssa Valeria D'Ovidio e Dott.ssa Ilaria Versace) addo -n. 2 borse di studio di importo pari a ,00 lordi ciascuna (assegnate a Dott.ssa Samantha Cordone, Dott.ssa Arianna Di NaPoli) addo 1_-n. 2 borse di studio di importo pari a 7.500,00 lordi ciascuna (assegnate a Dott.ssa Valeria D'Ovidio -rinnovo 6 mesi - e Dott.ssa Ilaria Versace - rinnovo 6 mesi-). ADDO 1009 (1 bando) - n. 2 borse di studio di importo pari a ,00 lordi ciascuna (una sola domanda pervenuta e l sola assegnazione a Dott.ssa Laura Proietti Pannunzi ). ADDO 1009 (D baddo) - N. l borsa di studio di importo pari a ,00 lordi (assegnata a Dott.Ssa Antonietta Colatrella) ADDO n. 2 borse di studio di importo pari a 1 S.000,00 lordi ciascuna (assegnate a Dott. Simone Pozzessere e Dott.ssa Valenrina Della Chiara) Sono ORGANI della Fondazione: Il Presidente nc.d.a Il Collegio dei Revisori dei Conti Il Preshklfte della Fondazione è il Rettore dell'università "La Sapienza" 11 ~ della Fondazione è composto da: a Il Rettore in qualità di Presidente a Il D.G. della "Sapienza" a a 1 Presidi delle Facoltà di Medicina Tre membri designati dal S.A. delja "Sapienza" i quali durano in carica 3 anni e possono essere riconfermati (Al momento i 3 membri sono il Prof. Mario Piccoli - il Prof. Clemente Iascone ed il prof.paolo Menè ) li ColI«" dei Revisori ai Co"" è composto dal Presidente del Conegi~ (Sig. Davide Trinca) e n. 3 membri (Dott. Feliciano Marruzzo, Sig. Lucci Massimo e Prof. Aldo LaudoD1o) Il Patrimonio della Fondazione Lattuca è costituito da beni mobili ed immobili e precisamente:./.

7 ~~~;.(_:" ~. a Immobile sito in Roma - V.le Parloti, 73, attualmente locato al canone mensile di 2.450,40 CI Immobile sito in Roma - Via di Porta Maggiore, 23, attualmente sfttto (locato fino al mese di febbraio 2012 al canone mensile di 1.200,00) a Somme liquide depositate su c.c.b. presso Unicredit Banca di Roma ~ Filiale Università per un importo pari a cin::a ,00 (aggiornato al ). Le borse di studio si sono potute assegnare in virtù dei proventi derivanti dalle locazioni degli immobili, non intaccando quindi i depositi bancari della Fondazione. Il Rettore

8 Fondazione Antonio A.uberti Le attività della Fondazione Antonio Ruberti nel 2011 La Fondazione Antonio Ruberti ha promosso nel 2001 l'iniziativa "Borse di Studio". La Fondazione conferisce, attraverso bando pubblico, borse annuali a giovani ricercatori per svolgere ricerche nell'area della Diffusione della Cultura Scientifica. La scelta di questa area nasce dall'esigenza di approfondire il tema della diffusione della cultura scientifica, anche rispetto alla sua collocazione nel contesto dei nuovi strumenti e dei nuovi linguaggi eh comunicazione. L'iniziativa "Borse di Studio" è proseguita nel Il vincitore dell' edizione 2011 e il progetto di ricerca sono visibili sul sito della Fondazione (http://www.fondazioneruberti.it).l iniziativa ha potuto contare sull'importante contributo dei Proff. Paolo Blasi e Massimo Inguscio. Anche l'edizione 2011 ha visto la partecipazione di un elevato numero di giovani e progetti di ricerca di grand~qualità. Nel 2005, la Fondazione Antonio Ruberti ha promosso, in collaborazione con la IEEE Control Systems Society, il Premio "Antonio Ruberti Young Researcher Prize", giunto nel 2011 alla VII edizione (http://www.ieeecss.org/awards). Nel giugno 2011 la Fondazione in collaborazione con il Museo Galileo Istituto e Museo di Storia della Scienza in occasione del dell'unità d'italia ha organizzato il Convegno "Quale declino? Politiche della ricerca nell'italia unita". Il convegno si è svolto all'accademia dei Lincei e ha visto la partecipazione di numerosi studiosi. Tutti gli interventi sono di'sponibili sul sito della Fondazione Antonio Ruberti. r JI Nel corso dell'ultimo anno, la Fondazione ha anche realizzatb il volume "Antonio Ruberti. " capitale immateriale" edito da Giunti che sarà presentato a breve. Nell'ambito delle sue interazioni con Sapienza Università di Roma, la Fondazione ha contribuito alla realizzazione della Giornata UniStem 2011 "II lungo e affascinante viaggio della ricerca sulle cellule staminali". E' stato inoltre awiato ìllavoro per la realizzazione dell' Archivio Antonio Ruberti. 1I~j!/ Prof. Paolo Gatluzzi Via San Calepodio, Roma C.F

9 .' 'I ~. II' Fo.ndazlone 11$ - Tecnologie Innovative ".,.1 ~/e Mattlvlti cu/tura//- Turiamo RelazIOne 8ullè attivltf avolte n.,2011, Il ruoto emi'c1tato d.ll'unlveralti S'.ple... nella Fondulone e compoalziom degli organi A seguito delle delibere del dlveral partner la Fondazione ITS - Tecnologie Innovative per I beni e I. attmm culturali - Turiamo si è costituita In data 27/07/2010. Ne fanno parte I seguenti soggetti: - Istituto di Istruzione- SUperiore "vitt DomIzie Lucll~ Rome, con sede legale In Roma via Cesare Lombroso 118. codice fiscale nella persona di Savino Colucci In qualità di DIrigente Scolaetlco; - Provincia di Roma. con sede in Roma via IV Novembre 119/A. codice fiscale , giusta I poteri conferttlle dal Preeidente Dr. Nicola ZlngarettI;. CIOFS - FP LAZIO - ASSOCIAZIONE CENTRO ITALIANO OPERE FEMMINILI SALESIANE - FORMAZIONE PROFESSIONALE LAZIO con sede In Roma, via Glnorl 10, codice fiscale , partita IVA , nella persona di Suor Novella Gigli In quallti di Presidente del Consiglio Direttivo e legale rappresentante deu'a8soctazlone; - FEDERALBERGHI ROMA - APRA, con sede In Roma Corso d'lfal,. 19, codice fiscale , nella persona di Giuseppe RoacIoIl In quallti di Presidente e J-egate Rappresentante; SAPIENZA UNIVERSITA' DI ROMA, con sede In Roma Piazzale Aldo Moro 5, codice fiscale partita IVA 02133n1002. nella persona del Prat. Giorgio Alleva In qualità di Direttore del Dipartimento di Metodi e Modelli per l'economia, Il Terrttorio e la. Finanza; - Istituto Profealona/e di Sfato Teresa Confalonleri, con sede In Roma via Beata Maria De Mattlae 5, codice fiscale , nella persona di Giuseppe lannazzl In qualità di DIrigente Scolastico;. - SOCIETA' GEOGRAFICA ITALIANA ONLUS, con sede in Roma via della Navicella 12, codice fiscale , partita IVA , nella persona del Prof. Franco Salvatori In qualità di Presidente del Consiglio Direttivo; - AsSociazione Nazionale delle Agenzie di Viaggio e Turismo "ASSOTRA VEL ~ con sede in Roma viale Pasteur 10. codice fiscale , nella persona del Dott. Andrea Glann~ttI in qualità di Presidente dell'associazione; Gli organi della Fondazione sono: - il COljslgllo di indirizzo; - la 'GIunta esecutiva; - Il Presidente; - il Comitato tecnlco-scientiflco; - l'assemblea di partecipazione; - Il Revisore del Conti. All'atto della costituzione della Fondazione, vengono nominati membri del Consiglio di \nd\r1zzo (Cl), con durata In carica di anni tre, I slgnor1: - Savino Colucci (Presidente) - Paola Rita Stella (Consigliere) - Novella Gigli (Consigliere) - Tommaso Tanzilll (Consigliere) - Giorgio Spinelll- per Sapienza Università di Roma (Consigliere) - Giuseppe lannazzl (Consigliere)

10 "4/:... Franco Salvatort (Consigliere) FrenetICO, Gran...(Conllgl...) A partir. dal:1'4 GtuànO 2011~ In aegutto ad' andata In qulelcenza dar preside prof~ COI'tlcdt: la presidenza dell'its e del Consiglio di Indirizzo è stata assunta dal ~ott. Gran... Franceaco Inoltre, vengono nominati membri della Giunta Esacutiya. con durata In carica di anni tre, di diritto I signori Paola Rita Stella e Savino Colucd; eietti Invece I signori: Novella Gigli. GiorgIO Splnellf(Sap/enza Unlverslttdl Roma). Francesco Gran...(Presidente). Infine Il Comitato di Indirizzo nomina I seguenti componenti del Comitato TecnICo Scltmtiflcq (CTS): Prof. Giorgio Alleva, Coordinatore (Sapienza UnlversJtt) di Rome), Prof.'" Paola perazzt (IIS Domlzl. Lucllla). Dott. Alfio O'Onofrio e poi Luisa Famlgllettl (Clofs FP -Lazio). Prof.seaLullaLuccheM Villanova (tps Te,... Confalonleri), Dott." Franceaca Sofia e poi AI_nd,. Martlnls (Federalberghl Roma), Prof.", Carmen Blzzarrt (S0ciet6 Geografica Italiana) Pfof. Gianfranco Zlntu e poi prof.'" Sara Mana_ (Provincia di Roma) Dott. Franc:eeco Gran...(A880travel). Il regolamento Interno della Fondazione viene approvato, dal Consiglio di Indirizzo, in data 01 Agosto L'ente raferente viene IndMduafo neh'latituto di Istruzione Superiore -via Domlzla Lucllla". Succeaivamente, In relazione al cambiamento della dirigenza scolaattca. si.. ritenuto opportuna la sostituzione della sede che dmene, ad Inizio 2012, l'istituto con sede In via A. Severo. Nel corso della prima metà del 2011 Il CTS, coordinato dal prof. Alleva, ha effettuato la progettazione di due percorsi formatm: A) Tecnico superiore della multimedialità e comunicazione nel turiamo: B) Tecnico superiore per la gestione delle nuove tecnologie nel -banquetlng a e' nell'enogaatronomla. Il CTS ha anche progettato l'atttvitè di ricerca, prevista esplicitamente nel Progetto dell'its Turismo. Il gruppo di lavoro, appositamente costitulto e coordinato dal Prof. Alleva, ha presentato un'atttvitè focalizzata su tre linee di ricerca: 1. Ricognizione dell'offerta formativa disponibile in Italia e in Europa sul tema del turismo e studio delle esperienze più rilevanti e di successo: 2. Studio dell'andamento storico del fabbisogni formativi delle imprese del settore turistico nel Lazio: la fonte informativa per l'analisi della serie storica del fabbisogni formativi san. costituita dalla banca dati Excelsior di Unloncamere. 3. Indagine campionaria per lo studio del fabbisogni formativi attuali e prospettlcl delle imprese turistiche del Lazio. Tale ricerca mira a ricostruire Il quadro storico e l'evoluzione nel tempo del fabbisogni formativi per l'occupabilltà nelle imprese che svolgono la loro attlv\tà in ambito tunstlco. L'analisi del dati ottenuti attraverso un'indagine diretta consentirà di approfondire alcuni aspetti del fabbisogni formativi non reperibili dall'analisi delle serie storiche della ricognizione dell'offerta formativa disponibile in Italia. "CTS ha approvato Il progetto di ricerca e lo ha trasmesso al Consiglio di Indirizzo.

11 ." Il CI ha approvato l'attivazione del corso "Tecnico supljriore della mu/tlmed/a/lté e comunicazione nel turitlrtlft, riservandoel di decidere il pro88lmo anno sull'attivazione anche della seconda proposta formatmr. Lo scopo del corso è quello di creare una flgura professionale che abbia allo stesso tempo competenze professionali specifiche del settore turistico e competenze nelle nuove tecnologie. Il Tecnico superiore della multlmedla/lm e comunicazione nel turismo utilizza le tecnologie della comunicazione per operare nel sistema Informativo deli'azienda, elaborare e promuovere l'offerta turistica nell'intera 'Hllera (dall'agenzia di viaggi all'ospltalltè alberghiera), pianificare e gestire azjont che ottlmlzzlno la qualltl del servtzt e l'organizzazione di eventi ed attivitè congressuali in un'ottica di valorizzazlone delle riso,.. e del patrtmonlo culturale del territorio. Durante il 2011 il Corso ITS è stato pubbllclzzato attraverso Il sito Intemet, spot pubblicitari, libretti dlwlgatlvl. Inoltre, è stato svolto il lavoro di preparazione e presentazione del materiale dlwlgatlvo e sono state effettuate visite di orientamento, da parte del componenti' della Commissione Orientamento, in diversi istituti secondari di secondo grado. In data 16 Settembre 2011 il Comitato Tecnico Scientifico delibera la pubblicazione del bando del corso ITS. Il bando per la selezione degli allievi viene pubblicato, sul sito della fondazione itsturi8oloullsse.blogsoot.coro. Il giorno 21 Settembre Sono, quindi, nominati membri della Commissione di selezione. incaricata di valutare go studenti che inviano domanda di iscrizione al corso: la prof.s88 Sara Manasse (Provincia di Roma); la prof.ssa Paola Perazzl (IIS Comlzla L.ucllla); la prof._ Luisa Lucchesl (IPS Teresa Confalonleri); docenti di matematica e madrelingua inglese per Sapienza - Unlversitè di Roma (Roberto De Marchls, Judith Tumbull e Chiara Prosperi). Alla data del 24 Ottobre 2011, termine ultimo per la presentazione delle domande di iscrizione, le iscrizioni pervenute sono 43. gli studenti In seguito selezionati attraverso le prove di accesso risultano essere 24. \I bando prevede una durata complessiva del corso di anni due. corrispondenti a ore di attmtè didattiche e di stage. Il corso è articolato In 4 semestri, di cui 2 In aula e 2 presso Imprese o istituzioni. In ciascun anno è previsto un impegno di 900 ore di formazione cosi articolate: una fase di didattica in aula per la durata complessiva di 500 ore (250 ore dilezione frontale tenute da docenti e 250 ore tenute da esp'rti del settore); una fase di stage presso un ente o un'impresa pubblica o privlìta. per la durata complessiva di 400 ore. I moduli formativi previsti riguardano le seguenti materie: -/ Gestione aziendale e revenue management; -/ Economia del turismo; -/ Psicologia del turismo; -/ Tecnlche di comunicazione aziendale e pubblicità nel turismo; -/ Elementi di matematica e Informatica; -/ Inglese; -/ Marketing e Tecniche di marketing; -/ Web Marketlng turistico e tecniche di comunicazione multlmedlale; -/ Geografla del Turismo e pianificazione e utilizzo sistemi GIS;

12 ,...f Legislazione turistlca{~,i" Comunlqztonem~1;~~ '" e-tburflm srìt8mff'lll'8.t~1t per la fruizione del beni cultura": ~ Tecnologie per la dift\ada~]nìrldell'lnfonnazlon.; ~ Stattstrca del turl8lnot '" Infonnatlca (strumeniitdffi.-4ìvotmazkm di g.stion. di sltl ad alta interattlvità); '" Salute e sicurezza naflltitì'{ij'd dllavaro:." Nonnatlve Quallty 8t"ICtA}WNtcy n.t turismo multlmedlale:." Promozione di evet'1ci~ sportm nel t.rritorlo;." çlrganlzzazlone evenii_~~ c:à.rstrategla di fonnazlone cw\\~1.'uno è orientata al prob/em somng prevede, per la,di:làttlca frontale. una f~ obbligatoria di 5 ore glornalle,. per 5 giorni aua seltirnana. L. lezioni st t~x11 nonna nelle ore antimeridiane. Lo stage le visite alilndall si svolgono s8col"lclb'~~ri azi.ndau. Iltidata 07 Ottobre 2011, Il' ~ Tecnico Scientifico ha decilo la costltuzlon. di un ai!ìd docenti, di un albo tutoi'. ":r"-un albo prof8sllonlstl. I docemt. I tt:ttcw ii I professionisti iiallltl al tre albi saranno U8IIIJ'~ Fondazione, suha tmlsé delle esigenze di volta in volta conung.ntl. per l orgeniz:z.azllljllec...proplf. ~ formative. L~ docenti. qu.llo prot81liinnillti è suddiviso In sei aree: 1. Area geograftca.~!~jjahiflcazion. 2. Area InfonnEltle4':~.iÌ}"'matlca ), l' 3. Area giuridica 4. Area N.!ar:o't'!~~ale 5. ~.:c,8 linguistica o. Area maf1(etjna\.'~~lcazion. It:b:no ha avuto Inizio net m_811dltdlcembre AfIr Il 2012 si prevede un'al'18lll1t,,:miffattlbllltà. sotto Il profilo det costi, p.r l'attivazione di n. 3 C8CBi (II secondo anno d.1 conio'l'...'.; un nuovo primo corso uguale all'attuale; un primq, OQII'SO dell'indirizzo Rlstorazì:Jnl!l.,i... cul è stata elaborata una ipotesi di Progetto)~ Irttanto è stato esaminato 1'~;T."rto d.lla Classe. Il numero degli allle~ ad ltilzjo attività era 23; successlvam.nte, pei'uiffativi di salute e per difficoltà p8nonalt, il numero si è ridbtto a 20. CàI febbraio 2012 è attivo..ri;~,~ l&istema di monitoraggio de6 risultati nn Qui ottenuti, cd'tvolgendo alll.vi e docentr~~::fln. del slngo" moduli verranno effettuate vertflche e si PJQCaderè cosi alla valutazlonedìjtilt.~rso. Compito della Commissione Orientamento sarà liu.dazlone di una relazione trngii_x:on tutti i dati utllt. ba Sapienza - Università di' ~ (sede di via del Castro Laurenzlano 9) partecipa attipiamente riguardo l'attlvttè deii'*~j=ondazione IT8 - Tecnologie Innovative per I beni e le auiiitè culturali - Turismo. Già,.f.tA'.2011 sono stati attivati moduli con tltolaritè da parte dl drentl della Saplenza. RoberlO' tdè Marchls e Stefano Patri per la matematica, Luciano GIanni per l'informatica, JudIth "'~.urnbull e Chiara Prosperi Porta per I corsi di lingua ltvese. TuttI I citati afferiscono a[~dpartlm.nto MEMOTEF. AlfI\ docenti della Sapienza sartlpforo coinvolti nelle docenze dei corsi ch. saranno attivati nal2012.

13 ., l' " \ Nel 2012 si prevede che abbia inizio anche l'attività di ricerca, che sarà coordinata dal Praf. Alleva della Sapienza. RICHIESTA AL RETTORE In relazione al decesso del prof. Giorgio Spinelll, awenuto in data 11/1/2012, considerata la necessltè di mantenere un membro del Collegio di Indirizzo della Fondazione designato dalla Sapienza, si propone che venga indicato Il prof. Marco Brogna, associato di geografta economica del dl.-rtlmento, che ha I. necessaria competenza ed esperierml nel settore del turismo, avendo fatto per anni parte del Consiglio direttivo del master in Turismo della nostra università. In tal modo, il prof. Alleva farebbe parte del Comitato Tecnico Scientifico, come coordinatore. e Il prof. Brogna sarebbe membro del Consiglio di Indirizzo.

14 FONDAZIONE 118 "MO.IUTA' SOSTENIBILE PER UN NUOVO MODELLO DI GESTIONE DEL TRASPORTO E DELLA LOGII11CA" SITTORe logl8tlca l' MOllUTl SOSTENIBILE Mo.lOG RELAZIONE SULLE ATTIVITÀ SVOLTE NEL 2011, IL RUOLO ESERCITATO DALL'UNIVERSITÀ SAPIENZA NELLA FONDAZIONE E COMPOSIZIONI DEGU ORGANI A partire dat mese di dicembre 2010 si sono raccolte le adesioni al partenarlato della Fondazione ITS - MobIIItfl sostenibile per un nuovo modello di gestione del trasporto e della Ioglstica (MO.LOG.) che ha visto come soggetto proponente l'i.i.s "Aldo Moro- di Passo Core. e come partner le seguenti strutture: Provincia di Rieti; Consorzio per lo Sviluppo industriale della Provincia di Rieti; IstItUto di Istruzione Superiore "C. RoeatelU-; Dipartimento di Metodi e modelli per l'economia, il territorio e la finanza e - Universttè Sapienza di Roma; En.A.I.P. Lazio, ente di formazione accreditato nella Regione Lazio ai sensi della OGR e s.m.i.; ISFOR1, Istituto Superiore di Formazione e Ricerca per I Trasporti; SGlloglstica sri; ETA BETA sri; Value Up SrI; CRITEVAT - Centro Reatino di Ricerche di Ingegneria per la Tutela e la Valorizzazlone dell' Ambiente e del Territorio della Sapienza Università di Roma; Fondazione Varrone.- Cassa di Risparmio di RIeti. L'approvazione da parte di Sapienza dello Statuto e la delega per la sua rappresentanza nella Fondazione è stata effettuata dal Senato Accademico in data 21 giugno 2011 e dal Consiglio di amministrazione in data 19 luglio La costituzione della Fondazione Mo.log. e l'approvazione dello statuto sociale della stessa sono awenute In data 15 novembait Nello Statuto viene deliberata la composizione dei seguenti organi della Fondazione: - Consiglio di Indirizzo - Presidente - Comitato Tecnico Scientifico - Assemblea di partecipazione - Giunta esecutiva - Revisore dei conti All'atto della costituzione della Fondazione, vengono nominati membri del Consiglio di indirizzo (CI) i signori:

15 ,~.. '" 1.. \.,'I: Dott. Fabio Melllll- Presidente della Provincia di Rieti 00_ AntonJo Gaeta.- OIrlQ8l1Ut 8cQ1aItIcQ.1.1.$., Aldo Moro. Dott.ssa Daniele Marlantonl - Dirigente Scolastico Istituto di istruzione superiore "Celestino Rosatellr Dott.ssa Vltallana Cecchettl - Direttore Generale En.A.I.P. Lazio Dott. Andrea Ferroni - Presidente Consorzio sviluppo industriale della provincia di Rieti Dott.'" Laura Fagiolo - V1ce Presidente Fondazione Varrone Dott. Darlo Urslnt- Ammlniatra10re DelegatO ISFORT' Prof. Giorgio Alleva - Sapienza Università di Roma Dott. Claudio Senlgaglleel - ETA BETA Dott. Paolo Serra - Presidente SOL Leglstlca Dott. Sandro Santlvettl- Value UP Vengono Invece nominati membri della Giunta Esecutiva i signori: Dott. Antonio Gaeta - Dirigente Scolastico I.I.S. Aldo Moro Dott. Giovanni Maeclocchl - Provincia di Rieti Dotlssa Vltallaria Cecchettl- Direttore Generale En.A.I.P. lazio Dott. Claudio Senlgaglieel - ETA BETA Mentre sono membri del Comitato Tecnico ScIentifico I signori: Prof. Giorgio Alleva - Sapienza Università di Roma Prof. Carlo Cecere - Sapienza UntversitA di Roma Dott.sea Daniela Marlantonl - Dirigente Scolastico Istituto di Istruzione superiore "Celestino Rosatellr Dott.Ssa l:.aura Fagiolo - Vice Presidente Fondazione Varrone Dott. Darlo Urslnl - Amministratore Delegato ISFORT Dott. Paolo Serra - Presidente SGL Leglstlca Dott. Sandro Santlvettl- Value UP Infine, è stato nominato Revisore del conti il Dott. Marco Valerlo ~rendl. Nel settembre 2011 la costituenda Fondazione Mo.Leg., ha p:jrteclpato all'evento RIeti Innova; evento In cui sono state presentate le attività, fonnatlve e non, degli ITS istituiti nella Regione lazlo. Nel settembre 2012, una volta ottenuto fonnalmente il riconoscimento da parte del Ministero dell'istruzione, verrà dato l'awlo alle attività fonnatlve presso la sede operativa della Fondazione, owero presso l'iis "Aldo Moro" di Passo Corese. La progettazione delle attività fonnatlve e di ricerca è stata awlata ed è in corso di elaborazione.

g"+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014

g+/\'-t 'i.-1 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA ee-go~. - 8 APR. 2014 UNIVERSITÀ DI ROMA Consigl io di Amministrazione - 8 APR. 2014 Nell'anno duemilaquattordici, addì 8 aprile alle ore 15.55, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il Consiglio di Amministrazione,

Dettagli

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS...

hol~e; A--fç, ttgr (.. \ g.4 SAPIENZA UNIVERSITÀ DI ROMA 1 7 FEB. 2015 È assente giustificato: sig. Domenico Di Simone. ... OMISSIS... SAPIENZA 1 7 FEB. 2015 Nell'anno duemilaquindici, addì 17 febbraio alle ore 16.00, presso il Salone di rappresentanza, si è riunito il, convocato con nota rettorale prot. n. 0009903 del 12.02.2015, per

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA

STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA STATUTO FONDAZIONE ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI CASERTA 1. A norma degli articoli 14 e seguenti del Codice Civile è costituita la Fondazione dell

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili

Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili Regolamento dell Ateneo per i servizi agli studenti disabili TITOLO I - PRINCIPI GENERALI Art. 1 Oggetto e ambito di applicazione Art. 2 Principi normativi Art. 3 Finalità Art. 4 Destinatari degli interventi

Dettagli

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11.

VERBALE N 2/11. In apertura di seduta, previa lettura, viene approvato il verbale n. 1 del 71/02/11. VERBALE N 2/11 L anno 2011 il giorno 4 del mese di marzo alle ore 12,00 previa osservanza di tutte le formalità prescritte dalle vigenti norme, nella sede del Conservatorio G. Martucci di Salerno si riunisce

Dettagli

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013

DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 DELIBERAZIONE N X / 825 Seduta del 25/10/2013 Presidente ROBERTO MARONI Assessori regionali MARIO MANTOVANI Vice Presidente VALENTINA APREA VIVIANA BECCALOSSI SIMONA BORDONALI PAOLA BULBARELLI MARIA CRISTINA

Dettagli

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA

Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA Comune di Carpineto Romano PROVINCIA DI ROMA N. 37 del 16.12.2013 OGGETTO: Legge Regionale N. 1 Del 03/01/1986, Art. 8. Alienazione di terreni di proprietà collettiva di uso civico edificati o edificabili.

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

Deliberazione di Giunta Comunale

Deliberazione di Giunta Comunale Comune di Selargius Numero Data Prot. 155 25/05/99 Deliberazione di Giunta Comunale Oggetto: LAVORI DI ADEGUAMENTO E MESSA A NORMA DEGLI IMPIANTI ELETTRICI DEGLI EDIFICI SCOLASTICI. APPROVAZIONE PROGETTO

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12.

28.02.2012 08.03.2012 08.07.2014, 25.09.2014, 11.11.2014, 10.12.2014, 22.12.2014, 14.01.2015 10.02.2015) 12.11.2014, 02.12.2014 23.12. Disposizioni regolamentari relative agli Organi Ausiliari approvate dal Senato Accademico in data 28.02.2012 e dal Consiglio di Amministrazione in data 08.03.2012 e successivamente modificate dal Senato

Dettagli

17/04/2015 IL RETTORE

17/04/2015 IL RETTORE Protocollo 7882 VII/1 Data 26/03/2015 Rep. D.R n. 377-2015 Area Didattica Servizi agli Studenti e Alta Formazione Responsabile Dott. Antonio Formato Settore Alta Formazione Responsabile Dott. Tommaso Vasco

Dettagli

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof.

Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Soggetto proponente (docente, gruppo di docenti e struttura didattica) Facoltà di Pianificazione del Territorio, prof. Luigi Di Prinzio Titolo del master Informazione Ambientale e Nuove Tecnologie II livello

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE

... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE CITTÀ DI CASTELVETRANO Provincia di Trapani... DELIDERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE n.ili: del 2 8 MRR. 2014 OGGETTO: Concessione di no 2 borse di studio intilolate alla memoria del dotto Mauri zio Vi

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario

CONVENZIONE. Tra. Istituto Comprensivo 22 Alberto Mario ISTITUTO COMPRENSIVO 22 ALBERTO MARIO Piazza Sant Eframo Vecchio, 130-80137 NAPOLITel. 0817519375FAX: 0817512716 C.M. NAIC8BT00NCodice fiscale 80022520631 e-mail: naic8bt00n@istruzione.it naic8bt00n@pec.istruzione.it

Dettagli

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO

INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Area Affari Generali Servizio Società Partecipate INCARICHI DI AMMINISTRAZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI CONFERITI DAL COMUNE DI DESIO Di seguito si riportano i dati relativi alle partecipazioni in società

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO

STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO Emanato con Decreto Rettorale n. 623/AG del 23 febbraio 2012 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 52 del 2 marzo 2012 STATUTO DEL POLITECNICO DI MILANO TITOLO I - DISPOSIZIONI GENERALI E PRINCIPI Art.

Dettagli

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013)

Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013. (Seduta del 28 Ottobre 2013) Municipio Roma V (ex VI e VII) Unità di Direzione Servizio di Assistenza agli Organi Istituzionali Ufficio Consiglio Municipio Roma V Prot. CG n.31261 del 5 Aprile 2013 ESTRATTO DAL VERBALE DELLE DELIBERAZIONI

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca

Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Parere n. 5 del 22/6/2011 Al Direttore Generale per l Università, lo Studente ed il Diritto allo studio universitario del Ministero Istruzione, Università e Ricerca Oggetto: Programmazione nazionale dei

Dettagli

Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7

Allegato A al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE In Atto Art. 1) Ai sensi della Legge 7 Allegato "A" al N. 67357/8101 di repertorio Milano il 10.02.2009 STATUTO DELL ASSOCIAZIONE CULTURALE "In Atto" Art. 1) Ai sensi della Legge 7 dicembre 2000, n. 383 e delle norme del codice civile in tema

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA

COMUNE DI COLLESANO. Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA COMUNE DI COLLESANO Provincia di Palermo AREA TECNICO - MANUTENTIVA DETERMINAZIONE N. _791_ DEL _16.12.2013 (n int. _299_ del _16.12.2013_) OGGETTO: Lavori di Riqualificazione Quartiere Bagherino-Stazzone

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI

MANIFESTO DEGLI STUDI UFFICIO ALTA FORMAZIONE ED ESAMI DI STATO MANIFESTO DEGLI STUDI MASTER DI II LIVELLO con modalità didattica multimediale, integrata e a distanza MANAGEMENT E DIRIGENZA NELLA SCUOLA (istituito ai sensi

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

SPAI di Puclini Carlo

SPAI di Puclini Carlo CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA INDICE 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione

REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010. Art. 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO PER GLI AFFIDAMENTI E I CONTRATTI PER ESIGENZE DIDATTICHE, ANCHE INTEGRATIVE, AI SENSI DELLA LEGGE 240/2010 Art. 1 Ambito di applicazione L Università, in applicazione del D.M. 242/98 ed ai

Dettagli

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341;

IL RETTORE. Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19 novembre 1990, n. 341; UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DICA IL RETTORE Ii[NyMITÀ DEGLI STUDI MI I ACATANIA Protocollo Generale 0 8 APR. 2014 Prot. 4 2_ 5 7.0 M. Vit.C11.1 - Visto il D.P.R. 11 luglio 1980, n. 382; - vista la legge 19

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO

DIRITTO ALLO STUDIO. Università degli Studi del Sannio. Costruiamo insieme il tuo FUTURO DIRITTO ALLO STUDIO I capaci e i meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi. art. 34 Costituzione della Repubblica Italiana Diritto allo studio universitario

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni

Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni Norme varie relative al Nucleo di Valutazione e alle sue funzioni! Statuto del Politecnico di Torino TITOLO 2 - ORGANI DI GOVERNO DEL POLITECNICO Art. 2.3 - Senato Accademico 1. Il Senato Accademico è

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

Carcere & Scuola: ne vale la Pena

Carcere & Scuola: ne vale la Pena PROGETTO DI EDUCAZIONE ALLA LEGALITA E CIVILTA Carcere & Scuola: ne vale la Pena Scuola di Alta Formazione in Scienze Criminologiche, Istituto FDE, Mantova Associazione LIBRA Rete per lo Studio e lo Sviluppo

Dettagli

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.

che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C. laformazione che serve Corso base sui Disturbi Specifici dell Apprendimento Direttore: Dr. Marco Leonardi 26 ottobre 2013 CEFPAS Caltanissetta 6 CREDITI E.C.M Premessa Di recente i disturbi specifici dell

Dettagli

COMUNE DI ABBIATEGRASSO

COMUNE DI ABBIATEGRASSO Delibera N. 35 del 14/02/2013 COMUNE DI ABBIATEGRASSO Verbale di Deliberazione della Giunta Comunale Oggetto: PROMOZIONE APPROFONDIMENTI SULL'EDILIZIA SOCIALE AI FINI DELL' AGGIORNAMENTO DEL P.G.T.. L'anno

Dettagli

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE

STATUTO ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE ART. 1) DENOMINAZIONE FINALITA SEDE STATUTO L Associazione denominata CORILA - Consorzio per il coordinamento delle ricerche inerenti al sistema lagunare di Venezia, è costituita ai sensi degli artt. 14

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA

COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA COMUNE DI BOSCHI SANT ANNA PROVINCIA DI VERONA VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 70 O G G E T T O AFFIDAMENTO INCARICO ALLA SIG.RA CARLA GANZAROLI DEL COMUNE DI LEGNAGO PER PRESTAZIONI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA

RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI TIROCINIO FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Dipartimento di Studi Aziendali e Giusprivatistici RIUNIONE DEL COMITATO DIDATTICO TRANSITORIO PER LA CLASSE DI FORMATIVO ATTIVO A017 VERBALE DELLA SEDUTA Il giorno 23 del mese di aprile dell anno 2013,

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale.

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale. PROCEDUM VALUTATIVA DI CHIAMATA RISERVATA PER I.A COPERTUM DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ORDINARIO AI SENSI DELL',ART. 24 CO. 6 DEL -A LEGGE N.240l2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/G1, SETTORE SCIENTIFICO

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette

Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Facoltà di Scienze e Tecnologie Corso di laurea magistrale in Gestione dell ambiente naturale e delle aree protette Sede: Dipartimento di Scienze Ambientali, sez. Botanica ed Ecologia - Via Pontoni, 5

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore

Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica. Il Rettore Area Didattica e Servizi agli Studenti Ufficio Convenzioni, Innovazione e Qualità della Didattica Il Rettore Decreto n. 122549 (1147) Anno _2012 VISTO l art. 3, comma 9, del D.M. 22 ottobre 2004, n. 270

Dettagli

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA

REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA REGOLAMENTO DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DEL DIPARTIMENTO AD ATTIVITA INTEGRATA (DAI) DI MEDICINA INTERNA Art. 1 Finalità e compiti del Dipartimento ad attività integrata (DAI) di Medicina Interna

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali

Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Regolamento per la formazione continua degli Assistenti Sociali Approvato nella seduta di Consiglio del 10 gennaio 2014 Del.01/2014 IL CONSIGLIO NAZIONALE DELL ORDINE DEGLI ASSISTENTI SOCIALI CONSIDERATO

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014

VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 COMUNE DI TAINO Provincia di Varese Prot. N. 3207 VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE Copia N. 6 del 28/04/2014 OGGETTO: IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA. DETERMINAZIONE ALIQUOTE ANNO 2014 L'anno

Dettagli

Accademia Beauty and Hair

Accademia Beauty and Hair INDICE CARTA DELLA QUALITÀ DELL OFFERTA FORMATIVA 1. LIVELLO STRATEGICO 1.1 Politica della Qualità 2. LIVELLO ORGANIZZATIVO 2.1 Servizi formativi offerti 2.2 Dotazione di risorse professionali e logistico

Dettagli

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015 Si ricorda che alla domanda d iscrizione dovranno essere allegate 2 copie originali di questo contratto, tutte debitamente firmate dallo studente nelle parti indicate. CONTRATTO CON LO STUDENTE A.A. 2014/2015

Dettagli

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA

REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA REGOLAMENTO DELLE ATTIVITA FORMATIVE DELLA SCUOLA SUPERIORE SANT ANNA Emanato con D.R. n. 306 del 17/07/2012 Integrato con D.R. n. 65 12/02/2014. DISPOSIZIONI PRELIMINARI Articolo 1 (Oggetto) 1. Il presente

Dettagli

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE C O P I A DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE N. 140 del 25.09.2013 OGGETTO:Accordo tra Comune di Sarzana e Consorzio Sviluppo Sarzana per la realizzazione dell'edizione 2013 del L anno duemilatredici,

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017.

VERBALE DI DELIBERAZIONE N. 039 del Consiglio comunale. OGGETTO: nomina del Revisore dei Conti del Comune per il triennio 2014 2017. Comune di Folgaria Provincia di Trento Via Roma, 60 - C.A.P. 38064 Tel. 0464/729333 - Fax 0464/729366 Codice Fiscale e P. IVA 00323920223 E-mail: info@comune.folgaria.tn.it PEC: comune@pec.comune.folgaria.tn.it

Dettagli

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006)

REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) REGOLAMENTO DELLA ATTIVITÀ SCOLASTICA (Revisione 0 del 10/05/2006) Articolo 1 - Ente gestore, denominazione, natura e sede della scuola 1. L Ente Ispettoria Salesiana Lombardo Emiliana, Ente Ecclesiastico

Dettagli

Progetto Formazione e informazione dei rappresentanti di classe

Progetto Formazione e informazione dei rappresentanti di classe Progetto Formazione e informazione dei rappresentanti di classe Guida pratica del rappresentante dei genitori a cura dell Associazione Per maggiori informazioni consultare il sito www.genitoriescuola.it

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ

STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Il 6 e 7 novembre 2014 INFFU organizza a Roma il I corso nazionale di Igiene Urbana: STUDIO E REALIZZAZIONE DI UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATO DEI COLOMBI DI CITTÀ Accreditato ECM dall Istituto Zooprofilattico

Dettagli

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO

DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO DISPOSIZIONI SULLA FORMAZIONE DELLE CLASSI NELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO Art. 1 Disposizioni generali 1.1. Per gli anni scolastici 1997-98, 1998-99 e 1999-2000, nell'autorizzazione al funzionamento

Dettagli

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus

Organigramma e funzionigramma Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6. DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus -ijp ASLLanusei Formazione MOD.For0312 Pag. I dì 6 Organigramma DIREZIONE GENERALE Direttore: dott. Francesco Pintus DIREZIONE SANITARIA Direttore: dott. Maria Valentina Marras DIREZIONE AMMINISTRATIVA

Dettagli

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE

COMUNE DI MARUGGIO. (Provincia di Taranto) REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE COMUNE DI MARUGGIO (Provincia di Taranto) N. 231 del Reg. delib. REGISTOR ORIGINALE DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE Oggetto: Riqualificazione dell area comunale in Campomarino denominata Parco Comunale Via

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria

UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria di UNIVERSITA per Stranieri Dante Alighieri Reggio di Calabria Master di I livello in Manager delle imprese sociali e delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale Indirizzi: - Manager delle Imprese

Dettagli

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo

Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo Il Commissario Delegato per la Ricostruzione Presidente della Regione Abruzzo DECRETO N. 12 (Disposizioni regolamentari per la costituzione dei consorzi obbligatori ai sensi dell art. 7 dell ordinanza

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%.

ai giovani 18 24 anni che non hanno conseguito il diploma di scuola media superiore al 10%. COMUNE di SASSARI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI PROTOCOLLO D INTESA INTERISTITUZIONALE FINALIZZATO ALLA CONOSCENZA DEL FENOMENO DELLA DISPERSIONE SCOLASTICA E ALLA PRIMA INDIVIDUAZIONE DI MISURE DI

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi.

PROTOCOLLO. Prevenzione, Sorveglianza e Controllo delle Infezioni Correlate all Assistenza: attivazione e funzionamento dei relativi organismi. Pagina 1 di 14 SOMMARIO Sommario...1 Introduzione...2 1. Scopo...2 2. campo di applicazione...3 3 Riferimenti...3 3.1 Riferimenti esterni...3 3.2 Riferimenti interni...3 4. Abbreviazioni utilizzate...4

Dettagli

a) Legge provinciale 18 ottobre 1995, n. 20 1) Organi collegiali delle istituzioni scolastiche

a) Legge provinciale 18 ottobre 1995, n. 20 1) Organi collegiali delle istituzioni scolastiche a) Legge provinciale 18 ottobre 1995, n. 20 1) Organi collegiali delle istituzioni scolastiche 1)Pubblicata nel B.U. 7 novembre 1995, n. 51. Art. 1 (Ambito di applicazione) (1) Tutte le istituzioni scolastiche

Dettagli

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE

L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE L.R. N. 19/2002: ACCREDITAMENTO ORGANISMI DI FORMAZIONE 1 INDICE Introduzione pag. 5 Domanda (1) Cos è il sistema regionale di accreditamento? pag. 5 Domanda (2) Cosa deve fare un Ente di formazione per

Dettagli