Estratto dagli atti del Convegno: Il Turismo Culturale in Italia fra tradizione e innovazione. editrice Pàtron

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Estratto dagli atti del Convegno: Il Turismo Culturale in Italia fra tradizione e innovazione. editrice Pàtron"

Transcript

1 Estratto dagli atti del Convegno: Il Turismo Culturale in Italia fra tradizione e innovazione editrice Pàtron

2 Quando si viaggiava.. per posta ovvero la Cartolina Illustrata: da mezzo di informazione a veicolo pubblicitario e di promozione turistica di Franco Giannini* La Cartolina Illustrata Non credo sia utile introdurre l argomento Cartolina Illustrata sposando una delle tante ipotesi sulla sua nascita o sul suo inventore, ipotesi che tanto affascinano e fanno discutere i diversi cultori della materia. Limitandoci però a quanto sicuramente documentato, possiamo affermare che la Cartolina Illustrata sia figlia di un altra Cartolina, quella Postale, affacciatasi nel mondo della comunicazione a distanza alla fine del Introdotta nell Impero austro-ungarico con il preciso scopo di favorire le comunicazioni commerciali, la Cartolina Postale, un semplice cartoncino che recava al recto l impronta di un francobollo e lo spazio per l indirizzo del destinatario, e lasciava il verso per brevi comunicazioni, incontrò rapidamente un favore tale da essere adottata, in meno di tre anni, in molti Paesi sia europei che extraeuropei per apparire, il 1 gennaio 1874, anche in Italia. Malgrado il fatto che lo spazio a disposizione per il testo fosse molto limitato e che il piccolo risparmio economico, rispetto alle altre forme di comunicazione epistolare, non compensasse certo la perdita di riservatezza che solo la comunicazione chiusa garantiva, il ceto medio in particolare, si affezionò rapidamente al nuovo e comodo mezzo di comunicazione, che si presentava rapido ed efficace, decisamente, quindi, al passo con i tempi moderni. Furono dunque le nuove classi sociali più aperte alle novità e meno legate alla tradizione, cui per opposti motivi erano ancorati sia i ceti superiori che gli strati popolari, che contribuirono in modo determinante alla diffusione ed all evoluzione della nuova moda, * Università di Roma Tor Vergata. 2

3 spingendo l iniziativa privata a fare concorrenza, con propri prodotti, al monotono e poco invitante prodotto statale. Fu così, come nota F. Filanci, che la cartolina in breve tempo si impose come mezzo principe per le brevi comunicazioni non solo di carattere commerciale ma anche per quelle di natura sociale e mondana: inviti, auguri, partecipazioni, scuse 1. Contemporaneamente si cominciarono a imporre forme diverse di personalizzazione prima e di prodotti originali poi, passando dalle cartoline recanti stampe e disegni artigianali, a veri e propri oggetti commerciali, realizzati in forma decisamente accattivante, se non addirittura lussuosa, da editori specializzati, in grado di sfruttare appieno i progressi tecnologici della riproduzione che, alla fine dell ottocento, stavano rivoluzionando completamente le tecniche di stampa. La tecnologia: ecco la vera protagonista della fine dell Ottocento, base non solo della rivoluzione industriale che caratterizzò il periodo, ma anche e soprattutto causa indiretta dell affermarsi di una nuova borghesia intraprendente e dinamica che soppiantò completamente la vecchia upper class, elaborando nuovi gusti e nuove mode che seguivano le direttrici, oramai internazionali, dell industria, del commercio, della finanza. Nuove occasioni per produrre nuovi prodotti quindi, ma anche mode legate fortemente alle nuove possibilità tecnologiche. Si spiega così facilmente, ad esempio, l affermarsi prepotente di quel potente mezzo di comunicazione che è stato, e per certi versi continua ad essere ancora oggi, il manifesto murale, passato rapidamente da mezzo di notifica di norme, divieti, misure di polizia, a irresistibile veicolo di richiamo pubblicitario e che, proprio grazie all avvento della cromolitografia, trovò gli strumenti tecnologici adatti per lo sviluppo di un suo autonomo linguaggio espressivo. E sulla scia del manifesto ecco apparire le prime Cartoline Illustrate artistiche, che talvolta lo riproducevano in formato ridotto, pensiamo, ad esempio, agli esemplari firmati A. Mucha, 1 F. Filanci: Figlie d arte e di posta, Parte I, Speciale n. 8 di Cronaca Filatelica, agosto - ottobre 2000, pp

4 consentendo ad un pubblico assai vasto di godere del possesso di vere e proprie opere d arte in miniatura e dimostrando al contempo di essere un mezzo espressivo in grado di andare al di là della mera documentazione fotografica di palazzi, piazze ed avvenimenti vari. A parte ciò, e senza volere per questo disconoscere il grande contributo che illustri pittori ed illustratori hanno dato con le loro opere al diffondersi ed all affermarsi della Cartolina Illustrata, si può sostenere che il fulmineo successo e l enorme sviluppo della sua utilizzazione, tra la fine del xix e l inizio del xx secolo, sia stato principalmente legato alla sua capacità di documentare in modo sintetico ed estremamente efficace un viaggio, un ricordo, un augurio, utilizzando - per la prima volta - quel linguaggio visivo che, proprio per la sua straordinaria efficacia espressiva, era destinato a soppiantare lentamente, ma inesorabilmente, tutti gli altri tradizionali mezzi di comunicazione. La nuova moda della Cartolina Illustrata insomma, veniva ad inaugurare la nuova Civiltà dell Immagine. Viaggiare Le direttrici economiche e culturali a cavallo dei due secoli diventano, come si è detto, decisamente internazionali: non si può dunque vivere pienamente il proprio tempo e cogliere tutte le grandi occasioni che l industrializzazione da una parte e lo sviluppo dei commerci dall altra offrono alla borghesia più dinamica ed intraprendente, restando legati al paese dove si è nati e dove si risiede. Viaggiare diventa così prima di tutto una necessità e poi, piano piano, una abitudine, per tornare ad essere, infine, quello che per secoli era stato per le classi più abbienti: occasione principalmente di svago e di piacere e, ma solo marginalmente, opportunità per arricchire il proprio bagaglio culturale. Di pari passo si diffonde l abitudine di celebrare il viaggio, di documentarlo in qualche modo, di lasciarne traccia nella memoria collettiva, cercando di rendere partecipi i propri cari, o semplicemente la cerchia degli amici e dei conoscenti, di alcune 4

5 delle emozioni provate visitando città più o meno lontane, spesso note solo attraverso le poche notizie presenti sui libri di scuola o nelle cronache dei giornali. Nasce così l abitudine da parte di chi viaggia, di inviare a chi resta, magari con un pizzico di vanità, un ricordo od un saluto visivo dai luoghi visitati, utilizzando una Cartolina Illustrata. Si tratta, in questi primi casi, di esemplari realizzati con ingenui collage di vedute, particolarmente suggestive o almeno in qualche modo significative, eseguite originariamente all acquerello, in ciò seguendo la moda dei GRUSS AUS tedeschi, adoperando poi tutto lo spazio libero da illustrazioni per commenti di viaggio o semplici comunicazioni personali (Figg. 1, 2). Nel frattempo però, si vanno affinando le tecniche di riproduzione delle immagini e la fotografia fa passi da gigante, imponendosi come metodo principe nelle tecniche di documentazione. Con l introduzione del retino, ad esempio, si abbassano notevolmente i costi di produzione e migliorano in modo sensibile sia la qualità che la fedeltà dell immagine fotografica utilizzata nella realizzazione della Cartolina Illustrata: ci sono quindi nuovamente tutti gli elementi per imporre una ulteriore svolta alla tipologia della cartolina, che diventa sempre di più la mera riproduzione di una vera fotografia, in cui peraltro cambiano sia i soggetti sia il modo di presentarli. Stazioni (Fig. 3), mezzi di locomozione (Fig. 4), piazze affollate di gente (Fig. 5), alberghi, tutti gli elementi dell iconografia ufficiale del viaggio in quanto tale, affollano i nuovi prodotti commerciali che l editoria mette a disposizione del viaggiatore per affari o per diporto. Difficilmente, però, si tratta di prodotti veramente originali: al di là della specificità del soggetto, infatti, identica è la tecnica di produzione e molto limitata la tipologia dei soggetti riprodotti. La Cartolina Illustrata perde rapidamente la propria originalità, per ridursi ad un tipico bene di consumo, massificato, standardizzato, con prodotti spesso difficilmente distinguibili l uno dall altro. 5

6 Se la borghesia si è internazionalizzata, infatti, e va promovendo mode e gusti comuni che da Parigi o da Vienna rapidamente si diffondono in tutta l Europa, la Cartolina Illustrata - che dopo tutto mostra il mondo proprio dall angolo di visuale delle nuove classi emergenti - non può che diventare qualcosa di stereotipato e, tutto sommato, di atteso e prevedibile, indipendentemente da ciò che raffigura o dal messaggio che vorrebbe diffondere. Si assiste insomma ad una sorta di involuzione dell uso della Cartolina Illustrata che finisce per perdere gran parte della sua forza sia come elemento di comunicazione che come mezzo di informazione, restando limitata al ruolo di semplice documentazione o ricordo di viaggio. Pubblicità e Propaganda. Nei primi anni del Novecento, si assiste pertanto ad un crescente calo d interesse per la Cartolina Illustrata che, in veste di notizia o di commento, diventa sempre meno attuale con l affermarsi di ben più approfonditi e sempre più illustrati mezzi di informazione, mentre «come divertimento, racconto o sorpresa è stata superata da ben più spettacolari novità, a cominciare dal cinematografo» 2. Gli editori continuavano però a produrre esemplari, spesso raffinati nell esecuzione, con pregevoli, anche se via via sempre più standardizzate, immagini di città, realizzando un prodotto in genere più che dignitoso, rispondente al gusto del cliente borghese medio ed in grado di assolvere lo scopo documentario cui si è accennato, utilizzando peraltro, sempre più spesso, il risultato di precedenti campagne fotografiche. Da parte loro, gli artisti, che pure avevano dato contributi importanti per fare della Cartolina Illustrata anche il veicolo di una moderna espressione artistica, se ne allontanavano attratti dai nuovi e più potenti mezzi di espressione. 2 F. Filanci: Figlie d arte e di posta, Parte II, Speciale n. 9 di Cronaca Filatelica, novembre - dicembre 2000, pp

7 La Cartellonistica, sulla scia di quanto già ricordato, e soprattutto il Cinema offrivano infatti spazi espressivi interessanti in grado di attrarre e conquistare i giovani talenti che vi trovavano possibilità di emergere ben più consistenti di quelle offerte dai ristretti ambiti della Cartolina Illustrata, sicché al disamore dell utente cominciò ad accompagnarsi quello dei creativi dell epoca. Più che di crisi, sarebbe però opportuno parlare di stasi, in attesa dell apertura, per la Cartolina Illustrata, di nuove possibilità di proficuo utilizzo. In fondo, il messaggio visivo dell illustrazione non aveva perduto vigore e poteva sempre raggiungere facilmente una potenziale clientela anche di diversa estrazione sociale, superando barriere linguistiche e culturali. Poteva inoltre, grazie alla forza evocativa di immagini e simboli, celebrare efficacemente strutture e corpi militari, consentendo agli ufficiali di un reggimento, ad esempio, di riaffermare l appartenenza ad un corpo d elite, semplicemente utilizzando una cartolina illustrata negli indirizzi di saluto da inviare ad amici e conoscenti (Fig. 6). Nacque, in altre parole, la cartolina su commissione, ovvero il prodotto creato per il singolo cliente, che ne pagava l ideazione, la stampa e ne acquisiva normalmente l intera tiratura: risposta interessante e senza dubbio fruttuosa che suggerì un nuovo modo di utilizzare le notevoli possibilità tecnologiche messe a disposizione dall industria dell editoria. Parimenti riprese vigore la vecchia abitudine di pubblicizzare o celebrare un evento importante, attraverso l uso di Cartoline Illustrate, realizzate direttamente attraverso la miniaturizzazione del relativo manifesto pubblicitario, ovvero attraverso un messaggio visivo originale che meglio si adattasse alle ridotte dimensioni della cartolina stessa. In entrambi i casi, al forte impatto grafico del manifesto si affiancava la possibilità di utilizzare il veicolo postale per diffondere capillarmente l informazione pubblicitaria e raggiungere più facilmente un maggior numero di potenziali clienti. 7

8 L azione combinata delle due tecniche pubblicitarie si rivelò decisamente efficace e quindi oltremodo interessante dal punto di vista commerciale, tanto da consentire un rinnovato ed assai efficace uso della Cartolina Illustrata. I Comitati Organizzatori di Esibizioni ed Esposizioni Nazionali ed Internazionali (Fig. 7) e delle relative manifestazioni associate, le più prosaiche Lotterie Nazionali (Fig. 8), di Fiere Commerciali di ogni tipo, ovvero di grandiosi Eventi religiosi, come ad esempio il Giubileo del 1900 (Fig. 9), utilizzarono ampiamente la Cartolina Illustrata come veicolo pubblicitario, commissionando, non di rado, la realizzazione di intere serie di esemplari dedicati all evento specifico. La scelta del comitato organizzatore si rivelò spesso vincente ed il risultato lusinghiero. Ciò grazie anche alla bellezza grafica ed alla qualità delle cartoline celebrative prodotte, che ebbero in genere un impatto propagandistico fenomenale sull opinione pubblica, convincendo gli operatori commerciali ad approfittare massicciamente del nuovo, e tutto sommato non eccessivamente oneroso, veicolo pubblicitario. D altra parte, se in un primo tempo la spinta a realizzare cartoline illustrate con immagini affascinanti e di buon gusto, in una parola belle, risponde ad una esigenza commerciale(battere la concorrenza con un prodotto migliore ) il loro successo fa ben presto intuire le enormi potenzialità che questo mass-media offre, a bassissimo costo, a chi vuole esercitare una propaganda palese o occulta 3. L idea da propagandare diventa un prodotto a tutti gli effetti e come tale è trattata e pubblicizzata. Partiti politici e gruppi di opinione, ad esempio, ricorrono sovente a tale mezzo, affidando il messaggio che si vuole trasmettere all opinione pubblica ad immagini simboliche o 3 Cfr. Le Cartoline Postali Illustrate in Collezionismo Italiano, vol.1, Milano 1979, Rizzoli Ed., pp

9 satiriche (Fig. 10), quando non si ricorra direttamente alle immagini fotografiche, come quelle dei candidati nelle elezioni politiche, presentandoli sotto una luce differente a seconda che si voglia sostenerli o additarli alla riprovazione degli elettori. Idee, personaggi, simboli: la Cartolina di Propaganda trova un infinita quantità di spunti ed una grande vastità di soggetti nella vita di tutti i giorni ed in special modo nei grandi avvenimenti sociali e politici che cambiano e sconvolgono la storia dell Europa dei primi decenni del xx secolo, primo fra tutti la Grande Guerra. A ridosso dell entrata in guerra dell Italia, ad esempio, vengono stampate e messe in commercio una impressionante quantità di Cartoline di Propaganda: si tratta quasi sempre di cartoline satiriche, edite spesso in serie da 9 a 24 cartoline differenti, volte a sottolineare la correttezza del comportamento dei governanti (e regnanti) italiani, contrapposta al differente, ambiguo e arrogante - in una parola antipatico - comportamento degli austro-tedeschi (Fig. 11). Poiché si tratta in genere di cartoline favorevoli all intervento, devono ironizzare sull avversario futuro, per cui gli strali si appuntano verso i due grandi nemici del tempo: il Kaiser Guglielmo II e l Imperatore Francesco Giuseppe d Austria- Ungheria 4. Il risultato, quando non si scade nel pesante e nel volgare, è in genere gradevole e di buon livello umoristico, con accenti ora graffianti ora bonari, come si conviene ad un prodotto che deve necessariamente essere di largo consumo, dovendosi rivolgere ad un pubblico molto vasto cercando di favorirne l adesione all intervento. La Cartolina di Propaganda raggiunge agevolmente il suo scopo e dimostra tutta la sua efficacia quale formidabile mezzo di persuasione. Negli anni a venire, come si sa, il Fascismo, programmandone attentamente l uso nel sistema d informazione di massa - come già la campagna pubblicitaria messa in atto per le Elezioni Politiche del 4 Cfr. Le Cartoline Postali Illustrate, Collezionismo Italiano,vol.1, pp.68-72, Rizzoli Ed., Milano

10 1924 a sostegno della Lista Nazionale (Fig. 12 a, b) sta a dimostrare - ne farà uno degli strumenti principali per creare e mantenere alto il consenso popolare al regime. Turismo Mentre la cartolina su commissione trova nella pubblicità e nella propaganda gli stimoli giusti per rinnovarsi ed affermarsi come insostituibile veicolo visivo di particolari tipi di messaggio e di informazione, avvalendosi sempre più e sempre meglio dell opera di valenti grafici, la vera fotografia, lasciati i caratteri dell internazionalismo dei primi tempi, trova nel crescente nazionalismo prima, e ancor di più nel regionalismo poi, una nuova ed interessante collocazione locale. La riscoperta del territorio, della storia, delle tradizioni locali, spinge a promuovere il senso di appartenenza ad una particolare comunità, mettendone in risalto e facendo conoscere quanto di bello le generazioni precedenti hanno lasciato. Chiese, Castelli, Palazzi, Mura e Porte, Ville, vengono fotografati con attenzione e quasi, si potrebbe dire, con devozione, diventando veri e propri biglietti da visita illustrati di piccoli paesi e graziose città, che vogliono così dimostrare di non aver nulla da invidiare alle Città più grandi, famose e celebrate. Frascati e le sue Ville (Figg. 13, 14), notevoli nel paesaggio collinare per signorilità, bellezza e secoli di storia sono un esempio, a due passi dalla Città Eterna, di quanta ricchezza d arte e di storia sia possibile trovare senza dover viaggiare in paesi lontani: la Cartolina che le celebra e le illustra adeguatamente diventa mezzo di promozione turistica. Rimanendo a Frascati, che continueremo a prendere come esempio quindi di un modo di utilizzare la Cartolina Illustrata che peraltro prese rapidamente piede in tutta l Italia, c è da dire che questa sua nuova funzione, evidentemente assai efficace dal punto di vista del marketing, richiamò l interesse, tra gli altri, dei commercianti locali, interessati a sfruttare le immagini delle bellezze architettoniche del loro paese, come veicolo 10

11 propagandistico per promuovere le proprie attività ed i propri prodotti. Non si trattava, in questi casi, di commissionare cartoline di concezione o fattura originale ad un editore specializzato, quanto piuttosto di utilizzare l esistente con scritte, messaggi, indicazioni sull attività o i prodotti che si voleva promuovere: nasceva insomma la sponsorizzazione. Venivano riscoperte vecchie edizioni, si sceglievano, nell archivio fotografico degli stampatori, serie di immagini significative o che più semplicemente incontravano il gusto del nuovo committente, si preparavano blocchetti di cartoline (Fig. 15a, b) o singoli esemplari già noti e diffusi, che trovavano un revival nella nuova edizione sponsorizzata. Era, come è facile intuire, un operazione assai efficace dal punto di vista commerciale e a costi ancor più contenuti, richiedendo normalmente l aggiunta, in fase di stampa, di un breve messaggio pubblicitario, spesso limitato alla ragione sociale ed all elencazione di qualche prodotto tipico in vendita presso l esercizio commerciale committente. Naturalmente non si andava tanto per il sottile nella scelta degli abbinamenti o nella formulazione dei testi pubblicitari (Fig. 16a,b). Poteva perciò accadere che la scelta stessa non fosse proprio la più felice, raggiungendo talvolta effetti sottilmente ed involontariamente umoristici. A Frascati non c è, peraltro, solo questo tipo di sponsorizzazione, che potremmo facilmente definire un po naif. Accanto alla produzione ed alla vendita di tipici prodotti locali, accanto ad una miriade di esercizi commerciali, di alberghi, di ristoranti, di tutto quanto cioè caratterizza le infrastrutture turistiche, Frascati può offrire un qualcosa di molto particolare ed apprezzato, sin dal 1865, in tutto il mondo: il Nobile Collegio di Mondragone. Anche se appartenente ufficialmente al Comune di Monte Porzio Catone infatti, da sempre parlare di Mondragone ha significato parlare di Frascati. 11

12 Ecco dunque, anche per iniziativa dei Padri Gesuiti titolari del Collegio, che Villa Mondragone diventa soggetto di lunghe serie di Cartoline Illustrate, tutte rigorosamente targate Frascati, spesso personalizzate con la stampa dello stemma con il drago alato (icona legata agli antichi proprietari della Villa e poi simbolo del Collegio), cartoline volte ad illustrare angoli noti o meno conosciuti della monumentale fabbrica. Si tratta di un operazione di promozione in piena regola, elegante e misurata, in cui nulla è lasciato all improvvisazione. Si incaricano degli scatti i più rinomati specialisti dell epoca, si curano le inquadrature ed i dettagli, affiancando immagini di ambienti lussuosi e sontuosamente arredati, come quelle delle Sale di Rappresentanza della Villa (Fig. 17), alle fotografie che informano i potenziali convittori e le loro famiglie sulle facilities a disposizione per lo studio e per lo svago (Figg. 18, 19), tutte ovviamente ai massimi livelli nazionali. Per dirla con D. Maestri e R.M. Strollo: non desta perciò stupore, riscontrare una massa decisamente consistente di cartoline illustrate pertinenti Villa Mondragone, specie se messa in relazione con quelle dedicate ad altri edifici storici del circondario. Si può infatti ipotizzare che questa grande disponibilità di esemplari sia connessa anche, in qualche modo, proprio alla presenza del Collegio nella Villa, ai suoi numerosi utenti, ma soprattutto alle regole imposte dai Gesuiti ai Convittori, tra cui quella di scrivere -almeno ogni settimana- alle famiglie 5. Una forma dunque di intelligente uso della Cartolina Illustrata, che racchiude in sé alcuni degli aspetti sin qui descritti, essendo al tempo stesso veicolo pubblicitario, scelto e sponsorizzato dai Padri Gesuiti, i proprietari del Collegio, e mezzo, anche se forzato, di comunicazione con le famiglie. Un mezzo, d altra parte, estremamente gradito, a giudicare dall uso massiccio che se ne fece, forse, ma è un osservazione un 5 Cfr. D. Maestri, R.M. Strollo, Le Cartoline Illustrate su Mondragone, nel catalogo della mostra la Villa spedita, Roma 2002, Adnkronos, pp

13 po malevola, per il limitato spazio che la Cartolina Illustrata lasciava a disposizione del convittore, che poteva così ottemperare all obbligo di informare la famiglia, senza molta fatica. Conclusioni Le attitudini alla documentazione dimostrate dalla Cartolina Illustrata negli anni a cavallo tra la fine del xix e l inizio del xx secolo, e supportate dalle innovazioni tecnologiche nel settore della stampa e dell editoria, sì da renderla praticamente senza rivali in quegli anni, lasciano lentamente il posto ad usi diversi. Si passa, infatti, ad una fase in cui prevale l utilizzazione per comunicare o informare a distanza, utilizzazione che si rivela particolarmente efficace proprio grazie alla forza espressiva del linguaggio visivo, per arrivare poi all imporsi dell uso della cartolina nel settore della pubblicità prima e della propaganda poi, senza peraltro che ci sia mai un netto passaggio da una funzione all altra. La Cartolina Illustrata, grazie anche ad una continua evoluzione tecnica e stilistica, diventa sempre più veicolo di messaggi di vario genere, ora palesi ora a livello subliminale, messaggi che orientano ed invogliano l opinione pubblica, sottolineando mode, illustrando prodotti, promovendo attività e località, anticipando di fatto, tra l altro, le moderne tecniche di promozione turistica. 13

14 Illustrazioni Fig. 1 Fig. 2 14

15 Fig. 3 Fig. 4 15

16 Fig. 5 Fig. 6 16

17 Fig. 7 Fig. 8 17

18 Fig. 9 Fig

19 Fig. 11 Fig. 12a, b 19

20 Fig. 13 Fig

21 Fig. 15a, b Fig. 16a, b Fig

22 Fig. 18 Fig

A NE T O I S AZ I C O S VE AS

A NE T O I S AZ I C O S VE AS ASSOCIAZIONE VESTA L'Associazione Culturale Vesta nasce nel 2013 dall idea di creare un laboratorio di idee destinate alla fruizione e alla valorizzazione del patrimonio storico, culturale e naturalistico

Dettagli

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore

Dimore di La o. Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore. Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore g Dimore di La o Ville, Castelli, Parchi e Personaggi della sponda piemontese del Lago Maggiore Scenari S.r.l. - Andrea Lazzarini Editore Dimore di Lago Dimore di Lago, terzo volume storico della Collana

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

ISERNIA. Il ponte ferroviario

ISERNIA. Il ponte ferroviario ISERNIA Caparbia, questo sembra Isernia: quanta determinazione dev essere costato far arrivare il treno nella parte alta della città, quanta opera di convincimento per ottenere un viadotto così grandioso

Dettagli

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione

Analisi della comunicazione del gioco nella sua evoluzione Nel nostro Paese il gioco ha sempre avuto radici profonde - Caratteristiche degli italiani in genere - Fattori difficilmente riconducibili a valutazioni precise (dal momento che propensione al guadagno

Dettagli

Oltre che alla grande visibilità pubblica degli avvisi murali scritti, dei manifesti e

Oltre che alla grande visibilità pubblica degli avvisi murali scritti, dei manifesti e Piccola ma efficace 134 L ALtrA réclame: CArtOLINE, CALENDArIEttI, FIGUrINE, OPUSCOLI Nella pagina a fronte, dall alto in senso orario: blocco per annotazioni e corrispondenza delle Generali destinato

Dettagli

Come è fatto un giornale?

Come è fatto un giornale? Come è fatto un giornale? 1. Com'è fatto un giornale? 2. Per iniziare o la testata è il titolo del giornale. o le manchette (manichette) sono dei box pubblicitari che le stanno al lato 3. La prima pagina

Dettagli

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo

Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo Che cosa è un museo: storia, finalità, organizzazione l ecomuseo La storia del museo Il Museo deriva il suo nome da quello delle Muse, personaggi della mitologia greca. Le Muse erano 9 ed erano figlie

Dettagli

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima

Poco tempo dopo la sua costituzione, promossa dalle Generali nel 1890, l Anonima Boccasile e altri 110 L ANONImA GrANDINE NEGLI ANNI trenta Nella pagina a fronte, dall alto in senso orario: manifesto con disegno di Ballerio (1935); calendario murale e manifesto con illustrazione di

Dettagli

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale

La par condicio. Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale La par condicio Sintesi dei principali adempimenti per l emittenza radiotelevisiva locale Par condicio fonti normative Legge 515/93 (Disciplina delle campagne elettorali per l elezione alla Camera dei

Dettagli

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto

Tali premesse costituiscono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO RELATIVE ALL ACQUISTO DI DIRITTI DI UTILIZZAZIONE DELLE IMMAGINI DELL ARCHIVIO FOTOGRAFICO ON-LINE DEL SISTEMA MUSEI CIVICI DI ROMA CAPITALE Premesso che La Sovrintendenza

Dettagli

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI

L AUTORIZZAZIONE VA COMPILATA IN TUTTE LE SUE PARTI Marca da Bollo 16,00 Al Sig. Presidente della Provincia di Pavia Ufficio concessioni pubblicitarie Piazza Italia, 2 27100 Pavia AUTORIZZAZIONE OGGETTO: Richiesta di autorizzazione per il posizionamento

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO

GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO GLI ELEMENTI DI UNO SPOT PUBBLICITARIO Uno spot pubblicitario è formato da tre elementi principali: IMMAGINI MUSICA PAROLE L INFLUENZA DELLO SPOT SULLO SPETTATORE LE IMMAGINI Possono, anche tramite l'utilizzo

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

L agricoltura nell Europa industrializzata

L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura nell Europa industrializzata L agricoltura delle società industrializzate europee si differenzia da quella dell età moderna per gli attrezzi, le fonti di energia, i macchinari utilizzati

Dettagli

Resellers Kit 2003/01

Resellers Kit 2003/01 Resellers Kit 2003/01 Copyright 2002 2003 Mother Technologies Mother Technologies Via Manzoni, 18 95123 Catania 095 25000.24 p. 1 Perché SMS Kit? Sebbene la maggior parte degli utenti siano convinti che

Dettagli

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda

ANDREA FONTANA. Storyselling. Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda ANDREA FONTANA Storyselling Strategie del racconto per vendere se stessi, i propri prodotti, la propria azienda Impostazione grafica di Matteo Bologna Design, NY Fotocomposizione e redazione: Studio Norma,

Dettagli

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA

2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA 2 GIUGNO 2013 FESTA DELLA REPUBBLICA Discorso del Prefetto Angelo Tranfaglia Piazza Maggiore Bologna, 2 giugno 2013 Autorità, cittadini tutti di Bologna e della sua provincia, un cordiale saluto a tutti.

Dettagli

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura

Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera. realizzata per l Ufficio federale della cultura Dipartimento federale dell'interno DFI Ufficio federale della cultura UFC Inchiesta sull importanza del patrimonio in Svizzera realizzata per l Ufficio federale della cultura Luglio 2014 Rapport_I Indice

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58

Pagliaccio. A Roma c è un. che cambia ogni giorno. 66 Artù n 58 format nell accostare gli ingredienti e da raffinatezza della presentazione che fanno trasparire la ricchezza di esperienze acquisite nelle migliori cucine di Europa e Asia da questo chef 45enne d origini

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201

PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA DE ACCESO A LA UNIVERSIDAD MAYORES DE 25 Y 45 AÑOS PRUEBA COMÚN PRUEBA 201 PRUEBA 2013ko MAIATZA MAYO 2013 L incontro con Guido Dorso Conobbi Dorso quando ero quasi un ragazzo. Ricordo che un amico

Dettagli

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ...

VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE. Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: ... ... ... ... ... ... LA CITTÀ VOLUME 2 CAPITOLO 2 MODULO D LE VENTI REGIONI ITALIANE 1. Parole per capire Alla fine del capitolo scrivi il significato di queste parole nuove: città... città industriale... pianta della città...

Dettagli

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile

Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Cultura, creatività e sviluppo sostenibile Forse sarebbe necessario che iniziassi correggendo il titolo di questa mia breve introduzione: non cultura, creatività e sviluppo sostenibile, ma cultura globalizzata,

Dettagli

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008

18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 18, 21 febbraio, 5, 11, 18 marzo 2008 Informazioni generali Legge 22 aprile 1941, n. 633 più volte modificata modifiche disorganiche farraginosa in corso di revisione integrale (presentata bozza il 18.12.2007)

Dettagli

Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia

Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia Ottanta anni fa: la prima immagine televisiva in Italia Marzio Barbero e Natasha Shpuza 1. 80 anni fa E il 28 febbraio 1929 quando due ingegneri, Alessandro Banfi Nota 1 e Sergio Bertolotti Nota 2, riescono

Dettagli

DALL ALTRA PARTE DEL MARE

DALL ALTRA PARTE DEL MARE PIANO DI LETTURA dai 9 anni DALL ALTRA PARTE DEL MARE ERMINIA DELL ORO Illustrazioni di Giulia Sagramola Serie Arancio n 149 Pagine: 128 Codice: 566-3278-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE La scrittrice

Dettagli

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO

CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO CONCORSO LETTERARIO NAZIONALE PER SCRITTORI EMERGENTI IL RACCONTO NEL CASSETTO - PREMIO CITTA DI VILLARICCA XII EDIZIONE ANNO 2014/15 REGOLAMENTO Art. 1 - L, con sede sociale in Villaricca (Napoli), alla

Dettagli

La bellezza è la perfezione del tutto

La bellezza è la perfezione del tutto La bellezza è la perfezione del tutto MERANO ALTO ADIGE ITALIA Il generale si piega al particolare. Ai tempi di Goethe errare per terre lontane era per molti tutt altro che scontato. I viandanti erano

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto

Lucca. Project contest 2015. Premio Giovanni Martinelli. XI concorso nazionale per nuovi autori di fumetto art.1 Per favorire l inserimento di nuovi talenti nel panorama editoriale italiano, comics & Games, in collaborazione con edizioni BD, organizza il contest Premio Giovanni Martinelli, concorso per progetti

Dettagli

23 APRILE 2015 L IDEA

23 APRILE 2015 L IDEA IL PROGETTO 23 APRILE 2015 L IDEA Il 23 aprile è la Giornata mondiale del libro e del diritto d autore, è il giorno di San Giorgio a Barcellona, è il giorno della World Book Night in Inghilterra, è il

Dettagli

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana

IndICe. 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza ItalIana IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 cosa significa diventare cittadino italiano? 7 come muoverti? 8 senza cittadinanza 9 devi sapere 11 Prefazione Cari ragazzi,

Dettagli

ALOIS RIEGL (1858-1905)

ALOIS RIEGL (1858-1905) ALOIS RIEGL (1858-1903 DER MODERNE DENKMALKULTUS : IL CULTO MODERNO DEI MONUMENTI ANTICHI... NEGLI ULTIMI ANNI SI E VERIFICATO UN PROFONDO CAMBIAMENTO NELLE NOSTRE CONCEZIONI SULLA NATURA E LE ESIGENZE

Dettagli

Come si fa un giornale

Come si fa un giornale Come si fa un giornale COME SI FA UN GIORNALE dall idea alla distribuzione Un giornale è una struttura complessa composta da un gruppo di persone che lavorano insieme che chiameremo LA REDAZIONE Al vertice

Dettagli

L IMMAGINE CHE NON C ERA

L IMMAGINE CHE NON C ERA L IMMAGINE CHE NON C ERA SEZIONE SCIENTIFICA DEL CONCORSO LA PAGINA CHE NON C ERA BANDO DELLA II EDIZIONE Se è vero che un'immagine può essere più esplicativa di tante parole, allora perché non provare

Dettagli

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente

FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente FAR EAST FILM FESTIVAL 16 Il più grande festivaldel cinema dall Estremo Oriente un grande evento mondiale una grande festa popolare Che cos è Far east Film Festival? Un grande evento popolare Far East

Dettagli

IL GIOCO DEL 15. OVVERO: 1000$ PER SPOSTARE DUE BLOCCHETTI

IL GIOCO DEL 15. OVVERO: 1000$ PER SPOSTARE DUE BLOCCHETTI IL GIOCO DEL. OVVERO: 000$ PER SPOSTARE DUE BLOCCHETTI EMANUELE DELUCCHI, GIOVANNI GAIFFI, LUDOVICO PERNAZZA Molti fra i lettori si saranno divertiti a giocare al gioco del, uno dei più celebri fra i giochi

Dettagli

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale

Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l aldilà tra capolavori e realtà virtuale Comunicato stampa Venerdì 24 ottobre 2014 alle ore 17.30 presso Palazzo Pepoli. Museo della Storia di Bologna (via Castiglione, 8 Bologna) inaugura la mostra Il viaggio oltre la vita. Gli Etruschi e l

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale.

Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione - CNR progetto internazionale "La città dei bambini" Una città per giocare: linee guida per il convegno internazionale. Non mi mancava la memoria o l intelligenza,

Dettagli

La mobilità sociale tra Stato e mercato

La mobilità sociale tra Stato e mercato La mobilità sociale tra Stato e mercato di Carlo Lottieri, Università di Siena Nella cultura contemporanea si tende a guardare alla mobilità sociale intesa quale possibilità di ascendere da una posizione

Dettagli

Principi d Azione. www.airliquide.it

Principi d Azione. www.airliquide.it Principi d Azione Codice Etico www.airliquide.it Il bene scaturisce dall'onestà; l'onestà ha in sè la sua origine: quello che è un bene avrebbe potuto essere un male, ciò che è onesto, non potrebbe essere

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli

IL MAGGIO DEI LIBRI. Premessa

IL MAGGIO DEI LIBRI. Premessa IL MAGGIO DEI LIBRI Premessa Fino al 2010 esistevano in Italia due iniziative a carattere nazionale per la promozione del libro e dell a lettura, del tutto distinte per patrocinatore, soggetto promotore,

Dettagli

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale

Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Progetto Nazionale di Educazione al Patrimonio 2011-2012 Bando del Concorso Nazionale Il Paesaggio raccontato dai ragazzi. Narrazioni e immagini nell'era digitale Presentazione Sul presupposto che si conserva

Dettagli

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti,

Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, Le classi 4^A e B di Scarperia hanno richiesto e partecipato al PROGETTO CLOWN. L esperienza, che è stata ritenuta molto positiva dalle insegnanti, si è conclusa con una lezione aperta per i genitori.

Dettagli

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG

NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG NORME E CONDIZIONI DEL SERVIZIO TELEPASS PYNG Premessa TELEPASS S.p.A. Società per Azioni, soggetta all attività di direzione e coordinamento di Autostrade per l Italia S.p.A., con sede legale in Roma,

Dettagli

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale Protocollo N. del. Deliberazione N. del ASSESSORATO SERVIZI SOCIALI Proposta N. 66 del 24/03/2015 SERVIZIO SERVIZI SOCIALI Proposta di deliberazione che si sottopone all approvazione della Giunta Comunale

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

I mutamenti tecnologici fra le due guerre.

I mutamenti tecnologici fra le due guerre. I mutamenti tecnologici fra le due guerre. Vediamo ora i cambiamenti tecnologici tra le due guerre. È difficile passare in rassegna tutti i più importanti cambiamenti tecnologici della seconda rivoluzione

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni

IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA. Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni IL MARKETING DEI PRODOTTI TIPICI: L AGLIO DI VOGHIERA Gruppo: Sara Banci Elisabetta Ferri Angela Fileni Lucia Govoni CONTESTO Dal punto di vista della DOMANDA... Consumatore postmoderno: attivo, esigente,

Dettagli

Epidemiologia & Salute pubblica

Epidemiologia & Salute pubblica Epidemiologia & Salute pubblica a cura del Medico cantonale vol. VI nr. 3 La medicina non è una scienza esatta Con questo slogan il Dipartimento delle opere sociali è entrato nelle case dei ticinesi. L

Dettagli

Italia e Romania allo specchio: la percezione reciproca d immagine tra italiani e romeni

Italia e Romania allo specchio: la percezione reciproca d immagine tra italiani e romeni Convegno Romeni emergenti o emergenza Romania? Italia e Romania allo specchio: la percezione reciproca d immagine tra italiani e romeni Prof. Stefano Rolando Segretario generale delle e Direttore scientifico

Dettagli

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE

REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELLA COMMISSIONE UNICA NAZIONALE DEI CONIGLI VIVI DA CARNE DA ALLEVAMENTO NAZIONALE ARTICOLO 1 (Istituzione e scopo) Con Protocollo di intesa, posto in allegato (All. 1),

Dettagli

2. Fabula e intreccio

2. Fabula e intreccio 2. Fabula e intreccio Abbiamo detto che un testo narrativo racconta una storia. Ora dobbiamo però precisare, all interno della storia, ciò che viene narrato e il modo in cui viene narrato. Bisogna infatti

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

Favole per bambini grandi.

Favole per bambini grandi. Favole per bambini grandi. d. & d' Davide Del Vecchio Daria Gatti Questa opera e distribuita sotto licenza Creative Commons Attribuzione Non commerciale 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.5/it/

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT

TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT TERZO SETTORE TERZO SETTORE O SETTORE NON PROFIT E quell insieme di organizzazioni che producono beni/servizi e gestiscono attività fuori dal mercato o, se operano nel mercato, agiscono con finalità non

Dettagli

Elezioni e par condicio Vademecum per gli operatori dell informazione

Elezioni e par condicio Vademecum per gli operatori dell informazione Elezioni e par condicio Vademecum per gli operatori dell informazione Gennaio 2013 AUTORITÀ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI Unità Par Condicio Numero Verde: 800/282202 Fax: 081/7507550 CORECOM TOSCANA

Dettagli

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro

Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Intenzione dell autore - Riflessioni e problematiche suggerite dal libro Il romanzo Tra donne sole è stato scritto da Pavese quindici mesi prima della sua morte, nel 1949. La protagonista, Clelia, è una

Dettagli

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana

18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana 18 anni... in Comune! I tuoi passi verso la cittadinanza italiana Edizione giugno 2014 IndICe prefazione 3 Buon compleanno!! 5 chi è cittadino italiano per la legge? 6 perchè diventare cittadini italiani?

Dettagli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli

Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Tutti quelli che troverete, chiamateli Presentazione Decisamente stimolanti le provocazioni del brano di Matteo (22,1-14) che ci accompagnerà nel corso dell anno associativo 2013-2014: terzo

Dettagli

UNO SCATTO DI DIGNITA ed. 2014

UNO SCATTO DI DIGNITA ed. 2014 CONCORSO FOTOGRAFICO NAZIONALE UNO SCATTO DI DIGNITA ed. 2014 Progetto Donna & Artigianato REGOLAMENTO ART. 1 OBIETTIVO DEL CONCORSO La Commissione Pari Opportunità della Regione Abruzzo, in collaborazione

Dettagli

Progetto Mappa CET Versione 1.0 del 08-12-2010

Progetto Mappa CET Versione 1.0 del 08-12-2010 Progetto Mappa CET Versione 1.0 del 08-12-2010 La capacità di godere richiede cultura, e la cultura equivale poi sempre alla capacità di godere. Thomas Mann 1 Oggetto Il progetto consiste nella creazione

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

El valor de ser padre y de ser madre -----

El valor de ser padre y de ser madre ----- El valor de ser padre y de ser madre ----- San Luis, 27 de Octubre 2012 Vengo da un continente dove esiste una vera crisi della paternità. La figura del padre non è molto precisa, la sua autorità naturale

Dettagli

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche:

IDEE DI RESISTENZA. Il progetto, nato per ricordare il 70 anno dalla Liberazione, parte da due considerazioni propedeutiche: PREMESSA Insignita della Medaglia d Argento al Valor Militare della Resistenza, Pistoia, al pari di altre città toscane, è stata teatro di avvenimenti tragici, la maggior parte dei quali intercorsi tra

Dettagli

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI

PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI MEZZI PUBBLICITARI COMUNE DI SIRIGNANO PROVINCIA DI AVELLINO Piazza Aniello Colucci 83020 SIRIGNANO (AV) Tel. 081-5111570 Fax 081-5111625 CF 80004370641 P. IVA 00256240649 PIANO GENERALE DEGLI IMPIANTI DI AFFISSIONE E ALTRI

Dettagli

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio

IL FESTIVAL. Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio IL FESTIVAL Il Tuscia In Jazz, ormai giunto al suo tredicesimo anno, è un festival saldamente radicato nel territorio della Tuscia ma con una forte vocazione internazionale, premiato al Jazzit Awards come

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA

IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA IL TRATTAMENTO FISCALE DELLE SPESE DI RAPPRESENTANZA Una circolare dell Agenzia delle entrate chiarisce il trattamento fiscale delle spese di rappresentanza Con la circolare in oggetto, l Agenzia delle

Dettagli

Trieste, 25 ottobre 2006

Trieste, 25 ottobre 2006 Trieste, 25 ottobre 2006 PRESENTAZIONE DEL BILANCIO DI SOSTENIBILITÀ 2005 DEL GRUPPO GENERALI AGLI STUDENTI DELL UNIVERSITA DI TRIESTE INTERVENTO DELL AMMINISTRATORE DELEGATO GIOVANNI PERISSINOTTO Vorrei

Dettagli

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA

PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA PROGETTO CONTINUITÀ SCUOLA DELL INFANZIA - SCUOLA PRIMARIA Progetto in rete degli Istituti Comprensivi di: Fumane, Negrar, Peri, Pescantina, S. Ambrogio di Valpolicella, S. Pietro in Cariano. Circolo Didattico

Dettagli

Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario

Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario Regolamento del concorso a premi denominato 10 Anniversario IMPRESE PROMOTRICI GTech S.p.A. con sede legale e amministrativa in Roma, Viale del Campo Boario, 56/d - Partita IVA e Codice Fiscale 08028081001

Dettagli

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore

Sac. Don Giuseppe Pignataro. L oratorio: centro del suo cuore Sac. Don Giuseppe Pignataro L oratorio: centro del suo cuore L'anima del suo apostolato di sacerdote fu l'oratorio: soprattutto negli anni di Resina, a Villa Favorita per circa un decennio, dal 1957 al

Dettagli

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI

L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI L IDEA PER FAR CONOSCERE A TUTTI IL VOSTRO LAVORO E LA VOSTRA PASSIONE I VOSTRI CAVALLI La nostra iniziativa vuole essere un aiuto agli allevatori per raggiungere ogni potenziale cliente e trasformarlo

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy

REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy Kuwait Petroleum Italia SPA OO144 Roma, Viale dell oceano Indiano,13 Telefono 06 5208 81 Telex 621090 Fax 06 5208 8655 REGOLAMENTO OPERAZIONE A PREMI denominata Mini collection Q8easy 1. SOCIETA PROMOTRICE

Dettagli

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio.

Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Luigino Bruni Milano-Bicocca e Sophia (Firenze) Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio. Per crescere un bambino ci vuole l intero villaggio, recita un noto proverbio africano. Perché la famiglia

Dettagli

Nuovo sillabo della Certificazione PLIDA

Nuovo sillabo della Certificazione PLIDA Nuovo sillabo della Certificazione PLIDA Livelli A1-C2 Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Nota Il Nuovo sillabo della Certificazione PLIDA descrive i contenuti delle prove PLIDA per ognuno dei sei

Dettagli

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE

CON MARIA PREPARIAMOCI AD ACCOGLIERE IL SIGNORE AzioneCattolicaItaliana ACR dell ArcidiocesidiBologna duegiornidispiritualitàinavvento CONMARIA PREPARIAMOCIADACCOGLIEREILSIGNORE Tutta l Azione Cattolica ha come tema dell anno l accoglienza. Anche la

Dettagli

ACQUA CHE CANTA ACQUA CHE INCANTA: DOV E IL VALORE DEL LAVORO DELLE DONNE? Concorso Artistico per il recupero dei lavatoi

ACQUA CHE CANTA ACQUA CHE INCANTA: DOV E IL VALORE DEL LAVORO DELLE DONNE? Concorso Artistico per il recupero dei lavatoi ACQUA CHE CANTA ACQUA CHE INCANTA: DOV E IL VALORE DEL LAVORO DELLE DONNE? Concorso Artistico per il recupero dei lavatoi Bando e Regolamento L Associazione culturale La rosa e la spina di Villanuova sul

Dettagli

Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE

Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE Concorso per gli studenti delle scuole dell infanzia e della primaria LE COSE CAMBIANO SE Art. 1 Finalità Il Ministero dell Istruzione, e il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del

Dettagli

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar.

Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutt uno con la natura: godetevi le squisite specialità di speck e salumi dalle falde del Massiccio dello Sciliar. Tutto il fascino delle montagne dell Alto Adige, catturato nelle specialità L Alto Adige,

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

I Militari possono far politica?

I Militari possono far politica? I Militari possono far politica? Il personale in servizio attivo delle Forze Armate (Esercito, Marina, Aeronautica, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza) può fare politica? Siccome ci sono tanti mestatori,

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia

Per saperne di più. L evoluzione del sistema pensionistico in Italia Nel corso degli ultimi trent anni il sistema previdenziale italiano è stato interessato da riforme strutturali finalizzate: al progressivo controllo della spesa pubblica per pensioni, che stava assumendo

Dettagli

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di

La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di La Famiglia La maggior parte delle Istituzioni religiose e politiche basa la struttura sociale dell Uomo sul Semplice racchiuso nel concetto di famiglia, e stabilisce condizioni proprie per assegnare questa

Dettagli