N documenti: 174. Syllabus

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "N documenti: 174. Syllabus"

Transcript

1 N documenti: 174 Syllabus

2 Testi del Syllabus Resp. Did. PASOTTI Stefano Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: A ALGEBRA E GEOMETRIA Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2014 CFU: 9 Settore: MAT/03 Tipo Attività: A - Base Anno corso: 1 Periodo: primo semestre

3 Testi del Syllabus Resp. Did. ZIZIOLI Elena Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: A ALGEBRA E GEOMETRIA Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2014 CFU: 9 Settore: MAT/03 Tipo Attività: A - Base Anno corso: 1 Periodo: primo semestre

4 Testi del Syllabus Resp. Did. TIBONI Michela Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: ANALISI DEI SISTEMI URBANI E TERRITORIALI Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2013 CFU: 9 Settore: ICAR/20 Tipo Attività: B - Caratterizzante Anno corso: 2 Periodo: primo semestre Testi in italiano Tipo testo Lingua insegnamento italiano Contenuti Obiettivi formativi Metodi didattici In sintesi, gli argomenti delle lezioni del corso riguardano: 1. Il territorio e i suoi fenomeni. Il territorio come sistema dinamico complesso. I fondamenti dell approccio spaziale all analisi del territorio. I concetti di territorio e ambiente ed i limiti dello sviluppo. Strutturazione e infrastrutturazione del territorio. L uso del suolo e i suoi effetti sull ambiente. 2. Gli strumenti per conoscere il territorio. La cartografia come strumento di conoscenza del territorio. Cartografia tradizionale e numerica a confronto. Il reperimento dei dati cartografici, statistici e ambientali. L interrogazione di banche dati ufficiali. 3. Gli strumenti per la gestione delle informazioni territoriali. I sistemi informativi geografici (GIS). La struttura di un GIS. Le diverse tipologie di GIS. GIS raster e vettoriali. 4. Le tecniche di indagine del territorio e dei suoi fenomeni. Le indagini primarie e secondarie sulle tematiche fisiche, storiche, socio-economiche. 5. Le aree a rischio naturale ed antropico. Lo studio delle aree a rischio (o meglio delle aree a diversa pericolosità, vulnerabilità ed esposizione), quale campo elettivo di conoscenza territoriale. La dimensione spaziale dei fenomeni e la rappresentazione statica di fenomeni dinamici. Il Corso presenta le problematiche e le modalità di analisi dei sistemi territoriali, esaminati nel loro contesto ambientale, delle variabili socioeconomiche dai quali sono influenzati e dei fenomeni di rischio fisico cui sono sottoposti, con la finalità di mettere in grado lo studente di disporre di strumenti per la gestione della conoscenza territoriale al fine della costruzione del Quadro conoscitivo per il progetto urbanistico e territoriale. A tal fine il corso prevede esercitazioni pratiche finalizzate all apprendimento di software di gestione di Sistemi Informativi Geografici (GIS) e del loro utilizzo nell ambito delle discipline Il corso consiste in lezioni teoriche frontali e in esercitazioni pratiche finalizzate a far acquisire allo studente le competenze necessarie allo svolgimento di analisi territoriali, per la costruzione del quadro conoscitivo propedeutico al processo di pianificazione, a scala urbana e territoriale.

5 Modalità di verifica dell'apprendimento L'esame consiste in una verifica delle conoscenze teoriche, a cui si affianca la redazione di un elaborato in cui lo studente mette in pratica ciò che ha acquisito durante le esercitazioni.

6 Testi del Syllabus Resp. Did. ROSSI Riccarda Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: A ANALISI MATEMATICA I Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2014 CFU: 9 Settore: MAT/05 Tipo Attività: A - Base Anno corso: 1 Periodo: primo semestre Testi in italiano Tipo testo Lingua insegnamento Italiano Contenuti Libri di testo/libri consigliati (vedere? al fine dell acquisizione dei libri allo SBA) Elementi di logica e teoria degli insiemi. Numeri reali. Numeri complessi. Successioni numeriche. Limiti e continuita`. Derivate. Serie. Integrali. Equazioni differenziali. Dispense del docente Marson, Baiti, Ancona, Rubino: Analisi Matematica 1. Teoria e Applicazioni. Carocci. Gianni Gilardi: Analisi Matematica di Base. Mc Graw Hill Bramanti, Pagani, Salsa: Analisi Matematica 1. Zanichelli. Obiettivi formativi Bonfanti, Secchi: Lezioni di Analisi Matematica 1. Snoopy, Introdurre lo studente ai concetti e alle tecniche fondamentali dell'analisi matematica in una variabile reale. Prerequisiti Nozioni elementari di algebra e trigonometria fornite dalla scuola superiore. Esponenziali e logaritmi. Metodi didattici Lezioni frontali e sessioni di esercitazione. Altre informazioni Nessuna. Modalità di verifica dell'apprendimento Gli appelli consisteranno in una prova scritta ed una orale.

7 Programma esteso (non in stampa) Nozioni di logica e di teoria degli insiemi. Numeri reali: Assiomi dei numeri reali. Estremo superiore ed inferiore. Numeri naturali, relativi e razionali. Funzioni di variabile reale. Numeri complessi: Definizione e prime proprieta`. Operazioni sui numeri complessi: somme, prodotti, potenze e radici. Successioni numeriche: Definizioni. Limiti di successioni. Sottosuccessioni. Successioni di Cauchy. Limiti e continuita`: Definzione di intorni e di continuita`. Limiti di funzioni e teoremi fondamentali. Limiti notevoli. Successioni. Derivate: Definizione di derivata e prime proprieta`. Regole di derivazione. Teoremi fondamentali sulle derivate. Applicazione delle derivate allo studio delle funzioni. Classificazione dei punti stazionari. Polinomio di Taylor. Funzioni convesse. Serie numeriche: Definizioni e criteri di convergenza. Integrali: Definizione di integrale di Riemann. Teorema della media. Teoremi fondamentali del calcolo. Integrazione per parti e sostituzione. Integrazione delle funzioni razionali fratte. Integrali impropri. Equazioni differenziali: Introduzione al problema. Risoluzione di alcuni tipi di equazioni differenziali ordinarie: equazioni a variabili separabili, lineari a coefficienti continui, lineari del secondo ordine a coefficienti costanti. Testi in inglese Tipo testo Lingua insegnamento Italian Contenuti Libri di testo/libri consigliati (vedere? al fine dell acquisizione dei libri allo SBA) Elements of formal logic and of set theory. Real numbers. Complex numbers. Sequences of real numbers. Limits and continuity. Theory of derivatives. Series of real numbers. The Riemann integral. Differential equations. Lecture notes of the course. Marson, Baiti, Ancona, Rubino: Analisi Matematica 1. Teoria e Applicazioni. Carocci. Gianni Gilardi: Analisi Matematica di Base. Mc Graw Hill Bramanti, Pagani, Salsa: Analisi Matematica 1. Zanichelli. Obiettivi formativi Prerequisiti Bonfanti, Secchi: Lezioni di Analisi Matematica 1. Snoopy, To introduce the students to the fundamental concepts and techniques of analysis in one real variable. Elementary notions of Algebra. Trigonometric functions. Exponentials and logarithms. Metodi didattici Lectures and exercise sessions. Altre informazioni No further information.

8 Modalità di verifica dell'apprendimento Programma esteso (non in stampa) A written exam followed by an oral exam. Notions of formal logic and of set theory. Real Numbers: Real numbers axioms. Sup/inf of a set of real numbers. Natural, relative and rational numbers. Functions of a real variable. Complex numbers: Definition and first properties. Operations: sum, product, powers. Sequences of real numbers: Definition. Limits. Subsequences. Cauchy sequences. Limits and continuity: Neighborhood of a point. Definition of continuity and limit of a function: basic properties. Sequences of real numbers. Theory of Derivatives: Definition of derivative and first properties. Rules of derivation. Fundamental theorems on derivatives. Application to the study of functions. Classification of critical points. Taylor's polynomial. Series of real numbers: Definitions and convergence criteria. Riemann Integral: Definition of Riemann integral. Fundamental theorems of calculus. Integration by parts and substitution. Integration of rational functions. Improper integrals. Differential equations: Resolution of certain types of ordinary differential equations: separation of variables, linear equation of first order, linear equation of second order with constant coefficients.

9 Testi del Syllabus Resp. Did. TREBESCHI Paola Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: A ANALISI MATEMATICA I Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2014 CFU: 9 Settore: MAT/05 Tipo Attività: A - Base Anno corso: 1 Periodo: primo semestre Testi in italiano Tipo testo Lingua insegnamento Italiano. Contenuti Libri di testo/libri consigliati (vedere? al fine dell acquisizione dei libri allo SBA) Elementi di logica e teoria degli insiemi. Numeri reali. Numeri complessi. Successioni numeriche. Limiti e continuita`. Derivate. Serie. Integrali. Equazioni differenziali. Dispense del docente. Bramanti, Pagani, Salsa: Analisi Matematica 1. Zanichelli. Canuto, Tabacco: Analisi Matematica 1 (3a edizione). Springer. Marson, Baiti, Ancona, Rubino: Analisi Matematica 1. Teoria e Applicazioni. Carocci. Gianni Gilardi: Analisi Matematica di Base. Mc Graw Hill Conti, Acquistapace, Savojni: Analisi Matematica. Mc Graw Hill Bonfanti, Secchi: Lezioni di Analisi Matematica 1. Snoopy, Obiettivi formativi Courant, Robbins: Cose' la matematica. Introduzione elementare ai suoi concetti e metodi. Bollati Boringhieri, Introdurre lo studente ai concetti fondamentali dell'analisi matematica in una variabile reale. Prerequisiti Nozioni elementari di algebra e trigonometria fornite dalla scuola superiore. Esponenziali e logaritmi. Metodi didattici Lezioni frontali e sessioni di esercitazione.

10 Altre informazioni Nessuna. Modalità di verifica dell'apprendimento Programma esteso (non in stampa) Gli appelli consisteranno in una prova scritta ed una orale. Nozioni di Logica e di teoria degli insiemi Numeri reali Assiomi dei numeri reali. Estremo superiore ed inferiore. Numeri naturali, relativi e razionali. Funzioni di variabile reale. Numeri complessi Definizione e prime proprieta`. Operazioni sui numeri complessi: somme, prodotti, potenze e radici. Successioni numeriche Definizioni. Limiti di successioni. Sottosuccessioni. Successioni di Cauchy. Limiti e continuita` Definzione di intorni e di continuita`. Limiti di funzioni e teoremi fondamentali. Limiti notevoli. Derivate Definizione di derivata e prime proprieta`. Regole di derivazione. Teoremi fondamentali sulle derivate. Applicazione delle derivate allo studio delle funzioni. Classificazione dei punti stazionari. Polinomio di Taylor. Funzioni convesse. Serie numeriche Definizioni e criteri di convergenza. Integrali Definizione di integrale di Riemann. Teorema della media. Teoremi fondamentali del calcolo. Integrazione per parti e sostituzione. Integrazione delle funzioni razionali fratte. Integrali impropri. Equazioni differenziali Introduzione al problema. Risoluzione di alcuni tipi di equazioni differenziali ordinarie: equazioni a variabili separabili, lineari a coefficienti continui, lineari del secondo ordine a coefficienti costanti Testi in inglese Tipo testo Lingua insegnamento Italian. Contenuti Elements of formal logic and of the theory of sets. Real numbers. Complex numbers. Sequences of real numbers. Limits and continuity. Theory of derivatives. Series of real numbers. Riemann integral. Differential equations.

11 Libri di testo/libri consigliati (vedere? al fine dell acquisizione dei libri allo SBA) Lecture notes. Bramanti, Pagani, Salsa: Analisi Matematica 1. Zanichelli. Canuto, Tabacco: Analisi Matematica 1 (3a edizione). Springer. Marson, Baiti, Ancona, Rubino: Analisi Matematica 1. Teoria e Applicazioni. Carocci. Gianni Gilardi: Analisi Matematica di Base. Mc Graw Hill Conti, Acquistapace, Savojni: Analisi Matematica. Mc Graw Hill Bonfanti, Secchi: Lezioni di Analisi Matematica 1. Snoopy, Obiettivi formativi Courant, Robbins: Cose' la matematica. Introduzione elementare ai suoi concetti e metodi. Bollati Boringhieri, To introduce the students to the fondamental techniques of the analysis in one real variable. Prerequisiti Elementary notions of Algebra. Trigonometric functions. Exponentials and logarithms. Metodi didattici Lectures and exercices sessions. Altre informazioni No futher informations. Modalità di verifica dell'apprendimento Programma esteso (non in stampa) Written exam followed by an oral exam. Notions of formal logic and theory of sets Real Numbers Axioms. Sup/inf of a set of real numbers. Natural, relative and rational numbers. Functions of a real variable. Complex numbers Definition and first properties. Operations: sum, product, powers. Sequences of real numbers. Definition. Limits. Subsequences. Cauchy sequences. Limits and continuity. Neighborhood of a point. Definition of continuity and limit of a function: basic properties. Theory of Derivatives Definition of derivative and first properties. Rules of derivation. Fondamental theorems on derivatives. Application to the study of functions. Classification of critical points. Taylor's polinomial. Series of real numbers Definitions and convergence criteria. Riemann Integral Definition of Riemann integral. Fundamental theorems of calculus. Integration by parts and substitution.

12 Integration of rational functions. Improper integrals. Convex functions. Differential equations Resolution of certain types of ordinary differential equations: separation of variables, linear equation of first order, linear equation of second order with constant coefficients.

13 Testi del Syllabus Resp. Did. SECCHI Paolo Matricola: Docente TREBESCHI Paola Matricola: Anno offerta: Insegnamento: Corso di studio: Anno regolamento: 2013 CFU: Settore: Tipo Attività: Anno corso: Periodo: 2014/ ANALISI MATEMATICA II INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO 9 MAT/05 A - Base 2 primo semestre Testi in italiano Tipo testo Lingua insegnamento Italiano Contenuti Elementi di base del calcolo differenziale e integrale delle funzioni reali di più variabili. Libri di testo/libri consigliati (vedere? al fine dell acquisizione dei libri allo SBA) Obiettivi formativi G. Bonfanti, P. Secchi: Lezioni di Analisi Matematica 2, Cartolibreria Snoopy, Brescia; M. Bramanti, C.D. Pagani, S. Salsa: Analisi matematica 2, Zanichelli. Il corso vuole fornire agli studenti del secondo anno gli strumenti di base del calcolo differenziale ed integrale per funzioni di più variabili. Prerequisiti Analisi Matematica I Modalità di verifica dell'apprendimento Programma esteso (non in stampa) Una prova scritta ed una prova orale. Calcolo differenziale per funzioni reali di più variabili Limiti, continuità, derivate parziali e direzionali, differenziabilità. Estremi liberi, classificazione dei punti stazionari, test della matrice hessiana e del determinante hessiano. Estremi assoluti e vincolati. Curve e integrali curvilinei Definizione di curva, parametrizzazione, lunghezza, ascissa curvilinea. Funzioni di più variabili a valori vettoriali. Integrali curvilinei di prima e

14 seconda specie. Gradienti e potenziali. Integrazione e derivazione in ambito vettoriale Differenziabilità di campi vettoriali; derivazione delle funzioni composte. Integrali multipli: definizioni, formule di riduzione, cambiamento di variabili. Formula di Gauss-Green nel piano. Gli operatori rotore, gradiente e divergenza. Superfici, area di una superficie, integrali di superficie. Teorema di Stokes. Teorema della divergenza. Successioni e serie di funzioni Successioni: convergenza puntuale ed uniforme. Serie di funzioni: convergenza puntuale, uniforme, totale; derivazione ed integrazione per serie. Serie di potenze e sviluppi in serie di Taylor. Serie di Fourier Serie trigonometriche. Serie di Fourier: definizione, convergenza in media, convergenza puntuale ed uniforme. Equazioni differenziali ordinarie Il problema di Cauchy per equazioni del primo ordine, soluzioni locali e globali. Cenno alla dipendenza continua dai dati. Equazioni differenziali di ordine superiore. Cenno ai sistemi di equazioni differenziali. Testi in inglese Tipo testo Lingua insegnamento Italian Contenuti Differential and integral calculus of functions with several variables. Libri di testo/libri consigliati (vedere? al fine dell acquisizione dei libri allo SBA) Obiettivi formativi G. Bonfanti, P. Secchi: Lezioni di Analisi Matematica 2, Cartolibreria Snoopy, Brescia; M. Bramanti, C.D. Pagani, S. Salsa: Analisi matematica 2, Zanichelli. The course aims at giving to the students of second year the basic tools of differential and integral calculus of functions with several variables. Prerequisiti Mathematical Analysis I Modalità di verifica dell'apprendimento Written and oral examination.

15 Programma esteso (non in stampa) Differential calculus for functions of several variables Limits, continuity, partial and directional derivatives, differentiability. Extremal points, classification of stationary points, test by Hessian matrix and Hessian determinant. Lagrange multipliers. Curves and line integrals Definition of curve parametrization, length, arc length. Vector-valued functions of several variables. Curvilinear integrals of the first and second species. Vector-valued functions, potentials, gradients. Integration and differentiation of vector-valued functions Differentiability of vector fields; derivation of composite functions. Multiple integrals: definitions, reduction formulas, change of variables. Gauss-Green formula in the plan. Operators rotor, gradient and divergence. Surfaces, area of a surface, surface integrals. Stokes' theorem. Gauss' divergence theorem. Sequences and series of functions Successions: pointwise and uniform convergence. Series of functions: pointwise, uniform, total convergence; derivation and integration term by term. Power series and Taylor series expansions. Fourier series Trigonometric series. Fourier series: definition, convergence in mean, pointwise and uniform convergence. Ordinary Differential Equations The Cauchy problem for first order equations, local and global solutions. Continuous dependence on the data. Differential equations of higher order. Systems of differential equations.

16 Testi del Syllabus Resp. Did. BONTEMPI Elza Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: CHIMICA Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2014 CFU: 9 Settore: CHIM/07 Tipo Attività: A - Base Anno corso: 1 Periodo: secondo semestre

17 Testi del Syllabus Resp. Did. PEDRAZZANI Roberta Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: CHIMICA AMBIENTALE ED ECOLOGIA Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2012 CFU: 6 Settore: CHIM/07 Tipo Attività: D - A scelta dello studente Anno corso: 3 Periodo: primo semestre Testi in italiano Tipo testo Lingua insegnamento Italiano Contenuti Libri di testo/libri consigliati (vedere? al fine dell acquisizione dei libri allo SBA) CHIMICA DEGLI EQUILIBRI FONDAMENTI DI CHIMICA ORGANICA AMBIENTALE ELEMENTI DI BIOCHIMICA E TOSSICOLOGIA AMBIENTALE CHIMICA DEL SUOLO E DELL'ATMOSFERA ELEMENTI DI ECOLOGIA Manahan;Chimica dell'ambiente; ;2000;piccin Baird, Cann;Chimica ambientale;2013; ;zanichelli Smith, Smith;Elementi di ecologia; ;2009;pearson Provini, Galassi, Marchetti;Ecologia applicata; ;1998;cittàstudi Lucidi e materiale integrativo saranno forniti dal docente durante il corso. Fare riferimento al testo di chimica generale per il ripasso di argomenti di base. Obiettivi formativi Prerequisiti L'obiettivo di questo corso è approfondire alcuni aspetti della chimica importanti nella pratica dell'ingegneria ambientale, in modo da assicurare agli allievi la conoscenza di alcune sostanze chimiche, della loro reattività e dei fenomeni chimici e biologici che ne determinano il destino all'interno delle matrici aria-acqua-suolo. La sezione di ecologia fornisce gli strumenti essenziali per comprendere le dinamiche naturali degli ecosistemi; riconoscere, comprendere e valutare il grado di alterazione indotta dall'uomo negli ecosistemi; conoscere i più efficaci provvedimenti per la tutela, il recupero ambientale, la mitigazione degli impatti negli ecosistemi acquatici. Sono infine presentati i fondamenti di alcune tecniche analitiche per fornire agli allievi una conoscenza di base nel campo del monitoraggio ambientale. Il corso può essere completato da alcune da una o più esercitazioni pratiche sul campo. E' opportuno che lo studente abbia superato l'esame di Chimica

18 Metodi didattici Lezioni, esercitazioni, seminari e visite tecniche Altre informazioni Nessuna Modalità di verifica dell'apprendimento Programma esteso (non in stampa) Prova scritta (esercizi e teoria) + prova orale (teoria). CHIMICA DEGLI EQUILIBRI Inquinamento acuto e cronico. Inquinanti primari e secondari. Parametri atti a descrivere il comportamento di una sostanza. Il "Model World" e la fugacità. Solubilità dei gas nei liquidi. O2 e CO2 in acqua. Equilibri CO2/HCO3- /CO32-. Acid neutralizing capacity. Acidità. Alcalinità. Durezza. Solidi sospesi, disciolti, colloidali, salinità, residuo fisso. Equilibri di solubilità. Effetto ione comune. Complessanti naturali e antropici. Il potenziale elettrochimico. Diagrammi di Pourbaix. FONDAMENTI DI CHIMICA ORGANICA AMBIENTALE Principali categorie di composti organici di interesse ambientale (pesticidi, solventi organici, tensioattivi, diossine, furani, PCB, IPA, PPCP, EDC,trialometani e altri sottoprodotti di disinfezione) e loro reazioni. ELEMENTI DI BIOCHIMICA E TOSSICOLOGIA AMBIENTALE Biotrasformazioni degli inquinanti. Bioaccumulo e biomagnificazione. ODth, COD e TOC. Principali test e parametri atti a descrivere la tossicità di sostanze/miscele. Le schede di sicurezza. CHIMICA DEL SUOLO E DELL'ATMOSFERA Struttura, stratificazione e composizione del suolo. Acidificazione, sodicizzazione; vulnerabilità del suolo nei confronti di inquinanti inorganici e organici. Composizione e stratificazione dell'atmosfera. Specie chimicamente reattive nell'atmosfera. Reazioni fotochimiche. Piogge acide, smog riducente e fotochimico. Il particolato atmosferico. Effetto serra: i principali gas serra, il potere riscaldante. Ozono troposferico e stratosferico. ELEMENTI DI ECOLOGIA La classificazione degli organismi viventi. Ecosistemi. Biocenosi. I cicli biogeochimici. Rete trofica del detrito. Bioindicatori e bioaccumulatori. Indici ecologici di interesse applicativo nell'ingegneria Ambientale. Il

19 biomonitoraggio. Testi in inglese Tipo testo Lingua insegnamento Italian Contenuti Libri di testo/libri consigliati (vedere? al fine dell acquisizione dei libri allo SBA) Obiettivi formativi Prerequisiti PHASE INTERACTIONS FUNDAMENTALS OF ENVIRONMENTAL ORGANIC CHEMISTRY PRINCIPLES OF BIOCHEMISTRY AND ENVIRONMENTAL TOXICOLOGY SOIL AND ATMOSPHERE CHEMISTRY FUNDAMENTALS OF ECOLOGY Manahan;Chimica dell'ambiente; ;2000;piccin Baird, Cann;Chimica ambientale;2013; ;zanichelli Smith, Smith;Elementi di ecologia; ;2009;pearson Provini, Galassi, Marchetti;Ecologia applicata; ;1998;cittàstudi Slides and extra material will be provided by the teacher. Please, consult books of fundamentals of chemistry for reharsal of preliminary topics. Main principles of environmental chemistry will be applied to engineering practice. Air, water, atmosphere and biosphere will be considered as strictly related: the behaviour of inorganic and organic pollutants and their distribution among these areas will be discussed. Besides, hints on monitoring techniques will be presented. Ecology section will be focused on ecosystems structure and dynamics; proper tools for their study and conservation will be provided, also by means field practical applications. Students should have passed the exam of Chemistry Metodi didattici Lectures, numerical examples, seminars, technical visits Altre informazioni None Modalità di verifica dell'apprendimento Programma esteso (non in stampa) Written test (exercises and theory) + oral test (theory) PHASE INTERACTIONS (Water chemistry, with details on ph, ORP, solubility equilibria, air, soil, sediment and biota interactions). FUNDAMENTALS OF ENVIRONMENTAL ORGANIC CHEMISTRY (Main organic pollutants) PRINCIPLES OF BIOCHEMISTRY AND ENVIRONMENTAL TOXICOLOGY (Biodegradation, persistence, bioaccumulation, biomagnification, ecotoxicology). SOIL CHEMISTRY (Definition and formation of soil, physical and chemical characteristics, soil vulnerability towards pollution). ATMOSPHERE CHEMISTRY (Definition, structure and composition; photochemistry, tropospheric and stratospheric ozone, acid rain, smog). ECOLOGY (Definition of ecosystem, population; hints on applied ecology).

20

21 Testi del Syllabus Resp. Did. MARMORI Renato Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: DISEGNO Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2014 CFU: 9 Settore: ICAR/17 Tipo Attività: C - Affine/Integrativa Anno corso: 1 Periodo: primo semestre

22 Testi del Syllabus Resp. Did. REDONDI Renato Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: ECONOMIA APPLICATA ALL'INGEGNERIA Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2014 CFU: 6 Settore: ING-IND/35 Tipo Attività: B - Caratterizzante Anno corso: 1 Periodo: secondo semestre

23 Testi del Syllabus Resp. Did. FOGLI Daniela Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: ELEMENTI DI INFORMATICA E PROGRAMMAZIONE Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2014 CFU: 6 Settore: ING-INF/05 Tipo Attività: A - Base Anno corso: 1 Periodo: secondo semestre

24 Testi del Syllabus Resp. Did. GUBIAN Paolo Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: ELETTROTECNICA Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2012 CFU: 6 Settore: ING-IND/31 Tipo Attività: D - A scelta dello studente Anno corso: 3 Periodo: primo semestre

25 Testi del Syllabus Resp. Did. BIANCHI Roberta Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: ESTIMO Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2012 CFU: 9 Settore: ICAR/22 Tipo Attività: D - A scelta dello studente Anno corso: 3 Periodo: secondo semestre

26 Testi del Syllabus Resp. Did. TIRA Maurizio Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: A ETICA DELLA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2012 CFU: 3 Settore: NN Tipo Attività: D - A scelta dello studente Anno corso: 3 Periodo: primo semestre Testi in italiano Tipo testo Lingua insegnamento Italiano Contenuti Il corso si compone di tre parti A) Etica fondamentale: la grammatica di base 0) Introduzione 1) Da una visione di uomo, una visione di etica 2) Che cos è l etica? Il concetto di responsabilità 3) Bene comune/beni comuni 4) Etica nella società plurale B) Etica professionale: come l'etica diventa "stile" di una professione 5) Etica e professioni 6) Etica come "forma" della professione 7) Etica professionale e codice deontologico 8) Il codice deontologico dell Ingegnere 9) Responsabilità socio-ambientale e enterpreneurship Libri di testo/libri consigliati (vedere? al fine dell acquisizione dei libri allo SBA) Obiettivi formativi C) Etica applicata: strumenti di lavoro 10) Etica e ambiente (1): introduzione 11) Etica e ambiente (2): salute umana 12) Etica e ambiente (3): energia e rifiuti 13) Etica e ambiente (4): pianificazione urbanistica 14) Sostenibilità ambientale e orientamento alle nuove professioni R Escolà and J I Murillo, etica per ingegneri, Editrice Mazziana, 2002 Notes of the course Scopo del corso è introdurre gli studenti ai fondamenti dell'etica, all'etica ambientale e al codice deontologico dell'ingegnere

27 Prerequisiti Nessuno Metodi didattici Il corso, seminariale, è tenuto da diversi docenti esperti dei diversi temi trattati con lezioni frontali Modalità di verifica dell'apprendimento La verifica avviene tramite esame orale Testi in inglese Tipo testo Lingua insegnamento Italian Contenuti The course is made of three parts A) Basic of ethics 0) Introduction 1) From a vision of man, a vision of ethics 2) What is ethics? The concept of responsibility 3) Common good / Commons 4) Ethics in a plural society B) Professional Ethics: how ethics becomes a way of living profession 5) Ethics and professions 6) Ethics as a "shape" of profession 7) Professional Ethics and deonthological code 8) The deonthological code of engineer 9) Socio-environmental responsibility and enterpreneurship Libri di testo/libri consigliati (vedere? al fine dell acquisizione dei libri allo SBA) Obiettivi formativi C) Applied ethics: a tool box 10) Environment and ethics (1): introduction 11) Environment and ethics (2): human health 12) Environment and ethics (3): energy and wastes 13) Environment and ethics (4): urban planning 14) Environmental sustainability and new jobs R Escolà and J I Murillo, etica per ingegneri, Editrice Mazziana, 2002 Notes of the course Goal of the course is to introduce to basic of ethics, namely environmental ethics, and the deonthological code of engineers Prerequisiti no one Metodi didattici The course, made of several seminars of expert teachers is made of frontal lessons Modalità di verifica dell'apprendimento Oral exam

28

29 Testi del Syllabus Resp. Did. VENTURELLI Luca Matricola: Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: A FISICA SPERIMENTALE I (MECC., TERM.) Corso di studio: INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO Anno regolamento: 2014 CFU: 9 Settore: FIS/01 Tipo Attività: A - Base Anno corso: 1 Periodo: secondo semestre Testi in italiano Tipo testo Lingua insegnamento Il corso e gli esami sono in lingua italiana. Contenuti Libri di testo/libri consigliati (vedere? al fine dell acquisizione dei libri allo SBA) MECCANICA METROLOGIA VETTORI CINEMATICA DEL PUNTO MATERIALE DINAMICA DEL PUNTO MATERIALE SISTEMI DI RIFERIMENTO CONSERVAZIONE DELLA ENERGIA DINAMICA DEI SISTEMI DI PUNTI MATERIALI URTI DINAMICA DEL CORPO RIGIDO OSCILLAZIONI ONDE GRAVITAZIONE MECCANICA DEI FLUIDI ELEMENTI DI TERMODINAMICA TERMOMETRIA E CALORIMETRIA SISTEMI TERMODINAMICI CALORE, LAVORO E PRIMO PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA TEORIA CINETICA DEI GAS SECONDO PRINCIPIO DELLA TERMODINAMICA REVERSIBILITÀ - TEMPERATURA ASSOLUTA Un testo di fisica (meccanica e termodinamica) purché a livello universitario Ad esempio: FISICA 1 R.Resnick, D.Halliday, KS.Krane. Fisica 1 (5a ed.), CEA ISBN ELEMENTI DI FISICA vol 1 Meccanica, Termodinamica P. Mazzoldi, M. Nigro, C. Voci II edizione - EdiSES, Napoli ISBN

N documenti: 157. Syllabus

N documenti: 157. Syllabus N documenti: 157 Syllabus Testi del Syllabus Resp. Did. PELLEGRINI Silvia Matricola: 001243 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: A000017 - ALGEBRA E GEOMETRIA Corso di studio: 05721 - INGEGNERIA PER L'AMBIENTE

Dettagli

LONGO SANDRO GIOVANNI

LONGO SANDRO GIOVANNI Testi del Syllabus Docente LONGO SANDRO GIOVANNI Matricola: 005254 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 04294 - MECCANICA DEI FLUIDI Corso di studio: 3011 - INGEGNERIA MECCANICA Anno regolamento: 2011

Dettagli

Indice generale 1 INTRODUZIONE, CINEMATICA IN DUE O TRE DIMENSIONI; VETTORI 71 DINAMICA: LE LEGGI DI NEWTON 115 MOTO: CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE 25

Indice generale 1 INTRODUZIONE, CINEMATICA IN DUE O TRE DIMENSIONI; VETTORI 71 DINAMICA: LE LEGGI DI NEWTON 115 MOTO: CINEMATICA IN UNA DIMENSIONE 25 Indice generale PREFAZIONE ALLO STUDENTE TAVOLA DEI COLORI x xiv xvi 1 INTRODUZIONE, MISURE, STIME 1 1 1 La natura della scienza 2 1 2 Modelli, teorie e leggi 3 1 3 Misure ed errori; cifre significative

Dettagli

MACROARGOMENTI--MATEMATICA Relativi alle classi prime e seconde degli indirizzi di :ordinamento, bilinguismo, indirizzo biologico e PNI.

MACROARGOMENTI--MATEMATICA Relativi alle classi prime e seconde degli indirizzi di :ordinamento, bilinguismo, indirizzo biologico e PNI. MACROARGOMENTI--MATEMATICA Relativi alle classi prime e seconde degli indirizzi di :ordinamento, bilinguismo, indirizzo biologico e PNI. Classi prime Gli insiemi con relative operazioni Operazioni ed espressioni

Dettagli

POLITECNICO DI MILANO CORSO DI LAUREA ON LINE IN INGEGNERIA INFORMATICA ESAME DI FISICA

POLITECNICO DI MILANO CORSO DI LAUREA ON LINE IN INGEGNERIA INFORMATICA ESAME DI FISICA 1 POLITECNICO DI MILANO CORSO DI LAUREA ON LINE IN INGEGNERIA INFORMATICA ESAME DI FISICA Per ogni punto del programma d esame vengono qui di seguito indicate le pagine corrispondenti nel testo G. Tonzig,

Dettagli

Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma svolto di FISICA A.S. 2014/2015 Classe 4 A P Prof. Matteo Bonetti. Meccanica

Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma svolto di FISICA A.S. 2014/2015 Classe 4 A P Prof. Matteo Bonetti. Meccanica Liceo Scientifico F. Lussana Bergamo Programma svolto di FISICA A.S. 2014/2015 Classe 4 A P Prof. Matteo Bonetti Meccanica MODULO 1. MOTI ROTATORI 1. Cinematica dei moti rotatori: periodo, frequenza, velocità

Dettagli

ANALISI MATEMATICA 1 Corso di Ingegneria Gestionale A.A. 2010/11 Docente: Alessandro Morando Esercitazioni: Anna Mambretti

ANALISI MATEMATICA 1 Corso di Ingegneria Gestionale A.A. 2010/11 Docente: Alessandro Morando Esercitazioni: Anna Mambretti ANALISI MATEMATICA 1 Corso di Ingegneria Gestionale A.A. 2010/11 Docente: Alessandro Morando Esercitazioni: Anna Mambretti Scopo del corso: fornire alcuni strumenti di base del calcolo differenziale e

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN.

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN. PIANO DI LAVORO DELLA DISCIPLINA: FISICA CLASSI: TERZE CORSO: LICEO SCIENTIFICO AS 2014-2015 Linee generali dell insegnamento della fisica nel liceo scientifico, da indicazioni ministeriali In particolare

Dettagli

Fisica per Scienze Motorie

Fisica per Scienze Motorie Raccolta delle trasparenze utilizzate nel corso di Fisica per Scienze Motorie tenuto nell A.A. 2013/2014 da A. Musumarra Prof. Agatino Musumarra e-mail: musumarra@lns.infn.it www.lns.infn.it/~musumarra/

Dettagli

Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e naturali. CFU = 3 9 incontri di 3 ore. del Corso di Studio Obiettivi formativi del corso

Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e naturali. CFU = 3 9 incontri di 3 ore. del Corso di Studio Obiettivi formativi del corso Allegato A al Bando per la partecipazione al progetto sperimentale di orientamento e formazione per l iscrizione all Università I Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Facoltà di Scienze Matematiche,

Dettagli

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Università degli Studi dell Insubria

Facoltà di Medicina e Chirurgia - Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Università degli Studi dell Insubria Università degli Studi dell Insubria Corso integrato: FISICA E STATISTICA Disciplina: FISICA MEDICA Docente: Dott. Raffaele NOVARIO Recapito: raffaele.novario@uninsubria.it Orario ricevimento: Da concordare

Dettagli

Disciplina: Fisica Classe I Sezione F

Disciplina: Fisica Classe I Sezione F Pagina 1 di 6 Disciplina: Fisica Classe I Sezione F A.S. 2015/2016 Docente Lombardi Sara INDIVIDUAZIONE DEGLI OBIETTIVI E DEFINIZIONE DELLE LINEE COMPORTAMENTALI Nello studio della disciplina terrò presenti

Dettagli

Anno scolastico 2015/2016

Anno scolastico 2015/2016 Tel. 0124/45.45.11 - Fax 0124/45.45.45 Cod. Fisc. 85502120018 E-mail: segreteria@istitutomoro.it URL: www.istitutomoro.it ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale

Dettagli

Competenze Abilità Conoscenze Tempi Leggere, comprendere e interpretare un testo scritto delle varie tipologie previste anche in contesti non noti.

Competenze Abilità Conoscenze Tempi Leggere, comprendere e interpretare un testo scritto delle varie tipologie previste anche in contesti non noti. PRIMO BIENNIO Fisica: Primo anno Leggere, comprendere e interpretare un testo scritto delle varie tipologie previste anche in contesti non noti. Osservare, descrivere ed analizzare fenomeni appartenenti

Dettagli

PIANO DI PROGETTO/PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PIANO DI PROGETTO/PROGRAMMAZIONE DIDATTICA 1 di 8 Anno scolastico: PIANO DI PROGETTO/PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Materia: 2013/14 Fisica Data: Classe: 1A I Insegnante: Barbara Baiguini La presente programmazione fornisce linee guida generali. È suscettibile

Dettagli

Liceo Scientifico G. Galilei Programma svolto a.s. 2014-2015 Classi I F Fisica Prof.ssa Ancona Rosa Laura

Liceo Scientifico G. Galilei Programma svolto a.s. 2014-2015 Classi I F Fisica Prof.ssa Ancona Rosa Laura STRUMENTI MATEMATICI UTILI PER LA FISICA Proporzioni. Percentuali. Formule e formule inverse. Liceo Scientifico G. Galilei Programma svolto a.s. 2014-2015 Classi I F Fisica Prof.ssa Ancona Rosa Laura LA

Dettagli

SAFE - SCUOLA DI SCIENZE AGRARIE, FORESTALI, ALIMENTARI ED AMBIENTALI

SAFE - SCUOLA DI SCIENZE AGRARIE, FORESTALI, ALIMENTARI ED AMBIENTALI Programma di insegnamento per l anno accademico 2013/2014 Programma dell insegnamento di IDRAULICA E SISTEMAZIONI IDRAULICO-FORESTALI (italiano) Course title: HYDRAULICS AND FORESTRY SOIL PROTECTION (inglese)

Dettagli

Richiami su norma di un vettore e distanza, intorni sferici in R n, insiemi aperti, chiusi, limitati e illimitati.

Richiami su norma di un vettore e distanza, intorni sferici in R n, insiemi aperti, chiusi, limitati e illimitati. PROGRAMMA di Fondamenti di Analisi Matematica 2 (DEFINITIVO) A.A. 2010-2011, Paola Mannucci, Canale 2 Ingegneria gestionale, meccanica e meccatronica, Vicenza Testo Consigliato: Analisi Matematica, M.

Dettagli

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA

Istituto Istruzione Superiore Liceo Scientifico Ghilarza Anno Scolastico 2013/2014 PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA PROGRAMMA DI MATEMATICA E FISICA Classe VA scientifico MATEMATICA MODULO 1 ESPONENZIALI E LOGARITMI 1. Potenze con esponente reale; 2. La funzione esponenziale: proprietà e grafico; 3. Definizione di logaritmo;

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN.

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN. Programmazione Individuale: Disciplina :FISICA Docente: Profssa GiardinaCLASSI: 3 CORSO: LICEO CLASSICO NOAS 2014-2015 Linee generali dell insegnamento della fisica nel liceo classico, da indicazioni ministeriali

Dettagli

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO

MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO Liceo Scientifico statale Innocenzo XII Anzio (Roma) PROGRAMMA SVOLTO (a.s. 2013/14) Classe PRIMA sez

Dettagli

CFU 5 DURATA DEL CORSO : ORE 35

CFU 5 DURATA DEL CORSO : ORE 35 ANNO ACCADEMICO 2013-2014 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TERAMO FACOLTA DI MEDICINA VETERINARIA CORSO DI FISICA MEDICA CFU 5 DURATA DEL CORSO : ORE 35 DOCENTE PROF.DOMENICO DI DONATO 1 Indicazioni generali

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535. Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente ARFINI FILIPPO Matricola: 004535 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004423 - ECONOMIA DEI NETWORK AGROALIMENTARI Corso di studio: 3004 - ECONOMIA E MANAGEMENT Anno regolamento:

Dettagli

TECNOLOGIE E DIAGNOSTICA PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DI FISICA A.A. 2015/2016

TECNOLOGIE E DIAGNOSTICA PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DI FISICA A.A. 2015/2016 TECNOLOGIE E DIAGNOSTICA PER LA CONSERVAZIONE E IL RESTAURO PERCORSO FORMATIVO DISCIPLINARE DI FISICA A.A. 2015/2016 Docente: GASPARRINI FABIO Testo di riferimento: D. Halliday, R. Resnick, J. Walker,

Dettagli

- PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO - anno scolastico 2014-2015 FISICA

- PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO - anno scolastico 2014-2015 FISICA - PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO - anno scolastico 2014-2015 Corsi Liceo Scientifico Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate FISICA Indicazioni nazionali LINEE GENERALI E COMPETENZE Al termine del

Dettagli

LONGO SANDRO GIOVANNI

LONGO SANDRO GIOVANNI Testi del Syllabus Docente LONGO SANDRO GIOVANNI Matricola: 005254 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1002205 - COMPLEMENTI DI IDRAULICA Corso di studio: 5018 - INGEGNERIA PER L'AMBIENTE E IL TERRITORIO

Dettagli

DOCENTI TITOLARI DELL INSEGNAMENTO DI MATEMATICA 2. Prof.ssa Spano. Prof.ssa Piro Vernier. Prof. Ragnedda

DOCENTI TITOLARI DELL INSEGNAMENTO DI MATEMATICA 2. Prof.ssa Spano. Prof.ssa Piro Vernier. Prof. Ragnedda DOCENTI TITOLARI DELL INSEGNAMENTO DI MATEMATICA 2 Prof.ssa Spano Prof.ssa Piro Vernier Prof. Ragnedda SCHEDA DATI PER OFFERTA FORMATIVA PUBBLICA DI CUI AL PUNTO 1.2 DELLA CIRCOLARE MINISTERIALE N 187

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN.

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN. PIANO DI LAVORO DELLA DISCIPLINA: FISICA CLASSI: SECONDE CORSO: LICEO SCIENTIFICO AS 2014-2015 Linee generali dell insegnamento della fisica nel liceo scientifico, da indicazioni ministeriali In particolare

Dettagli

Programma dettagliato del corso di MECCANICA RAZIONALE Corso di Laurea in Ingegneria Civile

Programma dettagliato del corso di MECCANICA RAZIONALE Corso di Laurea in Ingegneria Civile Programma dettagliato del corso di MECCANICA RAZIONALE Corso di Laurea in Ingegneria Civile Anno Accademico 2015-2016 A. Ponno (aggiornato al 19 gennaio 2016) 2 Ottobre 2015 5/10/15 Benvenuto, presentazione

Dettagli

Richiami sulle derivate parziali e definizione di gradiente di una funzione, sulle derivate direzionali. Regola della catena per funzioni composte.

Richiami sulle derivate parziali e definizione di gradiente di una funzione, sulle derivate direzionali. Regola della catena per funzioni composte. PROGRAMMA di Fondamenti di Analisi Matematica 2 (che sarà svolto fino al 7 gennaio 2013) A.A. 2012-2013, Paola Mannucci e Claudio Marchi, Canali 1 e 2 Ingegneria Gestionale, Meccanica-Meccatronica, Vicenza

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. Galilei a. s. 2014/15 PROGRAMMA SVOLTO DI FISICA

LICEO SCIENTIFICO STATALE G. Galilei a. s. 2014/15 PROGRAMMA SVOLTO DI FISICA FISICA Classi: I B, I C, I E LA MISURA E GLI ERRORI Proporzioni. Percentuali. Formule e formule inverse. La Fisica e le leggi della natura. Il metodo sperimentale. Le grandezze fisiche. Misure dirette

Dettagli

Liceo Statale G. Galilei Dolo

Liceo Statale G. Galilei Dolo PIANO DI LAVORO ANNUALE del Prof. Buondì Vittorio Liceo Statale G. Galilei Dolo Classi: I A, I F, II A, III A, III E (Fisica); 1 A I, 2 A I (Matematica). CLASSE I A DISCIPLINA Fisica A.S. 2014/2015 PRESENTAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA PREVENTIVO

PROGRAMMA PREVENTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA PREVENTIVO A.S. 2014/ 2015 Scuola LICEO LINGUISTICO TEATRO ALLA SCALA DOCENTE BASSO RICCI MARIA MATERIA FISICA Classe Terza. Sezione A. PAGINA: 2 Finalità Lo scopo principale dell'insegnamento

Dettagli

Indice PREFAZIONE. Capitolo 5 LE LEGGI DEL MOTO DI NEWTON 58 5.1 La terza legge di Newton 58

Indice PREFAZIONE. Capitolo 5 LE LEGGI DEL MOTO DI NEWTON 58 5.1 La terza legge di Newton 58 Indice PREFAZIONE XV Capitolo 1 RICHIAMI DI MATEMATICA 1 1.1 Simboli, notazione scientifica e cifre significative 1 1.2 Algebra 3 1.3 Geometria e trigonometria 5 1.4 Vettori 7 1.5 Sviluppi in serie e approssimazioni

Dettagli

REGISTRO DELLE LEZIONI 2005/2006. Tipologia

REGISTRO DELLE LEZIONI 2005/2006. Tipologia Metodo sperimentale nella fisica, collegamenti con le altre discipline, problematica degli errori. Errore relativo ed errore assoluto. Scalari e vettori e loro prodotto. Somma tra vettori e metodo del

Dettagli

Problemi al contorno per equazioni e sistemi di equazioni ellittiche, paraboliche ed iperboliche in domini a frontiera non regolare.

Problemi al contorno per equazioni e sistemi di equazioni ellittiche, paraboliche ed iperboliche in domini a frontiera non regolare. Prof.ssa Diomeda Lorenza Maria Professore Ordinario Dipartimento di Scienze Economiche Area Matematica Facoltà di Economia, Via C.Rosalba 53- Bari Tel. 080-5049169 Fax 080-5049207 E-mail diomeda@matfin.uniba.it

Dettagli

Docente Dott. Vito Michele PARADISO email: vito.paradiso@agr.uniba.it Tel. 080 544 3467

Docente Dott. Vito Michele PARADISO email: vito.paradiso@agr.uniba.it Tel. 080 544 3467 Corso di Laurea: Scienze e Tecnologie Alimentari Corso Integrato: Tecnologie alimentari e packaging (9 CFU) Modulo: Packaging (3 CFU: 2.5 CFU Lezioni + 0.5 CFU Esercitazioni) Docente Dott. Vito Michele

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI FISICA

PIANO DI LAVORO DI FISICA LICEO STATALE B. RAMBALDI L. VALERIANI ALESSANDRO DA IMOLA Sede Centrale: Via Guicciardini, n. 4 40026 Imola (BO) Liceo Classico - Scientifico - Linguistico, delle Scienze Umane e con opzione Economico

Dettagli

PREREQUISITI DI FISICA CLASSE PRIMA DEL PRIMO BIENNIO

PREREQUISITI DI FISICA CLASSE PRIMA DEL PRIMO BIENNIO PREREQUISITI DI FISICA CLASSE PRIMA DEL PRIMO BIENNIO PREREQUISITO Aritmetica e Algebra Geometria Relazioni e funzioni DESCRITTORI Lo studente dovrebbe conoscere e saper operare con: i numeri interi; le

Dettagli

Programma definitivo Analisi Matematica 2 - a.a. 2005-06 Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Civile (ICI)

Programma definitivo Analisi Matematica 2 - a.a. 2005-06 Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Civile (ICI) 1 Programma definitivo Analisi Matematica 2 - a.a. 2005-06 Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Civile (ICI) Approssimazioni di Taylor BPS, Capitolo 5, pagine 256 268 Approssimazione lineare, il simbolo

Dettagli

IIS D ORIA - UFC. Laboratorio Relazioni di laboratorio Verifiche scritte di laboratorio (elaborazione dati, domande aperte, test a risposta multipla)

IIS D ORIA - UFC. Laboratorio Relazioni di laboratorio Verifiche scritte di laboratorio (elaborazione dati, domande aperte, test a risposta multipla) INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 L EQUILIBRIO DEI SOLIDI 2 IL MOVIMENTO: LA VELOCITA 3 IL MOVIMENTO: L ACCELERAZIONE 4 I PRINCIPI DELLA DINAMICA 5 IL LAVORO, LA POTENZA E L ENERGIA 6 LA TEMPERATURA

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI COMPORTAMENTALI

PIANO DI LAVORO ANNUALE ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO DEFINIZIONE DEGLI OBIETTIVI COMPORTAMENTALI Disciplina: MECCANICA, MACCHINE ED ENERGIA Classe: 3^AM Docente: Fucci Luigi e Fabio Vigolo A.S.2015/2016 ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO Per la maggior parte degli alunni il livello cognitivo

Dettagli

CLASSE: 1^ CAT. E 1^ GRA

CLASSE: 1^ CAT. E 1^ GRA ITS BANDINI - SIENA MATERIA DI INSEGNAMENTO: FISICA e LABORATORIO CLASSE: 1^ CAT. E 1^ GRA In relazione alla programmazione curricolare ci si prefigge di raggiungere i seguenti obiettivi disciplinari:

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15 Materia: FISICA 1) INTRODUZIONE ALLA SCIENZA E AL METODO SCIENTIFICO La Scienza moderna. Galileo ed il metodo sperimentale. Grandezze

Dettagli

quale agisce una forza e viceversa. situazioni. applicate a due corpi che interagiscono. Determinare la forza centripeta di un

quale agisce una forza e viceversa. situazioni. applicate a due corpi che interagiscono. Determinare la forza centripeta di un CLASSE Seconda DISCIPLINA Fisica ORE SETTIMANALI 3 TIPO DI PROVA PER GIUDIZIO SOSPESO Test a risposta multipla MODULO U.D Conoscenze Abilità Competenze Enunciato del primo principio della Calcolare l accelerazione

Dettagli

MODULO DI MATEMATICA (8 CFU)

MODULO DI MATEMATICA (8 CFU) FACOLTÀ DI FARMACIA Corso di Laurea Magistrale in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche Programma di MATEMATICA E FISICA (16 CFU) A. A. 2015/2016 (Prof. Antonio Bartolotta http://portale.unipa.it/persone/docenti/b/antonio.bartolotta/)

Dettagli

CdS in Ingegneria Energetica, Università di Bologna Programma dettagliato del corso di Fisica Generale T-A prof. S. Pellegrini

CdS in Ingegneria Energetica, Università di Bologna Programma dettagliato del corso di Fisica Generale T-A prof. S. Pellegrini CdS in Ingegneria Energetica, Università di Bologna Programma dettagliato del corso di Fisica Generale T-A prof. S. Pellegrini Introduzione. Il metodo scientifico. Principi e leggi della Fisica. I modelli

Dettagli

ASSE SCIENTIFICO TECNOLOGICO COMPETENZE DI SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA) 1 ANNO

ASSE SCIENTIFICO TECNOLOGICO COMPETENZE DI SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA) 1 ANNO ASSE SCIENTIFICO TECNOLOGICO COMPETENZE DI SCIENZE INTEGRATE (SCIENZE DELLA TERRA) 1 ANNO Competenze in esito al quinquennio (dall Allegato C del Regolamento) Macro Competenza A: Utilizzare gli strumenti

Dettagli

In questa prima parte vengono velocemente riepilogati tutti gli argomenti di base. Modulo 2. Insiemi complessi, relazioni, funzioni.

In questa prima parte vengono velocemente riepilogati tutti gli argomenti di base. Modulo 2. Insiemi complessi, relazioni, funzioni. Insegnamento Livello e corso di studio Settore scientifico disciplinare (SSD) Analisi I Laurea Triennale in Ingegneria Civile (L-7). MAT/05 - Analisi Anno di corso 1 Numero totale di crediti Propedeuticità

Dettagli

INGEGNERIA PER L AMBIENTE E IL TERRITORIO

INGEGNERIA PER L AMBIENTE E IL TERRITORIO POLITECNICO DI BARI ANNO ACCADEMICO 2009-2010 CONSIGLIO UNITARIO DI CLASSE IN INGEGNERIA CIVILE Regolamento Didattico del Corso di Laurea in INGEGNERIA PER L AMBIENTE E IL TERRITORIO ENVIRONMENTAL ENGINEERING

Dettagli

Corso integrato: FISICA, STATISTICA E INFORMATICA Disciplina: FISICA MEDICA Docente: Prof. Massimo MONCIARDINI Recapito: maxmonc@inwind.

Corso integrato: FISICA, STATISTICA E INFORMATICA Disciplina: FISICA MEDICA Docente: Prof. Massimo MONCIARDINI Recapito: maxmonc@inwind. Corso integrato: FISICA, STATISTICA E INFORMATICA Disciplina: FISICA MEDICA Docente: Prof. Massimo MONCIARDINI Recapito: maxmonc@inwind.it Programma: Introduzione Meccanica Cinematica Dinamica Statica

Dettagli

I.I.S. "PAOLO FRISI"

I.I.S. PAOLO FRISI I.I.S. "PAOLO FRISI" Via Otranto angolo Cittadini, 1-20157 - MILANO www.ipsfrisi.it PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE DI FISICA Anno Scolastico:2014-15 CLASSI TUTTE III, IV E V LICEO DOCENTE : _ Rinaldi.

Dettagli

INGEGNERIA AMBIENTALE E DEL TERRITORIO

INGEGNERIA AMBIENTALE E DEL TERRITORIO POLITECNICO DI BARI CONSIGLIO UNITARIO DI CLASSE IN INGEGNERIA CIVILE Regolamento Didattico del Corso di Laurea in INGEGNERIA AMBIENTALE E DEL TERRITORIO ENVIRONMENTAL AND TERRITORIAL ENGINEERING (1st

Dettagli

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013

SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 SCHEDA PROGRAMMA INSEGNAMENTI A.A. 2012/2013 CORSO DI LAUREA IN Beni Culturali Insegnamento: Applicazioni informatiche all archeologia Docente Giuliano De Felice S.S.D. dell insegnamento L-ANT/10 Anno

Dettagli

FRACCOLA DOMENICO III A SCIENTIFICO FISICA

FRACCOLA DOMENICO III A SCIENTIFICO FISICA MOD01P-ERGrev4 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE A.S. 2012/013 Pag 1 di 11 Docente Classe Sezione Indirizzo Disciplina FRACCOLA DOMENICO III A SCIENTIFICO FISICA Analisi della situazione di partenza Composizione

Dettagli

Corso di Laurea in TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA, PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA

Corso di Laurea in TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA, PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA Corso di Laurea in TECNICHE DI RADIOLOGIA MEDICA, PER IMMAGINI E RADIOTERAPIA Anno: 1 Semestre: 1 Corso integrato: MATEMATICA, FISICA, STATISTICA ED INFORMATICA Disciplina: FISICA MEDICA Docente: Prof.

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI FISICA anno scolastico 2014/2015

PIANO DI LAVORO DI FISICA anno scolastico 2014/2015 Tel. 0124/45.45.11 - Fax 0124/45.45.45 Cod. Fisc. 85502120018 E-mail: segreteria@istitutomoro.it URL: www.istitutomoro.it ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale

Dettagli

LICEO ARTISTICO BOCCIONI A.S. 2013-2014. Programma di MATEMATICA svolto nella Classe Prima L

LICEO ARTISTICO BOCCIONI A.S. 2013-2014. Programma di MATEMATICA svolto nella Classe Prima L LICEO ARTISTICO BOCCIONI A.S. 2013-2014 Programma di MATEMATICA svolto nella Classe Prima L I numeri naturali e i numeri interi Che cosa sono i numeri naturali. L insieme dei numeri naturali N. Le quattro

Dettagli

Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente

Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente AiQ-CdS SAFE Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari Anno Accademico 2015-2016 Corso Integrato

Dettagli

Diario del corso di Analisi Matematica 1 (a.a. 2015/16)

Diario del corso di Analisi Matematica 1 (a.a. 2015/16) Diario del corso di Analisi Matematica (a.a. 205/6) 4 settembre 205 ( ora) Presentazione del corso. 6 settembre 205 (2 ore) Numeri naturali, interi, razionali, reali. 2 non è razionale. Introduzione alle

Dettagli

PIANO DI LAVORO A.S. 2013/2014

PIANO DI LAVORO A.S. 2013/2014 ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE PROFESSIONALE E TECNICO COMMERCIALE A. CASAGRANDE F. CESI TERNI PIANO DI LAVORO PROF. SCIULLI PERFILIA CLASSE: I D MATERIA: SCIENZE INTEGRATE (FISICA) sez. F. CESI A.S.

Dettagli

CLASSE 3C ALGEBRA GONIOMETRIA GEOMETRIA GEOMETRIA NEL PIANO RECUPERO PROGRAMMA A.S. PRECEDENTE. CALORIMETRIA e TERMODINAMICA

CLASSE 3C ALGEBRA GONIOMETRIA GEOMETRIA GEOMETRIA NEL PIANO RECUPERO PROGRAMMA A.S. PRECEDENTE. CALORIMETRIA e TERMODINAMICA CLASSE 3C La programmazione didattica per le discipline Matematica e Fisica prevede i temi di seguito elencati. Sia le famiglie che gli alunni hanno quindi possono seguire l agenda dei lavori in classe

Dettagli

Materia:FISICA Insegnante: ing. prof. Amato Antonio

Materia:FISICA Insegnante: ing. prof. Amato Antonio ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE DI STATO ROBERTO ROSSELLINI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA a.s. 2012/2013 BIENNIO Materia:FISICA Insegnante: ing. prof. Amato Antonio L azione didattica ed educativa nel primo biennio

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 2000655 - MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU:

Testi del Syllabus. Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615. Insegnamento: 2000655 - MARKETING. Anno regolamento: 2012 CFU: Testi del Syllabus Docente INNOCENTI ALESSANDRO Matricola: 004615 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 2000655 - MARKETING Corso di studio: LE007 - COMUNICAZIONE, LINGUE E CULTURE Anno regolamento: 2012

Dettagli

Idrostatica Correnti a pelo libero (o a superficie libera) Correnti in pressione. Foronomia

Idrostatica Correnti a pelo libero (o a superficie libera) Correnti in pressione. Foronomia Idrostatica Correnti a pelo libero (o a superficie libera) Correnti in pressione Foronomia In idrostatica era lecito trascurare l attrito interno o viscosità e i risultati ottenuti valevano sia per i liquidi

Dettagli

STATISTICS FOR SES Course description

STATISTICS FOR SES Course description STATISTICS FOR SES Course description TEACHING LANGUAGE: Italian SEMESTER: 2 term 2011-2012 TOTAL LECTURE /LAB HOURS: 48 CREDIT POINTS: 8 SCIENTIFIC FIELD: Statistics SECS-S01 TOTAL HOURS OF EXERCISES:

Dettagli

1 Introduzione alla Meccanica Razionale 1 1.1 Che cos è la Meccanica Razionale... 1 1.2 Un esempio... 2

1 Introduzione alla Meccanica Razionale 1 1.1 Che cos è la Meccanica Razionale... 1 1.2 Un esempio... 2 Indice 1 Introduzione alla Meccanica Razionale 1 1.1 Che cos è la Meccanica Razionale..................... 1 1.2 Un esempio................................. 2 2 Spazi Vettoriali, Spazio e Tempo 7 2.1 Cos

Dettagli

2. Giovedì 5/03/2015, 11 13. ore: 2(4) Spazi vettoriali euclidei. Vettori nello spazio fisico: Prodotto scalare e prodotto

2. Giovedì 5/03/2015, 11 13. ore: 2(4) Spazi vettoriali euclidei. Vettori nello spazio fisico: Prodotto scalare e prodotto Registro delle lezioni di MECCANICA 1 Corso di Laurea in Matematica 8 CFU - A.A. 2014/2015 docente: Francesco Demontis ultimo aggiornamento: 21 maggio 2015 1. Lunedì 2/03/2015, 11 13. ore: 2(2) Presentazione

Dettagli

L/LM INGEGNERIA GESTIONALE LISTA DEGLI ESAMI A SCELTA RICONOSCIUTI

L/LM INGEGNERIA GESTIONALE LISTA DEGLI ESAMI A SCELTA RICONOSCIUTI AVVERTENZA PER GLI STUDENTI LA COMMISSIONE DIDATTICA APPROVA DI NORMA TUTTI GLI INSEGNAMENTI A SCELTA CHE COMPAIONO NELLA PRESENTE LISTA. TUTTI GLI INSEGNAMENTI CHE NON RIENTRANO IN QUESTA LISTA SARANNO

Dettagli

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015. CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA NAPOLI ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE III SEZ. Ae INDIRIZZO LICEO ECONOMICO PROGRAMMA DI FISICA PROFESSORESSA: REGALBUTO PAOLA LE GRANDEZZE: LE GRANDEZZE FONDAMENTALI E DERIVATE,

Dettagli

CLASSE PRIMA A. I..I.S. via Silvestri,301 Plesso A.Volta Programma di Fisica e Laboratorio Programma Attività Didattiche svolte A.S.

CLASSE PRIMA A. I..I.S. via Silvestri,301 Plesso A.Volta Programma di Fisica e Laboratorio Programma Attività Didattiche svolte A.S. CLASSE PRIMA A I..I.S. via Silvestri,301 Plesso A.Volta Programma di Fisica e Laboratorio Programma Attività Didattiche svolte Materia A.S.2014/2015 FISICA e Laboratorio di Fisica Unità 2- Strumenti matematici:

Dettagli

Conoscenze e abilità che devono accompagnare gli studenti lungo tutto il quinquennio di fisica

Conoscenze e abilità che devono accompagnare gli studenti lungo tutto il quinquennio di fisica SYLLABUS DI FISICA Elaborato nell'ambito del progetto Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate e abilità che devono accompagnare gli studenti lungo tutto il quinquennio di fisica Conoscere Saper Fare

Dettagli

MATERIA MECCANICA-MACCHINE ENERGIA MODULO 1. (IL PROBLEMA ENERGETICO) MODULO 2. (IDROSTATICA)

MATERIA MECCANICA-MACCHINE ENERGIA MODULO 1. (IL PROBLEMA ENERGETICO) MODULO 2. (IDROSTATICA) Anno scolastico: 2014-2015 Classe: 3AME MATERIA MECCANICA-MACCHINE ENERGIA Insegnante prof.ssa Maria Cristina Giacinti Insegnante Compresente: prof. Tommasini Lorenzo DIPARTIMENTO DI MECCANICA PROGRAMMAZIONE

Dettagli

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014)

PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) PROGRAMMA DI FISICA ( CLASSE I SEZ. E) ( anno scol. 2013/2014) Le grandezze fisiche. Metodo sperimentale di Galilei. Concetto di grandezza fisica e della sua misura. Il Sistema internazionale di Unità

Dettagli

DIDATTICA PROGRAMMATA A.A. 2015/2016 REGOLAMENTO DIDATTICO PARTE SPECIALE COORTE 2015/2018 INGEGNERIA MECCANICA L-9 SP

DIDATTICA PROGRAMMATA A.A. 2015/2016 REGOLAMENTO DIDATTICO PARTE SPECIALE COORTE 2015/2018 INGEGNERIA MECCANICA L-9 SP DIDATTICA PROGRAMMATA A.A. 2015/2016 REGOLAMENTO DIDATTICO PARTE SPECIALE COORTE 2015/2018 INGEGNERIA MECCANICA 32846 LINGUA INGLESE (CDL) 3 VER. CONOSC. LINGUA STRANIERA Per la Conoscenza di Almeno Una

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 CLASSE QUARTA SEZIONE C DOCENTE: ROBERTO FOCCARDI MATERIA: FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICO-EDUCATIVA 1) FINALITA E OBIETTIVI DIDATTICI DISCIPLINARI Le finalità del corso sono

Dettagli

Art. 8. Obblighi di frequenza. La frequenza ai corsi è di norma obbligatoria.

Art. 8. Obblighi di frequenza. La frequenza ai corsi è di norma obbligatoria. UNIVERSITA DEGLI STUDI DI CAGLIARI FACOLTA DI INGEGNERIA CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA PER L AMBIENTE E IL TERRITORIO REGOLAMENTO DIDATTICO A.A. 2008/09 Art. 1. Articolazione del corso di

Dettagli

38/S - Classe delle lauree specialistiche in ingegneria per l'ambiente e il territorio

38/S - Classe delle lauree specialistiche in ingegneria per l'ambiente e il territorio Scheda informativa Università Classe Nome del corso Universita' degli Studi di CAGLIARI 38/S - Classe delle lauree specialistiche in ingegneria per l'ambiente e il territorio Data del DM di approvazione

Dettagli

Analisi matematica I (10 CFU, 100 ore) Corso17(gruppoSOV-UCCZ) )

Analisi matematica I (10 CFU, 100 ore) Corso17(gruppoSOV-UCCZ) ) Analisi matematica I (10 CFU, 100 ore) Corso17(gruppoSOV-UCCZ) ) Periodo didattico: 30/09/2013-17/01/2014 (14 settimane) Docente: Sergio Rolando E-mail: sergio.rolando@unito.it Ricevimento:??, aula consulenze,

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA SCIENZE INTEGRATE FISICA Classi 1AP (L. Stroppa S. Bani) 1BP (L. Buono P. Ramundo) A.S.

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA SCIENZE INTEGRATE FISICA Classi 1AP (L. Stroppa S. Bani) 1BP (L. Buono P. Ramundo) A.S. !" #$%&'((&) #$%&!*(& #+#,-$%./$$011 e-mail: 23$4$23$&$/& sito: 555&$23$&$/& pec: 6*47(&*08$& Note Il presente documento va inviato in formato elettronico all indirizzo piani.lavoro@majorana.org a cura

Dettagli

Testi del Syllabus. Insegnamento: 17248 - ETICA E PRATICA PROFES. DELL'INGEGNERE Corso di studio:

Testi del Syllabus. Insegnamento: 17248 - ETICA E PRATICA PROFES. DELL'INGEGNERE Corso di studio: Testi del Syllabus Resp. Did. SELLERI Stefano Matricola: 005004 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 17248 - ETICA E PRATICA PROFES. DELL'INGEGNERE Corso di studio: 3050 - INGEGNERIA INFORMATICA, ELETTRONICA

Dettagli

Liceo G.B. Vico Corsico a.s. 2014-15

Liceo G.B. Vico Corsico a.s. 2014-15 Liceo G.B. Vico Corsico a.s. 2014-15 Programma svolto durante l anno scolastico Classe: 3C Materia: FISICA Insegnante: Graziella Iori Testo utilizzato: Caforio, Ferilli - Fisica! Le regole del gioco -

Dettagli

1004652 - AZIONAMENTI ELETTRICI PER L'AUTOMAZIONE + LABORATORIO (1 MODULO)

1004652 - AZIONAMENTI ELETTRICI PER L'AUTOMAZIONE + LABORATORIO (1 MODULO) Testi del Syllabus Docente CONCARI CARLO Matricola: 207095 Anno offerta: 2014/2015 Insegnamento: 1004652 - AZIONAMENTI ELETTRICI PER L'AUTOMAZIONE + LABORATORIO (1 MODULO) Corso di studio: 5013 - INGEGNERIA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DISCIPLINARE Programmazione Disciplinare ANALISI DELLA SITUAZIONE DI PARTENZA Profilo generale della classe DIDATTICA Disciplina: Meccanica a.s. 2013/2014 Classe: 3 a Sez. A INDIRIZZO: EAS Docente : Prof. Lampis Daniele

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO " L. DA VINCI " Reggio Calabria PROGRAMMA di FISICA Classe II G Anno scolastico 2014/15 Docente: Bagnato Maria

LICEO SCIENTIFICO  L. DA VINCI  Reggio Calabria PROGRAMMA di FISICA Classe II G Anno scolastico 2014/15 Docente: Bagnato Maria LICEO SCIENTIFICO " L. DA VINCI " Reggio Calabria PROGRAMMA di FISICA Classe II G Anno scolastico 2014/15 Docente: Bagnato Maria La velocità Il punto materiale in movimento. I sistemi di riferimento. Il

Dettagli

3d geological modelling and education: teaching geological sections and geological mapping with MVE Move

3d geological modelling and education: teaching geological sections and geological mapping with MVE Move 3d geological modelling and education: teaching geological sections and geological mapping with MVE Move Fabrizio Berra, Fabrizio Felletti, Michele Zucali Università degli Studi di Milano, Dip. Scienze

Dettagli

Programma di Fisica Classe I A AFM a.s. 2014/15

Programma di Fisica Classe I A AFM a.s. 2014/15 Classe I A AFM Il metodo sperimentale. Misurazione e misura. Il Sistema Internazionale Grandezze fondamentali: lunghezza, massa e tempo. Grandezze derivate Unità di misura S.I. : metro, kilogrammo e secondo.

Dettagli

I3A LAUREA IN INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE

I3A LAUREA IN INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE I3A LAUREA IN INGEGNERIA CIVILE E AMBIENTALE 1. CARATTERISTICHE DEL CORSO CLASSE DI CORSO: L-7 Ingegneria civile e ambientale NORMATIVA DI RIFERIMENTO: Corso di nuova istituzione secondo DM 270 DIPARTIMENTO

Dettagli

Testi del Syllabus. Docente TASSONI CARLA Matricola: 004006

Testi del Syllabus. Docente TASSONI CARLA Matricola: 004006 Testi del Syllabus Docente TASSONI CARLA Matricola: 004006 Anno offerta: 2013/2014 Insegnamento: 1004638 - PRINCIPI E APPLICAZIONI DELL'INGEGNERIA ELETTRICA Corso di studio: 3050 - INGEGNERIA INFORMATICA,

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Leonardo da Vinci con sez. Commerciale annessa BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO. Anno Scolastico 2015 2016

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Leonardo da Vinci con sez. Commerciale annessa BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO. Anno Scolastico 2015 2016 pag. 1 di 6 ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Leonardo da Vinci con sez. Commerciale annessa BORGOMANERO (NO) PIANO DI LAVORO Anno Scolastico 2015 2016 Materia: Meccanica Macchine ed Energia Classe: III^ Meccanica

Dettagli

REGISTRO LEZIONI A.A. 2013/2014 (INGEGNERIA GESTIONALE)

REGISTRO LEZIONI A.A. 2013/2014 (INGEGNERIA GESTIONALE) REGISTRO LEZIONI A.A. 2013/2014 (INGEGNERIA GESTIONALE) 30/09/2013 ore 3 I numeri naturali, relativi, razionali e loro proprieta'. Incompletezza del campo dei numeri razionali. I numeri reali come allineamenti

Dettagli

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE PIANO ANNUALE a.s. 2012/2013 CLASSI PRIME tecnico 4 ORE Settembre Ottobre Novembre dicembre dicembre gennaio- 15 aprile 15 aprile 15 maggio Somministrazione di test di ingresso. Insiemi numerici Operazioni

Dettagli

SCIENZE INTEGRATE FISICA

SCIENZE INTEGRATE FISICA CLASSE DISCIPLINA ORE SETTIMANALI TIPO DI PROVA PER GIUDIZIO SOSPESO MODULO 1: Il moto e l energia I concetti di sistema di riferimento e le grandezze cinematiche. I diversi tipi di rappresentazione del

Dettagli

Presentazione del corso di Matematica I

Presentazione del corso di Matematica I Corsi di laurea in Scienze Geologiche e Chimica A.A. 2012/13 Angelica MALASPINA Dipartimento di Matematica, Informatica ed Economia, Università degli Studi della Basilicata Dati del corso e del docente

Dettagli

Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente

Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente Università degli Studi di Foggia Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell Ambiente AiQ-CdS SAFE Corso di Laurea in Ingegneria dei Sistemi Logistici per l agro-alimentare Anno Accademico 2015/2016

Dettagli

ISIS G. Tassinari a.s. 2015-2016. Programmazione di Matematica. Classe V I

ISIS G. Tassinari a.s. 2015-2016. Programmazione di Matematica. Classe V I ISIS G. Tassinari a.s. 2015-2016 Programmazione di Matematica Classe V I Prof.ssa C. Pirozzi Analisi della situazione di partenza La classe V sezione I è costituita da un gruppo di 16 allievi non sempre

Dettagli

Offerta formativa 2011/12

Offerta formativa 2011/12 Offerta formativa 2011/12 Codice Titolo ECTS M00001P Progetto semestrale 6 M00002 Progetto di diploma 14 M00002P Progetto di diploma 14 M00003P Progetto semestrale 6 M00005 Progetto semestrale 4 M00005P

Dettagli