UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE"

Transcript

1 UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Centro di servizi di ateneo per la Valorizzazione dei risultati della Ricerca e la gestione dell Incubatore universitario CsaVRI MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE DEI LABORATORI E CENTRI DI RICERCA, SU TEMI ICT ROBOTICA, CONNESSI ALL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI FIRENZE A CURA DEL GRUPPO ICT ROBOTICA UNIFI AREA METROPOLITANA FIRENZE PRATO PISTOIA EDITOR: PROF. P. NESI UNIFI, CSAVRI ) ING. S. CUOMO CSAVRI DOTT. ING. DOTT. F. BRENZINI CSAVRI D. FISSI CSAVRI C. SERNI CSAVRI Accessibile su: a 5308ed8bbcb0 06 MARZO 2012 VER: 6.4

2 INDICE Introduzione...3 Le attività di progettazione Europea dell Università di Firenze...5 I brevetti depositati...6 I brevetti depositati...7 Gli spin off ICT dell Università di Firenze...7 I Laboratori / Centri di ricerca censiti...9 Dipartimento di Sistemi e Informatica...11 Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni...12 Dipartimento di Energetica Sergio Stecco...13 MICC: Centro di Eccellenza Nazionale...14 PIN Prato...14 Dipartimento di Meccanica e Tecnologie Industriali...14 Le aree di competenza...15 Classificazione per macroaree...17 I progetti ICT Robotica...19 Riconoscimenti internazionali...20 Coordinamento progetti europei (attivi al 31/12/2011)...20 Partecipazione a progetti europei (attivi al 31/12/2011)...21 Aziende Regionali con cui esistono attualmente collaborazioni...22 Aziende Nazionali con cui esistono attualmente collaborazioni...25 Aziende Internazionali con cui esistono attualmente collaborazioni...28 Macro aree Strategiche dei gruppi di ricerca...30 Gestione della conoscenza, accelerazione, media, intelligenza artificiale, big data...30 Sistemi di trasporto, architetture e modelli segnalamento, metodi formali...32 Robotica, micro e nano robotica...32 Telecomunicazioni e reti...32 Bio: medica, ingegneria, informatica, elettronica, elettromagnetismo...32 Qualità, dependability...33 Fotonica...33 Comunicazione e formazione...33 Sensor networks and radar...33 ICT gestionale, gestione processi, e gov...34 Elettronica, e nano strutture...34 Sistemi di controllo...34 Visione strategica dei gruppi di ricerca ICT Robotica connessi a UNIFI...35 L offerta dei servizi qualificati...40 Schede Laboratori e Referenti...43 MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 2

3 Introduzione Le origini dell Università degli Studi di Firenze risalgono al 1321, quando fu istituito lo Studium. Nel 1472 lo Studium fu trasferito a Pisa. Nel 1859, l'università si presenta nuovamente come Istituto di Studi Superiori. Nel 1923 si costituisce come Università pubblica (Regio decreto 2102/1923) e inizia la sua attività come Università degli Studi di Firenze (http://www.unifi.it). L'Università degli Studi di Firenze è una delle più grandi organizzazioni per la ricerca e l'istruzione superiore in Italia, con oltre 1900 docenti di ruolo e ricercatori, oltre 1600 di personale permanente tecnico/amministrativo e assistenti di lingue, per oltre 55 mila studenti iscritti. L'Università è composta da 12 Facoltà (http://www.unifi.it/organizzazione/elenca.php?tps=fac ): Agraria, Architettura, Economia, Educazione, Ingegneria, Giurisprudenza, Arti Liberali, Medicina e Chirurgia, Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali, Farmacia, Scienze Politiche, Psicologia. La ricerca scientifica è raggruppata in 5 grandi aree: Scienze sociali, Umanistiche, Scientifiche, Area tecnologica e Area Biomedica. Gran parte del budget annuale è destinato alla ricerca scientifica. Nel recente passato l'università degli Studi di Firenze si è classificata tra le prime università italiane nella distribuzione di fondi di ricerca. L'Università degli Studi di Firenze si è classificata tra le Università virtuose per il ministero, e tra le prime università italiane nella distribuzione di fondi di ricerca. UNIFI presenta circa 49 dipartimenti (http://www.unifi.it/organizzazione/elenca.php?area=01), 32 laboratori congiunti con le industrie, e oltre 100 centri di ricerca di eccellenza ed interuniversitari (http://www.unifi.it/organizzazione/elenca.php?tps=cen). Nell area ICT Robotica ha circa 50 laboratori in più di 10 dipartimenti e 4 Centri di ricerca, più alcuni servizi direttamente locati presso lo CsaVRI, Centro di Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e la gestione dell'incubatore universitario fiorentino, IUF. Lo CsaVRI (http://www.csavri.org, v p 5965.html) é il Centro di Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca (con sedi presso la Fondazione Ricerca ed Innovazione e presso il Polo Scientifico e Tecnologico di Sesto Fiorentino) e la gestione dello IUF (Polo Scientifico e Tecnologico di Sesto Fiorentino). È una struttura di servizio per il territorio e per le strutture di UNIFI, come laboratori congiunti, attività di ricerca conto terzi e trasferimento tecnologico. Lo CsaVRI (http://www.csavri.org) comprende e gestisce lo IUF che presenta al momento 7 spin off attivi e oltre 30 gruppi in preincubazione. Lo CsaVRI si occupa anche di: brevetti e proprietà intellettuale per UNIFI (circa 40 famiglie brevettuali di cui 3 in ambito ICT Robotica); offre orientamento al lavoro e Job Placement, in stretto contatto con le industrie Toscane; presenta alcuni laboratori ICT Robotica; ospita inoltre lo sportello APRE Toscana che fornisce servizi di formazione ed informazione sulla progettazione Europea. APRE Toscana (http://www.apretoscana.org ) è la struttura di coordinamento dello sportello APRE in Toscana. APRE Agenzia per la promozione della ricerca europea è un associazione nazionale senza scopo di lucro che opera al fine di promuovere la partecipazione italiana ai programmi di ricerca europei. MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 3

4 Sostenuta da numerose università e organizzazioni private e pubbliche del mondo della ricerca, dell industria e della finanza ha la sua sede principale a Roma e svolge attività di assistenza, informazione e formazione attraverso una rete di sportelli sul territorio nazionale. Lo sportello APRE Toscana promuove la partecipazione toscana e italiana ai programmi di ricerca, sviluppo e innovazione tecnologica dell Unione Europea. APREToscana operato da CsaVRI, lavora con il coordinamento del Comitato Regionale APRE Toscana costituito dai soci APRE in Toscana ed una serie di altri soggetti coinvolti nella promozione territoriale: UNIFI, UNIPI, UNISI, Confindustria Toscana, CNR, CPR, CNA Toscana, INFN, SUM, Metropoli, Unione Industriale Pratese (UIP), Università per Stranieri di Siena, Scuola Superiore Sant Anna. I principali dipartimenti dell Università degli Studi di Firenze in ICT Robotica sono il Dipartimento di Sistemi e Informatica e quello di Elettronica e Telecomunicazioni (con oltre 220 fra ricercatori, dottorandi e assegnisti in ICT Robotica), inoltre si hanno svariati altri contributi dai Dipartimenti di Energetica, di Chimica, di Fisica e Astronomia, di Fisiopatologia Clinica, di Italianistica, di Meccanica e Tecnologie Industriali, di Medicina Interna, di Psicologia, e di Scienza della Formazione. Nonché altri centri come il MICC (Media Integration and Communication Center, centro di Eccellenza del MIUR); CERM, Centro di Ricerca di Risonanze Magnetiche. Svariati gruppi di ricerca hanno collaborazioni con consorzi nazionali come: CNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni), CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l Informatica). Fra gli oltre 50 laboratori ICT Robotica, 15 di questi partecipano a progetti EU (6 sono o sono stati coordinatori da docenti e/o ricercatori dell Università degli Studi di Firenze), e una decina di questi sono titolari di brevetti o hanno originato con le loro ricerche dei brevetti. UNIFI ha inoltre 32 laboratori congiunti fra industria e dipartimenti dell Università stessa: 7 di questi sono focalizzati su tematiche di ICT Robotica. In totale, dal 2003 a oggi, in UNIFI sono stati svolti nel settore ICT Robotica 139 progetti EU con un budget totale di circa 29 mln euro; quindi una media annuale di 15 progetti EU e un finanziamento di 3,2 mln euro all anno. Il presente documento fornisce i principali risultati della mappatura dei Laboratori e Centri di Ricerca su tematiche ICT Robotica, connessi all Università degli Studi di Firenze e localizzati nell Area Metropolitana Firenze Prato Pistoia. Questi costituiscono il gruppo ICT Robotica dell Università degli Studi di Firenze. Obiettivo principale di questo documento è censire e mettere in evidenza le competenze dei laboratori e delle loro strategie ed evoluzione nella ricerca. Ma anche per capire quanto possano corrispondere alle esigenze delle imprese, per Promuovere i Laboratori sul territorio e Facilitare il matching tra Impresa e Ricerca in accordo alla terza missione dell Università degli Studi di Firenze, il trasferimento tecnologico, che in questo periodo si sta concretizzando con il grosso lavoro dello CsaVRI e delle sue strutture (http://www.csavri.org ), come l Incubatore dell Università degli Studi di Firenze, lo Sportello APRE Toscana (http://www.apretoscana.org ), e con le attività che lo CsaVRI svolge nei Poli di Innovazione e nel Distretto ICT Robotica della regione Toscana (http://www.distrettoict robotica.it ). L indagine, che è da considerare in progress. MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 4

5 Le attività di progettazione Europea dell Università di Firenze Dal 2003 ad oggi 1, risultano al momento condotti, dalle varie strutture dell Università degli Studi di Firenze (http://sol.unifi.it/relazioniinternazionali/ricerca ), 241 Progetti Europei (di cui 41 nel ruolo di Coordinatore) afferenti alle seguenti aree: Area Tecnologica Area Scientifica Area Biomedica Area Umanistica Area delle Scienze Sociali L importo complessivo dei finanziamenti per le strutture coinvolte ammonta a quasi cinquantasei milioni di euro come riportato nella tabella seguente: Area Numero progetti Importo finanziamento Area Tecnologica Area Scientifica Area Biomedica Area Umanistica Area delle Scienze Sociali Totale Tabella 1 Progetti Europei connessi all Università di Firenze Ripartizione numero Progetti Europei per Aree di Competenza 15,4% 5,0% 3,7% Area Tecnologica Area Scientifica Area Biomedica Area Umanistica Area delle Scienze Sociali 18,3% 57,7% 1 Il censimento dei progetti Europei riportati nel documento è al 31/12/2001 MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 5

6 Ripartizione finanziamenti Progetti Europei per Aree di Competenza Area Tecnologica Area Scientifica 22,6% 1,2% 2,8% Area Biomedica Area Umanistica Area delle Scienze Sociali 52,5% 20,9% Con riferimento alla sola Area Tecnologica, i progetti che fanno diretto riferimento a ICT sono circa il 30% con il peso dei finanziamenti che è un terzo dell intera Area Tecnologica. TIPOLOGIA NUMERO PROGETTI FINANZIAMENTO ICT Altro Totale Tabella 2 Peso dei progetti connessi a ICT Robotica nell Area Tecnologica FInanziamenti riconducibili a ICT-Robotica nell'area tecnologica 34,4% ICT Altro 65,6% Numero progetti riconducibili a ICT-Robotica nell'area tecnologica ICT Altro 30,9% 69,1% MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 6

7 I brevetti depositati L Università di Firenze in questi anni ha realizzato una intensa attività di trasferimento tecnologico, realizzando circa 40 famiglie brevettuali (di cui 3 nell ambito ICT Robotica). Ufficio brevetti: v p 5971.html, lista dei brevetti: v p 5972.html. I brevetti relativi all area ICT Robotica sono : TITOLO BREVETTO METODO PER LA REFERENZIAZIONE DI CONTENUTI, APPLICAZIONI E METADATI AD UN CONTENUTO AUDIOVISIVO DEVICE OF CONTROL OF MOVEMENT PEFORMANCE DURING EXPERIMENTS OF RM WORKS "DISPOSITIVO DI CONTROLLO DELLA PEFORMANCE MOTORIA DURANTE ESPERIMENTI DI RM FUNZIONALE" SENSOR FOR GAUZE IN SURGICAL USE "METODO E APPARATO PER LA RILEVAZIONE REAL TIME DI GARZE E SUPPORTI CHIRURGICI" Dott. R.Caldelli INVENTORI Prof. P. Tortoli, Prof. M. Mascalchi, Ing. S. Diciotti, Ing. E. Boni Prof. P. Citti, S. Boncinelli, E. Del Re, Ing. Campatelli, Ing. L. Pierucci Tabella 3 Brevetti in area ICT Robotica attivi dell Università di Firenze Gli spin off ICT dell Università di Firenze Risultano al momento attivi i seguenti 7 spin off, di cui 3 (KKT, Valmon e Giotto Biotech) direttamente connessi a tematiche ICT. Lo sviluppo degli spin off avviene tramite lo IUF (Incubatore Università di Firenze), organo dello CsaVRI, v p 5977.html SPIN OFF ATTIVITÀ L impresa ha per oggetto la commercializzazione di sistemi di coltura Fotosintetica & Microbiologica S.r.l. per microrganismi fotosintetici (fotobioreattori) e la consulenza per lo sfruttamento delle microalghe nei settori agro industriale, energetico ed ambientale L attività sociale è rivolta al miglioramento delle attività ad alto Massa Spin off impatto ambientale ed alla soluzione dei problemi ad esso connessi: in particolare l impresa offre servizi per l analisi del rischio e la progettazione di attività di bonifica di siti inquinati MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 7

8 KKT srl si occupa di consulenza e prodotti software in tema di Ricerca Operativa, la ricerca della miglior pianificazione delle operazioni KKT tramite metodi scientifici e modelli matematici. KKT è alta tecnologia e performance. KKT srl nasce dall esperienza maturata dai tre soci nel campo della ricerca scientifica internazionale. USO SICURO S.r.l. offre principalmente servizi di valutazione ed analisi UsoSicuro di usabilità, basati sui principi di Usabilità, Human Factors e Process Improvement seguendo la Norma Italiana CEI EN EC , pubblicata nell' ottobre del 2005 ed aggiornata nel febbraio del L impresa realizza apparati elettronici per la valutazione, la quantificazione ed il controllo dei processi industriali, specialmente nell ambito dell industria petrolchimica. Il core business si incentra su Insono flussimetri ad ultrasuoni altamente innovativi, non ancora presenti sul mercato, capaci di rilevare e quantificare, per via non invasiva, i depositi che si vengono a generare nelle condotte di processi industriali di varia natura. L Impresa provvede allo sviluppo, produzione e commercializzazione di sistemi informativi statistici di supporto alla valutazione e al VALMON monitoraggio delle politiche di management dei servizi, nonché all implementazione di metodologie statistiche e strumentazioni atte a migliorare la qualità degli stessi. La società opera nel campo delle biotecnologie per la produzione di Giotto Biotech materiale biologico e nel campo della biomedicina. Si avvale delle competenze di sintesi chimica e della risonanza magnetica ed offre servizi IT relativi al grid computing per la biologia strutturale. Tabella 4 Spin Off dell Università di Firenze MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 8

9 I Laboratori / Centri di ricerca censiti In totale si contano più 50 laboratori dediti all ICT Robotica, 12 di questi partecipano a progetti EU (5 sono o sono stati coordinatori da docenti e ricercatori di UNIFI), e una decina di questi sono titolari di brevetti o hanno originato con le loro ricerche dei brevetti. Per la presente analisi sono stati identificati circa 50 Laboratori e Centri di Ricerca ICT Robotica afferenti a 11 Dipartimenti dell Università degli Studi di Firenze fra i quali: Dipartimento di Sistemi e Informatica (13 Lab censiti) Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni (9 Lab censiti) Dipartimento di Energetica Sergio Stecco (2 Lab censiti) Dipartimento di Chimica Ugo Schiff (1 Lab censito) Dipartimento di Fisica e Astronomia (1 Lab censito) Dipartimento di Fisiopatologia Clinica (1 Lab censito) Dipartimento di Italianistica (1 Lab censito) Dipartimento di Meccanica e Tecnologie Industriali (1 Lab censito) Dipartimento di Medicina Interna (1 Lab censito) Dipartimento di Psicologia (1 Lab censito) Dipartimento di Scienza della formazione (1 Lab censito) La ricerca in ICT Robotica interessa principalmente 2 Dipartimenti con i contributi di molti ricercatori afferenti anche a svariati altri dipartimenti, più altri Centri di varia natura. A parte i primi due dipartimenti, gli altri dipartimenti hanno molti altri laboratori non direttamente focalizzati su ICT Robotica. Fra gli oltre 100 centri di ricerca dell Università degli Studi di Firenze, e/o in cui l Università degli Studi di Firenze è coinvolta, 4 Centri di Ricerca contribuiscono a tematiche ICT Robotica, e/o sono comunque collegati all Università degli Studi di Firenze: Media Integration and Communication Center (MICC) (3 Lab) Centro di Eccellenza PIN Servizi didattici e scientifici per UniFI (5 Lab) localizzato a Prato, ha al suo interno 21 Laboratori connessi a UniFI, di cui operanti nell area ICT Robotica nel seguenti ambiti: Elettronica industriale, Telematica, Telecomunicazioni, Telerilevamento, Beni culturali Lab. Europeo di Spettroscopia non Lineare (LENS) (1 Lab) Centro di Ricerca di Risonanze Magnetiche (CERM) (1 Lab) E stata inoltre censita la Fondazione ICON (International Center of Computational Neurophotonics) Fondazione di recente istituzione (Luglio 2010), partecipata da LENS, Fondazione IBM Italia e Fondazione Ricerca Innovazione dell Università degli Studi di Firenze. MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 9

10 L Università degli Studi di Firenze ha inoltre 32 laboratori congiunti fra industria e dipartimenti dell Università stessa; 9 di questi sono focalizzati su tematiche di ICT Robotica ed in particolare: LCA (laboratorio Comunicazioni Avanzate) in collaborazione con TICOM (consorzio fra Selex Communications e UNIFI) LIRS (con Telecom Italia e Alcatel Lucent) Tecnologie innovative per accessi a larga banda (con Duratel) Laboratorio per l INgegneria ElettroAcustica (INEALAB) (fra i tre Dipartimenti di Meccanica e Tecnologie Industriali, di Sistemi e Informatica, di Elettronica e Telecomunicazioni, e le quattro società PowerSoft S.r.l., B&C Speakers SpA, HPSound Equipment S.r.l., Audiomatica S.r.l.) Laboratorio congiunto con Thales Italia spa su temi di videosorveglianza e applicazioni informatiche ai beni culturali Laboratorio congiunto con Selex Communications su reti wireless Laboratorio congiunto con Hitachi Corporation su immagini ad alta risoluzione MT Lab laboratorio congiunto di Tecnologie Elettromagnetiche con Advanced Microwave Engineering Laboratorio congiunto con Analytical (VI) srl su Metodi di prova e misure per la Qualificazione e l'affidabilità Per tutti questi laboratori (dipartimentali, di centri e congiunti), sono state raccolte 26 interviste dirette con responsabili di ricerca (che dirigono uno o più laboratori), mentre per altri sono state compilate in modo autonomo delle schede informative da parte dei referenti, per un totale di 33 censiti. Queste informazioni di dettaglio sono pubblicate in questo documento omettendo alcuni dati di carattere privato ed interno per la gestione del gruppo ICT Robotica. L attività di rilevazione diretta è comunque tuttora in corso e di prossima estensione ad altri soggetti di ricerca interessati. Particolare attenzione, per la rilevazione delle aree di interesse ICT Robotica, è stata rivolta ai dipartimenti comprendo il maggior numero di laboratori e contributi in centri: Dipartimento di Sistemi e Informatica e al Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni. Questi sono descritti e strutturati come segue. MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 10

11 Dipartimento di Sistemi e Informatica Consiste di 39 professori, 20 ricercatori, 14 assegnisti e 58 dottorandi (al momento tutti i Dottorandi ICT sono accorpati in un unico dottorato, gestito dal punto di vista amministrato da questo dipartimento ) (http://www.dsi.unifi.it ). Le macro aree di ricerca riguardano pressoché tutto lo spettro delle discipline ICT: sistemi adattivi, matematica applicata, controlli automatici, bio ingegneria, ricerca operativa, visione artificiale e computazionale, matematica discreta e informatica teorica, concorrenza e mobilità, sistemi distribuiti e tecnologie internet, cloud e virtual, sistemi mobili, ottimizzazione, controllo di processi, architetture dei calcolatori, l'intelligenza artificiale e l apprendimento automatico, ingegneria del software, architetture sotfware e sistemi informativi, metodi formali, verifica e testing, interazione naturale, information retrieval, interfacce uomo macchina, sistemi embedded, sistemi di controllo, informatica per l ambiente, controlli ambientali, domotica, protezione, fingerprint e sicurezza, computer music, elettroacustica. Frutto delle attività di ricerca sono 110 lavori pubblicati nel 2010, di cui 58 su libri e riviste specialistiche, e 52 in atti di congressi internazionali. A oggi sono attivi i seguenti progetti: Progetti europei attivi (ASCENS, ALARP, AMBER, ECLAP) per un contributo totale di keuro (accertamenti bilancio 2010); progetti nazionali come Prin e Firb per un contributo totale di 66 keuro; attività di trasferimento tecnologico per un contributo totale di 280 keuro. Fra le relazioni con l industria si noti quelle con: Selexsistemi integrati, Selex Galileo, GE Transportation Systems, BioMérieux Italia, Magneti Marelli, GET, RAI, FINSIEL, Engineering, BBC, Powersoft, B&C Speakers SpA, Giunti, Eutelsat, Tiscali, General Electric. Alcuni docenti sono stati insigniti recentemente di diversi riconoscimenti internazionali, diversi docenti ricoprono incarichi prestigiosi in comitati di programma e editorial board di conferenze e riviste internazionali. Recentemente 4 progetti del lab DISIT del dipartimento sono stati selezionati come meritevoli nell'ambito dell'iniziativa Italia degli Innovatori dell Agenzia per l Diffusione delle Tecnologie per l Innovazione della presidenza del Consiglio dei Ministri e per la loro promozione a Shanghai Laboratori /Gruppi di ricerca Referente Adaptive Systems Laboratory L. Chisci Applied Mathematics Research Group R. Johnson Automatic Control Laboratory R. Genesio, M. Basso Bioengineering Laboratory C. Marchesi Combinatorics and Algorithm analysys Research Group R. Sprugnoli Computational Vision Group C. Colombo Concurrency and Mobility Research Group R. De Nicola Discrete Mathematics and Theoretical Computer Science R. Pinzani Distributed Systems and Internet Technology, DISIT P. Nesi MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 11

12 Global Optimization Laboratory Image Analysis Laboratory Intelligenza Artificiale Matematica Applicata Matematica Applicata Process Control and Environmental Systems Laboratory Resilient Computing Lab Scienza dell Informazione Software Technologies Laboratory Visual Information and Media Lab F. Schoen P. Pala P. Frasconi, S. Marinai G. Frosali G. Stefani S. Marsili Libelli A. Bondavalli E. Barcucci G. Bucci, A. Fantechi, E. Vicario A. Del Bimbo Dipartimento di Elettronica e Telecomunicazioni Consiste di 23 professori, 16 ricercatori e 22 assegnisti (http://www.det.unifi.it ). Le macro aree di ricerca riguardano un ampio spettro delle discipline ICT: antenne, dispositivi e circuiti integrati a radiofrequenza e microonde, compatibilità elettromagnetica, analisi del segnale, comunicazioni, elettronica e microelettronica, sistemi digitali per elaborazione in tempo reale di segnali e immagini, misure, affidabilità e qualità, reti di telecomunicazioni, telerilevamento, sistemi mobili, biomedica, elaborazione delle immagini, sensor network, cognitive network, telematica, protezione, marchiatura/watermarking e crittografia, elettroacustica. Frutto delle attività di ricerca nel 2010, 43 lavori su riviste specialistiche, e 75 lavori in atti di congressi internazionali. A oggi sono attivi 9 progetti EU con un contributo totale di keuro, 4 progetti nazionali con un contributo totale di oltre 400 keuro, e un fatturato conto terzi pari a circa keuro con progetti industriali, dei quali circa 300 keuro internazionali. Fra le relazioni con l industria si noti quelle con: Selex, Thales, Esaote, Saab, Powersoft, B&C Speakers SpA, Hitachi, Telecom Italia, Alcatel Lucent, NP GE Oil&Gas, Finmeccanica. Alcuni docenti sono stati insigniti di diversi riconoscimenti internazionali, e ricoprono prestigiosi incarichi in organi direttivi di Consorzi, in comitati di programma e editorial board di conferenze e riviste internazionali. MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 12

13 Laboratorio (Coordinatore) Antenne e microonde (Prof. Biffi Gentili) Laboratorio di Elaborazione dei Segnali e Comunicazioni (LESC) Signal Processing and Communications Laboratory (SPC Lab) (Prof. Del Re) Elettrotecnica e circuiti elettronici di potenza (Prof.Manetti) Ingegneria biomedica (Prof. Manfredi) Microelettronica e ingegneria delle microonde (Prof. Manes) Misure, affidabilità e qualità (Prof.Catelani) Progettazione sistemi elettronici (Prof. Tortoli) Reti di Telecomunicazioni (Prof.Fantacci) Sistemi telematici e di telerilevamento (Prof.Giuli) Ultrasuoni e Controlli Non Distruttivi (Prof.ssa Biagi) Antenne e microonde Gruppi di ricerca Elettromagnetismo applicato Elaborazione di Segnali e Comunicazioni Wireless Signal Processing and Wireless Communications Analisi Elaborazione e Protezione delle Immagini Image Analysis Processing and Protection Elettrotecnica Circuiti elettronici di potenza Ingegneria biomedica Microelettronica Sistemi di antenne Misure elettriche ed elettroniche Compatibilità elettromagnetica Affidabilità, diagnostica, rischio e sicurezza Progettazione sistemi microelettronici Tecnologie per i beni culturali e ambientali Modelli fisico matematici per l'elettronica Reti di telecomunicazioni Sistemi telematici Radar e telerilevamento Ultrasuoni e Controlli Non Distruttivi Oltre a questi laboratori sono presenti le attività del prof. V. Cappellini (Lab. Elaborazione Immagini). Dipartimento di Energetica Sergio Stecco Il Dipartimento di Energetica Sergio Stecco presenta attività ICT R focalizzate sulla robotica, non solo nel settore industriale ma anche nel settore della tutela dei beni culturali e archeologici in campo marino, e nella modellazione dei processi ed ottimizzazione. I contratti di ricerca in essere nel settore della robotica sottomarina ammontano a circa 1.2 MEuro. Una quota importante delle attività del Dipartimento nel settore ICT R riguarda i sistemi di bordo ferroviari ed, in particolare il segnalamento ferroviario moderno, con contratti di ricerca in essere per circa 1.5 MEuro. Il Laboratorio di Modellazione Dinamica e Meccatronica del Dipartimento ha una propria sede a Pistoia dove sono in atto molte collaborazioni con il tessuto imprenditoriale locale. Il Dipartimento ha svariati progetti Regionali ed Europei nell ambito ICT MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 13

14 Robotica, di cui uno come coordinatore nel VII FP. I gruppi ICT R di questo Dipartimento hanno moltissime relazioni con aziende come: ECM, Ansaldo STS, AnsaldoBreda, GE Oil&Gas, Termomeccanica, Selex Galileo, PRAMAC, Indesit, Epson, Kyocera, Riconh, Canon, Oce, Cofely, Ansaldo, Fincantieri, Electrolux, Piaggio, Agfa, etc. MICC: Centro di Eccellenza Nazionale Istituito dal Ministero per l Università e la ricerca presso l Università di Firenze con DM 11, 13/1/2000 per lo svolgimento di ricerche nel settore dei nuovi media (elaborazione, interpretazione, trasmissione di immagini e video, tecnologie e sistemi multimediali, trasmissione e comunicazione) e dell evoluzione delle normative giuridiche con l evoluzione tecnologica e di Internet. Comprende 6 laboratori: Visual Media, Comunicazioni e Immagini, Software Engineering, Comunicazioni Avanzate, Telecomunicazioni e elaborazione dei segnali, Media e Diritto. È inoltre sede del Laboratorio del CNIT di Comunicazioni satellitari e cognitive, che gestisce in particolare la rete satellitare del CNIT a larga banda che connette bidirezionalmente 24 sedi italiane in banda Ka. Le macro are di lavoro fanno riferimento a video sorveglianza, interazione naturale, multimedia, archivi di immagini e video, Sistemi informativi in Sanità. Il MICC è attivo nella progettazione europea e nel trasferimento tecnologico; collaborazioni con aziende come: Thales, Selex, RAI, Telecom, Cisco, Integrasys, Azienda Ospedaliero Universitaria di Careggi. PIN Prato E stato istituito per fornire servizi didattici e scientifici per l Università degli Studi di Firenze. Il PIN presenta al suo interno 21 Laboratori connessi a docenti dell Università degli Studi di Firenze, UNIFI, di cui operanti nell area ICT Robotica nel seguenti ambiti: Elettronica industriale, Telematica, Telecomunicazioni, Telerilevamento, Beni culturali. Dipartimento di Meccanica e Tecnologie Industriali Dipartimento di Meccanica e Tecnologie Industriali per quanto riguarda le è attività ICT Robotica, lavora con industrie ed enti pubblici nell ambito dell Acustica Ambientale, Industriale e Architettonica, vantando alcuni importanti progetti europei (HUSH, QUADMAP). A partire dal 2010 è sede del Laboratorio Congiunto INEA Laboratorio per l INgegneria ElettroAcustica in collaborazione con le aziende Powersoft, B&C Speakers, HPSound Equipment, Audiomatica e i Dipartimenti di Sistemi ed Informatica ed Elettronica e Telecomunicazioni. MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 14

15 Le aree di competenza Sulla base di interviste dirette ai referenti dei laboratori, e in base alla compilazione di schede da parte degli stessi referenti, sono state individuate alcune aree di competenza tecnico scientifica a comune tra i diversi Laboratori e Centri di ricerca, con l obiettivo di creare sinergie tra questi, anche al di là delle eccellenze che ognuno di questi possiede nel proprio ambito specifico. Il risultato di tale indagine è riportato nella tabella sottostante, dove sono riportate le aree individuate, il numero di laboratori attivi su questi temi e anche delle macro area dedotte dalle prime Macro Area Robotica, Automatica, Automotive, Dependability Bio: Informatica, Ingegneria, Elettronica Fotonica e acustica ICT Gestionale, Smart City, Network, Cloud Intelligence ICT, Knowledge # Laboratori Area di competenza per competenza ICT for mobility 9 Sistemi e automazione 8 Robotica, micro e nano robotica 6 Dependability and Formal methods 4 Bio: Informatica, Ingegneria, Elettronica, Elettromagnetismo Acustica, audio e segnali vocali 5 Photonics for ICT 2 Protection; safety security and risk assessment; quality Sensor networks RFID microelettronica 10 Gestione dei processi e ottimizzazione 8 Cloud computing e sistemi distribuiti 5 Reti cognitive, mobile networks, wireless networks 3 Intelligenza artificiale e gestione della conoscenza Semantic computing, social media 8 Visione e interfacce uomo macchina 6 Comunicazione e formazione 5 # Laboratori per macro area Tabella 5 Aree di competenza tecnico/scientifica a comune tra i laboratori oggetto di indagine Nella tabella successiva è riportato il dettaglio dei Laboratori con le aree di competenza. MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 15

16 Dipartimento Lab Robotica, micro e nano robotica ICT for mobility Dependability and Formal methods Intelligenza artificiale Sistemi e Semantic computing, e gestione della automazione social media conoscenza Reti cognitive, mobile Comunicazione Visione e interfacce networks, wireless e formazione uomo macchina networks Protection; safety security and risk assessment; quality Cloud computing e sistemi distribuiti Sensor networks RFID microelettronica DSI DSI-ACL x x DSI DSI-VisComp x x x x DSI DSI-DISIT x x x x x x x x DSI DSI-GOL x x x x DSI DSI-ImgLab x x DSI DSI-DMA x x x DSI DSI-MA x DSI DSI-MA x DSI DSI-PCES x DSI DSI-RCL x x DSI DSI-ScInf x DSI DSI-ASLab x x x x x DSI DSI-STLab x x x x x x x DET DET-LAM x x x x DET DET-LESC x x x x DET DET-LabImm x x DET DET-LabIB x x x x x DET DET-Microwave x x DET DET-LMA x x x x x DET DET-MSDLAb x x DET DET-LaRT x x x x x DET DET_LRST x x x x x x DET DET-UCND x x Energetica D.E-IBIS "Sergio Stecco" x Energetica D.E-MDM x x x "Sergio Stecco" Chimica "Ugo Schiff" Fisica e Astronomia Fisiopatologia Clinica CHIM Robotica, Automatica, Automotive, Dependability x Intelligence ICT, Knowledge ICT Gestionale, Smart City, Network, Cloud Gestione dei processi e ottimizzazione Fotonica e acustica FIS-Nano x x DFC-Bio x Italianistica LABLITA x x Mecc e Tecn Mecc-TIPP Industriali x x Medicina Interna MED-Corbetta x x Psicologia La.Ps.R.I3 x x x x x Scienza della SF-LSC formazione x x CERM CERM x x x LENS LENS x x x MICC MICC x x x x Fondazione ICON ICON x x x x Photonics for ICT Acustica, audio e segnali vocali Bio: Informatica, Ingegneria, Bio: Informatica, Ingegneria, Elettronica Tabella 6 Dettaglio per le aree di competenza a comune tra i laboratori MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 16

17 Classificazione per macroaree Sulla base della classificazione delle macro aree è stata effettuata un ulteriore analisi e classificazione dei Laboratori che evidenzia le macro attività scientifiche. Le macro aree individuate sono: Bio: Informatica, Ingegneria, Elettronica, Elettromagnetismo - Bio: Informatica, Ingegneria, Elettronica, Elettromagnetismo Fotonica e acustica - Photonics for ICT - Acustica, audio e segnali vocali ICT Gestionale, Smart City, Network, Cloud - Reti cognitive, mobile networks, wireless networks - Protection; safety security and risk assessment; quality - Cloud computing e sistemi distribuiti - Sensor networks RFID microelettronica - Gestione dei processi e ottimizzazione Intelligence ICT, Knowledge - Semantic computing, social media - Intelligenza artificiale e gestione della conoscenza - Comunicazione e formazione - Visione e interfacce uomo macchina Robotica, Automatica, Automotive, Dependability - Robotica, micro e nano robotica - ICT for mobility - Dependability and Formal method - Sistemi e automazione - Modelli e processi Ambientali Di seguito è riportata una tabella che mostra i diversi settori di ricerca per i Laboratori interessati. MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 17

18 Dipartimento Acronimo Laboratorio Referente Robotica, Automatica, Automotive, Dependability Intelligence ICT, Knowledge ICT Gestionale, Smart City, Network, Cloud Fotonica e acustica Bio: Informatica, Ingegneria, Elettronica Sistemi e Informatica DSI-ACL Automatic Control Laboratory M. Basso X Sistemi e Informatica DSI-VisComp Computational Vision Group C. Colombo X X X Sistemi e Informatica DSI-DISIT Distributed Systems and Internet Technology P. Nesi X X X X X Sistemi e Informatica DSI-GOL Global Optimization Laboratory F. Schoen X X X X Sistemi e Informatica DSI-ImgLab Image Analysis Laboratory P. Pala X Sistemi e Informatica DSI-DMA Machine Learning P. Frasconi, S. Marinai X X Sistemi e Informatica DSI-MA Matematica Applicata G. Frosali X Sistemi e Informatica DSI-MA Matematica Applicata G. Stefani X Sistemi e Informatica DSI-PCES Process Control and Environmental Systems S. MarsiliLibelli X Sistemi e Informatica DSI-RCL Resilient Computing Lab A. Bondavalli X Sistemi e Informatica DSI-ScInf Scienza dell'informazione E. Barcucci X Sistemi e Informatica DSI-ASLab Sistemi Adattativi L. Chisci, E. Mosca; X X Sistemi e Informatica DSI-STLab Tecnologie del Software Elettronica e Telecomunicazioni Elettronica e Telecomunicazioni Elettronica e Telecomunicazioni Elettronica e Telecomunicazioni Elettronica e Telecomunicazioni Elettronica e Telecomunicazioni Elettronica e Telecomunicazioni Elettronica e Telecomunicazioni Elettronica e Telecomunicazioni Elettronica e Telecomunicazioni Energetica "Sergio Stecco" Energetica "Sergio Stecco" G. Bucci, A. Fantechi, E. Vicario X X X DET-LAM Antenne e microonde G. Biffi Gentili X X X DET-LESC Elaborazione dei Segnali e Comunicazioni (LESC) E. DelRe X X DET-LabImm Elaborazione Immagini V. Cappellini X X DET-LabIB Ingegneria Biomedica C. Manfredi X X X X DET-Microwave Microelettronica ed Ingegneria delle Microonde G. Pelosi X DET-LMA Misure, affidabilita' e qualita M. Catelani X X X DET-MSDLAb Progettazione sistemi elettronici P. Tortoli X X DET-LaRT Reti di Telecomunicazione R. Fantacci X X DET_LRST DET-UCND D.E-IBIS Sistemi Telematici e Telerilevamento Ultrasuoni e Controlli Non Distruttivi Information-based Industrial Services D.E-MDM Robotica - MDM B. Allotta X Chimica "Ugo Schiff" CHIM Chinica A. Rosato X D. Giuli X X X E. Biagi X X M. Rapaccini X Fisica e Astronomia FIS-Nano Laboratorio Nanostrutture A. Gurioli X X Fisiopatologia Clinica DFC-Bio Biochimica M. Pazzagli X Italianistica LABLITA LABLITA E. Cresti, M. Moneglia X X Mecc e Tecn Industriali Mecc-TIPP TIPP M. Carfagni X X Medicina Interna MED-Corbetta Broncologia e Pneumologia L. Corbetta X X Psicologia Scienza della formazione La.Ps.R.I3 SF-LSC Lab. Psicologia per la Ricerca su Imprenditorialità, Innovazione e Laboratorio di Strategie della Comunicazione C. Odoardi X X L. Toschi X CERM CERM CERM C. Andreini X X X LENS LENS-Wiersma LENS D. Wiersma X X X MICC MICC MICC A. Del Bimbo X X Fondazione ICON ICON ICON MC Pettenati X X X X Tabella 7 Classificazione Laboratori per Macroaree di interesse MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 18

19 I progetti ICT Robotica A proposito delle macro aree sopra descritte, nella tabella successiva sono riportati i dati relativi alla progettazione europea per i progetti di Ricerca e Sviluppo riconducibili ad ICT Robotica per l Ateneo fiorentino. Questi includono quelli dei docenti dell Ateneo che hanno progetti appoggiati presso il Consorzio CNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni) e il Consorzio CIRMMP (Consorzio Interuniversitario Risonanze Magnetiche di Metallo Proteine). Data la presenza di altri consorzi interuniversitari, è probabile che questa composizione sia ancora una visione parziale del quadro general dei progetti in cui i docenti ed i ricercatori dell Università degli studi di Firenze sono coinvolti. MACROAREA NUMERO PROGETTI FINANZIAMENTO A Robotica, Automatica, Dependability B Intelligence ICT, Knowledge C ICT Gestionale, Network, Cloud D Fotonica e Acustica E BIO ICT Totale Tabella 8 Ripartizione progetti europei per Macroaree di interesse scientifico Numero Progetti per Macroaree E - BIO - ICT 24,4% A - Robotica, Automatica, Dependability 13,3% D - Fotonica e Acus tica 4,4% C - ICT Gestionale, Network, Cloud 20,0% B - Intelligence ICT, Knowledge 37,8% MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 19

20 Finanziamento per Macroaree D - Fotonica e Acus tica 1,0% E - BIO - ICT 14,6% A - Robotica, Automatica, Dependability 15,3% C - ICT Gestionale, Network, Cloud 15,7% B - Intelligence ICT, Knowledge 53,4% Riconoscimenti internazionali Alcuni awards: Certificate Appreciation Tetra Release2, Satellite Comunication Award, presence in the best 15 international researchers in software engineering for two years. Svariati best paper award a conferenze internazionali: ERCIM FMICS 2010, DMS 2011 SEKE, IEEE ICECCS, etc. 4 progetti selezionati nell'ambito dell'iniziativa Italia innovators, Shanghai Coordinamento ERCIM Working Group "Formal Methods for Industrial Critical Systems" partecipazione alla Network of Excellence SATNEX sulle Comunicazioni satellitari (FP7). Coordinamento progetti europei (attivi al 31/12/2011) [UNIFI CNIT (Cons. Naz. Interuniv. Per le Telecom.)] Coordinatore del progetto GEMOM Genetic Message Oriented Middleware (Programma FP7 ICT ) [UNIFI Laboratorio Europeo di Spettroscopie non Lineari] Coordinatore del progetto MALICIA Light Matter interfaces in absence of cavities (Programma FP7 ICT) [UNIFI] coodinamento di vari progetti ICT nell area media content and tool, intelligent content, automated computing grid come: AXMEDIS (FP6 IP), WEDELMUSIC (FP strep), IMAESTRO, MUSICNETWORK NOE. [UNIFI] Coordinatore del progetto ARROWS Archeological RObot systems for the World s Seas (Programma FP7 ICT) [UNIFI] Coordinatore del progetto ECLAP European collected library of artistic performance (Programma CIP PSP) [UNIFI] Coordinatore del progetto QUADMAP Quiet areas definition and management in action plans (Programma LIFE) [UNIFI] Coordinatore del progetto VICES Video Conferencing Educational Services (Programma TEMPUS) MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE 20

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE. Centro di servizi di ateneo per la Valorizzazione dei risultati della DEI

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE. Centro di servizi di ateneo per la Valorizzazione dei risultati della DEI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Centro di servizi di ateneo per la Valorizzazione dei risultati della MAPPATURA DELLE ATTIVITÀ E DELLE COMPETENZE, MACRO AREE STRATEGICHE DEI LABORATORI E CENTRI DI RICERCA,

Dettagli

Attenzione! il valore della Rimodulazione è superiore alla cifra di Negoziazione

Attenzione! il valore della Rimodulazione è superiore alla cifra di Negoziazione Riepilogo Dipartimento ICT Dipartimento ICT nel 2005 diretta nel terzi fondi diretta Reti in Tecnologia Wireless 434.890 79.788 712.457 94.953 578.280 351.500 94.000 Internet di prossima generazione 639.484

Dettagli

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio

POLITECNICO DI TORINO. Un università internazionale per il territorio POLITECNICO DI TORINO Un università internazionale per il territorio I valori Leader nella cultura politecnica Nazionale ed Internazionale Reputazione Eccellenza nell istruzione superiore e la formazione

Dettagli

Nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica AA14-15. http://www.dis.uniroma1.it/~ccl_ii/site/

Nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica AA14-15. http://www.dis.uniroma1.it/~ccl_ii/site/ Nuovo Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica AA14-15 http://www.dis.uniroma1.it/~ccl_ii/site/ Laurea Magistrale L obiettivo della laurea magistrale in Ingegneria informatica (Master of Science

Dettagli

Allegato 1) Mappatura Laboratori LABORATORI DI RICERCA E DI PROVA REGIONE TOSCANA ANNO 2015

Allegato 1) Mappatura Laboratori LABORATORI DI RICERCA E DI PROVA REGIONE TOSCANA ANNO 2015 Allegato 1) Mappatura Laboratori LABORATORI DI RICERCA E DI PROVA REGIONE TOSCANA ANNO 2015 20/10/2015 Num Ateneo/Dipartimento/Organizzazione di riferimento Comune PR 1 Pin S.c.r.l. Prato PO 2 LUCENSE

Dettagli

I progetti di ricerca del Dipartimento

I progetti di ricerca del Dipartimento Università di Pisa Dipartimento di Informatica I progetti di ricerca del Dipartimento Pisa, 12 13 giugno 2003 Progetti di ricerca Mix di progetti in essenziale alla luce dell evoluzione delle tecnologie

Dettagli

PROGETTO SIMOB STRUTTURA E OBIETTIVI 1. SCHEDA PROGETTO

PROGETTO SIMOB STRUTTURA E OBIETTIVI 1. SCHEDA PROGETTO PROGETTO SIMOB STRUTTURA E OBIETTIVI 1. SCHEDA PROGETTO Progetto: SIMOB - Sistema Integrato per l infomobilità Finanziatore: Regione Toscana Asse di finanziamento: APQ Competitività dei territori e delle

Dettagli

Ufficio Dottorato di Ricerca

Ufficio Dottorato di Ricerca AREA SERVIZI ALLA RICERCA E TRASFERIMENTO TECNOLOGICO Ufficio Dottorato di Ricerca DATE DELLE PROVE DEI DOTTORATI DI RICERCA DEL XXXI CICLO AREA BIOMEDICA DOTTORATO IN AREA DEL FARMACO E TRATTAMENTI INNOVATIVI

Dettagli

Casi di studio e progetti sull'innovazione informatica dei servizi logistici Rete Alta Tecnologia dell Emilia-Romagna Piattaforma ICT & Design

Casi di studio e progetti sull'innovazione informatica dei servizi logistici Rete Alta Tecnologia dell Emilia-Romagna Piattaforma ICT & Design Casi di studio e progetti sull'innovazione informatica dei servizi logistici Rete Alta Tecnologia dell Emilia-Romagna Piattaforma ICT & Design Lucia Mazzoni, ASTER IL SISTEMA REGIONALE DELLA RICERCA Università

Dettagli

Schema compilazione PROFILE

Schema compilazione PROFILE Schema compilazione PROFILE Nome del centro: PIN S.c.r.l. Servizi didattici e scientifici per l Università di Firenze web site: www.poloprato.unifi.it Direttore : Dr. Enrico Banchelli enrico.banchelli@pin.unifi.it;

Dettagli

Communication technologies and multimedia

Communication technologies and multimedia ELETTRONICA INFORMATICA TELECOMUNICAZIONI Corsi di laurea in: Ingegneria elettronica e delle telecomunicazioni Ingegneria informatica Corsi di laurea magistrale in: Ingegneria elettronica Ingegneria informatica

Dettagli

Università degli Studi di Perugia Valutazione della Didattica A.A.2008-2009 Facoltà di Ingegneria

Università degli Studi di Perugia Valutazione della Didattica A.A.2008-2009 Facoltà di Ingegneria INGEGNERIA CIVILE (Classe 8) ANALISI MATEMATICA 8,0 52 FISICA GENERALE II 7,9 56 IDRAULICA 7,6 71 LEGISLAZIONE OO.PP. E LAVORI 7,6 28 IDROLOGIA E INFRASTRUTTURE IDRAULICHE 7,6 111 DISEGNO CIVILE 7,5 65

Dettagli

WAVECOMM S.r.l. Partner tecnologico per l'innovazione. Profilo. Mission

WAVECOMM S.r.l. Partner tecnologico per l'innovazione. Profilo. Mission WAVECOMM S.r.l. Partner tecnologico per l'innovazione Profilo Wavecomm S.r.l. è una azienda specializzata nella progettazione e realizzazione di sistemi elettronici avanzati, focalizzata nei settori dell'elettronica

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome(i) / Cognome(i) Paolo Nesi Indirizzo(i) 6, Via Romagnosi, I-50139, Firenze, Italy Telefono(i) +39-335-5668674 (cell) +39-055-4796523 (ufficio) Fax

Dettagli

Servizi IUF Datacenter

Servizi IUF Datacenter Servizi IUF Datacenter Paolo Nesi CSAVRI & DISIT LAB, Distributed Systems and Internet Technology Lab, DINFO paolo.nesi@unifi.it 11 Dicembre 2013 Centri di Innovazione e Nuovi Servizi ICT 1 IUF servizi

Dettagli

Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl. Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT

Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl. Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT Il Centro Regionale Information Communication Technology CeRICT scrl Dott. Sergio Betti Direttore Generale CeRICT Storia CeRICT Il CeRICT nato nel 2002 come Progetto per la realizzazione di un centro di

Dettagli

Francesco Maria Senatore. Riepilogo degli argomenti già trattati

Francesco Maria Senatore. Riepilogo degli argomenti già trattati Francesco Maria Senatore Riepilogo degli argomenti già trattati Progetto Mattone Internazionale November 30 2011 Università degli Studi di Napoli, Via Mezzocannone 14, Napoli I Poli di Innovazione ed altre

Dettagli

L evoluzione e l impatto della ricerca sulla protezione del dato

L evoluzione e l impatto della ricerca sulla protezione del dato L evoluzione e l impatto della ricerca sulla protezione del dato INTELLIGENCE E INTERESSE NAZIONALE 19 Marzo 2014, Villa Ruspoli Piazza Indipendenza, 9 Firenze Prof. Paolo Nesi DISIT Lab Dipartimento di

Dettagli

Curriculum vitae del prof. Nicola Mazzocca

Curriculum vitae del prof. Nicola Mazzocca Curriculum vitae del prof. Nicola Mazzocca Attuale posizione accademica Nicola Mazzocca è professore ordinario di Sistemi di Elaborazione (settore ING INF/05) presso il Dipartimento di Informatica e Sistemistica

Dettagli

Start up innovative e incubatori

Start up innovative e incubatori Start up innovative e incubatori Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema L importanza delle competenze digitali nel settore delle imprese a favore dei giovani Marco Bellandi Fare

Dettagli

48 Laurea magistrale in Comunicazione multimediale Scienze

48 Laurea magistrale in Comunicazione multimediale Scienze 48 Laurea magistrale in Comunicazione multimediale Scienze C U R R I C O L A All interno del corso di laurea magistrale gli insegnamenti e le attività formative sono organizzate in modo da offrire percorsi

Dettagli

Protagonisti di INNOVAZIONE

Protagonisti di INNOVAZIONE Alessandra Raffone Responsabile Progetti di Innovazione e Finanza per l Innovazione Smart cities SHERIT Firenze, 4 Aprile 2013 1 Almaviva Chi siamo Protagonisti di INNOVAZIONE Il Gruppo Almaviva è il più

Dettagli

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche

Ageing at home. Esperienze idee soluzioni. nella Regione Marche Ageing at home Esperienze idee soluzioni nella Regione Marche Alcune caratteristiche della Regione La Regione Marche è caratterizzata: da un alto tasso di invecchiamento della popolazione da elevate aspettative

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo SAVERIO SALERNO UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTÀ DI INGEGNERIA DIPARTIMENTO DI INGEGNERIA

Dettagli

Italian Solar Concentration technologies for Photovoltaic systems

Italian Solar Concentration technologies for Photovoltaic systems Italian Solar Concentration technologies for Photovoltaic systems PL 125 Valorizzazione del know-how 1. Scheda per tutti i partner Nome completo, logo e link al sito web ufficiale dell azienda/ente di

Dettagli

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012

Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 Il ruolo delle infrastrutture nelle Smart Cities Livio Gallo - Direttore Infrastrutture e Reti di Enel 13 Settembre 2012 L evoluzione delle Infrastrutture Smart Electricity it Transportation Gas Communication

Dettagli

Tavoli tematici. Contributo. Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono (+39) 095 8182326 Giovanni.trombetta@selex-es.com www.selex-es.

Tavoli tematici. Contributo. Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono (+39) 095 8182326 Giovanni.trombetta@selex-es.com www.selex-es. VERSO LA STRATEGIA REGIONALE DELL INNOVAZIONE 2014-2020 Tavoli tematici Contributo 1 1. Dati proponente contributo Nome Giovanni Cognome Trombetta Ente/organizzazione di appartenenza Selex-ES Telefono

Dettagli

L Istituto Galileo GALILEI di Crema

L Istituto Galileo GALILEI di Crema L Istituto Galileo GALILEI di Crema in continuità con la sua proposta formativa propone, a partire dall a.s. 2010/11, corsi quinquennali di: - ISTITUTO TECNOLOGICO, diurni e serali (ex ITIS) - LICEO SCIENTIFICO

Dettagli

"Insegnamenti a scelta" suggeriti per il Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica (ex DM 270/04)

Insegnamenti a scelta suggeriti per il Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica (ex DM 270/04) "Insegnamenti a scelta" suggeriti per il Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica (ex DM 270/04) Settore dell'informazione Campi elettromagnetici ING- INF/02 9 1 1 LM Ingegneria Elettronica Dispositivi

Dettagli

Figure Professionali «Smart City» Smart People ESPERTO ICT. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Figure Professionali «Smart City» Smart People ESPERTO ICT. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Figure Professionali «Smart City» Smart People GREEN JOBS Formazione e Orientamento DESCRIZIONE ATTIVITA Il concetto di Smart City sta assumendo rilevanza sempre crescente e diverse città, anche in Italia,

Dettagli

Descrizione dell'impresa

Descrizione dell'impresa Denominazione : XENIA PROGETTI s.r.l. Azienda fondata nel 1990 Descrizione dell'impresa Sede: 95021 Acicastello (CT), Via Acicastello, 71 Forma giuridica: S.r.l. Settore: ICT- Progettazione, consulenza

Dettagli

La selezione dei brevetti più interessanti

La selezione dei brevetti più interessanti La selezione dei brevetti più interessanti # Titolo del brevetto Ambito applicativo 1 Dispositivo e procedimento di misurazione sonora e segnalazione 2 Sistema e metodo per misurare distanze, spostamenti

Dettagli

f a c o l t à d i INGEGNERIA

f a c o l t à d i INGEGNERIA f a c o l t à d i INGEGNERIA UNIVERSITÀ politecnica delle marche facoltà di Via Brecce Bianche, 12 60131 Tel. 071 2204778 INGEGNERIA Per informazioni più approfondite relative alla didattica dei singoli

Dettagli

Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence. Piattaforma ICT & Design

Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence. Piattaforma ICT & Design Quali e-service per l'azienda e le reti di impresa Progetto Essence Piattaforma ICT & Design IL SISTEMA REGIONALE DELLA RICERCA Università di Bologna Università di Ferrara Università ità di Modena e Reggio

Dettagli

Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba.

Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba. Il Digital Business Ecosystem per migliorare la qualità della vita in una Smart City Giuseppe VISAGGIO giuseppe.visaggio@uniba.it Dipartimento di Informatica Università di Bari Centro di Competenza ICT:

Dettagli

Distretto Tecnologico Campano. Ingegneria dei MAteriali Polimerici e Compositi e STrutture

Distretto Tecnologico Campano. Ingegneria dei MAteriali Polimerici e Compositi e STrutture Distretto Tecnologico Campano Ingegneria dei MAteriali Polimerici e Compositi e STrutture La filiera della conoscenza Politiche strutturali per la ricerca Politiche industriali Politiche economiche Alta

Dettagli

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma

SCUOLA DIGITALE. Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma SCUOLA DIGITALE Giuseppe Marucci Ispettore Tecnico MIUR- Roma Smart communities Alfabetizzazione informatica E-commerce Agenda digitale italiana E-government, Investimenti Sicurezza Infrastrutture Ricerca

Dettagli

Le Aziende del Distretto Green & High Tech presentano i loro progetti. Valorizzare le sinergie della rete per creare valore aggiunto

Le Aziende del Distretto Green & High Tech presentano i loro progetti. Valorizzare le sinergie della rete per creare valore aggiunto Le Aziende del Distretto Green & High Tech presentano i loro progetti Valorizzare le sinergie della rete per creare valore aggiunto SEM Communication Maurizio Colombo Presidente CdA 10-15 Aprile 2014 APA

Dettagli

1 di 5 18/10/2012 01:36

1 di 5 18/10/2012 01:36 Server: localhost Database: corsi_parole_poli Tabella: orientamento Mostra Struttura SQL Cerca Inserisci Esporta Importa Operazioni Svuota Elimina Visualizzazione record 0-158 (159 Totali, La query ha

Dettagli

Università e trasferimento tecnologico

Università e trasferimento tecnologico UNIVERSITÀ DI BOLOGNA CENTRO INTERDIPARTIMENTALE DI RICERCA INDUSTRIALE INFORMATION AND COMMUNICATION TECHNOLOGIES (CIRI-ICT) Prof. Marco Chiani Direttore Responsabili scientifici: Prof. F. Callegati,

Dettagli

IL RETTORE. la Legge 30/12/2010 n. 240 ed, in particolare, l art. 2 comma 2 lett. a) e b);

IL RETTORE. la Legge 30/12/2010 n. 240 ed, in particolare, l art. 2 comma 2 lett. a) e b); U.S.R. DR/2013/103 del 11/01/2013 Firmatari: MASSIMO MARRELLI IL RETTORE VISTA la Legge 30/12/2010 n. 240 ed, in particolare, l art. 2 comma 2 lett. a) e b); lo Statuto dell Ateneo emanato con Decreto

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI PASQUALE D'ANDRETI. Nome

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI PASQUALE D'ANDRETI. Nome F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome PASQUALE D'ANDRETI Telefono +39-0776-2993348 Fax +39-0776-299-3908 E-mail dandreti@unicas.it Nazionalità

Dettagli

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici

Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Tecnologie di conversione e gestione dei flussi energetici Ravenna, 26 Settembre 2012 Tiziano Terlizzese NIER Ingegneria S.p.A. IL RAGGRUPPAMENTO La rete di imprese è composta da 3 PMI con un alta propensione

Dettagli

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento

Finalità. Requisiti soggetto proponente. Attività oggetto di finanziamento Bando di concorso per la concessione di contributi alle pmi per favorire lo sviluppo di progetti, prodotti, servizi, processi e modelli organizzativi innovativi nonche l adozione di tecnologie e servizi

Dettagli

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI CITTI PAOLO. Università degli Studi Guglielmo Marconi. via Plinio, 44 00193 Roma p.citti@unimarconi.

F ORMATO EUROPEO INFORMAZIONI PERSONALI CITTI PAOLO. Università degli Studi Guglielmo Marconi. via Plinio, 44 00193 Roma p.citti@unimarconi. F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono e Fax UFFICIO E-mail CITTI PAOLO Roma via Plinio, 44 00193 Roma p.citti@unimarconi.it Nazionalità Italiana Data di

Dettagli

S.I.S.TE.MA. ABRUZZO

S.I.S.TE.MA. ABRUZZO Sviluppo e Innovazione dei Settori Terziario e Manifatturiero in Abruzzo: Presentazione del Progetto L Aquila, 23 Maggio 2007 Presentazione del Progetto Il progetto S.I.S.TE.MA. Abruzzo nasce come risposta

Dettagli

Università di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali

Università di Pisa Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali Corso di Laurea Specialistica in Informatica (classe 23/S: Informatica) Corso di Laurea Specialistica in Tecnologie Informatiche (classe 23/S: Informatica)

Dettagli

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO

BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO BIENNIO DI SECONDO LIVELLO IN DISCIPLINE MUSICALI MUSICA ELETTRONICA E TECNOLOGIE DEL SUONO Requisiti d'ammissione Dal Regolamento didattico del Conservatorio di Como Ex Art. 24: Ammissione ai corsi di

Dettagli

Area di Ricerca di Bologna Saluto ai partecipanti del progetto Stencil

Area di Ricerca di Bologna Saluto ai partecipanti del progetto Stencil Area di Ricerca di Bologna Saluto ai partecipanti del progetto Stencil Settimana del ventennale dell Area all interno delle celebrazioni dei 90 anni del CNR C.N.R. Area della Ricerca di Bologna 14 NOVEMBRE

Dettagli

Tabella 6: Tipologie di azioni della Società dell Informazione, Progetti di InnovaPuglia

Tabella 6: Tipologie di azioni della Società dell Informazione, Progetti di InnovaPuglia Tabella 6: della Società dell Informazione, Asse I - Infrastruttura a banda larga 1. Completamento della copertura a banda larga degli Enti pubblici e dei siti strategici per l erogazione di servizi di

Dettagli

NUOVI PROFILI DI INGEGNERE NEL TRASPORTO FERROVIARIO

NUOVI PROFILI DI INGEGNERE NEL TRASPORTO FERROVIARIO NUOVI PROFILI DI INGEGNERE NEL TRASPORTO FERROVIARIO Dipartimento di Ingegneria dell Informazione ed Ingegneria Elettrica Università degli Studi di Salerno ESIGENZE ATTUALI Aumento delle funzioni/prestazioni

Dettagli

darts Software & Engineering Consulenza Progettazione System Integration ITS BSS New Media Company www.darts.it

darts Software & Engineering Consulenza Progettazione System Integration ITS BSS New Media Company www.darts.it Software & Engineering Consulenza Progettazione System Integration ITS BSS New Media Company www..it 1 Company Darts Engineering è pmi di consulenza, progettazione e system integration in ambito ICT, che

Dettagli

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3

DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA PRADAC INFORMATICA. L azienda pag. 1. Gli asset strategici pag. 2. L offerta pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA L azienda pag. 1 Gli asset strategici pag. 2 L offerta pag. 3 Il management Pradac Informatica pag. 5 Scheda di sintesi pag. 6 Contact: Pradac Informatica Via delle

Dettagli

INGEGNERIA INFORMATICA E ROBOTICA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE

INGEGNERIA INFORMATICA E ROBOTICA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE INGEGNERIA INFORMATICA E ROBOTICA CORSO DI LAUREA MAGISTRALE Obiettivo didattico CORSO DI LAUREA MAGISTRALE IN INGEGNERIA INFORMATICA E ROBOTICA Il corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica

Dettagli

Via Orazio Raimondo, 18 00173 Roma http://fondazioneinuit.it/

Via Orazio Raimondo, 18 00173 Roma http://fondazioneinuit.it/ Via Orazio Raimondo, 18 00173 Roma http://fondazioneinuit.it/ Introduzione La Fondazione Universitaria INUIT è la Fondazione dell Università degli Studi di Roma Tor Vergata costituita ai sensi dell art.

Dettagli

AGENZIA EUR-ACE. CORSO DI FORMAZIONE PER VALUTATORI Roma, 6-7-8 e 20-21 ottobre 2010 sede della Fondazione CRUI Piazza Rondanini, 48 00186 Roma

AGENZIA EUR-ACE. CORSO DI FORMAZIONE PER VALUTATORI Roma, 6-7-8 e 20-21 ottobre 2010 sede della Fondazione CRUI Piazza Rondanini, 48 00186 Roma AGENZIA EUR-ACE CORSO DI FORMAZIONE PER VALUTATORI Roma, 6-7-8 e 20-21 ottobre 2010 sede della Fondazione CRUI Piazza Rondanini, 48 00186 Roma Il programma potrebbe subire alcune variazioni Premessa Il

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II RELAZIONE SULLE ATTIVITÀ DI RICERCA, DI FORMAZIONE E DI TRASFERIMENTO TECNOLOGICO (L. 1/2009 * ) - ANNO 2014 - * Ex art.3 quater D.L. n. 180/2008 convertito con legge 1/2009. Disposizioni urgenti per il

Dettagli

ICT e Smart Cities. ICT for Smart Societies Degree Politecnico di Torino 10 giugno 2016. Donatella Mosso Torino Smart City e Torino Wireless

ICT e Smart Cities. ICT for Smart Societies Degree Politecnico di Torino 10 giugno 2016. Donatella Mosso Torino Smart City e Torino Wireless ICT e Smart Cities ICT for Smart Societies Degree Politecnico di Torino 10 giugno 2016 Donatella Mosso Torino Smart City e Torino Wireless Di cosa vi parlo Le smart city, definizioni, opportunità, Nuovi

Dettagli

CURRICULUM VITAE di Salvatore Gaglio

CURRICULUM VITAE di Salvatore Gaglio Salvatore Gaglio 1 CURRICULUM VITAE di Salvatore Gaglio LUOGO DI NASCITA: Agrigento DATA DI NASCITA: 11 aprile 1954 Posizioni attuali Professore ordinario di Intelligenza Artificiale (Sett. disc. ING-INF/05

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica e dell'automazione. Dipartimento di Ingegneria

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica e dell'automazione. Dipartimento di Ingegneria UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA Corso di laurea magistrale in Ingegneria Informatica e dell'automazione Dipartimento di Ingegneria Obiettivo didattico INGEGNERIA INFORMATICA E DELL'AUTOMAZIONE La Laurea

Dettagli

GARR. Gruppo per l Armonizzazione delle Reti della Ricerca. Dr Stelluccio Fiumara

GARR. Gruppo per l Armonizzazione delle Reti della Ricerca. Dr Stelluccio Fiumara GARR Gruppo per l Armonizzazione delle Reti della Ricerca Dr Stelluccio Fiumara GARR È la rete telematica nazionale italiana a banda ultra larga dedicata al mondo dell Università e della Ricerca. 2/37

Dettagli

facoltà di INGEGNERIA

facoltà di INGEGNERIA facoltà di INGEGNERIA INGEGNERIA Via Brecce Bianche, Monte Dago 60100 Ancona Tel. 071 2204778 Sistema Gestione Qualità Certificato RINA 10039/03/S Registrazione IQNet IT-33732 Corsi di Laurea Triennale

Dettagli

Sistemi di biblioteche digitali per la ricerca e la didattica: l esperienza del CNR-ISTI

Sistemi di biblioteche digitali per la ricerca e la didattica: l esperienza del CNR-ISTI Sistemi di biblioteche digitali per la ricerca e la didattica: l esperienza del CNR-ISTI Stefania Biagioni e Donatella Castelli Istituto di Scienza e Tecnologie dell Informazione A Faedo CNR stefania.biagioni@isti.cnr.it

Dettagli

SEZIONE I OFFERTA DIDATTICA

SEZIONE I OFFERTA DIDATTICA 1 SEZIONE I OFFERTA DIDATTICA INTRODUZIONE 1 Per i Corsi di Studi di Ingegneria dell Università degli Studi di Roma Tor Vergata viene applicato, dall A.A. 2008/2009, un ordinamento didattico conforme

Dettagli

Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna. Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR

Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna. Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR Le politiche di ricerca e sviluppo della Regione Emilia-Romagna Morena Diazzi Autorità di Gestione POR FESR Il POR FESR Emilia Romagna ASSE 1 Ricerca industriale e trasferimento tecnologico 115 milioni

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

APPROVAZIONE DELLE ARTICOLAZIONI ORGANIZZATIVE E DELLE FUNZIONI, DI CUI ALL'ART. 8 DELLE "LINEE GENERALI DI ORGANIZZAZIONE DELL'ATENEO ":

APPROVAZIONE DELLE ARTICOLAZIONI ORGANIZZATIVE E DELLE FUNZIONI, DI CUI ALL'ART. 8 DELLE LINEE GENERALI DI ORGANIZZAZIONE DELL'ATENEO : Allegato al D.D. n. 3/2015, prot. n. 3530 del 29.01.2015 APPROVAZIONE DELLE ARTICOLAZIONI ORGANIZZATIVE E DELLE FUNZIONI, DI CUI ALL'ART. 8 DELLE "LINEE GENERALI DI ORGANIZZAZIONE DELL'ATENEO ": - RETTORATO

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria. Corsi di Studio in Ingegneria Informatica Laurea - Laurea Magistrale

Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria. Corsi di Studio in Ingegneria Informatica Laurea - Laurea Magistrale Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Corsi di Studio in Ingegneria Informatica Laurea - Laurea Magistrale a.a. 2010/2011 Presidente: Prof. Stefano Russo [titolo presentazione]

Dettagli

Programma Regionale per la Ricerca Industriale, l Innovazione e il Trasferimento Tecnologico

Programma Regionale per la Ricerca Industriale, l Innovazione e il Trasferimento Tecnologico Programma Regionale per la Ricerca Industriale, l Innovazione e il Trasferimento Tecnologico Elisabetta Toschi Obiettivo Nuova politica industriale, per un nuovo sistema produttivo basato sulla conoscenza,

Dettagli

CURRICULUM'VITAE'ET'STUDIORUM''/'PROF.'ING.'VINCENZO'GALDI'

CURRICULUM'VITAE'ET'STUDIORUM''/'PROF.'ING.'VINCENZO'GALDI' CURRICULUM'VITAE'ET'STUDIORUM''/'PROF.'ING.'VINCENZO'GALDI' VincenzoGaldi,ènatoaSalerno,doverisiede,il03Marzo1967.ÈsposatoconMariaRosaria. Formazione' Nel 1994 ha conseguito con Lode la laurea in Ingegneria

Dettagli

ESPERTO IN DIAGNOSI E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI

ESPERTO IN DIAGNOSI E CERTIFICAZIONE ENERGETICA DEGLI EDIFICI C.R.E.A CENTRO STUDI SUL RISPARMIO ENERGETICO E SULLA QUALITA AMBIENTALE ENERGY SAVING AND ENVIRONMENTAL QUALITY RESEARCH CENTRE Via S.Giustina 14 55100 Lucca ITALY www.studienergetici.it Phone: 0039 0583

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome ANISETTI MARCO Indirizzo Vicolo Piave 7 26010 Pianengo (Cr) Telefono 328-7016227 Fax E-mail marco.anisetti@unimi.it

Dettagli

Programma Network Scuola-Impresa. Valorizzare l avventura educativa negli Istituti di scuola secondaria

Programma Network Scuola-Impresa. Valorizzare l avventura educativa negli Istituti di scuola secondaria Programma Network Scuola-Impresa Valorizzare l avventura educativa negli Istituti di scuola secondaria L Associazione Centro ELIS L Associazione Centro ELIS promuove attività formative e di solidarietà

Dettagli

Applicazioni in ambito biomedico e socio-sanitario di problemi inversi di grande complessità. Prof. Luca Zanni

Applicazioni in ambito biomedico e socio-sanitario di problemi inversi di grande complessità. Prof. Luca Zanni Applicazioni in ambito biomedico e socio-sanitario di problemi inversi di grande complessità Prof. Luca Zanni APPLICAZIONI IN AMBITO BIOMEDICO E SOCIO-SANITARIO DI PROBLEMI INVERSI DI GRANDECOMPLESSITÀ

Dettagli

MIUR. I nuovi. Istituti Tecnici

MIUR. I nuovi. Istituti Tecnici I nuovi Istituti Tecnici NUOVO IMPIANTO ORGANIZZATIVO 2 SETTORI, 11 INDIRIZZI SETTORE ECONOMICO SETTORE TECNOLOGICO 1. Amministrazione, Finanza e Marketing; 2. Turismo 1. Meccanica, Meccatronica ed Energia

Dettagli

Istituto Tecnico Superiore Technologies Talent Factory

Istituto Tecnico Superiore Technologies Talent Factory Istituto Tecnico Superiore Technologies Talent Factory Sede: I.I.S. Giuseppe Luigi Lagrange Milano, Via Litta Modignani, 65 20161 Milano Area Tecnologica: Tecnologie dell informazione e della comunicazione

Dettagli

Vulnerabilità dei sistemi informatici Modelli e tecniche per l'assessment e il management del rischio

Vulnerabilità dei sistemi informatici Modelli e tecniche per l'assessment e il management del rischio Tecnologie ICT per le Piccole e Medie Imprese Ciclo di Seminari sulle Tecnologie ICT per le Piccole e Medie Imprese Vulnerabilità dei sistemi informatici Modelli e tecniche per l'assessment e il management

Dettagli

INVESTIRE A L AQUILA Territorio, Economia, Opportunità di Investimento

INVESTIRE A L AQUILA Territorio, Economia, Opportunità di Investimento INVESTIRE A L AQUILA Territorio, Economia, Opportunità di Investimento L Aquila (71.000 abitanti) è ubicata al centro dell Italia, a ridosso di grandi poli urbani: Roma e Pescara - raggiungibili in poco

Dettagli

I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione

I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione 4 HEALTHCARE SUMMIT I nuovi modelli del Sistema Sanità: sostenibilità, digitalizzazione ed innovazione Contributo alla tavola rotonda: Nuovi Business Models ed Innovazione Tecnologica per il SSN: risparmiare

Dettagli

Corso di Studio in Ingegneria dell Automazione. Open Day 15 Febbraio 2014

Corso di Studio in Ingegneria dell Automazione. Open Day 15 Febbraio 2014 Corso di Studio in Ingegneria dell Automazione Open Day 15 Febbraio 2014 L Ingegneria dell Automazione E la scienza, la tecnica, la professione che si prefigge di progettare sistemi di controllo automatici,

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Corso di laurea magistrale in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni. Dipartimento di Ingegneria

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA. Corso di laurea magistrale in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni. Dipartimento di Ingegneria UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PERUGIA Corso di laurea magistrale in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni Dipartimento di Ingegneria INGEGNERIA ELETTRONICA E DELLE TELECOMUNICAZIONI Obiettivo didattico

Dettagli

I COMPONENTI Prof. Adriano De Maio Dr. Marco Di Fonzo

I COMPONENTI Prof. Adriano De Maio Dr. Marco Di Fonzo CHI SIAMO Il Centro di ricerca sui sistemi aeromobili a pilotaggio remoto (CR-SAPR) è istituito presso la Link Campus University con lo scopo di promuovere la ricerca in ambito universitario ed il dibattito

Dettagli

10-Classe delle lauree in ingegneria industriale Nome del corso

10-Classe delle lauree in ingegneria industriale Nome del corso Università Università degli studi di Genova Trieste Altre Università (convenzioni Pisa interuniversitarie) Napoli Federico II Classe 10-Classe delle lauree in ingegneria industriale Nome del corso Ingegneria

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo BORDONI GIANFRANCO VIA ENRICO FERMI 46/2 23010 BERBENNO DI VALTELLINA (SONDRIO) ITALIA Telefono

Dettagli

FACILITATORE DIGITALE

FACILITATORE DIGITALE Figure Professionali «Smart City» Smart People GREEN JOBS Formazione e Orientamento DESCRIZIONE ATTIVITA Oggi in Europa circa il 30-40% delle persone anziane, dei disabili, delle donne, delle persone con

Dettagli

operatore in telecomunicazioni

operatore in telecomunicazioni ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER L INDUSTRIA E L ARTIGIANATO C. MOLASCHI sede mezzi di trasporto 20095 Cusano Milanino via Mazzini 30 tel. 02-6133695 6198610 fax 02 6134078 www.ipsiamolaschi.it e mail

Dettagli

La Laurea Magistrale in Informatica 2014-15

La Laurea Magistrale in Informatica 2014-15 Università degli studi di Udine La Laurea Magistrale in Informatica 2014-15 Consiglio del Corso di Studi (CCS) in Materie Informatiche Aprile 2014 E-mail: tutoratoinformatica@uniud.it Il piano di studi

Dettagli

Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita nel 2005

Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita nel 2005 Ente: TLS - TOSCANA LIFE SCIENCES Rappresentante nell Organo Gestionale: Carla Ghelardini Periodo di competenza: anno 2013 A - IDENTITÀ Toscana Life Sciences è una Fondazione senza scopo di lucro costituita

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà di Ingegneria Anno Accademico 2007/2008

Dettagli

MANIFESTO DEGLI STUDI DI INGEGNERIA CIVILE A.A. 2006-07 Laurea specialistica - Percorso didattico IDRAULICA

MANIFESTO DEGLI STUDI DI INGEGNERIA CIVILE A.A. 2006-07 Laurea specialistica - Percorso didattico IDRAULICA MANIFESTO DEGLI STUDI DI INGEGNERIA CIVILE A.A. 2006-07 Laurea specialistica - Percorso didattico IDRAULICA 1 Anno: 1 semestre Analisi matematica 3 A MAT/05 6 60 Metodi della ricerca operativa A MAT/09

Dettagli

Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014

Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014 PAGINA 19 Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014 Informiamo le aziende che la Camera di Commercio di Cuneo, in collaborazione con

Dettagli

Laurea magistrale in Data Science

Laurea magistrale in Data Science Laurea magistrale in Data Science Data Scientist: the sexiest job of the 21st century [Harvard Business Review 2012] Professione di analista di big data diffusa da piu' di 10 anni in startup, industrie

Dettagli

PRIMA GIORNATA DELL INNOVAZIONE

PRIMA GIORNATA DELL INNOVAZIONE PRIMA GIORNATA DELL INNOVAZIONE LIVORNO - 5 Dicembre 2008 Dr. Rossi Raffaele - Rigel Engineering srl www.rigel.li.it 1 Company Profile Nasce nel 1992 per iniziativa di un gruppo di ricercatori che si staccano

Dettagli

Security. Security. Security. Data Center & Cloud Services. Security. Internet of Things. Internet of Things Internet of Things Security

Security. Security. Security. Data Center & Cloud Services. Security. Internet of Things. Internet of Things Internet of Things Security managing complexity Azienda Akhela è un azienda innovativa in rapida crescita che è diventata un attore importante e riconosciuto nel mercato IT italiano e che si sta affacciando con successo nel mercato

Dettagli

Università di Bologna: una strategia di intervento per promuovere l'integrazione dei servizi di e-learning

Università di Bologna: una strategia di intervento per promuovere l'integrazione dei servizi di e-learning Università di Bologna: una strategia di intervento per promuovere l'integrazione dei servizi di e-learning Centro E-learning Ateneo Bologna (CELAB) Valentina Comba Andrea Reggiani - Teramo, 14/12/ 2006

Dettagli

Il ruolo degli ingegneri clinici sulla sicurezza dei dispositivi medici

Il ruolo degli ingegneri clinici sulla sicurezza dei dispositivi medici Il ruolo degli ingegneri clinici sulla sicurezza dei dispositivi medici Dott. Ing. PAOLA FREDA Direttore S.C. Ingegneria Clinica S. Giovanni Battista AO Città della Salute e della Scienza di Torino Coordinatore

Dettagli

CApitolo 7 la ricerca nel CAmpo delle scienze della vita

CApitolo 7 la ricerca nel CAmpo delle scienze della vita Capitolo 7 La ricerca nel campo delle scienze della vita 7. la ricerca nel campo delle scienze della vita Promozione e valorizzazione della ricerca per il Sistema sanitario regionale In ambito di promozione

Dettagli

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DI CONCERTO CON IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE

IL MINISTRO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA DI CONCERTO CON IL MINISTRO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E L INNOVAZIONE Testo aggiornato al 10 ottobre 2012 Decreto ministeriale 11 novembre 2011 Gazzetta Ufficiale 22 febbraio 2012, n. 44 Equiparazione dei diplomi delle scuole dirette a fini speciali, istituite ai sensi del

Dettagli

Indirizzo Biomedica: Il ruolo

Indirizzo Biomedica: Il ruolo Indirizzo Biomedica: Il ruolo Sviluppare metodi quantitativi per l'analisi dei sistemi biologici metodi di acquisizione ed elaborazione di dati e segnali biomedici metodi di elaborazione di immagini biologiche

Dettagli

96 9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10

96 9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 96 9.3.2011 - BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA - N. 10 REGIONE TOSCANA Direzione Generale Competitività del Sistema Regionale e Sviluppo delle Competenze Area di Coordinamento Industria, Artigianato,

Dettagli