Curriculum vitae et studiorum

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Curriculum vitae et studiorum"

Transcript

1 Curriculum vitae et studiorum Informazioni personali Nome e Cognome Residenza Giuseppe AGRILLO Via Cupa Angara 20 - Napoli ITA CAP(ZIP): Contatti Mobile: Cittadinanza Italiana. Nato a Napoli il 5/12/1980, Residente a Napoli in Via Cupa Angara n. 20 (NA) CAP Codice Fiscale: GRL GPP 80T05 F839 Y Sesso Maschio. Settore professionale Ricerca e sviluppo nel settore delle Scienze Ambientali, della modellistica ambientale e nel calcolo ad alte prestazioni. Formazione Studente per la scuola di Dottorato in Ingegneria Aerospaziale, Navale e della Qualità. XXVI ciclo Università Federico II di Napoli. Roma, Gennaio 2013 Introduction to Fortran90 Corsi CINECA 30/06/2008 Progetto Mo.D.eM, Corso di Sistemi Informativi. Catania Dal 29/09 al 06/10/2009 Corso di formazione sul Calcolo Parallelo ad Alte prestazione 19/04/2007 Laurea Quinquennale Pre-riforma 2002 (V.O.) 300 ECTS in Scienze Ambientali - Indirizzo Marino. Università degli Studi di Napoli "Parthenope". Titolo della tesi: Gestione di Dataset Ambientali Distribuiti con Tecniche di Grid Computing. Voto di Laurea: 108/ di 11

2 Lavori e Pubblicazioni (*) (*)Consultare L ALLEGATO 1 A. Riccio E. Chianese G. Agrillo C. Esposito L. Ferrara G. Tirimberio Source apportion of atmospheric particulate matter: A joint Eulerian/Lagrangian approach - Environmental Science & Pollution Research - Nov G. Agrillo, E. Chianese, A. Riccio, A. Zinzi Modeling and characterization of air pollution: perspectives and recent developments with a focus on the Campania region (Southern Italy) - International Journal of Environmental Research ,Autumn 2013 ISSN: A.Riccio, G. Agrillo, A. Zinzi, R. Montella. R. Di Lauro CCMMMA: servizi di modellistica ambientale per la previsione meteorologica e di qualità dell'aria ad alta risoluzione spaziale PM2012 V Convegno Nazionale sul particolato Atmosferico - Perugia, Mag R. Montella, G. Agrillo, G. Coviello A GPGPU transparent virtualization component for high performance computing clouds Euro-Par Parallel Processing Lecture Notes in Computer Science Volume 6271, 2010, pp P. Barbieria, F. Cozzia, A. Riccio, R. Montella, G. Agrillo, E. Busetto, M. Peloi, R. Pugliese Project MADBAG: an implementation inside DORII e-infrastructure of the WRF-CHIMERE copulate modeling system and management of environmental data acquisition and distribution. Poster, PM2010, 4 Convegno Nazionale sul particolato atmosferico, Venezia, Maggio 2010 R. Montella, G.Agrillo, N. Guida An application for deploy and manage a HPC Linux/Beowulf Cluster for Computing Sciences. Poster, IES08 - Conferenza Nazionale Italian e-science 2008 Napoli, May 2008 R. Montella, G. Agrillo, D. Mastrangelo, M. Menna A globus toolkit 4 based instrument service for environmental data acquisition and distribution. Proceedings of UPGRADE CN 08, pp , 23 June 2008, Boston, Massachusetts, USA. ACM Presentazioni TechnologyBiz Novembre 2013, Smart University per le previsioni meteomarine. Applicazioni OpenData per la diffusione di contenuti e previsioni meteo-oceanografiche Convegno Energie Rinnovabili ed Efficienza Energetica Green Computing, Cosa intendiamo per Green? Linux Day 2010, Cluster Linux/Beowulf per il calcolo scientifico e laboratori virtuali per la modellistica ambientale Dip. di Scienze Applicate - Univ. di Napoli "Parthenope" 11 maggio 2010, DSA Cloud Infrastruction with Eucalyptus Linux Day 2009, Utilizzare la propria LinuxBox come web server per portali basati su CMS Open Source 2 di 11

3 Esperienze Lavorative (**) (**)Consultare ALLEGATO 2 10 Luglio 2009, DSA-LabMNCP/QueryGRID System, rapporto tecnico sullo sviluppo, applicazione e test del QueryGRID System 18 Giugno 2009, Fedora 11 Release Party Scientific HCP Beowulf cluster for e-science Virtual Labs Co.Co.Co dal 10/03/2011 al 09/03/2012 Progetto PROMETEO/Task1 Nuove Tecnologie per il Monitoraggio e la Modellistica Ambientale, il Trasferimento Tecnologico e per L integrazione dei Saperi a Sostegno della Ricerca Giovane Attività: Codice profilo 01 Esperto di modellistica della qualità dell aria Ente erogatore dell assegno: Università degli Studi di Napoli Parthenope. Resp. Scientifico: Prof. G. Giunta Assegno di Ricerca Settore INF01 dal 01/02/2010 al 31/01/2011 Progetto LLMC Legge 13/04 AF 2006 Learning Languages by Multimedia Center (LLMC). Tema della ricerca: Progettazione di un portale web europeo dedicato ai servizi per l apprendimento delle lingue. Ente erogatore dell assegno: Università degli Studi di Napoli Parthenope. Resp. Scientifico: Prof.ssa C. La Ragione Co.Co.Co dal 15/01/2009 al 15/11/2009 Progetto: Metadistretto del settore ICT dal titolo On Demand Information Services Extended architecture ODISSEA, misura 3.17 del POR Campania2000/2006 nell ambito dell accordo Quadro in materia di E- Goverment. Attività: Sviluppo ed applicazione di tecniche e analisi dei dati e di loro applicazione alle griglie computazionali Ente erogatore del contratto: Dipartimento di Scienze Applicate (DSA) dell Univ. degli Studi di Napoli Parthenope del 18/12/2008. Resp. Scientifico: Prof. A. Petrosino Co.Co.Co dal 09/01/2008 al 09/11/2008 Progetto: Trasferimento in ambiente di Grid Computing di un sistema di modellistica ambientale. Attività: Sviluppo ed applicazione di modellistica ambientale quali modelli (MM5), di qualità dell aria (CAMx, CAMQ) e climatologici (CCSM) su cluster e griglie computazionali. Ente erogatore del contratto : Dipartimento di Scienze Applicate (DSA) dell Univ. degli Studi di Napoli Parthenope del 06/12/2007. Resp. Scientifico: Prof. G. Giunta Attività di ricerca scientifica in missioni oceanografiche di geofisica marina (Multibeam, side scan sonar, carotaggi) in collaborazione con il CNR-IAMC di Napoli. Competenze professionali Configurazione, gestione ed uso del modello di qualità dell aria CHIMERE; Configurazione, gestione ed uso del modello di previsione meteo WRF; Analisi di dati di qualità dell aria; Metodologie e tecniche di grid/cloud computing per l implementazione di modelli di qualità dell aria; Configurazione, gestione ed uso di cluster Linux/Beowulf per il Calcolo Scientifico ad Alte Prestazioni; Configurazione, gestione ed uso di ambienti di virtualizzazione: Citrix XenServer Librerie per lo sviluppo di software parallelo: MPI, OpenMp; Applicazioni di virtualizzazione VMware, XEN, KVM, QEMU; Linguaggi di programmazione, JAVA, FORTRAN, MATLAB; Linguaggi di scripting: Bash, PHP 3 di 11

4 Competenze personali Madrelingua Altra lingua Italiano. Inglese. Autovalutazione Comprensione Parlato Inglese Ascolto Lettura Interazione orale B1 Utente base B2 Utente autonomo B1 Utente base B1 Produzione orale Utente base Piena comprensione di testi e articoli scientifici in lingua inglese. Il sottoscritto Giuseppe Agrillo autorizza l'utilizzo dei dati personali ai sensi del D.lgs. 196/03 e s.i.m. sulla tutela della privacy. dott. Giuseppe Agrillo 4 di 11

5 ALLEGATO 1: Elenco Lavori e Pubblicazioni Riccio, E. Chianese, G. Agrillo, C. Esposito, L. Ferrara, G. Tirimberio Source apportion of atmospheric particulate matter: A joint Eulerian/Lagrangian approach Environmental Science & Pollution Research - Nov PM2.5 samples were collected during an annual monitoring campaign (January 2012-January 2013) in the urban area of Naples, one of the major cities in Southern Italy. Samples were collected by means of a standard gravi metric sampler (TECORA Echo model), and characterized from a chemical point of view by ion chromatography. As a result, 143 samples together with their ionic composition have been collected. We extend traditional source-apportion techniques, usually based on multivariate factor analysis, interpreting the chemical analysis results within a Lagrangian framework. The Stochastic Time- Inverted Lagrangian Transport (STILT) model was used, providing linkages to the source regions in the upwind areas. Results were analyzed in order to quantify the relative weight of different source types/areas, on the basis of the chemical fingerprint. A regression analysis with respect to the PM mass concentrations and their ionic composition was conducted to quantify the daily contributions of each source. Model results suggested that PM concentrations are strongly affected not only by emissions, but also by trans-boundary emissions, especially from Eastern and Northern European countries and African Saharan dust episodes. G. Agrillo, E. Chianese, A. Riccio, A. Zinzi Modeling and characterization of air pollution: perspectives and recent developments with a focus on the Campania region (Southern Italy) International Journal of Environmental Research ,Autumn 2013 ISSN: The wide availability of data on air pollutant emissions, the knowledge already achieved on the set of chemical and photochemical reactions in the troposphere, the ability to access real time weather conditions at the local scale that determine the transport and transformation of gases and aerosol, now make it possible to obtain credible and reliable predictions, retrospective analyses and/or future projections on air quality. Political institutions and the scientific community are strongly committed to achieve these objectives. During the last years, a sensible improvement has been achieved both because of the better analysis of physical/chemical phenomena, and software/hardware architecture advancements. Nowadays, it is not uncommon to provide, also in real-time, weather and chemical forecasts at very high resolutions (less than 1 km in the horizontal directions). Some of the achievements and future perspectives on the development scenarios are given, with focus on the results of the Campania region (Southern Italy). A. Riccio, G. Agrillo, A. Zinzi, R. Montella, R. Di Lauro CCMMMA: servizi di modellistica ambientale per la previsione meteorologica e di qualità dell'aria ad alta risoluzione spaziale PM2012 V Convegno Nazionale sul particolato Atmosferico Mag Il progetto PROMETEO prevede lo sviluppo di sistemi modellistici accoppiati di mesoscala, con lo scopo di studiare l'evoluzione dei fenomeni atmosferici su scala regionale e prevedere la distribuzione e dispersione degli inquinanti atmosferici (gassosi e 5 di 11

6 particolato) ad alta risoluzione spaziale. In questo contesto si inserisce il Centro Campano per il Monitoraggio e la Modellistica Marina e Atmosferica (CCMMMA che si avvale del modello di trasporto chimico CHIMERE [1] e del sistema CALMET-CALPUFF [4]. Questi modelli utilizzano come dati di inizializzazione i campi di vento ottenuti dall'esecuzione operativa del Weather Research and Forecast [2] con risoluzioni spaziali rispettivamente di 3 ed 1 km (su tutto il meridione d'italia) [3]. L'intero processo è basato su un workflow operativo realizzato mediante script bash ed è eseguito in ambienti di calcolo ad alte prestazioni appositamente progettati e realizzati per offrire un ambiente di esecuzione ottimale per i modelli ambientali di mesoscala. L'obiettivo finale è sviluppare uno strumento d indagine scientifica perfettamente adattato alle condizioni del territorio italiano ed in grado di fornire un punto di riferimento nel campo degli studi sull impatto ambientale e sui rischi ambientali legati alle emissioni antropiche di inquinanti in atmosfera. R. Montella, G. Agrillo, G. Coviello A GPGPU transparent virtualization component for high performance computing clouds. Euro-Par Parallel Processing Lecture Notes in Computer Science Volume 6271, 2010, pp The promise of exascale computing power is enforced by the many core technology, that involves all purpose CPUs and specialized computing devices, such as FPGA, DSP and GPUs. In particular GPUs, due also to their wide market footprint, have currently achieved one of the best core/cost rate in that category. Relying to some APIs provided by GPU vendors, the use of GPUs as general purpose massive parallel computing device (GPGPUs) is now routinely carried out in the scientific community. The increasing number of CPUs cores on chip has driven the development and spreading of the cloud computing, leveraging on consolidated technologies such as, but not limited to, grid computing and virtualization. In recent years the use of grid computing in high performance demanding applications in e-science has become a common issue. Elastic computer power and storage provided by a cloud infrastructure may be attractive but it is still limited by poor communication performance and lack of support in using GPGPUs within a virtual machine instance. The GPU Virtualization Service (gvirtus) presented in this work tries to fill the gap between inhouse hosted computing clusters, equipped with GPGPUs devices, and pay-for-use high performance virtual clusters deployed via public or private computing clouds. gvirtus allows an instanced virtual machine to access GPGPUs in a transparent way, with an overhead slightly greater than a real machine/gpgpu setup. gvirtus is hypervisor independent, and, even though it currently virtualizes nvidia CUDA based GPUs, it is not limited to a specific brand technology. The performance of the components of gvirtus is assessed through a suite of tests in different deployment scenarios, such as providing GPGPU power to cloud computing based HPC clusters and sharing remotely hosted GPGPUs among HPC nodes. 6 di 11

7 P. Barbieria, F. Cozzia, A. Riccio, R. Montella, G. Agrillo, E. Busetto, M. Peloi, R. Pugliese Project MADBAG: an implementation inside DORII e-infrastructure of the WRF-CHIMERE copulate modeling system and management of environmental data acquisition and distribution. (Poster) PM2010, 4 Convegno Nazionale sul particolato atmosferico, Venezia Maggio 2010 Nel quadro del trasferimento tecnologico di tecnologie ICT attualmente disponibili in attività di ricerca e gestione ambientale, la Regione Friuli Venezia Giulia ha finanziato il progetto MADBAG (Monitoraggio Ambientale Distribuito BAsato su Grid) a Sincrotrone Trieste SCpA, al fine di implementare un sistema di simulazione/previsione della qualità dell'aria che integri un sistema di previsioni meteorologiche, trasporto di sostanze chimiche in atmosfera ed acquisizione di dati nella e-infrastructure europea del progetto DORII (Deployment of Remote Instrumentation Infrastructure). L'infrastruttura computazionale è quella dell'egee (Enabling Grids for EsciencE) ed il middleware scelto è glite. La catena modellistica si basa sul Weather Research Forecast system e sul modello multiscala di trasporto per inquinanti chimici e per la valutazione di scenari emissivi CHIMERE. Tra gli obiettivi del progetto è inclusa l'acquisizione di dati da centraline di nuova generazione per il campionamento di PM10, che consentono l'analisi elementare di filtri sul campo, attualmente in fase di ottimizzazione. Si riporta lo stato d'avanzamento delle attività in oggetto. R. Montella, G.Agrillo, N. Guida An application for deploy and manage a HPC Linux/Beowulf Cluster for Computing Sciences. (Poster) IES08 - Conferenza Nazionale Italian e-science 2008 Napoli, May 2008 Nell ambito delle scienze ambientali sono necessarie ingenti risorse di calcolo per poter gestire in modo efficace, ma anche efficiente, i modelli numerici come quelli pre le previsioni meteorologiche e per le simulazioni dei cambiamenti climatici la grande quantità di dati da essi prodotti. Per soddisfare tali esigenze è oggi di uso comune adoperare sistemi di calcolo parallelo e distribuito realizzando una infrastruttura hardware e software mediante cluster dedicati e griglie computazionali in cui le risorse sono geograficamente distribuite. L obiettivo di questo lavoro è quello di eseguire lo start-up ed il management di cluster dedicati alla modellistica ambientale in modo rapido ed automatico con il minor numero di configurazioni manuali tramite un ambiente di progettazione grafico che permette di assegnare a ciascuna componente hardware una funzione specifica (front-end, login, storage, calcolo). Al fine di ottenere ciò è stato sviluppato un software di configurazione e gestione indipendente dalla distribuzione di linux, a differenza di altre soluzioni analoghe che prevedono la creazione di distribuzioni linux ad-hoc, e completamente personalizzabile che permette l automazione dell installazione dei servizi per il local scheduling (Open PBS, Condor), per il monitoring (Ganglia), per il grid computing (Globus GT2.4/GT4) ed i software applicativi. 7 di 11

8 R. Montella, G. Agrillo, D. Mastrangelo, M. Menna A globus toolkit 4 based instrument service for environmental data acquisition and distribution. Proceedings of UPGRADE CN 08, pp , 23 June 2008, Boston, Massachusetts, USA. ACM In this paper we describe our experiences in the field of integration of geographically distributed instruments in a grid environment based on web services provided by the Globus Toolkit 4. Our first goal is to develop a common instrument interface system, based on standard interoperable components, in order to share data acquisition resources on the grid in a secure and homogeneous way and then distribute data in a grid aware content network fashion. We relay on previous developed components as our Job Flow Scheduler Service, the Resource Broker Service and the GrADS Data Service to achieve the result of a self advertised set of weather and marine data acquisition instruments as weather stations, marine surface current radars and wind profilers. We provide an example based on our grid aware virtual laboratory for environmental modeling showing how the instrument services integrate into the system, in order to contribute to the grand challenge in the search of grid computing killer applications. 8 di 11

9 ALLEGATO 2: Attività svolte durante lo svolgimento degli incarichi Co.Co.Co dal 10/03/2011 al 09/03/2012 Progetto PROMETEO/Task1 Nuove Tecnologie per il Monitoraggio e la Modellistica Ambientale, il Trasferimento Tecnologico e per L integrazione dei Saperi a Sostegno della Ricerca Giovane Attività: Codice profilo 01 Esperto di modellistica della qualità dell aria Ente erogatore dell assegno: Università degli Studi di Napoli Parthenope. Resp. Scientifico: Prof. G. Giunta La macro area TASK 1 del Progetto PROMETEO - Nuove Tecnologie per il Monitoraggio e la Modellistica Ambientale, il Trasferimento Tecnologico e per L integrazione dei Saperi a Sostegno della Ricerca Giovane - attività nell ambito della legge 13/04 A.F prevede la realizzazione di un centro multidisciplinare dedicato al monitoraggio ambientale della Regione Campania attraverso un complesso insieme di strumenti integrati sia hardware sia software in grado di fornire analisi previsionali, analisi storiche e in tempo reale dei fenomeni meteomarini che interessano il territorio campano. Tale obiettivo è perseguito mediante la realizzazione del Centro Campano per il Monitoraggio Marino e Atmosferico, denominato CCMMMA. In questo contesto, il sottoscritto dott. Giuseppe Agrillo è stato selezionato mediante valutazione comparativa per il conferimento di n.1 incarico di collaborazione coordinata e continuativa come ESPERTO DI MODELLISTICA DELLA QUALITÀ DELL ARIA. Nell ambito di tale incarico sono state svolte le seguenti attività: Analisi delle risorse di calcolo necessarie per la realizzazione della catena modellistica WRF-CHIMERE e della catena WRF-CALMET; Gestione e parametrizzazione del modello numerico di qualità dell aria CHIMERE e del modello CALMET; Esecuzione del modello CHIMERE e CALMET mediante il Cluster HPC-GPU BlackJeans; Integrazione e consolidamento del modello CHIMERE e del modello CALMET nella catena modellistica WRF-CHIMERE e WRF-CALMET rispettivamente, in ambiente di calcolo ad alte prestazioni. Il risultato finale porterà alla realizzazione di una catena modellistica WRF-CHIMERE di produzione stabile nel tempo che consenta un monitoraggio costante degli inquinanti atmosferici su tutto il territorio campano. In tal senso, i risultati dell esecuzione quotidiana della catena modellistica WRF-CHIMERE potranno essere un punto di riferimento sia per la comunità scientifica internazionale, sia per le imprese impegnate nel settore ambiente, sia per il cittadino. I risultati finali di analisi e previsione del modello numerico CHIMERE saranno consultabili tramite il portale web del CCMMMA: Assegno di Ricerca Settore INF01 dal 01/02/2010 al 31/01/2011 Progetto LLMC Legge 13/04 AF 2006 Learning Languages by Multimedia Center (LLMC). Tema della ricerca: Progettazione di un portale web europeo dedicato ai servizi per l apprendimento delle lingue Ente erogatore dell assegno: Università degli Studi di Napoli Parthenope. Resp. Scientifico: Prof.ssa C. La Ragione Durante lo svolgimento del progetto LLMC durato 12 mesi e partito dal Febbraio 2010 e terminato a Gennaio 2011 con sede presso Villa Doria d Angri, ho svolto attività di ricerca nell ambito delle nuove tecnologie basate sul web e rivolte all apprendimento delle lingue straniere. In particolare le tecnologie che ho scelto di 9 di 11

10 utilizzare si riferiscono alla piattaforma CMS (Content management system) Joomla sia su piattaforma LMS (Learning management system) Moodle. Per ospitare i due framework ho configurato un server di tipo blade con sistema operativo LinuxSuse utilizzando l infrastruttura software LAMP (Linux, Apanche, MySQL, PHP). Ho coordinato le attività lavorative dei miei colleghi per la produzione e la corretta pubblicazione sui portali del materiale da loro prodotto. Ho realizzato l aula didattica multimediale prevista dal progetto e finalizzata all apprendimento delle lingue straniere. L aula è stata realizzata utilizzando l infrastruttura LinuxUbuntu/Beowulf integrata con il framework virtuale VMware e macchina virtuale Windows 7. Su ciascuna postazione ho installato il software Tell Me More specifico per i corsi di lingua straniera. Ho collaborato con il personale del Centro di Calcolo Elettronico d Ateneo per configurare gli apparati di rete di marca CISCO per consentire una migliore gestione dell infrastruttura di rete e per migliorarne le prestazioni. Co.Co.Co dal 15/01/2009 al 15/11/2009 Progetto ODISSEA Sviluppo ed applicazione di tecniche e analisi dei dati e di loro applicazione alle griglie computazionali Ente erogatore del Co.co.co.: Dipartimento di Scienze Applicate Univ. di Napoli Parthenope Nell ambito di questo progetto mi sono occupato della progettazione, realizzazione e relativa fase di test su griglie computazionali e ambienti ibridi HPC/Cloud dell applicativo QueryGRID basato sul software commerciale Query Object. Nelle fasi di sviluppo del progetto ho realizzato il portale web per il progetto ODISSEA utilizzando un infrastruttura LAMP e il CMS Joomla. Durante le fasi finali del progetto ho realizzato il cluster LinuxFedora/Beowulf greenjeans costituito da 12 nodi+1 quad-core, 4 GB RAM, e GPU nvidia GeForce con supporto CUDA. Il cluster greenjeans è stato realizzato per ospitare un ambiente ibrido HPC+GPU/Cloud basato sul software open source Eucalyptus e schede grafiche nvidia GeForce con supporto CUDA. Inoltre, sul cluster greenjeans è stato realizzato l ambiente di test per l esecuzione accoppiata dei modelli WRF e CHIMERE. Per poter facilitare l accesso ai servizi esposti mediante l infrastruttura HPC+GPU/Cloud ho realizzato un sistema WiFi+CaptivePortal basato sulla distribuzione Linux web-based Zeroshell. In questo modo, mediante l installazione e l opportuna configurazione di 4 Access Point è stato possibile coprire l intera sede del dipartimento di scienze applicate. Come supporto alle procedure di accesso e autenticazione sulla rete Wifi del DSA sono stati prodotti alcuni video-tutorial pubblicati sul portale web del laboratorio di modellistica numerica e calcolo parallelo. Co.Co.Co dal 09/01/2008 al 09/11/2008 Progetto SPACI Trasferimento in ambiente di Grid Computing di un sistema di modellistica ambientale Ente erogatore del Co.co.co.: Dipartimento di Scienze Applicate Univ. di Napoli Parthenope Durante lo svolgimento del progetto ho realizzato i cluster di calcolo HPC Beowulf/Linux lmncp e bluejeans. Il cluster lmncp (distribuzione LinuxCentOS, RH derivata) è stato realizzato con l obiettivo di servire un laboratorio di modellistica numerica con uno strumento in grado di offrire un ambiente di lavoro e di sviluppo software particolarmente stabile, affidabile e in grado di soddisfare le esigenze degli utenti del laboratorio. Il cluster di calcolo bluejeans (distribuzione Fedora, RH derivata) invece è stato realizzato mediante tecniche sviluppate ad-hoc per l installazione e configurazione automatica dei 36 nodi di calcolo ognuno equipaggiato con processore dual-core e 1 GB RAM. Sul cluster bluejeans è poi 10 di 11

11 stato lanciato il sistema di previsione meteo utilizzando il software WRF (Weather Research and Forecast) accoppiato con quello di qualità dell aria CHIMERE. Nell ambito del progetto ho realizzato anche il portale web del laboratorio di modellistica numerica e calcolo parallelo e il relativo portale wiki entrambi basati sull architettura LAMP e utilizzando rispettivamente Joomla e Mediawiki come framework di sviluppo web. Per il DSA ho anche progettato e realizzato la sala delle videoconferenze utilizzando hardware non-dedicato e software di tipo free Operatore tecnico scientifico per indaginni geofisica marina eseguite con i seguenti strumenti: multibeam, side scan sonar Chirp e carotaggi in missioni oceanografiche in collaborazione con il CNR-IAMC di Napoli. In collaborazione con il CNR-IAMC di Napoli (già GeoMare) di mia iniziativa ho partecipato a campagne oceanografiche per realizzare indagini geofisiche e sismiche. In queste occasioni ho avuto modo di lavorare con strumentazione e software specifici del settore come il Multibeam e il Side Scan Sonar per la mappatura e la caratterizzazione del fondale marino, la sonda Chirp per le profilazioni verticali del fondale e i Corer per le operazioni di carotaggio (prelievo di un campione verticale profondo alcuni metri del fondale marino). Le attività di lavoro e ricerca si sono svolte a bordo delle navi oceanografiche del CNR Thetis e Urania. 11 di 11

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato

Intalio. Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management. Andrea Calcagno Amministratore Delegato Intalio Convegno Open Source per la Pubblica Amministrazione Leader nei Sistemi Open Source per il Business Process Management Navacchio 4 Dicembre 2008 Andrea Calcagno Amministratore Delegato 20081129-1

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

La modellistica fotochimica nel Piano della qualità dell aria in Umbria

La modellistica fotochimica nel Piano della qualità dell aria in Umbria La modellistica fotochimica nel Piano della qualità dell aria in Umbria Marco Vecchiocattivi Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale dell Umbria Sommario Introduzione Modellistica fotochimica Applicazione

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Web Conferencing Open Source

Web Conferencing Open Source Web Conferencing Open Source A cura di Giuseppe Maugeri g.maugeri@bembughi.org 1 Cos è BigBlueButton? Sistema di Web Conferencing Open Source Basato su più di quattordici componenti Open-Source. Fornisce

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G.

Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale G. CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM FRANCO FRATTOLILLO Informazioni generali: Ha conseguito il Diploma di maturità scientifica presso il Liceo Scientifico Statale "G. Rummo" di Benevento, con votazione 60/60.

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI

Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI Curriculum Vitae di ENRICO NARDELLI (Versione Abbreviata) Ultimo Aggiornamento: 24 Febbraio 2011 1 Posizioni Enrico Nardelli si è laureato nel 1983 in Ingegneria Elettronica (110/110 con lode) presso l

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova

Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova Il progetto MED APICE ovvero valutazione e mitigazione delle emissioni inquinanti delle attività portuali: il caso di Genova Paolo Prati Dipartimento di Fisica Università di Genova Modelli a RECETTORE

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

REAL WORLD AND VIRTUAL WORLD ARCHITECTURE FOR INTERCONN INTERCONNECTING FIRST AND SECOND LIFE

REAL WORLD AND VIRTUAL WORLD ARCHITECTURE FOR INTERCONN INTERCONNECTING FIRST AND SECOND LIFE REAL WORLD AND VIRTUAL WORLD ARCHITECTURE FOR INTERCONNECTING FIRST AND SECOND LIFE Università degli studi di Catania Facoltà di Ingegneria 26 Gennaio 2009 Sommario 1 Introduzione 2 Middleware Middleware:

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Il supporto all'utenza e alle applicazioni sul sistema SCoPE:

Il supporto all'utenza e alle applicazioni sul sistema SCoPE: Il supporto all'utenza e alle applicazioni sul sistema SCoPE: l'esperienza di UNINA G.B. Barone, V. Boccia, D. Bottalico, L. Carracciuolo 1. Introduzione Obiettivo di tale documento è descrivere l'esperienza

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Cognome/i nome/i Castelli Flavio Email flavio.castelli@gmail.com Sito web personale http://www.flavio.castelli.name Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

Indicizzazione terza parte e modello booleano

Indicizzazione terza parte e modello booleano Reperimento dell informazione (IR) - aa 2014-2015 Indicizzazione terza parte e modello booleano Gruppo di ricerca su Sistemi di Gestione delle Informazioni (IMS) Dipartimento di Ingegneria dell Informazione

Dettagli

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti

Web conferencing software. Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti 1 Web conferencing software Massimiliano Greco - Ivan Cerato - Mario Salvetti Arpa Piemonte 2 Che cosa è Big Blue Button? Free, open source, web conferencing software Semplice ed immediato ( Just push

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

rischi del cloud computing

rischi del cloud computing rischi del cloud computing maurizio pizzonia dipartimento di informatica e automazione università degli studi roma tre 1 due tipologie di rischi rischi legati alla sicurezza informatica vulnerabilità affidabilità

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

La nuova era delle città

La nuova era delle città La nuova era delle città Res Novae: il cuore intelligente della città. Res Novae Un progetto innovativo, che ricerca e sperimenta un sistema di gestione avanzata ed efficiente dei flussi energetici a livello

Dettagli

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls

Sistemi di gestione dei dati e dei processi aziendali. Information Technology General Controls Information Technology General Controls Indice degli argomenti Introduzione agli ITGC ITGC e altre componenti del COSO Framework Sviluppo e manutenzione degli applicativi Gestione operativa delle infrastrutture

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011

Sistemi Web-Based - Terminologia. Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 Sistemi Web-Based - Terminologia Progetto di Sistemi Web-Based Prof. Luigi Laura, Univ. Tor Vergata, a.a. 2010/2011 CLIENT: il client è il programma che richiede un servizio a un computer collegato in

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Process automation Grazie a oltre trent anni di presenza nel settore e all esperienza maturata in ambito nazionale e internazionale, Elsag Datamat ha acquisito un profondo know-how dei processi industriali,

Dettagli

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Scheda descrittiva del programma Open-DAI ceduto in riuso CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Agenzia per l Italia Digitale - Via Liszt 21-00144 Roma Pagina 1 di 19 1 SEZIONE 1 CONTESTO

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl

Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl Valutazione modellistica ricaduta al suolo delle emissioni dell impianto Rena Energia srl Studio Settembre 2014 1 Pag / indice 3 / Premessa 4 / Descrizione della catena modellistica 6 / Lo scenario simulato

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa

Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Autodesk Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Domande frequenti Europa Un nuovo modello per la fornitura di software agli istituti didattici Europa Nell'ottobre 2014, Autodesk

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768

CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM. Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 CURRICULUM VITAE ET STUDIORUM Cavarretta Giuseppe Alfredo Via R. Sanzio 48/A 0984 33768 DATI ANAGRAFICI Cavarretta Giuseppe Alfredo Nato a CROTONE (KR) il 16/02/1954 Residente a 87036 RENDE (CS) Via R.

Dettagli

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE

Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Il primo bando del programma Interreg CENTRAL EUROPE, Verona, 20.02.2015 Il programma Interreg CENTRAL EUROPE Benedetta Pricolo, Punto di contatto nazionale, Regione del Veneto INFORMAZIONI DI BASE 246

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

Sistema modellistico multiscala per la qualità dell'aria. Stefano Bande Dipartimento tematico Sistemi Previsionali Qualità dell'aria Arpa Piemonte

Sistema modellistico multiscala per la qualità dell'aria. Stefano Bande Dipartimento tematico Sistemi Previsionali Qualità dell'aria Arpa Piemonte Sistema modellistico multiscala per la qualità dell'aria Stefano Bande Dipartimento tematico Sistemi Previsionali Qualità dell'aria Arpa Piemonte Simulare Conviene, I modelli ambientali strumento di previsione

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line.

Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Provincia di Cosenza Dipartimento di Economia e Statistica Università della Calabria Trasport@ndo: l Osservatorio TPL on line. Il trasporto pubblico locale della Provincia di Cosenza in rete - 1 - Premessa

Dettagli

Appendice III. Criteri per l utilizzo dei metodi di valutazione diversi dalle misurazioni in siti fissi

Appendice III. Criteri per l utilizzo dei metodi di valutazione diversi dalle misurazioni in siti fissi Appendice III (articolo 5, comma 1 e art. 22 commi 5 e 7) Criteri per l utilizzo dei metodi di valutazione diversi dalle misurazioni in siti fissi 1. Tecniche di modellizzazione 1.1 Introduzione. In generale,

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL PROPRIO PATRIMONIO INFORMATIVO E DEL PROPRIO KNOW-HOW IMPRENDITORIALE. SERVIZI CREIAMO ECCELLENZA Uno dei presupposti fondamentali

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto

Urban Farming: Second Use of Public Spaces. Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking. Scheda progetto Urban Farming: Second Use of Public Spaces Sviluppare progetti per il recupero urbano Entrepreneurial thinking Scheda progetto CSAVRI - Centro Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e Incubatore

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

BPEL: Business Process Execution Language

BPEL: Business Process Execution Language Ingegneria dei processi aziendali BPEL: Business Process Execution Language Ghilardi Dario 753708 Manenti Andrea 755454 Docente: Prof. Ernesto Damiani BPEL - definizione Business Process Execution Language

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA

PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT. Progetto PRISMA PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER SMART-GOVERNMENT PRISMA Progetto PRISMA SMART CITIES AND COMMUNITIES AND SOCIAL INNOVATION Cloud Computing per smart technologies PIATTAFORME CLOUD INTEROPERABILI PER

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

UNIVERSITA DI PALERMO

UNIVERSITA DI PALERMO PILLAR OBIETTIVO SPECIFICO MASTER CALL CALL INDUSTRIAL LEADERSHIP LEADERSHIP IN ENABLING AND INDUSTRIAL TECHNOLOGIES (LEIT) H2020-SPIRE-2014-2015 - CALL FOR SPIRE - SUSTAINABLE PROCESS INDUSTRIES H2020-SPIRE-2014

Dettagli

Present-day Vertical kinematic. Northern Italy form permanent GPS stations

Present-day Vertical kinematic. Northern Italy form permanent GPS stations Present-day Vertical kinematic pattern in the Central and Northern Italy form permanent GPS stations N. Cenni 12, P. Baldi 2, F. Loddo 3, G. Casula 3, M. Bacchetti 2 (1) Dipartimento Scienze Biologiche,

Dettagli

UML Component and Deployment diagram

UML Component and Deployment diagram UML Component and Deployment diagram Ing. Orazio Tomarchio Orazio.Tomarchio@diit.unict.it Dipartimento di Ingegneria Informatica e delle Telecomunicazioni Università di Catania I diagrammi UML Classificazione

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli