Rivista. della Guardia di Finanza. Indice Generale

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Rivista. della Guardia di Finanza. Indice Generale"

Transcript

1 Rivista della Guardia di Finanza Indice Generale anno 2005

2 Riv. - Pag. ANNIBALI MIRKO - Il trattamento fiscale dei fondi di investimento immobiliare in Italia Premessa - 2. Natura giuridica e disciplina tributaria dei fondi immobiliari ad apporto pubblico e privato I fondi real estate quali veicoli di investimento finanziario-immobiliare Gestione del fondo Osservazioni preliminari sul trattamento fiscale dei fondi ad apporto - 3. Regime fiscale del fondo ai fini delle imposte sui redditi - 4. Trattamento fiscale dei proventi percepiti dai quotisti - 5. Soggettività passiva della società di gestione ai fini dell'iva - 6. Trattamento fiscale delle operazioni di apporto Imposte dirette Sul nuovo regime Iva degli apporti - 7. Apporti ed imposte di registro ed ipocatastali - 8. Regime fiscale degli apporti ai fondi ex L. 86/ Osservazioni di politica legislativa circa l'attuale regime tributario dei fondi immobiliari italiani CAPOLUPO SAVERIO - Evasione e flussi finanziari Le dimensioni del fenomeno evasivo - 2. La necessità di una clausola elusiva di carattere generale - 3. I paradisi finanziari - 4. Le possibili linee d'azione - 5. La risorsa etica CAPPIELLO ANTONIO - Currency boards: implicazioni macroeconomiche Premessa - 2. Currency boards e banche centrali - 3. Che cosa è un currency board? - 4. Funzionamento di un currency board - 5. Currency board attuali - 6. Vantaggi ed inconvenienti di un currency board - 7. Considerazioni finali CARDONE DANILO - Vedi CAROZZA Gianfranco BARALDI ANGELA - La speciale causa di giustificazione "umanitaria": quale ambito di applicazione? BIANCO ENZO - Organismi di controllo sull'attività di intelligence dei Paesi dell'ue Le ragioni dell'iniziativa e le prospettive future - 2. I motivi di preoccupazione - 3. Temi di riflessione BUSCEMA ANGELO - Irrilevanza della prassi ministeriale per la decorrenza del termine di decadenza Premessa - 2. Intervento del Giudice di legittimità - 3. Riflessioni CAROFIGLIO CLAUDIO - Vedi COSCARELLI Alessandro CAROZZA GIANFRANCO CARDONE DANILO - Le novità della finanziaria 2005 in materia di immobili CHECH LORENZO GIUA MASSIMILIANO - Societas delinquere potest Alcuni spunti di riflessione sul D.L.vo 231/ Premessa - 2. Princìpi generali - 3. Autori del reato-presupposto - 4. Autonomia delle responsabilità dell'ente - 5. Autore non identificato/ non imputabile - 6. Estinzione del reato - 7. Casi di improcedibilità 1 Anno 2005

3 CHECH LORENZO GIUA MASSIMILIANO - Il ruolo della Direttiva "Enforcement" nella tutela comunitaria dei diritti di proprietà industriale Premessa - 2. Campo di applicazione - 3. Applicazione di misure, procedure e mezzi di ricorso - 4. Presunzione del diritto d'autore o della titolarità dei diritti - 5. Elementi di prova - 6. Misure di protezione delle prove - 7. Diritto d'informazione - 8. Misure provvisorie e cautelari - 9. Misure correttive Ingiunzioni Misure alternative Risarcimento del danno Spese giudiziarie Pubblicazione delle decisioni giudiziarie Sanzioni degli Stati membri Codici di condotta Valutazione Scambio di informazioni e corrispondenti COMMITTERI GIAN MARCO - Vedi MENDELLA Fabio Massimo La funzione delle banche nei servizi di pagamento - 2. La concorrenza tra gli intermediari finanziari - 3. Il cambiamento dei sistemi di pagamento - 4. L'offerta dei servizi di pagamento on line - 5. Aspetti economici e giuridici delle nuove forme di pagamento - 6. I rischi derivanti dal pagamento on line La carta di credito "virtuale" - 7. La moneta elettronica Il borsellino elettronico (smart card) La moneta virtuale (e-cash) - 8. Il pagamento elettronico come modo di estinzione dell'obbligazione La sicurezza: esigenze di integrità e identificazione Le responsabilità - 9. Gli obblighi di informazione Considerazioni finali COSCARELLI ALESSANDRO MONFREDA NICOLA - La colpa grave La concezione psicologica e la concezione normativa della colpa - 2. I criteri di individuazione della colpa grave - 3. Brevi considerazioni finali CORATELLA MARCELLO - La Disfida di Barletta, tra mito e leggenda CORATELLA MARCELLO VICIDOMINI NICOLA - Il "settore sicurezza" nelle politiche comunitarie di sostegno per il periodo 2007/ I fondi strutturali: generalità - 2. Il Programma Operativo Nazionale "Sicurezza per lo Sviluppo del Mezzogiorno d'italia" - 3. La programmazione 2007/ La trasferibilità del P.O.N. Sicurezza ai nuovi Stati membri - 5. Conclusioni CORRADINI DANIELE - L'attività del difensore e degli organi di polizia: riferimenti all'attività di accesso ai luoghi CRETELLA LOMBARDO WALTER - Le proiezioni internazionali della Guardia di Finanza Premessa - 2. Ruolo e compiti del Corpo - 3. La proiezione internazionale della Guardia di Finanza - 4. Conclusioni DI DIO ANDREA SALERNO SERGIO - Il market abuse: l'insider trading, la manipolazione del mercato e il ruolo della Consob Premessa - 2. Il market abuse nella L. 62/ Le fattispecie penali L'insider trading La manipolazione del mercato - 4. Gli illeciti amministrativi - 5. La disciplina transitoria - 6. Il ruolo della Consob - 7. Il rapporto tra la Consob e l'autorità giudiziaria - 8. La cooperazione internazionale - 9. Gli abusi di mercato e la responsabilità amministrativa delle imprese Conclusioni COSCARELLI ALESSANDRO CAROFIGLIO CLAUDIO - I sistemi di pagamento on line: aspetti economici e giuridici DI GERONIMO ANTONINO - Il regime fiscale delle partecipazioni alla luce del nuovo Tuir Anno 2005

4 1. Premessa - 2. Cessioni di partecipazioni immobilizzate. La participation exemption (Pex) Chi può fruire dell'esenzione? Requisiti delle partecipazioni per fruire della Pex - 3. Rapporti tra regime Pex e operazioni straordinarie nell'ambito del reddito d'impresa DI GREGORIO CLAUDIO - Antiriciclaggio: strumenti e sistemi di pagamento Definizione giuridica del concetto di riciclaggio - 2. Definizione operativa del concetto di riciclaggio - 3. Le fasi del processo di riciclaggio - 4. L'analisi degli strumenti e dei sistemi di pagamento come mezzo di prevenzione dall'utilizzo del sistema finanziario a scopo di riciclaggio - 5. Gli strumenti ordinari di pagamento Il denaro contante L'assegno Il bonifico bancario Incassi e crediti documentari - 6. I circuiti alternativi: Hawala - 7. I princìpi cardine della L. 197/1991 e del D.L.vo 56/ La limitazione dei mezzi di pagamento Gli obblighi di identificazione e registrazione L'Archivio Unico Informatico La segnalazione delle operazioni sospette Il decalogo della Banca d'italia. Gli indici di anomalia Il sistema G.I.AN.O.S Quadro sanzionatorio DI LULLO ROSSELLA - Le nuove norme di contrasto alle frodi Iva Inquadramento della problematica - 2. Categorie di contribuenti e tecniche di evasione - 3. Il contrasto di interessi ERRIGO EMILIO SPATOLA CORRADO - Attività di Polizia Economica e Finanziaria nel trasferimento di capitali al seguito via mare Premessa - 2. Normativa di riferimento - 3. Il regime generale della circolazione transfrontaliera di capitali - 4. Indirizzi operativi in materia di verbalizzazione e sequestro - 5. Note a margine FAIELLA SIMONE - Vedi TORTORA Gianluca FANELLI GIOVANNA - Informazione, banche ed Autorità giudiziaria: rapporti difficili? L'informazione strumento primo per un'efficace attività di vigilanza - 2. Dalla cultura del segreto alla cultura dell'informazione - 3. Informazione bancaria, organo di vigilanza ed Autorità giudiziaria: il reperimento delle notitiae criminis - 4. Novità dal disegno di legge del 3 febbraio C. 4705: "Interventi per la tutela del risparmio" DI NUZZO UMBERTO - I professionisti giuridico-contabili nelle strategie antiriciclaggio Flussi finanziari illeciti e misure di contrasto sul piano repressivo - 2. Gli strumenti normativi di prevenzione del riciclaggio - 3. Gli obblighi antiriciclaggio per i professionisti del settore legale e fiscale - 4. Il regime sanzionatorio alla luce del recente Parere del Comitato antiriciclaggio - 5. La Guardia di Finanza nell'azione di contrasto al riciclaggio DI NUZZO UMBERTO QUERQUI MAURIZIO - Le azioni di contrasto all'evasione: aspetto dimensionale del contribuente e "conflitto di interessi" FAVARO SERGIO - Il ruolo della Guardia di Finanza nell'azione di contrasto al riciclaggio Convenzione di Strasburgo dell'8 novembre Il coordinamento delle indagini sulla criminalità organizzata e la direttiva del Ministro dell'interno del 22 gennaio Legge 5 luglio 1991, n. 197 e successive modificazioni - 4. Legge delega 31 marzo 2000, n. 78 e D.L.vo 68/ Modello organizzativo per il contrasto al riciclaggio FILIPPI GIANLUCA LANDI MARIO - L'obbligo di motivazione nell'avviso di accertamento Anno 2005

5 1. Premessa - 2. Inquadramento normativo - 3. La motivazione nell'avviso di accertamento - 4. L'orientamento giurisprudenziale Ancora sulla motivazione per relationem - 5. Conclusioni 1. Il problema economico - 2. L'evoluzione del concetto di azienda in Italia - 3. L'azienda come sistema aperto - 4. L'equilibrio economico-aziendale - 5. Conclusioni FLICK GIOVANNI MARIA - La Pace e l'europa viste con gli occhi dei bambini FRATINI FRANCESCO - Interpello tributario e tutela del contribuente in sede amministrativa Il sistema delle garanzie giustiziali esperibili dai cittadini nei confronti degli atti della Pubblica Amministrazione; l'alternatività dei rimedi ed il principio dell'aggiuntività delle tutele in sede amministrativa nell'ambito dell'ordinamento tributario - 2. I ricorsi amministrativi in ambito tributario: gli ambiti applicativi del ricorso gerarchico in materia di interpello - 3. (Segue) Gli ambiti applicativi del ricorso per opposizione - 4. (Segue) (...) dell'autotutela amministrativa - 5. (Segue) (...) La riforma e la modificazione degli atti nell'ambito della disciplina dell'interpello - 6. Interpello tributario e ricorso straordinario al Presidente della Repubblica Ricorso straordinario. Disciplina dell'istituto nell'ambito delle procedure in materia di interpello FURCINITI GIUSEPPE - Vedi PALLARIA Elia Carmelo GIORDANO ANTONINA - Le operazioni sospettate di riciclaggio: bilanci e prospettive di intervento Premessa - 2. Il fenomeno del riciclaggio nella globalizzazione dei mercati - 3. La normativa antiriciclaggio - 4. Le criticità del dispositivo antiriciclaggio GIRELLA ANDREA - L'illecito penale nell'uso dell'auto di servizio tra peculato e peculato d'uso Premessa - 2. L'art. 314 c.p.: peculato, peculato d'uso, dibattiti in corso - 3. Le auto di servizio Normativa e fonti Rapporti con il peculato militare I casi di abuso - 4. Questioni aperte - 5. Quid juris? GIUA MASSIMILIANO - Vedi CHECH Lorenzo Vedi CHECH Lorenzo GALLO SALVATORE - Accessi domiciliari e inutilizzabilità delle prove illecitamente acquisite La portata dell'art. 52 del D.P.R. 633/ Gli effetti negativi dell'accesso illecito - 3. Il concetto di inutilizzabilità - 4. La sentenza n del 1 dicembre 2004 della Cassazione - 5. Precedenti orientamenti giurisprudenziali - 6. Una tesi discutibile - 7. Conclusioni GERVASIO DANIELE - Il concetto di azienda come sistema aperto negli studi della dottrina economico-aziendale italiana GIUSTINIANI ENRICO - Elementi di finanza Islamica Introduzione - 2. Le fonti del diritto Islamico - 3. L'usura nel Corano ed il divieto dell'interesse nella finanza Islamica - 4. Le disposizioni Coraniche nella finanza. La finanza Islamica come esempio di capitalismo etico - 5. Nascita del sistema bancario Islamico ed evoluzione della finanza Islamica - 6. I principali strumenti delle banche Islamiche L'attività di raccolta fondi L'attività di impiego fondi Profit-sharing finance Trade financing Lending Il mutuo Islamico - 7. La gestione dei fondi Islamici - 8. Evoluzione delle banche Islamiche negli Stati Islamici e nell'occidente - 9. Dow Jones Islamic Market Indexes Il sistema bancario Islamico in Iran Il sistema bancario Islamico in Pakistan Il sistema bancario Islamico in Sudan Il sistema bancario Islamico in Malesia Finanza Islamica ed i mercati internazionali Hawala: il "bonifico 4 Anno 2005

6 Islamico" Prospettive della finanza Islamica in Italia Giudizio critico sulla banca Islamica: un tentativo di sintesi Alcuni siti di interesse finanziario Islamico su internet Principali riferimenti sulla finanza Islamica e fonti citate GUAGLIONE LUCIANO - La Giustizia civile tra pubblico e privato I fattori di crisi della giustizia civile - 2. Alla ricerca di un processo giusto e (soprattutto) rapido - 3. I modelli processuali proposti dal legislatore - 4. Il giudizio ordinario di cognizione - 5. Critiche al modello del '90 ed elaborazione del progetto di riforma della Commissione ministeriale presieduta dal Prof. R. Vaccarella. Il processo societario - 6. Analisi economica dell'azienda giustizia - 7. Rilessioni conclusive e proposte IOVINO PIERO MORMANDO MARCO - Sanzioni disciplinari di Corpo: l'esame di legittimità in sede contenziosa Premessa - 2. La discrezionalità nell'esercizio della potestà sanzionatoria - 3. La competenza ad irrogare la sanzione - 4. La forma - 5. I termini per l'avvio del procedimento - 6. La durata del procedimento disciplinare di Corpo - 7. La contestazione degli addebiti - 8. Le controdeduzioni dell'incolpato - 9. L'esperimento del ricorso gerarchico quale condizione necessaria per adire il giudice amministrativo La motivazione del provvedimento sanzionatorio Scelta e proporzionalità della sanzione La disparità di trattamento IOVINO PIERO SERENA ALESSANDRO NICOLA - L'impiego del personale nella Guardia di Finanza: casi e note di giurisprudenza L'evoluzione giurisprudenziale in tema di impiego del personale militare - 2. I ricorsi in materia di trasferimenti ex lege n. 104 del I ricorsi in materia di provvedimenti di impiego "a carattere eccezionale" - 4. La discrezionalità dell'amministrazione nell'apprezzamento delle domande di impiego - 5. I ricorsi avverso provvedimenti di diniego di istanze di conferma di trasferimento temporaneo - 6. I ricorsi avverso provvedimenti di trasferimento "d'autorità" - 7. La motivazione dei provvedimenti di trasferimento - 8. I ricorsi avverso provvedimenti di assegnazione al reparto per fine corso - 9. Sul difetto di istruttoria IOVINO PIERO RITACCO ANTONIO - L'autonomia dei giudizi in sede di documentazione caratteristica: orientamenti giurisprudenziali La rilevanza della documentazione caratteristica nella gestione del personale militare - 2. Caratteri del vigente sistema di valutazione per la Guardia di Finanza - 3. Trasparenza della valutazione - 4. I rimedi esperibili - 5. Rilevanza della conoscenza della giurisprudenza - 6. Sindacabilità giurisdizionale - 7. Principio dell'autonomia dei giudizi nel tempo LANDI MARIO - Vedi FILIPPI Gianluca LA ROCCA SIMONE - Documento informatico, firma digitale e fatturazione elettronica Nozione di documento informatico - 2. Il quadro normativo di riferimento - 3. La posizione dell'unione europea - 4. L'Autorità di certificazione - 5. Il processo della firma digitale - 6. Utilizzo dei sistemi telematici e fatturazione elettronica LIPARI BENEDETTO - Profili socio-economici della presenza "cinese" in Italia Note introduttive - 2. L'immigrazione cinese in Italia: cause storico-economiche e sociali Origini e sviluppo del fenomeno Caratteristiche delle Comunità cinesi "Familismo" imprenditoriale ed economia etnica - 3. Profili di natura economico-finanziaria LOIERO RENATO MARINO LUCIANA - Brevi note sul contenzioso comunitario in tema di Irap Premessa - 2. Tratti essenziali dell'imposta - 3. Il 5 Anno 2005

7 dibattito sull'incompatibilità dell'irap e la posizione comunitaria - 4. La questione dell'ambito temporale degli effetti della sentenza - 5. Conclusioni e prospettive di riforma MANCAZZO ANTONIO - Le nuove disposizioni in materia di indagini bancarie nella legge finanziaria Premessa - 2. Modifica contenutistica - 3. Modifica accertativa - 4. Innovazioni procedurali MANCINI DAVID - Le attività "sotto copertura": margini di utilizzabilità delle prove e contrasti giurisprudenziali La classificazione tradizionale dell'agente provocatore - 2. L'estensione normativa delle attività under cover. Il legislatore nazionale sulla spinta dell'emergenza - 3. I limiti di utilizzabilità degli elementi probatori acquisiti. L'orientamento estensivo della terza sezione della Corte di Cassazione - 4. L'orientamento restrittivo. Inutilizzabilità delle prove raccolte nell'ambito dell'attività under cover non autorizzata MANNUCCI FABIO - Rifiuti elettronici ed elettrici Premessa - 2. Nozione di danno ambientale - 3. Origine della norma e finalità - 4. Campo di applicazione ed obiettivi - 5. Aspetti rilevanti della norma - 6. Profili sanzionatori - 7. Ruolo della Guardia di Finanza MARINO LUCIANA - Vedi LOIERO Renato MARTELLO STEFANO - La L. 150/2000 sull'attività di informazione e comunicazione delle pubbliche amministrazioni Il contesto di riferimento. Cenni e riflessioni - 2. La differenza tra informazione e comunicazione - 3. Le nuove figure professionali introdotte dalla L. 150/ I problemi da risolvere MARTUCCI PIERPAOLO - Opzioni strategiche e nodi problematici nella lotta alla criminalità economica Tra prevenzione e repressione - 2. Il valore delle scelte politiche - 3. I pericoli di un eccesso di interventismo normativo - 4. I colletti bianchi si possono "rieducare"? - 5. La dimensione internazionale della lotta alla criminalità economica MENDELLA FABIO MASSIMO SACRESTANO AMEDEO - Le agevolazioni alle attività produttive per l'agroindustria Premessa - 2. I soggetti beneficiari della L. 488/1992 con riferimento all'agroindustria Gli ulteriori requisiti per l'accesso alle agevolazioni I programmi di investimento agevolabili Le spese ammissibili L'agevolazione - 3. La presentazione delle domande e la formazione delle graduatorie L'istruttoria L'erogazione delle agevolazioni e la documentazione finale di spesa MENDELLA FABIO MASSIMO COMMITTERI GIAN MARCO - La thin capitalization nelle operazioni di leveraged buyout Le novità del diritto societario - 2. Le thin capitalization rules - 3. La struttura del leveraged buyout MODAFFERI FRANCESCO - La nuova notificazione al Garante per la protezione dei dati personali Premessa - 2. Riferimenti normativi - 3. Modalità della notificazione - 4. Trattamenti di dati soggetti a notificazione e casi di esclusione - 5. Profili sanzionatori per l'omessa o incompleta notificazione - 6. Falsità nelle dichiarazioni e notificazioni al Garante - art. 168 MONFREDA NICOLA - Vedi COSCARELLI Alessandro Anno 2005

8 MORMANDO MARCO - Vedi IOVINO Piero NANULA GAETANO - La protezione dei collaboratori e dei testimoni di giustizia Premessa - 2. L'abrogazione della cosiddetta custodia extracarceraria - 3. Misure di protezione, delitti per i quali è ammessa la collaborazione e caratteristiche delle dichiarazioni - 4. La Commissione centrale per l'applicazione delle speciali misure di protezione e la proposta di ammissione - 5. Gli impegni dei collaboratori ed il sequestro dei loro beni - 6. Contenuto delle speciali misure di protezione. Loro applicazione ed eventuale revoca - 7. Il verbale illustrativo dei contenuti della collaborazione - 8. Circostanze attenuanti e benefici penitenziari - 9. La protezione dei testimoni di giustizia Incompatibilità della difesa - Ricordo del Generale Gaetano Pellegrino NISI RENZO - La pianificazione fiscale internazionale: aspetti evolutivi e riflessi elusivi nelle imprese multinazionali Premessa - 2. La concatenazione dei contratti e le "mutazioni genetiche" delle società multinazionali Il contratto di commissione Contratto d'agenzia L'evoluzione della specie Contratto d'agenzia per la vendita (Sales agency agreement) - 3. La definizione di "stabile organizzazione" Tipologie di stabile organizzazione Configurabilità di una società collegata o controllata quale stabile organizzazione - 4. I limiti dell'architettura contrattuale: riflessi operativi - L'evoluzione del concetto di stabile organizzazione ai fini Iva. Riflessi operativi Premessa - 2. La presenza in Italia ai fini Iva di un soggetto non residente - 3. Residenza fiscale dell'operatore - 4. La convivenza delle diverse possibilità di identificazione in capo al contribuente - 5. I differenti tipi di stabile organizzazione L'autonomia giuridica della stabile organizzazione ai fini Iva Il centro di attività stabile - 6. Stabile organizzazione e convenzioni contro le doppie imposizioni: riflessi operativi - 7. Conclusioni - La sottile linea di confine tra l'indeducibilità dei costi provenienti da paradisi fiscali e transfer pricing Premessa - 2. Gli artt. 110 e 167 Tuir, elementi di contatto di carattere logico-sistematico - 3. La stretta connessione tra transfer pricing e costi black list Impresa residente controllante con rapporti di commercialità con soggetto black list Impresa residente in rapporti con società non residenti appartenenti al "Gruppo" Metodi di determinazione del transfer pricing Impresa residente con rapporti di commercialità con società domiciliate black list Il problema della prova - 4. La compatibilità dell'art. 110, comma 10, con le Convenzioni contro le doppie imposizioni - 5. Conclusioni NUZZOLO AGOSTINO - Vedi TOSCHI Giorgio PALERMO EMILIO - Vedi ROMEO Giuseppe PALMERIO GIOVANNI - Prospettive dell'economia italiana nel quadro europeo e internazionale La competitività dell'economia italiana nel quadro internazionale - 2. Le cause della lenta crescita europea nell'ultimo decennio - 3. Gli obiettivi e gli strumenti della politica economica nell'unione monetaria europea PALLARIA ELIA CARMELO FURCINITI GIUSEPPE - L'apporto di capitale proprio e l'effettività dei costi nel sistema della L. 488/ Premessa - 2. La L. 488/1992 nell'ambito delle politiche strutturali dell'unione europea - 3. L'apporto di capitale proprio: disciplina e sistemi di frode - 4. La documentazione delle spese ammesse a contributo: sistemi di frode. Dal contratto "chiavi in mano" stipulato con società estere alle "fittizie" operazioni con l'estero 7 Anno 2005

9 PALUMBO ISIDORO - Il rispetto dei diritti umani e il ruolo del diritto umanitario internazionale Premessa - 2. Introduzione: il Proclama di Babilonia di Ciro il Grande e il "De Officiis" di Cicerone - 3. Primo Capitolo - Primo trend: i successi Dalla fine della seconda guerra mondiale ai primi anni '60 del XX secolo Dagli anni '60 del XX secolo alla fine della Guerra Fredda e alla caduta del Muro di Berlino del Dalla fine della Guerra Fredda e dalla caduta del Muro di Berlino del 1989 ad oggi Recentissimi risultati - 4. Secondo Capitolo - Secondo trend: le violazioni La "internalizzazione" dei conflitti I conflitti interni e la minaccia alla pace internazionale ex cap. VII ONU Responsabilizzazione degli Stati per le violazioni del Diritto Internazionale Umanitario - 5. Conclusioni - I tribunali ad hoc delle Nazioni Unite: un caso scuola, il Tribunale penale internazionale per il Ruanda Premessa - 2. La risoluzione n. 955/1994 e l'istituzione del Tpir - 3. Gli organi del Tpir secondo lo Statuto - 4. La competenza del Tpir La competenza ratione materiae: art. 2, il genocidio La competenza ratione materiae: art. 3, i crimini contro l'umanità La competenza ratione materiae: art. 4, violazione dell'art. 3 comune - 5. La competenza ratione temporis - 6. La competenza ratione personae et ratione loci La competenza ratione personae et ratione loci: l'ordine gerarchico - 7. La competenza concorrente - 8. I diritti degli imputati - 9. I diritti dei testimoni e delle vittime: assistenza e protezione Le sentenze e le pene L'appoggio degli Stati Membri dell'onu al Tribunale ed in particolare la cooperazione italiana all'attività del Tpir Conclusioni QUERQUI MAURIZIO - Vedi DI NUZZO Umberto ROMEO GIUSEPPE PALERMO EMILIO - Il principio della responsabilità personale nel diritto "punitivo" tributario: vecchie esigenze e prospettive di riforma Premessa - 2. Il principio di personalità: un'intenzione tradita - 3. Verso il superamento del principio della responsabilità personale? RITACCO ANTONIO - Vedi IOVINO Piero RUELLO GAETANO - Comunicazione di dati giudiziari da parte dell'autorità giudiziaria all'autorità amministrativa e alle forze di polizia SACCHETTO CLAUDIO - Il Garante del contribuente: prime esperienze in Italia e all'estero Aspetti comparati - 2. L'esperienza italiana: il contesto I mezzi e il personale Il Garante ed i contribuenti I rimborsi La prescrizione 2.5 I condoni Le verifiche fiscali I tributi locali I rapporti con le commissioni tributarie Il coordinamento a livello nazionale I poteri del Garante - 3. Conclusioni SACRESTANO AMEDEO - Vedi MENDELLA Fabio Massimo SALERNO SERGIO - Vedi DI DIO Andrea ROMEO GIUSEPPE - Il Decreto Urbani ed il contrasto alla pirateria informatica. Spunti critici Premessa - 2. Una lettura critica del testo di legge: come orientarsi rispettando la nuova disciplina? - 3. Gli strumenti della pirateria informatica - 4. Si può restare impuniti? SCIRMAN LUCA - Coesione, organizzazione e autoritatività nelle FF.AA. Rilettura della sentenza della Corte Costituzionale n. 449/ Premessa - 2. La Corte Costituzionale e la supremazia speciale - 3. Il principio di coesione 8 Anno 2005

10 nelle FF.AA La legge 241/1990 ed il principio di coesione - 5. Trasferimento e atti non autoritativi della P.A. militare SCREPANTI STEFANO - Il nuovo regime dei rapporti "socisocietà" nell'ires L'inversione di rotta nella tassazione dei redditi societari - 2. La riforma del diritto societario ed i nuovi strumenti finanziari - 3. Le ulteriori tipologie di utili fiscalmente rilevanti - 4. La tassazione dei dividendi in capo al percettore - 5. Le nuove norme in tema di costi connessi a partecipazioni societarie - 6. La trasparenza fiscale ed il consolidato - 7. Note conclusive SERENA Al essandro Nicol a - Vedi IOVINO Piero SEVERINO GERARDO - I finanzieri nell'impresa garibaldina del 1867 nell'agro romano Premessa - 2. Le guardie doganali varcano la frontiera pontificia - 3. Il contributo dei finanzieri romani - 4. La sfortunata conclusione della campagna SILVESTRE LUIGI - Le attività delle Commissioni mediche di verifica d'invalidità civile del Ministero Economia e Finanze Premessa - 2. Applicazione del D.P.R. 2 dicembre 2000, n Copie autentiche Sportello Protocollo - 3. Applicazione del D.L.vo 30 giugno 2003, n Archivio - 4. Applicazione della legge 7 agosto 1990, n Pratiche ai sensi della L. 295/ Lavorazione pratiche Verifiche Pensioni di guerra - 6. Circolare 426/ Cause di servizio Inabilità - 7. L. 289/ Conclusioni SPATOLA CORRADO - Vedi ERRIGO Emilio SPECIALE ROBERTO - L'attività della Guardia di Finanza a contrasto dell'immigrazione clandestina e del riciclaggio Premessa - 2. L'attività del Corpo per il contrasto del riciclaggio - 3. L'attività del Corpo per il contrasto dell'immigrazione clandestina - 4. Conclusioni - L'attività della Guardia di Finanza alla luce del D.L. 203/ Premessa - 2. L'attività della Guardia di Finanza a contrasto dell'economia sommersa, delle frodi fiscali, dell'immigrazione clandestina ed in materia di controllo prezzi - 3. La collaborazione della Guardia di Finanza nella fase di riscossione delle imposte - 4. Conclusioni TOFFOLI FEDERICO - I gruppi aziendali come struttura di governo delle transazioni tra "gerarchia" e "mercato" Premessa - 2. Le strutture di governo delle transazioni: il paradigma "Gerarchia-Mercato" - 3. Il gruppo aziendale Nozione Il ciclo di vita Patrimonio e reddito di gruppo Classificazioni - 4. Conclusioni - Modelli di tassazione del reddito di gruppo: le scelte del legislatore fiscale italiano tra teoria e pratica Il modello di rappresentazione contabile dell'economia dei gruppi d'imprese: bilanci di 2 livello ed il bilancio consolidato - 2. Il bilancio consolidato di gruppo Cenni sulla procedura di redazione - 3. Cenni sui modelli di tassazione del reddito di gruppo elaborati dalla dottrina economico-aziendale e loro applicazione da parte del Legislatore fiscale in ambito Ue - 4. Le scelte del Legislatore fiscale italiano - 5. Conclusioni TOMA GIANGASPARE DONATO - La motivazione dell'avviso di accertamento al processo verbale di constatazione Premessa - 2. La motivazione per relationem degli atti amministrativi in genere - 3. E nel diritto tributario 9 Anno 2005

11 in particolare - 4. La conoscenza degli atti richiamati - 5. Motivazione per relationem e prova - 6. Statuto dei diritti del contribuente e motivazione per relationem: alcune considerazioni critiche conclusive - Il trattamento Iva delle cure mediche effettuate da soggetti non abilitati all'esercizio delle professioni Premessa - 2. L'evoluzione della giurisprudenza ed il cambiamento di rotta dell'amministrazione finanziaria - 3. (...) Verso l'attuale orientamento dominante, non scevro, tuttavia di motivate critiche delle telecomunicazioni Le intercettazioni delle telecomunicazioni Gli altri strumenti investigativi Indagini telematiche e garanzie a tutela della riservatezza delle comunicazioni - 5. La responsabilità dei provider TORTORA GIANLUCA FAIELLA SIMONE - Alcune riflessioni sugli "obblighi di reporting" L'attività operativa della Guardia di Finanza a supporto dell'istruttoria del P.M. contabile Premessa - 2. L'attività operativa della Guardia di Finanza a supporto dell'istruttoria contabile - 3. Cenni sui rapporti tra l'indagine penale e l'attività delegata dal magistrato contabile - 4. Il segreto bancario tra i poteri del P.M. contabile e quelli della Guardia di Finanza TRAMONTANA ANTONINO - Per una revisione delle regole di politica fiscale nell'unione europea Introduzione - 2. Le amministrazioni pubbliche - 3. L'indebitamento delle amministrazioni pubbliche - 4. Il Patto di Stabilità e Crescita - 5. L'elusione delle regole di politica fiscale - 6. Osservazioni conclusive TOSCANO FABRIZIO - Il sistema della responsabilità delle persone giuridiche alla luce delle prime pronunce giurisprudenziali Il D.L.vo 8 giugno 2001, n Premessa - 2. Criteri soggettivi di attribuzione della responsabilità dell'ente: l'accertamento giudiziale della "colpa organizzativa" - 3. I criteri di imputazione in caso di reati commessi da soggetti apicali o da sottoposti - 4. I modelli di organizzazione e di gestione all'esame della giurisprudenza - 5. Prime pronunce sull'efficacia dei modelli organizzativi - 6. Composizione e funzioni dell'organo di vigilanza: la posizione espressa dai Tribunali di Roma e Milano TOSCHI GIORGIO NUZZOLO AGOSTINO - Profili problematici nel contrasto ai crimini informatici Alcune considerazioni introduttive - 2. La riferibilità del fatto illecito al territorio dello Stato - 3. L'identificazione dell'autore del reato - 4. La ricerca degli altri elementi probatori L'analisi dei dati di traffico conservati dagli operatori TURRIZIANI SIMONLUCA - Il danno erariale prodotto dall'illegittimo affidamento di incarichi di consulenza Premessa - 2. Le previsioni normative - 3. I princìpi desunti dalla giurisprudenza contabile - 4. Ultimi orientamenti legislativi VALENTE EDOARDO VILLANACCI CARLO - Le "Onlus" ed il "terzo settore" Quadro normativo generale - 2. Attività non commerciali. Natura del sistema impositivo Aspetti generali Imposte sui redditi I.R.A.P I.V.A Altri tributi - 3. Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (Onlus) Onlus. Definizione e natura Trattamento fiscale. Agevolazioni ed esenzioni VARAZI FILIPPO - Processo verbale di constatazione 10 Anno 2005

12 e tutela dell'affidamento del contribuente Premessa - 2. Considerazioni preliminari in ordine al principio dell'affidamento del contribuente rispetto al comportamento dell'amministrazione finanziaria - 3. L'interpretazione favorevole al contribuente quale vincolo per l'operato dell'amministrazione - 4. Il risarcimento del danno ingiusto quale forma di tutela dell'affidamento - 5. Conclusioni VICIDOMINI NICOLA - Vedi CORATELLA Marcello VILLANACCI Carl o - Vedi VALENTE Edoardo ZITO VALERIA - Aspetti problematici della legittima difesa nel diritto penale militare Generalità - 2. Nozione e "concetto" di violenza nel diritto penale militare - 3. Attualità della violenza - 4. Necessità della difesa e commodus discessus 11 Anno 2005

13 Indice delle Rassegne Documenti A cura di GAETANO NANULA - L'amministrazione della giustizia nell'anno Parte prima L'amministrazione della giustizia nell'anno Parte seconda L'amministrazione della giustizia nell'anno Parte terza Relazione del Governatore della Banca d'italia sull'esercizio La politica della concorrenza nell'economia italiana - Parte prima La politica della concorrenza nell'economia italiana - Parte seconda Note a Sentenze A cura di SALVATORE GALLO - Risarcimento danni per comportamento illecito dell'amministrazione finanziaria, art. 96 c.p.c Imposta sulla pubblicità Trattamento differenziato ai fini Ici per l'attribuzione delle rendite catastali Quando è ammissibile la produzione di nuovi documenti nel giudizio di appello Applicabilità delle misure cautelari anche per l'imposta evasa La valutazione nel giudizio di appello delle domande nuove da dichiarare inammissibili Norme della Comunità europea A cura di FRANCESCO SCIARRETTA - Rivista n Rivista n Rivista n Rivista n Rivista n Rivista n Corte di Giustizia della Comunità europea A cura di LORENZO SALAZAR - Rivista n Rivista n Rivista n Rivista n Rivista n Rivista n Giurisprudenza penale militare A cura di GIUSEPPE SCANDURRA DONATELLA SCANDURRA - Degradazione Difensori Legge processuale penale Nullità Prova Richiesta di procedimento Anno 2005

14 Indice delle Rassegne - Sospensione condizionale della pena Arresto in flagranza Circostanze del reato - Danno patrimoniale di speciale tenuità (art. 62, n. 4, C.p.) Competenza Collusione in contrabbando da parte di militare della Guardia di Finanza Difensori Giurisdizione Impugnazioni Nullità Connessione di procedimenti Ricorso per cassazione Violata consegna Acquisto o ritenzione di effetti militari Diserzione - Elemento materiale Disobbedienza - Ordine del superiore Ingiuria Legge processuale penale Nullità Tribunale militare di sorveglianza Diserzione - Giusto motivo Formule di proscioglimento Imputabilità Legge processuale penale Mancanza alla chiamata Nullità Ricorso per cassazione Sanzioni sostitutive Concorso di reati Condizioni di procedibilità Connessione di procedimenti Disobbedienza - Elemento materiale Legge processuale penale Nullità Peculato militare Reato militare Ricorso per cassazione Diritto penale dell'economia A cura di BRUNO ASSUMMA - Reati fallimentari Reati fallimentari Reati contro il patrimonio Reati fallimentari Reati fallimentari Reati tributari Rassegna militare A cura di OSVALDO CUCUZZA - Lo "strategic concept" europeo nel contesto della presidenza italiana dell'ue La sicurezza si evolve al mutare della minaccia Alcune note dall'asia centrale Alcune note sulle iniziative europee di Difesa Regole d'ingaggio e uso della forza in mare Le organizzazione regionali del mondo arabo-islamico Massimario A cura di SALVATORE D'AMATO - Rivista n Rivista n Anno 2005

15 Indice delle Rassegne - Rivista n Rivista n Rivista n Rivista n Legislazione e prassi amministrativa A cura di CARLO RICOZZI COSIMO LAMANUZZI - Rivista n Rivista n Rivista n A cura di MARCO DI PIERDOMENICO COSIMO LAMANUZZI - Rivista n Rivista n Rivista n Rassegna Bibliografica A cura della Redazione - Rivista n Rivista n Rivista n Rivista n Rivista n Rivista n Recensioni A cura della Redazione POLLARI N. - LORIA F. Diritto punitivo e processuale tributario - Seconda edizione PERSICO M.E. - ANTONUZI B. - ZANNELLA F. - NIUTTA N.B. La valutazione immobiliare nel diritto e nella pratica GULOTTA G. - PUDDU L. La persuasione forense strategie e tattiche STASSANO G. - STASSANO M. Prontuario breve della nuova S.p.A RAGAZZINI G. Il Ragazzini 2005, Dizionario Inglese-Italiano Italiano-Inglese NUNZIATA M. Corso di diritto penale militare ALESSI R. - GALASSO A. - MAZZAMUTO S. Manuale ipertestuale del diritto privato PARAGGIO V. - CICCARELLA F. La sottrazione internazionale di minori ROGNETTA G. L'archiviazione ottica dei documenti BORIO G.F. L'arbitrato commerciale internazionale CALESINI G. Leggi di pubblica sicurezza, illeciti amministrativi PALIERO C.E. - UBERTIS G. Codici per l'udienza penale DEGL'INNOCENTI L. - FALDI F. Misure alternative alla detenzione e procedimento di sorveglianza RUSTICHELLI R. - TALENTI V. La falsificazione delle patenti straniere PONTANI F. La clausola generale ed i princìpi di redazione del bilancio di esercizio. Analisi ed interpretazione giuridico-tecnica degli artt e 2423-bis del codice civile ICHINO P. Trattato di Diritto Civile e commerciale - Il contratto di lavoro. Volume II Volume III GABRIELE M. La frontiera nord-occidentale dall'unità alla Grande Guerra ( ) BONAVOLONTÀ L.M. Formulario del nuovo processo societario RUSTICHELLI R. - AUTERI U.S. - TALENTI V. Manuale tecnico giuridico di infortunistica stradale Anno 2005

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ

BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ BREVI OSSERVAZIONI sul LAVORO DI PUBBLICA UTILITÀ Tra le modifiche introdotte nell agosto 2010 all art. 186, C.d.S., vi è anche l inserimento del nuovo comma 9 bis, che prevede l applicazione del lavoro

Dettagli

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa

Fiscal News N. 206. Sospensione feriale dei termini processuali. La circolare di aggiornamento professionale 23.07.2013. Premessa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 206 23.07.2013 Sospensione feriale dei termini processuali Categoria: Contenzioso Sottocategoria: Processo tributario Anche quest anno, come di

Dettagli

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014

SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI. Bologna, 22 luglio 2014 SOCIETA COOPERATIVE TRA PROFESSIONISTI: ASPETTI FISCALI Bologna, 22 luglio 2014 INQUADRAMENTO NORMATIVO FISCALE La nuova disciplina sulle società tra professionisti non contiene alcuna norma in merito

Dettagli

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969).

Nel procedimento per la sospensione dell esecuzione del provvedimento impugnato (art. 5, L. 742/1969). Il commento 1. Premessa La sospensione feriale dei termini è prevista dall art. 1, co. 1, della L. 07/10/1969, n. 742 1, il quale dispone che: Il decorso dei termini processuali relativi alle giurisdizioni

Dettagli

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA SCHEMA DI DECRETO LEGISLATIVO RECANTE DISPOSIZIONI SULLA CERTEZZA DEL DIRITTO NEI RAPPORTI TRA FISCO E CONTRIBUENTE VISTI gli articoli 76 e 87 della Costituzione; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA VISTA la

Dettagli

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014.

Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014. Rivista scientifica bimestrale di Diritto Processuale Civile ISSN 2281-8693 Pubblicazione del 23.10.2014 La Nuova Procedura Civile, 6, 2014 Editrice Comitato scientifico: Elisabetta BERTACCHINI (Professore

Dettagli

Schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di non punibilità per particolare tenuità del fatto Atto del Governo 130

Schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di non punibilità per particolare tenuità del fatto Atto del Governo 130 Schema di decreto legislativo recante disposizioni in materia di non punibilità per particolare tenuità del fatto Atto del Governo 130 Dossier n 135 - Schede di lettura 12 gennaio 2015 Informazioni sugli

Dettagli

Deliberazione n.57/pareri/2008

Deliberazione n.57/pareri/2008 Deliberazione n.57/pareri/2008 REPUBBLICA ITALIANA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE DI CONTROLLO PER LA LOMBARDIA composta dai magistrati: dott. Nicola Mastropasqua Presidente dott. Giorgio Cancellieri

Dettagli

RISOLUZIONE N. 211/E

RISOLUZIONE N. 211/E RISOLUZIONE N. 211/E Direzione Centrale Normativa e Contenzioso Roma,11 agosto 2009 OGGETTO: Sanzioni amministrative per l utilizzo di lavoratori irregolari Principio del favor rei 1. Premessa Al fine

Dettagli

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila

Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila Modello B) REGIONE ABRUZZO CONSIGLIO REGIONALE Servizio Amministrativo di Supporto alle Autorità Indipendenti Via Michele Iacobucci, 4 L Aquila acquisito di materiale di cancelleria per l Ufficio amministrativo

Dettagli

CODICE DI PROCEDURA PENALE PARTE SECONDA LIBRO DECIMO: ESECUZIONE. TITOLO I Giudicato. Art. 648. Irrevocabilità delle sentenze e dei decreti penali.

CODICE DI PROCEDURA PENALE PARTE SECONDA LIBRO DECIMO: ESECUZIONE. TITOLO I Giudicato. Art. 648. Irrevocabilità delle sentenze e dei decreti penali. CODICE DI PROCEDURA PENALE PARTE SECONDA LIBRO DECIMO: ESECUZIONE TITOLO I Giudicato Art. 648. Irrevocabilità delle sentenze e dei decreti penali. 1. Sono irrevocabili le sentenze pronunciate in giudizio

Dettagli

ESECUZIONE DI PENE DETENTIVE. PROBLEMATICHE RELATIVE AL DECRETO DI SOSPENSIONE PER LE PENE DETENTIVE BREVI

ESECUZIONE DI PENE DETENTIVE. PROBLEMATICHE RELATIVE AL DECRETO DI SOSPENSIONE PER LE PENE DETENTIVE BREVI 1 ESECUZIONE DI PENE DETENTIVE. PROBLEMATICHE RELATIVE AL DECRETO DI SOSPENSIONE PER LE PENE DETENTIVE BREVI. LINEAMENTI DELLE MISURE ALTERNATIVE ALLE PENE DETENTIVE BREVI Dott. Umberto Valboa Il pubblico

Dettagli

La sanzione prevista per chi ha commesso un reato è LA PENA. Essa può essere pecuniaria (tipo multa, denaro) o detentiva (reclusione in carcere).

La sanzione prevista per chi ha commesso un reato è LA PENA. Essa può essere pecuniaria (tipo multa, denaro) o detentiva (reclusione in carcere). Breve percorso sulla Magistratura La Magistratura La funzione giurisdizionale è la funzione dello stato diretta all applicazione delle norme giuridiche per la risoluzione delle controverse tra cittadini

Dettagli

L abuso edilizio minore

L abuso edilizio minore L abuso edilizio minore L abuso edilizio minore di cui all art. 34 del D.P.R. 380/2001. L applicazione della sanzione pecuniaria non sana l abuso: effetti penali, civili e urbanistici. Brunello De Rosa

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015)

DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015) DDL 1345-S in materia di delitti ambientali. (Approvazione in Senato 4 marzo 2015) Il testo inserisce nel codice penale un nuovo titolo, dedicato ai delitti contro l'ambiente, all'interno del quale vengono

Dettagli

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE

REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE REGOLAMENTO PER L'EROGAZIONE DI CONTRIBUTI ALLE PICCOLE IMPRESE INDICE Art. 1 - Oggetto e finalità del regolamento Art. 2 - Requisiti di ammissibilità al contributo Art. 3 - Tipologie di spese ammissibili

Dettagli

L IMPOSTA DI BOLLO (D.P.R. 26 Ottobre 1972 n 642) Il bollo é un tributo molto antico (introdotto in Europa nel 1663) adottato nello Stato Italiano

L IMPOSTA DI BOLLO (D.P.R. 26 Ottobre 1972 n 642) Il bollo é un tributo molto antico (introdotto in Europa nel 1663) adottato nello Stato Italiano Il bollo é un tributo molto antico (introdotto in Europa nel 1663) adottato nello Stato Italiano ricavandolo dalla legislazione degli Stati pre-unitari. L'imposta di bollo considerata dalla precedente

Dettagli

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO

RISOLUZIONE N. 42/E QUESITO RISOLUZIONE N. 42/E Direzione Centrale Normativa Roma, 27 aprile 2012 OGGETTO: Interpello (art. 11, legge 27 luglio 2000, n. 212) - Chiarimenti in merito alla qualificazione giuridica delle operazioni

Dettagli

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre

OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Informativa per la clientela di studio N. 131 del 05.09.2012 Ai gentili Clienti Loro sedi OGGETTO: Sospensione feriale: si riparte il 17 settembre Gentile Cliente, con la stesura del presente documento

Dettagli

Qual è la valenza ai fini penali dell'accertamento sintetico?

Qual è la valenza ai fini penali dell'accertamento sintetico? Accertamento sintetico Art. 38, dpr 29/9/73, n. 600; artt. 2727 e 2729 cc; artt. 4 e 5, D.Lgs. 10/3/00, n. 74 Qual è la valenza ai fini penali dell'accertamento sintetico? di Alessandro Traversi* L'accertamento

Dettagli

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti

Indice sommario. PARTE PRIMA Il contratto e le parti Indice sommario Presentazione (di PAOLOEFISIO CORRIAS) 1 PARTE PRIMA Il contratto e le parti Capitolo I (di CLAUDIA SOLLAI) 13 Le fonti del contratto di agenzia 1. La pluralità di fonti. Il codice civile

Dettagli

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni

- Altri servizi generali. QUADRO A Elementi specifici. Gestione Associata in Unione di comuni generali di amministrazione, di gestione e di controllo - Organi istituzionali, partecipazione e decentramento - Segreteria generale, Personale e Organizzazione - Gestione economica, Finanziaria, Programmazione,

Dettagli

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo

Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo ALL. 1) Articolo 55 D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 Elettorato passivo 1. Sono eleggibili a sindaco, presidente della provincia, consigliere comunale, provinciale e circoscrizionale gli elettori di un qualsiasi

Dettagli

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta

9) promozione della cultura e dell'arte ; 10) tutela dei diritti civili ; 11) ricerca scientifica di particolare interesse sociale svolta Le ONLUS Secondo le previsioni dell'art. 10 del decreto 460/97 possono assumere la qualifica di Onlus le associazioni riconosciute e non, i comitati, le fondazioni, le società cooperative e tutti gli altri

Dettagli

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012,

RIFORMA DELLA LEGGE PINTO. Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, RIFORMA DELLA LEGGE PINTO Il DL n. 83/2012, c.d. decreto Sviluppo, convertito in legge n. 134/2012, riforma la legge Pinto (L. n. 89/2001) per l indennizzo per la durata del processo. Le nuove disposizioni

Dettagli

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO

IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO IL DIRITTO ANNUALE DOVUTO ALLA CAMERA DI COMMERCIO TARDIVO OD OMESSO VERSAMENTO SANZIONI - RICORSI IL RAVVEDIMENTO - COMPENSAZIONE RIMBORSI SCHEDA N. 3 Claudio Venturi Camera di Commercio Diritto Annuale

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie)

PRONTUARIO. DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle segreterie) Codice del processo amministrativo - Commissione per l esame dei profili organizzativi ed informatici - PRONTUARIO DELLE PRINCIPALI NOVITA IN MATERIA DI PROCEDIMENTI E TERMINI PROCESSUALI (ad uso delle

Dettagli

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DEI REQUISITI GENERALI DI CUI ALL ART. 38, C. 1 DEL D.LGS. N. 163/06 PROCEDURA APERTA, AI SENSI DELL ART. 124 DEL D.LGS. 163/2006 E DELL ART. 326 DEL DPR 207/2010, PER L AFFIDAMENTO QUADRIENNALE DEL SERVIZIO DI CONSULENZA E BROKERAGGIO ASSICURATIVO. CIG: 30590339E1 DICHIARAZIONE

Dettagli

Repubblica Italiana Assemblea Regionale Siciliana

Repubblica Italiana Assemblea Regionale Siciliana Repubblica Italiana Assemblea Regionale Siciliana Ambito dell'accesso REGOLAMENTO PER L'ACCESSO AGLI ATTI ED AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI DELL'ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA (G.U.R.S. n. 28 del 20/06/2008)

Dettagli

PARTE SPECIALE 3 Altri reati

PARTE SPECIALE 3 Altri reati MODELLO ORGANIZZATIVO ai sensi del D.Lgs. 231/2001 PAGINA 1 DI 13 - SOMMARIO 1. TIPOLOGIA DI REATI... 3 1.1 DELITTI CONTRO LA PERSONALITA INDIVIDUALE... 3 1.2 SICUREZZA SUL LAVORO... 3 1.3 RICETTAZIONE,

Dettagli

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse

IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI febbraio/maggio 2008 IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse CICLO DI SEMINARI IMPORT EXPORT CAPIRE L IVA dall ABC alle operazioni complesse 26 febbraio PRESUPPOSTI

Dettagli

Art. 1. Art. 2. Art. 3.

Art. 1. Art. 2. Art. 3. L. 20-3-1865 n. 2248. Legge sul contenzioso amministrativo (All. E) (2) (3). (1) Pubblicata nella Gazz. Uff. 27 aprile 1865. (2) Vedi, anche, la L. 6 dicembre 1971, n. 1034. (3) Con riferimento al presente

Dettagli

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20

LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 LEGGE 25 gennaio 1962, n. 20 Norme sui procedimenti e giudizi di accusa (Gazzetta Ufficiale 13 febbraio 1962, n. 39) Artt. 1-16 1 1 Articoli abrogati dall art. 9 della legge 10 maggio 1978, n. 170. Si

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO AGLI ATTI, AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI

REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO AGLI ATTI, AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI REGOLAMENTO COMUNALE PER L'ACCESSO AGLI ATTI, AI DOCUMENTI E ALLE INFORMAZIONI Art. 1 Finalità ed ambito di applicazione Art. 2 Informazione e pubblicità Art. 3 Accesso ai documenti amministrativi Art.

Dettagli

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO Paragrafo 1a D ATI GENERALI (singoli professionisti) Cognome e nome Comune di nascita Comune di Residenza Codice Fiscale Data Indirizzo Partita IVA Titolo di Studio Iscritto all'ordine/collegio Provincia

Dettagli

www.sanzioniamministrative.it

www.sanzioniamministrative.it SanzioniAmministrative. it Normativa Legge 15 dicembre 1990, n. 386 "Nuova disciplina sanzionatoria degli assegni bancari" (Come Aggiornata dal Decreto Legislativo 30 dicembre 1999, n. 507) Art. 1. Emissione

Dettagli

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15)

La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) La redazione del bilancio civilistico 2014 : le principali novità. La composizione e gli schemi del bilancio d esercizio (OIC 12), le imposte sul reddito (OIC 25) e i crediti (OIC 15) dott. Paolo Farinella

Dettagli

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE.

ASPETTI CIVILISTICI DEL RECESSO DEL SOCIO NELLE SOCIETA DI PERSONE. Trattamento delle somme corrisposte da una società di persone al socio nel caso di recesso, esclusione, riduzione del capitale, e liquidazione, ed aspetti fiscali per la società. Questo convegno ci offre

Dettagli

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O

Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O Modello n. 1) Spett.le Comune di Schio Settore 04 Servizio Amministrativo di Settore Ufficio Appalti e Assicurazioni Via Pasini n. 33 36015 S C H I O AUTODICHIARAZIONE Oggetto: Appalto n. FNN2012/0003

Dettagli

L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A.

L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A. L ESECUZIONE FORZATA NEI CONFRONTI DELLA P.A. 1. La responsabilità patrimoniale della P.A. ed i suoi limiti Anche lo Stato e gli Enti Pubblici sono soggetti al principio della responsabilità patrimoniale

Dettagli

VERIFICHE FISCALI. 1.Premessa e normativa di riferimento

VERIFICHE FISCALI. 1.Premessa e normativa di riferimento 1 VERIFICHE FISCALI 1.Premessa e normativa di riferimento Le indagini finanziarie rappresentano, tra i molteplici strumenti di cui dispone l'amministrazione finanziaria, quello che potenzialmente permette

Dettagli

PROGRAMMA. ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014

PROGRAMMA. ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014 PROGRAMMA ANTICORRUZIONE E GESTIONE DELLA COSA PUBBLICA. ADEMPIMENTI, PRASSI OPERATIVA E MODELLI ORGANIZZATIVI 20 gennaio 2014 Avv. Renato Botrugno - Avvocato in Roma La normativa prevista dalla legge

Dettagli

300 (RESPONSABILITA' AMMINISTRATIVA PERSONE GIURIDICHE).

300 (RESPONSABILITA' AMMINISTRATIVA PERSONE GIURIDICHE). DECRETO LEGISLATIVO 8 giugno 2001, n. 231 (in Gazzetta Ufficiale, 19 giugno, n. 140). - Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche

Dettagli

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio

Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio Modalità di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA dei soggetti esercitanti l attività di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli articoli 73 e 80 del decreto

Dettagli

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente"

LEGGE 27 LUGLIO, N.212. Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente LEGGE 27 LUGLIO, N.212 "Disposizioni in materia di statuto dei diritti del contribuente" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 Art. 1. (Princìpi generali) 1. Le disposizioni della

Dettagli

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000

ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 ALLEGATO C FACSIMILE DICHIARAZIONE RILASCIATA ANCHE AI SENSI DEGLI ARTT. 46 E 47 DEL D.P.R. 445/2000 (N.B. la presente dichiarazione deve essere prodotta unitamente a copia fotostatica non autenticata

Dettagli

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267

TRIBUNALE DI PORDENONE. Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 TRIBUNALE DI PORDENONE Decreto ex art. 180, comma V, R.D. 16 marzo 1942 n. 267 Il Tribunale, riunito in camera di consiglio nelle persone dei magistrati: - dr. Enrico Manzon - Presidente - dr. Francesco

Dettagli

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163;

Il Consiglio. VISTO il Decreto Legislativo 12 aprile 2006, n. 163; Regolamento unico in materia di esercizio del potere sanzionatorio da parte dell Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all art 8, comma 4, del D.Lgs. 12

Dettagli

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense

CONSIGLIO DELL ORDINE DI TORINO Domande frequenti sul tirocinio forense Sezione generale 1. Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha adottato un regolamento specifico per i praticanti avvocati? Il Consiglio dell Ordine degli Avvocati di Torino ha approvato con

Dettagli

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO

CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO CONTRATTO DI COLLABORAZIONE A PROGETTO AVVERTENZE PER LA REDAZIONE 1. La bozza di contratto proposta è da utilizzare come linea guida, potrà essere integrata e/o ridotta in funzione alle specifiche necessità.

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego

Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego Forme e termini del procedimento disciplinare nel pubblico impiego La riforma Brunetta, introdotta dal D.Lgs. 150/09, ha modificato profondamente il sistema disciplinare nel pubblico impiego, intervenendo

Dettagli

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO.

DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. 5 del consiglio di Amministrazione 242 Allegato A DEFINIZIONE DELLE COMPETENZE E DELLE MODALITA PER ACCERTAMENTO DELLA RESPONSABILITA DISCIPLINARE IN CAPO AI DIPENDENTI DELL ERSU DI CAMERINO. Art. 1 Oggetto

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA (Elaborato a seguito delle disposizioni contenute nella L.

Dettagli

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec...

Il sottoscritto... nato il.. a... in qualità di... dell impresa... con sede in... via. n. telefono...n. fax... indirizzo e-mail...pec... ALLEGATO A Istanza di inserimento nell Elenco operatori economici consultabile dall AGC 14 Trasporti e Viabilità Settore Demanio Marittimo Opere Marittime nelle procedure negoziate di cui all art. 125

Dettagli

Prezzo-Valore I vantaggi della trasparenza

Prezzo-Valore I vantaggi della trasparenza Le Guide per il Cittadino Prezzo-Valore I vantaggi della trasparenza nelle vendite immobiliari Consiglio Nazionale del Notariato Adiconsum Adoc Altroconsumo Assoutenti Cittadinanzattiva Confconsumatori

Dettagli

Definizione del procedimento penale nei casi di particolare tenuità del fatto

Definizione del procedimento penale nei casi di particolare tenuità del fatto Definizione del procedimento penale nei casi di particolare tenuità del fatto Nel lento e accidentato percorso verso un diritto penale minimo, l opportunità di introdurre anche nel procedimento ordinario,

Dettagli

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI BERGAMO REGOLAMENTO DEL DIRITTO DI ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI D.P.R. 12 aprile 2006 n. 184 in relazione al capo V della L. 7 agosto 1990 n. 241 e successive modificazioni (Delibere del Consiglio dell

Dettagli

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI

INFORMAZIONI EUROPEE DI BASE SUL CREDITO AI CONSUMATORI 1. IDENTITÀ E CONTATTI DEL FINANZIATORE/ INTERMEDIARIO DEL CREDITO Finanziatore/Emittente CartaSi S.p.A. Indirizzo Corso Sempione, 55-20145 Milano Telefono 02.3488.1 Fax 02.3488.4115 Sito web www.cartasi.it

Dettagli

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte.

N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO. Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte. N. 00244/2015 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Piemonte (Sezione Seconda) ha pronunciato la presente SENTENZA ex art. 60 cod. proc.

Dettagli

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi

Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi Modello di organizzazione, gestione e controllo ex d.lgs. 231/01 PARTE SPECIALE- REATI SOCIETARI. Art. 25 Duodecies Impiego di cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare Adozione con delibera

Dettagli

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego

DECRETO 28 maggio 2001, n.295. Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego DECRETO 28 maggio 2001, n.295 Regolamento recante criteri e modalità di concessione degli incentivi a favore dell autoimpiego Capo I Art. 1 Definizioni 1. Nel presente regolamento l'espressione: a)

Dettagli

7 L atto di appello. 7.1. In generale (notazioni processuali)

7 L atto di appello. 7.1. In generale (notazioni processuali) 7 L atto di appello 7.1. In generale (notazioni processuali) L appello è un mezzo di impugnazione ordinario, generalmente sostitutivo, proposto dinanzi a un giudice diverso rispetto a quello che ha emesso

Dettagli

RIFORMA DEL PROCEDIMENTO CAUTELARE: quali effetti nelle controversie di lavoro

RIFORMA DEL PROCEDIMENTO CAUTELARE: quali effetti nelle controversie di lavoro N. 1 ANNO 2008 Diritto dei Lavori RIFORMA DEL PROCEDIMENTO CAUTELARE: quali effetti nelle controversie di lavoro di Antonio Belsito* 1 Sommario: 1. Introduzione 2. Il procedimento cautelare dinanzi al

Dettagli

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI

Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Le Circolari della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro N.6 del 29.05.2013 SOCIETA TRA PROFESSIONISTI Introduzione Le Societá tra Professionisti, introdotte dalla legge 183/2010, sono una delle novitá

Dettagli

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica

ed attesta numero iscrizione del forma giuridica . (FAC-SIMILE ISTANZA DI PARTEZIPAZIONE) AL COMUNE DI PIANA DEGLI ALBANESI DIREZIONE A.E.S. LAVORI PUBBLICI E PROGETTAZIONE VIA P. TOGLIATTI, 2 90037 PIANA DEGLI ALBANESI (PA) Il sottoscritto.... nato

Dettagli

ha pronunciato la presente

ha pronunciato la presente N. 02866/2015REG.PROV.COLL. N. 10557/2014 REG.RIC. REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO Il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale (Sezione Quarta) ha pronunciato la presente SENTENZA sul

Dettagli

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014

Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Delibera della Giunta Regionale n. 623 del 15/12/2014 Dipartimento 52 - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali Direzione Generale 4 - Direzione Generale Tutela salute e coor.to del Sistema

Dettagli

DECRETO 26 ottobre 2011

DECRETO 26 ottobre 2011 DECRETO 26 ottobre 2011 Modalita' di iscrizione nel registro delle imprese e nel REA, dei soggetti esercitanti l'attivita' di mediatore disciplinata dalla legge 3 febbraio 1989, n. 39, in attuazione degli

Dettagli

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della

Prof. Avv. Giuseppe Cataldi Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della 1 Parere sull incidenza, nell ordinamento italiano, della sentenza della Corte europea dei diritti dell uomo con la quale la Francia è stata condannata per il divieto legislativo di costituire associazioni

Dettagli

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi)

GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) GUIDA di ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI e ALLA TRASPARENZA (Allegata al modulo di richiesta di accesso agli atti amministrativi) Principali norme di riferimento 1) Legge n. 241/1990 - Nuove norme in

Dettagli

Scadenza 26/05/2015 Domanda n

Scadenza 26/05/2015 Domanda n Scadenza 26/05/2015 Domanda n Spazio riservato al Protocollo AL COMUNE DI PESCARA Settore Manutenzioni Servizio Politiche della Casa Il/La sottoscritto/a (Cognome) (Nome) nato/a a prov. il / / cittadinanza

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE

IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE IL PROCEDIMENTO DISCIPLINARE COSA CAMBIA CON LA RIFORMA PREVISTA NEL D.LGS DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE DELEGA 15/2009. L OBBLIGO DI AFFISSIONE DEL CODICE DISCIPLINARE La pubblicazione sul sito istituzionale

Dettagli

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7.

Del RTI costituito dalle seguenti società: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. MARCA DA BOLLO DA 14,62 Per RAGGRUPPAMENTO TEMPORANEO D IMPRESA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE ALL AUTORITA PER LA VIGILANZA SUI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via di Ripetta, 246 00186 Roma

Dettagli

L accesso agli atti dell ispezione del lavoro

L accesso agli atti dell ispezione del lavoro Il punto di pratica professionale L accesso agli atti dell ispezione del lavoro a cura di Alessandro Millo Funzionario della Direzione Provinciale del Lavoro di Modena Il diritto di accesso agli atti Com

Dettagli

MANUALE DELL OCSE SULLA SENSIBILIZZAZIONE ALLA CORRUZIONE AD USO DEI VERIFICATORI

MANUALE DELL OCSE SULLA SENSIBILIZZAZIONE ALLA CORRUZIONE AD USO DEI VERIFICATORI CENTRE FOR TAX POLICY AND ADMINISTRATION ORGANISATION FOR ECONOMIC CO-OPERATION AND DEVELOPMENT MANUALE DELL OCSE SULLA SENSIBILIZZAZIONE ALLA CORRUZIONE AD USO DEI VERIFICATORI OECD Bribery Awareness

Dettagli

ART. 1 (Modifiche al codice penale)

ART. 1 (Modifiche al codice penale) ART. 1 (Modifiche al codice penale) 1. Dopo l articolo 131 del codice penale, le denominazioni del Titolo V e del Capo I sono sostituite dalle seguenti: «Titolo V Della non punibilità per particolare tenuità

Dettagli

A A GUIDA ALL INTERPELLO WWW.AGENZIAENTRATE.IT

A A GUIDA ALL INTERPELLO WWW.AGENZIAENTRATE.IT L A G E N Z I A I N F O R M A A A DELLE ENTRATE AGENZIA GENZI DELLE ENTRATE Progetto grafico: FULVIO RONCHI UFFICIO RELAZIONI ESTERNE GUIDA ALL INTERPELLO COME OTTENERE DALL AGENZIA DELLE ENTRATE LA RISPOSTA

Dettagli

HELP 05. a cura di Flavio Chistè. Help Federcircoli n. 5 pag. 1/5

HELP 05. a cura di Flavio Chistè. Help Federcircoli n. 5 pag. 1/5 a cura di Flavio Chistè RESPONSABILITA' CIVILE DEGLI ENTI NON COMMERCIALI E DEI RAPPRESENTANTI LEGALI L'istituto del ravvedimento operoso, introdotto dall'articolo 13 del D.Lgs. 472/97, consente ai contribuenti,

Dettagli

Consiglio Nazionale del Notariato

Consiglio Nazionale del Notariato Consiglio Nazionale del Notariato REGOLAMENTO DEL FONDO DI GARANZIA DI CUI AGLI ARTT. 21 E 22 DELLA LEGGE 16 FEBBRAIO 1913, N. 89 E SUCCESSIVE MODIFICAZIONI Capo I Istituzione e finalità del Fondo di garanzia

Dettagli

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711

ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 1 ALL UFFICIO DI PIANO Via Garibaldi n. 1 08048 Tortolì ( Og ) Telefono 0782 600 715 Fax 0782 600711 www.plusogliastra.it plusogliastra@pec.it ISTANZA DI PARTECIPAZIONE LOTTO DESCRIZIONE BARRARE IL LOTTO

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO LEGISLATIVO 21 NOVEMBRE 2007, N. 231 (PUBBLICATO NELLA G.U. N. 290 DEL 14 DICEMBRE 2007, S.O. N. 268) ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 2005/60/CE CONCERNENTE LA PREVENZIONE DELL UTILIZZO DEL SISTEMA

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

Documento. 10 Novembre 2011

Documento. 10 Novembre 2011 Documento 10 Novembre 2011 Rimborso della Tassa di concessione governativa sull utilizzo dei telefoni cellulari: un quadro d insieme delle interpretazioni in essere e sulle possibili soluzioni operative

Dettagli

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE

MODELLO DI PAGAMENTO: TASSE, IMPOSTE, SANZIONI E ALTRE ENTRATE TASSE IMPOSTE SANZIONI COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE COG DENOMINAZIONE O RAGIONE SOCIALE (DA COMPILARE A CURA DEL CONCESSIONARIO DELLA BANCA O DELLE POSTE) FIRMA Autorizzo addebito sul conto corrente

Dettagli

La delega di funzioni in materia di illeciti amministrativi: brevi appunti operativi per la vigilanza ambientale

La delega di funzioni in materia di illeciti amministrativi: brevi appunti operativi per la vigilanza ambientale La delega di funzioni in materia di illeciti amministrativi: brevi appunti operativi per la vigilanza ambientale A cura della Dott.ssa Stefania Pallotta Il primo nucleo di ogni attività di accertamento

Dettagli

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte

Corte Europea dei Diritti dell Uomo. Domande e Risposte Corte Europea dei Diritti dell Uomo Domande e Risposte Domande e Risposte COS È LA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL UOMO? Queste domande e le relative risposte sono state preparate dalla cancelleria e non

Dettagli

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DECRETO-LEGGE 20 giugno 2012, n. 79 Misure urgenti per garantire la sicurezza dei cittadini, per assicurare la funzionalita' del Corpo nazionale dei vigili del fuoco e di altre strutture dell'amministrazione

Dettagli

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO

8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA COMMISSIONE PER LO STATO DELLA CITTA DEL VATICANO N. XVIII LEGGE DI CONFERMA DEL DECRETO N. XI DEL PRESIDENTE DEL GOVERNATORATO, RECANTE NORME IN MATERIA DI TRASPARENZA, VIGILANZA ED INFORMAZIONE FINANZIARIA, DELL 8 AGOSTO 2013 8 ottobre 2013 LA PONTIFICIA

Dettagli

I mezzi di impugnazione

I mezzi di impugnazione 4 I mezzi di impugnazione SOMMARIO 1. L appello previsto dall art. 310 c.p.p. 2. Il ricorso per Cassazione previsto dall art. 311 c.p.p. 2.1. La impossibilità di scelta per la difesa del c.d. ricorso per

Dettagli

L. 21 novembre 1967, n. 1185 (1). Norme sui passaporti (1/a) (1/circ). Disposizioni generali

L. 21 novembre 1967, n. 1185 (1). Norme sui passaporti (1/a) (1/circ). Disposizioni generali L. 21 novembre 1967, n. 1185 (1). Norme sui passaporti (1/a) (1/circ). Disposizioni generali 1. Ogni cittadino è libero, salvi gli obblighi di legge, di uscire dal territorio della Repubblica, valendosi

Dettagli

CODICE DI PROCEDURA PENALE LIBRO I SOGGETTI TITOLO I GIUDICE CAPO I GIURISDIZIONE

CODICE DI PROCEDURA PENALE LIBRO I SOGGETTI TITOLO I GIUDICE CAPO I GIURISDIZIONE CODICE DI PROCEDURA PENALE LIBRO I SOGGETTI TITOLO I GIUDICE CAPO I GIURISDIZIONE Art. 1. (Giurisdizione penale) - 1. La giurisdizione penale è esercitata dai giudici previsti dalle leggi di ordinamento

Dettagli

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella

L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella L Iva all importazione non è la stessa imposta dell Iva interna di Sara Armella La sentenza n. 12581 del 2010 1 della Corte di cassazione è parte di un gruppo di recenti sentenze 2, le prime a intervenire

Dettagli

LA CORRUZIONE TRA PRIVATI:

LA CORRUZIONE TRA PRIVATI: LA CORRUZIONE TRA PRIVATI: APPROFONDIMENTI In data 18 ottobre 2012, dopo un lungo iter parlamentare, il Senato ha approvato il maxi-emendamento al Disegno di Legge recante Disposizioni per la prevenzione

Dettagli

Schema di Decreto legislativo recante Disposizioni in materia di non punibilità per particolare tenuità del fatto, a norma dell art.

Schema di Decreto legislativo recante Disposizioni in materia di non punibilità per particolare tenuità del fatto, a norma dell art. Schema di Decreto legislativo recante Disposizioni in materia di non punibilità per particolare tenuità del fatto, a norma dell art. 1, comma 1, lett. m, della legge 28 aprile 2014, n. 67 RELAZIONE Lo

Dettagli

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE

DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE REGOLAMENTO DI FUNZIONAMENTO DELL ORGANISMO DI VIGILANZA D.LGS 231/01 DI GALA S.P.A. DOCUMENTO APPROVATO DAL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DEL 12 DICEMBRE 2013 INDICE ARTICOLO 1 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE..3

Dettagli