Piano di gestione dell itinerario turistico integrato. Clorinda Arezzo Nicoletta Blundo Damiano Bracchitta Giuliana Occhipinti Giuseppe Terranova

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Piano di gestione dell itinerario turistico integrato. Clorinda Arezzo Nicoletta Blundo Damiano Bracchitta Giuliana Occhipinti Giuseppe Terranova"

Transcript

1 Piano di gestione dell itinerario turistico integrato Clorinda Arezzo Nicoletta Blundo Damiano Bracchitta Giuliana Occhipinti Giuseppe Terranova

2 Piano di lavoro 1. Selezione dell area oggetto dell intervento 2. Indagine territoriale / SWOT Analysys 3. Ideazione itinerario turistico integrato 4. Intercettazione finanziamenti 5. Definizione formula giuridica 6. Pianificazione comunicazione e promozione Piano di gestione

3 Il Marketing Mix è composto da 4 leve dette generalmente 4 P : Prodotto (Caratteristiche fisiche, accessori, servizi supplementari) Prezzo (fascia di prezzo, Mark up, margini di contribuzione e finanziamenti, condizioni e modalità di pagamento, scontistica, omaggi) Promozione (comunicazione, rete informativa, pubblicità classica, promozione commerciale, pubbliche relazioni. Posto (collocamento/distribuzione, tipo e gestione del canale, intermediari, punti di vendita, promotori)

4 Indagine territoriale e swot analysis

5 Indagine territoriale FATTORI POLITICI: in quale misura il governo nazionale e locale interviene per l'economia del turismo e della cultura? Politica fiscale L. 342/2000 sulle Erogazioni liberali Il diritto del lavoro Diritto ambientale Stabilità politica FATTORI ECONOMICI la crescita economica, i tassi di interesse, i tassi di cambio e di tasso di inflazione. 1)Richiesta vista come una molestia e occasionale Avere obiettivi, esperienze, risultati ottenuti o ottenibili 2)Attitudine mentale: mecenatismo per attività sociali 3) Mancanza di personale qualificato Più risorse umane e finanziarie Federculture

6 Indagine territoriale FATTORI SOCIALI gli aspetti culturali e di coscienza come la salute, il tasso di crescita della popolazione, della distribuzione per età, carriera ecc. Sono le tendenze sociali che influenzano la domanda di prodotti di una società e come tale società opera STATISTICHE E MONITORAGGIO FATTORI TECNOLOGICI i cambiamenti tecnologici possono influenzare i costi, la qualità e la spinta verso l'innovazione. FATTORI AMBIENTALI che includono meteo, clima, e il cambiamento climatico DESTAGIONALIZZAZIONE E ANALISI DEI FRUITORI FATTORI GIURIDICI ad esempio, diritto dei consumatori, diritto del lavoro e della sicurezza. Questi fattori possono influenzare il modo in cui si opera e i costi.

7 Punti di forza: condizioni INTERNE che sono utili a raggiungere l obiettivo Punti di debolezza: condizioni INTERNE che sono dannose per il raggiungimento dell obiettivo Opportunità: condizioni ESTERNE che sono utili a raggiungere l obiettivo Minacce: condizioni ESTERNE che potrebbero recare danni al raggiungimento dell obiettivo *Come possiamo utilizzare e sfruttare ogni Forza? *Come possiamo migliorare ogni Debolezza? *Come si può sfruttare e beneficiare di ogni Opportunità? *Come possiamo ridurre ciascuna delle Minacce?

8 Strengthnesses Analisi SWOT Weaknesses -Vicinanza a siti noti -Tipicità forte del fenomeno del ipogeismo -Inserimento in percorsi naturalistici -Vicinanza al mare -Vicinanza con strutture ricettive -Vicinanza a centri per attività ricreative (golf, maneggio, centro benesssere, fattorie didattiche) -Clima -Trasporto pubblico inesistente -Mancanza di personale di custodia -Mancanza di pannellistica -Segnaletica assente -Poca accessibilità -Poca documentazione -Poca manutenzione -Politiche poco attente allo sviluppo turistico e culturale -Burocrazia farraginosa Opportunities -Sfruttare canali già noti di comunicazione turistica per il nostro progetto -Intercettare gli eventi -Proporre dei percorsi originali e secondo modelli stranieri Threats -Brevità dei soggiorni in provincia di Ragusa -Concorrenza -Fase di crisi economica

9 Ulivi e carrubbi Riserva Irminio Vallata Santa Domenica Riserva Cava Randello Riserva Pino d Aleppo Chiese barocche Tradizioni enogastronomiche Luoghi di Montalbano

10 Sagre Festival organistico Ibla Buskers Eurochocolate Cheese Art

11 Target e offerta turistica

12 DAM Dal punto di vista dell organizzazione le destinazioni turistiche possono presentarsi in tre modi (M. Tamma 2000): 1. Il modello one to one, o di frammentazione: la destinazione è priva di una propria proposta sul mercato; il visitatore deve adoperarsi per cercare tutti i servizi che gli interessano. 2. Il modello package o di dipendenza: l organizzazione del viaggio ricade interamente nelle mani del t.o. che lo organizza; il viaggio perde in personalizzazione. 3. Il modello network o di integrazione: corrisponde al sistema, cioè alla creazione di un intreccio di servizi connessi all interno di una rete locale di offerta efficace ed efficiente.

13 DAM Cosa offre la nostra mèta? Tipologie di destinazione rispetto alla mobilità 1. Destinazione di base: ci si reca in quanto suscita interesse, per poi partire verso altre destinazioni. 2. Destinazione come parte di un circuito: località da cui si transita per recarsi verso altre mete; la permanenza è breve, il numero dei turisti può essere elevato. 3. Destinazioni di percorsi tematici: hanno in comune gli elementi che inducono al viaggio. Ognuna di queste destinazioni ha tempi e necessità organizzative diverse. Bisogna dare forma al prodotto turistico.

14 DAM Il prodotto turistico 1. Un prodotto turistico è costituito da risorse che devono essere integrate da un servizio. (Es.: navetta che colleghi i punti di visita) 2. L offerta di un territorio va costruita, ogni località è un contenitore da riempire. Nel far questo è necessario integrare tutti gli elementi dell offerta. (Es.: non solo archeologia) 3. Il cliente va conosciuto per capirne i bisogni e le aspettative. Il cliente soddisfatto acquista di più e i costi per servire un cliente abituale sono minori. (Es.: questionari) 4. Se il feedback innescato è positivo i clienti risultano meno sensibili a un eventuale aumento dei prezzi.

15 DAM Cosa possiamo offrire? Un turismo culturale, responsabile, ecosostenibile landscape, leisure e learning Landscape = paesaggio ibleo come microcosmo, isola nell isola. Leisure = natura, mare, prodotti enogastronomici di qualità. Learning = archeologia, arte, architettura, letteratura, cinema. Gli Iblei come chiave di lettura della storia della Sicilia, dell Italia, del Mediterraneo.

16 DAM Ricettività diffusa: un possibile modello per il turismo negli Iblei? Strutture medio-alte (da 3 stelle in su): 34 (sparse): golf, equitazione, piscina, centro benessere, zona fitness, trekking Visionabili via internet (siti vetrina) Strutture medio-basse (1-2 stelle,b&b): 23 Fascia costiera Attrattiva: mare e i centri costieri No internet o semplici pubblicità B&B in Sicilia: Legge 23 dicembre 2000, n. 32.

17 DAM Un collante ideale: il patrimonio archeologico diffuso ma non solo

18 DAM Il prodotto Archaeotur : ipotesi per la fruizione del patrimonio archeologico diffuso I percorsi possono essere pertanto organizzati lungo una direttrice unitaria, ma al tempo stesso ciascuno di essi presenta peculiarità uniche Offerta paesaggistica: le chiuse coi muri a secco, muragghi, trazzere, mulattiere e percorsi di viabilità storica; l ambiente di cava (Cava S. Leonardo, Cava della Misericordia), i mulini etc. Offerta culturale: architettura rurale, masserie fortificate; i percorsi dei mielai iblei; chiese rupestri e romitori. Offerta enogastronomica/svago: centri benessere, eccellenze culinarie, percorso delle piante aromatiche stagionali, aziende agricole (latticini), il miele di satra e il timo.

19 DAM Il Target: a chi ci rivolgiamo? Turisti Italiani Stranieri Residenti Siciliani Ragusani Periodo Estivo Eventi Studenti Dai liceali ai bimbi di scuola elementare Autunno-Primavera Statistica visitatori Museo del Duomo di Ragusa Ibla nell estate 2009 Regno Unito 67 Area tedesca 67 USA 57 Francia e Belgio 49 Vicino Oriente 21 Spagna 18 Australia 18 Malta 17 Giappone 14 Europa dell Est 14 Olanda 11 Svizzera 10 America Latina 9

20 DAM Come arrivare ai potenziali fruitori? Turisti Italiani Stranieri Strutture Ricettive (medio-alte) Residenti Siciliani Ragusani Coinvolgimento degli Enti Pubblici e Associazioni in occasione di eventi particolari (Ibla Buskers, etc ) Studenti Dai Liceali Proposte di attività didattiche; Ai bimbi di scuola elementarecoinvolgimento degli istituti scolastici locali e delle nuove generazioni con progetti didattici specifici miranti ad approfondire singole tematiche (p.e. il mestiere dell archeologo, la professione di guida turistica, il cristianesimo delle origini, i riti funerari e le tipologie sepolcrali, etc.)

21 DAM I pull factors del turismo ibleo: non basta l offerta La popolazione locale: l ospitalità è una componente alla base di una destinazione che vuole accogliere turisti. Animazione e ambiente: una città deve dare l impressione di essere frequentata da persone che vivono bene. Sistemi di trasporto: potente strumento di amplificazione del prodotto destinazione.

22 I percorsi turistici Percorsi integrati e ipotesi di fruizione

23 La creazione di un percorso Punti attrattiva (Marina di Ragusa Punta Secca Camarina Donnafugata Ibla)

24 La creazione di un percorso Punti ristoro (cucina tipica fai da te; in ultima analisi pranzo a sacco)

25 La creazione di un percorso Percorsi ciclici (punto di partenza coincide con il punto di arrivo)

26 La creazione di un percorso Nonosoloarcheologia (almeno un area oggetto di Archaeotur presente ma offerta diversificata: lezioni Yoga, gite in barca, maneggio, mostra carretti siciliani, mostra attrezzi agricoli)

27 La creazione di un percorso Programmazione culturale (Incrementare e coordinare nell anno gli eventi culturali, promuovendone la diffusione in ambito globale ed incrementando le occasioni di interscambio con altre aree culturali affini)

28 La creazione di un percorso Mappatura a tappeto di ogni evidenza (struttura ricettiva, evidenza archeologica, attrazione naturalistica, etc.) che possa contribuire alla creazione di un percorso di interesse.

29 La creazione di un percorso Caratterizzazione forte (ogni percorso mira a sottolineare un aspetto, mirando ad una caratterizzazione forte dell offerta) 1 percorso: gite in barca/immersioni/snorkling 2 percorso: gite in mountain bike 3 percorso: percorso esperienziale 4 percorso: trekking 5 percorso: percorso per diversamente abili

30 1 Percorso: marenero Marina di Ragusa (P.zza Torre): Torre Cabrera e storia borgo Mazzarelli; imbarco; Marina di Ragusa porto: notizie scaro Mazzarelli; Kaukana: Visita agli Scavi e alla chiesa; Punta Secca: Casa Montalbano e Torre; immersione; Pranzo presso l agriturismo Dallas/Rosacambra Pirrera: Visita chiesa e cimitero Mezzagnone: Visita Ritorno a Marina (con consegna programma aggiornato eventi settimanali).

31 1 Percorso: marenero Punti di forza: Intercettazione grandi flussi turistici a Marina di Ragusa. Introduzione di percorsi insoliti. Attività di immersione. Storia dai bizantini (Kaukana) all 800 (Scaro Mazzarelli). Apertura di posti altrimenti non visitabili e difficilmente raggiungibili. Consegna programma aggiornato eventi settimanali.

32 2 Percorso: Pedalata verde Marina di Ragusa [o Ibla]: partenza per Camarina. Camarina: visita a Museo e Scavi; Spostamento passando per i campi da golf a struttura (Donnafugata Resort) per noleggio biciclette; Castello di Stranceslao: sosta breve alla Casina neo-gotica Pranzo: Pausa pranzo presso le case Migliorisi Castello di Donnafugata: Visita Castello e Giardino (chiusura 17:30 MAR/GIO/DOM) Ipogeo di Donnafugata: Visita con lettura di atmosfera (Leggende locali Sgarlata) Bucampello: Visita necropoli Ritorno a Marina [o Ibla] (con consegna programma aggiornato eventi settimanali).

33 2 Percorso: in viaggio nel tempo Punti di forza: Intercettazione grandi flussi turistici a Marina di Ragusa [o Ibla]. Introduzione di percorsi insoliti. Mezzo bicicletta. Visite guidate a Camarina e al Castello incluse nel prezzo. Pranzo tipico incluso nel prezzo. Visita di luoghi difficilmente raggiungibili. Consegna programma aggiornato eventi settimanali.

34 Ibla: partenza 3 Percorso: il mondo di Ade Cisternazzi: sito Archaeotur, visita ipogeo. Attività 1 (ricostruzione sepoltura con corredo). Musebbi: visita ipogeo. Attività 2 (evento teatralizzato). percorso esperienziale Grotta Trabacche: sito Cultexchange, visita ipogeo. Attività 3 (cassone stratigrafico per scavo). Pranzo: Pausa pranzo all Agriturismo degli Altipiani Castello di Donnafugata: Visita Castello e Giardino (chiusura 17:30 MAR/GIO/DOM) con degustazione prodotti tipici Ipogeo di Donnafugata: Visita ipogeo. Attività 4 (lettura leggende locali). Ritorno a [Ibla] (con consegna programma aggiornato eventi settimanali).

35 3 Percorso: il mondo di Ade Punti di forza: Intercettazione grandi flussi turistici a Ibla. Introduzione di percorsi insoliti. Visita guidata al Castello inclusa nel prezzo. Pranzo tipico incluso nel prezzo. Visita di luoghi difficilmente raggiungibili. Attività di visita innovative e coinvolgenti. Consegna programma aggiornato eventi settimanali.

36 4 Percorso: Il cammino Ibleo (7 Km) Valle di Era: partenza per Cava Celone Celone: sito Archaeotur, visita ipogei CC01, CC02 e CC03 Chiesa Rupestre S. Lio: visita Vallata S. Leonardo: Risalita a piedi Pausa pranzo a sacco Pirrera: Risalita fino a S. Rocco, gelato agli Archi Salita Orologio e Borgo dei Cosentini: Passeggiata fotografica Salita Castello: Distretto Via S. Nicola e Porta Walter: Passeggiata fotografica Via Alfredo Oriani e Signore Trovato: Pullman per ritorno (con consegna programma aggiornato eventi settimanali).

37 4 Percorso: Il cammino ibleo Punti di forza: Intercettazione grandi flussi turistici a Ibla. Introduzione di percorsi insoliti. Visita di una parte di Ibla solitamente ignorata. Possibilità di spunti fotografici insoliti. Consegna programma aggiornato eventi settimanali.

38 5 Percorso: L insolito percorso Percorso per diversamente abili: da definire in seguito al termine del progetto Archaeotur che prevede i dovuti allestimenti Si tratta di definire percorsi di visita per soggetti diversamente abili progettando percorsi per le diverse situazioni di disabilità (non vedenti- soggetti con difficoltà motorie, etc) con particolare attenzione agli aspetti della sicurezza oppure percorsi di visita a sensorialità differenziata (percorsi tattili percorsi uditivi). Punti di forza: Intercettazione flussi turistici atipici.

39 Una rete museale? Realizzazione di un sistema di messa in rete del sistema dei musei con le aree archeologiche facenti parte del nostro itinerario di cui conservano i patrimoni, al fine di agevolare la comprensione e la completa fruizione dei beni da parte di studiosi e turisti. Il prossimo trasferimento del Museo Archeologico Ibleo presso il Convento di S. Maria del Gesù a Ragusa Ibla costituirà un ulteriore punto di forza per la promozione degli itinerari e dei siti, grazie all intercettazione dei flussi turistici del centro barocco.

40 Migliorare l accessibilità Per favorire la fruizione delle varie parti del sito e del suo sistema museale da parte dei soggetti con ridotte capacità motorie e sensoriali, si ritiene necessario promuovere l aggiornamento e la realizzazione ove carente dei sistemi di accesso e fruizione da parte dei portatori di handicap. Migliorare il grado di fruizione Per migliorare la qualità dei sistemi di accesso e visita alle varie parti del sito si ritiene necessario integrare ed armonizzare il sistema dei trasporti locali e dei collegamenti pubblici tra le varie parti del sito e il sistema dei parcheggi a servizio delle aree con maggiore affluenza di visitatori

41 Il Prezzo

42 Valorizzazione economica - Assicurare che i benefici economici prodotti dalla valorizzazione del patrimonio culturale ricadano anche sulle popolazioni locali - Individuare le aree e le azioni di intervento necessarie per la valorizzazione delle risorse culturali, favorendo la partecipazione dei soggetti privati

43 La politica del prezzo Prezzo dei pacchetti (calibrato sul numero minimo dei partecipanti, sul target a cui si rivolge, sul tipo di attività previste dal tour) Recupero finanziamenti e sponsorizzazioni

44 Finanziamenti e sponsorizzazioni l'intercettazione di possibili finanziamenti pubblici e privati attraverso il monitoraggio dei siti Internet specifici - Regione Sicilia (Assessorato ai Beni Culturali) - Ministero per i beni culturali - Antenna Culturale, che gestisce il programma europeo Cultura portale regionale euroinfosicilia - Portale Europafacile Sponsorizzazioni: 5 per mille

45 Promozione e Placement

46 Il Marketing Mix nel turismo Il marketing mix dei servizi può essere allargato e comprendere altre 3 leve: 5. Persone (operatori turistici, turisti, enti pubblici e privati, residenti) 6. Processo (il prodotto turistico è prima venduto e poi simultaneamente prodotto e consumato) 7. Supporto fisico/tangibile (voucher, piantine, guide, tickets, documenti di viaggio)

47 Comunicazione & Promozione Data l immaterialità del prodotto turistico questa è la leva più importante, quella su cui punteremo e investiremo di più! L associazione dovrà farsi promotrice di un processo integrato tra il settore pubblico e quello privato.

48 SOGGETTI Operatori economici Associazioni di categoria Amministrazioni locali Pro-loco Guide Event organizers Musei COMUNICAZIONE interna (per creare condivisione e coinvolgimento tra gli operatori e gli stakeholders) esterna (per dare visibilità al prodotto) STRUMENTI Logo Ufficio stampa Eventi Pubblicità inserzionistica Direct marketing (mailing telemarketing, coupon.) Promozioni Articoli su stampa di settore Tv, radio, Internet Segnaletica turistica City card

49 Piano di Comunicazione & Promozione - Individuare agenzie di viaggio, tour operator, tour organizer e bus organizer interessati potenzialmente al prodotto. - Individuare canali di promozione nazionali ed internazionali. - Predisporre iniziative e organizzare incontri con potenziali gruppi di acquirenti per la diffusione dell informazione di prodotto e della disponibilità ricettiva. - Predisporre materiale e documentazione idonea a presentare le aree, gli impianti, i prodotti e servizi, (come ad es. il manuale di vendita della destinazione con l elenco degli alberghi suddivisi per categoria). - Sviluppare iniziative di incontro tra compratori e venditori, assistenza nei contratti (ad esempio fiere ed eventi). COMUNICAZIONE INTERNA

50 Piano di Comunicazione & Promozione - Dare copertura comunicazionale e pubblicitaria generale del territorio. - Predisporre materiale da vetrina da utilizzare nei punti vendita e nelle fiere. - Organizzare e partecipare a mostre, fiere, workshop e iniziative atte a richiamare l attenzione sulle attrattive dell area di interesse. (ad es. BIT di Milano, Turinfo di Bari, Itb Berlino, ecc.). - Partecipare a trasmissioni televisive, fornire comunicati per articoli giornalistici, intervenire nelle manifestazioni pubbliche. N.B. Attività particolarmente importante è far conoscere direttamente agli acquirenti potenziali (agenti di viaggio, responsabili della programmazione dei t.o., ecc.) le località e i prodotti disponibili delle aree da promuovere attraverso educational, fam trip) COMUNICAZIONE ESTERNA

51

52

53 PROMOZIONE Verranno attivate due strategie promozionali: una diretta (rivolta ai clienti) e l altra indiretta (rivolta ai venditori). I mezzi usati per la promozione diretta saranno: Le offerte speciali; I premi abbinati a particolari iniziative; Il merchandising (magliette, penne e altri gadget in regalo).

54 I mezzi usati per la promozione indiretta saranno: La partecipazione a manifestazioni, fiere e borse del turismo; La partecipazione a corsi di formazione e aggiornamento; La partecipazione a viaggi e soggiorni di informazione (esempi: un viaggio organizzato da un tour operator per il personale delle agenzie di viaggio dettaglianti; il soggiorno educational offerto dagli albergatori ai rivenditori); L incentivazione economica attraverso il riconoscimento di margini di commissioni crescenti all aumentare del volume di affari realizzato, oppure il riconoscimento di fringe benefits (viaggi, biglietti aerei, soggiorni alberghieri) al raggiungimento di determinati obiettivi di vendita.

55

56 Altri Accorgimenti - creazione di un sistema di segnaletica e di cartellonistica integrato, che costituisce un fattore importante per muoversi agevolmente fra le diverse località della zona. - Realizzare un sistema di collegamento attrezzato che abbia come poli principali il porto turistico di Marina di Ragusa ed il porto di Pozzallo (per gli utenti provenienti da Malta), da un lato, e Ragusa Ibla dall altro, tenendo conto anche della imminente apertura dell aeroporto di Comiso. - formazione degli operatori.

57 - Clorinda Arezzo - Nicoletta Blundo - Damiano Bracchitta - Giuliana Occhipinti - Giuseppe Terranova Grazie per l attenzione!

58

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa

I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE. Caratteristiche e comportamento di spesa L ITALIA E IL TURISMO INTERNAZIONALE NEL Risultati e tendenze per incoming e outgoing Venezia, 11 aprile 2006 I TURISTI NO FRILLS /LOW FARE Caratteristiche e comportamento di spesa Valeria Minghetti CISET

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla

Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Prime ipotesi per una fattibilità dei Programmi Integrati per la salute in Marmilla Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori per l individuazione

Dettagli

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT

DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT DAL PROGETTO PER LO SVILUPPO DI UNA COMUNITA LOCALE ACCOGLIENTE ALLA NASCITA DEL PAESE ALBERGO SAINT SAINT-MARCEL MARCEL Storia di un idea CONVEGNO INTERNAZIONALE Esperienze di turismo in ambiente alpino:

Dettagli

Progetto Rubiera Centro

Progetto Rubiera Centro LE POLITICHE DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA PER LA QUALIFICAZIONE DEI CENTRI COMMERCIALI NATURALI Progetti anno 2013 (D.G.R. n. 1822/2013) Bologna, 1 luglio 2014 Progetto Rubiera Centro Il progetto del comune

Dettagli

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene

AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A. delle Vie Francigene AS S O C I A Z I O N E EU R O P E A delle Vie Francigene Pacchetto Soci 2015 1 MOSTRA DA CANTERBURY A ROMA: 1.800 KM ATTRAVERSO L EUROPA La mostra approfondisce, attraverso immagini supportate da testi

Dettagli

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo

Valutazione Crediti e proposte Progetti. Area Turismo Valutazione Crediti e proposte Progetti Area Turismo a cura di Bruno Turra Questo documento intende affrontare l analisi delle priorità di valutazione nell area turismo individuandone le principali componenti

Dettagli

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015!

SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA. 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! 30 Maggio - 5 Giugno 2015! SARDEGNA: LA SUA STORIA NELLA PIETRA L'Archeotour, giunto quest'anno alla sua XI edizione, è un'iniziativa del Rotary Club Cagliari per far conoscere

Dettagli

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6

Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Svolgimento a cura di Fabio Ferriello e Stefano Rascioni Pag. 1 a 6 Esame di Stato 2015 Istituto Professionale - Settore servizi Indirizzo Servizi per l enogastronomia e l ospitalità alberghiera Articolazione

Dettagli

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009

NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 NOTE DI SINTESI AI DATI STATISTICI DEL MOVIMENTO TURISTICO REGISTRATO IN PROVINCIA DI BRESCIA NELL ANNO 2010 CON IL CONFRONTO 2009 Arrivi 2.016.536 Presenze 8.464.905 PROVINCIA IN COMPLESSO Arrivi: superata

Dettagli

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna

I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione I rapporto sul turismo attivo in Sardegna Le potenzialità dell altra stagione Agenzia Governativa Regionale Sardegna Promozione 1 Il turismo attivo in

Dettagli

Dichiarazione Popolazione e cultura

Dichiarazione Popolazione e cultura IX/11/1 Dichiarazione Popolazione e cultura I Ministri delle Parti contraenti della Convenzione delle Alpi attribuiscono agli aspetti socio economici e socio culturali indicati all art 2, comma 2, lettera

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE in collaborazione con OSSERVATORIO NAZIONALE DEL TURISMO INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Rapporto annuale Giugno 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. scpa Committente:

Dettagli

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie

INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie INTERACTIVE ADVERTISING New media per nuove strategie Mobile Marketing Interattivo QR Code Inside Active Mailing Interattivo Interattivo Chi Siamo Interactive Advertising si avvale di un network di manager

Dettagli

I Turisti in Campania Comportamento di Consumo e Soddisfazione Percepita

I Turisti in Campania Comportamento di Consumo e Soddisfazione Percepita I Turisti in Campania Comportamento di Consumo e Soddisfazione Percepita (maggio 2008) Codice Prodotto- OSPS10-R03-D01 Copyright 2008 Osservatorio del Turismo della Campania Tutti i diritti riservati Osservatorio

Dettagli

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS.

L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. SMS: usali per raggiungere i tuoi contatti... con un click! Guida pratica all utilizzo degli sms pubblicitari L attività più diffusa a livello mondiale è quella di inviare e ricevere SMS. 2 SMS: usali

Dettagli

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006

GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 GESTIONE E VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI E DEL TERRITORIO ITALIA 2006 PROGRAMMA: Area Management e Marketing dei Beni Culturali INTRODUZIONE AL MARKETING Introduzione ed Obiettivi Il marketing nell

Dettagli

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20

VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 MOD.COM/VIT COMUNE di VILLAGGI TURISTICI Comunicazione dell attrezzatura e dei prezzi per l anno 20 1 SEMESTRE (scrivere a macchina o in stampatello) 2 SEMESTRE 01 Denominazione del Villaggio Turistico

Dettagli

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO

LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO LA TUA VISITA A Expo Milano 2015: ISTRUZIONI PER L USO I BIGLIETTI SCUOLA I biglietti scuola, nella modalità biglietto singolo, hanno un costo di 10 per ogni studente e sono riservati ai gruppi scolastici

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it

www.mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma Tel 0342-615355 e-mail dottirinzoni@mt-consulting.it Inserire un disegno BANDO DAT DAT MORBEGNO: Mo.Ma I PROMOTORI I promotori del progetto DAT COMUNE DI MORBEGNO ENTE CAPOFILA TRAONA DAZIO- CIVO MELLO CERCINO COSIO VALTELLINO - MANTELLO ROGOLO - VALMASINO

Dettagli

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010

ENTE BILATERALE TURISMO TOSCANO ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA 2010 INDICE Introduzione pag. 3 Il campione di indagine. pag. 4 L'indagine: ANALISI DEI FABBISOGNI FORMATIVI E PROFESSIONALI IN TOSCANA. EVOLUZIONE,

Dettagli

Spiegami e dimenticherò, mostrami e

Spiegami e dimenticherò, mostrami e PROGETTO Siracusa e Noto anche in lingua dei segni Spiegami e dimenticherò, mostrami e ricorderò, coinvolgimi e comprenderò. (Proverbio cinese) Relatrice: Prof.ssa Bernadette LO BIANCO Project Manager

Dettagli

Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia. Il disciplinare della rete Enogastronomia

Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia. Il disciplinare della rete Enogastronomia Costruire nuovi prodotti turistici in provincia di Palermo: l Enogastronomia Il disciplinare della rete Enogastronomia marzo 2004 A. Le premesse L Azienda di Promozione Turistica della Provincia di Palermo

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno

MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE. HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno MAURIZIO ABBATI STRUMENTI UTILI PER CAMBIARE E MIGLIORARE HOUSE ORGAN AZIENDALE Guida alla creazione di un magazine interno Indice 01. 02. 03. I tipi di house organ Dall idea al progetto I contenuti A

Dettagli

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO

MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI E DEL TURISMO PROGRAMMA OPERATIVO NAZIONALE CULTURA e SVILUPPO FESR 2014-2020 Sintesi DICEMBRE 2014 1. Inquadramento e motivazioni Il Ministero dei Beni, delle

Dettagli

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza

Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Sintesi Report n 15 - Eventi enogastronomici come motivazioni di vacanza Gli eventi organizzati in provincia di Trento che hanno al loro centro una proposta enogastronomica sono, nell arco dell anno, numerosi.

Dettagli

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it

Cap.12 Le relazioni pubbliche. Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Cap.12 Le relazioni pubbliche Corso di Comunicazione d Impresa - A.A. 2011-2012 Prof. Fabio Forlani - fabio.forlani@uniurb.it Capitolo 12 Le relazioni pubbliche Le relazioni pubbliche (PR) Insieme di attività

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione

Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Focus Le iscrizioni al primo anno delle scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado del sistema educativo di istruzione e formazione Anno Scolastico 2015/2016 (maggio 2015) I dati presenti in

Dettagli

CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA

CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA CONOSCERE la VALLE DEL LANZA UOMO E NATURA Escursioni di Educazione Ambientale per la Scuola Media Proposte per l A.S. 2014-2015 Itinerari escursionistici disponibili (eco)sistema della Diga di Gurone.

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it

MEETING & CONFERENCE ENNA. www.hotelfedericoenna.it MEETING & CONFERENCE ENNA www.hotelfedericoenna.it Ci presentiamo Il Federico II Palace Hotel Spa & Congress, sorge a Enna circondato da immense vallate che creano una cornice naturale di verde, ma anche

Dettagli

wewelcomeyou fate la vostra scelta

wewelcomeyou fate la vostra scelta wewelcomeyou fate la vostra scelta State cercando la vostra prossima destinazione per l estate? Volete combinare spiagge splendide con gite in montagna e nella natura? Desiderate un atmosfera familiare

Dettagli

Pausa pranzo prevista presso le strutture sedi dello stage per gli allievi e presso la struttura alberghiera ospitante per i docenti accompagnatori

Pausa pranzo prevista presso le strutture sedi dello stage per gli allievi e presso la struttura alberghiera ospitante per i docenti accompagnatori PROGETTO: PON C5 - FSE02 POR - CAMPANIA-2013-3 TITOLO: CUCINA MEDITERRANEA E PROFESSIONI TURISTICHE DESTINAZIONE: MADRID DATE: DAL 24/08/2014 AL 20/09/2014 PROGRAMMA DOMENICA 24 AGOSTO: AVERSA -MADRID

Dettagli

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001

ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 REGIONE TOSCANA GIUNTA REGIONALE ESTRATTO DAL VERBALE DELLA SEDUTA DEL 02-04-2001 (punto N. 35. ) Delibera N.349 del 02-04-2001 Proponente SUSANNA CENNI DIPARTIMENTO DELLO SVILUPPO ECONOMICO Pubblicita

Dettagli

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI

APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI APPUNTAMENTO CON GLI ITINERARI DI SPIRITUALITA E INCONTRI ECUMENICI INTERRELIGIOSI PELLEGRINAGGIO IN TERRA SANTA con visita della Samaria e dei Monasteri della Palestina dal 28 Maggio al 4 Giugno 2015

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO

1. AGROALIMENTARE, PROMOZIONE TERRITORIALE E TURISMO CHI SIAMO Sagitter One é la compagnia specializzata nel fornire soluzioni all avanguardia nel mercato dell ospitalità, della promozione agroalimentare, del marketing territoriale e dell organizzazione

Dettagli

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI

IL BIENNIO DELLA SCUOLA SECONDARIA SUPERIORE AI TEMPI DELLA GELMINI Commento Nel biennio tra le materie di base non compaiono Musica, Geografia, Storia dell Arte, Fisica, Chimica e Diritto, mentre materie come Italiano al Liceo classico, Matematica e Scienze al Liceo scientifico

Dettagli

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20.

La gita è riservata ai soci di Ostia in Bici XIII in regola con l iscrizione. Il numero minimo di partecipanti è fissato a 10, il massimo a 20. Versione del 9/3/2015 Pag.1 di 5 FIAB - Ostia in Bici XIII Il Salento in bici 20-28 giugno 2015 Panoramica Una settimana nel Salento: un omaggio ad una delle bellezze d Italia, che ci racconterà di natura,

Dettagli

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria

la storia Il luogo: Accademia Brera Castello Sforzesco Piazza alla Scala Duomo Palazzo di Giustizia Università Statale Chiostri Umanitaria Il luogo: la storia Castello Sforzesco Accademia Brera Montenapoleone Il complesso dei Chiostri dell Umanitaria nasce insieme all adiacente Chiesa di Santa Maria della Pace, voluta da Bianca di Visconti

Dettagli

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI

FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI FESTIVAL TORINO E LE ALPI 2015: BANDO PER PROGETTI CULTURALI NEI TERRITORI ALPINI PREMESSA Nell ambito del Programma Torino e le Alpi, la Compagnia di San Paolo ha promosso dal 12 al 14 settembre 2014,

Dettagli

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE».

ARMANDO PERES: «L ITALIA SI MUOVA O PERDERÀ MOLTE OPPORTUNITÀ DI FAR CRESCERE IL BUSINESS CONGRESSUALE». Federcongressi&eventi è l associazione delle imprese e dei professionisti che lavorano nell industria italiana dei convegni, congressi ed eventi: un industria che dà lavoro a 287.741 persone, di cui 190.125

Dettagli

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra

Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi. Tra Protocollo di intesa con l Ass. Città del Bio nell ambito della Convenzione delle Alpi Tra Il Ministero dell Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con sede in Via Cristoforo Colombo, 44, 00187

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze

COMUNICATO STAMPA. Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze COMUNICATO STAMPA Torino, 23 maggio 2006 Il traino olimpico porta il Piemonte sopra al tetto dei 10 milioni di presenze Il turismo in Piemonte continua a crescere. Nel 2005 gli arrivi di turisti che hanno

Dettagli

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A.

Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010. Soci Fondatori. - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. 01 Siamo una Fondazione di partecipazione dal settembre 2010 Soci Fondatori - Azienda di Servizi Ambientali Quadrifoglio S.p.A. - Associazione Partners di Palazzo Strozzi Promossa da 02 MISSION Volontariato

Dettagli

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it -

Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - Hotel Parco dei Principi Lungomare Zara - Giulianova (TE) - Tel. 085 8008935 - Fax 085 8008773 www.giulianovaparcodeiprincipi.it - info@giulianovaparcodeiprincipi.it La Vostra Vacanza Benvenuti La Famiglia

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO DI VENDITA DI PACCHETTI TURISTICI 1) NOZIONE DI PACCHETTO TURISTICO La nozione di pacchetto turistico è la seguente: i pacchetti turistici hanno ad oggetto i viaggi, le

Dettagli

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti)

ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) ART. 19 - G - SERVIZI GENERALI (vigenti) La zona è destinata ad accogliere attrezzature e servizi pubblici o ad uso pubblico di interesse generale su scala territoriale: uffici pubblici o privati di interesse

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di:

Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014. Sede di Torino. Elaborazione e Cura di: Mobilità sostenibile Piano Spostamenti Casa - Lavoro 2014 Sede di Torino RUGGIERI Nicoletta Maria Mobility Manager Elaborazione e Cura di: CAGGIANIELLO Giorgio SAPIO Michele VENTURA Lorella Amministrazione

Dettagli

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE

LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE LEGAMBIENTE NEI CAMPI, I CAMPI PER LEGAMBIENTE Volume VIII manuali campi volontariato Il fare e il dire di Legambiente nei campi Dal 1991 ad oggi sono stati oltre 3.000 i campi di volontariato che Legambiente

Dettagli

Attravers Arna e Sentieri Aperti

Attravers Arna e Sentieri Aperti La XII^ Circoscrizione ARNA del Comune di Perugia, con le Associazioni del territorio, presenta: Attravers Arna e Sentieri Aperti Edizione 2009 Cinque camminate mattutine tra sapori, colori e suoni nella

Dettagli

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007)

COMUNE DI NORMA. Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee. (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) COMUNE DI NORMA Regolamento Comunale per lo svolgimento di manifestazioni temporanee (approvato con delibera C.C. n 7 DEL 28/02/2007) Articolo 1 SCOPI DEL REGOLAMENTO 1. L Amministrazione Comunale, in

Dettagli

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI!

EVENTI! LABORATORI! ESCURSIONI! ESTATE 2015 EVENTI LABORATORI ESCURSIONI Con il patrocinio di: In collaborazione con www.sopraesottoilmare.net ESTATE 2015 UNA PROPOSTA INNOVATIVA SOPRA E SOTTO IL MARE PROPONE UN ATTIVITA UNICA IN ITALIA

Dettagli

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo

TONNARA di SCOPELLO Comunione Tonnare Scopello & Guzzo Vi preghiamo di tener presente che le sistemazioni offerte sono in linea con lo spirito del luogo, lontane dal comfort e dagli standard delle strutture ricettive. In particolare, alcune abitazioni hanno

Dettagli

RICOGNIZIONE, MAPPATURA E ANALISI DEL TURISMO NEI PARCHI E RISERVE NATURALI DELLA REGIONE LAZIO

RICOGNIZIONE, MAPPATURA E ANALISI DEL TURISMO NEI PARCHI E RISERVE NATURALI DELLA REGIONE LAZIO REPORT FINALE SULLE ATTIVITA RELATIVE AL PROGETTO RICOGNIZIONE, MAPPATURA E ANALISI DEL TURISMO NEI PARCHI E RISERVE NATURALI DELLA REGIONE LAZIO Dipartimento Ambiente Settore Turismo Sostenibile e Parchi

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi

Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi Presidenza del Consiglio dei Ministri Dipartimento per gli affari giuridici e legislativi La Regione Puglia nel percorso del POAT DAGL Laboratori e sperimentazioni per il miglioramento della qualità della

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Un percorso nell affido

Un percorso nell affido Un percorso nell affido Progetto nazionale di promozione dell affidamento familiare Ministero del Lavoro della Salute e delle Politiche Sociali Coordinamento Nazionale Servizi Affido SOMMARIO Il PROGETTO

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro

E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani non ci fossero più gli artigiani? Campagna di sensibilizzazione di Confartigianato Imprese Grosseto a tutela del lavoro E se domani, d'improvviso, non esistessero più gli artigiani? Una macchina

Dettagli

Scopriamo insieme il

Scopriamo insieme il Scopriamo insieme il SettemariClub Sol Falcó Durante la visita tecnica della struttura, porta con te questo Mini Book inspection, potrà esserti utile. In molti casi, le notizie contenute nel Mini Book

Dettagli

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012

Gli altri Saloni. 9 / 30 settembre 2012 9 / 30 settembre 2012 Il progetto 2012 Il progetto 2012 di DimoreDesign, sulla scia del successo dell edizione 2011, ne riprende e amplia l obiettivo fondamentale di rendere fruibile il patrimonio artistico,

Dettagli

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore

un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore un brand nato pensando a Voi, con l Italia nel cuore VOI esprime sia una dedica ai nostri graditissimi ospiti, destinatari delle nostre attenzioni quotidiane, sia l acronimo di VERA OSPITALITÀ ITALIANA,

Dettagli

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti

TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti 2014/2015 TOUR GRECIA CLASSICA & METEORE 8 giorni / 7 notti Atene / Canale di Corinto / Epidauro / Micene / Nauplia / Olympia Arachova / Delfi / Kalambaka / Monasteri Bizantini delle Meteore / Termopili

Dettagli

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020

Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 Roma 2020: valori e opinioni I valori economici dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Roma 2020 La spesa complessiva

Dettagli

TITOLO DEL PROGETTO: TRA CULTO E CULTURA_GARANZIA GIOVANI

TITOLO DEL PROGETTO: TRA CULTO E CULTURA_GARANZIA GIOVANI PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO CIVILE IN ITALIA TITOLO DEL PROGETTO: TRA CULTO E CULTURA_GARANZIA GIOVANI Veduta di Ragusa Ibla 1 SCHEDA PROGETTO PER L IMPIEGO DI VOLONTARI IN SERVIZIO

Dettagli

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco

La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco n. 2-2011 La sostenibilità dello sviluppo turistico: il caso delle Dolomiti patrimonio naturale dell Unesco Mariangela Franch, Umberto Martini, Maria Della Lucia Sommario: 1. Premessa - 2. L approccio

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

Osservatorio sul turismo giovanile

Osservatorio sul turismo giovanile Osservatorio Turisticmo Giovanile 2013 2013 Osservatorio sul turismo giovanile A cura di Iscom Group 1/49 Osservatorio Turisticmo Giovanile 2013 Sommario 1 Vacanze con gli under 18... 6 1.1 Propensione

Dettagli

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente)

Per San Lazzaro. Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA. MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) TU Per San Lazzaro Insieme per i prossimi 5 anni PROGRAMMA MODALITA DI ATTUAZIONE (in ottemperanza alla normativa vigente) Territorio: Urbanistica: Cosa: Agevolazioni per la riqualificazione dell esistente:

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA

OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA OMAGGI, PRANZI, INTRATTENIMENTO, VIAGGI SPONSORIZZATI E ALTRI ATTI DI CORTESIA Le presenti Linee Guida si applicano ad ogni amministratore, direttore, dipendente a tempo pieno o parziale, docente, esterno

Dettagli

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche

Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche COMUNE di ORISTANO Provincia di Oristano Assessorato ai Servizi Sociali Regolamento Centri di Aggregazione Sociale/Ludoteche Approvato con Delibera di C.C. n. 38 del 20.05.2014 1 INDICE TITOLO I DISPOSIZIONI

Dettagli

Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo

Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo Fondo per lo sviluppo della produzione audiovisiva Preambolo La Regione autonoma Valle d Aosta promuove e sostiene nel rispetto della normativa europea il settore cinematografico, audiovisivo e multimediale,

Dettagli

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA

VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA VISITE GUIDATE AGLI SCAVI di OSTIA ANTICA MODULO PER I GRUPPI Nel presente modulo sono indicati i possibili percorsi per la Visita Guidata agli Scavi di Ostia Antica e la relativa Scheda di Prenotazione

Dettagli

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense

Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Cio che fa bene alle persone, fa bene agli affari. Leo Burnett pubblicitario statunitense Chi siamo Siamo una delle più consolidate realtà di Internet Marketing in Italia: siamo sul mercato dal 1995, e

Dettagli

LA SALUTE VIEN MANGIANDO

LA SALUTE VIEN MANGIANDO Comune di Trino Assessorato Istruzione e Cultura Settore Extrascolastico-Culturale Istituto Comprensivo di Trino Scuola dell Infanzia e Scuola Primaria Asl 21 di Casale Dipartimento di Prevenzione Servizio

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA ITALIANA AL PREMIO DEL PAESAGGIO DEL CONSIGLIO D EUROPA EDIZIONE 2014/2015

PRESENTAZIONE DELLA CANDIDATURA ITALIANA AL PREMIO DEL PAESAGGIO DEL CONSIGLIO D EUROPA EDIZIONE 2014/2015 Comunicato Stampa Salone del Consiglio Nazionale, via del Collegio Romano 27 (presso la sede del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) - ROMA 28 aprile 2015 Ore 9.30 PRESENTAZIONE

Dettagli

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi

Scuola fiorentina. Figura 1: Scuola del Cuoio nel 1950. Figura 3: Il corridoio della Scuola del Cuoio nel 1950 ed oggi La Scuola del Cuoio è stata fondata dopo la Seconda Guerra Mondiale grazie alla collaborazione dei Frati Francescani Minori Conventuali della Basilica di Santa Croce e delle famiglie Gori e Casini, artigiani

Dettagli

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE

INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE OSSERVATORIO TURISTICO DELLA REGIONE MARCHE INDAGINE SUL TURISMO ORGANIZZATO INTERNAZIONALE Settembre 2013 A cura di Storia del documento Copyright: IS.NA.R.T. Scpa Committente: Unioncamere Marche Termine

Dettagli

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL MARKETING

GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL MARKETING WWW.SARDEGNAIMPRESA.EU GUIDA DI APPROFONDIMENTO IL MARKETING A CURA DEL BIC SARDEGNA SPA SOMMARIO PREMESSA... 5 PRINCIPI E FASI DEL MARKETING... 6 BISOGNI, DESIDERI, DOMANDA... 6 VALORE, COSTO E SODDISFAZIONE...

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Sono nati per l autoconsumo,

Sono nati per l autoconsumo, Il prodotto bio è fai da te Consumatori Li considerano troppo cari e con una tracciabilità inadeguata. Eppure gli shopper apprezzano sempre di più le referenze biologiche. Così decidono di coltivarle in

Dettagli

IL TURISMO ORGANIZZATO INCOMING. Dalla spesa del turista all analisi della filiera, all individuazione delle aree critiche

IL TURISMO ORGANIZZATO INCOMING. Dalla spesa del turista all analisi della filiera, all individuazione delle aree critiche IL TURISMO ORGANIZZATO INCOMING Dalla spesa del turista all analisi della filiera, all individuazione delle aree critiche Dalla spesa del turista all analisi della filiera, l individuazione delle aree

Dettagli

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori)

(OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) Ordinanza 2 concernente la legge sul lavoro (OLL 2) (Disposizioni speciali per determinate categorie di aziende e di lavoratori) 822.112 del 10 maggio 2000 (Stato 1 aprile 2015) Il Consiglio federale svizzero,

Dettagli

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com

Il mobile e lo shopping on demand. Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto. tradedoubler.com Il mobile e lo shopping on demand Come il performance marketing aiuta a ridisegnare i percorsi d acquisto tradedoubler.com I canali di performance marketing mobile stanno trasformando l esperienza di acquisto

Dettagli

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito

- MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito Pagina 1 di 13 - MZ GROUP - Standard di prodotto e servizio fornito SOMMARIO MZ GROUP pag. 3 MZ CONGRESSI S.RL. pag. 4 PIANIFICAZIONE 1. Scelta della sede congressuale pag. 5 2. Gestione pratica ECM (Educazione

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti

Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Alessandra Cimatti*, Paolo Saibene Marketing Content marketing per acquisire e fi delizzare i clienti Nelle fasi iniziali del processo d acquisto, oggigiorno, i compratori sono dei fai da te e - sempre

Dettagli